Sei sulla pagina 1di 19
Microsoft® Office 2003 Chi ha detto che gli studenti non hanno diritto a un proprio

Microsoft® Office 2003

Chi ha detto che gli studenti non hanno diritto a un proprio ufficio? Anche quando la propria occupazione principale è lo studio, è utile avere a disposizione uno spazio tutto per sé, perlomeno in senso virtuale. In Microsoft® Office 2003 trovi tutti gli strumenti che ti occorrono per svolgere il tuo lavoro, organizzarti e fare tutte quelle cose che in genere fai fatica a portare a termine. In che modo? Continua a leggere…

Niente di più semplice

Microsoft® Office Outlook® 2003 è un sistema di posta elettronica

e di calendario in grado di fare cose incredibili. È così facile da usare che non avrai bisogno di nessuna procedura guidata.

Un aiuto concreto

Se fai fatica a ricordare i tuoi impegni, puoi utilizzare la funzione Attività di Outlook. Che si tratti di incontrare un insegnante o scrivere una relazione, ora puoi chiedere aiuto al tuo computer.

Innanzitutto, imposta l'attività che desideri ricordare. Scegli Attività in Outlook 2003, quindi fai clic nella casella superiore

e scrivi il nome dell'attività. Aggiungi una data,

e scrivi il nome dell'atti vità. Aggiungi una data, quindi fai doppio clic sull'attività per aprirla.

quindi fai doppio clic sull'attività per aprirla.

Sulla sinistra è disponibile una casella denominata Promemoria . È sufficiente selezionarla, scegliere in che

Sulla sinistra è disponibile una casella denominata Promemoria.

È

sufficiente selezionarla, scegliere in che momento vuoi ricevere

il

promemoria e decidere se hai bisogno di un segnale sonoro.

promemoria e decidere se hai bisogno di un segnale sonoro. Organizza al meglio i tuoi contatti

Organizza al meglio i tuoi contatti

Ti sarà capitato di scrivere velocemente un numero di telefono

o un indirizzo di posta elettronica su un foglio o di digitarlo sul tuo

cellulare. Purtroppo ti sarai accorto anche che è molto facile perdere

un foglietto o cancellare accidentalmente un numero dal telefonino. Outlook 2003 ti offre la possibilità di creare un'agendina virtuale personalizzata per memorizzare tutti i tuoi numeri di telefono, indirizzi e-mail e altre informazioni in modo sicuro e organizzato.

Aggiungere informazioni all'elenco dei contatti memorizzati è molto semplice. È sufficiente fare clic su Contatti e fare doppio clic su un'area vuota per visualizzare una finestra in cui digitare le informazioni desiderate. Inserisci i dati, scegli Salva e chiudi

e il gioco è fatto. Per inserire altri contatti ripeti la stessa operazione.

Problemi con l'ortografia?

Difficile averne con Outlook 2003. Forse lo sai già, ma ricorda che quando fai clic su Invia in un messaggio di posta elettronica, viene automaticamente visualizzata una piccola finestra per il controllo ortografico che ti segnala gli eventuali errori. Se comunque preferisci utilizzare termini o nomi che non verranno riconosciuti dal dizionario, ti basta fare clic sul pulsante Ignora. Per correggere l'ortografia e utilizzare il suggerimento del dizionario, scegli Cambia. In questo modo puoi essere certo che il tuo testo sarà privo di errori, anche se digiti alla velocità della luce.

Il potere delle parole Il bello di Microsoft® Office Word 2003 è che lascia spazio

Il potere delle parole

Il bello di Microsoft® Office Word 2003 è che lascia spazio alla tua

creatività. Ovviamente puoi semplicemente aprire un documento e iniziare a digitare, ma hai anche la possibilità di rendere il tuo testo

più interessante, ad esempio modificando l'interlinea o utilizzando un modello per migliorare l'aspetto del documento.

Una visione d'insieme

Dopo aver digitato per parecchio tempo, hai mai avuto la sensazione

di vedere le parole sullo schermo mescolarsi tra di loro? Se dai

un'occhiata all'angolo inferiore dello schermo, vedrai una serie di icone. Fai clic sulla quarta da sinistra, denominata Visualizzazione struttura.

