Sei sulla pagina 1di 103

1

STORIA DELLA LETTERATURA TEDESCA ................................................................... 12


GLI ANNI 1770-1775 ......................................................................................................... 12
STORIA ........................................................................................................................................................................... 12

I TRE CLASSICI ................................................................................................................ 12


FRIEDRICH GOTTLIEB KLOPSTOCK 1724-1803 ................................................................................................. 13
VITA ............................................................................................................................................................................. 13
LA LIRICA ............................................................................................................................................................. 13
An meine Freunde .............................................................................................................................................. 13
Der Zrchersee ................................................................................................................................................... 13
Die Frhlingsfeier................................................................................................................................................ 13
POESIE PATRIOTTICHE E POLITICHE......................................................................................................... 14
Der Messias ......................................................................................................................................................... 14
I DRAMMI RELIGIOSI ........................................................................................................................................ 14
Der Tod Adams:.................................................................................................................................................. 14
I DRAMMI PATRIOTTICI .................................................................................................................................. 14
Hermanns Schlacht ............................................................................................................................................ 14
Die deutsche Gelehrtenrepublik ....................................................................................................................... 15
GOTTHOLD EPHRAIM LESSING 1729-1781 .......................................................................................................... 15
VITA ............................................................................................................................................................................. 15
PERIODO DI LIPSIA ........................................................................................................................................... 15
Miss Sara Sampson ........................................................................................................................................... 15
Doktor Faust ..................................................................................................................................................... 16
Minna von Barnhelm ........................................................................................................................................ 16
LESSING CRITICO E POLEMISTA ..................................................................................................................... 16
Laokoon oder ber die Grenzen der Malerei und Poesie ................................................................................. 16
Hamburgische Dramaturgie ............................................................................................................................. 16
Emilia Galotti ................................................................................................................................................... 17
SCRITTI TEOLOGICI .......................................................................................................................................... 18
Die Erziehung des Menschengeschlechtes ........................................................................................................ 18
Nathan der Weise .............................................................................................................................................. 18
CHRISTOPH MARTIN WIELAND 1733-1813 .......................................................................................................... 18
VITA ......................................................................................................................................................................... 19
Musarion oder die Philosophie der Grazien............................................................................................................. 19
Le Grazie .................................................................................................................................................................. 19
Die Geschichte des Agathon ..................................................................................................................................... 19
Oberon ...................................................................................................................................................................... 20
JOHANN JOACHIM WINCKELMANN 1717-68 .................................................................................................. 20
LA GRECOFILIA SETTECENTESCA ................................................................................................................... 20

LO "HAIN" DI GOTTINGA ................................................................................................ 21


JOHANN HEINRICH VOSS 1751-1826 ...................................................................................................................... 21
Trinklied fr Freie .................................................................................................................................................... 21
Die Pferdeknechte ..................................................................................................................................................... 21
LUDWIG HLTY 1748-76............................................................................................................................................ 21
Adelstand und Rschen ............................................................................................................................................. 21
Die Nonne (la monaca) ............................................................................................................................................. 21

MATTHIAS CLAUDIUS 1740-1815............................................................................................................................. 21


Der Mond ist aufgegangen ....................................................................................................................................... 22
Der Mensch............................................................................................................................................................... 22
GOTTFRIED AUGUST BRGER 1747-94................................................................................................................. 22
Leonore ..................................................................................................................................................................... 22

JOHANN GEORG HAMANN 1730-88 .............................................................................. 22


Sokratische Denkwndigkeiten ..................................................................................................................................... 23

JOHANN WOLFGANG GOETHE 1749-1832 ................................................................... 24


GIOVINEZZA STURM UND DRANG ....................................................................................................................... 24
LIPSIA ..................................................................................................................................................................... 24
Das Buch Annette ............................................................................................................................................... 24
FRANCOFORTE ................................................................................................................................................... 24
Neue Lieder ......................................................................................................................................................... 24
Commedie giovanili in versi alessandrini ..................................................................................................... 24
IL QUINQUENNIO GENIALE 1770-1775 ..................................................................................................................... 24
1770-71 Strasburgo ................................................................................................................................................. 25
Maifest.................................................................................................................................................................. 25
Von deutscher Baukunst .................................................................................................................................... 25
Zum Shakespeare-Tag ....................................................................................................................................... 25
Gtz von Berlichingen ........................................................................................................................................ 25
Der Wanderer...................................................................................................................................................... 26
1771 Francoforte ..................................................................................................................................................... 27
Prometheus ......................................................................................................................................................... 27
Die Leiden des jungen Werthers ...................................................................................................................... 27
An Schwager Kronos .......................................................................................................................................... 27
1775 Weimar ........................................................................................................................................................... 27
Urfaust ................................................................................................................................................................. 28
MATURITA - CLASSICISMO ...................................................................................................................................... 29
PRIMO PERIODO ................................................................................................................................................... 29
An den Mond ....................................................................................................................................................... 29
Erlknig, 1782 ..................................................................................................................................................... 30
Der Fischer, 1778. .............................................................................................................................................. 30
Grenzen der Menschheit .................................................................................................................................... 30
Das Gttliche ....................................................................................................................................................... 30
SECONDO PERIODO ............................................................................................................................................. 30
Rmische Elegien, 1795 .................................................................................................................................... 30
Venezianische Epigramme, 1790. .................................................................................................................... 30
I drammi classici ............................................................................................................................................... 30
Egmont .............................................................................................................................................................. 31
TERZO PERIODO ................................................................................................................................................... 31
Reineke Fuchs ..................................................................................................................................................... 32
Hermann und Dorothea ..................................................................................................................................... 32
Wilhelm Meisters theatralische Sendung ........................................................................................................ 32
Wilhelm Meisters Lehrjahre ............................................................................................................................... 32
Unterhaltungen deutscher Ausgewanderten .................................................................................................. 32
Faust, Ein Fragment ........................................................................................................................................... 32
Faust, der Tragdie erster Teil ......................................................................................................................... 32
QUARTO PERIODO ............................................................................................................................................... 33

VECCHIAIA EPILOGO DELLETA CLASSICO-ROMANTICA ............................................................................ 33


Pandora .................................................................................................................................................................... 33
Die Wahlverwandtschaften ....................................................................................................................................... 33
West-stlicher Divan ................................................................................................................................................ 34
Elegia di Marienbad ................................................................................................................................................. 34
Aus meinem Leben. Dichtung und Wahrheit ............................................................................................................. 34
Wilhelm Meisters Wanderjahre ................................................................................................................................ 34
Faust. Der Tragdie zweiter Teil .............................................................................................................................. 34

STURM UND DRANG 1771-1775/6 .................................................................................. 35


FRIEDRICH MAXIMILIAN KLINGER 1752-1831 .................................................................................................. 36
Sturm und Drang .......................................................................................................................................................... 36
Die Zwillinge ................................................................................................................................................................ 36
JAKOB MICHAEL REINHOLD LENZ 1751-92 ....................................................................................................... 36
Der Hofmeister ............................................................................................................................................................. 36
Die Soldaten ................................................................................................................................................................. 36
HEINRICH LEOPOLD WAGNER .............................................................................................................................. 37

FRIEDRICH SCHILLER 1759-1805 .................................................................................. 37


GIOVINEZZA STURM UND DRANG ....................................................................................................................... 37
Anthologie auf das Jahr 1782: ...................................................................................................................................... 37
An die Freude ............................................................................................................................................................... 37
Die Ruber .................................................................................................................................................................... 37
Die Verschwrung des Fiesco ...................................................................................................................................... 38
Kabale und Liebe .......................................................................................................................................................... 38
Don Carlos ................................................................................................................................................................... 38
MATURITA - CLASSICISMO ...................................................................................................................................... 38
Degli studi filosofici: .................................................................................................................................................... 38
Das Ideal und das Leben .......................................................................................................................................... 38
Elegie, 1795 .............................................................................................................................................................. 38
Das Lied von der Glocke .......................................................................................................................................... 38
Gli scritti di estetica e morale: ...................................................................................................................................... 38
ber Annunt und Wrde ........................................................................................................................................... 38
Brief ber die sthetische Erziehung des Menscen ................................................................................................... 38
ber naive und sentimentalische Dichtung .............................................................................................................. 38
Ballate ........................................................................................................................................................................... 39
La trilogia di Wallenstein ............................................................................................................................................. 39
Wallensteins Lager ................................................................................................................................................... 39
Die Piccolomini ........................................................................................................................................................ 39
Wallensteinstod ......................................................................................................................................................... 39
Maria Stuart ................................................................................................................................................................. 39
Die Jungfrau von Orleans............................................................................................................................................. 39
Die Braut von Messina, 1803 ....................................................................................................................................... 39
Wilhelm Tell .................................................................................................................................................................. 39

IL CLASSICISMO .............................................................................................................. 39
JOHANN GOTTFRIED HERDER 1744-1803 ............................................................................................................ 40
ber den Ursprung del Sprache ................................................................................................................................... 40
Von deutscher Art und Kunst ........................................................................................................................................ 40
Auch eine Philosophie der Geschichte ......................................................................................................................... 40
lteste Urkunde des Menschengeschlechts ................................................................................................................... 40

IMMANUEL KANT 1724-1804 .................................................................................................................................... 41


Kritik der reinen Vernunft............................................................................................................................................. 41
Kritik der praktischen Vernunft .................................................................................................................................... 41
Kritik der Urteilskraft ................................................................................................................................................... 41

ORIGINALI RIELABORATORI DELLA SPIRITUALIT PIETISTICA ............................. 41


JOHANN KASPAR LAVATER 1741-1801 ................................................................................................................. 41
Physiognomisce Fragmente .......................................................................................................................................... 41
FRIEDRICH HEINRICH JACOBI .............................................................................................................................. 41
Woldemar...................................................................................................................................................................... 41
WILHELM HEINSE 1746-1803.................................................................................................................................... 42
Laidion oder die eleusinischen Geheimnisse ................................................................................................................ 42
HEINRICH JUNG detto STILLING ............................................................................................................................ 42
KARL PHILIPP MORITZ 1756-93 .............................................................................................................................. 42
Anton Reiser ................................................................................................................................................................. 42
JEAN PAUL 1763-1825 .................................................................................................................................................. 42
Die unsichtbare Loge .................................................................................................................................................... 42
Maria Wuz .................................................................................................................................................................... 43
Hesperus ....................................................................................................................................................................... 43
Siebenks ...................................................................................................................................................................... 43

JOHANN PETER HEBEL 1760-1826................................................................................ 43


IL ROMANTICISMO .......................................................................................................... 44
Come fatto psicologico ............................................................................................................................................ 44
Come categoria storica ........................................................................................................................................... 44
JOHANN CHRISTIAN FRIEDRICH HLDERLIN 1770-1843 ............................................................................... 44
Poesia ........................................................................................................................................................................... 44
Hyperion ................................................................................................................................................................... 45
Der Archipelagus ...................................................................................................................................................... 45
Elegie ........................................................................................................................................................................ 45
An die Parze .............................................................................................................................................................. 45
An die Deutschen ...................................................................................................................................................... 45
Der Tod des Empedokles .......................................................................................................................................... 45
Wie wenn am Feiertage ............................................................................................................................................ 45
Inni cristologici............................................................................................................................................................ 45
Der Einzige ............................................................................................................................................................... 45
WILHELM HEINRICH WACKENRODER 1773-98 ................................................................................................ 47
Rafaels Erscheinun ....................................................................................................................................................... 47
JOHANN LUDWIG TIECK 1773-1853 ....................................................................................................................... 47
Almansur ....................................................................................................................................................................... 48
William Lovell............................................................................................................................................................... 48
Der blonde Eckbert ....................................................................................................................................................... 48
Franz Sternbalds Wanderungen ................................................................................................................................... 48
Leben und Tod der heiligen Genoveva ......................................................................................................................... 48
Der getreue Eckart und der Tannenhuser................................................................................................................... 48
Reisegedichte eines Kranken ........................................................................................................................................ 48
FRIEDRICH VON HARDENBERG, detto NOVALIS 1772-1801 ............................................................................ 48
Hymnen an die Nacht.................................................................................................................................................... 49
Die Christenheit oder Europa....................................................................................................................................... 49
Heinrich von Ofterdingen ............................................................................................................................................. 49

JENA ................................................................................................................................. 49
CONVEGNO DI JENA .................................................................................................................................................... 49
Gesprach ber die Poesie ............................................................................................................................................. 49
FRIEDRICH SCHLEGEL 1772-1829 .......................................................................................................................... 49
Fragmente ..................................................................................................................................................................... 50
Brief ber den Roman ................................................................................................................................................... 50
Lucinde ......................................................................................................................................................................... 50
FRIEDRICH DANIEL ERNST SCHLEIERMACHER ............................................................................................. 50
FRIEDRICH WILHELM SCHELLING ..................................................................................................................... 50
JOHANN GOTTLIEB FICHTE 1762-1814 ................................................................................................................. 50
Reden an die deutsche Nation ....................................................................................................................................... 51
WILHELM SCHLEGEL 1767-1845 ............................................................................................................................. 51
SCUOLA DI HEIDELBERG ROMANTICISMO POPOLARE ............................................................................ 51
JOSEPH GRRES 1776-1848 ................................................................................................................................... 51
Volksbcher .............................................................................................................................................................. 51
CLEMENS BRENTANO 1778-1842 ......................................................................................................................... 51
Romanzen von Rosenkranz ....................................................................................................................................... 52
Des Knaben Wunderhorn.......................................................................................................................................... 52
BETTINA BRENTANO 1785-1859........................................................................................................................... 52
Goethes Briefwechsel mit einem Kinde ..................................................................................................................... 52
KAROLINE VON GNDERODE ............................................................................................................................ 52
LUDWIG ACHIM ARNIM 1781-1831 ......................................................................................................................... 52
Die Kronenwchter ....................................................................................................................................................... 52
FRIEDRICH DE LA MOTTE FOUQU 1777-1843 .................................................................................................. 52
ERNST THEODOR AMADEUS HOFFMANN 1776-1822 ........................................................................................ 52
Ritter Gluck ................................................................................................................................................................... 53
Fiabe fantastico-grottesche: .......................................................................................................................................... 53
Der goldene Topf ...................................................................................................................................................... 53
Klein Zaches ............................................................................................................................................................. 53
Meister Floh ............................................................................................................................................................. 53
Die Elixiere des Teufels ................................................................................................................................................ 53
SCUOLA DI BERLINO ROMANTICISMO ANTISPIRITUALE......................................................................... 54
HEINRICH KLEIST 1777-1811................................................................................................................................ 54
ber das Marionettentheater.................................................................................................................................... 54
Drammi ..................................................................................................................................................................... 55
Die Familie Schroffenstein ................................................................................................................................. 55
Robert Guiskard .................................................................................................................................................. 55
Der zerbrochene Krug ........................................................................................................................................ 55
Amphitryon .......................................................................................................................................................... 55
Racconti .................................................................................................................................................................... 55
Die Marquise von O*, 1808............................................................................................................................... 55
Novelle minori .......................................................................................................................................................... 56
JOSEPH EICHENDORFF 1788-1857 .......................................................................................................................... 56
Ahnung und Gegenwart ................................................................................................................................................ 56
ADELBERT CHAMISSO 1781-1838 ........................................................................................................................... 56
Peter Schlemihls wundersame Geschichte .................................................................................................................... 56
LUDWIG UHLAND 1787-1862 ..................................................................................................................................... 57
7

WILHELM HAUFF 1802-1827 ..................................................................................................................................... 57

EPILOGO DELLETA CLASSICO-ROMANTICA ............................................................ 57


GEORG WILHELM FRIEDRICH HEGEL 1770-1831 ............................................................................................. 57
Enzyklopdie der philosophischen Wissenschaften ...................................................................................................... 57

IL BIEDERMEIER .............................................................................................................. 59
Storia ................................................................................................................................................................................ 59
WILLIBALD ALEXIS 1798-1871 ................................................................................................................................. 60
Walladmor, 1824 .......................................................................................................................................................... 60
Cabanis ......................................................................................................................................................................... 60
Ruhe ist die erste Brgerpficht ..................................................................................................................................... 60
Isegrimm ....................................................................................................................................................................... 60
FRANZ GRILLPARZER 1791-1872 ............................................................................................................................ 61
VITA ............................................................................................................................................................................. 61
Knig Ottokars Glck und Ende ................................................................................................................................... 62
Ein treuer Diener seines Herrn .................................................................................................................................... 62
Das Meeres und der Liebe Wellen ................................................................................................................................ 62
Tragedie postume .......................................................................................................................................................... 62
FERDINAND RAIMUND 1790-1836 ........................................................................................................................... 63
Der Alpenknig und der Menschenfeird ....................................................................................................................... 63
Der Verschwender ........................................................................................................................................................ 63
JOHANN NEPOMUK NESTOY 1801-1862 ................................................................................................................ 64
Der bse Geist Lumpazivagabundus oder das liederliche Kleeblatt ............................................................................ 64
AUGUST PLATEN 1796-1835 ...................................................................................................................................... 64
Polenlieder.................................................................................................................................................................... 64
HEINRICH HEINE 1797-1856...................................................................................................................................... 65
DAL ROMANTICISMO AL REALISMO .................................................................................................................. 66
DA ROCOCO A DECADENTISMO ......................................................................................................................... 66
VITA ............................................................................................................................................................................. 67
Gedichte (o Junge Leiden) ............................................................................................................................................ 67
Almansor ....................................................................................................................................................................... 68
Ratcliff .......................................................................................................................................................................... 68
Lyrisches Intermezzo .................................................................................................................................................... 68
Terzo ciclo liederistico Die Heimkehr .......................................................................................................................... 68
Nordsee ......................................................................................................................................................................... 69
Reisebilder .................................................................................................................................................................... 69
Florentinische Nchte, 1836 ......................................................................................................................................... 69
Englische Fragmente .................................................................................................................................................... 69
Die Harzreise ................................................................................................................................................................ 69
Ideen, Das Buch Le Grand ........................................................................................................................................... 70
Dia Bder von Lucca .................................................................................................................................................... 70
Einleitung zu Kahldorf ber den Adel .......................................................................................................................... 70
Der Rabbi von Bacharach ............................................................................................................................................ 70
Maggio 1831, Parigi .................................................................................................................................................... 70
Zur Geschichte der Religion und Philosophie in Deutschland ................................................................................. 71
Die Romantische Schule ........................................................................................................................................... 71
Atta Troll....................................................................................................................................................................... 71
Deutschland, ein Wintermrchen.................................................................................................................................. 71
Romanzero .................................................................................................................................................................... 72
Der Doktor Faustus ...................................................................................................................................................... 72
Lamentationen .............................................................................................................................................................. 72
8

NIKOLAUS LENAU 1802-1850 .................................................................................................................................... 72


Faust , 1840 .................................................................................................................................................................. 73
Don Juan, 1844 ............................................................................................................................................................. 73
Poesie ............................................................................................................................................................................ 73
Sonetti ........................................................................................................................................................................... 73
CHRISTIAN DIETRICH GRABBE 1801-1836........................................................................................................... 74
Don Juan und Faust...................................................................................................................................................... 74
Napoleon oder die hundert Tage .................................................................................................................................. 74
Hannibal ....................................................................................................................................................................... 74
Hermannsschlacht ........................................................................................................................................................ 74
GEORG BCHNER 1813-1837 .................................................................................................................................... 75
Libello Der Hessische Landbote ................................................................................................................................... 75
Novella Lenz ................................................................................................................................................................. 75
Dramma Dantons Tod................................................................................................................................................... 77
Commedia Leonce und Lena ........................................................................................................................................ 77
Tragedia Woyzeck ......................................................................................................................................................... 77
KARL LEBERECHT IMMERMANN 1796-1840 ....................................................................................................... 78
Mnchhausen ................................................................................................................................................................ 78
KARL GUTZKOW 1811-1878 ...................................................................................................................................... 78
Wally, die Zweiflerin ..................................................................................................................................................... 78
THEODOR MUNDT 1808-1861.................................................................................................................................... 78
HEINRICH LAUBE 1806-1884 ..................................................................................................................................... 79

LA SINISTRA HEGELIANA .............................................................................................. 79


LUDWIG FEUERBACH 1804-1872 ............................................................................................................................. 79
Das Wesen des Christentums ........................................................................................................................................ 79

IL REALISMO POETICO................................................................................................... 79
JEREMIAS GOTTHELF 1797-1854 ............................................................................................................................ 80
Der Bauernspiegel ........................................................................................................................................................ 80
Wie Uli der Knecht glcklich wird................................................................................................................................ 80
Die schwarze Spinne ..................................................................................................................................................... 80
Wie Anne Bbi Jowger hauschaltet und wie es ihm mit dem Dokterngeht ................................................................. 80
ADALBERT STIFTER 1805-1868 ................................................................................................................................ 80
Studien .......................................................................................................................................................................... 81
Der Nachsommer .......................................................................................................................................................... 81
EDUARD MRIKE 1804-1875 ..................................................................................................................................... 81
VITA ............................................................................................................................................................................. 81
Maler Noten .................................................................................................................................................................. 82
Peregrina Lieder ........................................................................................................................................................... 82
Gesang zu zweien in der Nacht ..................................................................................................................................... 82
Mozart auf der Reise nach Prag ................................................................................................................................... 82
ANNETTE von DROSTE-HLSHOFF 1797-1848 ..................................................................................................... 82
Die Judenbuche ............................................................................................................................................................ 83
OTTO LUDWIG 1813-1865 .......................................................................................................................................... 83
Zwischen Himmel und Erde .......................................................................................................................................... 83
Die Heiteretei................................................................................................................................................................ 83
9

GOTTFRIED KELLER 1819-1890............................................................................................................................... 85


VITA ............................................................................................................................................................................. 85
Der grne Heinrich....................................................................................................................................................... 85
Die Leute von Seldwyla................................................................................................................................................. 86
THEODOR STORM 1817-1888 .................................................................................................................................... 87
VITA ............................................................................................................................................................................. 87
LA LIRICA................................................................................................................................................................... 88
LE NOVELLE .............................................................................................................................................................. 88
Immensee .................................................................................................................................................................. 88
Spte Rosen............................................................................................................................................................... 88
Schweigen ................................................................................................................................................................. 88
Ein Bekenntnis .......................................................................................................................................................... 88
Ein Doppelgnger ..................................................................................................................................................... 88
Der Schimmelreiter ................................................................................................................................................... 88
FRITZ REUTER 1810-1874 .......................................................................................................................................... 89

PESSIMISMO E REALPOLITIK ........................................................................................ 89


LA SCUOLA DI MONACO ................................................................................................ 90
EMANUEL GEIBEL 1815-1884 ................................................................................................................................... 90
PAUL HEYSE 1830-1914............................................................................................................................................... 90

CHRISTIAN FRIEDRICH HEBBELL 1813-1863 ............................................................... 90


Herodes und Mariamne .................................................................................................................................................... 91
Genoveva .......................................................................................................................................................................... 91
Judith ................................................................................................................................................................................ 91
Maria Magdalene ............................................................................................................................................................. 91
Gyges und sein Ring ......................................................................................................................................................... 92
Die Nibelungen ................................................................................................................................................................. 92

IL POSITIVISMO ............................................................................................................... 92
GUSTAV FREYTAG 1816-1895 ................................................................................................................................... 92
WILHELM BUSCH 1832-1908 ..................................................................................................................................... 93
Max und Moritz............................................................................................................................................................. 93
WILHELM RAABE 1831-1910 ..................................................................................................................................... 93
Chronik der Sperlingsgasse .......................................................................................................................................... 93
Der Hungerpastor ......................................................................................................................................................... 93
Stopfkuchen ................................................................................................................................................................... 93

10

THEODOR FONTANE 1819-1898 ............................................................................................................................... 94


ROMANZI STORICI ................................................................................................................................................... 94
Vor der Sturm ........................................................................................................................................................... 94
ROMANZI DELLADULTERIO ................................................................................................................................ 95
Effi Briest .................................................................................................................................................................. 95
ROMANZI DELLA MSALLIANCE......................................................................................................................... 95
Frau Jenny Treibel ................................................................................................................................................... 95
Die Poggenpuhls ....................................................................................................................................................... 96
Der Stechlin .............................................................................................................................................................. 96
LUDWIG ANZENGRUBER 1839-89 ........................................................................................................................... 96
MARIE EBNER-ESCHENBACH 1830-1916 .............................................................................................................. 96
Das Gemeindekind ........................................................................................................................................................ 96
PETER ROSEGGER 1843-1918 ................................................................................................................................... 96
CONRAD FERDINAND MEYER 1825-1898 .............................................................................................................. 97
VITA ............................................................................................................................................................................. 97
Zwanzig Balladen von einem Schweizer ....................................................................................................................... 98
Il pensieroso, In der Sistina .......................................................................................................................................... 98
Jrg Jenatsch ................................................................................................................................................................ 98
Der Heilige ................................................................................................................................................................... 98
Plautus im Nonnenkloster ............................................................................................................................................. 99
Die Hochzeit des Mnchs ............................................................................................................................................. 99
FRIEDRICH NIETZSCHE 1844-1900 ....................................................................................................................... 100
VITA ........................................................................................................................................................................... 101
Die Geburt der Tragdie aus dem Geiste der Musik .................................................................................................. 101
Unzeitgemsse Betrachtunge ...................................................................................................................................... 101
Menschliches, Allzumenschliches ............................................................................................................................... 101
Morgenrthe ............................................................................................................................................................... 101
Die frliche Wissenschaft ........................................................................................................................................... 101
Also sprach Zarathustra ............................................................................................................................................. 102
Jenseits von Gut und Bse .......................................................................................................................................... 103
Zur Genealogie der Moral .......................................................................................................................................... 103
Ecce Homo .................................................................................................................................................................. 103

11

STORIA DELLA LETTERATURA TEDESCA


L. Mittner
Volume II tomo primo

GLI ANNI 1770-1775


STORIA
Nella prima met del Settecento, la Prussia si afferma dimprovviso vigorosamente come
una delle forze principali della politica tedesca ed europea. Federico Guglielmo detto il
Grande Elettore, pose termine allegemonia della Svezia e un tre possedimenti che senza
contiguit geografica facevano parte della sua giurisdizione (Brandeburgo, Cleve e
Prussia Orientale), aument la popolazione attraendo una forte corrente di calvinisti
espulsi dalla Francia, provvide alla potenza del suo stato mediante la formazione di una
classe di provetti funzionari e di un esercito, organizzato sul modello francese, che lo
rendeva il pi forte principe della Germania. Era protetto da Mazzarino. La Prussia fu
eretta a regno nel 1701 e Federico I la ridusse unenorme caserma e fu nemico di quanto
sapesse di francese. Suo figlio Federico II, detto il Grande, batt da principio, ma solo in
apparenza, la via opposta, quella della gallofilia, forse anche per reazione al padre
tiranno. Il re filosofo, fu autore di trattati etici e politici e di corretti versi francesi,
ammiratore dellilluminismo francese e in particolare di Voltaire. Appena salito sul trono,
invase improvvisamente la Slesia appartenente allAustria e diede con ci inizio alla
guerra per la successione dAustria (1740-1845). Fu una decisione frutto dambizione
giovanile e di desiderio dazione. Egli per aveva giustamente intuito che ormai la Prussia
poteva misurarsi con l'Austria. Nella guerra dei sette anni, lAustria, ormai indebolita, si
alle con la Francia e la Prussia con lInghilterra. Durante e dopo le guerre, il re attu una
serie di riforme, onde aumentare la potenzialit economica e demografica del paese,
assicur con una legge la protezione stabile alle industrie, istitu lobbligo dellistruzione
militare, fece colonizzare intensamente il territorio, imponendo la coltivazione di nuove
piante, tra cui la patata, principale fattore dellincremento demografico tedesco. Federico
II obblig i propri sudditi per vari decenni ai pi tremendi sacrifici per la grandezza della
Prussia e poi della Germania intera. Lasci sussistere in tutta la sua durezza il predominio
economicosociale dei piccoli proprietari terrieri, i junker, da cui traeva i suoi meravigliosi
ufficiali. Il progresso dellagricoltura rafforz la servit della gleba.
Federico II esercit influenza profonda sulla letteratura tedesca. Sotto limpressione delle
gesta del re, tutta la letteratura si dispose a mettersi in sella  ammirazione indiretta che
non implica accettazione politica prussiana e ammirazione del re.
Federico II  lingua tedesca da caserma, manca linguaggio poetico unitario.

I TRE CLASSICI
1750-70  tre poeti: Klopstock, Lessing, Wieland.
Nel mondo diviso del pietismo e astratto dellIlluminismo, aveva fatto irruzione la realt
per troppo ignorata. Dopo quasi un secolo di pace vi furono guerre durissime che
coinvolsero la nazione tedesca. Rapporto tra anima e mondo si poneva in termini nuovi e
concreti. Si pone, dal 1750, in termini realistici, il problema della realt e dei suoi rapporti
con lideale che si sente  conflitto tra fede e ragione. Anima che riposa beata e spirito
che spinto al dubbio e alla ricerca. Conflitto anche della donna (anima bella) e uomo
(spirito libero ora debole, ora forte e sempre dilaniato dal dubbio). Tale conflitto
settecentesco si svolge entro la borghesia ed il principale contrassegno della mentalit
borghese.
FORMA-SONATA: concordanza perfetta tra logica e fantasia, ordine e libert.
Poesia non soddisfa pi il lettore perch il verso sentito come falso. Si diffonde
dramma e romanzo borghese lagrimeggiante.
Al piacevole e grazioso si preferisce il commovente e sublime che scuotono anima.
Nuovo bello che piace pur non essendo bello.
12

Culto dellamicizia  il poeta vive solo per gli amici ed il poeta solo perch si sente
amico. Esaltazione del gruppo poetico e del patto damicizia poetica. I poeti si
sentono legati al popolo, al quale appartengono.
Ipocondria diventa la malattia degli eruditi, contagia la borghesia. Senso cosmico
della caducit della vita, alimentato dalle guerre recenti.
Nuova visione della natura  paesaggio orrido. Rinasce spiritualit agraria con
mitologia lunare. Mitologia agraria  della notte, delloscuro grembo materno della
terra da cui la vita individuale esce solo per tornare ad occultarvisi. In tale
simbolismo vita e morte sono episodi quasi illusori entro la vita ciclica della natura, la
quale percepita solo nel suo aspetto vegetale. Anche la luna ha senso malinconico
della caducit delluomo e delleternit della natura.

FRIEDRICH GOTTLIEB KLOPSTOCK 1724-1803


Cre un nuovo linguaggio e stile e un nuovo culto del poeta il quale non era pi il servile
delle corti, ma aveva una sua dignit di vate ispirato da Dio e, pi tardi, bardo della
propria nazione. La grandezza di Klopstock nel suo sentirsi grande. Amicizia col
Redentore come amicizia tra due poeti di pari grado: Klopstock suscita nel cuore
dellamico lettore quel senso dimmortalit che il Redentore suscita nel cuore dei cristiani
 Klopstock si sente capo ideale delle capanne dellamicizia, che diventa scuola poetica.
Klopstock sa cantare solo la propria ispirazione, non offre nulla di tangibile, ma solo
esercitazioni ed invocazioni. Klopstock amava vivere in mezzo alla natura, si rifiutava di
poetare ad ore fisse ed osservava e confrontava donne con ideale dellamata. Bisogno
dimmortalit personale. Per 30 anni fu capo poetico della Germania (oppositore di
Federico II) ma fu incapace di maturarsi, si ostin a restare giovane e immaturo fino alla
vecchiaia.
VITA
Studi a Jena e poi a Lipsia, dove pubblic i primi tre canti del Messias (1748), che
ebbero un successo grandioso. Accett poi un posto di precettore a Langensalza, anche
per stare vicino alla cugina Sophie, che avrebbe cantato col nome di Fanny. Sperando di
poterla sposare, si innamor molto pi seriamente di Meta Moller, che conobbe nel 1751.
Sensibilissima e colta, seppe veramente diventare la stimolatrice della poesia di
Klopstock. Mor nel 1758. I tentativi di Klopstock di farsi riconoscere poeta della nazione
da Federico II furono vani, quindi trov un mecenate capace di comprenderlo fuori della
Germania, Federico V di Danimarca. La Danimarca aveva conservato meglio della
Germania lantica tradizione poetica e mitologica dei germani, alla quale Klopstock fu
attratto. Qui concluse il Messias. Si stabil poi ad Amburgo, dove rimase fino alla sua
morte. In Germania la sua gloria era allapogeo.
LA LIRICA
E caratterizzata da sacro entusiasmo e sacra solennit. Adotta strofe greche. I culmini
sono rappresentati da tre odi: An meine Freunde, Der Zrchersee, Die Frhlingsfeier.
Riprende molti suoi temi prediletti: amicizia, vocazione poetica, amore, religione, patria.

An meine Freunde
inizia con immagini di figure mitologiche. Poi ode celebrazione letteraria  enumera i
grandi poeti di tutte le et, alla fine celebrazione del vate, la consacrazione di una nuova
poesia cristiana e tedesca. Invocazione finale dellet delloro. Il poetare e lamore sono
mossi in lui sempre da un bisogno di rigenerazione, dimmortalit. Klopstock si sente
giudice e messia, creatore di rigenerazione e dimmortalit. Klopstock non invoca muse
cristiane n Spirito Santo, ma la sua anima immortale.

Der Zrchersee
celebrazione del culto sentimentale delle amicizie poetiche. Abolisce ogni distanza tra
amici vecchi e nuovi, poeti tedeschi e svizzeri. Sovrappone bellezza delle cose create dalla
natura e la gioiosa bellezza del volto che ripensa il creato  spirituale bellezza. Al volto
gioioso sovrappone la dea Gioia.

Die Frhlingsfeier
metro pi libero. E rivoluzionario per ripudio di qualsiasi schema metrico e per aderenza
del ritmo al sentimento. Metro pindarico, lirismo religioso sispira ai salmi. Si divide
nettamente in due parti:
13

I- poeta non vuole pi gettarsi nelloceano infinito dei mondi creati da Dio, vuole adorarlo
in una solo goccia dacqua. Terra una goccia al cospetto di Dio, come verme una
goccia al cospetto delluomo. Il verme (=uomo) non fu creato per essere distrutto, un
bel verme, colorato e luminoso. La decisione nelle mani del Signore.
II- uomo teme di ridursi a polvere che vento pu spazzar via. Vento = Dio  Giudice.
Tempesta = Giudizio universale
Illesa rimasta la capanna in mezzo al bosco in fiamme, illesa e larcobaleno annuncia il
patto damore tra Dio e gli uomini.
POESIE PATRIOTTICHE E POLITICHE
Celebra Enrico VI contro Federico II. Sovrappone i germani ai greci, i tedeschi ai francesi
e inglesi. Klopstock odia gli stranieri perch teme che essi non amino i tedeschi.

Der Messias
1748-73: crea stile poetico nuovo, attingendo dalla Bibbia e rinnovando lo stile biblico.
Poema in esametri classici e venti canti. I primi dieci sono dedicati alla passione di Cristo,
gli altri dieci alla sua risurrezione, ascensione e glorificazione nel giorno del giudizio
universale. Crea continuo gioco dazioni e reazioni, tra forma e sentimento che
convergono per brevi attimi per poi divergere. Lesametro classico dominato da vigorosi
accenti irregolari, da brusche interruzioni e da lunghe pause, la vera creazione poetica
di Klopstock il verso rappresenta visioni della potenza divina nel cosmo. Klopstock non
cre genere poetico nuovo, ma trasfer in poesia le forme della Passione in forma
doratorio musicale. La narrazione manca quasi del tutto, mancano personaggi epici,
apostoli e fedeli contemplano il sacrificio di Cristo come lo contempla il poeta con i suoi
lettori. Per Klopstock la redenzione superiore alla creazione perch ricrea il mondo in
una bellezza definitiva, perfetta. Nelluniverso rinnovato non c pi posto per linferno.
Concedendo il perdono di Dio ad un solo demonio, ad Abbadone, sinceramente pentito
del suo peccato, Klopstock annulla linferno e concep una rivoluzionaria azione poetica.
Accanto al Klopstock patetico vi un Klopstock bucolico e intimista che canta lansia di
morte e la speranza di rinnovamento dellanima individuale (insorti, beati, angeli
messaggeri che aiutano peccatori a rinascere). Il Messias il poema della redentrice
amicizia serafica e della redenzione compiuta dallamico dellanima. Klopstock crea
paesaggio della risurrezione in cui oscurit si ritrae. Il pietismo culmina poeticamente nel
Messias (perch poema della rinascita dellanima). Epos dominato da tre sentimenti:
1. Terrore del giudizio che si avvicina
2. Felicit del peccatore e del demonio che hanno ottenuto perdono
3. Contemplazione della natura rinnovata
La passione, morte e risurrezione di Cristo fu composto dopo  difetti strutturali.
Il protagonista non Cristo che redime lumanit ma luomo che spera e ottiene la
redenzione. Klopstock esalta le azioni dellanima che contano pi delle azioni realmente
eseguite. Klopstock incapace di caratterizzare i personaggi.
I Canto: Dio
II Canto: inferno. Klopstock non rende credibili le figure demoniache perch non ci crede:
assurdi sono i demoni perch assurda la loro fede. Essi non credono in Dio perch sono
stati ingannati da Satana, il solo che conosce verit divina. Klopstock credeva
nellillimitata validit della redenzione da non poter pi credere nella validit dellinferno.
III Canto: terra con Apostoli e fedeli. Amicizia tra uomo e suo angelo custode --> culto
serafico dellamicizia.
I DRAMMI RELIGIOSI

Der Tod Adams:


completa il Messias. Tratta il presupposto della redenzione: il peccato originale e la sua
punizione.
I DRAMMI PATRIOTTICI
Scritti per ripristinare il teatro germanico preistorico mai esistito, portano sulla scena i
guerrieri e i bardi.

Hermanns Schlacht
(la morte di Arminio): dallalto del monte sacro i canti e le preghiere dei vati e sacerdoti
accompagnano fasi della battaglia che si svolge dietro le quinte  azioni dellanima.
Klopstock non riesce a concepire protagonista come attivo.

14

Die deutsche Gelehrtenrepublik


(la repubblica tedesca degli eruditi): trattato. Afferma la libert della poesia. Presupposto
del trattato lindipendenza della repubblica degli eruditi da qualsiasi forma di Stato 
dissidio tra politica e cultura.
Crea nuovo linguaggio e stile, caratterizzati da senso di grandiosit e nuovo culto del
poeta  vate ispirato da Dio.
GOTTHOLD EPHRAIM LESSING 1729-1781
Lanima pi virile del 700 tedesco. La lotta per la verit sacra ed il solo scopo degno
delluomo, il solo modo per dimostrare la gratitudine a Dio per il suo dono supremo, la
ragione. Illuminismo volto sempre allazione. Andava sempre alla ricerca di nemici per
affermare il diritto e il dovere della lotta per la verit, il diritto e il dovere della polemica
 contro intolleranza e tirannia intellettuale. Lotta della borghesia contro il feudalesimo e
clero. Lott per conservare la propria indipendenza morale, rifiut di dedicarsi alla
teologia. Lotta incessante per affermare valori morali e sociali delluomo. Decisione di
conoscere per esperienza diretta il mondo, solo conoscendo il mondo pot conoscere
veramente se stesso. Ripudio per introspezione della sua et che aveva per presupposto
il disprezzo del mondo. Non vi residuo pietistico in lui, pensava alla morte il meno
possibile. Vede nella fantasia una minaccia ai diritti della ragione. La sua ispirazione
nellardore della sua lotta per la verit. Un pregio/difetto il suo laconismo. Vi un
sentimento ineffabile  amore del vero e dellumanit.
VITA
proveniva da una famiglia di pastori, ed anche lui sarebbe dovuto diventarlo.
Universit di Lipsia: inizi gli studi di teologia, per poi passare alla medicina. Fu un
periodo di libertinaggio, viveva in compagnia di attori e scriveva per il teatro.
Berlino: rinuncia definitiva agli studi universitari, conobbe Voltaire ed ebbe con lui
molte piacevoli conversazioni. Voltaire ebbe il merito di indirizzare Lessing verso una
pi esatta valutazione di Shakespeare, di cui poi si sarebbe servito per combattere la
tragedia francese in genere, in particolare quella di Voltaire - Miss Sara Sampson
Nel 1755 divent precettore a Lipsia ma cominci a frequentare degli ufficiali
prussiani e questo gli cost il posto. Inizi a lavorare per un generale prussiano

Minna
Entra al servizio da un regnante, il duca Ferdinando di Wolfenbttel, che lo volle
legare a s come bibliotecario con uno stipendio da fame. Sono anni di tirannia,
scrisse lEmilia Galotti, la sua vendetta poetica.
1775 Viaggio in Italia, ne rimase affascinato.
PERIODO DI LIPSIA
COMMEDIE LIPSIENSI
Le sei commedie giovanili rappresentate a Lipsia tra il 1748 e il 1750 mostrano che
Lessing stava imparando a fare teatro, servendosi di figure e situazioni gi
abbondantemente sfruttate.
Trov la propria vera via per la prima volta nelle Fabeln, 1759, trenta composizioni ed
ognuna un piccolo capolavoro.
Miss Sara Sampson
1755: introduce in Germania dramma borghese lagrimeggiante. Ammirazione della
borghesia tedesca fu per inconsapevole compassione che essa provava per se medesima
ascoltando per la prima volta dramma borghese. Sentiva il proprio valore e si sentiva
degna di sostituire sul palco la tragedia classica, sentiva anche problema della propria
posizione non ancora riconosciuta dalla classe dei dominatori  Sara rispecchia profondo
disagio. E una tragica storia di famiglia. Il vero dramma non si svolge tra seduttore e
sedotta, ma tra padre e figlia, tra chi rappresenta il principio dellautorit del passato e
chi si sottratta a quellautorit pur sempre venerata come sola autorit valida. Lei
accetta morte come pena meritata, sola e possibile liberazione da vita che ormai
incapace di vivere. Latteggiamento sempre fermo delleroina conseguenza del suo
fermissimo pentimento, incominciata la maturazione del personaggio lessinghiano a
personalit morale. Lessing non volle comporre una tragedia damore, ma volle mostrare
le dolorose conseguenze di una colpa e la crisi morale che essa non pu non suscitare.
Sara non aveva avuto la fortuna dessere stata educata dalla madre, il suo seduttore fu

15

introdotto in casa dal padre stesso, il quale gli doveva molta gratitudine; anche per
questo motivo la stima di Sara si cambi poi in amore. Tutto sarebbe nei canoni del
primo 700 se Mellefont non si fosse comportato da libertino e lei da donna di saldi
principi morali. Sara persegue un solo scopo: ottenere il matrimonio che la riabiliti di
fronte a Dio e al padre. Con un uomo come Mellefont, Sara non potrebbe non essere
infelice, lui non vuol essere legato dal matrimonio, ma sa di non desiderare una libert
maggiore di quella che Sara certamente gli lascerebbe. Mellefont non passionale, ma
solo debole, indeciso e vile. Favorisce degli incontri tra Sara e la sua amante Marwood,
figura satanica. E Marwood che uccide Sara, con il veleno destinato a Mellefont e lui si
trafigge con il pugnale che da lei era destinato a Sara.

Doktor Faust
(3 frammenti): progetto mai realizzato. Rivela eroismo dellardore giovanile degli eroi
lessinghiani e rivela lincapacit di infrangere i limiti dellilluminismo. Il Faust illuminista
dovrebbe essere alla fine salvato perch lo sforzo di conseguire verit il pi nobile per
uomo  novit rivoluzionaria. Lessing era tanto convinto di redimere il suo eroe che non
riusc a concepirlo colpevole per commettere una colpa. Faust dovrebbe agire, ma
troppo uno scienziato puro.

Minna von Barnhelm


1763: scritta al termine della guerra dei sette anni, la commedia rompe con tradizione
sassone per attingere dalla cruda realt della guerra. E la storia di una damigella sassone
che, a guerra terminata, si reca a Berlino per ritrovare il fidanzato Tellheim, maggiore
dellesercito prussiano, il quale non crede di avere il diritto di sposarla, essendo accusato
di essersi lasciato corrompere dai rappresentanti di una citt sassone occupata dai
prussiani, mentre in realt aveva concesso ai rappresentanti un generoso prestito. La
commedia mostra come Minna apprenda per vari gradi, la storia del processo e come
induca con uno stratagemma al matrimonio il fidanzato, che alla fine riabilitato da
Federico II. La Germania dellimmediato dopoguerra vi si rispecchia con tutti i suoi
complessi problemi. Lessing seppe presentare da buon tedesco, al pubblico di tutta la
Germania, la realt tedesca con tutti i contrasti che vi erano nella situazione politica e
negli animi.
Unit di tempo, luogo, azione, cinque atti (un solo giorno, in un albergo berlinese).
LESSING CRITICO E POLEMISTA
Esercitare la critica letteraria, per lui significava fare pubbliche dichiarazioni di
appartenere ad un indirizzo e screditare, con velenose insinuazioni, gli appartenenti ad
indirizzi opposti. Gode del proprio trionfo e di poter esercitare larma della ragione senza
mai dar tregua allavversario. Concede tutta la sua fede a ci che verr dimostrato con
luso rigoroso della ragione.

Laokoon oder ber die Grenzen der Malerei und Poesie


1766: incompiuto. Riesamina le leggi del passato per liberarle dalle false interpretazioni e
crea una nuova spiritualit  dinamica, rivolta a riabilitare lazione, elemento essenziale
dogni vera poesia. La sua estetica del teatro. Opera bifronte  esalta la staticit delle
arti figurative e il dinamismo della poesia. Scultura greca perfetta perch immobile, ma
la vera bellezza la poesia perch azione e movimento. E ammirato da Winckelmann.
Larte del passato era troppo statica e per lavvenire non avrebbe potuto che essere
dinamica. Nel Laokoon traccia netto confine tra poesia (spazio e tempo) e arti figurative
(spazio). Trascura poesie che imitano moti dellanima e natura. Scultore deve scegliere
momento dellazione (il momento ideale, il pi bello)  come scultore deve evitare
azioni, poeta deve evitare descrizioni o, se ne inserisce nel racconto, deve trasformale in
azioni. Nello stesso tempo per, la sua poesia statica, perch evita di portare sulla
scena gli eroi nei momenti in cui non riescono a dominarsi. Linsegnamento di Lessing fu
decisivo per tutto il classicismo tedesco.

Hamburgische Dramaturgie
1767-69 (drammaturgia dAmburgo): raccolta di recensioni dedicate allo studio del
dramma, che rappresenta azione nella sua concreta immediatezza. Riafferma limportanza
dellazione, riduce le tre unit ad una, lazione. Attacca tragedia francese del passato ma
apprezza dramma e commedia francese della sua et. Non un libro antifrancese ma
antiaccademico. Alla fine costata fallimento della sua idea di creare teatro nazionale per
tedeschi perch la borghesia amburghese era abituata ad altri spettacoli teatrali.
Dallesigenza dellazione unitaria nella tragedia deriva lesigenza delleffetto unitario che la
16

tragedia deve produrre sullo spettatore. Lessing analizza i due sentimenti che la tragedia
produce secondo Aristotele, il terrore e la compassione, e si sforza di ridurre il terrore ad
una specie di compassione, onde provare che leffetto purificatore della tragedia uno e
indivisibile, come una e indivisibile deve essere lazione. E una polemica a favore di un
teatro pi moderno.

Emilia Galotti
1772: tragedia antitirannica in cinque atti, in prosa. Porta sulla scena intrighi di corte di
un principato italiano con tiranno che era nullit sul piano politico europeo  equivale a
miseria politica e sociale di tutta la Germania, divisa e dominata da piccoli e meschini
tiranni. Elimina scene episodiche per non inceppare azione  semplifica il dramma.
Ricompare il terzetto di Sara, la donna virtuosa, il libertino vile e malvagio e la donna
fatale dominata dalla passione e dalla volont di vendetta. Emilia non ama il principe di
Guastalla, ma non ama neppure il fidanzato. Quando questi ucciso dai sicari e lei
prigioniera del principe nel suo villino, vuol restare fedele al ricordo del fidanzato e resiste
alla seduzione del principe, ma avverte in s il pericolo che listinto possa prendere il
sopravvento sulla volont morale e si fa uccidere dal padre, perch la sua volont
appartenga per sempre a se stessa. Il principe un debole, la figura meno felice il
padre che quando si trova di fronte ad uninevitabile scelta (uccidere il principe o la
figlia), si lascia troppo facilmente convincere dalla figlia. Dietro il principe di Guastalla
satireggiato il duca di Wolfenbttel.

