Sei sulla pagina 1di 10

REPUBBLICAITALIANA

INNOMEDELPOPOLOITALIANO
IlTribunaleAmministrativoRegionaleperilLazio
(SezionePrima)
hapronunciatolapresente
SENTENZA
sulricorsonumerodiregistrogenerale14464del2014,propostoda:
GiovanniGeloso,BruscaGabrieleNunzio,CandelaRosario,CarusoAndrea,CarusoGiacomo,Di
NapoliVitoAntonino,PolizziPietroAngelo,ProvenzanoGiuseppe,DonatoFrancesco,Abbate
Giusi,GaioLino,rappresentatiedifesidagliavv.GiovanniImmordino,GiuseppeImmordino,
GiuseppeNicastro,condomicilioelettopressoBrunoImbastaroinRoma,Viadell'AcquaTraversa
N.185
contro
PresidenzadelConsigliodeiMinistri,Ministerodell'Interno,U.T.G.PrefetturadiPalermo,
rappresentatiedifesiperleggedall'AvvocaturaDelloStato,domiciliatainRoma,Viadei
Portoghesi,12ComunediGiardinello
perl'annullamento
deldecretoprot.n.2462519/08/2014dell'11.8.2014conilqualeilPresidentedellaRepubblicaha
dispostoloscioglimentodelconsigliocomunalediGiardinello(Pa),nonchlanominadella
commissionestraordinariaconleattribuzionispettantialconsigliocomunale,allagiuntaeal
sindaco
dellapropostadelMinistrodell'InternoedellaRelazionedel5.8.2014,allegataalmedesimo
decretodelpresidentedellaRepubblicasopramenzionatoechenecostituisceparteintegrante
delladeliberazionedelConsigliodeiMinistriadottatanellariunionedell'8.8.2014,inpartequa
dellaRelazioneprot.n.866/R/2014del14.5.2014dellaPrefetturadiPalermoAreaIIraccordo
EntiLocali
deldecreton.1405/N.C./2014dell'11.8.2014delPrefettodellaProvinciadiPalermoconilquale
statadispostalasospensionedegliorganidelComunediGiardinello(PA)dallacaricaricoperta,
nonchdaognialtroincaricoadessaconnessoelaprovvisoriagestionedell'enteaduna
commissionestraordinariaaisensidell'art.143TUEL

nonchdituttiglialtriattipresupposti,connessieconsequenziali.

Vistiilricorsoeirelativiallegati
VistigliattidicostituzioneingiudiziodiPresidenzadelConsigliodeiMinistriediMinistero
dell'InternoediU.T.G.PrefetturadiPalermo
Vistelememoriedifensive
Vistituttigliattidellacausa
Relatorenell'udienzapubblicadelgiorno14gennaio2015ildott.RaffaelloSestinieuditiperle
partiidifensoricomespecificatonelverbale
Ritenutoeconsideratoinfattoedirittoquantosegue.

FATTOeDIRITTO

1ISignoriGiovanniGELOSO,GabrieleNunzioBRUSCA,RosarioCANDELA,Andrea
CARUSO,GiacomoCARUSO,VitoAntoninoNAPOLI,PietroAngeloPOLIZZI,Giuseppe
PROVENZANO,FrancescoDONATO,GiusiABBATE,LinoGAIO,ricorronodavantiaquesto
Tribunaleperlannullamentodeiprovvedimentichehannoportatoalloscioglimentodegliorganidi
governodelComunediGiardinello,inprovinciadiPalermo,chiedendodiesserereintegratinelle
funzioniprecedentementesvolte.
2Inparticolare,conilricorsoinepigrafechiedonol'annullamento,previasospensione
dell'esecutivit,deiseguentiprovvedimenti:
a)decretoprot.n.2462518/9/2014dell'11.8.2014conilqualeilPresidentedellaRepubblicaha
dispostoloscioglimentodelconsigliocomunalediGiardinello(Pa),nonchlanominadella
commissionestraordinariaconleattribuzionispettantialconsigliocomunale,allagiuntaeal
sindaco
b)propostadelMinistrodell'InternoedellaRelazionedel5/8/2014,allegataalmedesimodecreto
delPresedentedellaRepubblicasopramenzionato,echenecostituisceparteintegrante
c)deliberazionedelConsigliodeiMinistriadottatanellariunionedell'8.8.2014,inpartequa
d)relazioneprot.n.866/R/2014del14.5.2014dellaPrefetturadiPalermoAreaJ1ARaccordo
EntiLocali
e)decreton.1405/N.C.2014dell'11.8.2014delPrefettodellaProvinciadiPalermoconilquale
statadispostalasospensionedegliorganidelComunediGiardinello(PA)dallacaricaricoperta,
nonchdaognialtroincaricoadessaconnesso,elaprovvisoriagestionedell'enteaduna
commissionestraordinariaaisensidell'art.143T.U.E.L.

