Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Citt

Domani a Siracusa
la commissione
nazionale antimafia

Regolamento nuovo
del civico consesso
sugli artisti di strada
A pagina due

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 5 marzo 2015 Anno XXVIIi N. 53 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. La requisitoria del Pg Gammino alla Corte dAppello

Droga in via Italia 103


Chieste 15 condanne
Il verdetto dei giudici atteso per il 30 marzo prossimo
Per

INTERVENTI

il Pm le condanne
inflitte in primo grado
agli imputati al processo
scaturito dalloperazione
antidroga in via Italia 103,
sarebbero tutte da confermare. Il sostituto procuratore generale Gammino alla Corte dAppello
di Catania a carico delle
quindici persone condannate in primo grado con
il rito abbreviato perch
ritenute coinvolte in un
traffico di stupefacenti.

Gettonopoli
La Digos
scava

di Concetto Alota
uando la Storia si ferma e torna indietro. Non
un titolo di un libro,
ma quello che sarebbe
successo al consiglio comunale di Siracusa. La
Gettonopoli siracusana
ancora prima delle attenzioni dei Grillini, cui
va il riconoscimento della
pubblica opinione per un
lavoro davvero sublime,
era gi da qualche tempo
caduta sotto lattenzione
della Digos. Gli uomini
della Sezione politica della Questura di Siracusa
diretti dal dr, Frontera.

A pagina sei

A pagina sette

CRONACA

Sequestrati
tre chili
di aragoste

cronaca

24enne
ricoverata
al Cannizzaro

Duplice impegno ieri per Due


gli uomini della Capitaneria di Porto di Siracusa a
Marina di Melilli.

incidenti stradali hanno caratterizzato la


serata di ieri a Siracuda e
nellimmediato hiterland, .

A pagina sette

A pagina cinque

Ieri sera larrivo ad Augusta

10 profughi
morti: inchiesta
della Procura

POLITICA

Nuove norme
sugli asili
nido in citt

Con 19 voti favorevoli e

la sola astensione di Massimo Milazzo il consiglio


comunale ha approvato le
modifiche al regolamento
sugli asili nido. Il provvedimento ha impegnato.

a capo alla Procura della Repubblica di Siracusa linchiesta sulla morte di dieci migranti, avvenuta per annegamento a causa del ribaltamento del barcone su cui
avevano trovato posto insieme con altre 121 persone,
tratte in salvo dai soccorritori nel Canale di Sicilia.

A pagina tre

A pagina cinque

Estorsione a Noto: il Pm
Condanna lieve per Albergo
Il rappresentante
della pubblica accusa ha chiuso la
requisitoria chiedendo lassoluzione di
Waldker Albergo e di
due suoi figli.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
UGL

Emergenza
occupazione
La politica
non risponde

Sicilia 5 marzo 2015, gioved

5 marzo 2015, gioved

Dai dati diffusi dal Ministro Poletti emerso un

dato a dir poco allarmante sulla situazione occupazionale e sul dato piu complessivo di evasione
contributivo. Lo sostiene il segretario provinciale
dellUgl, Antonio Galioto che prosegue: Dallattivit di vigilanza degli organi ispettivi (inps-inailispett. Del lavoro e NIL dei CC) emerso su un totale di 221.500 aziende ispezionate il 64, 17% delle
stesse risulta essere irregolare, e sono stati trovati

77.300 lavoratori in nero pari al 42,61% del totale occupato, questo un dato relativo al territorio nazionale con
esclusione della Sicilia, per lanno 2014. Il dato siciliano,
sicuramente piu allarmante e drammatico, e in particolare
la nostra provincia siracusana che sfiora il 60% di disoccupazione. A tutto cio, la politica siciliana come risponde?...
con maggior investimenti pubblici?...con incentivi alla nuova imprenditorialit?. Ccon il rilancio di una economia sostenibile?...NO la politica siciliana risponde.

