Sei sulla pagina 1di 5

Esercitazione 6 di Matematica Applicata

Laura Marcias – laura_marcias@tiscali.it 15 Gennaio 2011

Esercizio 1

Risolvere, ricorrendo alle serie di Fourier, la seguente equazione differenziale

y''+2

la seguente equazione differenziale y '' + 2 2 y ' + 2 y = f

2 y'+2 y = f (x)

f

(

x

)

2

x

+

x

f

(

x

+

)

2

=

=


f

(

x

)

2 0
2
0

x

x

<

< 0

2

Soluzione

Una funzione f(x), definita in un dominio D, è detta periodica di periodo T > 0 se, qualunque sia x D , x + T appartiene a D ed inoltre f(x) = f(x + T). Se f è periodica, il suo periodo minimo T viene detto periodo fondamentale e ν = 1/T è la frequenza della f. Nel nostro caso:

T =

1 = 2 = 2 = 2   x + 0 < x x
1
= 2
= 2
= 2
x
+
0
<
x
x
+
 
2
2
2
f
(
x
)
=
f
(
x
)
=
 x
+
<
x
0
 x
+
2
2
2
f ( x)= f (x) quindi la funzione è dispari
La serie di Fourier di f(x) è del tipo:
f (x)
B
k sin 2
( kx)
k = 1
T
2
4
4
2 
B
f
(
x
)
sin
(
k
t dt
)
B
=
x
 sin 2
(
kx dx
)
k =
k
T
2
0
0
2
2
4 
=
x
sin 2
(
kx dx
)
sin 2
(
kx dx
)
B k
2
0
0
cos ax
sin axdx =
In generale:
a
sin
ax
x
cos
ax
x sin
axdx =
2
a
a

Perciò:

B

k

=

4

(

sin 2

kx

)

x

(

cos 2

kx

)

4

k

2

2

k

2

0

2

(

cos 2

kx

)

2

k

2

0

0

<

2

x

<

x

2

0

    cos k ( )    4 sin k (
cos k
(
)
4
sin k
(
)
 cos k
(
)
cos 0
(
)
2
B
=
+
k
4
k
2 2
k
2
2
k
2 k
(
)
k
(
)
k
4
1
1
1
B
=
+
k
2
2
k
2
2
k
2
k
  
k
k
4
(
1
)
(
1
)
1
4
1
1
B
=
+
=
=
k
2
2
k
2
2
k
2 2
k
2 2
k
k
1
f
(
x
)
sin 2
( kx)
come necessario, converge a zero per k ∞
k
k
= 1

La soluzione del problema è una serie di Fourier del tipo:

(

y x

)

=

a

0

+

k = 1

[

a

k

(

cos 2

kx

)

Derivando termine a termine:

y ' ( x ) = ∑ 2 k b [ cos 2 ( kx
y
'
(
x
)
=
2
k b
[
cos 2
(
kx
)
a
sin 2
(
kx
)]
k
k
k = 1
y
''
(
x
)
=
4
k
2 [
a
cos 2
(
kx
)
b
sin 2
(
kx
)]
k
k
k = 1
Di conseguenza:
2
y ''
+
2
2
y
'
+
2
y
=
4
k
[
a
cos 2
(
kx
)
b
sin 2
(
k
k
k = 1
+
2
2
2
k b
(
cos 2
(
kx
)
a
sin 2
(
kx
))
+
k
k
k = 1
+
2
a
+
∑ (
a
cos 2
(
kx
)
+
b
sin 2
(
kx
))
0
k
k
 
k = 1
[(
2
)
(
2 a
+ ∑
4
k
a
+
4
2
kb
+
2
a
cos 2
(
kx
)
+
0
k
k
k

kx

)]

