Sei sulla pagina 1di 12

Aggiornamenti legali e fiscali da Dezan Shira & Associates

Volume X Numero X

Le edizioni nelle diverse lingue sono disponibili con servizio di sottoscrizione gratuita sul sito

www.china-briefing.com/it

COME GESTIRE IL
VOSTRO CAPITALE
UMANO
Le Risorse Umane In Cina

In questo numero:

2010: le scadenze per il rinnovo dei contratti dei


dipendenti
Esternalizzazione della gestione delle risorse umane
Elaborazione delle buste paga
FESCO Cosa e cosa fa?
I confini cinesi: Pakistan
China Briefing

Benvenuti a questo numero di China Briefing


Questo mese diamo uno sguardo alle risorse umane e a come le societ ad investimento straniero in Cina possano migliorarne la gestione. Assumere e mantenere personale
competente e di qualit uno degli elementi fondamentali per avere unattivit di successo ovunque e la Cina non fa eccezione. Non un segreto che le societ meglio
organizzate nellattrarre e mantenere personale di qualit riescono poi a raggiungere performance migliori rispetto a societ con forte ricambio. Inizieremo col delineare alcune
linee guida per una buona gestione del capitale umano, ponendo laccento sullesistenza di strategie duscita efficienti per i datori di lavoro, sulle ramificazione della Legge sui
Contratti di Lavoro del 2008 e definendo i termini e lammontare dei corrispettivi spettanti ai dipendenti in caso di licenziamento. Proseguiremo poi con unanalisi delle varie
opzioni esistenti in termini di esternalizzazione della gestione delle risorse umane a parti terze. Infine, andremo a dare un occhiata ad una delle organizzazioni piu controverse
e fraintese che gli investitori stranieri, prima o poi, finiscono per incontrare quando operano in Cina: il FESCO (Foreign Enterprise Service Company).
Continueremo, inoltre, la nostra rassegna sui confini cinesi, occupandoci in questo numero di uno dei vicini strategici della Cina: il Pakistan.
Gli articoli di questo numero di China Briefing sono frutto delle ricerche della societ di consulenza fiscale e per gli investimenti diretti esteri, Dezan Shira & Associates.
Per assistenza legale, contabile e fiscale in materia dinvestimenti diretti esteri nella Repubblica Popolare Cinese, vi invitiamo a contattarci allindirizzo email
italiandesk@dezshira.com o a visitare il sito www.dezshira.com/it
Distinti saluti dallItalian Desk di Dezan Shira & Associates,
Alberto Vettoretti,
Managing Partner,
China Practice,
Dezan Shira & Associates,
Editore, Asia Briefing

Nello Bosco,
Senior Consultant,
Dezan Shira & Associates

Rosario Di Maggio,
Senior Associate,
Dezan Shira & Associates

Dezan Shira & Associates dispone di un ITALIAN DESK diretto dal dott. Alberto Vettoretti che segue i clienti italiani su base nazionale in tutta la Repubblica Popolare Cinese ed in Italia.
Questo servizio ulteriormente rafforzato dal proprio National Team di avvocati e commercialisti esperti in tutti gli aspetti riguardanti il sistema legale e fiscale cinese e, fra laltro, delle
implicazioni con le controparti italiane. Se siete interessati a contattare il nostro Italian Desk per discutere dei vostri interessi nella Repubblica Popolare Cinese oppure in Italia, non esitate
ad inviarci una email con le vostre domande agli indirizzi del riquadro qui sotto.

Rivista e Blog del CHINA BRIEFING


Visitate il sito www.china-briefing.com

* Nuovo blog della rivista China Briefing dove aggiornarsi continuamente e discutere
delle vicende pi recenti riguardanti gli investimenti in Cina
* Sottoscrizione gratuita alla rivista sulla Home Page
* Accesso agli archivi storici della rivista
* Disponibilit delle edizioni in sei diverse lingue
Entrate nella sezione in italiano e cliccate su Registrati: dopo aver
compilato una breve scheda personale spediremo sulla vostra casella di
posta elettrononica gratuitamente e con scadenza mensile una copia a
colori in formato pdf della nostra rivista!
(i vostri dati personali non verranno rilasciati a parti terze)
Possibilit di sottoscrivere labbonamento gratuito nelle seguenti lingue:

Inglese

Francese

Tedesco

Italiano

Spagnolo

Sono inoltre disponibili online e tramite servizio di sottoscrizione gratuita:

La rivista INDIA BRIEFING


Visitate il sito www.india-briefing.com

La rivista Vietnam Briefing


Visita il sito www.vietnam-briefing.com

La copertina artistica di questo mese


Lopera oggetto della copertina di questo mese Guan Yunchang Gua Gu Liaoshang Tu (olio su tela) dellartista Lu Wei. Lartista shanghaiese ha studiato arte e design presso lAccademia delle
Belle Arti dellUniversit di Shanghai e si laureato nel 1993. Lopera apparsa all Ottava Esposizione Artistica Nazionale nel 1995 e alla Decima Esposizione Artistica Nazionale nel 2006.
Lopera riprodotta per cortesia dellartista e della Fellini Gallery. La Fellini Gallery specializzata in pittura, scultura e fotografia contemporanea di artisti stranieri e cinesi. La galleria si trova
nella vecchia Concessione Francese al 339 di Changle Lu, vicino Xiangyang Lu a Shanghai.
www.fellinigallery.com; info@fellinigallery.com.

Tutto il materiale ed i contenuti sono protetti da 2010 Asia Briefing Ltd.


Nessuna riproduzione, copia o traduzione di materiale permessa senza il consenso delleditore. Contattate: editor@china-briefing.com

Come gestire il Capitale Umano in Cina


[ a cura di Adam Livermore, Dezan Shira & Associates ]

80%
63%
52%
71%

41%
32%

55%
43%

37%
17%

oche attivit riescono ad avere successo


senza la presenza di personale competente
e motivato. Una risorsa preziosa che, quando
si opera in un ambiente diverso per lingua e
cultura, necessita ancora piu attenzione da
parte dellinvestitore. In questo numero di
China Briefing approfondiremo un aspetto
importante delloperare in Cina: la gestione
delle risorse umane.
Nonostante la Legge sui Contratti di Lavoro sia
entrata in vigore ormai quasi due anni fa, sono
tanti gli imprenditori stranieri operanti nel paese
che continuano a sottovalutare leffetto che
questa ha avuto nel rapporto datore di lavoro/
dipendente. Questa legge ha alzato il costo del
lavoro e, come se non bastasse, ha creato una
serie di clausole a difesa del lavoratore le quali
possono rivelarsi estremamente pericolose
e soprattutto onerose per i datori di lavoro.
Andremo qui a delineare alcuni aspetti di
questa legge, cercando di offrire qualche utile
consiglio sulla gestione della forza lavoro,
evidenziando i malintesi ricorrenti nelle societ
straniere che operano in Cina.

