Sei sulla pagina 1di 9

Citt

Cronaca

Spettacolare carambola
in via dei Servi di Maria
Illesa una donna

Il caso di una donna


che grida in piazza
E un uomo che scappa
A pagina cinque

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 5 aprile 2015 Anno XXVIIi N. 80 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Le Forze dellordine attive per le strade della provincia

INTERVENTI

Pasqua sicura: scattato Speculazione


edilizia
il servizio straordinario che business
Riflettori sui siti turistici e sulle zone balneari
L

EDITORIALE

Politica
Pasqua
e riflessione
di Giuseppe Bianca

La

festivit di Pasqua
arriva per la politica
siracusana come uno spartiacque, un momento di intervallo per ripartire subito
dopo. Ma con quali prerogative e con quali mete
questo non dato sapere.
Questi primi tre mesi
dellanno sono stati caratterizzati dallemergere di
una serie di fatti tra politica, amministrazione e fatti
sui quali si sta verificando
leventuale rilevanza penale; ed su tali presupposti che la sorpresa.
A pagina tre

pachino

ambiente

Restano
Sos Siracusa
in cella
difende
i tre indagati le varianti

Hanno confermato quan- Il dirigente dellAssessorato


to riferito al Pm Salvatore Grillo in occasione del
loro arresto.

Territorio e Ambiente della


Regione Siciliana, Ing. Giglione, ha avviato liter.

A pagina sette

A pagina cinque

TACCUINO

e festivit pasquali ed i
prossimi ponti festivi che
inaugurano lormai imminente stagione estiva, con
un aumentato flusso di turisti e di viaggiatori, anche
locali, rendono necessarie
delle intensificazioni delle attivit di controllo del
territorio e di vigilanza di
tutti quegli obiettivi ritenuti sensibili per la circostanza, anche nellottica
delle attuali crisi politiche
internazionali.

e la democrazia una
scala per cui il pensiero
della base pu arrivare
ai vertici,allora abbiamo
lobbligo di non lasciare .

A pagina due

A pagina cinque

La fine
dei ragazzi
di pelle nera
S

di Titta Rizza
di Concetto Alota

Sono stati e sono ancora tanti i soldi pubblici dei sicilia-

ni che finiscono nelle casse della mafia; ma anche nelle


tasche di tanti politici corrotti.
A pagina sette

Espiantati gli organi


a una badante russa
Da

Siracusa ancora un altro gesto di


grande altruismo e
di amore per gli altri.
Un gesto di grande
generosit e di speranza.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
cronaca

Presunto
scafista
finisce
in manette

Sicilia 5 aprile 2015, domenica

Un presunto scafista stato arrestato dagli inve-

stigatori a seguito dello sbarco, ennesimo, avvenuto


nelle scorse ore nel porto commerciale di Augusta.
In questa nuova circostanza, sono arrivati sul suolo
siciliano 389 migranti. Le successive indagini, operate dagli agenti della Polizia di Stato, in servizio
allUfficio della Polizia di Frontiera Marittima di
Siracusa, insieme con il Gruppo Interforze Contrasto Immigrazione Clandestina della Procura della

5 aprile 2015, domenica

Repubblica di Siracusa e ad altre forze di polizia,


hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto a carico di Ben Hassan Mohamed di 33 anni, di nazionalit
tunisina, per il reato di favoreggiamento dellimmigrazione clandestina.
Luomo stato tradotto nel carcere di Cavadonna e
marted prossimo comparir dinanzi al Gip del Tribunale per ludienza di convalida e per il successivo
interrogatorio di garanzia.

cronaca. un servizio straordinario

Pasqua sicura
Pattuglie
per strade
e monumenti
L

e festivit pasquali ed i prossimi ponti


festivi che inaugurano lormai imminente
stagione estiva, con
un aumentato flusso
di turisti e di viaggiatori, anche locali, rendono necessarie delle
intensificazioni delle
attivit di controllo del
territorio e di vigilanza
di tutti quegli obiettivi

ritenuti sensibili per


la circostanza, anche
nellottica delle attuali
crisi politiche internazionali e delle minacce
del terrorismo di matrice islamica.
Al fine di rafforzare la prevenzione di
ogni illegalit, anche
questanno, sono state definite numerose iniziative volte a

garantire unefficace
azione preventiva e di
soccorso pubblico, da
attuarsi in sinergia con
tutte le altre forze di
Polizia. La Questura
di Siracusa, pertanto,
ha attivato e disposto
la pianificazione coordinata di tutti i servizi a partire gi dalla
giornata odierna e sino
al termine delle cita-

nnesimo furto sventato dalle guardie giurate particolari in servizio presso la


Sicur Service Sicilia. Lintervento degli agenti stato tempestivo per evitare
un furto di monete presso un istituto scolastico del capoluogo. Allarrivo degli
agenti, infatti, sono scappati quattro giovani dopo aver tentato di portare via da
una scuola i soldi delle macchinette presenti allinterno delledificio scolastico
reso di mira dai malviventi.

In questi primi
tre mesi accaduto
di tutto e di pi:
serve una maggiore
consapevolezza

Nella foto, pattuglia della Polizia di Stato.

te festivit. Saranno
intensificati i servizi
antirapina ed antiscippo con particolare riguardo agli obiettivi
ritenuti pi esposti ad
attivit criminali quali
istituti di credito, uffici postali ed esercizi
commerciali. Saranno
controllati numerosi
esercizi commerciali,
sotto il profilo ammi-

brani famosi, non sono certo una


novit.
E non solo, perch lo fa anche quando si tratta di parlare alla gente, alla
sua gente. Lestate scorsa, durante
una serata di beneficenza organizzata dallAil a Noto (Associazione
italiana contro le leucemie), si esibito in piazza Municipio sulle note
della canzone dei nomadi Io vagabondo, scherzando con il sindaco
netino Corrado Bonfanti. "Parlo
damore con le canzoni", aveva detto sul palcoscenico di piazza Municipio.
E infatti nel suo speciale repertorio,
oltre ai Nomadi e a Marco Mengoni,
spuntano pure Noemi e il maestro
Roberto Vecchio, e anche Arisa. Du-

Guardie giurate sventano


un furto di monete in una scuola

La politica siracusana
e la Pasqua di riflessione

nistrativo, allo scopo


di contrastare eventuali abusi in danno di
turisti. Sono gi stati
intensificati i controlli
sulle persone sottoposte a misure di sicurezza o di prevenzione e di tutti quelli che
fruiscono dei benefici
penitenziari. E stata
intensificata lattivit
di controllo e preven-

Il vescovo Staglian
che canta dai Nomadi
a Mengoni e Noemi

fedeli non si aspettavano un


show improvvisato da Monsignor
Antonio Staglian, vescovo della Diocesi di Noto, che dimostra
di essere al passo coi tempi, con
i giovani doggi e lo fa citando a
pi riprese nelle proprie omelie
alcuni passaggi di canzoni famose.
Lo ha fatto due domeniche fa, durante una messa per cresimandi,
citando prima una canzone di Noemi e successivamente una frase
del brano Lessenziale di Marco Mengoni. Fedeli e cresimandi,
per, non sono rimasti stupiti: le
doti canore del vescovo, ma soprattutto la capacit di inserire
nelle sue omelie le frasi tratte da

Cronaca di Siracusa

editoriale. una tregua armata per proseguire oltre

Lo ha fatto due domeniche fa, durante una messa per cresimandi

Sicilia 3

rante la veglia di Pasqua dellanno


scorso, in Basilica Cattedrale davanti alle comunit delle chiese di
San Francesco dAssisi allImmacolata, dellEcce Homo e di SantAndrea, durante lomelia prese spunto
dalla canzone Se non ami di Nek,
puntando il senso delle sue parole
sulle differenze tra una vita vissuta
con amore, e una vita senza.
Canticchiandone alcune frasi, e
chiedendo ai fedeli se la conoscessero. Domani notte monsignor Staglian celebrer la Santa Messa
dopo la Veglia Pasquale, e in quel
clima di felicit che solo la notte di
Pasqua riesce a regalare, non da
escludere un altro breve ma intenso
momento musicale.

zione ponendo massima attenzione nei


servizi di prevenzione
di atti terroristici e nel
controllo di persone e
bagagli che possano
destare sospetti sia sui
treni che allinterno
della stazione ferroviaria, controlli estesi
anche nelle strutture
portuali. E stato predisposto un costante
controllo del territorio
assicurando la presenza dinamica di personale in uniforme, ed
in abiti civili, di pattuglie appiedate nelle
aree
maggiormente
affollate ed interessate da itinerari turistici,
in Ortigia e nelle zone
monumentali non solo
di Siracusa ma di tutta la provincia a tutela
del patrimonio artistico, in particolar modo
nei musei oltre che nei
santuari e nei luoghi di
culto particolarmente
affollati in tale periodo da numerosi fedeli
e turisti.
I servizi saranno effettuati anche nelle
contrade e nelle zone
balneari limitrofe al
capoluogo quali Isola, Arenella Ognina
e Fontane Bianche e
nelle arterie di collegamento quali via Paolo
Orsi, via Columba e
via Elorina.

di Giuseppe Bianca

a festivit di Pasqua arriva per la politica siracusana


come uno spartiacque, un
momento di intervallo per
ripartire subito dopo. Ma
con quali prerogative e con
quali mete questo non
dato sapere.
Questi primi tre mesi
dellanno sono stati caratterizzati dallemergere di
una serie di fatti tra politica, amministrazione e fatti
sui quali si sta verificando
leventuale rilevanza penale; ed su tali presupposti
che la sorpresa delluovo di
Pasqua non pi tale e far
riflettere sulle decisioni
della politica del Vermexio
in quanto ormai unico ente
pubblico locale di riferimento politico-amministrativo dopo la soppressione
delle Province regionali.
E se da un lato la situazione
nel suo evolversi, gli addetti ai lavori minimizzano
tutti i fatti contestati a vario
titolo, attraverso i media e
una battaglia politica che
non si vedeva dai tempi
della democrazia cristiana
Per non andare molto lontani, basta osservare quanto
accade in casa Pd, dove alla
costituzione di un gruppo
che dovrebbe gestire, non
si sa come, lattuale crisi
ponendo le basi su una riappacificazione, ecco che
non manca giorno in cui
sempre dai maggiorenti

Sotto, palazzo Vermexio.

dello stesso partito c chi


afferma che questa unit
su una strada in salita e
addirittura aleggia per non
dire auspica, lintervento
del commissario e quindi il
congedo dellesecutivo.
Dal punto di vista politicoamministrativo, il frenetico lavoro per diminuire il
numero delle commissioni
consiliari e quindi una cura
dimagrante dal punto di vista economico e dellesborso per le casse comuni, gi
di per s scarne, riaprono
vecchie polemiche e risentimenti mai sopiti. Non
solo, ma si aggiunge anche
una serie di tegole che stanno cadendo sul capo dei siracusani. Lelenco lungo
ma i sodi alla fine potrebbero arrivare a 250 milioni di euro, qualora tutte le
vertenze e i contenziosi in
atto, vadano a buon fine per
i ricorrenti.
A quel punto bisogna capire
a chi dare colpe e responsabile passate e presenti che
allo stato attuale sembrano
diffuse e latteggiamento

tenuto dai soggetti interessati dimostra di trovare se


non indifferenza, molta leggerezza per fatti che invece
si presentano gravi per la
collettivit siracusana.
La domanda sorge spontanea: ma lufficio legale
del Comune in tutto questo
marasma stato attivo oppure non stato ascoltato?
E stato compulsato per
ogni singolo caso? E prima
di decidere sulle tasche dei
siracusani? O, peggio ancora, se ilo caso di mantenere
una struttura cos costosa o
meglio affidare il servizio
a uno studio esterno, magari con una polizza assicurativa che tuteli gli interessi
dei cittadini, ignari di tutto
ci che succede nel Palazzo, sulle proprie spalle?
E poi rimane sempre lultima spiaggia per gli interessi del popolo di ricorrre
alla Corte dei Conti per fare
pagare a chi s divertito
oppure ha sbagliato o non
ha saputo gestire la cosa
pubblica nei limiti e tra le
norme delle leggi che rego-

lano la materia.
Pasqua comunque un
momento di concordia e di
riflessione. Dove va questa
nostra citt? A ben vedere
e a ben sentire mancano le
prospettive future. Ovunque ci si giri il degrado
tangibile. Siamo, per esempio alla vigilia delle rappresentazioni classiche e le vie
di accesso alla citt sono
una gruviera. Soltanto da
poche ore hanno rattoppato
al peggio le buche in viale
Paolo Orsi, certi che, con il
transito cospicuo di mezzi
di qualsiasi tonnellaggio,
riapriranno a breve quelle
fossetti rattoppati con i pannolini caldi dasfalto che
non hanno nessuna consistenza e tenuta. Baster un
acquazzone per riportare
tutto allo stato precedente.
Limpressione della pubblica opinione che si stia
risparmiando su tutti i lavori necessari cos come per i
servizi, per mettere da parte quei milioni di euro che
ognuno destinati a coloro
avanzano pretese a spese

Larcivescovo
Pappalardo:
Sia la Pasqua
dellamore
cristiano

Larcivescovo di

Siracusa, monsignor
Salvatore Pappalardo,
ha voluto che lo scambio
tradizionale di auguri
con la stampa avvenisse
nella casa di accoglienza denominata Sara e
Aramo ad Epipoli. Un
appuntamento significativo perch il presule ha
voluto prendere a prestito lattuale momento di
profonda crisi economica
e sociale che attraversa la
nostra comunit, per augurare un futuro migliore
e una presa di coscienza
sulle tracce del Vangelo.
La Pasqua il momento
di passaggio dalla schiavit di un popolo alla liberazione, alla rivoluzione
religiosa, allaffermazione dei principi saldi nella
tavola dei comandamenti,
che Dio consegn a Mos.
Oggi la Pasqua assume
anche un significato di
integrazione e di scambio
tra i popoli e le religiosi.
La presenza di numerosi
immigrati, invita, infatti,
ad aprire il proprio cuore
ai meno abbienti e ai disadattati, forestieri ospiti
a volte non graditi pi
per disagio che per vero
pregiudizio.

della collettivit. Buona


Pasqua, si fa per dire, purtroppo. Avremmo voluto
chiudere questeditoriale
con laugurio di una ripresa
economica e sociale davvero imminente. Invece, non
cos gli osservatori economici annunciano laggravarsi della crisi, della
disoccupazione e della povert diffusa. Auguri, quindi, a tutti nella speranza che
il buon Dio illumini i buoni
e i cattivi.

