Sei sulla pagina 1di 7

ILNUOVOCALCIO LE PAROLE CHIAVE

Giochi ed esercitazioni legati al carico di allenamento e a termini specifici

a cura di

CHIUSO!

IN PARTITA, ACCADONO SPESSO SITUAZIONI IN CUI OCCORRE RICOMINCIARE LAZIONE PERCH BLOCCATI DAGLI AVVERSARI. COME
SFRUTTARE UNO O DUE VERTICI PER FAR RIPARTIRE IL GIOCO E NON
PERDERE IL POSSESSO. O DIVENTARE PERICOLOSI UGUALMENTE.
TREDICI ESERCITAZIONI IN PROGRESSIONE PER I VOSTRI RAGAZZI.
ALLENATORE DEI GIOVANISSIMI REGIONALI DEL BOLOGNA. DIPLOMATO ISEF E
ALLENATORE DI BASE UEFA.
DOCENTE PRESSO LA FACOLT
DI SCIENZE MOTORIE DI BOLOGNA (CORSO DI CALCIO).

MASSIMO DE PAOLI
ALLENATORE DEI GIOVANISSIMI NAZIONALI DEL BRESCIA,
CAMPIONE DITALIA
NEL 2005-06 CON QUELLI
DELLINTER, IN POSSESSO
DEL PATENTINO DI SECONDA
CATEGORIA. LAUREATO IN
ARCHITETTURA.

impossibilit di proseguire una qualsiasi azione


di gioco costituisce il
principale significato di questa
particolare parola chiave, la quale
si differenzia dalle altre finora
analizzate per non essere strettamente legata a un gesto tecnico,
quanto piuttosto allinterruzione
del progetto di gioco intrapreso.
Immaginate un viaggiatore che in
auto per raggiungere una determinata destinazione in una citt a
lui sconosciuta programmi il
proprio navigatore inserendo tutti
i dati per raggiungere il luogo prefissato. E immaginate che durante
il percorso, a un certo punto, si
trovi di fronte a un cartello di lavori in corso (siamo spiacenti per
linconveniente, ma stiamo lavorando per voi), ovvero
chiuso, non puoi proseguire per
questa strada. Le reazioni principali a questa situazione sono tre:
la prima prevede lo spaesamento
del guidatore dovuto alla situazione imprevista e la conseguente
incapacit di reagire a una situazione nuova (stato dansia, timore,
insicurezza). La seconda, invece,
consiste nella ricerca, dopo aver
verificato limpossibilit di proseguire, di un aiuto esterno (informazioni a un passante, telefonata
a un amico) e la terza situazione
vede il viaggiatore che si orienta
autonomamente, ri-progettando il
percorso, ad esempio puntando su
vie alternative.

Chiuso!
e strategie di gioco
Gli obiettivi della progressione
proposta sono quelli di sapersi
orientare in presenza di situazioni
impreviste e avere da ogni singolo
giocatore comportamenti privi di
paure e ansie, indirizzati alla ricerca di eventuali alternative. Per
96 / IL NUOVO CALCIO

favorire tali atteggiamenti necessario introdurre laspetto strategico del gioco; chiaro che con
giocatori in giovane et consigliabile procedere per gradi, iniziando dapprima con pochi
principi di gioco, per poi arricchire con il tempo il bagaglio conoscitivo relativo alle soluzioni
strategiche. Nel nostro caso, il
principio di gioco che correleremo
alla parola chiuso! sar rappresentato dallampiezza e in seguito
dalla profondit.

Chiuso!
e ampiezza
Nel calcio le situazioni che corrispondono alla parola chiave
chiuso! prevedono spesso una
riduzione di spazio e tempo sul
portatore di palla (pressione) abbinata a unazione difensiva volta
ad aumentare la densit nei settori
adiacenti alla sfera stessa (pressing). Per questo motivo necessario associare alla parola
chiuso! una serie di comportamenti tecnico-tattici per evitare il
pressing e la pressione avversaria.
Per battere il pressing utile
che al chiuso! corrisponda la ricerca della massima ampiezza rispetto al possessore da parte di un
suo compagno e successivamente
il movimento, da parte di un terzo
giocatore, da vertice basso, per
evitare o rendere pi difficoltoso
il recupero della sfera e lintercettamento della stessa da parte della
squadra avversaria. logico che
in questo caso saranno abbinate
altre due parole chiave (ampiezza! e vertice!).
Per superare la pressione sul portatore, questultimo deve essere in
possesso di alcune competenze
tecniche riferite:
alla guida della palla, ovvero
controllare il pallone con il piede

