Sei sulla pagina 1di 9

Pallanuoto

Calcio

Ortigia e 7 Scogli
sconfitte
in serie A2

Il Siracusa seguito
da 200 tifosi
a Barcellona
A pagina quindici

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 22 marzo 2015 Anno XXVIIi N. 68 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Tirati in ballo dai dialoghi del Prof. Geraci col vertice Isab

Caso Isab: estranei


ai fatti i magistrati

Le indagini suppletive confermano i dubbi degli inquirenti


di Concetto Alota

editoriale

Le indagini suppletive svi-

Autostrada
Archimede
dimenticati
I

luppate dagli investigatori


confermerebbero i dubbi
degli inquirenti, dove dalle
risultanze emerse due magistrati, tirati in ballo dal
professor Alberto Geraci
durante le prime indagini,
fatte in casa dai vertici
dellIsab, sarebbero estranei
ai fatti. Le investigazioni in
tal senso battono velocemente la ritirata verso la conclusione del secondo troncone
dellinchiesta.

di Giuseppe Bianca

l ritaglio del giornale


del 1968 e fa sorridere la
previsione che lanello
autostradale che da Gela
avrebbe dovuto condurre a
Siracusa e da cui collegarsi con la Catania-Messina,
avrebbe dovuto essere
completato addirittura nel
1973. 45 anni dopo, infatti, eccoci ancora a discutere del completamento
della Siracusa-Gela, anzi,
dei problemi che sono sorti dopo la costruzione del
tratto Noto-Rosolini e della diffida.

stato rinviato il Consiglio comunale convocato


per venerd 27 marzo con
allordine del giorno.

Estata sorpresa dopo


avere consegnato la refurtiva al titolare di un negozio di Compro oro.

A pagina due

A pagina tre

A pagina sette

A pagina cinque

politica

pachino

Prima
Ricettava
la spending preziosi
rubati
review
E

Autostrada Siracusa-Gela

Il Ministero
ha diffidato
il Consorzio

TACCUINO

Quei
burocrati
inamovibili
D

di Titta Rizza

o atto al ministro Lupi che


non sia n un corrotto n un
ladro; me lo dice la sua cultura cattolica, me lo dicono le
migliaia di intercettazioni.

l ministero ha dato tempo quattro mesi per risolvere i


problemi sullautostrada Siracusa-Gela. Altrimenti si
proceder allavvio del procedimento di decadenza.
la struttura di vigilanza sulle concessionarie autostradali
del dipartimento delle Infrastrutture a dare lultimatum.

A pagina tre

A pagina tre

Deteneva in casa 3 panetti


di hascisc: avolese arrestato
Celava nella sua
abitazione tre panetti di hascisc, che
sono stati sequestrati dai poliziotti, e il
presunto spacciatore
finito in manette.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
SANIT

Protocollo
per farmaci
in orario
scolastico

Sicilia 22 marzo 2015, domenica

lla Sala Archimede, sar sottoscritto il protocollo


dintesa tra Comune, Asp e U.S.R. per la somministrazione di farmaci in ambito scolastico. Il protocollo stato redatto sulla base delle Linee guida per la somministrazione dei farmaci in orario scolastico, predisposte
congiuntamente dai Ministeri della Pubblica Istruzione
e della Salute. Saranno presenti il sindaco, Giancarlo
Garozzo, lassessore alle Politiche Scolastiche, Valeria
Troia, il direttore generale dellAsp, Salvatore Bruga-

letta, il funzionario vicario dellU.S.R, Corradina Liotta,


i dirigenti scolastici e i presidenti dei Consigli dIstituto.
Liniziativa- dichiara lassessore - nasce dallesigenza di evitare incongrue somministrazione di farmaci in
ambito scolastico, ma nel contempo per salvaguardare il
diritto alla cura degli studenti portatori di patologie croniche. Da qui la necessit di regolamentare i percorsi di
formazione in tutti i casi in cui, in orario scolastico, dovesse occorre la loro somministrazione.

editoriale. Infrastruttura e statua

Autostrada
e Archimede
Due elementi
dimenticati
di Giuseppe Bianca

l ritaglio del giornale


del 1968 e fa sorridere la previsione che lanello autostradale che
da Gela avrebbe dovuto condurre a Siracusa
e da cui collegarsi con
la Catania-Messina,
avrebbe dovuto essere
completato addirittura nel 1973. 45 anni

dopo, infatti, eccoci


ancora a discutere del
completamento della
Siracusa-Gela, anzi,
dei problemi che sono
sorti dopo la costruzione del tratto NotoRosolini e della diffida
avanzata dal Ministero
per le Infrastrutture
che addirittura ha dato
lultimatum al Consorzio per le autostrade

siciliane di porvi rimedio. Cos lItalia del


profondo Sud, peggio,
di quello isolano, che
lascia scoperte tutte le
magagne di una situazione tutta da verificare. La Sicilia degli
annunci c oggi come
ieri e nel caso dellautostrada, chiunque si
affisso la medaglietta
al petto per dire che ci

Tutto inizia nel 2013


quando vengono
segnalate inottemperanze a seguito
di verifiche tecniche

Nella foto: ritaglio del giornale del 1968.

ha messo lo zampino
per realizzarla.
Per trasportare il nostro discorso alla realt
odierna e soprattutto
alla presentazione del
bozzetto della statua
che la citt di Siracusa
intende erigere al suo
pi illustre cittadino, quellArchimede,
dimenticato da tutti,
solleviamo quale per-

tato regionale non ho percepito alcuna


indennit quando ho svolto la funzione
di Assessore.
Quindi un solo stipendio.
Circa poi lo stipendio di deputato regionale, ha continuato lon. Vinciullo, non
si tratta di migliaia di euro, come da lui
erroneamente dichiarato, dal momento
che ci siamo ridotti lo stipendio di oltre
il 50%.
Quanto alla mancata modifica della
L.R. 30, ricordo con assoluta certezza
che fra coloro che si sono opposti alla
modifica di detta legge vi era lallora
Capogruppo del PD, Giancarlo Garozzo.
Quanto al riferimento a Renzi, Lupi
ecc. capisco che non ha compreso ben
nulla! Ma non lo posso aiutare.

ffidato all'impresa Guardia Fuochi di Agrigento la rimozione del barcone


incagliato sul litorale dell'Arenella. La gara stata espletata dall'Agenzia delle
Dogane che ha gi avviato l'iter e assegner l'opera il 27 marzo. L'importo
stato aggiudicato per 33.500 euro.
I lavori di smantellamento del relitto scatteranno a partire dal 31 marzo e dureranno 20 giorni. L'imbarcazione si incagliata il 5 novembre ed stata gi

sottoposta nei giorni successivi allo svuotamento dei serbatoi da parte


del personale della Capitaneria, insieme ai sommozzatori dei vigili
del fuoco ed al gruppo di ormeggiatori del Porto grande. L'opera della
ditta si compone di due fasi. La prima riguarder lo smantellamento
della chiglia e la parte della stiva dove presente uno squarcio che ha
riempito di acqua la sezione motori, per poi passare allo smontaggio
della restante struttura. La seconda fase dei lavori riguarder la bonifica del fondale e della scogliera. Nei mesi scorsi il sindaco Giancarlo
Garozzo aveva inviato una lettera all'Agenzia delle Dogane chiedendo di accelerare l'iter.

Ultimatum al Cas: sanare


800 violazioni per autostrada

plessit. Che cosa ci fa


un corpo muscoloso e
aitante che regge una
testa da anziano?
E ben risaputo che
non esiste un volto ufficiale di Archimede.
Se sono andati perduti
i suoi scritti, le sue invenzioni, i suoi progetti, figurarsi se sia sopravvissuta uneffigie,
unimmagine dellin-

Vinciullo: Non disposto


ad accettare lezioni
da chi aveva due entrate

zioni da chi, quando era Consigliere


Comunale, percepiva dalle casse comunali due stipendi: uno sotto forma
di rimborso alla ditta privata presso
cui lavorava, e a quanto pare il pi
alto in assoluto, e laltro come gettone di presenza. Lo dichiara lon.
Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente
Vicario della Commissione Bilancio
e Programmazione allARS.
Sicch, ci che hanno fatto adesso i
Consiglieri Comunale, lui lo ha fatto
molto prima - afferma ancora - Circa
la mia condotta, che lontana migliaia di miglia da quella dellattuale
Sindaco, ricordo che da Assessore
comunale non ho mai percepito lo
stipendio di docente e poi da Depu-

Affidati i lavori per la rimozione


del barcone arenato allArenella

Cronaca di Siracusa

POLITICA. Atto di diffida nei confronti del consorzio

La controreplica del deputato

Non sono disposto ad accettare le-

Sicilia 3

22 marzo 2015, domenica

Quanto al comportamento del Consigliere Comunale Castagnino, credo


che, questa mattina, abbia dimostrato
di essere stato assolutamente corretto
nellespletare il suo mandato.
Le richieste di dimissioni da parte nostra sono arrivate dopo che allinterno
dello stesso Partito Democratico si sono
levate accuse ben pi consistenti rispetto alle nostre, che fin dal primo giorno
di vita di questa Amministrazione siamo rimasti sempre allopposizione.
Sugli animali, ha concluso lon.
Vinciullo, ricordo che ne esistono alcuni ancora peggiori dello sciacallo,
ad esempio, gli avvoltoi che si nutrono
solo di carogne, almeno gli sciacalli di
tanto in tanto hanno il coraggio di andare a caccia.

ventore e matematico
siracusano. Nei secoli
gli artisti che si sono cimentati nel dipingere,
nello scolpire il volto e
il busto di Archimede,
lo hanno interpretato
per intuito o studiando
la fisionomia degli altri
greci antichi, dei quali abbiamo ereditato
sculture o dipinti.
Sarebbe stato opportuno, quindi, che non
si lasciasse ancora
una volta alla fantasia
dellartista alla ennesima ricostruzione
del presunto volto di
Archimede ma si prendesse a modello uno
di quelli gi esistenti.
Come nel caso del busto di Archimede, custodito allUniversit
di Napoli, che anche
noi (e non solo) abbiamo preso a prestito
per collocarlo al fianco
della testata del giornale. Questo potrebbe
essere un modello a cui
conformarsi per non
parlare di quello esistente al liceo scientifico Corbino, o il busto
collocato alle Latomie
dei Cappuccini. Questa
Siracusa...
Accontentiamoci che
venga eretta finalmente la statua sperando
che ci si ricordi di coloro che si sono battuti
per tale iniziativa.

l ministero ha dato tempo


quattro mesi per risolvere
i problemi sullautostrada
Siracusa-Gela. Altrimenti
si proceder allavvio del
procedimento di decadenza. la struttura di vigilanza sulle concessionarie
autostradali del dipartimento delle Infrastrutture a dare
lultimatum al Consorzio
autostrade siciliane, in un
atto di diffida, intimazione
e messa in mora risalente
allo scorso 4 dicembre e in
scadenza agli inizi del prossimo aprile. Poco meno di
mille le prescrizioni che il
Cas chiamato a soddisfare
nei tempi indicati dallorganismo incaricato dal ministero dei Trasporti. Per ora,
senza replicare: Stiamo
procedendo agli adempimenti fanno sapere i ver-

In foto, lautostrada Siracusa-Gela.

tici della concessionaria e


non intendiamo rilasciare
dichiarazioni o valutazioni,
nel pieno rispetto istituzionale del ruolo del ministero.
Tutto inizia il 31 gennaio 2013, quando, con una
nota, il capo della struttura
di vigilanza, Mauro Coletta,
rimprovera alla concessionaria una serie di inottemperanze emerse a seguito di

verifiche tecniche e ispettive, manifestate nel corso di


un contraddittorio. Il successivo 28 giugno, al consorzio di contrada Scoppo
- titolare dal 1977 della
gestione delle tratte A18
Messina-Catania, SiracusaGela e A20 Messina-Palermo - viene contestato il
grave inadempimento degli
obblighi di cui allarticolo
3 della convenzione sti-

pulata nel 2000 con lAnas,


prima che il ministero delle
Infrastrutture e dei Trasporti subentrasse nelle funzioni
di concedente, nel 2012.
Il Cas non avrebbe rispettato i doveri di gestione
in condizioni di equilibrio
economico-finanziario;
del mantenimento delle
infrastrutture attraverso la
manutenzione e riparazione
tempestiva; di aggior-

si d spazio alle proposte per la spending review

Servizio verde pubblico: rinviata


la riunione del Consiglio comunale
E

stato rinviato il Consiglio comunale convocato per venerd 27 marzo con allordine
del giorno, a firma del consigliere Cetty Vinci, riguardante lappalto del Servizio verde
pubblico. Il rinvio legato alle modifiche regolamentari in corso per le quali ieri sera poi
stato raggiunto un accordo nelle competenti
commissioni con lapprovazione del progetto di
spending review. Esso prevede laccorpamento
delle competenze delle commissione; la conseguente loro riduzione, da otto a cinque; il taglio

di quasi il quaranta per cento del tetto massimo


dei gettoni di presenza cumulabili mensilmente, e un risparmio sul capitolo dei rimborsi ai
datori di lavoro per i permessi fruiti dai consiglieri. Sar la conferenza dei capigruppo, in
programma luned 23 marzo, a stabilire la data
della convocazione del consiglio comunale che
dovr trattare largomento.
La proposta non si occupa della riduzione del
numero delle circoscrizioni, che sar trattata
successivamente.