Cronaca di Siracusa 4

Siamo

arrivati a
Pasqua; ma purtroppo gli economisti, i
sociologi e i filosofi
sostengono che lattuale crisi economica assai pi grave
di come i governi e i
media la stanno descrivendo e raccontando, e che presto
potrebbe inizier a
minare la base del
benessere
attuale
del popolo ancor di
pi, come sta accadendo in altri parti
del mondo, in cui
in atto un generale peggioramento
delle condizioni di
vita delle persone.
Territori dove un
bambino su quattro
non ha cibo a sufficienza per il proprio sostentamento e non nutrito
adeguatamente. Gli
esperti non fanno
riferimento a paesi
in via di sviluppo,
ma a quelli ricchi,
che rappresentano
il cuore del sistema
industriale e finanziario
mondiale,
come la Cina e gli
Stati Uniti, insieme
a tanti altri tutti che
poco tempo fa erano
tra i pi ricchi del
mondo.
La situazione abbastanza preoccupante e denuncia
una condizione generale in cui ci sarebbe cibo per tutti,
il settanta per cento
in pi, ma nella quale legoismo di grandi strutture aziendali, gli interessi delle
multinazionali impediscono unequa
redistribuzione delle risorse alimentari.
Ma in Europa, specie in Italia, Grecia
e Spagna, i poveri
stanno aumentando sempre di pi.
Il rincaro dei prezzi, i tagli alla spesa
pubblica, le tasse
che strozzano le famiglie, i licenziamenti e laumento
della disoccupazione stanno favorendo una precipitosa
caduta di tutto il
Vecchio Continente; e dove presto la
fascia dei poveri
potrebbe aumentare pericolosamente
anche nei paesi pi
progrediti a causa di

Sicilia 5 aprile 2015, domenica

La Pasqua sia
condivisione
e solidariet

Leconomia
oltrepassa le
regole dello
steccato sociale precipitando nel
profondo e
buio baratro
dellipocrisia
e dellindifferenza verso
la povert
diffusa

una crisi finanziaria


che tende ad acuirsi
progressivamente.
LItalia in particolare, non c crescita
e la tanta decantata competizione da
Renzi & Company
non rappresenta pi
la via duscita. Sarebbero proprio i
programmi messi in
pentola dal governo
che ci condurranno
sempre di pi dentro
questa crisi economica e sociale, per
uscire dalla quale
occorrer creare e
sviluppare uneconomia policentrica
fondata sui beni co-

muni e non solo sulla monocultura del


mercato o sullintervento dello Stato
italiano. N le forze
spontanee del mercato n lintervento pubblico da soli
potranno risolvere
i nostri endemici
problemi strutturali
che ci hanno portato alla drammatica
situazione in cui ci
troviamo da quasi
un decennio.
Occorre parlare di
condivisione e di solidariet per mettere
in atto il messaggio
chiaro di tutti quelli che esortano da

tempo a cambiare
stile di vita nella direzione di una maggiore sostenibilit e
partecipazione della
cosa pubblica. Non
si tratta di persone
ingenue o di idealisti dellultima ora,
ma di uomini e donne di buona volont,
il cui cuore ha intuito che ci troviamo
tutti quanti in un
pericolo, e se non
cambiamo direzione
rigettando la competizione fra i singoli e
le nazioni finiremo
chiusi in trappola
come topi ammaliati dallodore di

un formaggio che
non c pi. Uomini, donne, bambini
e le famiglie unite,
devono abbracciare
e favorire uneducazione votata verso
la condivisione e il
sostegno
reciproco, che pu ridare
speranza per un futuro migliore, ricostruendo quel senso
di comunit corroso
dal capitalismo e
dalla sua ideologia
neoliberista caratterizzata da visione
utilitaristica, da allergia alle regole,
da individualismo
esasperato e perdita
dellorizzonte del
prossimo, lonore
proprio e il vecchio
vezzo di rubare alla
collettivit, al popolo, specie in un momento di particolare
difficolt, dove molti lavoratori vedono
a rischio il proprio
posto di lavoro e un
futuro grigio; le famiglie cominciano
ad affannarsi nel far
fronte alle innumerevoli esigenze della vita quotidiana; i
giovani non riescono a guardare con
fiducia a un futuro
che sembra sempre
meno accogliente
nei loro confronti; e non mancano

5 aprile 2015, domenica

anche i segnali di
insofferenza verso
quanti sono venuti
da lontano in cerca
di lavoro, di un futuro migliore, e sono
ora trattati come
potenziali e sgraditi
concorrenti, potenziali nemici. Sono
tutti aspetti che non
possono non toccare
il cuore dei credenti
cristiani, chiamati a
scoprire nelle contingenze della storia
i segni del progetto
divino, che ci ha insegnato a collaborare alla costruzione
di una societ pi
giusta e fraterna,
che sappia orientarsi
verso un buon uso
della condivisione.
Questo tempo difficile, e per un numero sempre pi ampio
di persone doloroso,
pu trasformarsi in
una preziosa opportunit per intraprendere un cammino
concreto di fraternit, per costruire
percorsi di autentica
solidariet, in modo
particolare con i pi
poveri e con coloro
che sono stati colpiti
pesantemente dalla
crisi economica in
corso.
La lotta alla povert
ha bisogno di uomini e donne che
vivano la fraternit e siano capaci di
accompagnare persone, famiglie e comunit in percorsi di
autentico sviluppo
umano e spirituale.
Pasqua sia una preziosa
opportunit
per rendere gli stili
di vita pi sobri ed
equi nelluso dei
beni di consumo
inutili, dei soldi che
diventano preziosi,
cambiando i modelli
di un consumo sfrenato, evitando inutili sprechi di cibo
e cose di lusso che
non sono indispensabili, magari senza
una firma famosa in
mano agli speculatori del commercio.
Pasqua deve essere
un punto fermo per
cambiare le nostre
abitudini, ma anche
unoccasione
per
pentirsi delle malefatte al prossimo,
chiunque esso sia.
Concetto Alota

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

Le strane
urla di una
donna
in via Adda

CRONACA.
Lincidente
autonomo,
nel quale
stata coinvolta una sola
persona, si
verificato ieri
pomeriggio
nella zona
alta della citt di Siracusa

Spettacolare inciden-

te ieri pomeriggio in
via dei Servi di Maria.
Per cause ancora tutte
al vaglio della polizia municipale i cui
agenti sono intervenuti nellimmediatezza dellaccaduto, una
donna, al volante di
unautomobile, ha perso il controllo del mezzo facendo carambola
su altre autovetture
parcheggiate a bordo
della strada.
Una Fiat 500, parcheggiata a ridosso dellincidente, stata colpita
in pieno dalla vettura
impazzita ed cappottata al centro della
carreggiata. Per fortuna, in quel momento
non transitava alcun
altro veicoli, per cui
lincidente si risolto solo con un grande
spavento per la donna

In foto, lincidente stradale di via dei Servi di Maria.

Carambola spettacolare
in via dei Servi di Maria

Auto impazzita finisce contro altre vetture parcheggiate


lungo la via, una delle queli si cappotta in mezzo alla via

al volante, che precauzionalmente stata


trasportata al pronto
soccorso dell'ospedale Umberto primo per
essere curata dai sanitari per le lievi lesioni
riportate nell'impatto.
Sul posto dovuta intervenire anche una
squadra dei vigili del
fuoco della centrale
di via Augusto Von

Platen i cui operatori,


con attrezzature specifiche, hanno rimosso
la vettura ribaltata per
liberare la carreggiata. Su via dei Servi di
Maria si creato un
capannello di persone,
incuriositi dallinusuale incidente stradale
che per fortuna si
concluso con solo uno
spettacolo di strada e

nulla pi.
A margine di tale intervento, i vigili urbani hanno per rilevato
un numero indefinito
di contravvenzioni al
codice della strada. In
buona sostanza, una
parte delle automobili
in sosta stata multata
per divieto di sosta e
parcheggio in prossimit di un incrocio.

TACCUINO

La fine dei ragazzi di pelle nera


Lindifferenza di quelli bianchi
S

e la democrazia una scala per cui il pensiero della base pu arrivare ai vertici,allora
abbiamo lobbligo di non lasciare solo il
Papa a parlare della strage di 147 studenti
trucidati ieri laltro a Garissa in Kenia solo
perch cristiani.
Non possiamo delegare a parlarne i parroci
nelle loro omelie o i Vescovi dalla loro cattedre solenni,perch la cosa avrebbe il sapore di una Chiesa che voglia indire una nuova crociata, perch inevitabile che prima
o dopo si dovr arrivare alluso della forza.
Dobbiamo parlarne fra noi, perch un fatto
che ci riguarda tutti credenti e non credenti,
laici e chierici. Fatti simili non possono restare nella cronaca di un giorno e poi scomparire nella indifferenza dei governi di tutti
i popoli liberi del mondo.
E in gioco quella libert di credo per cui i
laici fanno costante riferimento allera dei
lumi. Nellera in cui la libert di ogni singolo assoluta e sganciata da qualsiasi valore
che diventa legge morale, in cui la regola

In foto, la strage di studenti in Kenya.

che lecito ci che piace al singolo, da vili


nascondersi dietro lindifferenza per fatti
che oltre che violare la vita umana violano

Alla fatta dei conti,


come direbbe il grande Tot, E io pago,
quindi, laffare ha fruttato alle casse comunali un bella somma in
euro derivante proprio
dalla contestazione nei
confronti di chi ha parcheggiato laddove il
codice della strada non
glielo permetteva.
R.L.

on capita tutti i
giorni imbattersi in
una donna che grida Chiama i carabinieri, questo un
pedofilo. Lo conosce
tutta Siracusa. E
accaduto ieri mattina
in piazza Adda dove
una donna, con un
bambino al fianco, in
preda allansia, continuava a chiedere
aiuto e a inveire contro un uomo sui trentacinque anni che,
alle urla della donna,
ha tagliato la corda.
Ma la donna, stranamente urlava Non
devono uscire di
qua, e a una spiegazione dellaccaduto,
rispondeva trattarsi
di qualcosa che veniva dalla stessa mal
raccontata. Questindividuo, a suo dire,
era solito avvicinarsi
alle donne e con un
ticchettio alle spalle
direbbe Ti d venti
euro. Che cosa voleva dire non dato sapere. Alla domanda,
se avesse chiamato il
113 o il 112, la stessa
rispondeva: Tanto lo
conoscono gi.

ci che fa grande luomo e cio la libert religiosa. Ma non bastano i principi morali per
spingerci a uscire dalla indifferenza: ma non
dobbiamo pensare anche a noi stessi che abbiamo in programma fra un mese un grande
raduno di folle a Milano per lExpo, e a fine
anno un avvenimento che occasione ghiotta per gli anticristiani, lapertura della Porta
Santa con milioni di cattolici che verranno a
Roma da ogni parte del mondo?
Ma non dobbiamo pensare anche ai nostri
commerci con intere aree geografiche?
Ma gli statisti non debbono anche porsi due
problemi: primo, che i massacri mirati di
studenti cattolici la dimostrazione di un
piano tipo nazista della eliminazione duna
classe dirigente che non sia musulmana ; secondo che mondo che ne verrebbe dopo?
Anche se il giorno di Pasqua non basta consolarci pensando che dopo due mila anni si
avverano ancor oggi le parole del Maestro:
sarete perseguitati nel mio nome. Dobbiamo perdonare, non dobbiamo odiare, ma
abbiamo lobbligo di difendere la libert di
tutti gli uomini del mondo,prima fra tutte la
libert religiosa.
Buona Pasqua a tutti, specialmente alle mamme e ai pap del 140 ragazzi keniani trucidati
a Garissa.
Titta Rizza

societ 6

Sono stati e sono an-

cora tanti i soldi pubblici dei siciliani che


finiscono nelle casse
della mafia; ma anche
nelle tasche di tanti
politici corrotti. Speculazione edilizia e
appalti pubblici sono
le due strade delloro; a Palermo Salvo
Lima, appoggiato,
dai fanfaniani di
Giovanni Gioia, da
Vassallo e da Vito
Ciancimino, diventa
luomo pi potente della Democrazia
Cristiana della Sicilia, dove la sua lunga
mano arriva fino alle
province dellestremo sud-orientale della Sicilia, Siracusa,
Catania, Messina e
Ragusa. Ma Vito
Ciancimino luomo
scelto per gestire i
conti sporchi di
Palermo, e non solo
tra la mafia e la politica nella poltrona di
sindaco del capoluogo, ma anche in tanti
affari oltre lo Stretto.
Siamo agli inizi degli Anni Sessanta e
gi nel 1963 la Commissione nazionale
Antimafia gli dedicher un dossier di
trenta pagine. I nomi
di Salvo Lima e Vito
Ciancimino diventano un tandem politico
inseparabile che dura
tanti anni, e dove
il denaro pubblico
scorrer a fiumi. Nel
1963 un altro rapporto riservato arriv sui
tavoli della Procura
di Palermo; si parlava di appalti truccati,
imbrogli tra politici e
mafiosi per via della
speculazione edilizia
che aveva raggiunto
proporzioni stratosferiche. Furono denunciate 57persone
a vario titolo tra cui
Vito
Ciancimino.
Fu tirata in ballo anche linchiesta sulla
gestione allegra del
banco di Sicilia che
port
alleliminazione del presidente
Carlo Bazan, favorendo subito lamico
di Bernardo Mattarella. Tutte queste storie e non solo
hanno un comune
denominatore: erano
rimaste a lungo sui
tavoli della Giustizia
prima di essere prese
in considerazione.

