Sei sulla pagina 1di 12

IL DISCEPOLO

un porto sicuro per tutti coloro che cercano


la via, la verit e la vita

Copyright 2007

anno 7 - n. 24
trimestrale - aprile/giugno 2014

Provvedimento del Presidente del Tribunale


di Modena Iscritto al n.1866 del 19/02/2008
del Registro Stampe e Periodici.

Nel tempo tutto cambia e niente cambia. Le realt essenziali della vita, le sue strutture fondamentali, lanatomia e la fisiologia della coscienza rimangono fedeli allemanazione primordiale di quel verbo che tutto
pervade. Nel tempo, quello che cambia sono i modi della manifestazione, sempre pi aderenti alle forme
cangianti che lo spirito pu usare, di era in era, nel suo lungo pellegrinaggio tra le pieghe della materia.
Nello spirito che discende nella carne si compie la parabola del figliuol prodigo che prima o poi ritorner
nella casa del padre. Questa rivista, in fin dei conti, vuole solo prendere atto dei modi diversi oggi necessari
ad esprimere adeguatamente le immutabili verit dellantica saggezza esoterica. Questo spazio vuole essere
utile a tutti i pellegrini che nel loro viaggiare sono arrivati a rivolgere gli occhi verso la casa in cui sono nati.
Che il potere del padre, lamore del figlio e la sapienza dello spirito santo ci uniscano in ununica vita.
Massimo Rodolfi

La tensione tale che il Mondo freme. Gli eventi sono in pressione. A tutti i livelli le energie della Luce sono impegnate a fondo per salvarlo dalla distruzione, mentre le tenebre si insinuano, con maschere luminose, decise ad annientare ci che la Luce crea e, dove possibile, a demolire le basi stesse
dellopera creativa. Nellepoca grave dellArmageddon specialmente necessario sapere quali sono
le forze che causano le azioni di ogni singolo giorno, di ogni singolo evento, di ogni fenomeno; poich
lora della decisione, e non ci sono mezze misure sulla via del Mondo del Fuoco.
Maestro Morya

questa rivista emanazione della Draco Edizioni


fondata nel 2006, per diffondere in termini moderni lantica conoscenza esoterica.
in collaborazione con lassociazione Atman, fondata nel 1994
per la diffusione del raja yoga e dellesoterismo,
di Energheia, fondata nel 1996, la prima scuola italiana per terapeuti esoterici,
di Agnihotri I Custodi del Fuoco, Il Sentiero di Guarigione del Guerriero di Fuoco,
fondata nel 2010 come scuola di Yoga, Vita e Salute,
e dellomonimo portale www.yogavitaesalute.it, fondato nel 2012.

Immagine di copertina: Fotografia di Massimo Rodolfi


E nel nostro cuore, pieno di stelle, custodiremo lArca dellAlleanza

Collaborazione progetto grafico Simona Murabito

Sommario
Editoriale

Curatore: Massimo Rodolfi

CHI SONO? DA DOVE VENGO? DOVE VADO? LE RISPOSTE...


Letteratura e spiritualit

LA CREATIVIT

Curatore: Anna Todisco


il Raja Yoga e lesoterismo

Curatore: Luca Tomberli

LINIZIAZIONE


Conoscere la conoscenza

Curatore: Andrea Innocenti

I SENSORI DELLA COSCIENZA ASSOLUTA (quarta parte)


Il Sentiero Iniziatico

Curatore: Massimo Rodolfi

NEL MONDO CHE DEVE VENIRE...


Scienze dellIndia Antica

Curatore: Alessandra Petrocchi

LA PRODUZIONE DEL SUONO VOCALE NEL CORPO UMANO:


TRA YOGA, AYURVEDA E TEORIE MUSICALI


Mitologia e Sentiero Iniziatico

Curatore: Graziano Fornaciari

FAVORIRE E COADIUVARE


Astrologia esoterica

Curatore: Maria Grazia Barbieri

SATURNO, LA TERRA E IL 3 RAGGIO


Geometria Sacra

Curatore: Enrica Battaglia

LA GEOMETRIA SACRA DELLE LINEE DI FORZA


La coppia sul sentiero

Curatore: Giorgio Ricci Garotti e Monica Giovannini

COS VICINI, COS LONTANI


Educare per la consapevolezza

Curatore: Anna Grazia Fiorani

LA COMPASSIONE E I BAMBINI


La Comunicazione Umana

Curatore: Anna Maria Fabene

LA TESTA VUOTA


Le fiabe della Manu

Curatore: Manuela Baccin

CANTO DI GUERRA (ultima parte)

Editoriale
Curatore: Massimo Rodolfi

CHI SONO? DA DOVE VENGO?


DOVE VADO? LE RISPOSTE...
Questo il titolo del mio ultimo ed inaspet-

raffinati ricercatori, o illuminati praticanti di

tato libro. Inaspettato perch, per uno come

qualsiasi cosa, non dovremmo dimenticare

me, che avrebbe in mente di scrivere parec-

che siamo tutti partiti dal farci delle doman-

chi libri, questo veramente non rientrava nei

de sulla vita. Proprio quelle tre domande in

miei schemi, e si infilato di soppiatto nel

effetti, che a volte hanno rischiato anche di

palinsesto che mi ero programmato per que-

apparirci banali, sono state il nostro faro nelli-

sta estate.

niziare la ricerca, e consentitemi di suggerir-

Io mi occupo di ricerca spirituale, insegnan-

velo, in realt lo sono ancora.

do e divulgando da trentanni i fondamenti

Personalmente, mi ricordo di queste tre do-

del Raja Yoga e dellesoterismo, per devo

mande, almeno una volta allanno, quando

dire che anche personalmente, a suo tempo,

consegno i diplomi a coloro che terminano

sono partito, nella mia personale ricerca, dal-

il percorso di tre anni di Energheia, la prima

le tre, tipiche, domande, che sono diventate

scuola italiana per terapeuti esoterici, la scuo-

il titolo del mio libro.

la che ho fondato nel 1996, e che adesso ha

A volte, immersi nella lotta della quotidianit,

otto sedi in Italia, diversi insegnanti, e centi-

anche dellapplicazione delle norme che gui-

naia di persone che la frequentano.

dano la ricerca interiore, ci si dimentica la ge-

In questoccasione, molto bella e significati-

nuina e spontanea ingenuit, con la quale ci si

va, per altro, tento di fare una summa del per-

accosta alla ricerca dei misteri dellesistenza.

corso che gli allievi hanno iniziato, delle sue

con lo sguardo di un bambino, un po smar-

caratteristiche, e delle sue finalit, per cui

rito, che iniziamo a non ritrovarci pi nei no-

non posso fare a meno di ritornare agli aspet-

stri soliti panni, divenuti un po stretti, con la-

ti essenziali che motivano la vita umana.

bitudine ad un automatismo di vita, che inizia

Questanno, il 2014, in modo particolare, ho

a sembrarci senza senso.

sentito fortemente la necessit di spiegare

La voglia di andare oltre il velo, si insinua-

nel modo pi chiaro possibile, che cos che

to nelle vite di tutti noi, che abbiamo iniziato

porta un essere umano, ad un certo punto

a calcare il Sentiero, come una mistica ma-

della sua evoluzione, a chiedersi il perch del-

lattia, dai tratti sconosciuti, obbligandoci ad

la vita, ad interrogarsi sulla sua origine e su

applicare ai nostri occhi lunguento della co-

quella della vita stessa, nonch a tentare di

noscenza.

comprendere il senso dellesistenza, e quindi

Per, per quanto possiamo essere diventati

la direzione nella quale ci muoviamo.

