Sei sulla pagina 1di 5

Ringraziamenti

COME sempre, voglio ringraziare prima di tutto il mio migliore amico: Dio.
Sono profondamente grato di aver trovato Dio nella mia vita, profondamente grato di essere
diventato suo amico, alla fine, e profondamente grato per tutto ci che Dio mi ha dato (compresa la
possibilit di dare a mia volta).
Su un piano diverso, ma non meno celestiale, la mia amicizia con mia moglie Nancy, la
quale una definizione vivente della parola benedizione.
Io sono stato benedetto nel momento in cui ci siamo incontrati, e in ogni altro momento da
allora in poi.
Nancy una persona stupefacente.
Dalle profondit del suo essere irradia una tranquilla saggezza, una pazienza infinita, una
compassione profonda e lamore pi puro che io abbia mai trovato.
In un mondo a volte immerso nelle tenebre, lei una Portatrice della Luce.
Conoscere Nancy ha trasformato in realt tutte le mie idee su ci che buono, gentile e
bello, tutte le mie speranze di un rapporto amorevole e di aiuto reciproco, e tutte le mie fantasie
sugli amanti che si amano davvero.
Sono in debito con tutte le persone meravigliose che hanno influenzato la mia vita e mi
hanno aiutato nel mio lavoro, interpretando comportamenti, attributi e modi di essere che mi hanno
ispirato e istruito.
Oh, quale dono inestimabile avere tali maestri che mi mostrano la via!
Tra tutti loro, sono particolarmente grato a:
Kirsten Bakke, per aver definito laffidabilit assoluta e per avermi mostrato che la capacit
di essere un leader non deve mai lasciare indietro la compassione e la sensibilit.
Rita Curtis, per aver dimostrato che il potere personale non sottrae nulla alla femminilit,
anzi la rafforza.
Ellen De Generes, per essere un modello di quel coraggio umano che molti considerano
impossibile.
Lei lo ha reso possibile per ognuno di noi.
Bob Friedman, per avermi mostrato che lintegrit esiste.
Bill Griswold e Dan Higgs, per essere esempi viventi dellespressione: amici per la vita.
Jeff Golden, per avermi mostrato che una mente brillante, una convinzione appassionata e
una dolce capacit di persuasione possono convivere nella stessa persona.
Patty Hammett, per aver dimostrato che cosa significano lamore, la lealt e limpegno
incrollabile.
Anne Heche, per essere un modello di assoluta autenticit, capace di non rinunciarvi per
nessun motivo.
Jerry Jampolsky e Diane Cirincione, per avermi mostrato che, quando gli esseri umani sono
disposti ad amare, non c limite a ci che pu essere compassionevolmente creato...e gentilmente
trascurato.
Elisabeth Kbler-Ross, per avermi mostrato che possibile dare un contributo stupefacente
a un intero pianeta, senza lasciarsene stupefare.
Kaela Marshall, per essere sempre stata un modello di perdono davanti allimperdonabile,
permettendomi cos di credere alla promessa di Dio che c redenzione per tutti.
Scott McGuire, per aver dimostrato che la sensibilit non toglie nulla alla mascolinit, anzi
la rafforza.

Will Richardson, per avermi mostrato che non c bisogno di avere avuto la stessa madre per
essere fratelli.
Bryan L. Walsch, per essere un modello di fermezza, e dellimportanza della famiglia.
Dennis Weaver, per avermi mostrato tutto ci che c da sapere sulla grazia maschile, e su
come usare i propri talenti e la celebrit per migliorare la vita degli altri.
Marianne Williamson, per avermi fatto capire che la leadership spirituale e quella temporale
non si escludono a vicenda.
Oprah Winfrey, per essere un modello fuori del comune di determinazione e di coraggio,
nonch di ci che significa mettere in gioco ogni cosa per quello in cui si crede.
Gary Zukav, per essere un modello di tranquilla saggezza, di come trovare il Centro e
dellimportanza di restarci.
Questi sono i maestri, insieme a molti altri, che ho avuto, e da cui ho imparato.
So quindi che qualunque cosa buona possa venire da me, viene in certo modo anche da loro,
perch loro me lhanno insegnata e io mi sono limitato a passarla ad altri.
Naturalmente tutti noi siamo qui per fare proprio questo, per insegnare luno allaltro. Non
siamo davvero benedetti?