Sicilia 5 aprile 2015, domenica

Speculazione edilizia
Quel grande business
A Palermo come a Siracusa una storia in comune

Una veduta aerea di Ortigia.

Tutti gli interessi della politica siciliana


sono da sempre puntati sulla speculazione edilizia organizzata scientificamente,
e il vecchio e conveniente intreccio tra la
mafia e la politica, degli appalti di migliaia
di opere pubbliche in
tutta la Sicilia, con in
gioco migliaia di miliardi delle vecchie
lire, compresa la nostra bella Siracusa.
La storia in sintesi degli uomini della politica siciliana, dove si
parla di speculazione
edilizia organizzata,
comincia quasi sempre dalla carriera politica di Salvo Lima
e Vito Ciancimino
(1956), che aderirono
alla corrente politica
di Amintore Fanfani nella Democrazia
Cristiana e divennero sostenitori di Giovanni Gioia, vennero
eletti consiglieri comunali a Palermo:
salvo Lima divenne
assessore ai lavori
pubblici e mantenne la carica fino al
luglio 1959, quando
venne eletto sindaco
di Palermo e gli subentr Vito Ciancimino nella carica di
assessore. Durante il
periodo degli assessorati di Salvo Lima

e Ciancimino, il piano regolatore cittadino sembr andare in


porto e vennero approvate dal consiglio
comunale due versioni provvisorie nel
1956 e nel 1959 a cui
per furono apportati
centinaia di emendamenti, in accoglimento di istanze di
privati cittadini, molti dei quali in realt
erano uomini politici
e mafiosi, a cui si aggiungevano parenti e
associati; le varianti
apportate al piano regolatore in base alle
istanze permettevano
di costruire nell'area
di via Libert, dove
si concentravano le
residenze private in
stile Liberty costruite alla fine dell'Ottocento: per queste
ragioni nel 1959
vennero sottoposti al
consiglio comunale
i piani per demolire
Villa Deliella, una
residenza progettata
nel 1898, e vennero approvati in gran
fretta in modo che la
demolizione potesse
cominciare nel pomeriggio stesso. Nel
1960 le varianti del
piano derivate dalle istanze permisero
pure alla ditta del
mafioso Nicol Di
Trapani, pregiudica-

to per associazione
a delinquere, di vendere aree edificabili
ad imprese edili e in
particolare durante il
periodo in cui Ciancimino fu assessore
ai lavori pubblici,
delle 4.000 licenze
edilizie
rilasciate,
1600 figurarono intestate a tre prestanome, uno dei quali era
un muratore, un altro
un venditore di carbone che vivevano in
modeste condizioni
economiche e non
avevano nulla a che
fare con l'edilizia ma
figuravano in un albo
di persone autorizzate a costruire tenuto
dalla giunta comunale in base a vecchie
norme regolamentari
del 1889, che richiedevano l'intervento
nelle licenze edilizie
"di un capomastro
o impresario capace e abile" quando
ancora non esistevano le moderne qualifiche nel campo
dell'ingegneria
civile. Siracusa non
una citt mafiosa da
questo punto di vista
come Palermo, ma la
speculazione edilizia
stata messa in atto
in maniera forte, ben
organizzata a turni
regolari, tra le varie
correnti della dicc e

degli alleati pro tempore, e non ci vuole


di certo lindovino
per capire che tutta la
zona del Corso Gelone, Piazza Adda, Viale Tunisi, Viale Zecchino, Santa panagia,
Villaggio
Miano,
Scala Greca, la zona
della Pizzuta, Mazzarrona,
contrada
Tremilia, zona Carrozziere,
penisola
della Maddalena fino
al Plemmirio passando per Terrauzza,
Fontane
Bianche,
Ognina e Arenella,
la frazione di Cassibile compresa, dove i
proprietari dei terreni
erano quasi sempre i
soliti noti; insomma,
tutto il territorio del
comune di Siracusa
stato assediato, cementificato, assassinato dai palazzinari
con il connubio a
pagamento della politica che ha gestito
il potere locale. Licenze e lottizzazioni
passavano attraverso una una sorta di
Cupola, cos come
per i Prg della Citt; tutti gli assessori
comunali ai Lavori
Pubblici che si sono
succeduti nel tempo,
tranne qualche eccezione, sono morti
ricchi e hanno lasciato alle loro famiglie
ingenti
patrimoni.
Era una vera associazione criminale
finalizzata a far soldi,
costituita da uomini
della politica eletti
e da costruttori senza scrupoli, non tutti
per la verit, cerano
anche tanti onesti cittadini, ma questi ultimi sono regolarmente falliti, sia quelli
legati alla politica,
sia alle costruzioni.
E non mancarono
tanti fatti criminosi,
violenti, legati alla
speculazione
edilizia, con bombe,
ferimenti, attentati,
minacce, compreso
lintervento nel 1971

Sicilia 7

5 aprile 2015, domenica

della Commissione
Nazionale Antimafia
presieduta da Francesco Cattanei. E a
ben vedere e di primo acchito anche
negli ultimi anni la
speculazione edilizia
si fatta sentire in
maniera copiosa, con
interessi diffusi e con
tanti soldi in ballo e
sempre legati sia alle
costruzioni di palazzi
destinati alle civili
abitazioni, sia ai centri commerciali e per
le quali furono aperti
diversi filoni dindagini e tante denunce, oltre a ricorsi e
contro ricorsi. Ora le
volte dei villaggi turistici, e per uno che
si cancella alla Pillirina, un altro spunta
come per incanto a
Ognina; mentre i diversi porti turistici in
programma aspettano
la grazia, la candela accesa. La differenza sostanziale
con la Politica degli
intrallazzi della capitale Palermo, era e
rimane la pressione
mafiosa, con la vecchia e sperimentata
regola della minaccia e della paura, del
sangue che alla fine
scorre copioso, mentre a Siracusa si usano da sempre metodi
ispirati al pensiero di
Niccol Machiavelli,
con tanti discepoli
contemporanei ribattezzati con il voto
popolare. Oggi la
politica locale non riesce ad uscire dal vicolo cieco da dove si
cacciata, anche per
le scelte scellerate
dellinfame passato
politico: strade strette
che sembrano budelli
e senza marciapiedi, palazzi costruiti
in maniera smodata,
dove era prevista una
strada o una piazza
si trova ora un brutto alveare a forma di
palazzone e si scopre
che tanti terreni erano, allora come ora,
di prestanome di uomini politici, e questo
quasi in tutte le zone
della citt, facendo
diventare la vita dei
cittadini un inferno
sulle terra e negli ultimi posti per la qualit della vita. La citt
oggi una tomba.
Concetto Alota

Cronaca di Siracusa

furono adottate nellagosto del 2011

Ambientalisti contro
lannullamento delle
varianti di bellezza

La spiaggetta della Pillirina.

della Bellezza, una di queste riguardava proprio le coste e prevedeva la trasformazioni delle aree costiere della
Penisola Maddalena, fino a
quel momento edificabili,
in aree a verde naturalistico
e ne prevedeva la pubblica
fruibilit. Lavvio delliter
di annullamento della variante pretestuoso e illegittimo - dice Sos Siracusa
-. Lo abbiamo detto in passato e lo ripetiamo adesso:
una variante urbanistica che
contempli misure finalizzate ad incrementare la tutela
ambientale rispetto a quanto originariamente previsto
(com accaduto con le c.d.

ficativi sullambiente (come


la variante in questione) non
devono essere sottoposti a
VAS. Un piano privo di tal
contenuto non assoggettato
a VAS - si legge nella sentenza del CGA - perch non
determina alcun impatto sull
ambiente (anzi, lo protegge). Se le parole hanno un
senso e se per impatto ambientale sintende una alterazione (nel senso di una
modificazione, turbamento)
del territorio - prosegue il
CGA - allora sfugge la ragione della necessit della
VAS nei casi, quali quelli
indicati dal piano paesistico, di modificazioni s, ma

Il dirigente dellAssessorato

Territorio e Ambiente della


Regione Siciliana, Ing. Giglione, ha avviato liter di
annullamento della variante
urbanistica di tutela delle
coste in quanto, a suo dire,
sarebbe stata adottata senza
il preventivo parere del Genio Civile e svolgimento della Valutazione Ambientale
Strategica.
Nellagosto del 2011, il Consiglio Comunale di Siracusa,
per porre parziale rimedio
ai disastri provocati dal piano regolatore approvato nel
2007, aveva approvato due
varianti di tutela del territorio, ribattezzate Varianti

Varianti della Bellezza che


hanno trasformato in aree
non edificabili aree che lo
erano) non deve essere sottoposta alla procedura di valutazione ambientale strategica
(VAS). Questo dicono i TAR
di tutta Italia e questo ha affermato il Consiglio di Giustizia Amministrativa nella
ormai celebre sentenza sui
piani paesaggistici. Sebbene
si riferisse al piano paesaggistico di Ragusa, il massimo
organo di giurisdizione amministrativa per la Sicilia ha
affermato un principio chiaro e inequivocabile: gli strumenti di tutela del territorio
che non hanno impatti signi-

positive, anzi delevazione


del livello, singolo e/o complessivo, della protezione
ambientale. Se non bastasse
ci sembra utile riportare una
recente pronuncia del TAR
Lombardia a proposito del
piano territoriale di Milano
secondo cui non necessaria
l'adozione di una nuova VAS
in vista dell'approvazione
di questultimo, allorch
nell'ambito di quest'ultimo
siano accresciute le misure
finalizzate ad incrementare
la tutela ambientale rispetto a quanto originariamente
previsto dal piano adottato.
Solo chi in mala fede pu
affermare il contrario.

Lespianto di fegato e cornee avvenuto allospedale Umberto primo

Donati gli organi di una donna


deceduta per unemorragia
Da

Siracusa ancora un altro gesto di


grande altruismo e di amore per gli altri. Un gesto di grande generosit e di
speranza che varca i confini italiani si
consumato questa notte a Siracusa
dove, allospedale Umberto I, stato
autorizzato il prelievo di organi su una
donna di 59 anni, T. A. di nazionalit
russa, ma che risiedeva da tempo ormai
nel capoluogo siracusano e impegnata
come badante presso una famiglia della nostra citt, deceduta nel reparto di
Rianimazione dove era stata ricoverata
per avere accusato unemorragia cerebrale.
Pur nel dolore per la perdita della propria congiunta, i familiari della sfortunata badante non hanno esitato a dare

un grande segnale di altruismo al territorio nel quale la donna era integrata,


acconsentendo al prelievo del fegato e
delle cornee, dando speranza di vita ad
altre persone in attesa di trapianto alle
quali certamente questa vigilia di Pasqua ha portato in dono la certezza di
una qualit della vita migliore di quella
che hanno vissuto fino a questo momento.
Il prelievo degli organi stato eseguito
dal gruppo di coordinamento Trapianti
dellAsp 8 di Siracusa, guidato dal dottore Franco Gioia Passione insieme con
gli oftalmologi dellUmberto primo di
Siracusa e lequipe dellIsmett di Palermo.
R.L.

Espianto di organi.

