Sei sulla pagina 1di 2

Mahler

Vita: 1860 in boemia da una famiglia di ebrei tedeschi. studia al conservatorio di


vienna. fu estimatore di bruckner. apparte alcune composizioni cameristiche e
teatrali mahler compose esclusivamente sinfonie e lieder.

Estetica:

non scrisse trattati ma possiamo dedurre il suo pensiero dalle


lettere. Concepiva la musica come espressione di contenuti poetico-filosofici
che assumevano per lui particolari significati. L'unico compito della musica era di
essere sempre e in ogni caso un suon o della natura. la sinfonia aveva come scopo
quello di edificare un universo e di costriuire un mondo con tutti i mezzi
tecnici possibili. Ma nella natura il compositore vedeva panicamente la
variegata moltitudine dei sentimenti umani. la musica aveva il compito di
rappresentare il complesso intreccio fra l'uomo e la natura stessa. Questa
visione si collocava nell'ambito del movimento culturale definito decadentismo.
Rifiuto del razionalismo, valorizzazione di una visione della vita e dell'arte
irrazionale, esasperatamente individualistici (superuomo).
Come in bruckner sono stati significativi i legami tra musica sacra e sinfonie.
ancora pi evidenti sono in mahler il legame tra lieder e sinfonia. Mahler compose i
lieder dopo aver avviato il suo percorso sinfonico. Il compositore sviluppa un unico
articolato percorso compositivo sinfonico-vocale nelle sinfonie e nei lieder
distingunedo i due generi per l'impianto strutturale ma facendo spesso
affiorare in entrambi comuni tematiche poetiche. Temi dei lieder ripresi in
almeno 6 sinfonie. Inserimento delle voci in 4 sinfonie . Presenza dell'orchestra
insieme alle voci nei lieder.

Sinfonie: mahler compose 9 sinfonie pi una decima incompiuta.

Le sinfonie di
mahler sono molto estese e caratterizzate da un notevole travaglio creativo.
come bruckner non trascorse un anno senza comporre o revisionare le sinfonie.
Le novit in mahler sono: 1 Presenza delle voci insieme all'orchestra (4 sinfonie) gi
presente nei predecessori ma viene diversificato a seconda delle esigenze
esppressive. 2 Incidenza di contenuti extramusicali esplicitati nei testi
cantati 8tratti dai lieder) 3 messa in discussione dello schema sinfonico classico
con l'ampliamento o con la diversa collocazione.
Aspetti strutturali: C' una rivisiatzione critica dello schema sinfonico classico che
lo porta ad adottare numero di movimenti difformi
Scelte tematiche e orchestrali: L'intento di edificare un universo mahelriano
rivelato da scelte tematiche spesso stilisticamente stridenti. Vi sono numerosi
accostamenti fra semplici fanfare e intricati passi contrappuntistici, motivi popolari
temi lirici sereni o traici. Questa variegazione tematica resa ancora pi suggestiva da
un'orchestrazione straordinaria per quantit e qualit . gli organici sono di
dimensioni notevolissime. vengono introdotti elementi di solito assento o poco
sfruttati nell'rochestra classica come l'organo l'arpa. molte soluzioni timbricodinamiche che danno vita alle immagini musicali. viloenti contrasti fra
congestioni sonore e passi cameristici intricatissimi contrappunti ed isolamenti
strumentali. Armonico tonale: porta avanti il cammino gi avviato dai suoi

predecessori. ed trova sempre maggiore spazio le modulazioni alla terza. Mahler


privilegia la soluzione di iniziare in una tonalit e di concludere su un'altra.
venne chiamata tonalit direzionale. Mahler domin la scena musicale viennese nel
primo decennio del 900. e le sue sinfonie stabilirono un legame diretto fra le due
grandi scuole di vienna (i tre viennesi) e Schoenberg berg e webern.
1. rilettura critica delle strutture classiche 2 sviluppo linguaggio armonico e
della potenzialit autonoma del parametro timbrico-sonoro attraverso
l'orchestrazione 3 rinnovamento della concezione della melodica (inserendo
il problema della articolazione e dei suoi fitti accompagnamenti)