namento della contabilit generale e analitica per


ciascuna tratta e dei costi
concernenti gli interventi di adeguamento e completamento. Attivit che
dovrebbero avere riflessi
sulla regolarit, la qualit e
la conformit del servizio e
il mantenimento di adeguati standard di sicurezza. In
assenza di riscontri, nonostante il notevole lasso di
tempo intercorso e lesecuzione di tre tornate di
sopralluoghi, la struttura
convoca il Cas per unaudizione, il 27 maggio 2014.
Esaminato il materiale prodotto dalla concessionaria
in una nota del 26 maggio
e le giustificazioni addotte,
gli inadempimenti contestati non si ritengono superati. I vertici del consorzio, lo scorso 4 dicembre,
vengono pertanto diffidati
ad adempiere alleliminazione di 838 non conformit relative al periodo
2007-2012 ancora da sanare, riguardo alle quali
Coletta fa rilevare come
sette anni siano un tempo
pi che congruo per la risoluzione; allobbligo di
comunicare al concedente
lavvenuta constatazione
di opere allinterno della
fascia di rispetto; alla rimozione della segnaletica
installata in grave difformit rispetto al codice della
strada; allobbligo di comunicazione del verificarsi
di eventi emergenziali;
alladozione di piani di
gestione delle emergenze
invernali; a trasmettere i
consuntivi dei programmi
di manutenzione ordinaria
relativi agli anni dal 2009
al 2012; alla trasmissione
di un puntuale e completo
aggiornamento dello stato
di attuazione del piano integrativo di manutenzione
straordinaria del 2009 e del
piano straordinario di messa
in sicurezza della MessinaPalermo e della MessinaCatania del 2010; alla trasmissione di un puntuale
e completo aggiornamento
dello stato di realizzazione
degli investimenti relativi al completamento della
Messina-Palermo.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 22 marzo 2015, domenica

Burocrati inamovibili
Sconfitta per il popolo

Perch non si istituisce una legge che impone un limite temporale?


Do atto al ministro
Lupi che non sia n un
La direzione
corrotto n un ladro;
per decenni
me lo dice la sua cultura cattolica, me lo dice
di una branil fatto che in tante migliaia di intercettazioni
ca di un
telefoniche non ce n
ministero
una che lo indizi per un
qualsiasi reato penale.
indubitaQuello di cui sono invece certo che fatto
bile che crei
flop nella direzione del
ministero importantisun centro di
simo delle infrastruttupotere fortisre che quello che una
volta si chiamava dei
simo che si
lavori pubblici.
C la prova che dioppone e sa
fendeva chi era a capo
contrastare
della cricca di corrotti
e corruttori del suo miil potere
nistero; addirittura c
una telefonata in cui
politico
presagisce una crisi di
governo se Ercole Incalza non fosse stato riconfermato alle Grandi Opere. Lui non
ne sapeva nulla delle
ruberie che facevano
e ci credo, ma questo
mancato controllo la
prova lampante della
sua incapacit a presiedere un dicastero cos
importante per lo sviluppo del Paese.
Io non sono mai stato
tenero con Di Pietro
che una volta arrivato
al Ministero dei Lavori Pubblici appena
sentiva odor dinciucio
faceva chiudere i cantieri senza aver avuto
nelle mani una indizio
serio e consistente; ma
il suo fiuto di poliziotto
- lo era stato prima di
vincere il concorso in
magistratura - gli fece
rimuovere Li Calzi che
torn trionfante nello
stesso posto alle grandi opere lo stesso giorno che Di Pietro cess
di fare il ministro.
Son passati lustri dal
ministero Di Pietro;
si sono succeduti vari
presidenti del consiglio
e tanti ministri ai Lavori Pubblici, e lui stato
sempre intoccabile,
rimasto alle Grandi
Opere ed imperterrito
ha continuato a dare
appalti in tutta Italia a
imprese amiche che gli
passavano il pizzo.
Ed erano sempre le
stesse imprese ad aggiudicarsi i grandi appalti, quelle delling.
Perrotti per esempio, e

Lupi, ministro alle Infrastrutture, non sent


odor di bruciato.
Questa si chiama se non
insipienza certamente
incapacit politica per
la quale non si pu restare a fare il ministro.
E quindi si dovuto
dimettere. Se cos non

fosse, sarebbe come


riaccordare un comando a quel capitano che
ha abbandonato la sua
nave nel momento che
affondava.
La permanenza del signor Li Calzi per oltre
venti anni sempre nello
stesso posto e un fatto

che va interpretato.
La direzione per decenni di una branca di un
ministero indubitabile che crei un centro di
potere fortissimo che si
oppone e sa contrastare il potere politico.
Di questo triste fenomeno ne siamo te-

stimoni noi siciliani


quando vediamo un
presidente della Regione, il signor Crocetta,
che va a denunziare
alla Magistratura fatti
di rilevanza penale, ma
si bada bene dal creare
una sua commissione
di inchiesta o dal ri-

COMMENTI

Gettonopoli e il ripristino
della legalit perduta
Ogni qual volta la nostra citt assurge

agli onori della cronaca nazionale per


vicende turpi e biasimevoli la tristezza
e lamarezza sono davvero incommensurabilmente grandi.
In queste ultime settimane uninchiesta
condotta, peraltro, in maniera scadente
e mediocre, sulla rete televisiva nazionale ha fatto saltare il tappo su una
deplorevole consuetudine dei nostri
amministratori della res publica.
Tutto ci che con non comune enfasi
stato portato al cospetto dellintera
nazione ebbi modo di denunciarlo formalmente nel corso della scorsa legislatura comunale, allorquando ricoprii
la carica di consigliere comunale per
brevissimo tempo, essendomi dimesso
poco dopo la proclamazione.
Proprio sul finire del lontano 2008 e
agli inizi del 2009 feci pi volte rilevare agli organi istituzionali, quanto
adesso denunziato allopinione pubblica dallinchiesta piemontesizzata del
signor Giletti e cio che le Commissioni Consiliari venivano spesso convocate senza un preciso ordine del giorno
delle materie da trattare, ovvero con
uno solo di pura e semplice apparenza,
con la conseguenza che le adunanze si

risolvevano e, come pare, continuano


a tuttoggi, a risolversi in una mera
breve presenza dei Consiglieri in aula,
i quali non avviavano in maniera conducente e fattiva i lavori consiliari cui
erano preposti, limitandosi, invece, ad
effettuare brevi discussioni di ordine
generale, diverse da quelle afferenti le
materie da trattare, e, talvolta forsanche dordine personale. Purtroppo,
non fui assolutamente ascoltato e la
cosa cadde nel dimenticatoio.
Quelle mie denunzie subirono la stessa sorte di tutte quelle altre che ebbi a
sporgere in quel periodo, e tra queste
non posso non ricordare quella con la
quale chiesi lintervento della Magistratura perch si ponesse fine allelargizioni di pagamenti di inutili ma dispendiosissime consulenze inventate.
Mi riferisco in particolare allincarico
affidato a due professionisti locali affinch si occupassero di fornire assistenza e consulenza allEnte Provincia
Regionale di Siracusa per leventuale
acquisto dellimmobile denominato
Palaenichem di Priolo.
In realt, lattivit dei professionisti
ebbe a limitarsi a una scarna ricognizione della situazione giuridica

22 marzo 2015, domenica

muovere dal proprio


posto direttori generali
o funzionari che se non
furono correi avrebbero dovuto controllare
ed invece chiusero non
un solo occhio ma tutti
e due.
Siamo oggi consapevoli di quello che avviene
anche a Roma,con lo
scandalo del Ministero
delle Infrastrutture.
Come si evita un tale
pericolo dincrostazione di poteri?
Io direi di prendere
esempio dalla magistratura: ogni giudice
non pu restare al suo
posto per pi di dieci
anni; allo scadere del
decennio deve per legge cambiare la materia
che tratta. E noi qui nel
nostro piccolo abbiamo
visto che lapplicazione
del detto principio ha
messo in sottordine magistrati; lasciatemelo
dire: si tratta di grandi magistrati che senza
batter ciglio accettano
una posizione inferiore.
E per signori burocrati? Perch non c un
Parlamento che decida
per legge con tanto di
bollo che dallusciere al
direttore generale non
possono restare nello
stesso posto per pi di
cinque anni?
Se i signori deputati
avessero tanto coraggio
sarebbe una vittoria per
lintero popolo italiano.
Titta Rizza

dellimmobile, cos come essa risultava dagli atti processuali. Allesito delle indagini il Pubblico Ministero, designato in deroga agli ordinari criteri
tabellari, pur riconoscendo la manifesta sproporzione, recte lirragionevolezza, tra la prestazione professionale
espletata ed il compenso corrisposto,
ebbe a ritenere che non sussistesse il
reato di abuso dufficio.
Mi auguro, tuttavia, che il nuovo
corso, che lattuale Procuratore della Repubblica, dott. Francesco Paolo
Giordano, possa produrre gli auspicati frutti in tema di ripristino della
legalit e della pubblica moralit, di
guisa che si possa definitivamente
cancellare quella antica ma spiccata
impronta conciliativa dellUfficio di
Procura nelle vicende che coinvolgevano i poteri forti, - quelli che hanno
inquinato lambiente ma soprattutto
le coscienze -; mentre verso i deboli,
gli ultimi, la c.d. polvere sociale, era
solito mostrare unicamente il volto
forte della giustizia. Nonostante ci
sento il bisogno di rivolgermi a tutti i
nostri concittadini,
alle forze sane della citt, a quella
silenziosa maggioranza di uomini
e donne, di persone di cultura, del
mondo delle professioni, della Magistratura, lontano dagli strepitii dei
politicanti locali, - capaci solo di farsi
ridere in faccia da un modesto conduttore televisivo.
Franco Greco

e indagini suppletive sviluppate dagli


investigatori confermerebbero i dubbi degli
inquirenti, dove dalle
risultanze emerse due
magistrati, tirati in ballo dal professor Alberto
Geraci durante le prime
indagini, fatte in casa
dai vertici dellIsab, sarebbero estranei ai fatti.
Le investigazioni in tal
senso battono velocemente la ritirata verso
la conclusione del secondo troncone dellinchiesta sulla vicenda
del Caso Isab, dove
il Professore Alberto
Geraci, nominato componente del collegio di
consulenti tecnici individuati quali CTU dalla
Procura della Repubblica di Siracusa, con
lincarico di procedere
allaccertamento delle
cause dellesplosione
avvenuta il 26 febbraio 2014 allimpianto
Power Former 500, per
la lavorazione delle
benzine e posto sotto
sequestro a suo tempo,
avrebbe tentato di ricevere dei favori in cambio di una sua benevola
quanto truccata perizia.
Come si ricorder,
nellambito delloperazione
denominata
Stige, coordinata dalla
Procura della Repubblica di Messina, il
professor Alberto Geraci fu posto al regime
degli arresti domiciliari
il 23 febbraio scorso
dai carabinieri del Nucleo Investigativo del
comando provinciale
di Siracusa che conducono le indagini. A
incastrare il docente
universitario in pen-

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Tirati in ballo
dal professore
Alberto Geraci
nei dialoghi
con il vertice
Isab. Le indagini suppletivi
degli investigatori confermano i dubbi
degli inquirenti
In foto, il professore
Alberto Geraci.

