Sei sulla pagina 1di 26

Francia

Coordinate: 47N 2E / 47N 2E

se ha dato slancio ed esempio di democrazia nel mondo,


portando valori di libert, uguaglianza, e fraternit, e di
laicit (dal 1905). Fra il XVIII secolo e XIX secolo, la
Francia aveva creato un impero coloniale di vastissime
proporzioni, che, in parte, ha conservato la lingua e la
cultura della madrepatria (Canada, Africa ex-francese e
alcune zone del Medio Oriente, dell'Asia e del Pacico).

La Francia (in francese France /f s/), ucialmente Repubblica Francese (in francese Rpublique franaise), uno Stato membro dell'Unione europea. Ubicata in Europa occidentale, comprende anche alcuni
dipartimenti d'oltremare in Africa, Oceania e America.
La porzione europea della Francia conna con Belgio,
Lussemburgo, Germania, Svizzera, Italia, Principato di La Francia, attore di prim'ordine sulla scena internazioMonaco, Andorra e Spagna.
nale, detiene un'inuenza riconosciuta in ambito politiIl Paese ha una supercie di 543 965 km e una popola- co, economico, militare e culturale, in Europa e nel rea un budget per la difesa tra i pi
zione di oltre 64 milioni di abitanti, che salgono rispet- sto del mondo. Grazie
[12]
alti
del
pianeta,
dispone
di basi distribuite in tutto il
tivamente a 675 417 km e 67 milioni di abitanti, se si
[13]
mondo,
di
una
otta
d'alto
mare e di circa 300 bomprendono in considerazione anche i dipartimenti e i terri[14]
be
atomiche
(cosa
che
fa
del
paese la terza potenza
[7]
tori d'oltremare d'America, Asia e Oceania. Con quenucleare
mondiale
dopo
Russia
e
USA).
Rappresenta atsti ultimi la Francia il secondo Stato pi vasto (dopo la
tualmente
la
quinta
economia
mondiale,
dopo
Stati Uniti,
Russia) e il terzo pi popolato d'Europa (dopo la Russia
Cina,
Giappone
e
Germania,
e
la
seconda
in
Europa
(sue la Germania). Attraverso il suo Presidente della Repubbito
dopo
la
Germania);

membro
permanente
del
del
blica, Coprincipe di Andorra insieme al vescovo catalano
consiglio
di
sicurezza
dell'ONU
oltre
che
membro,
deldi Urgell, la Francia esercita inoltre un potere di fatto sul
Principato d'Andorra. Il Parco nazionale della Vanoise la NATO, dell'Unione europea, del G7/G8 e del G20. Gli
alti livelli di reddito della sua popolazione, una legislazioil parco pi grande di Francia.
ne sociale particolarmente avanzata e un'amministrazione
Di tutti i principali Stati europei, quello di pi anti- pubblica eciente ne fanno uno degli stati con la qualica formazione.[8] Membro del Consiglio d'Europa, uno t della vita migliore al mondo. Il Paese anche, grazie
dei paesi fondatori dell'Unione europea, della zona euro e alle sue numerose bellezze naturali, storiche e artistiche,
dell'area Schengen. uno dei cinque membri permanenti la prima meta turistica internazionale: nel 2007, secondo
del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e fa par- il Ministero dell'Economia, Finanze e Industria francese,
te degli otto Paesi pi industrializzati del mondo (G8), la Francia ha accolto 81,9 milioni di turisti stranieri.[15]
dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo
Economico (OCSE), della Francofonia e dell'Unione latina. tornata a far parte, dal 2002, della NATO (da cui
era uscita nel 1966) ed attualmente la terza potenza 1 Storia
nucleare mondiale, dietro Russia e Stati Uniti.
La sua capitale Parigi, che anche la citt pi popolosa e importante dello Stato e la principale meta turistica in Francia e nel mondo (con 45 milioni di visitatori). Il francese la lingua uciale della Repubblica, ma
si contano 77 lingue regionali.[9] La religione pi diusa in Francia il cattolicesimo, dal 51% al 64% della
popolazione,[10] tuttavia una proporzione signicativa dei
cattolici agnostica; il 32% della popolazione ateo.[11]

La presenza umana sul territorio dell'odierna Francia risale addirittura al Paleolitico inferiore. Uno dei siti pi
antichi (1 800 000 anni fa), contestato da alcuni storici, il sito di Chilhac (Alta Loira). Il territorio francese
presenta un numero signicativo di grotte decorate del
Paleolitico superiore, di cui la pi famosa probabilmente Lascaux (Dordogna, 15 000 anni fa). A partire da circa
7 000 anni fa, tutta la regione entra nel Neolitico, il pi
Paese profondamente romanizzato, fu culla, in et me- antico villaggio noto fu il sito di Courthzon (Vaucluse),
dievale, di due orenti civilt (una nella Francia set- datato 4560 a.C.
tentrionale e l'altra, di matrice occitana, in Provenza e Arrivati in Francia intorno al 900 a.C. i Celti (Galli) ne
Linguadoca). Sub l'inuenza del Rinascimento italiano, occuparono gran parte del territorio verso il III secolo
e, nel XVII secolo (Grand Sicle), svilupp una forma di a.C. Nel 680 a.C. circa la costa mediterranea vide l'arrivo
classicismo originale che si impose nelle arti e nel pen- dei primi coloni greci, con la fondazione di una colonia
siero. Massimo centro dell'Illuminismo, ha inuenzato le presso Antibes.
rivoluzioni americane, e attraverso la Rivoluzione franceLa regione pi meridionale della Gallia pass sotto la
1

1 STORIA
Impero durante il regno di suo glio Carlo Magno. Dopo la morte del glio di Carlo Magno, Ludovico il Pio,
l'autorit centrale croll rapidamente. Con il giuramento
di Strasburgo dell'842 e il trattato di Verdun dell'843
l'impero verr diviso in tre parti: la Francia orientalis
(a est), la Francia occidentalis (a ovest), e fra le due
l'emero regno di Lotario I. La parte orientale corrispondeva a ci che pi tardi sarebbe divenuto il Sacro
Romano Impero e la parte occidentale alla Francia. Il
giuramento di Strasburgo stato spesso presentato come
l'atto fondatore della Francia (e Germania).

Vercingetorige al cospetto di Cesare.

1.2 La Francia capetingia


I discendenti di Carlo Magno - i Carolingi - mantennero una simbolica inuenza sui territori che grosso modo corrispondono alla Francia no al 987, quando Ugo
Capeto, iniziatore della dinastia dei Capetingi, duca di
Francia e conte di Parigi, venne incoronato re. I suoi
discendenti governarono no al 1792, quando, con la
rivoluzione Francese, il Paese si diede una forma di
governo repubblicana, deponendo Luigi XVI.

I primi re della dinastia estesero progressivamente il


dominio reale raorzando il regno franco malgrado
l'opposizione dei Plantageneti, che si materializz con la
guerra dei cent'anni. Ma fu solo verso la ne del XII secolo, con Filippo Augusto, che l'autorit dei re franchi riusc
a estendersi, per la terza volta in un millennio, dai Pirenei
al canale della Manica. E fu in questo momento che si inizi a utilizzare il termine regno di Francia, che acquisisce
un peso paragonabile a quella d'Inghilterra o del Sacro
Carlo Magno e Ludovico il Pio.
Romano Impero. Gli ultimi secoli del Medioevo, segnato
dalla crisi della guerra dei cent'anni e dalla peste nera, in
dominazione romana nel 125 a.C. (Gallia Narbonense), ultima analisi, raorzarono l'autorit reale, che divent
e successivamente il resto del territorio nel 51 a.C., do- innegabile nel XV secolo, con Luigi XI.
po la guerra di Gallia. Sotto l'Impero romano, si svilupp
una civilt gallo-romana prospera, portando alla Francia
una base di cultura latina e, indirettamente, alla successiva cristianizzazione, che si verica lentamente tra il II e 1.3 Rinascita e assolutismo
il VI secolo.
Nel tardo Medioevo i re cattolici di Spagna e possedimenti degli Asburgo si unirono dando vita all'impero
1.1 La Francia merovingia e carolingia
di Carlo V. Francesco I e suo glio Enrico II lottarono
contro questo nuovo potere alternando successi a battute
Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente la d'arresto. Ma sar solo con Enrico IV e Luigi XIII e il suo
Gallia fu occupata da varie popolazioni germaniche: gli ministro Richelieu, che la preponderanza spagnola verr
Alemanni a nord, i Burgundi nel sud-est (da cui deri- messa in discussione a vantaggio della Francia.
va il nome della regione della Borgogna) e soprattutto i Sul fronte del dominio coloniale, nonostante le iniziaFranchi che presero il sopravvento sulle altre popolazioni li espansioni portate in America con la spedizione di
del Paese ed espansero ulteriormente i loro domini.
Jacques Cartier sotto Francesco e gli insediamenti nel
Gran parte delle regioni che costituiscono l'attuale Francia vennero unite sotto Clodoveo (dinastia merovingia),
nel 507. A partire dalla met dell'VIII secolo Pipino il
Breve, divenne il primo re dei Franchi non merovingio.
Il regno si estendeva considerevolmente, e venne eretto a

mar dei Caraibi, Louisiana, e Senegal sotto Luigi XIV,


la mancanza di determinazione di Luigi XV far pendere
l'ago della bilancia in favore dell'Inghilterra in India e in
Canada. Un altro esponente dell'assolutismo francese fu
Luigi XIV, ovvero il Re Sole.

1.5

XIX secolo

Napoleone Bonaparte.

Ritratto di Luigi XIV, di Hyacinthe Rigaud (1701).

1.4

La Rivoluzione e l'Impero

gime monarchico detto monarchia di luglio, il quale fu


abolito legislativamente nel 1848, lasciando il posto alla
Seconda Repubblica francese.

Le dicolt nanziarie, il riuto alle riforme e


l'impazienza del popolo portarono alla rivoluzione francese, dal 1789 al 1799. Questo episodio, pietra miliare nella costruzione della storia nazionale francese, vide 1.5 XIX secolo
sorgere la Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino del 1789 e la promozione degli ideali di libert, di Il 2 dicembre 1851 il Presidente della Repubblica, Luigi
uguaglianza e fraternit.
Napoleone Bonaparte, nipote di Napoleone, organizz un
La Rivoluzione si svolse in pi fasi, iniziando con colpo di stato. Il 4 gennaio 1852 venne proclamato impeuna prova di Monarchia costituzionale, con la riunione ratore con il nome di Napoleone III. Moriva la Seconda
dell'Assemblea generale, la presa della Bastiglia il 14 lu- Repubblica francese, e nasceva il Secondo Impero.
glio 1789, sconvolgimenti politici e sociali, e la caduta Inizialmente il paese visse un'importante fase di indudella monarchia il 10 agosto 1792. Ebbe cos origine la strializzazione, guidato da una politica liberale in camPrima repubblica francese. Al tempo della Rivoluzione po economico, basata su una forte struttura capitalistica
francese, vi furono una serie di conitti civili che videro (banche, imprese ferroviarie e marittime, tessili e indula popolazione della Vandea e di altri dipartimenti vicini strie pesanti, grandi magazzini, ecc,). Napoleone III si
insorgere contro il governo rivoluzionario.
assicur la ducia nel Regno Unito (Guerra di Crimea),
Nel 1799, Napoleone Bonaparte prese il potere, prima
in ambito repubblicano come Primo Console, poi instaurando il Primo impero francese,nonostante il suo iniziale
anti-francesismo, con la sua nomina a imperatore (1804).
Le sue armate combatterono e vinsero nei grandi teatri
di guerra europei, assoggettando ampi territori e interi
Stati e fondando nuovi regni, alcuni dei quali governati
dai familiari di Napoleone. A seguito della sua scontta
a Waterloo nel 1815, Luigi XVIII, il fratello del re ghigliottinato, restaur la monarchia (Restaurazione francese), che termin formalmente nel 1830 con un nuovo re-

aument l'inuenza della Francia in Medio Oriente, e le


sue azioni in Italia contro l'Austria permisero l'annessione
delle regioni piemontesi della Savoia e di Nizza. Ma gravi battute d'arresto ouscarono notevolmente l'immagine
del regime e lotta contro la Prussia di fatto ne precipit la caduta. Nel 1870 dopo la scontta di Sedan, e la
perdita di Alsazia e Lorena aumentarono il risentimento nazionale. Altro fatto signicativo riguardava il fronte
demograco, la Francia non era pi il paese pi popoloso
d'Europa, come prima della Rivoluzione francese, ma si
vedeva oramai sopravanzato dalla popolazione tedesca.

1 STORIA

Charles de Gaulle.

1.6

tare tedesca, e l'Alsazia-Lorena veniva annessa al Reich.


Il nuovo regime di stampo autoritario, pur formalmente
neutrale, si ritrov in alcune occasioni a battersi a anco dei tedeschi e contro gli ex alleati, soprattutto dopo
l'attacco britannico alla otta francese stanziata a Mers
el Kebir, che fu distrutta per impedire che cadesse nelle mani tedesche. Ma il generale Charles de Gaulle, fuggito a Londra dopo la disfatta, cre il movimento della "France Libre" che simpegn a proseguire la guerra
combattendo al anco degli inglesi con ogni mezzo possibile. Le colonie dell'Africa Equatoriale Francese furono la base di questo movimento di riscossa francese, che
port De Gaulle entro il 1942 a ripristinare il controllo
sull'intero impero coloniale africano, grazie all'aiuto americano e alla resistenza di facciata opposta dalla Francia
di Vichy, ostile al proprio aguzzino tedesco. Lo sbarco
angloamericano nell'Africa settentrionale francese alla ne del 1942 port all'occupazione totale del paese e della Tunisia da parte delle forze dell'Asse. Ciononostante,
grazie a de Gaulle, la Francia pot comunque partecipare con proprie truppe sia all'invasione dell'Italia, sia allo
sbarco in Normandia a anco degli angloamericani. Parigi fu liberata da un esercito francese dopo che i partigiani
avevano messo in fuga i tedeschi e de Gaulle fu accolto
come un liberatore. L'oensiva antitedesca continu poi
nel 1945 sino alla ne della guerra, permettendo alle forze
francesi di invadere la Germania e stanziare un esercito
di occupazione oltre il Reno.

