Sei sulla pagina 1di 2

Barriera Vapore

membrana impermeabilizzante tipo APP

Caratteristiche

stratigrafia
1

Film PE serigrafato

Massa impermeabilizzante

Armatura velo di vetro rinforzato

Foglio di alluminio

Massa impermeabilizzante

Film PE

Armatura

Modalit dimpiego

E realizzata con velo di vetro imputrescibile e


con lamina di alluminio. Presenta buona stabilit

Lapplicazione della membrana avviene generalmente per termo


rinvenimento della mescola bituminosa con apposito bruciatore a
gas, e per le lavorazioni particolari, con apposite apparecchiature ad
aria calda.
Utilizzare i dispositivi di protezione individuale previsti dalla legge.
Non utilizzare questi sistemi su supporti o coibenti termosensibili.
Seguire le raccomandazioni e le avvertenze allimpiego riportate sulla
scheda tecnica del prodotto.
In funzione della tipologia costruttiva e delle dimensioni della
copertura possibile modificare il sistema impermeabilizzante ed i
prodotti consigliati (si raccomanda di consultare il nostro Servizio di
Assistenza Tecnica).
Programmare una periodica manutenzione della copertura, per
rimuovere detriti, fango, erbe, ecc., e per tenere sotto controllo la
funzionalit della impermeabilizzazione e delle opere accessorie
(scarichi, antenne TV, impianti di condizionamento, ecc.).
Nelleventualit in cui si supponga che lelemento da impermeabilizzare
presenti tracce di umidit residua (es. rifacimenti, applicazione dopo
abbondanti piogge) necessario prevedere limpiego di esalatori, che
dovranno essere posizionati in modo da consentire levacuazione
dellumidit.
Per ulteriori informazioni e notizie si raccomanda di consultare la
letteratura tecnica LARIBIT; il nostro Servizio Tecnico sempre
a disposizione per lo studio di problemi particolari e per fornire
lassistenza necessaria per impiegare al meglio le nostre membrane
impermeabilizzanti.

BARRIERA VAPORE 3 KG/M2


BARRIERA VAPORE 3 MM

Altre Destinazioni

Antiradice

Protezione pesante

Strato a finire

TIPOLOGIA

Strato complementare

Indipendenza

Semiaderenza

Aderenza totale

TIPO
APPL.

Termoad/ Autoad

Fisssaggio Meccanico

Fiamma

Pluristrato

Bistrato

Mono

Altre destinazioni

Muri controterra

EN13969

Barriera vapore

EN13970

Sottotegola

EN13859-1

Coperture continue

Ente certificatore 0958

METODO
DI APPLICAZIONE

CERTIFICAZIONE CE N STRATI

EN13707

Destinazioni duso

Certificato numero
0958-CPD-DK029
Certificato numero
0958-CPD-DK030

Colla a freddo

BARRIERA VAPORE presenta ambedue le superfici


protette da un film di polietilene ad elevata
sfiammabilit, serigrafato e goffrato, che permette la
continua valutazione del giusto punto di fusione della
massa impermeabilizzante e consente la diffusione
del vapore, evitando la formazione di bolle nei casi di
posa in semiaderenza o in indipendenza. In alternativa
il prodotto pu essere fornito con la faccia superiore
rifinita con materiale inorganico.

Misto (Fiamma/Aria)

Rifiniture

Aria calda

dimensionale, elevate propriet meccaniche, resistenza


chimica e termica ed elevato scudo alla diffusione del
vapore.

Scheda Tecnica Prodotti APP

BARRIERA VAPORE una membrana


prefabbricata a base di compound bituminoso,
armata con velo di vetro e lamina di alluminio.
Massa impermeabilizzante ottenuta dalla
completa omogeneizzazione di bitume distillato
con polimeri di tipo plastomerico ed elastomerico
pi particolari additivi, presenta:
resistenza ai raggi U.V.
resistenza agli sbalzi termici
resistenza allO3
resistenza agli agenti chimici (acidi e sali)
impermeabilit allacqua
buona adesione a caldo su tutti i supporti
resistenza allo scorrimento

Applicazione
Su supporti cementizi applicare a rullo od airless primer
bituminoso in ragione di circa 200/400 gr/m2.
Per avere tutte le giunzioni del manto a favore di pendenza, iniziare
ad applicare la membrana partendo sempre dalla zona pi bassa.
(Dis. N 1)
Posizionare i teli alternando le zone sovrapposte, in modo da non
formare sovrapposizioni tra quattro teli (Dis. N 2)
Tagliare a 45 gli angoli della membrana che verrebbero a
sovrapporsi con il telo successivo (10 x 10 cm). (Dis. N 3)
Le giunzioni laterali dovranno essere di almeno 10 cm e quelle di
testa di almeno 15 cm. (Dis. N 3)
Il secondo strato di membrana deve essere applicato sempre
nello stesso senso e sfalsato di mezza larghezza, con procedura
uguale a quella del primo strato. (Dis. N 4)