17

SCRITTI TEOLOGICI
Negli scritti teologici, Lessing si vide costretto a giocare dastuzia, svelano e velando
insieme i suoi pensieri, nascondendosi dietro lincognito e le figure del passato. Riabilita
eretici reali o supposti perch per lui eretico uomo che aveva voluto vedere con i propri
occhi, si trattava solo di stabilire se avesse o no la vista buona. Si preoccupa di
combattere la confusione tra fede e ragione 

Die Erziehung des Menschengeschlechtes


(educazione del genere umano), aforismi (100). Idea della cultura dellanima intesa
come ininterrotto processo dautoeducazione e deducazione del prossimo. La funzione
educatrice limitata a Dio, che commisur ogni rivelazione al grado dintelligenza che
aveva una determinata parte dumanit in un determinato momento.
Antico testamento  monoteismo
Nuovo testamento  immortalit dellanima (ha superato lantico)
Arriver il terzo vangelo.
Lo scopo assegnato da Dio ad ogni singolo individuo la perfezione, ma leducazione
dellumanit non pu compiersi in un individuo solo  preesistenza dellanima e
metempsicosi. Nella filosofia speculativa lopinione pi antica la pi probabile perch si
presentata subito al buon senso delluomo. Nellultimo anno della sua vita, Lessing fece
esplicita confessione di panteismo.

Nathan der Weise


1779: poema drammatico sulla tolleranza. Fiaba pedagogica intorno allassunto
fondamentale della fratellanza universale. La sua pi grande vittoria morale e poetica
laver saputo imporre al dramma un persistente tono tanto cordialmente e serenamente
umano. Lessing riprende la parabola boccaccesca dei tre anelli, scopre che la Terrasanta,
luogo in cui le tre religioni monoteistiche convivevano da secoli, il luogo ideale per il
suo dramma, intorno alla parabola costruisce un intreccio. La tolleranza universale ed il
suo ideale presupposto, la fratellanza universale, sono esemplificate in tre grandi scene
simmetriche: nel II atto si parlano e si comprendono umanamente Nathan ed il giovane
templario, nel III Nathan ed il sultano e nel IV il sultano ed il templario. I buoni ed i nobili
che sono fratelli nello spirito si riscoprono fratelli carnali. Le tre religioni si affratellano alla
fine nella religione della tolleranza universale, per cui tutti i buoni sono figli di un solo
Padre. LOriente diventa un paese da fiaba, il paese in cui le razze e le religioni
sincontrano e si riconciliano per sempre. Lessing nel Nathan giudica i cristiani pi
severamente dei maomettani e degli ebrei perch sono meno umani e meno educati allo
spirito della fratellanza. Maomettani ed ebrei convivono pacificamente in Terrasanta, i
cristiani vi giungono per portare la guerra agli uni e agli altri. Dramma illuministico, ma in
primo luogo umano. (trama pag. 241 II, 1). Nathan sempre attivo, tanto attivo che
non riusciamo subito a comprendere bene il suo carattere. Egli attivo soprattutto per
non dover parlare di s, per non dover pensare alle tremende esperienze che hanno
formato il suo carattere, facendo di lui un saggio. La sua saggezza solo bont attiva
che, per essere efficace, deve sempre essere prudente. Egli racconta la sua tragica storia
ad un fraticello, un personaggio secondario: Nathan acquista di colpo una statura
gigantesca, perch collocato accanto ad un fraticello inattivo e accomodante  scena
principale, la pi intensamente drammatica. La scena madre del racconto il racconto
della parabola dei tre anelli, che Nathan fa al sultano: il padre moribondo (Dio) da un
anello a ciascuno dei suoi tre figli (religione monoteistica), ma uno solo vero. Non
importa quale sia, limportante che tutti gli uomini agiscano secondo quella particolare
rivelazione, che sono convinti di aver avuta da Dio e che quindi agiscano in modo da
rendersi degni dessere eredi del vero anello, cio degni figli di Dio.
CHRISTOPH MARTIN WIELAND 1733-1813
Poeta piacevole e fluido, superficiale fantasia ma riproduttiva. Curioso, fine, vivacit
psicologica. Incapacit di approfondire i contrasti della sua anima e della sua et. Con lui
si rompe con pietismo (1764-65) perch gi nelle sue prime storielle mitologiche mette in
ridicolo religione e virt. Wieland scrisse soprattutto biografie pedagogiche, spesso in
forma greca e francese, dei viaggi distruzione, scrisse opere dialogiche ed epistolari, che
si valgono di figure e idee dellantichit e diffonde unantica e sempre valida saggezza di
vita. Segue soprattutto Cervantes e Ariosto e Sterne. Rimane per residuo di passato
18

religioso di cui non seppe liberarsi, da qui la sua incapacit di dare una piena
giustificazione ad istinto sensuale. Wieland riabilita listinto  sano perch conforme alla
natura. Primo poeta del 700 che si pone il problema della sensualit (desidero di trovare
equilibro tra virt e piacere, la molla principale della sua opera). La ragione non deve
negare i diritti dei sensi, purch sappia affermare il proprio predominio imponendo
allinnamorato una prova morale, la pazienza. Lui degno della vera felicit amorosa solo
se, vincendo ogni tentazione in un periodo di prova, dimostra che il suo amore non un
capriccio passeggero. Invece di condannare sensualit e amore, Wieland volle
comprenderli nella loro realt psicologica. Nessuno prima di lui aveva detto che vi era
realt dellistinto  amore nella sua pienezza.
Piacere faunesco di dire s allistinto  grottesche figure bestiali
Fantasia platonica  irrigidimento innaturale della vita  innamorati sono statue di
marmo.
Gli eroi sono doppi:
- Bestia e statua
- Eroina bionda o mora
- Eroina cristiana o pagana
- Donna-anima o donna-corpo
Leroe riconquista lunit quando scopre che le due donne diverse da lui amate sono in
realt una sola, leroe rinasce nella pienezza dellamore, spirituale e sensuale.
Culto dellamicizia: rivoluzionario  amico corruttore, un conoscitore della realt che ha
il compito di aprire gli occhi alleroe e pu essere anche un amico vecchio.
Fantasia  dono concesso al suo ingegno dagli di.
Del rococ ha gusto colorito.
Metrica spontanea e facile.
Forme duttili e musicali.
Wieland educ i suoi connazionali a leggere bene e di tutto  tradusse classici greci e
latini, Shakespeare, favole orientali. Wieland nel suo intimo rimane illuminista ma i suoi
bersagli sono entusiasmo mistico, fanatismo religioso, pedanteria di scienziati e teologi.
VITA
figlio di un parroco di campagna ed educato nello spirito del pietismo pi rigoroso. Am
Sophie, sua cugina di 2 grado, per tutta la vita ed alla fine spos una donna da lei
indicata. Si rec a Zurigo, dove fu segretario di cancelleria dal 1760 al 1769. Si spos nel
1765 e fu padre esemplare. Cominci a frequentare il salotto letterario di Sophie e del
marito e questo ambiente lo stacc dalla religione e dalla poesia religiosa. Nel 1772 si
stabil a Weimar quale educatore dei principi. Divenne poi intimo di Goethe. Continu
lattivit letteraria specialmente come traduttore, rifacitore ed editore.

Musarion oder die Philosophie der Grazien


1768: Musarion, etera ateniese, conosce lamore nella sua pienezza e le contraddizioni
dellamore che nella sua anima, assetata di nobilt e di letizia, si risolvono in sempre
nuove armonie beatificanti. Uno spirito darmonia anima anche il racconto, piacevolmente
discorsivo. Musarion pretende dallinnamorato un amore sincero e duraturo e gli impone
un sacrificio, perch si meriti la felicit. Troppo stanca dellamore piagnucoloso di
Phanias, si concede unavventura e lui fa lo stesso. Per effetto di quellesperienza i due si
ritrovano, si perdonano e trovano un amore completo. La capanna dove si svolge lo
scenario non pi la capanna dellamicizia perch non vi pi posto per il terzo amico.

Le Grazie
1770: sei idilli. Le brevi parti svolte in versi sono seguite da discussioni e divagazioni in
prosa. La mitologia diventa viva perch messa sempre garbatamente in dubbio.

Die Geschichte des Agathon


1766-67: il primo Entwicklungsroman del 700. Lautore rappresenta nellevoluzione
delleroe la propria evoluzione e ne racconta le singole fasi mentre le vive ancora o le ha
appena superate. Ogni nuova redazione aggiunge elementi nuovi alla redazione primitiva.
Lautore non riesce a dominare artisticamente i problemi che lo torturavano durante la
composizione delle parti. E inevitabile che il romanzo sia incompiuto. Il I libro la storia
segreta della sua anima, ci riporta ai diari introspettivi del 700. Nel romanzo psicologico,
fu inserito pi tardi il romanzo politico, la storia di Agathon fu cio ripresa da un angolo
visuale nuovo, come storia delleducazione di un giovane destinato a diventare capo di
una repubblica democratica. LAgathon era il primo romanzo che avesse un vero e ricco
19

contenuto psicologico ed un alto livello culturale. Educato nel santuario di Delphi,


Agathon crede di essere un favorito degli di. Nella giovane Psyche gli si rivela lessenza
pura della sua anima. Psyche una proiezione dellanima di lui, non per nulla essa appare
in abiti maschili. Psyche si scoprir poi sorella di Agathon. Catturato dai pirati e venduto
come schiavo al sofista Hippias, diventa suo allievo e amico, ma rifiuta con sdegno la sua
filosofia materialistica basata sullatomismo e sulledonismo. Hippias, per convincerlo, lo
fa sedurre dalla bella Danae. I due sinnamorano, ma quando Agathon scopre che lei lha
sedotto per scommessa ed era gi stata con molti altri, fugge. Se fosse stata educata a
Delphi, Danae sarebbe divenuta una Psyche e Psyche non avrebbe resistito al fascino di
Agathon, se i loro colloqui notturni non fossero stati interrotti dalla sacerdotessa. Quindi
Danae = Psyche. Psyche si sposa con lamico di Agathon e Danae torna purificata. Qual
la soluzione di questo amore doppio e uno? Le due donne diventano amiche e sorelle.
Agathon comprende di non essere ancora abbastanza forte per reprimere, secondo il
desiderio di Danae, la propria passione e parte per un lungo viaggio, da cui ritorna quasi
vecchio e ormai compiutamente sicuro di saper dominare la sua sempre viva passione.

Oberon
1780: poema cavalleresco in dodici canti e ottave, che rifonde in modo molto originale il
romanzo medievale francese Huon de Bordeaux e la storia shakespeariana di Oberon e
Titania, per farne una grande opera poetica tutta basata sul motivo della prova damore.
I due innamorati devono conoscere le responsabilit indivisibili dallamore e il poeta ce li
rappresenta come innamorati ma anche come genitori. La colpa consiste nel non saper
reggere alla wielandiana prova damore, lattesa. Allinizio del poema il vecchio scudiero
che da anni vive da eremita sul Libano, riconosce nel giovane Hon il figlio del suo
padrone. Il giovane crede nella Provvidenza divina, nelleternit del suo amore e nei
sogni. Sconfigge tutti perch ci crede. Lepos ha unarmonia particolare, definita classica
per la persistenza di una scherzosa, commossa e fragile giocondit che ne costituisce il
segreto incanto. Hon deve superare molti ostacoli e riceve molti doni soprannaturali
(spada fatata, corno magico ). La sua fede nei sogni sempre premiata, come potr
sposare la bella che ha ammirato in sogno? Leroe deve superare ancora delle prove, fino
ad unirsi con lamata.
Dopo lOberon, lattivit di Wieland si limit a rifacimenti pi o meno originali.
JOHANN JOACHIM WINCKELMANN 1717-68
Esalta valori plastici della scultura greca che rappresenta lideale corpo umano in sua
insuperabile perfezione. Esaltazione della corporeit delluomo. Condanna barocco e
rococ, esalta forme naturali e armoniose dellarte greca. La bellezza universale-umana si
contrappone al bello caratteristico del 700. Il gusto neoclassico supernazionale condanna
vari stili caratteristici come nazionali o popolari. Arte greca: fusione di grazia e dignit,
equilibrio morale e perfetto autodominio. Il bello esemplare, purificandosi dal
"caratteristico" e dagli ingredienti estranei, giunge allimmutabile verit dellanima umana.
Al sentimento amorfo dei pietisti con Winckelmann si contrappone la forma vuota.
Europa, dominata da presentimento di tragici sconvolgimenti, era pervasa da desiderio di
serenit contemplativa e accarezzava con nostalgia il mito della serenit greca. In
Germania diventa anche serenit religiosa. Winckelmann non si preoccupava di definire
lessenza della bellezza ma si limita ad ammirare e descrivere le opere belle. Egli insiste
sul concetto di arte come imitazione della bellezza, ma questo in pratica port solo alla
meccanica riproduzione.
Winckelmann fu il primo tedesco che divenne europeo.
LA GRECOFILIA SETTECENTESCA
Le scoperte archeologiche del 700 rinnovarono a fondo le idee sulla scultura e
architettura greca. I lettori del 700 non sentivano le passioni selvagge dei greci e di
Omero, il culto greco si combin con aspirazioni politiche del 700  purezza dellarte
greca sentita come austera sobriet repubblicana. Somiglianza tra struttura politica
della Grecia antica e Germania del 700. Grecia era paese dai molti staterelli uniti solo da
vincoli culturali e spirituali. Il tedesco del 700 poteva credersi il greco dellavvenire
(somiglianze linguistiche), Prussia era la nuova Sparta.

20

Il greco fu introdotto come materia obbligatoria nel nuovo ginnasio umanistico e,


nell800, dalla Prussia si diffuse in tutta Europa. Vi era, nella grecofilia tedesca, una punta
antiromana e anticattolica, che venne portata avanti da Voss.

LO "HAIN" DI GOTTINGA
Memori dellinsegnamento di Klopstock, nel 1772 lo fondarono alcuni giovani poeti. Fu
una nuova Arcadia settecentesca con un fresco sentimentalismo che aderiva a genuino
spirito popolare. Vari membri erano figli del popolo, alla fondazione parteciparono Voss e
Hlty e, idealmente, Brger e Claudius. Il contatto col popolo implicava presa di posizione
per problemi sociali e concreto contatto con la terra  nasce nuovo senso di terrestrit
nel considerare i problemi della vita e della morte. La morte non pi sentita come
necessario presupposto dellimmortalit, ma si afferma come una realt a s stante, in cui
si esaurisce lesistenza individuale.
I membri dello Hain assunsero klopstockianamente nomi pseudo germanici, facevano
giuramento deterna amicizia, forte unit del gruppo. Avevano il loro padre spirituale in
Klopstock, ma solo apparentemente perch coltivarono la canzone popolare, la ballata e
lidillio popolare, e non imitarono coerentemente la severa ode di Klopstock.
JOHANN HEINRICH VOSS 1751-1826
Capo del gruppo. Figlio di un servo della gleba, esaltatore della libert del popolo e
nemico dei nobili. Con i suoi idilli, il popolo semplice entra nella letteratura. Buon
traduttore di versi latini e greci. Nella sua poesia coesistenza di classicismo e illuminismo.
La capanna non pi simbolo della pace, ma diviene ci che in realt  la triste
condizione del contadino in balia dei capricci del padrone e che pu essere anche
incendiata. La capanna non pi il simbolo della pace ma della realt tristissima del
contadino. Il contadino si limita invano a chiedere desser lasciato in pace, per vivere la
sua dura vita  ribellione sociale non si stacca da settecentesco idillio della natura. Non
concepisce una vita poeticamente pi bella di quella del parroco o maestro di campagna
 trasforma la parrocchia in unideale capanna poetica.

Trinklied fr Freie
1774 (brindisi per i liberi): attacchi contro i principi che violentano le fidanzate dei
contadini e danno ai propri cani il pane tolto ai poveri.

Die Pferdeknechte
1775 (gli staffieri): la storia di un misero contadino che deve mantenere il fratello, il
quale fu arruolato per forza nellesercito prussiano e reso invalido dai tartari. Il contadino
dovrebbe acquistare col frutto del suo lavoro, il diritto di sposarsi e la propria libert
personale, ma poich deve lavorare anche per il fratello, sa che non potr mai diventare
libero e deve anche temere che i figli malvagi del conte gli incendino la capanna. Il
contadino sa che sono stati visti degli spettri e spera che puniscano il suo padrone 
nasce un equivoco: da una parte gli spettri conservano la loro originaria funzione
vampirica, nutrendosi di sangue e lacrime, che possono essere solo quelli dei contadini,
dallaltra parte lunica tenue speranza che il contadino riesca ancora a concepire che gli
spiriti siano ministri della giustizia divina.
LUDWIG HLTY 1748-76
Considerato il creatore della ballata vera e propria, cio quella non parodistica. Per suo
presentimento della morte precoce, nasce grande amore per la vita. Le sue due pi
famose ballate:

Adelstand und Rschen


Die Nonne (la monaca)
Narrano la storia di una contadina e una monaca sedotte da un cavaliere. La contadina
muore e il suo spirito fa suicidare il seduttore, la monaca uccide il cavaliere e ogni notte
deve ripetere lo stesso atto  selvaggia passionalit, ma non sono vere e proprie ballate
perch manca il dialogo, anima della ballata popolare genuina.
MATTHIAS CLAUDIUS 1740-1815
Prosa schietta, popolaresca e ingenua, con tono dimesso e antilluministica. Tutta la sua
lirica si compendia esemplarmente nella canzone
21

Der Mond ist aufgegangen


( sorta la luna): la luna non la convenzionale amica poetica, ma illumina il paesaggio
dellanima suscitando un crepuscolare desiderio di riposo che anche sentimento della
comune caducit e fralezza umana.

Der Mensch
vita fugace delluomo che nasce e muore misteriosamente.
Aveva una rivista, Der Wadsbeckerbote (il messaggero di W.) che diffuse in vari strati
una cultura cristianomorale e una prosa schietta, popolaresca ed ingenua. Sulla rivista
scriveva osservazioni sulla vita e la cultura.
In fondo alla sua prudente e bonaria perplessit vi era sempre il pensiero della morte.
GOTTFRIED AUGUST BRGER 1747-94
Ballata composta in strofe drammatiche e rapide, fluide e sonore.

Leonore
movimento travolgente e frenetico che corrisponde alla selvaggia passionalit delleroina.
Tutto vita in questa ballata intensamente vissuta da una figlia del popolo e perci uno
scatenarsi delementarit e forze demoniache. Siamo in pieno Sturm und Drang. Giunge
alle radici della genuina poesia popolare e la potenzia con senso del macabro e tragicit.
In varie leggende slave le lacrime della sposa, che attende il ritorno del fidanzato e ne
ignora ancora la morte, attirano il morto dalla tomba e ne fanno una specie di vampiro.
Brger racconta la storia di uneroina passionale, che dalla propria passionalit portata
al libertinaggio, alla disperazione e alla bestemmia. La cavalcata notturna fonde
perfettamente la tradizione popolare e lelemento brgeriano: Leonore segue fiduciosa il
fidanzato, ha inizio cos una folle corsa verso lignoto, verso la tomba gi aperta. Il tono
selvaggio rafforzato dalle onomatopee e dalle interiezioni che giungono a riempire interi
versi.
Fra le poesie amorose di Brger spiccano due elegie dedicate a Molly, vi poi anche un
Brger coltissimo, grande maestro della forma, maestro specialmente del sonetto. Queste
due parti sono in contrasto.
Volume II, tomo secondo
JOHANN GEORG HAMANN 1730-88
Vero nume tutelare degli Strmer. Fallito nella vita pratica e negli studi, cerc conforto
nella lettura della Bibbia, da cui si sent illuminato  rinascita  irrompe inazionalismo
nella letteratura tedesca.
Hamann convinto della nullit della ragione umana e dellinadeguatezza della parola
umana.
Linguaggio umano < -- > linguaggio della Bibbia
(razionale)
(il solo adeguato ad esprimere la verit di Dio perch pi che
razionale)
Il vero effetto della sua rinascita la giustificazione dellinazionale e dellistinto, ammirati
da lui nellanima umana e nellarte. Hamann guarda verso il passato perch odia
razionalismo, per tornare a teologia cristocentrica. Riconcilia antitesi uomo-Dio. Esalta
una superiore certezza ispirata da Dio e rivaluta come fede ogni forma di sentimento
oscuro. Polemica contro illuministi  si considera profeta ispirato da Dio e rivaluta come
pi che nazionale il proprio linguaggio, che era inazionale e incapace di esprimersi con
chiarezza. Elemento divino anche nel linguaggio umano se linguaggio di un genio  il
genio sempre religioso perch ispirato da Dio e Spirito Santo, ma genio pu anche
avere proprio centro in s e quindi proprio linguaggio. Problema teologico diventa
problema linguistico  novit.
La superiore certezza profetica attribuita anche ai grandi poeti (Shakespeare, Omero)
Il genio, ignaro delle leggi, non giustificato in quanto anticipatore profetico delle leggi,
esaltato per quella sua ignoranza che considerata condizione necessaria di qualsiasi
opera geniale. In questa differenza Lessing-Hamann si attua il passaggio da illuminismo a
Sturm und Drang.
Le sue opere sono in prosa cabalistica (metafore, formule, profezie, simboli il culto del
genio sfocia in un oscuro culto del demoniaco). La sua ambizione far rivivere e parlare
22

le grandi figure del passato, facendole risorgere (per la prima volta nella letteratura
tedesca la resurrezione non si compie per opera di Dio ma delluomo). Risuscita i geni del
passato perch si sente genio lui stesso.

Sokratische Denkwndigkeiten
1759 (memorabili socratici): Hamann si ritrova identificandosi con Socrate. Ci gli
permette dessere cristiano e greco, teologo ed esteta ad un tempo. Socrate era venerato
dagli illuministi perch fondatore del razionalismo, Hamann ne fa anticipatore di Cristo.
Socrate e Cristo = martiri della verit  polemica antilluministica.

23

JOHANN WOLFGANG GOETHE 1749-1832


Ha rappresentato di s molte sue figure (quasi sempre demoniache), ma in ognuna solo
una parte di s. (Werther, Wanderer, Prometeo, Faust).
Goethe inazionale  passione
- saggio, equilibrato  saggezza
 Si conciliano e potenziano a vicenda. Molte circostanze favorevoli allo sviluppo di un
genio. Favorito degli di, ma anche loro vittima: condannato a vivere la comune
condizione umana su un piano tanto alto da sembrare inumano. Spesso divinizzato dagli
amici, spesso li tratta in modo indifferente o si diverte a giocare con loro, coi loro
sentimenti. La seduzione il suo vero elemento di vita  bisogno di affascinare ed
essere affascinato  attiva e passiva. Il poeta non am mai donne indegne e tutte seppe
rendere degne di s, la seduzione stessa era per lui un modo di educare la sensibilit e la
nobilt dellamata e di educare con ci se stesso, conformandosi alla sensibilit ed alla
nobilt delle molte anime belle che egli seppe dappertutto trovare o creare. Anche la
pedagogia attiva e passiva, come la seduzione. La passione cosmica dominio e
conoscenza della natura  nelle sue ricerche scopre che la superiore saggezza della vita
la conciliazione di dinamismo e staticit, dazione e contemplazione. La vita sentita
come lotta e la lotta come parte integrante di una misteriosa armonia che non risolve i
contrasti, ma essa la feconda interferenza di forze opposte. Goethe fu il vero e proprio
creatore dello Sturm und Drang. I contemporanei amarono Goethe del Gtz e Werther,
ma non capirono il Goethe classico post-Italia per:
- Sua opposizione mentale al pietismo ed esaltazione della natura e non di Dio.
- Ammiratore di Napoleone.
Quindi i tedeschi videro in Schiller, poeta della libert, i loro ideali e giudicarono Goethe
troppo realista.

GIOVINEZZA STURM UND DRANG


FORMAZIONE DEL GIOVANE GOETHE:
- Infanzia felice
- 15 anni: crisi morale  implicato in processo per truffa, i suoi amici vengono puniti,
lui trattato con riguardo  rivelazione dellingiustizia sociale
- Lipsia: sperimenta la frivolezza rococ
- Torna a Francoforte (1768)  ammalato gravemente  lettura di libri magici e
cabalistici e si avvicina al pietismo.
LIPSIA
Scrive poesie raccolte in

Das Buch Annette


-

Teoria: il poeta canta solo quando anima mossa da una reale esperienza vissuta
Poesie gioconde
Essenza della sua volubilit estetico-erotica: poeta non vede la bellezza terrena, ama
solo lamore e loggetto del suo amore solo unimmagine
- Tema: lotta tra sensibilit e virt. Goethe sente il richiamo dei sensi, ma venera la
donna in cui, nel momento in cui sta per cedere, fa appello alla generosit dellamato
chiedendogli dessere forte per lei.
FRANCOFORTE

Neue Lieder
(poesie): La poesia un abbandonarsi ad un irreale fantasticare (SCHWRMEN) e un
armonioso fondersi dei pi contrastati affetti (SCHMELZEN). Natura tutta sfumature.
Commedie giovanili in versi alessandrini
- Die Laune des Verliebten, 1767 (i capricci dellinnamorato): analisi in veste personale
dellipocondria che torturava Goethe troppo volubile amatore.
- Die Mitschuldigen, 1768 (i co-rei): accusa della societ corrotta. Il principale
colpevole il giovane e ricco libertino, del quale Goethe scruta la bassezza morale
per mettere con ci a nudo un aspetto di s medesimo.

IL QUINQUENNIO GENIALE 1770-1775


Dopo la guarigione:
24

1770-71 Strasburgo
(studi di giurisprudenza). Discepolo di Herder. Amici: Lenz, Stilling. Ambiente: culto
del Medioevo e germanico, in opposizione al gusto di imitare i francesi  germi dello
Sturm und Drang. Movimento di rivalutazione del passato tedesco sorto in una citt
che era stata annessa alla Francia, con un entroterra prevalentemente tedesco
(campagna <-> citt). Primo contatto con la natura alsaziana (maestosa e dolce). Si
sente, dopo una dura malattia, rinato in mezzo alla natura  nuova passionalit
vigorosa in cui natura e amore sono una cosa sola.

Maifest
1771: la prima delle sue grandi poesie. Metro da canzone popolare spontanea. Canta
lalba, celebra la natura.

Von deutscher Baukunst


(intorno allarchitettura tedesca): saggio ispirato dal duomo di Strasburgo. Encomio
allarte tedesca del passato perch davvero popolare e quindi geniale perch
conforme al genio tedesco  nellarchitettura gotica, apparentemente caotica,
nascosta organica unit  UNO-TUTTO.

Zum Shakespeare-Tag
1771: discorso composto per celebrare Shakespeare, che viene definito il pi grande
viandante dellumanit, cio il suo pi grande genio. Il suo teatro
RARITTENKASTEN  caleidoscopio che rappresenta linfinita, confusa variet della
vita, nella quale si manifesta per una misteriosa unit, ordine. Shakespeare sa
cogliere lorganicit della vita e scopre quel punto nascosto, in cui la volont
individuale collide col corso necessario della storia e si rivela volont illusoria. Quindi
anche Shakespeare ha concezione UNO-TUTTO.

Gtz von Berlichingen


la prima delle sue grandi opere. Fonde Shakespeare e arte gotico-dreriana in una
figura medievale dal pugno di ferro e dramma storico. Forma cronachista, presenta
ampio, vivace e colorito affresco di figure ed episodi storici (nel 500). In mezzo c il
protagonista. Cerca di fare Rarittenkasten, ma fallisce perch non c rapporto vero
tra Gtz e la sua et. Rappresenta lo sfacelo della Germania medievale, che il pi
grande dramma della storia tedesca. Allultimo cavaliere si oppongono i principi
secolari ed ecclesiastici. La sua storia una serie dassedi e prigionie da lui subite.
Incapace di inserirsi nella realt politica, in punto di morte si rimette, pietisticamente,
alla volont di Dio per ritrovare la pace dellanima  involontaria dichiarazione di
fallimento. Gtz non ha antagonista degno di lui, ha amico volubile che
lincarnazione del Goethe pi debole che ammira fermezza di Gtz soprattutto perch
non la possiede. Da amico diventa nemico  deve tradirlo per provare a se stesso
dessere forte come Gtz e non quel debole che .  Ricalca il rapporto GoetheShakespeare.
Il sentimento goethiano della genialit nasce da esperienza personale  scoperta del
demoniaco in s e nella natura. La sostanza del suo Sturm und Drang nei grandi
momenti debbrezza lirica in cui sperimenta il demoniaco delle forze della natura e il
demoniaco che sente fremere nella sua anima  identit UNO-TUTTO  genio e
natura diventano una cosa sola. La sua lirica strmeriana tempestosa e potente 
nasce figura del viandante  in mezzo allo scatenarsi degli elementi, avverte la forza
misteriosa del proprio genio che lo incoraggia e protegge. Il Goethe viandante non
ancora sicuro di essere un genio. Pi tardi il genio sidentifica in modo pi
consapevole con viandante e si oppone alla capanna  viandante spinto dal suo
genio a peregrinare perch escluso dalla realt della capanna che non accetta come
valida.
Capanna = ideale religioso e sociale del passato, focolare domestico. Viandante anela
alla capanna (non pietistica) ma non riesce o non vuole conquistarla  carattere
irreligioso  ciclo lirico originale: inni del viandante, Prometheus e Ganymed. Ogni
poesia svolge un tema diverso e nuovo. Poesie dal ritmo libero. La vita (vista come
moto irrazionale e irrefrenabile) sentita come viaggio, moto che non si arresta
perch non pu mai giungere n conoscere la meta. Realizza UNO-TUTTO.
TUTTO = vita come caotica molteplicit.
Viaggio = espressione simbolica della vita.
25

Der Wanderer
1772 (uno degli inni): dinanzi agli occhi del viandante nordico che scorge dei ruderi
classici, risorge dimprovviso lantichit classica animata dal proprio genio, che il
genio della natura stessa, la quale perennemente rinasce dalle proprie rovine. Genio
della natura e antichit si manifestano anche in popolana felice che abita in mezzo ai
ruderi di cui ignora storia e valore.
Viandante  natura ostile allarte perch la distrugge
Donna  natura e arte sono la capanna protettrice della sua famiglia.

26

1771 Francoforte
anni pi drammatici e intensi della sua vita, sono gli anni strmeriani. Inizia la
carriera davvocato, ospita amici, partecipa a discussioni letterarie, si reca spesso a
Darmstadt e a Wetzlar ( nuovo amore)  viandante. Simpone lavoro poetico
intenso e metodico, impara tecnica compositiva e stilistica, linguaggio e metrica. Si
sente in grado di plasmare figure  Titano.
Werther  enorme successo. Si sente destinato a regnare sulla vita sociale e politica,
ha una missione poetica e non si pu conciliare con matrimonio.
Entro Goethe viandante nasce titano, scopre di essere un genio e davere in s quella
forza che cercava in natura.

Prometheus
1773: due atti di progettata tragedia e un grandioso inno. Il titano rifiuta la proposta
degli di di spartire con loro il cielo, perch non vuole avere nulla in comune con loro,
non si cura del cielo, vuole la terra per la quale sta creando una nuova e felice
umanit fatta a sua immagine. Gli uomini da lui creati (e non da Giove) devono
riconoscere che non hanno bisogno degli di ma gli di hanno bisogno di loro. Gli di
vivono solo perch gli uomini, non ancora abbastanza forti, credono davere bisogno
del cielo e nutrono con tributi e preghiere gli di che senza gli umani tributi non
avrebbero di che vivere.

Die Leiden des jungen Werthers


1774: crea nuovo genere di romanzo passionale. E un romanzo psicologico ambiguo
 Goethe lascia parlare il suo eroe per ascoltarle e osservarlo. Mette a nudo gli
equivoci della sua et e vi fa cascare anche il lettore. Werther il Goethe degli anni
di Lipsia, che aveva tante meravigliose qualit ma non riesce ancora ad esplicarle.
Ormai Goethe si sente superiore al dilettante e ne fa unanalisi precisa. Come ama
Werther? Dilettante di tutti i sentimenti, sincero e insincero, ha bisogno di emozioni
sempre nuove. Werther non ama lamata ma lamore stesso e vuole che gli riempia
tutta lesistenza, anche se lo conduce al suicidio. Goethe capovolge il triangolo
filadelfico e ne fa un virtuale triangolo delladulterio: Werther amico di Alberto,
perch gi ama Lotte, ma lo tradisce insediando Lotte e sinnamora di Lotte perch
lei gi fidanzata. Werther viandante tenta di entrare nella capanna di Alberto e
Lotte, ma poi la distrugge, distruggendo quel senso religioso di gioia della vita. La
tragedia di Lotte, donna nobile e pura, ma troppo sensibile, sfiorata dalla torbida
passione di un uomo egoista per debolezza morale, che la rende per sempre infelice.

An Schwager Kronos
1774 (allauriga Cronos): inno in cui viandante e titano sono fusi. Poeta attraversa la
vita su carrozza. Il vecchio cocchiere il tempo e il destino, sembra troppo lento al
giovane che vorrebbe che andasse pi veloce.
Il Goethe carnevalesco del 1773-75 sfoga i suoi momenti di buon umore e malumore
in commedie satiriche in stile H. Sachs e Rarittenkasten: rappresenta vita come
grottesco teatro di burattini in cui figure pi diverse sono gettate alla rinfusa, solo per
offrire spettacolo variopinto e suscitare vitalit irrefrenabile nello spettatore.
1775 Weimar
Quando parte per Weimar gi pronto lUrfaust. Si sviluppa dal bisogno di progredire
allinfinito e di abbracciarlo. Figura di Faust lo accompagn per tutta la vita. Dunit si
pu parlare solo nel senso di un progressivo farsi dellunit e che questo farsi si
compia in parte per sviluppo organico (in maniera poetica) e in parte per addizioni
meccaniche (in maniera impoetica).
Fasi del processo evolutivo:
- Urfaust, 1775
- Addizioni
- Frammento 1790
- Faust, I parte
- Faust, II parte
Lunit della tragedia nellunit del protagonista nel progressivo evolversi e
maturarsi di Faust che da titano che anela al dominio delluniverso, diventa saggio e
uomo dazione che riconosce i limiti umani ed esigenze della realt e nella realt
sinserisce per esplicare le proprie energie in attivit volte a concreti scopi terrestri.
27

Faust tragedia, non del fallimento titanico, ma dellimpotenza titanica, di uno spirito
che non riesce ad esplicare nella realt limitata, quelle illimitate energie che sente
fremere in s (come Goethe in Germania). Faust non realizza lUNO-TUTTO, IOUNIVERSO, micro e macrocosmo, ma vari mondi monadici, circoscritti e chiusi.
Urfaust pag. 386 II, 2
Urfaust
L'Urfaust, bisogna isolarlo rigorosamente dalle aggiunte posteriori. Indubbiamente molti
particolari, che saranno svolti nel Faust, si trovano gi embrionalmente nell'Urfaust. Fra
l'Urfaust ed il Faust vi sono varie gravi, ineliminabili contraddizioni. L'Urfaust fu in molte
scene sostanzialmente rifatto; in parte fu indubbiamente peggiorato. Pur nella sua
frammentariet, essa in complesso pi omogeneo e soprattutto pi vigoroso della
redazione posteriore. Mancano ancora le scene fra Dio e Mefistofele e quella del patto,
manca la scena del magico ringiovanimento, mancano soprattutto gli stupendi squarci
lirici. Il Faust della prima redazione non parla ancora dello Streben o almeno non ne parla
esplicitamente la storia del sapiente che, sperimentata la vanit della scienza troppo
astratta, si d alla magia per conoscere le forze vive della natura perennemente giovane,
diventa storia ideale della generazione strmeriana che si libera dall'illuminismo sentito
ormai come peso morto e si tuffa con disperato ardore, con gioia frenetica nell'esperienza
della vita. Mefistofele il rovescio di Faust-Goethe, ma anche un altro aspetto di Goethe
medesimo, quel Goethe che si sceglieva tanto volentieri amici esperti, energici e
spregiudicati che facessero da contrappeso alla sua eccessiva volubilit fantastica, quel
Goethe realista fino al cinismo, anche per la sua predilezione del linguaggio sbloccato ed
osceno. Perci Mefistofele solo in parte si adatta al ruolo del demonio nel senso della
leggenda cristiana del patto infernale. Il nucleo del dramma del mago costituito dal
grande monologo iniziale e dalla scena potente dell'evocazione dello spirito della terra. La
figura di Faust, scolpita con vigore stupefacente, di una grandiosit lineare e pura ed
nello stesso tempo di un'enigmatica, tenebrosa complessit. Nella sua anima compressa
dalla vita misera e innaturale, a cui si condannato per amore del sapere e forse anche
per desiderio di sovrumana potenza, vi il bisogno di una pura libert spirituale e la sete
di godimenti sconosciuti, un desiderio generoso di sacrificarsi per l'umanit ed un quasi
inumano disprezzo del volgo che non comprende suoi slanci. Una ferma fiducia nella
propria vocazione e nella propria forza o piuttosto una risolutezza disperata di attuare la
propria missione e di esplicare la propria forza. Fiducia e risolutezza pi soltanto le
tragiche esperienze dell'amore fanno vacillare, quando il titano, schiacciato dal rimorso e
in preda alla disperazione, si riconoscer un uomo e si confesser uomo abbandonato da
Dio. Pi enigmatico Mefistofele, un diavolo diversissimi al da dagli altri diavoli mai
apparsi prima e dopo di lui, un diavolo che solo Goethe poteva immaginare. Il dramma
dello scienziato fu fuso con la tragedia d'amore, che costituisce un blocco a s.
Seducendo Gretchen, Faust profana l'etica borghese e, con essa, la tradizione religiosa
del passato nel nome della sua rivoluzionaria ed incerta fede immanentista. La tragedia
d'amore acquista quindi una dimensione irreale. Il presupposto della tragedia il ripudio
del cristianesimo inteso come sacra moralit consacrata dalla tradizione, e anche
l'affermazione del panteismo inteso anche come libertinaggio sensuale. Per Faust il
bisogno di possedere una giovane donna anche bisogno di ringiovanire nella natura,
come il suo bisogno di profanare l'anima di una creatura che vive tutta nella tradizione
religiosa e sociale del passato, anche bisogno di combattere quella tradizione. Dette
inizio al Faust senza un progetto stabilito, soltanto spinto da un bisogno di rappresentare
una figura a lui cara. L'UNO ed il TUTTO, lanima di Faust e il mondo, pi che fusi, sono
sempre contrapposti in virt della tecnica del caleidoscopio: si potenziano e si
distruggono a vicenda. La nascosta legge strutturale che domina nella disposizione delle
scene e nello sviluppo dei motivi, il principio delle opposizioni polari per cui ogni cosa
presentata com o come appare in quel momento e subito dopo presentata da un
aspetto diverso e opposto, sicch lanima si manifesta rifrangendosi negli aspetti sempre
diversi e contrastanti della realt esteriore, la quale proprio per ci ha sempre un
carattere almeno in parte illusorio o illusionistico  geniale impostazione in cui il poeta
il mago e anche Mefistofele.
La figura del mago: lUrfaust si esaurisce rapidamente nella prima scena, la redazione
definitiva far seguire altri monologhi di Faust e i suoi dialoghi con Mefistofele. Faust ha
in s il primo Mefistofele fin dall'inizio del dramma, e non ha quindi bisogno di
28

rappresentarlo. Goethe sembra essersi prefisso di era rappresentare nel dramma del
mago la sua duplicit.
Il mondo rappresentato come un Rarittenkasten: non solo lanima, anche il mondo
stesso uno spettacolo caleidoscopico. All'universo concepit nellUrfaust come Caos
privo di unit e di legami, Goethe sostituir nel Faust per vari gradi un universo che, se
non organico, cerca di rendersi tale: entro il mondo in cui si svolge il dramma di Faust
sar rappresentata una serie quasi ininterrotta di mondi creati da Faust o da Mefistofele,
ma anche da Goethe stesso.
Psicologia di Mefistofele: la figura pi complessa e pi originale del dramma. Talora
sembra piccola nella sua meschinit morale ed invece terribilmente grande, pur
rivelandosi alla fine sostanzialmente e irrimediabilmente piccolo. Mefistofele schernisce
l'uomo, ma lo schernisce con ira, e cos riconosce la propria inferiorit di schernitore.
il tradizionale e leggendario povero diavolo, destinato ad essere alla fine sempre
beffato, non tanto in senso teologico e morale, per cui la virt in definitiva non pu non
trionfare, quanto in un senso anti illuministico: la ragione non pu non negare se
stessa. Nega la sublimit umana, ma compie sforzi ostinati per distruggerla e con ci la
riconosce. Di tale duplicit, che lo rende temibile e meschino ad un tempo, il diavolo
soffre. Il diavolo conoscere le piccole miserie che lentamente uccidono all'entusiasmo
pi nobile. Egli non ha il diritto di farsi paladino della vita, perch conosce solo una
lascivia senile e sterile. Un vero confronto tra Mefistofele e Faust, vi solo nella breve
discussione sulla falsa testimonianza che Faust dovrebbe deporre per far credere che il
marito di Marta sia morto.
La tragedia di Gretchen: donna forte e insieme fragile, come le principali grandi figure
femminili di Goethe, radicata nel proprio senso morale, che anche in lei si fatto pura
sensitivit che la rende innocentemente partecipe del mondo e delle oscure forze
demoniache. Non facile per Faust sedurre Gretchen. La tragedia di Gretchen ha anche
un aspetto sociale, e una vera e propria tragedia strmeriana delle insopprimibile
barriere sociali. Gretchen appartiene alla piccola borghesia, non pu portare in pubblico
i gioielli trovati nella sua camera, tratta con eccessivo rispetto il cavaliere che invece le
d subito del tu. Gretchen pu concepire solo l'amore santificato dal matrimonio,
l'impossibilit del matrimonio tra un cavaliere e una modesta borghese conseguenza
di due diverse e opposte concezioni religiose. La tragedia di Gretchen svela il proprio
vero significato solo se intesa come tragedia del conflitto tra passione e religione.
Mentre Faust rimane sospeso tra Mefistofele e Gretchen senza riuscire a scegliere, lei
nel momento decisivo non ha un attimo di esitazione: sa che deve scegliere tra il bene e
il male e respinge Faust. Faust seduttore Goethe viandante e del viandante ci
presenta un aspetto nuovo, quello perverso: si sente spinto a distruggere la capanna
dell'amore e la capanna del passato, perch non capace di possederle, non capace
di vivervi stabilmente.
[ Sturm und Drang ]

MATURITA - CLASSICISMO
PRIMO PERIODO
1775 Weimar per diventare educatore di Karl August. La collaborazione dur 50 anni
(affari di Stato, educare regnante, disciplinare le sue passioni). Weimar diventa
capitale culturale della Germania.
1775-76 scarso di opere poetiche per grosso carico di lavoro. Ma furono importanti
per evoluzione della sua poesia  trasformano anima demoniaca e appassionata in
anima contemplatrice della propria passionalit, grazie ad amore con Charlotte von
Stein. Svolta decisiva si ha con la sua ascesa invernale sul Brocken (1777). Continua
la divinizzazione della natura  religione della natura si ribella alla cristiana.
A Charlotte:

An den Mond
Charlotte pensava a suicidio perch infelice per non riuscire a rendere felice lamato
 nella poesia nasce senso di beatitudine per contemplazione della felicit e infelicit
del passato. Goethe si rappresenta come viandante che sa che la sua via quella
della solitudine e contemplazione, lunica che pu dare la vera felicit.
Le due ballate:
29

Erlknig, 1782
Der Fischer, 1778.
I due temi pi frequenti della mitologia naturalistica e delle ballate popolari, la
selvaggia cavalcata notturna e la forza funesta dell'acqua trovano la loro forma
artistica pi compiuta. Erlknig si ispira a un fatto realmente avvenuto, alla morte di
un bambino ammalato, che il padre, attraversando di notte un bosco, aveva portato
invano dal medico, si svolge su un piano triplice e unico. Tra il padre e il figlio
s'intrecciano le parole che il re degli elfi rivolge al bambino, o che il bambino crede di
udire. Tutto bilanciato tra mito e allucinazione. Il padre d una spiegazione
realistica. In Der Fischer l'acqua attira il pescatore perch specchio della natura
intera e insieme specchio del volto umano, dell'anima umana, la quale riconosce la
propria duplicit. Nellacqua si riflettere il mondo superiore del cielo e il mondo
interiore dell'anima. L'eterna rugiada sar per il pescatore la morte, ma questa morte
sentita da Goethe anche come vita eterna o come eterna rigenerazione.
Si dedica allo studio della natura, si stacca da SCHWRMEREI, diventa risoluto
anticristiano per reazione antipietistica, e spinoziano per effetto di approfondimento
scientifico della propria innata visione della natura.

Grenzen der Menschheit


1778 (limiti dellumano): inno in cui uomo non osa pi misurarsi con gli di perch ha
trovato il proprio centro nellautolimitazione, si sente inserito nella vita del cosmo e
partecipe ad una specie dimmortalit.

Das Gttliche
1783 (il divino): uomo che da una voce superiore si sente indotto ad aiutare il
prossimo e a ricercare il vero, sa dessere superiore alla natura che cieca e
insensibile. Inno esalta il divino che essenza della nobilt delluomo. Domanda
insoluta: gli di esistono veramente e parlano attraverso coscienza delluomo o gli di
sono solo proiezione antropomorfa? Per risolvere dualismo degli di  Iphgenie auf
Tauris  ci sono di antichi collocati sullo stesso piano amorale dei titani.
Rappresentano, come i titani, il cieco istinto naturale, la violenza e linganno e non la
forza disinteressata del bene.
Charlotte mitig gli ardori titanici di Goethe e gli permise di trovare un compromesso
tra cristianesimo morale e la sua religione della natura  la vera religione , come la
cristiana, della bont imposta dalla coscienza. Questa voce istinto, fatta di natura.
SECONDO PERIODO
1786 Viaggio in Italia (due anni): sogno dellinfanzia, stanco per troppo lavoro,
scoppio violento della vitalit mortificata da passione per donna intimamente frigida.
In Italia:
- Acquista pi profondo senso della realt oggettiva dellarte
- Conosce serenit dellanima che avrebbe conservato per tutta la vita
- La realt gli si manifest nella materia pi nobile e solida, nel marmo dei
monumenti dellantichit
- Il clima atmosferico non pi la tempesta ma una misteriosa luminosit senza
fondo e luce spirituale  limpido paesaggio mediterraneo.
Tornando in Germania non fu mai pi veramente felice. I suoi contemporanei non gli
perdonarono le elegie romane e veneziane.

Rmische Elegien, 1795


Venezianische Epigramme, 1790.
Le Elegien in distici elegiaci e libert metrica. Per la prima volta l'amore non estasi
o passione demoniaca, ma gioia dei sensi pura, perch priva di ogni sentimento del
peccato. Furono scritte dopo il ritorno a Weimar, quando Goethe aveva gi trovato la
giovane fiorista che l'aristocrazia scherniva. I Venezianische Epigramme furono scritti
in un periodo di malumori, durante i tre mesi del 1790 che Goethe pass a Venezia
attendendo il ritorno della duchessa Anna Amalia, che avrebbe dovuto ricondurre a
Weimar.
I drammi classici

Iphigenie auf Tauris


1787: dramma in endecasillabi sciolti, concluso in Italia. Ifigenia, nobile
sacerdotessa della purezza, che trova pietisticamente pieno appagamento in s.
Re Toante rinuncia a far arrestare e uccidere Oreste perch Ifigenia ha rinunciato
30

ad una menzogna con cui avrebbe potuto salvare il fratello e questi, per volere di
lei, ha rinunciato a ricorrere alle armi contro il re. Rappresenta mostruose figure
titaniche sullo sfondo, ma sono fugate dal puro spirito di umanesimo filadelfico.
Di tale umorismo fu maestra a Goethe, Charlotte. Rappresentando s e l'amata
nella storia di un fratello e di una sorella, Goethe ruppe una tradizione tirannica,
quella della pi profonda e tenace illusione poetica del suo secolo, la tradizione
dell'amore solo frutto dell'affetto filadelfico. La purificazione si compie in tre
anime. Il dramma limitato a cinque figure, si svolge nel giro di poche ore e
nello stesso luogo. Povero di azione la sola opera sostanzialmente classica di
Goethe. Il pregio dell'opera nella interiorizzazione degli eventi. Destinata ad
essere sgozzata sull'altare di Diana, Ifigenia viene salvata dalla dea per essere
sua sacerdotessa nella lontana Tauride. Ifigenia sembra talora un'ombra che vive
soltanto nella speranza di ritornare in Grecia, in realt donna dalla personalit
compiuta e vigorosa. Ifigenia sacerdotessa degli di olimpici. Il dramma il
contrasto tra gli di antichi, che pretendevano sangue umano e mandavano sulla
terra solo maledizione, e gli di nuovi, dai quali scende sull'umanit solo
benedizione, poich la loro unica legge che l'uomo sia sempre benefico verso
gli altri uomini. Diana una dea antica. Il ritorno in Grecia nasconde il vero
risultato dell'azione d'Ifigenia, la creazioni di un nuovo mondo. Ifigenia non libera
solo il fratello e Toante, ma la Grecia intera dal tragico fardello di un passato
inumano. Il dramma rappresenta la purificazione che si compie in tre personaggi,
tentati e vittoriosi sulla tentazione in modo diverso e pur uguale. (Pag. 507).
L'opera, tradizionalmente definita greca, rivela invece una sensibilit tutta
cristiana e moderna.

