Sei sulla pagina 1di 2

merateonline.

it

http://www.merateonline.it/articolo.php?idd=52634

Il M5S Merate sul caso Italcementi


Ad by saleprizes | Close

Merateonline > Voce ai partiti


Scritto Venerd 20 febbraio 2015 alle 19:18
Egregio sig.
dr. Matteo Rossi Presidente Provincia di Bergamo protocollo@pec.provincia.bergamo.it
p.c. Gent.ma
avv. Claudia Maria Terzi Assessore all'Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Regione Lombardia
ambiente@pec.regione.lombardia.it
e p.c. Egr. dr.
Raffaele Cattaneo Presidente del Consiglio regionale della Lombardia

Egregio Presidente,
In data 17 ottobre 2014 stata avviata la procedura di Valutazione d'Impatto Ambientale per il progetto
di Valorizzazione energetica di combustibili solidi secondari (CSS) in parziale sostituzione dei
combustibili fossili convenzionali utilizzati alla linea di cottura del clinker della cementeria di Calusco
d'Adda. La notizia del progetto ha suscitato non poche preoccupazioni nella cittadinanza, il territorio
vede gi la presenza di numerosi insediamenti industriali e lo stesso impianto Italcementi emette SOx
ed NOx le cui ricadute sulla salute pubblica andrebbero approfondite. In ragione del nostro mandato
come consiglieri regionali, abbiamo raccolto le istanze del territorio e ritenuto opportuno, con la
presente, comunicarle alla Provincia, Amministrazione competente in sede di VIA, affinch possano
essere raccolte ed attentamente valutate.
Le principali richieste, da parte dei cittadini sono:
1. conoscere in dettaglio la filiera, procedure e controlli, al fine della rintracciabilit dei combustibili
utilizzati (siano essi CDR, CSS o petrolkoks - coke di petrolio ).
2. approfondire lo studio SIA ed evidenziare adeguatamente gli impatti cumulativi;
3. applicare le linee guida per la componente salute pubblica degli studi SIA (delibera regionale
X/1266 del 24 gennaio 2014);
4. conoscere e/o approfondire la qualit ed il quantitativo di emissioni durante la fase transitoria,
ovvero in fase di sostituzione della tipologia del combustibile, unitamente alla predisposizione di un
protocollo sperimentale e l'evoluzione nel tempo delle emissioni assoggettandole ad un accurato ,
specifico e costante controllo;
5. coinvolgere in tutte le procedure, i rilievi ed i controlli delle emissioni sia l'ARPA che la ASL della
provincia di Lecco, competenti per il territorio lecchese;
6. richiesta di installazione nel territorio lecchese, adiacente all'impianto, di una centralina di
monitoraggio e rilevazione dati emissioni nell'atmosfera a spese Italcementi e controllo qualit dei dati
da parte di ARPA o terzo gestore; quella di Merate collocata su strada statale e pertanto con valori
alterati dalle emissioni dal traffico stradale;
Restiamo in attesa di un Suo cortese cenno e porgiamo i nostri pi distinti saluti.
Milano, 17/02/2015

I consiglieri regionali - Giampietro Maccabiani, Gianmarco Corbetta


www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco