Sei sulla pagina 1di 209

Nella libreria:

Schiavizzami!
"Dovrai accompagnare David Fulton
durante tutti i suoi spostamenti e
soddisfare tutti i suoi desideri." David
Fulton, il miliardario? Di sicuro, Louisa
non si aspettava niente di tutto questo,
quando ha cominciato lo stage presso la
casa editrice Laroque. Ma dalle librerie
alle villette private, questo stage si
riveler essere molto pi formatore di
quanto si potesse pensare... Scoprite la
nuova saga di Chloe Wilkox che vi
condurr nel cuore della pi grande
passione amorosa...

Scarica
estratto
Nella libreria:

Love U - volume 1
Quando Zo Scart arriva a Los Angeles
per raggiungere la sua amica Pauline e si
ritrova senza cellulare, senza soldi e
senza un indirizzo a cui andare perch le
hanno perso i bagagli, non le sembra
vero di essere soccorsa dal bel Terrence
Grant, la star del cinema che ha vinto
due Oscar, ed la pi in vista del
momento! E quando, qualche giorno pi
tardi, Terrence richiama Zo per
proporle di lavorare alle riprese del suo
film, pensa di vivere un sogno. E poi,
lattore non sembra insensibile al

fascino della ragazza


Nella libreria:
Ma luniverso di Hollywood pu
rivelarsi crudele, e le apparenze,
Love
me
(if
you
can)
ingannevoli. Di chi ci si pu fidare? E
chi davvero Terrence Grant?
Damon
miliardario
pieno
di
TuffateviLennox,
nelluniverso
erotico
di Kate
tatuaggi
e misteri,
piomba
in sella alla
B. Jacobson.
Piacere
garantito!
sua moto nella vita e nei sogni di Adle
proprio quando la seducente francesina
pensava di averScarica
vinto ilestratto
jackpot: una
nuova vita a San Francisco, un fidanzato
brillante e ricco sfondato, un ristorante
francese di successo, dei dipendenti che
considera come la famiglia che le
manca.
Ma lattrazione troppo forte e il
pericolo troppo grande. Adle pronta a
rischiare tutto? Che cosa nasconde il

miliardario tatuato?
cosa venuto a
NellaChe
libreria:
cercare? Se la vendetta un piatto che si
gusta freddo, la passione si divora
Kiss
me
if
you
can
invece fintanto che scotta.
Violette Saint-Honor morde la vita a
estratto
pieni denti, ma Scarica
non bacia
il primo che
capita! Quando il miliardario Blake
Lennox, un grande chef a cinque stelle,
assume la giovane e brava
professionista per farla diventare la
nuova pasticcera del suo ristorante,
capisce subito che la golosit il loro
unico punto in comune. Tra il tiranno
delle cucine e la bella ambiziosa
comincia unavventura in agro-dolce...
infiammata. Folle di rabbia contro il suo
capo e folle di desiderio per luomo che

entrato nella sua


vita,
la giovane
Nella
libreria:
francese dovr fare una scelta.
Marmellata amara di arance o crema ai
Call
Me
Baby
frutti della passione?
Vi scioglierete per Violette e Blake, i
Emma
Greendicolpisce
*** la
protagonisti
Kiss meancora!
if you can,
"Multimiliardario
cercaStuart!
nanny." ***
nuova saga di Felicity
Arrivando a Londra con la sua sorella
gemella, Sidonie si aspettava di tutto
tranne che diventare
la estratto
tata di Birdie,
Scarica
figlioletta capricciosa del ricchissimo
Emmett Rochester. La giovane francese
ha appena perso sua madre, mentre il
suo nuovo datore di lavoro piange la
moglie, scomparsa due anni prima in un
violento incendio. I loro cuori,
malmenati dal destino, si sono induriti.
Il loro credo: per non soffrire pi, basta

non provare emozioni.

Amber
James
Scarica estratto

FAMMI TUA
Volume 3

1. Incontri
movimentati

L'auto diventa sempre pi grande.


Sembra un fuoristrada! Ormai occupa
tutto il mio campo visivo, enorme e
terribilmente minacciosa. Sembra la
scena d'azione di un film, solo che
questa la realt. Ed io sono come
paralizzatadalpanico.Dovrei
spostarmi, reagire, invece guardo inerte
la morte che mi si avvicina. Tonnellate
di ferraglia mi si scagliano contro ed io
sono INCAPACE del bench minimo

gesto. Il mio unico riflesso quello di


chiudere gli occhi
finita,
Ad un tratto qualcuno mi afferra e mi
tira indietro. Lancio un grido mentre mi
sento sfiorare dal ronzio dell'auto in
corsa. Poi riconosco un profumo, sento
una voce, e penso che i miracoli
esistono.
Celia, Celia, sono qui con te, va
tutto bene.
Sento il suo respiro caldo sul collo
mentre mi stringe tra le sue braccia. Il
mio cuore batte all'impazzata, mi lascio

abbracciare non sono morta!


Liam mi ha appena salvato la vita.
Non posso non pensare a cosa
sarebbe successo se non avessi avuto
appuntamento con Liam per cenare in
zona. Per fortuna l'incidente accaduto a
pochi metri dal ristorante in cui
dovevamo vederci, e Liam era uscito
per fare una telefonata quando mi ha
visto. Mi appoggio al mio salvatore che
mi accompagna fino allingresso. Quanto
all'auto, schizzata via a tutta velocit,
impossibile vedere chi fosse al volante.
Nella mia testa riecheggiano parole
d'amore ma sono priva di voce, ancora
sotto choc.

Una volta dentro il lussuoso


ristorante, Liam mi porta in un angolo
appartato di questo posto cos
silenzioso, e mi fa sedere su un comodo
divanetto.
Stai bene, amore mio? sussurra con
tenerezza.
Annuisco.
Forse sarebbe meglio chiamare un
medico, non credi?
No, inutile. Ho solo bisogno di
riprendermi un attimo.
Appoggia la sua fronte alla mia e io
gli accarezzo le guance.

Per fortuna che c'eri, Liam.


Mi passa le mani nei capelli e ho un
brivido.
Avverto la polizia,
Lo interrompo con voce dolce:
No, no, non servirebbe a niente,
non sappiamo esattamente cos
successo, io
In ogni caso far tutto il possibile
per ritrovare quel pazzo. Magari un
testimone riuscito a prendere il numero
di targa. Per poco non ti ammazzava,
Celia! E non si neanche fermato. Non
sembrava aver perso il controllo

dell'auto, come fosse intenzionato a


venirti addosso. Darei qualsiasi cosa
per sapere chi !
Ho il brutto presentimento che si
tratta di Kleber Aniston. La sola idea mi
terrorizza e mi d la nausea. Non
difficile immaginare il copione. Aniston
avr intuito ci che mi passava per la
testa e avr sicuramente incaricato il suo
autista, o un sicario, di agire di
conseguenza. Dovrei raccontare tutto a
Liam, questa storia mi manda davvero in
paranoia, ma la mia paura maggiore di
passare per pazza. Per di pi dovrei
spiegargliilmotivodelmio
appuntamento con quel politico e ora
come ora proprio non me la sento.

Gliene parler al momento giusto,


promesso, ma non adesso.
Non ho il tempo di continuare a
pensare perch una voce mi fa trasalire.
Il mio battito accelera. Mi dico che sto
sognando, ma no
Helen, la voce di Helen!
Allingressodelristorante,
un'incantevole mora mi cova con gli
occhi, con uno splendido sorriso sulla
bocca. Non affatto cambiata, solo
ancora pi bella, pi donna. Mi alzo e
lei mi corre incontro e mi prende tra le
braccia. La sento ridere dietro il mio
collo, sento anche le sue lacrime e le

mie che mi scivolano sulle guance. un


mix di felicit e di emozione.
Ci che sto vivendo in questo
momento assurdo. Sono pazza di un
tipo che conosco appena e che mi ha
salvato da una morte sicura e
abbraccio la mia amica d'infanzia, dopo
anni e anni di lontananza. Succede tutto
contemporaneamente, va tutto cos
veloce che ho le vertigini.

Respiro il suo profumo, mi


rannicchio contro di lei. passato cos
tanto tempo, incredibile, bellissimo!
Helen, Helen, Helen

Mormoro il suo nome all'infinito e


sento risuonare il mio come uneco.
Rimandiamo a dopo i lunghi discorsi,
quando lo choc di questo fantastico
incontro che ci lascia basite sar
passato.
Mi giro finalmente verso Liam,
fingendomi seccata:
Hai organizzato tu questo
appuntamento segreto, dico bene?
Con le mani nelle tasche, mi lancia un
sorrisino che mi fa venir voglia di
saltargli addosso per ringraziarlo con
baci di ogni sorta che sarebbe troppo
lungo elencare qui. Indossa un completo

Versace grigio chiaro e una camicia


bianca con i primi due bottoni aperti. Se
lo stilista lo vedesse in questo istante,
sono certa che gli offrirebbe mari e
monti purch diventasse il testimonial
della marca.
Liam ha prenotato un tavolo per noi
tre, spiega Helen. Sono cos felice,
Celia, mi sei
Sinterrompe, mi passa una mano
tremante sulla guancia. Gli occhi le
brillano. Poi mi sussurra con la voce
strozzata dall'emozione:
Mi sei mancata tantissimo, sai.

Annuisco, cercando di trattenere le


lacrime che mi premono contro le
palpebre.
Anche tu Helen, se sapessi quanto ti
ho pensato in questi anni.
Ci abbracciamo di nuovo e restiamo
cos a lungo, poi ci dirigiamo verso il
tavolo.
Io ed Helen ci stringiamo la mano.
Forte. Ad un tratto rivedo tutti i momenti
magici in cui passeggiavamo cos.
Eravamo delle ragazzine, amiche per la
pelle. E ci eravamo promesse di non
lasciarci mai, di rimanere insieme
qualunque cosa accadesse. C' stato un

incidente di percorso, certo, ma il


destino ha deciso di farci ritrovare. Un
destino di cui Liam un attore
fondamentale. Ed essere qui con le due
persone che pi amo al mondo mi scalda
infinitamente il cuore.
Liam comincia a raccontare ad Helen
l'incidente a cui sono appena scampata e
lei sembra preoccupata. Io allora
propongo subito di parlare d'altro,
questa storia mi mette molto a disagio.
Nel bel mezzo della cena, mentre ci
raccontiamo i nostri rispettivi percorsi
di vita sotto lo sguardo dolce e discreto
di Liam, il cuore inizia a battermi
velocissimo e non mi sento bene.

senzaltro il contraccolpo a tutte le


emozioni di stasera. Faccio fatica a
respirare, ho veramente bisogno d'aria.
Sto avendo una crisi dansia.
lo choc, mormora Liam. Ti
accompagno a casa Celia, hai bisogno di
riposare.
Helen mi prende la mano e sussurra:
Ci rivediamo presto Celia, adesso
non ci perderemo pi!
Annuisco ma non riesco a muovermi.
Mi sento come svuotata, priva di ogni
volont e sono sempre pi impanicata.
Liam si china su di me e mi fa alzare per

condurmi verso l'uscita. Con un braccio


mi cinge la vita, ed io ho limpressione
di galleggiare sul pavimento.
Una volta in strada, fa una telefonata
veloce, riaggancia e mi fa camminare sul
marciapiedi per calmarmi.
Respira, Celia, respira. Walter sta
venendo a prenderci.
La mia voce non che un penoso
gemito:
Non ce la faccio, Liam, non so cosa
mi succede.
Mi

accarezza

capelli

mie

tranquillizza:
Semplicemente ti sono successe
delle cose alquanto forti in queste ultime
ore. Meno di un'ora fa, un pirata della
strada per poco non tinvestiva. E subito
dopo ti sei ritrovata faccia a faccia con
Helen, dopo tanti anni di lontananza!
una bella dose di emozioni, pu venire
la tachicardia per molto meno, non ti
pare?

Annuisco facendo su e gi sul


marciapiede. Comincio a sentirmi
meglio, a poco a poco l'ansia svanisce.
Il volto di Kleber Aniston diventa
sempre pi sfocato, le sue minacce si
dissolvono, torno a galla. Sentiamo

stridere i freni della limousine e saliamo


a bordo. Rivolgo un pallido sorriso a
Walter mentre Liam gli chiede
gentilmente di mettere il CD di Giselle
nel lettore.
Mi piaci Liam, se solo sapessi
quanto mi piaci.
sempre cos premuroso con me,
pazzesco. Mi abbandono tra le sue
braccia, sto meglio, molto meglio.
Ho avuto paura, sussurra con la sua
voce roca. Non potrei sopportare di
perderti. Sei
Di colpo si zittisce, mi sistema una

ciocca di capelli caduta sulla fronte. Ho


la strana sensazione che il mio cuore
abbia smesso di battere, che la musica si
sia fermata, come se il silenzio avesse
deciso di lasciare tutto lo spazio alle
parole di Liam che mi accarezza come
mai nessuno aveva fatto prima dora:

Sei talmente importante per me, non


immagini nemmeno quanto
cos bello,
ascoltarti

cos
fantastico

Sono innamorato di te, Celia.


Mi stringo un po' pi forte contro di
lui, fremo, fingo di non aver capito bene

quello che ha detto per farmelo ripetere.


Come sarebbe, Liam?
Dalla sua voce grave leggermente
rotta, intuisco che sorride:
Ti amo, Celia.
Scivolo su di lui alla velocit della
luce affinch le mie labbra trovino la
strada che conduce alle sue, e lo bacio,
a lungo, profondamente, finch ho fiato.
la seconda volta che l'uomo che
desidero pi di qualsiasi cosa al mondo
mi dice che mi ama! E ho la deliziosa
sensazione che potrebbe dirmelo mille

volte al giorno per tutta la vita e che


ogni volta sarebbe come fosse la prima.
Ancor pi di quelle parole magiche,
stato il modo in cui le ha pronunciate a
scombussolarmi.Eracomeuna
preghiera carica di emozione. Era
sincero ed successo nella mia vera
vita!