Nella figura che segue è l'icona evidenziata nell'angolo inferiore sinistro.

l'icona evidenziata nell'angolo inferiore sinistro. E ora? Adesso puoi utilizzare i ti toli e i sottotitoli

E ora? Adesso puoi utilizzare i titoli e i sottotitoli del documento per lavorare con le diverse sezioni del testo che stai scrivendo.

Puoi ad esempio impostare il titolo principale come testo di "livello uno" (vedi sotto). Quindi

Puoi ad esempio impostare il titolo principale come testo

di "livello uno" (vedi sotto).

principale come testo di "livello uno" (vedi sotto). Quindi puoi impostare i titoli dei vari capitoli

Quindi puoi impostare i titoli dei vari capitoli come testo

di "livello due" e così via.

capitoli come testo di "livello due" e così via. Puoi scegliere tra nove livelli dive rsi,

Puoi scegliere tra nove livelli diversi, oltre a un'opzione "corpo del testo", in modo da gestire al meglio anche i documenti più lunghi e complessi.

Massima organizzazione Una volta impostati i livelli, non ti resta che decidere come visualizzare il

Massima organizzazione

Una volta impostati i livelli, non ti resta che decidere come visualizzare il tuo documento sullo schermo. Ad esempio, puoi visualizzare solo i titoli e i sottotitoli dei capitoli, passando al menu per la visualizzazione dei livelli e scegliendo "Mostra livello 2" (vedi sotto).

e scegliendo "Mostra livello 2" (vedi sotto). Ecco quale sarà il risultato: A questo punto puoi

Ecco quale sarà il risultato:

livello 2" (vedi sotto). Ecco quale sarà il risultato: A questo punto puoi visualizzare i diversi

A questo punto puoi visualizzare i diversi titoli senza farti distrarre dal corpo del testo. Una volta trovato il punto che ti interessa, è sufficiente fare doppio clic sulla croce a sinistra del titolo per espandere la relativa sezione.

In questo modo puoi gestire con la massima facilità la struttura del tuo lavoro. Con

In questo modo puoi gestire con la massima facilità la struttura del tuo lavoro. Con la funzione Visualizzazione Struttura le possibilità sono ancora maggiori. Puoi utilizzarla per spostare intere sezioni o per modificare il livello di un'area di testo. Se ad esempio

ti sembra che un certo paragrafo sarebbe più adatto come

introduzione a una nuova sezione, hai la possibilità di "promuoverlo"

a un livello di testo diverso selezionandolo e facendo clic sulla freccia Alza di livello.

Alla ricerca del testo perduto

Se hai bisogno di trovare una parola o una frase all'interno di un documento (ad esempio "te stesso"), puoi cercarla rapidamente procedendo come segue:

1. Scegli Trova dal menu Modifica.

2. Nella casella Trova digita il testo da cercare, ad esempio "te stesso".

Per selezionare tutte le occorrenze di una parola o di una frase contemporaneamente, seleziona la casella di controllo Evidenzia tutti gli elementi trovati in, quindi seleziona la parte del documento in cui eseguire la ricerca facendo clic nell'elenco al di sotto della casella.

3. Scegli Trova successivo oppure Trova tutti.

Per interrompere la ricerca è sufficiente premere ESC.

Sostituire il testo

La sostituzione del testo può essere eseguita in modo automatico. Se una frase o una parola non ti piacciono, sostituirla è semplicissimo. Ecco come fare:

1. Scegli Sostituisci dal menu Modifica.

2. Nella casella Trova digita il testo da cercare, ad esempio "te stesso".

3. Nella casella Sostituisci con digita il testo che vuoi inserire.

4. Seleziona le altre opzioni, se necessario.

5. Fai clic su Trova successivo, Sostituisci o Sostituisci tutto.

Anche in questo caso, se vuoi annullare una ricerca in corso è sufficiente premere ESC.

L'importanza dei margini Per ottenere il risultato che più ti soddisfa, hai la possibilità di

L'importanza dei margini

Per ottenere il risultato che più ti soddisfa, hai la possibilità

di impostare i margini del tuo documento. Puoi impostare un ampio

margine intorno al testo per favorire la lettura del documento o scegliere un orientamento orizzontale invece che verticale, a seconda delle esigenze. Per modificare le impostazioni dei margini:

1. Scegli Imposta pagina dal menu File, quindi fai clic sulla scheda Margini.

2. Nella scheda Margini seleziona le opzioni che preferisci.

Nella scheda Margini seleziona le opzioni che preferisci. Hai anche la possibilità di creare impostazioni

Hai anche la possibilità di creare impostazioni personalizzate invece di utilizzare quelle automatiche e predefinite: seleziona

le impostazioni dei margini che preferisci, quindi fai clic su

Predefinito. In questo modo le tue nuove impostazioni verranno salvate come predefinite. Sei tu a decidere!