I dipendenti: una
risorsa per lazienda

Il personale una delle risorse principali di


ogni societ e come qualsiasi altra risorsa,
dovrebbe essere gestito in modo attivo al
fine di massimizzarne il valore. Uno dei ruoli
principali del dipartimento per le Risorse
Umane quello di organizzare, formare

e motivare il personale, considerandolo


un vero e proprio investimento. Ma come
ogni investimento, e visto che non tutti i
lavoratori si dimostrano essere allaltezza
delle aspettative, necessario che la societ
abbia sempre una strategia duscita qualora le
cose dovessero prendere una piega sbagliata.
Dopo lattuazione della nuova Legge sui
Contratti di Lavoro (gennaio 2008), creare
una strategia di uscita quanto piu efficace,
prima di assumere nuovo personale
divenuto un requisito fondamentale per due
principali ragioni:
1. I dipendenti non possono essere licenziati
neanche durante il periodo di prova, salvo
che il datore di lavoro non raccolga prove
sufficienti a dimostrazione del fatto che il
lavoratore non soddisfi i criteri richiesti
dalla posizione;
2. Dal gennaio 2008, dopo il secondo
rinnovo di un contratto di lavoro a tempo
determinato, i dipendenti hanno diritto ad
ottenere un contratto di lavoro a tempo
indeterminato. Da questo momento
diventa molto pi difficile per chi assume
porre termine al rapporto di lavoro.
In seguito allentrata in vigore della nuova
legge, limprenditore dovra prestare ancora
piu attenzione a diversi aspetti del rapporto
di lavoro tra i quali:

Le societ devono ora delineare


attentamente la descrizione del lavoro e
le competenze necessarie per eseguirlo
se intendono garantirsi in futuro contro
un iniziale errore di valutazione. Se la
descrizione troppo generica, la societ non
sar in grado di licenziare un dipendente
semplicemente dichiarando che non sono
stati soddisfatti i requisiti iniziali.
I dirigenti devono valutare il personale in
modo metodico ed oggettivo durante il
periodo di prova giudicando loperato solo
in relazione alle competenze richieste nella
descrizione della posizione lavorativa.
Sulla base di ci, potranno eventualmente
essere presentate le prove che portano alla
liquidazione del contratto di lavoro entro
il termine del periodo di prova.
Diventa vitale lesistenza di un regolamento
interno, accuratamente redatto, da far
firmare a tutti i dipendenti. Questo dovr
poi essere menzionato direttamente nel
contratto di lavoro attraverso una clausola
che stabilisce come linfrazione del
regolamento porter a richiami ufficiali o
allimmediato licenziamento.
Il dipartimento delle Risorse Umane
avra un ruolo piu attivo e partecipe ed in
particolar modo dovra far molta attenzione
ai dipendenti che stanno per raggiungere
il termine del secondo anno di impigo
a tempo determinato al fine di prendere
le giuste precauzioni in caso di futura
separazione o di non rinnovo contrattuale.

China Briefing

Si puo senzaltro affermare che i costi legati


ad errori quali lassunzione di personale
inadeguato sono aumentati a tutti i livelli.
E diventato pi complicato licenziare e di
conseguenza sono aumentati anche i costi
per proteggere il proprio investimento. Ogni
societ con piu di 5 dipendenti dovrebbe
assicurarsi lesistenza di un sistema di
controllo che permetta di valutare attivamente
loperato delle proprie maestranze.

Malintesi e
Disinformazione

Sebbene la Legge cinese sui Contratti di


Lavoro sia piuttosto chiara sul trattamento dei
lavoratori durante il periodo di prova, questo
rimane uno dei tanti aspetti fonte di problemi
per molti manager stranieri operanti nel paese.
Andiamo a vedere alcuni degli altri
fraintendimenti ricorrenti:
Malinteso (1):
I dipendenti, il cui contratto di lavoro a tempo
determinato si sta avvicinando alla scadenza,
non necessitano di una liquidazione quando
vengono dimessi in modo unilaterale dal
datore di lavoro.
FALSO. Ai lavoratori spetta un corrispettivo
equivalente ad uno stipendio mensile per
ogni anno di servizio svolto nellazienda.
Il calcolo degli anni di servizio che hanno
diritto a compensazione ha inizio con il 1
gennaio 2008 (quando la Legge sui Contratti
di Lavoro entrata in vigore), pertanto,
attualmente, lammontare massimo della
liquidazione da versare ad un lavoratore, il cui
contratto prossimo alla scadenza, equivale
a due mensilit. Lammontare dello stipendio
mensile per la compensazione calcolato
sulla base di una media dei compensi mensili
ricevuti dal lavoratore nellarco dei precedenti
12 mesi, inclusi bonus e indennit, ed fissato
ad un tetto massimo del 300% della media del
salario sociale per la citt in cui il dipendente
lavora.
Malinteso (2):
Nel caso in cui il datore di lavoro termini
unilateralmente il contratto di lavoro
senza giusta causa, la responsabilit del
datore di lavoro limitata al pagamento
di una compensazione pari al doppio della
liquidazione da versare al termine di un
contratto secondo le condizioni stabilite dalla
legge.
FALSO. Questo malinteso ha origine
dallArticolo 87 della Legge sui Contratti
di Lavoro, il quale stabilisce che un datore

China Briefing

di lavoro che viola la legge sar passibile


del versamento di un ammontare doppio
della normale compensazione come stabilito
all Articolo 47, che fissa gli standard di
liquidazione obbligatori. Tuttavia, una lettura
ulteriore ci porta allArt 48, il quale stabilisce
che se un datore di lavoro termina il rapporto
in violazione della legge, il lavoratore ha
diritto a chiedere la continuazione del contratto
stesso. Solo nel caso in cui il lavoratore
non richieda il proseguimento del rapporto
di lavoro o se tale proseguimento diventi
impossibile, la societ viene esonerata da
tale rischio. Possiamo pertanto notare come
il costo potenziale per il datore di lavoro
possa essere molto alto. Le componenti
includerebbero:
Pagamento dello stipendio per il periodo
rimanente del contratto di assunzione
(senza che venga applicato il sopra citato
limite del 300% della media del salario
sociale);
Liquidazione, stabilita per legge, al
decorrere naturale del contratto di lavoro;
Eventuali costi legali sostenuti;
Malinteso (3):
Non stipulare contratti scritti con i dipendenti
pu costituire un vantaggio per il datore di
lavoro.
FALSO. E vero esattamente lopposto. I
datori di lavoro dovrebbero essere consapevoli
del fatto che linizio del rapporto di lavoro
corrisponde al primo giorno di lavoro del
dipendente nellazienda e non al giorno della
firma del contratto.
In base alla legge sui contratti di lavoro
vigente, un datore di lavoro deve assicurarsi
che un contratto di lavoro scritto sia stato
stipulato con tutti i dipendenti entro un
mese dallinizio del lavoro prestato dal
dipendente allinterno dellazienda. Questo
aspetto molto importante visto che pone
la responsabilit sulla regolamentazione dei
dipendenti direttamente in capo al datore di
lavoro e, nel caso tale contratto non venga
stipulato entro il primo mese, il lavoratore ha
diritto a richiedere una compensazione pari
al doppio del salario per il periodo in cui la
societ non si trovava in conformit alla legge.
Inoltre, qualora la societ non dovesse
procedere con la firma del contratto di
lavoro entro un anno dallinizio del lavoro
prestato dal dipendente, questo avr diritto al
doppio del salario dovuto per gli undici mesi
precedenti (che anche il tetto massimo per cui
il dipendente puo ottenere una compensazione