Foto: Italyphotopress

ANDREA CRISTI

pi distante dallavversario;
al cambio di senso, ricercato
mediante finte o movimenti che
permettano durante tale azione un
efficace controllo e il mantenimento della stessa sempre coperta;

Parliamo di CHIUSO!
una parola chiave prevalentemente utilizzata
nello sviluppo della fase offensiva, per definire sia il
tipo di passaggio (1), sia i movimenti senza palla
(2). Questa parola pu avere anche correlazione
con gli spazi di gioco (3), i tempi (4) e le strategie
(5). In fase difensiva pu essere utilizzata per indicare il giocatore su cui portare la marcatura o lanticipo (6).
1 Chiuso: trasmissione della palla a un compagno
posto in ampiezza o dietro la linea della palla.
2 Movimento in funzione del chiuso: azione
senza palla di un giocatore che si dirige, in ampiezza, verso la linea laterale per evitare leventuale
pressione del diretto avversario e favorire lo scarico da parte del compagno chiuso.
3 Chiuso in: correlazione fra limpossibilit di
proseguire lazione (chiuso) e lo spazio di gioco occupato (chiuso in fascia, chiuso in castello).
4 I tempi del chiuso: il tempo del passaggio in
ampiezza (in fascia) o di scarico (zona centrale) in
funzione della presenza di un compagno in ampiezza o di un vertice dietro la linea della palla.
5 Chiuso in funzione della strategia: in fascia,
spesso correlato allampiezza. Nella zona centrale,
invece preferibile (giocata pi rapida) associare al
chiuso! un passaggio di scarico su un vertice
basso.
6 Marcare il chiuso: espressione per indicare a un
difensore o a una linea difensiva la marcatura del
giocatore chiuso, ma anche la pressione sui giocatori avversari in grado di ricevere il passaggio di
scarico.

alla capacit di effettuare correttamente un passaggio di scarico in


ampiezza, cio giocare il pallone
sul piede pi distante del compagno.
Le competenze del secondo gio-

catore che ricerca la massima


ampiezza sono duplici e riferite
alla tattica individuale (disporsi
correttamente in massima ampiezza) e di natura tecnica per
quanto riguarda la corretta ricezione e il successivo passaggio o

al giusto stop e alla seguente conduzione. Il terzo giocatore (vertice basso) deve trovare la
corretta posizione per ricevere il
pallone, ma soprattutto deve
orientarsi per lo sviluppo del
gioco.
IL NUOVO CALCIO / 97

ILNUOVOCALCIO LE PAROLE CHIAVE

FI = fase iniziale.
LEGENDA FC = fase centrale.
FF = fase finale.
A, B, C, D, A1 = giocatori.
Scheda 1

TIPOLOGIA B1
ESERCITAZIONI RITMICHE CON PALLA,
TECNICA ANALITICA E APPLICATA
CHIUSO
Livello 1: carico cognitivo basso e metabolico
basso.
Obiettivo: utilizzare il piede di conduzione in
funzione della posizione di un ipotetico avversario.
Parametri
Spazio di gioco: 12 x 8 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Modalit di spostamento: vai e torna.
Tipo di partenza: da fermo. Posizione di par-

tenza: frontale. Postura iniziale: in piedi. Fase


iniziale: conduzione rettilinea. Fase centrale:
cambio di senso. Fase finale: conduzione rettilinea.
Svolgimento: il giocatore parte in conduzione
puntando il paletto centrale; al colore chiamato dal mister, esegue un cambio di senso,
proteggendo la palla e rientrando nella posizione di partenza.

Scheda 2

TIPOLOGIA B1
ESERCITAZIONI RITMICHE CON PALLA,
TECNICA ANALITICA E APPLICATA
CHIUSO
Livello 1: carico cognitivo basso e metabolico
basso.
Obiettivo: utilizzare correttamente il piede di
conduzione su linee diagonali, attaccando lo
spazio libero. Alla parola chiuso!, rientrare.

partenza: da fermo. Posizione di partenza:


frontale. Postura iniziale: in piedi. Fase iniziale: conduzione diagonale della palla. Fase
centrale: cambio di senso. Fase finale: conduzione diagonale e rientro.