Stampa Una volta terminato il tuo lavoro, hai solo l'imbarazzo della scelta per le opzioni

Stampa

Una volta terminato il tuo lavoro, hai solo l'imbarazzo della scelta per le opzioni di stampa. Ecco alcuni suggerimenti utili.

1. Impostare il formato della carta: scegli Imposta pagina dal menu File, quindi fai clic sulla scheda Carta.

2. Scegli un formato e il gioco è fatto.

Se desideri modificare il formato solo per una certa parte del documento (ad esempio per presentare un capitolo del tuo progetto in formato A3), seleziona le pagine desiderate e modificane il formato seguendo la procedura precedente. Nella casella Applica a scegli Testo selezionato e Word 2003 farà tutto il resto. Se il documento è già diviso in sezioni è possibile selezionare una o più sezioni e modificarne il formato. In questo contesto una sezione è una parte del documento per cui è possibile impostare opzioni di formattazione della pagina. Puoi creare una nuova sezione quando desideri modificare proprietà come numeri di riga, numero delle colonne oppure intestazioni e piè di pagina. È tutto molto semplice.

Stampare numerose copie: per stampare più copie, scegli Stampa dal menu File. Nella casella Numero di copie digita il numero di copie che desideri stampare. Un gioco da ragazzi!

Controllare che una pagina non contenga una sola riga di testo: scegli Anteprima di stampa dal menu File, quindi

testo: scegli Anteprima di stampa dal menu File , quindi fai clic su Riduci e adatta

fai clic su Riduci e adatta

ogni carattere utilizzato nel documento. Per annullare l'operazione, scegli Annulla Riduci e adatta dal menu Modifica.

Attenzione: una volta salvato e chiuso il documento, non è possibile ripristinare in modo rapido la dimensione originale del carattere.

. Verrà ridotta la dimensione di

Due suggerimenti da ricordare

1) Evidenziare senza il mouse: se non hai voglia di usare

il

mouse, puoi evidenziare il testo tenendo premuto CTRL

e

MAIUSC e utilizzando i tasti di direzione.

2) Spostare facilmente un paragrafo: una volta evidenziato

il paragrafo che ti interessa, puoi spostarlo in alto o in basso nella pagina tenendo premuto MAIUSC e ALT e utilizzando i tasti di direzione.

Risultati eccellenti senza sforzo Oltre a creare fogli di calcolo, Microsoft® Office Excel 2003 ti

Risultati eccellenti senza sforzo

Oltre a creare fogli di calcolo, Microsoft® Office Excel 2003 ti consente di personalizzarli in modo completo. Hai la possibilità di scegliere l'aspetto delle informazioni sulla pagina e sono presenti numerose opzioni che ti permettono di modificare i dati una volta inseriti nel foglio di calcolo. Dai semplici fogli di calcolo per le tue finanze personali ai più complessi progetti di economia, Excel 2003 ti semplifica la vita.

Concentrati sulle cose importanti

Un foglio di calcolo può essere molto più di una semplice tabella

di dati. Con Excel 2003 puoi formattare facilmente i fogli di calcolo,

rendendoli più interessanti e semplici da consultare.

Ad esempio, puoi modificare il colore delle griglie in questo modo:

1. Scegli Opzioni dal menu Strumenti, quindi fai clic sulla scheda Visualizza.

2. In Opzioni della finestra fai clic sul colore che preferisci nella casella Colore griglie.

Per utilizzare il colore predefinito per la griglia, fai clic su Automatico.

Vuoi nascondere una riga o una colonna per focalizzare l'attenzione su altre aree del documento? Ecco come fare:

Per selezionare il testo in una cella: se è attivata la modalità

di modifica della cella, seleziona la cella, fai doppio clic, quindi

seleziona il testo al suo interno. Se la modalità di modifica della cella è disattivata, seleziona la cella, quindi il testo nella barra della

formula. La barra della formula ha il seguente aspetto:

formula. La barra della formula ha il seguente aspetto: Per selezionare una singola cella: fai clic

Per selezionare una singola cella: fai clic sulla cella o premi i tasti di direzione per spostarti sulla cella.