Il Chi sono? Da dove vengo? Dove vado?

consapevolezza e liberazione, che molti, nel

diventato il refrain delle due giornate nelle

corso della storia del mondo, hanno chiamato

quali ho consegnato i diplomi, ma soprattut-

con molti nomi.

to lo sono state le risposte che, dopo una

Illuminazione, samadhi, realizzazione di s,

vita spesa a cercare di rispondere proprio a

yoga, estasi mistica, nirvana, tao, sono alcuni

queste domande, sono sgorgate spontanea-

di questi nomi, che indicano una condizione

mente, nel modo pi semplice e colloquiale

possibile, anche se non usuale, per la co-

possibile.

scienza umana.

Ed ecco quindi, che nel titolo del libro, nato

La realizzazione di questa condizione, pos-

sulla scorta di questa esperienza, a pieno di-

sibile perch lessere umano condivide la re-

ritto, stato aggiunto anche: Le risposte...

alt primaria di tutto il creato, Chi sono? Que-

Perch le risposte possono essere trovate,

sta naturalezza essenziale dellUomo, si pu

perch a chi chiede sar risposto e a chi bus-

compiere nel tempo, perch questa la sto-

sa sar aperto.

ria della nostra evoluzione, dallo Spirito alla

Ovviamente, e sono il primo a saperlo, le

Materia e dalla Materia allo Spirito, Da dove

vere risposte possono essere sperimentate

vengo? E si realizza inesorabilmente, perch

solo nel silenzio della propria coscienza, ba-

la mia essenza mi sospinge verso il compi-

sandosi sulla propria personale esperienza.

mento di ci che io sono, Dove vado?

Io mi sono limitato ad esprimere, nel modo

Ecco che le parole si fanno sfumate, e ci ri-

pi chiaro possibile, quello che pu essere

mandano allinespresso, che forse solo il

espresso al riguardo, con un mezzo cos limi-

Mito, in qualche modo pu narrare, e allora

tato ed imperfetto, come il linguaggio.

non esitiamo, cerchiamo di incarnare il mito

Anche perch, vero che lineffabile non pu

nelle nostre vite. Come Ercole, compiremo

essere detto, ma di qualcosa dovremo pur

le dodici fatiche, scoprendo cos che cosa si

parlare, mentre cerchiamo di avvicinarci alla

cela nella rosa mistica del nostro cuore, per-

tremenda ed esilarante esperienza di quello

correndo la via verso le stelle... il luogo ove

che siamo veramente. Ecco allora, che le pa-

tutti gli eroi finiscono il loro cammino.

role diventano dei cartelli stradali, che sempli-

Io sono lEterno Immutabile, al di l del tem-

cemente indicano una via, che dovr essere

po e dello spazio, che si fatto carne e vive

percorsa indossando i propri calzari.

anche nel qui ed ora. Vengo dalle profondit

E le risposte, che mi assumo la responsabilit

del tempo e ho attraversato tante vite, fino

di dare in questo libro, sono assolutamente

a questa che vivo ora. Vado verso le stelle,

in linea con le Tradizioni Esoteriche di tutti i

perch esse sono nel mio cuore, come io nel

tempi, e vogliono semplicemente indicare

loro. Se non vi bastano queste risposte, leg-

il fatto che possibile fare un percorso di

gete il libro, che ha tante parole in pi...


Massimo Rodolfi

Letteratura e spiritualit
Curatore: Anna Todisco

LA CREATIVIT
Scaglia la pietra di oggi,

talento speciale, quasi misterioso, prerogati-

dimentica e dormi.

va delle sole persone particolarmente dotate.

Se luce, la troverai

Anche i pi recenti studi di psicologia confor-

domani, nellaurora

tano lidea che la creativit non esclusiva

diventata sole. (J. R. Jimenez)

dote di pochi talentuosi, quanto piuttosto una


qualit posseduta da tutti, sia pur in misura

La spinta principale che mi ha indotta a ideare

differente, che pu essere coltivata e svi-

a suo tempo questa rubrica stata la con-

luppata. In questa ottica essa coincide con

vinzione che possibile orientare consape-

un modo di rapportarsi alla realt, di concepi-

volmente e deliberatamente la propria vita in

re e vivere la vita caratterizzato da assenza di

direzione del bene bello e vero. Conseguen-

pregiudizi (idee precostituite) e disponibilit al

temente, lintento fondamentale di ogni mio

cambiamento continuo.