Caso Isab, estranei


ai fatti i magistrati

sione sarebbero state le


diverse conversazioni
telefoniche e ambientali registrate negli incontri con i dirigenti ai
vertici dellIsab, dove,
secondo gli investigatori, Alberto Geraci
avrebbe prospettato la
possibilit di poter disporre il dissequestro
dellimpianto andato
a fuoco, qualora lIsab
avesse revocato il proprio legale di fiducia e
nominato un difensore
da lui suggerito; nella
stessa circostanza, cos
come altre volte, avrebbe richiesto la nomina
di un ingegnere, un
suo ex assistente, quale consulente di parte
e magari dopo un inca-

rico di lavoro pi duraturo, e che forse era


lunico vero scopo della sua missione che
appare scientificamente
studiata.
Infatti, lindagato secondo lindagine non
avrebbe mai chiesto
soldi; ma erano queste
due nomine il prezzo da pagare da parte
dellIsab per ottenere le
agevolazioni promesse.
Nelle
intercettazioni
telefoniche intercorse
con i dirigenti dellIsab, il professor Alberto Geraci, alle precise
richieste fatte dai suoi
interlocutori di primo
acchito, avrebbe coinvolto nella vicenda, oltre ad un avvocato e un

ingegnere, suo pupillo,


anche due magistrati,
cos come fu riportato
per la prima volta dalla
cronaca da parte di un
quotidiano palermitano il 26 febbraio scorso, e non invece di un
solo magistrato come
da noi riportato; ma ora
le ultime indiscrezioni
rimbalzate, sia dagli
ambienti giudiziari, sia
da quelli del Polo petrolchimico di Priolo,
scenario della vicenda,
le suppletive indagini
per verificare se fossero vere le dichiarazioni
da parte del professor
Albero Geraci, con
riferimento a quanto
scaturito dalle sue dichiarazioni nel corso

delle indagini, prima


dellarresto, su due magistrati del Tribunale di
Siracusa e un avvocato,
non vi sarebbero riscontri investigativi, sia
quando avrebbe coinvolto i due togati, cos
come un avvocato (forse tentando di correlare
le due cose n.d.r.), al
solo fine di convincere
i vertici dellIsab della
bont della sua capacit, senza inciampi, di
poter risolvere i problemi legati allo scoppio
dellimpianto e farlo
dissequestrare in breve
tempo.
Infatti, dalle indagini
non sarebbero emersi n indizi, n prove,
ma solo delle ombre

generiche investigative messe in atto da un


piano scientificamente
studiato e confermato
dalle modalit con cui
avrebbe coinvolto i
due togati, in un gioco
di parole in un perverso andazzo delle cose e
che alla fine, loro malgrado, sarebbero stati
tirati in ballo dal solo
professor Alberto Geraci, senza alcun altro
riscontro oggettivo e
obiettivo durante le indagini, con il solo risultato di essersi rivelato
un consulente infedele.
Per la cronaca, i nomi
dei due magistrati, cos
come quello dellavvocato, non sono stati mai
resi noti per lo stretto
riserbo innalzato dagli
inquirenti fin dal primo
momento.
Davanti al Gip del
Tribunale di Messina,
Maria Militello, alla
presenza dei sostituti
procuratore Antonella
Frad e Antonio Ciarchetti, nonch dellavvocato difensore, Attilio Indelicato del foro
di Catania, in occasione dellinterrogatorio
di rito durato poco pi
di due ore, il professore Alberto Geraci, aveva fornito chiarimenti
a tutte le risposte, ma
avrebbe anche fatto registrare agli inquirenti
una certa reticenza su
alcuni fatti legati al suo
passato di consulente. Quindi, per alcuni
aspetti, fatti e circostanze la faccenda appare chiusa; il professor Alberto Geraci era
e rimane lunico indagato di questa intricata
vicenda giudiziaria.
Concetto Alota

Riunione dei consiglieri delle circoscrizioni siracusane

Proposte per ridurre


le spese dei quartieri

I consiglieri delle nove circoscrizione hanno prestato attenzione allo scandalo che sta
paralizzando la citt e per analizzare la proposta di riduzione delle spese da parte della
maggioranza in consiglio comunale.
Se da un lato dichiarano i consiglieri di
quartiere - si apprezzato il tentativo di
porre un freno alle spese innumerevoli che
gravano sulle casse comunali, dall'altro si
registra il solito tentativo atto a cancellare
le circoscrizioni, unico vero organo istituzionale che interagisce e si confronta giornalmente con i cittadini. Si pensato sin
da subito come effettuare dei risparmi veri
e concreti cancellando la possibilit di eliminazione totale delle circoscrizioni. Il tutto
senza entrare minimamente nel campo della demagogia e del populismo pi sfrenato.
Non volendo fare di tutta l'erba un fascio,

chiaro per che se ci troviamo in tutti i talk


show italiani per lo scandalo gettonopoli la
colpa di qualcuno deve pur essere. Per questo
motivo, la proposta avanzata dalla maggioranza del civico consesso ci appare un vero e
proprio fumo negli occhi per salvare il salvabile. Una proposta di pancia pi che di testa,
addossando la colpa dei costi troppo eccessivi, come sempre, alle circoscrizioni. Una
proposta che, a nostro avviso, non rispecchia
in pieno il vero ammontare dei risparmi tanto
annunciati dai consiglieri comunali. Per questo chiediamo un incontro con l'assessore al
decentramento e consigliere di maggioranza
Antonio Grasso per esporre ad esso la proposta di rimodulazione delle circoscrizioni di
tutti noi consiglieri che, da sola, farebbe risparmiare alle casse comunali pi di 250 mila
euro. Una proposta che pone le basi sull'ac-

corpamento tra i quartieri concludono i


consiglieri - e riducendo le attuali 9 circoscrizioni a 5 con una riduzione del 30% degli emolumenti.
Oltre a questa proposta crediamo sia indispensabile, alla luce dei molti problemi che
affliggono la citt, un fondo per la manutenzione dei quartieri, in modo tale da poter intervenire molto pi velocemente sulle
problematiche che man mano vengono a
crearsi in citt e gravare il meno possibile sulle casse cittadine. Infatti, tale fondo
si verrebbe a creare con i soldi risparmiati
dalle circoscrizioni. In conclusione crediamo che, se veramente si vuole sistemare
l'apparato istituzionale e ridurre i costi della
politica, esse debbano avvenire in maniera
razionale, puntando ad ottenere risultati in
larga scala e non con demagogia.

societ 6

Sicilia 22 marzo 2015, domenica

Giornalisti: diritti e doveri


La deontologia simpone

A Noto il secondo corso di formazione per operatori dellinformazione

Secondo dei tre CorQuanti concetti f atsi organizzati dallItraverso delle parole
stituto Superiore di
semplici citati gi
Giornalismo,
ieri
nella fase introduttiin Sala Gagliardi,
va del Corso che poi
grazie allospitalit
entra nei particolari
della Citt di Noto,
avendo gi fornito
presente il Sindaco
le fondamenta su cui
Corrado Bonfanti.
costruire il nostro esAd aprire la mattinasere giornalisti. Ecco
ta il Presidente dellIdunque la prima parstituto
Sebastiano
te diritto allinforRoccaro che ha inmazione, iniziando
trodotto largomento
dalla lettura comdel giorno Diritto
mentata dellarticolo
allinformazione e
21 della Costituzione
i doveri del giornaItaliana, ricordando
lista, ovvero una
di analizzare sia la
lezione per capire le
forma attiva che pasregole e rispolverare
siva
dellinformaanche quei criteri,
zione, in quanto un
che spesso si dimen- Un momento della riunione.
giornalista veicola
ticano, e che dovrebma anche recettore
bero sempre guida- dovere di farlo essen- un novello Percival ed obiettivit sfug- di notizie. Per passare la nostra mano. do tolleranti. Ricer- della tavola rotonda genti si, ma assolute re alla seconda parte
Diritti e doveri del catore della verit, di Re Art assetati di a cui si deve tendere, della lezione i dovegionalista che ben il giornalista come verit, quella verit attraverso lumilt. ri del giornalista.
sono stati illustrati dallapprofondita
lezione del preside
Gli studenti si sono sfdati con il gioco Chi lasso?
e giornalista Angelo
Fortuna, relatore di
oggi. Prima di affrontare nello specifico i temi del Corso,
il professore Fortuna
ha fatto una sorta di
premessa molto interessante e che ci
permettiamo di indicare come lesatto
vademecum per ogni
buon e serio giornalista: Lonest deve
stare alla base e con
essa dei pre requisiti indispensabili.
Innanzitutto il giornalista deve essere
persona di cultura,
non un tuttologo, ma
Si svolta presso il IV I.C. Aurispa di sintassi e su tanti altri elementi della nostra
inserito
profondaNoto, designata scuola ospitante dal comi- lingua, che mettono a dura prova le compemente nella societ
tato scientifico organizzatore, la selezio- tenze linguistiche degli allievi. Al termine
del suo tempo ed in
ne provinciale delle olimpiadi nazionali di della competizione la squadra di casa si
modo equilibrato. La
grammatica Chi lasso?. A sfidarsi le aggiudicata la vittoria per 4 a 3, passando
parola dordine ridue squadre della provincia ammesse alla di diritto alla fase regionale, congrande sodspetto. Cito Kant che
partecipazione: quella di casa composta da disfazione del Dirigente Scolastico e delle
diede una definizione
Sofia Civello, Matteo Gazzara, Luca Motta, docenti Artale Elvira e Interlando Michevalida in tutti i tempi
Chiara Rametta e Daria Testa frequentanti la la, che con professionalit, passione e imed in ogni situazioclasse terza media e laltra squadra dellI.C. pegno hanno saputo preparare gli allievi.
ne il rispetto riCostanzo di Melilli, composta dagli alunni Tale esperienza formativa ha dichiarato
conoscere la dignit
Francesca Campisi, Veronica Garaffa, Giu- il Dirigente Scolastico dellAurispa Corradellaltro. E dunque
liana Pagliaro, Kimberly Schembri, Natalia do Carelli- entra nellambito del progetto di
se intendiamo dare
Spada. Chi lasso un gioco da tavolo cre- valorizzazione delle eccellenze, teso a stialla professione un
ato specificatamente per lapprendimento molare nei ragazzi un apprendimento attialto compito, e cio
della grammatica italiana nelle scuole se- vo di conoscenze grammaticali e letterarie,
quello di informare
condarie di primo e secondo rado. 1460 quiz nellambito di un confronto con alunni di
per far crescere la
di grammatica che spaziano tra morfologia, altri istituti che condividono tale percorso.
societ, abbiamo il

LAurispa di Noto le olimpiadi


di grammatica italiana

Sicilia 7

22 marzo 2015, domenica

Giacchetti
non commise
danno erariale
L'ex commissario
della Provincia di
Siracusa, Alessandro Giacchetti, non
dovr risarcire il
danno erariale nei
confronti dell'ente.
Lo ha deciso il procuratore regionale
della Corte dei conti
Giuseppe Aoisio,
che ha disposto
l'archiviazione della
contestazione di
danno per aver nominato nel giugno
2013 alla direzione
generale dell'ente,
Clelia Corsico.
Secondo un esposto della Fp Cisl,
la nomina sarebbe
stata illegittima e
il danno erariale
ipotizzato di 21.454
euro: il costo per
la Provincia degli
stipendi della direttrice generale. In
particolare la Procura Regionale della
Corte dei Conti
ipotizzava che dalla
soppressione della
figura del direttore
generale negli enti
locali scaturisse l'illegittimit del conferimento dell'incarico alla Corsico,
con conseguente
qualificazione di
danno erariale degli
emolumenti erogati
all'interessata.
Il prefetto Alessandro Giacchetti si
costituito con il
patrocinio dell'avvocato Girolamo
Rubino, depositando un'articolata
memoria difensiva
e sostenendo che il
legislatore regionale
aveva soppresso
la figura del direttore generale per i
soli Comuni fino a
centomila abitanti
e non anche per le
province, citando
precedenti orientamenti favorevoli
della Corte dei Conti della Lombardia.
Il Pm Aloisio ha
disposto l'archiviazione della contestazione di danno e
dunque Giacchetti
non dovr risarcire
alcun danno erariale all'ex Provincia
regionale.

Cronaca di Siracusa

Settimana di laboratori e un open day

LInda incontra
il mondo
della scuola
LIstituto

nazionale
del dramma antico incontra il mondo della
scuola con una settimana di laboratori, lezioni
e un open day finale.
Prender il via domani
marzo il progetto 100
stelle per lInda+. Una
settimana di attivit didattiche sul teatro antico dedicata alle scuole
di Siracusa. Liniziativa che ha gi riscosso
un grande successo lo
scorso anno, nella stagione del centenario,
coinvolger questanno
10 scuole, sia istituti
comprensivi che istituti distruzione secondaria superiore della
citt e della provincia,
in una iniziativa che da
un lato porter il teatro
antico dentro le scuole
e dallaltro gli studenti
a scoprire la Fondazione Inda e a trasformarsi in attori per qualche
giorno.
Il progetto, ideato e
realizzato da Michele DellUtri, uno dei
docenti
dellAccademia darte del dramma
antico Giusto Monaco, prevede lezioni
negli istituti scolastici,
condotte dai docenti
dellAccademia e laboratori di teatro, canto,
educazione alla voce,
trucco scenico, movimento e coreografia
per bambini (dai 5 ai

Allievi della scuola dellInda.