Parametri
Spazio di gioco: 12 x 8 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: 2 a 2.
Modalit di spostamento: vai e torna. Tipo di

Svolgimento: il giocatore parte in guida attaccando lo spazio libero fra i paletti. Superatolo,
esegue un cambio di senso e rientra nella posizione di partenza.

Scheda 3

TIPOLOGIA B1/B2
ESERCITAZIONI RITMICHE CON PALLA, TECNICA ANALITICA E APPLICATA;
TATTICA INDIVIDUALE, FASE OFFENSIVA E DIFENSIVA
TEMPI DEL CHIUSO
Livello 2: carico cognitivo medio e metabolico basso.
Obiettivo: visualizzare la distanza del difensore relativo allo spazio attaccato.

difesa della palla e passaggio al compagno a


sostegno. D, FI corsa in avanzamento; FC
presa di posizione e chiusura dello spazio; FF
rientro in corsa incrociata.

Parametri
Spazio di gioco: 15 x 10 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Modalit di spostamento: vai e torna.
Rapporto palla/giocatori: 1 a 2. Modalit
esecutive: con palla e con i piedi. Giocatori:
A, FI guida oltre il primo spazio; FC visualizzazione; FF rientro con un cambio di senso,

Svolgimento: A parte in conduzione della


palla supera il primo spazio e cerca di conquistare pi campo possibile; il difensore chiude
lo spazio allattaccante, il quale esegue un
cambio di senso difendendo la palla e la trasmette al compagno a sostegno (vertice
basso).

98 / IL NUOVO CALCIO

Le esercitazioni sul Chiuso!

Scheda 4

TIPOLOGIA B1/B2
ESERCITAZIONI CON LA PALLA, TECNICA ANALITICA E APPLICATA;
TATTICA INDIVIDUALE, FASE OFFENSIVA E DIFENSIVA
TEMPI DEL CHIUSO
Livello 2: carico cognitivo medio e metabolico basso.
Obiettivo: tempi e modalit del chiuso e del
vertice. Chiuso, cambio di senso e spostamento per favorire lo scarico.

fesa della palla e passaggio al compagno a sostegno. D, FI corsa in avanzamento; FC presa


di posizione e chiusura dello spazio; FF rientro in corsa incrociata. A1: movimento in ampiezza sotto la linea della palla.

Parametri
Spazio di gioco: 15 x 10 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Modalit di spostamento: vai e torna.
Rapporto palla/giocatori: 1 a 2. Modalit
esecutive: con palla, con i piedi. Giocatori: A,
FI guida oltre il primo spazio; FC visualizzazione; FF rientro con un cambio di senso, di-

Svolgimento: A parte in conduzione, supera il


primo spazio e cerca di conquistare pi
campo possibile; il difensore chiude lo spazio
allattaccante, che esegue un cambio di senso,
difendendo la palla e trasmettendola al compagno a sostegno. Questo si muove in ampiezza nel ruolo di vertice basso. Variante: vi
sono 2 giocatori D e partono in alternanza.

Scheda 5

TIPOLOGIA B2/B3
ESERCITAZIONI RITMICHE, TATTICA INDIVIDUALE, FASE OFFENSIVA E DIFENSIVA;
DI REPARTO, FASE OFFENSIVA E DIFENSIVA
TEMPI DEL CHIUSO
Livello 2: carico cognitivo medio e metabolico basso.
Obiettivo: visualizzare la scelta del difensore
e decidere se trasmettere la palla in ampiezza
o al vertice basso.

sizione e chiusura dello spazio. FF rientro in


corsa incrociata. D2: attacco in ampiezza e
marcamento del giocatore che pu ricevere.
A2, smarcamento sotto la linea della palla in
zona centrale. A3, smarcamento sotto la linea
della palla in massima ampiezza.

Parametri
Spazio di gioco: 24 x 16 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Modalit di spostamento: vai e torna.
Rapporto palla/giocatori: 1 a 5. Modalit
esecutive: con palla e con i piedi. Giocatori
A1, FI guida; FC presa dinformazione, chiuso
e cambio di senso; FF passaggio in ampiezza.
D1, FI corsa in avanzamento; FC presa di po-

Svolgimento: A conduce la palla attaccando


lo spazio in profondit; il primo difensore lo
chiude costringendolo a retrocedere. Sul
chiuso!, A2 ricerca una posizione centrale
(vertice basso), A3 la massima ampiezza sotto
la linea della palla. D2 marca A2 in ampiezza.
A gioca al compagno A3 (vertice basso).

