Sei sulla pagina 1di 16

Percorso didattico di avvicinamento allopera lirica

Edizione 2014/15
LA TRAVIATA di Giuseppe Verdi
MATERIALE DIDATTICO
CORSO DI FORMAZIONE PER DOCENTI

GIUSEPPE VERDI Biografia


Verdi Giuseppe Fortunino Francesco nacque da
una povera famiglia a Roncole di Busseto il 10
Ottobre 1813. Sviluppatasi in lui molto presto una
vigorosa inclinazione musicale, ebbe come primo
maestro l'organista de paese Pietro Baistrocchi; si
esercitava su una modesta spinetta e aiutava i
genitori nella bottega, una modesta osteria di paese.
A dodici anni si rec a Busseto per aiutare negli
affari il suo futuro protettore Barezzi, e fu a Busseto
che studi musica con il maestro di banda Provesi e
latino con il canonico Seletti. Fu in seguito a
Milano con una borsa di studio del Monte di Piet e
con un sussidio del Barezzi: a diciannove anni tent
di entrare in Conservatorio, ma non vi fu ammesso
per superati limiti di et e decise di proseguire gli
studi con il maestro Lavigna. Tornato a Busseto, venne nominato maestro di musica del
comune e direttore della banda. Nel 1835 spos la figlia del suo protettore Margherita
Barezzi, da cui ebbe due figli che perirono con la madre a Milano negli anni 1838-1840,
dove la famiglia Verdi si era nel frattempo trasferita. La sua prima opera fu "Oberto Conte
di San Bonifacio"(1839) rappresentata con successo al Teatro La Scala di Milano. La
seconda opera "Un giorno di regno"(1840), a soggetto comico, fu un insuccesso grande e
aggiunse cos nuovo dolore alle sciagure familiari. Ma dopo questo periodo di profonda
crisi, Giuseppe Verdi si riprese e scrisse alcune delle pagine musicali pi importanti della
storia. La sua instancabile e prodigiosa attivit non cedette nemmeno alla vecchiaia che
trascorse prevalentemente nella villa di Sant'Agata a pochi chilometri da Busseto, insieme
alla inseparabile, fedelissima Giuseppina Strepponi, vissuta con lui dal 1849. Giuseppe
Verdi mor a Milano il 27 gennaio 1901 ed oggi sepolto nella Casa di Riposo dei Musicisti
da lui fondata e che lui stesso defin lopera mia pi bella.
Durante il Risorgimento Verdi partecip attivamente alla vita pubblica del suo tempo, fu
infatti complice del tentativo di colpo di stato organizzato da Garibaldi: il suo compito era
scrivere testi sovversivi, inseriti all'interno delle sue opere tramite messaggi subliminali che
incitassero alla ribellione. Ricordiamo inoltre che l'acronimo W V.E.R.D.I. veniva utilizzato
dai golpisti per riconoscersi tra loro e aveva il significato di: W Vittorio Emanuele Re D'
Italia.

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

LA TRAVIATA
La Traviata una delle opere pi famose, note e belle di Giuseppe Verdi. Scritta su libretto
di Francesco Maria Piave, si compone di tre atti ed tratto dalla pice teatrale La signora
delle camelie, scritta dallautore francese Alexandre Dumas (figlio); questopera verdiana,
assieme a Il trovatore e a Rigoletto, fa parte della cosiddetta trilogia popolare.
In parte composta nella villa degli editori Ricordi a Cadenabbia, nella splendida cornice del
lago di Como, la prima rappresentazione teatrale de La traviata, avvenne al Teatro La
Fenice di Venezia, nel giorno 6 marzo 1853; in tale occasione, tuttavia, a causa soprattutto
di interpreti non di adeguato livello e per i temi difficili per la societ di allora, la
rappresentazione si rivel un fiasco totale. Venne ripresa comunque il 15 maggio 1854
quando ottenne il meritato successo.