4

k

+

2

b

k

+

4

Da cui segue che:


a

0

= 0

4 k

2

a

k

4

k

2 b

k

+

4

kb      a 0 = 0 4 k 2 a k 4

4

a     a 0 = 0 4 k 2 a k 4 k

k

k

+

+

2

2

b

k

a

k

=

=

0

1

k


a

0

= 0

(

1

2

2 ) 2 k a + k ( 2 a + 1 k
2 )
2
k
a
+
k
(
2
a
+
1
k

b

k

(

sin 2

kx

)]

) 2 ka + 2 b sin 2 ( k k 2 2 kb =
)
2
ka
+
2
b
sin 2
(
k
k
2
2
kb
=
0
k
1
2 )
2
k
b
=
k
2 k

kx

)]

=

k = 1

1

k

(

sin 2 kx

)

Per ogni k la soluzione del sistema esiste ed è unica, in quanto,

det

= (1

2

k

2

)

2

+

8

, perciò det > 0 per k = 1, 2, …

Questo segue dalla regola di Cramer:

ax

cx

+

+

by

dy

=

=

e

f

x =

e b a e f d c f y = a b a b c
e b
a
e
f d
c
f
y =
a
b
a
b
c
d
c
d

Esercizio 2

Esercizio 2 Stabilire per quali dei due valori = 1 2 e = 3 8 il
Esercizio 2 Stabilire per quali dei due valori = 1 2 e = 3 8 il

Stabilire per quali dei due valori = 1 2 e = 3 8 il seguente metodo multistep

k +

2

=

3

2 k

+

1

k

+

2hf

(

x ,

k

k

)

è stabile.

Soluzione Il metodo è stabile se e solo se ambedue le radici dell’equazione

2 3

2

+

=

0

sono interne al cerchio unitario e quelle (eventualmente) presenti sulla circonferenza sono semplici.

Per = 1 2 : 3 1 = ± 1 2 4 4 Il metodo
Per
= 1 2 :
3
1
=
±
1 2
4 4
Il metodo è stabile.
Per
=
3 8 :
3
3
=
±
1 2
4
4

1

1

=

Il metodo è instabile.

3 1 2 + = 0 2 2 1 = = 1 2 2 3
3
1
2
+
=
0
2
2
1
=
=
1
2
2
3
3
2
+
=
0
2
8
3
3
3
+
3
=
2
4
4

Esercizio 3

Risolvere, ricorrendo alla trasformata di Fourier, la seguente equazione differenziale

y'+2

3 y = H (x + )
3 y = H (x +
)

H (x

)

x

¬

dove H(x) indica la funzione di Heaviside.

Soluzione

Uguagliamo le trasformate di Fourier del primo e del secondo membro:

Y(k)= F{y}

Essendo:

Y(k)= F{y}

F(k)= F{H(x + )

(

ikY k

)

+ 2

H(x

)}

F{y } ' + 2 3 F{y} = F{e 1 3 Y ( k )
F{y }
'
+
2
3
F{y}
=
F{e
1
3
Y
(
k
)
= 2
3 + ik

Da cui:

F k ( ) ( ) { 2 3x Y k = = F e
F k
(
)
(
)
{
2
3x
Y k
=
=
F e
H x
(
)} {
F H
(
x
+
)
H x
(
2
3 + ik
Per il teorema della convoluzione:
)= (
2
3x
y
(
x
e
H
(
))
x
(
H
(
x
+
)
H
(
x
))
+•
y x
(
)
[e
2
3
(
x
y
)
=
H
(x
y)][H
(y
+
)
H (y
)]dy
1
y
<
H
(
y
+
)
H
(
y
)
=
 altrimenti
0
Sapendo che:

)}

2 3x H(x)} (ik + 2
2
3x
H(x)}
(ik + 2

3)Y(k) = F(k)

(

y x

)

