Sei sulla pagina 1di 28

IL NUCLEO

CONTIENE LINFORMAZIONE
GENETICA DI UNA CELLULA
SVOLGE UN RUOLO
ESSENZIALE NELLA DIVISIONE
CELLULARE

COSTITUENTI DEL NUCLEO


INVOLUCRO
NUCLEARE
CROMATINA
NUCLEOLO/I

DNA e GENOMA
Nei Procarioti, il genoma costituito da ununica
molecola di DNA.

Nelle cellule Eucariotiche ogni molecola di DNA si


organizza in cromosomi distinti; linsieme dei vari
cromosomi (contenenti linformazione genetica di un
organismo) detta genoma.

NUMERO DI CROMOSOMI
Il numero di cromosomi varia notevolmente tra le differenti
specie vegetali e non correlato alla complessit dei viventi.

Alcune Felci hanno fino a 1200 cromosomi, mentre la pianta


modello Arabidopsis thaliana ha solo 10 cromosomi

CROMATINA linsieme di DNA nucleare e proteine istoniche.


NUCLEOSOMA l unit di base di impacchettamento della
cromatina.
NUCLEOSOMA
DNA
H1

ISTONI

H1
H1
H1
- DNA filamento (arancio)
- ISTONI - in azzurro ottameri istonici (due copie degli istoni
H2A, H2B,H3, H4), in giallo istoni H1 compattatori
- PROTEINE NON ISTONICHE in verde

LA STRUTTURA DEL CROMOSOMA

Corredo cromosomico di
Pisum sativum

VARI TIPI DI ORGANIZZAZIONE


DELLA CROMATINA
Nucleo diffuso

Nucleo reticolato

LORGANIZZAZIONE DELLA
CROMATINA
NEL NUCLEO DEI VEGETALI

E DETERMINATA DALLA
QUANTITA DI
DNA NUCLEARE

LE SEQUENZE DEL DNA NUCLEARE SI


DISTINGUONO IN:

GENICHE
NON CODIFICANTI (DNA RIPETITIVO)

DNA RIPETITIVO:
DNA satellite

ELEMENTI TRASPONIBILI o MOBILI


(trasposoni e retrotrasposoni)

La quantit del DNA ripetitivo varia da una specie


allaltra, determinando differenze nelle
dimensioni del genoma.
Il DNA ripetitivo localizzato
nelleterocromatina, quindi la sua quantit nel
nucleo condiziona laspetto che il nucleo stesso
acquisir.

NELLE
PIANTE
LA
%
DI
ETEROCROMATINA
VARIA
DA
SPECIE A SPECIE, CONDIZIONANDO
LASPETTO
CHE
IL
NUCLEO
ASSUME
NEGLI
ANIMALI
LA
%
DI
ETEROCROMATINA
VARIA
A
SECONDA DELLA FUNZIONE CHE
LE CELLULE SVOLGONO, DA
TESSUTO A TESSUTO

IL GENOMA DI Arabidopsis thaliana


(completamente sequenziato nellanno 2000)

Arabidopsis thaliana

come SPECIE MODELLO

ciclo vitale breve (5-6 settimane)


piccole dimensioni (h = 40 cm ca.)

produce molti semi


genoma nucleare piccolo
poco DNA ripetuto (30-40%)
facilmente trasformabile ad alta efficienza

GENOMI VEGETALI
COMPLETAMENTE SEQUENZIATI
Specie

Dimensioni genoma
(Milioni di Paia di
Basi)

Numero
cromosomico
aploide

Arabidopsis
thaliana (2000)

125

Oryza sativa
(2002)

430-490

12

Populus
trichocarpa
(2006)

485

19

Vitis vinifera
(2007)

483

20

Glycine max
(2009)

1115

20

POLIPLOIDIA
Le dimensioni del genoma non sono dovute solo al contenuto di
DNA ripetitivo, ma possono essere il risultato di DUPLICAZIONI.
Una cellula DIPLOIDE possiede due corredi cromosomici, uno
di origine paterna e laltro di origine materna. Quindi ogni
cromosoma paterno ha il suo corrispettivo materno (cromosomi
omologhi)

Nei vegetali sono molto numerosi i corredi cromosomici


POLIPLOIDI: triploidi, tetraploidi, pentaploidi, esaploidi ecc.
fino a 80ploidi (in Sedum suavveolens 2n=640 cromosomi).
Il 95% delle felci e l80% delle piante a fiore, di interesse
alimentare, sono poliploidi.

In molte specie vegetali


come lerba medica,
Medicago sativa (A),
esistono razze diploidi (B)
e tetraploidi (C).

LA MITOSI

microtubuli
del fuso

profase

Cromosomi
(ciascuno composto
di due cromatidi)

interfase
metafase

MITOSI

anafase

citodieresi

telofase

separazione dei
cromatidi fratelli
fragmoplasto

nuovi nuclei

LA CITODIERESI

CITODIERESI e Biogenesi della parete


Numerose vescicole originate dal Golgi si raccolgono fra i due nuclei a formare la piastra
cellulare (cell plate).
Il fragmoplasto un sistema di microtubuli (phragmoplast microtubules) che controlla il
processo di migrazione e fusione delle vescicole.
La piastra cellulare comincia a formarsi al centro e poi si espande verso la periferia della
cellula madre

a - La citodieresi inizia quando le vescicole dittiosomiche vengono intrappolate


dai microtubuli del fragmoplasto nello spazio fra i due nuovi nuclei.
b Le piccole vescicole si fondono in una vescicola larga, la piastra cellulare.
c La piastra cellulare si estesa fino alla parete cellulare preesistente,
costituendo la lamella mediana, comune alle due cellule figlie. Ognuna delle
cellule figlie presenta il proprio plasmalemma a ridosso della lamella mediana.

MITOSI

Schema di una divisione mitotica in una cellula con due cromosomi.


Ogni cromosoma, dopo la replicazione del DNA costituito da due
cromatidi fratelli.

MEIOSI

Schema di una divisione meiotica in una cellula con due cromosomi, una
coppia di omologhi. Allinizio della prima divisione meiotica ogni
cromosoma, dopo la replicazione del DNA, costituito da due cromatidi
fratelli uniti dal centromero.

MEIOSI e CROSSING-OVER

Crossing-over tra una coppia di cromosomi omologhi.


Ogni cromosoma costituito da due cromatidi fratelli
uniti dal centromero.