Sei sulla pagina 1di 18

GEAS (A2)

Conquista la Coppa Italia emergendo su unequilibra,ssima concorrenza grazie alla capacit di


azzannare le par,te al momento giusto: ribalta cos svantaggi anche consisten, piazzando
formidabili parziali con la forza
tecnica e mentale del colle.vo.

F. Gambarini (Geas)
canestri-chiave nelle 2 par,te
C. Giunzioni (Carugate)
11 p., 3/4 da 3, 11 rimb.
F. Tognalini (Geas)
(nale) 14 p., 6/13, 10 rimb., val. 17
B. Barberis (Geas)
(nale) 16 p., 5/10, 6 f.sub., val. 13

Cant di misura su Tradate, Eureka k.o.:


tutto riaperto alla vigilia della sfida-chiave
51-49

51-64

RINVIO

Volpi tra le migliori per Cant

U14, riscatto in grande stile. U15 ok

Usmate dopo il riposo cerca limpresa


per prendersi i playoff con le sue forze

Lovato evita guai a Varese

RIPOSO

U13, derby-s. Prima storica vittoria per le Libellule

Vittuone da applausi: tanti cerotti,


tantissimo cuore nel raid a Pontevico

Varese incamera un derby sofferto


e va a sole 2 vittorie dal primato sicuro
Weekend dolce-amaro per le U15 No.Va

F. Pirola (Vi-uone)
13 p., 5/9 da 2, 3/3 t.l., 8 rimb.
M. Meroni (Costa)
14 p., 4/8 da 2, 6/9 t.l., 9 rimb.

Geas re di Coppa! Trionfo di un gruppo


super... che non vuole fermarsi qui
53-48 62-54

U14, a Tradate unaltra importante vittoria

52-48

M. Maiorano (Costa)
16 p., 7/18, 7 rimb., 4 ass.
V. Lovato (Varese)
18 p., 4/11 da 3, 6 rimb.

Soddisfazioni da U13, Aquilotti 04 e Gazzelle

43-57

U14, prova di forza contro Vittuone. U15 ok

Milano torna finalmente in pista:


a Roma sfida fra metropoli per il vertice

(i ruoli
possono
essere
adaa)

S. Volpi (Cant)
13 p., 8 rimb., 3 rec., 3 ass.

Carugate ok per 3 quarti, poi sbatte


sulla stazza di Stabia. Ma resta prima

Le U19 chiudono la stagione battendo il Geas (!)

Costa non sbanda nel testa-coda:


se vince domenica a Usmate A2!

PINK
STARS

PLAY

103 59

serie A3-B-C

G. Arturi (Geas)
(semif.) 20 p., 6/13 al ,ro, 8/9 t.lib.

ESTERNE

SETTIMANA

serie A2

PERSE

LUNGHE

VINTE

PLAY

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 22 9 marzo 2015

6 1
ESTERNE

Copertina

I QUINTETTI IDEALI della settimana

LUNGHE

SQUADRA della settimana

pink-basket.blogspot.it

PERSE

BILANCIO SQUADRE PINK


STAGIONE

SUPER-TABELLONE

PINK
BASKET

VINTE

49-57

Carugate (qui Minervino) ba)uta

U15 Elite, vittoria su MiStars e aggancio al 3posto

FOTO M. MAGOSSO

IL PUNTO

Costa prepara la grande festa

6 TURNO 2. FASE

CARUGATE-Stabia
MILANO-Salerno

43-57
rinviata

CLASSIF. POULE RETRO F


Belize Roma 10; Civitanova 8;
Milano* 6; A. Cagliari 4; Salerno*,
V. Cagliari 2; Alghero* 0.

CLASSIF. POULE RETRO G


Carugate 8; Selargius, Stabia*,
Viterbo, Albino 6; Biassono 2;
Muggia* 0. ( Car. 1 gara in pi)
Broni-Geas
Belize Roma-Milano
Carugate

15/3
14/3
riposa

A3 GIR. A 5. TURNO
FASE A OROLOGIO
Novara-Castelnuovo S. 38-61
Savona-COSTA
51-64
Canegrate-Empoli
31-40
Moncalieri-Lavagna rinviata
Riposo: USMATE

CLASSIFICA
1) Costamasnaga
2) Empoli
3) Castelnuovo*
4) Moncalieri**
5) Usmate*
6) Lavagna**
7) Canegrate
8) Novara
9) Savona*

36
34
30
18
18
16
14
10
6

Usmate-Costa

15/3

CLASSIFICA
1) Varese
2) Brixia Bs
3) Giussano (-1 p.)
4) Mariano
5) Lodi
6) Como
7) Idea Sport Mi
7) Vi)uone
8) Bfm Mi
9) Pontevico
11) Cucciago
11) Villasanta
11) Q.S. Ambr. Mi
14) Gavirate
Varese-Mariano
Vi)uone-Como

66-55
49-57
83-49
64-50
61-43
52-48
64-54

38
34
31
30
26
24
20
20
18
16
14
14
14
8
15/3
15/3

Ragazze Sanga in buona compagnia


(Alessandro Gen(le dellEA7 Milano)
C GIR. B

20 TURNO

Robbiano-Carnate
56-43
Victor Rho-Sondrio
50-51
CANT-Tradate
51-49
Corbe-a-Cerro M.
61-45
Vertemate-Carroccio L. 61-40
Vimercate-Eureka M. 45-40
Riposo: Malnate
1) Vertemate* 34; 2) Malnate*
32; 3) Eureka 28; 4) Cant* 24;
5) Sondrio, Robbiano 22; 7) Vimercate* 20. (...)
Eureka-Cant
15/3

a cura di Manuel Beck

Prima promossa direa. Seconda e terza ai playo

(sem.) GEAS-Castel S.P. 53-48


(fin.) GEAS-Ferrara
62-54

A2

Il Geas alza la Coppa Italia a Rimini

COPPA ITALIA

22 TURNO

Lodi-Q.S.Ambrogio Mi
Pontevico-VITTUONE
Como-Idea Sport Mi
Brixia Bs-Villasanta
Bfm Mi-Cucciago
VARESE-Gavirate
Mariano-Giussano
Prime 2 promosse diree. Dalla terza alla sesta ai playo

A2

Il sele della vi)oria per Vi)uone

Prime 5 ai playo nazionali. Ulme 2 retrocesse

Usmate guarda verso la capolista

Poule Promoz.: prime 2 in nale. Poule Retroc.: ulme 2 ai playout

Il Geas conquista la Coppa Italia di A2: a Rimini una nal four


allinsegna delle emozioni. In seminale, con Castel S. Pietro, Sesto
ribalta il -9 del 31 con un
12-0, poi sigilla coi canestri di
Gambarini e Arturi. In nale, con
Ferrara, passa da -5 a +9 nel 3
quarto, respingendo in volata la rimonta avversaria. Tognalini
ele-a mvp. In Poule Retro,
mentre Milano ha rinviato, secondo stop di la per Carugate,
che contro la massiccia Stabia comanda per 29 ma subisce un 5-19
nellul,mo quarto. In A3, Costa
espugna Savona con un vantaggio
in progressione ed un gradino
dalla matema,ca conquista dellA2: sulla sua strada solo Usmate,
che in questo turno ha riposato,
mantenendo per il +4 su Canegrate e avvicinandosi quindi ai
playo. In B, Varese fa un altro
passo verso la certezza del primato, pur dovendo sudare contro
lorgoglio del fanalino di coda Gavirate nel derby (pari al 30). Vittuone, pi forte delle assenze,
sbanca il campo della dire-a rivale
Pontevico e blinda virtualmente la
salvezza. In C, giornata posi,va
per Cant, che piega Tradate e
guadagna 2 pun, sul 3 posto dellEureka, ba-uta a Vimercate.

Informazione sul Femminile Lombardo


10 marzo 2015

A2
CASTEL CARUGATE

PARZIALI:
18-11, 28-26, 38-38
CARUGATE: Casartelli 4, Cagner 4, Stabile 10, De Gianni 2,
Robustelli, Giunzioni
11 (3/8), LAltrella
ne, Fran1ni 12, Colombo, Minervino.
All. Gavazzi. STABIA:
Calamai 13, Potolicchio 12.
LE TOP:
Rimbalzi: Giunzioni
11. Stoppate: De
Gianni 4. Assist: Fran1ni 2. Recuperi: in 3
con 3. Valutazione:
Giunzioni 9.
CIFRE DI SQUADRA:
9/38 da 2 (24%),
7/21 da 3 (33%), 4/6
t.lib. (67%); 12 rimb.
o., 16 perse, 17 rec.;
valutazioni di squadra 33-69.

U19 REG./F: pausa dopo 1 turno spareggi


U17 REG./F: Canneto-Carugate 67-50
U15 ELITE/F: Carugate-Brignano 37-56
U13/F: Brignano-CaruEureka 30-53
GAZZELLE: Castel-Be2ola 79-2
U14 REG./M: Carugate-Ardor Bollate 39-54
ESORD./M: Castel-Villasanta 49-22
AQUILOTTI 04: Castel-Lib. Cernusco 39-30
AQUILOTTI 05: Castel-Villasanta 16-25

POMERIGGIO OPACO - Un blackout nellul1mo quarto


costa la par1ta alla Castel. Ma il bilancio di 4 vinte-2 perse
nel girone dandata posi1vo. La salvezza vicinissima,
le possibilit di nire prime sono inta3e.

La Castel scivola ma rimane in testa


43 57

TRUST RISK STABIA

turno
2.fase

Seconda scon1a di la per la Castel, con la prestazione meno


convincente degli ultimi tempi. Niente di compromesso: la
squadra di Gavazzi resta al comando del girone, anche se sar
raggiunta da una o pi avversarie nel prossimo turno di riposo.
A LUNGO AVANTI - Per 3 quarti Carugate gioca un discreto
basket, sfru1ando le proprie armi di tecnica e velocit contro la
massiccia Stabia. Le esterne iniziano bene nel tiro da 3, procurando un vantaggio che arriva no a 8 punti (26-18 al 17). Mentre le lunghe segnano poco ma lo1ano bene in difesa (De Gianni
riler 4 stopponi). Sul nire del 2 quarto, per, qualche distrazione difensiva consente alle campane di segnare 4 volte da
so1o, riequilibrando la partita.
BRUSCO CALO - Nel 3 quarto
la Castel si rilancia a +5, ma il metro
arbitrale troppo permissivo favorisce i muscoli di Stabia, che blinda
la sua area e difende forte anche sul
perimetro, paralizzando la1acco
biancoazzurro. Dallaltra parte, la
zona delle ragazze di casa chiude
bene so1o canestro (la temuta Voynova fa solo 7 punti) ma si espone
alle triple micidiali delle esterne avversarie. Dal 40-38 la Castel segna
De Gianni in contesa sale
solo 3 punti in 9 minuti e Stabia conpi alta della torre Minervino. feziona il sorpasso con fuga.

IL COMMENTO - Noi sottotono ma arbitraggio penalizzante


COACH GAVAZZI: Stabia si adeguata meglio di noi allarbitraggio permissivo.
9 falli e 6 1ri liberi a favore nostro in 40 minu1, credo sia un record nega1vo contro
unavversaria che ha giocato sempre a uomo. Chiaro che questo metro ci ha portato
a girare al largo dallarea: emblema1co quando Giunzioni in entrata stata bu3ata pi
volte a terra senza che fosse chiamato fallo. E poi si presa un tecnico per averlo
fa3o notare. De3o ci, non possiamo limitarci ad accusare larbitraggio: dobbiamo essere pi for1 di queste situazioni. Vanno anche riconosciu1 i meri1 di Stabia, che ha
1rato col 43% da 3. La nostra zona ha concesso spazi sul perimetro? S, per la scelta
di chiudere larea era giusta. Ripeto, brave loro a tenere quelle percentuali. La uomo
labbiamo provata allinizio ma non funzionava perch le esterne ci ba3evano in
1 contro 1 e servivano le lunghe per due pun1 facili.

CAMPIONATO - IL PUNTO

turno
2.fase

FOTO V. CLEMENTE

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

domenica 15 marzo

RIPOSO PER CARUGATE

Tocca alla Castel il riposo nellul1mo turno di andata. Tu3o sommato una pausa che arriva al
momento giusto per ricaricare le
ba3erie dopo 2 scon3e di la, e ritrovare lo smalto che aveva portato
alla serie di 6 successi. Lavoreremo

sulle situazioni oensive per aumentare le armi a disposizione, annuncia coach Gavazzi. Carugate
torner in campo nel derby a Biassono, sabato 21, che potrebbe regalare la quasi matema1ca salvezza,
anche se lobie4vo resta il primato.

A sinistra Fran1ni: buon primo


tempo ma a
secco nel secondo. A destra,
Colombo sba2e
contro un blocco
della stazzata
Stabia.

GIUNZIONI IN QUINTETTO IDEALE PINK


In una giornata dicile per tu2e le individualit della Castel (nessuna in doppia cifra di valutazione), Claudia Giunzioni ha comunque fa2o un pizzico di pi, con 11 pun1 e 11 rimbalzi, cos
come sono 11, con questa, le sue presenze stagionali nel quinte2o ideale della se3mana di Pink Basket.
CLASSIFICA
POULE RETROC. GIR. G
1) Carugate
8
2) Stabia*
6
3) Selargius
6
3) Albino
6
3) Viterbo
6
6) Biassono
2
7) Muggia*
0

PINK
STARS

CHI SALE E CHI SCENDE


Domina lequilibrio dopo un penul1mo turno di
andata che ha rimescolato molte carte. Carugate resta prima ma ha una par1ta pi delle
altre c un quarte3o a soli 2 pun1 di distanza,
tra cui Stabia che deve anche recuperare lagevole gara co n Muggia. Viterbo ba3e Selargius
con 25 di Yordanova e completa la sua risalita.
Sabato 14, delicato Muggia-Biassono.

Formula: dopo la prima fase (14 giornate) le 4 classicate dal 5 posto in gi nei 3 gironi
di A2 hanno formato 2 gruppi da 7 squadre, ripartendo tue da zero pun. Dopo 12 parte, le prime 5 saranno salve, le ulme 2 disputeranno i playout per non retrocedere.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook e Twitter

U13/F - Lanciate in alto

AQUIL. 04 - Dura ma vincono pure questa

VISCONTI BRIGNANO - CARU/EUREKA 30-53 (14-32)

CASTEL CARUGATE - LIBERTAS CERNUSCO 39-30 (17-13)

CARUGATE: Tinor 6, Tenderini 18, Stollberg 2, Con1 11, Scaccabarozzi 4, Vigan


12, Chiurlia, Galli, Buggiarin, Romeo, Colombo. All. Ronzoni.

CARUGATE: Diego, Samuele 6, Tommaso 2, Riccardo, Edoardo 6, Ma4a 6, Davide O. 2, Alfredo 4, Simone 7, Davide M. 2, Lorenzo, Luca P. All. Perego.

Vi1oria importante per le Under 13, che


liquidano una delle dire%e avversarie per il 2
posto, facendo il bis del +20 dellandata, anzi meglio.
Le ragazze di Giulia Ronzoni non si fanno
impressionare dalla superiorit sica di Brignano,
facendo valere velocit, ritmo e tecnica. La partenza
forte (8-20 a ne 1 quarto) me1e gi la partita sulla
strada giusta, ma Tenderini e compagne sono
bravissime a non concedersi cali di concentrazione,
aumentando il vantaggio sia nel 2 (6-12) che nel 3
periodo (4-15). Domenica 15, in casa, sda decisiva
per il 2 posto con Usmate.

Caterina Vigan (02)

U17 REG./F - Cedono alla distanza


CANNETO - CASTEL CARUGATE 67-50
CARUGATE: Pon1llo 8, Varisco 8, Galbia1, Cerizza 3, Fiocchi, Di Maio 14, Pettrone 10, Mo3a 7, Clemente, Fiorelli. All. Castelli.
Non basta un buon primo tempo alla Castel per
espugnare il dicile campo di Canneto nello
scontro dire%o per il 4 posto. La partita, molto
intensa, vede Carugate andare al riposo di met
gara sul +2. Ma nella ripresa le mantovane passano
a zona e per la1acco delle biancoazzurre si fa tu1o
pi complicato: larea ben chiusa e da fuori la mira
non precisa. Cos Canneto prende il controllo dei
rimbalzi e lancia pi volte il contropiede: alla ne lo
scarto pi ne1o del dovuto.