Torquato Tasso
1790: Tasso un Werther potenziato, la consapevolezza che egli ha della propria
genialit, lo pone in un conflitto irresolubile con le esigenze della convivenza
sociale e con l'etichetta di corte. Di fronte a Tasso, incapace di uscire dalla
propria soggettivit, il rappresentante del realismo, Antonio Montecatino,
cortigiano perfetto nel senso rinascimentale della parola. Tasso, giustamente e
smisuratamente colpito dal duca per il suo smisurato orgoglio, si riconcilia alla
fine con Antonio e spera di trovare in lui un'ancora di salvezza. Il Tasso ancor
pi povero d'azione, rappresenta il difficile processo di agguagliamento tra il
pietismo sentimentalizzato e il culto della genialit nell'ambiente della corte,
Weimar, che si pone con le particolari esigenze concrete della realt sociale e
politica. Nel triangolo formato da Eleonora d'Este (da lui amata), Tasso e Antonio,
i rapporti sono imprecisi, falsi, o falsificati, sicch il dramma deve restare
incompiuto. Mentre l'Iphigenie il dramma delle tentazioni superate, il Tasso
quello delle tentazioni di fronte a cui il protagonista si rivela troppo debole. Tasso
non soltanto un passionale che non si domina, un ipocondriaco che ha la
forza di analizzare s e gli altri, inganna involontariamente e anche
volontariamente s e gli altri. Con Antonio, Goethe contrappone al suo eroe
idealista o egoista per la prima volta un antagonista che non gli inferiore e
forse lo supera. Tasso e Antonio vorrebbero ma non possono diventare veri
amici, ma sono nemici solo perch la natura non fece di loro un uomo solo.
All'azione quasi mancante si sostituisce la vita di corte, cio il dialogo inteso come
forma di convivenza sociale e dovere sociale.

Egmont
1788: dramma in prosa che svolge il tema del pericolo insito nelle forze demoniache
dogni personalit geniale della storia. Egmont dramma del titano apolitico
destinato a soccombere nel suo urto con le forze politiche. E dramma di un popolo
che sta col suo eroe.
TERZO PERIODO
Tornato a Weimar sisola. I tedeschi non seppero comprendere il suo classicismo e lui
non seppe comunicarlo. Si aggiunge dissidio politico (dopo il Congresso di Vienna,
diventa paladino del legittimismo monarchico), il suo matrimonio con Christiane Vulpis e
la perdita di Charlotte.
Nel 1791-93 scrive tre commedie satiriche di scarso valore, per sfogare malumori e
attaccare rappresentanti corrotti dellancient regime e i fautori della Rivoluzione:
31

Reineke Fuchs
1794 (la volpe renana): re Leone e altri animali sono la corte  simboleggiano i
difetti degli uomini, limmoralit, la violenza e la frode. Sempre tale rester il mondo.

Hermann und Dorothea


1797: poema idillico. I due hanno compostezza e nobilt, figure equilibrate e sane,
non sfiorate da passioni  plasticit greca, sullo sfondo della vita pacifica vi la
minaccia della guerra. Figlio delloste benestante sinnamora di profuga e lei lo segue.
Hermann la sola anima bella maschile di Goethe. Le due figure sono statuarie e
vive.

Wilhelm Meisters theatralische Sendung


(la missione teatrale di ): romanzo iniziato prima del viaggio italiano, narra
esperienze di giovane borghese che entra in compagnia dattori vagabondi

Wilhelm Meisters Lehrjahre


1796 (anni di noviziato di ): lo completa. Entwichlungsromane. La storia del
protagonista si allarga progressivamente fino a diventare quadro di tutta let
goethiana. Alla fine Wilhelm, conosciuta la realt della vita, rinuncia al suo sogno
(teatro) per diventare uomo attivo, utile alla societ. Alla fine si scopre che tutta la
sua esistenza fu predisposta da membri di unassociazione Der Turm , i quali gli
consegnano libro con la sua storia  romanzo nel romanzo.
- Vasta sintesi del 700 tedesco;
- Der Turm lutopia in cui Goethe si rifugi quando comprese limpossibilit di
trasformare le condizioni economiche-sociali di Weimar.
- Romanzo UNO-TUTTO  abbraccia vari mondi sociali diversi, ben chiusi ma
anche collegati
- Ricca galleria di personaggi
- Mignon e larpista (vecchio) cantano la loro anima  molte poesie inserite nel
romanzo
- Wilhelm accompagn Goethe per la vita, quasi come Faust. Tra le tre redazioni,
Goethe matura e Wilhelm rimane giovane.
- Nel corso del romanzo di Wilhelm incontra una lunga serie di realisti. Si fanno
sempre pi frequenti gli incontri apparentemente casuali con personaggi
misteriosi, i membri della Torre.
Le due figure italiane e romantiche: Mignon e l'arpista. Si sentono attratti da
Wilhelm, che li pu comprendere, e non dai realisti, che non li comprenderanno
mai. Wilhelm, per aiutarli deve imparare ad agire realisticamente. Il realismo di
Wilhelm nasce proprio dal fascino che esercitano su di lui l'irreale e il patologico.
L'intreccio romanzesco non originale n convincente, ma risulta di scarsa
importanza. Mignon rappresenta in realt un problema pi per Goethe che per il
suo eroe, essa figurazione del genio poetico e il genio poetico inconciliabile
con le esigenze della vita sociale.

Unterhaltungen deutscher Ausgewanderten


1795 (trattenimenti demigrati tedeschi): cornice di sei novelle, introduce in Germania
genere della novella classica italiana e francese (oggettiva nella caratterizzazione dei
personaggi e finale a sorpresa).
Creato il tipo della novella tedesca, la romantizz nel Mrchen  fiaba simbolica con
realismo magico, tema politico-sociale. E la fiaba per definizione. Cos scrisse Ballade
e Novelle, tutte trattano il problema della Restaurazione, ma lo risolvono eludendolo,
cio sul piano fiabesco e non reale.

Faust, Ein Fragment


1790: arricchisce soprattutto di due scene nuove lUrfaust, quella della cucina della
strega e selva e antro.

Faust, der Tragdie erster Teil


1808: la redazione definitiva della prima parte del Faust (1808) arricchita di nuove
scene che approfondiscono il dramma psicologico di Faust. La prospettiva sinnalza
fino al cielo. evidente lo sforzo di completare le parti gi svolte e creare una
struttura organica. Tutto disposto entro una cornice che abbraccia terra, cielo e
inferno, tale funzione ha anche il triplice prologo, il prologo sul palcoscenico in
particolare, che riassume quanto vi di nuovo nel Faust. Il Faust rimane il dramma
del genio demiurgico. Il Faust caratterizzato dallo Streben, inteso come senso
32

d'impazienza e irrequietezza. Faust per natura un impaziente, un ansioso incapace


di fissare l'attimo fuggente. Egli posseduto dal demone dell'azione. Lo Streben
non tanto vera e propria attivit, ma realismo demoniaco, spesso accompagnato o
generato dall'ansia. Il dinamismo faustiano, si manifesta con alla creazione e la
distruzione magica dei mondi. L'UNO, pur incapace di generare da s il TUTTO, si
rivela come UNO-diverso-da-s. Molteplici, sottili fili collegano i mondi grandi e
piccoli, reali e fantasmagorici, ognuno dei quali sta in un implicito rapporto di
causalit, o di parallelismo, o di antitesi, con gli altri mondi, pur non essendo altro
che un loro diverso aspetto, tanto che il dramma stesso sembra vivo. Il mondo di
Faust un mondo creato da Dio (prologo nel cielo), prima ancora un mondo
predisposto e ordinato dai commedianti (prologo sul palcoscenico) e in prima linea
un mondo di lontane fantasie giovanili richiamate in vita da un poeta non pi
giovane (dedica in ottave). La rappresentazione di tanti mondi monadici, questa
particolare atmosfera, costituisce loriginalit artistica del Faust.
QUARTO PERIODO
Il classicismo tedesco inteso come il periodo di collaborazione Goethe-Schiller, 17941805. Classicismo tedesco sorse in epoca in cui la Germania politica era a livello basso e
quasi per miracolo sorse Weimar. Di fronte alla vagheggiata Grecia classica, la Germania
diventa terra desilio. Schiller e Goethe combatterono con gli epigrammi Xenien tutte le
mediocrit della letteratura del loro tempo. La rivista Propylen si propose di formare la
cultura in senso classicistico. Goethe riteneva di dover imporre alla poesia i canoni della
scultura perch credeva che la plasticit fosse lesigenza dogni forma darte. Goethe si
sforza di identificare le sue tendenze artistiche con i risultati delle sue ricerche scientifiche
 nelle piante e animali aveva studiato la formazione della variet che ubbidisce alla
legge  ogni essere vivente dispone di una certa forza con cui pu trasformarsi e
perfezionarsi, ma solo entro i limiti fissati dalla natura  libert e necessit devono
armonizzarsi anche nella vita morale e nellarte che una coincidenza della libert
fantastica e della legge formale della misura. Lideale forma greca del corpo umano
risultato di evoluzione organica con legge di natura. Le opere pi classiche di Goethe
sono prima dellincontro con Schiller. Dopo il viaggio in Italia  scarsa produttivit;
grazie a Schiller rinasce ispirazione. Tragedie greche poco felici e incompiute: Achilleis,
1799; Helena, 1800; Die natrliche Tochter, 1803: prima parte di una progettata trilogia.
In Francia, Eugenia la sola ad avere il nome, gli altri sono indicati con categorie sociali.
[ Romanticismo ]

VECCHIAIA EPILOGO DELLETA CLASSICO-ROMANTICA


Sisol a Weimar, trasformandosi nel mito di se stesso. La sua ultima arte caratterizzata
da involuzione e gusto ermetico. Autocitazioni, arte narcisistica, temi sempre pi solenni,
forme sempre pi rigide.
1805 morte di Schiller
1806 catastrofe di Jena.
Profonda crisi: coscienza del suo declino, della vanit del suo amore per la giovane
Minna, disagio per la sua personalit che permane, ma i tempi cambiano. Ci volle nuova
passione per far rinascere la lirica. Parallelamente allisolamento crebbe la sua fama
europea.

Pandora
1808: dramma. Riprende il frammento del Prometheus che si era interrotto alla scena tra
lui e Pandora, dallangolo visuale del fratello Epimeteo, che vive nella contemplazione
della felicit perduta del passato data dallamore di Pandora. Goethe rappresenta ora la
generazione dei figli, dei giovani. Se i vecchi vivono solo nel rimpianto, i giovani scontano
le loro colpe con sacrificio rigeneratore: purificarsi nellacqua e nel fuoco  rinnovano
ciclo eterno dellesistenza. Ritorno da caos a ordine. Nei figli riposta la speranza che i
padri non seppero realizzare.

Die Wahlverwandtschaften
1809 (le affinit elettive): romanzo tragico psicologico, il pi profondo della letteratura
tedesca. Tratta in chiave apparentemente scientifica il conflitto istinto/dovere. La
passione risponde a leggi naturali, come quelle della chimica che regolano le
combinazioni degli elementi affini. Il romanzo riprende lo schema settecentesco delle due
33

coppie male assortite: un uomo che ubbidisce soltanto ai propri impulsi affettivi,
sinnamora di una donna tutta purissima, misteriosa sensitivit e ne ricambiato, un
uomo che segue soltanto la ragione sinnamora di una donna che segue soltanto la
ragione e ne riamato, ma luomo tutto impulso irrazionale ha gi sposato, senza vero o
profondo amore, la donna tutta ragione e nessuno dei quattro pu legarsi col vincolo
matrimoniale allanima gemella, cui legato da unirresistibile attrazione naturale. I due
protagonisti, invincibilmente attratti luno verso laltro, distruggono la propria felicit e
quella dei due antagonisti. Il bambino di Eduard e di Charlotte, per effetto dei desideri
repressi dei genitori, assomiglia a tutti e quattro. La tragica quadriglia continua a vivere
insieme, uniti dal rimorso non meno che dalla passione. E una situazione spettralmente
tragica nella sua fatale immutabilit. Goethe non fu mai giudice pi severo ed
analizzatore pi sottile e lucido della passione.
Charlotte e il capitano sono due anime equilibrate e mature, che riescono a dominare la
loro passione e restano amici. Eduard e Ottilie sono legati da una passione travolgente,
che spezza tutto. Tutti e quattro sanno le conseguenze della passione, ma i tentativi di
risolvere la situazione devono fallire, perch il cadavere del bambino, della cui nascita e
morte tutti si sentono colpevoli, costituisce un ostacolo insormontabile. Goethe inserisce
anche la tematica dellazione perch convinto che agire nella sua et era difficile. Tutti i
protagonisti vogliono operare e tutti operano male, eccetto Ottilie, perch in lei lazione
educazione. Si preannuncia la tematica del Faust II. Inconciliabilit delle idilliche capanne
del passato e le grandi opere collettivistiche necessarie per la societ dellavvenire.
Protagonisti non sono mai descritti ma sono rappresentati come campioni di unumanit
moderna, bella e perfetta. Domina il senso di plasticit.

West-stlicher Divan
1819: poesie frutto di lungo studio su poesia orientale. Col Divan Goethe si libera da
formalismo classicistico e lo ripudia esplicitamente. LOriente unevasione dalla
mortificante realt della Restaurazione. Nelle pi belle poesie erotiche spira unebbrezza
intellettuale, tanto che il vecchio poeta giovanilmente inebriato, pu dichiararsi
veramente un saggio. Il Divan il solo complesso di poesie che Goethe abbia pubblicato
in un volume a s stante. La poesia orientale gli offr lidealizzazione di una vita gioiosa,
passionale e pur ordinatissima, che riposa tranquilla nella propria intima legge,
sentendosi quasi collocata beatamente sulla mano di Dio.

Elegia di Marienbad
1823: canta lestremo dolore amoroso della sua vita e costringe la disperazione, che quasi
lo uccise, in unampia composizione multiforme, che alterna con naturalezza brani
narrativi, lirici, sentenziosi.

Aus meinem Leben. Dichtung und Wahrheit


giunge fino al 1775.

Wilhelm Meisters Wanderjahre


1829: domina limperativo della rinuncia alla felicit individuale per il bene della
collettivit  rinuncia allideale della cultura estetico-individualistica. Lazione del
romanzo si riduce a cornice che racchiude novelle con tessuto psicologico-narrativo
molteplice ed uno, cos il romanzo non ha n inizio n fine. Ricompaiono molti personaggi
dei Lehrjahre. Tutti sono resi pi generici, incolori ed astratti e spesso sono ironizzati.
Natalie presente nel romanzo soltanto in spirito. Lo spirito pi profondo dellopera
pessimismo cupo, animo disperato. Non vi pi unimpostazione danimo gioiosa.
Wilhelm non rinuncia a felicit e agli ideali.

Faust. Der Tragdie zweiter Teil


1831: opera incommensurabile. Il dramma di Faust era concepito in origine come
dramma di un genio del mondo e dellazione, cio di un demiurgo o di uno Spirito della
Terra. Questo dramma fu svolto solo in parte e in maniera illusoria, il dramma fu
realizzato come dramma di una demiurgia cosmica il cui vero protagonista il poeta
stesso, il quale svolge ed intreccia la storia dei suoi personaggi per creare incessanti
metamorfosi cosmiche. Il secondo Faust, pur restando dramma dello Streben, si attua
soprattutto come dramma delleterno proteismo creativo dello spirito. Faust vi appare
sempre diverso: egli rinasce in ogni atto. In definitiva il dramma demiurgico di Faust il
dramma della demiurgia poetica di Goethe disposto intorno alla figura di Faust. Vi un
contrasto sostanziale tra lazione demiurgica verso il mondo (esterno) e il dramma della
creazione demiurgica entro il mondo (dallinterno). Tale opposizione si manifesta tra il
34

protagonista e il mondo che lo circonda. LIO del protagonista sempre isolato e il


mondo che fuori rappresentato come spettacolo. Il secondo Faust non organico ma
si fa organico, man mano che il poeta riesce a rendere organica la sua materia troppo
eterogenea, tanto che la parziale unit del dramma nel processo demiurgico della sua
produzione. Nessuno ha rappresentato con pi grandioso e sinistro realismo, senza
abbellirla, la squallida verit della vecchiaia e della morte ed anche limmutabile storia
dellincessante progresso dellanima sulla via dellautoperfezionamento. Vi una tragica
scissura tra fantasia e realt ed una volont eroica impaziente di risolvere la scissura.

STURM UND DRANG 1771-1775/6


Creazione di Goethe, gli amici poeti lo seguirono di riflesso. (Klinger, Wagner, Stolberg,
Jacobi, Lenz). Culto della genialit in una moda in cui tutti si sforzavano di superare gli
altri.
- Gli Strmer sono caratterizzati come gruppo di poeti, nati intorno al 1750, lessero
Rousseau e avevano ventanni quando fu proclamata lindipendenza americana.
- Centri: Strasburgo 1770-71
Francoforte fino al 1775.
- Fase pi saliente: viaggio sul Reno di Goethe (luglio 1774) dopo il successo del
Werther.
- Breve tempesta in reazione ad arido razionalismo e languido sentimentalismo.
Vigorosa affermazione dellindipendenza creatrice e della necessit dellazione.
- Ribellione giovanile contro ogni tradizione (figli <-> padri), con furore spesso
demoniaco, per fare tabula rasa e ricominciare.
- La poetica dello Sturm und Drang si riassume nel binomio Natur! Genie!, grido
passionale ripetuto anche come parola dordine. Solo il genio comprendeva e seguiva,
per il suo innato, infallibile istinto, la voce della natura, la quale aveva a sua volta una
sua misteriosa genialit, era tutta geniale, perch tutta conforme ad una sua legge
che poteva essere genialmente percepita e non intellettualisticamente definita.
Natura e genio sono quasi laspetto esteriore ed interiore, cosmico e psicologico, di
una sola forza oscura, che ci riporta sempre ad unidea dellorigine vitale. La natura
genio e il genio natura. Prima degli Strmer il genio era non tanto ribelle, quanto
semplicemente originale, ma per gli Strmer il genio ha una natura enigmatica 
nuovo concetto europeo del genio.
- Poeta genio ritrova nella natura il suo istinto naturale e si scopre uomo completo.
- Anche il Kerl sentito come sinonimo di Genie e siccome il Kerl per definizione
forte, il genio diventa un Kraftgenie, la sua caratteristica aver forza e sentire la
capacit e il bisogno di esplicarla. Il Kerl riconosce la propria incapacit di agire nella
realt sociale secondo il proprio retto istinto naturale, riconosce spesso la sua
assoluta impossibilit di agire nella realt concreta. Il genio, come istinto naturale,
spesso sentito come il male, listinto un alter ego dellanima, un ego negativo,
lombra del demonio.
- Il Kraftgenie un Kerl che agisce o anela ad agire, la sua arte sostanzialmente
dramma, cio azione. Sente di dover agire per il bene degli altri che hanno bisogno
del suo aiuto, perch pi deboli. Leroe dei drammi un ribelle per eccesso di forza,
ma quasi sempre un ribelle virtuoso.
- Kerl pi forte e vuole agire  dramma = azione  rifiorisce teatro. Sente il dovere
di agire per i pi deboli  dramma della beffa, di ribellione svolto in forma di brevi
sequenze  grottesca mescolanza di figure con gergo popolare. Dramma azione e
lazione nella sua forma estrema lassassinio passionale nelle due forme particolari,
fratricida e infanticida.
Fratricidio: ribellione di figlio virtuoso ma passionale a fratello malvagio calcolatore
politico (movente politico). I due fratelli sono rivali in amore (movente passionale) 
negazione del triangolo filadelfico. Fratricidio rivoluzionario perch vuole principio
politico della legittimit del regnante e il principio delluniversale fratellanza degli
uomini.

35

Infanticidio: tema della ragazza del popolo sedotta e abbandonata dal cavaliere che
condannata a morte  opposizione alla legge, rivoluzionario perch viola sacra legge
morale e religiosa del 700 su ubbidienza ai genitori.
Strmer condannano libertinaggio perch ne conoscono le conseguenze.

FRIEDRICH MAXIMILIAN KLINGER 1752-1831


Scrisse i drammi tipici dello Sturm und Drang.

Sturm und Drang


1776: opera significativa per la sua tesi e la caoticit dello svolgimento. Il giovane Wild fa
viaggio geniale attraverso lAmerica inseguendo (con due amici) un capitano per ucciderlo
perch lo trova simpatico ed odioso ad un tempo. Triplice lieto fine amoroso per i tre
amici. Commedia per liberare le energie compresse che, stimolate da esempio
americano, chiedono dessere esplicate in azione.

Die Zwillinge
1776 (i gemelli): tragedia. Guelfo, principe ipocondriaco, diventa ribelle e fratricida
perch teme che il suo valore e i suoi diritti non siano riconosciuti. In realt il padre e il
fratello temono che non sia in grado di regnare per il suo spirito ribelle. Guelfo poi
ucciso dal padre. Il vero contrasto non tra i fratelli ma tra Guelfo e lamico Grimaldi, che
poi il suo alter-ego, la sua anima malinconica.
JAKOB MICHAEL REINHOLD LENZ 1751-92
Poeta lirico originale, maestro del dramma grottesco a tesi sociale. Vivo realismo
naturalistico, rischia per di cadere nellesagerazione e nellassurdo. La dissonanza
strmeriana distrusse la sua mente e lunit organica dopere ben concepite. Combatt
tra rigido pietismo in cui fu educato, e nuovo sentimento distinto naturale.
Contrasto Dio <-> Natura: violento e distrugge integrit psicofisica. Sentimento
dimpotenza politico-sociale, mortificante consapevolezza di sua inferiorit artistica
rispetto a Goethe  egli non era un genio e questa pseudogenialit comune alla sua et,
si rispecchia nella sua opera, nel Kerl che spesso uno schiavo o un ridicolo nano.
Abbandon gli studi di teologia, forse voleva diventare ufficiale. Il conflitto Strm tra le
due generazioni, in lui si esaurisce nel sentimento di colpa del figlio che si sa indegno del
proprio padre. Lenz sente vivamente la realt, ma se ne sente escluso  bizzarro gusto
tragicomico del poeta che si sforza dinserirsi nella realt del mondo o delle classi
superiori o dellamata. Per lui lamore pietistico e la concupiscenza condannata come
desiderio incestuoso (perch moglie = sorella). Le sue opere sono piene di spunti
goethiani perch venera lamico e cerca di emularlo, ma non se ne sente allaltezza.

Der Hofmeister
1774 (il precettore): tragicommedia. Non vuole risolvere i problemi delleducazione
privata o del popolo, ma mostra la tragica irresolubilit dei problemi tra nobilt,
intellettuali e popolo. Precettore ingravida allieva, poi fugge nel bosco per non cedere pi
agli stimoli della carne e diventa assistente e futuro successore di un ottuso maestro di
villaggio. Istinto vitale del precettore represso da lui e dagli altri. Sottrattosi, in
apparenza, allo sfruttamento dei ricchi, si deve lasciar sfruttare dal maestro, che a sua
volta sfruttato dalla classe dei benestanti. Nel maestro, Lenz crea il padre che un antipadre, venerando patriarca in apparenza, in realt mummificato, con vita sempre uguale
e vuota. Morale: per giovane teologo non c pi possibilit di ritorno a vita idilliaca del
curato di campagna, perch non vi crede pi, ma alla fine Lenz gli concede felicit
facendolo innamorare di una contadina. Lazione corre su tre binari in parte indipendenti.
Alla storia di Luffer sintreccia quella dello studente Ptus, che indegnamente sfruttato
dallavida affittacamere. Ptus seduce la figlia di un maestro di musica, che poi riesce a
sposare. Fritz si fa mettere in prigione per i debiti di Ptus e sposa Gustchen, che ha
avuto un bambino da Luffer. Per Lenz la rinascita morale si compie attraverso la
soppressione della natura.

Die Soldaten
1776: il suo capolavoro, perch riuscito a liberarsi dal bisogno di rappresentare le
proprie miserie morali. La donna da lui desiderata (colta e intelligente) trasfigurata in
donna analfabeta, che si lascia tentare da vita mondana. Lenz si sdoppia in nobile
sacerdote e povero negoziante di stoffe  vigorosa coerenza delle figure. Il maestro
guadagna poco per potersi sposare, gli ufficiali non possono per il volere del re e devono
36

sedurre donne oneste. C un ufficiale filosofo che pensa solo a metafisica e non alle
donne. La crestaia Maria, passionale, impetuosa e volubile, decide di darsi alla vita
galante e di questa decisione accetta tutte le conseguenze.
HEINRICH LEOPOLD WAGNER
Talento realistico. Nei suoi drammi vi sforzo di commuovere e deprimere lo spettatore
con scene edificanti e repellenti.
Die Kindermrderin, 1776: dramma realistico di Gretchen  Goethe ne fu irritato.
FRIEDRICH SCHILLER 1759-1805
Non poeta spontaneo. Grandissimo retore e geniale drammaturgo dotato di senso
infallibile degli effetti scenici. I suoi drammi sono grandi orazioni ed esemplificazioni
sceniche, si serve delle idee morali per rafforzare gli effetti scenici. Crea conflitti didee e
situazioni drammatiche che si completano a vicenda. Ricerca eccessiva di colpi di scena e
gusto per lintrigo e macchinazioni tenebrose. In lui retorica e libert sono inscindibili.
Nobile lotta contro la tirannia politica e religiosa, odia le violenze e le astuzie dei tiranni
ma per combatterli pronto ad usare astuzia e violenza. Ma Schiller nasconde in s un
tiranno. Lamore per libert inscindibile da segreta ammirazione e profonda
comprensione dellanima dei tiranni e da gusto della crudelt: per affermarsi si condann
a lavoro inumano. Accanto alla retorica della libert c la dialettica: diventa avvocato dei
suoi eroi e delle loro idee, chi parla ha sempre ragione e poi quando parla lavversario ha
ragione lui  il vero e il falso si confondono. Grande stile drammatico  mette in moto
macchina del destino (inarrestabile), ma eroe tenta il possibile, la catastrofe imminente
sempre differita, tanto da produrre disorientamento e corso dellazione sembra capovolto,
ma poi precipita nella catastrofe. Nello sforzo architettonico il vero valore della tragedia
di Schiller.
Poeta della libert politica e interiore  eroe idealista e realista  dubbio di fronte alla
legittimit dellazione politica. Tragedia personale  dubbio per valore della propria
poesia, tragedia del sacrificio geniale.
Fortuna di Schiller per:
- Combatte tirannide interna degli anni pre Rivoluzione francese
- Nella maturit combatte tirannide straniera.
GIOVINEZZA STURM UND DRANG
Lirica giovanile:

Anthologie auf das Jahr 1782:


sforzo spasmodico e passionalit artificiosa

An die Freude
1785 (prima An die Freiheit): scritta in un momento dispirazione irrefrenabile, in cui
seppe rivivere e riassumere il mondo lirico della sua giovinezza. Gioia passa da sua
anima agli altri  abbraccio di fratellanza, comune aspirazione per la libert.

Die Ruber
1781 (i masnadieri): la prima tragedia. Nello stile Strm attacca istituzioni politiche e
sociali. Sfoga libertaria, esalta ribellione. Studente e Karl Moor diventano cavalieri
predoni per combattere ingiusto ordine sociale (che quello della Germania di
Schiller). Moor ha due figli, entrambi amano Amalia. Franz ottiene, falsificando carte,
che il fratello maggiore Karl sia ripudiato dal padre e poi chiude il padre in una torre
per farlo morire. Karl deve diventare masnadiero per farsi giustizia, ma sar il padre
salvato a condannarlo, perch masnadiero. Morale: Karl si sarebbe lo stesso ribellato
ad ordine sociale perch ha troppa vitalit repressa ed assetato di grandezza.
Novit rivoluzionaria: amici diventano congiura necessariamente impura e con ci
una specie di patto col demonio che si manifesta nei malvagi, ma nascostamente
presente anche nei buoni. Karl pu dominare i malvagi col terrore ma solo perch
dittatore nel profondo dellanima. Alla fine deve riconoscere che violenza genera
violenza e si costituir per liberarsi da compagni malvagi. Le scene corali hanno
spirito di sincerit e realismo. Tragedia analisi lucida e precisa dellanima
rivoluzionaria. Amalia innamorata di Karl ma attratta dal malvagio Brand che lui
travestito  lei che ne riconosce la demoniaca duplicit.

37

Die Verschwrung des Fiesco


1783 (la congiura di Fieschi): dramma del conte Fieschi che combatte la tirannia dei
Doria e diventa tiranno lui.

Kabale und Liebe


1784: dramma in cui ministro distrugge con infami macchinazioni la felicit del figlio e
la ragazza povera da lui amata ( Emilia Galotti). Tragedia damore pretesto per
tragedia politica. Due temi:
- corruzione delle piccole corti
- miserie della piccola borghesia  consapevolezza della loro assoluta impotenza di
fronte a ministri e nobilt.

Don Carlos
1787: amore puro contrastato da intrighi di corte. Posa, amico del principe, lo induce
a lottare per la libert dei Paesi Bassi. Ma alla fine compare il Grande Inquisitore che
rivela al re che gli ha permesso di sperimentare il sistema di governo liberale di Posa
solo per dimostrargli quanto ne sarebbero pericolose le conseguenze per monarchia e
religione  colpo di scena potentissimo che trasforma personaggi in fantocci nelle
mani del Grande Inquisitore. Posa portavoce delle idee di Schiller ed eroe
illuministico, libero e filosofo. Ci fa sentire una grande verit: le qualit migliori
delluomo sono amore e intelligenza, che non si escludono ma non sono quello che
devono essere se non si esplicano nellazione. Il protagonista tragico il re Filippo
(tiranno), isolato e solo. Accetta la proposta di Posa non perch convinto, ma per
avere rapporto umano leale e sincero.
MATURITA - CLASSICISMO
1787 Si stabilisce a Weimar. Insegna a Jena per qualche anno (fino al 1799)
1790 Sposa Charlotte, ma doppio amore con la sorella
1794 Inizia amicizia con Goethe. Lo incit e consigli e da lui ebbe nuovi slanci ispirativi.
1805 Muore
Dopo Don Carlos  10 anni di studi storici e filosofici che fecero di lui poeta
dellidealismo kantiano  corrisponde a Rivoluzione francese  si trasforma in poeta
della filosofia della storia, sottoponendo a rigoroso esame il concetto di libert  si
convince che domina solo nella coscienza individuale e non pu affermarsi nel mondo
fenomenico in cui domina la necessit  scissura irreparabile tra ideale e vita.
Classicismo schilleriano = idealismo kantiano della ragione + idealismo goethiano della
natura + Winckelmann. Arte riesce a conciliare ideale e vita. La gioia e la felicit non
sono di questo mondo.
Degli studi filosofici:

Das Ideal und das Leben


1795: poesia filosofica

Elegie, 1795
Das Lied von der Glocke
(della campana): poesia filosofico-didattica.
Gli scritti di estetica e morale:
Cerca di conciliare idealismo kantiano e goethiano, ma in realt si riduce a compromessi.

ber Annunt und Wrde


1793 (intorno alla grazia e alla dignit): combatte rigorismo morale di Kant
secondo cui la virt possibile solo dopo la lotta con proprie inclinazioni, ma
riconosce anche pericolo insito nel felice dono della grazia  la via ideale
dellumanit passa dalla grazia inferiore attraverso rigida dignit, arriva a grazia
superiore.

Brief ber die sthetische Erziehung des Menscen


1795 (lettere sulleducazione estetica delluomo): rivoluzione ha rivelato che
popolo non ancora maturo per libert di cui non comprende valore morale. Solo
l'arte pu educare uomo a necessit morale della libert, perch bellezza crea
armonia tra materia e forma dellumanit, tra inclinazione e dovere, e tiene in
vigore anima, impedendo che armonia sia frivola.

ber naive und sentimentalische Dichtung


1795 (intorno alla poesia ingenua e sentimentale): trattato che analizza rapporto
tra sentimento naturale (istinto) e la riflessione.
38

Ballate
Sono drammi in miniatura, impostazione kantiana in cui domina principio della libert
morale. Linguaggio classico e semplice.

La trilogia di Wallenstein
1799: tragedia monumentale in cui vi sono tre tragedie. Di Wallenstein, di Piccolomini e
Thekla e di Ottavio Piccolomini.
Tragedia dellesistenza politica e morale, sono irrimediabilmente scisse. Idealista deve
vivere nel mondo reale, ma impossibile, i due mondi non possono avere contatto.
Opera kantiana.

Wallensteins Lager
prologo crea piattaforma per lazione, mostra forza di Wallenstein. Affresco storico.

Die Piccolomini
nei due opposti campi si preparano le forze, nellattesa dello scontro che non potr non
aver luogo, perch il mondo della necessit il mondo del male necessario, il mondo
della guerra di tutti contro tutti e perch la partita politica ha le proprie imprescindibili
leggi che devono essere accettate, pena lesclusione dalla partita. (pag. 586 II, 2).

Wallensteinstod
il contenuto e senso della tragedia lirresolubile problematicit morale delluomo
dazione. Chi agisce deve agire nel mondo fenomenico in cui domina violenza e inganno,
chi vuol restare puro pu conservare libert nel mondo noumenico ma si deve esiliare da
realt politica. Wallstein uno spirito grande che sente la problematicit. Nel corso della
tragedia diventa sempre pi simile ad Amleto. La macchina politica si sarebbe comunque
messa in moto. Wallstein avrebbe potuto impedirlo rinunciando subito al potere, ma chi
entra nel gioco politico non esce pi. Wallstein non ha un carattere tirannico. Quando il
fato storico si mette in moto, va inarrestabile verso la catastrofe.

Maria Stuart
1800: capolavoro. Presenta donna viva e vera, umana e credibile. In Maria si attua
concretamente la conciliazione delle libert e necessit. Accetta con serenit di anima
bella purificata dal dolore, lingiusta sentenza di morte, come giusta espiazione di un altro
delitto, di cui veramente colpevole. Conflitto tra regine non politico ma amoroso 
non possibile vivere nel mondo della politica e aspirare al vero amore:
Elisabetta  manda sul patibolo la rivale ma per ci perde lamante -> tragedia politica
Maria  diventata regale eremita e sperimenta che non possibile non essere riattratti
nella sfera politica e conservare pace nel cuore  tragedia morale.
Vi sono smaglianti duelli tra difensori di ragione di Stato e morale. Ci sono prospettive
storiche. Senso duplice della vita.

Die Jungfrau von Orleans


1801 (la vergine di): soprattutto esperimento teatrale, questa e le altre due sono le
ultime tragedie

Die Braut von Messina, 1803


Wilhelm Tell
1804: per bocca degli svizzeri del 300, lancia messaggio a popolo tedesco, messaggio di
libert civica per cui cittadino deve esser pronto a morire e questo bene pu essere
difeso solo con libera unione di tutti i liberi cittadini. Il popolo il vero protagonista.
Dramma contiene due drammi indipendenti: congiurati  azione politica; Tell 
apolitico, volont di difesa personale. Poeta volle dimostrare che liberazione politica deve
essere opera una e triplice: di un individuo eroico, popolo e nobilt.

IL CLASSICISMO
-

Designa scrittori greci e latini esemplari e anche scrittori esemplari delle letterature
moderne
- Attinente alla cultura greco romana in genere (contrapposta a quella moderna).
Inoltre vi era laspirazione ad un classicismo che non fosse copia, ma misteriosa
palingenesi dei valori supremi dellantichit. Con Der Wanderer, Goethe inizia idealmente
il classicismo tedesco. Nasce da sentimento primaverile delleterna giovinezza della natura
e spirito. Tutto il classicismo tedesco osciller tra due opposte tendenze:
- Imitazione meccanica dellarte greca;
- Aspirazione a nuovo classicismo ispirato dallo spirito greco ma sorto per organica
evoluzione dello spirito tedesco.
39

JOHANN GOTTFRIED HERDER 1744-1803


Predicatore, educatore, teologo, traduttore e debole poeta. Critico letterario e filosofo
della storia, oscill tutta la vita tra teologia ortodossa e religiosit panteistica. Precursore
dello storicismo dialettico. Filologo, non conobbe mai vera ispirazione poetica. Nella sua
opera dominano due idee fondamentali che trasmise alla cultura tedesca e poi a quella
europea:
- Popolo come unit organica
- Linguaggio come espressione organica dellanima del popolo
Linguaggio:
Illuministi  strumento di pensiero
Herder  forma dello spirito, esprime il contenuto della nostra realt spirituale. E abolito
il dualismo pensiero/parola, il linguaggio autocoscienza perennemente rinnovantesi, che
costruisce lanima.

ber den Ursprung del Sprache


1772 (intorno allorigine del linguaggio): lanima esiste solo in quanto vibra nel linguaggio
e vi si rivela nella propria immediatezza e sincerit, il linguaggio sempre poesia 
nasce nuova dignit di linguaggio e poesia.
Poesia = espressione necessaria che erompe irrefrenabile dal cuore. Tutto linguaggo 
parole, mimica, natura ( simbolo del divino). Divinizza tutto linguaggio umano. Ogni
parola di vera poesia parola di Dio. Lanimo esiste solo in quanto parla. Consacra la
poesia e secolarizza la Bibbia. La Bibbia divina perch opera poetica e ogni opera
poetica ha valore religioso, divino perch espressione della storia dellumanit in cui si
realizza Dio medesimo. La storia il cammino di Dio attraverso la natura. Nel linguaggiopoesia si manifesta lanima collettiva del popolo.
Illuminismo  singolo individuo, monade indipendente.
Herder  individuo vive solo perch partecipe della vita ed energie del popolo.
Popolo unit organica che si sviluppa secondo leggi proprie determinate da ambiente e
da forze pi profonde. E un organismo dinamico in perpetuo sviluppo. Molla del
progresso non nelluomo ma nella natura e il popolo progredisce perch e in quanto
natura  ammira la lotta con cui un popolo si afferma di fronte agli altri popoli 
giustificazione della guerra.

Von deutscher Art und Kunst


1773: frutto delle conversazioni tra Herder e Goethe. Vera poesia (popolare) < -- >
poesia darte (innaturale, intellettuale). Poesia popolare coincide con tedesca e i poeti
tedeschi diventano anche Shakespeare e Ossian.

Auch eine Philosophie der Geschichte


auch = sa che la sua filosofia della storia non pu essere messa con le altre che lhanno
preceduta. Luomo non pi il creatore della propria storia. Ogni popolo ha il proprio
compito nel piano della Provvidenza e per svolgerlo devessere cieco e insensibile per
ogni altra cosa. Nasce il pregiudizio che un bene perch rende felici i popoli e li spinge
a raccogliersi intorno al proprio centro.

lteste Urkunde des Menschengeschlechts


(il pi antico documento della storia umana): tentativo di conciliare teologia con
cosmogonia e con storia. Il documento pi antico del genere umano il primo capitolo
della Genesi che non descrive la creazione delluniverso fatta da Dio, ma il perpetuo
rinnovarsi giornaliero della natura che si ha con il passaggio dalla notte al giorno  alba.
Herder proietta nella natura il sentimento pietistico della rinascita dellanima e dal teismo
si passa al panteismo.
Periodo di Weimar:
- Finisce Volkslieder
- Fu pi un educatore e teologo umanista
- Gott. Einige Sprache, 1787 (Dio. Alcuni dialoghi): cerca di conciliare dismo e
panteismo  panenteismo (Dio pi della natura ma la sostanza della natura nella
sostanza di Dio)
- Ideen zur Philosophie der Geschichte der Menschheit, 1784-91: riduce importanza
delle guerre. La storia non nasce pi da un urto tra popoli, ma dal loro susseguirsi.
Conseguenza: popoli sono considerati come entit isolate.
40

Kalligone, 1800: contro Kant (idealismo della ragione) ci sono Herder-Goethe


(idealismo della natura)

IMMANUEL KANT 1724-1804

Kritik der reinen Vernunft


1781 (critica della ragion pura): criticismo gnoseologico  soggetto pu conoscere
oggetto non com (noumeno) ma come si manifesta al soggetto (fenomeno).
Lesperienza sensibile possibile solo nelle forme:
Intuizione, nella quale si ordinano le sensazioni
Attivit intellettuale  rendono intelligibili le sensazioni  rivoluzionario: unica
conoscenza possibile quella delle forme della conoscenza  corrisponde ad
introversione psicologica del 700. Categorie a priori, non dedotte dallesperienza ma
loro presupposto.

Kritik der praktischen Vernunft


1788: etica  il principio puro dellazione morale limperativo categorico che obbliga
sempre gli uomini in modo assoluto  codificazione dello spirito altruistico del 700 che
ha come conseguenza pratica la condanna di violenza e inganno. Ne deriva il rispetto e
la venerazione dellumanit altrui. Lindividuo un valore a s. La legge etica garantisce
lesistenza di Dio, che la ragione teorica deve dichiararsi incapace di dimostrare.

Kritik der Urteilskraft


1790 (critica del giudizio): estetica  il bello basato sul piacere che legato a forme
sensibili.
Bello = aggraziato ma insignificante dal punto di vista morale
Sublime = non bello ma genera emozione (morale).
Kant il vero fondatore dellestetica moderna, perch basa il bello sul piacere che
legato alle forme sensibili, eppure disinteressato, essendo piacere della contemplazione
di forme pure.

ORIGINALI RIELABORATORI DELLA SPIRITUALIT PIETISTICA


Dopo il 1700, alcune opere psicologiche e narrative riprendono e modernizzano le forme
e spiriti della letteratura pietistica (Jacobi, Stilling, Moritz, Lavater).
JOHANN KASPAR LAVATER 1741-1801
Noto come fondatore della frenologia che studia i rapporti tra le facolt mentali e la
forma del cranio.
Geheimestagesbuch, 1771-73 (diario segreto di un osservatore di se stesso): diario
religioso settecentesco con equilibrio tra vita interiore ed esteriore
Aussichten in die Ewigkeit, 1768-78 (speranze eterne): in forma di lettera ad amico.
Ricerca connubio tra teologia e nuova scienza.

Physiognomisce Fragmente
1775-78: si propone scopo scientifico --> riconoscere anima dai lineamenti. Scopo
teologico: ricostruire, con la sovrapposizione di pi volti, il volto mistico delluomo, quello
di Cristo. Con le sue idee si avvicina ad una convinzione fondamentale per lo Sturm und
Drang  il corpo esprime anima in modo necessario e perfetto, tanto da assorbirla in s
 unit psicofisica delluomo.
FRIEDRICH HEINRICH JACOBI
Bas il suo sistema sulla fede vissuta come immediata e piena certezza mistica del
sentimento.
Allwill, 1775-76: romanzo epistolare con influssi di Werther.

Woldemar
1779: conflitti interni di uomo che ama due donne  incapacit di passare da amore
sentimentale a passionale. Esame accurato di inibizioni interne che si opponevano ancora
a conoscenza oggettiva della passione. Il romanzo costituisce un documento psicologico
di grande interesse perch rivela in pieno la crisi di tutta let e rappresenta anche il
sogno di unidentificabilit di Jacobi e Goethe, il suo desiderio di emulare e superare
Goethe, armonizzandolo con se stesso. Due amici sposano due sorelle, la terza delle
41

sorelle, Henriette, deve sposare lamico di uno dei cognati, Woldemar. Dopo due anni lui
sposa unaltra donna da lei indicata, Allwina. Il padre di Henriette, illuminista, lo
condannava come libertino e in punto di morte pretende da lei il giuramento di non
sposarlo. Alla fine lui lo scopre, i due sono legati da una grande passione, Allwina lo
capisce, ma poi tutti accettano felicemente la situazione.
WILHELM HEINSE 1746-1803
Talento per versi e narratore con molteplici interessi artistici e culturali. Trasforma Le
Grazie wielandiane in passionali etere greche e rinascimentali.
Faceva parte della scuola di Halle, con a capo Gleim, che produceva una poesia
anacreontica. Per loro, la Freude, dea alata dalle dita di rose, il piacere della
socievolezza che allietava la borghesia antifeudale e non il godimento amoroso.

Laidion oder die eleusinischen Geheimnisse


1774 (Laidion ovvero i misteri eleusini): romanzo mistico-sensuale.
HEINRICH JUNG detto STILLING
Anima candida che vive perennemente stato desaltazione seguendo i segni del Signore.
Chiude gli occhi di fronte alla realt, anche se poi acuto analizzatore di s e dei luoghi
della sua infanzia. La fede incrollabile nella Provvidenza d alla prosa un tono di miracolo.
E poeta specialmente dove parla della sua famiglia. Diviene oculista e prega sempre la
Provvidenza.
KARL PHILIPP MORITZ 1756-93

Anton Reiser
1785-90: storia di unanima affetta da autodisprezzo per effetto deducazione pietistica
sentita ormai nei suoi aspetti negativi. Moritz non si annulla in Dio, sente di essere vuoto
dentro. Il suo amore romantico per viaggi e teatro lo libera da complesso di inferiorit,
ma apparente. Moritz supera il pietismo con il suo approfondimento scientifico e
diventa uno dei fondatori della psicologia sperimentale.
JEAN PAUL 1763-1825
Port allestrema maturazione il romanzo-diario e romanzo-divagazione  precursore del
romanticismo. Insaziabile lettore e postillatore, trascrive schede su cui annota ci che
riutilizzabile e osservazioni personali. Ogni scheda tentativo di prendere possesso di una
particella di realt, di creare incontro tra realt e anima, ma incontro fallisce perch non
riesce a ordinare il suo schedario. Gli manca capacit di sintesi. Ai suoi romanzi manca
unit della narrazione, cui supplisce con note oscilla sempre tra realt scientifica,
sentita come ammasso di cose prive di vera vita, e lIO, specchio della realt caotica e
morta  scontro tra pietismo e illuminismo.
Due filoni corrono parallelamente nella sua anima:
- Dubbi religiosi per letture scientifiche
- Idillio religioso
Realt terrena e ultraterrena a un tempo ( tramonto seguito dal sorgere della luna).
Paesaggio celeste-terrestre patria eterna dei suoi adolescenti. Lazione sempre
narrata in modo impreciso e incompleto, il mondo esteriore per lui non ha valore. Diario
pietistico-sentimentale di anima candida, si fonde con quello di enciclopedista maniaco. I
grandi della letteratura del 700 non hanno esercitato nessuna influenza. Non sa porre
freni al suo lirismo e ordine alla narrazione e ricade nel provincialismo culturale della
generazione precedente, nello stile impreciso e prolisso e nello stesso tempo troppo
preciso, della letteratura scientifica. Fu scrittore anticlassico e antiweimariano.