doppia), e avr anche diritto ad un contratto


di lavoro a tempo indeterminato. In tal modo
il datore perder il diritto a non rinnovare
il contratto del lavoratore alla scadenza del
contratto a tempo determinato.
Malinteso (4):
Le aziende possono assumere i propri
dipendenti attraverso agenti esterni o agenzie
interinali (pratica conosciuta in Cina come
pai qian) invece di firmare contratti di lavoro
direttamente con i lavoratori.
FALSO. Ai sensi dellArt 66 della Legge
sui Contratti di Lavoro, solo posizioni
temporanee, sostitutive e ausiliarie sono
da ricoprirsi con lavoratori assunti attraverso
agenzie o parti terze. Ad ogni modo, fin ora,
non stato promulgato nessun regolamento
applicativo che definisca tali termini. Questa
pratica rimane ad oggi una delle tante aree
grigie presenti nella legislazione cinese e che
lascia aperte questioni quali conformit alla
legge e potenziali responsabilit presenti ma
anche future.
Vi da aggiungere che assumere personale
in questo modo non apporta alcun vantaggio
rilevante, soprattutto se si tratta di personale
qualificato, ma anzi un rischio non necessario,
soprattutto considerando che, di fatto, gran
parte dei lavoratori preferisce avere un
contratto direttamente con il datore di lavoro.

I vostri dipendenti
hanno un contratto
di lavoro annuale?

1 Year
Contract

1 Year
Contract

1 Year
1 Year
Contract Contract

1 Year
Contract

Prima del 2008, la maggior parte delle aziende


stipulava contratti a tempo determinato
con i propri dipendenti, rinnovandoli poi in
base alle necessit e alle performance. Con
lintroduzione della nuova legge sui contratti
del 2008, le aziende sono obbligate ad offrire
un contratto a tempo indeterminato allo
scadere di due contratti a tempo determinato.
Molte societ hanno fatto fronte alle nuove
normative offrendo contratti a tempo
determinato pi lunghi ai propri lavoratori

Come gestire il Capitale Umano in Cina


(solitamente di due o tre anni), in modo
da spostare in avanti lobbligo di offrire
un contratto a tempo indeterminato. Sono,
tuttavia, molte le aziende che non hanno in
alcun modo affrontato il problema. Per queste
aziende, il 2010 potrebbe portare con se due
rischi potenziali:
1. I dipendenti con contratto a tempo
determinato annuale, assunti prima del
gennaio 2008 si vedranno maturare il diritto
ad un contratto a tempo indeterminato allo
scadere del loro contratto attuale.
Una volta firmato il contratto a tempo
indeterminato, diventer piu complesso per
il datore di lavoro terminare il rapporto con
il dipendente. Anche nel caso in cui lazienda
dovesse trovarsi a prendere misure drastiche,
quali il licenziamento collettivo, vi saranno da
tener presente diversi aspetti:
a) La liquidazione da versare ai dipendenti
sar equivalente ad uno stipendio mensile
per ogni anno di servizio svolto nellazienda
a partire dallinizio del rapporto di lavoro e
non pi a partire dal 2008. Per i dipendenti
che lavorano da tempo in unazienda, la
liquidazione potrebbe rivelarsi piuttosto
elevata.
b) Nel processo di licenziamento, dovr essere
data priorit al mantenimento dei lavoratori
con contratti a tempo indeterminato o con
contratti di lungo periodo. Il licenziamento
selettivo di dipendenti con lunghi anni di
servizio non sar possibile.
2. Dal giorno in cui un lavoratore potr
essere assunto con un contratto a tempo
indeterminato e per tutto il periodo in cui
questo non verr effettivamente ottenuto,
tale lavoratore ha il diritto di ricevere un
doppio salario.
Data la situazione, i datori di lavoro non
devono aspettarsi che sia il personale a
richiedere lofferta di un contratto a tempo
indeterminato. A seguito del secondo rinnovo
di un contratto a tempo determinato, infatti, il
lavoratore ha diritto ad un contratto a tempo
indeterminato. Qualora questo non avvenga,
per ogni giorno in cui il rapporto di lavoro non

Contratto a tempo determinato


1.1.2007 31.12.2007

Scadenza del Contratto


31.12.2007

Nessuna liquidazione poich


lattuazione della legge sui
contratti di lavoro
risale al 1.1.2008

Contratto a tempo
determinato uno:
1.1.2008 31.1.2008

Scadenza del Contratto


31.12.2008

Liquidazione equivale a
un salario mensile

Scadenza del Contratto


31.12.2009

Liquidazione equivale a
un salario di due mesi

Estensione contratto come


contratto a tempo determinato

Contratto a tempo
determinato due:
1.1.2009 31.1.2009

Estensione contratto come


contratto a tempo determinato

Conversione del contratto in


un contratto a tempo
indeterminato
prevista per 1.1.2010

Non viene stipulato un contratto


a tempo indeterminato

Firmato un contratto a tempo


indeterminato il 1.1.2010

Il lavoratore ha diritto a chiedere


una doppia paga per
ogni giorno in cui il contratto
non stato firmato

Fine del contratto per


valide ragioni legali

Esempio: il contratto a tempo


indeterminato viene firmato
il 31.1.2010. Il lavorato ha
diritto a chiedere
una doppia retribuzione per
il mese di gennaio 2010

Ogni anno di servizio


equivale a un salario
mensile per un massimo
di 12 mesi di stipendio

regolamentato secondo la legge, il lavoratore


pu chiedere compensazione pari al doppio
dello stipendio. In circostanze normali, quanto
appena descritto avviene raramente, ad ogni
modo, qualora dovessero esservi tensioni
al momento della chiusura del rapporto di
lavoro, il dipendente potrebbe utilizzare
questarma per rifarsi sul datore di lavoro.
Qualora dovesse crearsi un precedente, inoltre,
e gli altri dipendenti dovessero prendere
consapevolezza di un tale diritto, la societ
potrebbe andare in contro a conseguenze
molto costose.
Un altro aspetto importante riguarda
lottenimento delle copie in originale dei
contratti di lavoro firmati dai dipendenti.

La perdita di tali contratti potrebbe rivelarsi


molto costosa.
Adam Livermore dirige lufficio Dezan Shira
& Associates di Dalian ed il responsabile
nazionale del dipartimento gestione buste paga.
Dezan Shira & Associates una societ di
consulenza autorizzata che offre assistenza
in materia legale e fiscale, di due diligence,
di gestione delle buste paga e di revisione per
clienti internazionali che operano in Cina,
a Hong Kong, in India ed in Vietnam. Per
qualsiasi domanda o per ricevere ulteriori
informazioni vi invitiamo a contattarci
allindirizzo italiandesk@dezshira.com
oppure a visitare il sito www.dezshira.com/it.