Simone
Muscar (04)

Ancora una vi1oria per gli Aquilo1i


2004, che nella prima partita di ritorno
piegano Cernusco in una vera ba%aglia.
C n troppo nervosismo, ma i ragazzini
di Perego non si fanno distrarre, e dopo il
grande equilibrio no allintervallo si
staccano denitivamente nella ripresa.
Da segnalare la prestazione di Simone
Muscar, non solo il miglior marcatore
ma anche capace di incassare un sacco
di bo1e senza fare una piega, come dice
la dirigente Monica Broccoli.

ESORD./M - Unottima prestazione


CASTEL - VILLASANTA 49-22 (24-9)
CASTEL: Bertuzzi S. 12, Di Sergio T. 5, Spina 2, Kemp 2, Colombo 4, Marelli 8,
Ciantra 1, Addesa, Ortega 4, Ruggi 5, Bilibok, Herrera 6. All. Perego.
Dopo la scon1a casalinga della scorsa partita, si risca1ano molto bene
gli Esordienti, che ba1ono senza problemi Villasanta. In realt linizio, con
un parziale di 0-6 a favore degli avversari, sembra lavviso di guai in vista.
Invece poi la Castel prende il controllo della situazione e ribalta il
punteggio, me1endo anche in mostra delle belle azioni (ad esempio con
gli assist di Di Sergio per i taglianti, o una serie di stoppate pulite).

Marta Pe2rone (98)

IL PUNTO U17 - 15 TURNO


Carugate prover no in fondo a recuperare il 4 posto, ma il calendario non facile:
servir almeno unimpresa contro una big. CLASSIFICA: Melzo 30; Brignano, Vimercate 24; Canneto 20; Carugate 18; Cremona 12; Rezzato, Usmate 8; Gavardo 6;
Binaghese 0. PROSSIMA PARTITA: Carugate-Vimercate, domenica 15: dura.

U14 REG./M - La capolista simpone


CASTEL CARUGATE - ARDOR BOLLATE 39-54 (22-27)
CARUGATE: Camerini 8, Saglimbeni 15, Cecchini 4, Di Sergio 2, Crepaldi 4, Marino 4, Rion1no 2, Albani, Ugge4, Pi2. All.Puopolo.
Colpo mancato per gli Under 14 contro la capolista Bollate. La Castel
tiene testa no allintervallo, con un buon 2 quarto (11-10 in proprio
favore) che contiene il distacco dopo il -6 al 10. Ma nella ripresa le
dicolt in a1acco per Carugate aumentano e Bollate prende il largo
(30-42 al 30). La squadra di Puopolo resta in lo1a per il 2 posto.

AQUIL. 05 - Pari ma battuti ai punti

GAZZELLE - Ancora travolgenti


CASTEL - BETTOLA 79-2 (36-0)
CASTEL: Emma 12, Valen1na Ca. 2, Valen1na Ce. 6, Soa 4, Sara G. 12, Yael
1, Margherita 2, Giorgia 7, Serena 14, Sara P. 10, Nicole 3, Ludovica 4. All. Ronzoni.
Le Gazzelle Castel dimostrano di nuovo le loro qualit, dominando la
partita con Be1ola. Le avversarie si presentano con sole 8 ragazze e n
dallinizio oppongono poca resistenza. La squadra di Giulia Ronzoni ci
me1e un po a trovare la mira, sbagliando molto nel 1 quarto; ma si
scatena nel secondo, con un parziale di 24-0. Dopo lintervallo continuano
a occare i canestri e tu1e e 12 le giocatrici di casa vanno a segno.

U15 EL./F - Non scalano la classifica


CASTEL CARUGATE - VISCONTI BRIGNANO 37-56 (18-28)
CARUGATE: Zucche4 10, Ve3orato 2, Ga3o, Borsellino, Dieng, Toselli, Mariani,
Polepole 3, Signorini 2, Di Liberto, Beccaria 20. All. Borghi.

CASTEL - VILLASANTA 16-25 (10-14)


CARUGATE: Gabriele, Ma3eo, Daniele 2, Francesco, Paolo, Evan 2, Nicol 2,
Ma3a M. 6, Emanuele, Tommaso 2, Thibaut 2, Ma4a R. All. Ciocca.
Scon1a di misura per gli Aquilo1i 2005, che lo1ano con grinta contro
un Villasanta scatenato, pareggiando il conto dei tempini (2 vinti, 2
pari e 2 persi), ma la dierenza-canestri accumulata nella seconda e
nella quinta frazione determina la vi1oria della squadra ospite. La
prestazione comunque positiva per la Castel.

Giulia Beccaria (00)

Le U15 mancano loccasione di avvicinarsi al 5


posto, che adesso, a 4 giornate dalla ne, diventa
troppo lontano. Il risultato comunque giusto: dopo
il 9-9 a ne 1 quarto e il positivo allungo della Castel
sul +7 (18-11 al 15), si spegne la luce per le padrone di
casa e le bergamasche prendono il comando con un
break di 0-17 prima dellintervallo, per poi continuare
allo stesso modo nel 3 quarto (4-11). Nellultimo
periodo si vede una reazione, con una Beccaria
ancora in gran forma, ma non basta perch Zucche1i
marcata stre1a e dalle altre arrivano pochi punti.
Sabato 14 altra sda dicile con Milano Stars.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Ha scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

Informazione sul Femminile Lombardo


11 marzo 2015

UN TRIONFO CHE NASCE DA LONTANO - Applausi per


questo Geas. Perch stato pi bravo delle rivali in una
Final Four equilibra6ssima. Ma sopra7u7o perch le
vi7orie di oggi sono il fru7o di un proge7o costruito
negli anni e realizzato con le giovani cresciute in casa.

NUMERO SPECIALE

PER LE FOTO SI RINGRAZIA BASKETINSIDE.COM

Capolavoro Geas, re di Coppa Italia


E CINZIA STUPISCE
ANCORA

Da una madre a un padre: qui Mario Mazzoleni festeggia con la glia Be9y la sua
prima coppa senior. Ma non certo la
prima vi9oria: la ges8one sua e del vice
Mauro Giorgi seconda solo a quella del
mi8co Azeglio Maumary (1968-80) per numero di allori. Se9e scude: giovanili dal
2010, la promozione dallA3 allA2 nel
2013 alla quale
si aggiunge, almeno in parte,
quella dallA2
allA1 nel 2008,
portata a termine dopo la
scomparsa di
Natalino Carzaniga.

FOTO M. MAGOSSO

I COMMENTI: il pres, il coach, la capitana e la mvp


MARIO MAZZOLENI: Ogni volta la gioia
per una vi7oria come una prima volta. Questa poi la nostra prima coppa a livello senior.
Sono contento sopra7u7o per Cinzia Zano8,
che come allenatrice cresciuta da noi, e per
Giulia Arturi, che ha fa7o una scelta di vita restando sempre legata al club. Tognalini? Se ci
chiamano family team perch abbiamo
questo modo inclusivo di stare insieme: e lei
ne diventata subito parte.
COACH ZANOTTI: Queste ragazze le conosco da 6 anni, qualcuna anche di pi: c un
rapporto di s6ma reciproca e di ae7o che
prescinde da quan6 minu6 giochi ciascuna. Il
mio s6le? Abbiamo improntato la societ in
modo che le ragazze abbiano la loro libert
fuori dal campo. Poi, ovvio, se c da fare il
cazziatone glielo faccio... Tognalini mi era pia-

ciuta ai campiona6 universitari lo scorso anno:


quando c stata loccasione, insieme al d.s.
Suardi, non abbiamo voluto farcela scappare.
GIULIA ARTURI: Questa vi7oria sar fondamentale per la nostra crescita: vincere d quella
spinta in pi per con6nuare a lavorare e a inseguire altri successi. C un altro obie8vo, altre7anto importante, che vogliamo conquistare.
Abbiamo fa7o un percorso di anni e nalmente
ne raccogliamo i fru8. In Coppa Italia non ci era
mai andata troppo bene, in tu7e le categorie.
Ora abbiamo sfatato anche questa tradizione
nega6va, siamo pi libere e duciose.
FEDERICA TOGNALINI: Due par6te sudate no allul6mo e non abbiamo mai mollato. Devo dire grazie al Geas: la squadra mi
ha accolta in un modo incredibile, qui ho ritrovato il piacere di giocare e di stare in palestra con le compagne.

NELLE PAGINE SEGUENTI LA CRONACA DELLA DUE GIORNI DI RIMINI

domenica 15 marzo - ore 18

OMC CIGNOLI BRONI - PADDY POWER GEAS

Festeggiamen6 per la Coppa? Belli ma


gi ni6. Non c tempo per rilassarsi: domenica le geassine torneranno in campo
a Broni in una par6ta delicata sulla strada
verso i playo. Perdere signicherebbe
infa8 essere risucchia6 nel gruppone
che ora insegue il Geas; vincere vorrebbe
dire proseguire solitarie in ve7a alla classica a sole 4 giornate dal termine. Per le
pavesi quasi lul6ma spiaggia e dunque
c da aspe7arsele col coltello fra i den6,
anche per vendicare le sonore scon7e
incassate nei 3 preceden6 stagionali. Rispe7o ai quali, per le neroverdi si aggiunta lex geassina Vujovic.

Broni una squadra molto temibile


commenta coach Zano: costruita per
arrivare no in fondo e che forse non ha
o7enu6 i risulta6 che si aspe7ava. Bisogna
stare a7en6 per, perch il quinte7o ot6mo e la panchina pu dare un buon contributo. Conosciamo benissimo Broni, e
loro conoscono noi, ci abbiamo gi giocato
e vinto tre volte ma non de7o che sar
cos anche domenica. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione, la Coppa Italia era un obie8vo ma ora ne abbiamo un
altro in testa, importante quanto o forse
pi del trofeo appena vinto. Insomma:
vietato ogni appagamento.

CAMPIONATO - IL PUNTO

turno
2.fase

Le interviiste a Mazzoleni, Zano e Tognalini sono trae dalla direa streaming a cura di G. Pomponi

MAZZOLENI, CHE BACHECA!

S, gli auspici erano favorevoli:


festa della donna e giorno del
suo compleanno. E lesperienza
di un vice come Rota una garanzia. Per Cinzia Zano:, a
segno al primo colpo a livello senior cos come aveva fa9o nelle
giovanili 5 anni fa, sorprende
perch sembra tu9o
tranne unesordiente.
Ha ges8to la pressione
di due par8te dicilissime con lucidit,
polso ed equilibrio. E
come ha de9o il d.s.
Suardi, questo Geas le
assomiglia davvero
tanto.

FOTO L. MAGGITTI

UNATTESA... DI 37 ANNI
Qui so9o, Giulia Arturi mostra il trofeo
con la mamma Rosi Bozzolo. Che era in
campo nellul8ma coppa conquistata dal
Geas, 37 anni fa: nientemeno che la
Coppa Europa del 1978. Da allora, ovviamente, il club sestese ha vinto molto altro
(uno scude9o poco dopo, varie promozioni, 8toli giovanili), ma una coppa no.
Era uno dei pochi
scalpi che mancava alla mia raccolta..., ha de9o
il presidente onorario Carle9o Vigna8. Al quarto
tenta8vo in 4
anni, Rimini ha
consen8to di sfatare il tab.

Ha chiuso la seminale con un


bendaggio modello turbante
dopo uno scontro che sembrava
averla messa k.o. Anche in nale
era piena di cero:. Ma la guerriera romana ha resis8to, conquistando a suon di pun8 e
rimbalzi il premio di miglior giocatrice (a
consegnarlo lex
azzurro Coldebella). Federica e il
Geas si dicono grazie a
vicenda.

IL PUNTO ALLA RIPRESA

CLASSIFICA
POULE PROMO
GIRONE E
1) Geas
2) Ariano Irpino
2) Ferrara
2) Bologna
5) Broni
5) Alpo

TOGNALINI, LMVP
DELLA RINASCITA

8
6
6
6
2
2

Dopo lo stop per la Coppa Italia, si riparte con una


situazione molto aperta in chiave-qualicazione,
almeno per le prime 4, raccolte in due pun6, col
Geas in vantaggio ma chiamato a 3 trasferte in 5
gare nel girone di ritorno. Carta a favore del Paddy
Power che le due principali avversarie, Bologna
e Ferrara (ma a questo punto non si pu so7ovalutare Ariano), dovranno venire a Sesto.
Nellaltro girone, Castel S. Pietro in fuga con 10
pun6 in 5 giornate; seguono Torino e Crema con
6 (scontro dire7o a favore delle piemontesi).

Formula: la Poule Promozione (seconda fase) formata da 2 gironi di 6 squadre. Dopo 10 giornate, le prime 2 di ogni girone accedono alla serie nale per
la promozione (prima di un girone contro seconda dellaltro): chi vince 2 parte
sale in A1.

FOTO LM. BRIOSCHI

A2

U19 ELITE: Cant-Geas 52-43


U17 ELITE: Vi9uone-Geas si gioca il 14/3
U15 ELITE: Geas-S. Gabriele Mi 79-34
U15 REG.: Geas-Sondrio 43-72
U14: Geas-Nord Varese Vedano 70-32
U13: Geas-Parre 83-11
ESORD.: JBA (Geas)-Bollate 43-24

FOTO M. CASTELLETTI

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

PINK BASKET

A2 Quel 12-0 che cambia la storia della semifinale


COPPA
ITALIA
semif.

FOTO CIAMILLO E CASTORIA - M. CASTELLETTI

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
9-15, 19-22, 33-40
GEAS: Bonomi B. ne,
Arturi 20 (6/13, 8/9
t.lib.), Tognalini 10
(4/7), Kacerik 1, Galli,
Picco ne, Gambarini 8,
Mazzoleni 4, Bere7a,
Barberis 5, Laterza 5.
All. Zano8. CASTEL
S.P.: Ballardini 13, Vespignani 12.
LE TOP:
Rimbalzi: Laterza 13.
Assist: Arturi e Barberis
1. Recuperi: Arturi e Kacerik 3. Valutazione: Arturi 15, Laterza 13.
CIFRE DI SQUADRA:
15/38 da 2 (40%), 2/14
da 3 (14%), 17/26 t.lib.
(65%); 12 rimb. o., 17
perse, 23 recuperi, valutaz. di squadra 56-50.

53 49

MAGIKA CASTEL S. PIETRO

Il Geas abba8e la barriera della seminale, dove si era fermato nelle


scorse 3 partecipazioni alla Coppa. Inlzata Castel S. Pietro, la miglior
squadra di A2 per vi8orie e scon8e nora, con un ribaltone nellultimo quarto, proprio quando le bolognesi sembravano aver messo
le mani sulla partita. Grande prova mentale per il Paddy Power, che
dopo 30 di soerenza ha estra8o il suo meglio quando contava.
TENSIONE - Dopo aver assistito alla rimonta di Ferrara su Torino
nella prima semi (da -10 al 30 a 57-55), tocca al Geas debu8are nella
kermesse di Rimini. Ma la Magika a sembrare pi pronta in avvio.
Lex colonna azzurra Ballardini vuol me8ere subito la sua impronta:
6 punti per lei nel 1 quarto, tu8o il Paddy Power ne fa 9. Serve esperienza per togliere la paura: capitan Arturi, con 7 punti nel 2 periodo,
rime8e in carreggiata le rossonere. Che hanno molto anche da Tognalini, mentre le altre tardano a sbloccarsi: nel 27-27 al 23, Federica a
quota 10, Giulia a 14, il resto a 3. Cos, quando lala ex Napoli esce per
una gran bo8a in testa (torner fasciatissima), la coperta del Geas rimane corta e Castel S. Pietro coglie la8imo: a suon di triple Vespignani
(12 punti nel 3), aiutata anche dallex Schieppati, sigla il +7 al 30
per le sue. Che in avvio di ultimo quarto toccano il +9 (33-42).
GRAN FINALE - Spalle al muro, il Geas risponde con un clamoroso, e decisivo, 12-0 di parziale (45-42 al 36): la zona 1-3-1, mobile e
aggressiva, me8e in crisi le manovre delle bolognesi, improvvisamente
balbe8anti. In a8acco suona la carica Laterza, che prende il controllo
dellarea. La seguono Barberis, Mazzoleni (tripla del pari) e Gambarini. Questultima realizza una pennellata in controtempo per il
49-46 a -110. Poi il duello tra le due leader a decidere: Ballardini
perde la maniglia in entrata, Arturi segna un canestrissimo su palla
vagante: 51-47 a -17. Sigillo di Gambarini in lune8a: Geas in nale.
Galleria della seminale. Sopra, dallalto:
rossonere schierate nel prepar8ta; la ma9atrice
Arturi in appoggio rovesciato; la pazza gioia dopo
la sirena.
A anco, da sinistra: la comba9ente Barberis non
si 8ra indietro contro la grande veterana
Ballardini; Gambarini si arrampica per segnare il
fondamentale +3 a -110; un plas8co volo a
canestro di Tognalini.

IL DIARIO DEI NOSTRI INVIATI A RIMINI - Jacopo Cattaneo


Passato, presente e futuro. Per me, che
da ormai 7 anni seguo le avventure del
Geas, le Final Four di Coppa Italia di A2,
giocate e vinte lo scorso weekend, hanno
rappresentato questo.
PASSATO L Questa storia inizia nel 2009:
lUnder 15 Geas giocava le nali nazionali a
Cagliari e in quella squadra cerano qua7ro
giovanissime rossonere che domenica, a Rimini, hanno alzato al cielo la Coppa Italia di
A2. Nel caldo torrido della Sardegna il Geas
sor laccesso alle seminali anche grazie
a Mar6na Kacerik, Francesca Galli, Carlo7a
Picco ed Elisabe7a Mazzoleni. Da allora
iniziato un percorso costellato di vi7orie,
prima giovanili e poi senior. Intanto erano
gi al Geas anche Giulia Giorgi, nellUnder
17, e Bea Barberis, nelle U15 Regionali.
Negli anni successivi stato il turno di Gambarini, Bonomi e Bere9a. E da tan6 anni
cera gi Giulia Arturi, che merita un paragrafo a parte (vedi in fondo). Non dimen6co Cinzia Zano:, quellanno vice dellU15.
Ebbene si: cera gi anche lei.
PRESENTE L Seguire la squadra a Rimini
stato bello, divertente, intenso, appassionante. Il contesto, lRNB Fes8val, ker-

messe del basket vista la concomitanza con


le nali maschili di A2, B e C, ha aiutato:
sembrava di essere in un mini All Star
Game in s6le NBA, un esperimento riuscito. Ho seguito le par6te a bordo campo,
non pi di 2 metri dal parquet, urlando
quegli incoraggiamen8 che penso sempre
gli spor6vi in realt odino sen6re. Ci sen6vamo in campo con loro, sopra7u7o nei
momen6 dicili: contro Magika la par6ta
stata molto 6rata, con Ferrara labbiamo
vinta, persa e poi rivinta, per poi festeggiare alla ne questo primo 6tolo senior
(promozione in A2 esclusa) del nuovo
Geas.
FUTURO L Come abbiamo gi de7o,
questa vi7oria nata dal vivaio. Che veramente, non come spesso si sbandiera in
altri sport, il centro del proge7o Geas.
Dieci delle dodici convocate (cera anche la
giovanissima Benede7a Bonomi, altro prodo7o di casa) sono cresciute qui. A loro si
sono aggiunte (e che aggiunte!) Maria Laterza e Federica Tognalini (MVP della nale), capaci di completare una squadra
gi forte e che ora ha un po di esperienza
in pi. Maria, italiana dAmerica o ameri-

cana dItalia, il pivot che il Geas cercava,


Federica la guerriera che tu7e le squadre
vorrebbero avere (per lei due ferite al volto
in due par6te in questa Final Four). In deni6va, questo gruppo il futuro, in a7esa
di capire quale futuro sar.
FINALEL Lo dedico tu7o a Giulia Arturi,
capitana, trascinatrice, leader senza bisogno di urlare. Giulia meritava questo successo, come tu7e ma forse pi di tu7e:
da una vita al Geas, ha sposato in pieno la
losoa della societ, acce7ando di restare nel doloroso momento della discesa
in A3 e poi ancora in A2, per inseguire il
sogno dellA1. Nella dicile seminale con
Castel S. Pietro ha guidato le compagne,
segnando 11 dei 19 pun6 Geas del primo
tempo e nendo a 20. Contro Ferrara ha
bu7ato il cuore oltre lostacolo, giocando
una par6ta diversa, pi silenziosa, ma con
due acu6 (uno un canestro incredibile,
da highlight) hanno ridato brio alla squadra. Oltre a un grande talento, Giulia ha
quellumilt 6pica dei grandi, quelli veri.
Non a caso amata da tu8, non a caso le
compagne (alcune di una decina danni pi
giovani) la prendono ad esempio.

Dopo la nale: sele di rito.

Brindisi a cena con la coppa.

Il vicepres Giorgi su Twi9er con Giulia.

PINK BASKET

A2 Meraviglioso 3quarto e resistenza: festa Geas


COPPA
ITALIA
finale

FOTO CIAMILLO E CASTORIA - M. BRIOSCHI

PADDY POWER GEAS

PARZIALI:
9-8, 25-27, 50-41
GEAS: Bonomi B. ne,
Arturi 10 (4/10), Tognalini 14 (6/13), Kacerik 9
(3/5), Galli, Picco ne,
Gambarini 7, Mazzoleni, Bere7a, Barberis
16 (5/10), Laterza 6. All.
Zano8. FERRARA: Rosset 15, Rulli 12.
LE TOP:
Rimbalzi: Tognalini 10.
Assist: Arturi 6, Gambarini 4. Recuperi: Tognalini 4. Valutazione:
Tognalini 17, Laterza
14.
CIFRE DI SQUADRA:
21/46 da 2 (46%), 3/15
(20%), 11/20 (55%), 15
rimb. o. (contro 7), 15
perse, 19 recuperi; valutazione di squadra 7258.

62 54

BONFIGLIOLI FERRARA

tu8a del Geas la festa dell8 marzo di Rimini: Arturi e compagne


alzano la Coconuda Cup dopo una nale comba8uta, a tra8i anche
molto bella, che il Paddy Power, come la sera prima, capovolge con
un gran parziale, stavolta nel 3 quarto. Ferrara, squadra di cara8ere,
torna a conta8o ma le rossonere la respingono in volata.
MANI FREDDE - Geas (leggermente) favorito per aver vinto in
modo ne8o, due se8imane prima, sul campo dellavversaria, e per
lassenza di Nori che in quel confronto aveva segnato 14 punti. Ma in
una nale secca conta solo chi se la gioca meglio. E per met gara la
partita resta indecifrabile: nel 1 quarto si segna col contagocce (per
il Geas, 5 di Tognalini e 4 di Gambarini), nel secondo gli a8acchi si
sbloccano ma lequilibrio resta totale (+2 Ferrara allintervallo).
LA FUGA DECISIVA - Linizio ripresa sembra un momento critico per Sesto: emiliane a +5 con lenergia di Rulli e Rosset. Invece si
scatena il Paddy Power: lintensit di Kacerik e Barberis d il segnale,
la squadra prende ducia e confeziona 7 minuti di basket colle8ivo
stupendo, con una serie di canestri su assist e giochi a due. E dove
non arrivano le azioni di squadra, ecco le invenzioni delle singole,
come un tiro pazzesco di Arturi da 6 metri sullo scadere dei 24, seguito da un contropiede della stessa capitana su palla rubata. Si completa cos un parziale di 21-7 che lancia il Geas sul +9 a ne 3 quarto.
BRIVIDI & TRIONFO - Giochi fa8i? No, perch Ferrara dura a
morire, come ha dimostrato in seminale: con due triple e un gioco
da 3 punti riapre tu8o in un amen (52-50 al 33). La8acco rossonero
sembra aver esaurito la ammata. Le ragazze per stringono i denti,
si barricano in difesa ed il momento decisivo: laggancio ferrarese
sfuma pi volte (52-51 al 3630) e quando Gambarini e una tripla di
Kacerik sbloccano il Geas, il via libera per la festa.

Immagini della nale. Sopra,


in alto: Cinzia Zano: d le
ul8me istruzioni prima del
via. Pi so9o, preziosa
coppia del 96: Kacerik (a
sinistra) in palleggio e
Bere9a in sospensione.
A anco, da sinistra: lurlo
scatenato di Laterza e il
gruppo squadra-sta con la
coppa in un sugges8vo
bianco-rosso-nero.

POKER GEAS
IN QUINTETTO PINK
Il quintetto ideale della settimana di Pink Basket premia
4 protagoniste del trionfo di
Coppa: lmvp Tognalini; la migliore in semifinale, Arturi;
lottima Barberis
della finale; e
Gambarini che in
entrambe le partite ha segnato canestri cruciali.
PINK

STARS

IL DIARIO DEI NOSTRI INVIATI A RIMINI - Mario Castelli

Brooklyn, New York: a casa Laterza


seguono la dire9a streaming della nale.

Gazze9a dello Sport


Video pubblicato da Be9y
Mazzoleni su YouTube con il
dietro le quinte di Rimini.

ROMAGNA NOSTRA - Quando, un paio


di mesi fa, uscita lindiscrezione che a Rimini, nellRNB Fes6val, si sarebbero tenute
anche le Final Four di A2 femminile, ho
pensato a un bel colpo di fortuna. Primo
perch gi era in programma la mia presenza in Romagna per i tornei maschili, e
quindi avrei potuto assistere anche ad
uneventuale presenza del Geas, e secondo
perch Rimini riportava alla mente bei ricordi. Lo scude:no Under 19 dello scorso
aprile nella vicina Santarcangelo di Romagna (ma noi ovviamente facevamo base
nella pi invitante Rimini) era ancora fresco nella memoria e aveva regalato belle
emozioni sia per la vi7oria che per il bel
gruppo di supporters che si era costruito
a7orno alla squadra. E i buoni presen6men6 non si sono rivela6 campa6 per aria.
SOFFRIRE ED ESULTARE - Devo per
dire onestamente che nella seminale
contro Magika temevo le emiliane fossero
favorite. Troppo for6, troppo profonde, e
poi la se8mana prima Sesto aveva giocato
una bru7a par6ta in casa contro Ariano. La
forza di questa squadra per sta nel cara7ere: nonostante anche contro Castel SP

il gioco non sia stato tra i pi brillan6 mostra6 nelle ul6me due stagioni, le ragazze
hanno avuto il cuore e gli a7ribu6 per rientrare da -9, divario consistente in una par6ta a cos basso punteggio. Ricordo
lesultanza mia e di Ale Viscon6, ex geassina che ha visto il match assieme a me, sui
due canestri decisivi: un jolly di Giulia Arturi sullo scadere dei 24 e un gran 6ro in
corsa di Gamba nellul6mo minuto. Alla
ne della par6ta stato bellissimo salutare
le ragazze, perch la gioia nei loro occhi
spiegava meglio di mille parole la soddisfazione di una vi7oria del genere.
LULTIMO OSTACOLO - In nale cera a
sorpresa Ferrara, che a sua volta aveva
vinto in rimonta contro Torino, pur con il
thrilling di 3 6ri liberi da6 sulla sirena alle
piemontesi e poi giustamente tol6. Il
giorno dopo ero decisamente pi tranquillo (contro Magika ero tesissimo, non
riuscivo a stare fermo!) perch in stagione
avevo visto gi giocare un paio di volte Ferrara e la consideravo sfavorita rispe7o al
Geas. Ma come avevano dimostrato le due
seminali, non c nulla di scontato: e infa8 Ferrara stata avan6 per buona parte

dei primi tre quar6, arrivando anche a +7.


In quel momento devo dire che ho temuto
un po. Per Bibi Barberis e Mar6na Kacerik sono state straordinarie a trovare canestri pesan6 nel momento pi importante: a
inizio quarto periodo il Geas tornato
avan6 e da l si smesso di segnare. Su
Whatsapp tenevo aggiornate Iaia Zanoni e
le altre amiche che non potevano essere l
e dal messaggio 52-50 Sesto a 707 si
passa6 ad un 52-51 a 325, a dimostrazione di come si fa6casse a trovare il canestro. Nel nale stata Fede Tognalini a
ca7urare i rimbalzi decisivi e a me7ere
pun6 importan6ssimi, nonostante le varie
ferite di guerra racca7ate tra il sabato e la
domenica: nellul6mo minuto ormai la par6ta era gi decisa e sono potu6 iniziare i
festeggiamen6.
stato bello abbracciare le ragazze e
complimentarmi con loro, perch ancora
una volta ho gioito e tremato come se fossi
stato in campo pure io. Il dispiacere stato
non poter essere stato presente ai festeggiamen8 al Ganas di Corso Como (purtroppo la ma8na dopo si lavorava), perch
l s che ci sarebbe stato da diver6rsi...

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Battute dopo 4 anni (!)

U15 ELITE - Avanzano con autorit

CANT - ARMANI JUNIOR GEAS 52-43 (31-21)

ARMANI JUNIOR GEAS - S. GABRIELE MI 79-34 (43-23)

GEAS: Mist 9, Oliva 8, Cipelli 4, Decortes 7, Colombo, Meroni 11, Leveraro 2,


Santoruvo, Guerra 2, Bolognini. All. Rota.

GEAS: Bonanno 11, Bisanzon 4, Bartesaghi 7, Salerno 2, Bianchi 8, Mariani 8, Zumaglini 13, Rossini 7, Tricolici, Bonadeo 11, Cestari 8, Arosio ne. All. Canali

Con il primato gi in tasca, l'Armani Junior


Geas aronta l'ultima gara della fase regionale con
la squadra U17, peraltro rimaneggiata (solo 10 le
ee.ive a causa ancora una volta di infortuni e
mala.ie, di cui ben 8 del '99, e con Mist e Oliva al
rientro dopo gli infortuni). La squadra appro.a
di questa occasione per riprendere il ritmo partita
dopo una sosta dal proprio campionato di
categoria di oltre un mese. Lapproccio positivo
ma sono troppi gli errori al tiro; Cant prende il
largo (46-31 al 30). Nel 4 periodo le geassine
rimontano ma non basta. Il Geas non perdeva in
U19 lombarda da oltre 4 anni (28 febbraio 2011).

Soa Santoruvo (99)

IL PUNTO U19 ELITE - 14 TURNO


Alla denizione della classica nale manca il pos'cipo tra Albino e Canegrate, che
assegna il 3 posto. Geas e Biassono vanno dire(e alle nali nazionali, terza e quarta
agli spareggi. CLASSIFICA: Geas 26; Biassono 24; Albino*, Canegrate* 14; Cant 12;
Varese 10; S. Gabriele Mi 6; Milano Stars 4.

Alice Bisanzon (2000)

Le U15 Elite arrivano in doppia cifra di vi.orie


stagionali senza macchia, dominando il derby col
San Gabriele. Partono forti le padroni di casa con un
parziale di 10-2 che costringe la coach ospite a
chiamare time-out. La zona scelta dalle milanesi per
tu.i i 40 non impensierisce le sestesi, le quali alle
volte peccano per qualche disa.enzione difensiva e
concedono contropiedi alle avversarie. Terzo quarto
decisamente pi concentrato per le geassine che
chiudono il parziale 19-3 con tanti palloni recuperati
e rimbalzi oensivi conquistati. Nonostante la
scarsa precisione al tiro (38% dal campo, 6/28 ai
liberi) il Geas incrementa il margine no a +45.

IL PUNTO U15 ELITE - 10 TURNO


Nella terza di ritorno, Vi(uone vince il big match con Milano Stars (63-51) e laggancia al 3 posto insieme a Brignano. Costa facile con Tradate, 'ene il -4 dal Geas.
CLASSIFICA: Geas 20; Costa 16; Milano Stars, Vi(uone, Brignano 12; Carugate 6; S.
Gabriele 2; Tradate 0. PROSSIMA PARTITA: Brignano-Geas, trasferta insidiosa pos'cipata per al 21/3.

U15 REG. - Poco da fare

U14 - Riscatto in grande stile


ARMANI JUNIOR GEAS - NORD VARESE VEDANO 70-32 (40-13)

ARMANI JUNIOR GEAS - SONDRIO 43-72

GEAS: Panzera 20, Beltrami 20, Dellavedova 8, Fontana 4, Macalli 4, DellOrto 4,


Grassia 4, Colombo 2, Allario 2, Croce 1, Ferrari 1. All. Lanzi e Salvestrini.

GEAS: Fossa. 13, Giacomelli 8, Balduin 2, Maschio 9,


Ma(eucci 2, Belo) 6, Tenore 3, Ghezzi, Garu), Weinrich. All. Salvestrini.

