Sei sulla pagina 1di 2

Utilizza la seguente tabella sottostante per la domanda 1 (Q indica le quantità, p i prezzi, Def = deflatore)

anno Qa pa Qb pb PIL PIL Def PIL


nominale reale
1 100 1 200 2 500 600 83,33
2 150 2 225 2 750 750 100,00
3 200 2,5 250 2 1000

1. Il PIL reale e il deflatore del PIL dell’anno 3 sono, rispettivamente


a) 600 e 166,66
b) 700 e 90
c) 900 e 111,11
d) indeterminabili sulla base delle informazioni in nostro possesso

2. Il tasso di cambio reale tra due paesi


a) È il prezzo relativo di una moneta rispetto all’altra
b) È il rapporto al quale è possibile scambiare i beni prodotti in un paese con la moneta dell’altro paese
c) Dipende, a parità di condizioni, dal proprio tasso di interesse reale.
d) È indeterminabile

3. Il risparmio privato
a) Dipende dalle esportazioni nette
b) E’ sempre uguale agli investimenti
c) Può essere uguale agli investimenti solo se il risparmio pubblico è nullo
d) Nessuna delle espressioni precedenti è vera

4. Supponi che il totale della popolazione sia di 300 persone, la forza lavoro sia di 200 persone e gli occupati 170.
A quanto ammonta il tasso di disoccupazione?
a) 15%
b) 10%
c) 43%
d) Il tasso di disoccupazione non è calcolabile sulla base delle informazioni in nostro possesso

5. La curva di domanda aggregata ha pendenza negativa a causa:


a) Dell’effetto tasso di interesse
b) Dell’effetto tasso di cambio
c) Dell’effetto ricchezza
d) tutte e tre le risposte precedenti sono vere

6. Supponi che dall’anno A all’anno B l’indice dei Prezzi al consumo sia passato da 100 a 175,ed il salario medio
dei lavoratori da 400€ a 700. Cosa è successo al salario nominale dei lavoratori e al loro salario reale?
a) Il salario nominale è aumentato, il salario reale è aumentato.
b) Il salario nominale è aumentato, il salario reale è rimasto costante.
c) Il salario nominale è aumentato, il salario reale è diminuito
d) Nessuna delle risposte precedenti è vera

7. Quali delle seguenti sono funzioni della moneta?


a) Mezzo di scambio
b) Unità di conto
c) Bene-rifugio
d) La a e la b sono vere, la c è falsa

8. Il flusso netto di capitali è:


a) La differenza tra l’acquisto di attività patrimoniali nazionali da parte di soggetti esteri e quello di attività
patrimoniali estere da parte di residenti
b) La differenza tra l’acquisto di attività patrimoniali estere da parte di residenti e quello di attività patrimoniali
nazionali da parte di soggetti esteri
c) Sempre uguale al saldo della bilancia commerciale a meno che il tasso di interesse interno non sia superiore a
quello internazionale
d) Uguale alle esportazioni estere

1
9. Supponi che il PIL sia pari a 200 €, gli investimenti siano 30 €, le tasse siano 20 €, la spesa pubblica sia 40 € e le
esportazioni nette siano pari a 10 €; a quanto ammonta il risparmio privato?
a) 40 €
b) 60 €
c) 80 €
d) 30 €

10. Una riduzione nel deficit di bilancio pubblico farà


a) Diminuire il tasso di interesse reale e aumentare il tasso di cambio reale
b) Diminuire il tasso di interesse reale e diminuire il tasso di cambio reale
c) Aumentare il tasso di interesse reale e diminuire il tasso di cambio reale
d) Aumentare il tasso di interesse reale lasciando inviato il tasso di cambio reale

11. Lo spiazzamento degli investimenti


a) Fa aumentare il livello dei prezzi
b) E’ la diminuzione degli investimenti privati determinata dall’aumento del tasso di interesse
c) Non dipende dal tasso di interesse di equilibrio
d) Non esiste nelle economie sviluppate ma può accadere nelle economie dei paesi più poveri

12. Quale delle seguenti cause farebbe incrementare il deflatore del PIL di più rispetto all’indice dei prezzi al
consumo?
a) Un aumento nel prezzo di un bene prevalentemente importato
b) Un aumento nel prezzo di un manufatto prodotto e acquistato nel nostro paese
c) Un aumento nel costo dell’energia prodotta da fonti idroelettriche interne
d) Un aumento nei prezzi di un bene prevalentemente esportato

13. Supponi che, dato un certo livello dei prezzi, la domanda aggregata sia 5000 e la propensione marginale al
consumo sia 0.5; Se le esportazioni nette aumentano di 50, nel breve periodo, (supponendo che i prezzi non
variano)
a) La domanda aggregata diminuisce di 50
b) La domanda aggregata cresce di 50
c) La domanda aggregata cresce di 100
d) La domanda aggregata non varia.

14. Supponi che la Banca d’Italia emetta dei Certificati di Credito del Tesoro (CCT) trentennali per un valore di 1000
€ e che questi siano comprati interamente da risparmiatori privati. Il coefficiente di riserva obbligatorio per i
depositi in conto corrente è il 20%. Di quanto varia l’offerta di moneta a seguito di questa operazione?
a) Aumenta di 5000€
b) Aumenta di 1000€
c) Diminuisce di 1000€
d) Diminuisce di 5000€

15. La curva di offerta aggregata di lungo periodo aumenta


a) Per effetto dell’accumulazione di capitale umano
b) A causa degli investimenti pregressi
c) Se aumenta la flessibilità nel mercato del lavoro
d) Tutte le risposte precedenti giustificano l’aumento della curva di offerta aggregata di lungo periodo