Dezan Shira & Associates premiato come studio professionale pi


attivo sul mercato cinese al China Awards 2009

clicca qui' per ulteriori informazioni

www.dezshira.com/it
China Briefing

Quando esternalizzare la gestione


delle Risorse Umane?
M

olte societ ad investimento straniero


in Cina esternalizzano alcuni degli
aspetti legati alla gestione delle Risorse
Umane per ragioni solitamente riconducibili
a riservatezza, efficienza, affidabilit e
convenienza. Sono infatti molte le societ
in grado di assistere in questarea e che
forniscono unampia serie di servizi connessi
alle Risorse Umane. Forniremo di seguito
unintroduzione ai servizi forniti e alcune
osservazioni sulla loro utilit.

Ricerca del
personale e
societ di
head-hunting

Ricerca e
assunzione
di personale
interinale
Gestione
cartelle e
buste paga

Ricerca del personale


direttivo attraverso
societ di head-hunting

Le aziende con esigenze molto specializzate


e per posizioni di alto livello spesso scelgono
di ricorrere a questi servizi. Le migliori
societ di head-hunting sono solitamente
quelle specializzate per settore industriale o
che coprono un numero ristretto di aree di
specializzazione. Tali servizi possono risultare
molto utili per chi vuole entrare sul mercato
cinese e necessita di trovare i dipendenti chiave.

Lavoro interinale (Pai qian)

I servizi offerti in questo caso possono


includere la ricerca del personale, ma ci
riferiamo qui alla finalizzazione di un rapporto
di lavoro in cui i dipendenti non firmano il
contratto di lavoro direttamente con il datore
di lavoro, bens con una parte terza.
Come accennato precedentemente, tali
contratti di lavoro devono essere stipulati
con lavoratori che ricoprono posizioni
sostitutive, ausiliarie e temporanee.
In questi casi, il salario netto spesso
pagato direttamente dal datore di lavoro al
lavoratore, mentre un altro versamento verr
fatto alla societ di servizi comprendente
gli oneri sociali e limposta sul reddito per

China Briefing

i dipendenti nonche lonorario per i servizi


resi. In alternativa, un solo versamento
pu essere fatto alla societ di servizi,
comprendente salari, oneri per i dipendenti e
corrispettivo per il servizio.
Gli Uffici di Rappresentanza, sebbene
assumano personale effettivo, possono
assumere personale cinese solamente
attraverso questa modalit, poich a tale
entit non permesso firmare contratti di
lavoro direttamente con i dipendenti.

Gestione delle schede


personali (il dang an)
Una caratteristica peculiare del mercato
del lavoro cinese e rappresentata dalla
cosiddetta dang an ovvero la scheda
contenente informazioni quali percorso

scolastico, esperienze lavorative ed eventuali


precedenti penali in capo ad ogni individuo
di nazionalit cinese residente sul territorio.
Il datore di lavoro solitamente in possesso
della scheda di ogni suo dipendente e
la trasferir al nuovo datore quando il
lavoratore cambia posto di lavoro. Le societ
straniere non sono autorizzate a gestire tali
schede e pertanto devono esternalizzare
questa funzione ad agenti specializzati
oppure inoltrare unapposita richiesta
allUfficio del Personale. I costi per tale
servizio si aggirano, generalmente, attorno
ai 20 RMB al mese per ogni lavoratore.

Gestione delle buste paga

Per la maggior parte delle aziende,


lesternalizzazione della gestione delle buste
paga pu migliorare lefficienza, laccuratezza

Raccolta delle
informazioni da parte
del dipartimento interno
delle risorse umane e
della societ di servizi
preposta (se applicabile)

Controllo incrociato
e conferma delle
informazioni,
inserimento dati nel
sistema di gestione

File trasferimento
bancario

Dipartimento Risorse
Umane invia alla
banca per procedere
ai pagamenti

Prima bozza della


reportistica

Busta paga (in forma


cartacea o e-file)

Inviata ai dipendenti
in concomitanza
o dopo la data di
accredito stipendio

Invio report al
responsabile per le
risorse umane

File di dichiarazione
imposta sulla
persona fisica

Presentata via
internet e/o
direttamente all
ufficio delle imposte

File libro mastro


generale

Da inserirsi
nel sistema di
contabilit interno

Relazione
dettagliata in base
a centri di costo

Per utilizzo nella


contabilit interna

Altri reports
appositamente
richiesti

Stilato in base alle


richieste dellutente

Approvazione o meno Si
da parte del responsabile
per le risorse umane

No
Modifiche in base alle
richieste del cliente

Invio della versione


finale del report al cliente

Conferma del
responsabile delle
Risorse Umane

Banca versa gli


stipendi ai dipendenti
nel giorno stabilito

Quando esternalizzare la gestione delle Risorse Umane?


e la riservatezza dellelaborazione mensile
stessa. Questo servizio tende inoltre ad
ottimizzare il grado di continuit e ridurre
i costi complessivi dellazienda; ma il
vantaggio pi importante senzaltro quello di
permettere al ridotto dipartimento delle risorse
umane interno allazienda di concentrarsi sulla
gestione delle relazioni con i dipendenti e su
questioni strategiche. Le societ specializzate
in questo settore, garantiscono lelaborazione
attraverso sistemi interni sicuri e personalizzati
invece del comune utilizzo di metodi manuali
come i fogli Excel e forniscono al cliente
delle relazioni personalizzate secondo criteri
specifici stabilite entro scadenze precise.
Nel migliore dei casi, queste operazioni
dovrebbero essere gestite da postazioni
lontane dalla citt in cui lazienda e i suoi
dipendenti sono localizzati e le relative
comunicazioni dovrebbero avvenire sia
in inglese che in cinese. Tali condizioni si
dimostrano spesso essenziali per coordinare
efficacemente qualsiasi comunicazione
diretta con il dipartimento delle risorse umane
allestero da un lato, e il personale straniero
e/o cinese dallaltro.
Un aspetto importante da tenere in
considerazione e rappresentato dal potenziale
conflitto di interessi che si puo creare
quando la stessa societ di servizi si occupa,
contemporaneamente, di gestione buste
paga e di ricerca del personale. Infatti, una
societ di head-hunter o cacciatori di teste
semplicemente lultima azienda a cui vorreste
fornire in dettaglio le informazioni salariali dei
vostri dipendenti.