Prima de La Traviata: locandina del 6 Marzo 1853

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

I PERSONAGGI
Violetta Valry (soprano): una bellissima ragazza
di giovane et rimasta orfana, che ha deciso di
trasferirsi a Parigi per vivere la sua vita in maniera
spensierata ed allegra. Grazie alla sua bellezza,
riesce a conoscere amici molto ricchi ed amanti delle
belle feste, diventando una delle donne pi
corteggiate della citt. Ad un ricevimento, nella sua
casa, conosce il giovane Alfredo Germont e se ne
innamora, ma la loro storia damore sar ostacolata
dal Padre di Alfredo, Giorgio Germont, che desidera
per suo figlio un avvenire diverso.

Alfredo Germont (tenore): giovane gentiluomo, appartenente ad una famiglia dellalta


borghesia. Ad una festa conosce Violetta Valry e se ne innamora. I due decidono di ritirarsi
in campagna e vivono momenti felici, ma il giovane costretto a tornare a Parigi a causa di
problemi economici. Al suo ritorno non trova pi Violetta che gli ha lasciato un biglietto
informandolo di essere tornata alla vecchia vita. Folle di gelosia Alfredo umilia la donna.
Scopre la verit quando ormai troppo tardi: raggiunge Violetta quando ella ormai troppo
malata.
Flora Bervoix (mezzosoprano): amica di Violetta Valry ed assidua frequentatrice della
vita mondana parigina.
Annina (soprano): cameriera di Violetta.
Giorgio Germont (baritono): padre di Alfredo. Approfittando dellassenza del figlio, fa
visita a Violetta intimandole di lasciare il giovane a causa dello scandalo che lo travolger.
Sul letto di morte della donna, si pentir della sua scelta.
Marchese dOrbigny (basso): con Flora, il Barone Duphol e Gastone un assiduo
frequentatore della vita mondana di Parigi.
Barone Duphol (baritono): corteggiatore di Violetta Valry. Quando Alfredo la umilia di
fronte a tutti gettandole ai piedi una borsa di denaro, il Barone lo sfida a duello.
Gastone (tenore): frequentatore della vita mondana parigina. E' lui a presentare Alfredo a
Violetta portandolo con s alla festa a casa della donna.

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

LA TRAMA
Atto I
Quadro 1 - Salotto in casa di Violetta Valery a Parigi.
Parigi. Met dellOttocento. Violetta Valery ha organizzato un ricevimento presso la propria
abitazione e sono arrivati tutti gli invitati. Durante i festeggiamenti Violetta confida alla sua amica
Flora di essere preoccupata per la propria salute cos cagionevole; ella comunque contenta di
come scorre la sua esistenza, diciamo un po leggera e dai modi frivoli passando le giornate in
modo divertente, sontuoso e senza pensieri. Tra gli invitati arriva il giovane Gastone, che subito
presenta alla padrona di casa il suo amico Alfredo Germont. Egli segretamente innamorato di
Violetta e per la prima volta partecipa ad una sua festa. Ad un certo punto lei e i suoi ospiti invitano
Alfredo a improvvisare un brindisi che inneggi alle gioie della vita e dellamore, ed egli intona
questo celebre brano in tempo di valzer, a cui si uniscono tutti gli altri invitati. In questo clima
festoso gi evidente lamore che sta nascendo tra i due giovani.

BRANO N.1
Tutti:
Libiamo, libiamo ne' lieti calici,
che la bellezza infiora;
e la fuggevol fuggevol'ora
s'inebrii a volutt.
Libiam ne' dolci fremiti
che suscita l'amore,
poich quell'occhio al core
Onnipotente va.
Libiamo, amore; amor fra i calici
pi caldi baci avr.
Libiam, amor fra i calici
Pi caldi baci avr.
Tra voi, tra voi sapr dividere
il tempo mio giocondo;
tutto follia follia nel mondo
Ci che non piacer.
Godiam, fugace e rapido
il gaudio dell'amore;
un fior che nasce e muore

n pi si pu goder.
Godiam c'invita, c'invita un fervido
accento lusighier.
Ah! Godiamo, la tazza, la tazza e il cantico
la notte abbella e il riso,
in questo in questo paradiso
ne scopra il nuovo d.
Violetta: La vita nel tripudio...
Alfredo: Quando non s'ami ancora...
Violetta: Nol dite a chi l'ignora,
Alfredo: il mio destin cos...
Tutti:
Godiamo, la tazza la tazza e il cantico
la notte abbella e il riso,
in questo in questo paradiso
ne scopra il nuovo d. (4 volte)