Die unsichtbare Loge


1793 (la loggia invisibile): romanzo pedagogico prolisso. Umorismo lagrimeggiante. Un
giovane dallanima nobile, Gustav, educato in un antro da un santo che si chiama
Genius ed il suo genio. Egli amico di Amandus che sta per morire e aveva
raccomandato alla fanciulla che ama di sposare Gustav, sicch lamore di questi sar
giustificato religiosamente. Ottomar lopposto di Gustav, che dovrebbe insegnarli il
valore della realt. Gustav cade in catalessi, muore e risorge  rivela al lettore che la
guerra tra la morta scienza e la fede vivificante in fondo combattuta in unanima sola.
42

Maria Wuz
1790: breve romanzo. Biografia di semplice maestro di campagna. Wuz povero di
spirito, cui appartiene il regno dei cieli perch ogni cosa lo rende felice. Idillio
commovente e delicato. Jean Paul mostra che la vita del parroco o maestro di campagna
era sentita come argomento poetico per eccellenza. Al candore, Jean Paul contrappone il
mondo (eleganza, moda, immoralit). Critica che fa al mondo coerente e radicale. Il
regnante delle sue corti non mai visibile. Vicino a questo mondo c, a poca distanza,
quello piccolo dei parroci e a meta, quello degli aristocratici. Ambivalenza dei sentimenti
nei riguardi della vita e cultura francesi. Lamata del suo eroe ha sempre nome francese,
il padre un vile cortigiano, lei ha avuto educazione religiosa. Alla corte, nido di
malvagit, si contrappone idealmente leducazione monacale, ma che straniera.
 Romanzi pedagogici riflettono aspetto reale della cultura tedesca: ne riflettono il
passato perch rappresentano lassorbimento del quietismo da parte del pietismo.
I suoi romanzi pedagogici:
- Spirito dei giovani non si evolve perch in loro Jean Paul ama solo l'innocenza
giovanile
- Si contrappongono allapertura di una vera esperienza di vita
- Tematismo sempre uguale
Giovane viene educato alla corte
Padre o tutore inumano e straniero
Trova amico che suo alter-ego mondano, educatore alla conoscenza del mondo
 nel loro rapporto si riflette linconciliabilit dellIO sincero e del mondo
Amico candido si stacca deluso dallamico esperto e si richiude in s, lamico
esperto non riesce a traviarlo perch in fondo desidera diventare candido come
lui
Amicizia fallisce alla prova dellamore perch amico mondano insidia o violenta
lamata dellamico
Amico malvagio non pu essere sincero

Hesperus
1795: diario mistico-pietistico. Migliore romanzo. Viktor, impiegato a corte, si ritira a
fare loculista. Si scopre figlio del parroco che lo ha educato e non del Lord come si
credeva  parallelismo tra sacerdote che illumina le anime e oculista che guarisce la
vista. Dopo varie peripezie Viktor riesce ad unirsi allamata.
Titan, 1800: il giovane Albano passa attraverso varie esperienze.
Flegeljahre, 1804: soliti motivi, non finisce in tragedia.
Romanzi esaltano ideale giovinezza condannata a restare ideale e immatura. Accanto a
loro stanno sempre vecchi pedanti scienziati  entusiasmo giovanile e pedanteria senile
si completano a vicenda

Siebenks
1797: comincia col matrimonio e minaccia di sfociare nel dramma. Siebenks unanima
bella, ma in un corpo brutto. E un avvocato che lavora gratis per i poveri e nelle ore
libere si dedica allattivit letteraria, che il solo vero scopo della sua esistenza.. Egli
spesso accompagnato dal suo sosia Leibgeber che costituisce la sua met reale, quasi il
suo corpo. Quando questi muore il suo eroe si liberato dalla propria scissura interna e
con ci ha realizzato lUNO-TUTTO. Jean Paul riesce a mettere ben in rilievo quanto vi
di meschino, di ridicolo e ripugnante nella vita di un pedante che, trascurando la moglie,
sacrifica la parte esteriore della sua esistenza per i poveri, mentre ne dedica la parte
interiore a grandi speculazioni metafisiche e scientifiche.
Dr. Katzenbergers Badereise (viaggio balneare del dr): il medico pedante, vive solo per
la scienza. Per lui i problemi religiosi non esistono, esiste solo limperativo della ricerca
scientifica.
Jean Paul ha due qualit fondamentali:
- capacit di evadere nel sogno
- capacit di imporsi una forma gotica contorta e innaturale, bizzarra e pedantescamente
minuziosa.
La sua forma informe perch si perde.
JOHANN PETER HEBEL 1760-1826
Continua la linea di Claudius ma lo supera per la sua ispirazione popolaresca
43

Alemannische Gedichte, 1803: poesie raccolte, racconti con andamento epico  epicit
greca.

IL ROMANTICISMO
Volume II tomo terzo
ROMANTICO:
Come fatto psicologico
la sensibilit che amore per irresolutezza e ambivalenze, inquietudine  SEHNSUCHT
(= desiderio che non pu mai raggiungere la meta perch non vuole o non pu
conoscerla. E il male del desiderio. E il desiderare il desiderio che sentito come
inestinguibile e proprio per ci trova in s il proprio pieno appagamento). La parola
romantica SEHNEN viene romanticamente identificata col proprio opposto, la pietistica
STILLE.
Desiderio del desiderio  uomo romantico soffre della sua sensibilit troppo acuta. E
luomo dei dilemmi che non cerca mai di risolvere, ma ne crea di nuovi, perch il dilemma
irresolubile la forma stessa della sua esistenza.
Romanticismo psicologico una categoria eterna dello spirito.
Come categoria storica
dal 1795 al 1815 in Germania e nella letteratura europea fino al 1850. Tra i romantici
tedeschi furono pochi i veri poeti e il movimento fu pi ideologico. Classico il pi sano,
romantico lammalato.
Non esiste una forma di poesia specificatamente romantica perch lessenza del
romanticismo anche desiderio di sfuggire a qualsiasi forma. Romanticismo si oppone
contemporaneamente a tutti gli stili. La vera poesia romantica la troviamo solo dove in
qualche modo si realizza una forma infinita, non in estensione ma in profondit.
Romanticismo assorbe e assimila, in Germania acquista unit e da l si diffonde in Europa.
JOHANN CHRISTIAN FRIEDRICH HLDERLIN 1770-1843
Il pi grande lirico tedesco dopo Goethe. Romantico che visse fuori dai confini del
romanticismo. Si sforz di conciliare paganesimo e cristianesimo. Rivisse e cant travaglio
della sua epoca. Fonde in sogno armonioso gli opposti della sua anima e trae vigorosi
effetti drammatici anche dalla violenta interruzione del flusso lirico. Anello di
congiunzione tra classicismo e romanticismo. Hlderlin sente eroismo da poeta ma
incapace dagire da eroe. Si rese sempre pi conto dellabisso tra la sua poetica religione
della natura e il cristianesimo  demenza provocata da conflitto tra poesia e vita.
Poesia
Struttura delle sue poesie: nascosta unit organica, successione dimmagini e sentimenti.
Alternanza ore o stagioni (es. alba e crepuscolo). La struttura tripartita riflette religiosit
immanentista che esaurisce la realt del cosmo e dellanima in un ciclo ininterrotto di
nascita, morte e rinascita.
Geh unter, schne Sonne (tramonta bel sole)

Abendphantasie
La sua poesia eterea perch tutta immersa in un bagno di luce e vivificata dalletere e
crea intorno a cose una concreta atmosfera, misteriosa e luminosa. Lamore di tale realt
luminosa sentito come purezza morale e disinteresse per le cose del mondo, purezza di
passione. La STILLE pietistica si trasfonde nella natura e ne diventa il misterioso spirito
animatore. Hlderlin canta il proprio paesaggio, non la Grecia (terra renana). Se secondo
Schiller gli di hanno abbandonato la terra, per Hlderlin vivono in mezzo alla natura e
sono natura, ma lumanit doggi non li vede pi, solo il poeta riesce a sentirli. Nella
contemplazione della natura, tedesca perch reale, greca perch ideale, si placano i
contrasti dellanima. Gli elementi del paesaggio sono fiori, alberi, boschi, ruscelli
La poesia della natura di Hlderlin si compie sempre nellora del crepuscolo  ora dolce e
presentimento di notte e morte. Crepuscolo  solo per un attimo il nume scende sulla
terra  scompare ogni distanza terra/cielo, uomini/di. Culmina il divenire del giorno.
Momento breve: si aggrappa a quella luce fugace  illusoriet e fugacit della gioia

44

che ha gi in s la previsione del dolore. Come la Grecia sogno e presenza, cos la luce
vespertina realt e illusione  porter a distruzione della forma greca.
Luomo moderno (specie il tedesco) non pi capace di armonizzare le forze della sua
anima perch ha perduto il senso del divino, che senso dellarmonia. Compito del vate
far rinascere il culto degli di  il ritorno agli di sar inizio dell'et delloro dellumanit.

Hyperion
1797: simpernia su contrasto antico/moderno, Grecia/Germania. Forma epistolare,
realizza il principio dellarmonia greca solo su piano estetico, in prosa limpida ma nella
sostanza un doloroso diario introspettivo. Romanzo sispira a Rivoluzione francese,
rispecchia il dolore di non poterla attuare in Germania e riflette smarrimento di Hlderlin
di fronte agli eventi. Ha unimpostazione due volte paradossale: il presente anche il
passato, la Germania anche la Grecia.

Der Archipelagus
1800: ode in esametri. Poeta non sidentifica pi con figura pseudogreca, ma
rappresenta s come vate tedesco con missione religiosa da compiere: recarsi in Grecia
e far risorgere gli di e poi rinnovare il loro culto in Germania.

Elegie
vertice classico della sua poesia amorosa per ampiezza e organicit della struttura.
Dolore, gioia, disperazione, fede.

An die Parze
1798 (alle parche): ode. Invoca felicit dellautunno in cui culmina il breve anno della
vita umana. Non importa sapere se il moto dellesistenza ci conduce in alto o in basso:
uomo deve conservare la libert di mettersi sulla via che ha scelto, in cui ha
riconosciuto il suo destino.

An die Deutschen
1799: rimprovera tedeschi per ricchezza di pensiero e povert dazione. Attende la
grande ora della sua nazione, ma sente solo silenzio  dubbio: sacro raccoglimento
prima della festa o il silenzio dellinerzia?

Der Tod des Empedokles


tragedia, rappresenta sacrificio espiatorio del filosofo dAgrigento, che sul monte sacro
invoca ispirazione poetica e si getta nellEtna perch l'umanit si rigeneri religiosamente
per effetto del suo olocausto. Empedocle il vate che, consapevole della sua missione,
si offre agli di.

Wie wenn am Feiertage


1800: poesia in strofe libere. Nella natura rinata non vede Dio ma la promessa di grandi
eventi storici. A partire da ora Hlderlin si proclama anche vate di grandi processi storici e
guida della propria nazione.
Inni cristologici
Poeta si sente legato a Cristo e sogna di continuare la sua opera. In teoria Hlderlin vuole
la riconciliazione di tutte le fedi. Nei due opposti paesaggi Asia-Alpi, mira in realt a
conciliare dio etere senza rinnegare Cristo.

Der Einzige
nel paesaggio greco il poeta spera di trovare Cristo  timore di profanare Cristo perch
si accosta agli di. Inno si conclude con sentenza: il vero poeta poeta dello e nello
spirito, eppure non pu non amare il mondo e sentirsene figlio.
La rivelazione religiosa avuta sulle Alpi fu anche inizio di una nuova visione storica. Il
displuvio del Gottardo, da cui tre fiumi scendono verso Germania, Italia e Francia, per
Hlderlin il centro ideale dEuropa  nasce nuova mitologia dei fiumi a cui sispirano
cinque inni:
Der Rhein, 1801: il Reno per Hlderlin il fiume tedesco per eccellenza. Anchesso
vorrebbe scorrere, come il Danubio, verso lAsia e deve invece andare a nord, legato
per il volere degli di alla terra tedesca.
Die Wanderung: narra viaggio in Grecia per invitare le Cariati in Germania. Invoca
tutti i fiumi greci  unione mitica
Patmos, 1801: riprende e corregge il tema del viaggio dalla Germania allOriente e lo
volge verso arcipelago greco. Rapito a Patmos, Hlderlin si riconosce nellapostolo
Giovanni, continuatore, con lApocalisse, dellopera di Cristo. Hlderlin si sente
destinato a superare entrambi. Viaggio verso Grecia e ritorno  nasce al termine
45

della notte una nuova espressione del divino, in cui tutte le espressioni precedenti
saranno conciliate e fuse.

46

Andenken, 1803 (ricordo): poesia pervasa da tono soave, ritmo agitato.


-

Ricordo della Francia


Vento spira da nord-est indica la via dalla Svevia alla Francia
Vento trasferisce il poeta in Francia e nello stesso tempo lo priva della presenza
degli amici francesi
- Conversa con amici ma poi si ridesta e si riconosce solo
- Idillio sfocia nel dramma
Contrappone sorgenti ad oceano, tedeschi a popoli sul mare. Andenken non solo degli
amici, ma la memoria stessa, il dovere di ricordare. E il trionfo poetico della memoria.
Addio agli amici francesi e alla poesia.
WILHELM HEINRICH WACKENRODER 1773-98
Romanticismo tedesco comincia con la sua opera Herzensergiessungen eines
kunstliebenden Klosterbrders, 1796 (sfoghi del cuore di un monaco amante dellarte).
Poeta mancato, consapevole della sua incapacit desprimersi. Larte diventa mistero di
Dio  razionalismo romantico: arte rivalutata come opera di Dio. Rivaluta pittura e
musica. Lartista vero e puro per lui Raffaello (arte religiosa)

Rafaels Erscheinun
(la visione di ): comincia dalla dichiarazione di Raffaello sulla sua ispirazione platonica.
Primo passo rivoluzionario da classicismo grecofilo a romanticismo: la madonna
sostituita a Venere, medioevo cristiano a pagana grecit, leggenda religiosa a mito antico
 origine divina di ogni vera arte.
Visione di Raffaello mandata da Dio o creata dal suo spirito? Risposta: Raffaello
portava in s la visione dalla nascita. Quando vede il contrasto che pu turbare larmonia
del suo chiuso mondo interiore, si sforza di attenuarlo o ignorarlo. Norimberga gli
permise di rituffarsi in passato 500 tedesco, borghese e protestante. Paragona Drer
(realistico) a Raffaello (idealistico) che, nonostante le apparenze, hanno segreta affinit.
Wackenroder romantizz il 500 italiano cattolico e il 500 tedesco protestante e non volle
rendersi conto delle insormontabili differenze. Nella sua anima vivevano due amori
opposti  generer nel romanticismo due opposte tendenze inconciliabili.
Wackenroder scrisse cinque saggi sulla musica che per sua irrazionalit larte suprema.
Larte dellinteriorit pura, in cui anima conosce e gode di s, intuendo labisso
metafisico dellesistenza. Musica permette loblio della realt e la liberazione dai mali
dellesistenza. I suoi saggi sulla pittura cristianizzarono larte ascrivendola a ispirazione
divina, i saggi sulla musica trasformano la religiosit in soggettiva, dellUNO-TUTTO 
anima estatica del contemplatore che accoglie in s larmonia delluniverso.
In Wackenroder ci sono gli elementi fondamentali di quello che dopo di lui si chiamer
romanticismo:
- Pittura, ricerca del pittoresco, anche nella poesia
- Rivalutazione del Medioevo cristiano in senso cattolico e del 500 tedesco protestante
- Rivalit della musica e ricerca nella poesia
Amicizia Wackenroder Tieck e tramite Tieck  Wackenroder Novalis.
JOHANN LUDWIG TIECK 1773-1853
Rappresenta tutti i difetti del romanticismo:
- Assenza di coerenza morale ed estetica
- Prolissit in lirica e narrazione
- Incapacit descrittiva.
Assorbe e rielabora la poesia degli altri. Assimilazione continua di sentimenti altrui.
Lamico tale in quanto collaboratore e ispiratore  raramente la sua poesia
personale. Torturato da ipocondria e bisogno di scandagliare con lucidit la sua
coscienza, Tieck immagina azioni orribili e bassezze, per sentirsi davvero colpevole delle
sue fantasie. Motivi tipici: uccisione amico, incesto  profanazione degli ideali pietistici. A
coprire orrori c Tieck decoratore. Tieck ha bisogno di stordire per non pensare a s.
Ironia romantica  crea costruzione smagliante che alla fine crolla rivelando
angosciante solitudine.

47

Almansur
fiaba, tutto il mondo di Tieck vi contenuto. Tradito dallamata, di cui salv il padre,
Almansur fugge dal mondo e in un deserto trova il vecchio eremita Abdallah, che gli
consegna un libro magico che contiene la storia di Nadir  racconto nel racconto.
Nadir, smarritosi nel deserto, fu condotto da una vecchia in una misera capanna, il cui
interno era per una sala stupenda con dipinti che rappresentavano i sogni eterni e che
erano stati eseguiti da un mago, marito di una donna bellissima ed egli aveva trovato,
dopo molte delusioni, la felicit nella solitudine. La moglie del mago (la vecchia) insegn
a Nadir che era delitto vivere nella solitudine, essendo luomo creato per rendere felici i
suoi simili. Quando Nadir torn il giorno dopo nello stesso luogo ritrov solo la capanna
e la vecchia  vita come illusione. Poi Abdallah narra ad Almansur la propria storia che
poi la storia di Almansur stesso. Il vecchio e il giovane si riconoscono fratelli nello
spirito, e vivranno insieme nella solitudine.

William Lovell
1793: romanzo. Lovell apprende alla fine di essere marionetta del mago Cosimo.

Der blonde Eckbert


1796: lespressione pi compiuta del mondo fantastico di Tieck, in cui liniziale mondo
candido da fiaba sfocia in un assurdo metafisico. Novella gioca sullimpossibilit di
distinguere colpe reali da immaginarie. La colpa il peccato originale della fantasia che
crea mondi illusori sotto cui si nascondono impulsi delittuosi. Il biondo e dolce sognatore,
a cui nella solitudine del bosco sembrano bastare lamore della moglie e laffetto
dellamico, ama la solitudine, ma ne ha anche orrore. Eckbert muore pazzo e si rende
conto desser sempre stato solo  non pu pi nascondersi da ci che non ha mai
ignorato. Nel quotidiano si riconosce lentamente linquietante che diventa sempre pi
assurdo, finch la follia inevitabile conseguenza. Non una fiaba ma un incubo.

Franz Sternbalds Wanderungen


1798 (le peregrinazioni di ): romanzo medievale in cui entusiasmo di Wackenroder per
arte religiosa sopraffatto da avventure picaresche. Il Bildungsroman diventa romanzo
di peregrinazioni artistiche e avventure erotiche. Stile pseudo medievale (minnesnger)
ed effetti pittorico-musicali.

Leben und Tod der heiligen Genoveva


1800: primo dramma romantico del martirio religioso, valorizza teatro religioso spagnolo
con scenari suggestivi e sonorit dei versi. Inizia influenza della poesia spagnola, ci che
affascina concezione damore/onore che sono sempre legati e uniti alla religione.
Novelle romantiche:

Der getreue Eckart und der Tannenhuser


1799 (il fido E. e T.): romanticismo si contrappone per la prima volta a mitologia greca,
condannandola come diabolica.
Viaggio in Italia (1084-6) segna la nascita di realismo e inaridimento poetico.

Reisegedichte eines Kranken


1805: passa al realismo. Diario di un ammalato in cui la sofferenza ha insegnato
saggezza e lamore, la rassegnazione. Il realismo inizia ad opera di Tieck come realismo
del viaggiatore
1818 Dresda. Raggiunge prestigio. Divenne rappresentante della borghesia che,
proibite discussioni politiche, torn a parlare darte.
Novelle di Dresda, 1822-41: riprende i motivi giovanili da angolo visuale Biedermeier.
Der Aufruhr in der Cervennen, 1826 (la sollevazione ): primo romanzo realista,
incompiuto.
FRIEDRICH VON HARDENBERG, detto NOVALIS 1772-1801
Tutto poesia. Non il poeta fa la sua poesia, ma la poesia che diffusa in tutto luniverso
ed anima, fa il poeta, il quale scopre nella natura particelle nascoste di poesia. Poesia
sempre romantica perch romantizzazione della realt. il mondo deve essere
romantizzato. Cos se ne riscopre il senso originario  credo dellidealismo magico. Il
cosmo stesso per lui un messaggio mistico, vi sono infiniti mondi e infiniti messaggi,
tutti poetici perch messaggio darmonia tra spirito e natura. Luomo moralit che si
riconosce progressivamente nella natura e con ci la spiritualizza progressivamente. Tre
fasi nella sua poesia e pensiero:
48

Fichtiana: Novalis sogna di ricongiungersi con larmonia nella morte, distruggendo in


s la natura (primi tre Hymnen an die Nacht)
- Idealismo magico: dominio della natura. Capacit demiurgica di sublimare la natura
nello spirito (Die Lehrlinge zu Sais)
- Poetica: predica armonia che pone il divino nella fusione di spirito e natura (H. von
Ofterdingen).
In tutte tre le fasi c armonia tra spirito e natura e in tutte tre domina senso statico
darmonioso incanto.

Hymnen an die Nacht


poesia lieve e appassionata, limpida e precisa.
- Primo inno: per esaltare degnamente la notte, esalta giorno e notte. Volge le
spalle alla luce per scendere nel regno della notte.
- Secondo inno: lode del sonno che rigenera in noi vita sconosciuta pi profonda
- Terzo inno: si spezza il legame che teneva anima legata ad esistenza terrena

Die Christenheit oder Europa


1799: saggio. E lopera che segna la svolta del romanticismo verso il cristianesimo 
lunit europea unit nel cristianesimo. Rievoca Europa cristiana del Medioevo che era
felice perch era spiritualmente e politicamente unita. Lunit del Medioevo fu distrutta,
secondo Novalis, da Lutero. Illuminismo nemico dei romantici. Novalis attribuisce
Rivoluzione francese ad irreligiosit iniziata con Lutero. Novalis pensa a cristianesimo
dellavvenire, in cui Europa si riunir.

Heinrich von Ofterdingen


1799: si svolge nel 200, Medioevo da leggenda. Sogni paralleli ad azione. Romanzo
pedagogico anti-Meister perch il suo eroe non educato allazione, ma alla poesia e alla
vita magica. Domina in tutti il romanzo lazzurro, colore della spiritualit e figure floreali.
Solo la prima parte compiuta.
- Prima parte Die Erwartung (lattesa)
- Seconda parte Die Erfllung (il compimento).
Come i romantici, Novalis conosce la speranza e lattesa, ma non il compimento.

JENA
Ai fratelli Schlegel, legato il gruppo di Jena. Direttori della rivista Athenum (17981800). Tra loro Tieck, Novalis, Schelling. I due Schlegel erano letterati e rielaboratori, ma
non poeti. Furono assimilatori e conglobatori della poesia e del pensiero della loro et.
CONVEGNO DI JENA
Il romanticismo di Jena una rete di azioni e reazioni, amicizie, incontri, conversazioni.
Durante il convegno di Jena (autunno 1799-primavera 1800) si attu lunit del
romanticismo come feconda collaborazione tra romantici di diverse tendenze:
- Amicizia Novalis-Tieck
- Fratelli Schlegel furono contagiati da Tieck e passarono alla poesia senza negare
intellettualismo
 epidemia poetica frenetica. In quel periodo romanticismo tedesco fu imitazione di
forme romanze, specialmente spagnole.

Gesprach ber die Poesie


1800: pubblicato nellAthenum, un rendiconto del convegno di Jena, redatto da F.
Schlegel. Nonostante la forte tendenza cosmico-panteistica, si sentirono attratti verso
cristianesimo. Delusione politica della Rivoluzione francese. Schelling diede definizione del
bello: Linfinito rappresentato nel finito  lidea romantica del bello (coincidenza
paradossale degli opposti).
Trionfo del cosmopolitismo dei romantici di Jena  la poesia universale di tutti i popoli
e di tutti i tempi, per il fatto stesso che pura e vera poesia.
Il gruppo di Jena si disperse con la morte di Novalis.
FRIEDRICH SCHLEGEL 1772-1829
Inizia la carriera di critico da grecomane intransigente: solo la poesia antica perfetta e
la moderna, anticlassica, imperfetta. Di fronte alla poesia greca oggettiva, quella
moderna manierata perch cerca il caratteristico delle singole nazioni ed et. La
Germania, al contrario di Francia, Italia e Spagna, non possedeva ancora caratteristiche
nazionali e aveva duplice difetto, aveva i difetti di tutte le nazioni senza avere un proprio
49

carattere nazionale. Tipica ironia schlegeliana: la mancanza di carattere nazionale nei


tedeschi pegno di un carattere nuovo ed omogeneo, la duttilit spirituale dei tedeschi
significa intima ricchezza, e preannuncia una nuova, suprema armonia, che sar valida
anche per le altre nazioni.

Fragmente
1798: rivaluta poesia moderna come romantica progressivo-universale. Il
romanticismo solo un genere poetico che per, spingendosi verso lillimitato, nega
ironicamente qualsiasi particolare genere poetico, e tende ad identificarsi con la
poesia stessa. La poesia romantica poesia della poesia, ci poesia pura. La teoria
del romantico ispirata dal Wilhelm Meister di Goethe, che anticipa la romantica
fusione di arte e vita e anticipa ironia romantica e poesia universale, perch tende a
far coincidere la storia delleroe con quella della sua et.

Brief ber den Roman


1799: Schlegel collega il romantico medievale (romanzo cavalleresco e pastorale
irreale) con romantico moderno (romanzo introspettivo e ironico del 700). Don
Quijote esempio perfetto. Quindi la poesia riflette l'evoluzione storica.
Ispanizzazione del romanticismo tedesco  Spagna eroica e passionale, cattolica,
con sua epica lotta contro arabi, apr la via verso lOriente che condusse alla mistica
India, ultima tappa della poesia progressivo-universale. India vista come sede del
paradiso terrestre. Romanticismo scopr ci che la cultura del Medioevo deve a quella
orientale.

Lucinde
1799: romanzo in cui romanticismo rivela il suo amore del caos che Schlegel tenta
invano di poetizzare.
Abbandonata Jena, and a Berlino. Si formarono cos due nuovi nuclei romantici:
Schlegel Schleiermacher
Schlegel Tieck Wackenroder
FRIEDRICH DANIEL ERNST SCHLEIERMACHER
Reinterpreta in senso cristiano e romantico lideale classico della Bildung. Essenza della
sua religiosit uno stato di passivit quasi infantile. Oggetto della religione luniverso
nelle sue singole parti sentite religiosamente perch parti indivisibili dallinsieme. Ci che
importa per il teologo romantico la contemplazione delluniverso e la percezione di
unarmonia ineffabile. Pervaso da un sentimento estetico dellarmonia della natura.
FRIEDRICH WILHELM SCHELLING
Pervaso da sentimento estetico dellarmonia della natura. I fenomeni fisici di attrazione,
coesione sono da lui romantizzati come fenomeni spirituali nel grado della natura. Trova
nel fenomeno estetico la soluzione del rapporto spirito/natura. Lattivit estetica gli si
presenta come analoga allattivit dello spirito assoluto, lopera dellIO che pone il NONIO intesa come sommo potenziamento dellattivit fantastica che il genio esplica
nellarte. Larte diventa organo supremo della filosofia perch la conoscenza filosofica del
mondo una specie di contemplazione e produzione artistica  universo un universale
prodotto del genio. A Jena, soprattutto per opera sua, filosofia, poesia e scienza, si
fusero.
JOHANN GOTTLIEB FICHTE 1762-1814
Procede dalla critica kantiana della conoscenza e la conduce alla sua estrema
conseguenza, tanto da giungere alla sua negazione. Per Fichte esiste solo lo spirito che
produce il mondo fenomenico, unica realt lattivit dello spirito che crea il mondo. IO
eterno agire. Latto primitivo la scissione di IO e NON-IO, superando la quale lIO
giunge di nuovo a se stesso. IO, in quanto assoluto, crea inconsapevolmente gli oggetti e
poi per liberarsi da loro, si pone dei limiti per superarli. IO si sente estraneo a s per
sentire NON-IO come limite reale, altrimenti IO non sarebbe indotto a compiere sforzo
per superare NON-IO.
Novalis fiss lattenzione sul momento positivo  teoria dellidealismo magico.
F. Schlegel fissa momento negativo  teoria dellironia. Lui fu attratto da procedimento
dialettico che gli permise di riconoscere lidentit dellUNO e TUTTO. La formulazione di
50

questa conoscenza paradossale laforisma e il metodo che conduce allaforisma


lironia.
Il pangermanesimo letterario nasce dalla confusione dellidea e del sangue.

Reden an die deutsche Nation


1807-8: lunit europea del Medioevo non pi religiosa, culturale e poetica, ma unit
di sangue, essendo fondata nellunit preistorica del germanesimo ancora indiviso. Da
quellunit si staccarono singole stirpi. Lo spirito vive solo nella continuit del linguaggio
trasmesso da generazioni, in tale continuit si attua anche lunit storica. La lingua del
popoli in cui vive lo spirito quella del popolo tedesco, che capostipite. Condanna
francesi perch si staccarono originariamente, perdendo lingua  i Reden attuano per la
prima volta lidea della nazione tedesca indivisa.
WILHELM SCHLEGEL 1767-1845
Dopo la dispersione del gruppo, Wilhelm inizi le lezioni berlinesi, 1801-04: Germania
medievale non ebbe una grande poesia romantica, anche oggi i tedeschi non hanno una
vera letteratura nazionale, ma sono la pi grande speranza per lavvenire perch
possiedono la lingua pi viva e plasmabile. Il trionfo della Germania sar di disinteressato
cosmopolitismo.
Nel 1804 Wilhelm lascia la Germania per educare i figli di Madame de Stal. Si europeizza
e romantizza Europa. Scambio didee con gli altri Paesi.
De lItalie, De lAllemagne: Italia e Germania sono i Paesi romantici per eccellenza. Resta
esclusa la Francia, patria dellIlluminismo.
Wilhelm riassunse le idee di Jena e le europeizz. Fiss lattenzione su teatro romantico e
vide nel dramma una poesia della storia.
I poeti tedeschi erano poco noti ma il romanticismo tedesco si impose grazie a filosofia e
musica.

SCUOLA DI HEIDELBERG ROMANTICISMO POPOLARE


Brentano, Arnim, Eichendorff, Grres
1815: esce collezione di poesie popolari di Brentano e Arnim che impresse un nuovo
carattere popolaresco a corrente romantica.
Rivista Zeitung fr Einsiedler (giornale per eremiti).
1808 Si scioglie il gruppo per battaglia contro Voss ( protestante e tedescamente
libero).
JOSEPH GRRES 1776-1848

Volksbcher
rivive il passato nazionale con profondo sentimento mistico dei legami che uniscono ogni
generazione storica a tutte le generazioni precedenti, al passato della stirpe. La continuit
della stirpe per Grres realt assoluta. Il sangue si sostituisce allo spirito, talvolta
sentito come peccato originale che, come maledizione, si trasmette di padre in figlio.
Concezione antiumanistica:
- individuo considerato esistente solo perch parte della stirpe
- stirpe si oppone a collettivit umana
- culto del sangue, rinascita di superstizioni popolari
- sentimento mistico per interesse patologico per fenomeni parapsicologici e gli aspetti
notturni della natura  tragedia e novella del destino
- ritorna vendetta
- dualismo patologico: IO si sdoppia in IO e suo sosia  anima schizofrenica e doppio
amore.
CLEMENS BRENTANO 1778-1842
Ricco di fervida e sregolata fantasia, in lui romanticismo si manifesta come passionalit
irrefrenabile. Con sensualit e passionalit intensa e cupa contrasta un dolce e languido
bisogno di fantasticare, un vagheggiare lirraggiungibile purezza dellanima e dellamore.
Malinconia si effonde in delicate visioni fiabesche  miscuglio di ardimento e malinconia.
Leroe di Brentano cerca la vera religione, la purezza dellanima e la scopre nella gracile
figura femminile.
51

Romanzen von Rosenkranz


(romanze del rosario): poema epico-lirico che narra lorigine del rosario attraverso la
storia di tentazioni subite e superate da tre pure fanciulle e dai loro fratellastri. Opera
implacabile contemplazione del peccato.

Des Knaben Wunderhorn


1806 (il corno magico del fanciullo): canti popolari raccolti con Arnim. E il pi grande
romanzo poetico tedesco.
Le fiabe di Brentano tendono a fondersi a fiabe tedesche e dallaltra rivelano il delicato
poeta musicale.
BETTINA BRENTANO 1785-1859
Sorella, moglie di Arnim. Allincapacit di creare originalmente, divenne ispiratrice del
genio.

Goethes Briefwechsel mit einem Kinde


1835 (carteggio di Goethe con un bambino).
La storia della sua amicizia passionale per Goethe in parte trasfigurata e falsificata. Ella
seppe far rinascere in Goethe il ricordo della propria infanzia.
KAROLINE VON GNDERODE
Pubblica con Bettina carteggi integrati da dialoghi, ricordi, fantasie.
LUDWIG ACHIM ARNIM 1781-1831
Il meno romantico della sua et. Conserv senso realistico, austera moralit e religione
tradizionale dei suoi avi. Caratteristica in lui la problematica dellamore in urto con doveri
sociali e patriottici. Desiderio di avere famiglia per poter vivere per la comunit. Idea di
una poesia del popolo e per il popolo. Limperativo di azione concreta e efficace domina
nella sua opera, bisogno di agire. Arnim sembrerebbe un realista capitato per sbaglio in
mezzo ai romantici, se un forte talento narrativo aneddotico, che si compiaceva del
bizzarro ed una notevole capacit di abbozzare a grandi linee provvisorie caratteri
vigorosi e grotteschi con situazioni drammatiche efficaci e grottesche, non facessero di lui
un narratore ed un drammaturgo, che dei romantici veri e propri ha molti pregi e quasi
tutti i difetti.
E anello di congiunzione tra Jena, Heidelberg e Berlino. Sposato con Bettina Brentano.
Il dramma per lui gioco dombre e marionette.
Isabelle von gypten, 1812: racconto incompiuto.

Die Kronenwchter
1817 (i custodi della corona): negli anni della Restaurazione esalta il mistico impero
tedesco del Medioevo, ma rivela soprattutto il desiderio di un suo efficace rinnovamento
in senso moderno. si presenta come una serie di affreschi storici dai colori vivissimi.
FRIEDRICH DE LA MOTTE FOUQU 1777-1843
Origine francese, romantizz in modo banale lantica poesia nordica, trasformando i
preistorici guerrieri pagani in cavalieri sentimentali. Compromesso tra le due tendenze
della sua et  rinascente spirito guerresco e languido sentimentalismo cristianeggiante.
Der Zauberring, 1813 (lanello magico): romanzo in cui vuole narrare lorigine della
cavalleria.
Undine, 1811: fiaba in cui riprende e armonizza motivi simbolici e poetici vecchi e nuovi.
ERNST THEODOR AMADEUS HOFFMANN 1776-1822
Narratore, compositore, direttore dorchestra, pittore.
Il motivo principale della sua narrativa la scissura grottesca tra realt e fantasia, ma si
produce soprattutto per effetto di forza demoniaca della musica. Hoffmann avverte nella
musica virt redentrice e forza demoniaca. Hoffmann rappresent il dramma della sua
vita nella figura del direttore dorchestra Kreisler, un genio musicale sfiorato da oscuro
demone della musica e della follia. La follia di Kreisler deriva anche dalla sua condizione
sociale: deve subire passivamente lincomprensione dei borghesi. Rimasto solo si purifica
suonando Bach. Nubi oscure si addensano nella stanza, ombre, figure umane. In quei
frammenti umani Hoffmann ritrova la sua bruttezza. Il mondo della follia irrompe in
armonie musicali con grotteschi frammenti della realt concreta. Ossessione di Kreisler
52

la teiera  simbolo della borghesia da salotto (nei racconti posteriori racchiude in s la


strega).
Hoffmann cominci a scrivere a 32 anni (Ritter Gluck). Conclude idealmente e
storicamente il romanticismo musicale iniziato da Wackenroder. I conflitti di Hoffmann
derivano anche da delusione amorosa con allieva Julie. Dopo le sue nozze decide di darsi
alla letteratura.

Ritter Gluck
un po come Hoffmann. Nobilitato, cavaliere del passato, costretto a vivere tra i
borghesi dell800.
Gli eroi pi caratteristici di Hoffmann sono goffi e sinistri perch hanno titoli che non
corrispondono alla loro vera natura e, concretamente, portano abiti stretti e scomodi. Essi
vivono solo apparentemente nel mondo degli altri.
Fiabe fantastico-grottesche:

Der goldene Topf


1813 (il vaso doro): la prima, anticipa e contiene in s tutti gli elementi delle
successive. Anselmus, studente di teologia, ha un vestito troppo stretto, sempre
distratto e in ritardo, inciampa in una vecchia e le pesta una mela. La vecchia una
strega e la mela suo figlio  inizia la deformazione della realt come conseguenza
dellirrequietezza permanente di unanima insoddisfatta di s e della vita. La strega
amica del buon re delle Salamandre, che prende Anselmus sotto la sua protezione.
Anselmus entra, sul piano fiabesco, nei misteri orientali e, sul piano realistico, si
riempie la testa di fiabe assurde. Loriginalit della novella consiste nel presentare
come vero quellarmonioso mondo magico-fiabesco. La vera magia del racconto si
realizza in quellininterrotto alternarsi delle prospettive. Alla fine i due mondi
appaiono davvero diversi, ma in realt la domanda irresolubile.

Klein Zaches
1819 (il piccolo Zaccaria): presa di posizione contro assolutismo delle piccole corti.
Nel principato di Kerepes stato ufficialmente introdotto lIlluminismo e bandite le
fate e i maghi. Solo la fata Rosabelverde e il mago Prosper Albanus possono restare e
si fanno la guerra, che ha per causa il nano Zaches, che diventa il favorito del
principe e poi del ministro. Egli ha un dono, tutti lo vedono bello. Quando la magia
finisce e il nano diventa brutto, deve sottrarsi alla rivolta popolare. Si scopre che
figlio di una contadina, che, su consiglio della fata, comincia a vendere cipolle al
principe cos non sar pi in miseria.

Meister Floh
1822: ritorno a spiritualit e tradizione popolare. Il parallelismo tra i due mondi
questa volta completo, un po alla volta si scopre che tutti i personaggi che vivono
nella vita reale, appartengono anche al mondo della fiaba dOriente.
Le tre fiabe hanno in comune:
- alternarsi fiaba / realt
- magia fenomeno parapsichico (ipnosi, telepatia, pazzia.) oppure
spontanea conseguenza della purezza di anima candida e capace di credere
nel miracolo della fantasia poetica
- la realt stregata e il sogno artificioso
- vagheggiamento dei paradisi artificiali. Alcool d ardore irrefrenabile al
racconto.
- dal contrasto sogno / realt la conseguenza il vuoto dellanima (delusione
damore, artistiche) e del mondo (della Germania).

Die Elixiere des Teufels


1815: romanzo. Storia di purificazione mistica da una colpa che grava da generazioni su
famiglia ed anche romanzo giallo. Parallelismo perfetto tra mondo naturale e
soprannaturale. Opera moralmente impegnata perch cerca di approfondire su piano
etico-religioso il problema dello sdoppiamento della coscienza. Mentre il cattolicesimo
ormai corrotto, la fede cristiana trova una nuova sede in Oriente. Nei dipinti di una
cappella della Prussia, il giovane frate Medardus riconosce la storia dei suoi avi, storia che
lui dovr rivivere per potersi purificare e redimere gli avi. Il frate ha lanima sconvolta da
un liquore inebriante, cerca di sedurre la devota Aurelia, diventa, travestito da conte
Viktorin, che si credeva morto in un burrone, amante della perversa Euphemie e poi
lavvelena. Riesce a fuggire e torna al convento dove Viktorin, travestito da frate, ha
53

appena ucciso Aurelia sullaltare  sdoppiarsi della coscienza  si produce una scissura
terrificante tra pensiero e realt e tra pensiero e parola.

SCUOLA DI BERLINO ROMANTICISMO ANTISPIRITUALE


Kleist, Arnim
Lo spirito di questo romanticismo antispirituale. Allo spirito si sostituisce il popolo, al
cosmopolitismo, il razzismo e al misticismo cosmico-filosofico, una forma di misticismo
naturalistico.
HEINRICH KLEIST 1777-1811
Drammaturgo per vocazione, ardito innovatore e sperimentatore. Tragico isolamento
spirituale, poeta atemporale, cre una sua particolare forma di tragedia classica, ma la
concret di una sostanza realistica densa e viva con cui anticip realismo. Passione della
violenza si combina col gusto di un assurdo e tragico caricaturismo metafisico. Poeta
demoniaco: il demone la minaccia pi terribile che incombe sulla sua anima quella di
non trovare la propria via, cio non riuscire a comprendere e conquistare la propria
demonicit nella sua forma compiuta e imminista. Perci Kleist vuole assoluta sincerit
del sentimento da s e dagli altri, ma degli altri dubita sempre. Innamorato pretende
dallamata prova assoluta della fiducia. Tutta la sua vita e la sua opera furono lotta tra il
suo demone e il suo destino. Kleist ebbe formazione illuministica ma ne fu anche
avversario. Affetto da telepatia, sonnambulismo, amnesie A queste oscure esperienze
psichiche contrappone vigorosa volont chiarificatrice  lotta tra istinto e ragione. La sua
grandezza nella tragica passionalit con cui visse la sua condizione psichica e lo sforzo
eroico con cui tent di chiarirla e dominarla. I personaggi non rappresentano aspetti
opposti e inconciliabili dellanimo di Kleist ma due possibilit coesistenti e
intercomunicabili. Leterno dramma si riflette contemporaneamente in vari personaggi
senza spezzarsi in loro. I suoi eroi lottano per realizzare se stessi  conduce a realismo.
Kleist si uccise perch per lui il suicidio coronamento e potenziamento della vita. Per lui
dopo la vita c unaltra esistenza. Nel corso della vita raccoglie tesoro di verit che gli
permette di entrare ricco nella vita post-mortem. Antiromantico perch crede alla
vocazione terrestre delluomo. Kleist ama la vita ma i suoi eroi la amano solo dopo che
provano il terrore per la morte. Rivive in Kleist la concezione del fato  guerriero
combatte per realizzare il suo destino, di morte e gloria. Negli eroi vi volont di
conquista e gloria, cieca furia distruttrice e consapevole risolutezza di sacrificare se
stesso, perch il guerriero pu conseguire grandezza solo nel sacrificio in cui spinto dal
demone. Per lui il mondo non pi naturale, vi incongruenza tra il mondo interno ed
esterno  per risolverla scrive il saggio

ber das Marionettentheater


1810: uomo non ha pi in s il centro di gravit, la marionetta, invece, ha il proprio
centro, ma strumento nelle mani di un essere superiore (burattinaio = Dio) che le
infonde grazia estetica. In Kleist c il crollo del mondo esteriore che rappresentato da
guerre per il cui effetto lordine si muta in caos, le leggi del mondo vengono capovolte
o si rivelano inesistenti. In realt il crollo avviene nellanima. Eroe posto di fronte a un
dilemma terrificante e qualsiasi sia la soluzione, c la minaccia della follia: egli deve
dubitare o della realt esteriore o della verit del suo sentimento e se non vuole
impazzire deve sforzarsi di scoprire nellassurdo una diversa, superiore verit  verit
dellinverosimile. La realt pu essere rete dinganni, perci deve essere confermata
lunica realt che la certezza del sentimento. Poich il mondo folle, leroe deve
comportarsi in modo incomprensibile, se non vuole essere annullato dal caos metafisico
 disciplina che deve essere imposta alla passione. Lopera di Kleist si basa su dialettica
follia/lucidit, passione/disciplina.
Vita: inizi la carriera militare, ma non riusciva a sopportarne la disciplina. Studi
matematica, filosofia e scienze. Il suo fidanzamento con Wilhelmine von Zenge dettato
dal desiderio di costruirsi unesistenza normale ( lettere alla fidanzata: pedagogiche,
intese a prepararla a diventare moglie e madre esemplare). Nel 1803 a Parigi ed ha una
crisi  propone allamico Pfuel di suicidarsi con lui ma poi si arruola nella marina
francese. Ammalato, venne rimandato in Prussia, dove si dedic alla produzione letteraria
 lanno pi produttivo. Negli anni 1810-11 diresse il quotidiano Berliner Abendbltter.
54

La notizia che la Prussia, invece di sfidare Napoleone stava per allearsi con lui, diede a
Kleist il tracollo definitivo. Si suicid con Henriette Vogel.
Drammi

Die Familie Schroffenstein


la prima tragedia. Anticipa opere posteriori. Dramma poliziesco che si aggira, come i
racconti successivi, intorno a misteriosa colpa, ma spesso la chiarificazione finale
fallisce perch la causa del delitto inconoscibile. Il destino si manifesta nella
concatenazione, apparentemente fortuita, di varie circostanze che concorrono a
creare errori e malintesi, da cui non possono non nascere delitti. Vari indizi fanno
ritenere che il figlio di Sylvester sia stato avvelenato per ordine del suo nemico
Rupert, alla fine si scopre che anneg in un lago e le due dita gli furono tagliate da
una strega. Intanto Sylvester ha gi fatto uccidere il figlio di Rupert. Lassurdo fa
cadere Sylvester in uno stato di catalessi.

Robert Guiskard
1803: Tragedia sul re dei Normanni, incompiuta. Unica in cui leroe accetta il proprio
destino rivelando fralezza umana ed energia demoniaca. Il vecchio re dei Normanni,
che ha imposto a s e al suo popolo sacrifici inenarrabili, sta per entrare trionfatore a
Costantinopoli, ma la peste colpisce anche lui. Il popolo reclama di essere ricondotto
in patria, mentre un solo giorno di resistenza al morbo basterebbe a conseguire
lagognata vittoria. Il re riesce provvisoriamente a domare il morbo e si presenta al
cospetto di tutto il popolo. Tragicamente va incontro al suo destino, rivelando tutta la
sua dolorosa fralezza umana e tutta la sua inflessibile energia demoniaca.

Der zerbrochene Krug


1806 (la brocca rotta): Commedia. Il giudice deve nascondersi perch lui il
colpevole del processo che sta conducendo. Linguaggio popolaresco, realismo. In un
solo lunghissimo atto assistiamo ad un processo, in cui il giudice di un piccolo
villaggio deve fare i pi terribili sforzi perch non venga a galla che proprio lui
lignoto visitatore notturno introdottosi nella casa di una brava contadina, colpevole
anche della rottura di una brocca e di tante altre cose.

Amphitryon
1806: commedia metafisica. Giove, stanco di essere solo dio, scende dallOlimpo per
possedere Alcmene, non da dio ma da uomo. Lei rivela di fronte al dio la propria
dignit e grandezza umana e contrapponendo la propria certezza di essere sempre
stata moglie fedele, il dio stesso deve alla fine fare omaggio alla propria creatura.
Essa ha per un attimo fissato Giove nella sua vera essenza ed il suo sospiro rivela che
essa non potr pi tornare ad essere quella che fu, una sposa terrena  accettazione
della realt terrena ed amara rassegnazione. Alcmene uneroina perch stata
ingannata e quindi non infedele. Il lieto fine illusorio.
Racconti
linguaggio denso, caso psicologico sempre eccezionale, apparentemente inspiegabile,
movimento rapido e concitato verso conclusione imprevedibile. Il protagonista vittima di
destino crudele perch assurdo, narratore assume ruolo del destino e muove eroe come
marionetta. Ma eroe si ribella, Kleist si sdoppia in eroe e narratore.

Die Marquise von O*, 1808


Das Erdbeben in Chili, 1807 (il terremoto in Cile): inno alla bellezza della vita e
solidariet umana.

Penthesilea, 1806: amazzone Pentesilea che uccide lamato Achille che non seppe
domare con le armi, in un impeto di furia. Grecia barbarica, un atto e uno scenario.
Kleist ci propone una Grecia barbarica fino alla bestialit. Lesercito delle amazzoni si
presenta di sorpresa sotto le mura di Troia. Le amazzoni sono guerriere anche
nellamore, devono vincere i guerrieri, cos la loro stirpe si perpetua senza
assoggettarsi mai agli uomini. Pentesilea vuole misurarsi solo con Achille, per cui
nutre una grande passione. Riesce ad ucciderlo ma poi si suicida  muore per
deliberata volont di non vivere pi.
Das Ktchen von Heilbronn, 1807: dramma storico cavalleresco. Medioevo: a
miracolosi interventi e strani fenomeni psichici sintrecciano motivi da fiabe popolari.
Una giovane e candida fanciulla si sente legata magneticamente ad un cavaliere e,
pur maltrattata da lui, lo segue con fedelt, finch si scopre che la figlia naturale
55

dellimperatore. Ella crede ai propri sogni, sa di essere destinata al cavaliere egli


impone la propria fede e conquista il suo amore.
Die Jermannsschlacht, 1808 (la battaglia di Arminio): tragedia politica che insegna al
popolo il dovere dellodio. Opera patriottica contro francesi.
Prinz Friedrich von Hamburg, 1810: il suo secondo capolavoro, si impernia tutto sul
problema della disciplina militare. Il principe prussiano Homburg che riport una
vittoria decisiva sugli svedesi (1675) condannato a morte perch ha mandato i suoi
soldati allattacco senza attendere il segnale dal capo dello Stato maggiore. Il terrore
della morte lo sopraff e lo rende vile. Il principe elettore gli comunica allora che sar
graziato, purch dichiari di considerare ingiusta la sentenza del tribunale di guerra.
Mentre nellesercito gi serpeggia la rivolta, si scopre che Homburg si trovava in uno
stato di sonnambulismo quando fu impartito lordine della battaglia, ma il principe
elettore ha intuito che gli stati psichici anormali di Homburg sono un malvezzo del
suo spirito e va purificato con laccettazione della pena capitale. Di fronte al giovane
Homburg, il vecchio principe elettore figura nobile e umanissima, ma enigmatica e
insondabile nella sua ricca e complessa umanit. I personaggi non sono divisi in due
partiti opposti, appartengono tutti allo stesso esercito e agiscono tutti per due scopi
solo in apparenza diversi: per la grandezza della Prussia e la salvazione di Homburg,
sicch vediamo in azione la grande macchina della guerra e dello Stato, una
collettivit in cui ognuno si sforza di raggiungere lo stesso scopo, anche se talora
sembra agire in senso diverso.
Novelle minori
Michael Kohlas: la sua migliore opera in prosa. Un mercante di cavalli dellet di
Lutero a cui un Junker sottrasse illegalmente due cavalli pregiati, non potendo
ottenere giustizia diventa un brigante e saccheggia citt e castelli. Si piega poi alla
parola di Lutero e, fidandosi delle autorit, si costituisce spontaneamente. Alla fine,
dopo varie vicende, che mostrano la corruzione dellapparato statale, accetta lieto la
sentenza di morte perch, prima dellesecuzione capitale, gli resa piena giustizia
con la restituzione dei due cavalli.