La Terza Repubblica e la Liberazione 1.7 Quarta e Quinta Repubblica


del 1945

La guerra franco-prussiana del 1870 port alla caduta del


Secondo Impero e al ritorno della Repubblica. Sotto la
Terza Repubblica la Francia estese il proprio impero coloniale, la cui conquista era iniziata sotto la monarchia
del XIX secolo (Africa Occidentale Francese, Marocco,
Tunisia, Madagascar, Indocina).
Uscita vittoriosa, ma a un notevole prezzo in termini demograci ed economici, dalla prima guerra mondiale, la
Francia visse un periodo di crisi economica e politica
negli anni trenta.
La Francia dichiar guerra alla Germania assieme alla
Gran Bretagna dopo l'aggressione tedesca alla Polonia il 3
settembre 1939. Tuttavia l'invasione tedesca della Francia settentrionale nel maggio 1940 portarono alla rma
dell'armistizio con la Germania (22 giugno) e con l'Italia
(25 giugno). L'Italia attacc la Francia quando questa si
trovava sull'orlo del collasso, ma a causa della propria impreparazione militare riusc ad avanzare solamente no a
Mentone, ricevendo quindi solo l'amministrazione di alcuni territori al conne con le Alpi. Il Parlamento ad
i pieni poteri al maresciallo Philippe Ptain, che si pose
alla guida della collaborazionista Francia di Vichy, comprendente la parte meridionale del paese, mentre il nord e
la costa atlantica venivano posti sotto l'occupazione mili-

Alla ne della seconda guerra mondiale la Francia fu inclusa a pieno titolo tra le potenze vincitrici, in virt del
costante sforzo diplomatico e militare antitedesco sostenuto, soprattutto dopo il 1942, sia nelle colonie sia in
patria dalla resistenza e dalle forze francesi libere. Nella Conferenza di Potsdam furono infatti riconosciuti a
Parigi una zona d'occupazione in Germania e un settore
di Berlino (ambedue ritagliati dalla zona britannica). La
Quarta Repubblica fu promulgata il 27 ottobre 1946, ma
dovette arontare gravi dicolt nell'impero coloniale,
prima in Indocina e poi in Algeria, oltre alla decolonizzazione attraverso negoziati. Nonostante l'instabilit politica il Paese partecip attivamente alla creazione della
Comunit europea del carbone e dell'acciaio nel 1950, e
alla rma del Trattato di Roma del 1957 come membro
fondatore del mercato comune. Inoltre, la politica di sviluppo del nucleare, sia civile sia militare, contribu a una
politica indipendente negli anni sessanta.

La Costituzione della Quinta Repubblica, venne adottata il 4 ottobre 1958 rendendo la Repubblica pi resistente alle instabilit. Dal 1950 no a 1973 l'economia
francese ha conosciuto un sviluppo fenomenale, poi un
susseguirsi di crisi economiche e dei periodi di crescita lenta, con frequente alternanza al potere. Dagli anni
cinquanta, la riconciliazione e la cooperazione con la
Germania hanno consentito alla Francia di svolgere un

2.1

Morfologia e idrograa

ruolo di forza trainante nel processo di integrazione eu- 2.1


ropea, in particolare con la Comunit economica europea. diventata il secondo paese dell'Unione europea, a
favore di un'Europa politica forte, anche se ha respinto
la Costituzione europea con il 55% dei voti il 29 maggio
2005.

Morfologia e idrograa

Geograa

Campi di lavanda vicino al Mont Ventoux in Provenza

Topograa della Francia.

La Francia metropolitana possiede una grande variet di


paesaggi, che spaziano dalle grandi pianure costiere del
nord e dell'ovest, alle catene montuose che caratterizzano
il sud-est (Alpi) e il sud-ovest (Pirenei). Le Alpi francesi
si elevano no a toccare il punto pi elevato dell'Europa
occidentale in comune con l'Italia, il Monte Bianco, che
culmina a 4 810 m sul livello del mare. Ci sono anche
altre regioni montane di pi antica formazione, come le
montagne della Corsica, il Massiccio Centrale, il Giura,
i Vosgi, il Massiccio armoricano e le Ardenne che sono
una regione molto rocciosa e boscosa. La Francia possiede anche un ampio sistema uviale che composto principalmente da umi quali la Loira, il Rodano (le cui sorgenti sono in Svizzera), la Garonna (le cui sorgenti sono
in Spagna), la Senna, parte del Reno, della Mosa, della
Mosella, della Somme, della Vilaine, che costituiscono
propri bacini uviali.
La Francia metropolitana anche spesso chiamata
l'Hexagone (esagono) in virt della sua somiglianza con
la forma geometrica[17] .

3 Popolazione
Zona Economica Esclusiva della Francia.

3.1 Demograa

Con i suoi 543 965 km e i 64 milioni di abitanti (compresi i territori d'oltremare), la Francia il secondo Stato
pi vasto e il terzo pi popolato d'Europa (comprendendo i suoi territori d'oltremare). inoltre il 47 Stato per
supercie terrestre considerando solo la Francia metropolitana e il 41 comprendendo i territori extraeuropei, e
il 2 per supercie della Zona Economica Esclusiva dietro
solo agli Stati Uniti.[16]

I dati al 1 gennaio 2010 rivelano che la Repubblica


francese possedeva 65 447 374 di abitanti, di cui 62
793 432 milioni residenti nella Francia metropolitana.[7]
(circa l'1% della popolazione mondiale). Un censimento generale nazionale stato organizzato a intervalli regolari dal 1801, ma dal gennaio 2004, il censimento
permanente.[18]

La Francia conna con Belgio, Lussemburgo, Germania,


Svizzera e Italia a est; a sud-est con Principato di Monaco, a sud-ovest con Spagna e Andorra. Il suo territorio
bagnato a ovest dall'oceano Atlantico, a nord dal Canale
della Manica (che la separa dal Regno Unito) e dal Mare
del Nord, a sud dal Mar Mediterraneo.

La crescita della popolazione francese si presentava come una delle pi forti dell'Europa, combinando una tasso
di natalit superiore alla media europea (830 900 nascite
a fronte di 531 200 morti), e un saldo migratorio positivo
(circa 100 000 individui l'anno): la popolazione francese
era quindi cresciuta dello 0,61% su base annua. Per quanto riguarda il tasso di fecondit, era pari a 2,14 bambini

Fonte: INSEE (2005-2006)

Pi di 200 ab/km
Da 100 a 199 ab/km
Da 40 a 99 ab/km
Meno di 40 ab/km

Densit della popolazione (per dipartimento).


65

60

55

50

45
1960 1965 1970 1975 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2010

Evoluzione demograca (1960-2010 Cifre della DESA). Popolazione in milioni di abitanti.

per donna fertile, mentre il tasso medio in Europa era nello stesso periodo di 1,52 gli per donna. La Francia si presenta come il paese pi prolico nel continente assieme
all'Irlanda.[19]

POPOLAZIONE

o due immigrati, rappresentano nel 2008 6,5 milioni di


persone, cio un altro 11 % della popolazione. Tre milioni di loro avevano entrambi i genitori immigrati.[21]
La percentuale di stranieri in Francia paragonabile ad
altri paesi dell'Europa occidentale, come Regno Unito
(11,4%), Germania (8,7%), Spagna (12,2%), e inferiore a Paesi Bassi (20,6%), e Svizzera (22,1%). Gli immigrati sono principalmente originari dell'Unione europea (34%), del Maghreb (30%), dell'Asia (14%, di cui un
terzo della Turchia) e dell'Africa subsahariana (11%).[22]
L'immigrazione in Francia ha inizio nel XIX secolo (380
000 stranieri residenti nel 1851).[23] La maggior parte degli immigrati provengono dall'Europa (Belgio, Germania,
Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Armenia, ma anche
Polonia, Romania e dagli Stati nati dallo scioglimento
dell'ex-Jugoslavia), dai paesi del Maghreb e dell'Africa
nera, sue ex colonie, della Cina (1 000 000 cinesi in Francia nel 2007[24] ), della Turchia (500 000 nel 2007[25] ) e
dell'ex Indocina francese, soprattutto del Vietnam (250
000 nel 2008[26] ). Gli zingari che vivono in Francia sono
pi di 500 000,[27] ma secondo il rapporto di Dominique
Steinberger del 2000 in Francia vivrebbero almeno un
milione di zingari[28] (moltissimi sono francesi da varie
generazioni). I rom di origini rumene e bulgare presenti
in Francia sono circa 15 000[29] (rom irregolari).
Secondo uno studio condotto nel 1999, quasi 14 milioni
di persone avevano almeno un genitore o un nonno nato
all'estero (23 % della popolazione francese).[30]
Secondo uno studio pubblicato dalla rivista La France
africaine[31] (2000), il 13% della popolazione francese
di origine nordafricana e africana (8/9 milioni di persone;
meno di 4 milioni nel 1975).

3.2 Religione
A seguito della Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del
cittadino del 1789, la Francia garantisce la libert di religione come diritto costituzionale. Una legge del 1905
istituisce la separazione tra Chiesa e stato e proibisce al
governo di riconoscere, stipendiare o sussidiare qualsiasi
religione. Nella situazione precedente, stabilita nel 18011808 dal Concordat, lo Stato appoggiava la Chiesa cattolica, la Chiesa luterana, la Chiesa calvinista e la Religione
ebraica e forniva l'insegnamento scolastico delle suddette (per ragioni storiche, questa situazione vige ancora
nell'Alsazia-Mosella).

La piramide delle et all'inizio del XXI secolo presenta una struttura caratterizzata da una quota di popolazione anziana in espansione, dovuto sia all'aumento della
speranza di vita, la Francia gode di una delle speranze di
vita pi elevate del mondo[20] , sia all'arrivo alla terza et Secondo gli studi 2010/2011 condotti da The ARDA
della generazione del baby boom.
(Association of Religion Data Archives[32] ), l'aliazione
Nel 2010 l'Istituto nazionale di statistica e degli studi eco- religiosa in Francia la seguente:
nomici (INSEE) stima che ci siano 6,7 milioni di immigrati (stranieri nati al di fuori del territorio), che rappre 68,23% Cristiani
sentano l'11% della popolazione. Questo la pone al se 16,41% Agnostici
sto posto nel mondo, dopo gli Stati Uniti (42,8 milioni),
la Russia (12,3), l'Arabia Saudita (7,3), il Canada (7,2),
8,55% Musulmani
la Germania (7,1) precedendo il Regno Unito (6,5) e la
Spagna (6,4). I gli d'immigrati, discendenti diretti di uno
4,13% Atei

3.3

Lingue

7
La comunit musulmana la pi numerosa d'Europa.
Circa 5-6 milioni di musulmani vivono in Francia[37]
(7 milioni secondo il demografo francese Jean-Paul
Gourvitch;[38] 8 milioni secondo il Fronte Nazionale[39] ). In Francia ci sono 2 125 luoghi di culto islamici (2008)[40] su un totale di oltre 9 000 luoghi di culto
islamici in tutta Europa.[41]

3.3 Lingue

amand
chtimi

wallon

picard
cauchois

jersiais

francique
normand

breton

gallo

parisien

champenois

lorrain

orlanais
tourangeau
angevin
berrichon

bourguignon

poitevin
bourbonnais

alsacien

franccomtois

romand
jurassien

lyonnais
vald'Aoste
forzien
savoyard
limousin
auvergnat
dauphinois

saintongeais

provenal-alpin

gascon

languedocien

La Cattedrale di Notre-Dame a Parigi.

catalan

1,00% Ebrei
0,80% Buddisti
0,47% Altro
0,40% Universalisti cinesi
Il governo francese non mantiene statistiche sulla religione. Un sondaggio CSA del 2006-2007 individua le appartenenze religiose in Francia come: Cattolici Romani 51%, Protestanti 3%, Ebrei 1%, Musulmani 4%, atei
31%.[33][34]
Ancora in un sondaggio telefonico del 2003[35] sulla base di 1000 persone emerso che il 41% dichiara che
l'esistenza di Dio esclusa o improbabile. Il 33% dichiara che il termine ateo li descrive abbastanza o molto
bene, mentre il 51% si dichiara cristiano. Interrogati sulla
loro religione, il 62% ha risposto cattolico romano, il 6%
musulmano, il 2% protestante, l'1% ebraico, il 2% appartenente ad altre religioni (eccetto per ortodossi o buddisti,
che avevano percentuali trascurabili), il 26% di nessuna
religione e l'1% si riutato di rispondere. La discrepanza tra il numero di atei (41%) e il numero di nessuna
religione (26%) pu essere attribuito a persone che si
sentono culturalmente vicine a una religione, seguono i
suoi valori morali e le sue tradizione, ma dicilmente
credono in Dio. In Francia esiste una forte distinzione tra
religione e vita civile.

nissard
provenal

barnais
basque

0
0

(km)
(mi)

corse

250
150

Projection Lambert-93 - RGF-93 datum

Lingue parlate in Francia

La lingua uciale il francese. Esistono diverse lingue


locali (basco, bretone, catalano, corso, olandese (ammingo), alsaziano, occitano e francoprovenzale), ma il governo francese e il sistema scolastico ne hanno scoraggiato l'uso no a poco tempo fa. Nelle regioni dell'Alsazia e
della Lorena si parla anche il tedesco. Le lingue regionali
vengono ora insegnate in alcune scuole, anche se il francese rimane l'unica lingua uciale in uso dal governo,
locale o nazionale.

Con legge costituzionale del 1992 adottata per consentire


il Trattato di Maastricht, stata aggiunta infatti la previsione secondo cui La lingua della Repubblica il francese, nel timore che il processo di integrazione europea
potesse favorire l'espansione di altre lingue a danno del
francese. La tutela delle minoranze linguistiche quindi
sempre stata malvolentieri accettata, se non proprio riutata, in quanto lesiva del principio di eguaglianza e di indivisibilit del popolo francese. In applicazione della legge costituzionale, venne approvata nell'agosto del 1994
la legge Toubon, dichiarata poi parzialmente incostituzionale dalla Corte Costituzionale, in quanto in contrasto
con il principio della libera comunicazione del pensiero e
delle idee proclamato dalla Dichiarazione universale dei
diritti dell'uomo. A oggi il legislatore pu regolare unicamente il vocabolario impiegato dalle persone giuridiLa comunit ebraica la prima per consistenza che di diritto pubblico e dalle persone di diritto privato nel compimento di una missione di servizio pubblidell'Europa occidentale (600 000[36] ).