Il gip ha convalidato larresto dei tre pachinesi

Omicidio Forestieri: i tre


indagato confermano

Hanno confermato quanto riferito al Pm Sal-

Il palazzo di Giustizia di Siracusa.

vatore Grillo qualche giorno fa, in occasione


del loro arresto, i tre giovani pachinesi, comparsi ieri mattina dinanzi al Gip del Tribunale
di Siracusa, Stefania Scarlata, perch ritenuti
responsabili dellomicidio del venticinquenne
Paolo Forestieri, ucciso nella tarda serata di
sabato scorso davanti a un noto locale pubblico di Portopalo di Capopassero, dove era
stato accompagnato dalla madre per parte-

cipare alla festa di compleanno della convivente. Luca Matarazzo di 23 anni, Fabrizio
Di Pasquale di 24 e Enrico Dimaiuta di 23,
tutti difesi dallavvocato Giuseppe Gurrieri, si
sono sottoposti a interrogatorio di garanzia e
ognuno di essi ha risposto alle domande del
giudice sostenendo di non avere avuto alcuna
intenzione di uccidere la vittima ma soltanto
di volerla solo fare spaventare. Una lezione
che sfociata, per, in tragedia.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 5 APRILE 2015, Domenica

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

5 aprile 2015, domenica

PROSSIMA INSERZIONE:

08/04/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
CERCASI LAVORO
SIGNORA cerca lavoro
come disbrigo pratiche pressi uffici o lavoro di segreteria Tel.
320/2272215
41ENNE cerca qualsiasi tipo lavoro: pulizie,
aiuto negozio, magazzini, supermercati. Parttime o full time Tel.
392/6412650
43ENNE con patente B
cerca lavoro da svolgere
nel tempo libero Tel.
329/4673856
AUTISTA volenteroso
con patente C cerca
lavoro come camionista,
max seriet no perditempo Tel. 392/7740187
AUTISTA con benefici
fiscali, patente E + CQC
+ Carta Tachigrafica cerca lavoro viaggi di linea
nord-sud anche estero
Tel. 331/8384336
BANCONISTA con esperienza cerca lavoro. Per
info Tel. 333/2198284
CAMERIERE cerca
lavoro stabile presso
alberghi disponibile a
varie mansioni, a servire,
pulizie camere, portiere. No perditempo Tel.
338/6188211
CERCO lavoro come
portiere di notte, esperienza ultra ventennale
comp. J.Hotels x albergo
in citt o altre sedi con
possib. alloggio, conoscenza lingua inglese,
iscritto lista legge reg.
mobilit x sgravi fiscali.
Tel. 0931/782761
CERCO lavoro come
camionista, fabbro con
esperienza o altro. Posseggo la patente D, offro
massima seriet e disponibilit Tel. 348/1521938
CERCO lavoro come
baby sitter, badante
o commessa, o collaboratrice domestica.
Con esperienza Tel.
348/9999738
CERCO lavoro nel
campo della ristorazione come camerie-

re o banconista Tel.
340/5935887
CERCO lavoro come
cameriere il sabato e la domenica Tel.
320/8268251
CERCO qualsiasi tipo di
lavoro. Effettuo trasporti
con camion Daily di mia
propriet. Disponibile
anche a lavorare presso
ditte Tel. 388/5757503
CERCO lavoro come
cameriere, aiuto cameriere, lavapiatti. Disposto a trasferimenti Tel.
327/9933040
CERCO lavoro come
cameriere - barista urgentemente anche a
spostamenti con vitto
e alloggio (Italia- estero) Tel. 347/1040790
Fabrizio
CERCO lavoro come
badante, lavapiatti e
altro genere di lavoro
Tel. 331/7962139
CERCO qualsiasi tipo
di lavoro generico. Disposto anche a trasferimento Tel. 334/3312379
C E R CO
lavoro
come panettiere Tel.
333/2238484
CERCO lavoro come custode in cambio di vitto,
alloggio e piccolo compenso Tel. 389/9497358
COPPIA cercano qualsiasi tipo di lavoro. Esperienza: Operaio gommista presso azienda
produzione gomme,
collaboratore familiare
in diverse famiglie, dipendente presso ditta di
pulizie, zona balneare,
custode presso agriturismi Tel. 331/7962139
DISOCCUPATO anni
56, categoria patente
CQC, ottime credenziali, esperienza 30ennale di guida offresi
come autista, mezzi
di trasporto, 7 tonnellate e mezzo, oppure
come accompagnatore
persone non abili alla
guida Tel. 339/6017752
- 339/4077441

DISPONIBILE solo mattina o pomeriggio dalle


15 alle 17. Ho esperienza
come cameriera ai piani
e donna pulizie piccoli e
grandi uffici. Mi offro anche per pulizie domestiche e/o stiratrice ad ore
per famiglie. Sono una
persona seria, affidabile,
onesta e precisa e cerco
seriet. Preferirei essere
contattata da donne. No
perd. Tel. 329/3997299
FORNAIO qualificato
con 40 anni di esperienza
cerca lavoro anche come
panettiere. No perditempo Tel. 347/4292556
GIOVANE serio, educato, disponibile, con
regolare permesso di
soggiorno cerca lavoro come pulizie uffici,
magazziniere o qualsiasi altro genere di
lavoro Tel. 347/4364967
- 349/7648110
GIOVANE somalo, serio,
educato, con regolare
permesso di soggiorno e
munito di patente B, cerca lavoro come interprete
e mediatore culturale Tel.
347/4364967
GIOVANE 23enne volenteroso, patentato con
auto propria, diplomato,
espertissimo computer,
cerca qualsiasi lavoro sia
come autista o impiegato, sia nel campo della ristorazione come apprendista pizzaiolo o anche
nel campo commerciale,
agricolo, artigianato e
turismo o in qualsiasi
altro campo. Discreta
conoscenza della lingua
inglese e ottima predisposizione allapprendistato Tel. 333/9102072
- 329/2090506
PITTORE imbianchino privato cerca lavoro Tel. 348/9961406
- 0931/1855911
PLURIDIPLOMATA con
diversi attestati professionali, avendo acquisito
numerose esperienze
pregresse su vari settori,
in possesso della legge
407/90, si offre come
segretaria solo mattina

da luned al venerd Tel.


339/4302436
RAGAZZA pluridiplomata con diversi attestati
professionali, avendo
acquisito numerose
esperienze su vari settori, in possesso della
legge 407/90, si offre,
si offre come segretaria solo pomeriggio da
luned al venerd Tel.
339/4302436
RAGAZZA cerca lavoro
per volantinaggio, pulizie
uffici, assistenza anziani,
solo donne. No perditempo Tel. 339/4620974
RAGAZZA 29enne con
esperienza decennale
come barista, cerca
lavoro, anche come
cameriera di sala. Tel.
347/3465039
RAGAZZA si offre come
disbrigo pratiche per
privati Tel. 348/9999738
RAGAZZA polacca cerca lavoro 24H. Disponibile in campagna o
altro con compagno. Lei
come badante o altro con
retribuzione. Lui come
giardiniere, custode o
altro senza retribuzione. Completo di vitto
e alloggio Telefonare
389/1365001
RAGAZZO con esperienza cerca lavoro come
muratore o altro tipo Tel.
329/6313540
RAGAZZO 20enne cerca lavoro come muratore, presso pub, pulizie, bar e ristoranti Tel.
339/4620974
RAGAZZO cerca lavoro
di qualsiasi genere (lavapiatti, magazziniere,
pulizie ecc ecc). Disponibile tutto il giorno Tel.
347/2746639
RAGAZZO del Bangladesh cerca qualsiasi
genere di lavoro Tel.
349/7648110
RAGAZZO diplomato,
20enne cerca lavoro
come muratore o barista.
Prima esperienza lavorativa Tel. 339/4620974
RAGAZZO straniero serio e puntuale, con tanta
esperienza, elettricista,

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 338/2012 R.E.I.
Giorno 10/6/2015 ore 11,00, presso il proprio studio
sito a Siracusa nella Via San Sebastiano n. 43,
lAvv. Paola Giardina proceder allesame delle
offerte di acquisto senza incanto, e se del caso
all aggiudicazione, dei seguenti beni:
Appartamento sito in Pachino, Contrada Tre
Colli - lungo la Via Catania, civico n. 3, primo
piano. In N.C.E.U. al foglio 5, p.lla 918, sub. 22,
6 vani , cat. A/2. Prezzo base dasta . 71.028
(al netto dei costi per la richiesta del certificato
di abitabilit, indicati in perizia) . Minima offerta
in aumento . 4.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 17/6/2015,
ore 11,00, presso il proprio studio, lAvv. Paola
Giardina proceder alla vendita allincanto
dei suddetti bene. Le offerte o domande di
partecipazione dovranno essere depositate (previo
appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso
lo studio della suddetta professionista entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fissato per
la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e
deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari
non trasferibili intestati allavv. Paola Giardina.
Avviso integrale e CTU disponibili sul sito internet
www.astegiudiziarie.it. ovvero presso lo studio
della predetta.
Il Professionista Delegato
Avv. Paola Giardina
idraulico, saldatore, manutentore generale Tel.
324/0525382
RAGAZZO 30enne cerca qualsiasi tipo di lavoro
Tel. 347/3465039
RAGAZZO del Bangladesh con regolare
permesso di soggiorno
cerca lavoro lavapiatti
o aiuto cuoco. Disponibile anche per pulizie,
guardiano o giardiniere Tel. 334/2528649 349/7648110
RAGAZZO straniero
in possesso di patenti
B,C,D,E con esperienza
anche nelluso del pc,
che parla inglese, francese, italiano e arabo cerca
lavoro Tel. 324/0525382
SI eseguono a modico prezzo pulizie
presso uffici o scale
Tel. 0931/704908 338/3642487
SI eseguono piccoli
lavori di manutenzione:
impianti elettrici, ripar.
di pc, antenne tv e pa-

rabole, pitturazione e
idraulica, montaggio di
automatismi serrande
e tapparelle, lavori di
ripar. avvolgibile e porte, montaggio zineffe e
tendaggi, riparazione di
piccoli elettrodomestici e
manutentore di alberghi,
condomini e privati Tel.
338/4736788
SIGNORA fine graziosa
e con spiccato senso
artistico, cerca impiego,
commessa, segretaria,
e ass. per studio darte
o fotografico. Si garant.
prof., esp, e max seriet.
Tel. 345/2271452
SIGNORA cerca lavoro
presso ristorazione, bar,
pasticceria, zona balneare anche perch sono
unartista di spettacolo
Tel. 345/2271452
SIGNORA cerca lavoro
come lavapiatti servizio
di pulizie, solo la mattina. No si accettano
chiamate anonime Tel.
338/3337500

A Siracusa tempo variabile


per la tradizionale Pasquetta
I

l Luned dellAngelo per i siracusani la tradizionale


giornata della gita
fuoriporta, le famiglie che possono
si recheranno nelle
proprie
residenze
estive con parenti e
amici per trascorrere delle ore serene
e spensierate. A Pasquetta tempo variabile altrove, con alternanza di schiarite
ed annuvolamenti
con possibili rovesci
di pioggia.
Il comando di Polizia
municipale,
diretto da Salvatore

Potenziati i controlli della Polizia municipale


sul corretto conferimento dei rifiuti
Correnti, ha concordato con lassessore
alla Mobilit, Antonio Grasso, una
serie di servizi mirati per ridurre gli
incolonnamenti di
auto lungo le strade
maggiormente transitate e per assicurare una giornata serena anche ai turisti
che si recheranno in
Ortigia. Il presidio
degli agenti di Polizia municipale, in
auto e in moto, ri-

guarder soprattutto gli incroci sulle


strade che portano
alle zone balneari a
sud della citt: la rotonda di viale Paolo
Orsi anche in direzione della Statale
124; le intersezioni
di via Columba con
via Elorina e di corso Gelone con viale
Paolo Orsi; e, infine,
piazzale Marconi.
Le stesse zone saranno tenute sotto controllo anche nel po-

meriggio e in serata
nelle ore di rientro in
citt. Abbiamo una
consolidata
esperienza per queste
giornata afferma il
comandante Correnti . C la speranza
che la chiusura al
traffico dellincrocio
di via Elorina con
via Lido Sacramento possa scongiurare
il formarsi della fila
di autovetture gi a
partire dallincrocio
con via Columba,

ma una situazione nuova che verificheremo in corso


dopera. In ogni
caso, facciamo appello al rispetto del
codice della strada
e invitiamo gli automobilisti ad avere la
pazienza che si deve
in giornate come
quella di Pasquetta,
evitando di distrarsi
durante la guida e di
effettuare manovre
azzardate.
Nei servizi predisposti per luned
saranno comunque
presenti le pattuglie
di pronto intervento e lufficio mobile
deputato al rilevamento di eventuali
incidenti
stradali.
Particolare attenzione sar prestata anche ad Ortigia che,
come accade sempre, sar meta quasi
esclusivamente dei
turisti. Le pattuglie
in servizio garantiranno la dovuta
assistenza a quanti
visiteranno il centro
storico.
Infine, saranno potenziati i controlli
della Polizia municipale sul corretto
conferimento dei rifiuti prodotti durante
le gite fuoriporta.
una raccomandazione conclude il
comandante Correnti che come Polizia
della citt si vuole
fare a tutti i siracusani: non abbandonate
i rifiuti dove capita,
ma depositateli negli
appositi contenitori
negli orari previsti
dal regolamento di
igiene urbana, cio
dalle ore 16 alle 22.

