Sei sulla pagina 1di 14

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

EMESSO DA :

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 1/14

SERVIZIO COLLAUDI

DISTRIBUITO A:
DIREZIONE GENERALE
DIREZIONE TECNICA
RESPONSABILE DI PRODUZIONE
SERVIZIO COLLAUDI
SERVIZIO ASSICURAZIONE QUALITA

REV.

DESCRIZIONE

ELABORATO

APPROVATO

DATA

0
1
2
3

Emissione
Incertezze
Taratura per misurazione campo residuo
Revisione calcolo incertezza di misura
Aggiornamento tabelle di taratura per TFT con
risoluzione decimale
Indicazione fotografica trimmer di regolazione

Radice
Radice
Radice/Paladino
Radice/Paladino

Ing. Viviani
Ing. Viviani
Ing. Viviani
Ing. Viviani

02/06/96
15/04/97
24/11/00
06/11//03

Radice/Paladino

Ing. Viviani

10/11/04

Radice/Paladino

Ing. Viviani

04/07/08

4
5

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 2/14

1. SCOPO
Lo scopo di questa istruzione operativa di definire le operazioni necessarie per la revisione, il
controllo e la taratura dei seguenti misuratori digitali di campo magnetico (TFT) :
( Tipo NEW , aventi risoluzione +/- 1 digit = +/- 1 A/cm
( Tipo NEW / D1 , aventi risoluzione +/- 1 digit = +/- 0,1 A/cm
Per la taratura, ove fosse necessario agire sui trimmer di regolazione, questi sono stati nominati ed il
riferimento denominazione / funzione indicato nello schema topografico della scheda elettronica
al Cap. 9 della presente.
2. APPLICABILITA
-

Questa istruzione operativa applicabile ai TFT tipo NEW (precedenti al luglio 2004) ed ai
T.F.T. tipo NEW / D1 (realizzati dal luglio 2004) - (rif. 96.1M - B.T. 166 New) - corredati da:
- sonda tangenziale (rif. 96.3M)
- sonda assiale (rif. 96.4M)
- microsonda di Hall (rif. 96.6M)
- provino per taratura sonda tangenziale (rif. 96.8)
- alimentatore 220V AC / 9 V DC - 50Hz per la ricarica delle batterie (rif. 96.7M)

3. OPERAZIONI PRELIMINARI
3.1 VERIFICHE FUNZIONALI
Prima di iniziare qualsiasi operazione :
- Verificare che i componenti dello strumento non rechino tracce di rottura, usura, manomissioni
o alterazioni di parti essenziali quali : sonde e relativi cavetti di collegamento, connettori, ecc.
- Verificare l'integrit delle batterie ricaricabili e dei circuiti elettronici interni
- Verificare che sullo strumento sia applicata la targhetta di identificazione e che questa sia
leggibile.
3.2 PREDISPOSIZIONI
-

Accertarsi che il misuratore in prova e le rispettive sonde a corredo siano stati posti per almeno
un'ora nello stesso ambiente per il raggiungimento di un adeguato equilibrio termico
Alimentare il misuratore in prova tramite l'apposito alimentatore
Accendere il misuratore e verificare l'accensione di tutti i segmenti del display LCD

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 3/14

4. CONTROLLO del CIRCUITO di CARICA e SCARICA delle batterie


-

Fase di carica
- Con il misuratore spento, mantenerlo alimentato tramite apposito alimentatore per un
tempo minimo di 10 ore
Fase di scarica
- Disalimentare il misuratore
- Accendere il misuratore e mantenerlo in tale stato per un tempo minimo di 8 ore
- Verificare che entro il suddetto periodo di tempo:
(a) la tensione ai capi delle batterie si mantenga superiore a 9V
(b) quando la tensione fornita dalle batterie scende al di sotto di 9V compaia
lindicazione LOW BAT sul display LCD.
- Eventualmente possibile regolare la tensione di soglia per la quale si ha il segnale di
"LOW BAT" agendo su apposito trimmer interno ( TR10 )
A fase di scarica ultimata, ripetere la fase di carica in modo da predisporre il misuratore alla
taratura

5. CONTROLLI e REGOLAZIONI degli OFFSET


5.1. Accorgimenti preliminari
-

Per una corretta regolazione delloffset della lettura del valore di picco fondamentale
che sia stato precedentemente effettuata la regolazione del potenziometro "Zero Set" ( in
CC ) ; in caso contrario loffset del picco non risulterebbe corretto.
Verificare che tutti gli azzeramenti siano stabili
o con variazioni contenute
nellintervallo 1 Digit.