Per selezionare un intervallo di celle (adiacenti): fai clic sulla prima cella, quindi trascina la selezione fino all'ultima cella dell'intervallo.

Per maggiori informazioni su come selezionare più celle contem p oraneamente, visita l'indirizzo
Per maggiori informazioni su come selezionare più celle contem p oraneamente, visita l'indirizzo

Per maggiori informazioni su come selezionare più celle contemporaneamente, visita l'indirizzo

Dopo aver selezionato le celle da nascondere: scegli Riga o Colonna dal menu Formato, quindi fai clic su Nascondi. Gli elementi selezionati non saranno più visibili, fino a quando non sceglierai di visualizzarli nuovamente. A questo scopo, è sufficiente eseguire una delle seguenti operazioni:

Per visualizzare le righe nascoste, seleziona la riga al di sopra e al di sotto delle righe da scoprire.

Per visualizzare le colonne nascoste, seleziona le colonne adiacenti a quelle da scoprire.

A questo punto, scegli Riga o Colonna dal menu Formato, quindi fai clic su Scopri.

Un paio di suggerimenti utili: • Se la prima riga o colonna di un foglio

Un paio di suggerimenti utili:

Se la prima riga o colonna di un foglio di lavoro è nascosta, scegli Vai dal menu Modifica. Nella casella Riferimento digita A1, quindi fai clic su OK. Scegli Riga o Colonna dal menu Formato, quindi fai clic su Scopri.

La riga o la colonna che stai cercando potrebbe non essere nascosta, ma semplicemente molto piccola! In altre parole, l'altezza o la larghezza della prima riga o colonna di un foglio

di lavoro potrebbe essere stata impostata su zero. In questo caso,

posiziona il cursore sul bordo del pulsante Seleziona tutto fino

a quando si trasforma in

la riga o la colonna e renderla nuovamente visibile. Meno male!

riga o la colonna e renderla nuovamente visibile. Meno male! o , quindi trascinalo per ingrandire
riga o la colonna e renderla nuovamente visibile. Meno male! o , quindi trascinalo per ingrandire

o

, quindi trascinalo per ingrandire

Dare un nome alle celle è una questione difficile

Assolutamente no. Assegnare un nome a celle o intervalli di celle

è un'operazione semplice ed estremamente utile se vuoi ricordarti

a cosa si riferiscono i dati. Puoi fare riferimento alle celle che si

trovano all'interno di righe e colonne in un foglio di lavoro usando

le relative etichette. Oppure, se preferisci, puoi creare nomi

descrittivi per rappresentare celle, intervalli di celle, formule o valori. Le etichette possono essere utilizzate nelle formule che fanno riferimento a dati contenuti nello stesso foglio di lavoro. Se invece vuoi fare riferimento a un intervallo contenuto in un altro foglio di lavoro usa un nome.

Inoltre hai la possibilità di creare nomi tridimensionali per

rappresentare la stessa cella o lo stesso intervallo di celle in più fogli

di lavoro. Puoi scegliere il nome che preferisci: qualunque cosa tu

decida non corri il rischio di sbagliare.

Come assegnare un'etichetta a un foglio di lavoro

La prima volta che crei una cartella di lavoro devi assegnarle un'etichetta, altrimenti in seguito dovrai immettere nuovamente

le formule che utilizzano le etichette. Per eseguire rapidamente

questa operazione:

1. Scegli Opzioni dal menu Strumenti, quindi fai clic sulla scheda Calcolo.

2. Opzioni della cartella di lavoro seleziona la casella

In

di

controllo Accetta etichette nelle formule.

3. Per immettere nuovamente una formula che utilizzava un'etichetta prima dell'impostazione di questa opzione, seleziona la cella contenente la formula, premi F2, quindi INVIO.

Suggerimento : se desideri che questa opzione venga riconosciuta come impostazione predef inita in tutte

Suggerimento: se desideri che questa opzione venga riconosciuta come impostazione predefinita in tutte le cartelle di lavoro, crea una nuova cartella, segui la procedura descritta in precedenza e salva l'impostazione nel modello Cartel.xlt.