E per tre sabati di aprile sar possibile visitare uno dei siti archeologici della Preistoria siracusana: l'abitato capannicolo di Thapsos

Aperti a Pasqua i musei e i siti archeologici

La Weekend di Pasqua 2015 a Siracusa con musei

e siti archeologici aperti per il giorno di Pasqua.


Questa l'iniziativa promossa dalla Regione Sicilia
Assessorato dei Beni culturali e dell'Identit siciliana.
Saranno, infatti, aperti gratuitamente al pubblico
domani a Siracusa, l'area archeologica del Castello Eurialo, Neapolis Orecchio di Dionisio e Teatro
Greco. Aperta anche la Galleria regionale di Palazzo Bellomo Museo interdisciplinare, il Ginnasio
Romano e il Museo archeologico regionale Paolo
Orsi; il Percorso ipogeico di Piazza Duomo e il
Tempio Jonico. Luned di Pasquetta, invece, i musei e i siti archeologici resterano chiusi, eccetto il
Parco archeologico della Neapolis.
In provincia, saranno aperti, a chiunque volesse
fare una gita culturale, l'area archeologica di Akrai
a Palazzolo Acreide, il museo regionale casa-museo Antonino Uccello. A Noto, invece, aperta l'Area
archeologica e Villa Romana del Tellaro e l'Area
archeologica di Eloro. Ad Augusta, l'Area archeo-

Sicilia 9

logica e Antiquarium di Megara Hyblaea. Aperti


anche a Carlentini l'Area archeologica di Leontinoi e a Lentini il Museo archeologico regionale.
E per tre sabati di aprile sar possibile visitare uno
dei siti archeologici pi importanti della Preistoria
siracusana: l'abitato capannicolo di Thapsos. Le
aperture del sito invece sono iniziate oggi (prima
visita alle 9,30 e seconda visita alle 10,30) e proseguiranno sabato 11 e sabato 18 aprile (prima visita
alle 10 e seconda visita alle 11,30), da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali
(servizio Unit operativa 4 Beni Archeologici) in
collaborazione con il Comune di Priolo Gargallo,
la fruibilit stata garantita grazie ai contributi
erogati da Erg, Isab e Ias per il diserbo e la pulizia
dell'intera area archeologica.
Thapsos, la cui valorizzazione affidata ai volontari dell'Associazione Culturale "Koin" di Priolo
Gargallo, inserito in un pi ampio progetto di
promozione turistica dei siti del territorio priolese,
dal titolo "In volo su Priolo".

societ

Distribuite
dal Comitato
per Siracusa
e La Bacchetta
Magica uova
pasquali a
bimbi disagiati

Come

ogni tradizione si sugellata la collaborazione sinergica


tra il Comitato
Per Siracusa di
Michele
Buonomo e La Bacchetta Magica di
Antonella Quattropani in tema
di solidarieta. In
occasione della
Pasqua le due associazioni hanno
messo in pista
uniniziativa che,
alla stessa stregua della gia efficace task-force
per la raccolta
vestitini in favore
di bimbi di famiglie disagiate, ha
prodotto risultati
positivi.
Sono infatti state raccolte delle
uova pasquali di
ogni misura e genere su invito di
Antonella Quattropani e Michele
Buonomo. Tante
sono state le famiglie che hanno contribuito a
questa iniziativa.
Le uova sono state regalate anche
in questo caso a
bambini
mirati
che vivono una
triste realta nelle
proprie famiglie
impossibilitate
al dono pasquale per la pesante
congiuntura economica che affligge le famiglie
siracusane.

SOCIET 10

Sicilia 5 APRILE 2015, DOMENICA

La Pasqua
nel rito cattolico

Non c periodo dellanno pi carico di simbologie e di sacralit


di quello che inizia dal
Mercoled delle Ceneri e
termina con la Domenica di Pasqua.
Non potrebbero capirsi
pienamente le usanze
del nostro popolo se non
partissimo da lontano,
dai cosiddetti riti primaverili o riti di passaggio,
tracciando almeno nelle
grandi linee letnologia
di quel popolo al quale
siamo profondamente
legati:Gli Ebrei!
Gi nella cultura della
civilt Mesopotanica,
esisteva la festa della
primavera, del rinnovamento della natura.
Gli Ebrei col concetto
del Dio Salvatore : nel
caso della Pasqua (da
Pesah=passaggio)
gli
ebrei arricchirono lantica festa primaverile con
quel ricordo della liberazione dallEgitto. Durante la Pasqua ebrea era
consuetudine mangiare
lagnello, ci aveva una
funzione propiziatoria e
doveva essere un animale integro (nessun osso
rotto, come prescrisse
Javh stesso), perch il
primo di ogni animale e
di ogni frutto era di Dio
(prima Diu e puoi iu, si
dice dalle nostre parti,
quando si mangia la prima frutta della stagione).
Ma il rito si esauriva con
il pranzo pasquale, con
la morte dellagnello.
Il Cristianesimo ha sostituito Ges con lagnello (Ges=Agnello
di Dio) ed ha vieppi
approfondito quel sentimento ebraico del passaggio indirizzandolo al
nuovo regno instaurato

dal Cristo.
E il caso ora di passare
in rassegna alcuni dei
simboli pi noti che ricorrono nei giorni pasquali.
LAGNELLO
Lagnello il segno
principale della Pasqua
in Sicilia e in tutto il
mondo cristiano, con la
consumazione
dellagnello nel pranzo di Pasqua ripetiamo un antico
memoriale : Il passaggio
di Ges Cristo dalla dimensione della terra a
quella del cielo ovvero
il nostro passaggio dalla
dimensione del peccato
a quella della redenzione. Dellagnello, simbolo della Pasqua, si fanno
copie di ogni genere :
bellissimi agnelli e pecorelle con dolci di mandola con la bandiera della
pace infissa fra le zampe,
riproduzione in pasta biscottata e infornata.
LA COLOMBA
Un altro dei simboli forti
della Pasqua la colomba. In essa affluiscono
due significati, quello
del Cristo e quello dello Spirito Santo. Ma la
qualit che la tradizione
ha attribuito alla colomba sono quelle proprie
del Cristo: la libert e la
purezza dello spirito, il
candore del cuore, limmagine stessa della santit di Dio.
Anche la colomba ha seguito la sorte dellagnello nella tradizione popolare: non si mangia ma la
si riproduce sotto forma
di dolce di ogni tipo.
Come il panettone di Natale la colomba completa
il pranzo principale.
LUOVO
Se lagnello e la colom-

ba sono simboli squisitamente cristiani, luovo


ha una duplice natura
simbolica: naturistica e
cristiana. In tutte le culture primitive luovo ha
rappresentato la creazione delluniverso; lo
si visto anche come
simbolo di rigenerazione e di rinascita, lo si
paragonato al sole che
d energia e vita. Si badi
che la simbologia principale delluovo non legata alla nascita ma alla
rinascita, cio a qualcosa
che avviene nella natura
ripetutamente e ogni volta che avviene come se
avvenisse la prima volta
perch si imita latto della creazione.
E cosa il Cristo se non
il simbolo per eccellenza
della rigenerazione?
Lidentificazione quindi
delluovo con il Cristo
fu quasi naturale e fin
dai primi secoli la Domenica di Resurrezione
fu chiamata la Pasqua
dellUovo.
Ora ci verr facile capire
luso delluovo pasquale. Uova sode colorate,
uova di cioccolato con
dentro regali, uova di
metallo o doro, uova
di ogni genere e di ogni
specie si regalano a Pasqua.
Nei nostri paesi si usava
regalare ai bambini a
palummedda ccu-lova
o a vaccaredda ccullova ; alle bambine si
dava invece u panarieddu ccu-llova , erano dei
dolci di doli di pasta a
foma di colomba, di vacca o di cestino con dentro due uova sode.
U LAURI
Per spiegare questusanza dobbiamo partire da

lontano. Unantica divinit babilonese, Tammuz, simboleggi per


lungo tempo la morte e
la resurrezione, dovendo trascorrere sei mesi
dellanno negli inferi e
sei mesi sulla terra. Il
culto di Tammuz si estese a tutto il Medio Oriente e quindi nelle terre di
Canaan, dove si scontr
col Dio degli Ebrei. La
morte del dio veniva accompagnata da pianti e
da lamentazioni , mentre
la sua resurrezione, in
Aprile, veniva osannata
con feste e riti sacri.
Connessi ai riti in onore
del dio erano i cosiddetti
giardini di Adone(nome
che i greci diedero al dio
Tammuz) : ceste o vasi
pieni di terra in cui si
seminavano grano, orzo,
lattuga, finocchi e varie
specie di fiori.
Ebbene, fino a tutto il
secolo scorso, le donne siciliane e calabresi
seminavano prima del
periodo pasquale grano
e lenticchie in piatti che
tenevano nella penombra, innaffiandoli ogni
due giorni.
Quando crescevano, se
ne legavano insieme i
germogli con nastri rossi e si mettevano i piatti
che li contenevano sui
sepolcri che si fanno con
le immagini del Cristo
morto il venerd santo,
nelle chiese cattoliche e
greche, cos come i giardini di Adone venivano
posti sulla tomba del dio
morto. Tali pianticelle
vengono comunemente
chiamati lauri o laurieddu , con chiaro riferimento alle messi di grano che portano lo stesso
nome.

5 aprile 2015, domenica

il gonfalone non pi presente da cinque anni a questa parte, bene la viabilit

Come vola il tempo


E ancora Pasqua!

Come fuggono i giorni! Appena laltro ieri

era dicembre con la festa di Santa Lucia, le


vacanze natalizie e lo spumante per brindare
alle speranze del duemilaquindici. Adesso
di nuovo Pasqua, con o senza i tuoi, e
pasquetta magari con amici e conoscenti.
Le rinnovate tentazioni del consumismo,
nonostante la crisi non ancora debellata, sono
state ardue da snobbare, come le proposte di
uova pasquali sempre pi grandi, per stimolare gli acquisti delle famiglie brulicanti di
bambini tanto golosi quanto delusi da certe
banali sorprese. Nei giorni scorsi avevamo
gi ravvisato qualche sorriso sul volto dei
nostri amici commercianti, forse per il promettente anche se contenuto viavai di clienti,
alla ricerca di un qualsiasi dono da destinare
ai loro cari. Se lo vorremo, potremo anche
cogliere qualche interessante opportunit per
negoziare brevi ed intensi armistizi, o decisivi
epiloghi con le nostre ansie, i dilemmi e i
conflitti personali accentuati invano contro
tutto e tutti.
Quindi ancora Pasqua, con le strade invase dalle scatole a motore, parcheggiate
con atavica arroganza dei loro conducenti
anche sugli scivoli per i disabili, oltre a
quelle guidate con noncuranza per i pedoni
sulle strisce pedonali sbiadite. Malgrado i
controlli vedremo sfrecciare i motorini con
tre ragazzini in sella ed un solo casco stipato
nel bauletto, ritroveremo il venditore di fazzoletti al solito angolo insieme alle consuete
sporcizie dei quattrozampe domestici sui
marciapiedi, gi sozzi delle nostre cicche
e cartacce. Passeremo accanto ai cassonetti
traboccanti dei nostri rifiuti mal differenziati,
mentre i bar smerceranno a prezzi da orafo
cassate, bab, colombe e cannolicchi, da
ingoiare poi voracemente a tavola, anche a
stomaco strapieno.
Non sapr distrarci nemmeno linfelice realt
di troppa gente amica o sconosciuta, che forse
compatiremo appena, isolati nella nostra indifferenza per la sua cronica inedia. La verit
incontestabile che non vorremo rattristarci
pi di tanto, per non sciupare il bel giorno
di festa. Intanto, per, saremo numerosi alla
comoda Messa di mezzogiorno, forse casuali
e dimessi oranti fra una distrazione e laltra
donataci dal campionario domenicale dei Vip
nostrani, abbienti e boriosi. E poi dovremo
augurare a tutti con finto trasporto la Buona
Pasqua, divulgando un messaggio standard
pronunciato da un robot con la nostra voce.
Niente panico, comunque, se oggi ancora
Pasqua. Perch ci porter con quella fretta
che non gradiremmo fino al Venticinque di
aprile e poi al Primo maggio, a Ferragosto,
allImmacolata eccetera... Cara santa Pasqua
di Resurrezione, che concorri a farci solcare
i nostri giorni come veloci meteore, ti siamo
grati per averci riavvicinato al Risorto della
nostra fede. A parenti, amici ed a persone
forse cordialmente antipatiche proveremo,
con autentica lealt, a porgere i nostri auspici
di pace e di tanta duratura serenit.