f)tuttigliattipresupposti,connessieconsequenziali
3Inparticolare,riferiscelAmministrazionedellinternocostituitasiingiudiziocon
lAvvocaturadelloStatochenelquadrodelleiniziativefinalizzateallaprevenzionedifenomeni
riconducibilialleinterferenzedellacriminalitorganizzataall'internodegliEntilocali,statasvolta
unindaginedelNucleoInvestigativoCarabinieridiMonreale,confermatadallesuccessive
operazionidipoliziagiudiziariadenominate"NuovoMandamento"e"NuovoMandamento3",che
hannoportatoall'arrestodiverticiedaffiliatidellaconsorteriamafiosa,anchedelterritoriodi
Giardinello,cheavrebberofattoemergere,tral'altro,l'esistenzadicollegamentidirettiedindiretti
tralacriminalitorganizzataedamministratoridelComunediGiardinellonellambitodella
riorganizzazioneterritorialedi"CosaNostra"nellaparteoccidentaledellaprovinciadiPalermo.
PertantoilPrefettodiPalermo,condecreton.69/14/N.C.del17gennaio2014,sudelegadel
Ministrodell'Interno(giustaD.M.n.17102/128/56/19emanatoil14gennaio),hadispostol'accesso
pressoilComunediGiardinelloelacontestualenominadiunaCommissioned'indagine,cheha
redattounadettagliatarelazione,classificatacomedocumentoriservatoetrasmessaalMinistero
dell'interno.Ilcontenutodellasuddettarelazionestatoillustratonelcorsodellariunionesvoltasiil
14maggio2014delComitatoProvincialeperl'OrdineeSicurezzaPubblicaintegrato,per
l'occasione,conlapartecipazionedelrappresentantedellaProcuradellaRepubblicaDDA,presso
ilTribunalediPalermochehaconvenutosullasussistenzadiconcreti,univocierilevantielementi
comprovanticollegamentitragliamministratoridiquelComuneelacriminalitorganizzata,ai
sensidell'art.143,comma4,deldecreton.267/2000.QuindiilPrefetto,conletteran.866/R/2014
del14maggio2014,hatrasmessoalMinistrodell'internounadettagliatarelazioneel8agosto
2014ilConsigliodeiMinistri,supropostadelMinistrodell'interno,hadeliberatoloscioglimento
delConsiglioComunalediGiardinello.Hafattoseguitol'emissionedelDecretodelPresidentedella
Repubblicadell'11agosto2014conilqualestatacontestualmentenominatalaCommissione
StraordinariaperlagestionediquelComune.
Nellemore,condecretoprefettiziodell'11agosto2014statadisposta,aisensidell'art.143,
comma12,delT.U.E.L.lasospensionedegliorganidelComunediGiardinellodallacarica
ricoperta,nonchdiognialtroincaricoadessaconnesso,affidandolaprovvisoriaamministrazione
dell'EntelocaleaiCommissariStraordinarigiindividuati.
4Alriguardoiricorrentipropongonounapluralitdimotividiricorso,concernentisiacensure
formali,concernentipresunteviolazionidellenormeprocedurali,siacensuresostanziali,
concernentiilmeritoelafondatezzadeiprovvedimentoimpugnati.
5Adifesadelpropriooperato,lAmministrazioneconfutalafondatezzadelprimotipodicensure
e,quantoalleseconde,premessigliassettidellacriminalitorganizzatanelterritoriodiriferimento
attraversoladescrizionedeiprofilicriminaliconcernentiiprincipaliesponentidelsodalizio
mafioso,argomentacomeglistessiavrebberoavutounadecisivainfluenzanelcontestosocio
ambientaleedistituzionaledelComunediGiardinello.
6Inparticolare,quantoallecensurediordineformaleeprocedurale,iricorrentilamentano
anzituttoildifettodimotivazionepoichl'attorichiamatoperrelationem(larelazioneprefettizia)
sarebbeasuavolta,incomprensibileperimolti"omissis",impedendosicosl'eserciziodeldirittodi
difesa.
SecondolAmministrazioneilmotivononfondato,inquantoilvigenteordinamentoclassificala

relazioneprefettiziainesamecomedocumento"riservato"equindisottrattoalladivulgazioneed
allaccesso,consentendotuttavia(art.42,comma8,leggen.127/2007)all'autoritgiudiziariadi
ordinarel'esibizionedidocumenticlassificatiperiqualinonsiaoppostoilsegretodistato,
curandonelaconservazioneconmodalitchenetutelinolariservatezza,garantendoildirittodelle
partinelprocedimentoaprendernevisionesenzaestrarnecopia,edquantoavvenutonelpresente
giudizioamezzodiordinanzaistruttoriadelTAR.Voltaaconsentireunpienoeconsapevole
contraddittoriofraleparti
7Vieneinoltrededottalillegittimitdellamancatacomunicazionediavviodelprocedimentoe,
comunque,delmancatoesamedellamemoriadepositata"spontaneamente"dalsindaco.
LAmministrazioneribatteche,percostantegiurisprudenza,ilprocedimentoprevistodall'art.143
delT.U.E.L.sfuggealleregolegeneralisullapartecipazionedeiprivati,dalcheconseguechenon
sussisterebbealcunobbligodell'amministrazioneprocedentedigarantiretalepartecipazione,n
sottoilprofiloformale(medianteinviodellacomunicazionediavvio)nsottoilprofilosostanziale,
procedendoall'esamedettagliatodelleeventualiosservazionipresentatedalprivato.
8Quantoallecensuredimerito,conilprimomotivodiricorsoiricorrentideduconochegli
accordipoliticipreelettoralisarebberostatiassuntisolotrailbossGiuseppeABBATEeicandidati
dellalistaavversariaalSindaco,traiqualiilprecedentesindaco,edataleriguardotrascrivonoil
contenutodelleintercettazionitelefonicheeffettuatedagliorganiinvestigativitraidue.
LAmministrazionetuttaviarichiamaleulterioriintercettazionitelefonichecomprovantiicontatti
trailbossABBATEedilsindaco,edinparticolareunacomunicazioneintercettatal'11aprile2012,
primadelleconsultazionielettorali,circagliaccordiperrecarsiquantoprima,unitamenteadaltro
candidato,pressol'anzianocapofamigliadiGiardinelloVitoABBATE,ziodiGiuseppeABBATE.
IlCollegioevidenziaperaltrochedallintercettazione,comeammessodallastessaDifesaerariale,
nonemergonoglispecificimotividellincontro,solopresumibilmenteconnessoallacompetizione
elettorale.
Ulterioriintercettazionievidenziano,proseguelAmministrazione,lasoddisfazioneperlelezione
delsindacodapartedelboss,chesubitodoposisarebbeoccupatodellanominadegliassessorida
insediareneipostichiavedell'apparatogestionale,periltramitediunneoelettoconsigliere.Anche
quimancaperaltro,osservailCollegio,unriscontrocircalacondivisionedapartedelsindaco.
9Iricorrentideduconoinoltrechel'azionedicondizionamentodell'esitodelleelezioni2012
avvenutadueanniprimaecheipresuntiresponsabiliditalecondizionamentosonostatiarrestatiin
esecuzionedell'ordinanzadicustodiacautelaredell'8aprile2013.
LAmministrazioneevidenziatuttaviache,nonostantegliarresti,ilComitatoProvincialeOrdinee
SicurezzaPubblica,nellasedutasvoltasiil14maggio2014,haall'unanimitconvenutocheil
rischiodicondizionamentofossetuttoraperdurante,mentreilrichiamodeiricorrentiall'art.7
CEDUnonsarebbeconferente,trattandosidiunprovvedimentoamministrativo(enonpenale),che
hacarattereessenzialmentecautelareechevedecomedestinatariononsingolisoggettibenslente.
10Iricorrentineganoaltreslasussistenzadiuna"lineadicontinuitconlaprecedente
amministrazione,maperlAmministrazionenelperiodopreelettoralepressochtuttiicandidati,poi
risultatieletti,avevanodirettamenteintrattenutorapporticonilcapomafiaABBATE.La
connessionesarebbestatapoiconfermata,affermatestualmentelAmministrazione,dal
conferimentodellanominadiVicesindascoedAssessoreaiLavoriPubbliciadunconsigliere
comunalecheavevagisvoltoincarichiconlaprecedenteGiuntaechesarebbecuginodell'amante