Scegliere un modello:

Modello di cartella di lavoro

Consente di creare una cartella di lavoro contenente fogli, testo predefinito (come intestazioni di pagina ed etichette di righe e colonne), formattazione, formule, macro (azioni o sequenze di azioni utilizzabili per automatizzare le operazioni, registrate nel linguaggio di programmazione VBA), stili (combinazioni di caratteristiche di formattazione, come carattere, dimensioni del carattere e rientri, a cui viene assegnato un nome e che vengono memorizzate e applicate come gruppo).

Modello di foglio di lavoro

Consente di creare una cartella di lavoro contenente un solo foglio di lavoro. Nel foglio di lavoro puoi includere gli stili di formattazione, il testo e altre informazioni che desideri inserire in tutti i nuovi fogli dello stesso tipo.

Puoi vedere l'aspetto della prima pagina di un modello nella casella Anteprima della finestra di dialogo Modelli (Modelli generali, riquadro attività Nuova cartella di lavoro). Scegli Proprietà dal menu File, fai clic sulla scheda Riepilogo, quindi seleziona la casella di controllo Salva anteprima immagine.

Scegli Salva con nome dal menu File.

Seleziona Modello dalla casella di riepilogo Salva come tipo.

Adesso prenditi un attimo di pausa

Seleziona la cartella in cui desideri memorizzare il modello dalla casella Salva in.

Per creare il modello della cartella di lavoro predefinita

o

del foglio di lavoro predefinito, seleziona la cartella XLStart

o

la cartella di avvio alternativa. In genere, il percorso della

cartella XLStart è:

C:\Programmi\Microsoft Office\Office11\XLStart

Per creare modelli per cartelle o fogli di lavoro personalizzati, seleziona la cartella Modelli, il cui percorso è in genere:

C:\Documents and Settings\nome_utente\Dati

applicazioni\Microsoft\Modelli

Digita il nome del modello nella casella Nome file . Per creare il modello della

Digita il nome del modello nella casella Nome file. Per creare

il modello della cartella di lavoro predefinita, digita cartella.

Per creare un modello per una cartella di lavoro personalizzata, digita un nome di file valido. Per creare un modello per i fogli di lavoro predefiniti, digita foglio. Per creare un modello per un foglio di lavoro personalizzato, digita un nome di file valido. Puoi assegnare al file il nome che preferisci, l'importante è che l'estensione sia corretta.

Scegli Salva dal menu File, quindi fai clic su Chiudi. A questo punto hai finito!

Per altri suggerimenti sull'assegnazione di nomi, visita l'indirizzo:

Troverai informazioni su come assegnare un nome a una cella

o a un intervallo di celle, convertire etichette in nomi e assegnare

un nome alle celle in più fogli di lavoro utilizzando un riferimento 3D.

Presentazioni professionali

Con Microsoft® Office PowerPoint® 2003 hai la possibilità di spiegare qualsiasi concetto in modo chiaro ed efficace. Se devi fare una presentazione, puoi mantenere vivo l'interesse del pubblico e allo stesso tempo sfruttare le diapositive per essere certo di non dimenticare quello che hai da dire.

Inserire una diapositiva

Per inserire una nuova diapositiva in una presentazione di PowerPoint 2003, segui questa semplice procedura:

Sulla barra degli strumenti Formattazione fai clic su Nuova diapositiva .

Con il punto di inserimento nella scheda Struttura o Diapositive, premi INVIO.

Nel riquadro attività Layout diapositiva fai clic sul layout desiderato. Il riquadro attività è una finestra all'interno delle applicazioni Office che permette di accedere ai comandi utilizzati più di frequente. Grazie alla sua posizione e alle dimensioni ridotte, puoi utilizzare il riquadro attività senza interrompere il lavoro sui file.

il riquadro attività senza interrompere il lavoro sui file. studentoptions.com – Come fare con Microsoft® Office
Riempire gli spazi Il comportamento del testo in PowerPoint 2003 è molto simile a quello

Riempire gli spazi

Il comportamento del testo in PowerPoint 2003 è molto simile

a quello in Word 2003: sono disponibili le stesse opzioni di

formattazione, gli stessi strumenti per copiare e incollare e così via. Per inserire del testo in una diapositiva, segui questa procedura:

Puoi aggiungere a una diapositiva quattro tipi di testo:

1) Testo in segnaposto. Si tratta di caselle con bordi punteggiati

o tratteggiati, che fanno parte della maggior parte dei layout di

diapositiva. Queste caselle possono contenere titolo e corpo del testo, oppure oggetti come grafici, tabelle e immagini.