4 ORDINAMENTO DELLO STATO

co. L'inuenza rimane comunque notevole, dato il ruolo


svolto dal servizio pubblico nella vita economica e quotidiana dei privati e delle imprese (servizio radiotelevisivo,
amministrazione pubblica, ecc.).
Una tendenza al superamento di questa visione accentratrice, la si ha a partire dal 1998, quanto si concede alla
Nuova Caledonia di avere maggiori competenze e assemblee provinciali decentralizzate. Minor fortuna ha avuto
il tentativo di introdurre all'articolo 2 il comma La Repubblica riconosce e valorizza le lingue e le culture regionali. Tale modica, resa necessaria dalla ratica da parte della Francia della Carta Europea delle lingue regionali, venne osteggiata dallo stesso Presidente Jacques Chirac, il quale nel 1999 disse che non l'avrebbe sostenuta in
quanto lesiva dei principi fondamentali della Repubblica.
La Carta stata cos raticata solo in via amministrativa.

ancora dibattuto.
A parte le amministrazioni locali con piena realizzazioni, quali sono i comuni, i dipartimenti e le regioni, esiste anche un'organizzazione intercomunale che portata
a esercitare sempre maggiori competenze (quali lo sviluppo economico, l'uso del territorio, la politica degli alloggi, il trasporto pubblico, l'igiene). Infatti i comuni sono
invitati a unirsi sotto il regime dell'intermunicipalit che
dispone oramai di un'autonomia nanziaria e scale propria, oltre che a un riconoscimento giuridico (tablissement public de coopration intercommunale o EPCI). Nel
2006, 2 573 comunit (comunit di comuni, le comunit
di agglomerazioni e comunit urbane) hanno ricomposto
il territorio nazionale, rappresentano il 90% di comuni e
l'85% della popolazione francese. Certe intermunicipalit
includono comuni di dierenti dipartimenti o regioni, allo scopo anche di agevolare la gestione delle attrezzature
comuni, o per politiche in materia di trasporti.

La Francia una e indivisibile, ma questo formula


crea qualche tensione in alcuni paesi o regioni, la
cui specicit, tra cui la lingua, non sucientemente
4.1 Suddivisione amministrativa
riconosciuta da alcuni movimenti regionalisti (Alsazia,
Bretagna, Catalogna del Nord, Corsica, Fiandre, Paesi
Le principali divisioni amministrative francesi sono le re- Baschi, Occitania, ecc).
gioni, che sono 27 (di cui 22 nella Francia metropolitana),
i dipartimenti (101 di cui 5 d'oltremare) e gli arrondissements (circondari, cio suddivisioni amministrative dei 4.2 Territori d'oltremare
dipartimenti).

Ordinamento dello Stato

Questi circondari (arrondissements) sono divisi in cantoni (per i collegi elettorali) e in comuni (per un totale di
36 783) per l'amministrazione locale territoriale. I cantoni corrispondono per la maggior parte a comuni completi, tuttavia, alcuni importanti comuni sono suddivisi in
pi cantoni, che possono anche comprendere altri comuni
limitro meno popolati.
Inne, alcune importanti comuni (Parigi, Lione,
Marsiglia) sono a loro volta suddivisi in circoscrizioni
di comuni per l'amministrazione locale con sindaci Francia d'oltremare e metropolitana (in blu).
locali con a disposizione una certa autonomia nanziaria
e amministrativa all'interno dello stesso Consiglio
Nel corso del XIX secolo la Francia dispose di un
comunale.
vasto impero coloniale. Il processo di decolonizzazioIl dipartimento di Parigi comprende un solo comune. ne iniziato verso la met del XX secolo ha portato
Le 5 regioni d'oltremare (Guadalupa, Martinica, Guyana, all'autodeterminazione della maggior parte delle sue exRiunione, Mayotte) dispongono ciascuno a un singolo colonie. Una parte scelse, tramite referendum, di rimadipartimento. La regione della Corsica (che compren- nere all'interno della nazione francese, con statuti molde due dipartimenti) ha uno speciale status di collettivi- to diversi. L'insieme di questi territori, generalmente det territoriali leggermente diverso rispetto alle altre re- nito come Francia d'oltremare, composto da cinque
gioni metropolitane. Queste regioni sono tuttavia parte dipartimenti d'oltremare, da collettivit d'oltremare con
integrante dell'Unione europea.
status che orono un'ampia autonomia, dalla Nuova CaIn seguito alle leggi Deerre del 1982-1983 e Jean-Pierre ledonia a statuto speciale, e da diversi territori disabitati,
Raarin del 2003-2004, la Francia uno Stato decen- come le Terre australi e antartiche francesi.
tralizzato. La riforma costituzionale del febbraio 2003
ha aermato che l'organizzazione della Repubblica decentralizzata. Il decentramento, che stato in prima accompagnato dalla devoluzione, sostiene ora pienamente l'emergere di un vero potere locale il cui equilibrio

I dipartimenti e le regioni d'oltremare hanno status identico a quello dei dipartimenti della Francia metropolitana
e sono anche regioni ultraperiferiche dell'Unione europea. Essi sono Guadalupa, Martinica, Guyana francese,
Riunione e Mayotte.

4.4

Istituzioni

Le collettivit d'oltremare sono dei territori con status


molto diversi di autonomia. Attualmente godono di questo regime Polinesia francese, Saint Pierre e Miquelon,
Wallis e Futuna, Saint Martin e Saint Barthelemy. La comunit di Saint Pierre e Miquelon ha un'amministrazione
locale che unisce le funzioni conferite di solito alle regioni e ai dipartimenti metropolitani. Questa collettivit,
anche se posta fuori dall'Unione europea utilizza l'euro
come moneta. La collettivit di Wallis e Futuna costituita da tre monarchie tradizionali, i cui re governano con
consigli eletti e condividendo il potere con il rappresentante dello Stato francese. Il sistema giudiziario in materia
penale e civile costituito dall'unico tribunale di primo
grado che competente per l'intero territorio. Questo territorio non amministrativamente diviso in comuni, ma
in circoscrizioni, il soggetto a capo della circoscrizione
ha poteri equivalenti a quelle di un sindaco. La Polinesia
francese ha un alto grado di autonomia, che comporta un
governo territoriale e un'assemblea in grado di gestire il
Le maggiori citt francesi.
bilancio del territorio, l'imposizione scale, e la legislazione sull'arcipelago. L'amministrazione di alcune funzioni (quali difesa, polizia, giustizia, e tesoro pubblico)
Aix-en-Provence, Ajaccio, Albi, Amiens,
adata allo Stato francese, rappresentato sul territorio
Angers, Angouleme, Arras, Bastia, Belfort,
da un Alto Commissario della Repubblica.
Besanon, Brest, Brive-la-Gaillarde, Caen,
Calais, Cannes, Carcassonne, CharlevilleNell'ambito dei territori d'oltremare francesi, la Nuova
Mzires, Cherbourg, Clermont-Ferrand,
Caledonia ha uno status particolare. Anche se ancora orColmar, Digione, Dunkerque, Evreux,
ganizzata su una divisione in amministrazioni comunali,
Grenoble, La Rochelle, Le Havre, Le Mans,
la Nuova Caledonia non divisa in dipartimenti, ma in
Lens, Limoges, Metz, Montpellier, Mulhouse,
province e villaggi (in base a una tradizione locale) con
Nancy, Nmes, Orlans, Perpignan, Poitiers,
funzioni normalmente assegnate, sul continente e nelle
Quimper, Reims, Roubaix, Rouen, Saintregioni d'oltremare, ai dipartimenti e ai comuni, in partienne, Saint-Nazaire, Tarbes, Tolone,
ticolare nei settori della giustizia, dell'istruzione e della
Tourcoing,
Tours, Valence e Rodez.
cittadinanza. Inoltre, la funzione della regione trasferita
a un governo locale. In futuro previsto un referendum
per determinare se il territorio rimarr entro la Repubbli- 4.4 Istituzioni
ca francese con ampia autonomia, o diverr indipendente,
con una possibile associazione. Utilizza il Franco france- 4.4.1 Forze armate
se del Pacico, adottato insieme alla Polinesia francese e
a Wallis e Futuna.
Altri territori d'oltremare francese, poco o per nulla abitati, sono gestiti da un amministratore nominato dallo Stato e costituiscono le Terre australi e antartiche francesi
(TAAF, Oceano Indiano meridionale); le isole parses
(nell'Oceano Indiano, sparse tra il Madagascar, Mayotte, e Mauritius) sono governate dall'amministrazione
della Riunione; inne Clipperton (nell'Oceano Pacico
orientale, al largo del Messico) amministrata dal governo Polinesia francese. Queste terre non possiedono
un'amministrazione locale propria.
La portaerei nucleare Charles de Gaulle (R 91).

La Francia fa parte dei cinque paesi che sono legalmente


riconosciuti come Stati dotati dell'arma nucleare per il
trattato di non proliferazione nucleare. L'Arme franaiDati rappresentanti la popolazione delle citt elencate se, insieme a quello del Regno Unito, uno dei pi attrez(2011).[42]
zati nanziariamente in Europa. In eetti assieme rapLe altre principali citt della Francia sono:
presentano oltre il 40% delle spese militari dell'Unione

4.3

Citt principali

10

5 POLITICA

europea. La Francia dedica il 2,5% del suo PIL alle spese


militari (con un bilancio di 38 miliardi di euro nel 2006),
dove i suoi omologhi in Europa (escluse Regno Unito e
Grecia) spendono mediamente l'1,5% del PIL.
Le forze militari sono divise in:
Arme de terre (esercito)

universale diretto, in base all'articolo 11 della Costituzione (e non all'articolo 89). L'articolo 11 consente di sottoporre a referendum leggi in materia di governo, organizzazione delle istituzione e trattati internazionali, mentre
l'articolo 89 consente di presentare una revisione costituzionale da parte del popolo, ma dopo l'approvazione del
Parlamento riunione in Congresso.

Nella Costituzione della Quinta Repubblica, il potere esecutivo raorzato a scapito del potere legislativo. Il Presidente ha acquisito competenze proprie come ad esem Arme de l'air (aviazione)
pio il diritto di sciogliere l'Assemble nationale (articolo
12 della Costituzione), il diritto di indire un referendum
Gendarmerie nationale (Gendarmeria nazionale).
(articolo 11 della Costituzione), il potere di nominare il
Dal 1996 le forze armate sono diventate professionali. Primo ministro (articolo 8 della Costituzione), in quanto,
Con una capacit di oltre 350 000 uomini, distribui- a dierenza del sistema presidenziale (si pensi agli Stati
to in tutto il mondo, compreso Kosovo, Costa d'Avorio, Uniti d'America), egli non anche capo dell'esecutivo.
Per quanto riguarda il governo, ne determina e ne dirige
nei territori d'oltremare, ma anche in Medio Oriente.
la politica. Stabilisce anche i 3/4 degli ordini del giorno
dell'Assemble nationale. Il presidente eletto per cinque
anni a suragio universale diretto (prima era 7 anni).
Marine nationale (marina)

Politica

Il Senato a palazzo del Luxembourg.

L'ordinamento politico della quinta Repubblica prevede


una Camera dei deputati (Assemble nationale) di 577
membri, eletti per 5 anni a suragio universale diretto, e
un Senato (Snat) composto di 331 senatori (che saranno
346 nel 2010 e rinnovati da questa data per la met ogni
tre anni), eletti per 6 anni a suragio universale indiretto. Il potere legislativo del Senato limitato; l'Assemble
nationale ha l'ultima parola in caso di disaccordo tra le
due camere.
I cittadini francesi all'estero vedono i loro interessi difesi in Parlamento da parte dell'Assemblea dei francesi
dell'estero (Assemble des Franais de l'tranger).

5.1 Relazioni internazionali

L'Assemble nationale a palazzo Borbone.

La Francia un membro delle Nazioni Unite e siede


come uno dei membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell'ONU con diritto di veto. anche membro
dell'Organizzazione mondiale del commercio (WTO), del
Segretariato della comunit del Pacico (SPC) e della
Commissione dell'Oceano Indiano (COI). un membro associato della Associazione degli Stati caraibici
(ACS) e membro di spicco della Organizzazione internazionale francofona (OIF) che raggruppa cinquantuno
paesi francofoni in tutto il mondo. La Francia ospita
la sede di importanti organizzazioni internazionali quali OCSE, UNESCO, Interpol, Alliance Base e l'Ucio
internazionale dei pesi e delle misure.

