Sei sulla pagina 1di 1

Isolare la Jugoslavia per arginare l'influenza francese in Europa.

Avvicinarsi alla Gran Bretagna e agli USA, i due stati con maggiori investimenti in Italia.

Gli obiettivi fascisti furono messi in pericolo dall'avvento del nazismo in Germania; Mussolini infatti aveva
paura delle mire espansionistiche dello stato tedesco nei Balcani; in questo periodo che si afferma:
Politica d'equilibrio: infatti Mussolini, per tenere sotto controllo la Germania, con un patto a
quattro insieme a GB, Francia e Germania stessa, cerc di porsi come ago della bilancia per una
revisione consensuale dei trattati di pace di Versailles. Obiettivo di Mussolini in questo periodo era
anche ridimensionare il ruolo di grande potenza che la Germania stava assumendo; per far questo
stipul vari trattati.
Parallelamente a tutto questo venne inaugurata la nuova politica coloniale basata su:
Riconquista della Libia: che dopo la IWW aveva riconquistato gran parte della sua
indipendenza.

Espansione della propria influenza nei Balcani: traguardo raggiunto con una serie di accordi
stipulati con gli stati danubiani. Questa scelta fu portata avanti per:
1.
2.

Rafforzare la presenza italiana in una regione cruciale a livello internazionale.


Espandersi in una zona dove il capitalismo italiano aveva investito maggiormente.

La rottura degli equilibri internazionali e la costituzione dell'Asse Roma-Berlino


Con la guerra d'Africa venne rotto l'equilibrio internazionale: le sanzioni della Societ delle Nazioni non
ebbero risvolti materiali perch l'Italia si riforn dagli stati che non ne facevano parte (come USA e
Germania), ma determinarono il peggioramento delle relazioni diplomatiche tra Italia e le due maggiori
democrazie europee, GB e Francia. L'avvicinamento alla Germania nazista divenne inevitabile.

Nell'ottobre del '36 venne sancito l'Asse Roma-Berlino, che prevedeva comuni intenti sulla
politica estera:
o

Mettere fine all'equilibrio europeo stabilito con Versailles.

Costituire un blocco unitario di stati fascisti.

L'alleanza si concretizz subito con il comune appoggio alle truppe di Francisco Franco, in Spagna, e si
rafforz con l'entrata da parte dell'Italia nel Patto Anticomintern con Germania e Giappone. Questa
alleanza, partita come collaborazione tra stati con ideologie spiccatamente antidemocratiche e
anticomuniste, si trasform ben presto in una subordinazione dell'Italia alla Germania.

LA FASCISTIZZAZIONE DELLA SOCIET


La chiesa cattolica e la stabilizzazione del regime: i patti lateranensi
La crisi minacci di rompere la stabilit del regime fascista. Uno dei fattori che risollev la situazione fu
l'accordo stipulato con la Chiesa Cattolica, i Patti Lateranensi, nel febbraio del 1929. I patti
lateranensi posero fine alla questione romana nata con la proclamazione di Roma capitale, si
suddividevano in:

Trattato: garantiva l'assoluta indipendenza della Citt del Vaticano, sulla quale il Papa esercitava
piena sovranit; a sua volta la Santa Sede si impegnava a riconoscere lo stato italiano con
capitale Roma, che assumeva la religione cattolica come una religione di stato.