Le guerre europee avevano creato due correnti letterarie in Germania:


- Quietismo mistico
- Nazionalismo, inizialmente antinapoleonico, poi razzistico.
Le due tendenze si conciliano con visione astorica del Medioevo che poteva essere inteso
come et dellunione spirituale dellEuropa cristiana, o come et dellunione politica
dellEuropa dominata dai tedeschi cristiani.
JOSEPH EICHENDORFF 1788-1857
Puro poeta lirico. Imit Goethe e i romantici nel suo primo romanzo:

Ahnung und Gegenwart


1815 (presentimento e presenza): rivela anima canora di Eichendorff, tutti cantano e le
canzoni offrono un quadro della natura che poi quadro dellanima. Sembrano tutti felici,
ma in realt sono malinconici.
Castelli  simbolo del buon tempo antico
Bosco  senso angoscioso di peccaminosit, di tentazione pagana.
Il romanzo documento dellirresolubilit pratica dei problemi morali, politico-sociali.
Das Marmorbild, 1818 (la statua di marmo): racconto lungo, riprende leggenda di
Tannhuser. Florio, cavaliere religioso, vede nella realt e nel sogno, diverse donne che
sono la metamorfosi di una sola: Bianca (= immobilit della statua greca).
Aus dem Leben eines Taugenichts, 1826: novelle. Il buono a nulla non assetato di
cultura, ed felice, non mai spirituale ma sempre romantico.
ADELBERT CHAMISSO 1781-1838
Francese di nascita. Lirrequietezza romantica si placa in malinconia contemplativa.
Cattolico e rappresentante dello spirito borghese.

Peter Schlemihls wundersame Geschichte


1814: Faust cattolico, che pecca senza desiderio di sperimentare il male e sa espiare la
sua colpa in lunga vita di dolorose rinunzie. Fantastico e spettrale, con tono realistico del
56

racconto. Chamisso Schlemihls, perch anche lui privo dellombra perch non ha e
non avr mai il proprio posto tra gli uomini. Consapevolezza di felicit concessa a tutti e
solo a lui negata, lenta e dolorosa conquista della pace dellanima, che nasce solo da
rassegnazione. Soprannaturale e orrido sono tenuti su livello basso, da sembrare banali.
Il diavolo sembra goffo e impacciato, un diavolo borghesizzato.
LUDWIG UHLAND 1787-1862
Riusc ad oggettivare il Lied romantico, cantando sentimenti che sono suoi ma che nella
loro semplicit e schiettezza sono anche dei suoi lettori. Molte suo poesie divennero canti
popolari.
Manca di profondit ma non superficiale, teme il fantastico, ma evita il banale. Uhland
fonde leggende sveve, carolingie e provenzali in una visione complessiva del Medioevo,
et della fede, amore, ardimento. Negli ultimi anni abbondante attivit filologica.
WILHELM HAUFF 1802-1827
Fa parte dei poeti svevi, pi che romantici, furono schiettamente popolari, abili
divulgatori. Hauff scrisse romanzi e racconti esoterici.

EPILOGO DELLETA CLASSICO-ROMANTICA


Hegel e Schopenhauer stanno al termine dellet del romanticismo e la chiudono, senza
appartenervi propriamente, assumendo di fronte ad essa una posizione nettamente
critica, se non dichiaratamente ostile. Essi guardano verso il passato e verso lavvenire.
La grande fortuna di Hegel posteriore alla fioritura romantica e dura fino al crollo delle
speranze dei liberali nel 1848. La fortuna di Schopenhauer inizia dopo il 1848 e
contribuisce al formarsi di una specie di neoromanticismo decadentistico. La sintesi critica
che Hegel d allet classico-romantica prevalentemente positiva, crede nella possibilit
di continuare la linea classico-romantica e la conduce verso nuove mete. Schopenhauer
non crede nella possibilit di tale continuazione e spezza bruscamente la linea del
passato, annullandolo.
GEORG WILHELM FRIEDRICH HEGEL 1770-1831
Non era uno spirito conciliante, avvertiva sempre ed affermava spesso duramente il
principio tragico e dinamico della contraddizione della lotta, al di sopra del quale poneva
sempre il principio di una sintesi e di unarmonia che nascevano dal superamento di una
lotta precedente, pur contenendo in s lesigenza di una nuova lotta a venire. Hegel
aveva un temperamento specificamente antiromantico. Se in parte divenne reazionario
nella politica, non fu mai reazionario in fatto di religione, perch aborriva istintivamente
da ogni languore sentimentale e misticheggiante.
Nuovo rapporto idea-realt: idea si fa reale e crea la realt estraniandosi da s, onde
poter poi rientrare in s, e con ci riconoscersi e realizzarsi. Polemica contro anima bella,
da lui definita come coscienza infelice perch cosciente del proprio destino che le deriva
dallincapacit di estraniarsi. Essa non riesce a credere reali nemmeno sofferenza e morte
perch tutto ai suoi occhi svanisce.

Enzyklopdie der philosophischen Wissenschaften


1817 (enciclopedia delle scienze filosofiche): lidea vera, unica realt, il razionale reale
e il reale razionale. Idea si realizza nella dialettica della triade:
- Tesi  idea pone prima se stessa come essere
- Antitesi  esce da s diventando natura
- Sintesi  torna in s e si stabilisce nella sua identit con piena coscienza di ci
che , ossia si riconosce come spirito.
Vede nella natura un ostacolo che lidea deve superare per diventare spirito.
Per Hegel la storia dellarte ha tre periodi:
Arte simbolica orientale (essere come materia)
Arte classica greca (armonia tra materia e idea)
Arte cristiano-romantica (materia spiritualizzata dallidea)
La storia dellestetica diventa filosofia della storia.
La storia per Hegel lidea in marcia:
Periodo orientale (libert di uno)
Periodo greco-romano (libert di alcuni)
57

Periodo germanico (libert di tutti)

58

Filosofia del diritto:


Lo Stato lestrema realizzazione dello spirito, lingresso di Dio nel mondo. La libert
individuale si realizza solo entro i limiti dello Stato, fuori non nulla. Lassolutismo
condizione di stabilit dello Stato e il sovrano assoluto rappresenta lo spirito del popolo.
Per Hegel ogni Stato autonomo, il diritto internazionale costruzione astratta. Al di
sopra degli stati singoli c la storia, cio lo spirito universale.

Volume III tomo I

IL BIEDERMEIER
Storia
Nella Germania abilmente divisa dal congresso di Vienna in 39 unit territoriali, la politica
unitaria della Restaurazione era assicurata dalla Santa Alleanza, trattato proposto da
Alessandro I sottoscritto dall'imperatore d'Austria, dal re di Prussia, e dai regnanti minori.
Respinta invece dall'Inghilterra e dalla Santa Sede, che non a torto diffidava di quella
nebulosa religiosit che accomunava tre sovrani cristiani, di cui uno cattolico, un altro
protestante, uno greco ortodosso. La Santa Alleanza si trasform in un patto di reciproca
assistenza. La Restaurazione caratterizzata dall'unione del trono e dell'altare, dalla
rivendicazione dell'origine divina dei diritti del regnante e del potere assoluto e da un
particolare clima ideologico e artistico. L'imperatore d'Austria riassunse il titolo
dimperatore del Sacro Romano Impero, ma gli stati territoriali della Germania furono
uniti in una confederazione tedesca presieduta dall'imperatore d'Austria. Francoforte era
la capitale simbolica dell'inesistente Impero. La Rivoluzione polacca del 1830-31 e quella
ungherese 1849, in cui intervenne il Sacro Romano Impero, ricopr d'orrore l'Europa
intera e segn la fine ideale della Santa Alleanza. Nella Santa Alleanza fu importante il
ruolo dell'Austria perch il vero capo da tutti riconosciuto fu il ministro austriaco
Metternich. Fu una politica immobilistica, Metternich vedeva nella diplomazia solo la
funzione conservatrice. La sua politica si basava su un abilissimo sistema dequilibrio
europeo, di questo sistema dopo la sua caduta, ne rimase solo l'ordinamento poliziesco
assolutistico, a Metternich si sostitu Francesco Giuseppe I. La polizia, fiutando germi di
rivolta, trattava con eccessivo rigore gli intellettuali e gli studenti, che erano stati l'anima
della guerra di liberazione. Durante una festa nel 1817, gli studenti bruciarono alcuni libri
considerati antinazionali. I governi reagirono introducendo la censura preventiva. Nel
1819 uno studente uccise un altro, ritenuto agente dei russi --> inizi una crudele
persecuzione. Sempre nello stesso anno Voss pubblic il suo libello antiromantico e
anticattolico, con cui s'inizi la guerra tra i poeti protestanti classicheggianti ed i poeti
romantici esaltatori del Medioevo e della Chiesa di Roma. Nel clima della Santa Alleanza i
governi e donna potevano ammettere una netta divisione tra cattolici e protestanti. Gli
studenti si ritenevano veri cristiani, in senso medievale, si sentivano genuini germani nel
senso antico, imprecisato della parola. Anche se gli studenti pretendevano maggior
libert di pensiero, in complesso erano dei nazionalisti monarchici e conservatori. La loro
cura principale era tenere sveglio lo spirito marziale degli antichi germani. Notevolissime
furono le ripercussioni della Rivoluzione parigina di luglio 1830, che avrebbe portato al
potere la borghesia. Dopo la sconfitta della Rivoluzione polacca del 1830-31 gli studenti
fraternizzarono con i profughi polacchi. Nel 1834 i governi giunsero finalmente allunione
doganale (Zollverein) che, facilitando il commercio, realizz una specie di unit tedesca
almeno sul piano economico. La Giovane Germania si rivel fortemente nazionalista. Nel
1840 ebbe inizio il regno di Federico Guglielmo IV di Prussia, spirito irrequieto ed
eccitabile, innovatore in apparenza, reazionario nella sostanza. Credeva nellilluminazione
divina concessa ad ogni regnante e vagheggiava un ritorno alle corporazioni medievali e
con ci ad una monarchia quasi assolutistica. Impazzito nel 1858, fu sostituito dal fratello
Federico I. La Baviera ebbe gi prima il proprio re romantico in Ludovico I (1825-48). In
mezzo al dilagare di estetismo in Baviera e in Prussia, la tremenda miseria delle classi pi
basse fu crudamente rivelata nel 1844, quando le truppe prussiane soffocarono nel
sangue la sollevazione dei tessitori slesiani affamati (Heine Die Weber). Nel 1848 la
Rivoluzione part da Parigi, poi Berlino e Vienna. Il Quarantotto tedesco aveva unanima
duplice, liberale e nazionale, volle realizzare finalmente le libert costituzionali nei
59

confronti dei regnanti, ma anche ununit nazionale. Larciduca dAustria Giovanni fu


nominato amministratore e governatore del Reich. Dopo lunghi dibattiti, anche lAustria
fu ammessa nel Reich e la corona fu offerta al re di Prussia, che per la rifiut.

Fuori della dominante suffisance e contro di esse, si collocano gli outsider del
pessimismo: uniscono alla romantica debolezza dellanima, un senso permanente di
seriet suscitata dallimportanza che attribuivano a se stessi. La loro preoccupata
solennit deriva da dolorosa percezione del divario tra il genio e la folla (scrittorepubblico).
La felicit era ricercata dalla maggioranza nei tranquilli e saldi affetti familiari, molti
scrittori in Germania si negarono tale felicit perch temevano la responsabilit del
matrimonio e perch temevano la violenza della passione --> crollo definitivo
dellidealismo introspettivo dellet classico-romantica, che era basato sulla convinzione
dellinconciliabilit ideale/vita. La vita reale non pu pi essere idealizzata, siamo nellet
dei conflitti sociali, che non possono essere ignorati.
Rapporto profondo outsiders-Realpolitik  la vita un male, compito dellartista
compiere, nonostante gli ostacoli esteriori, quel capolavoro che si sente chiamato a
compiere. Alla ristrettezza borghese si opposero i rivoluzionari che si vollero inserire nella
societ per trasformarla.
- Realismo sinsinua in tutti i campi
- Romanzo Nebeneinander: a strati sociali paralleli che cercano, ma non si fondono 
dimostra che non vi nessun stabile rapporto tra i vari strati.
- Formula teorica del bello monumentale: contenuto profondo in forma perfetta.
Linfinito in forma finita
- Gusto Biedermeier: semplicit e solidit
- Zerissenheit  scissura tra contenuto e forma, rispecchia diffuso stato
dinsoddisfazione
- Inseparabile dal Weltschmerz, il dolore cosmico. Nelle sue manifestazioni fu evasione
nellesotico.
WILLIBALD ALEXIS 1798-1871
Narratore. Cerca di mostrare la pluristratificazione delle varie et prese nel loro insieme,
mescolando vicende di personaggi storici e umili, dialoghi vivi, episodi romanzeschi.
Vivacit dei quadri.
Difetto: complessit che in realt vuole cogliere dinamicit interna delle epoche. Trascura
i contadini.
Ciclo di otto romanzi storici:

Walladmor, 1824
Cabanis
1832: rappresenta et di Federico II. Il vecchio Cabanis, barone francese protestante
rifugiato in Prussia e passato a cattolicesimo per convenienza, vive solo per intrighi
diplomatici. Cabanis una figura comica di fronte a Federico II. Il vero protagonista
il giovane Cabanis, Etienne. Fugge da casa, ma poi comprende che lavvenire dalla
parte di Federico II e perci si rif prussiano.
Nel 1848 non fu un repubblicano rosso, previde che la sovranit del popolo sarebbe stata
effimera. Continu a sostenere che il compito del regnante era nobilitare la vita dei
sudditi, combattendo barbarie e ignoranza, con lappoggio dellaristocrazia.

Ruhe ist die erste Brgerpficht


1852 (la tranquillit il primo dovere dei cittadini): romanzo offre analisi della
decadenza dello Stato di Federico II. La Prussia prima del 1806 corrotta, soprattutto
nei gradi superiori della gerarchia amministrativa.

Isegrimm
1854 (nome tipico da guerriero antico): vita di campagna di questo junker, negli anni
delloccupazione francese.
I due romanzi si completano perch il primo corruzione morale della capitale, il secondo
miseria economica e morale della campagna. Non si prospetta nessuna possibilit di
miglioramento.
Alexis doveva essere diplomatico e confondere fatti e idee per ingannare la censura.
60

FRANZ GRILLPARZER 1791-1872


Drammaturgo austriaco classico, in ritardo rispetto a classicismo di Weimar, perch
lAustria era isolata dalla cultura tedesca.
In Germania c un nuovo problema: matrimonio fallito per incompatibilit di carattere,
cio per scelta sbagliata.
Tipico Biedermeier, soffr per censura Metternich. Grillparzer credeva nei doveri ideali
della borghesia umanistico-liberale. In lui il dissidio tra pensiero e volont rappresenta
essenza della sua anima. Conservare se stesso, rimanere chiuso nella meditazione. Per
essere se stesso si obbligava a raccogliersi e si negava ogni distrazione. Sbalestrato tra
vita esteriore, che teme e disprezza, e vita interiore, la cui vera unit gli sfugge.
Grillparzer immagina eroi passionali solo per dargli torto, o eroi che vivono nella
contemplazione e sono fatalmente travolti dalle conseguenze di un attimo di distrazione.
Grillparzer si sottrasse alla tragica alternativa di azione e meditazione, sottraendosi al
pubblico. Censura metternichiana lo prese di mira per il suo lealismo monarchico.
VITA
Entrambi i genitori morirono tragicamente. Lui ebbe una violenta crisi religiosa a diciotto
anni, dubit di Dio, dellimmortalit e del libero arbitrio; la sua religiosit sarebbe stata
poi sempre un dismo illuministico che non ammetteva il destino e solo con limitazioni
ammetteva la Provvidenza, ma era poetizzato da un senso barocco della vanit delle cose
terrene di fronte allordine superiore fissato da Dio. Divenne insegnante privato, poi
burocrate, ebbe una carriera ricca di umiliazioni e conclusa con la nomina a direttore
dellarchivio della Camera di Corte. Dal 1818 al 1823 fu poeta del Burgtheater. La censura
metternichiana lo prese di mira. Grillparzer era convinto daver causato la morte di due
donne e linfelicit di una terza. Non fece mai il primo passo verso una donna, era portato
ad idealizzarle, ma sentiva il bisogno di allontanarsi da loro, appena conosciuta la loro
vera realt. Temeva la passione che minacciava di distruggere il sempre labile equilibrio
dellautopossesso. Kathi rimase la sua eterna fidanzata per cinquantanni. Come odiava
s, odiava anche il proprio passato. Odiava il proprio nome, infatti nei suoi diari
immaginava le tristi vicende del suo altro io, che aveva un nome pi odioso del suo,
Fixmllner, e si divertiva a metterlo nelle situazioni pi avvilenti e grottesche.
Grillparzer ama linesauribile ricchezza della natura di Lope de Vega, mentre gli sembra
che Shakespeare concentri troppo la verit della natura umana, ma in realt questo il
difetto di Grillparzer. Per lui il destino il prevalere momentaneo della natura (passioni
umane) sul principio etico. Per Grillparzer natura = necessit = passione. Costata che
negli individui educati con un metodo errato e aventi temperamento violento, le
inclinazioni sembrano annullare ogni possibilit di azione libera, lanima travolta dalle
forze del male e solo un mezzo miracolo le pu salvare. Ma al destino illuministico
corrisponde la provvidenza cristiana  gli eroi si dibattono in lotte angosciose. La
preoccupazione di Grillparzer drammaturgo moralista ordinare logicamente le sue trame
in modo da ridurre al minimo lelemento fortuito della passionalit, ma solo per mostrare
con ci le conseguenze irreparabili  difetto architettonico delle sue tragedie. Per timore
di abbandonarsi a passione e fantasia, pone un freno al suo innato lirismo, il linguaggio
volutamente antipoetico. Larmonia la realizza nel gioco scenico.
Vi anche un Grillparzer barocco che si realizza nello scenario: frasi risolute, gesti
violenti. Ordine nella forma drammatica, nella quale si avverte classicamente il controllo
dellintelletto e allintelletto si devono piegare la violenza del barocco e lirresolutezza
Biedermeier.
Le novelle (2): rappresentano con esiti opposti lo stesso problema dellanima.
I due temi principali del suo teatro sono la condanna della passione amorosa
(matrimonio fallito) e la condanna della volont di potenza (fallimento della volont di
autoaffermazione politica).
- Sappho, 1819: rappresenta inconciliabilit di vita e arte. Larte deve sublimare e
quindi negare la vita, ma se ne deve anche nutrire. Quindi deve sottostare alla vita.
Saffo chiede amore a giovane Faone (= passione), ma quando lui vede Melitta, vede
la possibilit di un amore diverso, non ebbrezza dei sensi ma armoniosa fusione di
anime  tema iniziale si capovolto ed diventato  fatali conseguenze di
unerrata scelta amorosa.
61

Das goldene Vliess, 1821 (il vello doro): tragedia greca di un matrimonio fallito , o

dovrebbe essere, una tragedia del destino. Medea una Saffo felicemente potenziata
ed approfondita, studiata dallangolo dellumanesimo. Essa non sta sopra lumanit
troppo umana delle anime mediocri, essa non si uccide, ma vuole continuare a
vivere, per maturare nella meditazione espiatrice una superiore coscienza etica.
Scrisse due drammi di storia medievale in cui si accost al teatro storico di Schiller.
Esaltazione del sacro potere regale, che solo pu assicurare pace ed ordine sulla terra, la
sua violazione peccato orrendo.

Knig Ottokars Glck und Ende


1825: tragedia rappresenta la fondazione della dinastia Absburgo, dopo la vittoria di
Rodolfo I sul boemo Ottokar, che avrebbe potuto costruire un impero non meno
grande e forse pi potente se non si fosse lasciato accecare dalla propria fortuna.
Rodolfo fonda la propria dinastia sulle rovine del regno di chi aveva conculcato i diritti
dellAustria e ad un tempo negato lideale storico del Sacro Romano Impero di
Nazione Germanica, rappresentato simbolicamente dal ricordo degli Hohenstaufen.
Concezione barocca della fortuna e illusoriet della vita terrena. Di fronte
allimpetuosa e sinistra violenza passionale di Ottokar, troppo scialba la figura di
Rodolfo che si considera esecutore della volont di Dio sulla terra. Difetto: il
protagonista non ha degno antagonista.
Ottokar, che ha raggiunto il culmine della sua fortuna, disprezza tutto e tutti (ritratto
grillparzeriano di Napoleone). Si risposa perch accecato dalla passione e anche per
un motivo politico, con la nipote del re dUngheria, che si lascia poi irretire dal
consigliere del marito  far di lui un marito ingannato. Ammonimento di Grillparzer:
i boemi troppo impetuosi errano se si uniscono agli ungheresi troppo passionali.
Ottokar, gi colpito dalla sventura, si vede costretto ad accettare dallimperatore
Rodolfo linvestitura di re della Boemia e, secondo il cerimoniale, deve inginocchiarsi
davanti a lui. Rodolfo vuole che linvestitura avvenga nella sua tenda, senza
testimoni, ma nel momento in cui Ottokar singinocchia, viene tagliata la tenda e tutti
i boemi vedono sdegnati lumiliazione del loro re. Il re scappa poi, gi vecchio e
stanco, prende la decisione di morire da prode in una battaglia gi perduta,
riconoscendo che male aveva fatto passando sopra i campi di Dio come la tempesta e
luragano: Dio solo ha il diritto di scatenare la tempesta, poich solo lui sa guarire le
ferite.

Ein treuer Diener seines Herrn


1828 (un fedele servitore del suo signore)

Das Meeres und der Liebe Wellen


1831 (le onde del mare e dellamore): rinuncia a dramma storico e torna a scenario
greco di Sappho. La pi pura tragedia damore di Grillparzer. La protagonista Ero
ancora bambina, ma ha gi unelevata statura morale. Leandro non romantico, un
eroe Biedermeier. Tra i due divampa lamore. E lamore stesso che causa la rovina degli
innamorati, poich potenza che trasforma ed esalta tutte le forze vitali, solleva alla
beatitudine e poi subito distrugge. Mai come in questa tragedia ha saputo
rappresentare lo sbocciare dellamore in unanima giovanile pura ed ignara di s. E la
sua tragedia pi classica perch attua un particolare classicismo, in cui la ragione
illuministica si fonde perfettamente con la misuratissima dolcezza del Biedermeier.
1828 netta divisone nella sua opera per la censura, si d a commedia e abbandona il
dramma.
1838 si sottrae al pubblico  arte pi rigorosa, cupa e densa.
Tragedie postume
- Libusse: condanna la storia nel nome del mito. Storia di Medeo e Giasone nei suoi
riflessi sociali e politici. Libusse di origine superumana e rappresenta un matriarcato
agricolo autosufficiente e quindi non desideroso di alcun progresso. Il giovane e fiero
contadino Primislaus propugna un ordinamento patriarcale, si stacca dalla natura per
fondare lindustria e il commercio. Libussa sinnamora di lui, diventa moglie troppo
docile e consente alla distruzione della sacra foresta. Riavutasi del proprio errore
simmola nel bosco per ritornare purificata nel grembo della natura e prima di morire
pronuncia la speranza di una prossima rigenerazione del mondo.
- Ein Bruderzwist in Hause Habsburg (discordia di fratelli in casa dAbsburgo): tratta la
guerra dei trentanni, che segna linizio della decadenza dellimpero austro-spagnolo.
62

Grillparzer non crede pi nella missione immutabile dellAustria anzi,


nellimmutabilit la causa della decadenza, perch il conservativismo lincapacit di
progredire con i tempi e adattarsi. Grillparzer rappresenta conseguenze dannose
dellimmobilismo politico che la negazione dello sviluppo e della vita. Rodolfo II
Grillparzer che ha riconosciuto la vanit dellesistenza terrena e con ci, la
peccaminosit dellesistenza politica e limpossibilit di vivere nella purezza della vita
contemplativa.
FERDINAND RAIMUND 1790-1836
Il pi popolare drammaturgo dAustria. Meriti:
- Rese pi concreti i personaggi, riducendo schematicit di maschere tradizionali e
dando loro una spiccata individualit
- Nobilita il teatro popolare.
Conflitto della sua anima: da una parte il desiderio di vivere serenamente e dallaltra il
suo temperamento sempre irritato. Il suo realismo nel rappresentare figure modeste,
lelemento serio e tragico rappresentare il suo conflitto.
La sua arte consiste nello stabilire un rapporto tra personaggi comici/seri, ricchi/poveri,
servi/padroni. In lui il poeta nasce dallattore, dal bisogno di comporre opera in cui pu
dar prova della sua capacit teatrale.
Scrisse due capolavori in cui, sotto la veste magica, offre drammi morali. Il protagonista
ha un carattere serio e compiuto, il quale si purifica di un suo difetto che lo dominava,
rendendolo incapace di vivere in quellideale serenit di Raimund. La purificazione
avviene sempre con il ricorso agli elementi del barocco. I protagonisti e i personaggi
secondari sono vivi, partecipano intimamente alla storia. Squisita armonia.

Der Alpenknig und der Menschenfeird


1828 (il re delle Alpi e il misantropo): il misantropo iracondo Rappelkopf in parte
giustificato, perch stato pi volte ingannato dai falsi amici. In realt la sua misantropia
congenita e conseguenza della sua incapacit di vivere. Egli diffida di tutti e odia tutti,
perch crede di doverli temere. Alla fine si ritira in una capanna nel bosco. Il mago
Astragalus gli propone una scommessa che questi accetta: si dovr ravvedere solo se
lacqua gli giunger alla gola. Secondo la scommessa il misantropo deve rientrare in
famiglia sotto le sembianze del cognato da lui senza motivo odiato e temuto, pur
restando quel Rappelkopf che , dovr assistere alle azioni del suo sosia che , lui pure
un vero Rappelkopf, mentre , senza che Rappelkopf lo sappia, il re delle Alpi sotto le
sembianze del Rappelkopf vero. Preso da tutti per il cognato, deve convincersi dellamore
sincero che moglie e familiari hanno per lui, ed insorge indignato, quando vede il
cognato, che lui stesso, accolto in modo inumano dal proprio sosia, che si comporta
come Rappelkopf medesimo si sempre comportato. Giunge improvvisamente notizia
che Rappelkopf ha perduto tutti i beni per colpa del cognato, il finto Rappelkopf si finge
disperato e sta per gettarsi nel fiume. Il vero Rappelkopf, veramente disperato, vorrebbe
salvarlo e si immedesima tanto nel suo sosia che si sente affogare  situazione comica e
di eccezionale significato psicologico-morale. Rappelkopf giura di rinunciare alla sua
misantropia perch dopo il magico sdoppiamento ricompone la propria unit morale
proprio nel momento in cui confonde s, vittima presunta, con s, causa presunta della
propria rovina. Anticipazione del teatro moderno e felice ritorno allIO straniato e allIO
integro.

Der Verschwender
1834 (il dissipatore): Flottwell vittima del proprio demone, di unimprovvida volont di
godimento. Egli convinto che il mondo sia buono, ma in realt tradito da tutti. La fata
Cheristane, che deve compiere azioni buone sulla terra, gli si presenta nel bosco vestita
da contadinella per fargli comprendere il valore e la bellezza della vita semplice. I due
sinnamorano, ma lui non disposto a rinunciare alla sua vita di gaudente e lui si
condanna a lasciare per sempre la terra, dopo aver trasformato la sua ultima perla
magica in uno spirito, langelo custode di lui e dopo avergli chiesto il dono di un anno
della sua vita. Lo spirito compare tre volte esortando Flottwell a ravvedersi, ma lui lo
uccide. Dopo aver ucciso un avversario in un duello Flottwell deve lasciare la patria, vi
ritorna a 50 anni, simile a un medicante. Il dramma ha una felice conclusione.

63

JOHANN NEPOMUK NESTOY 1801-1862


Commediografo tedesco, chiude idealmente il Biedermeier offrendone la caricatura
realistica dei sentimenti a cui oramai, dopo il 1830, non corrispondeva pi, n la realt,
n le anime. Deformazione della figura la conseguenza di un realismo che mostra la
Vienna degli anni 30-40 comera: corrotta, superficiale. La chiarezza, il suo scopo,
illuministica. La vita sembra spensierata a Vienna e tutti ne godono, ricchi e poveri (a
spese dei ricchi quando non ci sono). La letizia della festa solo il pretesto per
smascherare la miseria morale dei ricchi e la miseria materiale dei poveri. Nestoy
accontenta il pubblico perch offre delle commedie magiche alla rovescia, in cui i maghi e
le fate non possono aiutare chi la societ ha condannato a vivere in miseria. I ricchi
possono diventare poveri e viceversa  dea della fortuna del barocco. Ci sono gli
oppressi che sono buoni, ma diventano cattivi per effetto della miseria. Nestoy non
sinteressa dei contadini e poco degli operai, ma sinteressa di artigiani e borghesi
declassati. LOKALPOSSEN  Farsa locale in cui domina lanima di Vienna. Nestoy mira a
rappresentare lambiente nel suo insieme. Smascheratore delle ingiustizie sociali, il
problema ricchi/poveri determinante nella storia damore. Nestoy, non potendosela
prendere col governo, se la prende con la censura, da cui era spesso attaccato.
Compose 80 opere in cui era sempre suo il ruolo del protagonista. Ebbero successo per le
sue interpretazioni. Scrisse molti rifacimenti. Nestoy disprezzava il suo pubblico perch
era in gran parte composto da corrotti e superficiali. Il viennese riconosce i propri difetti,
ma solo negli altri viennesi  Nestoy sferza il pubblico divertendolo. Egli passa in
rassegna i difetti dellet accompagnati da critica  predica morale ispirata dal
pessimismo. Finisce sempre con morale o sentenza. Specchio degli altri, di s deride
loutsider e la sua vanit. La parola, pi sembra priva di significato, tanto pi si rivela
significativa.

Der bse Geist Lumpazivagabundus oder das liederliche Kleeblatt


1833 (il genio malvagio L. ovvero il trifoglio dei dissoluti): critica condizioni sociali e d
spiegazione della dissolutezza dei miseri. I miseri, anche se aiutati dalla fortuna, non
sanno amministrare i doni e ricadono nella loro condizione. Miseria ineliminabile. Ai
miseri non resta che trasformarla in misera allegria. Lunica magia efficace lamore, che
rende onesti e felici. Nestoy demolisce il regno delle fate e con ci demolisce il regno dei
ricchi, in cui domina il principio di falso splendore e falsa felicit.
Der Talisman, 1840: una parrucca che a causa del colore rosso evitata. Trover lamore
con unaltra parrucca rossa.
Lokalpossen:
- Zu ebener Erde und erster Stock, 1835 (pian terreno e piano nobile): lessenza della
commedia il contegno di ricchi e poveri di fronte al problema di ricchezza e povert.
Il palcoscenico diviso in due e mostra i ricchi insensibili e malvagi. Accostamento ci
obbliga a giudicare. Tre atti, tre feste.
- Der Zerissene, 1845: la Zerissenheit una malattia di moda per i ricchi.
- Freiheit in Krhwinkel (libert a): la rivolta che trionf a Vienna deve trionfare
dappertutto, anche in provincia. Polemica contro ministri reazionari e clero. La
commedia and in scena dopo la sconfitta della rivolta viennese.
AUGUST PLATEN 1796-1835
Maestro solo della forma, sostanzialmente vuota. Rappresentante della Formkunst
grecizzante e orientaleggiante. Pensiero profondo in forma perfetta. Nella sua poesia
mancanza di pensieri e valori umani. Si dedic a culto per perfezione formale.
Tristan, 1825: poesia pi bella, si manifesta leternit del solo amore di Platen per il bello.
Der Pilgrim von St. Just, 1819
Das Grab im Busento, 1821 (la tomba in B.): ballate migliori.
Nelle sue odi politiche non riesce a nascondere la mancanza di qualsiasi impegno e
convinzione.

Polenlieder
1831-33: sferza a sangue la barbarie asiatica dello zar e nello stesso tempo la reazione
clericale, identificando i moscoviti ed i gesuiti. Indirizz unode al principe ereditario di
Prussia, invitandolo a difendere la cultura europea dalla minaccia russa. Non li pubblic
perch temeva la censura tedesca. Egli attacca la censura tedesca che mutilava le sue
poesie e il popolo tedesco che continuava a procedere per tale strada.
64

HEINRICH HEINE 1797-1856


Il poeta tedesco pi discusso dai tedeschi, il meno amato e il meno conosciuto.
Liederismo antiromantico perch conduce a distruzione radicale delle idee del
romanticismo ed gioco artistico coi sentimenti della tradizione popolare tedesca, in
cui non riesce a credere veramente.

65

Zerissenheit di Heine:
-

Sentirsi e non sentirsi tedesco e sentirsi e non sentirsi ebreo


Amori infelici
Sempre difficile la sua condizione sociale debreo povero in mezzo ad ebrei ricchi
e poi scrittore esule a Parigi.
Paradosso: combatte in Germania e Francia per la libert di tutti i tedeschi e gli
oppressi, vittime della Santa Alleanza, ma non riesce ad amare i tedeschi perch non
sentivano il suo bisogno di libert.
Vuole essere giornalista per combattere per la libert. Ama scherzare perch lo scherzo
pu essere unarma efficace, ma non conosce mezzi termini, attacca ferocemente. Lotta
contro ingiustizia e ignoranza che permette il perpetuarsi dellingiustizia sociale.
Lingiustizia rappresentata dallaristocrazia feudale, lignoranza del popolo ascritta al
clero. Aristocrazia e clero perpetuano il Medioevo. Le aristocrazie delle nazioni sono unite
da una segreta alleanza, con funzione antiborghese: i popoli devono essere aizzati uno
contro laltro per poter essere facilmente oppressi dalle aristocrazie. Heine voleva
unalleanza franco-tedesca. I tedeschi amanti della libert, combattono solo in apparenza.
Attacc Platen perch era un conte  Heine dovette lasciare la Germania.
Esistere per lui agire. Heine si diverte della sua situazione tragicomica e vuol far
divertire il lettore. Donchisciottismo: lotta deridendo gli altri e se stesso.
Heine razionalista ammira il monoteismo ebraico basato su un Dio di puro spirito, Heine
epicureo e decadente ammira Babilonia ed Egitto, in cui razionalismo morale degli ebrei
fu contaminato da lussuria non religiosa. La sua filosofia della storia ha tre momenti:
- cattivit egizia  ebrei imparano ad apprezzare gioie dei faraoni
- cena di Trimalcione  ascetismo ebraico-cristiano si oppone ad estrema corruzione
romana
- festa del sabato.
DAL ROMANTICISMO AL REALISMO

Gedichte, Tragdie (intermezzo), Reisebilder (Harzreise, Nordsee, Heimkehr, Ideen, Das


Buch le Grand), Neue Gedichte, Romanzero, Atta Troll, Deutschland ein Wintermrchen.
Tale passaggio si manifesta nelle molte poesie in cui il sogno poetico distrutto
nellultima strofa. Poesie brevi, ironiche. La causa della brusca frattura la delusione
amorosa, Heine non crede pi nel cuore altrui. La sua realt inconciliabile col sogno,
perch non si lascia modellare. Heine combatte contro i falsi sogni romantici, ma deve
constatare irrealizzabilit del suo sogno realistico del paradiso sulla terra. Crollo della sua
fede nel programma del tardo romanticismo tedesco, che esaltava come poetiche le virt
di eroismo e fede. La frattura avvenuta tra i Gedichte e lIntermezzo, tra il 1819 e il
1821. Dopo il crollo degli ideali romantici si volge al Lied popolare. La melodiosit di
Heine nasce dal vuoto dellanima che non crede nelle signorine convenzionali della sua
et. Heine ama cadenze musicali del Lied perch non dicono nulla, non sono riferibili alla
realt concreta o storica. Saldatura tra romanticismo e realismo  Reisebilder (Harzreise,
Die Heimkehr) quando si trasforma in azione politica  Deutschland raggiunge apice del
suo realismo.
DA ROCOCO A DECADENTISMO
Rococ per morbidezza, effusione musicale non interrotta da bruschi e dolorosi contrasti,
ma tono languido, cos facendo riesce a conferire un sapore di segreta corruzione a
ingenuo e popolaresco, trasferendoli nella sfera di aristocratica purezza che ironizza se
stessa nella propria perfezione. Sin dagli inizi, la sua ballata romantico-popolare
decadentistica (per esempio, la bellezza romantica per eccellenza ha un grazioso difetto
che preannuncia satanismo decadentistico). Culto della statuaria bellezza italiana il
tratto dunione tra rococ e decadentismo: donne di porcellana, pallide come la morte,
ma vive, sono anche le dee della morte.
Traumbilder  vi gi il germe del gusto del satanico e macabro. Nel 1835 col suo
saggio sugli spiriti elementari, immette nella cultura francese, le linfe vitali delle fiabe
tedesche ( da romanticismo tedesco a decadentismo francese fate). Il suo
decadentismo crea un nuovo barocco, riprende graziose figurazioni del rococ e le
deforma grottescamente  ritorno a rococ e sua distruzione definitiva.

66

VITA
La biografia di Heine tutta nelle sue opere. Nacque a Dsseldorf, che fino al 1813 fu
sotto lamministrazione francese. Il governo francese amministrava bene la Renania e
concedeva ai suoi nuovi sudditi una libert del tutto ignorata nelle altre parti della
Germania. Nel 1816 and a vivere dal ricchissimo zio amburghese, nel cui ufficio avrebbe
dovuto iniziare la sua carriera di commerciante. Fall dopo pochi mesi e lo zio gli concesse
una rendita per poter studiare alluniversit. Doveva per studiare diritto, per diventare
avvocato ad Amburgo. Nel 1816 sinnamor di Amalie, ma lei spos un altro, nel 1823
sinnamor di Friederike. Nelle sue poesie si parla spesso di Josepha, la quale con ogni
probabilit non mai esistita. Lessenziale non confondere le donne conosciute nella
vita e le donne create in sogni poetici. Bisogna studiare la continuit di due ideali
femminili diversi ed opposti di Heine: quello caratterizzato dagli occhi azzurri e dai riccioli
doro e quello caratterizzato dalla pelle diafana, dal corpo statuario, occhi neri e capelli
neri. A Bonn e poi a Gttingen (1819-21) partecip alla vita goliardica. A Bonn fu allievo
di W. Schlegel. Dopo la laurea si convert e si fece battezzare, ma non riusc a sistemarsi
in Germania, perch pur non considerandosi ebreo, manifestava pubblicamente la sua
solidariet con gli ebrei. Tra il 1825 e il 1831 fece di tutto per crearsi una posizione
stabile in Germania. Collabor ad importanti riviste, fu chiamato alluniversit di Monaco.
Dopo lattacco contro Platen ebbe contro di s quasi tutta la Germania. Nel 1831 si stabil
a Parigi. In Francia godeva di una particolare libert essendo renano di nascita. Decisiva
fu la sua grave condanna dello sciovinismo tedesco. Dopo le drastiche misure prese dalla
censura tedesca per effetto della condanna della Giovane Germania, Heine si vide quasi
perduto: sembrava che i suoi libri non si sarebbero pi potuti vendere in Germania. Nel
giugno 1836 scisse a Metternich pregandolo di essere con lui generoso. Nel 1844 apprese
dal testamento che lo zio non gli aveva lasciato il vitalizio sempre promesso, si sent quasi
maledetto da lui e gli venne un colpo apoplettico da cui non si riprese mai pi. Ci fu un
processo di Heine contro gli eredi ma lo perse. Nel 1848 usc di casa per lultima volta. La
malattia causava al poeta dolori indicibili. Nel 1849 perdette quasi tutti i suoi beni e
risparmi, il governo non gli concesse pi nessun sussidio.

Gedichte (o Junge Leiden)


inizi della poesia satanica. Heine sospeso tra virtuosismo metrico imparato da W. Schlegel
e il Lied popolareggiante. Il suo romanticismo non procede da lirica popolare, ma da
grottesco di Hoffmann, e si arricchisce di un gusto decadente  danza erotica e macabra
 Romanzen
- Belsatzar: ballata allucinanta  immobilit, pallore di morte, silenzio
- Die Grenadiere: esprime il suo entusiasmo per Napoleone
- lapparente culto della Madonna, nasconde la pi cupa profanazione della Madonna.
- Fanciulle heiniane  graziose e sinistre, streghe presentate come immagini sacre dai
riccioli doro.
- Inserisce molti Traumbilder
- Nel fiore bianco non sono ancora distinti i due opposti tipi della femminilit heiniana,
la fanciulla-fiore (la violetta) e la fanciulla dal pallore marmoreo.
- La donna bianca evocata da un poeta che ama invano rose passionali e sempre
deludenti violette  inizio della necrofilia e del sadomasochismo di Heine
- Tutto ambiguo nella fanciulla marmorea: essa bella e insieme diabolica.
- Alla magica fanciulla marmorea sintrecciano nei Traumbilder, fanciulle assai pi
borghesemente concrete, che non riamano il poeta, ma sposano un altro  a
Josepha si intreccia Amalie
- La vittima delle donne fatali ormai lui stesso un vampiro o almeno aspira a
divenirlo. E lironia romantica che distrugge le immagini create dalla fantasia, ma
anche unaffermazione del realismo, che agogna a trasformare la morte immaginaria
in morte vera, in un suicidio, un beatificante doppio suicidio
- Un significato sociale particolare ha la sua prima ispiratrice, Josepha, bellissima e
imprigionata a Dsseldorf nella casa del carnefice suo padre. Egli si sente attratto da
un senso di solidariet dalla ragazza evitata da tutti, vittima di un antiquato ordine
sociale, perch una vittima della societ vedeva anche in s stesso, poeta povero ed
ebreo tedesco. Heine non si lasci baciare dalla spada del carnefice, ma strapp un
bacio alla figlia del carnefice. Per Heine latto di ribellione sociale e la conquista
amorosa sono spesso una cosa sola. Poeta sempre impegnato ad assicurare a s e
67

allumanit intera la libert e luguaglianza, perch gli oppressi non soffrano pi e


perch tutti indistintamente godano a loro piacere delle gioie della vita.
- Josepha la prima e la pi genuina ispiratrice della lirica heiniana.
Nelle due tragedie Almansor e Ratcliff, Heine sfoga la sua disperazione dinnamorato
impedito a sposare lamata che, per volere del padre, deve sposare un altro.

Almansor
deriva da oscillazioni di Heine negli anni in cui stava maturando idee di abbandonare
religione in cui era nato e a cui si sentiva e non si sentiva legato. Larabo Almansor
sembra accettare lidea di farsi battezzare per ottenere la mano dellaraba Zuleima,
educata cristianamente e vede la vita solo come un martirio imposto da Dio per meritare
il Paradiso. Almansor non accetta la mistica del dolore. Rapisce lamata e, per non
perderla si getta con lei in un burrone al sopraggiungere degli inseguitori, ma prima le
infonde per un attimo il suo senso ardente religioso per la vita. I veri termini del dilemma
sono la religione del dolore terreno e la religione della gioia terrena.

Ratcliff
uno Schicksalsdrama, domina il conflitto economico-sociale. Ratcliff uno studente
scapestrato, ridottosi a vivere a Londra tra barboni e assassini, ha compreso che sulla
terra esistono solo due nazioni, i sazi e gli affamati e perci non potr mai sposare la
ricca Maria. Per non cedere lamata al fidanzato scelto dal padre, in un attimo di follia
uccide il padre e lamata  assassinio era predisposto dal fato.
Svolgimento ben calcolato ma manca senso di drammaticit, verso scorrevole. Dopo le
due tragedie rinunci al teatro comprendendo che non era il suo genere. Il mondo arabo
travisamento del mondo ebraico e ponte di passaggio tra il mondo europeo ed ebraico
 importanza della Spagna, che aveva assorbito la cultura orientale.

Lyrisches Intermezzo
1823: poesie. Non esprime profondit e sincerit di sentire, frutto di gioco artistico di
fantasia. La musicalit nella struttura strofica, nei parallelismi, nelle dolci e sognanti
ripetizioni. La violetta, il giglio e la rosa sono gli occhi, le dita e le guance dellamata, le
stelle azzurre sono, come le violette azzurre, ancora gli occhi dellamata. Le prime tre
poesie dellIntermezzo presentano nella forma pi pura quella musica delle parole, che
nelle poesie posteriori sar spesso intorbidita.
Parallelismi tra natura/cuore, fiori/donne  forma del suo particolare romanticismo.
Donna = fiore. Heine adorava le donne con grazia naturale, cio irrazionale. Il fiore ha
una grazia perch privo di ragione umana e di anima  conquista romanticaantiromantica  poeta da saper rendere lanima alle donne, ma la rende ai fiori
umanizzati che sono sorelle delle donne. I fiori spezzano il cuore del poeta perch non
sono come dovrebbero essere, vivono nella realt prosaica e disprezzano il poeta  crisi
del romanticismo. Dopo il 1819, il suo romanticismo non riesce pi ad essere n
sinceramente nazionale, n cristiano.
Occhi azzurri (tedeschi) tanto amati non sono sinceri. Anche Heine ha gli occhi azzurri e
nel problema dellamata ritrova il problema personale della propria sincerit o insincerit
 crolla il mito romantico del fiore azzurro di Novalis  occhi verdi  decadentismo.
Heine predilige le poesie brevi, vuole unirle in gruppi e cicli per rilevare le
contrapposizioni, vuole costruire un romanzo lirico damore, vuole mettere in rilievo i
contrasti della sua anima, chiarirli o contemplarli. Tentativo di conciliare il fascino del
Medioevo tedesco con loriente e farne una sola figura poetica.

Terzo ciclo liederistico Die Heimkehr


la sua lirica pi pura e platonica, in cui sinserisce romanticamente nel ciclo delle
primavere eterne della natura. Dopo la dolorosa perdita, al poeta rimasto ancora molto
 mondo bellissimo. Il cuore del poeta ricettacolo di tutta la bellezza della primavera
(dopo Amalie  Therese). Si sente meno la disperazione dei due cicli precedenti. La pi
famosa la Lorelei, la ballata in cui Heine riusc ad essere veramente tedesco e ad
esprimere la sostanza pi profonda della propria anima. La dolce e pericolosa maga
presentata con estrema delicatezza. La Lorelei non solo il pi valido mito poetico di
Heine, ma costituisce anche una svolta decisiva ed il culmine ideale della poesia heiniana
considerata nel suo insieme. Nella sua ondina il poeta ritrova la propria ispiratrice
heiniana e tedesca ad un tempo in quanto essa gli permette di distruggere il mito
pseudomedievale, religioso e patriottico, del duomo gotico, del duomo di Colonia che,
oltre a significare la fede, doveva significare lamore e lo spirito patriottico. Nella Lorelei il
68

duomo che si specchia nel Reno sparito, sul Reno si erge invece una roccia di una
paganissima, funesta incantatrice. Gli occhi della Lorelei riflettono il colore del Reno. Gli
occhi azzurri dellamata di Heine non hanno mai il colore del cielo ma dellacqua. Il poeta
si stacc dal suo romanticismo renano quando comprese il significato antiebraico del
duomo sul Reno e dal dolore di tale distacco avrebbe nutrito ancora una tarda poesia,
che narra il dolore da lui provato quando dovette staccarsi anche dalla ideale figura di
Diana.
Il ciclo la storia di un viaggio, quello del 1823 in cui lasci luniversit di Berlino, ed un
ritorno a casa, ad Amburgo. La novit che lo Stimmungsbild dellIntermezzo si
trasforma in Reisebild. Nel corso del viaggio il poeta capita per caso nella casa dellamata,
che per non c, ha avuto un bambino ed in campagna. Negli occhi della sorellina
riconosce quelli beffardi dellamata che lo ha reso infelice  doppio amore di Heine
- inizio del nuovo realismo
- Traumbild alla rovescia  lo spettro non ha pi potere sui vivi
- Protesta contro la miseria sociale e limmobilit imposta dalla religione
- Heine dalla miseria non fa nascere il dolore e la disperazione, ma il vizio e il delitto
- Condanna del falso sentimentalismo

Nordsee
1826: sul mare del nord, Heine si trov isolato tra la natura selvaggia e i pescatori. Due
cicli di inni. E la fine del Kunstperiode e del mito romantico del primo Heine, la fine del
suo liederismo. Nuovi ritmi liberi e irregolari, che spezzano la rima e valorizzano
assonanza e allitterazione, distrugge cantabilit per aderire al ritmo della tempesta.
Ritrae la selvaggia grandiosit del mare  realismo acuito nei colori e sapori diventa
allucinatorio. Gli di del passato non sono validi davanti al mare del Nord. Di immortali
sono morti perch non vissero mai.