Scheda 6

TIPOLOGIA B3
ESERCITAZIONI RITMICHE CON PALLA, TATTICA DI REPARTO,
FASE OFFENSIVA E DIFENSIVA
CHIUSO, VERTICE, AMPIEZZA
Livello 3: carico cognitivo medio e metabolico
medio/basso.
Obiettivo: chiuso in funzione dei difensori o
dei centrocampisti, considerando il vertice
basso.

basso. C, FI corsa incrociata sotto la linea della


palla; FC controllo e conduzione in diagonale;
FF terzo passaggio in ampiezza. D, FI corsa in
avanzamento; FC ricerca della massima ampiezza; FF ricezione in fascia e conduzione.

Parametri
Spazio di gioco: met campo. Rapporto gruppi
che lavorano e recuperano: tutti lavorano.
Rapporto palla/giocatori: 1 a 4. Modalit esecutive: con palla e con i piedi. Giocatori: A, FI
conduzione in fascia; FC chiuso e cambio di
senso; FF passaggio al vertice basso. B, FI corsa
incrociata sotto la linea della palla; FC controllo
e conduzione; FF secondo passaggio al vertice

Svolgimento: il reparto difensivo esegue uno


scorrimento da destra a sinistra, utilizzando la
parola chiuso!. A conduce e, al chiuso, gioca a
B posizionatosi sotto la linea della palla. B riceve, conduce e, al chiuso!, trasmette a C (vertice basso). C conduce diagonalmente verso la
fascia per trasmettere a D, che ricerca la massima ampiezza e riceve in fascia. Poi fa ripartire
lo scorrimento.

IL NUOVO CALCIO / 99

ILNUOVOCALCIO LE PAROLE CHIAVE

FI = fase iniziale.
LEGENDA FC = fase centrale.
FF = fase finale.
A, B, C, D, A1 = giocatori.
Scheda 7

TIPOLOGIA B3
ESERCITAZIONI RITMICHE CON PALLA, TATTICA DI REPARTO,
FASE OFFENSIVA E DIFENSIVA
CHIUSO, VERTICE ALTO E VERTICE BASSO
Livello 3: carico cognitivo medio e metabolico
medio/basso.
Obiettivo: chiuso in funzione di difensori o dei
centrocampisti considerando sia il vertice basso
sia quello alto.

corsa in avanzamento sulla linea della palla; FC


corsa in avanzamento sopra la linea della palla;
FF controllo. D, FI mantenimento dellampiezza.
FC corsa in avanzamento sulla linea della palla;
FF corsa incrociata per diventare vertice basso.

Parametri
Spazio di gioco: met campo. Rapporto gruppi
che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Rapporto palla/giocatori: 1 a 4. Modalit esecutive:
con palla e con i piedi. Giocatori: A, FI conduzione in fascia; FC chiuso e cambio di senso; FF
passaggio al vertice basso. B, FI corsa incrociata
sotto la linea della palla. FC controllo e conduzione; FF secondo passaggio al vertice alto. C, FI

Svolgimento: il reparto difensivo esegue uno


scorrimento utilizzando la parola chiuso! da
destra a sinistra. A conduce, al chiuso! trasmette a B sotto la linea della palla. B riceve,
conduce e trasmette a C (vertice alto). C conduce con D che d inizialmente ampiezza per
poi gradualmente accentrarsi e, sul passaggio a
C, ricerca con una corsa incrociata una posizione
da vertice basso.
Scheda 8

TIPOLOGIA C
ESERCITAZIONI RITMICHE
IN CASTELLO
CHIUSO IN FASCIA
Livello 3: carico cognitivo medio e metabolico medio.
Obiettivo: chiuso sulla catena. Chiuso sullesterno basso, chiuso sullesterno alto.
Parametri
Spazio di gioco: 24 x 16 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Modalit di spostamento: vai e torna.
Rapporto palla/giocatori: 1 a 4. Modalit
esecutive: con palla e con i piedi.

