Sei sulla pagina 1di 12

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

Premessa
Nellottica della valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del territorio di Bibbiena, spicca il Santuario di Santa Maria del Sasso,
splendido complesso architettonico del Rinascimento e scrigno indiscusso
di capolavori delle arti cosiddette maggiori (statue e dipinti), ma anche
di numerose testimonianze di arti minori, che al pari delle altre e forse,
anzi, in misura pi vibrante e sentita danno forma a quanto lUNESCO ha
recentemente definito quale patrimonio culturale immateriale dellumanit: cio linsieme di tradizioni, espressioni e prassi che determinati gruppi
sociali si sono trasmessi di generazione in generazione, riconoscendoli fondanti per la propria identit comunitaria.
Muovendo da questi principi, prende corpo lidea di unesposizione rivolta
alla cittadinanza di Bibbiena e del territorio circostante, incentrata su alcuni
manufatti che oltre al valore materiale di splendidi oggetti darte o di alto
artigianato contraddistingue da secoli la religiosit del Santuario di Santa
Maria del Sasso e, pi in generale, la tradizione popolare: le effigi dei Divini
Infanti, ovvero i Bambinelli.

I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso


La consuetudine di realizzare simili manufatti in terracotta cera o cartapesta,
mediante appositi stampi (alcuni dei quali tuttora conservati presso il convento), sembra derivare dallarea lucchese, ed una caratteristica della vita
delle comunit conventuali femminili a partire dal XVII-XVIII secolo. Allinterno della clausura, tra gli altri lavori necessari al sostentamento del convento, le suore dedicavano parte del loro tempo alla produzione dei Bambinelli, sia per le pratiche religiose del santuario, sia come oggetti da vendere
o, piuttosto, donare alle persone esterne in cambio di offerte.
La realizzazione dei Bambinelli, comunque, assumeva significati pi profondi e simbolici: ad esempio, la cera che si utilizzava era lavanzo del cero

Nelle pagine successive:


Bambini Ges in mostra
sec. XVII

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

10

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

11

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

della Pasqua appena trascorsa (a significare che Cristo, luce del mondo,
nato, morto e risuscitato per la salvezza delluomo); i capelli veri apposti
alle statue, invece, erano quelli che le giovani professe si radevano al momento di entrare in convento, dichiarando cos la propria rinuncia al mondo
allessere spose e madri e la volont di gestare in s un Figlio diverso.
Le suore realizzavano anche le splendide vesti che ornano tuttora i Bambinelli, con ricami preziosi e raffinati.
Intorno ai Divini Infanti si sviluppavano poi le varie pratiche devote del
tempo di Natale: processioni, presepi, sacre rappresentazioni, etc

Lesposizione
Il progetto, curato dagli storici dellArte Alessadro Grassi, Michel Scipioni
e Francesco Traversi, prevede lesposizione di una dozzina di Bambinelli,
alcuni dei quali custoditi ancora nelle teche originali, e dei loro stampi preparatori, provenienti per la maggior parte dal Santuario di Santa Maria del
Sasso e quindi mai visti dal pubblico perch conservati in clausura , ma
anche dalla Chiesa di San Francesco e da alcuni generosi privati, allinterno
delle due Sale del Museo Archeologico di Bibbiena destinate a manifestazioni temporanee.
Lesposizione, curata dallarchitetto Samuela Ristori, dovrebbe tenersi preferibilmente nel periodo natalizio cos da sposarsi appieno con il tema della
mostra , e durare almeno fino a febbraio, per permettere, non solo al pubblico di parteciparvi, ma anche una maggiore opportunit di introiti attraverso la bigliettazione, da parte dellente organizzatore.

dano, nota semplicemente come


suor Petra, suora di Santa Maria del Sasso, che partir a breve.
Come le sue consorelle, suor Petra
si occupava del corredo dei Bambinelli ed alcuni di loro recano le
vesti ricamate da lei.

Arezzo);

Il catalogo

Saggi:

La funzione culturale e il valore

La fortuna della tipologia dei


Bambini Ges di Francesco Traversi;

Suo Candida op (Santuario Santa Maria del Sasso).


Introduzione:
a cura di Alessandro Grassi
Michel Scipioni Francesco Traversi.

artistico dei manufatti saranno


illustrati da un adeguato apparato illustrativo e da un catalogo
dove, oltre alle schede tecniche di
ciascuna opera, alcuni saggi introduttivi presenteranno le origini e
la diffusione dei Divini Infanti, sia
in ambito generale e regionale che
nello specifico di Santa Maria del
Sasso, nonch i significati profondi
di questa tradizione.

I Bambinelli di Santa Maria del


Sasso di Alessandro Grassi;
Tecniche di realizzazione di Michel Scipioni;
Le vesti dei Bambini Ges della
Prof. Isabella Bigazzi (Universit
degli Studi di Firenze);
Differenze e affinit dei Bambinelli di Santa Maria con quelli Siciliani, Tiziana Crivello (Universit
di Palermo);

Il catalogo, la cui ideazione in


fase progettuale, dovrebbe essere
cos articolato:
Presentazioni:
Comune di Bibbiena;

La coincidenza con il processo di beatificazione di suor Petra


Un evento significativo per Bibbiena su cui la mostra pu servire a richiamare attenzione, poi, il processo di beatificazione di suor Maria Petra Gior-

12

Catalogo delle opere:

Don Raffaelle Mennitti (Parrocchia di Bibbiena);

schede a cura dei curatori o di


collaboratori.

Vescovo di Arezzo (Diocesi di

13

Nelle pagine successive:


Alcune vedute del
Santuario

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

14

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

15

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

16

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

17

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

18

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

19

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

20

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

21

EGO VOBIS SIGNUM - I Divini Infanti di Santa Maria del Sasso

Il Comitato scientifico
Michel Scipioni
Alessandro Grassi
Alessia Raggioli
Francesco Traversi
Isabella Bigazzi
Maria Concetta Di Natale
Suor Candida

Il comitato organizzatore
Padre Raffaele
Francesca Nassini
Samuela Ristori
Silvia Zichella
Giorgio Innocenti
Gianno Sassi
Francesco Trenti

23