Sei sulla pagina 1di 5

--- ML CRESCERE ---

La Salute del Corpo - 15


Spedita in aprile.
Arretrati e materiale vario in: www.viveremeglio.org
Coordinatore: Dr. Mario Rizzi (mario.rizzi@tin.it).
SOMMARIO:
REGOLE ALIMENTARI
Suggerimenti per una sana alimentazione
Regole per la cottura degli alimenti
Tempo necessario per la digestione
BIBLIOGRAFIA

REGOLE ALIMENTARI
Troppo spesso la consuetudine porta la massaia, seppur dotata delle migliori intenzioni, ad
utilizzare le regole culinarie che le sono state trasmesse dalla mamma, la nonna od altre fonti che
ricalcano gli schemi pi o meno tradizionali.
Anche l'acquisto di libri di cucina solitamente non riesce a sradicare delle abitudini che hanno avuto
molti anni per stabilirsi e consolidarsi. Tutto ci non affatto positivo nei riguardi della salute
perch, purtroppo, buona parte delle malattie nasce a tavola ed a tavola dovrebbero trovare un
rimedio naturale.
Basti pensare come prima della seconda guerra mondiale la carne fosse un cibo utilizzato ben
raramente e come oggi sia talvolta presente anche in due pasti nella stessa giornata; esagerazione
assai dannosa in quanto i prodotti carnei (pesce, pollame e salumi inclusi), non andrebbero
consumati in un intervallo inferiore a 24 ore. Questo infatti il tempo necessario affinch le tossine
createsi con la loro digestione vengano eliminate.
Seguono pertanto alcune informazioni con le quali si potranno affrontare i pasti quotidiani con pi
conoscenza e responsabilit. Ci rendiamo conto che cambiare le abitudini non una cosa facile per
vorremmo ricordare che "la salute un bene cos prezioso che non lo si pu comperare... bisogna
guadagnarselo!".

SUGGERIMENTI PER UNA SANA ALIMENTAZIONE


- Eliminare o ridurre i cibi fritti. Non riutilizzare assolutamente dell'olio raffreddato dopo una
frittura perch contiene delle sostanza altamente tossiche.
- Eliminare, nel tempo, cioccolato, caff, caff e latte, zucchero bianco, pane bianco, carni cotte con
salse e intingoli, alcoolici, cibi conservati.

- Usare pochissimo aceto e sottaceti perch questi prodotti tendono a demineralizzare l'organismo
con conseguenti danni ai denti ed al sistema osseo. L'aceto di mele meno dannoso di quello di
vino.
- Ridurre l'uso del sale e preferire quello marino. Il sale tende ad indurire i tessuti, modifica il
sapore dei cibi e non benefico per il sistema circolatorio.
- Utilizzare liberamente i cereali integrali. Provare anche quelli insoliti, il miglio, ad esempio,
quando lessato permette di fare delle ottime crocchette.
- Utilizzare verdura cruda o cotta e frutta fresca.
- Inserire nella dieta quotidiana una modesta quantit di lievito di birra, due cucchiaini di lecitina di
soia, un cucchiaino di miele e qualche mandorla (10-12).
- Iniziare il pasto con le proteine di provenienza animale (carne, formaggio, pesce, uova, ecc.).
- Non bere ai pasti, si eviter di diluire i succhi gastrici facilitando la digestione e l'assimilazione.
- Masticare lentamente e completamente (deporre la posata tra un boccone e l'altro).
- Fare la colazione con frutta di stagione o fette biscottate con miele e un infuso di erbe (menta,
ecc.).
- Evitare gli accostamenti di cibi con digestione non compatibile, ad esempio proteine (carne,
formaggi, ecc.) e carboidrati (pasta, riso, ecc.). Evitare anche di accostare latte e caff, patate con
pesce e prosciutto e melone.
- Usare solo un carboidrato (pasta, riso, ecc.) per il pranzo e una proteina (carne, pesce, uova,
pollame, latticini) per la cena. Ci comporta meno lavoro per lo stomaco e una migliore
assimilazione.
- Un giorno alla settimana mangiare solo mele, quante ne volete. Questa un modo semplice ma
efficace di disintossicare l'organismo in modo naturale.
- Evitare il dessert dopo i pasti. I dolci andrebbero consumati soltanto nelle ricorrenze e lontano dai
pasti.
- Ridurre, nel tempo, carne, pesce, pollame e salumi in modo da usarli non pi di tre volte alla
settimana.