La Francia una Repubblica costituzionale, indivisibile,


laica, democratica e sociale (articolo I della Costituzione
del 1958) a regime parlamentare semi-presidenziale (con
forti poteri in mano al Presidente della Repubblica). La
riforma costituzionale del 28 marzo 2003 (Atto II del decentramento), ai sensi dello stesso articolo, ha aggiunto
che l'organizzazione della Repubblica fosse decentrata.
La politica estera francese stata in gran parte inuenzata
Prima del 1962 il presidente della Repubblica francese dall'adesione all'Unione europea, di cui membro fondaera eletto a suragio universale indiretto da un collegio tore. A partire dagli anni novanta, la Francia ha svilupelettorale ampliato, al ne di evitare il predominio del pato stretti legami con la Germania riunicata al ne di
potere legislativo sul potere esecutivo che si era prodotto creare un inuente blocco trainante dell'Unione europea.
nell'ambito della quarta Repubblica e che aveva causato Nei primi anni 90, il paese ha attirato forti critiche dalil blocco istituzionale. Nel novembre 1962, il presidente le altre nazioni per i suoi test nucleare sotterraneo nella
indisse un referendum per poter essere eletto a suragio Polinesia francese. La Francia si oppose vigorosamente

6.1

Settore primario

11

all'invasione dell'Iraq nel 2003, stringendo relazioni bila- mi commerciali che le ex-colonie hanno mantenuto con
terali con Stati Uniti e Regno Unito. La Francia mantiene l'antica madrepatria.
una forte inuenza politica ed economica verso le ex colonie africane. In particolare ha fornito aiuti economici e
sostegno militare alle missioni di pace in Costa d'Avorio 6.1 Settore primario
e Ciad.
La Francia il primo produttore agricolo dell'Unione europea[43] con il 23% della produzione agricola nel 1999,
seguita a debita distanza da Italia (15,4%) e Germania
6 Economia
(15,2%). Le colture principali sono i cereali (grano e
mais), zucchero, vino, prodotti lattiero-caseari, frutta,
verdura, l'allevamento animale e la produzione di carne.
Il settore ha subito un ammodernamento che ha aumentato la sua produttivit. La popolazione attiva in agricoltura continua a diminuire dai massimi dell'immediato dopo guerra, tuttavia si segnala un relativo ringiovanimento della forza lavoro, legata principalmente al massiccio
pensionamento: nel 2000 il 53% dei proprietari di azienda agricola avevano meno di 50 anni, contro il 42,6%
del 1988. Le attivit agricole si sviluppano sul 60% della
Francia metropolitana corrispondenti a circa 28 milioni
di ettari, ma solo la met di questa supercie posta a
coltura.
Debito pubblico francese.

Come si gi avuto modo di segnalare, l'economia francese una delle pi forti del mondo e seconda in Europa dopo quella tedesca. Pur essendo di tipo capitalista
caratterizzata da un signicativo intervento dello Stato, soprattutto a partire dalla ne della seconda guerra
mondiale. Tuttavia, dalla met degli anni ottanta, riforme successive hanno portato a un progressiva privatizzazione di diverse imprese pubbliche. Grazie all'utilizzo di
tecniche altamente sosticate, la Francia al primo posto in Europa, e tra i primi nel mondo, per la quantit e
la qualit dei suoi prodotti nel campo dell'agricoltura e
dell'allevamento. L'industria si articola in un tto tessuto
di piccole e medie imprese legate al territorio ma anche
nei grandi colossi legati principalmente ai settori automobilistico, cosmetico, farmaceutico, gastronomico e della
moda. Il settore terziario impiega la maggior parte della
forza lavoro e prospera grazie alla quantit e qualit dei
servizi oerti dallo Stato e al turismo (la Francia occupa
il quarto posto mondiale per introiti derivati dal turismo).
Le stime del PIL nominale per l'anno 2012 pongono infatti la Francia al quinto posto tra i paesi pi ricchi del
globo.
Il suo peso economico stato in grado di assicurare alla
Francia un ruolo di primo piano sulla scena internazionale. Il Paese ha beneciato innegabilmente dalla sua posizione geograca al centro d'Europa e lungo i principali
ussi commerciali che attraversano il continente, con importanti porti sul mar Mediterraneo, Canale della Manica
e oceano Atlantico.
Il mercato comune europeo istituito nel 1957 ha rappresentato un forte motore di sviluppo per le imprese francesi, che hanno beneciato, nel contempo, dei forti lega-

La Francia il secondo produttore mondiale di uva con 7 800


000 tonnellate secondo la FAO; un vitigno presso Myans, nel
Rodano-Alpi.

In termini di produzione, l'allevamento, con 11,9 miliardi


di euro in valore nel 2000, si pone al primo posto nel panorama agricolo francese, davanti ai cereali (10 miliardi
di euro e 66 milioni di tonnellate) e alle produzioni vinicole (8,9 miliardi di euro). Con 22,6 miliardi di litri di
latte prodotti nel 2000, sebbene in calo rispetto al 1990,
la Francia rappresenta un quinto del totale europeo. Se la
pesca ha oggi un peso ridicolo sia a livello europeo sia
mondiale (341 000 tonnellate nel 1999, principalmente
tonno tropicale) la otta costituita da circa 6 000 navi
e circa 20 500 marinai. Inne, il legname raccolto, pari a
36,2 milioni di metri cubi nel 1999, alimentando un settore (segherie, lavorazione del legno, produzione di carta
e cartone), che impiega circa 100 000 persone. La produzione agricola alimenta inoltre il settore delle industrie di
trasformazione alimentare, che alla ne del 1999 assom-

12

6 ECONOMIA

mava a circa 3 000 aziende che davano lavoro a 370 000 La scelta strategica di puntare sulle centrali nucleari di
dipendenti, dove l'industria legata alla lavorazione della potenza ha costantemente ridotto la bolletta energetica
carne impiegava da sola 122 000 persone.
della Francia. Inoltre, il tasso di indipendenza energetica del paese in netta crescita: il 26% nel 1973, circa il
50% dalla ne degli anni 80. L'energia nucleare ha anche permesso al paese di ridurre le emissioni che con6.2 Settore secondario
tribuiscono all'eetto serra. La Francia ha cos uno dei
Il settore secondario rappresenta il 20,6% del PIL pi bassi tassi di emissioni di CO2 fra i paesi dell'OCSE.
francese nel 2006 e occupava il 24,4% della forza Le sue emissioni di anidride carbonica causate dalla produzione energetica sono pari a 1,68 tonnellate pro capite
lavoro.[44]
nel 2002, contro le 2,30 tonnellate della media dei paeLa Francia una delle pi grandi potenze industriali del si dell'Unione europea a 15 (di cui 2,80 tonnellate per la
mondo. Nelle loro attivit, diversi gruppi francesi occu- Germania e 2,44 tonnellate per il Regno Unito) e le 5,36
pano un posto di primo piano rispetto ai loro concorrenti t. per gli Stati Uniti d'America.[46] La Francia, in tal mostranieri, come nel caso L'Oral, Michelin e Alcatel.
do, ha emissioni di gas serra pro capite del 21% al di sotto
I rami che occupano il pi grande numero di lavorato- della media europea, e dal 30% al 40% inferiori a quelli
ri dipendenti sono le industrie della meccanica, elettri- dei suoi principali paesi connanti.
ca ed elettronica (25% nel 1998), dei prodotti in metallo
(11,7%) e il settore legno, carta e stampa (10,2%). Inoltre
il settore automobilistico riveste una notevole importan- 6.4 Settore terziario
za, con una produzione annuale di circa 5 milioni di veicoli, forte di circa 300 000 dipendenti, con grandi gruppi
quali Peugeot-Citroen e Renault).
Con l'88% delle imprese con meno di 200 dipendenti nel
1998, l'industria francese appare scarsamente concentrata. A anco dei gruppi di grandi dimensioni coesistono
e prosperano molte piccole e medie imprese (PMI) che
spesso lavorano in subappalto.

6.3

La produzione di energia

L'industria nucleare francese ora un settore leader


dell'economia e uno dei pilastri della sua politica energetica. La Francia il secondo maggior produttore di
energia nucleare del mondo dietro solo agli USA. Con 59
reattori nucleari, tutte gestite dall'EDF, la Francia possiede il secondo parco al mondo (preceduta sempre dagli
USA), mentre la quota di energia nucleare sulla produzione totale di energia elettrica corrisponde a quasi il 79%,
ponendo la Francia come leader a livello mondiale.

Il quartiere degli aari de La Dfense a Parigi.

Il settore terziario ha un posto di rilievo nell'economia


francese a immagine degli sviluppi compiuti negli altri
principali paesi industrializzati. Il settore terziario impiega il 71,5% della popolazione attiva, pi di 18 milioni di francesi.[44] Questo il settore che contribuisce
maggiormente alla crescita economica.[43]
Il settore commerciale stato caratterizzato negli ultimi
anni da perturbazioni da cui ha tratto vantaggio la grande distribuzione, spesso attraverso fusioni e acquisizioni
di grandi dimensioni. Alcuni nomi dei principali gruppi
hanno risonanza in tutto il mondo (Carrefour, Auchan,
Group Casino, E.Leclerc, Intermarch solo per citarne
alcuni).[47]

6.5 Commercio con l'estero

La centrale nucleare di Cattenom nel dipartimento di Mosella.

Per 30 anni l'industria francese si considerevolmente


internazionalizzata. Lo sviluppo delle esportazione per
varia notevolmente da un settore all'altro:

6.7

Situazione dell'amministrazione pubblica

13
7,13 milioni di persone (12,1% della popolazione) vivono al di sotto della soglia di povert del 60%. La povert
assoluta in costante declino in Francia, ma la povert
relativa diminuisce in maniera inferiore (la povert relativa denita in relazione alla media del tenore di vita, e
dicilmente pu scomparire).

Mappa delle esportazioni della Francia

Il 15% delle famiglie pi ricche possiedono il 55,8% del


totale del patrimonio nazionale (e nella maggior parte dei
casi sono delle persone anziane).[48]

1. i settori in declino sono quelli del legno e della carta, 6.7 Situazione dell'amministrazione pubtessile, apparecchiature elettriche, elettrodomestici,
blica
abbigliamento e cuoio;
Il decit pubblico, come il decit di bilancio, sono molto
2. i settori in aumento sono quelli della cantieristica naelevati: per il 2007 lo stato delle spese nette ammontava
vale, aereo e ferroviario, farmaceutico, dei profumi,
a 271 miliardi di euro, mentre il totale delle entrate nette
l'industria automobilistica, il settore agroalimentare
ammontano a 228 miliardi di euro. Secondo il ministero
e dei componenti elettronici.
delle Finanze francese, il disavanzo era pari a circa 42
miliardi di euro.[49]
Molto importante per la bilancia commerciale il settore
agroalimentare, che ha prodotto 9,4 miliardi di euro di Il debito pubblico del governo (Stato, enti locali, Sicueccedenza nel 2000. In questo settore gurano produzio- rezza sociale, ODAC) era pari a 1 150 miliardi di euro
ni quali quello delle bevande alcoliche (champagne, vino, alla ne del 2006, che costituisce il 64,2% in rapporto al
cognac), seguita dalle produzioni cerealicole (grano) e PIL (i criteri del Patto di stabilit e di crescita del trattato
il disavanzo al 3,0% del PIL e
dell'allevamento animale e delle carni. In termini di sal- sull'Unione europea limita[50]
il
debito
al
60%
del
PIL).
do esportazioni-importazioni, l'agroalimentare seguito
dall'industria automobilistica (9,3 miliardi di euro).
I principali partner commerciali della Francia sono ov- 6.8
viamente i paesi dell'Unione europea, con i quali presentava un surplus commerciale, concentrando il 62%
delle esportazioni e il 60% delle importazioni nel 2000.
A distanza i paesi europei sono seguiti dall'America e
dall'Asia. La Germania il partner tradizionale e principale in territorio europeo; seguono Regno Unito, Italia
e Spagna.

Caratteristiche del sistema economico

Per quanto riguarda le importazioni francesi ruolo principale veste il settore dell'energia. I principali fornitori di
petrolio sono Norvegia, Arabia Saudita, Russia e la vicina Gran Bretagna. Altre merci d'importazione sono gli
elettrodomestici e i prodotti dell'abbigliamento-cuoio.
A partire dal 2004, la Francia ha conosciuto un disavanzo
della sua bilancia commerciale sempre pi importante.
Sede della Peugeot-Citroen a Poissy.

6.6

Altri aspetti socio-economici

Il tasso di disoccupazione, al 7,5% nel marzo 2008, fra i


pi elevati d'Europa, e da circa 30 anni questo problema
ucialmente una priorit del governo, indipendentemente dal partito al potere. La disoccupazione colpisce in particolare le donne, le persone oltre i 50 anni e la giovent
(anche se le stime sono leggermente alterate dal fatto che
solamente una minoranza cerca un lavoro prima dei 22
anni).

L'organizzazione economica tipico capitalista con un


forte intervento statale (neo-colbertismo) dalla ne della seconda guerra mondiale, tanto che si parla spesso di
capitalismo francese.

Per quanto riguarda il sistema di produzione, la Francia


il quarto esportatore del mondo (come somma di tutti i
prodotti), nonostante l'intrinseca debolezza, dal momento che non controlla il sistema di produzione, dominata a
monte da parte di coloro che producono macchine utenNel 2008 3,68 milioni di persone (6,4% della popolazio- sili. L'economia francese prevalentemente un'economia
ne) vivevano al di sotto della soglia di povert del 50%, e dei servizi, per i quali il secondo pi grande esportatore

14

6 ECONOMIA

del mondo ( al primo posto nel mondo come destina- la prima citt turistica in termini di arrivi (da 75 anni)
zione turistica con pi di 60 milioni di visitatori stranieri e, inne, la Torre Eiel che il monumento pi visitato
l'anno).
del mondo. La Francia al 4 posto per siti riconosciuti
Il settore terziario impiega il 72% della forza lavoro. Ma dall'Unesco (patrimonio artistico dell'umanit) precedusoprattutto nel sistema della distribuzione che la Francia ta da Spagna, Cina e Italia (che ne presenta 11 in pi). I
si distingue: la grande distribuzione in Francia ha un peso siti sono 39 per la Francia(insieme alla Germania anche
essa a 39 siti),44 per la Spagna,47 per la Cina e 50 per
molto forte per l'economia.
l'Italia. In Francia, nella citt di Lione, si trova la seconda
il secondo pi grande esportatore mondiale di prodotti pi grande supercie riconosciuta dall'Unesco (500 ettaalimentari, dietro gli Stati Uniti, anche se il settore prima- ri), superata dalle Dolomiti nel 2009 con ben 142.000 etrio (agricoltura, pesca) rappresenta solo il 4% della forza tari. Il paese si presenta come leader indiscusso in questo
lavoro.
settore e presenta una grande variet di monumenti e siti
La Francia possiede un importante apparato industriale. di notevole interesse. Tuttavia le entrate del turismo interFra i settori di punta vi sono la produzione di treni com- nazionale sono pi elevate negli Stati Uniti (81,7 miliardi
merciali per l'alta velocit e una potente industria auto- di dollari) rispetto alla Francia (42,3 miliardi di dollari).
mobilistica (Peugeot-Citron, Renault, Michelin). Possie- Da un lato soggiorni in Francia sono generalmente di brede il primo gruppo globale per la costruzione di centrali ve durata e, in secondo luogo il tipo di turismo dienucleari, collabora nel settore aeronautico e aerospazia- rente rispetto agli Stati Uniti (un turismo familiare invele con gruppi quali Airbus, Eurocopter, Ariane, Safran, ce che un turismo d'aari). Nel 2000 stato segnato il
ha importanti aziende farmaceutiche (Sano Aventis, record assoluto con 75,5 milioni di arrivi.[47] La bilancia
Istituto Pasteur). Presenta eccellenze nel settore gastro- turistica francese in positivo: nel 2000 si sono generate
nomico e nel settore di lusso. Il settore secondario occupa entrate per 32,78 miliardi di euro, mentre i turisti francesi
il 24% della forza lavoro.
nei viaggi all'estero hanno contribuito a una spesa di soli
17,53 miliardi di euro. La grande variet di paesaggi, la
lunghezza di costa (5500 Kilometri), il numero e la diver6.9 Turismo
sit dei monumenti presenti, oltre al prestigio della cultura francese (cucina, stile di vita, ecc.) e il ricco patrimonio (letteratura, pittura) spiega senza dubbio l'attrattivit
del paese, anche se si prevede che lo sviluppo del turismo
in Cina potrebbe strappare nei prossimi anni il trono alla
Francia come paese pi visitato del mondo.[51]
Secondo i dati del 2003 i siti turistici pi visitati sono stati:[52] Torre Eiel (6,2 milioni), Museo del Louvre (5,7 milioni), reggia di Versailles (2,8 milioni),
Museo d'Orsay (2,1 milioni), Arco di Trionfo (1,2 million), Centre Pompidou (1,2 milioni), Mont Saint-Michel
(1 milione), Castello di Chambord (711 000), SainteChapelle (683 000), Castello di Haut-Knigsbourg (549
000), Puy de Dme (500 000), Muse Picasso (441 000),
Carcassonne (362 000).