Mmm, voglio che questo bacio duri


per sempre
Sento le mani di Liam scivolarmi
lungo i fianchi e un calore inaudito mi si
riversa dietro la schiena, nella pancia, in
tutto il mio essere. Ho voglia di lui e lui
ha voglia di me. scritto nei nostri
occhi che si divorano e nelle nostre

mani che si cercano. Liam si stacca un


attimo dalla mia bocca.
Scusami, amore. una cosa
urgente.
Si sporge verso Walter e gli chiede di
alzare il vetro di separazione. Poi
aggiunge con una certa eleganza mista ad
ironia:
Devo fare una comunicazione molto
importante alla signorina Diamond. Per
favore alzi anche il volume della
musica, non si sente bene qui dietro.
Walter annuisce dignitosamente ed
esegue gli ordini.

Io guardo Liam e gli chiedo:


Sei sicuro che
Walter non pu vederci,
minterrompe sorridendo. E con la
musica non potr neanche sentirci. E
ora, in questo momento, ho veramente
molta, molta voglia di lei signorina. A
meno che la situazione non la metta a
disagio, naturalmente!

Ad essere sincera, s, sono un po' in


imbarazzo
Anzi parecchio!
Ma so anche che non posso aspettare
di arrivare a casa. Per tutta risposta, mi

accoccolo su di Liam e offro il mio


corpo alle sue carezze.
Hovogliadi
selvaggiamente,mi
allorecchio.

prenderti
sussurra

Caccio un gridolino e mi godo il


contatto della sua mano sotto la seta del
mio vestitino nero, nel punto esatto in
cui il mio perizoma sembra pi bagnato
che mai. Mi lascio trasportare dalla
musica, mi sembra di essere nel mio
sogno, quello in cui Liam mi prendeva
senza mezzi termini e io lo supplicavo di
continuare. Quest'uomo mi manda
completamente fuori di testa, mi rende
audace e capace di tutto. Le sue dita mi

sfiorano le labbra sotto il pizzo del


perizoma ed io soffoco un grido sul suo
collo possente. Il suo dito medio mi
entra dentro e comincia ad andare
prepotentemente su e gi. Ero stata
avvisata!Liamavevadetto
selvaggiamente!

E io non mi oppongo!
Apro le cosce per facilitare le sue
manovre che gi cominciano a farmi
impazzire. Inizio a gemere, ad ansimare,
contorcendomi come un'anguilla. La
voce roca e affannata di Liam mi
solletica i timpani.
Cazzo, Celia

S, cazzo, non bello dire queste


parole, ma cos'altro vuoi dire!
Minarco per accogliere meglio le
sue dita. Oltre al medio, ora ha infilato
anche lindice, ed una pura delizia.
Col pollice mi tormenta il clitoride ed io
sorrido pensando che a volte le parole
non dicano la verit.
Non mi tormenta affatto, adoro
quello che mi fa!
Le mie mani scivolano sotto la sua
camicia, ad uno ad uno faccio saltare i
bottoni immergendo i miei occhi nei
suoi. Liam mi sta facendo godere con le
dita, divorandomi con il suo sguardo

felinomentreioloprovoco
supplicandolo sottovoce di continuare.
Dei piccoli gemiti simili a quelli di un
animale ferito sfuggono dalle mie labbra
scandendo il ritmo del suo andirivieni.
Un sorriso si delinea sulla sua bella
bocca quando legge nei miei occhi, sulle
mie labbra, che sto venendo. Le mie
cosce si richiudono sulla sua mano da
quanto sono sensibile.

Stop, Liam, stop


Lui continua
sorridendo.
No, Celia, no

accanisce
si

Che adorabile sadico! Mi tappo la


bocca con una mano per soffocare un
grido di piacere ma ecco che sono
sommersa da una seconda ondata. Non
saprei come spiegarlo, ma ho come
limpressione che Liam invada tutto il
mio corpo. Sono scossa da spasmi
incontrollabili mentre lui mi riempie il
viso di baci. Quest'uomo ha pi bocche
e pi dita di chiunque altro! Liam un
extraterrestre. sensuale, irresistibile,
autoritario, dolce, delicato, potente e ora
smetto di pensare a tutto questo perch
voglio dargli anchio un po di
attenzioni.

Glinfilo una mano tra le cosce e con


le dita abbasso la cerniera dei suoi

pantaloni Versace. Giselle continua a


cullarci. strano questo misto di musica
ed erotismo, di accordi dolci e gesti
selvaggi. Libero il suo sesso, talmente
duro che vorrei urlare dalla golosit. Lo
imprigiono nel mio palmo che inizia a
scorrere su e gi, soffermandosi sul
glande gonfio di piacere. Muoio dalla
voglia di succhiarglielo fino a farlo
esplodere in me, voglio sentirmi
invadere dal suo calore. Sto giusto
inginocchiandomi per mettere in pratica
le mie idee quando la limousine si ferma
bruscamente.

No, ma perch Liam non abita pi


lontano?

La musica a poco a poco si abbassa e


ci arriva la voce di Walter:
Siete giunti a destinazione, vi
auguro una buona serata.
Che classe questo Walter, davvero!
Lo salutiamo, sgusciamo fuori
dall'abitacolo ed entriamo di corsa nel
palazzo. Siamo come impazziti. Una
volta in ascensore ci gettiamo l'uno
sull'altra. La possibilit che qualcuno ci
scopra aumenta la nostra eccitazione.
Scendo lungo il corpo di Liam, infilo le
dita nellapertura dei pantaloni, mi
riapproprio del suo sesso e me lo faccio
scivolare tra le labbra, lo prendo tutto in

bocca, non so come sia possibile, ma ce


lho tutto dentro. Comincio a muovermi
molto velocemente, facendo scorrere il
suo membro tra le mie labbra,
leccandogli a tratti il glande e
lanciandoglipiccolisguardi
provocatori.

sublime questa naturalezza che c'


tra di noi, questo gioco continuo per
farci impazzire a vicenda. Siamo
completamente a nostro agio e mi rendo
conto della fortuna che ho avuto
nell'incontrare Liam perch, prima di
lui, non avevo mai provato simili
sensazioni. Ad ogni nostro amplesso mi
rivela un po' di pi a me stessa e scopro
in me dei tesori che non sapevo di

possedere. E questidea di prendersi per


offrirsi meglio mi riempie a tal punto. Si
sente il suono dell'ascensore che si apre
e io mi alzo in fretta e furia, caso mai ci
fosse qualcuno ad aspettarlo al nostro
piano. Ma non c' nessuno e ci
fiondiamo sulla moquette del largo
corridoio fino alla porta del suo
appartamento. Mentre infila la chiave
nella serratura mi rimette la mano sotto
il vestito palpandomi con foga il sedere
ed io gli rinfilo la mano nell'apertura dei
pantaloni.

Il suo sesso gi mi manca


Richiudiamo la porta e avanziamo
nell'appartamentosenzastaccare

neanche un secondo le nostre bocche.


Siamo straeccitati. Devono averci messo
qualcosa nel piatto al ristorante, non c'
altra spiegazione! Nel silenzio del
grande appartamento di Liam si sente
solo il rumore dei nostri abiti
stropicciati, il suono bagnato dei nostri
baci, i nostri gemiti che si mescolano.
tutto tremendamente sexy. la
seconda volta che vengo a casa sua, ma
ora diverso. Io non sono pi Lily e lui
non pi Swan. Siamo Celia e Liam

Vieni, amore mio


Dillo di nuovo, ti prego
Mi porta verso una stanza dove

accende una luce di cui regola lintensit


per creare un'atmosfera pi intima.
Siamo in cucina, bellissima ed
enorme. Accostamenti di legno e
acciaio, parquet chiaro per terra e ampie
finestre che offrono una magnifica vista
sui grattacieli di New York.

Liam mi passa una mano tra i capelli


spettinati, poi me la infila sotto il
vestito, afferra il bordo del perizoma e
me lo strappa di dosso con un colpo
secco. Mi lascio sfuggire un gridolino e
lui sorride.
Questa fatta, sussurra mentre mi
abbassa le spalline del vestito per poi
lasciarlo scivolare fino a terra.

E anche questa fatta, dico in un


gemito.
Mi slaccia il reggiseno e lo lascia
cadere per terra. Io continuo a mugolare
mentre lui mi blocca per i glutei e mi
solleva per mettermi a sedere sul grande
tavolo centrale addossato al piano
cottura.
Aiuto, non farmi cuocere, sono gi
abbastanza calda cos
Mi sento piccola piccola e
vulnerabile su questo enorme tavolo di
legno che sembra intagliato in una
sequoia. Il contatto del legno sotto di me
piacevole. Una alla volta, Liam mi

solleva le gambe tenendomi per le


caviglie e mi toglie le decollet che
vanno a unirsi al mucchio di vestiti per
terra. Il suono sordo che producono
risuona nella cucina. E noto che per una
volta Liam non ha messo nessuna
musica. Il che vuol dire che tra poco non
si sentir altro che il suono
inconfondibile dei nostri respiri e dei
nostri gemiti. Questa prospettiva mi
rende pazza di desiderio.

Cosa dicevo prima esattamente? mi


chiede con la sua voce roca da far
svenire un gladiatore.
Lo guardo senza dire niente,
sorridendo con aria interrogativa.

Ah s, continua lui. Che avevo


voglia di prenderti selvaggiamente.
Annuisco.
S, Liam, adesso ricordo. Hai detto
proprio selvaggiamente!
Liam ride e io penso che la sua risata
sia un dono dal cielo. Voglio sentirla
dalla mattina alla sera. La sua risata
vita e seduzione allo stato puro, potrei
bagnarmi tutta al solo sentirla talmente
fa parte di lui. Si sposta per aprire un
cassetto e sto per dirgli che non abbiamo
pi bisogno di preservativi quando mi
sventola sotto gli occhi una larga fascia
di cuoio con delle cinghie. Piego la testa

da un lato:
Vuoi bendarmi gli occhi?
Lui annuisce poggiandosi l'indice
sulle labbra.
Voglio imbavagliarti, principessa.
Sospiro, Liam un pazzo. Ma io
fremo anche perch mi eccita con le sue
strane idee. Ho voglia di lasciarmi fare.
Mi far bene non parlare pi, non
pensare pi a niente.
Mi sistema la fascia davanti alla
bocca, schiacciandola abbastanza in
modo da impedirmi di muovere le

labbra ma con dolcezza per non farmi


male, poi la fissa con le cinghie. Be,
per quanto riguarda il non parlare pi,
siamo apposto! Invece, riguardo al non
pensare pi, sar un tantino pi difficile!
Diciamo che mi lascer andare, come in
estasi. Con Liam talmente facile e
talmente delizioso!

Ricapitoliamo: sono nuda, seduta su


un tavolo da cucina, imbavagliata con
una fascia di pelle mentre un uomo in
giacca e cravatta e solo la camicia
sbottonata mi osserva con fare
ammirato. Dai suoi occhi capisco che
vuole divorarmi, che sono la vittima
predestinata del lupo cattivo.

Non ho affatto paura, vieni a


divorarmi, lupo cattivo!
Come se mi leggesse nel pensiero,
Liam si passa la lingua sulle labbra.
Troppo bella, la tua lingua
Senza togliermi gli occhi di dosso
sinfila la mano nei pantaloni e libera il
suo sesso. Abbasso gli occhi e ammiro
il suo membro gonfio e in erezione, lo
tiene nel palmo della mano.
terribilmente eccitante vederlo in questa
posa.

Liam mi si avvicina e guida


l'estremit del suo pene verso l'entrata

del mio sesso.


Mi sfiora appena le labbra che gi mi
contorco sul tavolo tutta gemente. Poi
minfila le mani sotto le ginocchia per
aprirmi le cosce ed entrarmi dentro
piano piano. Appoggio bene le mani sul
tavolo per inarcarmi un po' e offrirmi
meglio. Voglio darmi completamente a
quest'uomo, voglio essere sua per
sempre.

Un sorriso mi si disegna sulle labbra


nel formulare questo pensiero.
E questo sarebbe selvaggiamente?
In completa osmosi con me, anche

Liam sorride e comincia a muoversi con


pi insistenza.
Ecco, adesso si comincia questa
la S di selvaggiamente
Liam spinge sempre pi forte ogni
secondo che passa. Io butto la testa
all'indietro, sento i capelli che mi
sfiorano la schiena. Appoggio con tutte
le mie forze le mani sul tavolo per
resistere ai suoi assalti che diventano
sempre pi impetuosi. Il mio sedere
sfrega contro il legno. come una
tempesta che si alza tra di noi, un
uragano che agita i nostri corpi
devastandoci a poco a poco. Sento il suo
membro che sbatte in profondit, che mi

invade e mi riempie. Sono la donna pi


felice del mondo insieme all'uomo pi
bello del mondo, che sa amarmi e farmi
godere come nessunaltro.
Liam mi scopa e mi guarda, un
cocktail magico. Sulle sue labbra si
disegna un sorriso che accentua le
fossette ai lati della sua magnifica
bocca. Che uomo, da mangiarselo tutto
in un boccone. In un sospiro
accompagnato da una spinta fortissima,
mi sussurra:

Sei bella, Celia.


Lancio un gemito da sotto il bavaglio.
Mi apro ancora di pi perch mi penetri

fino allultimo centimetro. Sono


costretta a constatare che sentire Liam
dentro di me una gioia sempre nuova.
E ora non ci sono pi barriere tra di noi.
Senza preservativo la nostra relazione
prende tutt'altro significato e gi fremo
al pensiero che stavolta mi verr dentro
per davvero, che lo sentir pienamente.
Sentir il suo calore, questa parte di lui
che finora non mi era stata concessa.

Sto per venirti dentro Celia


Annuisco. Ho talmente voglia di
sentire il suo piacere riversarsi dentro
di me. Provo un bisogno irresistibile di
sentire il suo calore. Una scossa
elettrica potentissima mi attraversa

mentre Liam mi si agita dentro con foga.


Il mio sesso si contrae attorno al suo,
posso quasi sentire l'imminenza del suo
orgasmo da quanto palpita furiosamente
nella mia intimit.
Mi avvinghio al suo collo e lui mi
solleva le ginocchia per farmi alzare le
cosce. Sono come saldata al suo pube. E
comincio a venire. Il grido mi resta
bloccato in gola per via del bavaglio, mi
sento gli occhi pieni di lacrime. Con le
mani sotto la sua camicia, accarezzo e
graffio la sua possente schiena.

La sua pelle morbida e il miscuglio


dei nostri profumi inebriante. Quando
Liam viene un istante magico, il suo

piacere mi riempie a scossoni e mi


riscalda.unasensazione
indescrivibile che rende il mio orgasmo
dieci volte pi forte. Vorrei gridare che
lo amo, che il mio uomo, ma il
bavaglio me lo impedisce. Allora mi
stringo a lui con tutte le mie forze come
se volessi scomparire nel suo corpo,
perdermici, diventare una cosa sola.
Potrei uccidere colui o colei che
cercasse di separarci.

Liam mi passa entrambe le mani tra i


capelli attorcigliandoseli attorno alle
dita. Continua a muoversi piano dentro
di me, agitato da piccoli spasmi che
prolungano il mio piacere. Appoggia la
sua fronte alla mia. Infine mi toglie il

bavaglio. Io lancio un gemito e inspiro


profondamente. Ancora saldata a lui, lo
guardo negli occhi:
Sei bella, mi sussurra.
Con una mano sfioro le sporgenze del
suo magnifico viso imperlato di sudore.
Ti amo, Liam.

2. Castelli in aria

Dal salotto mi arrivano le note di una


musica jazz che conosco. Kind of
Blue, il disco pi bello di Miles Davis.
Lo ascoltavamo spesso con Helen. Mi
godo questo momento ad occhi chiusi.
Mmm, che dolcezza
Sono nel letto di Liam ONeil e
voglio restarci per il resto della mia
vita. Penso a questi ultimi giorni e a
Helen, non vedo l'ora di rivederla.
Siamo rimaste assieme cos poco al

ristorante. Abbiamo una mucchio di cose


da dirci. Mi sento veramente bene, tutto
possibile e non ho paura di niente.
Quanto a quel Kleber Aniston, non in
grado di offuscare lo splendore dei
momenti che passo con Liam. No, non
regge il confronto.

Scivolo verso la parte del letto in cui


ha dormito lui, ancora tiepida, deve
essersi appena alzato per andare a
mettere un po' di musica e tra poco
torner. Prego in silenzio che mi
raggiunga al pi presto per coccolarmi
un po'. Qualche minuto dopo sento dei
passi sul parquet della camera.

Faccio finta di dormire, naturalmente

dopo essermi assicurata di avere una


posa provocante.
Qualcuno si siede sul letto e mi si
avvicina.
Dei brividi mi attraversano tutta
quando la voce roca di Liam mi
sussurra:
Buongiorno amore mio.
Non apro subito gli occhi, mi godo
questo momento il pi a lungo possibile.
Il mio cuore danza su un ritmo gioioso.
Sono palesemente sul gradino pi alto
del podio dell'amore, medaglia d'oro ai
giochi Olimpici della felicit folle.

Il respiro tiepido di Liam mi sfiora la


nuca, mi giro, gli getto le braccia al
collo e lo stringo forte. Respiro l'odore
della sua pelle morbida misto a note di
sandalo. Con voce dolce e assonnata,
mormoro:
Buongiorno amore mio.
Lui ride piano, una risata che evoca
felicit e piacere. E mi si accoccola
accanto.
Mmm, nudo
l'ora della colazione, Liam.
Faremo colazione dopo, mormora
lui facendomi scorrere una mano sui

glutei.
Rabbrividisco, il contatto con le sue
mani mi fa impazzire.
No, no, prima la colazione.
Lui allora minfila la mano tra le
natiche per raggiungere il mio sesso.
Sono bagnata, lo so. E so gi cosa dir:
Mi sa che siamo sulla stessa
lunghezza d'onda.
Ha vinto, lo sapevo!
Ma stavolta non cedo!
VOGLIO fare colazione!

Prima

No, Liam. Ecco unaltra clausola


da aggiungere al nostro contratto:
permettere all'altro di fare colazione
quando gli pare e piace
Con un tono tra il deluso e il divertito
risponde:
Sei un osso duro negli affari. Ma
Sst, niente ma! Avrai tutto quello
che vuoi ma solo dopo avere avuto la
mia colazione!
Liam si allontana da me ed esce dal
letto. Mi giro, in piedi al centro della
grande camera. nudo, splendido, sexy
da svenire. Non ho mai visto un uomo
cos bello. Evito di soffermarmi sul suo

sesso in erezione per non cambiare idea.


Devo resistere. Oltre ad avere davvero
fame, voglio anche che Liam sappia che
non mi faccio rigirare facilmente.
Appoggiata sul gomito, con la testa su
una mano, lo osservo. Sono conscia del
fatto che la mia nudit lo destabilizza.
Cos siamo pari!
E aspetto che si dichiari sconfitto!
Tutta un tratto appare un irresistibile
sorriso sulle sue labbra:
Se la metti cos, mi venuta
un'idea.

Lo guardo con aria interrogativa


mordendomi il labbro.
Faremo tutte due le cose insieme.
Mangiare e fare lamore!
Mi lancia uno sguardo di sfida e io
mi arrendo.
Affare fatto, mister ONeil.
Sfoggia allora un sorriso vittorioso e
fa un cenno che significa pi o meno
aspettami, torno subito, faccio presto!.
O almeno io lo interpreto cos!
Approfitto della sua assenza per
correre in bagno a rinfrescarmi un po'.

Quando Liam alla fine mi raggiunge


assomiglio a quelle ragazze dei film
americani, perfettamente in ordine anche
dopo una notte di amore e dissolutezza.
Nudo, sulla soglia della camera,
Liam arriva con un vassoio d'argento
pieno di ogni genere di cibarie. E una
bottiglia di champagne in un secchiello
per il ghiaccio.
Wow,la
continentale!

colazione super

permesso, signorina?
Faccio qualche moina e abbozzo un
gesto con il braccio:

Prego, appoggi pure il vassoio qui


sul letto, caro!
Facciamo il punto della situazione:
sono nuda su un letto king size, un
fantastico uomo in abito adamitico mi si
avvicina con un vassoio con sopra delle
coppette di vetro contenenti frutta e
cioccolato fuso. E berremo dello
champagne Il tutto facendo l'amore!
Allora, sinceramente, non bella la
vita?

Liam mi si siede accanto. Osservo la


fossetta che ha all'angolo della bocca
mentre mi versa lo champagne nel
calice. Me lo mangerei vivo cos
com' In realt la mia vera colazione

lui! Brindiamo guardandoci negli


occhi e io mi sento ardere dentro pi di
un vulcano. Quest'uomo mi fa impazzire
e non smette di sorprendermi. Il tintinnio
dei calici mi fa rendere conto di quanto
sia fortunata a stare con luomo pi
incredibile delluniverso. Le bollicine
dello champagne si mescolano alle
farfalle che danzano nel mio stomaco.

Liam sbuccia un kiwi che mi offre a


pezzetti. fantastico essere imboccata
da un modello. Accenna un sorriso che
viene da non so quale pianeta e sono
certa che gli venuta unaltra idea.
Prende una coppetta di cioccolato fuso e
mi chiede di stendermi a pancia in gi.

Mi lascio sfuggire un gemito quando


il cioccolato mi cola alla base della
schiena. Poi Liam comincia a leccarmi.
Rido un po' perch mi fa il solletico e
fremo tutta perch straeccitante.
Mmm, mormora con tono goloso,
questo cioccolato una delizia.
Mmm, mi fa impazzire
Dopo avermi fatto colare il
cioccolato sul sedere, Liam inizia a
leccarmelo e a mordermelo. Io mugolo
sottovoce mentre lui mi sussurra:
In realt anch'io ero affamato,
principessa.

Saziati, amore mio


Si sposta un po' sul letto e mi chiede
di aprire la bocca. Io ubbidisco e lui mi
sventola un cucchiaino pieno di
cioccolato davanti alle labbra.
Tira fuori la lingua e lecca.
Questo piccolo ordine molto
erotico.
Infilo la lingua tra le labbra e
assaggio il cioccolato.
Mmm, davvero delizioso questo
cioccolato, bisognerebbe

Minterrompo e chiedo a Liam di


stendersi a pancia in su. Prendo qualche
chicco d'uva da un grappolo, li mordo
posizionandomi sopra la sua bocca e
lascio che il succo gli bagni le labbra.
Vorrei gemere di felicit nel vedere i
suoi occhi fissi su di me. Si lecca il
succo colatogli sulle labbra.

Che squisitezza quest'uva.


Annuisco e sussurro:
Io per non ho assaggiato per bene
il cioccolato.
Un sorriso eccitato si disegna sulle
sue labbra polpose e lucide. E io verso

a mia volta il cioccolato sul suo


sesso.
Fai sul serio, sorride lui.
Te l'avevo detto che avevo fame,
signor ONeil.
Il cioccolato che cola sul suo
membro in erezione uno spettacolo
meraviglioso. Ho sotto agli occhi il
dessert pi originale della Terra. alta
cucina, questa!
Gnam, tutto per me!
Senza aspettare oltre mi chino sul suo
sesso e inizio a gustarlo. Faccio
scorrere la mia lingua su e gi per

leccare il cioccolato.
Poi alzo gli occhi verso di lui e leggo
eccitazione nel suo sguardo. Mormoro
con voce soave:
Effettivamente, la fine del mondo
questo cioccolato.
Ne verso ancora un po sul glande
che sparisce sotto una colata dolce e
colorata, poi lo prendo in bocca per
succhiarglielo golosamente. Liam mi
afferra per i capelli mentre vado e vengo
con le labbra strette attorno a questa
parte di lui che mi piace ogni giorno di
pi. buono, davvero squisito, e mi
eccita da morire.

Mi stacco un attimo, lo provoco con


lo sguardo facendo colare un altro po di
cioccolato sulla sua virilit. Poi lo
riprendo in bocca. Ho molta fame
stamattina. Sono pronta a fare
indigestione di cioccolato. Allora lo
prendo tutto in bocca e mi ci metto
dimpegno. Voglio sentirlo venire,
voglio assaggiare il mix di piacere,
cioccolato e uva. Voglio che mi esploda
in bocca.

Il bacino di Liam si solleva per


venirmi incontro, mentre le sue mani
continuano a giocherellare con i miei
capelli e i suoi gemiti mincoraggiano a
dare il meglio di me. Questa colazione
rimarr per sempre nella mia memoria.

Non potr mai pi guardare cioccolato


fuso senza pensare al sesso sublime di
quest'uomo unico ricoperto da una
sostanza cos succulenta. Lascio un
attimo il suo fallo e faccio scorrere la
lingua sui suoi testicoli gonfi, li prendo
in bocca e lui geme a lungo. Adoro
prendermi cura di lui.

Celia,
Neanche gli rispondo e ricomincio a
succhiarglielo.
Cavolo, non c' pi cioccolato!
Ne faccio colare ancora un po sulla
sua erezione che palpita tra le mie dita.

Liam caccia una specie di rantolo, lo sto


facendo impazzire. Risalgo lungo il suo
torso, lo bacio sulle sue labbra frementi
e mormoro:
Ti piace cos, signor ONeil?
Lui continua a passarmi le dita tra i
capelli.
Da morire, cazzo
E a me piace da morire quando vai
in tilt!
Ridiscendolungoiltorso
mordicchiandolo qua e l, ammiro di
nuovo il suo sesso che sembra

supplicarmi, sospiro di piacere e mi


tuffo in quel magnifico oggetto di
desiderio.
Lo tengo prigioniero nella mia bocca,
muovo la lingua, risucchio il cioccolato,
spingo dentro tutto il glande che
immagino sia sempre pi sensibile. Con
le unghie graffio le sue cosce muscolose,
poi scendo piano verso i suoi testicoli
per accarezzarli e massaggiarli. Ho la
folle sensazione che il suo sesso
continui a crescere nella mia bocca. Ci
siamo sta per venire

Vieni, ti prego, fallo per me


I miei pensieri devono essere ordini

perch Liam sinarca mentre sento il suo


seme che mi si riversa violentemente
sulla lingua e sul palato. Lo ingoio a
grandi sorsate, mugolo e continuo a
tenerlo in bocca.
Liam mi si aggrappa ai capelli
facendo su e gi col bacino. Ha un
orgasmo lunghissimo e ho l'impressione
che non finir pi. Mi eccita talmente
tanto che non riesco pi a mollarlo
nonostante mi supplichi di farlo.
Quando finalmente lo libero, con in
bocca il sapore del suo orgasmo misto a
cioccolato fuso, devo avere gli occhi
simili a quelli di un vampiro che ha
appena placato la sua sete. Non mi

riconosco affatto ma non me pento!


cos raro potersi superare, mettere da
parte i propri tab per diventare in
fondo davvero se stessi. Tutta
tremante mi accoccolo sul suo petto
sudato. Mi attorciglio i suoi capelli
setosi attorno alle dita. Adoro i suoi
capelli.