consiglio comunale allopera

Via libera
alle norme
sugli artisti
di strada
Il

consiglio comunale ha approvato il


Regolamento per la
disciplina delle arti e
dei mestieri artistici
di strada con 23 s,
7 astensioni e 1 no.
La seduta di oggi si
tenuta in seconda
convocazione, dopo
che ieri era caduto il
numero legale mentre
si votavano i singoli

articoli. Sulla proposta sono intervenuti


Giuseppe
Rabbito,
per annunciare che
la commissione Servizi (da lui presieduta) aveva deciso di
non presentare emendamenti, e Gaetano
Firenze, per manifestare la contrarier al
provvedimento perch ritenuto eccessi-

vamente restrittivo. Il
regolamento consta di
un articolato che in 13
punti individuano le
due tipologie di queste attivit: le arti di
strada, gli spettacoli
di artisti che non richiedono palcoscenico o che si svolgono
in modo itinerante; e
i mestieri artistici di
strada, attivit svolte

omani mattina alle ore 10.30, nel salone "San Zosimo"


della Curia Arcivescovile, in piazza Duomo a Siracusa, avr
luogo la presentazione del restauro dell'organo della Chiesa
Cattedrale di Siracusa.
Interverranno il vicario generale dell'Arcidiocesi, mons. Se-

Cronaca di Siracusa

bastiano Amenta; il parroco della Cattedrale, mons.


Salvatore Marino; e Antonio Bovelacci, organaro restauratore. Nel corso dell'incontro sar data la possibilit ai giornalisti di entrare nel laboratorio allestito
proprio nei locali interni della Curia e quindi, in maniera del tutto inusuale, ammirare l'organo nelle sue
componenti interne.
L'organo stato realizzato nel 1913 dai maestri artigiani Michele e Agostino Polizzi.

politiCA. decise dalla maggioranza del civico consesso

Modificate alcune norme


sugli asili nido in citt
19 i voti favorevoli e la sola
astensione
del consigliere
di Milazzo

Qui sopra, aula del consiglio comunale.

da non professionisti
che in maniera occasionale vendono beni
di propria produzione.
Questi artisti potranno svolgere la loro
attivit ogni giorno,
dalle 10 alle 14, e dalle 17 alle 24 per non
pi di due ore. Fissata
anche la distanza minima che deve esserci
tra un artista e l'altro.

Esclusi da questultima
prescrizione
i madonnari che
avranno a disposizione alcune aree prestabilite, da largo Aretusa a via Landolina, da
via dellAmalfitania
a via del Collegio. Il
regolamento, infine
disciplina, modalit
di autorizzazione per
lo svolgimento delle

a partire dalle ore 9 allex provincia

Domattina a Siracusa
la commissione
nazionale antimafia

E attesa per domattina a


Siracusa la commissione bicamerale nazionale antimafia. Una
visita che avrebbe dovuto essere
gi effettuata nel mese di settembre scorso ma che per vari motivi
stata poi rinviata. Gi di prima
mattina la commissione, presieduta dallon. Rosy Bindi, sar
pienamente operativa presso la
sede dellex Provincia regionale
di Siracusa in Ortigia, per sentire i rappresentanti delle istituzioni pubbliche locali, delle forze dellordine, delle associazioni
antiracket, i responsabili delle
forze sociali della provincia di
Siracusa.
Lavvio delle audizioni della com-

Restaurato l'organo
della Chiesa Cattedrale

Sicilia 3

missione dinchiesta sul fenomeno


delle mafie e sulle altre associazioni
criminali anche straniere, previsto per le ore 9 con quella del prefetto di Siracusa, Armando Gradone, a cui seguiranno i vertici delle
forze di polizia di Siracusa, il capo
del Centro della Dia di Catania, il
procuratore della Direzione distrettuale antimafia etnea e i procuratori di Siracusa e Caltagirone, Francesco Paolo Giordano e Giuseppe
Verzera. E previsto lincontro con
i segretari generali provinciali delle
organizzazioni sindacali Cgil, Cisl,
Uil e Ugl, e i coordinatori regionale
e provinciale antiracket e del Fai.
Sollecitata a pi riprese dal parlamentare nazionale siracusano Pip-

po Zappulla, la commissione avr


modo di conoscere e approfondire le diverse questioni sul tappeto
come nel caso degli attentati intimidatori subiti da alcuni consiglieri
comunali in provincia di Siracusa,
non ultimo quello subito dallex
vice sindaco di Rosolini, Corrado
Assenza. Al vaglio dei componenti
della commissione ci sono anche le
inchieste sullambiente nella zona
petrolchimica siracusana e sul servizio idrico integrato nelle citt di
Siracusa e Solarino. Riflettori puntati anche sul rischio che appetiti
della criminalit organizzata ricadano sul recente bando di gara europeo per lappalto milionario sulla
raccolta dei rifiuti nel capoluogo.