5.2. Regolazione potenziometro "Zero Set"


-

Connettere allo strumento una sonda in dotazione


Posizionare il selettore di corrente sulla posizione DC
Settare il potenziometro esterno "Zero Set" nella posizione centrale (tacca 5)
Agendo sul apposito trimmer interno ( TR1 ) far si che il TFT fornisca sul display un
valore pari a zero

5.3. Offset lettura valore in CA


-

Connettere allo strumento la sonda tangenziale


Posizionare il selettore di corrente sulla posizione AC
Agendo sul apposito trimmer interno ( TR6 ) far si che il TFT fornisca sul display un
valore pari a zero

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 4/14

5.4. Verifica Offset lettura valore di picco


-

Connettere allo strumento una sonda in dotazione


Posizionare il selettore di corrente sulla posizione PEAK
Premere il pulsante verde di Reset del picco
Verificare che il TFT fornisca sul display un valore nullo

6. TARATURA PER LA MISURA DEL CAMPO TANGENZIALE


6.1. TARATURA IN CC
6.1.1. Regole generali
-

Eseguire questa taratura sempre per prima, in quanto influisce su tutte le altre
tarature.
In caso il TFT da tarare abbia in dotazione solo la sonda assiale, verificare
comunque questa taratura utilizzando una sonda tangenziale disponibile a
magazzino.

6.1.2. Disposizioni preliminari


-

Inserire, in serie ai cavi di potenza del generatore elettromagnetico CCA banco


collaudi matr.13221 predisposto per lerogazione in CC, un amperometro campione
certificato da Ente riconosciuto;
Utilizzare un provino cilindrico in ferro avente diametro pari a (35,6 0,1)mm (rif.
96.8)

6.1.3. Procedura di taratura in CC


-

Posizionare il selettore di corrente sulla posizione DC


Verificare che sia disinserita la lettura in Asp
Posizionare la sonda tangenziale sul provino cilindrico secondo questa figura :
Elemento di Hall

r
H tang

sonda tangenziale
provino cilindrico
Geometria delle linee di flusso del
campo magnetico

Fig. 1

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00
-

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 5/14

Utilizzando una corrente raddrizzata , avente valore medio I magn [A] il valore del campo
magnetico tangenziale che il TFT misurer sar quello medio , dato dalla seguente espressione :

H = I magn

I magn
I magn A
1
=
=
D 3,56 11,2 cm

dove D il diametro esterno del provino cilindrico. Volendo effettuare la misura in Oe si ricorda che:

1
-

A 4
=
Oe 1,256Oe
cm 10

Compilare quindi la seguente tabella di taratura basandosi sulla formula precedente accertandosi
sempre del corretto azzeramento del TFT :

Tabella di taratura TFT


per campi magnetici generati in CC
I magn

[A]

100
200
400
800
1200
1600

T.F.T. NEW
[ 1 digit = 1 A/cm ]
H [A/cm]
9
18
36
71,5
108
143

T.F.T. NEW / D1
[1 digit = 0,1 A/cm]
H [A/cm]
8,9
17,9
35,8
71,5
107,3
143,1

Qualora fosse necessario variare la taratura, agire sul trimmer interno ( TR4 )

Riportare sul certificato di taratura i valori ottenuti

La conformit della taratura in oggetto verificata se l'errore massimo calcolato compreso


nell'intervallo d'errore massimo ammesso di 1,5% 1digit . Tale intervallo pari alla
precisione dichiarata.

Misurando il valore medio del campo magnetico, la taratura in CC raddrizzata semionda


valida per ogni altro tipo di corrente raddrizzata.