Tu mi uccidi Celia.
Sorrido leccandomi le labbra.
E ancora non niente, Liam.
Coshai in mente, dai, dimmelo,
sussurra.
Sospiro e mormoro con una vocina

per intenerirlo:
pazzesco, ho ancora fame!
Al che lui lascia cadere un braccio
sulle lenzuola e scoppia a ridere.
Non ridere cos, sono sensibile
Si gira di lato, si appoggia sul gomito
e pianta i suoi occhi luccicanti di
desiderio nei miei. Il modo in cui il suo
sguardo voglioso scivola dal mio viso al
mio corpo languido tra le lenzuola
stropicciate non lascia spazio ai dubbi.
Far di tutto per saziarmi. So che posso
contare su di lui!

Si alza e mi prende per mano


costringendomi a uscire dal letto.
Vieni, piccola affamata.
Lo seguo ridendo mentre mi porta in
bagno. Guardo il suo sedere muscoloso
e penso che non mi dispiacerebbe
morderglielo un po. Anche la sua
schiena sublime, larga, muscolosa.
Quest'uomo una scultura vivente. Non
giusto per gli altri!

Mi indica la gigantesca doccia a getti


multipli che potrebbe accogliere
unintera squadra di calcio. Ci entro, lui
miraggiunge,regolaigetti
idromassaggio e mi spinge contro le

piastrelle. Ho un brivido al contatto con


il marmo freddo mentre lui minfila una
coscia tra le gambe per farmele aprire.
Poi, con la mano destra, mi afferra per i
capelli e mi costringe a piegare la testa
all'indietro. Con l'altra mano mi tocca il
sedere e intanto mi mette la lingua in
bocca. Inizia a baciarmi con foga,
palpandomi appassionatamente i glutei,
e io mi sento minuscola di fronte a
quella massa possente che mi domina. Si
stacca un attimo dalla mia bocca e mi
divora con gli occhi:

Insomma, hai ancora fame? chiede


con la sua voce calda e provocante.
Io faccio s con la testa, al che lui mi

tappa la bocca con una mano, piega le


ginocchia e con l'altra mano guida il suo
sesso tra le mie cosce.
Sono talmente bagnata
In realt da quando sono sveglia
che sono bagnata. E probabilmente ero
bagnata gi mentre dormivo sognando
lui. Bagnare le mutandine la mia
seconda natura da quando conosco Liam.
Col glande mi sfiora il clitoride e io
caccio un gemito sotto la sua mano che
mi schiaccia le labbra, poi varca con
forza la soglia del mio sesso, talmente
sensibile che vorrei gridare aiuto. Il
lupo cattivo sta per colpire ancora. Una
scarica elettrica mi sommerge quando

mi penetra, in profondit, fino alla fine.


Continuando a tapparmi la bocca, Liam
mi solleva per il sedere. Gli metto le
gambe attorno alla vita e mi preparo a
essere posseduta fino all'orgasmo.
Anch'io ho ancora fame, sussurra
luiattraversoilrumore
dellidromassaggio.
Lacqua mi massaggia e Liam mi
penetra.
Ho sempre fame con te, aggiunge
bisbigliandomi nellorecchio.
Mmm, idem !

Mi schiaccia contro le piastrelle e mi


penetra energicamente. Mi avvinghio al
suo collo, mi apro al massimo per
sentirlo tutto dentro. Sono vicinissima,
sto per venire, avrei potuto farlo gi
prima quando mi venuto in bocca.
Sono l l da quando abbiamo
cominciato la nostra colazione a letto.
Liam mi tocca il sedere con entrambe le
mani, si riprende la mia bocca ed io
lancio un gemito. Invade la mia bocca, il
mio sesso e mi fa battere forte il cuore.
Siamo in simbiosi, oltre l'osmosi. ogni
volta diverso e sempre sorprendente per
quanto intenso. Io e Liam abbiamo
sempre voglia di fare l'amore ed io non
posso far altro che soccombere

allincredibile complicit che c tra di


noi. Ho spasmi ovunque, il mio piacere
cresce sempre di pi, Liam ansima su di
me e io non smetto un attimo di gemere.
Sento come unimplosione di farfalle
nello stomaco e poi un fortissimo
orgasmo sotto i colpi violenti del mio
instancabile amante.

Vieni, Liam, vieni


Non riconosco la mia voce affannata
che lo supplica di venirmi dentro mentre
tutto il mio essere in preda alle
convulsioni. In quello stesso istante sono
sopraffatta dall'orgasmo di Liam. Tremo
e fremo sotto gli spasmi che agitano il
suo bacino.

magnifico sentirlo mentre si lascia


andare dentro di me, caldo, forte,
dolce.
Restiamo a lungo cos sotto i getti
d'acqua calda che ci massaggiano. E
penso sorridendo che il piacere sotto la
doccia mille volte meglio insieme a
Liam. La prima volta che ci ho
immaginati ero sola e mi sono ritrovata
sotto l'acqua fredda. Adesso l'acqua
calda, ci ricopre e ci avvolge.

Liam esce dalla doccia per andare a


prendermi un accappatoio pulito. ora
di prepararsi per la giornata. I nostri
sguardi si incrociano, i nostri sorrisi si
catturano, non abbiamo bisogno di

parole per esprimere i nostri sentimenti.


Si sente suonare il campanello. Liam
si mette una maglietta nera che fa
risaltare i suoi muscoli. Poi, senza
boxer, sinfila direttamente un paio di
jeans.
Mmm, a contatto diretto con la
pelle!
Si passa una mano tra i capelli
bagnati e mi fa l'occhiolino.
Vado principessa, ti aspetto in
salotto. Ci sono dei vestiti per te
nellarmadio, mi dirai se ho scelto bene!

Lo guardo sparire con la sua


maglietta nera, i suoi jeans con sotto
niente e le sue Tod's. veramente bello
come un dio.
E cos mi ha comprato dei vestiti?
Impaziente di scoprire cosa ha scelto
per me, mi fiondo verso larmadio. Ci
sono delle camicette di seta, delle gonne
e altri vestiti sempre di seta, uno pi
bello dellaltro. E c persino la
biancheria!
Wow, tutto molto chic!
Opto per una tenuta elegante ma
casual: un top nero e una gonna beige

abbastanza corta, della biancheria


semplicissima di cotone bianco e dei
sandali bassi di cuoio.
Quando arrivo in salotto, avvolto dal
sottofondo musicale Money On My
Mind di Sam Smith, scopro con mia
grande felicit che ci sono Nigel ed
Helen. Liam si alza appena entro e mi
mette un braccio attorno alla spalla.
Mi piace quando fa cos davanti agli
altri
Celia, ti presento mio fratello,
Nigel ONeil. Nigel, ti presento Celia
Campbell, la mia principessa.
Molto piacere, sussurra Nigel

prima di salutarmi con due baci.


Helen si alza e mi abbraccia. Sotto lo
sguardo intenerito dei modelli ONeil,
restiamo a lungo cos, strette luna
contro laltra, come se avessimo deciso
di recuperare il tempo perduto. Dopo
tutti questi anni di lontananza, abbiamo
migliaia di abbracci da recuperare.

Sei bellissima, Celia.


La voce di Helen mi d i brividi.
Indietreggio un po' e la osservo
sorridendo.
Tu sei bellissima, Helen.

Ridiamo e ci sediamo attorno al


tavolino. Liam mi sta accanto e mi tiene
la mano mentre le nostre conversazioni
si incrociano. Adoro il fatto che l'uomo
che amo si comporti davanti a Helen e a
Nigel come se stessimo insieme da
sempre. Poi Nigel si alza e propone a
Liam di andare a fare un giro:

Penso che potremmo lasciare Helen


e Celia un po da sole.
Liam annuisce, mi d un bacio sulla
fronte e raggiunge il fratello.
Mi ritrovo sola con Helen. un
momento unico che avrebbe potuto
benissimo non realizzarsi mai. Perci

voglio godermelo. Ascolto il battito del


mio cuore, ringrazio il cielo. Non c il
minimo imbarazzo tra di noi. Come se
non ci fossimo mai lasciate. Quando
cominciamo a parlare del passato, Helen
mi confida commossa:
Ho rivisto per caso l'ex dirigente
del balletto di San Francisco. stata lei
a dirmi che eri stata cacciata per aver
rubato dei soldi dalla cassa! Ma la ladra
ero io. E
Helen si blocca un attimo, poi
continua, con un nodo in gola:
Allora ho capito quanto ero stata
ingiusta con te, Celia. Ce l'avevo con te

per avermi abbandonata quando


invece ti eri sacrificata per me, per
coprirmi. Ho capito che eri la pi
fantastica delle amiche, completamente
pazza e incosciente, ma fantastica.
Tu avresti fatto lo stesso per me,
Helen.

Lei annuisce mordendosi il labbro


inferiore.
Quando ho saputo la verit mi sono
sentita molto in colpa per quello che ti
era successo e ho deciso di ritrovarti
per rimediare a questo pasticcio. Ho
contattato i tuoi genitori ma neanche loro
sapevano niente.

Trattengo unondata di lacrime al


pensiero dei miei genitori. Anche loro
mi mancano tanto, ho lasciato che il
tempo ci allontanasse per ritrovarmi in
questa triste condizione: sola al mondo,
senza amici, senza famiglia. Ma stata
una mia scelta, non potevo fare marcia
indietro. Appoggio una mano sul braccio
di Helen.

Anche loro mi mancano, sai,


proprio come mi sei mancata tu!
Helen mi sorride teneramente, mi
prende la mano nella sua e la stringe
forte.
Lo so. Immagino i momenti che hai

dovuto attraversare. la prima cosa che


ho pensato quando ho saputo quello che
era successo. Ne ho subito parlato con
Liam, avevo troppo bisogno di
confidarmi con qualcuno. Vedendomi
turbata, lui mi ha promesso di fare tutto
il possibile per ritrovarti entro il mio
ventunesimo compleanno. Mi ha detto
sar il mio regalo di compleanno,
Helen! Ora che conosci Liam, sai bene
che ottiene sempre ci che vuole. una
caratteristica tipica degli ONeil, credo.

Sorrido nel sentire le parole di


Helen, quando ad un tratto le sillumina
il viso:
Ma non avrei mai immaginato che

lanciando Liam sulle tue tracce avrei


permesso al mio migliore amico di
trovare l'amore per la prima volta in vita
sua.
Per la prima volta
Per di pi con la mia migliore
amica! continua Helen. E posso giurarti
che non l'ho mai visto cos.
completamente cambiato da quando ti ha
incontrata, credimi Celia.
Queste parole mi riempiono di gioia.
Sapere che Liam non pi lo stesso da
quando mi conosce mi scalda il cuore e
mi scombussola. Helen deve percepire
la mia emozione perch mi si avvicina e

mi stringe forte.
Sapessi come sono felice per te, mi
sussurra.
Rannicchiandomi
mormoro:

contro

di
lei

Da qualche giorno a questa parte la


mia vita cos bella. Anch'io ho trovato
l'amore e questo grazie a te
davvero pazzesco essere di nuovo
insieme a lei. Helen mi racconta come
immagina il futuro. E devo ammettere
che mi piace molto quando fa la
veggente e vede Liam come cognato.

S, un matrimonio con Liam!


Non so se
Sst, sussurra Helen, credimi non
manca molto, lo sento!
Ho voglia di saltare dalla gioia.
Sposare Liam sarebbe la cosa pi bella
che potrebbe succedermi. Helen si mette
davanti a me e mi guarda serissima:
E c' un'altra cosa, mi piacerebbe
molto che noi lavorassimo insieme. Sto
pensando di aprire una scuola di danza e
vorrei farlo con te.
Ho l'impressione che tutti i pezzi di
un puzzle rimasti a lungo nascosti sotto

un tappeto escano finalmente allo


scoperto. Un puzzle che di colpo
somiglia al futuro che sognavo. Vivere
con l'uomo che amo e lavorare con la
mia migliore amica mettendo in pratica
la mia passione.
Un'oradopocisalutiamo.
Abbracciata a Liam, li guardo mentre si
allontanano. Sono belli. E Liam, che mi
legge nel pensiero, mi bisbiglia con
tenerezza:
Sono belli proprio come noi!

3. La verit su Aniston

Io e Liam pranziamo sulla terrazza


alberata del suo appartamento. Un
piccolo paradiso in pieno centro. Siamo
come sospesi nel cielo e pendiamo
l'uno dalle labbra dell'altra.
Sto assaporando un delizioso
tiramis che Liam ha preso in una
famosa pasticceria quandecco che lui
torna improvvisamente sullargomento
dell'incidente accaduto il giorno prima.
Ha la netta sensazione che fosse pi un
tentativo dintimidazione che un

incidente, e in questo sono daccordo


con lui essendo esattamente ci che ho
pensato quando successo. Ma non
avevo osato dirglielo al ristorante per
paura di passare per pazza. Anche
perch sarei stata costretta a parlargli
del mio incontro con Kleber Aniston, e
l'idea non mi piaceva affatto.

Adesso, per, so che Liam non


moller. Mi fa una marea di domande
finch finisco col raccontargli tutto, dal
tipo che mi ha avvicinata al Blue
Butterfly all'appuntamento nel bar di
Broadway. Sembra seccato, si morde il
labbro e mi guarda con aria grave:

E quando pensavi di parlarmene?