La festa prosegue: in un altro salone si aprono le danze a cui si uniscono anche altri invitati.
Violetta conduce i suoi ospiti al ballo ma allimprovviso ha un mancamento che la costringe a
restare sola. Alfredo per rimane con lei per assisterla e, accompagnato dalleco dei valzer della
sala da ballo, trova loccasione per manifestarle la sua ammirazione ed il suo amore. Violetta gli
chiarisce d'esser disposta solo ad una amicizia e gli fa dono di una camelia dicendo di riportarla
quando sar appassita. I due vengono interrotti dagli amici che vogliono ringraziare la padrona di
casa per il magnifico ricevimento.
Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

BRANO N.2
Tutti: Si ridesta in ciel l'aurora,
E n'e' forza di partir;
merce' a voi, gentil signora,
di si' splendido gioir.
Maschi: Si ridesta in ciel l'aurora,
Femmine: si ridesta in ciel l'aurora,
Maschi: e n'e' forza di partir;
Femmine: e n'e' forza di partir;
Maschi: merce' a voi, gentil signora,
Femmine: merce' a voi, gentil signora,
Maschi: di si' splendido gioir,
Femmine: di si' splendido gioir,
Maschi: la citta' di feste e' piena

Femmine: la citta' di feste e' piena


Maschi: volge il tempo dei piacer;
Femmine: volge il tempo dei piacer;
Maschi: nel riposo ancor la lena
Femmine: nel riposo ancor la lena
Tutti: nel riposo ancor la lena,
si ritempri per goder,
ah! Si ritempri, si ritempri per goder,
s, nel riposo ancor la lena si ritempri,
si ritempri per goder. (per 3 volte)
Si, per goder, s nel riposo ancor la lena,
si ritempri per goder.

ormai lalba e Violetta, rimasta sola, medita turbata sulleffetto che le parole amorose di Alfredo
hanno avuto su di lei, pensando che sia giunto il giorno del suo primo vero amore. L'atto si chiude
sulla romanza Sempre libera deggio /folleggiare di gioia in gioia, che chiarisce la decisione della
Traviata di voler rimanere sola e indipendente. Da lontano si sente leco di Alfredo palpitante
damore per la giovane donna.

BRANO N.3
Tutti: Amore, amor palpito
dell'universo, delluniverso intero
Misterioso, misterioso, altero,
croce, croce e delizia,
croce, croce e delizia,
croce e delizia, delizia al cor.

Atto II
Quadro 1 - Casa di campagna presso Parigi.
Alfredo e Violetta Valry vivono adesso felici in una villa di campagna. Alfredo scopre dalla
cameriera Annina che la signora si era recata a Parigi per vendere i suoi gioielli ed altri beni,
questo per poter prolungare la loro permanenza distanti da Parigi. Egli si sente offeso e decide
allistante di partire per la capitale francese, per cercare, con la sua presenza, di aggiustare queste
spiacevoli questioni economiche. Ignara di tutto, Violetta rientra nella casa di campagna e riceve la
visita inattesa del padre di Alfredo, Giorgio Germont che laccusa di condurre il figlio alla miseria.
Violetta replica di non avere mai chiesto nulla ad Alfredo, ma Germont padre non rinuncia al suo
proposito di separare i due innamorati e le fa notare che quando il tempo avr cancellato la sua
bellezza Alfredo si stancher di lei. La donna fa quello che crede essere il bene del suo innamorato
e accetta di lasciarlo. Alfredo rientra improvvisamente e vede Violetta intenta a scrivere una lettera;
intuisce che deve essere successo qualcosa di grave; ma Violetta dissimula la sua disperazione e
cerca di rassicurarlo. Prima di fuggire a Parigi, si congeda da lui con un ultimo canto di addio e di
amore Amami Alfredo, amami quantio tamo! Pochi minuti dopo il giovane riceve la lettera che
Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