delboss.
Osservanoperaltroiricorrentichelepredettecircostanze,sepureevidenzianounacertamentenon
positivacontinuittraledueconsiliature,nonperquestodimostranofenomenidicontiguitdiversi
dalcasualeruolodiunsingoloamministratorecomunalequaleappartenenteallaschieradiparenti
diunapersonache,perliberasceltadiadultoconsenziente,avrebbeancheintrattenutorapporti
affettiviconilbosslocale.
11Ancormenoconferenti,deduconopoiiricorrenti,appaionoleulterioriconsiderazionicircala
"continuit"traledueamministrazionichediscenderebbedalprecedenteruolodiconsigliere
(peraltrodiopposizione)svoltodalsindaco,nonchdallapresenza,nell'Amministrazionedisciolta,
ditaluniprecedentiassessori,delfigliodelsindacouscenteedialtridipendentidelComunelegati
allostessooalbossdarapportidiparentela,senzacheperaltrolAmministrazioneprovvedaa
chiarireitempiedimodidipossibilerisoluzionedeipredettirapportipattizipoliticiecontrattuali,e
soprattuttoirelativiplausibilimotivi,cheavrebberodovutoessereevidentementediversidalla
sempliceparentelaconchicchessia,checomprenderebbeaddiritturacuginididecimogrado.
12Inoltre,evidenzianoiricorrenti,neppureinuoviamministratoricomunalistraorinarisarebbero
finorariuscitiarimuoverelepredettefigure,edalriguardoappareconfessoriaosservanola
controdeduzionedellAmministrazionesecondocuiiresponsabili,rispettivamente,delSettore
Tecnicoedell'AreaAffariGenerali(entrambiritenutidallapredettarelazioneespressionedi
continuitepossibilecontiguit)nonsarebberostatilasciatiailoroposti,bensfattiruotarecon
decorrenza11novembre2014(sinotibene)invertendol'originariaassegnazionedeipredetti.
13Piingenerale,secondoiricorrenti,lastessarelazioneprefettiziadocumenterebbechetrail
Sindaco,gliAssessoriiconsiglieridimaggioranzaeipresuntimafiosinonvisonostatiincontri
personalintelefonate",mentrelaprognosidipericolodicondizionamentosarebbefondatasolosu
rapportidiparentelanonimprobabiliinunpaesinodicirca2.000abitanti,equantoalleindaginidi
poliziacheavrebberoaccertatouninteressamentodelbosslocaleallelezionedelsindaco,
mancherebbequalsiasiulterioreriscontroquantoalparallelamentenecessariointeressamentodel
candidatosindacoaifinidiunappoggiocontrattato(votodiscambio)allasuaelezione.
AtaleriguardolAmministrazioneribadisceilpossibilepesoanchedelleparentele,amaggior
ragioneincontestidicoslimitatedimensioni,senzaperaltrocontestualizzarelaffermazione
osservanoiricorrentiinriscontriconcreti.
14LoscambiodimemorieprosegueosservailCollegioinunserratocontraddittoriofraleparti
circagliulteriorielementiindiziarievidenziatidallarelazioneprefettiziamalacuirilevanza
contestatadairicorrenti,senzaperaltroconsentirealCollegiodigiungereaconclusioniunivoche
circalapresenzaomenodiinfiltrazionimafiose:cosperlaprecedenteposizionedelgiVice
PresidentedelConsigliocomunalenellasociet"AlimentariProvenzanos.r.l.,peraltrogidatempo
sottopostaamisureinterdittiveantimafiacosperirapportidiaffinitfraundipendentecomunale,
addettoall'Areatecnica,edilgiPresidentedelConsiglioComunale,cheperammissionedella
stessaAmministrazionesirisolverebberoinunpropriobanaleerroreperomonimiacosperi
moltiprocedimentiamministrativi,gliappaltiedilrilasciodiconcessioniediliziepresiinesamedal
provvedimentoimpugnato,senzacheperaltrolAmministrazioneriesca,secondoiricorrenti,ad
allegareprincipidiprovaidoneiafarragionevolmenteritenerlasussistenzadiplausibilicollusioni,
connivenzeocoperturedeinuoviverticipolitici
15Insedecautelare,allacameradiconsigliodel3dicembre2014questaSezione,conordinanza
n.12285/2014,haordinatoallintimataAmministrazionedellInternodidepositarelarelazione

