Sei sulla pagina 1di 14

IL CONTRATTO

1. L'accordo :
a)
l'incontro tra due o pi volont.
b)
l'espressione di un'unica volont.
c)
l'incontro tra due o pi volont, in presenza di testimoni,
pena la nullit del contratto.

2. Si ha nullit del contratto:


a)
b)
c)

quando le prestazioni delle parti non sono in equilibrio.


quando il contratto stato concluso sotto minaccia.
quando manca uno degli elementi essenziali.

3. La definizione del contratto di assicurazioni :


a)
pone una distinzione tra assicurazioni contro i danni e
assicurazioni sulla vita.
b)
non pone alcun tipo di distinzione.
c)
pone una distinzione tra assicurazioni sulla vita e
assicurazioni di responsabilit civile.

4. Il trasferimento del rischio dal singolo alla


collettivit:
d)
ha funzione antisociale perch fa sopportare a molti ci
che dovrebbe sopportare il singolo individuo;
e)
ha funzione sociale perch sul piano economico elimina il
rischio;
f)
ha funzione sociale perch rende i non assicurati colpevoli
dei danni che i rischi non coperti alla lunga provocano.

5. Rossi assicura sulla vita la moglie e indica come


beneficiario il figlio.
a)
Rossi contraente e assicurato e la moglie beneficiaria;
b)
Rossi contraente e assicurato e il figlio beneficiario;
c)
Rossi contraente, la moglie assicurata e il figlio
beneficiario.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

CREDITOR PROTECTION INSURANCE (CPI)

1. Propongo una polizza Creditor Protection Insurance


(CPI) al Cliente che sottoscrive un finanziamento e
questultimo sostiene che ha gi una polizza vita.
Cosa posso rispondere?
a) inutile fare anche la polizza CPI perch in caso di decesso
gli eredi riceverebbero lindennizzo della sola polizza Vita.
b) conviene sottoscrivere anche la polizza CPI innanzitutto
perch questultima andrebbe a chiudere il suo debito con
la Banca/Societ finanziaria, poi perch la polizza CPI ha pi
garanzie rispetto a una normale polizza vita ed ancora
perch con la polizza CPI non sarebbero intaccati i capitali
garantiti da altre polizze Vita.
c) poich la polizza CPI ha pi garanzie della polizza Vita,
suggerisco di sottoscrivere la polizza CPI e di disdettare la
polizza Vita.

2. Quali sono alcuni dei principali vantaggi del Cliente


ad acquistare il prodotto CPI direttamente dal
dealer/convenzionato piuttosto che in unagenzia di
assicurazioni?
a) la CPI prevede, oltre che indubbi vantaggi economici e di
garanzie non acquistabili sul mercato tradizionale, facilit di
adesione e comodit nel pagamento rateizzato del
premio.
b) ha una durata pi lunga rispetto ad un prodotto Vita
tradizionale.
c) nessun vantaggio.

3. Nell'assicurazione per conto altrui o per conto di chi


spetta, quale delle 3 affermazioni corretta?
a) sul contraente gravano gli obblighi, ma anche i diritti.
b) gli obblighi gravano sull'assicurato.
c) gli obblighi gravano sul contraente e l'assicurato gode dei
diritti derivanti dal contratto.

4. Cosa sintende per persona assicurabile dal


programma assicurativo CPI abbinato al credito al
consumo?
a) il Cliente persona fisica che ha sottoscritto il finanziamento
e che al momento delladesione allassicurazione rientra nei

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

limiti di et previsti e sottoscrive la dichiarazione di buono


stato di salute e di pieno impiego.
b) la figura del garante o coobbligato del contratto di
finanziamento.
c) qualsiasi persona fisica venga indicata dal Cliente titolare
del contratto di finanziamento.

5. La garanzia Inabilit Temporanea Totale :


a) uno degli eventi che garantisce il capitale residuo a partire
dalla data in cui viene certificata.
b) lincapacit totale e permanente al lavoro.
c) lincapacit totale ad attendere alle proprie occupazioni per
un periodo di tempo limitato e che garantisce un certo
numero di rate in scadenza.

6. La garanzia di polizza Perdita involontaria di impiego


:
a) la perdita dellimpiego a seguito delle dimissioni
dellassicurato.
b) la perdita dellimpiego a seguito di giustificato motivo
oggettivo (art.3 legge n.604/1966).
c) la perdita dellimpiego a seguito di licenziamento
dellAssicurato per giusta causa.

7. In quali dei seguenti casi lAssicuratore indennizzer


il debito residuo del finanziamento in linea capitale ?
a) In caso di evento grave che comprometta per sempre la
capacit di produrre reddito come in caso di Decesso,
Invalidit permanente e totale o Malattia grave (Ictus,
infarto, neoplasie, ecc).
b) In caso di Perdita involontaria dimpiego.
c) In caso di Ricovero ospedaliero

8. E vero che alcune garanzie del programma


assicurativo ruotano in base alla professione
svolta dallAssicurato al momento del sinistro ?
a) no, non vero. Le garanzie di polizza infatti sono legate alla
professione svolta dallAssicurato al momento delladesione
alla copertura assicurativa e non possono essere pi
modificate.
b) si, ma solo per il caso di Inabilit Totale e Temporanea.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

c) si, le garanzie Inabilit Totale e Temporanea, Perdita


involontaria dimpiego, Malattia grave e Ricovero
ospedaliero ruotano in base alla professione. Il
programma assicurativo strutturato in modo tale da
fornire sempre allAssicurato le garanzie a lui pi congeniali
in base al suo stato lavorativo al momento del sinistro.

9. Nei finanziamenti finalizzati e prestiti personali, qual


la decorrenza delle garanzie?
a) la data in cui viene erogato il finanziamento a condizione
che lAssicurato abbia pagato il relativo premio.
b) la data in cui ricevo a casa per posta la conferma da parte
dellAssicuratore che sono in copertura.
c) sempre il primo del mese successivo alladesione della
copertura assicurativa.

10. Cosa succede nel caso in cui il Cliente dovesse


estinguere anticipatamente il finanziamento ed il
premio dellassicurazione periodico mensile?
a) la copertura assicurativa cessa ma il Cliente assicurato
comunque costretto a continuare a pagare il premio
assicurativo fino alla scadenza.
b) il Cliente assicurato smette di pagare le rate del
finanziamento ed insieme anche il premio assicurativo.
c) nulla viene detto a proposito nelle condizioni di
assicurazione e quindi questo aspetto va pattuito volta per
volta con lAssicuratore.

11. LAssicurato chiede di recedere dallassicurazione


entro i 30 giorni dalla data di decorrenza dello
stessa. Cosa succede?
a) una
volta
sottoscritta
la
clausola
di
adesione
allassicurazione non pi possibile recedere dalla stessa.
b) lAssicurato ha diritto di recedere dallassicurazione entro 30
giorni dalla data di decorrenza della stessa, a mezzo di
lettera raccomandata A/R indirizzata alla Contraente. In tal
caso prevista la restituzione del premio eventualmente gi
pagato, al netto delle imposte di legge e della quota di
premio relativa al periodo per il quale il contratto ha avuto
effetto, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione
da parte dellAssicurato.
c) possibile recedere dallassicurazione in qualsiasi momento
durante la vita del contratto, sia da parte dellAssicuratore
che da parte del Cliente assicurato.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

12. Cos il massimale?


a) la somma massima garantita dallAssicuratore al
Beneficiario, generalmente espressa per ogni singola
garanzia prestata e che di solito corrisponde al massimo
capitale finanziabile o alla rata pi alta possibile in
scadenza.
b) let massima dellassicurato, raggiunta la quale si
interrompe la copertura assicurativa.
c) la durata massima del finanziamento.

13. Cos la franchigia?


a) il periodo di tempo che intercorre tra la data di scadenza di
una rata e laltra;
b) il limite det oltre il quale lAssicuratore non indennizza
alcun sinistro.
c) il periodo di tempo, che inizia a decorrere dalla data del
sinistro, superato il quale lAssicuratore inizia a versare le
rate in scadenza in luogo dellAssicurato.

14. Cos la carenza?


a) per le malattie e per i licenziamenti il periodo di tempo che
intercorre dalla data di adesione allassicurazione e durante
il quale la copertura non efficace.
b) uno scoperto che tiene a carico dellassicurato un certo
importo percentuale dellindennizzo.
c) un numero di rate fisso che rimane a carico dellassicurato e
che decorre dalla data del sinistro.

15. Quali dei seguenti eventi sempre escluso dalla


garanzie di polizza?
a) Se volontariamente partecipo ad una aggressione e mi
faccio male.
b) Se sto sciando e scontrandomi involontariamente con un
altro sciatore riporto delle lesioni fisiche.
c) Se riporto lesioni dopo un incidente aereo dove ero
imbarcato come passeggero di un volo commerciale

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

MALATTIA

MALATTIA - ESERCITAZIONI

1. Nell' assicurazione malattie lo stato di salute del


soggetto
a) irrilevante, perch si assicura un evento s futuro, ma
certo;
b) rilevante, perch si assicura un evento attuale e certo;
c) rilevante, perch si assicura un evento futuro ed incerto.