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 6/14

6.2. TARATURA IN CA
6.2.1. Disposizioni preliminari
-

Inserire, in serie ai cavi di potenza del generatore elettromagnetico CCA banco


collaudi matr.13221 predisposto per lerogazione in CA, un amperometro
campione certificato da Ente riconosciuto;
Utilizzare un provino cilindrico in ferro avente diametro pari a (35,6 0,1)mm
(rif. 96.8)

6.2.2. Procedura di taratura in CA


-

Posizionare il selettore di corrente del TFT sulla posizione AC


Verificare che sia disinserita la lettura in Asp
Posizionare la sonda tangenziale sul provino cilindrico, come descritto in fig.1 par.6.1.3
Utilizzando una corrente alternata, avente valore efficace I magnRMS [A] , il valore del
campo magnetico tangenziale che il TFT misurer sar quello efficace , dato dalla
seguente espressione :

H RMS = I magn RMS

I magn RMS I magn RMS A


1
=
=
D 3,56
11,2 cm

dove D il diametro esterno del provino cilindrico.


-

Compilare quindi la seguente tabella di taratura basandosi sulla formula precedente


accertandosi sempre del corretto azzeramento del TFT

Tabella di taratura TFT


per campi magnetici generati in CA
I magnRMS [A]

T.F.T. NEW
[ 1 digit = 1 A/cm ]
H RMS [A/cm]

T.F.T. NEW / D1
[1 digit = 0,1 A/cm]
H RMS [A/cm]

100
200
400
800
1200
1600

9
18
36
71,5
108
143

8,9
17,9
35,8
71,5
107,3
143,1

Qualora fosse necessario variare la taratura, agire sul trimmer interno ( TR7 )

Riportare sul certificato di taratura i valori ottenuti

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 7/14

La conformit della taratura in oggetto verificata se l'errore massimo calcolato


compreso nell'intervallo d'errore massimo ammesso di 3% 1digit . Tale intervallo
pari alla precisione dichiarata.

6.3. PRECISAZIONE APPLICATIVA


I criteri di taratura descritti ai par. 6.1 e 6.2 sono stati elaborati con lo scopo di realizzare
una misura del campo magnetico tangenziale sulla superficie del pezzo secondo quanto
richiesto dalla magnetoscopia.
L'esistenza di differenze in difetto tra i valori di taratura forniti da un Ente riconosciuto (Es.
SIT) rispetto alla presente dovuta al fatto che la taratura eseguita dall'Ente preposto viene
effettuata immergendo la sonda tangenziale in un campo magnetico uniformemente
distribuito e non simulando le reali applicazioni cui il misuratore andr a svolgere.
6.4. VERIFICA della TARATURA in Asp .
6.4.1. Disposizioni preliminari
-

Verificare che il misuratore abbia mantenuto correttamente l'offset (vedi par. 5 )

6.4.2. Predisposizioni per la verifica.


-

Posizionare il selettore di corrente del TFT sulla posizione CC


Lasciare la sonda tangenziale connessa al TFT
Disinserire la lettura in Asp tramite lapposito interruttore
Ruotando il potenziometro esterno visualizzare un valore di comodo (Es. : 50 A/cm)

6.4.3. Procedura di verifica.


-

Inserire la lettura in Asp


Verificare che il valore misurato risulti pari a quello di comodo preimpostato amplificato
di 3,14 volte .
Ripetere tale verifica per ulteriori valori di comodo, positivi e negativi
Se il caso, eseguire regolazione agendo su apposito trimmer interno ( TR3 )

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 8/14

6.4.4. Spiegazione teorica del coefficiente moltiplicativo 3,14 nella taratura in Asp
Quando il selettore A-Asp predisposto per la lettura in ampre ma si magnetizza in Asp,
lo strumento rileva leffettivo valore del campo magnetico in aria nelle immediate vicinanze
della superficie del pezzo in esame e non sottopelle, cio nel ferro.
Ci rende la lettura meno significativa dal punto di vista magnetoscopico rispetto alla
magnetizzazione in ampre e questo dovuto alla distribuzione delle linee di forza del
campo magnetico che a parit di magnetizzazione nel pezzo, danno una lettura notevolmente
inferiore e quindi non confrontabile con quella dellesame in A.
Ci evidente confrontando landamento dellintensit di campo nei due casi di
magnetizzazione visti :
Magnetizzazione A

Magnetizzazione Asp

H [A/cm]

H [A/cm]

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 9/14

Nel caso della magnetizzazione in A, lintensit di campo magnetico nel ferro e nellaria nelle
immediate vicinanze della superficie esterna del pezzo pressoch uguale : quindi su tale
superficie si misura la reale intensit di campo appena sotto la superficie del particolare.
Nel caso della magnetizzazione in Asp si nota laddensamento delle linee di forza allinterno
del materiale ferromagnetico e sulla superficie si misura solo il flusso disperso. Lintensit di
tale campo disperso misurato sulla superficie un indice dellintensit di magnetizzazione , ma ha
un valore notevolmente inferiore al campo magnetico allinterno del particolare ferromagnetico.
Da qui discende il coefficiente moltiplicativo 3,14 introdotto precedentemente.