6.10 Trasporti
La rete ferroviaria della Francia, che si estende per 31 840
km la pi ampia dell'Europa occidentale. gestita dalla
SNCF, e i treni ad alta velocit comprendono il Thalys,
l'Eurostar e il TGV, che viaggia sino a 320 km/h sulle
linee ad alta velocit o lignes grande vitesse - LGV.
L'Eurostar unisce la Francia al Regno Unito attraverso il
tunnel sotto la Manica, e il Thalys con il Belgio. Esistono
collegamenti ferroviari con tutti gli altri paesi limitro,
con l'eccezione di Andorra.
Approssimativamente ci sono 893 300 km di rete stradale in Francia. La regione di Parigi avvolta dalla pi
La Francia il paese pi visitato nel mondo (per numero tta rete di strade e autostrade che la collegano con tutdi visitatori stranieri, da 37 anni), e soprattutto Parigi, che te le altre parti del paese. Le strade francesi supportano
La Torre Eiel a Parigi, il monumento pi visitato.

7.1

Letteratura

15
turale importantissimo (la Sorbona), accogliendo artisti
provenienti da ogni settore, e oggi ospita il maggior numero di siti culturali nel mondo (musei, edici e altro) .
Alcuni di questi siti sono dedicati alle tematiche pi diverse (il museo del Louvre) e questa ricca cultura ha fatto
della Francia, e di Parigi, le prime localit turistiche del
mondo.
Patria di molti loso (il XVII secolo o Grand Siecle, e il
XVIII secolo, o Et dei Lumi, sono stati i secoli d'oro per
la Francia), la cultura francese ha lasciato al mondo la
lingua della diplomazia, alcune delle concezioni universali dell'uomo, oltre a numerose scoperte e realizzazioni
tecniche e mediche.
Dopo aver inventato il cinema a Lione, la Francia ha
sviluppato una delle poche industrie cinematograche in
Europa a resistere alla macchina hollywoodiana.[55]

La rete TGV e Eurostar.

7.1 Letteratura

un certo traco internazionale, con collegamenti verso


le citt dei paesi vicini come Andorra, Belgio, Germania,
Italia, Lussemburgo, Monaco, Spagna e Svizzera. Non vi
in uso nessuna tassa annuale di circolazione, tuttavia,
l'utilizzo delle autostrade regolamentato attraverso il pagamento di un pedaggio. Il mercato dell'auto dominato
dai marchi nazionali, come la Renault (27% delle autovetture vendute in Francia nel 2003), Peugeot (20,1%) e
Citron (13,5%).[53] Oltre il 70% delle nuove autovetture vendute nel 2004 montava motori diesel, di gran lunga
pi contenuti i motori a benzina o a GPL.[54] La Francia
possiede il pi alto ponte stradale del mondo: il viadotto
di Millau, e ha costruito molti ponti importanti fra i quali
il Ponte di Normandia.
Nel paese sono presenti 478 tra aeroporti e aerodromi.
L'aeroporto internazionale Charles de Gaulle situato nelle vicinanze di Parigi il pi grande e tracato aeroporto
di Francia e il secondo d'Europa dopo Londra Heathrow,
e movimenta la stragrande maggioranza del traco commerciale del paese e collega Parigi praticamente con tutte
le principali citt del mondo. L'Air France la compagnia aerea di bandiera, anche se diverse compagnie aeree
private orono voli nazionali e internazionali. Ci sono
dieci grandi porti in Francia, il pi grande dei quali a
Marsiglia. Si contano 14 932 km di corsi d'acqua e ca- Molire, drammaturgo e attore teatrale della Comdie-Franaise.
nali navigabili, compreso il Canal du Midi, che collega il
mar Mediterraneo con l'oceano Atlantico tramite il ume I primi rudimenti di cultura francese risalgono al Medioevo, quando l'area dell'odierna Francia non possedeva
Garonna.
ancora un'unica e uniforme lingua e di conseguenza gli
scrittori si cimentarono con le diverse lingue e dialetti.
Gli autori di molti testi medievali francesi non sono noti,
7 Cultura
come nel caso di Tristano e Isotta e Lancillotto e il Santo
Graal. Gran parte della letteratura e della poesia medievaLa cultura francese ricca, varia e antica, e riette le le francese venne ispirata da leggende del ciclo carolingio,
sue culture regionali e l'inuenza delle ondate migrato- come la Chanson de Roland. Il Roman de Renart, scritrie avvenute nel corso delle varie epoche. La sua capitale, to nel 1175 da Perrout de Saint-Cloude un altro esemParigi - la Ville lumire - stata a lungo un crocevia cul- pio dell'epoca. Alcuni nomi di autori di questo periodo

16

SPORT

sono Chrtien de Troyes, Guglielmo IX d'Aquitania, che Stendhal. La poesia cosiddetta decadente e simbolista
scrisse in occitano, e il poeta Franois Villon.
fu un movimento importante nella letteratura francese
Importanti scrittori del XVI secolo furono Franois Ra- che avrebbe inuenzato la letteratura moderna occidenbelais che inuenz il moderno vocabolario francese, i tale, con poeti come Charles Baudelaire, Paul Verlaine,
poeti Pierre de Ronsard e Joachim du Bellay e l'umanista Arthur Rimbaud e Stphane Mallarm.
Michel de Montaigne.

Importanti scrittori del XX secolo Marcel Proust, LouisFerdinand Cline, Andr Breton, il padre del surrealismo,
Louis Aragon, Albert Camus, e Jean-Paul Sartre. Antoine
de Saint-Exupry scrisse Il piccolo principe, che rimase
popolare per decenni tanto per la letteratura per ragazzi,
quanto fra gli adulti di tutto il mondo. Nel campo della
losoa, il Novecento vide svilupparsi i pensieri di Henri
Bergson, Maurice Merleau-Ponty, Claude Lvi-Strauss,
Michel Foucault, Gilles Deleuze e Jacques Derrida.

7.2 Emblemi della Francia

8 Sport

Victor Hugo, scrittore del XIX secolo.

Nel corso del XVII secolo un patrimonio importante venne lasciato da Pierre Corneille, Jean Racine, Molire,
e i loso Blaise Pascal e Ren Descartes, che inuenz la morale e la losoa e gli autori dei decenni successivi. Jean de La Fontaine fu un importante poeta di
questo secolo, come i poeti classicisti Franois de Malherbe et Nicolas Boileau. Charles Perrault fu un prolico scrittore di racconti per bambini (Il gatto con gli
stivali, Cenerentola, La bella addormentata nel bosco e
Barbabl).
La letteratura francese e la poesia orirono nel XVIIIXIX secolo. Il XVIII secolo vide le opere di scrittori,
loso e moralisti come Voltaire, Montesquieu, Denis
Diderot e Jean-Jacques Rousseau. Il teatro si espresse
attraverso le opere di Marivaux e Beaumarchais.

Tour de France.

Gli sport pi popolari sono il ciclismo, il calcio, il rugby, il


tennis e, in alcune regioni, la pallacanestro e la pallamano.
La Francia ha ospitato eventi di rilievo internazionale, come la Coppa del Mondo di calcio nel 1938 e nel 1998, e
la Coppa del Mondo di Rugby nel 2007. Lo stadio pi
grande della Francia lo Stade de France di Parigi, sede
della nale della Coppa del Mondo di Calcio del 1998, e
della Coppa del Mondo di Rugby dell'ottobre 2007. Inoltre, la Francia ospita l'annuale Tour de France, la pi famosa corsa di ciclismo su strada di tutto il mondo. Altri eventi sportivi di rilievo sono la 24 Ore di Le Mans,
corsa automobilistica di resistenza che si tiene nel dipartimento della Sarthe e la corsa velica del Vende Globe, che parte ogni quattro anni dal porto atlantico di Les
Sables-d'Olonne. Si svolgono anche diversi grandi tornei
di tennis, fra cui il Paris Masters e l'Open di Francia, detto
Roland Garros, uno dei quattro tornei del Grande Slam.

Nel XIX secolo la letteratura francese fu attraversata da


varie correnti letterarie come il romanticismo, realismo,
il naturalismo e il simbolismo che testimoniano della sua
vitalit. Videro la luce molti romanzi francesi di fama
mondiale con Victor Hugo (I Miserabili), Alexandre Dumas (I tre moschettieri e Il Conte di Montecristo), Gustave
Flaubert (Madame Bovary) e Jules Verne (Ventimila le- La Francia ha una stretta associazione con le Olimpiadi,
ghe sotto i mari) tra i pi noti, ma anche Honor de Bal- in quanto patria del barone Pierre de Coubertin, che sugzac, mile Zola, Guy de Maupassant, Thophile Gautier e ger la rinascita dei Giochi alla ne del XIX secolo. Parigi

17
ospit la seconda Olimpiade nel 1900. Parigi fu anche la
prima sede del Comitato Olimpico Internazionale, prima
che questa fosse trasferita a Losanna. Dopo l'edizione del
1900, la Francia ospit le Olimpiadi in altre quattro occasioni: le olimpiadi estive del 1924 (sempre a Parigi) e
tre Giochi Olimpici invernali (1924 a Chamonix, 1968 a
Grenoble e Albertville nel 1992).

[5] Tasso di fertilit nel 2010. URL consultato il 12 febbraio


2013.
[6] Oltre a .fr, molti altri domini di primo livello Internet
sono utilizzati nei dipartimenti e territori della Francia
d'oltremare: .re, .mq, .gp, .tf, .nc, .pf, .wf, .pm, .gf e
.yt. Inoltre, la Francia utilizza .eu, condiviso con gli altri
membri dell'Unione europea.

Sia la Nazionale di calcio che la Nazionale di rugby sono [7] Cifra per tutta la Repubblica francese dal Bilancio desoprannominate Les Bleus in riferimento al colore delmograco 2009, di cui 62 793 432 abitanti nella Francia
la divisa. La squadra di calcio ha vinto l'edizione della
metropolitana
Coppa del Mondo del 1998, e ha vinto due Campionati
europei nel 1984 e nel 2000. La principale competizione [8] Etat et nation dans l'histoire de l'Europe (Broch) di Hagen
Schulze, Seuil, 1998, 400 p.
calcistica nazionale la Ligue 1. Il rugby molto popolare
soprattutto nel sud-ovest della Francia. La squadra nazio- [9] Rapporto dell'aprile 1999 del professore Bernard Cernale di rugby ha gareggiato in tutte le Coppe del Mondo di
quiglini, preparato in via di una ratica della Charte
questo sport, e prende parte annualmente al campionato
europenne des langues rgionales ou minoritaires.
delle Sei Nazioni. La nazionale ha vinto sedici Campionati del Sei Nazioni, di cui otto grandi slam, e ha raggiunto [10] Sondaggio CSA realizzato su un campione rappresentativo
di persone
le seminali e la nale della Coppa del Mondo di rugby
e basket.
[11] Studio completo sulla credenza religiosa
Non per ultima la nazionale di pallamano francese detiene
[12] The 15 countries with the highest military expenditu5 coppe del mondo, un vinta recentemente, il 01/02/2014
re in 2013 (table) (PDF), Stockholm International Peace
in Qatar.
Research Institute. URL consultato il 14 aprile 2014.
[13] Prepositioned forces Sovereign forces

Tradizioni

9.1

Gastronomia

[14] Table of French Nuclear Forces (Natural Resources


Defense Council, 2002)
[15] (FR) Chires cls du tourisme (PDF), tourisme.gouv.fr,
2008. URL consultato il 25 giugno 2012.

Un piatto tipico della Francia la zuppa di cipolle, gli ingredienti sono: cipolle, fette di pane integrale e spezie , [16] La France veut accrotre son domaine maritime , Le
Figaro, pubblicato il 21 agosto 2006.
e oltre a questo esistono molte pietanze che caratterizzano le varie zone della Francia . tra queste , troviamo le [17] Tra le altre menzioni, Lopold Senghor, Le Franais,
lumache ( escargot ) che si possono trovare cucinate in
langue de culture, Esprit, 1962: Nos valeurs font battre,
dierenti modi , famosi sono i dolci , e le creme sia dolci
maintenant les livres que vous lisez, la langue que vous
che salate . tra queste ultime troviamo il sou .
parlez: le franais, Soleil qui brille hors de l'Hexagone.
[18] La nuova procedura esplicata sul sito dell'INSEE: .