Bella prestazione dellUnder 14 Geas che vince ne.amente (70-32) contro


il forte Nord Varese. Strepitoso linizio di gara per le ragazze di coach
Lanzi, che con un eccezionale pressing sorprendono la compagine di
Varese: a 3 dallinizio la coach varesina chiede un timeout sul punteggio di
13-0 (poi 25-4 al 10). La partita sempre nelle mani delle geassine che non
perdono unopportunit di rubare palloni e creare contropiede. I parziali
dimostrano una continuit di gioco (56-26 al 30) e un grande ultimo quarto
chiude una partita mai in discussione. Le ragazze di coach Lanzi
arrivavano dalla prima e unica scon.a stagionale e pi di ogni altra volta
ci hanno tenuto a far capire di che pasta sono fa.e.

Sopra, Dellavedova
e so/o DellOrto,
entrambe del 2001.

U13 - Continua la corsa inarrestabile

LUnder 15 regionale rimane terzultima, non


riuscendo a fermare una Sondrio molto decisa. Nota
positiva: lo sta Geas ha convocato a dare man forte
alle 2001 quaro ragazze del 2002 (normalmente
impegnate nel campionato U13), che hanno onorato
la loro presenza in campo con o.ime giocate, anche
se landamento stato a senso unico (9-21 al 10,
29-60 al 30).

ESORD. - Impegnativa ma vinta

ARMANI JUNIOR GEAS - PARRE 83-11 (48-3)

JBA (GEAS) - ARDOR BOLLATE 43-24 (24-11)

GEAS: Dogaru 3, Filippone 4, Merisio 9, Bi 18, Bellini 15, Tenore 10, Gaye 4, Nichilo 4, Brambilla, Panisi 2, Weinrich 9, Panzeri 5. All. Salvestrini.

GEAS: Di Donna, Toali 17, Del Moro 8, Brambilla, Curdi, Cristani 6,


Ferri, Dogaru, Mariz, Adriani, Panzeri 2, Brambilla 10. All. Salvestrini.

Vi.oria numero 12 (su 12) per le Under 13 Geas, che sono scese in campo con
qua.ro giovanissime del 2003 ma non hanno avuto dicolt a conquistare un
largo successo (27-0 al 10), restando imba.ute al comando del loro girone. Da
segnalare il buon esordio nella categoria di Dogaru e Brambilla.

Le Esordienti ritrovano Bollate, che all'andata le JBA avevano


ba.uto agevolmente ma che invece al ritorno crea diverse
dicolt. Nonostante la vi.oria, ragazze di casa sono apparse
so.otono sicamente e poco determinate in difesa.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B- 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi/uone
Hanno scri/o su questo bolle0no: Manuel Beck, Mario Castelli, Jacopo Ca/aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

FOTO P. PERRUCCI

U19 ELITE: Milano Stars-S. Gabriele 39-58


U17 ELITE: Varese-S. Gabriele si gioca il 17/3
U15 ELITE: Geas-S. Gabriele 79-34
U14: Tradate-S. Gabriele 47-55
U13: turno di riposo

Informazione sul Femminile Lombardo


11 marzo 2015

SERATA DI GALA - Lo spe-acolo dei ragazzini del vivaio SangaTigers che hanno partecipato, luned 9 al PalaGiordani, alla
tappa di Olimpia gioca con te, levento che porta le stelle dellEA7 Milano a conta-o con i se-ori giovanili della provincia.

A2 Milano sfida Roma (con Anto, senza Silvia)


chiude qui la sua stagione (11 pun, di media
a quasi 37 anni, sempre grande).
Peccato davvero - commenta coach Pino): - per lei, perch non meritava di nire
cos lannata, e per noi, perch era in o.ma
condizione. Con Roma sappiamo che sar
dura: sono la sorpresa del girone con un ot,mo quinte-o (Masoni, talento ormai sbocciato, su tu-e), ma andiamo per vincere,
sapendo comunque che al ritorno avremo sia
loro che Civitanova in casa.

U19 EL. - Chiudono bene


MILANO STARS - S. GABRIELE MI
39-58 (21-35)
S. GABRIELE: Calciano 10, Fusi 3, Falcone 11, Colella 2, Taverna 9, Valli 8, Tafuro 2, Gandola 5, Guidoni 8. All. Pino..
Sorriso nale per le U19 Sanga, che
terminano il campionato con la terza vi'oria in
7 partite del ritorno, dominando lo spareggio
per evitare lultimo posto. La partenza lanciata
(12-22 al 10) spiana la strada per le orange
(con tre 99 in organico), che poi mantengono
costantemente un vantaggio in doppia cifra,
incrementato di qualche lunghezza ogni quarto
(+14 allintervallo, +16 al 30).
Resto convinto che, a parte Geas e Biassono,
non fossimo inferiori a nessuno in questo
campionato - commenta coach Pinoi - ma
abbiamo dovuto dare priorit alle esigenze
della prima squadra. I miglioramenti
individuali per sono stati importanti e lanno
prossimo cercheremo di sfru'arli in Under 20.
IL PUNTO U19 - 14 TURNO
Alla denizione della classica nale manca il pos,cipo tra Albino e Canegrate, che assegna il 3 posto.
CLASSIFICA: Geas 26; Biassono 24; Albino*, Canegrate* 14; Cant 12; Varese 10; S. Gabriele 6; Milano
Stars 4.

SOLOPIZZA

Le ragazze del
Sanga in compagnia del capitano
dellOlimpia EA7
Armani, Alessandro Gen'le. Le eccellenze della
Milano ces's'ca
si incontrano...

sabato 14 marzo - ore 20.30 (Pomezia)

BELIZE ROMA - IL PONTE MILANO

turno
2. fase

CAMPIONATO - IL PUNTO

Torna nalmente in campo il Sanga, dopo


un inopportuno stop di due weekend consecu,vi (turno di riposo pi rinvio con Salerno).
E la ripresa di quelle toste, perch Il Ponte
a-eso sul campo della capolista Belize
Roma. Per recuperare ritmo, Milano ha disputato marted 10 unamichevole con Broni,
occasione anche per testare il nuovo acquisto Antonella Contestabile, pronta al debu-o,
cos come Rossi rientrer dopo un mese. Ma
des,no che le orange questanno non abbiano pace
nellorganico:
la par,ta con
Broni stata
infa. fatale a
Silvia Go(ardi.
La capitana si
procurata
uno strappo al
polpaccio che

CLASSIFICA
POULE RETROC. GIR. F
1) Belize Roma 10
1) Civitanova
8
3) Milano*
6
4) A. Cagliari
4
5) Salerno*
2
6) V. Cagliari
2
7) Alghero*
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Solo una par,ta giocata nella sesta giornata al momento di scrivere (11 marzo):
oltre al rinvio di Milano-Salerno, il derby
V.Cagliari-Alghero si gioca il 12. C stato
per lo scontro al ver,ce tra Civitanova e
Roma, con il colpo grosso del team della
capitale (60-65) grazie a 22 pun, di Masoni contro 20 di Iannucci. Cos Roma
resta lunica imba-uta.

Formula: dopo la prima fase (14 giornate) le 4 classicate dal 5 posto in


gi nei 3 gironi di A2 hanno formato 2 gruppi da 7 squadre, ripartendo
tue da zero pun. Dopo 12 parte, le prime 5 saranno salve, le ulme 2
disputeranno i playout per non retrocedere.

U15 EL. - Non demeritano

U14 - Prezioso colpo

GEAS SESTO - S. GABRIELE MI 79-34 (43-23)

TRADATE - S. GABRIELE MI 47-55 (25-29)

S. GABRIELE: Chinaglia, Angere. 7, Memoli, Taverna 3, Barra ne, Galbusera, Ferrario, Frabe. 6, Vigan 2, Spina 2, S'lo 12, Ravaglioli 2. All. Colombo.

S. GABRIELE: Vigan 17, Memoli 7, Valli 7, Delihasanovic 6, Camponovo 5, Carozzi 4, Veronesi 4,


Amato 2, Marcandalli 2, Taverna 1 , Montrasio,
Grassi. All. Colombo.

Contro padron Geas era impossibile fare


risultato: interessava allora vedere passi avanti
rispe'o allandata. E almeno per 2 quarti le
U15 Sanga hanno fornito risposte positive.
Bene contro la zone press, molte occasioni di
segnare anche se sfru'ate solo in parte: lo
svantaggio di 20 punti poteva essere anche
inferiore. Pi problematico la'acco alla 1-3-1
nella ripresa: solo 3
punti realizzati nel 3
quarto, il Geas ne segna
19 e appro'a per
scappare via
denitivamente (62-26
al 30).
Non dispiaciuta
coach Giorgia Colombo:
Rispe'o allandata
unaltra partita, stiamo
crescendo e siamo
soddisfa'i della
prestazione. In difesa le
abbiamo spesso fa'e
esaurire i 24 e ci sono
Le Under 15 ascoltano
stati anche dei bei
indicazioni dal coach.
contropiedi.

Seconda vi'oria in altre'ante partite di terza


fase per le U14 Sanga, che si me'ono in tasca il
primato nel gironcino a 4 squadre, visto che
rimane da arontare solo Carnate che ancora
a 0 punti.
Linizio sembra prome'ere guai al Sanga,
che si ritrova so'o di 9. Scossa rapida dopo un
timeout di coach Colombo, cambiando
decisamente faccia sul piano dellintensit : il
sorpasso arriva nel 2 quarto con un parziale
di 8-16.
Solo un breve passaggio a vuoto a inizio
ripresa, poi le milanesi riprendono il controllo
(33-41 al 30) e nellultimo quarto, pur con
qualche riavvicinamento pericoloso delle
varesine, mantengono costantemente il
vantaggio, con Vigan che segna 8 punti nella
frazione conclusiva, aiutata dal buon lavoro
delle lunghe in area.

ristorante italiano
pizzeria
viale Premuda 13 - Milano

Ha scrio su questo bolleno: Manuel Beck

PINK
BASKET

A3

Informazione sul Femminile Lombardo


12 marzo 2015

SI TANK C. SAVONA

PARZIALI:
14-17, 24-30, 36-46
COSTA: Del Pero,
Longoni 8, Molteni 5,
Pozzi C., Tagliabue 5,
Bossi 9, Meroni 14
(4/8 da 2, 6/9 tl), Bassani ne, Valsecchi ne,
Pozzi F. 7, Maiorano
16 (7/18). All. Pirola.
SAVONA: Pa 14,
Pierma3ei 12.
LE TOP:
Rimbalzi: Pozzi F. 10.
Assist: Molteni e
Maiorano 4. Recuperi: Longoni 4. Falli
subi: Meroni 5. Valutazione: Meroni 21,
Pozzi F. 15.
CIFRE DI SQUADRA:
19/46 (41%), 6/23
(26%), 8/15 t.lib.
(53%), 13 rimb.o.
(contro 7), 17 assist,
23 perse, 15 rec..

51 64

B&P COSTAMASNAGA

Solo una al traguardo, una soltanto. Si avvicina lA2 per Costa


che fa risultato a Savona e si guadagna ben tre match-point per la
promozione. Sperando di sfru.are
gi il primo.
NULLA DI SCONTATO - Nella
ci. ligure Costa conquist, due
anni fa, quellavventurosa salvezza
che ha messo le basi per costruire la
scalata di oggi. E anche stavolta la
La grinta di Tagliabue la
trasferta savonese dice bene. Ma a
determinazione di Costa.
dispe.o della classica che la vede
ultima, la squadra di Pollari non
arrendevole e prova seriamente a me.ere in dicolt Costa.
Le ragazze di Gabriele Pirola non riescono a strappare nel risultato (+3 al 10', +6 al 20') e, in una giornata non troppo brillante in a.acco, serve la solidit mentale a tenere sempre a
distanza di sicurezza (o... semi-sicurezza) le liguri.
Il vantaggio in doppia cifra arriva a cavallo degli ultimi 2 periodi, poi un improvviso 11-0
savonese rischia di regalare alla
partita un colpo di coda fuori programma, ma Costa mantiene i
nervi saldissimi (44-50 al 35) e
strappa una vi.oria che avvicina
la realizzazione del sogno.

IL COMMENTO - Variet offensiva e solidit

CAMPIONATO - IL PUNTO

COACH PIROLA - Decisivo stato colpire


in a3acco in modi diversi, senza dare pun2 di riferimento univoci a una difesa molto capace di
ada3arsi all'avversario. Mi piaciuto il cara3ere
solido della squadra: Savona ha giocato a
mente leggera ma mai superciale, ha trovato
il canestro anche in modi inspera2, mentre noi
abbiamo avuto dicolt a segnare; nonostante
ci siamo sta2 sopra per 40' e nei momen2 in
cui Savona tornata so3o siamo rimaste uni2ssime, rimandando al mi3ente eventuali miCLASSIFICA
1) Costa
2) Empoli
3) Castelnuovo*
4) Moncalieri**
5) Usmate*
6) Lavagna**
7) Canegrate
8) Novara
9) Savona*

Bossi, insieme a Meroni, ha


nacce.
Ab- fornito impa3o dalla panchina.
biamo fa3o girare palla e
difeso secondo piano gara. Insomma, abbiamo
messo in campo un gioco con una precisa iden2t. In nega2vo? Cer2 passaggi a vuoto ci
hanno fa3o innervosire e perdere per un at2mo la concentrazione. Quando il momento
di chiudere i giochi, anzich rallentare o ges2re
bisogna alzare il livello. Questo un aspe3o carente di questa squadra.
CHI SALE E CHI SCENDE

36
34
30
18
18
16
14
10
6

RISULTATI GIOVANILI
U17 ELITE/F: Costa-Biassono 38-66
U17 REG./F: Costa-Bresso 59-41
e S. Pio X Mi-Costa 46-50
U15 ELITE/F: Costa-Tradate 79-42
U14/F A: Costa-Vi3uone 54-26
U13/F A: Giussano-Costa 46-79
U13/F B: Vertemate-Costa 53-30
U14 ELITE/M: Costa-Lierna 83-45
U13 ELITE/M: Mortara-Costa 48-43

Costa, vai e prenditi il Paradiso

A3
turno
2.fase

A2

A USMATE PER
LA STORIA - 30
chilometri
verso sud-est,
trasferta breve
per il popolo di
Costa, pronto a...
par2re in A3 e tornare a casa in A2. Un livello che in ci3 manca
dal 1993/94, cui segu
il breve biennio nella
massima serie. Ma la
storia, oggi, la fanno
Longoni e compagne.

Poteva, in teoria, arrivare in an2cipo la no2zia della


promozione di Costa, grazie a un regalo altrui. Ma che
la lanciata Castelnuovo perdesse a Novara era probabile come una nevicata in luglio, e infa4 non ha minimamente rischiato di succedere (38-61).
Nella lo3a-playo, Empoli fa un favore a Usmate battendo Canegrate, che rimane cos a 4 pun2 dalle brianzole. Rinviata al 18 marzo limportante
Moncalieri-Lavagna.

Formula: dopo la prima fase (18 giornate) si disputa una fase a orologio (9 giornate di sola andata): alla ne, le prime 2 sono promosse in A2, dalla terza alla sesta
giocano i playo per unaltra promozione. Le non promosse scendono tue in B.

turno
2.fase

domenica 15 marzo - ore 17.30

USMATE - B&P COSTA

Aspe3are la prossima in casa


per la festa? No grazie, meglio
prendersi subito lA2 a Usmate:
"Non ci saranno problemi di mo2vazioni perch arriviamo qui per
conquistare la categoria superiore so3olinea coach Pirola -. Abbiamo
grande voglia di chiudere il discorso immediatamente, regalandoci la gioca pi grande.
Giocheremo una gara intensa e determinata, al nostro ritmo, provando a me3erle in dicolt nelle

loro sicurezza. Se riusciremo a


stare sul pezzo potremo conquistarci il risultato che vogliamo".
Deciso vantaggio per Costa sulla
carta, considerato il 2-0 negli scontri dire4: dentro l'area ci sar da
contenere Reggiani (10.6 pun2 e
9.3 rimbalzi), mentre l'assenza di
Ferrara nelle la di Usmate potrebbe aiutare Costa nel duello sul
perimetro, dove per le brianzole
hanno tradizionalmente il loro
punto di forza.

Da sinistra: F. Pozzi ancora protagonista in difesa e a rimbalzo; un possibile


gesto scaraman2co di Longoni in vista della par2ta a Usmate.