Reisebilder
1826-31: 4 volumi. Diventa creatore del giornalismo letterario, Sono idealmente articoli
che con tono brioso espongono i fatti di un viaggio. Molti sono inventati. Ci che
importa a Heine esporre, in modo incidentale ma preciso, le sue idee sulla vita sociale
e politica. Scopo  attaccare politica reazionaria con la satira. Sispira a A sentimental
journey di Sterne e al Don Juan di Byron e al Don Quijote  volont di combattere,
amore per soddisfare il gusto del lettore o eludere i rigori della censura.

Florentinische Nchte, 1836


Englische Fragmente
1831  si presenta quale in realt, senza pi finzione  corrispondente che dallestero
informa i lettori sugli avvenimenti sociali, politici, artistici. Cambiamento di stile:
- Italia  redige le tappe del viaggio
- Parigi  osservazione pi metodica, adotta forma dellarticolo politico e si dedica allo
scopo della sua vita, cio promuovere laccordo tedeschi/francesi  nasce il
giornalista politico.
Rappresenta figure e fatti nei loro caratteristici particolari, senza i quali la loro realt
sfuggirebbe. Li rappresenta nelle loro intime contraddizioni che lo divertono, ma il piacere
di scherzare sulla vita il piacere di cogliere la vita dove veramente viva.
I volume: Die Harzreise  attacca patriottismo reazionario dei tedeschi che
falso sentimentalismo
II volume: Das Buch Le Grand  Napoleone come il Dio della Rivoluzione
Der Rabbi von Bacharach  romanzo storico completo (sono fasi
culminanti della sua lotta politico sociale).

Die Harzreise
1826: ridendo dissimula la seriet dei suoi attacchi e conquista i lettori. E lunico
Reisebilder con uno svolgimento lirico-narrativo coerente. Parte e finisce a Gttinger.
Studente si concede settimane di vagabondaggio. Dallalto dei monti il poeta vuole ridere
dellipocrisia e della meschinit dei signori. A Gttinger, Heine trova studenti, professori,
filistei e bestie ( la categoria pi numerosa). I filistei sono i professori e gli studenti che
si abbandonano a eccesso di falso entusiasmo apatriottico. Tutti insieme sono bestie. Sul
Brocken, Heine ritrova i filistei e poi scopre che il Brocken stesso un filisteo. Ironia di
Heine colpisce lentusiasmo e la pedanteria tedesca. Giunto sul Brocken, Heine constata
che esso offre un panorama gigantesco, ma lo offre con precisione tedesca e locchio non
mai rallegrato da paesaggi veramente belli. E noto che sul Brocken vi sono momenti
69

romantici, tranquilli o folli. A questa Germania tanto tranquilla e pur tanto inquieta, si
contrappone Heine che invece vuole agire sul serio e secondo ragione, ubbidendo al suo
ideale di sincero e incondizionato affratellamento di tutti gli uomini. Involontariamente
rivela il pi grave difetto della sua passione rivoluzionaria: amava la libert e le belle
donne, amava la libert anche per essere libero di amare le belle donne. Lerotismo e
leroismo in lui non vanno daccordo, spesso il primo inceppa e frustra il secondo. Heine
attratto dalle ondine, che affascinavano la sua fantasia.

Ideen, Das Buch Le Grand


1827: presenta Napoleone come luomo fattosi idea  si isola da letterati ed amici, il
libro viene sequestrato. Napoleone era per Heine un Dio perch in lui il pensiero appena
pensato si convertiva in azione. Le Grand un tamburino che racconta la storia della
Rivoluzione e delle napoleoniche imprese ad Heine bambino. Intenso lirismo. Heine non
pi viaggiatore divertito, ma osservatore della vita che sa che le sue osservazioni
generano idee capaci di generare azioni. Dopo la prima parte, dedicata alla morte di Le
Grand, la seconda parte dedicata alle idee. Egli ha molte idee e non morir quindi mai
di fame, n gli mancher materia per scrivere, finche il suo cuore sar pieno damore e la
testa degli altri piena di pazzia. La sua idea immortale che tutti hanno il diritto di essere
sfamati e sazi di cibi squisiti. Tutto il libro vuole essere in romanzo damore.
III volume: Reise von Mnchen nach Genua, Die Bder von Lucca
IV volume: Die Stadt Lucca, Englische Fragmente
Contengono solo prose. In Italia Heine ritrov se stesso perch ritrov il tipo di bellezza
che era veramente il suo. La Grecia antica riscoperta in Italia. Filatrice che vide appena
entrato in Italia lo incant perch alla bellezza del marmo greco univa quella delle
romantiche violette  la suprema felicit a cui pu aspirare la fantasia di Heine. Lidea
dellesilio o morte degli di, idea che cristianesimo opera di un ebreo e cristiani ed ebrei
sono uniti nel loro comune spirito ferocemente ascetico. LItalia un Paese antico e
moderno, lantico permette agli italiani di sopportare la loro attuale miseria
politico/economica. Lopera buffa e la commedia dellarte rivelano una grottesca ebbrezza
di vita e languore elegiaco, cos gli italiani possono sfogarsi e protestare (oppressione
austriaca).

Dia Bder von Lucca


ebraismo il tema principale e lultimo capitolo risponde allattacco di Platen  conte
che viene difeso dalla nobilt e dal clero  attacco a nobili e clero  Platen fu coperto
di ridicolo e Heine dovette lasciare la Germania. Heine volle scuotere i filistei e obbligarli
a dichiararsi contro di lui.

Einleitung zu Kahldorf ber den Adel


(introduzione a K. Sulla nobilt): saggio. Idealmente la continuazione della polemica
contro Platen, trascura antisemitismo per feudalesimo. Nobilt tra re e popolo, sono
angeli custodi ma anche carcerieri del re. La nobilt un male, perch vi un segreto
accordo tra i nobili di diversi Paesi a danno della borghesia, che a torto sillude di aver
trionfato. Chi paga il popolo che nel nome del nazionalismo spinto a combattere
contro gli altri popoli. Heine spera ancora nei tedeschi.

Der Rabbi von Bacharach


romanzo. Precede e accompagna la crisi morale di Heine che lo port a convincersi della
necessit di farsi battezzare. Gli ebrei erano sin dal Medioevo disprezzati e perseguitati
come strozzini ed assassini. Tono pacato per sforzo dimparzialit. Narra la storia di un
assassinio compiuto nel Medioevo dai cristiani per poter sterminare una comunit
ebraica e impossessarsi dei suoi averi. Heine ritorce contro i cristiani le due accuse fatte
agli ebrei. Il fatto raccapricciante quasi nascosto. Il racconto sinizia come racconto
storico, Heine vuole rivelare al lettore il vero volto del 400, et della peste e delle
persecuzioni degli ebrei. (trama pag. 225 III, 1).
Maggio 1831, Parigi
Heine non pu continuare in Francia la sua lotta contro i governi reazionari tedeschi.
Inizialmente esalta la Rivoluzione francese che aveva spazzato via aristocrazia e clero 
nota i difetti del regime per il quale i tedeschi avrebbero dovuto combattere  povert,
fame  riconosce i vantaggi di un rivoluzionarismo pacifico e appoggia Luigi Filippo.
Dopo aver informato con gli articoli del 1831-32 i tedeschi sulle cose di Francia, Heine
si propose dinformare i francesi sulla Germania della sua et e dei tre secoli
precedenti. Nascono i due capolavori critici:
70

Zur Geschichte der Religion und Philosophie in Deutschland


Die Romantische Schule
I tedeschi non gli perdonarono la sua violenta polemica. Le due opere sono un dittico
inscindibile. Iniziano con la distinzione spiritualismo/sensualismo, ma preferisce poi i
termini idealismo/materialismo. Egli sosterr di essere materialista senza negare lo
spirito, nel senso che riteneva conoscibile lo spirito solo attraverso lesperienza
sensibile. Religioni spiritualistiche per eccellenza sono lebraismo e il cristianesimo,
unite da quella innaturale tendenza ascetica che tanto ripugnava a Heine, egli parla
di unit ebraico-cristiana. Nellunit vi una netta distinzione: il monoteismo ebraico
era religione razionale, lo spiritualismo cristiano ricondotto a elementi indiani e
persiani. Per lui il cristianesimo una setta mistica sorta entro lebraismo. Lascetismo
ebraico-cristiano fu giusta e necessaria reazione allo spaventoso materialismo della
romanit decadente. La lotta contro il feudalesimo medievale e la chiesa ad esso
asservita comincia in Germania con Lutero. Lintento principale delle due opere
mostrare come dal cristianesimo romano sia sorta la reazione luterana e da questo la
nuova filosofia tedesca, come cio la religione medesima sia stata per vari gradi
successivi assorbita dal pensiero. Heine parla dellascetismo ebraico-cristiano, ma
prende di mira solo quello cristiano. Zur Geschichte der Religion und Philosophie in
Deutschland narra la storia del trasformarsi della religione in filosofia. La filosofia si
avvia a diventare pensiero rivolto a una concreta azione politico-sociale, in questa
prospettiva, il romanticismo una battuta darresto. Dalla condanna cristiana degli
di deriva anche la filosofia heiniana dellesilio degli di, che la speranza del loro
ritorno, la speranza del paradiso sulla terra. Il panteismo un bene perch riabilita
lesperienza sensibile, senza la quale non vi pu essere vera conoscenza (Spinoza). In
Die Romantische Schule lessenza della sua impostazione polemica che non solo i
classici appartengono alla Kunstperiode, ma anche i romantici. Non bisogna dividere i
classici dai romantici, ma i fautori del repubblicanesimo e dellautocrazia.
Alleanza Marx Heine:
Heine giudica inevitabile il comunismo ed insieme lo teme.
Neue Gedichte, 1844: pag. 248 III, 1.

Atta Troll
1843: poema satirico. Voleva essere un ritorno al romanticismo, in realt offre un nuovo
Reisebilder, tutto in versi e tutto in chiave politica. Accusato dagli ammiratori di Brne di
aver talento ma non carattere, Heine li contrattacca, mostrando che forse essi hanno
carattere, ma non talento. Il goffo Atta Troll, lorso che sillude di aver imparato a ballare
durante la sua prigionia francese, mentre in realt resta sempre lo stesso goffo tedesco
moralista e sentimentale, collega i vari spunti della satira letteraria, che chiarissima, e
di quella politica, che confusa. Lorso fugge dai suoi aguzzini e si rifugia nei Pirenei,
dove ritrova la fida moglie, ma poi viene ucciso dal contrabbandiere Laskaro e la sua
pelle servir a Parigi come scendiletto per la bella Juliette, amica del poeta.
Laskaro = il comunismo che sembra morto, uccide 
Orso = la pseudo rivoluzionaria e falsa letteratura dellimpegno
Heine teme il comunismo, del cui trionfo non dubita. Lorso il filisteo che tale resta,
anche se per avventura contagiato dalla tendenza dei tempi. Proprio perch non
capisce nulla delle nuove tendenze, i suoi discorsi sono polemici e la sua figura ha aspetti
diversissimi. Trovata felicissima che permette a Heine di attaccare indirettamente i suoi
svariati avversari e di mostrare con ci quanto ottuso il suo avversario principale, lo
scrittore politico fiero del proprio carattere.

Deutschland, ein Wintermrchen


poema satirico. Rappresenta un Paese in cui tutto dorme sotto la neve e sogna un mondo
ingannevole di un Medioevo falsamente poetico. Vuole ridestare dal sonno i tedeschi. Il
viaggio narrato particolareggiato e realistico, sostanzialmente autobiografico. Riproduce
il viaggio del 1843, con le tappe rovesciate. Heine immagina laspetto che avrebbe la
Germania odierna se i tedeschi fossero diventati romani. Il manto di neve che copre tutta
la Germania tonifica lanima di Heine. Tutto da lui osservato sarcasticamente ma
acutamente. Il suo poema il dramma del popolo tedesco da secoli umiliato e violentato
nei suoi valori pi sacri. Heine, che sapeva di dover sempre fare i conti con la censura,
sembra quasi voler nascondere al lettore che tutto il suo poema un solo e grande atto
di accusa, anzi un dramma, il dramma del popolo tedesco da secoli umiliato e
71

violentato nei suoi valori pi sacri. Questo dramma rappresentato attraverso


levocazione di tre figure femminili, che sono vittime reali o leggendarie di un antiquato
ed ingiusto ordinamento politico e religioso: una misera ragazza che canta lantica
canzone della rinunzia, la canzone ricorda due figure leggendarie, Ottilie, uccisa da una
specie di Barbabl e la principessa spodestata, che costretta a fare la guardiana delle
oche. Il tema centrale del poema , chi vendicher la Germania violentata? Non certo gli
aderenti alla sinistra radicale e neppure il mitico Barbarossa, che ogni tanto si sveglia a
controllare i suoi guerrieri ben armati. Questimperatore non teme la ghigliottina, basta
che ripristini la tradizionale scure del passato anche nei riguardi dei nobili. Chi potr
essere? Al canto del gallo Heine si risveglia dallincubo, constatando con sollievo che in
mezzo alla natura libera, nel territorio di Bckeburg, non soggetto alla Prussia e vicino
alla libera Amburgo.

Romanzero
1851: volume di poesie, si divide in tre parti, con i cicli: Historien, Lamentationen,
Lazarus e Hebrische Melodien. Heine volle chiudere il Romanzero con un trittico ebraico,
che dalla disperazione ebraica giunge per due gradi successivi ad un giocondo scherzo sul
contrasto tra ebrei e cristiani. Sebbene fosse sul letto di morte, non volle dare al lettore
limpressione che il Romanzero fosse un libro troppo amaro. Se consideriamo le poesie
posteriori al 1844 rileviamo la persistenza del pessimismo di un infermo, ma soprattutto
di un politico e storico deluso dopo il fallimento del 1848. Gli di esiliati erano morti, il
paradiso sulla terra non esisteva. Unica verit della storia che il giusto ed il nobile
condannato alla sconfitta, poich il trionfo spetta solo ai malvagi, ai vili e agli stolti 
testamento spirituale che riassume la tragedia della sua vita e di tutta la storia
dellumanit. Lo sconfitto dalla vita si riconosce nei grandi e nobili sconfitti del passato, il
moribondo condannato ad una terribile, lenta agonia, vede nella storia solo le et
dellagonia. Fra le poesie politiche primeggia Im Oktober 1849: la tempesta si placata,
la Germania, eterna bambina, riposa di nuovo tranquilla. LUngheria cade e sta per morire
dissanguata, ma Listz rimasto illeso. Se il malvagio trionfa sempre, gli eroi puri
conservano in mezzo al crollo di tutti i valori umani la dignit e la bellezza nellaffrontare
nobilmente la morte. Il decadentismo heiniano si sviluppa apparentemente dal gusto
ottocentesco del balletto. Morti gli di, Heine sillude di poterli far rinascere
trasformandoli in ballerini 

Der Doktor Faustus


1847 fu realizzato come poema danzato. Secondo Heine, la II parte del Faust di Goethe
finiva come un balletto. Heine non riusc, come voleva, a renderlo terribile, riusc a
trasformarlo in unazione mimata. Originalit del decadentismo dellultimo Heine: passa
dallOriente fastoso e corrotto al mondo precolombiano inteso come antidiluviano, passa
cio dalla Babilonia al Messico degli aztechi. Gli idoli degli aztechi furono distrutti dai
guerrieri cristiani, ma a loro volta distruggeranno, con la Rivoluzione comunista, lEuropa
dei guerrieri cristiani, il feudalesimo e il clericalismo. Heine presagisce il crollo della nuova
Europa colonialistica.

Lamentationen
medita sul senso della sofferenza, in termini tuttaltro che religiosi. Il dolore una
disgrazia e a chi capita se la deve tenere. Un frammento afferma che Dio non ha rivelato
nulla che dimostri la nostra esistenza dopo la morte, forse egli, nella sua bont paterna,
ci vuole fare una sorpresa. In mezzo ai dolori ha solo un desiderio: gli conceda la vita
ancora una volta il piacere di una carezza femminile. Continu a lavorare quasi fino
allultimo giorno. Le Lamentationen sono la pi impressionante raccolta di liriche della
sofferenza fisica che contempla se stessa con disgusto, senza sollevarsi mai. Come
avrebbe potuto temere linferno chi da tanti anni soffriva gi tutte le pene? Quanto aveva
incantato il poeta giovane, la primavera, i fiori e le donne, ora lo riempie di disgusto in
quellorribile ritrattazione di tutto il romanticismo. Ma un realismo dolorosamente preciso
vi in alcune ultime impressioni del mondo esteriore che giungeva ancora a colpire i suoi
sensi.
NIKOLAUS LENAU 1802-1850
Viziato, affascinante, aristocratico, era quasi lincarnazione del tipico virtuoso solo
apparentemente scapigliato degli anni trenta, ostentava la propria infelicit da poeta
asociale e proprio con ci divenne espressione compiuta della societ della sua epoca, in
72

particolare di quella aristocratica. Seppe coltivare ostinatamente e aristocraticamente il


proprio dolore. Alieno da ogni problematica sociale, fu il pi tragico delle anime
dilacerate, perch visse con terrificante passionalit il contrasto cristianesimo (madre)religione della natura (sua infanzia). La sua fuga verso il paesaggio primordiale
dellAmerica da intendersi come il tentativo di un ideale ritorno al paesaggio perduto
dellinfanzia e la fuga di un poeta quasi estraneo alla vita spirituale tedesca. La sua
irrequietezza era incapacit di sopportare la societ del suo tempo e un oscuro timore del
demoniaco che avvertiva nella natura e nella propria anima.
I poemi: racconti in versi
Faust , 1840
Don Juan, 1844
sono tipici racconti in versi. Il Faust ha unambientazione ottocentesca e realistica.
Mefistofele un cacciatore di frodo, poi un sinistro violinista. Faust il suo diavolo lo ha gi
e lo ha sempre avuto in s. Torturato dalla coscienza del proprio essere limitato vorrebbe
essere eterno, vorrebbe essere Dio. Non diverso dallanimale per Faust luomo, che
sempre un assassino solo perch sa di essere destinato ad essere vittima della Morte,
assassina di ogni essere vivo  religione della vitalit animale che deve divorare s per
poter creare e nutrire s. Faust commette assassini sognati e poi reali. Rifiuta la moglie
che gli destinata perch non vuole generare figli simili a s. Anche per Don Juan il
matrimonio sar sempre un delitto e un adulterio. Faust sinnamora di Maria, ma non
lottiene, abbandona lEuropa e va in mezzo al mare. Durante la tempesta marina Faust
sfida Dio. Il dilemma di Faust resta il medesimo: la natura un Dio degradatosi o Dio si
sviluppato dalla natura? Alla fine comprende che il diavolo solo un offuscatore della
coscienza del divino, un sognare Dio, comprende di non essere Faust e, preso dal folle
sogno di uccidere quel Faust che non il suo vero io, uccide veramente s. Non il diavolo
vince, ma la follia. Nel Don Juan ci viene presentato un puro sensualista, con qualche
ricaduta nello spiritualismo, anchegli sfida Dio. Libertino ed assassino, Don Juan si sforza
di dimenticare il dubbio metafisico nel vortice di godimenti che generano solo disgusto o
noia.
Poesie
Lenau introduce paesaggio, la puszta, non mai descritta in s. E deserta e vuota, ma il
poeta la popola di figure pittoresche  colore locale. Le figure hanno vitalit esuberante.
E una vita che sente la morte e non la teme perch vive troppo intensamente.
- Drei Zigeuner (i tre zingari): sdraiati nellerba il poeta li osserva, non danno nessuna
importanza alla vita, perci se la godono.
- Hussarenlieder, 1839: crea contatto tra ussari e zingari. Non esiste il pericolo per
lussaro, perch incapace di pensarvi e gode nel viverlo, quando se ne presenta
loccasione. Ama il vino, le donne e la sua canzone prediletta.
- Die Werbung (larruolamento): arruolato del re convince un contadino a farsi soldato.
Gli occhi del contadino scintillano perch i violini degli zingari gli hanno messo lanimo
in subbuglio.
- Die Heideschenke (losteria della landa): ritmo agitato. Prima che siano raggiunti dai
temuti ussari, i briganti saltano in groppa ai loro focosi cavalli, restano nellosteria
solo gli zingari che accolgono gli ussari suonando le vecchie canzoni. Anche se ora
servono lordine, gli ussari hanno ancora il sangue dei contadini datisi alla macchia
per sostenere la loro lunga guerra contro gli austriaci. Domina unallegria sfrenata,
che nello stesso tempo cupa disperazione.
Sonetti
dopo la morte della madre, li dedic a lei e rappresentano un ideale ritorno allinfanzia:
- Der Seelenkranke: dice con evidenza terrificante che dopo la morte della madre
Lenau, eterno bambino, desiderava solo morire e chiedeva alla madre di aiutarlo.
- Einsamkeit (solitudine): Lenau si riconosce compiutamente nella natura, aspra e
dissacrata. Il poeta solitario infelice perch incapace damare uomini e credere in
Dio. Si chiudono al passare del viandante le finestre delle capanne e le capanne
crollano poi dimprovviso, quasi colpite dalla maledizione che grava sul viandante.
Questa fantasia spiega che le fantasie apocalittiche di Lenau non sono che un
necessario riflesso della sua risoluta volizione di una completa e perpetua solitudine.
Lenau sublima i suoi squilibri spirituali in visioni poetiche.
Cicli lirici:
73

- Schilflieder, 1832 (canti dei giunchi)


- Waldlieder, 1843 (canti del bosco)
Offrono poesie della natura e dellamore, Il ciclo ha un ordine musicale (lento, allegro
agitato, lento assai, allegro tempestoso, lento meditativo e religioso). Gli alti e i bassi
costituiscono la forma e la cornice del ciclo, imponendo allincoerenza passionale la
propria legge dellincoerenza. Crea rapporto natura-anima. Nella prima poesia riprende le
associazioni dorigine popolaresca. Poi il paesaggio diventa tutto sconvolto dal vento, il
vento diventa la sua passionalit, che ha distrutto ogni possibile felicit damore. Nella
natura domina un senso di magico mistero e sente il canto dellamata  identificazione
dei lievi rumori della notte con la delicata voce dellamata. Quando il vento scompare
arriva la tempesta, i lampi sono i lunghi capelli dellamata: tempestosa la passione del
poeta, pi tempestosa la passione di lei. Tra i due vi un dramma doloroso e segreto.
Ora il silenzio quasi religioso  unisce la passione amorosa con il suo timido desiderio
di fede.
CHRISTIAN DIETRICH GRABBE 1801-1836
La critica vede in lui lincarnazione esemplare delle anime dilacerate, il poeta che nei suoi
drammi storici avrebbe rappresentato il nichilismo derivante dal contrasto insanabile tra
leroe della storia spregiatore della plebe e la plebe incapace di comprendere leroe della
storia.
Antitesi eroe/popolo, meschinit del destino che si diverte a fare lo sgambetto alleroe, in
realt eroe che commette un piccolo errore e le conseguenze sono irreparabili. La sua
originalit nella creazione di un teatro anti-aristotelico aperto, che vuole rappresentare
con imparzialit il flusso degli eventi storici  nuovo modo drammatico per catturare la
realt e proporla nella sua concretezza. Ha colto la dissonanza dei periodi di transizione e
ne fa il motivo della crisi del suo eroe impotente ad opporsi alla vicenda della storia e
incapace dinterpretarla. Ma nella crisi avvertiva una forza incorrotta, quella del popolo
che costituiva in mezzo alla corruzione politica e culturale, un che di genuino e quindi la
promessa, seppur vaga, di un migliore avvenire.

Don Juan und Faust


1827: ambizione di superare tutta la letteratura precedente, unendoli in un dramma.
Vuole riconciliare sensualismo e spiritualismo. Si scontrano per conquistare Donna
Anna. Lei ama Don Juan e detesta Faust che, vistosi respinto, la uccide, Alla fine
sprofondano allinferno  perfetta tragicommedia della Restaurazione. Faust
lintellettuale tedesco che si rende conto che lansia dellassoluto superamento
metafisico della letteratura della Restaurazione radicalizza la sua condizione umana
allalternativa di cerebralit e sensualit, la cui unica soluzione lautodistruzione del
nichilismo faustiano, o abbandonarsi alla sensualit di Don Juan.

Napoleon oder die hundert Tage


1830: anticipa il teatro epico dello smascheramento. La storia vissuta come caos,
niente, pi genuino nel 1815. Traditi si sentivano i granatieri di Napoleone, il popolo
di Parigi, i patrioti tedeschi. Per Grabbe la storia uno spettacolo teatrale illusorio, in
cui domina lipocrisia dei furbi che a loro volta nulla possono di fronte allassurdo del
caso. Napoleone-Luigi XVIII, non antagonisti ma alleati. Dopo la Rivoluzione di luglio,
Grabbe rielabor la sua opera per mettervi le sue idee, ma cos la fece sentire come
non tedesca. Napoleone diventato grande perch la folla piccola, ed essa ha
determinato la sua fortuna.

Hannibal
1835: il poeta simile ad Hannibal, accetta la storia come commedia grottesca e
accettandola restituisce allazione la secchezza del realista. Il vero dramma di Hannibal
non la sconfitta, ma la solitudine della sua morte nella volgarit di un falso mondo
teatrale. Hannibal sente la falsit della storia. Egli percepisce la sua condizione terrena
come quella di un individuo solo ed eccezionale, condizionato dalla storia dominata da
forze anonime e collettive che lo trascendono. Leroe solo il punto di cristallizzazione di
forze anonime collettive che sono le vere componenti dinamiche del ritmo caotico della
storia.

Hermannsschlacht
1836 (la battaglia di H.): non vi nessun dissidio tra eroe e popolo. Hermann figlio del
popolo e agisce come ogni altro cheruso del suo popolo agirebbe al suo posto. I
74

cheruschi da parte loro agiscono come al loro posto avrebbe agito qualsiasi contadino. I
romani hanno sequestrato i soro buoi e reso impossibile la loro naturale maniera di
vivere, devono quindi essere combattuti con tutti i mezzi  Grabbe ricade nella rustica e
sana primitivit provinciale. Hermann conduce i romani, che lo credono alleato, nel
tranello del bosco, e pu vincerli perch ha nel sangue quella terra che nemica ai
romani.
GEORG BCHNER 1813-1837
Tutto composto dal 34 al 36, scrisse solo tre drammi e uno studio novellistico. Tre opere
utilizzano veri documenti valorizzati in modo da giungere alle cause, con lo scopo di
comprendere e combattere il male che c nella societ. Lo scrittore deve conoscere e far
conoscere la realt perch essa possa essere trasformata. Bchner scriveva solo se aveva
bisogno di denaro. Rappresentante della Zerissenheit degli anni 30. Non sempre riesce a
chiarire la psicologia dei protagonisti e neppure enuncia la morale. Bchner fu medico,
scienziato, libellista acerrimo. Precursore del naturalismo e dellespressionismo. Fu
riscoperto con 60 anni di ritardo, in clima gi naturalistico, come grandissimo isolato che,
sfidando la sua et, divenne precursore del naturalismo ed esercit poi una notevole
influenza sullespressionismo.
Naturalismo  sociale per libert del quarto Stato; scientifico perch un medico
abituato a sezionare il corpo umano per conoscerne il funzionamento.
Espressionismo  racchiude la sua protesta umana in scene chiuse e staccate.
Fame e morte sono i suoi temi principali: nulla vi dopo la morte del corpo, per questo
bisogna assicurargli il suo massimo diritto, quello del pane.
Predica e prepara la Rivoluzione che ponga termine alla fame.
Libello Der Hessische Landbote
1834: gli cost lesilio. Scritto da diffondere tra il popolo. Solo la fame pu far divampare
la Rivoluzione del popolo. Prima viene il cibo e poi la morale, facile essere onesti se si
mangia. Il libello reca il motto pace alle capanne! Guerra ai palazzi!, inizia con istruzioni
molto concrete e precise sulla sua miglior utilizzazione, considerando i gravi pericoli che
esso rappresenta per chi lo possegga e lo diffonda. Bisognava conservare il libello fuori
della propria casa, passarlo solo a persone fidate. Chi trovato col libello nella propria
casa deve dichiarare alle autorit di non averlo ancora letto. Segue la requisitoria. Vano
fidarsi della promessa di una nuova Costituzione: lipocrita Luigi Filippo si fece re, i
regnanti tedeschi ingannarono il popolo con false assicurazioni. Conseguenza  le figlie
del popolo devono vivere da serve o prostitute, i figli del popolo da servi o soldati.
Bchner pass nel marzo 1835 la frontiera francese, convinto che non si poteva ancora
opporre violenza alla violenza e che chi si sacrificava era un pazzo. Non partecip pi ad
alcuna attivit politica.
Novella Lenz
1836-37: Bchner vede nel quietismo religioso una delle cause dinfelicit dintellettuali e
popolo. E uno smascheramento della religione protestante, dal pietismo allo Sturm und
Drang. Bchner si scopr un precursore in Lenz. In questa novella ci fa comprendere in
che cosa egli si distanziava da Lenz, di cui pure si sentiva per pi di un verso
continuatore. Lenz trova la vita genuina in Shakespeare, nelle canzoni popolari e in
Goethe. Divario  Lenz crede in Dio, Bchner no. La vita genuina secondo Lenz si trova
nel piccolo, nel modesto e nel misero. La teologia nocque allarte di Lenz, non gli permise
di presentare agli uomini una genuina possibilit desistenza, lo indusse a gareggiare col
Creatore. Bchner trasfonde in Lenz il problema della sua et, quello del panteismo
deluso. Nella sua rappresentazione Lenz rimasto idealmente bambino. Anche Lenz vive,
secondo Bchner, lesperienza goethiana dellUNO-TUTTO, ma la vive negativamente,
fallisce il suo tentativo di dominare la natura con le sue supposte virt demiurgiche. La
disperazione sembra dunque sopportabile, purch ci si rassegni a sopportare la
monotonia del vuoto. Lenz sa di essere il demonio, perch torturato dalla fissazione che
nulla esista allinfuori di lui, ma egli stesso come il nulla. Vi un vuoto orribile in lui,
non sente angoscia, desiderio, sente solo lesistenza come un peso necessario per vivere.
Il Lenz contiene il credo estetico del realismo autentico e coerente di Bchner e di Lenz, e
la sua dimostrazione e contrario, il tragico irrigidirsi e svuotarsi di quella genuina forza
vitale, che lunico oggetto possibile di ogni arte vera, di ogni arte realistica. Bchner
75

non commenta e non giudica mai ci che vede in quellanima sconvolta, si limita a
registrarlo, imponendosi una rigorosa imparzialit.

76

Dramma Dantons Tod


1835: analisi precisa e spietata di due gruppi politici principali della Francia del 1794, dei
nemici della Rivoluzione e del popolo parigino. Analisi svolta dallangolo visuale della
Rivoluzione fallita del 1830. La tragedia delle torturanti incertezze che lo studio della
Rivoluzione aveva suscitato nellanima dellautore. Narra la storia delle due terribili
settimane tra la caduta di Hbert e la decapitazione di Danton. Alcuni capi avevano
compreso che gli sconvolgimenti da loro provocati avevano peggiorato la situazione del
proletariato nascente, altri vivevano nellillusione che il Terrore avrebbe liberato con le
proprie forze le masse dalla loro miseria materiale. Il contrasto non risolto nuoce al
potente dramma, la cui principale originalit consiste nel fatto che Bchner, considerando
impossibile ogni avvicinamento tra i due capi, li rappresenta come fratelli nemici che sono
e restano ideali fratelli. Entrambi sentono tragicamente la propria solitudine, entrambi
non agiscono propriamente o sono almeno riluttanti ad agire ed entrambi si paragonano
a Cristo. Danton inattivo perch non sa per quale scopo potrebbe ancora agire, leroe
della Rivoluzione. Vede avvicinarsi il pericolo che lo minaccia, ma convinto che non lo si
oser toccare. E un temporeggiatore indeciso, intanto si abbandona al pi spregiudicato
epicureismo. Robespierre invece osa solo perch sa che costretto ad osare. Pensa, da
principio, solo di spaventare i nuovi avversari. Stabilisce con Saint-Just la strage del
gruppo di Danton e ne assume tutta la responsabilit. Egli stesso si sente incapace di
agire e d a Saint-Just lincarico materiale. La morte di Danton gi decisa. Nel confronto
tra i due, il generoso e ingenuo Danton esce meglio di Robespierre (si definisce il Messia
di sangue, che per un raffinato ipersensibile. E il pi feroce rivoluzionario che per
non vuole avere le mani sporche di sangue). Sul piano dellazione politica, Bchner d
ragione a Robespierre: il Terrore non pu cessare perch la Rivoluzione non ha ancora
raggiunto i suoi scopi. Bchner d torto a Danton ma non d ragione a Robespierre: d
ragione al popolo. Non riesce a mediare tra i due protagonisti della Rivoluzione, ma riesce
a mediare da una parte, positivamente, tra il popolo e Robespierre e dallaltra,
negativamente, tra il popolo e Danton. Questi condannato da Robespierre, ma la
sentenza diventa esecutoria per volont del popolo. Leroico Danton ha dichiarato che
Robespierre un traditore e viceversa. A chi deve credere il popolo? Il popolo crede ai
propri occhi, Robespierre vive da modesto cittadino e Danton guazza nel lusso, nello stile
di vita del vecchio regime che aveva abbattuto. Insegnamento di Bchner  solo il
popolo affamato pu far trionfare una rivoluzione. Molte parti del dramma sono costituite
da brani tolti da documenti, discorsi e proclami, le scene del popolo sono tra le migliori e
le pi originali del dramma. Nellultima scena, Lucile, vittima della Rivoluzione, figlia del
popolo e moglie di Desmolulins, seduta sugli scalini della ghigliottina, aspetta di seguire
lamato. Essa vaneggia e urla Vive le roi!  grido profetico, fa presagire il fallimento del
Terrore.
Commedia Leonce und Lena
1836: rappresenta in stile 700, la vita delle piccole corti reazionarie.
Tragedia Woyzeck
il figlio pi umile del popolo, spinto al delitto, che il suo destino, perch la sua
sensualit in contrasto con la religiosit tradizionale inculcata nella sua anima e
oscuramente confusa con le superstizioni popolari. Lopera pone problemi testuali
irresolubili (fogli non numerati, tre finali). Prende spunto da una storia vera. Originale
forma drammatica: le scene sono brevi e il dramma non diviso in atti. Linsieme di
unintensit allucinante, per questo riduce il pi possibile la lunghezza delle scene, per
accrescere la carica psicologica e poetica. Il Woyzeck il dramma caleidoscopico di
Goethe. Unisce il dramma strmeriano ed in particolare lenziano, composto di una rapida
e in apparenza del tutto caotica successione di scene, al dramma espressionistico delle
sempre diverse e sempre violente illuminazioni e delle battute ridotte a violenti urli.
Woyzeck non pu essere libero perch, svuotato dalliniquit degli altri, ridotto a una
misera marionetta. Eppure un essere profondamente umano e profondamente morale.
Sa per che la virt concessa solo ai ricchi, per lui non vi beatitudine n in questa n
nellaltra vita. I poveri sono destinati ad essere infelici e ad essere considerati disonesti. Il
povero barbiere veramente un filosofo, il quale sembra convincersi che solo il suicidio lo
pu liberare dal torturante dilemma: la vita peccato o non peccato? La realt reale
o irreale? Poich si convince dellinfedelt di Marie, non diventa suicida ma assassino
77

vindice della morale. Di fronte a Woyzeck, privato in apparenza quasi completamente


della propria volont, Marie donna che sa quello che vuole e fa quello che ha deciso di
fare. E passionale e orgogliosa della propria indipendenza. Sa che si perde dandosi al
tamburmaggiore, ma vuole perdersi. Woyzeck, che proprio per amor suo accetta
lumiliante sofferenza di un lungo digiuno sperimentale, non la pu soddisfare come essa
sa di aver il diritto di essere soddisfatta; come potrebbe resistere alla vitalit del
tamburmaggiore? Cos si compie la sua tragedia. E una delle pi grandi tragedie della
passione. Nel Woyzeck il ceto popolare e i ceti superiori sono intessuti in una sola
indivisibile trama, poich accanto al misero protagonista, oppresso e sfruttato, vi sono
quasi sempre i suoi oppressori e sfruttatori. La corruttibilit del corpo rispecchiamento
simbolico della corruzione sociale.
KARL LEBERECHT IMMERMANN 1796-1840
Rappresenta passaggio da romanticismo a Giovane Germania di cui anticip le idee e
lalacrit combattiva. Partecip alla guerra dIndipendenza, ma nel 1817 protest contro
lo spirito brutale delle associazioni studentesche. Condanna la sua et che vive ancora in
un passato di cui non comprende il vero valore. Spinto allazione dalla volont di
rinnovamento, ma valorizza le forme di letteratura della sua et insieme alle precedenti.
Imitava per satireggiare e satireggia anche la sua capacit dimitazione. Mancanza di
forma, esponente della Zerissenheit. Nei suoi due romanzi, che tra il Congresso di Vienna
e la Rivoluzione di Luglio si sforzano di comprendere gli ideali, vi una critica politicosociale e culturale. Affermano lesigenza di rinnovamento realistico, incertezze e illusioni.
Contrasto tra vecchia aristocrazia decaduta e nuova borghesia industriale (in Die
Epigonen, 1836)

Mnchhausen
1838, vi il contrasto tra citt e campagna. Non riesce a trovare una soluzione
convincente perch non concepisce lassetto politico senza aristocrazia. I protagonisti dei
due romanzi sono poveri, ma alla fine si scoprono nobili  illusorio simbolo di
conciliazione dei contrasti sociali, che non vengono affrontati.
Sono romanzi scarsi e banali, ma ottimi documenti della loro epoca.
KARL GUTZKOW 1811-1878
Capo della Giovane Germania. Polemista, provocava abilmente le sue polemiche per
prima scandalizzare il pubblico e poi per appassionarlo. Lo divertiva e faceva concessioni
al gusto del teatro e a forti effetti scenici. Combatteva contro lassolutismo politico e
lintolleranza religiosa. Allievo e amico di Heine. Lotta per indipendenza dello scrittore.

Wally, die Zweiflerin


1835 (W. Lo scettico): romanzo scandalistico perch esalta la libert dei sensi. Polemica
per emancipazione della donna e libert dei sensi. Nel 1835 fu proibito, insieme alla
Giovane Germania.
Dal 1846-49 diresse il teatro di Dresda. Con i suoi 22 drammi spezz legemonia di
Schiller e del dramma romanticheggiante.
- abile tecnica teatrale
- Argomento storico con evidenti riferimenti alla situazione politica attuale (ironia
- Accentuazione dellintrigo, scene madri.
Zopf und Schwert, 1844 (codino e spada): attacca il padre di Federico II di Prussia
Das Urbild des Tartuffe, 1844 (il modello del T.): condanna tirannia e ipocrisia religiosa
Der Knigsleutnant, 1849 (il tenente del re)
Urill Acoste, 1846: ebrei combattono per la loro libert politica e contemporaneamente
per libert tedesca. Condanna dintolleranza religiosa e oppressione della libert
dellindividuo.
I romanzi di Gutzkow riesaminano let di Metternich e riaffermano la fede nella libert e
nella potenza dello spirito.
Die Ritter vom Geiste, 1850 (i cavalieri dello Spirito): principe indebitato si d alla politica,
ma poi torna reazionario. I cavalieri credono nellazione di pochi che instaurino monarchia
che diventi pi popolare della Repubblica. I cavalieri vengono sconfitti.
THEODOR MUNDT 1808-1861
Dolore cosmico dello Zeitgeist, da cui dovr nascere un mondo nuovo.
78

HEINRICH LAUBE 1806-1884


Divenne scrittore politico.
Das junge Europa: romanzo. Offre una rappresentazione della mazziniana solidariet di
tutti i popoli europei oppressi e un quadro della delusione della Rivoluzione di luglio.
Die Karlsschler, 1847: dramma considerato il culmine del teatro della Giovane Germania.
LA SINISTRA HEGELIANA
Hegel il razionale reale e il reale razionale. Hegel aveva sostenuto che la forma
esistente dello Stato, lo Stato prussiano reazionario, era forma razionale e perfetta. La
sua convinzione era che i vecchi sono chiamati al governo perch il loro spirito non pensa
pi allindividuale ma al generale, allAllgemeine che abbraccia linteresse della collettivit
statale. Molti fra i pi giovani seguaci non potevano accettare una tale giustificazione
teorica n la sua spiegazione pratica, poich ritenevano che le forze giovanili dovessero
esplicarsi come rinnovatrici forze di propulsione, come quel principio antitetico, di cui
appunto la dialettica insegnata dal maestro, il processo dialettico ininterrotto, aveva
sempre bisogno. I giovani hegeliani erano di sinistra, letterati e si collegavano idealmente
alla Giovane Germania. Loro organo principale furono gli Hallische Jahrbcher fr
deutsche Wissenschaft und Kunst (1838-40) cui collaborarono D.F. Strauss, Feuerbach .
Lala destra degli hegeliani era costituita da rappresentanti della linea politica e culturale
appoggiata dal governo, quella sinistra si rivel sin dal principio antigovernativa. Ben tre
giovani hegeliani furono privati della docenza. I giovani hegeliani rinunciarono ad essere
cattedratici per diventare e restare pubblicisti, col grande vantaggio che invece di
comporre lentamente ponderate opere sistematiche, preferirono farsi conoscere con
opere spesso improvvisate secondo le esigenze del momento. Gli si imponevano delle
scelte: essere pro o contro il cristianesimo, lo Stato, la borghesia, il proletariato -->
esigenza di una scelta univoca e intransigente.
LUDWIG FEUERBACH 1804-1872
Lantropologia assorb la teologia, la conoscenza, letica e la politica.
La religione un mito, i dogmi sono miti della perfezione umana proiettati in un
immaginario aldil che laldiqu trasfigurato dalluomo
Vede nelluomo e non nellidea (Hegel) il concetto principale della filosofia  il
processo dialettico del reale genera le idee e non viceversa (Hegel)
Luomo, radicato nella natura, ne assorbe i succhi. Fondamentale lalimentazione 
luomo ci che mangia
Affermazione della terrestrit delluomo, profeta della gioiosa bellezza umana.
Luomo si distingue dallanimale per la sua consapevolezza dellinfinito che nella
ragione, nella volont e nel cuore. Luomo immagine di Dio, Dio fattosi uomo
manifestazione delluomo fattosi Dio.
- Rivaluta ed emancipa la carne
- Esclude limmortalit
- Rovescia la dialettica hegeliana.

Das Wesen des Christentums


Volume terzo, tomo secondo

IL REALISMO POETICO
Sentiva come non poetica la realt e perci cercava di poetizzarla entro i limiti dellistanza
realistica  compromesso tra realt e poesia. La realt non poetica in s ma
poetizzabile nei suoi particolari in cui si possono cercare intimi valori di bellezza. Scoperta
di una realt piccola e bella entro la realt totale che brutta  si spezza la possibilit
dinterazione tra le parti e linsieme, tra individuo e vita sociale. I protagonisti del
realismo poetico sono degli isolati  innamorato che resta scapolo per timore di
affrontare i doveri di chi fonda una famiglia. Il realismo poetico campagnolo o
provinciale  esalta gente semplice che vive a contatto con la natura, esalta la natura.
Dorfgeschichte = novella campagnola
Zeitroman = romanzo sociale
Deriva da Biedermeier (pi cittadino):
- Rassegnazione politica accettata come dovere religioso
79

- Fuga nella natura


Il realismo non ha una scuola n una rivista perch sono tutti narrativamente isolati.
JEREMIAS GOTTHELF 1797-1854
Contadino-poeta. Il suo scopo non era la poesia ma lazione religiosa, morale e sociale,
alla quale le sue opere si dovevano adeguare. Dedic la sua esistenza al miglioramento
delle condizioni e delleducazione dei contadini. Il suo nemico la malvagit. A 40 anni
divenne narratore. La narrazione deve essere solo uno strumento pedagogico 
coesistenza moralista/narratore. Tutto spontaneo, realt indubitabile in cui non
manca la natura umana volgare, demoniaca e malvagia. Gotthelf sente la potenza del
male e vi oppone la potenza del bene. Nella natura vede lopera della saggezza di Dio.
Contempla la vita del contadino, che bella perch retta dal ritmo immutabile della
natura. Gotthelf fa resuscitare il mondo arcaico gi superato e riesce a renderlo vivo. Per
essere compreso da tutti usa un linguaggio misto a dialetto.

Der Bauernspiegel
1837 (lo specchio dei contadini): romanzo che anticipa gli altri. E una rassegna dei vizi e
difetti dei contadini, le ingiustizie ed un allarme politico  la Svizzera sullorlo della
rovina.

Wie Uli der Knecht glcklich wird


1841 (come il servo Uli diventa felice): intende mostrare come i padroni devono trattare i
servi e come anche un misero servo pu salire a meritata fortuna. Il buon scapestrato Uli
sta per rovinarsi, il duro lavoro non lo soddisfa e sta per cominciare una pericolosa
relazione con la malfamata Elisi. Il suo umanissimo padrone gli fa dono di una fattoria.
Allinizio va tutto male, ma poi la risistema e inizia una felice vita familiare con una brava
contadina. Senso particolare di devozione per cui non pu essere un buon contadino un
contadino senza Dio. Atmosfera realistica di Gotthelf rivela una propensione per i
contadini astuti e disonesti, ma simpatici.

Die schwarze Spinne


1842 (il ragno nero): primo racconto storico. Fosca e tragica vicenda: un villaggio
svizzero sotto il governo teutonico che gli impone di costruire un viale fiancheggiato da
annosi faggi. Arriva uno straniero che prometto di compiere lopera in cambio di un
bambino non ancora battezzato. Christine induce i suoi compaesani ad accettare il patto,
ritenendo che sar possibile defraudare il diavolo. Ma il seduttore non le sembra
pericoloso e si reca nel bosco a firmare il patto, ma invece della firma lui vuole un bacio,
di cui lei non racconta poi nulla. Essa colpevole di essere soggiaciuta al fascino del
tentatore, i contadini si sentono anchessi colpevoli perch sapevano di trarre un
vantaggio dal sacrificio di lei. Il giorno che il viale finito, nasce un bambino che viene
subito battezzato e Christine si trasforma in un ragno. Tutti la evitano con orrore, ma
senza compassione perch lei che ha voluto il proprio male e il villaggio pu scindere la
propria responsabilit da quella di lei. Alla fine unaltra donna si sacrifica per il paese. La
vicenda inquadrata tra due liete feste, la prima per il giorno dellascensione e laltra per
un battesimo. Per Gotthelf non esiste discordanza tra le parti, il tema il battesimo
considerato prima nella sua efficacia benefica, quando conforme alluso, poi nella sua
tremenda efficacia malefica, quando ne violata la sostanza carismatica.