Gestione degli oneri


sociali obbligatori

Se, da un lato, per le piccole aziende pu


essere utile trovare un fornitore esterno che
amministri la gestione degli oneri sociali,
per le aziende di pi grandi dimensioni,
con dipendenti sparsi in tutto il paese,
tale task puo diventare semplicemente
impossibile oppure di difficile coordinamento
ed espletamento.
I metodi di amministrazione degli oneri
sociali obbligatori sono migliorati nel
corso degli ultimi anni. In alcune citt
possibile infatti svolgere gran parte delle
pratiche di registrazione e de-registrazione
dei dipendenti via internet. In molte citt e
permesso ora di versare i contributi mensili
con addebitamento diretto attraverso il conto
bancario dellazienda. Questo vuol dire che
anche la mole di lavoro richiesta diminuita.
Un malinteso che continuiamo a riscontrare
nel paese e rappresentato dalla necessita di

IIT

aziende con dipendenti provenienti da diverse


citt della Cina, di affidare la gestione degli
oneri sociali obbligatori a una societ
esterna chiamata FESCO, in quanto questa
lunica societ con una rete nazionale che
pu facilitare lelaborazione dei pagamenti
mensili. Tutto ci assolutamente falso e
approfondiremo questo argomento in dettaglio
a pagina 8.

Dichiarazione dellIRPEF

Una volta versati i salari netti ai dipendenti,


le societ devono espletare la dichiarazione
dellIRPEF per conto dei loro dipendenti.
In molte citt cinesi tale dichiarazione
pu essere fatta via internet. E necessario
installare un apposito software sul computer
della persona incaricata delle dichiarazioni
e laccesso al sistema online da effettuarsi
di solito attraverso una speciale chiavetta
USB che permette laccesso al sistema.
Questo sistema permette alle aziende di
gestire la dichiarazione dellIRPEF dei propri
dipendenti sia direttamente che affidandola a
parti terze.
Generalmente, la dichiarazione online deve
essere completata entro il settimo giorno
lavorativo di ogni mese. La somma totale da
versare sar prelevata direttamente dal conto
bancario dellazienda la settimana successiva
alla dichiarazione, previo accordo fra azienda,
banca e ufficio delle imposte.

In alcune citt necessaria anche una periodica


dichiarazione fisica (con documentazione
cartacea) dellIRPEF. Solitamente la cadenza
semestrale o annuale.
Le aziende che decidono di esternalizzare
lelaborazione dei libri paga per ragioni di
riservatezza tendono a dare in outsourcing
anche il lavoro di dichiarazione dellIrpef.

Stesura dei contratti,


del regolamento interno
e gestione degli stessi

Come anticipato allinizio di questo numero


di China Briefing, i costi legati alla gestione
delle risorse umane sono aumentati in seguito
allentrata in vigore della nuova legge sui
contratti di lavoro. I seguenti punti sono
particolarmente importanti:
I termini del contratto di lavoro devono
proteggere il pi possibile gli interessi della
societ.
Le societ dovrebbero dotarsi di un
regolamento interno. Il regolamento interno
importante in quanto sar determinante
per stabilire se il lavoratore abbia o meno
avuto comportamenti non appropriati

nello svolgimento del proprio lavoro. Il


regolamento aziendale, per esempio, pu
fornire al datore lavoro una solida base per
licenziare un lavoratore, il cui rendimento
scarso, senza risarcimento/liquidazione.
E bene notare che il contenuto del
regolamento aziendale non deve essere
gravoso nei confronti dei dipendenti a
tal punto da consentirne il licenziamento
anche per infrazioni minime. Infatti,
in ambito legale, verra difficilmente
confermato un licenziamento per futili
motivi.
La copia originale dei contratti di
lavoro deve essere mantenuta in un
luogo sicuro (possibilmente lontano dalla
sede dellazienda). Vi sono ora apposite
strutture specializzate per larchiviazione
di documenti importanti quali contratti di
lavoro, altri contratti o registri contabili.
E importante assicurarsi che un contratto
scritto sia firmato dal dipendente entro un
mese dallinizio del rapporto di lavoro. In
caso contrario il dipendente pu chiedere
un doppio salario per il periodo in cui
(in seguito al primo mese) il contratto
rimasto non firmato.
La societ deve monitorare attentamente
la durata dei contratti di ciascuno dei
dipendenti in particolare quando si e
prossimi data di scadenza/rinnovo del
rapporto di lavoro. Le conseguenze per
negligenze in questo senso possono portare
alla nascita, de facto, di contratti a tempo
indeterminato e potenziali pagamenti di
doppi salari ai dipendenti.

Affidarsi a societ specializzate per sviluppare


una documentazione interna adeguata nonche
esternalizzare la successiva gestione di tale
documentazione pu mitigare molti rischi
in seno al dipartimento delle risorse umane.
Per assistenza sulla stesura dei contratti
di lavoro, del regolamento interno, della
strutturazione dei salari e sulla gestione dei
libri paga e relativa tassazione, vi invitiamo
a contattare Dezan Shira & Associates
allindirizzo italiandesk@dezshira.com o a
visitare il sito www.dezshira.com/it.

China Briefing

Che cosa veramente il FESCO?


Q

uasi tutti gli stranieri che operano


in Cina avranno sentito parlare di
FESCO. Lacronimo sta per Foreign
Enterprise Service Company (Societ di
Servizi per le Aziende Straniere). Molte
societ straniere utilizzano FESCO
per svariati servizi quali, ad esempio,
lassunzione di personale interinale, la
gestione ed il pagamento degli oneri
sociali dei dipendenti, la gestione
dei libri paga o persino la ricerca e
lassunzione di personale.
In realt, FESCO non affatto una
societ, bens un termine generico usato
da una dozzina di societ locali di risorse
umane sparse per la Cina. A causa del
diffuso malinteso secondo cui FESCO
una sola societ, il nome diventato
un tale potente mezzo di marketing che
molte societ cinesi lo adottano come
proprio. In questo articolo metteremo
a nudo questa galassia di FESCO e
discuteremo di quali siano le clausole
piu importanti che una societ straniera
deve tenere presente quanto firma un
contratto con FESCO.

Chi pretende di essere il


FESCO?
La risposta piuttosto complessa. In
ogni citt vi sono diverse organizzazioni
in competizione. Alcune di queste
hanno diverse filiali o affiliate sparse
sul territorio cinese. Alcune erano
originariamente societ statali, altre
sono ancora parzialmente statali, mentre
altre ancora sono sempre state al 100%
societ private. Prenderemo come
esempio la situazione in una grande citt
(Shanghai) e di una citt regionale pi
piccola (Dalian):

Chi il FESCO
a Shanghai?

persone fisiche. Il suo nome cinese


ufficiale
. Fondato nel 2003, ha un capitale
registrato di 2 milioni di RMB.
2. FESCO Dalian

2. Beijing Foreign Enterprise Human


Resources Service Shanghai Co. Ltd
(FESCO Shanghai)
Definiamo adesso meglio ognuna di
queste organizzazioni:
1. Shanghai FESCO
Questo FESCO di propriet della
Shanghai World Expo Group. Il nome
cinese dellorganizzazione
e
dispone di dieci uffici a Shanghai,
otto sussidiarie e affiliate e quattro
filiali in altre citt della Cina. Il gruppo
detiene anche altre societ pi piccole,
ironicamente chiamate FESC, nel
quartiere di Pudong che forniscono
servizi simili.
2. FESCO Shanghai
Il nome cinese di questa organizzazione

. La societ madre una
FESCO di Pechino e dispone di
sussidiarie e affiliate in dieci citt
cinesi. Molte di queste citt sono le
stesse in cui Shanghai FESCO ha
stabilito sussidiarie e affiliate.