articolo stato quello di voler trasmettere,

In ogni attivit creativa, colui che crea si fon-

nel mio piccolo, qualche strumento pratico,

de con la propria materia, che rappresenta il

distillato di esperienza personale, bench

mondo che lo circonda. Sia che il contadino

supportato da voci senzaltro pi autorevoli

coltivi il grano o il pittore dipinga un quadro,

della mia, per realizzare la vita armoniosa che

in ogni tipo di lavoro creativo lartefice e il suo

vogliamo. Ecco che largomento che intendo

oggetto diventano ununica cosa: luomo si

affrontare qui, la creativit per lappunto, ac-

unisce col mondo nel processo di creazione.

quista un connotato, oltre che interessante,

(E. Fromm)

sostanziale, a mio avviso. Perch? Perch

Possiamo

agire con creativit, esprimere potenza crea-

come un approccio maturo alla vita, in cui

trice, sinonimo di uscire dallo stato passivo

si sfidano gli automatismi inveterati della

e condizionato di chi vive in modo inconsape-

propria personalit e si orientano le proprie

vole, esprimendo un preciso atto discriminan-

energie in senso costruttivo. La creativit ri-

te. Proprio come quanto asserito dallevoluto

chiede il coraggio di abbandonare le certezze.

vulcaniano Spock di Star Trek: senza libert

(E. Fromm)

di scelta non c creativit, e senza creativit

La materia con cui il creatore si cimenta nella

non c vita. Qui chiaro che il senso che

sua opera la sua vita, nella sua pi ampia e

sto attribuendo al termine in questione si

caleidoscopica gamma di sfaccettature.

discosta da quello comunemente accettato:

Sempre secondo lo psicanalista e sociologo

considerare

questa

attitudine

Erich Fromm, per essere creativi necessa-

pi odiosa. Ma ci sfugge un dettaglio: anche

rio accettare il conflitto e le tensioni, rinasce-

noi contribuiamo a questo clima, fino a che

re ogni giorno e sapersi ascoltare. Quindi

non ci adoperiamo, non solo per non agire la

nella danza dellesistenza, nei nostri conflitti

distruttivit, ma per agire il bene.

interni, nellinterazione tra il dentro e il fuori

In questo periodo particolare poi si cerca

di noi che troviamo la tavolozza, o la creta, e

scientemente di diffondere la miseria e linca-

tutti gli strumenti per creare la nostra opus

pacit creativa tra il genere umano (distorsio-

magna. Nelle pieghe insidiose e prevedibili

ne del terzo raggio), assieme al culto del brut-

delle nostre piccole, ordinarie vite abbiamo

to (distorsione del quarto raggio). Lignoranza

loccasione per recuperare quellimmagine e

poi un prerequisito delle nostre societ di

somiglianza di Dio, e diventare creatori nelle

massa e consumistiche (distorsione del quin-

nostre vite, lavorando per realizzare bellezza,

to raggio), mentre non vi pi devozione a

armonia e gioia attraverso pensieri, parole

nessun vero ideale (distorsione del sesto rag-

e azioni. Non ci dibattiamo, forse, continua-

gio). Infine il caos si oppone allordine ritmico

mente con la pretesa di voler perseguire la

delle cose (distorsione del settimo raggio).

felicit? Eppure ne abbiamo continuamente

difficile resistere e reagire, continuando a col-

la possibilit, ma non ne siamo consapevoli.

tivare i propri ideali di pace, amore ed armo-

I clich della nostra coscienza ci inducono a

nia, ma credo proprio che questa sia lunica

funzionare in automatico, a reagire anzich

strada per uscire dalla strettoia nella quale si

agire. Le nostre emozioni, i nostri pensieri,

trova lumanit. Sviluppiamo quindi umilmen-

le nostre decisioni seguono autonomamente

te la nostra potenza nella vita, che non pu

vie gi battute, che ormai per esperienza non

essere disgiunta da amore, compassione e

ci soddisfano pi, anzi ci causano sofferenza.

fratellanza. Continuiamo a cercare la nostra

Allora ci crogioliamo nellautocommiserazio-

realizzazione creativa, che pu essere luni-

ne (altrimenti detta sindrome della ceneren-

ca fonte di vero benessere, anche materiale.

tolina), ci consoliamo con lamento e recrimi-

Perseguiamo il bello, producendo armonia in

nazione, dando nuova linfa a quella visione

ci che facciamo e non ci venga mai meno la

fatalistica della vita in cui i nostri pensieri e le

curiosit per la conoscenza, che alla base

nostre azioni raramente si incontrano, e sem-

dellaspirazione al compimento dei nostri ide-

pre perch il mondo cattivo e noi ne siamo

ali. In questo modo porteremo or-dine e ritmo

vittime. sempre londa destabilizzante che

nelle nostre vite, accordandole il pi possibile

proviene dalla societ malata che ci impedi-

con il grande respiro che ci avvolge e sostie-

sce ogni libert di incarnare i nostri santi prin-

ne... Non dimentichiamo che il nostro pen-

cipi, i nostri lungimiranti progetti. Daltronde

siero crea, usiamolo per creare onde di pace,

sin troppo facile oggi criticare la nostra so-

usiamolo per sviluppare la consapevolezza

ciet che con le sue disfunzioni favorisce,

della necessit dellamore, ma soprattutto

anzi induce, il proliferare dei peggiori impulsi

per realizzarlo nelle nostre vite, coltivando

umani, che, volendo ridurre ai minimi termini,

compassione e tolleranza. (M. Rodolfi)

possiamo individuare nellavidit, nellegoismo pi bieco, nella violenza, nella disonest

Sta a noi compiere la pace dentro di noi

e portarla fuori di noi, accettando il diverso,

che le vostre vite. Ricordatevi che la realt ci

lantipatico, lo sgradevole, il repellente (con-

mette sempre davanti ci che per noi uti-

trario di attraente); fare lo sforzo per afferma-

le e necessario, anche se non che siamo

re un modo pi positivo, armonioso ed equi-

sempre disposti ad accettare subito questa

librato di stare al mondo, anche se la nostra

cosa. Cercate di affermare il pi possibile la

percezione ci indurrebbe (e per tanto tempo

creativit, lattivit e la gioia nelle vostre vite,

la spunta) a perpetrare la violenza, la disar-

non concedendo n spazio n tempo a tutto

monia e la distruttivit. E tutto ci non nelle

ci che vuole affliggervi. Appena vi rendete

grotte dellHimalaya, ma misurandoci con le

conto che state indugiando in un clima recri-

piccole e grandi fatiche quotidiane: qui che

minante o distruttivo, cercate di uscirne im-

impariamo la coerenza tra pensiero, parola

mediatamente, affermando il meglio di voi

ed azione, a pensare quello che vogliamo, a

stessi.