2. Il questionario anamnestico come storia clinica del


soggetto aiuta la compagnia:
a) alla liquidazione del sinistro;
b) alla valutazione del rischio;
c) in caso di controversia sul quantum da liquidare.

3. La malattia :
a) ogni alterazione dello stato di salute dipendente da
infortunio;
b) ogni alterazione dello stato di salute non dipendente da
infortunio;
c) ogni alterazione dello stato di salute dipendente o meno da
infortunio.

4. Gli eventi conseguenti a comportamento doloso


dell'assicurato comportano una copertura:
a) totale;
b) parziale
c) non comportano alcuna copertura.

5.
a)
b)
c)

Nell'assicurazione malattie:
il rischio cresce proporzionalmente all'et del soggetto;
il rischio cresce in funzione del reddito del soggetto;
il rischio cresce in funzione dell'attivit professionale
dell'assicurato.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

INFORTUNI
1. Dite se la valutazione del danno subito in seguito ad
un infortunio effettuato sulla base della specifica
capacit lavorativa dell'Assicurato.
a) S, poich il capitale da assicurare direttamente correlato
al reddito prodotto.
b) No, in quanto l'Assicurazione contro gli Infortuni prestata
sulla base della generica capacit lavorativa, salvo il caso di
Inabilit temporanea.
c) S, in quanto le classi di rischio sono riferite all'attivit
professionale.
2. Laura Colombo lavora durante la settimana come
telefonista in una piccola azienda chimica. Per
arrotondare lo stipendio, il sabato lavora come
cassiera nel negozio di alimentari della sorella. Dite
se siamo in presenza di una variazione di rischio da
dichiarare alla compagnia:
a) S, perch l'attivit di cassiera non pu essere considerata
attivit extraprofessionale.
b) Si, se sopravvenuta in corso di contratto.
c) No, perch trattandosi di attivit secondaria compresa in
garanzia senza necessit di alcuna dichiarazione
3. Perch si possa parlare di infortunio le lesioni
devono essere
a) soggettivamente costatabili.
b) obiettivamente costatabili.
c) indifferente il modo in cui vengono costatate.
4. Guido Azzolini, dirigente amministrativo della SEK
Spa, assicurato per obbligo contrattuale contro i
rischi professionali, subisce un infortunio durante
una battuta di caccia in una riserva di propriet del
suo datore di lavoro. Per l'esplosione del fucile,
perde tre dita della mano destra. La compagnia di
assicurazione:
a) riconoscer l'infortunio.
b) conoscer l'infortunio solo per la parte eccedente la somma
garantita dall'assicurazione INAIL.
c) non riconoscer linfortunio.
5. La denuncia dell'infortunio deve essere trasmessa
alla compagnia entro tre giorni da quando
l'assicurato o I suoi aventi diritto ne hanno la
possibilit:
a) falso, perch la legge non prevede nulla al proposito.
b) vero, ma nei cinque giorni successivi.
c) vero.
Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso
interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

VITA

VITA - ESERCITAZIONI

1. La Compagnia obbligata ad assicurare tutti coloro


che le presentano una proposta di assicurazione
Vita?
a) si, tutti.
b) no, ma solo coloro che, a suo giudizio, sono assicurabili.
c) si, ma solo coloro che richiedono una copertura in caso di
morte.

2. Il contraente pu essere anche una persona


giuridica?
a) s;
b) no pu essere solo una persona fisica.
c) no, ma possono essere anche pi persone fisiche.

3. Lassicurato muore durante una rapina. La


compagnia di assicurazione:
a) rifiuta di pagare il capitale assicurato.
b) paga lintero capitale assicurato.
c) paga soltanto se lassicurato non ha partecipato alla rapina.

4. Quante volte si pu cambiare lassicurato in una


polizza Vita?
a) solo una volta.
b) quante volte si vuole.
c) mai.

5. Per legge, lassicurazione sulla vita caso morte,


comprende anche il suicidio, salvo che esso avvenga:
a) entro due anni dalla data della proposta o della visita
medica.
b) entro due anni dalla sottoscrizione della proposta.
c) entro due anni dallentrata in vigore della polizza.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

FURTO

1. La compagnia risponde:
a) solo dei beni sottratti dall'autore del furto;
b) dei beni sottratti e dei danni provocati per commettere il
furto;
c) dei beni sottratti e solo eccezionalmente dei danni provocati
nel tentativo di commettere il furto.