6.5. VERIFICA della TARATURA della lettura di PICCO


6.5.1. Disposizioni preliminari
-

Verificare che il misuratore abbia mantenuto correttamente l'offset (vedi par. 5 )

6.5.2. Predisposizioni per la verifica.


-

Posizionare il selettore di corrente del TFT sulla posizione DC


Lasciare la sonda tangenziale connessa al TFT
Ruotando il potenziometro esterno visualizzare un valore di comodo (Es. : 100 A/cm)

6.5.3. Procedura di verifica


-

Posizionare il selettore di corrente su PEAK


Verificare che il valore letto resti identico a quello di comodo preimpostato
Riportare il selettore di corrente nella posizione DC
Riazzerare la lettura
Verificare che tale azzeramento sia stato mantenuto anche nella posizione PEAK
Ripetere tale verifica per ulteriori valori di comodo, positivi e negativi
Se il caso, eseguire regolazione agendo sugli appositi trimmer interni ( TR5 e/o TR9)

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 10/14

7. TARATURA PER LA MISURA DEL CAMPO MAGNETICO RESIDUO


7.1. TARATURA DELLA SONDA ASSIALE (rif. 96.4M) per la misura del campo residuo.
7.1.1. Disposizioni preliminari
-

Accendere il misuratore TFT e collegare ad esso la sonda assiale


Inserire la sonda assiale nellapposito circuito di taratura del banco collaudi matr. 13221,
ove il campo longitudinale creato da un solenoide da 700 spire, lungo 200mm ed
avente diametro interno pari a 12 mm alimentato tramite alimentatore elettronico
stabilizzato in CC regolabile .
Verificare lazzeramento dello misuratore agendo sul potenziometro esterno
Accendere il circuito di taratura
Per la misura della corrente inserire in serie al suddetto circuito di taratura un multimetro
certificato da Ente riconosciuto

7.1.2. Taratura sonda assiale


-

Utilizzare per la taratura la seguente espressione :

r
N I A
H =
l cm
dove :
r
H : intensit di campo magnetico espressa in [A/cm]
N = 700 , numero di spire del solenoide
l = 200 mm , lunghezza del solenoide
L'induzione magnetica residua Br [Gauss] da determinare calcolata secondo questa
relazione :

r A
r
r
A
H
B r = 0 r H = 1,256 10 6 r H 10 2 = 1,256 r H 10 4 [T ]
m
m

cm
quindi risulta :

dove :

r
Br = r H 1,256 [Gauss]

r = 1 , permeabilit relativa dell'aria

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 11/14

Verificare che i valori rilevati corrispondano a quelli riportati nella seguente tabella :

Tabella di taratura TFT NEW e NEW / D1 - Bresiduo


sonda assiale

I [A]

H [A/cm]

Br [Gauss]

0,086
0,172
0,286
0,572
1,143
2,286
3,429

3,0
6,0
10,0
20,0
40,0
80,0
120,0

3,77
7,54
12,56
25,12
50,24
100,48
150,72

Qualora fosse necessario variare la taratura, agire sul trimmer interno ( TR8 )
Riportare sul certificato di taratura i valori ottenuti
La conformit della taratura in oggetto verificata se l'errore massimo calcolato compreso
nell'intervallo d'errore massimo ammesso di 1,5% 1digit . Tale intervallo pari alla
precisione dichiarata.