Saldare al piano di posa la membrana bituminosa mediante


bruciatore; necessario riscaldare lintera superficie, tranne
le giunzioni laterali e di testa, della faccia inferiore per ottenere
unadesione completa con lo strato sottostante. Durante
lapplicazione a fiamma dovr formarsi davanti al rotolo un
cordone di mescola fusa, al fine di saturare tutte le porosit del
supporto.
Saldare per termo-rinvenimento le giunzioni laterali (10 cm) e
di testa (15 cm) con apposito bruciatore saldagiunte; durante
questa operazione pressare la giunzione con rullo metallico (15
kg) dalla quale dovr uscire un cordolo di mescola fusa, evitando
di stuccare le giunzioni.
Laltezza del verticale deve essere superiore di 15 cm al piano di
campagna del sistema tetto.

Barriera Vapore

Raccomandazioni
I rotoli vanno conservati verticalmente in ambienti idonei (coperti e
ventilati), lontano da fonti di calore ed evitando la sovrapposizione
dei rotoli, per non indurre deformazioni che possono compromettere
la perfetta posa in opera. Si raccomanda di stoccare il prodotto a
temperature superiori a 0C.
Il piano di posa deve essere liscio, asciutto e pulito.
Il piano di posa deve essere preventivamente trattato con idoneo
primer bituminoso (LARIPRIMER o ECOLARIPRIMER).
Il piano di posa non deve presentare avvallamenti, per evitare ristagni
dellacqua piovana, e deve avere una pendenza tale da garantire il
regolare deflusso delle precipitazioni (min. 1.5 %).
La posa in opera deve avvenire a temperature ambientali superiori a
+ 5C.
La posa in opera deve essere sospesa in caso di condizioni
meteorologiche avverse (elevata umidit, pioggia, ecc.).

Nei prodotti non autoprotetti con ardesia o biarmati, utilizzati come


strato a finire, al fine di aumentare le prestazioni e la durata del manto,
fortemente consigliata una protezione leggera con pitture acriliche
(ACRIL BIT) o alluminose (PROTEXOL).
In tal caso, opportuno attendere per lapplicazione, luniforme
ossidazione dello strato superficiale della membrana (3-6 mesi in
funzione dellesposizione e del periodo climatico).
Utilizzando membrane bituminose protette con tessuti non tessuti
in PPL, possibile verniciare il manto impermeabile bituminoso
immediatamente al termine delle lavorazioni di applicazione.
I bancali forniti sono adatti alla normale movimentazione di magazzino
e non al tiro in quota.
Si consiglia di effettuare una corretta rotazione di magazzino.

Dati tecnici
Caratteristiche tecniche
Tipo armatura

Unit di misura

Norma di riferimento

BV

BV

Finitura faccia superiore

Film PE

Finitura faccia inferiore

Film PE serigrafato

Impermeabilit allacqua

Kpa

EN 1928

60

EN 1848-1

10 -1%

Larghezza

EN 1848-1

Spessore

mm

EN 1849-1

kg/m2

EN 1849-1

Lunghezza

Massa areica

Tolleranze

Velovetro+Alluminio

1 -1%
3

-5%
3

-10%

Flessibilit a freddo

EN 1109

-10

Trazione giunti L / T

N / 5 cm

EN 12317-1

350/250

-20%

Carico a rottura L / T

N / 5 cm

EN 12311-1

450/350

-20%

Allungamento a rottura L / T

EN 12311-1

2/2

-2

Resistenza a lacerazione L / T

EN 12310-1

100/100

-30%

mm

EN 12691

500

EN 1931

1500000

Resistenza al fuoco

EN 13501-5

F ROOF

Reazione al fuoco
Permeabilit al vapore
dopo invecchiamento artificiale

EN 13501-1

EN 1296

NPD

Resistenza al punzonamento dinamico


Permeabilit al vapore

Imballi
Descrizione BARRIERA VAPORE
Dimensione rotoli [m]
Rotoli per bancale
Metri quadri bancale [m2]

BV 3 kg/m2
10x1
33
330

BV 3 mm
10x1
30
300

I dati contenuti sono medi delle produzioni. Laribit si riserva di variare senza preavviso i valori nominali.

Laribit srl Piazza Falcone, 21/a


37057 S. Giovanni Lupatoto (VR) Italy
Tel. +39 045 8775559 www.laribit.com
Fax +39 045 8751474 info@laribit.com

gennaio 2007 - www.studioaliseo.it

Scheda Tecnica Prodotti APP