Introduzione
PROVATE a dire a qualcuno che avete appena avuto una conversazione con Dio e state a
vedere che cosa succede.
Non importa.
Ve lo dico io cosa succede.
La vostra intera vita cambia.
Primo, perch avete avuto la conversazione.
Secondo, perch lo avete detto a qualcuno.
Per essere giusti, devo ammettere che la mia pi di una conversazione: si tratta di un
dialogo durato sei anni.
E ho fatto di pi che dirlo a qualcuno.
Ho preso nota di tutto ci di cui abbiamo parlato e ho mandato quel testo a un editore. Da
allora le cose sono diventate molto interessanti.
E un po sorprendenti.
La prima sorpresa stata che leditore ha davvero letto il materiale e ne ha persino fatto un
libro.
La seconda sorpresa stata che molte persone hanno comprato il libro e lo hanno
raccomandato ai loro amici.
La terza sorpresa stata che i loro amici lo hanno raccomandato ai loro amici e cos via,
finch il libro diventato un bestseller.
La quarta sorpresa che attualmente pubblicato in ventisette nazioni.
La quinta sorpresa che tutto questo abbia potuto stupirmi, visto chi era il coautore del
libro.
Quando Dio vi dice che ha intenzione di fare qualcosa, potete contare sulla Sua parola.
Riesce sempre a ottenere ci che vuole.
Dio mi disse, durante quello che credevo fosse un dialogo privato: Tutto questo un giorno
diventer un libro.
Non Gli credetti.
Naturalmente, non ho creduto ai due terzi di ci che Lui mi ha detto fin dal giorno in cui
sono nato.
Questo sempre stato il problema, non soltanto con me, ma con tutta la razza umana.
Se solo volessimo ascoltare...
Il libro pubblicato si intitola, in modo poco originale, Conversazioni con Dio.
Ora, voi forse non credete che io abbia davvero avuto una tale conversazione, e io non lo
pretendo, tanto ci non cambia il fatto che lho avuta.
Ma, se non ci credete, per voi sar pi facile rifiutare ci che mi stato detto in quella
conversazione.
Alcuni hanno reagito cos.
Daltra parte, molte persone non solo hanno creduto che una tale conversazione fosse
possibile, ma hanno anche reso la comunicazione con Dio una parte normale della loro vita.
Non una comunicazione a senso unico, ma a doppio senso.
Tuttavia, quelle persone hanno imparato a condividere con cautela quelle esperienze.
Infatti, se dite di parlare con Dio ogni giorno, vi chiamano devoti.
Ma se dite che Dio parla a voi ogni giorno, vi definiscono pazzi.
Nel mio caso, non c problema.