9.2

Festivit

10

Classiche internazionali

Indice di sviluppo umano, 2011: 20 su 177 nazioni


(nel 2012)

11

Note

[19] (FR) INSEE 2006 : La Francia, oggi uno dei paesi pi


fecondi d'Europa
[20] Il CIA World Factbook la stima a 80,97 anni, ponendo la
Francia all'ottavo posto a livello mondiale (source).
[21] Etre n en France dun parent immigr, Insee Premire, N 1287, mars 2010, Catherine Borel et Bertrand
Lhommeau, Insee
[22] Enqutes annuelles de recensement 2004 et 2005 - Prs
de 5 millions dimmigrs la mi-2004

[1] Insee - Populations lgales 2008 - 75056-Paris

[23] (FR) Gli stranieri in Francia, dal 1851, Quid, www.quid.fr

[2] (EN) Population growth rate su CIA World Factbook.


URL consultato l'11 marzo 2015.

[24] Stima. (FR) L'implantation des Chinois de France...,


chine-informations.com

[3] Il Franco CFP utilizzato in Polinesia francese, Nuova


Caledonia, Wallis e Futuna.

[25] (FR) L'appel d'Erdogan aux Turcs de France, Le Figaro,


15 ottobre 2007

[4] Dati dal Fondo Monetario Internazionale, ottobre 2013

[26] Aafv.org

18

14

[27] (FR) La situation des roms en France atteint un point


critique, EurActiv.com, 7 dicembre 2005
[28] I rom e l'Europa, dal rigore tedesco alla Francia modello bastone e carota di Claudia Fusani, La Repubblica, 3
giugno 2007

COLLEGAMENTI ESTERNI

[53] L'automobile magazine, hors-srie 2003/2004 page 294


[54] Automobili in Francia.
[55] Il cinema francese detronizza Hollywood, Le Figaro,
pubblicato il 22 maggio 2007 (consultato il 30 luglio
2007).

[29] Caccia ai rom": in Francia continuano le espulsioni.


Critica l'Ue, Aaritaliani.it, 19 agosto 2010
[30] Una stima della popolazione d'origine straniera in Francia
nel 1999, M. Tribalat, in Population 2004 n 1, INED,
(rsum)
[31] (FR) Jean-Paul Gourvitch, La France africaine, Pr aux
Clercs (24 mars 2000)

12 Voci correlate
Corona dell'imperatrice Eugenia di Francia
Corona di Carlo Magno
Corona di Luigi XV di Francia

[32] Sito uciale


[33] Catholic World News, France is no longer Catholic, survey
shows, 2003. URL consultato l'11 gennaio 2007.

Corona di Napoleone Bonaparte


Croce Rossa francese

[34] Frana nu mai e o ar catolic, Cotidianul 2007-01-11

Emblemi della Francia

[35] sondage030416.pdf

Legge Toubon

[36] (FR) Comme un Juif en France, upjf.org, 8 novembre 2007

Linea di successione al trono di Francia

[37] (FR) 5 6M de musulmans en France, Le Figaro, 28


giugno 2010
[38] Jean-Paul Gourvitch, Les migrations en Europe p.362,
Acropole, 2007, ISBN 978-2-7357-0267-1
[39] Jonathan Laurence, Justin Vasse, Intgrer l'Islam p.35,
Odile Jacob, 2007, ISBN 978-2-7381-1900-1
[40] L'Annuaire musulman, dition 2008, Orientica

Lista dei ponti medievali in Francia


Storia della Francia

13 Altri progetti

Wikiquote contiene citazioni sulla Francia

Wikizionario contiene il lemma di dizionario


Francia

Wikinotizie contiene notizie di attualit su


Francia

[44] France sur CIA factbook. URL consultato il 14 ottobre


2007.

Commons contiene immagini o altri le sulla


Francia

[45] La produzione di elettricit a partire dalle fonti rinnovabili, 8 inventario - edizione 2006, sul sito EDF.

Wikivoyage contiene informazioni turistiche su


Francia

[41] Mattoni per la religione: linvasione delle moschee,


panorama.it, 24 novembre 2009
[42] Banca dati dell'INSEE: .
[43] I grandi settori economici Ministero degli Aari esteri.
URL consultato il 4 novembre 2007.

[46] Lenergia Nucleare, documento di analisi per il Ministero


dell'ecologia, e del Ministero dell'economia, delle nanze
e del lavoro, 2006.
[47] Leconomia francese, Europa-planet.com.
[48] Patrimonio: chi possiede
dell'illegalit, 7 giugno 2007.

cosa?,

Osservatorio

[49] Ministero dell'Economia, delle Finanze e del Lavoro


(MINEFE), Budget dello Stoato 2007
[50] Le Monde.fr : Archivi
[51] La Cina diverr la prima destinazione turistica mondiale
nel 2014
[52] Muses et Monuments historiques.

14 Collegamenti esterni
Francia in Open Directory Project, Netscape
Communications. (Segnala su DMoz un collegamento
pertinente all'argomento Francia)

Sito uciale della Francia


Assemble nationale - L'assemblea nazionale francese
(DE, EN, ES, FR) Sito uciale dell'ucio del
Presidente francese - Il Palazzo dell'Eliseo

19
(DE, EN, ES, FR) Sito uciale dell'ucio del Primo
Ministro francese
(DE, EN, ES, FR) Snat - Il senato francese
(DE, EN, ES, FR) Sito uciale del servizio pubblico
francese - Contiene molti link a diverse istituzioni e
amministrazioni
Scheda della Francia dal sito Viaggiare Sicuri - Sito
curato dal Ministero degli Esteri e dall'ACI
Visita la Francia - Scheda curata dall'Ente Nazionale
Francese per il Turismo

20

15 FONTI PER TESTO E IMMAGINI; AUTORI; LICENZE

15
15.1

Fonti per testo e immagini; autori; licenze


Testo

Francia Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Francia?oldid=71580518 Contributori: Alo, Iron Bishop, Frieda, Renato Caniatti, Twice25,
Snowdog, Guaka, Svante, Hashar, Robbot, Davide, Gianfranco, Piotr Karwasz, Romanm, Carlo.Ierna, Archenzo, Gac, Leonard Vertighel,
Webkid, .mau., Ary29, Hellis, Enzino, Madaki, Marcok, M7, Retaggio, Hamed, Hill, Auro, Paginazero, Kanchelskis, Acis, Malex, Alobot,
Civv, Gacbot, Marcel Bergeret, Simone, TierrayLibertad, Panairjdde, Cestlogique, SpeDIt, MM, Dani 7C3, Cruccone, Grifone87, Blackcat, Gdmercury, Ilario, GiorgioPro, Rdocb, C1PB8, Luisa, Joana, Dunedisk, Luki-Bot, 5Y, Pil56, Moroboshi, Pdn, YurikBot, Fredericks,
Fiaschi, Nick1915, Mac9, Korg, Wallabystefano, Simoz, Yana, Senza nome.txt, Semolo75, Cloj, Pietrodn, Wappi76, Frameme, Vipera, AdBo, *Raphael*, Zwobot, Kubura, Marko86, Moongateclimber, Fluctuat, FlaBot, SunBot, Albertomaria, CivviBot, CruccoBot, Duroy, Uno,
Senpai, HenryS, Rutja76, Jalo, Dedda71, Ylebru, Corsetto, Eskimbot, Jaakko, Valepert, Tixgo, Ft1, Jacopo, Thierry Caro, Red devil 666,
KS, Franco56, Basilero, .snoopy., Mikebond, WikiZen, Elwood, Tursiops, WinstonSmith, Kiado, Alexander VIII, Chlewbot, Rago, Yoruno,
Ggg, Tanet, Leoman3000, Zombieontheroad, Rojelio, Silvio.dellacqua, Sir marek, Pifoyde, Gaetanogambilonghi, Eumolpo, Un1c0s bot,
Django, Bultro, Delio-le-Monegasque, Freddyballo, Amarvudol, Lucas, Jethro85, Rollopack, Sannita, Moloch981, Paulatz bot, Haiku81,
Dany80it, Superchilum, Klaudio, SashatoBot, Torsolo, Otrebor81, Alesime, Trixt, Squattaturi, Frasca, Llorenzi, Larry Yuma, Roberto82,
Safran, Ginosal, Mikialba, Gs71, Archeologo, Davide21, Ignisdelavega, Marcuscalabresus, Furyo Mori, Ale9251@hotmail.ocm, Cleverone, AttoRenato, Roby69m, Cauleld, Xangar, Pipep, Johnlong, Alessandro57, Neq00, Thijs!bot, Osk, Furriadroxiu, Varre93, %Pier%,
Steno73, L'alchimista, F l a n k e r, Marc.soave, Drugonot, Gacio, Escarbot, Delfort, BimBot, Gce, RoboServien, Kattivik, Riccardobot, Marcopil64, Quatar, Giovannigobbin, .anaconda, Sesquipedale, Lulo, Mr buick, Sirabder87, Ilbibliotecario, .anacondabot, Olando,
Nicoli, Brownout, JAnDbot, Spyro, Vituzzu, Bramfab, MalafayaBot, Frazzone, Risik!, Purodha, CavalloRazzo, Rael, Andreabrugiony,
Luigi Salvatore Vadacchino, CommonsDelinker, LaPizia, Barbaking, Triph, MelancholieBot, RevertBot, Mizardellorsa, Swirlan, Cribegh,
Baronnet, Guybrush Threepwood, Castagna, Snow Blizzard, Rei-bot, MaiDireLollo, Mataone, K.Weise, Paolo Cappelletti, Narayan89,
RiccardoP1983, Actarux, Supernino, Bot-Schafter, Nevermindfc, Daniele Chignoli, Andre86, Justinianus da Perugia, Lochness, Diesis, Luca Z.za, Cotton, DodekBot, Alkalin, Centrifuga, Mentnafunangann, TXiKiBoT, RanZag, Sophia91, Sailor-Sun, VolkovBot, LukeWiller,
Ripepette, BetaBot, Abbot, Marcol-it, Gliu, Dreamaker, Idioma-bot, Olandobot, Rl89, Synthebot, Andy87, Crisarco, AlnoktaBOT, Calabash, Ale Mister, Etienne (Li), SanniBot, Ita01, YonaBot, Loroli, BotMultichill, FiloSottile, Pilotti, SieBot, Harlock81, Nikbot, Melos,
Phantomas, Gorgonauta, Byrialbot, Pracchia-78, F Ceragioli, Francisco83pv, Wiki4ever, Roberto Mura, Soprano71, SuperBot, Tia solzago, DarkAp, Nottambulo, ElpJo84, Airon90, Amiens984, PipepBot, IlCapo, Ask21, Buggia, Giuse93, Simo1987, Ramatteo, DragonBot,
Grigio60, Babbo Pasquale, Dr Zimbu, Blues 1911, Ginosbot, Ripebot, Estirabot, ElMeBot, Gab92, Valerio79, Bottuzzu, No2, Viscontino,
Darkicebot, Ticket 2010081310004741, JRC, Kibira, Turgon, GC8124, Gladiatus, Tombot, Fausto Baiocco, Grievous, Dylan-86, Mangiacapre, ForzaBari, FixBot, RobotQuistnix, SilvonenBot, Zavijavah, DumZiBoT, Simo ubuntu, Amiens84, Allions, Chitarrista, Bbruno,
Discanto, Nalegato, CarsracBot, Lepracano, Utente 7, NjardarBot, IncolaBot, LaaknorBot, Leszek Jaczuk, Gabriele Deuloeu, HerculeBot, Enterogermina, Demart81, Guidomac, Massic80, Qweasdzxc, Luckas-bot, Aedo89, NuclearBot, Nallimbot, FrescoBot, MapiVanPelt,
DanieleDF1995, Mcbalat, Galoubet, Jotterbot, Adert, Giuseppe luci, Grazianoleni, Dome, AttoBot, Robertito1965, Findingmladic, To011,
ArthurBot, DSisyphBot, Alcarry, Romagnolo 2, DaniDF1995, T,C&S, XTORRENTx, SassoBot, Xqbot, Cemg, Euphydryas, Gardini, LucienBOT, Melkor II, RibotBOT, Super faschion, Anassagora, Viplux, MD 91, Centurion.e75, Patasik, K'n-yan, MauritsBot, Teoamez,
Galloramenu, Garretgian, Lore87, MaxDel, Mediamenta, Frigotoni, IndyJr, Demy91, TobeBot, Lollo93mp, The Polish, Dega180, Tikary,
Nakata79, Diko, KamikazeBot, Noieraieri, Diablos86, Pullus In Fabula, Fry1989, TjBot, Keltorrics, Ripchip Bot, Doc.mari, Congolandia.g, WikiGnomo, Lucus, Michi81, GrouchoBot, Nubifer, Tenebroso, EmausBot, ZroBot, HRoestBot, GnuBotmarcoo, Flavio Filoni,
JackieBot, Aleksander Sestak, Taueres, Alberto Venuto, Shivanarayana, Pasqualesax.12, Superninobot, ChuispastonBot, WikitanvirBot,
Lambda-Tau, TauerBot, Fabienik, Movses-bot, Gpmat, Luca88w, Francidotto, MerlIwBot, Adamanttt, Andrea45, Bliznak1998, Misburg,
Agantacroxi, France.t95, Edoardo Cavaleri, Robinou054, Kirk39, Vagobot, AvocatoBot, Atarubot, NaplesMetro, Louisbeta, Laurentum,
JhsBot, Gondola, Fra12321, Beard, Scilloto, Unfrigginbelievable, Ale santos, Simbionte.11., PandeF, Pil56-bot, AlessioMela, Ddraft, Ellittico, Botcrux, Ptolemaios, Ale002012, Erlisitz, Zorro1024, AlessioBot, WalkBack, Edoardo Baviera, Ale Sasso, Charliezagor, ValterVBot,
Karramato 14, Davide Prisco, ErnestoAma, Napy65, ALBA-CENTAURI, Sonoiooooooo, Hypergio, FRacco, Euparkeria, Paperoga17,
Alex0897, Aurel-96, Mirella Cece, Carla Scalisi, R5b, Dobbi, NICOLA1999, Angenios, Jasmine nile, R5b43, Spirit of France, Sambucher,
Alxicat, Florian B35 e Anonimo: 785