Processione del Cristo morto in Ortigia


polemica di Vinciullo e risposta di Grasso

Sicilia 11

societ

politica

Raciti assegna
le deleghe Pd
al siracusano
Cafeo: lavoro
Il deputato: Lassenza del gonfalone e vigili
Lassessore: Si vuole creare un caso inesistente e welfare

Ha

avuto luogo in
Ortigia la rituale processione del Venerdi Santo.
Il simulacro della Vergine Maria Addolorata
e del Cristo Morto sono
stati portati a spalla
dai fedeli per le vie di
Ortigia, in commemorazione della Passione di
Cristo. Questanno non
sono mancate le polemiche sollevate dallon.
Vinciullo per lassenza
del gonfalone della citt e
la scorta dei vigili urbani
in alta uniforme, le strade, inoltre, non erano state liberate dalla presenza
delle autovetture, cosa
che ha creato moltissime
difficolt ai portatori.
Preso atto che non si ha
rispetto nemmeno per
Cristo, lunica cosa da
fare chiedere - afferma
Vinciullo - le dimissioni
del sindaco, gridando
vergogna.
Non si fatta attendere
la risposta dallamministrazione comunale con
la dichiarazione dellassessore alla Mobilit,
Grasso: Sulla processione del Cristo morto
e della Madonna addo-

Sopra, lAddolorata, a fianco lassessore alla Polizia municipale e alla Mobilit, Antonio Grasso.

lorata, tenuta venerd in


Ortigia, si vuole creare
un caso inesistente, perch lAmministrazione
ha fatto il necessario per
consentire il normale
svolgimento dellevento. Alla stessa maniera,
come mi riferiscono gli
uffici, non risponde al
vero che il gonfalone
sia stato sempre presente
alla processione: certamente non lo da pi

Annalisa Romano: Porta


Urbica versa in una situazione
di estremo abbandono
I monumenti di
Siracusa versano in
profondo degrado esordisce cos la vice
presidente del comitato Giovani per
Siracusa, Annalisa
Romano - che ancora
una volta il sito archeologico della Porta
Urbica, scoperta nel
1977, versa in una situazione di estremo
abbandono.
Qualche
tempo
fa i Giovani per
Siracusa si erano gi

interessati del sito, con


lallora assessore ai lavori pubblici e alla cultura, Alessio Lo Giudice, e grazie ai fondi
dello sbigliettamento
fu avviata una prima
pulizia.
"La Porta Urbica
prosegue Romano -
il primo monumento
che si incontra entrando al centro storico di
Ortigia e possiamo affermare che rappresenta il biglietto da visita
per i turisti. Se in esso

di cinque anni a questa


parte.
Lassessore alla Polizia
municipale e alla Mobilit, Antonio Grasso,
aggiunge: Non mio
stile ricorrere a toni cos
scomposti come quelli
utilizzati da chi ci attacca, specie in un periodo
in cui la gente davvero
stanca di polemiche
sterili e vuole risposte
concrete ai problemi.
impera lincuria che
biglietto offriremo ai
numerosi turisti che
giungeranno in citt in occasioni delle rappresentazioni
classiche e per la stagione estiva.
Il comitato afferma
che torner ad interessarsi del sito sollecitando lassessorato comunale alla
cultura, suggerendo
di utilizzare i soldi
dellimposta di soggiorno per effettuare
la pulizia del sito.
"Cos com, il sito conclude la Romano indecoroso per una
citt come Siracusa
che dovrebbe essere a
vocazione culturale e
turistica".

Non credo nella politica


urlata perch ho fiducia
nellintelligenza dei
cittadini.
Il cerimoniale del Comune afferma ancora
lassessore Grasso
prevede che il gonfalone
sia presente solo per le
processioni di Santa Lucia, di San Sebastiano e
dellImmacolata. In tutti
gli altri casi deve essere
presentata esplicita richiesta e, comunque, lo
stendardo deve accompagnarsi alla presenza
di un rappresentante
dellistituzione. Nel
caso della processione
di ieri, nessuna richiesta stata avanzata n
per il gonfalone n per
un rappresentante del
Comune.
Prosegue lassessore
Grasso: Quanto alle
misure sulla mobilit,
ci tengo ad evidenziare
che ieri in citt si sono
svolte nove processioni
religiose e tutte si sono
concluse senza problemi
grazie alla presenza di
agenti di Polizia municipale, ai quali va il
mio ringraziamento per
lo spirito di servizio
mostrato nonostante
le carenze di organico.
Gli agenti erano presenti anche in Ortigia

Si svolta nella sede regionale di via Bentivegna,


a Palermo, la nuova segreteria regionale del Pd.
Sono state assegnate le
deleghe ai componenti della segreteria; si discusso delle prossime elezioni
amministrative e dell'azione del governo regionale,
della campagna di tesseramento 2015, del "coordinamento regionale delle
donne Pd" e della Festa
regionale de l'Unit. "Una
gran bella squadra - ha
detto il segretario regionale Fausto Raciti - giovane,
motivata, competente. Per
il Pd siciliano una nuova
partenza: abbiamo una storia alle spalle, ma dobbiamo e sappiamo guardare
avanti". Questa la formazione e le deleghe della
nuova segreteria: Fausto
Raciti (segretario); Antonio
Rubino (organizzazione);
Simone Di Stefano (comunicazione), Caterina Altamore (scuola universit e
ricerca); Domenico Venuti
(formazione politica); Maria Giovanna Puglisi (circoli
ed eventi PD); Salvatore
Gazziano (enti locali); Antonio Ferrante (cultura e
turismo); Piero David (politiche di sviluppo e fondi
strutturali); Antonino Vullo (ambiente); Francesco
Marano (rapporti con governo regionale ed istituzioni locali); Dario Safina
(infrastrutture e trasporti);
Giovanni Cafeo (lavoro,
welfare, immigrazione integrazione e partecipazione). Individuati i primi cinque Dipartimenti tematici:
Giustizia, Sanit, Politiche
agricole, Diritti Civili, Conferenza
programmatica:
quest'ultimo Dipartimento sar guidato da Franco
Piro. Raciti ha spiegato che
"nelle prossime settimane
partir il tesseramento: in
Sicilia vogliamo un partito
'degli iscritti e dei circoli',
quello in cui avere 'la tessera in tasca'". Sul coordinamento regionale donne
Pd, ha aggiunto: "La vera
parit di genere la sperimenteremo qui in Sicilia,
saranno le donne democratiche il 30 aprile a scegliere la loro rappresentanza negli organismi dirigenti
siciliani: in otto anni questo
organismo del Pd in Sicilia
non mai stato costituito".
Il segretario ha ribadito poi
che torner la Festa de l'Unit: "La rifaremo dopo 5
anni di black out in Sicilia.
Non solo un forte valore
simbolico, ma innanzitutto
un grande valore politico.

SPECIALE 12

Sicilia 5 APRILE 2015, DOMENICA

5 APRILE 2015, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Credito dimposta per esercizi ricettivi,


agenzie di viaggi e tour operator

Attivo presso Confesercenti il servizio


di consulenza e di istruttoria delle pratiche

E stato pubblicato sulla


Gazzetta Ufficiale n.
68 del 23 marzo 2015
il Decreto 12 febbraio
2015 del Ministero
dei beni e delle attivit
culturali e del turismo,
recante le disposizioni
attuative dellart. 9 del
Decreto Legge n. 83
del 31 maggio 2014
convertito con modificazioni dalla legge n.
106 del 29 luglio 2014.
Il decreto individua le
modalit applicative
per il riconoscimento,
ai fini delle imposte sui
redditi, di un credito
d'imposta a esercizi
ricettivi, agenzie di
viaggi e tour operator in
relazione ai costi sostenuti per investimenti e
attivit di sviluppo per
la digitalizzazione delle
imprese.
Soggetti beneficiari
Ai fini dellindividuazione dei soggetti beneficiari del credito
dimposta, si intende:
a) per esercizio ricettivo singolo la struttura,
organizzata in forma
imprenditoriale, riconducibile alle seguenti tipologie: struttura
alberghiera: struttura
aperta al pubblico, a
gestione unitaria, con
servizi centralizzati
che fornisce alloggio,
eventualmente vitto ed
altri servizi accessori, in
camere situate in uno
o pi edifici. Tale struttura composta da non
meno di sette camere
per il pernottamento degli ospiti. Sono strutture
alberghiere gli alberghi,
i villaggi albergo, le
residenze turistico-alberghiere, gli alberghi
diffusi, i condhotel e i
marina resort di cui agli
articoli 31 e 32 del D.L.
n. 133/2014, nonch
quelle individuate come
tali dalle specifiche normative regionali; struttura extra-alberghiera:
affittacamere; ostelli
per la giovent; case

e appartamenti per
vacanze; residence;
case per ferie; bed and
breakfast; rifugi montani, nonch le strutture
individuate come tali
dalle specifiche normative regionali;
b) per esercizio ricettivo aggregato con
servizi extra-ricettivi
o ancillari, si intende
l'aggregazione, nella
forma del consorzio,
delle reti d'impresa, delle ATI e organismi o enti
similari, di un esercizio
ricettivo singolo, come
definito nella lettera a),
con soggetti che forniscano servizi accessori
alla ricettivit, quali
ristorazione, trasporto,
prenotazione, promozione, commercializzazione, accoglienza
turistica e attivit analoghe. Si precisa che,
in questo caso, destinatario dellagevolazione
fiscale lesercizio ricettivo singolo componente laggregazione.
N.B. Gli esercizi ricettivi di cui sopra possono
beneficiare del credito
dimposta sempre che
svolgano in via non
occasionale le attivit
di cui alla divisione 55
(alloggio) della classi-

ficazione delle attivit


economiche ATECO
2007.
c) per agenzie di viaggio e tour operator, si
intendono quelle che
applicano lo studio di
settore approvato con
decreto del Ministro
delleconomia e delle
finanze 28 dicembre
2012, e successive
modificazioni e che
risultino appartenenti
al cluster 10 Agenzie
intermediarie specializzate in turismo incoming o al cluster 11
Agenzie specializzate
in turismo incoming
di cui allallegato
15 annesso al predetto
decreto.
Spese eleggibili.
Ai soggetti di cui sopra riconosciuto per
gli anni 2014, 2015 e
2016 un credito d'imposta ripartito in tre
quote annuali di pari
importo nella misura
del trenta per cento dei
costi sostenuti per le
spese relative a: impianti wi-fi; programmi
e sistemi informatici
per la vendita diretta di
servizi e pernottamenti;
spazi e pubblicit per la
promozione e commercializzazione di servizi

e pernottamenti turistici
sui siti e piattaforme
informatiche specializzate, anche gestite da
tour operator e agenzie
di viaggio; servizi di
consulenza per la comunicazione e il marketing
digitale; strumenti per
la promozione digitale
di proposte e offerte
innovative in tema di
inclusione e di ospitalit
per persone con disabilit; servizi relativi alla
formazione del titolare
o del personale dipendente ai fini delle attivit di digitalizzazione.
Sono esclusi dalle spese
di cui sopra i costi relativi alla intermediazione
commerciale.
L'ag ev o lazio n e in
esame concessa a
ciascuna impresa nel
rispetto dei limiti e
delle condizioni di cui
al regolamento europeo
relativo agli aiuti de
minimis e comunque
fino all'importo massimo complessivo di
12.500 euro nei tre anni
d'imposta, nonch fino
all'esaurimento dell'importo massimo complessivo di 15 milioni
di euro per ciascuno
dei periodi di imposta
2015, 2016, 2017, 2018

e 2019.
Il credito di imposta di
cui sopra alternativo
e non cumulabile, in
relazione a medesime
voci di spesa, con altre
agevolazioni di natura
fiscale. Ai fini della
determinazione del credito d'imposta di cui al
decreto in oggetto, sono
considerate eleggibili
le seguenti spese, ove
effettivamente sostenute ai sensi del Testo
unico delle imposte
sui redditi (TUIR):
con riferimento alle
spese per impianti wi-fi,
eleggibili a condizione
che l'esercizio ricettivo
metta a disposizione
dei propri clienti un
servizio gratuito di
velocit di connessione pari ad almeno 1
Megabit/s in download:
acquisto e installazione
di modem/router; dotazione hardware per la
ricezione del servizio
mobile (antenne terrestri, parabole, ripetitori di segnale); con
riferimento alle spese
per siti web ottimizzati
per il sistema mobile:
acquisto di software e
applicazioni; con riferimento alle spese per
programmi e sistemi
informatici per la vendita diretta di servizi e
pernottamenti, purch
in grado di garantire
gli standard di interoperabilit
necessari
all'integrazione con siti
e portali di promozione
pubblici e privati e di
favorire l'integrazione
tra servizi ricettivi ed
extra-ricettivi: acquisto software; acquisto
hardware (server, hard
disk); con riferimento
alle spese per spazi e
pubblicit per la promozione e commercializzazione di servizi e
pernottamenti turistici
sui siti e piattaforme
informatiche specializzate, anche gestite da
tour operator e agenzie