la sua amata stava scrivendo e leggendola cade disperato fra le braccia del padre, rimasto nei
paraggi per cogliere lattimo pi propizio alla riconquista del figlio. Padre Germont cerca di
convincerlo sullo sbaglio di aver lasciato la famiglia e la Provenza, e a considerare quanti problemi
son venuti a crearsi con la sua partenza.

BRANO N.4
Tutti: Di Provenza il mar, il suol chi dal cor ti cancello?
Chi dal cor ti cancell? Di Provenza il mar, il suol?
Al natio fulgente sol qual destino ti fur?
Qual destino ti fur? Al natio fulgente sol?
Oh, rammenta pur nel duol ch'ivi gioia a te brill;
E che pace col sol su te splendere ancor pu.
G. Germont: E che pace col sol su te splendere ancor pu. Dio mi guid!
Tutti: Ah! il tuo vecchio genitor tu non sai quanto soffr,
tu non sai quanto soffr il tuo vecchio genitor!
Te lontano, di squallor il suo tetto si copr,
il suo tetto si copr, di squallore, di squallore
Ma se alfin ti trovo ancor, se in me speme non fall,
Se la voce dell'onor in te appien non ammut,
G. Germont: Ma se alfin ti trovo ancor, se in me speme non fall, Dio m'esaud!
Dopo la discussione fra i due, Alfredo, che non riesce a trovare una valida ragione allimprovviso
ripensamento della giovane donna, vede sul tavolo linvito dell'amica Flora a una festa in casa sua a
Parigi. Egli si convince del tradimento di Violetta e decide che a quella festa si vendicher
dell'abbandono.

Quadro 2 - palazzo di Flora a Parigi


La scena cambia: ora siamo nella sala da ballo e da gioco in casa dellamica di Violetta, Flora
Bervoix, dove si sta svolgendo un ballo mascherato. Alcune dame arrivano vestite da zingarelle e si
mettono a danzare, a suonare i tamburelli e a leggere la mano ai padroni di casa.

BRANO N.5
Femmine:
Noi siamo zingarelle venute da lontano;
d'ognuno sulla mano leggiamo l'avvenir.
Maschi:
Se consultiam le stelle null'avvi a noi d'oscuro,
no, nullavvia a noi doscuro
Femmine:
oscuro,e i casi del futuropossiamo altrui predir.
Tutti:
Se consultiam le stellenull'avvi a noi d'oscur,
e i casi del futuro possiamo altrui predir
e i casi del futuro possiamo altrui,
possiamo altrui predir.

Femmine:
Su via, si stenda un velo sui fatti del passato;
gi quel ch' stato stato, badate all'avvenir.
Tutti:
Su via, si stenda un velo sui fatti del passato;
gi quel ch' stato stato, badate all'avvenir;
badate all'avvenir,
badate, badate all'avvenir;
badate all'avvenir,
badate, badate all'avvenir,
ah si, badate allavvenir,
s, s, badate allavvenir

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

Arrivano poi alcuni signori insieme a Gastone vestiti da mattadori e iniziano a raccontare la storia di
Piquillo, un toreador che per conquistare la sua bella ha ucciso ben cinque tori nellarena.