15.2

Immagini

File:0509_Myans_vignoble.JPG Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/a5/0509_Myans_vignoble.JPG Licenza:


CC-BY-SA-3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: Photography by Semnoz in September 2005
File:2006French_exports.PNG Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f1/2006French_exports.PNG Licenza: CC
BY-SA 3.0 Contributori: Transferred from en.wikipedia; transferred to Commons by User:Stefan4 using CommonsHelper. Artista originale:
Original uploader was Anwar saadat at en.wikipedia
File:Armoiries_rpublique_franaise.svg
Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b7/Armoiries_r%C3%
A9publique_fran%C3%A7aise.svg Licenza: CC BY-SA 2.0 fr Contributori: Jrme BLUM (original png seems to have been
taken from here) Artista originale: Dessin par Jrme BLUM le 5 septembre 2007. Ksztette: Jrme BLUM 2007.
File:Charlemagne_et_Louis_le_Pieux.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/75/Charlemagne_et_Louis_le_
Pieux.jpg Licenza: Public domain Contributori: Grandes Chroniques de France, France, Paris (BnF Franais 73, fol. 128v) [1] Artista
originale: Ignoto
File:Commons-logo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/4a/Commons-logo.svg Licenza: Public domain Contributori: This version created by Pumbaa, using a proper partial circle and SVG geometry features. (Former versions used to be slightly
warped.) Artista originale: SVG version was created by User:Grunt and cleaned up by 3247, based on the earlier PNG version, created by
Reidab.
File:Crystal_Clear_filesystem_file_broken.png
Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/77/Crystal_Clear_
filesystem_file_broken.png Licenza: LGPL Contributori: All Crystal icons were posted by the author as LGPL on kde-look Artista
originale: Everaldo Coelho (YellowIcon)

15.2

Immagini

21

File:De_Gaulle-OWI.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/27/De_Gaulle-OWI.jpg Licenza: Public domain


Contributori: Questa image disponibile presso la Divisione Stampe e Fotograe (Prints and Photographs Division) della Biblioteca del
Congresso sotto l'ID digitale cph.3b42159.
Questo tag non indica lo stato del copyright dell'opera ad essa associata. comunque necessario un tag specico relativo al copyright. Consultare Commons:
Licensing per maggiori informazioni. Artista originale: Oce of War Information, Overseas Picture Division. [1] The image prex (LC-USW3)

at the Library of Congress image page matches that of pictures from the OWI collection (see prex list here.
File:Densit_dpartements-France-it.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/34/Densit%C3%A9_d%C3%
A9partements-France-it.svg Licenza: Public domain Contributori:
Densit_dpartements-France.svg Artista originale: Densit_dpartements-France.svg: Lockal (talk)
File:Dette_publique_france_percent_du_PIB.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/6c/Dette_publique_
france_percent_du_PIB.png Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: INSEE : http://www.insee.fr/fr/themes/comptes-nationaux/
souschapitre.asp?id=61 tableau 3.341 Artista originale: Gedefr pour la version actuelle, MaCRoEco pour la version initiale
File:Dpartements_et_rgions_de_France_-_Noname.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3a/D%C3%
A9partements_et_r%C3%A9gions_de_France_-_Noname.svg Licenza: Public domain Contributori: Image:Dpartements et rgions de
France.svg by bayo Artista originale: Map by bayo - Modied by historicair 16:24, 1 May 2007 (UTC)
File:EEZ_France.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/36/EEZ_France.png Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: Godefroy
File:EU-France.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/a3/EU-France.svg Licenza: CC BY-SA 3.0 Contributori:
File:Location European nation states.svg
Artista originale: NuclearVacuum
File:Eiffel_trocadero_i.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/e8/Eiffel_trocadero_i.jpg Licenza: CC-BY-SA3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: J.M. Schomburg
File:European_Union_as_a_single_entity.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/11/European_Union_as_a_
single_entity.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori:
File:EU27 as a single entity.svg Artista originale:
derivative work: Kolja21
File:Exquisite-kfind.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f1/Exquisite-kfind.png Licenza: GPL Contributori:
www.kde-look.org Artista originale: Guppetto
File:Flag_of_Abkhazia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/27/Flag_of_Abkhazia.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria , see URL http://www.abkhaziagov.org/ru/state/sovereignty/flag_b.jpg Artista originale: Drawn by
User:Achim1999
File:Flag_of_Albania.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/36/Flag_of_Albania.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Andorra.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/19/Flag_of_Andorra.svg Licenza: Public domain
Contributori: Llibre de normes grques per a la reproducci i aplicaci dels signes d'Estat per als quals el Govern s autoritat competent
(Aprovat pel Govern en la sessi del dia 5 de maig de 1999) Artista originale: HansenBCN
File:Flag_of_Argentina.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1a/Flag_of_Argentina.svg Licenza: Public domain Contributori: Based on: http://www.manuelbelgrano.gov.ar/bandera_colores.htm Artista originale: (Vector graphics by Dbenbenn)
File:Flag_of_Armenia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2f/Flag_of_Armenia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria Artista originale: SKopp
File:Flag_of_Australia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b9/Flag_of_Australia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria Artista originale: Ian Fieggen0
File:Flag_of_Austria.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/41/Flag_of_Austria.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria, http://www.bmlv.gv.at/abzeichen/dekorationen.shtml Artista originale: User:SKopp
File:Flag_of_Azerbaijan.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/dd/Flag_of_Azerbaijan.svg Licenza: Public
domain Contributori: http://www.elibrary.az/docs/remz/pdf/remz_bayraq.pdf and http://www.meclis.gov.az/?/az/topcontent/21 Artista
originale: SKopp and others
File:Flag_of_Belarus.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/85/Flag_of_Belarus.svg Licenza: Public domain
Contributori: http://www.tnpa.by/ViewFileText.php?UrlRid=52178&UrlOnd=%D1%D2%C1%20911-2008 Artista originale: Zscout370
File:Flag_of_Belgium_(civil).svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/92/Flag_of_Belgium_%28civil%29.svg
Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Bosnia_and_Herzegovina.svg
Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/bf/Flag_of_Bosnia_and_
Herzegovina.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria Artista originale: Kseferovic
File:Flag_of_Brazil.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/05/Flag_of_Brazil.svg Licenza: Public domain Contributori: SVG implementation of law n. 5700/1971. Similar le available at Portal of the Brazilian Government (accessed in November 4,
2011) Artista originale: Governo do Brasil
File:Flag_of_Bulgaria.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9a/Flag_of_Bulgaria.svg Licenza: Public domain
Contributori: The ag of Bulgaria. The colors are specied at http://www.government.bg/cgi-bin/e-cms/vis/vis.pl?s=001&p=0034&n=
000005&g= as: Artista originale: SKopp
File:Flag_of_Canada.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/cf/Flag_of_Canada.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?

22

15 FONTI PER TESTO E IMMAGINI; AUTORI; LICENZE

File:Flag_of_Croatia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1b/Flag_of_Croatia.svg Licenza: Public domain


Contributori: http://www.sabor.hr/Default.aspx?sec=4317 Artista originale: Nightstallion, Elephantus, Neoneo13, Denelson83, Rainman,
R-41, Minestrone, Lupo, Zscout370,
<a href='//commons.wikimedia.org/wiki/User:MaGa' title='User:MaGa'>Ma</a><a href='//commons.wikimedia.org/wiki/File:
Croatian_squares_Ljubicic.png'
class='image'><img
alt='Croatian
squares
Ljubicic.png'
src='//upload.wikimedia.org/
wikipedia/commons/thumb/7/7f/Croatian_squares_Ljubicic.png/15px-Croatian_squares_Ljubicic.png'
width='15'
height='15'
srcset='//upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/7f/Croatian_squares_Ljubicic.png/23px-Croatian_squares_Ljubicic.png
1.5x,
//upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/7f/Croatian_squares_Ljubicic.png/30px-Croatian_squares_Ljubicic.png
2x' data-le-width='202' data-le-height='202' /></a><a href='//commons.wikimedia.org/wiki/User_talk:MaGa' title='User
talk:MaGa'>Ga</a> (based on Decision of the Parliament)
File:Flag_of_Cyprus.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d4/Flag_of_Cyprus.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria Artista originale: User:Vzb83
File:Flag_of_Denmark.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9c/Flag_of_Denmark.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria Artista originale: User:Madden
File:Flag_of_Estonia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/8f/Flag_of_Estonia.svg Licenza: Public domain
Contributori: http://www.riigikantselei.ee/?id=73847 Artista originale: Originally drawn by User:SKopp. Blue colour changed by User:
PeepP to match the image at [1].
File:Flag_of_Europe.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b7/Flag_of_Europe.svg Licenza: Public domain
Contributori:
File based on the specication given at [1]. Artista originale: User:Verdy p, User:-x-, User:Paddu, User:Nightstallion, User:Funakoshi,
User:Jeltz, User:Dbenbenn, User:Zscout370
File:Flag_of_Finland.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/bc/Flag_of_Finland.svg Licenza: Public domain
Contributori: http://www.finlex.fi/fi/laki/ajantasa/1978/19780380 Artista originale: Drawn by User:SKopp
File:Flag_of_France.svg
Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c3/Flag_of_France.svg
Licenza:
Puhttp://www.diplomatie.gouv.fr/de/frankreich_3/frankreich-entdecken_244/portrat-frankreichs_247/
blic
domain
Contributori:
die-symbole-der-franzosischen-republik_260/trikolore-die-nationalfahne_114.html Artista originale: This graphic was drawn by
SKopp.
File:Flag_of_Gabon.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/04/Flag_of_Gabon.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Georgia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0f/Flag_of_Georgia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria based on File:Brdzanebuleba 31.pdf Artista originale: User:SKopp
File:Flag_of_Germany.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/ba/Flag_of_Germany.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Gibraltar.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/02/Flag_of_Gibraltar.svg Licenza: Public domain
Contributori: based on the original coat of arms of Gibraltar, granted in 1502 Artista originale: Created on behalf of Isabella I of Castile in
1502; this version uploaded by Denelson83 (Discussione contributi)
File:Flag_of_Greece.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5c/Flag_of_Greece.svg Licenza: Public domain
Contributori: own code Artista originale: (of code) cs:User:-xfi- (talk)
File:Flag_of_Guernsey.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fa/Flag_of_Guernsey.svg Licenza: CC0 Contributori: From the Open Clip Art website. Artista originale: User:Nightstallion
File:Flag_of_Hungary.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c1/Flag_of_Hungary.svg Licenza: Public domain
Contributori:
Flags of the World Hungary Artista originale: SKopp
File:Flag_of_Iceland.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/ce/Flag_of_Iceland.svg Licenza: Public domain
Contributori: Islandic National Flag Artista originale: var Arnfjr Bjarmason, Zscout370 and others
File:Flag_of_India.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/41/Flag_of_India.svg Licenza: Public domain Contributori: <a href='//commons.wikimedia.org/wiki/File:FIAV_111000.svg' class='image'><img alt='FIAV 111000.svg'
src='//upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/6f/FIAV_111000.svg/23px-FIAV_111000.svg.png' width='23' height='15'
class='thumbborder' srcset='//upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/6f/FIAV_111000.svg/35px-FIAV_111000.svg.png
1.5x, //upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/6f/FIAV_111000.svg/46px-FIAV_111000.svg.png 2x' data-le-width='320'
data-le-height='210' /></a> Artista originale: User:SKopp
File:Flag_of_Indonesia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9f/Flag_of_Indonesia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Law: s:id:Undang-Undang Republik Indonesia Nomor 24 Tahun 2009 (http://badanbahasa.kemdiknas.go.id/lamanbahasa/
sites/default/files/UU_2009_24.pdf) Artista originale: Drawn by User:SKopp, rewritten by User:Gabbe
File:Flag_of_Ireland.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/45/Flag_of_Ireland.svg Licenza: Public domain
Contributori: Drawn by User:SKopp Artista originale: ?
File:Flag_of_Italy.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/03/Flag_of_Italy.svg Licenza: Public domain Contributori: There has been a long discussion on the colors of this ag. Please read the talk page before editing or reverting this image. Pantone to
RGB performed by http://www.pantone.com/pages/pantone/colorfinder.aspx Artista originale: see below
File:Flag_of_Japan.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9e/Flag_of_Japan.svg Licenza: Public domain Contributori: Law Concerning the National Flag and Anthem (1999) URL link in English, actual law (Japanese; colors from http://www.mod.go.
jp/j/info/nds/siyousyo/dsp_list_j.htm#Z8701 Artista originale: Various
File:Flag_of_Jersey.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1c/Flag_of_Jersey.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?