2. Il
furto
con
introduzione
clandestina

indennizzabile:
a) anche quando le cose sono custodite in un locale aperto;
b) se in polizza sono previste particolari difese interne e il
ladro dopo essersi introdotto nei locali riesce a commettere
il furto senza violarle;
c) quando il ladro, dopo essersi introdotto nei locali, si
nasconde e attende che i locali siano chiusi per commettere
il furto, e ne esce poi, violando dall'interno I mezzi di
chiusura o protezione.

3. Sono normalmente esclusi dall'assicurazione furto i


danni dovuti a:
a) dolo o colpa grave dell'assicurato o delle persone delle quali
debba rispondere;
b) attivit ladresche di persone incensurate;
c) furti di amici che frequentano normalmente la casa
dell'assicurato.

4. Quali sono le caratteristiche dello stabile che


permettono all'assicuratore di valutare la sua
sicurezza?
a) le sue caratteristiche costruttive;
b) le caratteristiche costruttive ed i mezzi di chiusura ;
c) Le caratteristiche costruttive, i mezzi di chiusura e i sistemi
di protezione

5. La rapina si differenzia dal furto per il fatto che nella


rapina la sottrazione delle cose mobili avviene.
a) mediante artifici o raggiri;
b) con lutilizzo di armi da fuoco;
c) mediante violenza o minaccia alla persona

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

INCENDIO

1. Giovanni Marini vuole assicurare la propria casa


contro il rischio di incendio. Inoltre vuole tutelarsi
da quanto potrebbe esser costretto a pagare al suo
vicino nel caso che le fiamme si estendano al piano
superiore. L'assicuratore gli consiglier di inserire in
polizza:
a) la garanzia ricorso terzi;
b) nessuna garanzia particolare;
c) la garanzia scoppio

2. Quale modifica contrattuale, un tempo negata, viene


oggi offerta dalle compagnie:
a) autocombustione;
b) colpa grave;
c) urto di veicoli stradali.

3. E' assicurabile il dolo


contraente?
a) no;
b) si;
c) si con un patto speciale.

dell'assicurato

del

4. L'assicurato "obbligato" a fare il possibile per


evitare o diminuire il danno?
a) no;
b) solo nei rischi industriali;
c) si;

5. Alla base della copertura incendio vi :


a) un bisogno di arricchimento;
b) un bisogno di sicurezza orientato alla protezione dei propri
beni;
c) un bisogno di solidariet;

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

RCA

1. Quale la finalit principale di una polizza RC auto?


a) tutelare l'assicurato da eventuali perdite finanziarie
conseguenti ai danni causati a terzi.
b) tutelare i terzi dalle conseguenze dannose che possono
derivare dalla circolazione dei veicoli.
c) tutelare i danni causati alla vettura dellassicurato.

2. Se
un
danno

stato
provocato
dal
malfunzionamento per vizi di costruzione del veicolo
si esclude la responsabilit del conducente?
a) no, per non ricorrono pi i presupposti perch sussista
responsabilit presunta.
b) sar sempre responsabile la sola casa costruttrice.
c) no, la responsabilit del conducente sempre presunta
poich il fine della legge la tutela dei terzi.

3. Il proprietario del veicolo sempre responsabile in


solido con il conducente?
a) s, il danneggiato potr sempre chiedere il risarcimento dei
danni subiti al proprietario o al conducente.
b) s, salvo che il proprietario non dimostri che la circolazione
avvenuta contro la propria volont.
c) no, il proprietario se non alla guida non responsabile

4. Cosa comporta il mancato pagamento del premio


successivo al primo?
a) la sospensione immediata della garanzia.
b) la sospensione immediata della garanzia decorsi 15 giorni.
c) la possibilit da parte dellassicurato di annullare il
contratto.

5. Quali sono le incombenze a cui tenuto l'assicurato


in caso di furto dell'auto?
a) trasmettere una copia della polizza e una foto dell'auto con
relativa valutazione alla Compagnia.
b) trasmettere alla Compagnia una copia della denuncia di
furto fatta alle autorit.
c) nessuna, il risarcimento avviene in modo automatico.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

RESPONSABILITA CIVILE

1.
a)
b)
c)

La responsabilit civile deriva dalla violazione di:


norme di diritto pubblico.
norme di diritto privato.
norme di diritto amministrativo.