Il progetto prevede lezioni negli istituti scolastici


condotte dai docenti dellAccademia
10 anni), ragazzi (dagli
11 ai 13 anni) e giovani
(dai 14 ai 20 anni) nelle
sedi della Fondazione
Inda.
Vogliamo proseguire
e rafforzare il rapporto
con la citt e in particolare con i giovani ha
dichiarato il presidente
della Fondazione Inda

Giancarlo Garozzo .
Il cammino avviato lo
scorso anno ci ha dato
grandi
soddisfazioni
consentendoci di portare avanti unazione di
radicamento nel territorio attraverso lAccademia darte del dramma
antico. Lungo questa
strada vogliamo conti-

nuare a camminare continuando questa fruttuosa collaborazione con il


mondo della scuola.
I docenti e gli allievi
delle sezioni Junior,
Primavera e Primavera
avanzata dellAccademia saranno protagonisti insieme agli studenti
degli istituti scolastici

in manette un trentanovenne avolese

Deteneva tre panetti


di hascisc in casa
Celava

nella sua abitazione tre panetti di hascisc, che sono stati sequestrati dai poliziotti, mentre il
presunto spacciatore finito in manette. Sono stati gli agenti in servizio
presso il Commissariato di pubblica
sicurezza di Avola hanno arrestato, e
posto ai domiciliari, lavolese Paolo
Zuppardo di 39 anni, gi noto alle
forze di polizia, per detenzione ai fini
dello spaccio di stupefacenti.
Durante la perquisizione domiciliare, gli investigatori hanno rinvenuto
e sequestrato, a casa dellarrestato,
tre panetti di hascisc del peso complessivo di 300 grammi e un bilancino di precisione. Anche la proprietaria dellabitazione, A.L. di 43 anni
stata denunciata in stato di libert
per il medesimo reato. Anche un polacco stato deferito per il possesso
di droghe leggere.
Paolo Zuppardo.

coinvolti nel progetto.


A condurre le lezioni e
i laboratori saranno Serena Cartia, Simonetta
Cartia, Doria La Fauci,
Giuseppe Orto, Elena
Polic Greco, Mariuccia
Cirinn e Flavia Giovannelli.
Le scuole coinvolte
sono invece gli istituti
distruzione secondaria superiore Filippo
Juvara (sezione liceo
scientifico di Canicattini Bagni), Quintiliano, Corbino-Gargallo, gli istituti scolastici
paritari Sacro Cuore e
Santa Maria, il liceo
scientifico Einaudi,
gli istituti comprensivi
Vittorini, Archia,
Karol Wojtyla e Paolo Orsi.
Le attivit dellistituto
nazionale del dramma
antico, tutte completamente gratuite, prevedono anche un laboratorio
di lettura ad alta voce e
dizione rivolto ai docenti, il primo di cinque
incontri in programma
sabato 28 marzo, e lopen day finale domenica 29 marzo quando
in programma unintera giornata con attivit,
spettacoli e laboratori
aperti a tutti alla quale
parteciperanno sia gli
studenti che i docenti e
gli allievi dellAccademia darte del dramma
antico.

lepisodio scoperto dai poliziotti a pachino

Vende oggetti preziosi rubati


a Compro oro: denunciata

E stata sorpresa dopo avere consegnato la

La refurtiva sequestrata.

refurtiva al titolare di un negozio di Compro


oro. Le successive indagini da parte degli
agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Pachino hanno permesso di individuare
io preziosi e di denunciare a piede libero la
donna che avrebbe tentato di ricettare la refurtiva.
Il provvedimento stato notificato nei confronti di S.R. di 26 anni, residente a Pachino,

gi noto alle forze di polizia, la quale deve


adesso rispondere del reato di ricettazione.
La scoperta della presenza di oggetti preziosi provenienti da furto sono emersi a seguito
di controlli amministrativi in un esercizio di
Compro oro, gli investigatori hanno acquisito alcuni preziosi di dubbia provenienza. I
successivi accertamenti hanno consentito di
individuare il legittimo proprietario degli oggetti rubati al quale sono stati riconsegnati.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 22 MARZO 2015, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

22 marzo 2015, domenica

OFFRO LAVORO
RAGAZZA pluridiplomata con diversi attestati
prof., avendo acquisito
numerose esperienze su
vari settori, in possesso
della legge 407/90, si
offre, si offre come segretaria solo pom. da
luned al venerd Tel.
339/4302436
RAGAZZA cerca lavoro
per volantinaggio, pulizie
uffici, assistenza anziani,
solo donne. No perditempo Tel. 339/4620974
RAGAZZA 29enne con
esperienza decennale
come barista, cerca
lavoro, anche come
cameriera di sala. Tel.
347/3465039
RAGAZZA si offre come
disbrigo pratiche per
privati Tel. 348/9999738
RAGAZZA polacca cerca lavoro 24H. Disponibile in campagna o
altro con compagno. Lei
come badante o altro con
retribuzione. Lui come
giardiniere, custode o
altro senza retribuzione.
Completo di vitto e alloggio Tel. 389/1365001
RAGAZZO con esperienza cerca lavoro come
muratore o altro tipo Tel.
329/6313540
RAGAZZO 20enne cerca lavoro come muratore, presso pub, pulizie, bar e ristoranti Tel.
339/4620974
RAGAZZO cerca lavoro
di qualsiasi genere (lavapiatti, magazziniere,
pulizie ecc ecc). Disponibile tutto il giorno Tel.
347/2746639
RAGAZZO del Bangladesh cerca qualsiasi
genere di lavoro Tel.
349/7648110
RAGAZZO diplomato,
20enne cerca lavoro
come muratore o barista. Prima esperienza
lavorativa Telefonare
339/4620974
RAGAZZO straniero serio e puntuale, con tanta
esperienza, elettricista,
idraulico, saldatore, manutentore generale Tel.
324/0525382
RAGAZZO 30enne cerca qualsiasi tipo di lavoro
Tel. 347/3465039
RAGAZZO del Bangladesh con regolare
permesso di soggiorno
cerca lavoro lavapiatti
o aiuto cuoco. Disponibile anche per pulizie,
guardiano o giardiniere Tel. 334/2528649 349/7648110

RAGAZZO straniero
in possesso di patenti
B,C,D,E con esperienza
anche nelluso del pc,
che parla inglese, francese, italiano e arabo cerca
lavoro Tel. 324/0525382
SI eseguono a modico prezzo pulizie
presso uffici o scale
Tel. 0931/704908 338/3642487
SI eseguono piccoli
lavori di manutenzione:
impianti elettrici, riparazione di pc, antenne tv
e parabole, pitturazione
e idraulica, montaggio
di automatismi serrande
e tapparelle, lavori di
riparazione avvolgibile e
porte, montaggio zineffe
e tendaggi, riparazione di
piccoli elettrodomestici e
manutentore di alberghi,
condomini e privati Tel.
338/4736788
SIGNORA fine graziosa
e con spiccato senso
artistico, cerca impiego,
come commessa, segretaria, e ass. per studio
darte o fotografico. Si
garantiscono professionalit, esperienza, e
max seriet. Per info Tel.
345/2271452
SIGNORA cerca lavoro
presso ristorazione, bar,
pasticceria, zona balneare anche perch sono
unartista di spettacolo
Tel. 345/2271452
SIGNORA cerca lavoro
come lavapiatti servizio
di pulizie, solo la mattina. No si accettano
chiamate anonime Tel.
338/3337500
SIGNORE 51enne cerca
per il pomeriggio lavoro
come assistenza anziani, custode o accompagnatore essendo automunito Tel. 333/2982790
SIGNORE 52enne cerca
lavoro come portinaio
di condominio avendo
esperienza decennale
nel settore. Max seriet.
Referenze su richiesta
Tel. 333/2982790
TUTTO fare, giardiniere,
lavapiatti, pulizie abitazione, alberghi, scale
condominiali, badante,
guardiano. Disponibile
in qualsiasi momento Tel. 392/3091841 342/5095866
PRIOLO
MASTRO muratore cerca lavoro anche come
cartongessista. Preferibilmente zona Priolo Tel.
334/1748885
RAGAZZA 24enne con
esperienza cerca lavo-

TRIBUNALE DI SIRACUSA

PROC. ES. IMMOBILIARE n. 254/2008 RGE


Immobile per civile abitazione sito in
Pachino, via Giuseppe Garibaldi 109, piano
terra e primo, vani 3,5, al NCEU fg. 15, p.lla
7406, cat. A6, cl. 2^.
Il prezzo base (ribassato) stabilito in
41.132,81, con aumento minimo di .
1.200,00. Lunit immobiliare viene posta in
vendita nello stato di fatto e diritto in cui si
trova, come descritto nella perizia in atti.
Il Cancelliere avvisa che presso il Tribunale di
Siracusa, dinanzi il G.E. dott.ssa C. Salamone,
giusta ordinanze del 15/10/10 e 26/02/15, si
proceder alla vendita senza incanto del
superiore immobile il 21.05.2015 ore 11,30.
In caso di esito negativo, la vendita con incanto
avr luogo il 28.05.2015 ore 11:30.
A pena di inefficacia, per entrambe le vendite,
lofferta, non inferiore al prezzo base, va
presentata con dichiarazione o istanza in
bollo, recante le indicazioni del tempo e modo
di pagamento, nonch ogni informazione utile
alla sua valutazione, da depositarsi presso
la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del
Tribunale di Siracusa entro le ore 12:00 del
giorno antecedente ogni vendita, in busta chiusa
contenente assegno circolare non trasferibile
intestato alla procedura pari al 10% del prezzo
proposto e/o offerto, a titolo di cauzione.
Per la vendita senza incanto, la cauzione
sar trattenuta in caso di rifiuto dacquisto o di
mancata comparizione dellofferente. Lofferta
irrevocabile, salvo che il G.E. disponga lincanto
e comunque qualora non sia accolta entro 120
gg. dalla presentazione. In caso di pi offerte
valide, si proceder a gara ed il bene verr
aggiudicato a chi avr effettuato laumento pi
alto.
Per la vendita con incanto, ai sensi dellart. 580
c.p.c. gli offerenti che non si presenteranno
senza giustificato motivo allasta, avranno
restituita la cauzione solo nella misura di 9/10.
Il versamento del saldo del prezzo di
aggiudicazione in uno agli oneri, diritti e spese
per lemissione del decreto di trasferimento
entro 60 gg. dallaggiudicazione. Tutte le
spese successive al decreto sono a carico
dellaggiudicatario.
Pubblicazione
sul
sito
http://www.
astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni in
Cancelleria.
Siracusa, l 20/03/2015
Il Cancelliere

25/03/2015

ro come parrucchiera.
In possesso anche di
qualifiche ed attestati.
Preferibilmente zona
Priolo Tel. 366/3263611
SOLARINO
CERCO lavoro come
manutentore di condomini ed alberghi Tel.
338/4736788
CERCO LAVORO
LAUREANDO in architettura realizza progetti
di grafica coordinata Tel.
380/3484164
PITTORE imbianchino
privato cerca lavoro presso ditte Tel. 348/9961406
- 0931/1855911
PULISCO scale al mattino, cond. senza pulizie o
case, per pulizie giardino
Tel. 331/5472398
RAGAZZO esegue pedicure a E 15. Si offre
anche come tubista,
muratore, disponibile per riparazioni Tel.
327/1052544

SI effettuano lucidature
per auto a prezzo basso
Tel. 342/0033811
SI eseguono lavori di
idraulica, climatizzazione, edile e pitturazioni. Prezzi modici Tel.
320/8526384
50ENNE autista cerca
lavoro x accompagnare
pers. anziane o come
autista personale Tel.
339/7500929
AUTISTA in possesso
di camion 50 effettua
traslochi o disponibile
per qualsiasi altro tipo
di servizio Telefonare
348/1521938
AUTOMUNITO cerca
lavoro preferibilmente
part time, come badante, custode, pulizie o
altro. Appartengo alla
categoria protetta legge
68, sgravi fiscali per chi
assume. Offro max seriet e disponibilit Tel.
392/7740187