Wie Anne Bbi Jowger hauschaltet und wie es ihm mit dem Dokterngeht
1843 (come Anna governa la sua casa e ci che le capita esercitando la medicina):
riprende due temi, lignoranza e la malattia. E una cronaca familiare e nello stesso tempo
una cronaca di unintera regione. Una contadina, credendo di fare il bene del figlio, usa
altri metodi per curarlo, non approvati dal medico e poi vuole fargli sposare una donna
disonesta. Il figlio riuscir a trovare da s la sposa amata, ma la madre simpossessa del
nipotino, lo indebolisce con uneducazione sbagliata e lo spinge alla morte. Lamore
materno che essa possiede quasi una forza animalesca, ma che non le impedisce di
comprendere almeno in parte i suoi errori.
I romanzi e i racconti posteriori mostrano un progressivo inaridirsi della sua inventiva.
ADALBERT STIFTER 1805-1868
Austriaco. La casa e le cose diventano valori intercommutabili. Luomo compie la sua
missione terrena solo inserendosi nella casa paterna e perpetuandone limmutabile ordine
tradizionale, dallaltra parte riconosce la propria immutata esistenza solo riconoscendosi
80

nellimmutabilit delle cose, la cosa pi solida che la natura ci offre la pietra. Anima
immutabile fattasi pietra  fede pagana. Stifter esalta il piccolo, solo quando parte del
grande. Solo larte salva luomo dal nichilismo radicato nella consapevolezza
dellineluttabilit della morte. Coesistenza della pianta e della pietra:
Pianta  si sviluppa e vive
Pietra  immutabile, non vive ma .
Pianta e pietra si conciliano nella realt. I suoi racconti parlano di piante e pietre 
esigenza di adeguare la vita umana alla vita delle piante ed esigenza superiore di
conquistare limmutabilit della pietra. La casa di Stifter sempre di pietra e sorge vicino
al bosco, amore si manifesta indirettamente attraverso linteresse della donna per gli
studi naturalistici dellamato. Leroe di Stifter sinnamora della donna solo perch anche
lei ama la natura. La donna di Stifter unanticlassica donna statua. Spesso vi
immobilit completa nellazione dei racconti, a parte che i protagonisti imparano a vivere
secondo natura  conquista di purezza e stabilit. Agire sempre un peccato se la molla
dellazione una passione inconsulta o ambizione smodata. Stifter sorvola su tali azioni,
gli basta mostrarne le conseguenze deleterie. Sia nella famiglia che nella vita sociale. La
societ nel suo insieme una grande e armoniosa famiglia retta da una medesima
tradizione delle famiglie singole. Una parte importante per le visite, il senso dospitalit.
Parla sempre dei buoni e mai dei non buoni. Stifter si rifiuta di parlare della guerra.
Conosce la miseria dei contadini, ammira il povero lavoratore. Manca impostazione del
rapporto aristocrazia/popolo. Il dovere umano e cristiano delluomo aiutare il prossimo.

Studien
1844-54: 13 racconti. Argomento esclusivo: casa, come si pu fondare una famiglia
corrispondente alla legge di Dio e della natura e perch senza tale legge la casa fallisce.
Solo linserirsi nella collettivit del villaggio pu tener lontani i demoni, cio il desiderio
di staccarsi dalla propria terra. La vita eterna del bosco ricopre la casa, che non seppe
offrire protezione da quei mali che sono la passione e la guerra. Consapevole affermarsi
delluomo sul bosco. Lamore si realizza solo nella casa in mezzo al bosco.
Bunte Steine, 1853 (pietre a colori): sei novelle. Sul bosco prevale la pietra. Tratta il
problema della stabilit della casa e dei figli.

Der Nachsommer
1852 (tarda estate): romanzo. Tema: il rinsaldarsi dei vincoli feudali per effetto di un
matrimonio concluso tra famiglie daristocrazia terriera  si realizza il connubio tra due
tenute aristocratiche. I due proprietari non vollero sposarsi da giovani, un po per la
timidezza di lui e un po per lorgoglio di lei. La loro felicit si compie nel matrimonio tra i
figli. Opera prolissa e noiosa, la vita delle due fattorie consiste in visite interminabili,
conversazioni
EDUARD MRIKE 1804-1875
Poeta. La sua opera riusc ad ordinare armoniosamente le discordanti forze del passato e
degli anni 30-40. Approfondisce il realismo della sua et perch si sforz di cogliere la
pienezza della vita della natura. Elfi e folletti sono esseri vivissimi e realissimi. E grazioso
anche ci che circonda luomo, amabili e commoventi sono gli uomini nella loro
semplicit. I suoi ritratti sobri e lindi sono sempre ravvivati da inattesi ghirigori scherzosi
che aggiungono al reale, poetico umorismo che con un po di volont si pu scoprire in
ogni soggetto. Il suo Biedermeier filtrato attraverso gli studi greci e latini. Mrike
supera e distrugge il Biedermeier  vive esistenza poetica non veramente creduta.
Sforzo di conseguire e conservare lequilibrio dellanima:
- Il poeta teme la vita perch teme la morte  oscura forza invincibile
La poesia di Mrike suprema espressione del provincialismo tedesco eretto a mito di un
puro ritorno alla fonte eterna dogni vita ed anche al mito del classicismo greco romano
rinato in Germania.
VITA
pass la sua vita nella natia Svevia. La tragica esperienza amorosa con Maria Meyer gli
spezz per sempre lanima. Gli tolse la capacit di credere nella fedelt delle donne e la
speranza di trovare nel matrimonio ci di cui aveva bisogno. Maria Elisabeth del Maler
Noten. Dal 1834 visse con la madre e la sorella. Nel 1851 spos la cattolica Margarethe
von Speeth, da cui si divise dopo ventanni dinferno.
81

Maler Noten
1832: romanzo. Narra il calvario della vita di Maler, con conclusione tragica. Non ha una
struttura coerente. Nella prima parte mostra gli effetti deleteri della Zerissenheit che
domina la cerchia dintellettuali e aristocratici. Nella seconda parte la Zerissenheit
irrompe nella vita idilliaca di campagna e ne rompe larmonia  crollo del Biedermeier
agreste e dimostrazione dellimpossibilit di vivere in mezzo alla dispersione del primo
800.

Peregrina Lieder
1824: ciclo lirico in cinque tempi. La donna (Maria) ancora ignara della passione che
vuole accendere nel poeta ed in s e pretende da lui un ardimento che lei non possiede.
Alle nozze la sposa vestita di nero e rosso  sposa asiatica, con i colori dellinferno. I
due sposi al pranzo escono in mezzo ai cespugli per un selvaggio rito damore. La
vergine viola la purezza della camera nuziale, in mezzo alla natura dissacrata. La
ragazza abbandona lo sposo. Conclusione: Peregrina ritorna tra le braccia dellamato ma
il poeta non pu pi desiderarne la presenza.
Lora di Mrike la notte e le sue stagioni la primavera e lestate.

Gesang zu zweien in der Nacht


1825 (canto alterno nella notte): poesia. Uomo e donna contemplano in estasi la notte
che sta svanendo. In tale bellezza si sentono armoniosamente uniti, ma non si rivelano il
loro amore. Solo la notte vera, il giorno menzognero.
Um Mitternacht: la notte prevale sul giorno. La notte annulla in s il giorno.
Dopo il 1840 Mrike approfondisce e condensa la sua poesia e inizia una lirica matura.
Der alte Turmhahn, 1840 (il vecchio gallo del campanile): sul Biedermeier sta calando
unombra. Il vecchio gallo arrugginito finito in magazzino e viene ricomprato dal
parroco.
Die schne Buche, 1842 (il bel faggio): ultima poesia pienamente descrittiva.
Auf eine Lampe, 1846 (ad una lampada)
Erinne an Sappho, 1864: vago presentimento di morte nellanima della giovane poetessa.

Mozart auf der Reise nach Prag


1855: novella. Abbandona Biedermeier piccolo-borghese e si tuffa in rococ rievocandolo
attraverso la figura di Mozart. Rappresenta la vita dellaristocrazia di provincia che
corrisponde alla realt sociale anteriore alla Rivoluzione francese. Mrike rivive la
gioconda bellezza del 700 e raggiunge leccellenza nello stile della conversazione da
salotto. Arrivo di Mozart e della moglie Costanze ad un castello sconosciuto, furto
involontario di un arancio, proteste del giardiniere ed invito da parte del castellano: tutti
ammirano la musica di Mozart. Larancio simbolo del legame che riunisce il compositore
non ancora vecchio, il quale si sente per gi sfiorato dalla morte, alla propria infanzia.
Mozart da una parte Mrike, innocentissimo nei suoi scherzi apparentemente maligni, e
dallaltra il suo esatto opposto perch, eterno bambino, vive in una sovrabbondanza della
vita. Il poeta afferma che Mozart non poteva essere che una fugace apparizione sulla
terra, la quale in realt non sopporta la sovrabbondanza da lui tanto generosamente
sperperata. Mozart morir giovane perch solo artista  valore negativo dellarte per
Mrike, che non pu che portare alla morte perch ad un tempo sfida alla morte e alla
vita. In questa novella Mrike rappresenta tutti i suoi problemi umani ed artistici: il
problema giovanile di lasciarsi trascinare da una passione sconvolgente o di resistere e il
dilemma, che non riusc mai a risolvere, di vivere nel mondo e per il mondo o di vivere
fuori del mondo.
ANNETTE von DROSTE-HLSHOFF 1797-1848
Crea una personale lirica realistica della natura che nacque dalla sua opposizione al
romanticismo languido e convenzionale. Si oppone alla Giovane Germania. E una
conservatrice cattolica. Il conflitto della sua anima tra listanza religiosa e realistica (
affascinata da forze oscure e profonde di una natura sentita come pagana).
Das Geistliche Jahr: liriche di meditazioni. Influenzate dalla natura della Westfalia.
Bei uns zu Lande auf dem Lande (nella nostra terra, in campagna): romanzo dambiente
westfaliano, condanna delle malattie letterarie della citt in nome della sana tradizione di
campagna.

82

Die Judenbuche
1842: novella che rappresenta un ritorno parziale al tono e alla tecnica della ballata.
Novella del destino che agisce cristianamente: assassino diventa suicida, la colpa trova la
propria punizione in se stessa. Gli ebrei diventano persecutori e quasi esecutori della
giustizia divina.
Il suo realismo volutamente romantico e antisentimentale, secco, precisione
minuziosa.
Heidebilder (madri delle lande): ciclo lirico.
La Droste-Hlshoff uneremita della natura pur sempre costretta a tornare nei salotti
letterari.
OTTO LUDWIG 1813-1865
Dopo la Rivoluzione fallita scrisse Der Erbfrster, 1850 (il guardaboschi per diritto
ereditario), una tragedia reazionaria del destino e campagnola.
Non fu mai complice della politica culturale reazionaria. Dedic la sua esistenza alla
ricerca di una formula ideale teorico-pratica che gli permettesse di diventare lo
Shakespeare dell800 tedesco. Era torturato dal problema morale ed estetico. Il suo
moralismo lo obbligava a distinguere con intransigenza la verit dellanima dalla parvenza
di verit. Solo il trionfo della verit pu garantire il trionfo artistico.

Zwischen Himmel und Erde


1856: romanzo dintrospezione morale. La realt diventa problematica falsa e non pi
poetizzabile. Condanna chi vive gioiosamente da esteta della propria passionalit e
condanna anche il moralista, che con la sua eccessiva scrupolosit distrugge la sua
felicit e quella degli altri. Distrugge le gioie della vita campagnola che sono il
presupposto del realismo poetico. La solida visione realistica si sfascia improvvisamente e
irreparabilmente: n il protagonista Apollonius, mite e ostinato ipocondriaco moralista,
vive nella realt, n il suo antagonista, il fratello Fritz, superficialissimo, illuso dalla
propria vitalit e sempre deluso dalla realt dura della vita. Il titolo realistico perch
designa il lavoro del lattoniere copritore di tetti ed simbolico perch statuisce
limpossibilit di un equilibrio tra cielo e terra, tra la moralit e la vitalit. Ludwig pone un
uomo eccezionalmente morale di fronte ad un uomo eccezionalmente amorale. Fritz odia
e non pu non odiare Apollonio e questodio lo spinge ad azioni che causano la sua
rovina. Apollonio torturato dal senso di una colpa (inesistente) dessersi fermato in casa
del padre e del fratello, in cui si sarebbe dovuto fermare solo per una breve visita. La
cognata, che era la sua fidanzata, gli confessa damarlo ancora. Fritz muore in un
incidente da lui stesso causato. Apollonio crede dessere il vero colpevole e quindi rifiuta
di sposare la vedova. Stabilisce di vivere con lei da fratello  il romanzo una biografia
morale.
Teoria del romanzo e della novella: i tedeschi non hanno n Londra, n una flotta
ecc. quindi ai romanzi di Dickens possono contrapporre solo racconti di campagna o
piccole citt  principio di approfondire i particolari delloggettivo per rispecchiare
fedelmente nellopera darte la realt percepita  programma del realismo poetico
Almeno nella sua opera la realt misera diventa significativa e bella per effetto del lavoro
che fatto con estro e intelligenza fonte di soddisfazioni perch manifestazione creativa
dello spirito individuale che anche in mezzo alla miseria pu affermare il proprio valore
umano e la propria dignit  il solo esito positivo del realismo poetico
minuzioso e ostinato nellapprofondimento psicologico

Die Heiteretei
1855: romanzo dellallegra e bizzarra contadina Annedorle, detta Heiteretei. Forte pi
degli uomini, lieta di essere veramente se stessa. La contadina Annedorle vive da sola
in estrema miseria allevando la figlia della sorella traviata. Rifiuta i corteggiatori,
soprattutto il selvatico bottaio Fritz. Egli, per darle prova del suo amore, di notte le lavora
il campo. Il ragazzaccio spavaldo e rissoso si trasforma lentamente in un giovane
dabbene per effetto delle sue meditazioni sul significato e sul valore del lavoro.
Comprende che non basta lavorare, ma bisogna pensare a ci che si fa. Solo il pensare fa
che luomo sia veramente uomo. Si convince che gli altri uomini non sono degni dessere
chiamati tali. Nella sua anima la verit ha trionfato sulla parvenza. Se da principio si
vergognava di mostrare agli altri la sua trasformazione in persona seria, ora disprezza
83

quanti non sono veri come lui. Alla fine si sposano, ma Fritz sa che lei avr bisogno di
molto tempo per diventare vera e rinunciare alle false parvenze.

84

GOTTFRIED KELLER 1819-1890


Ama la vita. Apertura della visione. Linguaggio limpido, preciso, lieve. La terra per Keller
immersa in uno splendore divino e la suprema saggezza di Dio consiste nel comportarsi
come se non esistesse affatto. Ama il piccolo e il grazioso perch li trova rassicuranti e
perch il piccolo il suo ambiente borghese. Poeta pedagogo e dellumana modestia, che
si limita a ritrarre come bella la realt del creato e dellanima che ne gusta la bellezza. I
piccoli particolari sono una naturale conseguenza della visione totale della vita, in cui
tutto delicato e armonioso. Keller scopre il grazioso anche nel brutto e macabro, Le
case accoglienti rustiche, con la donna che lanima della casa. Per conquistare il senso
permanente della bellezza della realt Keller dovette combattere contro la menzogna (
residuo romantico, eccesso di fantasia astratto non confermata dai sensi) e musoneria
(realismo, la realt non corrisponde ai sogni)  luomo deve aiutarsi per vivere bene.
Lo schema ideale delle storie di Ertchtigung :
- viaggio allestero
- ritorno in patria delleroe che si ripresenta come dominatore della vita
VITA
nato a Zurigo, a cinque anni gli mor il padre, la madre si rispos dopo due mesi, ma fin
dopo quattro anni col divorzio. Di questo non si parla nellautobiografia romanzata. Gli
anni della scuola furono molto duri, nessuno capiva la sua fantasia vivace e bizzarra ed
era osservato con diffidenza dagli insegnanti. Negli anni 1840-42 fu a Monaco con una
borsa di studio per la pittura, tra il 1842 e il 1848 passa lentamente alla poesia. Nel 1848
si reca a Heidelberg, frequenta Feuerbach. Dal 1850 al 1855 a Berlino e si afferma
come poeta e scrittore, sebbene si tenga rigorosamente in disparte. E fermamente sicuro
nel non voler deviare la via prescrittagli dalla propria vocazione darte. Torna a Zurigo,
dove pubblica Der grne Heinrich  grande successo  acquista un posto preminente.
Frequenta Wagner, Meyer e Nietzsche. Nel 1861 accetta la carica di Staatsschreiber di
Zurigo per avere una solida posizione nella sua citt e per legittimarsi con un lavoro serio
e apprezzato da tutti. Egli era convinto che una solida posizione borghese non impedisse
lattivit poetica e fosse limprescindibile presupposto della poesia: per ritrarre fedelmente
la vita reale, bisognava conoscerla attraverso unesperienza diretta. A 46 anni si fidanz
per la prima volta con una ventenne, che per si suicid  carattere sempre pi aspro.
Fatic lungamente per trovare la sua vera via  narrativa

Der grne Heinrich


1854-1879: Keller ripercorre il suo passato reale e ideale contemplandolo con commossa
mestizia  autobiografia romanzata. La ragione nasce in Keller dalla gioiosa percezione
sensibile, ma le acquisizioni della ragione si ritrasformano poi subito in visioni poetiche.
Der grne Heinrich realizza quellideale grande e serena commedia. Il presupposto la
contemplazione dellunit che regge la vita individuale, sociale e della natura. Nel
romanzo si fondono fantasia e saggezza, il desiderio e la capacit di godere intensamente
e un austero spirito moralistico  nascita della verit dello spirito della poesia, in parte
ancora condannata come menzogna fantastica. Il romanzo ripercorre la vita di Keller e
della sua et. La conclusione non tragica solo perch le speranze delleroe si
presentano come irrealizzabili e il sentimento tragico dellesistenza si manifesta in un
coerente tono di rassegnata contemplazione. Due redazioni, non vi frattura tra le due,
ma un approfondimento dispirazione che domina gi nella prima. Dalla rinuncia alla
felicit personale nasce limpegno svizzero di dedicare la vita alleducazione del popolo
alla verit e libert. Leroe non risolve il problema dellamore, cio del matrimonio, e non
riesce ad affermarsi con la sua arte nella vita e si convince di non essere un vero artista.
E sospeso tra una donna immatura e la natura (che vive una vita reale). Heinrich non
riesce ad amare n una n laltra, sente il bisogno di un amore psicofisico integrale. Dopo
lesemplare morte religiosa di Anna sembra che solo la fede nellimmortalit dellanima
imponga a Heinrich di restare fedele alla memoria della fanciulla e gli impedisca di
sposare la sempre amata Judith. Sembra una condanna della fede nellimmortalit che si
oppone al conseguimento della felicit terrena, ma in realt lostacolo al matrimonio la
figura della madre. Dopo la morte della madre non ha pi la forza di parlare. Dopo alcuni
anni assolto e purificato da Judith perch, avendo dedicato tutte le forze al bene dei
suoi concittadini, ha potuto conquistarsi una posizione onorevole e rispettata nella vita.
Heinrich sa di non avere il diritto di sposarla, perch lei lo ha liberato dal peso del
85

rimorso. Limmagine della madre si ripresenta al figlio tutte le volte che decide di
sposarsi. Da una parte Heinrich deve staccarsi dalla madre, ma dallaltra non riesce. Egli
si libera alla fine del pericoloso fardello della trascendenza, ma non conquista
limmanenza della gioia, perch, non riuscendo a spezzare i vincoli dellinfanzia, rimane
immaturo per lamore. Limmaturit psicologica e morale non esclude per quella
artistica. Judith la figura femminile pi ricca e pi integrale di Keller. La causa del
fallimento di Heinrich artista, che si credeva destinato ad essere pittore paesista, ma
sospeso tra il culto del plastico e lesigenza di una moderna arte psicologico-introspettiva,
non giungeva a rappresentare n il corpo umano n larmonia della natura, perch tanto
il corpo umano individuale, quanto la natura universale si rivelarono incapaci di accogliere
la sua anima. Alla problematica damore, arte e religione si sovrappone quella sociale.
Nella seconda parte lartista scopre in s la vocazione attiva di dedicarsi al bene del suo
popolo come consigliere ed educatore. La citt di Heinrich piccola ed inserita nella pi
grande confederazione elvetica. Heinrich uno svizzero patriota felice e amante della sua
citt. I problemi politici e sociali gli si presentano interdipendenti e indivisibili, tanto da
poter essere risolti solo insieme. La sua soluzione Heinrich la trova in una consapevole
opera di pedagogia. Lunit organica dellesistenza, il connubio dellinsieme e delle parti,
che era sfuggito al pittore e alluomo religioso, appare raggiungibile allimpiegato, che
conosce di persona tutti i suoi concittadini e pu agire come loro guida in materia
economica, politica, morale e religiosa.
Keller abile nello scoprire familiarit in personaggi diversi, illuminando tutti con il suo
umorismo, commozione e saggezza.

Die Leute von Seldwyla


raccolta di novelle. Si riconosce con i suoi difetti nei difetti dei cittadini di Seldwyla. E una
missione pedagogica contro lo spirito di Seldwyla, la stoltezza, il pettegolezzo,
linteressarsi delle faccende altrui.

Nel primo volume:


Romeo und Julia auf dem Dorfe: il suo capolavoro novellistico. La decadenza
progressiva di due contadini che si odiano. Il vero problema che Keller, psicologo e
moralista si pone quello del suicidio. Come pu nascere, svilupparsi e imporsi lidea
del suicidio damore di due contadinelli, in due anime semplici, schiette e caste? I figli
dei due contadini non possono pi vivere con i loro genitori, non si possono separare
ma non possono neppure sposarsi. Decidono di morire piuttosto che vivere in
concubinaggio nel bosco. Essi si commuovono per la brevit della felicit amorosa
che si possono concedere prima di suicidarsi. La novella termina con il barcone che
va lentamente alla deriva, talamo della loro prima e ultima notte damore.
Nel secondo volume:
novelle  solo chi sincero verso se stesso e vince il desiderio di mostrarsi diverso
da ci che , pu veramente affermarsi nella vita. Keller vuole smascherare ogni
forma dinsincerit, satireggia la falsa letteratura, rappresenta il pericolo che la
moglie o la fidanzata sia pi ricca del marito.
Der Schmied seines Glckes (il fabbro della propria fortuna): la sola novella kelleriana
che non sia mai sfiorate da unombra di penosa malinconia. Keller d la corretta
interpretazione della sua nuova teologia aiutati che Dio taiuta. Un seldwyano vive
nellozio e nel lusso, attendendo con fiducia il suo grande momento di fortuna che lo
render ricco per tutta la vita. Il momento viene quand adottatto da un ricco
vecchio. Potrebbe vivere nellabbondanza, se si limitasse a scrivere un romanzo
damore secondo il desiderio del vecchio. Ma lui seduce la moglie del benefattore ed
cacciato. Deve lavorare e impara a fare il fabbro.
Die missbranchten Liebesbriefe (le lettere damore violate): il timido maestro del
villaggio ama la moglie del commerciante. Lei abbandona il marito e sposa il maestro
che, nella sua disperazione e deriso da tutti, si ritirato nel bosco ed diventato un
tenace lavoratore che gli permette di diventare padrone di una bella fattoria.
Kleider machen Leute: fine variazione sul tema della verit e della menzogna
Dietegen ( il nome di un trovatello che a cinque anni commette un furto ed
condannato allimpiccagione. Ma il bambino, impiccato e gi messo nella bara, ritorna
in vita, graziato e diventa un valente guerriero): come potevano essere cos crudeli
nel 400 i cittadini di Ruechenstein, per i quali le sole feste permesse erano feroci
esecuzioni capitali? Keller ha risposto da illuminista epicureo.
86

Dopo il 1848 Keller non crede pi nella validit degli ideali democratici della Svizzera e
dagli anni 60 osserva con preoccupazione i progressi dellindustrializzazione. Si svuota
anche la sua fantasia, lelemento grottesco viene eliminato, gli eroi giovani sono belli in
s, paragonabili a dei bei quadri.
Sieben Legenden, 1872: per controbattere il dilagante oscurantismo della letteratura
religiosa, scrisse delle leggende giocondamente parodistiche. Per Keller la religione
cristiana bella e delicata. Keller cerca di scoprire la bellezza pi profonda della religiosit
ascetica, in cui crede di veder germi della sua religiosit poetizzatrice della bellezza
terrena e della felicit terrena. Lironia si fonde con la commozione della levit
immateriale delle immagini e del linguaggio.
Zricher Novellen, 1876-77: novelle con cornice. Al giovane e inesperto Jacques, il
padrino racconta cinque storie per dimostrargli che bisogna cercare dessere originali
facendo cose inconsuete che meritano dessere imitate.
Das Sinngedicht, 1881 (lepigramma): la cornice la storia damore tra uno scienziato
sensista e una giovane colta.
THEODOR STORM 1817-1888
Intenso tono lirico delle sue novelle e musicalit dello stile. Predomina lelemento
musicale. Avverte la profonda crisi degli ideali della vecchia borghesia. Cerca di trovare
un equilibrio psicologico ed estetico tra il vecchio e il nuovo  nasce il classicismo
borghese (in comune con Keller), in cui Storm rappresenta il trionfo sul sentimentalismo
tardo-romantico, gi borghesizzato. Vive nel vagheggiamento di un passato mai
veramente posseduto, ma sa imporre al suo lirismo una severa struttura formale.
Trasferisce nellarte il principio dellordine borghese (lavoro tenace, scrupoloso, curato nei
minimi particolari). Storm ha unintensa passionalit sempre trattenuta con fermezza
consapevole. La sua opera un potenziamento del Biedermeier.
Culto degli affetti tranquilli e del silenzio dellanima: la sua passionalit si esaurisce
nellamore coniugale, unica forma damore per lui concepibile  pedagogia del
matrimonio.
Statuisce la necessit che laffetto nel fidanzamento non diminuisce ma aumenta, e si
pu ottenere solo dedicando una perpetua attenzione allanima della persona amata.
Non crede nellimmortalit dellanima  sentimento torturante della fugacit
dellesistenza, pu essere affrontato solo con la fede nellamore. Eterna felicit
amorosa  continuo riferimento alla morte nelle lettere damore, perch bisogna
abituarsi alla morte dellamata.
Eterno principio del matrimonio e della casa  antenati  principio della stirpe
La donna destinata a diventare moglie conosciuta dallinfanzia  bisogno di vedere
la stessa donna in due et diverse e di riconoscere in lei il principio femminile
delleternit della vita. Per lo stesso motivo leroe di Storm sempre giovane e
vecchio ad un tempo (sognatore/maturo pedantesco)
Vuole conquistare la dimensione del suo tempo che immobile e quindi eterno 
funzione del ricordo, bisogno di rievocare il passato come realt ancora viva. Nella
casa paterna la dimensione del tempo creata dalla partenza delladolescente per
luniversit o la guerra e dal suo ritorno anni pi tardi. E leterna storia del giovane
che non vede altra vita se non quella conosciuta sin dallinfanzia e negli anni di
lontananza vive nella nostalgia e spera di sposare la compagna di giochi.
Gli eroi di Storm non riescono ad inserirsi nella vita di citt, gli manca la dimensione
psicologica e storica della cultura urbana. Il presupposto della sua narrativa il
provincialismo e lattaccamento alle radici regionali e razziali.
VITA
visse a Husum, nella Slesia, dove divenne avvocato e nel 1844 spos la cugina Constanze
e mor nel 1865. Dopo un anno spos Doris, unaltra sua parente. Storm, che aveva
educato la prima moglie alla vita coniugale con intransigente fermezza, con un affetto
geloso e violento che lo rendeva pedantesco, sottopose la seconda a una disciplina
ancora pi dura. La vita familiare gli riempiva tutta lesistenza e lo rendeva felice, ma
sulla felicit gravava un sentimento oscuro di colpa, desser stato troppo severo con i figli
e anche di aver trasmesso il pericoloso retaggio della propria ricchezza di fantasia ad essi,
che non sempre sapevano raffrenarla, non essendo artisti come lui. Fu amico di Mrike,
Keller e Heyse.
87

LA LIRICA
Concreta evidenza dei particolari, precisione realistica, vibrazioni liriche. La sua lirica
una fusione tra sognante irresolutezza e fermezza virilissima. I suoi momenti pi alti sono
quelli in cui esce da solipsismo per comprendere la verit delle anime investite del suo
sogno.
Die Stadt: Stimmung pittorica
Oktoberlied: il mondo che tanto bello indistruttibile e un cuore virile non pu essere
dominato da nessuno. Protesta politica sfocia nella contemplazione della caducit umana.
Hyazintherr (giacinti), Im Volkston (in tono popolare), Im Schloss, Noch einmal, Vor Tag
(nel far del giorno), Die Kinder.
LE NOVELLE

Immensee
1848 (il lago delle Alpi): tono elegiaco, disposizione degli eventi in quadri episodici.
Cornice: il vecchio il giovane di cui ripensa la triste storia. Il giovane che non seppe
afferrare la propria felicit reale non seppe agire.
Ein grnes Blatt, 1850 (una foglia verde): stesso tema, come sopra.

Spte Rosen
1859 (rose tardive): il tema limprovviso ridestarsi della passione erotica dopo quindici
anni di matrimonio. E un Immensee alla rovescia, perch il protagonista gi maturo
riesce a ridiventare giovane.
Beim Vetter Christian, 1873: studioso si scopre innamorato della sua governante.
Psyche, 1876: ragazza un po selvaggia, abituata a vivere nella natura, si scopre
innamorata dello scultore che ha dato i suo lineamenti a Psiche.
Tema dellirresolutezza amorosa, dei matrimoni felici e infelici, fiabe per bambini, infelicit
e rovina del figlio per scelta sbagliata del matrimonio del padre (perch la donna non
appartiene allambito o alla stirpe del marito). Interrogando le cronache del passato
acquista una prospettiva storica  novelle di meditazione sul passato storiche o
cronaca (6):
- Im Schloss, 1863: attacca feudalesimo e oscurantismo del passato. Nella cornice
delle novelle di cronaca c il ritrovamento di un antico manoscritto, la cornice crea
una distanza tra passato e presente, ma crea anche limmobilit del tempo. Non vi
possibilit di amore dove regnano feudalesimo ed oscurantismo.
- Agnis submersus, 1876
- Renate, 1877
Rappresentano, nonostante qualche sforzo di poetizzare i castelli del passato, la
decadenza dellaristocrazia feudale su cui grava la sua pesante condanna morale.
Vi sono in Storm anticipazioni del naturalismo:
Tema dellereditariet e dellingiustizia sociale e tiranniche convenzioni (nelle sue
ultime tre cronache).

Schweigen
1883 (il silenzio): giusto sposarsi nascondendo allamato un male ereditario? S, se
determinato da un amore profondo.

Ein Bekenntnis
1887 (una confessione): giusta eutanasia se la moglie soffre? No perch lamore non
deve mai dubitare della possibilit di strappare alla morte la persona amata.

Ein Doppelgnger
1886 (il sosia): chi stato colpito da una condanna penale non pu riabilitarsi, deve
temere e odiare tutti, anche lamata che non pu coinvolgere nella sua infelicit. Deve
diventare violento e malvagio  rappresenta la nuova condizione del proletariato,
denuncia il male tentando di giustificare moralmente quanti del male sono i veri
responsabili. I lavoratori non possono non diventare maneschi perch si fidano troppo di
ci che sanno fare con le loro sole mani, pensano solo alloggi e al domani e non al
passato. Il culto della terra non permette a Storm di comprendere la vera causa della
miseria dei lavoratori, non ad una loro libera scelta n ad una legge della natura 
difetto dimpostazione, ma coerenza della storia.
La sua ultima novella

Der Schimmelreiter
1888 (luomo dal cavallo grigio): riesce a creare un vero eroe che sa agire
realisticamente. Tutta la vita di Hauke Haien dedicata alla costruzione di una nuova e
88

pi sicura diga. Egli si sente grande perch si sente eletto e sa anche di possedere la
forza di volont necessaria per imporre ai suoi conterranei la costruzione della diga:
questi gli obbediscono anche se non ne vedono la necessita; perch subiscono il fascino
della sua potente personalit; ma in fondo lo temono e lo odiano: destino dell'uomo
chiamato ad agire per il bene collettivo non essere compreso; ma osteggiato da quelli
nel cui interesse egli agisce. Leroe diventa figura demoniaca, si sente vittima del proprio
demone, che lo obbliga ad essere sempre implacabilmente duro con gli altri  nasce la
problematica se Hauke sia valente perch convinto o valente solo per sfogare il suo
violento e tirannico bisogno di sopraffazione. Alla fine, travolto dal proprio demone, cade
in una colpa tragica. Egli ama la diga da lui costruita perch essa protegge il popolo e
soprattutto perch la sua diga: rimane vittima di un uragano con la famiglia, perch
non vuole che nessuno tocchi la sua diga e vuole restare al suo posto di comando e
espiare la sua colpa al cospetto di tutto il popolo.
FRITZ REUTER 1810-1874
Il pi grande umorista dell800. Le sue opere sono scritte nel suo dialetto, ma ebbero
successo in tutta la Germania. Il suo umorismo nasce dalle sofferenze della prigione, ma
non soffoca la polemica antireazionaria. E rappresentante della rassegnazione politica e
sociale, e dai particolari spreme dolcezza commovente e poetica. Sorride per non
piangere. Ricerca dei piccoli particolari poetizzabili  predilezione dei quadretti di genere
 dissolve lunit del racconto. Reuter si sente legato alla societ per cui scrive.
Linguaggio genuino crea un solido legame coi lettori.
I suoi quattro romanzi sono raccolti in Olle Kammellen, 1859-68 (vecchie storie) e
narrano storie del passato, fino al 1848.
Ut de Franzosentid, 1859 (casa degli anni francesi): si svolge negli anni delloccupazione
francese del Mecklenburg (la sua regione). Reuter ne d la cronaca. Lumorismo deriva
dalla contrapposizione del dialetto locale alla lingua francese
Ut mine Festungstid, 1862 (vicende degli anni che passai in fortezza): Reuter abbellisce la
storia della sua prigionia, che gli insegn la tolleranza, lumorismo, la ricerca di un ordine
umano basato sulla distinzione buoni/malvagi.
Ut mine Stromtid, 1863 (vicende dei miei anni dispettore agrario): si svolge negli anni
1829-58. Reuter si sdoppia nel povero ispettore che deve fare carriera in mezzo alle
difficolt e il vecchio ispettore in pensione che buono e amato da tutti e le sue bizzarrie
sono lunico modo di rivelare il suo affetto senza lasciarsi vincere dalla commozione di cui
teme il ridicolo  figura complessa e vivissima.

PESSIMISMO E REALPOLITIK
Il 1848 produsse nella borghesia tedesca conseguenze per pi dun verso paragonabili a
quelle che nella borghesia francese aveva prodotto il 1830. Gli stessi liberali moderati
abbandonarono il programma liberale per timore che questo potesse favorire un tentativo
proletario simile alla fallita insurrezione operaia a Parigi nel 1848. La ricca borghesia
aveva tutto linteresse di favorire la politica reazionaria che tendeva ad un rigoroso
accentramento e al rafforzamento dellattivit economica. La borghesia rinunci
allemancipazione politica in cambio dellemancipazione economica. I movimenti nazionali
si appoggiarono ora sullattivit di singoli stati con lo sforzo di monopolizzare le iniziative
nazionali canalizzandole entro un alveo sempre pi esclusivamente borghese. Alle guerre
dinastiche subentrarono le guerre combattute in nome del nazionalismo che, dopo il
1849, and sempre pi identificandosi con gli interessi delle nuove e sempre pi potenti
classi degli industriali e dei borghesi. Dal 1848 al 1857 la Germania triplic la sua
produzione di carbone e acciaio. Da una parte vi la massa degli operatori economici,
che perseguono i loro scopi di affermazione e profitto in un regime di stabilit sociale
salvaguardata dallalto, dallaltra i politici che speculano  pessimismo postquarantottesco
Tra i gruppi letterari:
Tunnel ber der Spree di Berlino (1840-1860): non produsse opere notevoli ma fece
molto per leducazione culturale e il lancio dei giovani (Auerbach, Keller, Storm,
Fontane, Holz).

89

Monaco nel 1852: arte per larte, la citt divenne il centro della vita artistica e
culturale.

LA SCUOLA DI MONACO
Dal 1850 a Monaco, Massimiliano II fece dei lavori per creare la nuova Atene tedesca, ma
non fu mai la nuova Weimar, Geibel il capo del gruppo. La scuola era costituita da poeti
della Germania settentrionale. La scuola darte si sciolse dopo la morte di Massimiliano II
nel 1864. I monacensi furono buoni imitatori e traduttori. Monaco divenne la capitale
della cultura, in cui la poesia si accorda con le altre arti. La scuola avversa alla
letteratura politica, al romanticismo medievaleggiante, ma ambiva a sostituire al
classicismo di Weimar un classicismo rinnovato. Coltivano la sentimentale archeologia
medievale.
EMANUEL GEIBEL 1815-1884
Non era un vero poeta ma imitava, Appartiene alla scuola di Monaco. Lunica regola che
seguivano era la necessaria purezza di forma, linguaggio e rima; condanna la precedente
letteratura impegnata. Geibel seppe fare della pura bellezza un ideale borghese e con ci
si assicur il successo per 30 anni presso la borghesia ricca e medio colta. Fu a Monaco
dal 1852 al 1866.
PAUL HEYSE 1830-1914
Sceglie argomenti avvincenti per la loro eccezionalit, con forti e ben preparati colpi di
scena finali. Bravo a rappresentare i colori smaglianti e carichi del paesaggio italiano che
fa da sfondo alla spontanea passionalit dei suoi eroi italiani. In Heyse la bellezza e la
passione sono una cosa sola. Sono belli perch la loro passione sempre genuina deriva
dallintegrit della loro anima. La passione conduce alla morte o alla follia se non pu
raggiungere la piena felicit, che lo scopo unico della loro vita. La bellezza del sud
sentita come pittoresca e la naturalezza del sud sentita come scultorea bellezza della
natura  viene tedeschizzato e modernizzato lideale della scultura classica. Il suo culto
della passione immette nella spiritualit borghese lemancipazione della carne. Ma cade
spesso in accademismo. Con la sua opera, la nuova borghesia colta accoglie la bellezza
classica e/o meridionale e riconoscendo il proprio legittimo diritto a questa bellezza,
scopre anche un valore di bellezza nella propria esistenza. Le sue figure sono
antiborghesi e non-tedesche. Nel suo mondo di bellezza tutto a posto e il male deriva
dal caso infausto. I suoi difetti sono: il dialogo salottiero, lintreccio si serve della
concatenazione di particolari fortuiti. Ma Heyse non conosce la genuinit passionale. Il
suo psicologismo erotico perde valore se non sostenuto dal culto della bellezza.
CHRISTIAN FRIEDRICH HEBBELL 1813-1863
Rifiuta i modelli della sua et. Si colloca in una categoria atemporale della rinascita del
mito nel realismo dell800. Inflessibilit morale e inesorabile coerenza dei suoi eroi,
linguaggio duro, sono il potenziamento della mentalit e della moralit del contadino della
Germania settentrionale che da secoli conduceva una vita uguale.
VITA: spirito orgoglioso ingigantito dalla sua ostinata lotta contro la miseria e le
umiliazioni. Mai accettato dai genitori, divenne ipersensibile ed iracondo. A 22 anni si
trasfer ad Amburgo, aiutato dalla scrittrice Amalie Schoppe e poi da una povera sarta
Elise Lensing, da cui ebbe due figli. Si spos poi con lattrice Christine Enghaus e si
stabilirono a Vienna. Aveva sempre il bisogno di isolarsi dagli uomini. Non fu mai
austrofilo in politica, voleva lunit tedesca e sapeva che non sarebbe stata lAustria a
realizzarla.
Il fulcro ideale del suo diario sono Dio e limmortalit dellanima  sono due problemi
indivisibili, ma non seppe dare una risposta positiva ed univoca. I suoi problemi religiosi
erano superati da millenni  religiosit primordiale di un agricoltore che venera il divino
nelle forze eterne della natura. In Dio vede antropomorfismo, con cui ebrei e cristiani
degradarono i greci. Il cristianesimo si rivela dallebraismo  sua polemica anticristiana e
antiebraica.
Agricoltore che non concepisce lo stretto rapporto giuridico con gli altri e con il suo Dio
personale, ma si sente una forza della natura operante entro il suo eterno processo. Si
ostina e si illude di credere in un Dio in cui veramente non crede. Dubita dellimmortalit
90

dellanima. E impigliato nella visione naturalistica dellesistenza. Riconosce i suoi problemi


in immagini (albero, ciliegia, perla).
La tragedia grottesca e la commedia in parte tragica perch grottesca fino
allassurdo  coesistenza di tragico/grottesco, passione/celebralismo, fuoco/gelo. Hebbell
incapace di pensare e sentire fuori della sua concezione naturalistica e poi incapace di
rappresentare la natura. Nellarte si realizza il monologo di Dio, ma tragica perch
suppone la ferita di Dio che anche ferita delluomo e viceversa. Il processo cosmico lo
sforzo di creare Dio ricostruendo la sua unit, o piuttosto tenendo sempre aperta la verit
divina e cosmica, affinch il processo non si arresti mai. La crisi dovuta allo scontro di
due opposte religiosit, le quali per condannano entrambe lanima individuale. La sua
irresolubile problematica religiosa riguarda luomo, non la donna perch ella indivisibile
dalla problematica del sesso: luomo figlio della grande madre e pure deve violentarla
affinch ella possa essere madre. Hebbell fu hegeliano prima di conoscere Hegel, per la
concezione della tragedia. La grande ambizione di Hebbell era scrivere unindivisibile
storia universale, una tragica odissea dello spirito, in cui ogni singola tragedia
rappresenta un episodio. Leroe deve essere una parte del processo storico e contribuisce
a tenerlo in vita perch vi produce una svolta. La tragedia tragedia della solitudine di
uno smisurato orgoglio che si spezza per non piegarsi.

Herodes und Mariamne


1847: la tragedia svolge il tema dellinconciliabilit delletica e della politica, anticipando il
problema della Realpolitik. Chi vuole regnare deve uccidere in s ogni voce umana, deve
ubbidire solo alla legge della violenza e dellinganno. Ma non rispettando la libert morale
di nessuno degradando tutti a strumenti della propria azione, luomo politico degrada a
strumento anche se stesso. Aveva gi meditato sui problemi della Rivoluzione in Italia nel
1844-45. Gi dal 1835 era affascinato da Napoleone, la cui grandezza consisteva in un
errore  servirsi degli uomini come se fossero strumenti passivi.
Agnes Bernauer, 1852

Genoveva
nacque da una situazione personale. Mentre Elisa stava diventando madre, lui sinnamor
di Emmi  nel duplice amore riconosce la vocazione duplice della donna destinata ad
essere posseduta dalluomo per poter proprio con ci diventare madre. Il suo dramma
inizia quando comprende che la santa anche una donna appassionata. Golo fa tre
disperati tentativi per sfidare il destino e provocare i cenni della Provvidenza, cio per
attribuire al destino o a Dio quella colpa che ha concepita e che sa di dover commettere.
La sua vera colpa non aver saputo sviscerare lincomunicabilit che deriva dalla
caparbia risolutezza a non riconoscere lo spirito di carit che emana la donna.

Judith
1840: il suo primo vero capolavoro. Un uomo e una donna si distruggono a vicenda e non
possono non farlo. Oloferne campione del paganesimo antico, di cui leroe divinizza se
stesso in quanto duce e tiranno da tutti idolatrato. Giuditta eroina della religione
monoteistica dei profeti. Eletta da Dio e quindi, secondo Hebbell maledetta da Dio,
condannata a non essere amata da nessun uomo, Giuditta vive tragicamente il conflitto
derivante dalla religione di un Dio puro spirito e la sua naturale vocazione di moglie e
madre. Poich Dio non vuole che Giuditta sia simile alle altre donne, essa potr
appartenere solo a un uomo diverso da tutti gli altri, una quintessenza della virilit. Lei
vede in lui quasi un dio, che la pi compiuta negazione di Dio. Quando Oloferne la
vuole possedere, essa non pu fingere e gli grida in faccia che venuta nella sua tenda
per ucciderlo. Ma Oloferne, invece di ammirarla, la schernisce e la calpesta. E tanto
sicura della propria potenza sulle donne che dopo averla violentata, si ubriaca e si
addormenta al suo fianco senza timore. Hebbel lascia sospesa la conclusione. Non si sa
se Dio punir Giuditta, essa ha concepito? Hebbel non osa giustificare in pieno il
monoteismo. Essa ha ucciso perch, assetata di grandezza, fu violentata e schernita
proprio quando con uno slancio disperatamente folle credette di potersi adergere alla
grandezza delluomo, e ritornata in mezzo al suo popolo, deve constatare che il popolo
indegno del suo sacrificio.

Maria Magdalene
1844: tragedia borghese. Lunica tragedia di Hebbel svolta nella sua et la tragedia
della borghesia tedesca pre-quarantottesca, ma anche di quella che da Lutero in poi era
schiacciata dalla tirannia politica e religiosa. E quindi tragedia della miseria borghese
91

rappresentata come immutabile. Il falegname Anton, gigante della morale e del rigorismo
religioso, sopporta la propria durissima esistenza. Egli accetta il regnante che crede
amministratore della giustizia e disprezza il sergente di giustizia, che ritiene disonesto. Il
germe della tragedia linconciliabilit dellonest di Anton e la riconosciuta disonest del
braccio secolare della giustizia. Anton accetta anche la dura e tetra etica luterana,
laccetta con la pi spontanea adesione della sua anima e soprattutto per questo motivo
schiavo dellordine sociale venerato come immutabile. Vivere lavorare e soffrire sempre
pensando alla morte, fine prescritta ad ogni vita. Ma la legge inesorabile della morte
anche in lui in nascosta opposizione con la legge ciclica della vita che egli ravvisa nel
legno morto che fu gi albero vivo. Contemplando lalbero che ogni anno rinasce e
muore, egli contempla anche la legge del necessario susseguirsi delle generazioni umane.
E amareggiato e sconvolto dalla constatazione che il suo mondo ormai cambiato. La
tragedia di Anton tragedia dellinsuperabile solitudine di unanima troppo orgogliosa.
Anche il rapporto padri-figli regolato dalla legge ciclica della vita universale.
Moloch: frammento della tragedia. Rappresenta la storia del vecchio sacerdote fenicio
Hieram, che dopo la distruzione di Cartagine porta lidolo Moloch nellestremo Nord ed
insegna ai germani semibestiali una nuova religione e una nuova civilt, per indurli poi a
combattere Roma.

Gyges und sein Ring


1854: il capolavoro della maturit. Tre personaggi principali e due secondari. La tragedia
sinforma ad una snellezza greca e ad una concisione francese. La grecit sentita da
Hebbel come misura e la misura gratitudine verso gli di, cui Gyges (uomo) e Rodope
(donna) nulla potrebbero chiedere, perch gi tutto possiedono. Entrambi sono belli e
puri, non conoscono desiderio  bellezza immutabile e inviolabile, la bellezza essenza
dellanima. Entrambi respingono con orrore lanello che ha la virt di rendere invisibile chi
lo porta e pu indurre luomo a compiere un delitto. E un residuo di unoscura et non
umana, in cui uomini e di potevano mescolarsi tra loro. Gyges dona lanello a Candaule
(che rappresenta un uomo di unet di transizione ed un decadente) e questi, daccordo
con Gyges, lo fa entrare nel suo talamo e vola la bellezza di sua moglie Rodope. Ella
scopre in s lassoluto del pudore sensuale. Gyges si pente immediatamente. Lei chiede
al marito la punizione del violatore e, scoperta la complicit, pretende la sua morte da
Gyges. Il marito muore in duello, lei si unisce in matrimonio con Gyges davanti alla statua
di Vesta e subito dopo si uccide  la sua onta salvata perch stata vista da un uomo
che oramai ha acquistato il diritto di vederla, ma la lui non pu appartenere perch Vesta
non permette a nessuna donna di appartenere a pi di un uomo.

Die Nibelungen
1855-60: trilogia in versi. Hebbel aveva lambizione di trasformare il grande epos in una
grande tragedia. La modernizzazione del mitico implicava la riduzione di eroi superumani
ad una pi modesta statura, a tutto scapito del loro valore artistico.

IL POSITIVISMO
Seconda met dell800. I tedeschi, da popolo di pensatori, diventano scienziati, tecnici e
commercianti.
Positivismo-Realpolitik:
- Accettano esigenze concrete della realt, con aspetti positivi e negativi.
Dove laccettazione incondizionata della realt frustrata dallo spirito etico  si spezza
lintegrit dellanima  pessimismo (Meyer, Nietzsche)
La Germania diventa il modello del positivismo.
GUSTAV FREYTAG 1816-1895
Storico, politico, giornalista
Die Journalisten, 1854: commedia a tesi sociale
Soll und Haben, 1855 (dare e avere): romanzo sociale
Riflettono convinzioni e aspirazioni della nuova borghesia prussiana, che si avviava verso
il benessere creato con tenace e metodico lavoro intenso, come espressione di una
scrupolosa moralit professionale. Ha successo perch d una perfetta tipicizzazione della
realt borghese superficiale e banale.

92

WILHELM BUSCH 1832-1908


Lumanit malvagia perch ottusa, incapace di sentimento umano, priva di anima.
Lanima umana ha una volont bestiale di essere antianima.