BRANO N.6
Maschi:
Di Madride noi siam mattadori,
siamo i prodi del circo dei tori,
test giunti a godere del chiasso
che a Parigi si fa pel Bue grasso;
una storia se udire vorrete,
quali amanti noi siamo saprete.
Femmine:
S, s, bravi; narrate, narrate:
con piacere l'udremo.
Maschi:
Ascoltate.
Piquillo un bel gagliardo
biscaglino mattador:
forte il braccio, fiero il guardo
delle giostre egli signor.
D'Andalusa giovinetta
follemente innamor;
ma la bella ritrosetta
cos al giovane parl:
"Cinque tori in un sol giorno
vo' vederti ad atterrar;
e, se vinci, al tuo ritorno
mano e cor ti vo' donar."
S, gli disse, e il mattadore,
alle giostre mosse il pi;

cinque tori, vincitore,


sull'arena egli stend.
Tutti:
Bravo, bravo il mattadore,
ben gagliardo si mostr,
se alla giovane l'amore
in tal guisa egli prov!
Maschi:
Poi, tra plausi, ritornato
alla bella del suo cor,
colse il premio desiato
tra le braccia dell'amor.
Tutti:
Con tai prove i mattadori
san le belle conquistar!
Maschi:
Ma qui son pi miti i cori;
a noi basta folleggiar.
Tutti:
S, allegri. Or pria tentiamo
della sorte il vario umor;
la palestra dischiudiamo
agli audaci giuocator.

Ad un certo punto della festa Violetta entra nel salone accompagnata dal barone Duphol, suo
corteggiatore, e vede Alfredo al tavolo da gioco. Egli, colmo di gelosia, vuole sfidare il barone e
Violetta cerca di quietare gli animi implorandogli di lasciare la casa; se ne andr, dice lui, solo se
lei lo seguir. La ragazza a questo punto costretta a mentire al suo amato per non rivelare il
colloquio con suo padre, e gli racconta di aver giurato al Barone Duphol che non lo avrebbe pi
incontrato. Cieco di rabbia e gelosia per quello che considera un vile tradimento, Alfredo la insulta
ed umilia, non sapendo che Violetta ha agito cos proprio per amor suo, anche sapendo di attirarsi il
suo disprezzo. Arriva padre Germont che lo rimprovera per questo comportamento, ma non gli
svela la verit.

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

Atto III
Quadro 1 - Camera da letto di Violetta
La salute di Violetta molto peggiorata e non pu pi alzarsi dal suo letto. Giorgio Germont le ha
scritto una lettera in cui le spiega che ha detto tutta la verit ad Alfredo: lo ha messo al corrente del
sacrificio che lei ha fatto, e ora lui sta tornando a Parigi per chiederle perdono. Alfredo finalmente
raggiunge Violetta; i due innamorati, che il destino ha diviso, possono riabbracciarsi e sperare di
ricominciare la loro vita insieme proprio da dove stata interrotta: lasciare Parigi, tornare in
campagna, dove la salute di Violetta rifiorir.

BRANO N.7
Tutti:
Parigi, o cara, noi lasceremo,
la vita uniti trascorreremo.
De corsi affanni compenso avrai,
la tua salute rifiorir.
Sospiro e luce tu mi sarai,
tutto il futuro ne arrider.
Parigi, o caro, noi lasceremo,
la vita uniti trascorreremo.
De corsi affanni compenso avrai,
la mia salute rifiorir.
Sospiro e luce tu mi sarai,
tutto il futuro ne arrider.
I due innamorati continuano a pensare ad un futuro ancora felice e a ricordare il loro primo
incontro ma una nuova crisi aggredisce la giovane. Arriva anche Giorgio Germont, ma troppo
tardi; egli voleva stringerla come una figlia. Violetta morente e dopo un estremo sussulto, spira tra
le braccia di Alfredo.