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso dasta pubblica


Procedura esecutiva n. 322/2002 R.G. Es. Imm.
Lavv. Marilena Messina avvisa che giorno
20.05.2015 alle ore 9.30 presso il suo studio in
Siracusa Corte Cesare Gaetani 2 proceder alla
vendita senza incanto degli immobili di seguito
descritti.
Lotto I: Casa sita in Avola via Foscolo 70, mq.
110 circa, composta da vani 3 al piano terra,
vani 2 al primo piano e terrazza sovrastante.
In Catasto Fabbricati al foglio 80 particella 39
categoria A/4. Modificata e sopraelevata in
conformit del progetto approvato con nulla osta
del 30.08.1963 del Comune di Avola. Non stato
possibile verificare eventuali variazioni rispetto al
progetto originale. Pertanto, qualora vi fossero
situazioni suscettibili di sanatoria, ai sensi
dellart. 46 D.P.R. n. 380/2001, laggiudicatario
dovr presentare domanda di permesso in
sanatoria entro centoventi giorni dalla notifica del
decreto emesso dalla autorit giudiziaria.Non si
ha notizia riguardo alle certificazioni relative agli
impianti di cui al D.M. 22.01.08 n.37.Prezzo
base dasta: euro 42.570,00;
Minima offerta in aumento: euro
1.000,00
Lotto II: Terreno (mandorleto) sito in c.da Martello
di Avola esteso Ha 0.14.80 (mq. 1480). In catasto
al foglio 28 particella 68. Secondo il P.R.G.,
approvato con D. Dir. n. 425 dell8 aprile 2003, la
predetta particella ricade: in Zona agricola E, in
zona sismica (grado sismicit = 9) ai sensi del D.
M. 23.09.1981, in area di protezione del nastro
stradale, ai sensi D.M. 01.04.1968 n. 1404 e
D. lgs. n. 285/1992 e D.P.R. n. 495/1992, ed
soggetta alle norme di cui al R.D. n. 1775/1933 e
alla l. n. 64/1974. Sulla predetta particella insiste
un piccolo fabbricato abusivo non sanabile.
Prezzo base dasta: euro 922,5.
Minima offerta in aumento: euro 200,00
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 27.05.2015 alle ore 9.30, stesso
luogo, si proceder alla vendita con incanto dei
medesimi immobili.
In entrambi i casi le offerte o domande di
partecipazione, redatte in conformit alla legge
ed allavviso integrale, cui espressamente si
rinvia, dovranno essere depositate in busta
chiusa, presso lo studio del professionista
delegato, entro le ore 12,00 del giorno precedente
fissato per la vendita, accompagnate, a pena di
inefficacia, da una cauzione del 10% e da un
fondo spese del 20% con assegni circolari N.T.
intestati a avv. Marilena Messina.
Le predette unit immobiliari vengono vendute
a corpo, nello stato di fatto e di diritto in cui si
trovano, come descritto pi dettagliatamente
nella consulenza tecnica depositata in procedura
e pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it cui
espressamente si rinvia.
Versamento del prezzo di aggiudicazione,
dedotta la cauzione del 10%, entro il termine
perentorio di gg. 60 dallaggiudicazione,
mediante assegno circolare N.T. intestato allavv.
Marilena Messina.
Imposte, tributi relativi al trasferimento degli
immobili aggiudicati e importi, borsuali e
compensi, occorrenti per la cancellazione delle
formalit pregiudizievoli gravanti sugli stessi
immobili restano a carico dellaggiudicatario.
Il presente bando regolato dalle norme
vigenti in materia di vendita forzata immobiliare
e che tutte le attivit che, a norma degli artt.
571 e segg. c.p.c. devono essere compiute in
cancelleria o davanti al Giudice dellesecuzione,
o dal cancelliere o dal giudice dellesecuzione,
sono eseguite dal sottoscritto delegato presso il
suo studio.
Maggiori informazioni presso URP del Tribunale
di Siracusa (0931/752227) o presso lo studio del
delegato (0931/464290)
Custode degli immobili lo stesso delegato,
reperibile al suddetto indirizzo.
Siracusa, 11/03/2015
Il professionista delegato
Avv. Marilena Messina

societ

Rievocazione Un giovane
della passione
siracusano
e morte
di Cristo
vincitore
ha preso il via, di un viaggio
con alcune
organizzato
riflessioni,
davanti
dal Ministero
la parrocchia
Uno studente
Sacra Famiglia siracusano
che

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com


INSERZIONI GRATUITE

Sicilia 9

Via Crucis dei lavoratori


e dei disoccupati
L

a Via Crucis dei


lavoratori e dei disoccupati.
"La via Crucis del
Signore e la via Crucis di ogni donna e
di ogni uomo che affrontano nella loro
quotidianit il dramma della sofferenza,
nelle sue pi svariate
forme: da quelle fisiche e materiali a quelle spirituali e morali,
da quelle personali e
familiari a quelle sociali e politiche. Anche la sofferenza per

Anche la sofferenza per la mancanza


di lavoro per la sua precariet

la mancanza di lavoro
per la sua precariet come quella per
i diritti negati una
sofferenza che Ges
assunto con la sua
croce".
Queste le prime parole della via Crucis
dei lavoratori e dei
disoccupati che per il
secondo anno consecutivo ha avuto luogo
lungo le strade della

zona di Santa Panagia


a Siracusa.
La rievocazione della
passione e morte di
Cristo ha preso il via,
con alcune riflessioni,
davanti la parrocchia
Sacra Famiglia e percorrer le vie: viale
dei Comuni, Caltagirone, Ramacca, Santa
Panagia, Santi Amato, Ignzio Immordini, Bartolomeo Can-

nizzo, Italia, Nicol


Bonincontro, Piazza
Sgarlata, Madre Teresa di Calcutta, Alessandro Specchi e si
concluder presso la
Parrocchia Maria santissima Madre della
Chiesa di Bosco Minniti.
La processione dalla parrocchia della
Sacra Famiglia ha
percorso le vie del

La processione della
Via Crucis di venerd

quartiere per arrivare


nella parrocchia Maria Madre della Chiesa (Bosco Minniti).
Le meditazioni sono
state dedicate al tema
del lavoro. Sono state
lette da esponenti del
sindacato, Cgil, Cisl,
Uil e Ugl, della Cna,
oltre che da fedeli. Presenti oltre alle
parrocchie Sacra Famiglia e Maria Madre
della Chiesa, anche
Madre di Dio, San
Metodio e SantAntonio di Padova. Liniziativa dellUfficio di
Pastorale sociale del
lavoro e la collaborazione dellUfficio di
pastorale giovanile e
del progetto Policoro
stata dedicata al lavoro che non c.

Giornata nazionale dell'Unitalsi che si svolta in tutta Italia domenica

Uova di Pasqua dellAil nelle piazze


Piantine dulivo Unitalsi in provincia
Si conclude oggi tappa in citt e in alcuni

comuni della provincia iniziata venerd


con il consueto appuntamento delle uova
di Pasqua dell'Ail, l'associazione italiana
per la lotta alla leucemia. In citt gli stand
sono stati posizionati in piazza San Giovanni, al Largo XXV luglio, in viale Regina
Margherita ai Giardini Marinaretti, ai centri
commerciali "I Papiri" e "Auchan". In
provincia in piazza Duomo ad Augusta, in
piazza Umberto ad Avola, in piazza Crispi
a Ferla, in piazza del Popolo a Floridia, in
piazza Trigona a Noto e in piazza Garibaldi
a Rosolini.
Intanto "Con una piantina di ulivo, simbolo
di pace, l'Unitalsi chiede l'aiuto di tutti per
ricostruire una nuova socialit, in cambio
di un'offerta libera". Lo ha detto Rosa Di

Stefano, presidente della sottosezione dell'


Unitalsi di Lentini al termine della giornata che si svolta a Carlentini e Lentini. I
volontari dell'Unitalsi hanno consegnato la
piantina d'ulivo, simbolo di pace e fratellanza, ma anche della Giornata nazionale
dell'Unitalsi che si svolta in tutta Italia
domenica. I volontari hanno realizzato diversi punti: chiesa Sant'Anna, Santa Tecla,
piazza Diaz a Carlentini mentre in piazza
Duomo e Beneventano a Lentini. Il ricavato
delle offerte sar utilizzato dall'Unitalsi per
sostenere i numerosi progetti di solidariet
in cui l'associazione impegnata quotidianamente sull'intero territorio locale e
al servizio delle fasce pi disagiate della
popolazione, grazie al costante e generoso
impegno dei propri volontari.

frequenta
l'istituto "Rizza"
di Siracusa si

conquistato un viaggio
premio in Germania. Anche
quest'anno,
infatti, il Ministero dell'Istruzione,
in
collaborazione
con il Governo tedesco, ha
organizzato un
viaggio premio
estivo di tre
settimane
in
Germania, dal
26 giugno al 18
luglio, per gli
studenti delle
scuole superiori che si sono
particolarmente distinti nello
studio della lingua tedesca.
Per i due posti
messi a concorso per la Sicilia,
questa volta ha
partecipato anche un alunno
dell'Istituto Superiore
Rizza di Siracusa:
Alex Giuffrida.
Dopo una valutazione comparata del curriculum e dopo
un colloquio in
lingua tedesca
sostenuto a Palermo, il nostro
unico rappresentante siracusano si classificato primo
in assoluto, tra
un totale di 23
candidati provenienti da vari
Istituti siciliani. Di recente,
inoltre,
Alex
Giuffrida
ha
anche pubblicato un romanzo fantasy dal
titolo La bolla
di Sadland.

SOCIET 10

Sicilia 22 MARZO 2015, DOMENICA

Italiani analfabeti
di ritorno?

Una

recente
indagine
Ocse
volta a misurare
le
competenze
alfabetico-linguistiche e matematiche di 24 Paesi,
mette in luce un
risultato
desolante: lItalia in
fondo alla classifica.
La
situazione
dellItalia
che
esce dallindagine estremamente preoccupante,
tutto ci ha infatti ripercussioni sul mondo del
lavoro e della
competitivit
inutile dire che il
maggior tasso di
disoccupazione
si registra tra le
persone dei livelli di competenze
pi bassi ma
anche su quello
sociale e civile.
E
confermato
che in et adulta
in parte inevitabile il fenomeno
della regressione
di
competenze
alfanumeriche,
rispetto ai livelli massimi conseguiti a scuola.
Dunque, unalta
societ medio superiore e universitaria consente
di contenere il

22 marzo 2015, domenica

i militari della Compagnia di Vittoria a conclusione di complessa e articolata attivit dindagine

Quei vani esborsi


chiamati televoti

fenomeno.
Ma
solo la met della
popolazione
italiana adulta ha
la licenza media
dellobbligo ed
inevitabile, quindi, che la regressione fisiologica
la risospinga verso livelli di competenza men che
elementari,
infine, sempre dal
confronto, ricaviamo che alla regressione resistono meglio i Paesi
in cui c un alto
indice di lettura
di libri e giornali
come Finlandia
e Giappone, e
meno bene i Paesi in cui leggere
un libro un lusso, una stranezza
da intellettuali,
come lItalia. Pa-

ghiamo dunque,
come la Spagna,
Francia, Grecia,
la scarsa propensione collettiva alla lettura.
Pertanto, poich
nel mondo contemporaneo dalle
attivit di produzione del reddito
allorganizzazione sociale, tutto
spinge verso la
richiesta di competenze sempre
pi alte e sofisticate, il mancato
progresso intellettuale comporta
un regresso della competitivit
complessiva del
Paese rispetto ad
altri che si danno
da fare per sviluppare le competenze
lungo
tutta la vita delle

persone.
Come alcuni economisti
hanno
visto, la prima
conseguenza

una diminuzione delle capacit produttive, un


fenomeno
che
dura dagli anni
Novanta e non
accenna a diminuire.
La seconda conseguenza duplice: una difficolt
di partecipazione
intelligente e responsabile
alla
vita sociale e politica; il rischio
che nellinsicurezza ed ignoranza gli ipovedenti
culturali cadano
preda di ciarlatani, fattucchieri e
imbonitori.
Giorgio Guarnaccia

ollerare balzelli dogni sorta ormai un


naturale corredo della nostra quotidianit
ma certi video tributi, mascherati da innocui
coinvolgimenti, alimentano assiduamente
le nostre perplessit. Le trasmissioni che
esimono i telespettatori dallesprimere il
loro parere sono trascurabili, ma quando ci
si lascia coinvolgere inevitabile lesborso
di una tassa di adesione. Con il telefono,
o con un sms, siamo invitati a designare
la classifica di una qualsiasi amena competizione, oppure ad esprimere il nostro
pensiero su un quesito di singolare attualit.
Il nostro intervento non ci procura per nulla
unadeguata ricompensa, per lespressione
di un apprezzato parere, ma concorre ad
incrementare gli incalcolabili tornaconti
dellemittente interessata.
Nessun insolito fastidio se il nostro libero contributo telefonico richiesto dalle
emittenti televisive commerciali, esistenti
soltanto per i proventi pubblicitari dei loro
inserzionisti. Quando per lassillante invito al televoto giunge dalla nostra cara Rai,
una richiesta oltremodo indecente. Oltre
allintimazione del canone per il possesso
del televisore, strombazzato in Tv per due
mesi da mattina a sera, ma ritenuto la tassa
meno amata e pi evasa dagli italiani, la
Televisione di Stato continua ad imbottire
i suoi programmi di eccessiva pubblicit
strapagata, anche con titolatrice, pennellate
e continue ed invadenti sovraimpressioni.
Insiste poi nellelemosinare a tutti, senza
ritegno, ulteriori tributi mascherati da televoti. Nel recente Festival della Canzone
sanremese pare che i proventi pubblicitari,
e quelli delle insistenti richieste del televoto, siano stati cospicui. Sono veramente
enormi le quantit di risorse con le quali
la Radio Audizioni Italiane finanzia se
stessa ed anche programmi flop di scadente
qualit, oltre ad avvalersene per elargire
esorbitanti rimunerazioni a gente di spettacolo, vergognosamente strapagata per le
sue normalissime prestazioni.
Nessuno cimpone il mestiere dellopinionista, ma purtroppo esprimere il nostro
parere telefonico, tramite il televoto, molto
spesso ci sembra proprio indispensabile,
forse per il timore che il nostro mancato
intervento possa far sparire per sempre
dai teleschermi qualche insignificante trasmissione. Dovremmo essere pi accorti
nellutilizzare lindice della nostra mano
destra. Inevitabilmente, per, alla prima
telepretesa torneremo ad esprimere la nostra
dispendiosa opinione, dirottando nelletere
i nostri preziosi e sudati soldini. Perch non
avvalerci del nostro telefono fisso o cellulare
per concretezze pi opportune, invece di
assecondare troppi inutili telebla bla bla?
Se da noi attuate, tante migliori opportunit
potrebbero farci apprezzare una destinazione pi adeguata delle nostre offerte
procurando, senza alcun dubbio, conforto
e serenit a tanti bisognosi beneficiari.