Alzo le spalle. In realt avrei voluto


archiviare questa storia, ma sono
costretta a rendermi conto della mia
ingenuit. Se questo Kleber Aniston ha
cercato di farmi del male, non si fermer
certo a met dellopera. Sembra
avercela abbastanza con Liam da andare
fino in fondo. Con o senza il mio aiuto.

Liam mi guarda senza dire nulla,


aspetta la mia risposta. Una ruga di
preoccupazione gli attraversa la fronte.
Sospiro e allargo le braccia in segno
dimpotenza.
Questo tipo sostiene che tu sia
invischiato in affari loschi. Non gli
credevo, certo, ma volevo capire,

vedercichiaro,capireperch
quest'uomo ce l'ha con te. Cos ieri l'ho
incontrato in un bar prima del nostro
appuntamento al ristorante. Mi ha
chiesto di fare delle foto compromettenti
e naturalmente ho rifiutato! E subito
dopo ho rischiato di essere investita da
quella macchina!
Quel tipo un pezzo di merda, un
bastardo!

Faccio un salto sulla sedia. Non ho


mai visto Liam cos arrabbiato al punto
da dire parole del genere. Gli tremano le
labbra, ha il volto teso. Stringe i pugni e
immagino che se Kleber Aniston fosse
di fronte a lui in questo momento
passerebbe un brutto quarto dora.

Non sapevo cosa fare, Liam!


Volevo solo vederci chiaro.
Scuote la testa:
Avresti dovuto parlarmene, Celia!
Volevo farlo ma ero completamente
nel pallone.
Dubitavi di me o cosa?
Cavolo, sembra davvero arrabbiato.
No, Liam. Non ci capisco niente in
tutta questa storia ma ho rifiutato la sua
abominevole proposta.
Annuisce, cerca di calmarsi.

Non riesco a credere che abbia


deciso di fare questo giochetto.
Mi avvicino a Liam e sussurro:
Ma si pu sapere perch ce lha
cos tanto con te? Chi questo tizio?
Liam sospira e mi spiega:
Aniston ce l'ha a morte con me, il
caso di dirlo, perch ho rifiutato di
partecipare al finanziamento della sua
campagna elettorale.
Cado dalle nuvole.
Ed per questo che farebbe di tutto

per vendicarsi?
Liam sorride
continua:

mestamente,poi

Ho scoperto che quel bastardo


aveva sottratto dei fondi assegnati alla
citt di San Francisco per riparare i
danni causati da un grave terremoto.
Lungi da me diventare socio di un
imbroglione.
Osservo in silenzio, voglio saperne
di pi. E tutto diventa chiaro quando
Liam continua a spiegarmi la situazione.
Ho avvertito Aniston che oltre a
non dargli alcun sostegno finanziario per

la sua campagna, avevo intenzione di


mettere insieme un numero di prove
sufficiente per denunciarlo alle autorit.
Alla fine non lho fatto, sperando che
avrebbe ripreso da solo la retta via. Ma
a quanto pare questo stronzo ha la
stronzaggine nel sangue, pi forte di
lui!

Liam si prende la testa tra le mani.


Non avrebbe
avvicinarsi a te, Celia.

mai
dovuto

Nel dire questo, Liam sferra un pugno


nel muro:
Bravo, ha vinto un viaggio senza

ritorno per la prigione! Far di tutto


affinch non danneggi mai pi nessuno.
Mai pi, cazzo!
Liam si alza e inizia a girare in tondo
nel salone come una bestia in gabbia. Ha
i muscoli tesi sotto la maglietta. bello
da arrabbiato. E io sono pronta a
sostenerlo nella sua lotta contro questo
pezzo di merda che usa i soldi degli altri
per interessi personali. Purtroppo per
ho limpressione che Liam sia in
unaltra dimensione in cui non c posto
per me. Mi lancia uno sguardo fugace,
poi annuncia:

Scusami Celia, devo fare delle


telefonate.

Ed esce alla svelta dal salone.


No, no, resta con me
Sulla playlist delliPod, Selah Sue
canta Alone ed esattamente come mi
sento in questo momento. So bene che
Liam preoccupato per questa storia e
che vuole a tutti i costi chiarire la
situazione. Ho capito che stiamo insieme
ormai, come ha ben dimostrato prima
quando eravamo con Helen e Nigel. E io
potrei tranquillamente cominciare a
sentirmi a casa qui, eppure in questo
preciso istante mi sento cos inutile e
abbandonata in questo immenso
appartamento.

Insomma, che ci faccio qui?


Ho voglia di andare a farmi un giro
per pensare un po. C qualcosa di
molto importante tra me e Liam, ma ho
paura che tutto finisca con la stessa
rapidit con cui iniziato! A volte ho
dei dubbi sulla natura della nostra
relazione Anche se Liam lunico a
poter incastrare Kleber Aniston, ho la
brutta sensazione di essere messa in
disparte. Invece vorrei tanto avere un
ruolo in questa faccenda.

Cazzo, per poco non minvestiva!


Allora un po riguarda anche me, no?
E poi questa canzone mi butta gi,

devo assolutamente andare a farmi un


giro. Fuori fa caldo. Prendo giusto la
borsetta e mi dirigo verso lingresso
quando la voce roca di Liam mi fa
trasalire.
Celia?
Mi giro verso di lui senza rispondere.
Si mette il cellulare nella tasca
posteriore dei jeans e viene verso di me
ancheggiando.
Sembra un animale selvatico
Mi sistema una ciocca di capelli
dietro lorecchio.

Se pensavi di andartene, ti sbagli!


Non ho avuto il mio balletto,
principessa.
Nel sentire queste parole mi si
scatenano dentro due sensazioni
opposte Da un lato, una vampata di
calore mi si diffonde sotto la gonna di
seta e risale pericolosamente verso le
mie parti intime. Dallaltro, la rabbia
cresce e si propaga dalla testa al resto
del mio corpo. Non ho neanche bisogno
di riflettere per replicare seduta stante:

Chi credi che io sia esattamente?


Nel salone risuonano gli accordi
sincopati di Locked Out of Heaven di

Bruno Mars e io reprimo la mia voglia


di muovermi al ritmo di questa canzone.
Calma,
ballerina

solo

un riflessodi

Liam mi osserva passandosi le mani


tra i capelli. Mi si avvicina un po di pi
ma io indietreggio mentre lui mi
risponde con dolcezza:
Credo che tu sia una donna davvero
stupenda e irresistibile.
La smetti, per favore?
Non voglio lasciarmi abbindolare,
cos gli lancio uno sguardo furioso ed

esclamo:
Credi di essere dentro Aladdin?
Credi che ti basti schioccare le dita
perch appaia la tua spogliarellista,
cos?
Allinizio sorride per la mia
allusione ad Aladdin, poi scuote la testa,
come a dire che mi sbaglio. Sta di fatto
che ha parlato del suo balletto, no? Sono
furiosa. Ok, avr il suo balletto, lo
ecciter per benino e poi, allultimo,
caler il sipario. Mi allontano di
qualche passo e comincio ad
ancheggiare al ritmo di musica. Lo
provoco:

questo che vuoi?


Liam mi guarda con i pugni sui
fianchi mentre faccio scorrere le mani
sulle curve del mio corpo. Mi sbottono
il top per scoprire il reggiseno bianco a
balconcino. Poi mi avvicino, mi struscio
contro di lui che inizia a mettermi le
braccia attorno alla vita, ma io lo
respingo.

Solo guardare!
Ho fatto la voce pi calda possibile e
lui si morde il labbro inferiore. Mi
abbasso progressivamente fino a far
ricadere i capelli in massa verso il
pavimento. Con un gesto discreto e abile

al tempo stesso, mi faccio scivolare le


mutandine lungo le gambe. Le prendo,
mi rialzo, mi passo la lingua sulle labbra
e inizio ad sventolargliele sotto gli occhi
per poi porgergliele, insistendo con
sensualit.
questo che vuoi, Liam?
Nel pronunciare queste parole ho
quasi cacciato un gemito. Il volto di
Liam scompare dietro le mie mutandine
che lui respira a lungo prima
dinfilarsele in una tasca dei jeans. Mi
asseconda,iniziaaondeggiare
leggermente con il corpo.

strafico, cazzo!

Faccio risalire la gonna lungo le


cosce fino allaltezza del mio sesso.
Continuo a bagnarmi mio malgrado e
capisco che devo calmarmi se voglio
mantenere la promessa che mi sono
fatta: piantarlo in asso con una bella
erezione che potr placare da solo. Ma
Liam deve intuire qualcosa dalla mia
risata, poich si posiziona come se
niente fosse davanti alla porta per
sbarrarmi il passaggio:

Celia, Celia, ripete divorandomi


con gli occhi.
Celia, cosa?
Lui sorride e mormora:

Sbaglio o volevi andartene?


Pff, sono cos prevedibile?
Lo guardo continuando a muovermi:
Hai avuto quello che volevi, no?
Lui sospira, poi asserisce:
Se la smettessimo con questo
giochetto?
C dolcezza nella sua voce e faccio
fatica a resistere.
Il pi delle volte sei tu che giochi,
Liam!

Scuote la testa e sorride:


Hai ragione, Celia. Ma credo che
siamo uguali io e te. Ci piace dirigere,
controllare le relazioni.
Piega la testa di lato e vorrei
mangiarmelo seduta stante.
Non sei daccordo, principessa?
Mi mordo il labbro inferiore. Liam
riesce sempre a leggermi nella mente,
pazzesco!
Certo che
daccordo!

la

principessa

per questo che va alla grande tra di


noi. I nostri caratteri insieme fanno
scintille che danno fuoco alle polveri.
Siamo due vulcani che un movimento
tettonico ha riunito per ottenere il meglio
e per il meglio! Un guizzo di
coscienza mi spinge tuttavia ad
annunciare con voce pacata:

Non sbagli ma me ne vado


comunque.
Liam fa una smorfia che altro non
che un sorriso decisamente diabolico!
Allora dovrai passare sul mio
corpo, mi avvisa.

Con molto piacere, signor ONeil


Mi vergogno del mio pensiero, di
colpo mi sento debole, ma il punto che
il suo modo di pronunciare queste
parole mi ha fatto perdere letteralmente
la testa. Ho sempre voglia di passare
sopra e sotto il corpo di Liam. pi
forte di me. come se avessimo
costantemente bisogno di toccarci lun
laltra per poter respirare.

Passa sul mio corpo, aggiunge con


la sua voce roca, sferrandomi cos il
colpo finale.
Mi lancio sulla sua bocca come se
non ci fosse domani.

Mmm, sa proprio di buono.


Gli infilo la lingua tra le labbra e
iniziamo a baciarci. Liam ha gi le mani
sotto la mia gonna, intento a toccarmi il
sedere.
Ehil, non cos in fretta!
Mi libero dalla sua stretta e lo
squadro:
Ok, accetto di restare, Liam.
Lui sorride e mi sussurra:
Ma?
Sorrido a mia volta, sconvolta dal

constatare che ci capiamo cos al volo.


Detto io le regole, sono io ad avere
il controllo della situazione.
Liam fa finta di riflettere, ma gi
conosco la sua risposta.
Sono tuo, Celia.
Ridillo, dillo sempre, ok?
Non muoverti, arrivo!
Vado in camera a prendere un foulard
e torno da lui. ancora allingresso,
davanti alla porta:
Ora ti metterai questo foulard sugli

occhi.
Dal luccichio del suo sguardo
capisco che eccitato. Esegue lordine
senza protestare. Lo ammiro. cos
bello, nellingresso di questo enorme
appartamento. offerto, con gli occhi
bendati, e aspetta il seguito degli eventi.
Mi metto a pochi centimetri da lui e mi
aggrappo con una mano alla sua spalla.
Poi mi sollevo sulle punte dei piedi e gli
bisbiglio nellorecchio:

Ti eccita?
Liam emette un gemito e ha un
brivido quando con le dita della mano
sinistra sfioro il tessuto incredibilmente

rigido dei suoi jeans, l dove il suo


sesso gonfio sembra cercare il modo per
evadere dalla sua prigione di denim.
Mi sa che hai bisogno di aiuto, vero
Liam?
Lui continua a gemere, il suo respiro
accelera mentre io faccio pressione
sulla protuberanza che gli deforma i
pantaloni.
Posso aiutarti con le mani?
I suoi gemiti si fanno sempre pi
forti.
O forse anche con la bocca?

Al che lui si morde il labbro


inferiore e sussurra:
Cazzo, Celia, cos mi ecciti!
Sorrido e scherzo:
Ma davvero?
Detto questo, gli slaccio al cintura,
gli sbottono i jeans e infilo la mano
nellapertura. Ce lha duro come non
mai. Trema tutto quando le mie dita
vengono a contatto con la pelle
stramorbida del suo pene.
Nel salone, Eric Bellinger canta
sottovoce Bed Medicine.

Mi piace questo pezzo ed eccitante


prendermi cura di Liam al ritmo di
questa canzone.
Libero il suo sesso che si rizza e
inizia a palpitare nella mia mano. Lo
stringo e caccio un gemito. duro,
caldo, delizioso e sexy da morire.
Adoro il tuo uccello, davvero.
Liam si contrae mentre vado su e gi
col palmo lungo la sua erezione.
Gli infilo laltra mano sotto la
maglietta per toccargli gli addominali.
Ha la pelle cos morbida, potrei restare
ore ed ore a passare le dita, le unghie, la

lingua e i denti sul suo corpo. Per


accarezzarlo,graffiarlo,leccarlo,
morderlo. Ho fame quando sono vicino a
Liam. E quando ho fame, mangio e
divoro. Con la mano risalgo verso il suo
cuore che batte forte. E mi commuovo.
Questo piccolo galoppo sotto i suoi
pettorali, questo ritmo veloce, opera
mia. Mi sento un po una musicista
quando esploro il corpo di questuomo.
Mi piace farlo fremere, tremare, gemere.
E ho un solo pensiero in testa: farlo
venire.