dire quello che pensiamo e a fare quello che

Coltivate lentusiasmo dello scoprire ogni

diciamo importante che non perdiamo di

giorno qualcosa di nuovo nella vostra esi-

vista il sole dellanima che dallalto ci illumi-

stenza e vedrete che, anche se tutto ci non

na e ci mostra la via. Non dobbiamo perderci

rappresenta una passeggiata, senzaltro

nellattaccamento al male, che per tanto tem-

un buon inizio Soprattutto non fate venire

po produce piacere per le nostre lamentele e

meno lentusiasmo nelle vostre esistenze,

recriminazioni. Chi aspira alla luce sappia che

so che quando si afflitti da se stessi non

questa luce pace, che risiede nella grotta

cosa semplice, ma anche solo questa ricer-

del cuore, a patto che questo sia stato tem-

ca di entusiasmo potrebbe rivelarsi estrema-

prato dalle mille difficolt e dai mille piccoli

mente importante proprio nel migliorare la

fallimenti che ci hanno indicato la rotta

vostra esistenza

Oggi pi che mai importante essere di-

Date energia ad organizzare in modo pi ac-

sposti a giocare il meglio di s nella propria

curato la vostra vita, coltivate la dedizione e

vita, divenendo sempre pi consapevoli della

lamore per le persone che vi stanno vicino,

necessit vera di dedicarsi alla costruzio-

non pensate solo a ci che pretendereste dal-

ne di tutto ci che di bello, buono e vero

la vita, ma cercate piuttosto di realizzare ci

possiamo comprendere. Altrettanto impor-

che sarebbe utile agli altri, prendendovi cura

tante imparare a non condividere le istanze

di loro e della vita. (M. Rodolfi, lettere)

distruttive, sia che provengano dal proprio

Dunque questione di scelta:

subconscio, sia che si manifestino come con-

Ciascun uomo deve decidere se vuol cam-

dizionamenti esteriorila pratica dello yoga

minare nelle luce dellaltruismo creativo o

e della scienza esoterica, vi porter molto

nelloscurit dellegoismo distruttivo.

lontano nella conoscenza di voi stessi e della

(M. L. King)

vita, mettendovi nelle condizioni di concepirla


veramente come una vita una. Intanto che ci
arrivate, vorrei stimolarvi a non lasciarvi abbattere dalle circostanze e a non deprimervi
per come va il mondo, oltre che, magari, an-

Anna Todisco

Il Raja Yoga e lesoterismo


Curatore: Luca Tomberli

LINIZIAZIONE
Il tema delliniziazione suscita molto interesse.

alimenta delle situazioni limite, cio non domina-

Credere in un conseguimento finale un atto

bili con la semplice intenzione, favorendo cos la

che accomuna il desiderio di diverse persone.