Come ho detto, non pretendo che tutti voi crediate a ci che dico.
Anzi, preferisco che ascoltiate il vostro cuore, troviate la vostra verit e la vostra saggezza,
seguiate il vostro parere e, se lo desiderate, abbiate le vostre conversazioni con Dio.
Se qualcosa che io dico vi porta ad averle, vi induce a chiedervi in quale modo avete vissuto
finora, e in che cosa avete creduto nel passato, vi guida a esplorare pi a fondo le vostre esperienze,
spingendovi a un maggiore impegno verso la vostra verit, allora vorr dire che lidea di
condividere la mia esperienza era piuttosto buona.
Questo stato, fin dallinizio, il motivo della pubblicazione.
Credo sia stato per questo che Conversazioni con Dio diventato un best-seller, come il
secondo e il terzo volume che lhanno seguito.
E credo che il libro che avete in mano ora abbia trovato di nuovo il modo di arrivare a voi
per indurvi ancora una volta a rivolgervi domande, a esplorare, a cercare la vostra verit, ma
stavolta su un tema ancora pi ampio: possibile avere pi di una conversazione con Dio?
possibile stringere con Lui (o con Lei) unautentica amicizia?
Questo libro vi conferma che possibile, e vi spiega come.
Con le parole di Dio in persona.
Perch in questo volume il nostro dialogo continua e ci conduce in posti nuovi, ripetendo
con convinzione parte di ci che era gi stato detto.
Sto imparando che questo il metodo con cui procedono le mie conversazioni con Dio.
Sono circolari e ritornano spesso su cose gi spiegate, per poi scattare a spirale verso nuovi
territori.
Questo sistema di fare due passi avanti e uno indietro mi permette di tenere a mente la
saggezza che ricevo, radicandola fermamente nella mia coscienza, cos da costituire una base per
successive comprensioni.
Questo il procedimento che ho seguito anche stavolta.
Non casuale e, anche se allinizio appare un po frustrante, ho imparato ad apprezzarne il
funzionamento.
Perch, radicando la saggezza di Dio nella nostra coscienza, noi cambiamo la nostra
coscienza.
La risvegliamo.
La eleviamo.
E mentre lo facciamo, capiamo pi cose.
Ricordiamo sempre pi Chi Siamo Realmente, e iniziamo a dimostrarlo.
In queste pagine, condivider con voi un parte del mio passato, parlando anche di come sia
cambiata la mia vita dopo la pubblicazione della trilogia di Conversazioni con Dio.
Una quantit di persone mi ha chiesto di raccontarlo, ed comprensibile.
Vogliono sapere qualcosa di questo individuo che dice di chiacchierare normalmente con
lInquilino del Piano di Sopra.
Ma non questo il motivo per cui ho incluso nel libro gli aneddoti che seguono.
Il mio obiettivo non soddisfare la curiosit della gente dandole in pasto alcuni ritagli della
mia storia personale, ma evidenziare in quale modo la mia vita sia stata influenzata dallamicizia
con Dio, e come la vita di tutti noi dimostri la stessa cosa.
Questo il messaggio, naturalmente.
Tutti noi siamo amici di Dio, che lo sappiamo o no.
Io ero uno di quelli che non lo sapevano.
Cos come ignoravo dove tale amicizia mi avrebbe portato.
Questa la grande sorpresa.
Questa la meraviglia.

Non tanto il fatto che possiamo avere (e, di fatto, abbiamo) unamicizia con Dio, ma ci che
tale amicizia destinata a darci e dove pu portarci.
Noi siamo in viaggio.
Lamicizia che siamo invitati a sviluppare ha uno scopo.
Fino a poco tempo fa, io non lo conoscevo.
Non ricordavo.
Ora ho ricordato, perci non temo pi Dio, e questo ha cambiato la mia vita.
In queste pagine (e nella mia vita) formulo ancora un gran numero di domande.
Ma ora d0 anche le risposte.
Questa la differenza, adesso.
Non parlo pi soltanto a Dio, ma con Dio.
Cammino al suo fianco e non mi limito a seguirlo.
Il mio pi profondo desiderio che la vostra vita cambi nello stesso modo in cui cambiata
la mia.
Che anche voi, con laiuto e la guida di questo libro, possiate sviluppare una reale amicizia
con Dio e, come risultato, possiate dire ci che pensate e vivere la vostra vita con una nuova
autorit.
Spero che non siate pi cercatori, ma portatori della Luce.
Perch ci che portate ci che troverete.
Dio, mi sembra, non cerca tanto dei seguaci, ma dei leader.
Noi possiamo seguire Dio, o possiamo guidare altri verso di Lui. Il
primo sistema cambia la nostra vita, il secondo cambia il mondo.