Operazione Campagne sicure


Tre arresti nel Ragusano

Sicilia 11

societ

ambiente

Saline Priolo
Ritorna
appuntamento
con Spring
Padre e due figli hanno prima rubato 500 chili
di arance e poi picchiato due imprenditori agricoli Alive

Alle prime luci dellalba di

ieri i militari della Compagnia di Vittoria, a conclusione di complessa e articolata


attivit dindagine, ha dato
esecuzione nel territorio
di Gela, a 3 ordinanze di
custodia cautelare, emesse
dal Gip del Tribunale di
Ragusa su richiesta della
locale Procura della Repubblica, a carico di: Emanuele
Calabrese di 44 anni, nato e
residente Gela, disoccupato,
pregiudicato; Angelo Calabrese, di 22 anni, anchegli
nato e residente Gela, disoccupato, pregiudicato e
Rosario Calabrese, di 24
anni, nato a Comiso ma residente a Gela, disoccupato,
pregiudicato. Loperazione
stata portata a termine
grazie allattivit sinergica
dellAutorit giudiziaria
Iblea, procuratore capo Carmelo Petralia, dal sostituto
procuratore Francesco Puleio e dal Gip Andrea Reale,
che hanno diretto lattivit
investigativa dei Carabinieri
della Stazione di Acate e
della Compagnia di Vittoria.
Lindagine partita i primi
di febbraio di questanno,
quando ad Acate due agricoltori proprietari di diversi
aranceti, padre e figlio,

L 'appuntamento

In foto, padre e figli: Emanuele, Angelo e Rosario Calabrese.


denunciarono ai Carabinieri Le immediate indagini, residenti a Gela, sono stati
di essere stati aggrediti e condotte dai Carabinieri quindi catturati questa notte
picchiati selvaggiamente da della Stazione di Acate, con presso la loro abitazione, e,
tre individui che erano stati il supporto di quelli della dopo le formalit di rito,
sorpresi a rubare un ingente Compagnia di Vittoria, ave- sono stati ivi riaccompaquantitativo dia arance nei vano consentito di risalire gnati, in regime di arresti
loro terreni, dove si erano ai tre individui, e quindi domiciliari.
introdotti dopo aver divel- di denunciarli allAutorit Loperazione va ad inquato la recinzione. Infatti, a Giudiziaria, che, concor- drarsi nel pi ampio conseguito dellaggressione, il dando con le risultanze testo di servizi di controllo
figlio, Ventura Alessio, era investigative e con tutti gli del territorio disposti dal
costretto a ricorrere alle cure elementi raccolti dai militari Comandante Provinciale
dei sanitari per la rottura del dellArma, ha emesso nei dei Carabinieri di Ragusa
setto nasale ed altre lesioni, loro confronti lordinanza Ten. Col. Sigismondo
con una prognosi di trenta di custodia cautelare per i Fragassi - che vede coingiorni. Anche il padre, Ven- reati di Rapina in concor- volti tutti i Reparti della
tura Paolo, che era andato in so e Lesioni aggravate in provincia Iblea, soprattutto
soccorso del figlio, era stato concorso. I predetti, che tra in quelle aree extraurbane
percosso dai tre malviventi, laltro sono padre e due figli, e rurali isolate e meno
che si erano poi allontanati tutti con precedenti penali frequentate, per garantire
con il carico di oltre 500 specifici per reati contro la sicurezza degli imprenchili di arance.
la persona e il patrimonio, ditori agricoli.

Pachino tra i pochi comuni ad aver indetto entrambe le gare d'appalto

Al via la manutenzione rete idrica e fognaria


una gara dappalto da 590 mila euro
Al via a Pachino la gara dap-

palto da 590 mila euro per la


manutenzione rete idrica e
fognaria. La giunta municipale ha approvato il progetto
definitivo. Il criterio per la
scelta del contraente stato
individuato nel massimo ribasso". Si conclude cos l'iter,
per l'affidamento dei servizi
legati alla gestione del ciclo
dell'acqua. Proprio la settimana scorsa infatti l'ente municipale ha dato il via alla gara
d'appalto a procedura europea
l'assegnazione della gestione
dell'impianto di depurazione.

Si tratta di un grande passo


avanti per l'amministrazione
ma soprattutto per i nostri cittadini per i quali, anche dopo
espletamento della gara, continueremo attraverso gli uffici competenti e il personale
addetto, con le operazioni di
controllo e monitoraggio per
garantire la qualit del servizio e la massima trasparenza
delle procedure. Pachino
tra i pochi comuni ad aver indetto entrambe le gare d'appalto, dopo l'acquisizione
degli impianti prima gestiti
dalla precedente societ.

Il municipio di Pachino.

con "Spring Alive" progetto europeo, promosso da


BirdLife International, dedicato al
birdwatching primaverile ritorna anche
quest'anno.
Alla Riserva Naturale Saline di Priolo,
l'Ente Gestore e la
Lipu Siracusa, organizzano un evento
dedicato, soprattutto, ai pi piccoli.
La manifestazione organizzata per
stamane dalle 9,30
prevede laboratori
per i ragazzi, di et
compresa tra i 3 e
i 12 anni, e visite
guidate per gli adulti. I giovani ospiti,
guidati dallo staff
della riserva e dai
volontari della locale sezione della Lipu
proveranno a realizzare dei semenzai
grazie all'utilizzo di
materiale riciclato, e
a costruire aquiloni
che alla fine della
mattinata saranno
fatti volare nei cieli
della riserva. Contemporaneamente
gli adulti potranno
cimentarsi nel "birdwatching" segnalando i loro avvistamenti di rondini,
rondoni, gruccioni e
cicogne sul sito.
un evento - ha
dichiarato Fabio Cilea, direttore della
Rno Saline di Priolo
- che caratterizza
la primavera della
riserva sin dalla sua
istituzione e dare la
possibilit a tanti
bambini di passare
una mattinata all'aria
aperta realizzando
piccoli lavori di riciclo sempre una
bella emozione. E'
consigliato portare
delle buste di plastica spesse, colori a
spirito e forbici.

SPECIALE 12

Sicilia 22 MARZO 2015, DOMENICA

22 MARZO 2015, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Fiba Confesercenti Sicilia esprime la prorpia


soddisfazione per il prolungmanto della stagione balneare

Il Dipartimento Regionale per le attivit Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico ha fissato i termini


della Stagione balneare per lanno 2015 anzich dal 1 maggio al 30 settembre, dal 1 aprile al 31 ottobre
La Federazione Italiana Balneari (Fiba)
Confesercenti Sicilia,
esprime il proprio apprezzamento nei confronti dellAssessorato
regionale della Salute
per avere dato seguito
favorevolmente alla
richiesta della categoria
di provvedere al prolungamento della stagione
balneare per lanno in
corso.
Il Dipartimento Regionale per le attivit
Sanitarie e Osservatorio
Epidemiologico con
decreto Dirigenziale n.
328 del 3 marzo 2015
ha fissato i termini della
Stagione balneare per
lanno 2015 anzich
dal 1 maggio al 30 settembre, dal 1 aprile al
31 ottobre. Un segnale
importante da parte del
Governo che consentir
alle professioni e alle
imprese costantemente impegnate nella
valorizzazione dei nostri litorali di cogliere
maggiori opportunit
a vantaggio di un pi
significativo sviluppo
dell offerta turistica
balneare Siciliana.

Studio Confesercenti: il lavoro indipendente a pagare il


prezzo pi alto. Dal
2007 persi 475mila
occupati (-7%)
La crisi delloccupazione non riguarda solo i lavoratori dipendenti. Tra
recessione e austerity,
sono gli indipendenti,
dai piccoli imprenditori
agli autonomi, la fascia
che proporzionalmente
ha pagato il conto pi
salato della crisi, subendo tra il 2007 ed il 2014
una flessione del 7%
degli occupati, pi del
doppio del calo (-3,1%)
registrato dai lavoratori
dipendenti. Nonostante
le difficolt e limportanza sistemica
degli indipendenti, che
costituiscono un quarto

della forza lavoro italiana, si registra per la


mancanza di un piano
di intervento per il loro
rilancio occupazionale.
Ed anche il JobsAct,
il pi importante intervento sul lavoro degli ultimi due anni, li
esclude.
A lanciare lallarme
Confesercenti, che ha
presentato il 17 marzo a
Roma il rapporto Occupazione e mercato del
lavoro: oltre il JobsAct,
per il rilancio delloc-

cupazione indipendente alla presenza, fra


gli altri, del Ministro
del Lavoro Giuliano
Poletti, del Segretario
Cgil Susanna Camusso
e del Presidente Cei
Pastorale del Lavoro,
monsignor Giancarlo
Bregantini.
Gli effetti della crisi
sul lavoro autonomo si
fanno sentire a partire
dalle molte chiusure
di attivit in proprio e
dai conseguenti effetti
sulloccupazione. Dal

2007 al 2014, il settore


ha perso 475mila posti
di lavoro: si tratta di
quasi la met dei posti
bruciati complessivamente a livello nazionale, un sacrificio,
proporzionalmente pi
elevato rispetto al lavoro dipendente. Nello
stesso periodo, il fisco
non ha certo agevolato
il contenimento degli
effetti della crisi: anzi,
la gi alta pressione
fiscale aumentata
ulteriormente di 1,5

punti. Liniziativa si
aperta con lintervento
delPresidente di Confesercenti Marco Venturi,cheha ricordato che
nel momento in cui si
profilano possibilit di
ripresa economica la
tenuta ed il rilancio delle
Pmi pi che mai una
questione cruciale da
affrontare soprattutto
per le prospettive occupazionali.
La crisi ha colpito in
modo pesante questa
realt economica e molti piccoli imprenditori
sono rimasti senza lavoro e senza tutela sociale. Non ci sono dubbi che lattuale livello
disoccupazione sia tra
le peggiori criticit
emerse durante crisi. Ed
da qui che si deve ripartire, senza sottovalutare che percentualmente la perdita di posti
di lavoro indipendente
addirittura superiore a
quella del lavoro dipendente. Venturi ha sottolineato come gli interventi promossi finora
da Governo (dallo sgravio per assunzioni tempo indeterminato a nuo-

vi contratti a tutela
crescente) vanno verso
la giusta direzione. Lobiettivo infatti semplificare e rendere pi
convenienti contratti
per incentivare anche in
questo modo le assunzioni. bene, per, ricordare che per creare
nuovo lavoro, a fianco
a specifici interventi sui
contratti, resta fondamentale garantire una
solida crescita economica. Il Premier ha detto
che, con le nuove norme, le imprese non
avranno pi scuse per
non assumere. Noi siamo pronti a fare nostra
parte, ma non bisogna
sottovalutare il peso di
una crisi durata ben
sette anni. Per diversi
decenni il lavoro autonomo e le piccole imprese hanno costituito
in Italia un importante
ammortizzatore sociale.
Oggi per questa funzione stata fortemente compromessa dalla debolezza della nostra economia. Ecco
perch per rilanciare la
crescita occorre che,
accanto alla riforma
del lavoro, ci siano
anche interventi di sostegno allautoimpiego
ed alle PMI. Venturi ha
anche ricordato come
sia importante a questo
fine affrontare con decisione le questioni
delleccessivo peso fiscale che va ridotto
senza indugi ad imprese
e famiglie e della spending review: Il Governo sta sciogliendo alcuni nodi rilevanti come
quelli legati al Senato,
alle Province, al pubblico impiego. Ma
lintera spesa che va
rivista, analizzata, valutata e poi ridotta e riqualificata. Il non si tocca
nulla affermazione
incauta e strumentale.
Basti pensare alle frodi,
agli sprechi ed agli abusi che emergono in
continuazione a partire
dalla sanit per proseguire con appalti e
scandali vari. Ma vanno
eliminati anche gli eccessi nel pubblico impiego legati a promesse
elettorali ed alle clientele. Inoltre non si possono dimenticare le
pluridecennali richieste
di semplificazioni istituzionali avanzate in
particolare dalle Pmi.
Ed occorre agire con

