Sei sulla pagina 1di 1

l e

v o s t r e

l e t t e r e

Lo yogurt fatto in casa


rivoluzionario
Il vero regalo che un genitore pu fare ai
propri figli lautonomia, ma un regalo
che dobbiamo fare anche a noi stessi.
Dopo anni di dipendenza anche mentale
dal tutto gi fatto ora che ognuno di
noi sperimenti la possibilit di fare da
solo tantissime cose che siamo invece

Le risposte a questo editoriale giunte


in redazione sono state molto numerose.
Inseriamo quindi solo alcuni ritagli
delle primissime arrivate.
Grazie per lattenzione con cui ci seguite. VV
IMMENSA SODDISFAZIONE
La spinta iniziale stata la voglia di mangiare cibo sano e di cui conosco la provenienza nonostante tutti i conoscenti
dicessero e dicano tuttora non fai prima
a comprare al supermercato i prodotti
gi pronti?. Ma loro non immaginano
neanche limmensa soddisfazione che
deriva dal vedere tutti i barattoli in fila sul
ripiano in cantina o come sparisce in
fretta una pagnotta di pane appena sfornato. Non mi costa nessuna fatica anzi
rilassante ed estremamente piacevole!
Daniela Sgarbi
UN MONDO COME UNA VOLTA
Sono una ragazza di 24 anni, mi piace
preparare il pane in casa con la pasta
madre, fare torte, croissant, conserve e
confetture. Sogno una famiglia, sogno che i
miei figli non assaggino mai merendine,

10

CN1208@010_lettere.indd 10

abituati a delegare. Lo yogurt fatto in


casa rivoluzionario (cito a memoria una
frase del movimento della decrescita
felice): credo che questa frase racchiuda
tanta verit.
Chi ha provato conosce bene la soddisfazione di una riparazione di cucito, di
falegnameria spicciola; ma credo che la
soddisfazione pi grande sia quella di
decidere finalmente in prima persona
come nutrire la propria famiglia. Non
cos difficile n complicato, dopo i primi
tentativi si acquista manualit e soprattutto si acquista coscienza che la scelta
pi comoda non sempre la scelta pi
giusta. In molti settori della vita.
Mara Berciga
sogno di avere soldi e tempo per preparargli
i biscotti e i croissant per la colazione con le
conserve che faccio io. Sogno un mondo
come una volta: lento come la magia della
lievitazione sotto uno straccio umido.
Chiara Rasore
GRAZIE ALLE NONNE
Lautoproduzione stata una piacevole
scoperta di abilit ritrovate dentro di me,
frutto di lunghi momenti passati a
pasticciare nelle cucine delle mie
nonne, che autoproducevano tutto il
possibile non ritenendo nemmeno offribile alla propria famiglia una passata di
pomodoro comprata o pasta ripiena in
busta (sono di Ferrara e i cappelletti si
sono sempre fatti in casa).
Elisa Dondi
CONDIVISIONE IN FAMIGLIA
Appena ho finito di chiudere lultimo
vasetto della mia prima produzione di
conserva di pomodori casalinga mi sono
concessa una pausa e ho trovato nella mia
casella di posta questa mail... non poteva
essere pi azzeccata! Anchio ho iniziato

ad autoprodurmi alcuni alimenti. una


grande soddisfazione, anche se non sempre il risultato eccellente, ma serve a
migliorarsi, crea condivisione in famiglia
perch ognuno poi esprime il suo giudizio
per la prossima correzione o miglioria.
Valeria
NON HO MANUALIT, MA
Non ho molta manualit: lorlo ai pantaloni preferisco farlo fare alla sarta. Ma
per quanto riguarda il cibo diverso. Lo
yogurt (lo faccio col thermos, non mi
occorre nemmeno la yogurtiera), il pane,
i prodotti da forno, i ghiaccioli, sono tutte
cose che escono dalla mia cucina. La
soddisfazione enorme e i commensali
apprezzano.
Claudia Contarini
IN PACE COL MONDO
La scorsa settimana mi sono dedicata
alle marmellate, con succo di mela concentrato, agar agar e frutta bio (more,
lamponi e fragole). Certo la resa senza lo
zucchero diminuisce, ma sentire il sapore
un po acido della frutta (ho gi aperto un
vasetto alle fragole) non sovrastato dal
dolce fastidioso dello zucchero mette in
pace col mondo fin dal mattino.
Elena
PRODUTTORI E AUTOPRODUTTORI
Produciamo conserve biologiche e ho la
salsa di pomodoro biologica a portata di
mano tutto lanno. Nonostante ci, in
questo mese, arrivo a casa alla sera dal
lavoro e insieme a mio marito riusciamo
a trovare ancora lenergia per preparare
qualche vetro di pelati con i pomodori
del mio orto e quando durante linverno
li uso, mi donano unemozione particolare... e non finiamo pi di ripeterci
quanto siano buoni i nostri pomodori!
Nadia Rossetti
Se volete ricevere per posta elettronica
la nostra newsletter con lanticipazione
delleditoriale scrivete a:
cucina.naturale@tecnichenuove.com
indicando anche lindirizzo postale

settembre 2012

30-07-2012 18:02:46