15.2

Immagini

23

File:Flag_of_Kazakhstan.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d3/Flag_of_Kazakhstan.svg Licenza: Public


domain Contributori: own code, construction sheet Artista originale: -x File:Flag_of_Kosovo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1f/Flag_of_Kosovo.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0
Contributori: Originally from Image:Flag of Kosovo.png. Artista originale: Cradel (current version), earlier version by Ningyou
File:Flag_of_Latvia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/84/Flag_of_Latvia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Drawn by SKopp Artista originale: Latvija
File:Flag_of_Lebanon.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/59/Flag_of_Lebanon.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: Traced based on the CIA World Factbook with some modication done to the colours based on information
at Vexilla mundi.
File:Flag_of_Liechtenstein.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/47/Flag_of_Liechtenstein.svg Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Lithuania.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/11/Flag_of_Lithuania.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria Artista originale: SuKopp
File:Flag_of_Luxembourg.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/da/Flag_of_Luxembourg.svg Licenza: Public
domain Contributori: Opera propria http://www.legilux.public.lu/leg/a/archives/1972/0051/a051.pdf#page=2, colors from http://www.
legilux.public.lu/leg/a/archives/1993/0731609/0731609.pdf Artista originale: Drawn by User:SKopp
File:Flag_of_Macedonia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f8/Flag_of_Macedonia.svg Licenza: Public
domain Contributori: Opera propria Artista originale: User:SKopp, rewritten by User:Gabbe
File:Flag_of_Malta.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/73/Flag_of_Malta.svg Licenza: CC0 Contributori: ?
Artista originale: ?
File:Flag_of_Mexico.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fc/Flag_of_Mexico.svg Licenza: Public domain
Contributori: Questo le graco vettoriale stato creato con Inkscape. Artista originale: Alex Covarrubias, 9 April 2006
File:Flag_of_Moldova.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/27/Flag_of_Moldova.svg Licenza: Public domain
Contributori: vector coat of arms image traced by User:Nameneko from Image:Moldova gerb large.png. Construction sheet can be found at
http://flagspot.net/flags/md.html#const Artista originale: Nameneko and others
File:Flag_of_Monaco.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/ea/Flag_of_Monaco.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Montenegro.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/64/Flag_of_Montenegro.svg Licenza: Public
domain Contributori: Opera propria Artista originale: B1mbo, Froztbyte
File:Flag_of_NATO.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/37/Flag_of_NATO.svg Licenza: Public domain
Contributori: www.nato.int Artista originale:
Vectorized by Mysid and uploaded to Flag of NATO.svg
File:Flag_of_Nagorno-Karabakh.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/8d/Flag_of_Nagorno-Karabakh.svg
Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Nigeria.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/79/Flag_of_Nigeria.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Norway.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d9/Flag_of_Norway.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria Artista originale: Dbenbenn
File:Flag_of_Poland.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/12/Flag_of_Poland.svg Licenza: Public domain
Contributori: Own work, modied color values by text substitution in the existing le Artista originale: Mareklug, Wanted
File:Flag_of_Portugal.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5c/Flag_of_Portugal.svg Licenza: Public domain
Contributori: http://jorgesampaio.arquivo.presidencia.pt/pt/republica/simbolos/bandeiras/index.html#imgs Artista originale: Columbano
Bordalo Pinheiro (1910; generic design); Vtor Lus Rodrigues; Antnio Martins-Tuvlkin (2004; this specic vector set: see sources)
File:Flag_of_Romania.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/73/Flag_of_Romania.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria Artista originale: AdiJapan
File:Flag_of_Russia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f3/Flag_of_Russia.svg Licenza: Public domain Contributori: . : (Blue - Pantone 286 C, Red - Pantone 485 C)
[1][2][3][4] Artista originale: Zscout370
File:Flag_of_San_Marino.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b1/Flag_of_San_Marino.svg Licenza: Public
domain Contributori: Opera propria: www.consigliograndeegenerale.sm Artista originale: Zscout370
File:Flag_of_Saudi_Arabia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0d/Flag_of_Saudi_Arabia.svg Licenza: CC0
Contributori: the actual ag Artista originale: Ignoto
File:Flag_of_Serbia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/ff/Flag_of_Serbia.svg Licenza: Public domain
Contributori: From http://www.parlament.gov.rs/content/cir/o_skupstini/simboli/simboli.asp. Artista originale: sodipodi.com
File:Flag_of_Slovakia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/e6/Flag_of_Slovakia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria; here, colors Artista originale: SKopp
File:Flag_of_Slovenia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f0/Flag_of_Slovenia.svg Licenza: Public domain
Contributori: Opera propria construction sheet from http://flagspot.net/flags/si%27.html#coa Artista originale: User:Achim1999
File:Flag_of_South_Africa.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/af/Flag_of_South_Africa.svg Licenza: Public
domain Contributori: Per specications in the Constitution of South Africa, Schedule 1 - National ag Artista originale: Flag design by
Frederick Brownell, image by Wikimedia Commons users

24

15 FONTI PER TESTO E IMMAGINI; AUTORI; LICENZE

File:Flag_of_South_Korea.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/0/09/Flag_of_South_Korea.svg Licenza: Public domain


Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_South_Ossetia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/12/Flag_of_South_Ossetia.svg Licenza:
Public domain Contributori: The law on State ag of South Ossetia Artista originale: Various
File:Flag_of_Spain.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9a/Flag_of_Spain.svg Licenza: CC0 Contributori:
["Sodipodi.com Clipart Gallery. Original link no longer available ] Artista originale: Pedro A. Gracia Fajardo, escudo de Manual de
Imagen Institucional de la Administracin General del Estado
File:Flag_of_Sweden.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/4c/Flag_of_Sweden.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Switzerland.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f3/Flag_of_Switzerland.svg Licenza: Public
domain Contributori: PDF Colors Construction sheet Artista originale: User:Marc Mongenet
Credits:
File:Flag_of_Transnistria_(state).svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/bc/Flag_of_Transnistria_%28state%
29.svg Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_Turkey.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b4/Flag_of_Turkey.svg Licenza: Public domain
Contributori: Turkish Flag Law (Trk Bayra Kanunu), Law nr. 2893 of 22 September 1983. Text (in Turkish) at the website of the
Turkish Historical Society (Trk Tarih Kurumu) Artista originale: David Benbennick (original author)
File:Flag_of_Ukraine.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/49/Flag_of_Ukraine.svg Licenza: Public domain
Contributori: 4512:2006 - .
SVG: 2010
Artista originale:
File:Flag_of_the_Czech_Republic.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/cb/Flag_of_the_Czech_Republic.svg
Licenza: Public domain Contributori:
-x-'s le
-x-'s code
Zirlands codes of colors
Artista originale:
(of code): SVG version by cs:-x-.
File:Flag_of_the_Faroe_Islands.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3c/Flag_of_the_Faroe_Islands.svg Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_the_Isle_of_Man.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/bc/Flag_of_the_Isle_of_Man.svg Licenza: CC0 Contributori: from the Sodipodi ag collection or the Open Clip Art Collection. Colors have been improved by User:Hoshie based
on Vexilla-Mundi. Artista originale: ?
File:Flag_of_the_Netherlands.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/20/Flag_of_the_Netherlands.svg Licenza:
Public domain Contributori: Opera propria Artista originale: Zscout370
File:Flag_of_the_People{}s_Republic_of_China.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fa/Flag_of_the_
People%27s_Republic_of_China.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria, http://www.protocol.gov.hk/flags/eng/n_flag/
design.html Artista originale: Drawn by User:SKopp, redrawn by User:Denelson83 and User:Zscout370
File:Flag_of_the_Turkish_Republic_of_Northern_Cyprus.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1e/Flag_
of_the_Turkish_Republic_of_Northern_Cyprus.svg Licenza: CC BY-SA 2.5 Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_the_United_Kingdom.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/ae/Flag_of_the_United_Kingdom.
svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria per data at http://flagspot.net/flags/gb.html Artista originale: Original ag by Acts
of Union 1800
File:Flag_of_the_United_Nations.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2f/Flag_of_the_United_Nations.svg
Licenza: Public domain Contributori: Flag of the United Nations from the Open Clip Art website. Modications by Denelson83, Zscout370
and Madden. Ocial construction sheet here.
United Nations (1962) The United Nations ag code and regulations, as amended November 11, 1952, New York OCLC: 7548838. Artista
originale: Wilfried Huss / Anonymous
File:Flag_of_the_United_States.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/a4/Flag_of_the_United_States.svg Licenza: Public domain Contributori: SVG implementation of U. S. Code: Title 4, Chapter 1, Section 1 [1] (the United States Federal Flag
Law). Artista originale: Dbenbenn, Zscout370, Jacobolus, Indolences, Technion.
File:Flag_of_the_Vatican_City.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/00/Flag_of_the_Vatican_City.svg Licenza: CC0 Contributori: http://files.mojeeuro.meu.zoznam.sk/200000288-390ab3a04d/2_Commemorative_coin_Vatican_city_2010.jpg
labelbasis Artista originale: Ignoto
File:France_Flag_Map.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/e4/France_Flag_Map.svg Licenza: Public domain
Contributori:
Map from Blank France map, no Departments.svg Artista originale: Lokal_Prol
File:France_cities.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/88/France_cities.png Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: David Monniaux

15.2

Immagini

25

File:France_map_IT.PNG Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/96/France_map_IT.PNG Licenza: Public domain


Contributori: Opera propria Artista originale: IlCapo
File:France_relief_location_map.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f7/France_relief_location_map.jpg Licenza: GFDL Contributori: Opera propria
Bathymtrie : NGDC ETOPO2v2 (domaine public) ;
Topographie : NASA Shuttle Radar Topography Mission (SRTM30 v.2) (domaine public) ;
Littoral et donnes additionnelles : World Data Base II (domaine public).
Artista originale: Eric Gaba (Sting - fr:Sting)
File:G20.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/e7/G20.svg Licenza: CC BY-SA 2.5 Contributori: Opera propria
Artista originale: <a href='//pl.wikipedia.org/wiki/Wikipedysty:Marcin_n' class='extiw' title='pl:Wikipedysty:Marcin n'>Marcin n </a>
<a href='//pl.wikipedia.org/wiki/Dyskusja_Wikipedysty:Marcin_n' class='extiw' title='pl:Dyskusja Wikipedysty:Marcin n'> </a>
File:G8countries.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/16/G8countries.png Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: From de.wikipedia [1] Artista originale: ?
File:Gaule96.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0d/Gaule96.jpg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: ?
Artista originale: ?
File:Hgv_netz.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/b8/Hgv_netz.jpg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori:
Karte erstellt von de:Benutzer:Sansculotte. Artista originale: de:Benutzer:Sansculotte
File:La_defense_.JPG Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/01/La_defense_.JPG Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: ? Artista originale: ?
File:Langues_de_la_France.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/0e/Langues_de_la_France.svg Licenza: CC
BY-SA 3.0 Contributori:
Langues_de_la_France1.gif Artista originale: Langues_de_la_France1.gif: Taken from Lexilogos.com with permission from the copyright
holder: oui pour wikipedia! je vous demanderais de prciser la source en plaant un lien vers cette page
File:Louis_XIV_of_France.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5f/Louis_XIV_of_France.jpg Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?
File:Molire_-_Nicolas_Mignard_(1658).jpg
Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fe/Moli%C3%A8re_-_
Nicolas_Mignard_%281658%29.jpg Licenza: Public domain Contributori: http://www.lessing-photo.com/dispimg.asp?i=26030249+
&cr=3&cl=1 Artista originale: Nicolas Mignard
File:Mont_Ventoux_et_lavandes_by_JM_Rosier.JPG Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/77/Mont_Ventoux_
et_lavandes_by_JM_Rosier.JPG Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: Jean-Marc Rosier (de/from http:
//www.cjrosier.com + http://www.gordes-immobilier.com)
File:NATO_flag.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/37/Flag_of_NATO.svg Licenza: Public domain Contributori: www.nato.int Artista originale:
Vectorized by Mysid and uploaded to Flag of NATO.svg
File:Napoleonbonaparte_coloured_drawing.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/7e/Napoleonbonaparte_
coloured_drawing.png Licenza: Public domain Contributori: http://www.noelcollection.org/noel/ Artista originale: Dopo Paul Delaroche
File:North_Atlantic_Treaty_Organization_(orthographic_projection).svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/
0/06/North_Atlantic_Treaty_Organization_%28orthographic_projection%29.svg Licenza: CC BY 3.0 Contributori: Questo le graco
vettoriale stato creato con Inkscape. Artista originale: Addicted04
File:NotreDameDeParis.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/a4/NotreDameDeParis.jpg Licenza: CC BY-SA
3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: Sanchezn
File:Nuclear_Power_Plant_Cattenom.jpg Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/4e/Nuclear_Power_Plant_
Cattenom.jpg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: Stefan Khn
File:Overseasfrancemap.png Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/4e/Overseasfrancemap.png Licenza: CC BY
2.5 Contributori: ? Artista originale: ?
File:Pano-lux1.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/cd/Pano-lux1.jpg Licenza: Public domain Contributori: ?
Artista originale: ?
File:Paris_Assemblee_Nationale_DSC00074.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/6c/Paris_Assemblee_
Nationale_DSC00074.jpg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: ? Artista originale: ?
File:Poissy_-_PSA_Ple_tertiaire.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/e/ec/Poissy_-_PSA_P%C3%B4le_
tertiaire.jpg Licenza: CC BY 3.0 Contributori: ? Artista originale: ?
File:Population_of_France.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fa/Population_of_France.svg Licenza: CC0
Contributori: Opera propria Artista originale: Delphi234
File:Siege-alesia-vercingetorix-jules-cesar.jpg
Fonte:
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/93/
Siege-alesia-vercingetorix-jules-cesar.jpg Licenza: Public domain Contributori: Muse CROZATIER du Puy-en-Velay.
http://www.mairie-le-puy-en-velay.fr. Artista originale: Lionel Royer
File:TourDeFrance_2005_07_09.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d5/TourDeFrance_2005_07_09.jpg
Licenza: Public domain Contributori: ? Artista originale: ?

26

15 FONTI PER TESTO E IMMAGINI; AUTORI; LICENZE

File:United_Nations_Security_Council.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/35/United_Nations_Security_


Council.jpg Licenza: CC BY-SA 2.0 Contributori: originally posted to Flickr as UN Security Council Artista originale: Patrick Gruban
File:Victor_Hugo.jpg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/7c/Victor_Hugo.jpg Licenza: Public domain Contributori: French Government, Ministry of Culture, http://www.culture.gouv.fr/GOUPIL/FILES/CHROMO_TYPO.html Artista originale:
Comte Stanisaw Julian Ostrorg dit WALERY (1830-1890)
File:War_Flag_of_Novorussia.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/47/War_Flag_of_Novorussia.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria Artista originale: Nicolay Sidorov
File:Wikinews-logo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/24/Wikinews-logo.svg Licenza: CC BY-SA 3.0 Contributori: This is a cropped version of Image:Wikinews-logo-en.png. Artista originale: Vectorized by Simon 01:05, 2 August 2006 (UTC)
Updated by Time3000 17 April 2007 to use ocial Wikinews colours and appear correctly on dark backgrounds. Originally uploaded by
Simon.
File:Wikiquote-logo.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fa/Wikiquote-logo.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Wikivoyage-Logo-v3-icon.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/dd/Wikivoyage-Logo-v3-icon.svg Licenza: CC BY-SA 3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: AleXXw
File:Wiktionary_small.svg Fonte: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f9/Wiktionary_small.svg Licenza: CC BY-SA 3.0
Contributori: ? Artista originale: ?

15.3

Licenza dell'opera

Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0