Sei sulla pagina 1di 2

Test casalingo per la celiachia: Xeliac

test
Si calcola che per ogni caso diagnosticato di celiachia, sette siano ancora da scoprire.
La celiachia si manifesta tramite sintomi sospetti come diarrea, gonfiori addominali e diarrea, ed
perci una malattia subdola, difficile da riconoscere.
Xeliac Test , a oggi in Italia, il primo e unico test per la diagnosi della celiachia che si pu fare
comodamente a casa. semplice, affidabile e basta una goccia di sangue.
Il test determina la presenza degli anticorpi IgA anti-transglutaminasi che, ad oggi, rappresentano il
marcatore immunologico pi sensibile per la diagnosi della celiachia.

Si calcola che per ogni caso diagnosticato di celiachia, sette siano ancora da scoprire.
La celiachia si manifesta tramite sintomi sospetti come diarrea, gonfiori addominali e diarrea, ed
perci una malattia subdola, difficile da riconoscere.
Xeliac Test , a oggi in Italia, il primo e unico test per la diagnosi della celiachia che si pu fare
comodamente a casa. semplice, affidabile e basta una goccia di sangue.
Il test determina la presenza degli anticorpi IgA anti-transglutaminasi che, ad oggi, rappresentano il
marcatore immunologico pi sensibile per la diagnosi della celiachia.

Il test molto semplice da eseguire:


1. Come prima cosa occorre disporre tutti gli strumenti a portata di mano (stick, capillare, etc.) e
disinfettare il dito con lapposita salvietta.
2. Successivamente si deve procedere pungendo il dito con la lancetta per provocare la fuoriuscita
di una goccia di sangue (bastano 10ul di sangue).
3. Appena il sangue fluisce si deve appoggiare il capillare in vetro e attendere che si riempa.
4. Il pi fatto: si deve solamente inserire il capillare nella provetta contenente il diluente, agitare
fino a far mescolare il sangue con la soluzione e quindi immettere lo stick reattivo.
Il risultato si ottiene dopo qualche minuto: se appaiono 2 linee il test positivo, se ne appare
solo una il test negativo.
Xeliac Test, in uno studio eseguito su 149 campioni clinici in cui si sono confrontati i risultati con la
biopsia, ha dato i seguenti risultati:

7 falsi positivi;

3 falsi negativi;

diagnosticando correttamente la celiachia a 78 persone.


La sensibilit quindi del 96,3%, mentre la specificit dell89,7%.
La Celiachia una malattia autoimmune che si manifesta a livello gastrointestinale dovuto ad
unintolleranza permanente al glutine, un complesso di proteine che si trovano nel grano, nellorzo, nella
segale e in tutti i cibi che li contengono.
Nei soggetti celiaci lintolleranza al glutine si manifesta con una risposta immunitaria che implica la
produzione di specifici anticorpi (IgA anti- transglutaminasi tissutale).Tale risposta immunitaria scatena
un attacco a livello di mucosa intestinale che conduce allatrofia dei villi intestinali.
Lintestino tenue un tubo di circa 35 mm di diametro e di 5 m di lunghezza che va dal duodeno al
colon. E la sede principale dellassorbimento delle sostanze nutritive nel circolo sanguigno. La parete
dellintestino tenue ricoperta da minuscole sporgenze digitiformi, chiamate villi.La funzione dei villi
quella di assorbire vitamine, minerali e altri nutrimenti dal cibo che viene ingerito.Latrofia dei villi, ovvero
un loro appiattimento, porta ad una condizione di malassorbimento.