Chi il FESCO a Dalian?

A Dalian vi sono almeno 3 FESCO


concorrenti:

Ci sono due principali FESCO a Shanghai,


rispettivamente:

1. Dalian FESCO

1. Shanghai Foreign Service Co. Ltd.


(Shanghai FESCO)

Questo FESCO affiliata alla Shanghai


FESCO. E posseduto al 50% dalla
Shanghai FESCO e 50 % da quattro

China Briefing

Questo controllato al 76% da Beijing


FESCO, il cui nome cinese
. Fondato nel
2002, ha un capitale registrato di 10
milioni di RMB.
3. Dalian Development Zone FESCO
Nome cinese,
, capitale registrato di
1 millione di RMB, controllato da
due investitori individuali senza altre
affiliazioni.

Com possibile?

Per coloro che hanno studiato diritto


societario cinese la risposta semplice. Il
termine inglese FESCO generico ed
indica niente pi che un tipo di servizio
fornito dalla societ. Da un punto di vista
legale, gli unici veri nomi delle societ
sono i nomi citati precedentemente,
tutti contenenti qualche variazione del
termine o societ
di servizi per imprese straniere.
Di conseguenza, non deve sorprendere la
nascita di tanti FESCO in moltissime citta
del paese. Con molte societ straniere che
pagano FESCO anche diverse centinaia
di RMB al mese per ogni dipendente (per
firmare il contratto di lavoro, per gestire
i contributi da versare per la previdenza
sociale, etc.) il nome FESCO e divenuto
un vero e proprio brand riconoscibile
in tutta la Cina.

Ci sono anche
CIIC e STAR

Come se la situazione non fosse ancora


abbastanza confusa, vi sono altre aziende
sul mercato che offrono servizi simili
ma usando un nome diverso. Una di

Che cosa veramente il FESCO?


queste la CIIC (China International
Intellectech Corporation nome cinese
). CIIC
unorganizzazione statale con sede a
Pechino e tredici sussidiarie, affiliate e
filiali sparse per il paese (il network e
pi ampio rispetto ai FESCO).
Sfortunatamente, anche CIIC, come
i vari FESCO, sembra soffrire di una
crisi di identita. Continuando lanalisi
su Shanghai e Dalian scopriamo che il
website di Shanghai FESCO sostiene
che CIIC Dalian faccia parte del loro
network nazionale. Tuttavia, il link del
sito e quello del Dalian CIIC e quindi, in
realt, in aperta concorrenza con Dalian
FESCO, finanziato parzialmente da una
sussidiaria di Shanghai FESCO.
Per confondere ulteriormente le
idee, CIIC Dalian usa lindirizzo
www.dlfesco.com come una delle sue
homepage. In effetti, nel tentativo di
creare una propria identit aziendale
con il nome di CIIC, la societ cerca di
apparire anche lei come FESCO.

le informazioni fornite dal vostro


dipartimento risorse umane alla
FESCO con cui lavorate. Questo
perch le informazioni fornite saranno
condivise con le altre societ FESCO
(affiliate o non affiliate) presenti nel
paese. Per i dipendenti che guadagnano
pi di tre volte un salario medio,
chiedete semplicemente a FESCO di
dichiarare i massimi contributi senza
la necessit di fornire informazioni
salariali dettagliate.
2. Tu t t i i F E S C O s o n o s o c i e t a
responsabilit limitata ed alcune
hanno un capitale registrato di solo
un milione di RMB (circa 100.000
euro). Se trasferite ogni mese tutti i
vostri fondi per le buste paga a FESCO
per poi essere distribuiti al vostro
staff, potreste considerare lopzione
di pagare direttamente voi stessi i
dipendenti dal conto corrente bancario
della societa.

Secondo i dati del governo, il 40% di


CIIC Dalian posseduto da CIIC, con
un restante 60% posseduto da un gruppo
di 31 investitori tra individui e societ.

3. Alcuni dei FESCO conducono ricerche


di personale per conto dei loro clienti.
Ci crea inequivocabilmente un
conflitto dinteressi interno visto
che questi clienti forniscono anche
informazioni salariali e personali
riservate.

Laltro grande attore conosciuto in inglese


col nome di China Star (nome cinese
).

Quali funzioni utili offrono


queste organizzazioni?

Con sede centrale a Pechino, la


societ presenta filiali a Shanghai,
Shenzhen e Canton. Nonostante il
suo network sia pi ristretto rispetto
alle altre aziende concorrenti, la sua
identit senzaltro la pi chiara trai
i vari service providers.

Come dovrebbero
comportarsi le
societ straniere?

Data lambigua situazione, probabile


che molti manager stranieri non
abbiano chiara la vera natura dei vari
FESCO con i quali hanno a che fare.
Suggeriamo pertanto di tenere presente
i seguenti punti quando si tratta con tali
organizzazioni:
1. Se i vostri dipendenti sono sparsi in
diverse citt, restringete al minimo

I vari FESCO forniscono alcuni servizi


utili. Ecco alcuni esempi:
1. Assunzione di personale per il vostro
Ufficio di Rappresentanza (UR) in
Cina
Ai sensi della legge attuale, gli UR
non possono assumere personale
direttamente. Ricorrere ai servizi di
FESCO, CIIC, STAR o altre societ
simili pertanto obbligatorio.
2. Gestione dei pagamenti degli oneri
sociali e dei fondi casa per conto dei
dipendenti
Per quei dipendenti che si trovano
in citt dove la societ datrice di
lavoro non ha un ufficio formale, i
pagamenti degli oneri sociali e del
fondo per la casa non possono essere
resi possibili se non con lassistenza

di unorganizzazione come FESCO.


Una societ ad investimento straniero
pu avere un contratto con un FESCO
locale per la gestione di questi
servizi. FESCO cooperer con i
partner in altre parti della Cina per
gestire i pagamenti di tali contributi
facendo pagare al cliente una somma
forfettaria mensile.
Alcune societ utilizzano FESCO
per questi servizi anche nelle citt in
cui hanno la sede. Questa puo essere
unopzione conveniente soprattutto per
le societ pi piccole.
3. Assunzione di personale temporaneo,
sostitutivo o ausiliario
Per alcune posizioni di lavoro non
e sempre appetibile o necessario
stabilire un contratto di lavoro diretto
con il lavoratore. Tali posizioni sono
solitamente definite temporanee,
sostitutive o ausiliarie e lattuale
legge sui contratti di lavoro le definisce
come posizioni adatte ad avere agenzie
come FESCO come ufficiale datore di
lavoro. I lavoratori che ricoprono tali
posizioni non avranno, generalmente,
un ruolo strategico allinterno societ e
non avranno accesso alle informazioni
riservate dellazienda, pertanto, un
contratto di lavoro diretto con la
societ non ritenuto necessario.
Infine, durante la negoziazione del rapporto
di lavoro con queste organizzazioni,
bene ricordarsi che si hanno margini
di manovra. Se il principale beneficio
dellusare il marchio FESCO la
percezione generale che siano parte di
unorganizzazione omogenea, anche
vero che se state operando in una grande
citt cinese, avrete molte possibilit di
scelta fra FESCO, CIIC, probabilmente
STAR e unintera gamma di agenti locali.
Metterli in concorrenza fra loro ridurr il
vostro costo e migliorer la qualit dei
servizi offerti.
Per assistenza sulla stesura dei
contratti di lavoro, del regolamento
interno, della strutturazione dei salari
e sulla gestione dei libri paga e relativa
tassazione, vi invitiamo a contattare
Dezan Shira & Associates allindirizzo
italiandesk@dezshira.com o a visitare
il sito www.dezshira.com/it.