Max und Moritz


1858: due monelli che vivono solo per disturbare i pacifici borghesi, ma gli stessi
borghesi, ipocriti e invidiosi, si odiano tra loro spesso senza motivo. Filistei e contadini
sono meschini. Dramma in sette atti di crudelt gratuita e non si pu spiegare, perch
spiegandolo si spiegherebbe la malvagit, che essenza della realt.
Precursore dellumorismo grottesco. Rappresenta la miseria tedesca nei contadini e nei
piccoli borghesi. La sua originalit nel completare versi/disegni. Le citazioni classiche
vengono storpiate. Inizia la degradazione linguistica, scompare ogni valore spirituale, la
definitiva impoeticit dellesistenza.
WILHELM RAABE 1831-1910
Ipersensibile, inerme di fronte ai problemi della vita, si rifugia nellidillio. I suoi romanzi
hanno dei personaggi bizzarri, troppo sensibili e sempre insoddisfatti, timidi nella
giovinezza e rassegnatamente saggi, ma anche stranamente maniaci nella vecchiaia, che
let raabiana per eccezione, in cui si rievoca la giovinezza e si comprende lesistenza.
Sinserisce nella linea dei rassegnati introvertiti che va da Claudius, Jean Paul, Krender.
Lunico modo per risolvere il problema della vita vivere in campagna o nel bosco da
eremiti.
Scomparsa dellidillio  la citt trionfa sulla campagna e la campagna non sembra pi
bella. Il villaggio non pi poetizzabile  distrutto il realismo poetico.
I suoi eroi non sono battaglieri ma stanchi e molli. Condanna i malvagi e i violenti, vede
un violento in ogni uomo dazione. Non li condanna. E un amante dei compromessi.
La piccola borghesia tedesca dopo il 1848 e let Guglielmina, non sapeva risolvere i suoi
problemi e simmerse nella rassegnata dolcezza di Raabe.

Chronik der Sperlingsgasse


1857 (cronaca del vicolo dei passeri): primo romanzo. Da allora fu considerato il poeta
della piccola e vecchia Berlino. Mancano le descrizioni della natura, ma le figure sono
dolci.

Der Hungerpastor
1864: Raabe un giovane che soffre con il suo sosia, il povero studente di teologia Hans,
soffre e non riesce a renderlo vivo. Tratta della miseria politico-sociale dellet post 48.
Hans riesce alla fine a sposare Franziska. Raabe ricalca lo schema jenpauliano dei due
ideali fratelli amici e nemici ad un tempo, introvertito e ebreo il primo, estrovertito il
secondo  romanzo antisemita.
Fra i racconti degli anni 70, vi Horacker: inizia lo stile della maturit, un nuovo tono,
una nuova impostazione psicologica. Nel racconto, Raabe dimentica per la prima volta i
suoi problemi, si diverte a rappresentare la grettezza, i pregiudizi e lottusit degli altri, in
mezzo a cui deve vivere, e alla gente contrappone un semplice contadinello e una
contadinella con anime schiette e nobili. Domina il man.
I suoi capolavori sono i tre racconti degli anni 80/90. Raabe maturo ritrova il tempo della
sua poetica giovinezza e perde il senso dei tempi nuovi. Conseguenza  irrealt delloggi
realissimo e irrealt dello ieri poeticissimo  umorismo elimina i contrasti.

Stopfkuchen
1891 ( il soprannome del protagonista): la sua opera migliore. Il protagonista, Heinrich,
vive felice con la moglie (caso raro in Raabe) e si saputo meritare tale felicit proprio
con la sua pigrizia che poi una particolare forma della sua capacit di comprendere
umanamente tutto e tutti. In questo racconto Raabe supera il suo pi assillante
problema: il suo amore per linerte vita meditativa sentita come pericolosa e morbosa
incapacit di vivere la vita reale, si rivela la sola maniera di viverla anche attivamente e
rettamente, quindi veramente. Eduard, lamico di giovent di Heinrich, torna dopo molti
anni, ricchissimo dallAfrica. Con stupore ritrova Heinrich che, per proteggersi dalla citt,
si costruito una casetta in periferia, diventato grossissimo e passa la sua vita in
poltrona. Eppure, nel momento giusto egli seppe prendere la decisione giusta, sposare
una povera contadinella che, espulsa dalla citt perch figlia di un supposto assassino.
Essa si sente riabilitata dallamore di Heinrich e lo riama.
93

THEODOR FONTANE 1819-1898


Fino a sessantanni (1878) scrisse solo ballate, articoli poi inizi lattivit letteraria con il
suo romanzo sociale. Fu pre-realista. Oscilla tra un tipo di romanzo in cui lautore finge di
raccontare solo quello che ha visto, e quello in cui riproduce i sentimenti nella forma
passiva del discorso vissuto. I personaggi conversano e con ci rivelano la loro anima.
Lunica evoluzione il passaggio dal romanzo storico a quello sociale, che corrisponde ad
un processo dinvoluzione di Fontane, per cui si estraniava dalla realt politica. Il suo
tema vero la domanda di ci che e ci che non la societ, e di com possibile
viverci umanamente. I personaggi, come Fontane, sono perplessi di fronte ai problemi
della realt. La sua arte, quella della conversazione vivace, arguta, precisa,
inconcludente, consiste in un modo di essere dentro e fuori dalla realt concreta, dessere
individui politici e privati ad un tempo, restare vecchio conservatore ma aderire agli slanci
rivoluzionari dei giovani. La sua opera offre un quadro esatto della progressiva decadenza
della Prussia. Egli odia la nuova borghesia arrivista, a cui contrappone laristocrazia, ma di
cui distingue la vera aristocrazia dello spirito. Nel principio prussiano vede incarnata o
lidea patriottica gelosa della propria purezza, o lidea altamente liberale, la fusione, nella
Prussia, di francesi e polacchi  contraddizioni che sono pi apparenti che reali, dal cui
equilibrio nasce una nuova armonia. Linsegnamento di Fontane la conquista di una
saggia tolleranza, in cui i difetti umani si equilibrano e si eliminano in uno spirito
duniversale comprensione. Lo strumento il dialogo. Fontane si cre una Prussia ideale,
in cui tutti potevano convivere e una Berlino ideale in cui i due mali moderni (nuova
borghesia dellindustrialismo e proletariato) trovano un equilibrio nellombra
dellaristocrazia. Ma era unillusione, se ne rende conto negli ultimi due romanzi. Il
problema com possibile la convivenza sociale, dove laccordo del passato minacciato
da una nuova politica accentratrice che vanifica il potere dellaristocrazia e viene
sopraffatto dallindustrialismo dei nuovi ricchi. Fontane non nasconde le due colpe della
Prussia:
- Il duro governo junker
- Rigido moralismo
Fontane uomo non trova una via duscita dagli intrighi della Prussia, Fontane artista
immagina una pacifica ed armoniosa convivenza. La legge del suo umanesimo la
modestia  i suoi protagonisti sono di piccola statura. Gli eroi non sanno e non vogliono
agire, le eroine sono assetate damore, ma non conoscono la vera passione perch
nelluomo cercano solo protezione.
Affermazione del valore delle circostanze che sono tanto pi determinanti quanto pi
sembrano piccole.
Fontane vuole comprendere tutto per poter perdonare tutto. Gli eroi sono sempre
indulgenti, non odiano mai. I due conflitti tipici sono:
- Adulterio (distrugge lequilibrio della famiglia)
- Mssalliance (distrugge lequilibrio dei ceti sociali).
Alla fine non permette che lequilibrio venga turbato.
Rappresenta una vita lieta che non gli permette unanalisi coerente dei rapporti.
Parlare significa essere uomo e gli uomini loquaci sono sempre buoni.
ROMANZI STORICI
Il romanzo storico per Storm vicinissimo al moderno romanzo sociale, ed un romanzo
sociale proiettato nellet dei padri e dei nonni, perch Fontane evita il pi possibile la
narrazione dei fatti sconvolgenti del suo secolo, limitandosi ad uno studio attento delle
condizioni sociali e morali che predisposero e quasi determinarono quegli sconvolgimenti.

Vor der Sturm


1878 (prima della tempesta): narra la preparazione e gli inizi della sollevazione prussiana
contro Napoleone nel 1813 e finisce con la fucilazione, ordinata da lui, di un patriota
prussiano non nobile perch ha compreso che un pensiero francese, quello della libert
dei popoli, aveva iniziato il suo cammino anche in Prussia. Il romanzo contiene quasi
esclusivamente descrizioni della vita che si svolgeva nei castelli dei nobili prussiani e
polacchi e nei villaggi adiacenti. La conclusione di Fontane: i prussiani fecero bene a
sollevarsi contro Napoleone senza il permesso del re, poich difendevano la loro terra.
Non essi avevano tradito il re, ma il re aveva tradito loro, avendo tradito la terra
prussiana. Composto parallelamente a Wanderungen durch die Mark Brandenburg:
94

Fontane ci offre una relazione storica. Il suo romanzo storico romanzo sociale proiettato
nellet dei padri. Fontane evita i fatti sconvolgenti del suo secolo.
Schach von Wuthenow, 1882 (felicit coniugale)
Unwiederbringlich, 1891 (irrimediabilmente perduta).
ROMANZI DELLADULTERIO
Romanzo sociale in cui i protagonisti conversano, non succede nulla. Quello che davvero
succede (ladulterio), non viene narrato direttamente. Il centro dei salotti sempre una
donna pura, educata, fine e semicolta. Teme felicit irraggiungibile della passione e cerca
solo la pace. E una donna resa infelice da un marito troppo vecchio scelto dai genitori. Il
colpevole il marito che, sostituitosi ai genitori, crede di dover continuare leducazione
della moglie e la sottopone ad esperimenti pedagogici e a tentazioni. La moglie ha uno
scatto dira, che porta alla rottura ed alla tragedia. Il nucleo della sua opera la
conversazione elegante  solo coi vecchi esperti della vita e non pi attaccati ad essa,
possibili una perfetta conversazione uomo/donna.

Effi Briest
1894-95: Fontane ci offre la sua pi compiuta figura femminile. Effi, giovane e
affascinante, che ha bisogno solo di distrazioni, accetta subito lanziano fidanzato
proposto dai genitori, amato dalla madre ventanni prima. La tragedia di Effi, condannata
per volont della madre a restare eterna bambina, a passare dalle mani del padre nelle
mani di colui che avrebbe dovuto essere marito di sua madre. Ci che sia laltro aspetto
della vita, la passione, Effi lo impara con un ex ufficiale semipolacco, Crampas che, per
conquistarla, le rivela il nascosto metodo pedagogico con cui il marito cerca di educarla
alla seriet della vita. Non la passione ma questa rivelazione, d il colpo finale al
tranquillo e reverente affetto per il marito: essa si rifiuta di essere trattata da lui come
una bambola. Dopo sei anni il marito trova le lettere dei due amanti e ha limprudenza di
confidarsi con un amico: da quel momento crede che la decisione gli sia per sempre
sfuggita di mano, perch lamico conosce la verit e lo dovrebbe disprezzare se egli non
si comportasse secondo le leggi del codice donore. Sfida Crampas e lo uccide. Effi fugge
da casa e non accolta dai genitori. Va a Berlino dove vive quasi da penitente. La figlia,
che vede ogni tanto, si rivela fredda e sdegnosa con lei e Effi muore consumata dal
dolore, ma consapevole della propria dignit morale e dellipocrisia della societ, cui non
vuole pi appartenere.
ROMANZI DELLA MSALLIANCE
Il progetto di matrimonio ispirato non dallamore ma dallinteresse. Gli elementi
sentimentali dei primi due romanzi sociali mancano del tutto nei romanzi successivi: la
rappresentazione delle condizioni sociali molto pi diretta e realistica. Il dialogo
arguto e disinvolto, sempre scintillante di battute e bisticci, che riescono a definire con
meravigliosa prontezza e precisione una determinata situazione psicologica e sociale.

Frau Jenny Treibel


1892: essere giovani, cio capaci di amare, una bella cosa per Corinna, ma essere
moglie di un consigliere commerciale vale di pi. E una satira blanda della societ dei
parvenus arricchitisi dopo il 1871. Alla loro anticultura Fontane contrappone la vera
cultura del passato, rappresentata da un saggio e bonario professore di liceo. Il professor
Schmidt, vedovo cinquantenne, un sottile e ironico letterato convinto del valore
supremo della letteratura e della sua completa superfluit nella vita moderna. I parvenus
citano i soliti passi dei classici, lui cita passi sconosciuti a tutti. Lieto di passare per un
bonario e simpatico originale, ostenta una gentilezza cavalleresca nei riguardi di Jenny,
amata negli anni universitari, figlia di un merciaiolo, divenuta moglie di uno speculatore.
Da allora sono passati molti anni, ma Jenny continua a citare i soliti passi appresi nella
giovinezza per conferire al suo salotto un alone di cultura raffinata, di cui solo Schmidt
conosce la sostanziale falsit. Lei unarrivista tenace. Lamore che non pot essere
realizzato dalla generazione dei vecchi si ripercuote dannosamente sulla generazione dei
giovani. Jenny, che si guard bene dallo sposare il povero maestro, impedisce che la
figlia di Schmidt, Corinna, sposi suo figlio Leopold. Alla fine Corinna comprende dessere
simile al padre, desiderosa di una vita serena e contemplativa e sposa un giovane
professore che sar successore di suo padre, dopo di che Leopold accetta di diventare
marito di una bella aristocratica, con cui sar felice alla maniera dei ricchi. La trama
quasi inesistente, vi sono dei raffinati quadri di societ.
95

Die Poggenpuhls
1895-96: rappresentazione sarcastica ed elegiaca della decadenza degli Junker. Si soffre
la fame nella modestissima ma decorosa casa berlinese della vedova Albertine von
Poggenpuhl. Le tre figlie dovranno restare zitelle perch i due figli ufficiali possano vivere
come si addice ad ufficiali prussiani di famiglia nobile. Ci che importa alla vedova che
la famiglia sia rispettata, le figlie siano accolte con simpatia e ammirazione dalla societ
aristocratica pi vicina al governo ed alla casa reale. Il primo figlio fa una brillante
carriera nello Stato maggiore, il secondo continuamente pieno di debiti e impone alla
famiglia continue privazioni. Sa che prima o poi dovr fare un matrimonio dinteresse, ma
preferisce aspettare. La morte di uno zio assicura una modesta rendita, quindi lui potr
tirare ancora avanti, senza dover cambiare la sua forma di vita  desiderio di conservare
a qualunque prezzo il tenore sociale di una casta decaduta e condannata a piegarsi ai pi
umilianti compromessi.

Der Stechlin
1897: Fontane sidentifica con il vecchio  romanzo conversazione e confessione.
Raccoglie le esperienze di una lunga vita e i dubbi sulla validit degli ideali del passato e
del presente, dai quali il vecchio si sente escluso. Il vecchio rappresenta la coltissima
aristocrazia cosmopolita, ma il vero ambiente la campagna  ritorno alla terra dei
junker  il vecchio ha un nome slavo. Sin dallinizio sa che non gli potr succedere nulla.
LUDWIG ANZENGRUBER 1839-89
Lultimo classico e distruttore del tradizionale teatro popolare viennese in cui introdusse le
idee di Feuerbach e Darwin. Le sue figure pi vive sono i semplici contadini che si
staccano da Dio per inserirsi con rassegnazione nella realt della vita.
Der Meineidbauer, 1872 (il contadino spergiuro): un contadino dominato dalla voglia di
arricchirsi, ma ancora succube delle sue convinzioni religiose e la sua malvagit
consiste nel creare un compromesso tra il suo delitto (spergiuro) e la religione. Egli
uccide il figlio che crede in possesso di una lettera compromettente e lo fa precipitare in
un burrone. Alla fine impazzisce e muore perch si rende conto di non avere la forza di
alzare la mano con cui ha giurato il falso. convinto che col suo spergiuro ha venduto
lanima al diavolo. Anzengruber non vuole condannare il male morale, ma la religione
degradata a superstizione.
MARIE EBNER-ESCHENBACH 1830-1916
Educata nella migliore societ di Vienna. La bont nei suoi romanzi linsieme dei
compromessi morali di una castellana austriaca, che doveva governare con uno spirito di
giustizia, e amore per i suoi miseri contadini moravi, ma non poteva evitare le durezze
per mantenere lordinamento sociale arcaico. Cerca sempre dei compromessi tra il mondo
austriaco e slavo, tra i ricchi e i poveri, ma non osa affrontare il dubbio fondamentale del
suo ceto: schiavit o nichilismo?

Das Gemeindekind
1887 (il figlio della comunit): romanzo. Rappresenta un mondo spietato in cui solo
grazie ad una disperata forza eroica, capace di totale rinunzia alla felicit, possibile
sollevarsi da unimmeritata miseria ed abiezione morale. Un parroco picchia il vagabondo
Holub perch lavora in un giorno festivo. Il vagabondo lo uccide e saccheggia la chiesa.
La moglie si dichiara colpevole perch lo teme troppo, ma lo fa invano. Il giudice
condanna Holub a morte e lei a dieci anni di prigione. Il figlio Pavel viene affidato ad un
pastore che lo sfrutta e non lo paga, diventa violento e testardo. La figlia del pastore
una ladra, ma Pavel non la denuncia perch la ama. Pavel viene accusato di veneficio,
perch ha portato al podest per incarico del pastore un filtro che risulta poi una pozione
innocua. assolto ma ormai passa per ladro e avvelenatore. La sorella e la madre lo
aiutano ad acquistare un piccolo terreno e insieme sfidano la cattiveria del mondo. Una
coerente durezza aderisce alla durezza immorale dei contadini e morale del protagonista.
PETER ROSEGGER 1843-1918
Inizi a 23 anni. Si nutr di storie da calendario per il popolo. Polemica contro lortodossia
cattolica la conseguenza del suo pedagogismo, che si propone di nobilitare le anime dei
rozzi contadini della sua regione. Amore religioso per boschi e monti. Venatura di
naturalismo pagano: venerazione per gli antichi riti popolari e le superstizioni. Il
96

pedagogismo sispira ai principi evangelici di bont, umilt, abnegazione. Vuole scrivere


solo per i suoi conterranei, perch sente la natura come loro e vuole educarli a sentire i
valori dellanima cos come li sente lui.
50 volumi di racconti e romanzi (1869-1912), pregi: sensibilit, finezza, precisione,
vivacit, bont e comprensione. Spesso autobiografico.
Die Schriften des Waldschvermeisters, 1875 (gli scritti di un maestro che visse in mezzo
ai boschi)
Heidepeter Gabriel, 1882 (G. figlio di Pietro della landa)
Der Gottsucher, 1883: romanzo storico  fallimento
Das ewige Licht, 1897 (la luce eterna)
INRI, 1905: romanzo confessione, mescolanza di cristianesimo, religione della natura e
umanitarismo.
CONRAD FERDINAND MEYER 1825-1898
VITA
soffriva di una forma gravissima di complesso dinferiorit, perch la madre lo
considerava troppo tardo dintelligenza e inadatto alla vita. In realt egli era tardo solo
perch maturava lentamente e coscienziosamente le sue idee e le sue pene. Ebbe
problemi travagliati: si sentiva protestante rigorosissimo ma anche artista. Ebbe
uneducazione tedesca e francese e solo nel 1870, con la vittoria prussiana, entr
definitivamente nella sfera culturale tedesca. Apprese il dovere calvinista di accettare
liberamente le decisioni del fato, anche se non le possiamo cambiare. Impar la necessit
di un classico e antipietistico senso della realt, la quale doveva essere disciplinata e
plasmata, perch non andasse perduto laltro della realt, la soggettiva sensibilit
romantica.
1858 primo viaggio in Italia che gli permette di comprendere Michelangelo, secondo
viaggio nel 1871.
Bismarck gli ripropose il problema di conciliare letica con la politica. Negli anni 1874-1887
scrisse le sue opere migliori con sorprendente rapidit. Si spos con una giovane di ricca
famiglia patrizia. A Zurigo frequent Wagner, Liszt, Heyse, Storm.
1892 ricoverato in una clinica psichiatrica. Lidea del peccato, del destino e della morte
continuavano a dominare nella sua anima. Tutta la sua opera nasce dallo sforzo di
rivelare e di velare ad un tempo queste idee, nascondendole in una forma enigmatica
nella sua scultorea immobilit.
La sua doppia educazione, tedesca e francese, acquist per lui una soluzione provvisoria,
quando nella Francia credette di dover ravvisare solo la corruzione cattolica e nella
Germania solo la rettitudine morale inflessibile del protestantesimo, ma non pot risolvere
il dissidio tra etica e politica rappresentato da Bismarck e anche il rapporto tra etica e
arte. Conosciuta l'arte italiana del Rinascimento, trasform il proprio problema tedescofrancese in un problema tedesco-italiano, imperni in altre parole tutta la sua arte sulla
discordia concorde della Riforma e del Rinascimento. Il Rinascimento divenne let di
unarte eccezionale, ma anche dei condottieri spregiudicati e duri. Michelangelo, scultore
duro e potente ma anche religioso. Lesito fu la predilezione dellarazzo e della statua. La
statua veramente se stessa perch immobile ma nello stesso tempo e maschera di se
stessa perch riesce incomprensibile nella sua immobilit, nel suo essere sempre uguale
a s. Contrasto tra statua e suo contemplatore  egli sconcertato e affascinato da tale
enigma  espresso per mezzo della forma della cornice imposta a quasi tutte le opere di
Meyer, il quale spesso non narra i fatti compiuti dai suoi eroi come sono stati compiuti,
ma come sono stati osservati o commentati da persone le quali non comprendono
veramente. La perplessit dellautore specchio della perplessit dei suoi eroi. Degli eroi
pi grandi di Meyer, n lautore n essi stessi saprebbero dire se siano santi o
delinquenti. Ma sullhomo ethicus, che concepisce solo statue enigmaticamente ambigue
nella loro ferma volont di vivere o morire, prevale nei particolari lhomo aestheticus, che
si compiace della sua capacit di narrare novelle sorprendenti e divertenti. Quellequilibrio
tra etica e arte che gli eroi di Meyer non riescono a realizzare, lui lo realizza con armonia
nei suoi arazzi, in cui c posto per le figure pi discordanti e inconciliabili del
Rinascimento.
Meyer rappresenta un nodo importantissimo nella cultura dellultimo Ottocento, svizzero e
tedesco perci, pi che europeo perch della sua opera ben poco entr direttamente
97

nella cultura europea, molto vi entr attraverso la rielaborazione nietzschiana. Il suo un


simbolismo decadentistico.

Zwanzig Balladen von einem Schweizer


1864: prime poesie, le dispone per temi analoghi  gusto dellarazzo ben ordinato. Nella
sua lirica lidea non pi incarnata, ma proiettata in un mondo fatto male per incarnarla.
Limmagine ha contorni precisi, ma priva di sensualit, austera e fredda. La sua vera
musa ha bisogno del contatto con larte e latmosfera dellItalia. Meyer conobbe grandi
momenti dei estasi anche non religiosa, conobbe la magica identificazione del moto
eterno e delleterna immobilit.

Il pensieroso, In der Sistina


rappresentano il travaglio artistico e la tragedia religiosa del grande scultore, il
quale vero e grandissimo artista perch un santo disperato che desidera
essere marmo per essere plasmato e ucciso da Dio.
Rse: lItalia una rosa sul petto della terra e il poeta oltrepassa fiducioso il
valico
Huttens letzte Tage: atto domaggio allumanista pi risolutamente combattivo
della Riforma e, indirettamente, a Bismarck.

Jrg Jenatsch
1874: lautore perfeziona il romanzo storico di Alexis, concentrando la storia di diciotto
anni (1620-38) in nove giorni. Il dilemma meyeriano potenza o fede, qui inteso nel
senso di potenza o giustizia. Il romanzo, che si svolge nellet delle guerre di religione, ha
per vero tema il problema della Realpolitik. Di fronte a Rohan, il duca che muore
santamente per il Vangelo, sta il suo alleato e antagonista Jenatsch, che muore colpito
dalla vindice dea Justitia. Morte meritata, perch egli commise assassini e tradimenti per
raggiungere lo scopo della sua vita: rendere libera la sua Valtellina. La sua volont pura
o impura? volont di sacrificio o di dominio? Non c risposta. Nel romanzo politico vi
inserito il romanzo damore. Jenatsch muore con uno sguardo di sinistro trionfo e di
profondo amore per Lucrezia, che lo uccide sotto la statua della Justitia, compiendo un
atto di vendetta e amore ad un tempo. Egli ha ucciso il padre di lei, non la pu avere in
sposa. Lei lo uccide perch questo il suo dovere di figlia, ma anche per evitare che
lamato cada sotto i pugnali di vili sicari e perch abbia una grande morte. Il romanzo
segue lo schema della tragedia tradizionale: leroe muore per le sue colpe, ma raggiunge
il nobile scopo per cui dovette rendersi colpevole. Nella Valtellina, via militare che
conduce da Milano nella Svizzera tedesca, una delle mire principali degli austo-spagnoli
e dei francesi, Jenasch, sacerdote protestante di campagna, stabilisce dimprovviso di
lasciare la Bibbia per la spada. Uccise il padre di Lucrezia solo per compiere una giusta
condanna pronunciata dalla volont del popolo, Jrg offre il petto al pugnale dellamata,
perch essa compia la dovuta vendetta, essa lo lascia in vita, ma dichiara che la sua vita
sua perpetua propriet e dovr essere votata alla liberazione della patria. Lo spirito
della liberazione e della ribellione si impossessa per breve tempo di Jrg. Domin dunque
il demone, accettando la predestinazione, il proprio destino demoniaco. Egli tradisce gli
amici per motivi politici e non religiosi e si sente simile a Giuda. La Valtellina, per opera di
Jenatsch libera politicamente e religiosamente. Ma il liberatore cade vittima di una
congiura, poich tutti vedono nel fedifrago per amore della libert un nemico
pericolosissimo della libert, cade vittima anche della propria tracotanza, poich dopo la
sua vittoria vuole avere la sua festa e non permette che la festa sia interrotta
dallannuncio della morte dellamico Rohan. Se questa la sua ultima o la sua sola vera
colpa, essa determinata anche dalla sua volont ostinata di non riconoscere la
superiorit di Rohan. E giusto che egli muoia e che muoia durante la sua festa, in quel
modo orrendo che potenzia e riassume simbolicamente tutta lirresolubile problematicit
del romanzo.

Der Heilige
1879 (il santo): il suo capolavoro. Volont di sopraffazione politica o volont di sacrificio
religioso? I personaggi si riducono a due, un re e il suo cancelliere, Thomas Becket, che
poi diventa arcivescovo. Il re perde molto del suo peso psicologico-artistico e Thomas
capeggia come protagonista incontrastato. La narrazione inquadrata in una cornice. La
storia narrata da un arciere svizzero, che ne fu testimone, ad un sacerdote ed umanista
 romanzo duplice e uno  unit nella molteplicit, continuo variare di prospettive che
arricchisce la sostanza psicologico-artistica del romanzo. Il dilemma appare irresolubile.
98

Thomas e resta un enigma a tutti perch un enigma per s medesimo. Becket, figlio
di una saracena, destinato, secondo larciere, a diventare traditore. Fa costruire un
piccolo castello nella foresta, dove tiene custodita la figlia Grace, avuta clandestinamente
da una giovane araba. Il re la seduce e poi la regina la uccide. Thomas scopre tutto ma
tace. Alcuni anni pi tardi si fa pi acuto il contrasto tra i contadini sassoni oppressi e i
vescovi, che appoggiano gli oppressori. Il re pensa di servirsi di Thomas facendolo
nominare arcivescovo di Canterbury per liberarsi dallingerenza papale. Ma egli diventa un
vero vescovo e ubbidisce a Dio e non al re. Il re lo depone e lui si rifugia in Francia,
quando ritorna accolto dal popolo come un redentore. E un uomo che si dispone al
sacrificio estremo, ma anche un attore di se stesso. Larcivescovo pretende che il re
liberi i sassoni oppressi. Il re non pu diventare un re giusto e vedr distrutto il proprio
potere, lunit del suo regno e ordina luccisione dellarcivescovo sugli scalini dellaltare
del Duomo di Canterbury. Larcivescovo fu un santo o mor da santo? La morte trasforma
leroe in una statua che poi una maschera mortuaria e questa maschera esprime
lessenza pi vera e sempre duplice, dellanima.
Le sei novelle: composte tra il 1873 e il 1884.

Plautus im Nonnenkloster
1881 (Plauto nel convento delle monache): narrata da Poggio Bracciolini, tratta il
problema del contrasto tra il frivolo edonismo estetico e la risoluta intransigenza
etico-religiosa. il problema dellItalia e della Germania inteso come il problema
dellinconciliabilit del Rinascimento e della Riforma. La protagonista tedesca,
Gertrude, monaca cattolica, idealmente una protestante quando si ribella
allipocrisia religiosa del suo convento. Gertrude si fa monaca per rispettare un
voto fatto da bambina, anche se innamorata di un uomo. Deve dimostrare,
secondo la consuetudine del convento di possedere la vera vocazione: portare
una pesantissima croce che in realt la badessa sostituisce sempre con una pi
leggera. Lei non vuole la sostituzione, stramazza sotto il peso e smaschera
lipocrisia del convento. Poi per, superata la prova, si getta tra le braccia
dellamato  accettazione semplice e incondizionata del matrimonio damore.

Die Hochzeit des Mnchs


1883: i quattro protagonisti sono schiacciati dalla figura gigantesca di Dante, che
inventa la loro storia nel corso della sua narrazione. Tratta il tema della fedelt in
urto con la passione amorosa. Dante appare come incarnazione del destino in
quanto conoscitore di ogni destino umano. Lautore ci introduce nella fucina
segreta della sua arte. Dante non accetta gratuitamente la cena, offre in cambio
una storia che ancora da inventarsi, che inizia da unenigmatica iscrizione
funebre: Qui giace il monaco Astorre con sua moglie Antiope. La novella ha per
tema lo sforzo della ragione di comprendere la natura, ma la tragica storia
inventata da Dante esaltazione solo della natura, cio della passione.
Lessenziale la forza irresistibile della passione amorosa. Il succo del racconto
che chi una volta sola ha violato un giuramento fatto per la vita condannato dal
suo demone a violare fatalmente anche altri giuramenti fatti per tutta la vita,
nella fattispecie il giuramento nuziale.
Gli ultimi tre romanzi: la sua arte decade, i suoi temi pi personali si esauriscono in vuote
ripetizioni. Si svolgono esclusivamente in Italia, condannano lItalia del Rinascimento.
Lultimo Meyer ridiventa rigorista protestante. Negli ultimi due romanzi domina la rinuncia
intesa come ripudio esplicito della volont di potenza e della vita gioiosa: il marchese
rinuncia al potere, linnocente Angela si vota alla penitenza assumendo su di s i peccati
della propria famiglia. Ma Pescara troppo inattivo, Angela troppo sentimentalizzata.
Manca la tematica meyeriana della giustizia e la doppia luce e la forma del racconto a
cornice. La narrazione priva di vera drammaticit. Lelemento nuovo una dolce luce
crepuscolare.
Die Richterin, 1885 ( la vecchia Stemma, torturata dal proprio destino sentito
ormai solo come un rimorso di coscienza. Da giovane avvelen il marito che il
padre la costrinse a sposare dopo aver ucciso il suo innamorato che laveva
ingravidata).
Die Versuchung des Pescara, 1887 (la tentazione del marchese di Pescara).
Angela Borgia, 1891
99

FRIEDRICH NIETZSCHE 1844-1900

Poich a prescindere dal fatto che sono un decadente, ne sono anche lopposto.
Egli fu un decadente, ma comprese la necessit di essere nel contempo un antidecadente
e fu forse veramente il pi ostinato nemico del decadentismo. Un decadente deve
combattere la propria decadenza, infatti il decadente spesso afferma e nega ad un tempo
s, perch la decadenza stessa negazione. Alla propria debolezza il decadente pu
opporre una volont di forza che, quando raggiunga un grado eccezionale di tenace
risolutezza, crea quelleroismo di debolezza. Spirito eroico  sforzo di combattere la
propria decadenza. Nietzsche accetta la vita, pur riconoscendo che era un male, ma vi
sapeva trovare attimi di intensa felicit e si proponeva di insegnare allumanit che la vita
era anche bella e doveva essere amata per la sua bellezza. La sua infelicit derivava dalla
sua incapacit di essere realmente maestro, di non trovare allievi. Era troppo orgoglioso
della propria grandezza e sapeva che la sua lezione valeva solo per lui, non per gli altri 
isolamento umano  umana accettazione della solitudine. Nietzsche non ebbe mai un
vero amico perch nessuno lo sapeva comprendere, egli era uno e bino, come
Zarathustra un intreccio di due animali, unaquila e un serpente (orgoglio e prudenza),
rappresentano nel loro comune volo il sogno di quellunione dello spirito eroico e dello
spirito dellumana saggezza e comprensione che Nietzsche non seppe realizzare
stabilmente in se stesso. Non riusc a fondersi con le varie proiezioni del suoi IO interiore,
Dioniso e Zarathustra, ancor meno Zarathustra con Dioniso e Dioniso con Cristo. (Dioniso
= Bacco = lebbrezza consente una pi ampia speculazione). Zarathustra decide di
scendere in mezzo agli uomini, riassume il sognato superomismo conquistatore
dellumanit intera e la reale decadenza gi presentita e accettata, perch il sacrificio
dellindividuo deccezione il presupposto della nascita del superuomo. NietzscheZarathustra, che nella solitudine ha conquistato tanta ricchezza spirituale, scende dal
monte per rendere partecipe dalla sua ricchezza solo una lite di spiriti solitari e gi
ricchi, che insieme a lui dovranno creare lumanit dei superuomini. Questa sua sognata
lite ha fin dallinizio un carattere marziale, ispirato dalla constatazione che si stava
iniziando una nuova et pi virile e bellicosa. I fratelli devono avere solo nemici da
odiare, non da disprezzare  Nietzsche trasferisce nel suo rapporto con i sognati militi il
suo conflitto tra leroismo selvaggio e lumana saggezza. Vi una nobilt di schiavi, quella
della ribellione, la nobilt dei militi nietzschiani lubbidienza al proprio destino. Nietzsche
accetta le leggi inumanissime con cui gli arii vietavano ai loro schiavi, affinch non si
moltiplicassero, le pi elementari precauzioni igieniche. Combatt Darwin che studiava
solo il progresso biologico della specie umana e non quello dellindividuo singolo 
nazismo del Reich. Il suo radicalismo aristocratico quello di un intellettuale coltissimo
che disprezzava lincultura della massa proletaria e dei ricchi  orgoglio nietzschiano da
filosofo antico  orgoglio di buon europeo. Dai 25 anni visse sempre fuori dalla
Germania perch essere un buon tedesco significava volere e sapere stedeschizzarsi. Si
proclamava francese, polacco, russo  illuminismo da spirito libero.
La verit psicologica e il valore dellarte nelle cose piccolissime, nelle nuances, mai
tedeschi non hanno il senso delle nuances. Nietzsche condanna ad un tempo i tedeschi e
se stesso, la propria labilit psicologica ed artistica. I migliori frammenti filosofici e le
migliori liriche di Nietzsche sono un intarsio di frammenti, in cui ogni membro produce
una vibrazione a sorpresa e linsieme produce una sorpresa diversa e pi complessa, che
poi il vero scopo dellintero frammento o dellintera lirica. arbitrario distinguere in
Nietzsche un periodo romantico, illuministico e dionisiaco, perch la figura di Dioniso lo
accompagn in tutte le opere e perch il suo intellettualismo sempre liricizzato e
musicalizzato. Come in Wagner, attimi di sincerit lirica e psicologica sono condensati. La
costante principale dellopera complessiva di Nietzsche la sincronia del lirismo, le
sfumature psicologiche sottilissime. Vi sono due aspetti dellanima di Nietzsche che non
poterono mai fondersi: la volont eroica di costruire in grande per lavvenire e la
morbidezza decadentistica che, conscia della propria fugacit e irrealt, spremeva miele e
veleno da ricordi indimenticabili e da speranze invano vagheggiate. Col suo europeismo
integrale fa piazza pulita dell800 tedesco. Nietzsche attacca la religione dei suoi avi, il
cristianesimo, lanticultura, Wagner, gli aspetti deteriori e preoccupanti della nuova
Germania, la Germania ideale di tutti i tempi e lo spirito tedesco insincero verso se stesso
 inconciliabilit che vi sono nelle teste dei tedeschi, vi erano anche in Nietzsche, che
100

divenne folle per non aver saputo conciliarle. Il mito del superuomo nato come reazione
al disperato isolamento individuale di Nietzsche, che riflette il totale disorientamento della
cultura tedesca in mezzo alla carenza di valori che si era prodotta per la brutale avidit di
dominio dei reggitori economici e politici del secondo Reich.
VITA
nato a Basilea, studi a Bonn, partecip nel 1870 alla guerra franco prussiana come
infermiere volontario. Tornato a Basilea insegno filologia classica alluniversit. Dal 1873
fu sempre ammalato, male di nervi e male agli occhi che degener in paralisi spinale.
Inizialmente ammir Wagner, poi ritenne la sua opera una manifestazione dellanticultura
borghese e lo ridicolizz. La prima parte dello Zarathustra fu terminata poco dopo la
morte di Wagner. Nietzsche ne am la moglie. Egli si identific progressivamente in
Dioniso, che prima aveva riconosciuto nella musica di Wagner. Nietzsche compositore
antiwagneriano e mediterraneo fall. Dal 1880 visse solo in Italia e in Svizzera, mor a
Weimar.

Die Geburt der Tragdie aus dem Geiste der Musik


1872: trattato. Storicizza e dialettizza la rigida antitesi classico/romantica e pone un
necessario rapporto vitale tra i due opposti da lui rideterminati come lelemento apollineo
e lelemento dionisiaco, che vi sono necessariamente in ogni opera darte. Studia la
dialettica del dionisiaco e dellapollineo attraverso levoluzione della tragedia greca 
sintesi della storia culturale greca in cui riconosce un ideale paradigma della storia
culturale dellumanit intera. Lopera mette in dubbio la validit della scienza e della
metafisica e propone una visione personale della cultura, in cui scienza, filosofia e arte
siano storicizzati come aspetti indivisibili della storia dello spirito umano. Nietzsche gi
in questopera filosofo o pensatore solo in quanto storico e critico della cultura presa
sempre nella sua inscindibile totalit. Il fondamento pessimistico schopenhaueriano: la
vita un male, larte ce lo fa dimenticare, sia pur solo per brevi attimi, permettendoci di
contemplare il male in un rispecchiamento armonioso e con ci ci abitua a quella
suprema e sola saggezza umana che laccettazione serena della morte. La sintesi di
Nietzsche gi decadentistica, perch implica la condanna di ogni forma di razionalismo
ed ogni sforzo verso luguaglianza sociale. Lopera fu scritta in buona fede, anche come
esaltazione di Wagner, creatore di una nuova tragedia dionisiaca paragonabile a quella
greca. Nellopera darte il momento della passione precede il momento che crea la forma.
Nietzsche non nasconde che nella cultura greca Apollo precede Dioniso, quindi il
dionisiaco un elemento posteriore, estraneo, barbarico, che dissolve la consapevolezza
individuale in un senso estatico della collettivit. La grandezza della cultura greca consiste
nellaver saputo assorbire queste ondate straniere di selvaggia passionalit religiosa,
imponendovi la legge della forma. Il fatto principale della preistoria greca fu la lotta tra
intellettualismo e passione. La riconciliazione non poteva essere n perfetta n definitiva
 spiega la nascita della tragedia greca.

Unzeitgemsse Betrachtunge
(considerazioni inattuali): denuncia della volgarit spirituale della nuova Germania,
denuncia la decadenza culturale dei tedeschi e i vizi del giornalismo. Nietzsche attacca
Strauss perch vede in lui il prototipo di tutti coloro che non avrebbero mai capito la sua
cultura aristocratica.
Le tre opere

Menschliches, Allzumenschliches
1876 (cose umane, troppo umane)

Morgenrthe
1881 (aurora)

Die frliche Wissenschaft


1882 (la gaia scienza), rappresentano il passaggio dal pessimismo negativo di
Schopenhauer e di Wagner a quello eroico dello Zarathustra. Ci presentano un nuovo
Nietzsche illuministico, voltairiano e democratico. Ripudia la filosofia astratta e si prefigge
di conquistare la verit umana delle anime, attingibile solo con una conoscenza intuitiva
fatta di limpida finezza psicologica. Nietzsche non si sente solo, sillude di avere allievi
simili a s. Usa il noi. Il desiderio di comprendere e la finezza psicologica nascono
dallardore del sentire. Cerca la verit per raggiungere la saggezza della vita e vuole
raggiungerla per gustare la vita. Nietzsche trionfa su Schopenhauer opponendo al
pessimismo del nirvana non unancor pi pessimistica volont di potenza, ma quel senso
101

puro di bellezza che vi nella sagacit dello spirito. Le opere sono composte di
frammenti, aforismi. Volont di sbalordire il lettore con la struttura a sorpresa della
proposizione, che finge di voler dire una cosa e dimprovviso dice lopposto 
procedimento intellettualistico che sfrutta al massimo le possibilit solo della lingua
tedesca. Vuole colpire lavversario. Ne risulta un lirismo intellettualistico che lo accomuna
a Wagner. Lambiguit lirico-psicologica di Nietzsche destinata a diventare scissura
psicopatologica. Nietzsche si sdoppia nellombra e nel viandante: lombra vorrebbe
rendersi schiava del viaggiatore, da parte sua il cercatore della verit teme che lombra
da schiava possa diventare padrona. Il dilemma segna la fine ideale del pensiero
illuministico di Nietzsche. Le conseguenze della riscoperta istintiva della verit dellanima
e della natura  i pensatori sono daltonici, lunica felicit concessa a noi (cio Nietzsche
e i suoi allievi) nel realistico.
Le liriche: rivelano in modo molto evidente quellintellettualismo tutto liricizzato. Per
Nietzsche laforisma uno scherzo eseguito con astuzia, lo scopo la vendetta contro un
nemico che pu essere anche quel nemico che Nietzsche ha nella sua anima.
Sternenfreudschaft: saluto a Wagner, la poesia del distacco definitivo da lui
Sils Maria: ci fa assistere alla genesi ideale dello Zarathustra

Also sprach Zarathustra


lopera stata composta senza un piano fissato. Fu composta come una serie di episodi
slegati, nel giro di quattro anni. Grande la differenza tra i primi due libri (1883), il terzo
(1884) e il quarto (1885), che riflette con la massima evidenza lamarezza e il sarcasmo
di Nietzsche dopo linsuccesso dei primi due libri. Nel terzo libro Zarathustra compreso
solo dagli animali, nel quarto diventato un profeta famoso e non lui scende in mezzo
agli uomini, ma gli uomini salgono da lui e proprio con questo dimostrano di non essere
degni del suo insegnamento. Nietzsche non prende pi sul serio n i suoi lettori n se
stesso perch dubita della propria sincerit. Il libro rimane incompiuto perch vi un
contrasto tra lentusiasmo del profeta ispirato e il sarcasmo del profeta deluso. Il libro
riprende il Lalita Vistara di Buddha e il Vangelo. Lo Zarathustra non si pu definire, un
accordo tra la musica e lintelletto critico.
I tre insegnamenti principali:
1. Dio morto
2. Bisogna essere fedeli alla terra
3. Il superuomo dovr essere il senso della terra ossia della vita
La concezione del superuomo deriva in parte da Darwin e lo rinnega, deriva dal mito del
condottiero artista del Rinascimento e trasforma questo mostro dintelligenza e dastuzia
in una preistorica e rozza bestia bionda. La scimmia oggetto di riso e vergogna per
luomo di oggi, oggetto di riso sar luomo di oggi per il superuomo. Luomo anche una
corda che Zarathustra vede appena sceso tra gli uomini. Nietzsche inizia la parabola degli
animali come una parabola morale, ma alla morale della conclusione sostituisce una
girandola dimmagini sorprendenti. Per creare da s il superuomo bisogna trasformarsi in
cammello, poi in leone, infine in bambino. Il bambino linnocenza del divenire. Il
superuomo un novello Adamo ancora bambino nellammirare per la prima volta la
bellezza del cosmo. Zarathustra non ancora un tale bambino. La prova pi difficile che
deve sostenere il combattimento notturno con la propria ombra o voce, che gli impone
di diventare bambino e privo di vergogna. Egli risponde non voglio e deve ritornare nel
deserto. Ritornato nel suo antro, impone al suo pensiero di parlare. Ci che dice ai suoi
animali esprime solo dolore e nausea. I suoi animali lhanno capito e gli spiegano il senso
del suo insegnamento: Tu insegni che vi un grande anno del divenire. Questanno

deve sempre capovolgersi, come una clessidra, perch defluisca e finisca di fluire,
cosicch questi anni sono uguali nelle cose pi grandi e pi piccole, cosicch noi stessi in
ogni grande anno siamo uguali a noi. Zarathustra riconosce che questa veramente la
sua parola. Il bambino che gioca in realt esistenza-tortura. Zarathustra pu
annunciare il superuomo perch ha vinto in s la compassione verso il superuomo che
accetta leterno ritorno di tutte le cose. Lannunciatore del superuomo vive solo per la sua
missione di realizzare il superuomo che in lui esiste gi  Nietzsche diventa metafisico e
teologo delleternit della vita terrena e per assicurarsela simpone un male eterno
eternamente uguale a s  ditrambo tragico-eroico. Lo Zarathustra un libro per uno
solo, per Nietzsche, la sua autobiografia liricizzata: solo chi era gi superuomo poteva
accogliere la sua predicazione del superuomo. La vera tragedia di Zarathustra non tanto
102

nellaccettazione delleternit del male, ma nellimpossibilit di trovare allievi che siano


allaltezza del suo insegnamento. Al noi si sostituisce il voi polemico del disprezzo.

Jenseits von Gut und Bse


1886 (al di l del bene e del male),

Zur Genealogie der Moral


1887: sono da una parte unesposizione pi particolareggiata e sistematica delle idee e
delle intuizioni dello Zarathustra, dallaltra sono un ritorno allilluminismo che caratterizza
il trittico degli anni 1876-81. Nietzsche non un filosofo, ma un critico della storia
culturale, della morale, delle religioni e di tutte le filosofie precedenti. Si defin lultimo
filosofo perch si sforz di dissolvere la filosofia nella sagacit psicologica, negando quelle
filosofie che gli sembravano contraddette dalle sue esperienze psicologiche da spirito
libero. Ci lo port ad ignorare e a negare ogni verit nociva alla vita. Nietzsche vuole
studiare la genealogia della morale, ma studia solo una delle radici storiche della morale,
la radice di quella falsa morale che si basa sullinestirpabile sentimento primitivo della
colpevolezza delluomo. Dimentica che la morale deve occuparsi non solo delle azioni
egoistiche ma anche di quelle altruistiche. Scopre anche nellaltruismo una componente
egoistica, fino a negare ogni possibilit di altruismo. Nellaltruismo vede una
manifestazione della volont di potenza. Con la compassione i deboli e gli inadatti alla
vita dominano tirannicamente quelli che hanno bisogno di loro e sono quindi ancor pi
deboli. La compassione apparentemente altruistica falsa virt. E ad essa Nietzsche
contrappone la vera virt della virilit, cio la virtus dei romani e del Rinascimento
italiano. Studia i vari significati che la parola ha assunto nel corso della storia: la morale
dei dominatori decaduta con il cristianesimo a morale degli schiavi, alla virt della falsa
compassione. Vede nella virt solo la virilit della classe aristocratica  esalta la classe
dominante come classe della pi alta spiritualit, che poi riconduce a basi biologiche, cio
alla base della naturale bestialit. La morale e la filosofia di Nietzsche mirano al
capovolgimento dei falsi valori cristiani e democratici in veri valori aristocratici, ma egli
rimarr sempre sospeso tra lumana sagacia psicologica dello spirito libero e
lammirazione istintiva dogni forma di vitalit naturale. Nietzsche colpisce negli altri
quello spirito teologico di cui egli non si mai veramente liberato  soluzione del suo
conflitto  Cesare Borgia sul trono papale  identificazione del condottiero e del santo.
La sua guerra ad oltranza contro la compassione umana e lamore dellumanit. Egli
reprime la propria innata bont, considerata debolezza. I suoi limiti:
- Non concilia lantitesi umano/disumano
- Non concilia lantitesi pensatore/esteta

Ecce Homo
1908: autobiografia. Ripercorre la storia della sua vita e delle sue opere con bonaria
serenit quasi autoironica. E la pi feroce demolizione di tutto quanto cristiano. Troppo
tardi comprese che il superuomo era una superbestia.

103