Foto: Italyphotopress

Esercitazione 1, chiuso sullesterno basso


Giocatori: A, FI guida in fascia; FC chiuso e
cambio di senso; FF passaggio di scarico al
vertice basso. B FI conduzione; FC passaggio
sul corto in castello; FF primo vertice in castello, secondo vertice in costruzione per
lesterno basso. C, FI corsa in avanzamento,
ampiezza e profondit; FC cambio di senso,

100 / IL NUOVO CALCIO

movimento sul corto in fascia; FF ricerca della


massima ampiezza, posizionamento corretto
del corpo per vedere palla e porta. D, FI corsa
in avanzamento in zona cieca; FC contromovimento sul corto in castello; FF controllo e
passaggio di scarico al compagno in fascia.
Esercitazione 2, Chiuso sullesterno alto
Giocatori: A, FI guida della palla in fascia; FC
passaggio sul corto per C in fascia; FF vertice
in ampiezza. B, FI conduzione; FC passaggio
sul corto in castello; FF primo vertice in costruzione per lesterno basso. C, FI corsa in
avanzamento, ampiezza e profondit; FC
cambio di senso e movimento sul corto in fascia; FF ricerca della massima ampiezza, ricezione, chiuso e cambio di senso. D, FI corsa in
avanzamento in zona cieca; FC contromovimento sul corto in castello; FF controllo e passaggio di scarico ad A in fascia.

Le esercitazioni sul Chiuso!

Scheda 9

TIPOLOGIA D
ESERCITAZIONI IN CASTELLO
E ZONA CIECA
MARCARE IN FASCIA
Livello 3: carico cognitivo medio e metabolico basso.
Obiettivo: chiuso sulla catena.
Parametri
Spazio di gioco: met campo. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Rapporto palla/giocatori: 1 a 6; 1 a
7. Modalit esecutive: con palla e con i piedi.
Svolgimento: la progressione si sviluppa in
due situazioni. Nella prima, quattro giocatori
in attacco (esterno basso, esterno alto, cen-

trocampista e attaccante) giocano contro due


difensori (esterno e centrale difensivo). I 4
elementi si trasmettono la palla; quando lattaccante si smarca sul corto, inizia la situazione di gioco cercando un eventuale
sviluppo dopo un chiuso sullesterno basso.
Nella seconda, si aumenta il numero dei giocatori che difendono, aggiungendo un centrocampista. Dopo una serie di passaggi,
lattaccante, chiamando un corto in castello,
fa partire lazione ricercando uno sviluppo
dopo un eventuale chiuso sullesterno alto o
basso.

Scheda 10

TIPOLOGIA E
ESERCITAZIONI A TEMA
ATTACCARE IN FASCIA
CHIUSO MARCARE IN FASCIA

Livello 3: carico cognitivo medio e metabolico medio.


Obiettivo: chiuso sulla catena; chiuso, corto,
lungo e vertice.
Parametri
Spazio di gioco: met campo. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Rapporto palla/giocatori: 1 a 7. Modalit esecutive: con palla e con i piedi.

Svolgimento: la progressione si sviluppa con


una situazione libera in fascia. Quattro giocatori in attacco (esterno basso, esterno alto,
centrocampista e attaccante) giocano contro
tre difensori (esterno difensivo, centrale difensivo e centrocampista). Si parte con un attacco in fascia per creare sviluppi di gioco utili
alla conquista di spazio in ampiezza e profondit. Il chiuso prevede la riorganizzazione per
ulteriori soluzioni, ricercando sempre due vertici in movimento, sul corto e sul lungo.

Scheda 11

TIPOLOGIA D-E
ESERCITAZIONI IN CASTELLO E ZONA CIECA;
ESERCITAZIONI A TEMA
CHIUSO IN FASCIA
Livello 4: carico cognitivo alto e metabolico
medio.
Obiettivo: sviluppi alternativi del gioco, cosa
fare dopo un chiuso! per raggiungere la
porta, la linea di fondo, la zona cieca. Inserimento in castello del centrocampista
esterno.
Parametri
Spazio di gioco: met campo. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Rapporto palla/giocatori: 1 a 8.
Modalit esecutive: con palla e con i piedi.
Svolgimento: la progressione si sviluppa con

8 giocatori in fase offensiva contro 8 in fase


difensiva. Si parte passivamente per poi trasformare la difesa in attiva, aumentando il
carico percettivo e cognitivo. Lazione inizia
sulla fascia destra; al chiuso dellesterno alto,
la squadra deve ricercare due vertici: uno in
ampiezza, uno in zona centrale. Se la sfera
giunge al centrocampista centrale (vertice),
quello esterno opposto sinserisce in castello,
con la punta che ricerca ampiezza sul difensore attaccandolo alle spalle. Allinizio, la
squadra in fase offensiva non trova opposizione per apprendere i movimenti; poi i difensori diventano semi-attivi e attivi,
limitando tempo e spazi.