decisione sul grave


nodo della contaminazione criminale e politica, a partire dalle mafie protagoniste nei lavori pubblici che ha
portato ad un loro insediamento nel nord come
segnalato dal rischio
ndrangheta, ormai fortemente radicata in regioni importanti come
la Lombardia. Venturi
ha poi concluso rivolgendo un appello a
compiere, ognuno per
la sua parte, un grosso
sforzo per dare sostanza
ad una crescita che anche nel 2015 appare
inferiore alle esigenze
di ripresa del Paese:
dobbiamo passare
dalla logica del tassa e
spendi a quella della
spesa pubblica virtuosa,
della riduzione delletasse, degli incentivi
agli investimenti per
dare un futuro positivo
allItalia e agli italiani.
Quando si parla di lavoro spiegaMauro Bussoni, Segretario Generale Confesercenti
spesso ci si dimentica
delloccupazione indipendente, nonostante
questa garantisca il 20%
circa del Pil del Paese e
6 milioni di posti di
lavoro, per la maggior
parte concentrati nei 4
milioni di imprese italiane senza dipendenti.
Spesso si tratta di donne
e giovani, che hanno
tentato lavventura imprenditoriale per inventarsi un impiego:
secondo i nostri dati,
durante la crisi sono
stati almeno 100.000 gli
under35 che hanno
provato la strada
dellimpresa. Questo
ruolo di shock absorber della disoccupazione italiana, per,
sempre pi in crisi.
Migliaia di lavoratori
indipendenti che hanno
interrotto nel corso di
questi anni le loro attivit e non hanno potuto
contare su alcuna forma
di protezione sociale e
di sussidio contro il rischio della disoccupazione. Una crisi nella
crisi rimasta costantemente nellombra, offuscata dai dati pi generali e preoccupanti
dellaumento complessivo del tasso di disoccupazione. Per questo
Confesercenti auspica
la creazione di un Testo
Unico del Lavoro Indi-

pendente, che preveda


fra gli interventi pi
urgenti tassazione e
contribuzione agevolata per i primi tre anni di
attivit delle nuove
imprese, formazione
continua per gli imprenditori, tutele del reddito
in caso di inattivit
temporanea o di cessazione di attivit per
crisi di mercato, e un
particolare sostegno
dellimprenditoria giovanile e femminile,
necessario per favorire
lavvio di attivit in
proprio da parte di lavoratori dipendenti
espulsi dal mercato del
lavoro. Alla presentazione del Rapporto
Confesercenti seguito un momento di approfondimento della
discussione che ha visto
partecipare ilMinistro
per il Lavoro Giuliano
Poletti, il Segretario
Generale della CGIL
Susanna Camusso e
il Vice Presidente Nazionale Vicario di Confesercenti Massimo
Vivoli. Non bastano
nuove regole e nuove
leggi per creare lavoro:
senza un vero rilancio
della crescita ed un
piano di investimenti
non sar possibile creare nuova occupazione
ed avviare la ripresa
ha ammonito il segretario della CGILSusanna Camusso intervenendo al dibattito. Di
diverso avviso il ministroPoletti: attraverso
il Jobs Act ed i decreti
attuativi abbiamo favo-

rito le imprese ad assumere e diminuito il costo del lavoro ha


detto durante il suo
intervento alla tavola
rotonda che ha seguito
la presentazione del
rapporto di Confesercenti . Le pmi rappresentano una parte fondamentale della nostra
economia ha aggiunto
ma come tutti gli attori economici devono
fare la loro parte, mettendosi nella condizione di competere attraverso laggiornamento
e linnovazione, utilizzando gli strumenti e le
tecnologie a disposizione a partire da internet
per la promozione e la
vendita commerciale.
Dalla sua parte il Governo, attraverso le riforme, sta contribuendo
a rafforzare la credibilit del nostro Paese a
livello europeo. Si tratta di un aspetto fondamentale, anche per affrontare la partita del
credito, fondamentale
per il sostegno ed il rilancio del nostro sistema produttivo. Dobbiamo andare oltre Basilea
3, servono nuove regole per il sistema bancario. La disoccupazione unemergenza nazionale, anche semolto
di quanto fatto dal governo fino ad ora
stato positivo,ha detto,
nel suo intervento,Massimo Vivoli.Ieri
lInps ha fatto sapere
che gi 72mila imprese
hanno fatto richiesta per
assumere personale con

le nuove decontribuzioni. Un buon risultato,


destinato a crescere: da
un sondaggio che abbiamo condotto sugli imprenditori emerge che il
36% intenzionato ad
assumere nel corso
dellanno 1 o pi dipendenti a tempo indeterminato, approfittando
dei nuovi sgravi contributivi. E anche il nuovo
contratto a tutele crescente ha attirato lattenzione delle PMI.
Lintervento sullIrap,
per, esclude dai vantaggi della legge di
stabilit la maggior
parte dei lavoratori
stagionali, essenziali
per le imprese del turismo. Si dovrebbe fare
qualche sforzo in pi:
se la deduzione stata
estesa anche agli stagionali dellagricoltura, si
pu fare anche con
quelli delle imprese
turistiche. E andrebbe
fatto subito, visto sono
in arrivo due gigantesche opportunit di ripresa per il settore,
lExpo e il Giubileo.
Urgente anche la partita
del credito:iprestiti alle
imprese calano ormai
da quattro anni, e il
crollo sarebbe stato
ancora peggiore se non
fosse stato per i Confidi.
Sbaglia chi pensa che la
mancanza di credito
danneggi solo le imprese ormai decotte. Ancora oggi ci sono attivit
sane, che avrebbero
tutte le carte in regola
per partecipare alla ripresa, costrette a stare

Sicilia 13

ferme o addirittura a
chiudere a causa delle
difficolt esistenti per
ottenere la liquidit
necessaria. DallEuropa
sono arrivati e arriveranno ancora fiumi di
liquidit, che per, nel
passaggio alleconomia
reale, si sono trasformati in ruscelletti in secca.
Bisogna intervenire
subito, o indeboliremo
anche gli effetti delloperazione di Draghi.
Diminuiscono a gennaio le esportazioni
Esportazionia gennaio diminuiscono del
4,2% rispetto allanno precedente e del
2,5%rispetto a dicembre.
Lo comunica lIstat
che rileva per le importazioni un calo sempre del 4,2% rispetto
allannoprecedente e
un aumento dell1%
rispetto al mese precedente. Il saldo della
bilancia commerciale
rimane per positivo
per 219milioni.
La diminuzione congiunturale dellexport
spiega lIstat riflette
la contrazione delle
vendite sia verso i mercati Ue (-2,6%) sia verso
quelli extra Ue (-2,4%)
ed particolarmente
ampia per i prodotti
energetici (-18,2%). Tra
le principali tipologie di
beni esportati, solo le
vendite di prodotti intermedi sono in contenuta
crescita (+0,3%).Laumento congiunturale
delle importazioni, in-

speciale

vece, la sintesi di una


leggera contrazione
degli acquisti dai paesi
extra Ue (-0,4%) e di
un pi ampio aumento
di quelli dai paesi Ue
(+2,0%).
La crescita degli acquisti di beni intermedi (+5,3%) e di beni
strumentali (+2,1%)
rilevante. Nellultimo
trimestre, rispetto al precedente, lexport risulta
in espansione (+0,5%).
Al netto della forte
contrazione dei prodotti
energetici (-20,2%),
lincremento pi ampio (+1,4%) e diffuso a
tutti i comparti.
A gennaio 2015, le
esportazioni registrano
una flessione in termini tendenziali (-4,2%),
determinata dalla diminuzione delle vendite
verso entrambe le aree:
-4,7% per larea Ue e
-3,5% per larea extra
Ue. Per le importazionisi registra una contrazione tendenziale di
pari ampiezza (-4,2%),
da ascrivere principalmente allarea extra
Ue (-8,5%). Al netto
delle differenze nei
giorni lavorativi (20 a
gennaio 2015 contro i
21 di gennaio 2014),
si rileva una flessione
pi contenuta sia per
lexport (-0,1%) sia
per limport (-1,6%).A
gennaio 2015 il saldo
commerciale positivo
(+219 milioni). Questo
risultato la sintesi di un
surplus con i paesi Ue
(+452 milioni) e di un
deficit con i paesi extra
Ue (-233 milioni).
Russia (-36,7%) e paesi
MERCOSUR (-24,0%)
sono i mercati che contribuiscono maggiormente alla flessione
dellexport, mentre le
vendite verso gli Stati Uniti sono in forte crescita (+23,5%).
La diminuzione delle vendite di prodotti
petroliferi raffinati
rilevante (-32,6%). Le
importazioni da Russia
(-40,2%) e paesi OPEC
(-23,3%) sono in forte
contrazione. In rilevante
calo limport di petrolio
greggio (-41,1%) e di
prodotti petroliferi raffinati (-41,0%).A partire
dal 1 gennaio 2015 larea Uem include anche
la Lituania (Uem19).
La serie storica Uem19
stata ricostruita per facilitare lanalisi dei dati.

Cultura 14

22 marzo 2015, domenica

Sicilia 22 MARZO 2015, DOMENICA

La storia
della letteratura
piena di
libri che,
dopo la
loro prima
pubblicazione,
sono stati
rivisti dai
loro autori
e riediti in
una nuova
versione

di Paolo Fai
Si pu riscrivere un
romanzo? La storia della letteratura
piena di libri che,
dopo la loro prima
pubblicazione, sono
stati rivisti dai loro
autori e riediti in
una nuova versione.
Alla luce delle novit
emerse dopo la pubblicazione di alcuni
dei Quaderni neri
di Martin Heidegger,
proceder a una revisione del suo romanzo, Lombra di Heidegger, lo scrittore e
professore di filosofia
argentino Juan Pablo
Feinmann? Sono trascorsi dieci anni dalla
sua prima edizione
argentina, otto da
quella italiana (presso Neri Pozza, nella
scrupolosa e intensa
traduzione di Lucio
Sessa), e le affermazioni crudamente
antisemitiche, che affiorano dal Quaderno
97, nel quale il filosofo di Friburgo non
tace pi sulla Shoah,
giungendo a sostenere che lo sterminio
stato un autoannientamento (Selbstvernichtung) degli
ebrei, in quanto quel
popolo senza suolo, senza essenza e senza mondo, fornirebbero a
Feinmann altro agghiacciante materiale
per meglio definire
il ruolo demoniaco
che Heidegger ebbe
nel concepimento e
nellattuazione della soluzione finale
da parte di Hitler. Il
romanzo, cos come
, tuttavia perfetto.
Sarebbero
dettagli
in fondo superflui,
quelli che si potrebbero aggiungere, che
nulla di pi direbbero
di quella figura demoniaca, che infest
lUniversit tedesca
fino alla dissoluzione
del Terzo Reich e che
mai, fino alla morte, nel 1976, si pent
dessere stato nazista.
Da quellinferno di
ferocia assoluta riusc a evadere il prota-