Mi allontano un attimo, indietreggio


un po e lo guardo. bello come un dio.
Forte e fragile al tempo stesso. l che
aspetta, in piedi, offerto, con gli occhi

bendati e il sesso in erezione fuori dai


jeans.
Che spettacolo!
Ti guardo, sei cos bello.
Ho sussurrato queste parole con una
voce dolcissima.
Tu invece sei una sadica, risponde
lui senza muoversi.
ubbidiente, mi piace.
Di che questo non ti piace, Liam!
Non dice niente, sorride,
esattamente come pensavo.

Poverino, proprio brutto quello


che ti stanno facendo.
Mi avvicino e aggiungo con un fil di
voce mentre accarezzo il suo bel viso:
Orrendo, veramente orrendo. Sii
coraggioso, perch sto per farti un
pompino.
Liam caccia un lungo gemito e si
contrae tutto per venirmi incontro.
Scendo lentamente lungo il suo
corpo,minginocchioeporto
delicatamente le labbra al suo glande
gonfio da scoppiare. Liam sussulta, il
suo bacino viene verso di me. Lo tengo

fermo per i fianchi, sono io a dettare le


regole. So per esperienza che, in
situazioni del genere, il fatto di essere
privati della vista moltiplica le
sensazioni. So che Liam si star
chiedendo dove sono, cosa gli far di
preciso. Soffio delicatamente sul glande,
sollevo il sesso e riservo lo stesso
trattamento ai testicoli. Mi bagno la
mano con un po di saliva e comincio ad
accarezzarlo mentre faccio scorrere la
lingua sulla pelle stramorbida delle sue
sacche piene. Alla fine mi avvicino ai
testicoli e li prendo in bocca, prima uno
alla volta, poi insieme. Il corpo di Liam
agitato da una serie di spasmi.

Ehm, credo che gli piaccia.

S, proprio vero, siamo uguali. Mi


piace avere il controllo cos su di lui.
una sensazione di potere che mi manda
in estasi. Assumo unaria calma, faccio
una voce posata e sexy, ma dentro di me
vado a fuoco e sono sempre pi eccitata.
Io lo far anche impazzire, ma lui mi fa
lo stesso effetto. Mi trattengo
dallinfilarmi subito il suo magnifico
sesso in fondo alla gola. Non vedo lora
di succhiarglielo a lungo, forte,
profondamente, e di portarlo a poco a
poco verso lorgasmo. Mi piaciuta la
prima volta che Liam mi venuto in
bocca.

Ti prego, Celia.

una preghiera, un respiro eccitato,


impossibile resistere.
Lascio i testicoli e mi concentro sulla
sua erezione, schiudo le labbra sul
glande e le muovo lentamente. Poi lo
prendo tutto in bocca. caldo, scivola
sotto la mia lingua, sfiorandomi la gola.
Faccio scendere jeans e boxer lungo le
sue gambe cos perfette e gli metto una
mano tra le cosce per accarezzare la riga
del suo sedere rotondo e sodo. Infilo
laltra mano tra le mie cosce, fino al mio
sesso bagnato. Le mie dita penetrano
allinterno, col pollice mi stuzzico il
clitoride. Ho deciso di venire insieme a
Liam. Butto indietro la testa per
guardarlo. Sembra un gigante visto da

questangolatura, un eroe dellOdissea,


bello da svenire. Gli dico:
Sono in ginocchio davanti a te, sei
mio, e te lo succhier finch non vieni.
Mentre io
Dimmelo, supplica lui.
Mi toccher per godere insieme a
te, sapessi come sono bagnata.
Lansimare eccitato di Liam mi
sconvolge e mi trasporta.
Ti far godere come non mai,
vedrai
Lo riprendo in bocca e inizio a
gemere per il piacere che do a lui e a me

stessa con le dita. Pi mi tocco, pi ho


voglia di succhiarglielo. decisamente
delizioso questo gioco.
Mi agito con foga sul suo sesso,
mentre le mie dita vanno e vengono nel
mio, ho le labbra gonfie, il clitoride
ipersensibile, sono bagnata come non
mai. E lerezione di Liam mi riempie la
bocca e lanima. Ho lassurda
sensazione che sia la prima volta che
faccio un pompino a un uomo. E provo
un piacere immenso nel farlo a Liam,
prendere in bocca il suo pene mi sembra
naturale,semplice,inevitabile
necessario. Ne ho bisogno tanto quanto
lui e so che anche questo ad eccitarlo.
Spesso il piacere deriva dalla

consapevolezza che chi lo d molto,


molto eccitato. Scopro che una cosa
che deve piacere.
Mmm, e a me piace da morire.
Non so pi a che canzone siamo della
playlist. Semplicemente, ci lasciamo
trasportare. Me ne frego di tutto il resto.
Liam mi mette le mani sulla testa per
imprimermi un ritmo. Mmm, luomo si
sta svegliando, la bestia sta uscendo
dalla tana. Mentre sorrido interiormente
penso che avrei dovuto legargli i polsi.

La prossima volta, promesso. E lo


imbavaglier

Per ora mi lascio fare. Invade la mia


bocca col suo sesso, il che mi piace. Mi
abbandono e mi concentro sulle mie
carezze. Ci sono quasi, aspetto solo che
Liam mi raggiunga, voglio venire
insieme a lui, voglio che le nostre grida
e i nostri gemiti si confondano. il mio
sogno. Perci cerco di controllarmi. Ce
lho in bocca, sono straeccitata, e caccio
dei gemiti soffocati. Una centrale
elettrica mi esplode dentro quando la
voce di Liam ripete ansimante:

Sto venendo sto venendo


Vieni amore mio, sono qui
Le mie dita accelerano i loro

movimenti, il pollice si prepara a dare


lo sprint finale al mio orgasmo. E
quando sento il sesso di Liam vibrare
sotto il mio palato, mi muovo ancora un
po tra le cosce che si richiudono attorno
al mio polso. Il mio sesso si contrae e
sono devastata dallorgasmo quandecco
che il seme di Liam si riversa a scatti
violenti nella mia bocca. Lo ingoio,
quasi soffoco e godo, inimmaginabile.
I reni di Liam sembrano posseduti da un
mostro cattivo per quanto si agitano. E
io ho un incendio pazzesco in mezzo alle
cosce. come se migliaia di dita mi
accarezzassero e mi graffiassero i reni
che si contraggono in una bufera di
spasmi. Mi chiedo se tutto questo avr

una fine, tanto lungo e intenso. Mi


chiedo se mai ci riprenderemo visti i
nostri respiri affannati. Siamo in una
dimensione parallela. Il sesso con Liam
un viaggio spazio-temporale in cui si
perde ogni punto di riferimento.
Liam continua a gemere e a ridere
contemporaneamente, sembra al settimo
cielo. Adoro la sua risata dopo
lorgasmo. Assomiglia a una liberazione
miracolosa. E io sto per scoppiare a
piangere dalla felicit, le parole non
bastano, troppo forte. La voce roca e
ansimante di Liam mi d i brividi.

Cazzo, Celia Cosa mi fai?

Cazzo, Liam Credo di amarti alla


follia

4. Impossibile dire di
no

Sono svegliata dalla musica. A tutto


volume! Riconosco il ritmo languido di
Human cantata da Kwabs. Sono le
8 del mattino, Liam gi in piedi.
Salto gi dal letto, infilo una camicia
di Liam che mi fa da vestitino e corro
verso la sorgente di quel baccano.
Quando arrivo in salotto scopro uno
spettacolo mozzafiato.

Con addosso soltanto un paio di


boxer neri che mettono in risalto la sua
pelle olivastra, Liam si scatena al ritmo
sensuale di Human.
Davvero irresistibile, signor ONeil!
Si muove benissimo.
Muove il bacino ad occhi chiusi ed
a dir poco sexy. Farebbe
indubbiamente furore al Blue Butterfly!
I suoi muscoli scorrono sotto la sua
pelle stupenda e i suoi capelli
svolazzano qua e l quando muove le
spalle. Inarca la schiena, come se
planasse sulla moquette. Sembra la
pubblicitdiunoshampoo

rivoluzionario.
Ce lha proprio nel sangue,
pazzesco
I suoi occhi sono magnifici ed
emanano una luce particolare. Al di l
del desiderio che gli fa dilatare le
pupille, una gioia particolare si
sprigiona dalle sue iridi.
Ti sta bene la mia camicia.
Mi copro il viso con le maniche e
inspiro profondamente. Lo abbraccio
senza fargli perdere il ritmo e gli
sussurro:

Mi piace il tuo profumo, Liam.


Ti regaler una boccetta, ridacchia.
Sorrido. Mi piace il suo profumo sul
suo corpo, sui suoi vestiti. fatto
apposta per lui questo profumo, come un
vestito su misura.
Liam abbassa il volume con il
telecomando riempiendomi il viso di
baci. Un leggero temporale, una bufera
di tenerezza.
Mi bisbiglia nellorecchio:
tutto risolto, principessa!
Lo guardo con aria interrogativa e lui

mi spiega il motivo del suo buonumore


mattutino:
Ho saputo che Aniston stato
arrestato!
Wow, quando Liam prende in mano la
situazione fa sul serio! una notizia
fantastica. Sono disposta a trovargli ogni
giorno qualche faccenda da risolvere, se
per vederlo ogni mattina in boxer nel
salone.
Mi avvinghio al suo collo per
baciarlo. E gli sussurro:
grandioso, signor ONeil.

Liam scoppia a ridere e inizia a


girare su se stesso tenendomi in braccio.
Io urlo di gioia, mi sembra di essere su
una giostra. Quando infine mi mette gi,
mi gira un po la testa mentre lui mi
confessa:
Se solo sapessi quanto sono
sollevato.
Ti dona molto quando sei sollevato!
Liam mi passa le mani tra i capelli e
continua entusiasta:
La polizia ha trovato le prove delle
sue sottrazioni di fondi. Non dovrai
nemmeno testimoniare, principessa. In

pratica, non dovrai affatto immischiarti


in questa brutta storia.
Respiro. Mi ero preparata a ogni
evenienza, fermamente intenzionata a
fare di tutto pur di aiutare Liam, ma nel
mio intimo mi rassicura molto lidea di
non dovermi esporre sulla pubblica
piazza.
Ed Sheeran apre la prima strofa di
Sing.
Yes , adoro questo pezzo!
Inizio a ballare tra le braccia di
Liam. Sento la sua erezione contro la
mia pancia e mi vengono in mente delle

idee folli. Lui sorride e mi avverte:


Anchio ho voglia, principessa, ma
ho un sacco di appuntamenti. Il primo
tra unora, dallaltra parte della citt.
Annuisco sorridendo e rispondo con
un tono allusivo:
Questa me la paghi!
Liam si allontana un po da me,
solleva una ciocca di capelli che mi
cade sulla fronte e sussurra:
Ci vediamo stasera per mettere in
chiaro questa faccenda.

Mi accarezza il viso e mi bacia sul


collo prima di darsela a gambe. Lo
guardo scomparire e stringo i pugni per
resistere alla voglia di riacciuffarlo.
***
Midirigo
appartamentino.

verso

ilmio

Helen mi ha mandato un SMS in cui


dice che vorrebbe vedermi per farmi
ascoltare una cosa. Ho cercato di
indagare ma mi ha risposto che preferiva
vedermi, cos le ho proposto di
incontrarci a casa mia.
l che mi aspetta sotto il palazzo.

La trovo magnifica nel suo vestito di


seta rosso. Sembra unattrice. Io invece
oggi indosso dei jeans, un top e un paio
di Converse. Il contrasto tra noi
impressionante!
Ciao tesoro, dice lei, sembri
unadolescente!
E tu una star del cinema!
Ci abbracciamo ridendo e saliamo in
casa.
Una volta richiusa la porta, dico
senza aspettare un minuto di pi:
Sputa il rospo Helen. Era cos
misterioso il tuo messaggio!

Lei sorride timidamente e tira fuori


un piccolo registratore a cassette che
poggia sul tavolino pieno di giornali e
libri sulla danza. La guardo col sorriso
sulle labbra.
Cos, vuoi fare un mercatino?
un oggetto antico, sono
daccordo, risponde lei. Ma a parte
questo, ha un che di magico a pensarci
bene.
La interrogo con lo sguardo, ma lei si
limita a schiacciare il pulsante play.
Allora sento una voce che mi fa
trasalire.Sonosommersadalle
emozioni.

Helen, nel caso dovessi ritrovare


Celia dopo la nostra morte, ti preghiamo
di fare ascoltare questo nastro a nostra
figlia
la voce di mia madre, sono
sconvolta.
Mi raggomitolo sul divano e ascolto
le parole damore pronunciate dai miei
genitori. Parlano uno alla volta, e mi
sento scorrere le lacrime lungo le
guance. Le loro voci mi trafiggono il
cuore:
Ti abbiamo sempre amata con tutte
le nostre forze, tesoro

mia madre.
E qualunque cosa tu abbia fatto,
qualunque cosa accada, noi ti ameremo
sempre
E questo mio padre.
Scoppio in lacrime quando dicono in
coro:
Se solo
manchi

sapessi

quanto
ci

E poi il silenzio, interrotto solo dal


rumore dei miei singhiozzi. Non voglio
frenare il pianto. Meglio fare uscire
tutto. Mi rendo conto allora di quanto io

abbia bisogno di loro. Mi sono chiusa in


me stessa per cavarmela da sola, per
essere forte, ma la nostra separazione ha
causato delle ferite interne. Avevo
seppellito tutto dentro di me. E solo
adesso capisco quanto male ho fatto ai
miei andandomene.