REGOLE PER LA COTTURA DEGLI ALIMENTI


- Cuocere la quantit di cibo bastante per uno o due pasti al massimo, in questo modo si potr
evitare un lungo tempo di conservazione.
- Durante la cottura tenere il coperchio sulla pentola.
- Evitare l'uso di recipienti (pentole, tegami, padelle, ecc.) di alluminio, l'acciaio sempre
raccomandabile.
- Cuocere frutta e vegetali il minimo possibile; comunque preferibile usarli crudi. L'acqua della
cottura contiene molte sostanze utili all'organismo e si pu utilizzare per zuppe o minestre. Questo

utilizzo deve comunque essere fatto entro poche ore perch il brodo di verdure si deteriora anche in
frigorifero.
- Quando si riscalda un cibo portarlo alla temperatura sufficiente, non di pi. Se si riscaldano gli
alimenti ad una temperatura come quella della cottura se ne deteriorano le qualit alimentari.
- Nella cottura usare una minima quantit di acqua.
- Cuocere i vegetali, quando possibile, al vapore.
- Non lasciare vegetali a bagno tutta la notte se l'acqua dell'ammollo non verr utilizzata.
- Il miglior utilizzo delle patate consiste nel lavarle, avvolgerle in un sottile foglio di allumino (carta
stagnola), infilzarle con un grosso chiodo e cuocerle al forno (il chiodo porta il calore all'interno).

TEMPO NECESSARIO PER LA DIGESTIONE


Il tempo necessario alla digestione dei vari alimenti un fattore alquanto sconosciuto. Questo fatto
non giova alla salute perch talvolta si costringono alcuni cibi di rapida digestione, ad esempio la
frutta, a rimanere nello stomaco fintanto che i "compagni di digestione" passano nell'intestino. Tale
permanenza pu dar luogo a delle fermentazione ed altri problemi che potrebbero sfociare in
digestioni difficili e pesantezze di stomaco.
Segue una tabella con alcuni tempi necessari per la digestione.

TEMPI MEDI PER LA DIGESTIONE DI ALCUNI ALIMENTI


Maiale
Verza cotta
Riso Integrale
Pane Integrale
Pollo
Spinaci
Vitello
Barbabietole
Formaggio
Uova
Mele
Carciofi cotti
Cavolfiore
Insalate
Pesche, Pere
Pomodori
Latte
Anguria
Arance

4:30
4:30
3:30
3:30
3:30
3:30
3:15
3:00
3:00
3:00
2:45
2:30
2:30
2:30
2:30
2:15
2:15
2:00
1:30

Rape
Manzo
Ananas
Pasta
Sedano
Patate dolci
Banane
Cipolle
Piselli freschi
Mandorle
Asparagi cotti
Carote crude
Fagiolini
Patate al forno
Zucchine
Pompelmo
Panna
Uva
Zucchero bianco

4:30
4:00
3:30
3:30
3:30
3:15
3:00
3:00
3:00
2:45
2:30
2:30
2:30
2:30
2:30
1:30
2:15
2:00
1:30

BIBLIOGRAFIA
Dr. Herbert M. Shelton. Le Combinazioni Alimentari,
Associazione Igienista Italiana - Via Pinetti 91/4,
16144 - Genova
Dominique, Il Cucchiaio di Legno (come utilizzare i prodotti macrobiotici ed i vari
cereali)
Edizioni Probios - Via Ponte di Mezzo 54 - Firenze.
*