BRANO N.8
Tutti:
coro a bocca chiusa

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

BRANO N. 2

Si ridesta in ciel l'aurora

b b b c . j j j
jj
b

j
&

J
n
J
J
Tutti

Si ri- de - staIin ciel l'au - ro

bbb j
b
. . . .
&
.
.

ti

re;

mer-cIa

ra,

e n' for - za

di

par -

j j j

voi,

gen - til

si - gno - ra,

di

Femmine
b b b j j j Maschi
b
& n J
. . . . . . . . . . . . . .

splen - di - do

gio - ir. Si ri -des-taIin ciel l'au - ro-ra, Si ri-des-taIin ciel l'au-

F.
cresc. M.
bb b b M.
& n n
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

11

ro - ra, e n' for -za di par - tir, e n' for -za di par - tir, mer-cIa voi gen - til si -

bb
b
& b n
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

14

F.

M.

F.

gno-ra, mer-cIa voi gen - til si-gno-ra, di s splen-di-do gio - ir, di s splen-di-do gio-

M.
F.
bb b b M.
& n . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . .. .

17

ir. La cit-t di festeI pie-na, la cit - t di fe -steI pie-na, vol-geIil tem-po dei pia-

F.
M.
bb b b F.
& # . . . . . . . # . . . . . . . . . . . . . . .

20

cer, vol-geIiltem-podei pia-cer; nel ri - po - soIan-cor la le na, nel ri - po-soIan-cor la

M. = Maschi

F. = Femmine

!
Associazione
Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

23

&

bbbb

Tutti

. . . . . . . . . . . . . . . .

le - na, nel

ri - po - soIan - cor la

le - na

si

ri - tem - pri per go -

bb b b j j j
. . . . j . j j j
&
.

. .

25

29

&

bbbb

der,

ah!

si

ri

tem - pri, si

ri - tem - pri per

go -

ri - tem- pri, si

ri -

> > > > > > > > > > >
n b
n n

> > > >


tem

s,

der, s, nel

bbb >
b
&
.

33

ri - po-soIan - cor la

j >
.

pri

j >
.

le - na si

j >
.

per

go

> > >


j

der,

nel

ri -

bbb > > > > > > > > > > > > > j > j
b
& n b
. .

36

po - soIan - cor la

le - na

si

ri - tem - pri, si

ri - tem - pri, si

ri -

bbb > j > j > > > > > > > > > > >
b
&
. . b b b b b b

40

tem - pri per

go - der, s, nel

ri - po-soIan - cor la

bbb
r> >
b
&
b .. b

>

b
& b bb

44

tem - pri per go - der,

48

po - soIan-cor

la

le - na

si

le - na

si

ri -

s, per go - der, s, nel ri -

ri - tem - pri per go - der.

!
Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

!
!

BRANO N. 3

Amore e palpito
bb 3
&bb 8

Tutti

bb
&bb

.
-

mor,

b
& b b b b . j .j .j
-

so, del - l'u

mi - ste - ri

mor

r Kr j
. .

del - l'u - ni - ver

. j
.

j b j

so,

j r
. j

pal

pi - to

ni - ver - soIin - te - ro,

. . . .

mi - ste - ri - o - soIal - te

f
3
3
bb b b j r 3
j
j
r
r
&
. . . .
.
.
. . .

ro,

13

cro - ce,

cro-ceIe de - li - zia,

cro-ceIe de - li - zia,

de -li-ziaIal cor!

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

BRANO N. 5

Noi siamo zingarelle


p
j
j
& c R J J .

! = colpi di tamburello

j j j j

Femmine

Noi sia - mo

zin - ga

rel

# j j . j j
&
R J J .

le ve - nu - te

ta - no;

&

d'o - gnu - no

sul - la

ma

da

lon -

j j j j

no leg - gia - mo - l'av - ve -

. . .

j r

J
R J

R J R
3
Maschi

nir.

Se

con

sul-tiam

le stel

le con

sul -

# j r j . . . j r
&
J R J R J R
3

11

tiam

le stel

le,

nul

l'av - viIa noi

d'o-scu - ro, no,

# j r j Tuttir .. Femmine
j j .
&
J
R J

13

l'av - viIa noi

d'os-cu - ro,eIi

ca - si

del

fu

tu

nul -

ro pos-

Tutti
# j j j j # # # # j . . >
&
J R J R

16

sia - moIal - trui

pre

dir.