Helen mi raggiunge sul divano per


abbracciarmi.
Non essere triste, tesoro. I tuoi
genitori sono ancora vivi, vi rivedrete
presto. Sei sempre stata il loro orgoglio
ed tuttora cos, lo sento.
Faccio s con la testa poggiata contro
la sua spalla. Mi asciugo le lacrime col

dorso della mano. Sono talmente


emozionata che potrei piangere tutto il
giorno. Ma s, Helen ha ragione, li
rivedr presto. Abbiamo cos tante cose
da dirci. Cos tanti sguardi, sorrisi e
abbracci da recuperare. E voglio
approfittarne prima che sia troppo tardi.
Oggi mi sento pronta!

Abbraccio forte Helen e la ringrazio


con tutta me stessa per avermi fatto
ascoltare quel nastro.
Non me che devi ringraziare,
sussurra lei, sono i tuoi genitori che devi
chiamare al pi presto.
S, lo far oggi stesso.

Minterrompo e aggiungo tirando su


col naso:
Cio, appena mi sar ripresa
dallemozione.
Helen mi stringe di nuovo a s
accarezzandomi la schiena. cos bello
stare con lei. Ed assurdo tutto ci che
mi succede in questo momento.
Preparami un caff, bisbiglia
Helen, devo dirti unaltra cosa.
La guardo negli occhi e le dico:
Vuoi farmi piangere di nuovo?

Helen ride e intanto mi spinge


gentilmente verso la cucina:
Prima un caff e poi vedrai!
Mentre gira il cucchiaino nella tazza
mi guarda con tenerezza. Io pendo dalle
sue labbra, impaziente di vederle
muoversi!
Con un tono serissimo mi annuncia:
Sai, non scherzavo mica lultima
volta.
La guardo con aria interrogativa. Non
so a cosa si riferisca esattamente.

Mmm, ottimo questo caff, dice per


tenermi sulle spine, poi appoggia la
tazza e si spiega meglio. Mi riferisco al
mio progetto di aprire una scuola di
danza, una cosa seria. Intendo farlo e ti
vorrei accanto in questa avventura.
Wow, se continua cos, va a finire che
svengo. La mia vita sembra sempre pi
una fiaba. Ho conosciuto un uomo
fantastico di cui sono innamorata, ho
ritrovato la mia migliore amica, sto per
rivedere i miei genitori e ora Helen mi
propone di lavorare insieme. Il che
significa che potr riprendere la mia
passione iniziale: la danza classica!

Ma

sar

allaltezza

questo
di

compito? Non affatto facile tenere dei


corsi. vero che ho continuato ad
allenarmi alla sbarra per tutti questi
anni, ma dare lezioni di danza una
grande responsabilit. Come se potesse
leggermi nel pensiero, Helen mi sorride,
come a dire sarai ampiamente
allaltezza, hai la danza nel sangue. Fa
assolutamente per te! Tuttavia inizio a
rispondere:

Ma sei sicura che


Lei per mi blocca subito:
Sst. un progetto a cui lavoro da
tempo. Conosco tutti i budget, ho gi
trovatoilpostochefarebbe

perfettamente al caso nostro. in pieno


centro a Manhattan, un vecchio palazzo
di pochi piani con boiserie alle pareti,
un bel parquet a terra e delle immense
vetrate in ogni stanza. Ho avuto un vero
e proprio colpo di fulmine, ti piacer,
vedrai!

Annuisco e chiedo:
E sei gi in trattative?
Negli ultimi mesi ho un po lasciato
perdere la cosa. Avrei potuto lanciarmi
da sola in questo progetto con i soldi di
Nigel, ma non riuscivo a decidermi.
Volevo
Si ferma, palesemente commossa da

ci che sta per aggiungere. Inspira


profondamente prima di riprendere il
discorso.
Mi sono resa conto che aspettavo te
per farlo. Non potevo farcela senza di
te.
Il cuore inizia a battermi forte. Ci
rivedoragazze.Giallepoca
sognavamo di aprire una scuola di
danza, facevamo castelli in aria. un
sogno che ci portiamo dentro da sempre.
E mi sconvolge sapere che Helen se ne
ricordasse al punto da non riuscire a
realizzarlo senza di me.

Mi alzo e allargo le braccia:

Vieni qui, avvicinati.


Helen si alza e mi si avvicina. La
abbraccio, forte. Restiamo a lungo cos
senza parlare. Gli anni di lontananza non
hanno affatto intaccato la nostra
complicit. Sento che sto per piangere di
nuovo ma devo controllarmi. Pianger
dopo, di nascosto, pianger fino a
sentirmi meravigliosamente viva.

Ho in mente qualcuno per la nostra


scuola, mi autorizzi ad assumere questa
persona?
Permesso accordato, Celia. Non
vedo lora di conoscere la persona in
questione.

Sorrido, pi che sicura che piacer


molto ad Helen.
Il mio cellulare vibra per indicarmi
che ho un nuovo messaggio. Liam!
[Appuntamento al Four Seasons alle
8, principessa. Baci impazienti]
Adoro i baci impazienti
Rispondo immediatamente:
[Ok, ma non prima delle 10! Devo
passare al Blue Butterfly. Baci folli]
Subito si visualizza sullo schermo un
altro SMS di Liam:

[Non se ne parla nemmeno che ti


spogli davanti a un altro!]
Ehm, sembra molto arrabbiato il
mio lupo cattivo!
Rispondo un semplice:
[Ti fidi di me?]
E cinque secondi dopo:
[S]
un s con dei puntini sospensivi.
il s di un uomo innamorato che dubita
ma vuole fare bella figura. Sorrido
dentro di me. E mi limito a scrivere:

[Grazie!]
Metto il cellulare in borsa e saluto
Helen che deve andare a sistemare delle
cose riguardanti la nostra futura scuola.
Ti faccio sapere appena ci sono
novit, mi dice varcando la soglia del
mio appartamento.
Poi si gira e aggiunge con un
incantevole sorriso:
Non vedo lora che lavventura
abbia inizio!
Le faccio una tenera carezza sul viso:

Grazie Helen.
***
Al Blue Butterfly ritrovo Linda che
mi getta le braccia al collo.
Yees, sei bellissima con questo
vestito allucinante. Mi sei mancata.
La abbraccio ridendo e le dico che
sono contenta di rivederla. Questo
vestito allucinante un regalo di Liam
di cui apprezzo molto i raffinati gusti in
fatto di moda. di seta nero, con i
bottoni sul davanti e una vertiginosa
scollatura dietro la schiena. Mi sento
meravigliosamente bene e sexy in questo

abito tagliato appena sopra il ginocchio.


Sotto indosso della biancheria di seta,
dello stesso colore del vestito.
Un altro regalo del mio irresistibile
principe!
Di colpo Linda ridiventa seria.
Dovresti parlare con Amanda, sai.
Non capisce a che gioco stai giocando.
Annuisco. proprio per questo che
sono qui stasera, per parlare con
Amanda. A quattrocchi.
Quando la ritrovo nel suo ufficio,
Amanda mi fa segno di sedermi. Dietro

lapparenza un po severa, intuisco


tuttavia che le fa piacere rivedermi.
E la cosa reciproca! Questa donna
mi piace proprio. Mi ha dato
lopportunit di riprendere la danza. Mi
ha aiutato a rimettermi in carreggiata
anche se lo strip-tease non rientrava tra
le mie ambizioni eccetto per gli occhi
di Liam! E ora, tocca a me farle una
proposta. Tocca a me offrirle la
possibilit di cambiare vita. Ho notato
sin da subito la passione che la anima
quando dirige le coreografie delle sue
spogliarelliste.

Ho un lavoro per lei, Amanda!

Il suo sguardo stupito mi fa sorridere.


So bene che ha gi il Blue
Butterfly, ma ho pensato che forse le
piacerebbe spingersi oltre. E magari
cambiare aria.
Lei piega la testa di lato e mormora:
Cosa intendi esattamente, cara?
Io mi sporgo un po verso la
scrivania:
Ho rincontrato unamica dinfanzia
che mi ha proposto di aprire una scuola
di danza con lei. E volevo volevo
proporle di diventare insegnante in

questa scuola. La mia amica gi


informata e si fida completamente delle
mie scelte.
Amanda non risponde subito. Non
lascia trasparire nulla, ma ho come
limpressione che sia sotto choc. Strizza
un po gli occhi, cambia posizione sulla
sedia. Tanti piccoli gesti che tradiscono
il suo interesse.
Non fraintenda, Amanda. Non una
critica alla sua attivit al locale,
tuttaltro. Il suo lavoro al Blue Butterfly
straordinario, ma mi era sembrato di
capire che
Minterrompe gentilmente con un

elegante gesto della mano:


Tranquilla, Celia. In realt, hai
capito benissimo. E
Inspira a lungo prima di continuare:
Sono stanca di tutte queste nottate e
di spogliarelli a iosa, aspiro, come dire,
a pi purezza e pi tranquillit. Ho
cominciato dando lezioni di danza, tanto
tempo fa. Poi la scuola ha chiuso e mi si
presentata lopportunit di aprire il
Blue Butterfly.

Appoggia i gomiti sulla scrivania e si


prende il viso tra le mani guardandomi
con unaria di riconoscenza:

Ma tra poco saranno quindici anni


che sono qui e credo di aver visto tutto
ci che c da vedere! Da un po di
tempo a questa parte, sogno nuovi
orizzonti. Non ho pi let per vivere in
questo strano mondo della notte, ho
bisogno di calma, perci

Sorrido timidamente. So che


commossa ma non voglio affrettare le
cose.
Il mio sogno sarebbe dare lezioni ai
bambini e formare gli adulti alla sbarra
a terra. Sono due cose che so fare. E
La interrompo a mia volta:

Realizzeremo
Amanda!

il

suo
sogno,

La padrona del Blue Butterfly mi


regala un sorriso splendente. Gli occhi
le brillano. Questa donna capace di
dirigere le sue ballerine con grande
maestriaappareimprovvisamente
fragile e vulnerabile.
Ho bisogno di riflettere, Celia.
Amanda ha pronunciato queste parole
con straordinaria dignit. Non il tipo
di donna che si mette a saltare urlando!
Tuttavia, leggo nei suoi occhi gioia ed
entusiasmo.

Controllo lora e realizzo che far


tardi allappuntamento con Liam.
Devo proprio andare, Amanda.
Un appuntamento galante, forse?
Sorrido perch so che sa di me e
Liam. Mi conferma il mio presentimento
bisbigliando come se ci fossero delle
spie in ascolto:
Ho capito che sarebbe successo
qualcosa sin dal vostro primo incontro,
da quella famosa sera al locale. stato
un momento particolare a cui non mi era
mai capitato di assistere in tutta la mia
carriera.

Mi mordo il labbro.
Allora si vedeva cos tanto?
Adoro la complicit che c tra noi.
Mi alzo, mi dirigo verso la porta e mi
volto prima di uscire. Senza che io me
ne accorgessi Amanda mi ha seguita ed
dietro di me. Mi poggia delicatamente
una mano sulla spalla e mi sussurra con
la sua bella voce:
Grazie Celia.
Le rivolgo un tenero sorriso:
La chiamo quanto prima per

aggiornarla. Non torner a ballare al


locale, ma spero con tutto il cuore che
lavoreremo di nuovo insieme, a breve.
Lei annuisce ed io lascio la stanza.
Nel passare saluto Linda che fa
riscaldamento nel corridoio al ritmo di
Stolen Dance di Milky Chance. In
previsione di uno show per un cliente.
Le dico di badare a se stessa e vado
dritta verso luscita.

Chiamo un taxi con un cenno della


mano. Si ferma facendo stridere le
gomme, come nei film. Allora penso che
il mio vestito non estraneo a simili
frenateimprovvise!Mifiondo
nellabitacolo e incrocio lo sguardo

interessato del tassista nello specchietto


retrovisore.
Guarda la strada, ho fretta di
rivedere Liam!
FourSeasons,
sulla
Cinquantasettesima, per favore!
Lho detto in fretta e furia come fosse
una questione di vita o di morte! E noto
il sorrisetto allusivo del tassista che
sembra non riesca a distogliere lo
sguardo dal retrovisore. Insisto per
mettergli fretta:
Devo sbrigarmi, sono gi in
ritardo!

Lui fa un sospiro, poi finalmente


riparte. Io mi abbandono sul sedile.
Sento come un calore familiare che mi
penetra dietro la schiena, mi avvolge i
fianchi, mi accarezza il sedere e
prosegue poi verso la pancia.
incredibile leffetto che mi fa il
semplice parlare di Liam. Penso a lui e
gi sono fuori di me

Mi perdo con lo sguardo oltre i


finestrini del taxi. Le luci della citt
scorrono come flash al ritmo delle
strade.
Veloce, tassista, pi veloce
Come vorrei potermi teletrasportare

al Four Seasons. Il tragitto mi sembra


lunghissimo
***
Sono davanti al Four Seasons e ho i
brividi.
Wow, vertiginoso!
un grattacielo alto pi di 200 metri!
Impressionante! Da lass, la vista su
Central Park deve essere spettacolare.
Appena entro nella grande hall, lo
vedo immediatamente. Mi aspetta con le
mani nelle tasche del suo completo nero.
Ha la giacca aperta su una camicia

avorio. Le sue scarpe di ottima fattura


luccicano come uno specchio. Fedele a
se stesso, Liam bello da svenire. Ci
sono altri uomini eleganti qua e l nella
hall ma Liam li supera tutti. Ha una
specie di aura, una certa presenza, e un
tale carisma che il resto del mondo
sembra gravitargli attorno.