2. La legittima difesa opera quale causa di


giustificazione solamente nei casi di danno
minacciato alla persona propria oppure di altre
persone e non anche nei casi di minaccia alle cose.
vero o falso?
a) vero.
b) falso.
c) vero, purch sussista una proporzione tra il bene messo in
pericolo e il bene che viene leso per difendere il primo.
3. Secondo i principi che regolano la responsabilit
extracontrattuale, su quale soggetto grava lonere
probatorio?
a) sul danneggiante.
b) sul danneggiato.
c) su entrambi i soggetti.
4. Attilio gestisce una fabbrica di fuochi artificiali.
Durante le lavorazioni, si verifica uno scoppio, che
danneggia il capannone di una vicina azienda. Per
liberarsi dalla responsabilit, Attilio deve provare:
a) di aver agito con la diligenza del buon padre di famiglia.
b) di aver adottato tutte le misure idonee ad evitare il danno.
c) che il danno non dovuto a difetto di manutenzione o vizio
di costruzione dellimpianto.
5. A causa di una violentissima tromba daria,
assolutamente eccezionale ed imprevedibile, dal
balcone di propriet di Annibale cadde un vaso di
gerani, che and a danneggiare la sottostante auto
di Andrea. Annibale denunci prontamente il sinistro
al suo assicuratore, chiedendo il pagamento diretto
dellindennizzo ad Andrea. Lassicuratore dovr
indennizzare il sinistro?
a) no, perch un caso di forza maggiore;
b) s, dovr risarcire tutti i danni, fatti salvi i limiti di polizza;
c) s, ma potr ridurre lindennizzo in ragione del concorso di
colpa del danneggiato.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

TUTELA DEL CONSUMATORE

1. Lintermediario libero di proporre al cliente il


prodotto che desidera?
a) si, secondo il principio della libera attivit che si applica a
tutti i liberi professionisti.
b) no, ha lobbligo di proporre il prodotto con il minore costo.
c) no, deve proporre il prodotto che soddisfa al meglio le
esigenze del cliente.

2. Non vi alcun obbligo di informazione nei confronti


del cliente nel caso di vendita a distanza?
a) vero.
b) dipende dal tipo di prodotto intermediato.
c) falso.

3. A partire dal 1 gennaio 2007, lintermediario non


pu accettare denaro contante per il pagamento dei
premi:
a) Mai
b) Sempre
c) Solo per premi fino a 500 euro se non si tratta di polizze
vita.

4.
a)
b)
c)

La nota informativa deve essere consegnata:


ad ogni rinnovo contrattuale.
prima della conclusione del contratto.
quando lo richiede il contraente.

5. Il sig. Andrea voleva sottoscrivere una polizza che


gli era stata consigliata da un suo amico. Contatt
lintermediario e gli formul la relativa richiesta.
Lintermediario assicurativo:
a) deve comunque valutare ladeguatezza del contratto
richiesto.
b) non deve valutare ladeguatezza del contratto richiesto, in
quanto stato il cliente stesso a richiedere quel tipo di
polizza.
c) deve far sottoscrivere un documento dal quale risulti che
quel tipo di polizza stato richiesto direttamente dal sig.
Andrea

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA

1. Quale tra i seguenti soggetti non autorizzato ad


effettuare la distribuzione di prodotti assicurativi:
a) le SIM;
b) le Banche;
c) le societ di intermediazione in cambi.

2. La consulenza diretta alla conclusione di un


contratto assicurativo costituisce intermediazione
assicurativa?
a) Vero.
b) Falso.
c) Solo in un certo numero di casi previsti dalla legge.

3. Gli intermediari italiani iscritti nel registro nazionale


possono operare:
d) solo nel territorio nazionale.
e) nel territorio dellUnione Europea.
f) in tutto il mondo.

4. Chi obbligato a stipulare una polizza di RC


professionale?
a) tutti i soggetti iscritti nel registro.
b) i broker.
c) gli agenti e i broker.

5. Un commesso di un negozio pu vendere, assieme


ad un computer, una polizza che estende da due a
cinque anni la garanzia per i danni arrecati al bene
venduto da vizi di costruzione del prodotto?
a) No.
b) Si, ma deve essere iscritto al registro degli intermediari
assicurativi.
c) Si, anche se non iscritto al registro degli intermediari
assicurativi.

Materiale di propriet AIG VITA S.p.A. ad esclusivo uso


interno e didattico Riproduzione, anche parziale, vietata

Potrebbero piacerti anche