di viaggio: contratto di
fornitura spazi web e
pubblicit on-line; con
riferimento alle spese
per servizi di consulenza per la comunicazione
e il marketing digitale:
contratto di fornitura di
prestazioni e di servizi;
con riferimento alle
spese per strumenti per
la promozione digitale
di proposte e offerte
innovative in tema di
inclusione e di ospitalit per persone con
disabilit: contratto di
fornitura di prestazioni
e di servizi; acquisto
di software; con riferimento alle spese
per servizi relativi alla
formazione del titolare
o del personale dipendente: contratto di
fornitura di prestazioni
e di servizi (docenze e
tutoraggio).
Procedura di accesso al
credito dimposta.
Le imprese interessate
presentano al Ministero
dei beni e delle attivit
culturali e del turismo
apposita domanda per
il riconoscimento del
credito d'imposta nel
periodo che va dal 1
gennaio al 28 febbraio
dell'anno successivo a
quello di effettuazione
delle spese.
La domanda deve essere presentata in modalit telematica, secondo quanto definito
dal Ministero stesso
entro sessanta giorni
dallentrata in vigore
del decreto in oggetto.
Per le spese sostenute nell'anno 2014, la
domanda presentata
entro sessanta giorni
dalla definizione delle
predette modalit telematiche.
La domanda deve
essere sottoscritta dal
legale rappresentante
dell'impresa e deve
specificare: il costo
complessivo degli interventi e l'ammontare
totale delle spese eleggibili; l'attestazione di
effettivit delle spese
sostenute; il credito
d'imposta spettante.
Le imprese devono,
altres, contestualmente alla domanda di cui
sopra, presentare al
Ministero la dichiarazione, sostitutiva di atto
di notoriet, relativa
ad altri aiuti de minimis eventualmente
fruiti durante l'esercizio
finanziario in corso e nei

due precedenti .
In particolare, linteressato dovr allegare, a
pena di inammissibilit,
la seguente documentazione amministrativa e
tecnica: dichiarazione
dell'imprenditore che
elenchi gli interventi
effettuati; attestazione
dell'effettivo sostenimento delle relative
spese; dichiarazione
relativa ad altri aiuti
de minimis eventualmente fruiti.
La documentazione
pu essere presentata
mediante posta elettronica certificata, ovvero
altro canale telematico
indicato con pubblica
comunicazione dal Ministero dei beni e delle
attivit culturali e del
turismo.
Riconoscimento e utilizzo del credito d'imposta.
Il credito d'imposta
riconosciuto previa
verifica, da parte del
Ministero dei beni e
delle attivit culturali
e del turismo, dell'ammissibilit in ordine al
rispetto dei requisiti
soggettivi ed oggettivi
e formali, nonch nei
limiti delle risorse
disponibili.
Entro sessanta giorni
dal termine di presentazione delle domande
per lattribuzione del
credito d'imposta, il
predetto Ministero comunica all'impresa il
riconoscimento ovvero
il diniego dell'agevolazione e, nel primo caso,
l'importo del credito effettivamente spettante.
Il credito d'imposta di
cui al presente decreto
non concorre alla formazione del reddito ai
fini delle imposte sui
redditi, e del valore della produzione, ai fini
dell'imposta regionale
sulle attivit produttive.
Il credito d'imposta
va indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo
d'imposta per il quale
concesso ed utilizzabile esclusivamente
in compensazione, con
modalit stabilite con
provvedimento del Direttore dell'Agenzia
delle Entrate.
A tal fine, linteressato
deve presentare il modello F24 esclusivamente tramite i servizi
telematici offerti dalla
medesima Agenzia,

pena il rifiuto dell'operazione di versamento.


L'ammontare del credito d'imposta utilizzato
in compensazione non
deve eccedere l'importo
concesso dal Ministero
dei beni e delle attivit
culturali e del turismo,
pena lo scarto dell'operazione di versamento.
Ai fini del controllo di
cui al periodo precedente, preventivamente
alla comunicazione alle
imprese beneficiarie,
il Ministero dei beni e
delle attivit' culturali
e del turismo trasmette all'Agenzia delle
Entrate, con modalit
telematiche definite
d'intesa, l'elenco delle
imprese ammesse a
fruire dell'agevolazione
e l'importo del credito
concesso, nonch le
eventuali variazioni e
revoche.
Limiti complessivi di
spesa e relativo rispetto.
I crediti di imposta di
cui al decreto in oggetto sono riconosciuti,
per gli anni 2014, 2015
e 2016, nei limiti degli
stanziamenti annui disponibili a legislazione
vigente per gli esercizi
dal 2015 al 2019 e fino
ad esaurimento delle
risorse disponibili in
ciascuno degli esercizi
medesimi.
Una quota non superiore al 10 per cento delle
risorse di cui al periodo
precedente riservata
alle agenzie di viaggi
e ai tour operator che
applicano lo studio di
settore approvato con
decreto del Ministro
dell'economia e delle
finanze 28 dicembre
2012, e successive modificazioni, che risultino
appartenenti al cluster
10 - Agenzie intermediarie specializzate in
turismo incoming, o
al cluster 11 - Agenzie
specializzate in turismo
incoming, di cui all'allegato 15 annesso al
medesimo decreto. Si fa
presente che le risorse
sono assegnate secondo
l'ordine cronologico
di presentazione delle
domande.
Entro sessanta giorni dal termine finale
di presentazione delle
domande, il Ministero
dei beni e delle attivit
culturali e del turismo
pubblica nel proprio
sito internet l'elenco
delle domande ammes-

se; entro sessanta giorni


dalla data di tale pubblicazione, il Ministero
comunica, con le stesse
modalit, l'ammontare
delle risorse utilizzate
nonch di quelle che
saranno prevedibilmente disponibili per l'anno
successivo.
Cause di revoca del
credito d'imposta.
Il credito d'imposta
revocato nel caso venga
accertata l'insussistenza
di uno dei requisiti
soggettivi e oggettivi
di cui al decreto in
esame, ovvero nel caso
la documentazione
presentata
contenga elementi non
veritieri o sia incompleta rispetto a quella
richiesta.
Il credito dimposta
, altres, revocato: se
i beni oggetto degli
investimenti sono destinati a finalit estranee
all'esercizio d'impresa;
in caso di accertamento
della falsit delle dichiarazioni rese.
Sono fatte salve le
eventuali conseguenze
di legge civile, penale ed amministrativa
e, in ogni caso, si
provvede al recupero
del beneficio indebitamente fruito.
Controlli ed eventuali
procedure di recupero
del credito d'imposta
illegittimamente fruito.
Qualora, a seguito dei
controlli effettuati dal
Ministero dei beni e
delle attivit culturali
e del turismo, si accerti
l'indebita fruizione,
anche parziale, del credito d'imposta di cui al
presente decreto, per il
mancato rispetto delle
condizioni richieste ovvero a causa della non
eleggibilit delle spese
sulla base delle quali
stato determinato il
beneficio, il Ministero
provvede al recupero
del relativo importo,
maggiorato di interessi e sanzioni secondo
legge.
Presso Confesercenti in Via Ticino n.
8 Siracusa Tel.
0931/22001 E-mail
provinciale@confesercenti.sr.it stato attivato
un servizio per la consulenza e per listruttoria
delle relative pratiche
a disposizione delle
imprese che intendessero beneficiare delle
agevolazioni.

Conti Pubblici:
nel 2014 rapporto
deficit/pil al 3%. La
pressione fiscale sale
al 43,5%
Complessivamente, nel
2014 il rapporto tra
indebitamento netto
e Pil stato pari al
3,0%, in aumento di
0,1 punti percentuali
rispetto a quello del
2013. E quanto rileva
lIstat nel suo report
sui conti delle amministrazioni pubbliche nel
quarto trimestre. Negli
ultimi tre mesi dello
scorso anno, segnala
listituto di statistica,
lindebitamento netto
delle Amministrazioni
Pubbliche (AP) in rapporto al Pil (dati grezzi)
stato pari al 2,3%,
risultando superiore di
1,1 punti percentuali
rispetto a quello del corrispondente trimestre
del 2013. Nello stesso
periodo il saldo primario (indebitamento al
netto degli interessi passivi) risultato positivo
e pari a 10.132 milioni
di euro. Lincidenza
dellavanzo sul Pil
stata del 2,4%, inferiore
di 1,2 punti percentuali rispetto a quella
registrata nel quarto
trimestre del 2013.
Il saldo corrente nel
quarto trimestre 2014
stato positivo e pari
a 2.319 milioni di euro
con unincidenza sul
Pil dello 0,5% (1,2%
nel corrispondente trimestre dellanno precedente). Nel quarto
trimestre 2014, le uscite
totali sono aumentate,
in termini tendenziali,
del 2,6%; la loro incidenza rispetto al Pil
stata del 57,6% (56,1%
nel corrispondente trimestre dellanno precedente). Le uscite
correnti sono aumentate
del 2,3% e quelle in
conto capitale del 6,6%.
Le entrate totali, nel
quarto trimestre, sono
aumentate, in termini
tendenziali, dello 0,8%
con unincidenza sul Pil
del 55,3%, superiore di
0,5 punti percentuali rispetto al corrispondente
trimestre del 2013.
La pressione fiscale
stata pari al 50,3%, in
aumento di 0,1 punti percentuali rispetto
allo stesso trimestre
dellanno precedente. Nel complesso del
2014, le uscite totali

Sicilia 13

sono aumentate dello


0,8% rispetto allanno
precedente e il corrispondente rapporto
rispetto al Pil stato
pari a 51,1% (50,9% nel
2013); le entrate totali
sono aumentate dello
0,6%, con unincidenza
sul Pil del 48,1% (+0,1
punti percentuali rispetto al 2013). La pressione fiscale risultata
pari nel 2014 al 43,5%,
in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto
allanno precedente. Le
stime degli aggregati
trimestrali del conto
delle AP sono coerenti
con il conto annuale
trasmesso ad Eurostat
il 31 marzo, allinterno della procedura di
notifica in applicazione
del Protocollo sulla
Procedura per i Deficit
Eccessivi. Tale versione
del conto annuale presenta, rispetto ai dati relativi al 2014 diffusi lo
scorso 2 marzo (tavola
18 allegata al comunicato), limitate revisioni
dovute allinclusione
di nuove informazioni
resesi disponibili dopo
la chiusura della prima
stima. Al fine di facilitare il confronto, il nuovo
conto annuale presentato a pagina 5 del
presente comunicato.
Contratto terziario: il rinnovo deve
recepire le esigenze
delle piccole e medie
imprese ancora in
difficolt
Confesercenti ribadisce
la ferma volont di portare avanti il confronto
negoziale con i sindacati, per arrivare ad un
rinnovo contestuale dei
contratti di terziario e
turismo che per tenga conto del difficile
scenario economico e
dellancora grave situazione in cui versano
gran parte delle PMI
dei due settori. Il nostro
auspicio di riuscire a
definire entrambi i rinnovi contrattuali entro
lestate. Nel frattempo
per Confesercenti e per
le imprese aderenti del
settore terziario continuer pertanto ad avere
vigenza il contratto scaduto alla fine del 2013.
Nonostante i timidi
segnali di ripresa delleconomia, il mercato
interno rimane sostanzialmente fermo. La
domanda ancora del

speciale

tutto insufficiente, mentre continua lemorragia


di imprese di piccole e
medie dimensioni nei
settori del commercio,
dei servizi e della ristorazione. Si assiste inoltre ad una progressiva
diminuzione del tasso
di sopravvivenza delle
attivit: nel turismo,
quasi 6 imprese su 10
scompaiono nei primi
tre anni di vita, mentre
nel commercio cessa
prematuramente unattivit su due. Per le PMI
la ripresa non ancora
arrivata, ed i recenti
miglioramenti del mercato interno riguardano
soprattutto le imprese
pi strutturate. Anche
lincremento delle vendite registrato dallIstat
a gennaio trainato
dalle grandi superfici
(+3,2%), mentre le imprese minori rimangono
al palo (+0,2%). In questa fase tanto complessa
la priorit deve essere
la tenuta delle PMI,
che solo cos possono
continuare a garantire
occupazione e valore
aggiunto per il Paese.
Il rinnovo del contratto deve quindi tenere
conto delle persistenti
difficolt e recepire le
esigenze delle imprese
con meno di 9 dipendenti, che garantiscono
loccupazione del 50%
circa dei 6 milioni di lavoratori del commercio,
del turismo e dei servizi.
Confesercenti ha dato ai
rappresentanti di Fisascat, Uiltucs e Filcams
la pi ampia disponibilit ad una trattativa tesa
a definire i rinnovi dei
contratti del terziario
e del turismo, a condizione che in entrambi
i settori vengano valorizzati ruoli e specificit
delle PMI, nellottica di
una visione che punti a
mantenere i livelli occupazionali, sostenere
la possibilit di ripresa
e garantire maggiore
stabilit alle PMI. Con
un rinnovo orientato
anche a valorizzare e
ridefinire nuove regole
di governance e funzionamento degli istituti
bilaterali, prevedendo
lestensione dei servizi anche alle imprese
e alle altre categorie
produttive.
LA CONFESERCENTI AUGURA
BUONA PASQUA

Cultura 14

Sicilia 5 APRILE 2015, DOMENICA

5 aprile 2015, domenica

di Concetto Gil
Il nostro giornale si era occupato qualche settimana
addietro dello
stato di degrado in cui versava gran parte del piazzale
delle sbarcadero di Santa
Lucia. Il degrado di cui
ci
eravamo
occupati era
dovuto al gran
numero di imbarcazioni sia
in vetroresina
che in legno
dal tipo Gozzo siracusano.
La vista che
offriva la lingua di sabbia,
prima era solo
uno
scivolo
che consentiva ai lavoratori del mare
di tirare a secco il proprio
natante
per
gli interventi di routine.
La mareggiata del primo
dell'anno procur non pochi danni alle
barche
ormeggiate
al
porto piccolo. Alcuni di
esse
furono
affondate e distrutte irreparabilmente. I
resti di queste
imbarcazioni
sono ancora
visibili, gran
parte si trovano sistemate
a ridosso del
braccio
che
delimita
il
porto piccolo,
altri sullo scivolo di sabbia. Mentre la
sporcizia costituita da bottiglie di vetro,
di plastica, di
canne, di lat-