Come fai, signor ONeil? Da dove


vieni esattamente?
Mi sorride e mi stupisco che non sia
un po arrabbiato dato che sono in
ritardo, tanto pi che sa che vengo dal
Blue Butterfly. Ci resto quasi male che
non sia minimamente sospettoso. Eh s,
le donne a volte sono proprio

complicate! Mi guarda con aria


ammirata, il che significa che il mio
vestito gli piace molto.
Splendida, conferma con la sua
voce roca.
Mi abbraccia sospirando di gioia e
aggiunge:
Vieni, principessa, ho prenotato una
suite allultimo piano!
Al settimo
immaginarlo!

cielo,

avrei
dovuto

Prendiamo le chiavi della camera


alla reception e quasi corriamo fino

allascensore. Nella cabina, restiamo a


pochi millimetri luno dallaltra. Sembra
un duello in cui si impazienti di sapere
chi attaccher per primo. Mi eccita
sentirlo cos vicino, il suo respiro
tiepido sul mio viso mi rende sensibile
al punto da lasciarmi sfuggire un gemito.
Il suo sorriso mi mette KO mentre mi
solleva e mi schiaccia contro una parete
dellascensore.

Celia, mormora.
S, sono io!
Ride e poggia le sue labbra sulle mie.
Gli do la mia lingua che succhia senza
esitazione.

Molto eccitante
Lascio che mi prenda la bocca mentre
le sue mani mi palpano il sedere e non
mi accorgo del tempo che passa. Quando
lascensore si ferma allultimo piano,
scopro meravigliata che siamo saliti a
200 metri in cos poco tempo. Seguo
Liam che sembra planare sul pavimento.
Non avevo notato che avesse
unandatura cos leggiadra. Mi piace
veramente tutto di lui, persino il suo
modo di camminare, follia.

Quando apre la porta della nostra


suite,milasciosfuggire
unesclamazione di sorpresa.

Wow, fantastica!
Lui sorride e minvita ad entrare. Lo
sfioro e respiro di nuovo il suo profumo
che mi fa impazzire.
Le stanze sono immense e molto di
design. un microcosmo a parte, intimo
e lussuoso. C persino un camino tra
due vetrate che offrono una magnifica
vista su New York. Per il fuoco per,
niente da fare, bisogner tornarci al
Giorno del ringraziamento. Sorrido dei
miei pensieri. Si possono vedere Central
Park e la Quinta Strada. Il panorama
spettacolare. Esploro ogni ambiente
come una bambina, quasi saltellando.
Lancio un grido di gioia quando scopro

la vasca idromassaggio con vista su


Central Park. Alla fine raggiungo Liam
sulla terrazza privata. Con le mani in
tasca, intento ad ammirare la vista che
si offre ai nostri occhi. Si accorge della
mia presenza e si gira per annunciarmi
con tono serissimo.

Prima di passare una fantastica


serata con te, devo fare una cosa
importante. Non te la prenderai spero?
Rispondo senza pensarci su:
No di certo, Liam.
Un sorriso demoniaco si delinea
allora sul suo volto e capisco di aver

parlato un po troppo in fretta forse.


una specie di sesto senso. Liam si mette
dietro di me e mi solleva il vestito sui
fianchi. Poi mi abbassa le mutandine e le
afferra per passarsele sul viso.
Mmm,
principessa.

siamo

gi
bagnate

Io annuisco mordendomi il labbro.


Cosa star confabulando ancora?
Sono senza mutande, col sedere di
fuori, sulla terrazza di un Grand Hotel, a
pi di 200 metri di altezza.
Certo, fa strano!

Liam mi chiede gentilmente di


appoggiare le mani sul bordo della
ringhiera. Al che io guardo gi fino in
fondo e sono improvvisamente colta
dalle vertigini.
Non guardare gi, sussurra lui con
tono dolce ma inappellabile. Piegati e
concentrati piuttosto sul cielo.
Ubbidisco. assurdo, questuomo
pu chiedermi qualsiasi cosa, io dico
sempre di s.
Quando la sua mano si abbatte con
fermezza sul mio sedere, lancio un
grido. Ho limpressione che tutta New
York mi abbia sentito.

Che stai facendo?


La sublime risata di Liam
mimpedisce di rialzarmi. Sono
impazzita o cosa? Mi sono appena presa
una sculacciata e resto l, col culo
allaria, sulla terrazza del Four
Seasons.
Dove sei finita, Celia? Reagisci!
No, non voglio reagire. La sorpresa
passata e mi vergogno ad ammettere che
sono pronta per la prossima.
Caspita!
Sai perch lo faccio? mi chiede

Liam somministrandomi un altro schiaffo


sul culo.
Stavolta caccio un gemito molto
simile a un gemito di eccitazione.
No, dimmelo!
Per punirti!
Punirmi di cosa?
Liam sospira, mi molla un altro
schiaffetto sul sedere ed io emetto un
altro gemito.
assurdo, ma mi piace!
Mi hai un po sfidato
annunciandomi che andavi al Blue

Butterfly senza dirmi il perch!


Mi difendo, fingendo di assumere
unaria ribelle.
Non ci andavo mica per ballare,
sai.
S, Walter mi ha detto.
Sobbalzo.
Mi hai fatta seguire?
S, ero un tantino preoccupato se
proprio vuoi saperlo.
Mi piace quando ti preoccupi!
Sono comunque stupita che abbia

avuto cos tanta paura che facessi uno


spogliarello!
Sono un po delusa dal fatto che tu
non ti sia fidato di me.
Liam mi accarezza il sedere
senzaltro un po arrossato per via della
sua piacevole punizione.
Non te la prendere, principessa.
Sappi che ho fatto progressi da quando ti
conosco. Se non mi fossi controllato mi
sarei presentato di persona al Blue
Butterfly per portarti via senza neanche
cercare di capire il motivo della tua
presenza in quel posto.

Scuoto la testa e lo prendo un po in


giro:
Questo poco ma sicuro! Che
progressi, davvero sconvolgente!
Unaltra sculacciata mi fa gemere di
nuovo.
Questa per la tua insolenza,
scherza lui.
S, vero, sono molto insolente.
Sento il rumore tipico di una cerniera
lampo. E subito dopo avverto il sesso di
Liam allentrata delle mie labbra offerte.
Mi sfiora la vagina col glande per farmi

bagnare ancora un po.


Sono gi tutta bagnata, prendimi
subito, ho voglia
Non dico niente, mugolo e intuisco
che sta ridendo in quel suo modo
irresistibile. Continua ad accarezzarmi i
glutei ipersensibili e io aspetto che mi
penetri, che mi prenda da dietro. Sono
sua, accetto tutto, senza condizione
alcuna a patto di essere sempre
lunica donna della sua vita. In tal caso
s alle sculacciate, alle punizioni, a tutto
ci che vorr. La vita con Liam mi piace
troppo. Quando di colpo mi entra dentro
con ununica spinta, ruggisco come una
pantera.

E questo perch mi fai impazzire.


S, Liam, s.
Lo sento muoversi con foga dentro di
me. Avvinghiato ai miei fianchi, continua
a sferrarmi dei violenti colpi che mi
mandano in estasi. Mi piace, mi piace
Mi piace quando Liam mi prende cos e
mi possiede. Mi piace quando
impazzisce a guardare il mio culo che va
e viene verso di lui. Mi piace il potere
che ho su di lui quando mi domina.
Siamo fatti per stare insieme. Siamo due
gocce dacqua. C unincredibile
osmosi tra di noi. Auguro a tutte le
donne di quel mondo laggi di avere la
fortuna di farsi scopare da un uomo
eccezionale allultimo piano di uno

degli hotel pi alti di tutta New York. E


auguro loro di amare un uomo tanto
quanto io amo Liam.
Mi tiene ferma per i fianchi ed io
accompagnoisuoimovimenti
offrendogli a ritmo il mio didietro.
Spinge in profondit, investendomi con
tutta la sua potenza. Ho la sensazione di
essere onorata da un gigante. Il suo
sesso nel mio sembra sempre pi duro,
gonfio, pronto a far zampillare in me il
suo piacere. Guardo il cielo notturno di
New York. Sto per avere un orgasmo a
200 metri di altezza, con gli occhi
puntati sulle stelle. Continuo a gemere, e
quando le mani di Liam aumentano la
loro pressione sui miei fianchi so che

vicinissimo.Losentorespirare
affannosamente, poi una forte scarica
elettrica mi attraversa da una parte
allaltra quando inizio a venire. Il mio
sesso si contrae attorno al suo che
eiacula a scatti.
Mmm,
dentro

adoro

quando

viene
mi

I nostri gemiti si confondono e


iniziamo a ridere da quanto stiamo bene.
sempre pi fantastico tra me e Liam.

Ti amo, Celia, ti amo, ti amo


Il cuore quasi mi si ferma. Questo

modo cos tenero di confessarmi il suo


amore mi fa venire le lacrime agli occhi.
Mai nessuno prima dora mi ha detto
di amarmi in modo simile.
Liam si ritrae delicatamente, io mi
rialzo e mi giro per vedere i suoi occhi.
Lo sguardo del mio delizioso amante
sconvolgente. Ci leggo piacere e
felicit, desiderio e gratitudine. Un
senso di pienezza minvade al punto da
togliermi il fiato. Mi piace il suo modo
tutto particolare di prendermi il viso tra
le mani. come se dicesse tu sei mia e
sei il mio tesoro. Le mie labbra si
muovono piano, ho un nodo in gola e
riesco a malapena a dire:

La amo alla follia, signor ONeil.


Il suo sorriso devastante millumina
come un sole, ho caldo, sto bene, sono
felice come non lo sono mai stata.
Ci baciamo teneramente, a lungo. I
palmi di Liam sulla mia schiena mi
fanno rabbrividire, poi le sue labbra si
spostano verso la mia guancia per
raggiungere lorecchio e sussurrarmi nel
modo pi tenero che esista:
Aspetta un attimo, principessa.
Liam va dalla terrazza alla suite ed io
lo aspetto. Mi sistemo un po il vestito e
mi riordino i capelli. Ascolto il brusio

della citt: rombi di motori, clacson e


sirene della polizia; inspiro laria di
New York, questa citt folle e
inimitabile che mi piace tanto.
All'improvviso una musica mi
accarezza le orecchie. Riconosco I Just
Say I Love Him di Hindi Zahra.
Yes, il mio DJ preferito tornato!
Quando finalmente Liam riappare, ha
due calici di champagne in una mano e
una scatolina nellaltra. incartata con
la stessa carta avorio che usa per
scrivermi. Mi porge dapprima un calice
che fa poi tintinnare col suo
divorandomi con gli occhi. Bevo un

sorso e bisbiglio:
Che buono!
Sorride e mi porge la scatolina:
E questa per te Celia! il nostro
vero contratto, composto da un solo
articolo
I battiti del mio cuore accelerano.
Sulla carta che avvolge la scatolina,
leggo queste parole:
Articolo n1: non hai il diritto di
dirmi di no
Mi

mordo

il

labbro,
inspiro

profondamente e apro la scatola tutta


tremante.
E poi il mio cuore smette nuovamente
di battere per qualche secondo prima
di ripartire al galoppo.
Un anello, un anello di fidanzamento!
Non posso dire di no, non voglio
dire di no, impossibile dire di no
La voce strozzata di Liam mi fa
sobbalzare:
Celia Vuoi essere mia moglie?
Lo guardo sorridendo:

No!
Lui mi lancia uno sguardo
interrogativo, sembra perplesso.
irresistibile. Poi aggiungo:
No, non ho il diritto di dirti di no,
mai!
Gli salto al collo, alzo gli occhi
verso di lui, passo lindice sulle sua
bella bocca:
Pi di ogni altra cosa al mondo,
amore mio, pi di ogni altra cosa al
mondo voglio essere tua moglie
Mi sollevo sulle punte dei piedi, mi

aggrappo alle sue spalle, poso


dolcemente le mie labbra sulle sue,
infilo piano piano la lingua nella sua
bocca e lo bacio allinfinito,
investendolo con tutte le mie forze e con
tutto il mio essere. Non ho paura di
niente e di nessuno in questo momento,
fluttuo su una nuvola e sono pronta a
battere il record del bacio pi bello del
mondo della coppia pi felice della
galassia. E Liam sembra piuttosto
daccordo!

Nel giro di qualche giorno, la fortuna


si posata sulle mie spalle, ho
incrociato lungo il cammino luomo dei
miei sogni e le nostre stelle si sono fuse,
ho ritrovato la mia amica dinfanzia e

prest rivedr anche i miei genitori.


Sonoprontaatutto,anche
allimpossibile, pur di custodire questa
felicit in eterno. E di assaporare ogni
secondo che passa questa nuova vita che
comincia Al ritmo dei battiti dei
nostri cuori

FINE

Nella libreria:

Patto con un miliardario


Juliette una talentuosa giornalista
appena assunta dal quotatissimo gruppo
editoriale Winthrope Press. Tuttavia, il
suo primo servizio al Roland Garros,
all'occasione della finale del torneo
maschile, un vero fallimento! Una
caviglia slogata, un'intervista persa...la
bella Juliette sta per cedere. Un uomo
vestito di bianco, magnifico, misterioso,
accorre in suo aiuto. Di chi si tratta?
Che cosa vuole da lei? Scoprite le
avventure di Juliette e Darius, il
miliardario dalle mille sfaccettature. Un

intrigo sentimentale intenso e sensuale


che vi trasporter nel cuore dei vostri
sogni pi folli.
Scarica estratto