3 DOMANDE A... - Marta Meroni


1) Arrivata per la seconda fase dopo 6 mesi a Barcellona, sei stata decisiva nelle ul2me due par2te. Ti
sen2 gi al 100% o ancora con un po di ruggine?
Fisicamente mi sento molto bene: al 100% no,
ma sono soddisfa3a. Pensavo di fare pi fa2ca; devo migliorare ato
e resistenza ma quelli non sono mai sta2 il mio forte...
2) Sul sito BgTalks, prima di tornare, hai pubblicato un ar2colo in
cui scrivevi che la lontananza 2 aveva aiutato a ritrovare la voglia di
basket. Dopo un mese in campo, la sensazione confermata?
Assolutamente s: sono tornata ricca di unesperienza che ha
cambiato il mio modo di pensare e vedere le cose. Sono serena, mi
diverto. Certo, sono stata fortunata a ritrovare a Costa un gruppo
unito e che mi conosce. stato come tornare una seconda volta a
casa. E ne sono felice.
3) Siete alla vigilia della par2ta che pu darvi la promozione. Due
anni fa hai vinto lA3 col Geas: che consigli 2 sen2 di dare alle tue
compagne su come si aronta la gara decisiva?
Lunica cosa che mi sento di dire (e che ripeto sempre, non solo
in questa occasione) di giocare senza preoccupazioni o ansie. Giocare come sappiamo, con grinta, voglia, energia e cara3ere. Se c
tu3o questo, il resto viene da s, labbiamo gi dimostrato.

MERONI IN QUINTETTO IDEALE PINK


PINK
STARS

Per la seconda se4mana di la Marta Meroni, che sta dando a


Costa una dimensione darea in pi, si guadagna linserimento nel
quinte3o ideale della se4mana di Pink Basket. Oltre ai 14 pun2 con
buone percentuali, arraa 9 rimbalzi in meno di 26 di gioco.

PINK BASKET

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 EL./F - Devono ritrovarsi

U15 EL./F - In carrozza

U14/F - Gran vittoria

COSTA - BIASSONO 38-66 (18-32)

COSTA - TRADATE 79-42 (41-17)

COSTA A - VITTUONE 54-26 (27-9)

COSTA: Del Pero 6, Frigerio 9, Fontana, Molteni,


Polato, Melli 6, Nwohuocha 4, Celli, Bolis 1, Cinco3o 12. All. Sala.

COSTA: Faverio, Allevi 5, Celli 8, Balossi 5, Fumagalli


8, Bartesaghi, Seveso 5, Buscema 6, Cappello 4,
Nwohuocha 9, Discaccia2 12, Fontana 10. All. Ranieri.

COSTA: Allevi 10, Balossi 7, Fumagalli 8, Pozzi 2,


Buscema 10, Riva, Ghioldi, Celli 7, Fioren2no, Discaccia2 7, Ma3eri 3. All. Molteni.

Continua il momento
poco brillante per le U17
Elite, che dopo la doccia
fredda del -20 a Varese
oppongono poca
resistenza alla capolista
Biassono, in una partita
molto diversa dalla
splendida ba.aglia
dellandata. Le basse
percentuali di quasi
tu.e (eccezione
Del Pero francobollata.
Cinco.o) costano il
parziale di 6-16 nel 2
quarto che segna gi la fuga denitiva delle
ospiti. Nella ripresa, infa.i, Costa migliora in
difesa ma non raccoglie i fru.i in a.acco
(parziale di 11-13), poi cede nellultimo periodo
per stanchezza e scoramento. Il quasi -30 nale
non la giusta misura dei valori delle squadre,
ma Costa sa e deve dimostrare di pi.

Concluso il ciclo di ferro, l'Under 15 Elite di


Bicio Ranieri pu "respirare" contro Tradate,
giocando una gara positiva e senza alcuna
supercialit nonostante l'evidente divario di
valori.
La partita viene subito incanalata da un
o.imo avvio (20-9 al 10'), in cui crescita del
ritmo e costante concentrazione sono le chiavi
di un prepotente allungo che dura 3 quarti
interi: Costa vola a +24 all'intervallo e poi
insiste con un 24-9 nel 3 periodo che crea
labisso (66-26 al 30') prima di un normale
rilassamento nellultima frazione.

IL PUNTO U17 ELITE - 14 TURNO


Terzo rinvio di la per il Geas, che per coi recuperi
potr superare Costa. Lobie4vo ora difendere il 3
posto da Milano Stars, che passata a Crema (42-58).
CLASSIFICA: Biassono 30; Costa 22; Geas***, Milano
Stars* 20; Varese* 16; Albino 14; Crema* 10; S. Gabriele*, Pro Patria 4; Vi3uone* 0. PROSSIMA PARTITA: Geas-Costa, ma c prima una se4mana di
sosta: si gioca mercoled 25, Costa ha tempo per ricaricare le ba3erie.

U13 EL./M - Sfiorano


MORTARA - COSTA 48-43 (25-21)
COSTA: Frigerio 6, Rodigari 2, D'Anna 6, Merlo 5, De
Luca 2, Bonfan2 7, Galbia2, Panzeri 3, Riva, Galbia2,
Tramarin 12. All. Ranieri.
Non riesce la rimonta agli U13 Elite: nella
ripresa i ragazzi di Ranieri scivolano a -13, poi una
bella reazione ma in volata non arriva il sorpasso.

U14 EL./M - Dominio


COSTA - LIERNA 83-45
Gli U14 Elite stravincono il derby lecchese e
mantengono il ritmo da secondo posto.

IL PUNTO U15 ELITE - 10 TURNO


Nella terza di ritorno, Vi3uone vince il big match con
Milano Stars (63-51) e laggancia al 3 posto insieme a
Brignano. Buon per Costa che stacca le Stars di 4 lunghezze. Geas facile col S. Gabriele.
CLASSIFICA: Geas 20; Costa 16; Milano Stars, Vi3uone,
Brignano 12; Carugate 6; S. Gabriele 2; Tradate 0.
PROSSIMA PARTITA: S. Gabriele-Costa, sabato 14: vietate distrazioni sul campo della penul2ma.

U17 REG./F - Doppio balzo


COSTA - OPSA BRESSO 59-41 (37-21)
COSTA: Kortekamp, Parravicini 12, Seveso 23, Molteni
2, Binelli 2, Cappello 1, Mauro 5, Dar2zio 4, Bartesaghi
2, Orlando 8, Panzeri. All. Mino4.

Mostra i muscoli
l'Under 14 di Sara
Molteni che spezza
l'imba.ibilit di Vi.uone
e conferma alla grande
la propria. Prestazione
sopra.u.o difensiva per
le masnaghesi: qualche
dicolt a trovare
l'allungo nel 1 periodo
(5-0 al 5', 14-7 al 10'), ma
Claudia Pozzi (01)
il 13-2 nel 2 quarto
segna un'accelerazione
importante no al 43-19 del 30'.

U13/F - Le A spiegano
GIUSSANO - COSTA A 46-79 (15-52)
COSTA: Ra4 2, Pollini 2, Fioren2no 5, Barocco 8, Colognesi 26, Pieri 2, Ma3eri 10, Ghioldi 12, De Caro 4,
Allievi 4, Fontana 2, Maucci 2. All. Sala.
Ancora imba.uta (12 su 12) l'Under 13 A
di Marcello Sala che sbanca Giussano, campo
della terza in classica, con l'ennesima prova
di forza. Nei primi 2 quarti Costa sprigiona
tu.o il proprio talento (9-26 al 10', +37 al 20') e
conquista il primato matematico con due turni
danticipo. Nel prossimo c il derby contro
Valmadrera (sabato 14).

VERTEMATE - COSTA B 53-30 (22-10)


S. PIO X MI - COSTA 46-50 (28-21)
COSTA: Kortekamp, Riva ne, Parravicini 12, Molteni,
Binelli ne, Cappello, Mauro 4, Dar2zio 3, Bartesaghi 6,
Orlando 25, Panzeri. All. Mino4.
Se.imana ricca per le U17 Regionali, che
intascano due bo.ini utili per continuare la
caccia al 2 posto. In casa con Bresso,
penultima in classica, Costa si complica la
vita con un approccio un po morbido; poi
Seveso suona la carica nel 2 quarto (parziale
di 23-12) e pur con qualche alto e basso non ci
sono pi rischi. Rimonta di cara.ere a Milano
nellanticipo della terzultima di ritorno: le
biancorosse si fanno inlzare in velocit nel 2
quarto (-7 allintervallo) ma si scuotono nella
ripresa con unOrlando che giganteggia.

COSTA: Aondio 6, Carniele3o 11, Meregalli, Molteni,


Panzeri 1, Pole4 8, Pieri, Sacchi, Donghi, Maricondi 4.
All. Sala.

Beatrice Pole4 (03)

Buona prova per


l'U13 B a Vertemate.
Costa tiene bo.a
nonostante la dierenza
sica che d alle
padrone di casa
vantaggio a rimbalzo
(31-20 in rimonta poco
dopo met 3 quarto) e
perde conta.o solo a
cavallo fra 3 e 4
periodo, chiudendo
comunque con un
dignitoso -23.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Alessandro Margo4 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

E SE STAVOLTA...? Usmate e Costa si


erano lasciate cos a
dicembre, coi salunali dopo la ne.a
vi.oria delle lecchesi. Ma Usmate
aveva saputo mettere in dicolt la
capolista nella parte
iniziale. Serve una
prova perfe.a, ma
che soddisfazione
sarebbe conquistare
i playo ba.endo le
pi for-...

Informazione sul Femminile Lombardo


12 marzo 2015

U17 REG.: Usmate-Cremona 45-59


U15 REG.: Giussano-Usmate 95-34
U13: Usmate-Villasanta 95-14
ESORDIENTI: Giussano-Usmate 30-21
LIBELLULE: Usmate-Bfm Milano 13-11

A3 Usmate sogna limpresa da playoff


6

turno
2.fase

domenica 15 marzo - ore 17.30

MEDIE PUNTI USMATE

USMATE - COSTAMASNAGA

Ques0 i pun0 a par0ta realizza0 nora (20


par0te) dalle ragazze di Mannis. Come da tradizione, c grande equilibrio nel colle2vo:

Gara cruciale per Usmate contro la capolista Costa al ritorno in campo dopo il
turno di riposo. Le lecchesi saranno promosse in A2 in caso di vioria, e nei due
precedenti stagionali hanno dimostrato una superiorit ne0a. Ma le giallobl sono
determinate a conquistare i playo con le proprie forze, senza aspe0are regali
dagli altri campi. "Ci dobbiamo presentare per vincere e non per non perdere tuona Marino Mannis -. Sappiamo della forza delle nostre avversarie ma ci farebbe piacere rinviare la loro festa e conquistare noi i 2 punti: vedremo di fare il
possibile, anche se la se0imana non stata lineare e saremo sempre senza Ferrara". L'aggiunta di Meroni (non parente dellusmatese Laura) ha irrobustito il reparto lunghe di una squadra gi profonda e di talento con lex A1 Maiorano (16.2
punti di media), Longoni (11.8), Molteni (8.6) e Pozzi (8.0), che sostengono il miglior a0acco del campionato (64.8 punti segnati).

UN ANDAMENTO REGOLARE
Come mostra il graco, nora Usmate, che sta esa1amente
a met classica, ha quasi sempre vinto con chi la segue in
graduatoria, quasi sempre perso con chi la precede.
3 PERSE
8 VINTE

CAMPIONATO - IL PUNTO

Borsa a canestro nella scorsa par0ta


contro Costamasnaga.

(* = 1 parta in meno)

Mannis e Pacche2 alle


giocatrici: Per ba1ere Costa,
prima cosa crederci.

36
34
30
18
18
16
14
10
6

10,6
8,7
7,7
7,6
4,8

Penna
Soncin
Borsa
AcquaGreppi

3,7
3,2
2,5
2,2
0,0

LASD
USMATE
9 Marta
11 Laura
GIOCA 5 Federica 7 Jessica
FERRARA
PENNA
BONETTI
MERONI
CON: 87/1.68/guardia 93/1.85/ala 92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

1 VINTA
CONTRO
LE
PRIME
4

8 PERSE

16 Alessia
13 Valen0na
14 Mar0na 15 Federica
SONCIN
GREPPI
ACQUATI
SALA
REGGIANI
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 90/1.67/play-gua. 83/1.76/ala
12 Giulia

CHI SALE E CHI SCENDE

CLASSIFICA
1) Costamasnaga
2) Empoli
3) Castelnuovo*
4) Moncalieri**
5) Usmate*
6) Lavagna**
7) Canegrate
8) Novara
9) Savona*

CONTRO
LE
ULTIME
4

Reggiani
Meroni
Ferrara
Sala
Gervasoni

Non costa nulla a Usmate il turno di riposo. Infa/ Empoli


fa il suo dovere sul campo di Canegrate (31-40), la dire.a concorrente ai playo per la squadra di Mannis,
che quindi man-ene 4 pun- di margine: e la rivale deve
ancora scontare il turno di riposo. In sostanza? Con una
vi1oria Usmate sicura dei playo, altrimen- suciente che Canegrate non vinca tu.e e 3 le par-te che le
rimangono. Rinviata limportante Moncalieri-Lavagna.

Formula: dopo la prima fase (18 giornate) si disputa


una fase a orologio (8 parte di sola andata): alla
ne, le prime 2 sono promosse in A2, dalla terza alla
sesta giocano i playo per unaltra promozione. Le
non promosse scendono tue in B.

Sara
PETRUZZELLIS
(99)
20 Priscilla
17 Marta
BORSA
GERVASONI (cap.)
81/1.61/play 89/1.82/ala-piv.

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

Sara
FUMAGALLI
(99)

B&P COSTAMASNAGA
4
5
6
7
8
9

DEL PERO
LONGONI
MOLTENI
POZZI C.
TAGLIABUE
BOSSI

99
91
90
92
89
91

1.75
1.70
1.74
1.70
1.83
1.75

play-gua.
play
play
guardia
ala
guardia

11
12
18
20
24
32

(All. Gabriele PIROLA)


MERONI
93 1.85 pivot
BASSANI
94 1.77 ala
POLATO
98 1.83 ala-piv.
VALSECCHI
97 1.75 ala
POZZI F.
91 1.81 ala
MAIORANO
82 1.80 ala

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Alessandro Margo2 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK BASKET

www.usmatebasket.com
anche su Facebook

U13 - Travolgenti nel derby, sono pronte per la supersfida


USMATE - VILLASANTA 95-14 (53-8)

GIUSSANO - USMATE
95-34 (50-19)

USMATE: Guastamacchia 2, Thiche 2, Galbia- 2, Cacopardo 12, Vergani 5, Iucopilla 2,


Meda, Sardi 13, Urru 21, Minelli 31, Ferren-no 2, Giurida 4. All. Mannis.
IL PUNTO U13 12 TURNO
Eureka vince il big
match con Brignano e resta
pari con Usmate.
CLASSIFICA: Geas
24; Usmate, Eureka Monza 18;
Brignano* 12;
Parre, Villasanta
8; Albino 4; Bettola* 2.

Riparte con una vi0oria larga e rotonda contro Villasanta la


marcia di Usmate Under 13. Assorbita la delusione per limpresa
mancata di un soo contro il Geas, le giallobl dominano le
cugine replicando il copione della gara d'andata: un paio di
aondi nel 1 tempo (22-4 al 10', 31-4 nel 2 quarto) spianano la
strada ad un largo successo e lanciano Usmate verso la
qualicazione. Decisivi in quest'o0ica gli ultimi 2 impegni di
campionato contro Eureka Monza (domenica 15) Brignano, con
lobie0ivo di confermare il 2 posto alle spalle del Geas Sesto.
Cos Marino Mannis: "Abbiamo giocato una gara positiva
rialzandoci subito dopo la scon0a con il Geas. Non era un
impegno dicile, ma lo abbiamo messo in discesa
immediatamente. Pi complicate le ultime 2 gare che ci
prepareranno alla seconda fase".

Sopra, Anna Sardi; so1o, Marta


Cacopardo (entrambe 2002).

U17 REG. - Non riesce laggancio al sesto posto


USMATE CREMONA
45-59 (23-32)
USMATE: Moro 12,
Riva 10, Mo.o 9,
Mauri C. 4, Colnaghi 4,
Traversi 2, Bertelli 2,
Ghezzi 2, Perego, Romani, F. Mauri. All.
Brambilla.