Lombra
di Heidegger
gonista del romanzo
di Feinmann, il professor Dieter Mller,
diventato nazionalsocialista a causa di
Heidegger.
Infatti
non lo era finch
non ebbe ascoltato,
nel 1933, il suo Discorso del Rettorato
allUniversit di Friburgo. Invitato nel
1943 a tenere delle
conferenze, prima a
Parigi, poi a Madrid,
Mller da qui si rifugia in Argentina. Si
s-radica dalla sua
terra, dopo aver ca-

pito in quale abisso


di abiezione era precipitata la Germania
di Hitler. Questo e
tanto altro Mller
scrive in una lettera,
lunghissima e piena
di tormenti, al figlio
Martin nato nel
1934, egli rivela nel
nome lidolatria del
padre verso il Maestro dopo che, verso la fine del 1948,
viene scovato da alcuni nazisti fuggiti
nellaccogliente Argentina. Si presentano a lui come uomi-

ni del Quarto Reich,


molti dei quali sono
stati suoi allievi, e
vogliono
coinvolgerlo in quella nuova avventura, il cui
Fhrer sar Adolf
Eichmann. Partecipa a una riunione, in
cui vengono mostrati
film e fotografie dei
campi di sterminio,
di Auschwitz. Delle
molte fotografie che
sera portato via da
quella riunione, ne
conserva una sola,
che tiene davanti al
suo sguardo, alla sua

coscienza
critica.
La foto che ho davanti scrive Mller al figlio mostra
un uomo portato
verso le docce. Non
lo trascinano. Non
lo spintonano. Va,
verso la morte, solo
e nudo. []. un
uomo cos magro,
cos macilento che, a
rigor di termini, non
pi un uomo. una
cosa. Dieter Mller tiene sullo scrittoio una Luger, lascito
del padre che aveva
combattuto nella Prima Guerra mondiale. Con quellarma
Mller paregger il
conto aperto con gli
ebrei tanti anni prima.
Rivolgendosi
a quellessere della
foto, che laberrante

ideologia superomistica hitleriana aveva


definito
sottouomo, dice: Sei immondizia e morirai
nellimmondizia. A
te chiedo perdono.
Dinanzi a te sono
colpevole. Sono quel
che hanno fatto di
te. Sono questimmondizia che sei. O
peggio. Perch sono
un complice, che si
credeva innocente,
che aveva scelto di
non sapere, dignorare quel che in mio
nome, nel nostro
nome, nel nome della
Germania, si faceva
di te. Morir, allora,
con te, come immondizia e nellimmondizia, senza redenzione. La seconda
parte del romanzo
il racconto del figlio, che, ventanni
dopo il suicidio del
padre, va a trovare il
responsabile morale
di quellatto estremo.
Porta con s la Luger con cui il padre
ha posto fine ai suoi
giorni. La mette sulla
scrivania del mandante morale di quel
suicidio. Pur messo
alle strette con una
serie di domande che
chiamano in causa
la sua filosofia come
correa della malvagit insolente del
Terzo Reich, il cui
scopo era spezzare
luomo, uccidere la
soggettivit, eliminare ogni possibile identit, Martin
Heidegger, senza fare
una smorfia, si alza
ed esce, dileguandosi nella Foresta nera
di Todtnauberg. Non
vuole chiudere i conti col passato. Non
li chiuder. Li chiuder Martin Mller,
proprio lanno della
morte di Heidegger, il 1976, quando
lArgentina subisce
il colpo di stato della giunta militare
guidata dal generale
Videla. Torna in Germania, va a Friburgo
e, da un ponte, getta
nel fiume la Luger. Il
passato, ora, passato.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Il primato del Siracusa allesame dellIgea Virtus

Al DAlcontres di Barcellona
il campionato alla resa dei conti

Partita fortemente tattica fra due squadre in possesso


di buona tecnica che affidano le loro chances ad Antonio
Isgr e a Beppe Mascara, un doppio lusso per la categoria

ien ne va plus.
Con la perentoria
cadenza di un consumato croupier,
il campionato dice
basta alle chiacchiere da bar dello sport,
ai pronostici e alle
supposizioni e serve
sul piatto del campionato, a m di cacio sui maccheroni,
una partita che sembra messa l a bella
posta per dargli pi
gusto e pi sapore.
Una partita che fino
a poche settimane
fa sarebbe stata di
ordinaria amministrazione e che
diventata invece la
chiave di volta di un
intera stagione, il
crocevia di un programma con annessi sogni e speranze
di una societ ancora giovane che ha
per ereditato una
storia che si avvicina a grandi passi al

secolo di vita.Rien
ne va plus, dunque,
e la parola che passa
al campo, un campo
non facile, quello
di una squadra che
quando sembrava
dovesse lottare per
non
retrocedere,
gravata della zavorra di una crisi che
sembrava irreversibile, ecco il colpo
di reni, non nuovo
per la verit nella
storia della societ
giallorossa, che lha
riportata a galla, a

ridosso delle prime,


e oggi addirittura
anche col ruolo di
arbitro. Dipender
infatti dal risultato del DAlcontres
se il Siracusa potr
mantenere la vet-

ta della classifica,
anche se la sua posizione resta legata al risultato che
laltra contendente,
lo Scordia, riuscir
ad ottenere a Castelbuono. Partita

Squalifica per doping


inflitta a Corrado Cultrera
Squalifica per Corrado Cultrera
dalla Prima sezione del Tribunale
Nazionale Antidoping, nel procedimento disciplinare a carico dell'atleta tesserato Fidal, visti gli articoli
2.5, 2.9, 3.2, 4.3.1 e 4,7.4.1 delle Norme Sportive Antidoping, ha infligge all'atleta 4 anni di squalifica, a
decorrere dal 20 marzo 2015 e con
scadenza al 19 marzo 2019.
Ha altres condannato Cultrera alla
sanzione economica di euro 2.000
euro e al pagamento delle spese del
procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00. E' stato
disposto che la presente decisione sia comunicata allinteressato,
allUpa, alla Wada, alla Iaaf, alla
Fidal alla societ di appartenenza
ed allOrdine dei Medici Chirurghi
di Siracusa.

Basket, al Palakradina si inizia


contro il Costa D'Orlando il tris
delle gare interne dell'Aretusa

re partite alla fine della stagione e tutte da


giocare davanti ai propri tifosi. Si comincia questa sera, ore 18 Palakradina, contro
Costa dOrlando formazione che punta ai
playoff e che reduce da otto vittorie consecutive.
Roster di ottimo livello, la squadra di Condello indubbiamente una delle formazio-

fortemente tattica,
dunque, quella di
oggi al DAlcontres di Barcellona,
sul cui risultato incideranno in modo
determinante
le
strategie che i due
allenatori, Raffaele
sulla sponda dellIgea Virtus, e Anastasi su quella del
Siracusa, avranno
escogitato per superarsi a vicenda. Il biglietto da visita che
i giallorossi ostentano di quelli che
suggerirebbero se
non proprio timore,
quanto meno prudenza e quindi qualche accorgimento
in pi a difesa di
un pari che in altre
situazioni
poteva
anche rappresentare un buon risultato. Ma con soli due
punti di distanza,
quanto quelli che
separano il Siracusa

dalla sua pi immediata inseguitrice,


un pareggio potrebbe non bastare se
lo Scordia riuscisse
a vincere, cosa per
nulla improbabile,
a Castelbuono. Azzurri, quindi, costretti a giocare per
vincere sul campo
di una squadra forte
di sette vittorie consecutive che hanno
portato la squadra
di Beppe Raffaele al
terzo posto, con un
risultato che legato, s, allimponderabile, ma anche
ai nomi di Giuseppe
Mascara per gli azzurri e di Antonio
Isgr per i giallorossi, i piedi buoni
delle due formazioni, un doppio lusso
per la categoria e le
cui giocate varranno
da sole il prezzo del
biglietto.
Armando Galea

ni pi forti del girone, e verr a Siracusa


con il chiaro intento di dare continuit al
lungo filotto di successi. Per la gara di domani coach Anastasi non potr contare su
Claudio Casiraghi. Infortunatasi domenica
scorsa, lecografia, a cui si sottoposto, ha
evidenziato uno strappo al flessore destro e
stagione di fatto finita per il numero nove
bianco verde. Amaro epilogo di una stagione disgraziata per latleta lombardo grande
protagonista della vittoria di Cosenza.
Ci sar Francesco Messina che, malgrado
non sia in perfette condizioni, metter al
servizio della squadra la sua grande esperienza. Ci aspettano tre gare davanti alla
nostra gente- spiega Alessandro Anastasi
e vogliamo onorarle nel migliore dei modi.
Dispiace non essere al completo, soprattutto lassenza di Casiraghi. Costa dOrlando una delle squadre pi forti, candidata al salto di categoria. La loro classifica
e la qualit del roster parlano chiaro, ma
non andremo in campo per fare la vittima
sacrificale. Spero nellapporto del nostro
pubblico che dovr sostenerci per tutta la
gara.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 22 marzo 2015, domenica

La Bianca:
Chiedo alle
ragazze
lavoro
di squadra
e grande
generosit
In foto, le Formiche

Calcio a 5 A1/F, Le Formiche serrano le file


per affrontare le brindisine Real Five Fasano
N

uova sfida casalinghe per Le


Formiche Siracusa
che domani, con
inizio alle ore 17
al PalaLobello affronteranno il Real
Five Fasano nella
24 giornata del
girone C di Serie
A del campionato
di calcio a 5. Una
prova da non mancare per la formazione aretusea che
nella
terz'ultima
giornata della sta-

Al PalaLobello per Basile e compagne arriva la corazzata


Five Fasano quinta forza del campionato
gione si ricompatta
e ritrova due importanti protagoniste del panorama
aretuseo,
Laura
Malato e Martina
Steno. Tutte pronte
allappello di mister Toti La Bianca le blu aretusee
si sono allenate al
meglio in settima-

na per preparare la
sfida contro Fasano, attualmente a
+ 10 in classifica,
allinseguimento del gruppetto
di testa composto
da Salinis, Locri
e Salandra. Dopo
un inizio incerto
la squadra guidata
da mister Panna-

Pallanuoto A2 Maschile

LOrtigia e la 7 Scogli
costretti alla resa dalle
due formazioni laziali

Settimana

amara per la
pallanuoto maschile aretusea. LOrtigia di mister
Leone, cade in malo modo
al Paolo Caldarella contro la capolista Civitavecchia. Senza gli squalificati
Lisi e Danilovic non riescono a contrastare il gioco dei laziali chiudendo il
match con il risultato severo di 4-15.
Adesso per i biancoverdi
obbligatorio ricompatta-

re le file per non perdere il


treno dei play off. Si interrompe la strisci positiva
dei ragazzi di mister Baio,
costretti alla resa da una
agguerrita Latina in cerca
di punti salvezza. Per Camilleri e compagni fatale
stato il secondo set che
ha dato il margine di vantaggio ai laziali che hanno
gestito fino alla fine con il
punteggio di 12-9
Anthony M. Bianca

rale ha ingranato
la marcia giusta,
scalando la classifica e conquistando con caparbiet
il quarto posto in
piena zona play
off.
Reduci dallottimo
pari imposto domenica scorsa alla
vicecapolista
Ita
Salandra, le brindisine si giocheranno
il tutto per tutto per
consolidare la posizione in classifica e tenersi lontane
dalle dirette inseguitrici Futsal P5 e
Bisceglie. La gara
d'andata tra Le
Formiche e Fasano
termin in pareggio con il risultato
di 2-2 domani, con
dieci punti di differenza, si affronteranno due squadre
sicuramente
diverse ma non
meno motivate a
portare a casa il risultato. Dal canto
suo la compagine
aretusea non vorr
sfigurare davanti al
pubblico amico del
PalaLobello, per

capitan Guardo e
compagne si prospetta una nuova
prova dorgoglio
per mettere al sicuro i tre punti e
confermare i due
risultati utili consecutivi maturati
nelle ultime giornate, contro Iron
Team e Posenza.
Alle mie ragazze
chiedo ancora una
volta una grande
prova di cuore
dichiara mister La
Bianca. Non sar
facile, - aggiunge il Fasano si
rafforzato durante
il suo cammino e
adesso vanta un
buon organico e
grandi potenzialit, fattori che
dovremmo affrontare con il giusto
atteggiamento, lavoro di squadra e
grande generosit,
risorse indispensabili che ho visto in
campo contro lIron Team e voglio
rivedere
contro
tutte le avversarie
che affrontiamo!.
Le convocate: Basile, Guardo, Greco, Zagarella, Magliocco, Trigilio,
Firrincieli, Pitino,
Cerruto, Malato,

Calcio,
Palazzolo
tre gare
per sperare
nei play off
T

re gare da
vincere per
poter pronunciare forte la
parola play-off
e sperare ancora, attraverso
gli spareggi o,
eventualmente,
tramite un possibile ripescaggio, di giocare
la prossima
stagione nel
campionato di
Eccellenza.
E a speranza
del Palazzolo,
che oggi pomeriggio, sul
sintetico del
centro sportivo Erg
di Siracusa,
affronter lo
Sporting Priolo
in quella che
rappresenta la
prima di tre
finali. Si tratta di una gara
fondamentale
per i gialloverdi, che, oltre a
conquistare i
tre punti, devono cominciare
a rivolgere lo
sguardo alle
altre gare che si
disputeranno in
contemporanea
in vista di quella che sar la
classifica finale.
Per lccasione, tuttavia, il
Palazzolo dovr
fare a meno
dello squalificato Aglian:
tra i pali, dunque, giocher
Navanteri. Ben
poche, per il
resto, le novit
rispetto alla
formazione che
lo scorso fine
settimana aveva
battuto lAtletico Catania
allo Scrofani
Salustro.