possibilit di circoscrivere la percezione del do-

Ognuno di noi si pone un traguardo da raggiunge-

lore. La sofferenza non nasce in quellistante, fa

re e lIniziazione, in accordo con le leggi di natura,

gi parte del bagaglio con cui si viene al mondo,

integra laspirazione centrifuga della personalit

per fino a quel momento aveva covato sotto le

con linamovibile profondit dellessere. Intorno

ceneri, riuscendo cos, in maniera silente, a mo-

ad un tale argomento sono stati espressi alcuni

tivare fortemente la coscienza. Quando i limiti

punti che hanno contribuito a rendere confuso

caratteriali iniziano ad essere associati a delle

ci che in realt naturale. Mi avvicino a tutto

situazioni vissute, allora la percezione della sof-

ci in punta di piedi, secondo gli insegnamenti

ferenza non potr continuare a rimanere celata

ricevuti, ben sapendo di poterlo trattare soltanto

per molto tempo ancora, in quanto il suo sibilo di

in maniera superficiale. Il termine iniziazione deri-

morte inizia ad essere sentito da orecchi sensibili

va da due parole latine, in (dentro) e ire (andare),

al male. Cos limponderabile si affaccia alla fine-

perci lo possiamo spiegare con iniziare, comin-

stra, e quello che sembrava lontano e avulso dalla

ciare o entrare. In ambito esoterico indica lin-

quotidianit viene anelato. A questo punto il mon-

gresso nella vita spirituale o un approfondimen-

do spirituale attrae la personalit umana e ci, nel

to della relazione con la luce. Lessere umano,

tempo, produrr un vero e proprio cambio di pas-

dopo aver brancolato nel buio per tanto tempo,

so evolutivo. Dato che quanto sperimentato fino

nel momento in cui interagisce con le forze pre-

a quel momento non viene ritenuto interessante

senti nella sua coscienza inizia a rapportarsi con

come un tempo, allora questo uomo in prova

lanima. Lesperienza nel mondo, in una prima

sar costretto ad intraprendere un percorso pi

fase, ci conduce a conoscerci esteriormente, e

interno che lo porter, sempre pi, ad assaggia-

gli avvenimenti, nonostante tendano a rincorrer-

re labbondanza della gioia. Chi in cammino sul

si uno dopo laltro seguendo delle traiettorie ben

sentiero della vita, prima o poi, far luce sul vero

precise, non vengono percepiti come legati alla

obiettivo per cui si incarnato sulla terra e quindi

legge di causa ed effetto. Dato che la confusio-

ad un certo punto si far strada in lui il proposito

ne regna sovrana nella coscienza del pellegrino, il

di realizzare la vera natura. Cos, esperienza dopo

Karma riannoda ogni qual volta quei fili necessari

esperienza, la possibilit di autorealizzarsi passe-

per condurre lindividuo di fronte ai nodi da scio-

r dallessere sentita come una speranza vaga e

gliere. Laffioramento dei blocchi della coscienza

indefinita al tramutarsi in una possibilit concreta.

Il vivere quotidiano produce quelle consapevolez-

il conseguimento dellIniziazione, vertice del per-

ze necessarie per cambiare le carte preparate

corso umano, viene realizzato con uno sforzo

dalla personalit sulla tavola dellapparenza; in

strenuo ed incessante. Ogni aspetto dellaspiran-

questo modo quanto prima veniva soltanto de-

te viene vagliato dalle leggi della vita. Il fardello

siderato pu divenire una realt sempre pi spe-

del passato dovr essere ridotto per passare sot-

rimentabile che conduce ad identificarsi con una

to il giogo della prova. Il crogiolo in cui avviene la

tranquillit interiore crescente, che ripaga dello

trasformazione della personalit stretto, per cui

sforzo profuso. Dato che proprio il vissuto per-

molti inutili attaccamenti devono essere lasciati

sonale a confermare lavvenuta comparsa di una

andare, affinch la luce possa trovare la strada

maggiore consapevolezza del mondo spirituale,

per risalire in superficie. Viene insegnato che in

nello stare meglio con se stessi che si misura il

altri tempi era possibile conseguire lIniziazione

tragitto compiuto. Allora sar pi difficile che fac-

su un piano fisico. I templi erano i luoghi dove

cia capolino il desiderio di tornare indietro, inoltre

il candidato si preparava al passaggio. Ai giorni

lo sguardo proteso in avanti faciliter nuove com-

nostri non pi possibile, in quanto i misteri sono

prensioni. La ritrovata spinta direziona laspirante

stati ritirati in uno spazio sacro. Per raggiungerli

spirituale memore di un passato che non pu

bisogna bussare ad una porta luminosa che, in

essere cancellato ma che egli desidererebbe di-

vetta alla montagna, attende il pellegrino asseta-

menticare allistante verso il ricercare, con una

to dal lungo cammino. La vera cerimonia iniziati-

certa foga, il conseguimento personale nei me-

ca avviene nei piani occulti della vita. Le celebra-

andri della materia, ma come si sa la fretta non

zioni iniziatiche delle diverse tradizioni spirituali

mai una buona consigliera. In quanto, fino a che

sono un trampolino di lancio verso un mondo di

la personalit non stata adeguatamente purifi-

luce che deve essere conquistato attraverso un

cata dallillusione, ancora possibile scambiare

percorso che si snoda nella coscienza individuale.

lucciole per lanterne. Il problema che attanaglia la

Nonostante non sia oggetto di pensiero comune,

nostra societ il facile conseguimento. Lambi-

possibile osservare il lato occulto delle religioni.