Scon0a casalinga per l'Under 17 usmatese


che lascia strada a Cremona. Peccato, perch
era loccasione di agguantare le avversarie in
classica al 6 posto. Una ammata ad inizio
gara (8-3 al 5') fa ben sperare, ma appena cala
l'intensit difensiva Usmate perde il controllo
del match.
Dal 10-19 al 10' la strada si fa in salita, ma le
ragazze di Brambilla ritrovano solidit
difensiva per risalire no al 22-25. La chiusura
di quarto per ancora negativa (-9 al 20') e
nella ripresa manca una reazione di nervi che
possa riaprire la contesa (35-48 al 30').

U15 REG. - Dura

IL PUNTO U17 - 15 TURNO


Usmate viene denii-vamente staccata
da Cremona (4 pun- e 0-2 negli scontri
dire/, quindi nelle ul-me 3 giornate lotter con Rezzato e Gavardo per il 7
posto.
CLASSIFICA: Melzo 30; Brignano, Vimercate 24; Canneto 20; Carugate 18; Cremona 12; Rezzato, Usmate 8, Gavardo 6;
Binaghese 0.
PROSSIMA PARTITA: Usmate-Melzo, domenica 15: arriva la capolista imba.uta,
c da provare a far bella gura.

USMATE: Menghini, Cacopardo, Mannis 2, Ghezzi 8, Frisenda 2, Vergani 5, Iucopilla,


Sardi, Urru 16, Minelli 1, Giuffrida. All. Mannis.
L'Under 15 di Usmate cede
come da pronostico a
Giussano contro la seconda
forza del campionato. Le
aspe0ative della vigilia
vengono rispe0ate anche sul
campo, dove la linea verde
usmatese non pu opporsi
alla stazza delle padrone di
casa: dominio pressoch totale
di Giussano che me0e in
chiaro le cose dopo un 1
quarto giocato a ritmi alti e
viso aperto anche dalle
ragazze di Mannis (26-15 al
10'): un inizio senza dubbio da
apprezzare, ma poi il 24-6 del
2 periodo inizia ad
indirizzare la gara.
In classica, tu0o invariato
con Usmate che rimane
ultima ma solo 2 punti so0o la
coppia Geas-Bresso. Nel
prossimo turno, trasferta a
Melzo sabato 14.

ESORD. - Pagano lultimo quarto


GIUSSANO - USMATE 30-21 (12-15)
USMATE: Dedola A. 2, Bassani, Celedi 4, Bernareggi G. 6, Airoldi 2, Guastamacchia 2, Mariani, Meda 3, Dedola E., Tavecchio, Guindani 2, Bernareggi L. All. Sala.
Dopo la vi0oria conquistata a Cusano, le Esordienti di
Usmate fanno sperare in un bis a Giussano. Concludono
infa0i in leggero vantaggio i primi 2 quarti di una partita
molto comba0uta (6-7 e 6-8 i parziali). Nella ripresa le
avversarie iniziano a difendere meglio e la0acco usmatese si
blocca. A ne 3 quarto per sono ancora avanti le giallobl
(17-19). Si decide tu0o nellultima frazione, dominata da
Giussano con un 13-2 che vale il sorpasso e la fuga denitiva.

Due foto delle Esordien0: sopra, si preparano


alla contesa iniziale; so1o, riposo in panchina.

LIBELLULE - La loro prima vittoria!


USMATE - BASKET FEMM. MILANO 13-11 (22-14)
USMATE: Sala 4, Cavagna, Bazzoni, Tagliabue 2, Zeri, Froio, Schena 5, Giovenzana 2, Bonifacio 6, Fumagalli 6, Nogaro, Grieco.
Seconda partita della loro carriera... e prima vi0oria per le
giovanissime Libellule usmatesi, che si scatenano nella seconda met di
partita. Dopo il pareggio nel primo tempino (4-4), infa0i, le avversarie
si impongono nel secondo e nel terzo (sempre per 2-4): a quel punto solo
aggiudicandosi tu0i gli ultimi 3 tempi le giallobl potrebbero vincere.
Ed proprio quello che fanno: 4-2 nel quarto, poi addiri0ura 10-0 nel
quinto, e 3-0 nel decisivo sesto. Davvero brave.

Due immagini delle Libellule di Usmate: a sinistra, la contesa iniziale della vi1oriosa par0ta con il Basket Femm. Milano; a destra, il gruppo a raccolta.

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Cant-Geas 52-43
U17 REG.: Cant-Bfm Milano 32-56
JUNIORES CSI: Cant-Virtus Lissone 64-35
U13 CSI: S. Luigi Lurate C.-Cant 37-28

Informazione sul Femminile Lombardo


12 marzo 2015

MOMENTO DELLA VERIT - La stagione del B/ al bivio:


ba1endo lEureka si torna prepotentemente in corsa per
i playo; perdendo, la matema0ca non condannerebbe
ancora ma la sostanza s. Vincere si pu e si deve.

C Cant, la grande occasione adesso


20
turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
13-8, 26-20, 38-36
CANT: Brago1o 4,
Roman 13 (5/11),
Cascino 2, Cozza,
Vitali 8, Parla0 ne,
Volpi 13, Frigerio
ne, Colombo 6. All.
Marelli.
LE TOP:
Rimbalzi: Roman
17, Volpi 8. Stoppate: Roman e
Volpi 2. Recuperi:
Roman 7. Falli subi: Roman 7. Valutazione: Roman 29,
Volpi 13.
CIFRE DI SQUADRA:
14/44 da 2 (32%);
5/25 da 3 (20%);
8/19 t.lib. (42%); 21
rimb. o., 21 recuperi, 18 perse.

51 49

SPORTLANDIA TRADATE

Il secondo successo consecutivo per Cant (guidata da


Ma'eo Marelli per l'inuenza che me'e ko Pier Villa) vale pi
dei 2 punti in classica: perch la rivale Eureka nel fra'empo
cade, e allora tu'o riaperto alla vigilia dello scontro dire'o.
A FATICA MA CANT C - Non comunque facile domare Tradate, che resta viva no alla volata nale. La partenza di marca Btf, con Volpi positiva in fase realizzativa e
Roman baluardo difensivo a marchiare il 1 periodo (+5).
Cant spinge ancora sull'acceleratore trovando anche il +11 a
met 2 quarto grazie ai guizzi di Colombo, ma un paio di disa'enzioni
difensive consentono a Tradate di
rientrare parzialmente (+6 al 20').
La musica cambia appena dopo
l'intervallo: il Btf inizia il 3 periodo
con un 9-0 e vola a +15. Ma la chiave
di volta, in negativo, il passaggio a
zona di Tradate e gli adeguamenti di
Cant che faticano ad arrivare: l'attacco canturino segna solo 3 punti
nella seconda parte del 3 periodo
(solo +2 al 30') e le cose peggiorano
Vola a canestro Roman, ancora quando Tradate trova il sorsolito pilastro.
passo ad inizio 4 periodo (44-45 al
34'). Cant resiste appoggiandosi
alla propria difesa che lascia le briciole a Tradate, decisivo un
contropiede di Roman per il denitivo sorpasso biancorosso
(46-45 al 37') e una tripla di Volpi (49-45 al 39') che spiana la
strada al successo: Tradate accorcia a -2 ma ormai nita.

IL COMMENTO - Crisi contro la zona ma ritrovato unit nel finale

CAMPIONATO - IL PUNTO

VALERIO ROSSI (dirigente): Allinizio sbagliavamo molto al 0ro ma eravamo


padroni del campo. Unaltra buona partenza nel 2 quarto ci ha manda0 in doppia
cifra di vantaggio e nel 3 periodo abbiamo
dato un altro strappo che sembrava decisivo. Poi per non solo la loro zona ci ha
CLASSIFICA
1) Vertematese 34
2) Malnate
32
3) Eureka Monza* 28
4) B1 Cant
24
5) Sondrio*
22
6) Robbiano*
22
7) Vimercate
20
8) Cerro Magg. 16
9) Corbe1a*
16
10) Tradate
10
10) Victor Rho
8
12) Carnate*
4
12) Carroccio Legn.*4
* = 1 gara in pi

blocca0 ma abbiamo pure smesso di difendere, subendo un 3-16 che ha dato morale
a Tradate no al sorpasso. Per fortuna nel
momento pi dicile abbiamo ritrovato
unit, almeno in difesa, e trovato i canestri
necessari per chiudere la par0ta senza arrivare allul0mo 0ro.

Formula: due
gironi; al termine della
prima fase
(26 giornate),
la prima di
ogni girone
promossa in
B; le seconde
e le terze
vanno alla nale regionale
per unaltra
promozione in
palio.

CHI SALE E CHI SCENDE


Arriva da Vimercate la1eso assist
per il B/: la Di.Po. stoppa lEureka (4540) e cos Cant accorcia le distanze a 4
pun0 con una gara in meno. Il lato
meno posi0vo che la corsa al 3 posto
si fa aollata, dato che Sondrio, Robbiano e Vimercate non vanno considerate fuori gioco, anche se hanno 8
scon1e contro le 6 di Cant. Per la
promozione dire1a ormai chiaro che
il duello solo tra Vertemate e Malnate
(il 21 marzo scontro al ver0ce).

21
turno

domenica 15 marzo - ore 18 (Brugherio)

EUREKA MONZA - CANT

L'ul0mo treno per i playo


passa dalla trasferta sul campo di
Monza. Cant deve recuperare 4
pun0 all'Eureka (che ha una gara in
pi) ma anche il -11 della gara di
andata, fru1o di una partenza
storta assolutamente da non ripetere. Chiaro che, se gi dicile
sbancare il terreno avversario, portare a casa la posta completa una
vera impresa. Almeno la vi1oria,
per, indispensabile.

Ruolino di marcia simile per entrambe le squadre nel girone di ritorno, con l'Eureka che ha fa1o
poco meglio (4 vinte e 3 perse) di
Cant (3 vinte e 3 perse). Qualche
problema di infortuni preoccupa,
come al solito, il B/92, che non
potr contare su Nava e Quadroni,
mentre le buone no0zie riguardano il rientro, almeno nei ranghi,
di Radice dopo 3 mesi di stop e di
Parla2 vicina al pieno recupero -

A sinistra, Vitali (2/4 da 3) me3e a sedere unavversaria; a destra,


in acrobazia Cascino, che senza Nava ha un ruolo pi importante.

DOMANDE A... - Giorgia Bragotto

1) Sei tornata da poco dopo una prolungata assenza. In


che condizioni 2 sen2 rispe3o al tuo meglio?
Dopo essere stata so1oposta a n troppi esami posso dire di essere in condizioni o2me. Mi manca, ovviamente, un po di ato ma,
grazie anche al nostro preparatore, non ho mai avuto grossi problemi
a recuperare. Ero stanca di star fuori, e questo il mo0vo delle mie
buone prestazioni in U19 e contro Rho in C dopo il rientro.
2) Vigilia di una par2ta cruciale con lEureka. Cosa dovete fare per
vincere?
S, par0ta molto importante e sen0ta. La1acco, come al solito, non
penso sar un grosso problema per noi, ma dovremo giocare con pazienza, cercando pun0 sicuri. In difesa, il nostro punto debole, dovremo
restare concentrate per 40 minu0 e collaborare. Credo molto nellincitamento reciproco fra compagne. Servir essere unite pi che mai.
3) In U19 avete mancato di poco gli spareggi interregionali. Pensi
che il doppio impegno con la C sia stata unesperienza u2le?
Come abbiamo dimostrato col Geas, i mezzi per passare il turno li
avevamo, nonostante lorganico rido1o. Ci sono capitate troppe serate no. Conciliare gli impegni di scuola con due campiona0 non
semplice ma penso di s, che sia stato u0le fare due par0te alla se2mana, sia per perfezionare gli schemi sia per lunit dello spogliatoio.

VOLPI IN QUINTETTO PINK


PINK
STARS

Per la terza volta in stagione, Sara Volpi, autrice di 13 pun2 e 8


rimbalzi con la tripla che ha sigillato la par2ta, si guadagna linserimento nel quinte3o ideale della se4mana di Pink Basket.

PINK BASKET
JUNIORES CSI - Volano in finale

www.btf92.it
anche su Facebook

U19 ELITE - Chiudono... facendo storia

MULTISPORT CANT - VIRTUS LISSONE 64-35 (36-11)

BTF CANT - GEAS SESTO 52-43 (31-21)

CANT: Arduini L. 2, Arduini M. 17, Barbieri 3, Caldera 4, Colombo A., Cozza 4,


Frigerio 17, Marra 4, Proserpio E. 4, Proserpio V. 5, Cavaliere 4. All. Rossi.

CANT: Arduini M. 1, Brago4o 16, Cascino 5, Barozzi ne, Vitali 8, Cozza ne,
Volpi 6, Frigerio ne, Parla0, Travaglini 6, Avanzi 10. All. Rossi-Marelli.

Travolgenti le U17 del Btf nella seminale del campionato Juniores Csi:
una partenza molto concentrata consente, dopo i primi 2 minuti di
studio, un parziale di 15-4 che indirizza gi la partita dopo un quarto.
Cant comunque non si accontenta e insiste con un 21-7 nella seconda
frazione, per un +25 allintervallo che signica giochi fa2i. Dominano
Margherita Arduini e Frigerio, in campo solo per met partita.
Nella ripresa c spazio per tu2e, aumentando ancora il vantaggio di
qualche lunghezza no al +29 conclusivo. Da segnalare lesordio della 99
Arianna Colombo, entrata nel mondo del basket da meno di 2 mesi.
Domenica 15, nella finale del campionato invernale, Cant aronter la
classica rivale Bollate col vantaggio di ospitare la partita sul proprio parquet
del Toto Caimi.

Chiusura stagionale con grande onore per le U19


Elite: ba2uta la capolista Geas, che in questa
categoria non perdeva in Lombardia da addiri2ura 4
anni (28/2/2011). Rispe2o alla prova cos cos di
due sere prima in C, le ragazze di Marelli e Rossi
giocano una partita concreta sulle ali di un orgoglio
messo in campo sopra2u2o in difesa. Vero che il
Geas si presenta con le U17, ma anche Cant ha le
sue assenze.
Con Margherita Arduini brava a limitare la torre
Decortes, Cant scappa con buona distribuzione
delle responsabilit oensive (18-12 al 10') e una
nota di merito ad Avanzi e Brago2o: il vantaggio del
Btf lievita anche oltre la doppia cifra (+10 al 20', 46-31
al 30') e la partita prende la strada di Cant, che
sore il pressing nell'ultimo periodo ma senza
comprome2ere il risultato di prestigio. Resta
qualche rimpianto perch la qualicazione alla fase
interregionale era alla portata, per quanto fa2o
vedere dalla squadra nei suoi momenti migliori.
Nella foto in alto: Margherita Arduini, pilastro difensivo.
Qui a anco: una penetrazione di Avanzi.
IL PUNTO U19 - 14 TURNO

Eleonora Frigerio tra le migliori.

Coach Rossi istruisce.

U13 CSI - Che progressi!


S. LUIGI LURATE C. BTF CANT
37-28 (15-13)
CANT: Topuz 2, Aminu 2,
Diao, Elia 1, Giuntoli, Quar3
15, Gueye 6, Niang, Nikolova
2. All. Terraneo.

Albino piega Canegrate 64-62 nello spareggio per il 3 posto; entrambe passano
agli spareggi interregionali; Geas e Biassono dire1e alle nali nazionali. Cant
quinta, prima delle non qualicate. CLASSIFICA: Geas 26; Biassono 24; Albino 16; Canegrate 14; Cant 12; Varese 10; S. Gabriele 6; Milano Stars 4.

U17 REG. - Serata storta


BTF CANT - BASKET FEMM. MILANO 32-56 (19-28)
CANT: Caldera 2, Proserpio E., Proserpio V. 1, Cozza 4, Avanzi 11, Parla0 3,
Marra 1, Celani, Barbieri 6, Frigerio 4, Cavaliere. All. Rossi.

La squadra Under 13 del B2.

Stupiscono in positivo le ragazze Under 13, che nel giro di poche


partite sono gi diventate competitive, al punto da andare vicine alla
vi2oria sul campo di Lurate Caccivio (contro i maschi, come sempre in
questo campionato). Dopo il 3-6 in loro favore a ne 1 quarto, Cant
scappa sul 3-10 con i canestri di Cecilia Quarti. Reagisce Lurate con il
sorpasso nel 2 quarto e lallungo nel 3 (23-16 al 30), bravissime le
canturine a non arrendersi tornando avanti (25-26 al 35) anche se non
basta ad aggiudicarsi la vi2oria (parziale di 8-0 nellultimo minuto).