Vedere ripulire
questa piccola parte dello
sbarcadero di
Sanata Lucia
molto frequentata stato
un motivo di
soddisfazione
accompagnato
da un sospiro
di sollievo

Santa Lucia, piazzale


dello sbarcadero
in via di pulitura
tine, cassette
di polistirolo,
tronchi d'albero e molto
altro
ancora
stata rimos-

sa stamani da
alcuni operaio della IGM
che sono intervenuti con
una
mezzo

meccanico per
rimuovere
e
ridare decora
alla zona. Per
quanto riguarda i relitti del-

le barche, essendo definiti


rifiuti speciali
molto probabilmente occorrer
una
autorizzazione dal parte
della Capitaneria di Porto
e della Guardia
Costiere
perch venga
autorizzata la
rimozione
e

la sua distruzione. Vedere


ripulire questa
piccola parte
dello sbarcadero di Sanata
Lucia molto
frequentata
sia dai cittadini che dagli
stessi operatori
titolari
delle panchine
galleggianti di
attracco
dei
natanti da diporto stato
un motivo di
soddisfazione
accompagnato
da un sospiro
di sollievo.
Per i giovani
atleti della canoa polo che
si allenano in
quello specchio d'acqua
e che giornalmente si vedevano costretti
a raggiungere
il mare portando con se
la canoa transitando
forzatamente in
mezzo ai rifiuti con il rischio
di procurarsi
qualche taglio
ai piedi come
successo ad
una giovane
olandesina
presente agli
allenamenti
dei nostri atleti canoisti.
Nella speranza di rivedere
al pi presto
questo bellissimo
spazio
dove il mare
e la brezza
sono un vero
toccasana per
la salute degli
anziani e dei
bambini. Diciamo grazie a
quanti si sono
prodigati per
la
soluzione
del problema
appena risolto.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

La vittoria sul Fondi vale l'accesso agli spareggi

LAlbatro Siracusa strapazza


il Fond e centra la qualificazione

Dopo un avvio in salita per i ragazzi di mister Vinci, al minuto


16'50'' con Bianchi, l'Albatro firma il primo vantaggio che
porter alla vittoria finale con il punteggio di 29-21

Albatro

Teamnetwork Siracusa:
Adler, Mincella,
Di Stefano 2, Corsico 2, Bianchi 2,
Ragusa, Brancaforte 9, Calvo M.,
Dedovic 4, Calvo
A. 5, Conigliaro,
Murga 5, Giannone , Vinci. All.
Vinci.
Fondi: De Angelis, DEttore 4, Di
Cicco 2, Di Manno 2, Milosevic 6,
Gionta, Pestillo 3,
Riccardi 2, Lauretti, Muffini 1,
Conte, Marrocco.
All. De Santis.
Arbitri: Chiariello e Pagaria.
Missione
compiuta. LAlbatro
Siracusa non sbaglia. Il 29-21 su
Fondi vale laccesso agli spa-

reggi tra seconde


classificate,
in
programma
nel
triangolare
del
17, 18 e 19 aprile ad Ancona. Pur
non brillando, la
squadra di Peppe
Vinci, ha superato con otto reti di
scarto gli avversari, dimostrando
che la sconfitta esterna di un
mese fa era stata
un incidente di
percorso.
Lavvio dellAlbatro non dei
migliori. Milosevic e Pestillo portano sul 2-0 gli
ospiti, un rigore
di Brancaforte dimezza le distanze
e una gran parata di Adler su Di
Manno avvia il
contropiede del

pari,
realizzato
dallo stesso Brancaforte. Nei primi minuti, per,
gli aretusei sono
costantemente
sotto nel punteggio. Anche di
due reti: 3-5 al 7,
gol di Riccardi.
A questo punto
i locali si scuotono e, spinti dal
tifo
incessante
della Giovent
Aretusea, si rifanno sotto, pareggiando prima
con Murga e poi
con Andrea Calvo, che realizza
la rete del 7-7 con
una bel tiro dallala. Bianchi firma
il primo vantaggio dei siracusani: 8-7 al 1650.
Poi va a bersaglio
Brancaforte, Fon-

In foto, il festeggiamento dei tifosi dopo la vittoria.


di risponde con
Milosevic e Dedovic realizza il
suo primo gol del
match (il decimo dellAlbatro).
Il primo tempo
si chiude con il
vantaggio di misura dei padroni
di casa che, in avvio di ripresa, ingranano la quinta e, con Murga,
Andrea Calvo e
Bianchi, si portano a pi 5: 19-14.
Fondi reagisce e,
approfittando di

Basket, buona la prova


degli under 14 dell'Aretusa
nel derby contro il Rosolini

Ancora una vittoria per i ragazzi dell'under


14 dell'Aretusa contro una coriaceo Rosolini al tensostatico dellIpsiaGlia retusei,
dopo un primo quarto un po stentato, hanno
preso le giuste misure agli avversari e hanno
concluso vittoriosamente la partita con largo
margine, con un finale in crescendo. Risultato finale di 69-33, e adesso ci si appresta la
prossima settimana di affrontare il Palagonia nel doppio scontro che decreter il passaggio al turno successivo regionale.match
combattuto ed equilibrato: 6-3 4-6 10-3 lo
score. Cala cos il sipario su queste interessanti rassegne agonistiche firmate dalla Leonardo Tennis Academy di Catania.

Tennis, a Solarino assegnata


la 4^ ed ultima prova ITF
a Gioia Barbieri

Con

la vittoria di Gioia Barbieri,


prima favorita della manifestazione ed attuale n. 212 della classifica
mondiale, si concluso il poker di
tornei femminili della "Volkl Cup
4", torneo Pro Circuit femminile ITF
$10,000, che si sono svolti nel mese
di marzo sui campi veloci del Resort

un momento di
rilassamento avversario (qualche
errore di troppo
soprattutto in fase
dattacco), si rimette in carreggiata.
Sul 20-19, per,
sale in cattedra
Adler, che chiude
ripetutamente la
porta e, nel momento pi difficile, permette ai
suoi di mantenere il vantaggio,
raccogliendo gli
scroscianti
ap-

plausi dei tifosi.


E la svolta del
match.
Andrea
Calvo riporta sul
pi 2 gli aretusei,
lultimo segnale
di vita dei laziali lo d DEttore
ma, sul 22-21, gli
aretusei ricominciano a segnare da
tutte le posizioni.
Di Di Stefano e
Corsico le ultime
reti di un Albatro
che festeggia una
meritata qualificazione agli spareggi di Ancona.

Zaiera di Solarino. Grazie al maestro


Renato Morabito la Sicilia tornata
alla ribalta internazionale ed il successo di queste manifestazioni rappresenta il giusto riconoscimento per
limpegno organizzativo del tecnico
catanese, Direttore dei Tornei e dello
staff, coordinato dal collega siracusano Salvo Minniti.
La finale, in prosecuzione del match
rinviato per pioggia sul 6-6 al primo
set, stata giocata davanti ad un numeroso pubblico di appassionati, ha
opposto la vincitrice alla promessa
siciliana Federica Bilardo, protagonista anche in questo ultimo torneo
della serie, dopo gli ottimi risultati
delle precedenti settimane, che dovrebbero proiettarla intorno alla posizione 900 del ranking WTA. 7-6
6-0 il punteggio finale per la Barbieri.
Nella gara di doppio, vittoria della
coppia italo-svizzera composta da
Francesca Palmigiano e Lisa Sabino che hanno superato le finaliste
Bondar-Doroshina al termine di un
match combattuto ed equilibrato: 6-3
4-6 10-3 lo score. Cala cos il sipario su queste interessanti rassegne
agonistiche firmate dalla Leonardo
Tennis Academy di Catania.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 5 aprile 2015, domenica

Maurizio
Roccasalva:
Confidiamo
in un ampia
partecipazione
anche delle
societ sportive
della nostra citt
e provincia

Atletica, al Pippo Di Natale tutto pronto


per il memorial Giorgio Roccasalva
Come

previsto
dal
Calendario
Regionale Gare
della FIDAL Sicilia, si terr il 1
Memorial Giorgio Roccasalva,
giorno 18 aprile aprile presso
il Campo Scuola
"Pippo Di Natale", organizzato
dalla ASD Milone di Siracusa,
con la partecipazione del comitato provinciale
AICS, del comitato provinciale
FIDAL e del Comune di Siracusa.
Levento,
reso
possibile anche
dalla fattiva collaborazione di prestigiose Aziende
che hanno deciso di sostenere
in vario modo la
manifestazione e
lattivit dellAssociazione,

dedicato al compianto Presidente


della ASD Milone ed ex Consigliere
Federale

L'evento stato reso possibile grazie alla collaborazione


di prestigiose aziende che hanno deciso di sostenere l'iniziativa

Regionale.
Per quanto riguarda laspetto
puramente tecnico, il Memorial
Giorgio Roccasalva vuole essere
una vetrina per le
giovani promesse
dellatletica
leggera locale e
regionale, visto
che da sempre
Siracusa e la Sicilia portano alla
ribalta ragazzi e
ragazze talentuosi
che, nonostante i
grossi limiti dettati dallimpiantistica e dalle risorse finanziarie,
hanno le qualit
per riuscire ad
emergere e competere con i loro
coetanei a livello
nazionale.
Alla manifestazione hanno gi
aderito
numerose Societ di
Atletica Leggera
dellisola, con la

presenza di atleti del presente


e del passato,
Campioni dellatletica come Giuseppe Gibilisco
(Campione
del
Mondo di salto
con lAsta), cresciuto e formatosi
proprio nel vivaio della Milone,
Giuseppe
Gerratana (Argento
agli Europei Under 23 del 2013,
nei
3000siepi),
Michele Maltese (recentemente
Campione Italiano di Corsa Campestre, nella categoria Cadetti),
Samuele Licata
( lo scorso anno
migliore prestazione nazionale
nei 1200siepi, categoria Cadetti),
e di tanti amici, a
dimostrazione del
fatto che Giorgio
ha lasciato un ricordo indelebile

in tutto il mondo
dellAtletica Siciliana, dopo la
prematura scomparsa
avvenuta
lo scorso Agosto.
Liniziativa stata promossa non
solo per ricordare
la sua dedizione,
il suo impegno
ed la sua passione per lo sport,
vissuta come dirigente, che credeva anima e corpo
nellimportanza
dello sport, dedicando gran parte del suo tempo
alla valorizzazione sportiva e sociale dei giovani
atleti, ma anche
per
continuare
la sua opera nel
portare
avanti
quei valori in cui
credeva, quali la
promozione sportiva e lo sviluppo
dellattivit
associativa, come
mezzo di forma-

zione psico-fisica
e morale di giovani e giovanissimi.
Confidiamo in
una ampia partecipazione
anche delle Societ
Sportive
della
Citt e della Provincia. questa la
dichiarazione del
Presidente Maurizio Roccasalva,
fratello di Giorgio che ha assunto la Presidenza
della
Societ.
Un altro obiettivo
importante
quello di dare
un forte segnale,
in questo triste
momento di crisi
sociale e sportiva,
alle tante Societ
Sportive costrette
ad abbandonare
lattivit, allamministrazione comunale ed ai vari
settori (commerciali, professionali, etc.) per un reciproco sostegno
e collaborazione
per la ripresa del
mondo sportivo.

Calcio serie D,
in casa netina
l'estremo
difensore Ferla
riflette sulla
sconfitta contro
la Battipagliese
D

opo la sconfitta contro la Battipagliese in casa


netina tempo di
riflessioni. Gabriele Ferla, portiere
del Noto, non riuscito a trattenere
la delusione. Non
tanto per il risultato negativo, ma per
essere stati condannati oltremodo da
due calci piazzati:
il rigore trasformato da Leone e il
calcio di punizione
chirurgico di Signorelli.
"Abbiamo peccato di inesperienza,
e le assenze non
devono essere un
alibi - ha spiegato
-. Se penso come
arrivata questa
sconfitta, ancora
non riesco a darmi pace. Anche
perch un risultato
positivo ci avrebbe
permesso di avvicinare la Nuova Gioiese, o addirittura
sorpassarla".
Incolpevole
sui
gol, Ferla, da leader dello spogliatoio, guarda gi
avanti. Alla prossima gara, che sar
in programma il
12 aprile in casa
del Noto, ovvero a
Palazzolo. Ospite,
la Nuova Gioese:
una sfida spartiacque.
"Abbiamo dimostrato di saperci
rialzare dopo essere caduti - ha concluso -. Abbiamo
perso una ghiotta
occasione ma dobbiamo dimenticare e pensare solo
a fare bene da qui
alle prossime cinque gare. Il nostro
campionato deve
finire il 10 maggio".

Interessi correlati