IL NUOVO CALCIO / 101

ILNUOVOCALCIO LE PAROLE CHIAVE

Le esercitazioni sul Chiuso!


Scheda 12

TIPOLOGIA D-E
ESERCITAZIONI IN CASTELLO E ZONA CIECA;
ESERCITAZIONI A TEMA
CHIUSO IN FASCIA
Livello 4: carico cognitivo alto e metabolico
medio
Obiettivo: sviluppi alternativi del gioco, cosa
fare dopo un chiuso per raggiungere la porta,
la linea di fondo, la zona cieca. Taglio e inserimento in fascia.
Parametri
Spazio di gioco: met campo. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Rapporto palla/giocatori: 1 a 8. Modalit esecutive: con palla e con i piedi.
Svolgimento: la progressione si sviluppa con 8
giocatori in fase offensiva contro 8 in fase di-

fensiva. Si parte passivamente per poi trasformare la difesa in attiva, aumentando il carico
percettivo e cognitivo. Lazione inizia sulla fascia destra; al chiuso sullesterno alto, la squadra deve ricercare due vertici, il primo in
ampiezza e il secondo in zona centrale. Con la
palla al centrocampista centrale (vertice), il
centrocampista esterno opposto con un taglio
sinserisce in zona cieca, mentre lesterno
basso in fascia. Il centrocampista serve in ampiezza lesterno basso (cambio gioco) o in profondit quello alto. Allinizio, la squadra in fase
offensiva non trova opposizione per apprendere i movimenti; poi i difensori diventano
semi-attivi e attivi, limitando tempo e spazi.
Scheda 13

TIPOLOGIA F
PARTITA
A TEMA
CHIUSO IN FASCIA, GLI SVILUPPI
Livello 5: carico cognitivo alto e metabolico
alto.
Obiettivo: sviluppi alternativi alla parola
chiuso! in fascia, allinterno del contesto di
gioco.
Parametri
Spazio di gioco: 60 x 40 metri. Rapporto
gruppi che lavorano e recuperano: tutti lavorano. Rapporto palla/giocatori: 1 a 7. Modalit esecutive: con palla e con i piedi.

Svolgimento: il campo composto di tre


spazi, una zona centrale e due zone franche
(fasce laterali, larghe 5 metri). Si gioca una
partita 7>7. Nella zona centrale si preparano
5 giocatori, mentre nei settori franchi si gioca
un duello 1>1. Lobiettivo del gioco sar la
conquista della linea di fondo campo; alla parola chiuso!, il giocatore sulla corsia esterna
deve ritrovare le condizioni ideali per giocare
mantenendo il possesso. I due vertici, uno in
ampiezza e uno in zona centrale, sono utili
per creare i presupposti relativi a un ulteriore
sviluppo del gioco.

La prova del nove SI TRATTA DI UNA SERIE DI ESERCITAZIONI, GI SPERIMENTATE NEL CORSO DELLA PROGRESSIONE, IN CUI VI

SPIEGHIAMO COSA OSSERVARE PER COMPRENDERE SE LA PROPOSTA STATA METABOLIZZATA DAI GIOCATORI. UN MOMENTO PER RIFLETTERE ED
ESAMINARE IL PROPRIO LAVORO, PER CAPIRE SE SI PU PROSEGUIRE VERSO NUOVE DIFFICOLT OPPURE SE NECESSARIO UN PASSO INDIETRO.

PRIMO STEP
I tempi e i movimenti sul chiuso
I giocatori devono dimostrare di aver
appreso i tempi riferiti al chiuso e in seguito quelli relativi ai due vertici, il
primo in ampiezza e il secondo in zona
centrale.

SECONDO STEP
Movimento in relazione al chiuso in
fascia
Fase offensiva: creare i presupposti per
ricevere la palla dopo un chiuso!. Nella
situazione di chiuso sullesterno basso,
si pu giocare a un vertice, in quella di
chiuso sullesterno alto, si ha la possibilit di avere due vertici in aiuto.

TERZO STEP
Gli spazi e il chiuso
I giocatori devono dimostrare di aver appreso i tempi e gli spazi da occupare relativi al chiuso in un contesto situazionale.