dellaPrefetturadiPalermoindata14.5.2014inversioneintegrale,secondomodalitidoneea
garantireleesigenzediriservatezzacheavevanocondottoallapposizione,neldocumento
depositato,deinumerosiomissischenonrendevanoutilmenteintellegibileiltesto.
Peraltro,consideratoche,giadunaprimasommariadelibazione,gliattiimpugnatipalesavano
profiliproblematici,quantoallacongruenza,ragionevolezzaeproporzionalitrispettoalle
circostanzedifattoevidenziatenellaparteinchiarodellarelazione,ilCollegiohavalutatoil
fumusbonijurisdelricorso,rilevandoinparticolarecheidenunciaticontatticonlacriminalit
organizzatasembranoriguardareinprimoluogononlamministrazioneoggettodelprovvedimento
impugnatoelarelativamaggioranzaconsiliare,bensambitipoliticiviciniaprecedenti
Amministrazioniedoggidiminoranza,chepotrebberoparadossalmenteessererimessiingiocoin
nuoveconsultazionielettorali
LaSezionehaconsideratoaltrescheledenunciatefrequentazioniapparivanoalmenoinparte
riconducibiliallafisiologicasituazionediunpiccoloComune,echeleaffermateirregolarit
dellattivitdellastrutturaamministrativacomunale,comunquedacontrastare,nonsembravano
perriconducibiliadundisegnounitariodacuipotesseroevincersifenomeniinattodinfiltrazione
mafiosapressogliorganididirezionepolitica
PertantolaSezioneharitenutoche,alfinedivalutarelarealesussistenzadellespecialied
eccezionalicircostanzecheconsentonodiderogarealfondamentaleprincipiocostituzionaledella
rappresentanzapoliticademocratica,fossenecessariofissarelatrattazionedimeritodelricorsoai
sensidellart.55c.p.a.,comma10.
16AseguitodeldepositodellacitatarelazionedellaPrefetturadiPalermoindata14.5.2014in
versioneintegralelepartihannoprodottoulterioriampiememorieperargomentareleproprie
ragioni,edaseguitodellapubblicaudienzadel14gennaio2015ilCollegiohaintroitatoilricorso,
che,statodecisonellesuccessivecamerediconsigliodel14gennaio,dell11febbraioedell11
marzo2015inrelazioneallacomplessitedarticolazionedelcontenziosoedellasuadelicatezza
istituzionale.
17AlCollegiononsfugge,infatti,ladelicatezzadellafattispecie,checoncerneunaincisiva
derogaalfondamentalerapportodirappresentanzademocraticafracittadiniedorganielettividi
governo.
18Inlineagenerale,quantoallapossibileviolazionedeiprincipicostituzionalichepresidianoil
rapportofiduciariofrapopoloesuoirappresentantidemocraticamenteeletti,ilCollegiorileva
infatticheilprovvedimentodiscioglimentodegliorganielettivilocalicostituisceunamisurache
incideinmanieraindicativasullalibertdiautogovernodellecomunitlocali.Tuttavia,l'esercizio
ditalepoterestraordinariopersegueilprimariointeressepubblicoallasalvaguardiadelprincipiodi
legalitsancitodallarticolo1dellaCostituzione,secondocuilasovranitpopolareesercitata
nelleformeeneilimitidellaCostituzione,inquantoconsentedicontrastareunapatologiadel
sistemademocratico:quelladell'infiltrazionedellacriminalitorganizzatanelleistituzioni.Sitratta,
perci,diunaparticolaremisuradicontrollosugliorganipostadall'ordinamentoadifesadell'ordine
edellasicurezzapubblica,agaranziadellasussistenzadiquellecondizioniminimaliche
consentanoliberamenteelegalmentelosvolgimentodeldibattitoelapartecipazionepoliticadei
cittadinieditutteleforzeespressedall'attualesocietpluralistica.Lemisureinoggettopongono
inoltreunalineadidifesadeglistessicomponentidegliorganidisciolti,che,seppurpotenzialmente
nonestraneialleirregolaritriscontrate,potrebberoesserestati,loromalgrado,espostiaricattiea
varieformedicondizionamentodapartedellamalavitaorganizzatache,aiproprifini,ha
tatticamentetesoadaffievolirel'eserciziodelmunuspublicumloroconferitodallavolontpopolare