China Briefing

I confini della Cina


Con 14 Paesi contigui e circa 5.000 chilometri di confini, le frontiere cinesi stanno assumendo unimportanza sempre maggiore man mano
che la Cina espande la propria influenza nella regione. Questa nuova serie analizzer alcune di queste zone di confine, evidenziando i
progressi che stanno avendo luogo e tentando di scoprire chi, tra i paesi dellAsia emergente, sta influenzando la Cina e chi invece questa
influenza la subisce.

PAKISTAN

Nome Ufficiale: Repubblica Islamica del


Pakistan
Capitale: Islamabad
Superficie: 796,095 Km
Popolazione: 176,242,949
PIL: 164.6 miliardi di US$
Tasso di Crescita del Pil: 3.4%
Forma di Governo: Repubblica Federale
Importazioni: 38.19 miliardi di US$
Esportazioni: 21.09 miliardi di US$

La nascita dello stato del Pakistan risale al


14 Agosto 1947. Come spesso accade, anche
la nascita di questo paese fu disordinata,
tumultuosa e allo stesso tempo molto
dolorosa. Il nuovo territorio fu strappato
al dominio del Raj Britannico dopo 89
anni, riunendo per il Pakistan dellest, di
religione islamica, e il Bengala dellovest,
di religione induista.
Le risorse nazionali, come lesercito
IndianoBritannico, i servizi civili indiani,
la tesoreria centrale e altri servizi nazionali,
dovettero essere divisi di conseguenza.
La separazione si dimostr assai caotica.
Gran parte della popolazione si trov

10

China Briefing

improvvisamente dalla parte sbagliata del


confine e Musulmani, Sikh e Induisti furono
obbligati a trasferirsi altrove. Le rivolte,
verificatesi a causa di questi disordini,
portarono alla morte di circa mezzo milione
di persone e a milioni di sfollati. In questo
periodo di disordini, le regioni del Jammu e
del Kashmir rimasero neutrali non sapendo
da quale parte schierarsi; ancora in data
odierna, tale situazione non si risolta ed
materia di profonda rivalit tra Pakistan
ed India.
Il Pakistan ha da sempre rivendicato
lappartenenza delle due regioni in questione
(Jammu e Kashmir) al proprio territorio, in
quanto gran parte della popolazione di
religione musulmana. LIndia, da parte
sua, conserva i suoi diritti territoriali sulle
due regioni basandosi su un documento
di annessione, datato Ottobre 1947, dove
il Maharaja acconsentiva allunificazione
con lIndia.
Le rispettive rivendicazioni sul Kashmir si
concretizzarono in sanguinose guerre nel
1947 e nel 1965. Nel 1971, unaltra guerra
scoppi a causa del supporto dellIndia
al Bengala ed ebbe come conseguenza
principale la costituzione del Bangladesh,
a scapito dellEst Pakistan.
Unaltra ondata di violenze si verific nel
1989 quando la resistenza armata islamica
insorse contro il domino indiano nellarea
del Kashmir. Nonostante gli esponenti

pi radicali chiedessero lindipendenza,


lobbiettivo comune fu sempre quello
delladesione al Pakistan.
A 61 anni dalla divisione, la stabilit del
Pakistan risulta essere ancora un obbiettivo
da raggiungere con grandi difficolt nel
breve termine. Da una parte, leconomia
pakistana risente ancora oggi degli scontri
militari passati, presentando un contesto
fortemente depresso e le insurrezioni
talebane dal vicino Afganistan non hanno
di certo portato ad un miglioramento.
Dallaltra, la situazione politica non
in migliori condizioni poich, come la
storia del paese mostra, vi un continuo
susseguirsi di violenza, corruzione e
scandali.
Oggi il Pakistan risente gravemente del
proprio deficit di budget che si prevede
crescer fino a raggiungere il 4.9% del PIL
entro Giugno 2010. La morte del popolare
leader dellopposizione Benazir Bhutto nel
dicembre del 2007 e la guerra in corso con
il talebani sono solo due dei problemi pi
significativi che la nazione sta affrontando.
Bhutto, la quale fu presidente del paese
due volte nel 1988-1990 e nel 1993-1996,
fu assassinata poco dopo il suo ritorno
dallesilio, mentre partecipava ad una
manifestazione politica.
Ci port fondamentalmente alle dimissioni
di Pervez Musharraf nellagosto 2008.
Nel settembre dello stesso anno, il leader

I confini della Cina


del Partito Popolare Pakistano, nonch
vedovo della Bhutto, Asif Ali Zardari, fu
eletto nuovo presidente del Pakistan. La sua
elezione non ferm le ondate di violenza.
Nel maggio 2009, lesercito pakistano inzi
unoffensiva nella Swat Valley per estirpare
gli estremisti talebani che occuparono larea
e crearono essenzialmente uno stato nello
stato. Lazione si concluse con un accordo
di breve durata fra i talebani e il governo
pakistano, in cui si stabil che i talebani
avrebbero potuto pattugliare larea in
cambio del disarmo.
Nel recente passato, la Cina rimasta sempre
un alleato del Pakistan fornendo armi
militari, jet e tecnologia per la produzione
di energia nucleare. La durevole amicizia fra
i due paesi si sempre fondata su interessi
strategici o geografici.
Il supporto della Cina al Pakistan anche
una via indiretta per contenere lascesa
indiana. Tradizionalmente, per la Cina,
il sostegno al Pakistan era una forma
protezione contro lIndia e per il Pakistan
era un modo per avere accesso a risorse
civili e militari, ha affermato Kenneth
Lieberthal, esperto della Cina e professore
allUniversit del Michigan al Consiglio per
le Relazioni Estere.
Vista limportanza del petrolio nelle
relazioni fra i paesi del mondo e laggressiva
ricerca della Cina di tale risorsa, viene
spontaneo domandarsi se le risorse
energetiche siano la ragione che spinge la
Cina ad avere tali relazioni con il Pakistan.
La Cina attualmente impegnata nella
costruzione del Gwadar Port in Pakistan,
situato nella bocca dello stretto di Hormuz,
per creare uno sbocco diretto sullOceano
Indiano.
Laccesso della Cina a tale area assicurer la
spedizione di forniture di petrolio dal Golfo
Persico anche e soprattutto in previsione
della grande necessit di gas nel prossimo
decennio. Secondo larticolo Chinas
Energy Quest and the Indian Ocean,
l80% del petrolio e del gas naturale
liquido destinato alla Cina passa attraverso
lOceano indiano!