2) Testo in una forma. Le forme sono un gruppo di oggetti

predefiniti che includono semplici forme geometriche, come cerchi

e rettangoli, oltre a un'ampia gamma di linee e connettori, frecce, simboli per diagrammi di flusso, stelle e decorazioni e callout.

3) Testo in una casella di testo. Una casella di testo è un elemento che può contenere testo o immagini e che è possibile spostare e ridimensionare. Puoi utilizzare le caselle di testo per posizionare diversi blocchi di testo in una pagina o per orientare una parte del testo in modo differente rispetto al resto del documento.

4) Testo WordArt. Questo tipo di testo permette di applicare numerosi effetti predefiniti. Se vuoi scatenare la tua creatività, puoi utilizzare molte altre opzioni di formattazione.

Di seguito sono illustrati i diversi tipi di testo:

Di seguito sono illustrati i diversi tipi di testo: Testo in segnaposto Casella di testo utilizzata

Testo in segnapostoDi seguito sono illustrati i diversi tipi di testo: Casella di testo utilizzata come didascalia Testo

Casella di testo utilizzata come didascaliasono illustrati i diversi tipi di testo: Testo in segnaposto Testo WordArt Testo in una forma

Testo WordArtin segnaposto Casella di testo utilizzata come didascalia Testo in una forma (in questo caso una

Testo in una forma (in questo caso una freccia)Casella di testo utilizzata come didascalia Testo WordArt studentoptions.com – Come fare con Microsoft® Office

Come utilizzare questi tipi di testo: Il testo che digiti nei segnaposto, come i titoli

Come utilizzare questi tipi di testo:

Il testo che digiti nei segnaposto, come i titoli e gli elenchi puntati, può essere modificato direttamente sulla diapositiva o nella scheda Struttura ed esportato da questa scheda in Word 2003. Il testo all'interno di un oggetto (ad esempio una tabella, un grafico o un'equazione) come caselle di testo o forme e il testo WordArt non vengono visualizzati nella scheda Struttura e devono essere modificati direttamente sulla diapositiva.

Segnaposto

I layout diapositiva contengono una vasta gamma di segnaposto per

testo e oggetti. Nei segnaposto di testo puoi digitare titoli, sottotitoli

e corpo del testo delle diapositive. I segnaposto possono essere ridimensionati, spostati e formattati con bordi e colori.

Forme

Le forme come i fumetti e le frecce sono perfette per collegare testo

e immagini. Quando digiti del testo in una forma, questo viene associato alla forma e si sposta o ruota con essa.

Caselle di testo

Le caselle di testo sono ideali per inserire il testo in qualunque punto della diapositiva, ad esempio all'esterno di un segnaposto di testo. Creando una casella di testo hai la possibilità di aggiungere una didascalia a un'immagine. Inoltre, le caselle di testo sono molto utili quando desideri aggiungere testo a una forma, ma non vuoi che il testo venga associato a quest'ultima. È possibile impostare un bordo, un riempimento, un'ombreggiatura o un effetto tridimensionale, oltre che modificarne la forma delle caselle di testo.

WordArt

Se hai voglia di creare effetti particolari, il testo WordArt è quello che fa per te. Con WordArt puoi stirare, inclinare, curvare e ruotare

il testo oppure renderlo tridimensionale o verticale.

Dati facilmente accessibili

Che si tratti di gestire un'associazione, proporsi come rappresentante di classe o utilizzare i database per le attività di studio, Microsoft® Office Access 2003 è la soluzione ideale, perché ti permette di creare database facilmente consultabili e di semplificare le operazioni di importazione ed esportazione dei dati.