(TARSicilia,sez.I,16giugno2000).
19Illivelloistituzionaledegliorganicompetenti(ilprovvedimentodiscioglimentodispostocon
decretodelPresidentedellaRepubblicapreviadeliberazionedelConsigliodeiMinistri,suproposta
delMinistrodell'Interno,formulataconappositarelazionedicuiformaparteintegrantequella
inizialmenteelaboratadalprefetto)garantiscel'apprezzamentodelmeritoelaponderazionedegli
interessicoinvolti.LagiurisprudenzadelConsigliodiStatoandataoltre,rilevandochenello
schemadelladisposizioneinoggettononvicontrapposizione,masostanzialeidentitditutelatra
dirittocostituzionaledielettoratoelottaallacriminalitproprioperchlanormachelegittimalo
scioglimentodeiconsiglilocondizionaalpresuppostodell'emersione,daun'approfondita
istruttoria,diformedipressionedellacriminalitchenonconsentonoilliberoeserciziodel
mandatoelettivo(Cons.Stato,sez.VI,16febbraio2007,n.665).
20Neconsegueilvalorenondirimente,aifinidelladecisione,deidedottivizidiordine
procedurale.Inparticolare,quantoaldedottomancatorispettodelprincipiodipartecipazionenel
procedimentoinesame,osservailCollegiochelaCorteCostituzionalehaaffermatochela
partecipazionealprocedimentopreordinatoalloscioglimentodelConsigliocomunalenonsolonon
previstadall'art.143delD.lgs.267/2000,malasuamancanzaampiamentegiustificatadalla
circostanzachetrattasidimisurache,caratterizzandosiperilfattodicostituirelareazione
dell'ordinamentoalleipotesidiattentatoall'ordineeallasicurezzapubblica,esigeinterventirapidie
decisivi.Sipuritenere,dunque,chenelprocedimentoinquestionericorranoquelleparticolari
esigenzediceleritche,comestabilitodallostessoart.7dellalegge241del1990,giustificano
l'esenzionedalleformepartecipativedelsoggettoprivato(Cons.Stato,sez.IV,13marzo2007,n.
1222)equindi,osservailCollegio,rendononondecisivaanchelamancataespressamotivazione
circalavalutazioneriservataalledichiarazionispontaneamenteresedagliinteressati
Recentemente,inoltre,ilConsigliodiStato(Cons.Stato,sez.III,14febbraio2014,n727)ha
confermatolanonnecessitdellacomunicazionedellavviodelprocedimento,considerandolo
scioglimentodelconsigliocomunaleunattivitdinaturapreventivaecautelare,perlaqualenonvi
necessitdialcunapartecipazione,ancheperiltipodiinteressicoinvolti,chenonconcernono,se
nonindirettamente,persone,magliinteressidellinteracollettivitcomunale.
21Pertanto,lecensurediordineproceduraleeformalesopraindicatedevonoessererespinte.
22Quantoallededottecensuredimerito,volteafarconstatarelassenzadifenomeni
dinfiltrazionemafiosa,occorrepremetterecheilsindacatogiurisdizionalesulcorrettoeserciziodel
poterediscioglimentoperinfiltrazionidelinquenzialihaperoggettoilprofilodidiritto
amministrativoconcernenteilprocedimentocheprecedeladecisionedellorganopoliticogarante
dellalegalitedellunitdellaRepubblica(ilPresidente)epertantononpuspingersialdildella
verificadellaricorrenzadiunidoneoesufficientesupportoistruttorio,dellaveridicitdeifattiposti
afondamentodelladecisione,edell'esistenzadiunagiustificazionemotivazionalelogica,coerente
eragionevole(intalsenso,Cons.Stato,sez.VI,16febbraio2007,n.665).
23Ataleriguardo,lapropostaministerialedadeguatamentecontodifattistoricamente
verificatisieaccertatiequindiconcreti,chesonostatiritenutimanifestazionediunquadro
indiziariocomplessivodisituazionidicondizionamentoediingerenzanellagestionedell'ente
comunale,talidaevidenziareunagestioneamministrativapocolineare,cherenderebbe
ragionevolmenteplausibilechel'attivitdell'entepossanonessereimpermeabileapossibili
ingerenzeepressionidapartedellacriminalitorganizzata.
24Dalprovvedimentoimpugnatononemerge,peraltro,illegamecausaleintercorrentetrai