7.2. TARATURA della MICROSONDA di Hall (rif. 96.6M) per la misura del campo residuo.
7.2.1. Disposizioni preliminari
-

Predisporre il TFT campione con la relativa sonda assiale oppure il TFT in fase di
taratura con la rispettiva sonda assiale in dotazione gi precedentemente tarata come da
par.7.1
Collegare al misuratore la microsonda di Hall
Inserire nel solenoide dellapposito circuito di taratura del banco collaudi matr. 13221
utilizzato al par. 7.1, il nucleo ferromagnetico in ferro ARMCO avente le seguenti
dimensioni (mm):

11

20

130
146

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 12/14

7.2.2. Taratura microsonda


-

La taratura della microsonda si ottiene per confronto con :


a. la sonda assiale precedentemente tarata, in dotazione al TFT in corso di taratura
oppure
b. la sonda assiale in dotazione al TFT campione
Accertarsi che entrambe le sonde vengano messe a contatto con il nucleo magnetico
durante la taratura
Compilare la seguente tabella confrontando i valori dati dalla sonda assiale di
riferimento e dalla microsonda in prova :

Tabella di taratura TFT NEW e NEW / D1 - Bresiduo - microsonda


Sonda Assiale di riferimento
H [A/cm]
Br [Gauss]

3,0
6,0
10,0
20,0
40,0
80,0
120,0
-

3,77
7,54
12,56
25,12
50,24
100,48
150,72

Microsonda in prova
H [A/cm]
Br [Gauss]

--------

--------

Riportare sul certificato di taratura i valori ottenuti


La conformit della taratura in oggetto verificata se l'errore massimo calcolato compreso
nell'intervallo d'errore massimo ammesso di 3% 1digit . Tale intervallo pari alla
precisione dichiarata.

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 13/14

8. INCERTEZZA DI MISURA IS del sistema utilizzato per la taratura.


L'incertezza di misura del sistema usato per la taratura del T.F.T. in prova data dalla somma in
quadratura di:
- incertezza di misura del campione di riferimento utilizzato
- risoluzione dello strumento in prova.
In base a tale criterio , l'incertezza di misura IS relativa al sistema usato per la taratura del TFT
risulta essere funzione del tipo di sonda e rispettivamente pari a:
Tipo di
sonda

Corrente Incertezza di misura del sistema

Tangenziale

CC e CA IS = 1,5% 1digit

Assiale

Microsonda

CC

CC

IS = 1digit

IS =

( 1digit )2 + ( 1digit )2

= 2digit = 1,41digit 1digit

Corrispondenza valori che


compongono incertezza IS
1,5% = incertezza totale del campione
di riferimento utilizzato
1digit = risoluzione del misuratore in
prova
incertezza totale del campione di
riferimento utilizzato = trascurabile
1digit = risoluzione del misuratore in
prova
1digit = incertezza totale del campione
di riferimento utilizzato
(sonda assiale)
1digit = risoluzione del misuratore in
prova

ISTRUZIONI OPERATIVE

CONTROLLO e TARATURA
MISURATORE DIGITALE DI CAMPO MAGNETICO (T.F.T.)
Docum.to N.IO-07-00

Rev. 5

data : 04/07/2008

Pag. 14/14

9. TRIMMER di REGOLAZIONE
Tutti i trimmer di regolazione citati nei precedenti paragrafi sono situati nella parte superiore
della scheda madre interna al TFT.
Per accedere a tale scheda e quindi ai suddetti trimmer qualora fosse necessario, sufficiente
rimuovere le viti nella parte inferiore dellinvolucro dello strumento ed aprire lo stesso
involucro spostando la met superiore avendo cura di non danneggiare i cavi che resteranno
connessi.
Una volta aperto, la scheda madre interna di presenter cos come rappresentato nella seguente
foto.
Nella tabella sottostante sono riportati denominazione e funzione dei trimmer coinvolti nella
taratura.
TR6
TR10
TR9
TR8
TR4
TR3

TR5

TR1

DENOMINAZIONE TRIMMER
TR1
TR3
TR4
TR5
TR6
TR7
TR8
TR9
TR10

TR7

FUNZIONE
AZZERAMENTO POTENZIOMETRO ZERO SET
TARATURA LETTURA ASP
TARATURA SONDA TANGENZIALE - CC
TARATURA VALORE DI PICCO POSITIVO
REGOLAZIONE OFFSET CA
TARATURA SONDA TANGENZIALE CA
TARATURA SONDA ASSIALE
TARATURA VALORE DI PICCO NEGATIVO
REGOLAZIONE SOGLIA SEGNALAZIONE LOW BAT