Ne2a scon2a per le Under 17, che pagano lassenza delle playmaker
Radice e G. Volpi, faticando a costruire gioco. Ma la difesa, che di solito
non manca a questa squadra, poteva e doveva essere pi a2enta.
Immediate le dicolt nel punteggio (8-19 al 10), va meglio nel 2 quarto
con un mini-recupero (11-9), ma dopo il massimo riavvicinamento in
avvio di ripresa (28-32) il Btf incassa uno 0-12 dal quale non si rialza pi.
In positivo il ritorno allecienza di Parlati e la buona prova di Avanzi.
IL PUNTO U17 - 15 TURNO
Vertemate perde clamorosamente in casa con Cucciago, nora a secco, cos Cant
pu ancora raggiungere il 6 posto. CLASSIFICA: Bollate 26; Costa, Lissone 22;
Giussano, Bfm Mi 20; Vertemate 12; Cant, S. Pio X Mi 10; Bresso 6; Cucciago
2. PROSSIMA PARTITA: Opsa Bresso-Cant, sabato 14: occasione da sfru1are.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Alessandro Margo5 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
12 marzo 2015

RISULTATI GIOVANILI

TENERE ALTA LINTENSIT - Gi in tasca


il biglie3o per i
playo, molto vicino il
primato, lobie4vo
principale per Varese
nelle ul1me 4 giornate (qui Luise4 in
difesa) ora quello di
non perdere la feroce
determinazione avuta
nora. Par2te impegna2ve come quella
in arrivo con Mariano
saranno daiuto.

U19 ELITE: Varese-Biassono 47-48


U17 ELITE: Varese-S. Gabriele Mi si gioca il 17
U15 REG.: Bk Corsico-Vedano 33-31
e Vedano-Antoniano Busto 76-30
U14: Geas Sesto-Vedano 70-32
U13: Vedano-Pro Patria Busto 25-50

B Varese, dopo il derby ecco una prova-playoff


22
turno

VARESE

PARZIALI:
9-9; 21-21; 39-39
VARESE: Biasion 6,
Manzo 3, Luise4 5,
Gro3o 9, Pagano ne,
Premazzi, Lovato 18
(4/11 da 3), Malerba,
Tovaglieri 4, Buoni
2, Ghielmi ne, Fran2ni 5. All. Ferri.
LE TOP:
Rimbalzi: Fran2ni 12.
Assist: in 3 con 1. Falli
subi2: Lovato 3. Recuperi: Luise4 4.
CIFRE DI SQUADRA:
12/38 da 2 (32%), 7/20
da 3 (35%), 7/8 t.lib.
(88%); 10 rimb. o., 13
recuperi, 18 perse.
Lovato trascina
Varese fuori dai guai.
Sullo sfondo Buoni.

52 48

GAVIRATE

Che facciano storia a s cosa nota a tu1i coloro i quali ne abbiano giocato almeno uno. Il derby, intendiamo. Quello andato in
scena a Gazzada tra le ragazze di Lilli Ferri e il Gavirate di Ma1ia
Bo1i non fa eccezione. Altro che il classico testa-coda tra la prima
e l'ultima classe: si gioca costantemente sul lo dell'equilibrio.
BLOCCATE - L'avvio delle bosine sicuramente nervoso e la
scarsa percentuale (4/17 nel 1 quarto, meno del 25%) un dato
evidente. In casa lacuale non va molto meglio e tu1o il primo
tempo vive pi di errori che di spunti interessanti; a sorreggere
l'a1acco bosino ci pensa Gro%o, autrice di 9 punti al riposo lungo
(21-21 al 20'). Ecco per che alla ripresa delle ostilit le ospiti provano il colpo di coda, quello che non ti aspe1i e da cui non
sempre riesci a rinvenire: Micaela Sciu%i (17 punti) e compagne
scappano nella prima parte del terzo quarto, toccando anche 8
lunghezze di margine.
REAZIONE - Ma Varese dura a morire. Dopo un salutare
timeout di coach Ferri, Lovato inla due triple d'angolo che rime1ono in equilibrio la
situazione (39-39 al 30'). Ed ancora la capitana biancobl a
prendersi carico dell'allungo decisivo nel corso del periodo nale: suoi gli 11 punti (18 totali,
tu1i nella ripresa) che permettono alle bosine di staccare l'ennesimo referto rosa stagionale.
Spiace per lorgogliosa Gavirate,
ormai quasi retrocessa, ma Varese non fa regali...

I COMMENTI - Non era scontata. Reagito bene spalle al muro

CAMPIONATO - IL PUNTO

LILLI FERRI: Quando una formazione prima


in classica gioca contro lul2ma ci si aspe3a
sempre un match da tanto a poco. Grazie al
cielo non cos perch altrimen2 lo sport sarebbe noia e apa2a, invece di adrenalina ed
entusiasmo. Quando la prima in classica non
vince con scar2 esaltan2, si dice ha giocato
male. Anche questo modo di an2cipare le gare
in maniera scontata ci dice che sono pensieri e
non fa3. Infa4 Gavirate ha messo giustaCLASSIFICA
1) Varese
2) Brixia Bs
3) Giussano (-1 p.)
4) Mariano
5) Lodi
6) Como
7) Idea Sport Mi
7) Vi3uone
8) Bfm Mi
9) Pontevico
11) Cucciago
11) Villasanta
11) Q.S. Ambr. Mi
14) Gavirate

mente in campo tu3o ci che aveva da mettere, facendo una buona gara, considerando
anche che la squadra allenata dal mio amico
Ma4a Bo4 era all'ul2ma spiaggia. Varese, dal
canto suo stata brava a vincere di 4 pun2. E
stata brava perch non abbiamo brillato al 2ro
nei primi due quar2, ma non ci siamo arresi e
abbiamo con2nuato a giocare, anche quando
siamo scivolate a -8. L c' stata la reazione
della squadra.
CHI SALE E CHI SCENDE

38
34
31
30
26
24
20
20
18
16
14
14
14
8

Invariato il margine di Varese sullinseguitrice Brixia,


che sfru3a il turno casalingo favorevole con Villasanta.
Giussano cade invece nel big match con Mariano, perdendo virtualmente le residue chances di primato.
Bo3a e risposta fra le duellan2 per lul2ma piazzaplayo, Lodi e Como. Nella zona-salvezza, si porta
fuori dai guai, almeno per ora, il Bfm, vincendo lo
scontro dire3o con Cucciago. Deni2vamente al sicuro Vi3uone, che espugna Pontevico.

Formula: al termine della stagione regolare (26


giornate), le prime 5 classicate accedono ai
playo interregionali, che dopo 3 turni andata
/ritorno meono in palio la promozione in A2.
Le ulme 2 classicate retrocedono in C.

23
turno

domenica 15 marzo, ore 18 (Gazzada)

VARESE - MARIANO COMENSE

Nuova gara casalinga per Varese,


questa volta toccher alla terza
forza Mariano Comense rendere visita alla formazione prima della
classe. Quella contro Mariano
una sda ormai tradizionale spiega coach Ferri -. E una squadra
che da anni abita i piani al2 della
serie B e anche in questa stagione
non si smen2ta nonostante qualche cambiamento tecnico. Fa della
velocit e aggressivit difensiva il
suo cavallo di ba3aglia, arriva da
una vi3oria importante con Gius-

VARESE
95
GIOCA
CON:

sano. Ha un buon gioco di squadra


che esalta il colle4vo, senza che ci
sia una giocatrice par2colare da tenere d'occhio.E ha molta dimes2chezza con i cambi di ritmo. Con
una fotograa di questo 2po ovviamente dovremo prestare molta
a2enzione in fase difensiva sulle
loro incursioni, non lasciarci sorprendere dai raddoppi e giocare
sfru3ando tu3o il nostro potenziale, sia dal perimetro che nel
cuore dellarea. Credo sia la classica
par1ta da non perdere.

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar1na
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia

11 Veronica 12 Francesca
14 Ilaria
15 Luna
MALERBA
PREMAZZI LOVATO (cap.) SORRENTINO
TOVAGLIERI
98 - 1.70 - guardia 84 - 1.73 - gua./ala 98 - 1.78 - ala 97 - 1.70 - guardia 84 - 1.72 - gua/ala
10 Chiara

Allenatore:
Lilli FERRI

16 Alice

17 Margherita 18 Susanna
PAGANO
FRANTINI
BUFFONI
80 - 1.80 - ala/pivot 97 - 1.65 -play 86 - 1.75 - ala

Assistente:
Luca Zano4

MARIANO COMENSE

(All. Maurizio ASTORI)

4
5
6
7
8
9
10
12

FERRARA
CANOVI
POZZI C.
CORNEO
ZANOTTI
MANDONICO
GATTI BERGAMASCHI
MARRA

90 1.78 ala
95 1.73 guardia
88 1.70 guardia
90
91
82
97

1.67
1.72
1.83
1.67

play
play/g.
pivot
guardia

13
14
15
16
17
18
20

CASAGRANDE
DANESE
ZORZI
POZZI M.
SANGALLI
FRIGERIO G.
MERONI G.

89
92
95
94
96
98
94

1.80
1.67
1.76
1.62
1.72
1.73
1.82

pivot
guardia
ala
play
ala
guardia
pivot

LOVATO IN QUINTETTO IDEALE PINK


Ha avuto a lungo le polveri bagnate, come il resto della squadra in questo complicato derby. Ma quando servito togliere
le castagne dal fuoco, capitan Lovato ha regolato il cannone e
ha colpito e aondato, con 11 pun1 e 3/5 da 3 nellul1mo
quarto. Si guadagna cos linserimento nel quinte2o ideale di
Pink Basket per la se3ma volta in stagione.

PINK
STARS

PINK BASKET
U19 EL./VA - Finale con impresa sfiorata

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

U15 REG./NO - Doppietta alterna

VARESE-BIASSONO 47-48 (18-24)

BASKET CORSICO - NO.VA. VEDANO 33-31 (13-9)

VARESE: Pagano 5, Ghielmi 3, Ferrario, Biasion, Imoisili, Premazzi 12, Borloni 2, Bosoni,
Malerba 15, Trovato 7, Cammisano, Bossi. All. Ferri.

VEDANO: Berengan 10, Scalamato 6, Bonaria 7, Fontanel 4, Latera 2,


Tabachniko 2. All. Rech.

Varese chiude il torneo a testa alta.


L'ultima uscita stagionale delle Under 19
lascia un po' meno l'amaro in bocca per
l'andamento di questo torneo 2014/15, in
cui la qualicazione sfumata per alcuni
passaggi a vuoto nel ritorno. Nonostante
la scon1a, infa1i, le ragazze di coach
Lilli Ferri hanno giocato alla parti con
Biassono, una formazione di altissima
classica, sciupando addiri1ura
l'occasione di portare a casa il referto
rosa, mancato solo per qualche errore di
troppo commesso negli ultimi assalti al
Coach Ferri istruisce le Under 19.
canestro brianzolo dopo aver recuperato
dal -9 di inizio ultima frazione.
Purtroppo questa squadra commenta l'allenatrice di Varese - ha vissuto la
stagione allinsegna delle occasioni perse e questa una cosa di cui mi faccio carico,
sopra1u1o in o1ica futura. Lavoreremo sodo anche in futuro visto che questa
una squadra con ancora due anni di vita vista l'introduzione del campionato
under 20 nella riforma che entrer in vigore da quest'estate. Spero che da questa
esperienza si possano cogliere i tanti insegnamenti che anche le occasioni perse
portano con se.
IL PUNTO U19 - 14 TURNO
Albino piega Canegrate 64-62 nella sda che assegnava il 3 posto; entrambe passano agli
spareggi interregionali; Geas e Biassono dire3e alle nali nazionali. Cant ba3e a sorpresa
il Geas e cos Varese scivola al 6 posto nale.
CLASSIFICA FINALE: Geas 26; Biassono 24; Albino 16; Canegrate 14; Cant 12; Varese 10; S. Gabriele 6; Milano Stars 4.
IL PUNTO U17 - 15 TURNO
Varese scende in campo in
pos2cipo marted 17 col S.
Gabriele. Intanto Milano Stars
passa a Crema e 2ene il +4
sulle bosine. CLASSIFICA: Biassono 30; Costa 22; Geas***,
Milano Stars* 20; Varese* 16;
Albino 14; Crema* 10; S. Gabriele*, Pro Patria 4; Vittuone* 0.

NO.VA. VEDANO-ANTONIANO BUSTO 76-30 (36-19)


VEDANO: Berengan 14, Sonzini A. 4, Scalamato 4, Sonzini I. 10, Tabachniko 9, Muraca 11, Latera 6, Bonaria 7, Croci 2, Sanese 6, Pertusi 2, Alesina 2. All. Rech. .
Un successo e una scon1a per la formazione Under 15. Le ragazze
di Ma1eo Rech non riescono a fare doppie1a venendo scon1e nel
recupero a Corsico anche e sopra1u1o per colpa di un approccio alla
gara decisamente poco intenso. Poca grinta e conseguentemente anche
pochi punti no alla boa di met gara. Da l in poi capitan Berengan a
suonare la carica e a dare la scossa alle sue; il match si gioca
costantemente sul lo dell'equilibrio ma in volata qualche errore di
troppo costa la posta in palio. La NoVa fallisce anche l'ultimo assalto e
non pu far altro che accontentarsi della agevole vi1oria interna con
l'Antoniano. In questo caso per la partenza a rallentatore non
impedisce il risultato nale: qualche rimbalzo di troppo concesso alle
bustocche tiene il punteggio in bilico no al 10' (14-10), ma da l in poi
un monologo vedanese. Il +15 del riposo lungo sicuramente un
importante passo verso i due punti in classica, ma, riuscendo a non
far abbassare l'intensit anche nella ripresa, lo scarto aumenta
gradualmente anche nel terzo e nel quarto periodo.

IL PUNTO U15 - 14 TURNO


A 4 turni dal termine, la lo3a per il 3 posto fra No.Va., Cavaria e Basket
Corsico, ora appaiate, sembra poter durare no allul2mo, anche se Cavaria ha due par2te in meno e Vedano una. CLASSIFICA: Vi3uone, Cornaredo*
24; Cavaria**, Vedano*, Bk Corsico 18; Vismara Mi**** 8; Cs Corsico, Pro
Patria*** 6; Antoniano 4; S. Pio X Mi 2. PROSSIMA PARTITA: Cavaria-Vedano, domenica 15: scontro dire3o.

U14/NO - Perdono limbattibilit


GEAS SESTO S.G. - NO.VA. VEDANO 70-32 (40-13)
Francesca Sorren1no (terza da destra in piedi) al raduno della
Nazionale Under 18 nei giorni scorsi a Cervia.

U13/NO - Serve pi concretezza


NO.VA. VEDANO - PRO PATRIA BUSTO 25-50 (10-18)
VEDANO: Amato 8, Strazzan2 2, Colombo 2, Bonina 2, Milani 2, Borromini 2, Ba3aini
4, Uboldi 3, Buzze4, Raisoni. All. Bo4/Elli.
Per le Under 13 un approccio poco concentrato e convinto a segnare il derby
varesino con la Pro Patria. Nel primo quarto la formazione di Ma1ia Bo1i e della sua
vice Giulia Elli inanella troppi errori banali, sopra1u1o in fase di passaggio, e le
bustocche non si fanno scappare l'occasione di me1ere eno in cascina (2-10 al 10').
Meglio va la seconda frazione quando Amato e compagne difendono con maggior
continuit, riuscendo almeno a confermare lo scarto del primo periodo. E' per lo 0-8
con cui si apre la ripresa a dare il colpo di grazia alla NoVa. Nonostante durante la
se1imana facciamo dei buoni allenamenti, non riusciamo mai a me1ere in pratica le
cose buone anche in partita commenta coach Elli.