presuppostiinconcretoriscontratieladeviazionedell'azionedell'entedalperseguimentodeipropri
finiistituzionali.Talelegamecostituisceinvece,evidenziailCollegio,ilpuntonodaledella
motivazionedelprovvedimento.Lamotivazioneappare,pertantononadeguataedindicedi
unattivitistruttorianoninlineaconirequisitirichiestidallaCorteCostituzionalenellasentenzan.
103/1993.
25Infatti,ilprovvedimentoinesamedeveesserelarisultantediunaponderazionecomparativa
travaloricostituzionaliparimentigarantiti,qualil'espressionedellavolontpopolare,daunlato,e
latutela,dall'altro,deiprincipidilibert,uguaglianzanellapartecipazioneallavitacivile,nonchdi
imparzialit,dibuonandamentoediregolaresvolgimentodell'attivitamministrativa,rafforzando
legaranzieoffertedall'ordinamentoatuteladelleautonomielocali.
26Everochenellipotesidelloscioglimentodelconsigliocomunaleperinfiltrazionimafiose
lamministrazionegodediampiadiscrezionalit,consideratochenonsirichiedenlaprovadella
commissionedireatidapartedegliamministratori,ncheicollegamentitralamministrazioneele
organizzazionicriminalirisultinodaproveinconfutabili,maoccorronoinognicasosufficienti
elementiunivociecoerentivoltiafarritenereuncollegamentotralamministrazioneeigruppi
criminali.
Cinonsiverificanelcasodispecie,inquanto,coscomeosservatodalCollegiogiinfase
cautelareecoscomeulteriormenteconfermatodaunattentoeponderatoesamedellarelazione
integraleacquisitadallAmministrazione,ilmaterialeraccoltonelcorsodellistruttoria
amministrativa,purdiparticolareampiezzaediestremacomplessit,nonconsenteditrarre
ununivocainterpretazionedellecircostanzedifattoevidenziate,allastreguadiuncriterio
congruenza,ragionevolezzaeproporzionalit,qualiindicidiunfenomenodiinfiltrazionemafiosa
inatto,consideratocheidenunciaticontatticonlacriminalitorganizzatahannoriguardatoin
primoluogononlamministrazioneoggettodelprovvedimentoimpugnatoelarelativamaggioranza
consiliare,bensambitipoliticiviciniaprecedentiGruppipoliticioggidiminoranza,chele
denunciatefrequentazioniessenzialmenteditipopersonaleeprivatoequindisostanzialmente
estranee,salvocasualiedoccasionalimomenti,alleserciziodifunzionipubblichevanno
inquadratenellafisiologicapossibilitdirapportipersonaliedaffettivinellambitodellaristretta
comunitpresenteinunpiccoloComune,echeleaffermateirregolaritdellattivitdellastruttura
amministrativacomunale,inparteancoradaaccertarema,evidentemente,dacontrastareinogni
caso,nonsembranoperriconducibiliadundisegnounitariodacuipossanoevincersifenomeniin
attodinfiltrazionemafiosapressogliorganididirezionepolitica,ovenonsuffragatedaulteriori
specifichecircostanzeatteadimostrarelacoltivazione,ocomunquelacopertura,ocomunquela
mancatavigilanza,dapartedeinuoviverticipolitici,dieventualiderivedicontiguitdellagestione
degliufficiamministrativicomunaliconlacriminalitorganizzata.
27Conclusivamente,ilricorsodeveessereaccolto,avendoquestoTribunaleaccertatolamancata
verifica,dapartedellAmministrazionedellInternoedeisuoiorganichehannoproceduto
allistruttoria,diunragionevolelivellodicertezzacircalasussistenzadielementialmenoindiziari
dinfiltrazionemafiosaidoneiaconsentireunacosdrasticaderogadalprincipiodirappresentanza
democratica,discendendonelannullamentodituttigliattiextraordinemimpugnatiequindiil
conseguenteobbligodeisoggettiche,sutalebase,sonoattualmenteprepostialGovernodellEnte
localeinesame(edicuiattiperfezionatimediotemporerestanovalidi,osservailCollegio,secondo
ilgeneraleprincipiodicontinuitdellazioneamministrativa,dicuiespressioneanchela
salvaguardiaacertecondizionidelloperatodelmerofunzionariodifatto)diconsentirelimmediato
ripristinodelleprecedenticondizionidilegalitdemocratica,medianteiltempestivopassaggiodelle
consegneairicorrenti,ovveroaiprecedentititolari,democraticamenteinvestitidelleproprie
funzionimaillegittimamenterevocatidaipropriincarichi.

