Sei sulla pagina 1di 2

Lidealismo

Lidealismo una dottrina filosofica che trova il suo momento di massima espressione
nell800 in Germania. Quando si parla di idealismo di solito pensa sempre allidealismo
tedesco. vero che lidealismo tedesco rappresenta lespressione pi compiuta per
lidealismo non nasce proprio in Germania. Un filosofo tedesco Leibnez dice che
lidealismo nasce con Platone. Per Platone le idee sono enti metafisici che
costituiscono i principi della realt. Lidealismo ha conosciuto altre figure ed altre
espressioni. Dopo quello Platonico si distinguono tre tipi di idealismo:
problematico,dogmatico e formale o trascendentale.
Idealismo problematico
Trova come figura pi importante Cartesio.
Egli parla di idee sono i contenuti fondamentali della conoscenza che devono avere
due caratteri: distinte ed evidenti. Le idee che hanno queste caratteristiche e che
costituiscono il vero contenuto della conoscenza sono le idee innate cio quelle idee
che abbiamo sin dal nascita. Quindi Cartesio un razionalista-idealista perch parla di
idee innate non elaborate dai sensi. Questo idealismo problematica perch dice che
visto che le idee innate sono quelle per eccellenza per recuperarle?
Metodologicamente dobbiamo dubitare dellesistenza di tutto ma non della nostra
esistenza perch pensiamo.
Idealismo dogmatico
La massima figura Berkeley. Per lui le cose
esistono quando si posso percepire. dogmatico perch egli dice che esiste solo ci
che percepiamo quindi esistiamo di sicuro.
Idealismo trascendentale
di Kant. La facolt conoscitiva
fondamentale secondo Kant lio penso che dirige tutto e che sintetizza tutto. Lio
penso non crea la realt tanto che Kant dice che lio penso il Legislatore della Natura
cio da leggi e norme attraverso cui inquadrare i fenomeni naturali. Kant attua per
una vera e proprio rivoluzione copernicana. Cio non vuole conoscere pi loggetto ma
il soggetto e in che modo il soggetto conosce loggetto. Loggetto deve adattarsi al
soggetto. Quindi in Kant vero che c una relazione tra soggetto ed oggetto per
questa relazione vede prioritario il soggetto.
Da queste tre forme di idealismo pre-romantico viene fuori lidealismo romantico
tedesco che si afferma nel 18 secolo. La figura pi rappresentativa dellidealismo
tedesco Hegel. Lidealismo romantico tedesco : lidealismo soggettivo o
trascendentale ed quello elaborato da Fitche. Egli dice che su quello che dice Kant
il soggetto il fondamento del nostro conoscere. Il soggetto assolutamente libero sia
nella conoscenza che nellazione. Lio ovvero il soggetto trova in se stesso il
fondamento del proprio conoscere e del proprio agire. lio che produce la realt.
Schelling, espressione dellidealismo oggettivo , invece prova a ribaltare le cose e dice
che in realt non lio il soggetto di tutto ma loggetto inteso come natura. Quindi
lidea corrisponde alla natura non allio. Lidealismo hegeliano quello assoluto. Nasce
come sintesi dellidealismo soggettivo ed oggettivo. Si arriva allesaltazione dellidea
attraverso un ragionamento molto semplice. Gli idealisti partono dallidealismo
trascendentale di Kant prendendo come concetto base la cosa in s cio noumeno
qualcosa di pensabile ma non conoscibile. Gli idealisti dicono che questa definizione
contraddittoria perch sembra come se da un lato ci sia un soggetto che pensa e

dallaltro lato un oggetto che deve essere pensato. Dire che esiste una cosa in s
pensabile una contraddizione perch nel momento in cui viene pensata non rimane
pi in s ma assume le caratteristiche del soggetto che la pensa. Allora gli idealisti
dicono che non c da un lato un soggetto che viene pensato e dallaltro un pensiero
che si concentra sul quelloggetto. Esiste solo il pensiero. Ogni cosa che esiste
pensata. La realt non altro che il pensiero del soggetto.