Database di esempio Per familiarizzare con Access 2003, prova a dare un'occhiata ad alcuni dei

Database di esempio

Per familiarizzare con Access 2003, prova a dare un'occhiata ad alcuni dei database di esempio inclusi nel programma: puoi prendere spunto da questi database esaminando il loro funzionamento. Copiare non è sempre sbagliato: a volte è un modo per imparare! Selezionando il comando Database di esempio dal menu ? puoi accedere al database di una società immaginaria:

la "Northwind Traders". Questo database contiene tutti i dati sulle vendite per una società che importa ed esporta specialità gastronomiche da tutto il mondo. Osservando gli oggetti inclusi nel database Northwind, come tabelle, query, moduli, report, pagine, macro e moduli, puoi prendere spunto per creare il tuo database personale. Puoi anche utilizzare i dati di Northwind per sperimentare tutti gli strumenti di Access 2003 prima di iniziare a lavorare su un nuovo database. Se ad esempio vuoi provare a creare delle query, puoi utilizzare la tabella Ordini di Northwind, in quanto contiene record sufficienti per restituire risultati significativi e può aiutarti a capire se stai andando nella direzione giusta prima di cominciare a creare il tuo database personale.

Avvio personalizzato

Puoi modificare le modalità di avvio di Access 2003. È sufficiente scegliere Avvio dal menu Strumenti e personalizzare il programma come preferisci. Ma oltre a creare un menu di avvio personalizzato, puoi fare molto altro.

Quando elimini un menu predefinito, quest'ultimo continua

a essere visualizzato nella finestra di dialogo Personalizza.

Se invece elimini un menu personalizzato, questo viene rimosso definitivamente. Se vuoi rimuovere un menu personalizzato ma conservarlo per riutilizzarlo in seguito, crea una barra degli strumenti per memorizzare i menu inutilizzati. Sposta il menu su questa barra degli strumenti, quindi nascondila.

Tieni premuto ALT per trascinare una barra degli strumenti

o una voce di menu senza visualizzare la finestra di dialogo

Personalizza.

Aggiungi un pulsante sulla barra degli strumenti personalizzata per eseguire la tua macro preferita. È sufficiente trascinare la macro dalla finestra del database sulla barra degli strumenti desiderata e fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante appena creato per personalizzarlo.

• Personalizza la casella degli st rumenti con i controlli ActiveX, trascinandoli sulla casella dalla

Personalizza la casella degli strumenti con i controlli ActiveX, trascinandoli sulla casella dalla scheda Comandi della finestra

di dialogo Personalizza.

Fai doppio clic su un controllo ActiveX in visualizzazione struttura per esaminarne le proprietà.

Tabelle e relazioni

Di seguito trovi alcuni suggerimenti utili per assicurare il perfetto funzionamento delle relazioni tra i tuoi dati:

Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla finestra del database e scegli Relazioni per vedere in che modo le tabelle sono correlate.

Relazioni per vedere in che modo le tabelle sono correlate. • Per importare una tabella di

Per importare una tabella di Word 2003 in Access 2003,

è necessario convertire la tabella in testo. Scegli Converti

dal menu Tabella, quindi fai clic su Tabella in testo, copia

la selezione in un nuovo documento e salvalo come file di testo.

A questo punto, in Access 2003 utilizza il comando Carica dati

esterni per importare il contenuto del file di testo.

Assicurati che i campi collegati tra le tabelle siano dello stesso tipo e della stessa dimensione.

• Copia un URL dal browser e inco llalo in un campo Collegamento ipertestuale per

Copia un URL dal browser e incollalo in un campo Collegamento ipertestuale per visitare l'indirizzo direttamente da Access 2003.

Trascina una selezione da Excel 2003, Word 2003 o PowerPoint 2003 tenendo premuto CTRL e rilasciala in un campo Collegamento ipertestuale per creare un collegamento che permetta di aprire il documento e visualizzare il punto esatto della selezione.

Ecco fatto!

Siamo giunti alla fine. Ora sai come ottenere il massimo da Office 2003. Grazie a questi suggerimenti puoi risparmiare tempo e lavorare meglio, per renderti la vita più semplice e prepararti per il mondo del lavoro.

Vuoi saperne di più? Ecco dove trovare informazioni utili: Suggerimenti generali per Excel

Vuoi saperne di più? Ecco dove trovare informazioni utili:

Suggerimenti generali per Excel

Suggerimenti per la realizzazione di animazioni in PowerPoint

Suggerimenti per Word

Suggerimenti per l'utilizzo delle regole in Outlook

Suggerimenti per Access