Se

con - sul-tiam

le

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

18

&

####

> 3 > r j . . >


J R
R J R
J
J
J
3

stel - le

null' av - viIa noi

d'o - scur,

e i

ca - si del

>
r j ..
# # # # > 3

&

J J R
J

20

tu

ro

pos-sia - moIal-trui

fu -

pre - dir.

# # # # . . . . . . j

&
J J J
J
3
3

23

i ca - si del fu - tu - ro

#### j
&

pos - sia - moIal - trui, pos-sia-moIaltrui pre -

26

dir

i ca - si del

# # # # . . . . . . j .

&
J J J
J
3
3

29

tu - ro

pos - sia - moIal - trui,

Femmine

Su via

si

sten - daIun

ve

j n j j j

lo sui fat - ti

#### j j . j j
&

.
R J n J

del

37

sa - to;

gi

quel

pos-sia-moIal trui pre - dir.

# # # # ...p j j
&
R J n J .

33

fu -

ch'

sta - toI

sta

pas -

to ba-

!
Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

# # # # j j j j j . . >

J
R
&
n

J R
3
Tutti

40

da - teIal - l'av - ve - nir.

Su

via

si sten - daIun

# # # # > 3 > r j . . >




&
J R J R
J J R J
3

42

ve - lo

sui fat - ti del

pas - sa - to;

gi quel

ch' sta - toI

> r j
# # # # > 3

&
J J R . . . J

44

sta - to,

ba -da

teIall' av - ve - nir;

# # # # . . . . . . j

&
J J J
J
3
3

47

ba - da - teIall'av - ve - nir, ba - da

# # # # j ..
&

50

nir;

te

ba - da - teIall' av - ve -

. . .


J J
3
3

ba - da - teIall' av - ve - nir, ba

da

# # # # . . . j j f . . .

&
. R
J
J
3

54

te

ba - da-teIall' av - ve

nir,

ah s,

ba - da - teIall' av - ve -

# # # # . . . . w ~~~~~~~~~~~
&

56

nir,

s, s,

ba -da - teIall' av - ve - nir.

Associazione Musicale Europa InCanto sede Associazione Musicale Europa InCanto | Via Ancona n. 20/C 00198
Roma T. 06 89 71 86 99 / 334 102 4116 | segreteria@europaincanto.it | www.europaincanto.it!

ISTRUZIONI PER ACCEDERE ALLAREA RISERVATA


A

partire

da

questanno Europa InCanto ha inaugurato il suo nuovo sito


www.europaincanto.com. Allinterno troverete una sezione denominata AREA SCUOLE, che
vi far accedere, attraverso linserimento di una password, nel settore riservato ai partecipanti
delledizione 2014/2015 La Traviata DI G. Verdi. Una volta effettuato laccesso si potranno
scaricare i materiali cartacei forniti durante il corso di formazione per i docenti, le basi musicali e
trovare tutte le promozioni che Europa InCanto in collaborazione con Teatro di Roma ha dedicato
agli iscritti al progetto.
Con pochi click avrete a disposizione tutto ci che necessario per iniziare la nuova avventura di
questanno.
1. Entrate nella pagina www.europaincanto.com/scuola-in-canto/
In centro a destra dello schermo troverete lAREA SCUOLE e dovrete cliccare sul tasto ACCEDI
per poter entrare nella vostra area riservata

2. Sarete indirizzati nella sezione protetta dove sar necessario inserire la password e cliccare il tasto
INVIA. Una volta entrati nella vostra area riservata potrete scaricare in ogni momento tutti i
materiali didattici, le basi musicali e scoprire tutte le novit a voi dedicate.
La password da inserire con carattere tutto maiuscolo e senza interruzioni : EDIZIONE2015

A QUESTO PUNTO NON CI RIMANE CHE AUGURARVI


BUON LAVORO E BUON DIVERTIMENTO CON LE MELODIE DEL
GRANDE MAESTRO GIUSEPPE VERDI!!