La Cina sar inoltre in grado di accedere


al petrolio iraniano grazie alloleodotto
che attraversa il Pakistan e che funge da
complemento agli accordi per il petrolio
fra Cina e Russia e fra Cina e Myanmar.
Loleodotto inizia nel Xinjiang, provincia
occidentale della Cina, e attraversa tutte le
aree settentrionali del Pakistan.

cinese e durante lattivit talebana in


Pakistan. Ad ogni modo, a seguito
dellaccordo nucleare fra India e USA
e degli attacchi a Mumbai, le relazioni
fra Cina e Pakistan si sono rafforzate e
recentemente stato attuato un accordo di
libero scambio firmato nel 2006.

Quando si tratta di risorse energetiche,


gli interessi di India e Cina vengono a
confliggere. Lo sviluppo delleconomia
indiana sta portando ad una maggiore
richiesta di risorse energetiche e ci
condurr ad uno scontro con la Cina per
il controllo delle risorse di petrolio nella
regione. Per lIndia, la rotta pi breve per il
petrolio include anche laccesso alle risorse
del Myanmar.

Dallapplicazione dellaccordo di libero


scambio nello scorso ottobre, il Pakistan
ha aperto 11 settori di servizi a societ
cinesi. In cambio la Cina ha dato il consenso
allapertura di 6 segmenti di servizi
solo per imprese pakistane, seguendo i
regolamenti dellOrganizzazione Mondiale
del Commercio. La Cina anche propensa
a migliorare i rapporti commerciali con il
Pakistan, proprio grazie al suo ruolo cruciale
di partner strategico per la sicurezza.

La Cina sta progettando due reattori nucleari


per il Pakistan che saranno installati nel
complesso Chasma Nuclear Power nel
Punjab. LIstituto statale di Progettazione e
Ricerca di Ingegneria Nucleare di Shanghai
ha gi iniziato a progettare il terzo e il quarto
generatore per il complesso pakistano.

Dal 2003 al 2007 gli scambi commerciali del


Pakistan con la Cina hanno riportato un deficit
totale di 7.5 miliardi di dollari. Nel periodo
fra il 2006 e 2007, le esportazioni pakistane
verso la Cina hanno toccato il 575 milioni
di dollari, mentre le importazioni dalla Cina
hanno raggiunto i 3.5 miliardi di dollari.

Uno dei primi due reattori gi stato


installato e sar operativo a partire dal
prossimo anno, mentre il primo connesso
e collegato alla rete energetica del Pakistan
dal 2002.

Nel 2008 gli scambi bilaterali hanno


raggiunto i 6.98 miliardi di dollari e si
prevede raggiungeranno i 15 miliardi di
dollari entro il 2011, con importazioni dalla
Cina equivalenti a 5.97 miliardi.

I due nuovi reattori avranno una capacit di


325 megawatt ciascuno, mentre verranno
apportati miglioramenti e aggiornamenti
al primo reattore. La societ cinese Shanxi
Diesel Engine Heavy Industry ha gi
fornito a Chasma un sistema di generazione
demergenza di diesel, mentre una terza
societ, China Zhongyuan Engineering,
lappaltatore generico.

Le relazioni fra Cina e Pakistan sono


destinate a rafforzarsi e vi la possibilit
che superino per importanza le relazioni fra
Stati Uniti e Pakistan. La Cina continuer ad
agire come forza equilibratrice nella regione
dal momento che non pu permettersi di
assistere al collasso dellAsia Centrale e
rischiare di fomentare militanze estremiste
nel Xinjiang o nelle sue regioni himalaiane
e occidentali.

Recentemente, quando India e Pakistan


sono stati sul piede di guerra, il Pakistan
chiese alla Cina come suo alleato e terzo
maggior partner commerciale dellIndia di
intervenire e restaurare la pace nella regione.
La Cina forn inoltre al Pakistan un ingente
supporto economico per infrastrutture,
acqua e progetti per produzione di energia.
I legami tra le due nazioni si sono allentanti
nel 2007 durante il culmine della crescita

La guida regionale di China Briefing


Chinas Neighbors offre una visione
approfondita dei 14 paesi confinanti con
la Cina e fornisce un analisi completa
sui chi, tra i paesi dellAsia emergente,
sta influenzando la Cina e chi, invece, tale
influenza la sta subendo. La guida (in lingua
inglese) disponibile per lacquisto in forma
cartacea o in formato PDF allindirizzo
www.china-briefing.com/store.

Nuova Guida "China's Neighbors"


Potete ordinarla scrivendo a: sales@china-briefing.com
(DISPONIBILE SOLO IN INGLESE)

China Briefing

11

I VOSTRI CONSULENTI
DI FIDUCIA IN CINA
Fondata nel 1992, siamo la pi grande societ di consulenza contabile e fiscale a partecipazione italiana
in Cina. Con nove uffici ed oltre 150 professionisti sul territorio, siamo lalternativa affidabile per la
gestione della vostra contabilit, dei sistemi di controllo interni, della reportistica finanziaria, delle
buste paga e della revisione dei bilanci. Vi invitiamo a contattare uno dei nostri uffici elencati qui sotto
o il nostro ufficio in Italia per maggiori informazioni sui nostri servizi di assistenza agli investimenti
diretti esteri in Cina. La nostra societ opera inoltre anche in India e Vietnam, per maggiori
informazioni visitare www.dezshira.com/it

UFFICIO DI PECHINO
Regional Partner: Sabrina Zhang
E: beijing@dezshira.com
T: +86 10 6566 0088

UFFICIO DI DALIAN
Senior Associate: Adam Livermore
E: dalian@dezshira.com
T: +86 411 6299 0101

UFFICIO DI SHANGHAI
Regional Manager: Olaf Griese
E: shanghai@dezshira.com
T: +86 21 6358 8686

UFFICIO DI HANGZHOU
Manager: Helen Ye
E: hangzhou@dezshira.com
T: +86 571 5685 9956

UFFICIO DI NINGBO
Manager: Lily Wang
E: ningbo@dezshira.com
T: +86 574 8733 8682

UFFICIO DI CANTON
Senior Associate: Rosario DiMaggio
E: guangzhou@dezshira.com
T: +86 20 3825 1526

UFFICIO DI SHENZHEN
Managing Partner: Alberto Vettoretti
E: shenzhen@dezshira.com
T: + 86 755 8366 4120

UFFICIO DI ZHONGSHAN
Manager: Lisa Qian
E: zhongshan@dezshira.com
T: +86 760 8826 9592

UFFICIO DI HONG KONG


Manager: Joe Sze
E: hongkong@dezshira.com
T: +852 2376 0334

UFFICIO IN ITALIA:
Senior Consultant: Leonello Bosco
E: italiandesk@dezshira.com
Via Castagnole, 20/M (centro Edison),
31100 Treviso - Italy
T: +39 0422 264026
Cell. +39 335 245057

italiandesk@dezshira.com
www.dezshira.com/it
12

China Briefing