zione e la speranza di non fare fatica alimentano

Il cristianesimo una religione fondata sui miste-

una serie di scelte sbagliate che inducono a pren-

ri, e le cerimonie iniziatiche, come il battesimo,

dere strade secondarie di dubbia efficacia. In giro

stabiliscono il contatto con il divino, ma per il

ci sono troppi fenomeni che richiamano altri aspi-

momento ci fermiamo qui. LIniziazione sancisce

ranti fenomeni nel baraccone della new age, in-

quanto la coscienza ha gi conseguito nella dire-

fatti nel mondo olistico spesso vengono proposti

zione dellunificazione. Per accedere sui piani pi

corsi astrusi che promettono risultati strabilianti

elevati della vita ci aspetta un duro lavoro di tra-

senza alcun sforzo. Anche senza arrivare ad apici

sformazione e integrazione delle forze presenti

di una certa ignoranza, come il proporre un corso

nella coscienza. Infatti la conoscenza di se stessi

intensivo di illuminazione, basta osservare come

produce liberazione dal rigido determinismo della

vengono sfornati continuamente, con una cer-

personalit. Soltanto quando laspirante spiritua-

ta fantasia, nuovi tipi di yoga, per supporre che

le avr affinato la capacit di innalzarsi sui piani

certe operazioni sono alimentate da una mancan-

pi sottili, allora la cerimonia iniziatica stabilizzer

za di lungimiranza spirituale. Da che il mondo

quanto conseguito e la luce torner ad essere ri-

mondo la pagnotta dura, e in particolar modo

conosciuta.

Luca Tomberli

Yoga Vita e Salute


Il Portale della Consapevolezza

Cera una volta, e c ancora, Atman, associazione per lo studio del Raja Yoga e dellesoterismo, che dal 1994, ormai da diciotto anni, un serio punto di riferimento in Italia
per la conoscenza e la pratica dello yoga e di tutto ci che serve a comprendere e trasformare la propria coscienza.
Cera una volta, e c ancora, Energheia, la prima scuola italiana per terapeuti esoterici, che dal 1996, da sedici anni, forma persone che vogliono veramente prendersi cura
di s e degli altri.
Oggi c anche la Draco Edizioni e la rivista esoterica Il Discepolo, nate per
codificare e diffondere lesperienza di questo lungo periodo, per poter servire
ancora meglio una umanit allo sbando in questo periodo di grande crisi.
Tutto ci diventato ora una vera e propria scuola: Agnihotri - I Custodi del
Fuoco - Il Sentiero di Guarigione del Guerriero del Fuoco - Scuola di Yoga,
Vita e Salute, che strutturata come un percorso completo, in grado di accompagnare il ricercatore, dai suoi primi passi sul Sentiero della conoscenza di s, fino alla
consapevolezza diretta delle realt pi profonde dellesistenza.
Ed infine, ora attivo un nuovo portale sul web, denominato Yoga, Vita e Salute, il quale, oltre a contenere tutti i riferimenti alle attivit gi esistenti, propone discussioni su un vasto panorama di argomenti, di grande attualit, sulle quali offriamo il punto di vista proprio di chi ricerca linnocuit come regola di vita. Su questo
portale, oltre ad essere presenti tutte le attivit della scuola Agnihotri, trova posto un
blog\giornale dal nome La Finestra sul Mondo, il quale, oltre a discutere delle pi
svariate tematiche, ospita anche lattivit del RIP, ossia Riprendiamoci il Pianeta, che
si occupa pi da vicino delle emergenze vitali del pianeta. attivo anche uno spazio
dedicato alla Psicologia dello Yoga. Esiste anche, di supporto a questultimo spazio, la
possibilit di fruire di un servizio di Web Therapy, una nostra creazione, che ha lintento
di sostenere energeticamente le persone che ne facciano richiesta.
Non mancano insegnamenti sullo yoga, sia nei suoi aspetti pi divulgativi che in
quelli pi scientifici, tenuti dal gruppo di insegnanti della scuola e dal suo fondatore, Massimo Rodolfi, ed infine potete trovare anche uno spazio dedicato ai bambini e alleducazione allinnocuit. Ovviamente anche possibile trovare tutte le
pubblicazioni della Draco Edizioni e scaricare il pdf, o ordinare il cartaceo, della
rivista Il Discepolo. Insomma direi che abbiamo lambizione di diventare IL portale di
riferimento per tutti coloro che si vogliono dedicare seriamente alla ricerca di s, alla
conoscenza del mondo e al servizio dellumanit.

www.yogavitaesalute.it

ISSN 2283-9763