VEDANO: Brunello, Sonzini A. 2, Travaglini, Marze3a, Fontanel 9, Latera


4, Sonzini I., Della Bosca 5, Muraca 9, Prina 3, Pertusi. All. Scaramelli.
Dopo una serie innita di successi consecutivi, il campo del quotato
Geas (inc... nero dopo aver perso a sorpresa con Mariano la se1imana
prima) segna il primo stop per le U14 targate NoVa. Le ragazze allenate
da Marta Scaramelli vengono subito tramortite dalle rossonere, capaci
di partire con un eloquente 24-0 che non lascia possibilit di replica. Da
l in poi, infa1i, c' una montagna da scalare per le giovani vedanesi, la
cima di un Everest impossibile da raggiungere. Sesto, infa1i, non ha
mai cali di tensione e continua a spremere energie difensive che
concedono il minimo all'a1acco ospite. Seppur i successivi tre quarti
siano decisamente pi comba%uti ma pur sempre la squadra
dell'hinterland milanese ad avere la meglio - , l'inerzia rimane
costantemente nelle mani delle sestesi. La NoVa, una volta superato lo
choc iniziale, ha per il merito di non subire nuovi break e di chiudere
dignotosamente la contesa. Tengono bene l'alto ritmo Della Bosca e
Sonzini A., sia in difesa che in a1acco.
Rinviata laltra partita di giornata, fra Mariano e Bergamo; classica
quindi ancora tu1a da denire con Geas, No.Va. e Mariano a 2 punti e
Bergamo a 0. Nel prossimo turno, sabato 14, Vedano ospita Mariano.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U17 ELITE: Pro Patria Vi3uone 84-35
U15 ELITE: Vi3uone-Geas si gioca il 14/3
U15 REG.: Vi3uone-Basket Corsico 75-55
U14: Costamasnaga-Vi3uone 54-26
U13: Vi3uone-Jolly Sport Rho 48-47

Informazione sul Femminile Lombardo


12 marzo 2015

B
22
turno

PONTEVICO

PARZIALI:
6-15, 23-32, 35-44
VITTUONE: Manzoni 9
(4/7), Dal Verme 14,
Cea 3, Corbe3a 9, Pirola 13 (5/9), Baiardo
6, Malchiodi ne, Bellinzoni, Stroppa 2, Vitelli,
Francione ne, Barenghi
4. All. Riccardi.
LE TOP:
Rimbalzi: Manzoni 9,
Pirola, Baiardo e Dal
Verme 8. Recuperi:
Dal Verme 3. Falli subi2: Dal Verme 5.
CIFRE DI SQUADRA:
19/54 da 2 (35%), 2/6
da 3 (33%), 12/18 t.lib.
(67%).

OBIETTIVO RAGGIUNTO - Lormai classico sele dopo la vittoria merita2ssimo: Vi3uone sbanca un campo dicile,
Pontevico, nonostante le assenze e me3e al sicuro la salvezza.
Nelle ul2me 4 giornate cercher un buon piazzamento.

Cuore Vittuone, salvezza in tasca

47 56

SABIANA VITTUONE

Grande Sabiana: cara3ere,


cuore ma anche qualit per una
delle pagine pi belle della stagione. Il campo di Pontevico era
tab per Vi3uone, ma le maledizioni sono fa3e per essere sfatate. E cos, nonostante i vari
problemi sici che hanno privato
la squadra di Francione, Malchiodi e Barenghi, la Sabiana ha
centrato un colpaccio memorabile
Sabiana in festa a ne gara.
nel bresciano, dopo una partita
controllata n dallinizio.
BREAK E RESISTENZA - I grossi problemi al tiro delle
avversarie nel 1 quarto (solo 6 punti in 10) hanno fornito
morale e convinzione al Baske3iamo, che si preso 9 punti
di vantaggio poi prote3i per tu3o il resto della partita. Pontevico sembrava poter rientrare nella ripresa, quando la zona
del primo tempo stata sostituita con una difesa a uomo decisamente ruvida che ha permesso alle locali di rientrare
anche no a -2. Nel 4 periodo il momento decisivo: nonostante le uscite per falli di Baiardo e Corbe3a a 5 dalla ne,
Vi3uone ha mantenuto la calma ed riuscita a scampare allennesima bea in volata della stagione, completando lopera con il +8 nale che ha ribaltato il -4 dellandata.

23

domenica 15 marzo - ore 18

SABIANA VITTUONE - BASKET COMO

turno

Dopo una vi3oria cos bella e importante, per il Baske4amo arriva


un altro match interessante contro
Como, squadra che precede Vittuone in classica e che allandata
ha vinto di ben 18 pun2. Loro
sono una squadra che ha aggiunto
alcune giocatrici nellul2mo periodo (soprauo la torre lituana
Cesnaviciute, ndr), noi invece rispondiamo alle loro addizioni con
un paio di... so3razioni scherza
coach Riccardi, ancora contento
dal bel successo di Pontevico.

Avremo ancora fuori Francione e


probabilmente pure Barenghi,
anche Malchiodi non in condizioni brillan2 e Manzoni sar via
per uno stage scolas2co allestero,
per la nostra arma in pi dovr essere la serenit di chi ormai ha raggiunto il proprio obie4vo
stagionale, sia pur non matema2camente, e non ha pi nulla da perdere. In se4mana ci siamo allenate
a correre, quindi a puntare su pressione e ritmi al2 per evitare che
sfru4no tu4 i loro cen2metri.

LA SABIANA VITTUONE GIOCA CON:

4 Isabella

5 Carola
6 Giulia
7 Francesca
8 Alessia
VITELLI
MANZONI
DAL VERME
CEFFA
CORBETTA
96/1.70/guardia 97/1.68/guardia 92/1.72/play-gua. 95/1.77/ala-pivot 99/1.72/guardia

IL COMMENTO - Lottato alla grande

Manzoni tra le migliori.

ROBERTO RICCARDI: Ha il sapore di unimpresa epica: nonostante le molte dicolt e le assenze abbiamo conquistato una
vi3oria di caparbiet, controllando la par2ta per tu3a la sua durata. Nel primo tempo abbiamo dominato e se non avessimo
commesso errori banali da so3o saremmo anda2 anche in doppia
cifra di vantaggio. Nella ripresa abbiamo subito il loro rientro ma
non ci siamo piante addosso: anche nel momento della paura abbiamo lo3ato, guadagnato canestri e palloni sporchi, abbiamo
provato a me3erla sulla pressione e le ragazze sono state stoiche.
Pi di cos era impossibile.

CAMPIONATO - IL PUNTO

CLASSIFICA
1) Varese
2) Brixia Bs
3) Giussano (-1 p.)
4) Mariano
5) Lodi
6) Como
7) Idea Sport Mi
7) Vi3uone
8) Bfm Mi
9) Pontevico
11) Cucciago
11) Villasanta
11) Q.S. Ambr. Mi
14) Gavirate

38
34
31
30
26
24
20
20
18
16
14
14
14
8

Formula: al
termine della
stagione regolare (26 giornate), le prime
5 classicate
accedono ai
playo interregionali, che
dopo 3 turni
andata/ritorno meono
in palio la promozione in
A2. Le ulme
2 classicate
retrocedono
in C.

CHI SALE E CHI SCENDE


Vi3uone torna ad agganciare
al 7 posto lIdea Sport, travolta a Como (83-49). Le
scon3e di Cucciago, Villasanta e S. Ambrogio fanno s
che il vantaggio della Sabiana
sulla zona-retrocessione torni
di 6 pun2: la salvezza non
matema2ca ma in pra2ca c.
Al tempo stesso, per, si chiudono anche le speranze di
playo, dato che Lodi vince e
man2ene il +6 su Vi3uone pi
gli scontri dire4 a favore:
troppo per essere rimontato
in 4 giornate. Lobie4vo realis2co staccare lIdea Sport
e magari agganciare Como.

9 Federica

11 Mar2na
12 Giulia
13 Barbara
14 Mar2na
PIROLA
BAIARDO
MALCHIODI BELLINZONI
STROPPA
93/1.79/ala 95/1.78/guardia 94/1.82/pivot 95/1.65/guardia 96/1.65/play-gua.
Laura MASCHIO
(96, 1.70, guardia)

18 Erika

20 Benede3a

Debora
FRANCIONE BARENGHI (cap.) TRICARICO
91/1.78/ala 95/1.70/guardia 93/1.75/guardia

BASKET COMO
7
8
9
10
11
13
15

BATTAGLINI
TRAVAGLINI
MOLTENI M.
TARRAGONI
FORGIONE
INVERNIZZI
CURTI

84
96
89
88
92
78
93

1.62
1.75
1.78
1.74
1.80
1.80
1.73

play
ala
ala
ala
ala/piv.
ala
play/gua.

17
19
20
21
25
45

Monica FARANO
(92, 1.67, guardia)
Allenatore: Roberto RICCARDI
Vice: Vitelli, Ascione

(All. Diego OLDANI$


SCRIMIZZI
82 1.75
CABIBBO
80 1.77
BUSNELLI
88 1.78
KARVANEN
77 1.80
CESNAVICIUTE 83 2.02
MENTASTI
84 1.65

ala/piv.
ala
pivot
pivot
pivot
play

PIROLA IN QUINTETTO IDEALE PINK


Per la terza volta nelle ul2me 5 par2te, Federica Pirola si guadagna linserimento nel quinte3o ideale della se4mana di
Pink Basket, grazie alla precisione al 2ro (anche 3/3 ai liberi)
e al contributo sostanzioso a rimbalzo.

PINK
STARS

PINK BASKET
U15 ELITE - Aggancio al terzo posto

www.baskettiamovittuone.com
anche su Facebook

U15 REG. - Un altro big match vinto

BASKETTIAMO VITTUONE - MILANO BK STARS 63-51 (30-24)

BASKETTIAMO VITTUONE - BASKET CORSICO 75-55 (32-22)

VITTUONE: Repossi 2, Migliorini, Gallitogno3a 8, Monfor2 10, Pratelli 10, Ghionda


1, Grego4 2, Cantone 8, Pianta G. 19, Pianta E., Chiavegato, Trabucchi 2. All. Riccardi.

VITTUONE: De Girolamo 2, Gardini 15, Oldani 2, Barca 4, Lona2 5, Doz 16, Nebuloni P. 9, Venturella 2, Runi 2, Di Ruocco 8, Spinelli 10, O'Shea.

Riprende la corsa delle U15 Elite. Era una


partita doppiamente importante quella che
vedeva Vi3uone ospitare le Milano Basket
Stars, perch non solo servivano i due punti
per continuare a rincorrere il terzo posto
valido per laccesso alle nali nazionali, ma
si doveva anche ribaltare il -6 dellandata
per guadagnare il vantaggio dello scontro
dire3o contro le rivali. Imprese entrambe
riuscite, con il Baske3iamo che si imposto
di 12 punti al termine di una partita da
montagne russe, fa3a di parziali e controparziali. Dopo il 16-10 del primo quarto,
Vi3uone allunga n sul +16 lasciando
presagire una facile fuga, ma un pronto
Abbracci per il gruppo U15 Elite
parziale di 0-13 ha subito riportato le Basket
Stars in partita. Nel terzo periodo la partita
che sta scalando la classica.
rimane in bilico, con il Baske3iamo che si
aggrappa ai tiri liberi per mantenere il naso
avanti, ma poi nellultimo quarto sale in ca3edra Giulia Pianta (19 punti alla
ne): un paio di suoi canestri importanti, intervallati da una tripla di
Monforti, valgono lallungo decisivo per il 63-51 nale.

Dopo la vi3oria contro la capolista


Cornaredo, il Baske3iamo impone la legge
del Pertini anche contro Corsico,
mantenendo ancora una volta la propria
imba3ibilit in casa. Una volta tanto si
vedono in campo due squadre interessate
pi a costruire gioco che a distruggere
quello altrui: ne nasce cos una bella partita
tra due squadre che si arontano a viso
aperto, tra pochi ta3icismi e tanta corsa, sia
pure magari con qualche errore di troppo.
Alla ne a vincere Vi3uone, che sfru3a il
maggior talento per controllare il match per
tu3i i 40 minuti, n dal 16-8 del primo
Le U15 Regionali viaggiano ad
quarto. Tu3e le giocatrici ricevono una
alta quota.
buona dose di minuti e ricambiano con un
buon approccio alla partita: in 11 su 12
vanno a segno. Quarto dopo quarto il Baske3iamo aumenta il proprio
vantaggio no al +20 nale, confermando di essere saldamente
concentrata sulla rincorsa verso il primo posto.

IL PUNTO U15 ELITE - 10 TURNO


Brignano vince a Carugate e cos si forma un trio di squadre al 3 posto, che si giocheranno le nali nazionali nelle ul2me 4 giornate. CLASSIFICA: Geas 20; Costa 16;
Vi3uone, Milano Stars, Brignano 12; Carugate 6; S. Gabriele 2; Tradate 0. PROSSIMA
PARTITA: Tradate-Vi3uone, marted 17: da sfru3are il turno contro lul2ma.

IL PUNTO U15 - 14 TURNO


Cornaredo piega il Vismara e resta appaiata a Vi3uone ma con una gara in meno.
CLASSIFICA: Vi3uone, Cornaredo* 24; Cavaria**, Vedano*, Bk Corsico 18; Vismara
Mi**** 8; Cs Corsico, Pro Patria*** 6; Antoniano 4; S. Pio X Mi 2. PROSSIMA PARTITA: Pro Patria-Vi3uone, mercoled 18: occasione propizia.

GAZZELLE - Ancora passi avanti


BASKETTIAMO VITTUONE - BASKET FEMM. MI 8-16
VITTUONE: Russo 9, Palladino, Marna2 2, Costa, Calviello 2,
Stefanini, Priolo 6, Tramontano 1, Perdon, Colzani C. 10. All.
Ciprandi.

Un tempino vinto addiri3ura per 12-1


e cinque frazioni perse di poco. Questo
il positivo bilancio della sda contro il
BFM, in una partita che ha evidenziato
buoni progressi anche al cospe3o di una
rivale pi pronta sicamente.

Coach Riccardi (primo a destra) al raduno della Nazionale Under 18 nei giorni scorsi a Cervia.

U14 - Prima frenata stagionale

U13 - Brividi vincenti

COSTAMASNAGA - BASKETTIAMO VITTUONE 54-26 (27-9)

BASKETTIAMO VITTUONE - JOLLY SPORT RHO 48-47 (25-14)

VITTUONE: De Girolamo, Pirovano, Gallitogno3a 8, Voci 5, Oldani, Grego4


4, Barca, Nebuloni A., Nebuloni P. 2, Terraneo, Chiavegato 5, Nebuloni G. 2.
All. Riccardi-Vitelli.

VITTUONE: Caserini 1, Baronchelli, Stefanini, Birtolo, Rossi 3, Faro 1, Nebuloni A. 28, Nebuloni G. 11, Croitoru, Labanca 4, Colzani J., Civardi. All. Ciprandi.

Dopo tanti mesi arriva la prima scon3a per la squadra Under 14 e


anche in maniera abbastanza fragorosa, interrompendo una striscia di 12
vi orie stagionali consecutive con un -28 contro Costamasnaga. Le
lecchesi erano obie3ivamente pi forti, ma anche il Baske3iamo ci ha
messo parzialmente del suo: una partenza confusa e senza troppa energia
un invito a nozze per Costa, che gioca meglio e scappa subito via con
una difesa asssiante, chiudendo il primo tempo avanti 27-9. Vi3uone
prova a reagire almeno con un po di orgoglio e di comba3ivit, per
evitare di subire unimbarcata, e nel secondo tempo aggiusta
parzialmente la mira. Il nale dice 54-26 per le padrone di casa, che oltre
ad essere una squadra molto forte hanno interpretato al meglio la partita,
mentre al Baske3iamo non resta che appro3are della lezione, capire cosa
migliorare e iniziare a prepararsi per le prossime gare.
IL PUNTO U14 - 2 TURNO TERZA FASE
Nellaltra par2ta di giornata, Valmadrera ba3e Milano Stars (70-50).
CLASSIFICA: Costa 4; Valmadrera, Vi3uone 2; Milano Stars 0.
PROSSIMA PARTITA: Vi3uone-Valmadrera, sabato 14: scontro dire3o per il 2 posto.

Diventano tre le vi3orie consecutive


del Baske3iamo, che dopo quasi un
mese di assenza dai campi (tra pause
del campionato, turno di riposo e un
rinvio) torna a giocare e me3e in riga il
Jolly Sport Rho con un +1 maturato
negli ultimi secondi. Vi3uone rimane
quasi sempre in vantaggio nei primi tre
quarti (25-14 allintervallo), ma nel
quarto periodo le ospiti si sbloccano e
rmano il sorpasso raggiungendo
anche il +6 a tre minuti dalla ne. L
Azione di squadra per le U13
per salgono in ca3edra le sorelle
(in maglia arancio).
Nebuloni (39 punti complessivi su 48
di squadra) che raddrizzano la partita
n sul 47-47, prima della palla rubata decisiva con tiro libero della vi3oria
siglato da Giulia. In classica, con 5 vinte-4 perse, si lo3a per il 3 posto.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it