Sei sulla pagina 1di 3

DISLALIE

AUDIOGENE (SORDITA)

Sono alterazioni della voce e del


sordit.

linguaggio causate dalla

Esse dipendono:
dal tipo (neurosensoriale o trasmissivo)
dal grado (lieve, medio, grave)
dallepoca di insorgenza della sordit

SORDITA NEUROSENSORIALI

LIEVI

(con perdita uditiva compresa tra 20 e 40 dB)


Non comportano significative difficolt nellapprendimento della
comunicazione verbale

SORDITA NEUROSENSORIALI

MEDIE

(con perdita uditiva compresa tra 40 e 70 dB)


La riduzione dellautocontrollo acustico
determina una difficolt a percepire e a
voce di conversazione.
Si verificano:
o omissioni, sostituzioni, inversioni
o compromissioni dello sviluppo della
di tipo concettuale

fonatorio (feed back)


discriminare i suoni della
fonetiche
competenza linguistica

di tipo pragmatico

PROGRAMMA EDUCATIVO-RIEDUCATIVO
o Utilizzo di protesi acustiche
o Intervento logopedico
correzione delle dislalie;
strutturazione del linguaggio parlato e scritto

SORDITA NEUROSENSORIALI

GRAVI

(con perdita uditiva compresa tra 20 e 40 dB)


Determinano difficolt a percepire la maggior parte degli elementi
segmentali (fonemi) e soprasegmentali (intonazione, volume, accento,
durata e ritmo) del linguaggio.
PROGRAMMA EDUCATIVO-RIEDUCATIVO
o Protesizzazione precoce
o Intervento logopedico
impostazione delle prassie fono-articolatorie
apprendimento della letto-scrittura
sviluppo e mantenimento dellespressione verbo-grafica

SORDITA NEUROSENSORIALI

PROFONDE

(con perdita uditiva superiore a 90 dB)


Possono essere percepiti solo i suoni emessi a intensit elevatissime
che presentano una notevole componente vibratoria.
SISTEMI RIEDUCATIVI delle SORDITA PROFONDE
o Protesizzazione precoce
o Trattamento logopedico precoce (in collaborazione con
laudiologo, la famiglia, gli insegnanti specializzati della
scuola dinfanzia e primaria)
PROGRAMMA RIABILITATIVO delle SORDITA PROFONDE
Attenta
o
o
o

valutazione delle potenzialit:


percettivo-acustiche
prassico-motorie degli organi della fono-articolazione
cognitive

Nelle sordit profonde superiori a 90 dB possibile ricorrere


allimpianto coclearie (I.C.) si tratta di un dispositivo
elettronico molto sofisticato che viene consigliato da parte degli
otoaudiologi a soggetti con deficit profondi o totali delludito,
quando gli apparecchi acustici tradizionali non consentono loro un
sufficiente recupero delle capacit uditive e dello sviluppo del
linguaggio.
Esso deve essere supportato da un adeguato training logopedico.

STRATEGIE CHE UTILIZZANO RINFORZI COMPENSATIVI:

canale visuo-acustico: per limpostazione e lutilizzo della lettura


labio-acustica

canale grafico: per lapprendimento della letto-scrittura


canale propriocettivo: per la presa di coscienza dello schema corporeovocale fornito dalle sensazioni tattili e cinestesiche, utili per
lorganizzazione delle prassie fono-articolatorie