=

+ [ ( x y ) )] 2 3 2 3x 2 3y ∫ e
+
[
(
x
y
)
)]
2
3
2
3x
2
3y
e
H
(
x
y
dy
=
e
e
H
(
x
y dy
)
ù
x
< y
H
y
)
=
0
(
x
y
1
x
≥ y
0
x
0
x
1
(
)
2
3
x
2
3
x
[
2
3
x
y x
= e
e
x
dy
= e
e
e
2
3
1
[
2
3
e
e
e
dy
x >
2
3

]2 3 e e ∫ e dy x >    2 3  x

x

x

]

>e e ∫ e dy x >    2 3  ] x x

x

Esercizio 4

Calcolare le seguenti trasformate di Fourier

F

sin


x


, F

x

1

(

)}

(

k

=

sin 3

k

1

3

1

)

ix

1

3

ix

2

x

+ 9

,

F

Soluzione

F

sin

x

k

3

sin

ix

x

F

3

ix

F

(

dove

= ?

=

)

i

F

[

F

(

k

1

)

)} =

1

=

2

F

(

k

+

)]

{

F e

ax

3

H

(

ix

x

1

a

ik

poiché:

per la proprietà di simmetria, se f è una funzione dotata di trasformata, la cui anti

trasformata è nota, ossia se f = F{g}allora F{f }(k) = 2

allora

{

F e

3

H

g( k) segue che

F


3

1

ix



= 2

e

3k

H (k)

F

sin

x

3

ix

=

[

i e

(

3 k

+

)

H

(

k

+

)

e

(

3 k

)

H

(

k

)]

F

x

2

x

+ 9

= ?

per la proprietà di derivazione nello spazio delle frequenze

F

x

2

x

+

9

=

F{xf (x)}

=

iF (k)

'

f

(

x

)

=

1

x 2 + 9

dove

di conseguenza, essendo per la proprietà di simmetria

F

(

k

)

= F

x

2

1

+


9

=

3 k e
3 k
e

3

Si ha:

F

3

F

1

sin 3

k

1

(

(

1

k

k

)

1


1

)

sin 3

3

(

k

1

)

= ?

=

F

3 e

ix

x

2

x

+ 9

=

i

e

e

3 k

3 k

k

k

F

1

sin 3 k


3

k

=

3 e

ix

1

1

2 3

F

1

sin 3


(

(

k

k

1

)

1

)

 

=

> 0

< 0

[

H

ix

e

(

2

x

+

[

H

(

3)

x

+

H

3)

(

x

H

3)]

(

x

3)]

Esercizio 5

Dire per quali valori convergente

i

+ 1

=

0

= y

0

del

i

+

parametro

h

1

1

2

f

(

x

i

,

¬

i

il seguente metodo alle differenze finite è

)

+

1

2

f

(

x

i

+

h

,

i

+

(

hf x

i

,

i

))

e per quale valore del parametro risulta del secondo ordine.

Soluzione

Il metodo converge se (x, y;h)

Il metodo ha ordine p se

0 per h

(

p

)

(

h

)

= O h

(x, y;h)= (x, y;h)

(

x

,

y h

;

)

=

f

(

x

,

y

)

+

h

2

(x, y;h)

[

f

x

(

x

,

y

)

+

f

y

(

x

,

y

)

f

(

x ,

y

0

)]

+

(

O h

2

)

(x y h)

, ;

=

1

1

2

f (x y) +

,

1

2

f (x

+

y, y

+

hf (x, y))

Sviluppo in serie di Taylor rispetto ad h:

 1  (x , y h) ; =  1    2
1
(x ,
y h)
;
=
1
2
(
x
,
y h
;
)
=
f
(
x
,
y
)
+
2
)
(
(
x, y;h
)
= O h

f (x y)

,

+

1

2

h

2

[f (x y)

x

,

+

f (x y)

,

+

1

2

h[f (x y)

x

,

f (x y)f (x y)]

y

,

,

+

f (x y)f (x y)]

y

,

,

Per qualsiasi valore del parametro β il metodo è convergente e del secondo ordine.