28Lacomplessitepeculiaritdellafattispeciegiustificainfinelacompensazionedellespesedi
giudiziofraleparti.
P.Q.M.
IlTribunaleAmministrativoRegionaleperilLazio(SezionePrima)
definitivamentepronunciandosulricorso,comeinepigrafeproposto,loaccogliee,perleffetto,
annullaiprovvedimentiimpugnati,conilconseguenteobbligoperlattualegestionestraordinaria
dellAmministrazionecomunaleintimatadidisporrelapienareintegrazionedeiricorrentinelle
propriefunzioni,condefinitivopassaggiodelleconsegnedaeffettuarsientroilterminedigiorni
trentadalladatadellacomunicazioneinviaamministrativaodellanotificaacuradipartese
anterioredellapresentesentenza,fermarestandolavaliditedefficaciadegliattidaglistessi
perfezionatimediotermineecomunquenonoltrelapredettadata.
CondannalaresistenteAmministrazionedellInternoalpagamentodellespesedigiudizioinfavore
deiricorrenti,insolido,complessivamenteliquidateinEuroduemilacinquecentooltreIVAed
accessori.
Ordinachelapresentesentenzasiaeseguitadall'autoritamministrativa.
CosdecisoinRomanellecamerediconsigliodeigiorni14gennaio,11febbraioe11marzo2015
conl'interventodeimagistrati:
LuigiTosti,Presidente
RaffaelloSestini,Consigliere,Estensore
IvoCorreale,Consigliere

L'ESTENSORE

DEPOSITATAINSEGRETERIA
Il12/03/2015
ILSEGRETARIO
(Art.89,co.3,cod.proc.amm.)

ILPRESIDENTE