attivit e le procedure
di assegnazione degli
spazi. Soddisfatta per
l'approvazione del regolamento si detta
l'assessore alla Attivit produttive, Teresa
Gasbarro. Erroneamente afferma
qualcuno ritiene che si
tratti di attivit minori
e improvvisate, invece sono vere e proprie
espressioni della creativit costruite con
studio, fatica e sacrifici. La presenza degli
artisti di strada sono
una costante in tutte
le citt turistiche e, in
qualche maniera, ne
misurano la capacit
di essere accoglienti.
Allora, era importante
regolamentare questo
settore a garanzia degli artisti e dei cittadini. Allora, ringrazio
il consiglio comunale
per l'attenzione dedicata al provvedimento. Dopo il voto,
l'Assise ha osservato
una pausa per aggiustare un guasto al sistema di amplificazione dell'aula. L'ordine
del giorno prevede
l'approvazione delle
modifiche al regolamento sugli asili nido
comunali e la nomina
dei rappresentanti nel
consiglio comunale
dei ragazzi.

Con 19 voti favorevoli e la

sola astensione di Massimo


Milazzo il consiglio comunale ha approvato le modifiche al regolamento sugli
asili nido. Il provvedimento
ha impegnato i consiglieri
fino alle 15,30 e ha concluso una sessione di lavori
aperta ieri, con l'approvazione del regolamento sui
murales, e proseguita oggi
in seconda convocazione.
In mattinata l'Assise aveva
varato anche il regolamento
sugli artisti di strada. L'Aula ha esitato tutti i punti
all'ordine del giorno. Come
ultimo atto, infatti, ha votato i due rappresentanti
nel Consiglio comunale dei
ragazzi e la scelta caduta
su Stefania Salvo e Fabio
Alota. Alberto Palestro ha
disapprovato la continua
attenzione della stampa sui
costi del consiglio comunale. Palestro ha chiesto
alla Presidenza di attuare
delle misure a difesa dei
consiglieri e convocare una
conferenza stampa per dare
delle risposte, annunciando
di avere intanto dato mandato a un legale affinch
tuteli la sua persona.
Il regolamento sugli asili nido, che risale al 1980,
viene adeguato alle nuove
normative, recepite, per
altro, nell'ultimo bando di
gara sulla gestione delle
strutture, che gi in fase
avanzata.
Prima di affrontare i singoli

In foto, bambini dellasilo.

articoli, ci sono stati alcuni


interventi preliminari. Salvo Sorbello ha evidenziato
un'anomalia: il 29 dicembre
scorso il Distretto sociosanitario, di cui capofila
il comune di Siracusa, ha
approvato un regolamento
distrettuale sugli asili nido
di contenuto diverso da
quello in discussione; Sorbello ha chiesto di chiarire
le ragioni di questa incongruenza. Poi, il consigliere
di opposizione ha criticato
il passaggio della proposta che prevede la chiusura degli asili nei mesi di
luglio e agosto e la scarsa
attenzione rivolta alle famiglie. Durante la votazione sugli articoli, la norma
sulla chiusura estiva stata
modificata da un emendamento della seconda commissione (uno identico era
stato presentato anche da
Sorbello che lo ha ritirato)
prevedendo la pausa per il
solo mese di agosto.
Simona Princiotta ha chiesto se il regolamento distrettuale sia stato inviato agli

organi esterni, domanda


alla quale l'Amministrazione ha risposto positivamente. Carmen Castelluccio ha
sottolineato le cose positive fatte dal Comune sulla materia, non solo per la
stesura delle modifiche al
regolamento ma anche per
avere pubblicato un bando
sulla gestione del servizio
atteso da molti anni. Poi ha
chiesto un maggiore coinvolgimento del Difensore
dei diritti dell'infanzia.
Gaetano Firenze ha criticato le scelte dell'Amministrazione ritenendola non
all'altezza dell'importanza
del servizio. Nella replica,
l'assessore alle Politiche
sociali, Liddo Schiavo, ha
confermato l'esistenza di
due regolamenti, uno distrettuale e uno comunale,
ma solo perch si occupano
di servizi diversi: nel primo
caso, ha chiarito, si tratta di
attivit agganciate ai finanziamenti del Piano di azione e coesione del ministero
dell'Interno. Tra i due strumenti, ha aggiunto, non ci

sono incongruenze.
Il regolamento approvato
prevede che ciascun asilo
pu accogliere fino a 65
bambini suddivisi in tre
sezioni: lattanti (da 3 a 12
mesi), semidivezzi (fino a
24 mesi), divezzi (fino a 36
mesi) e privilegia i bambini
residenti nel Comune. Le
istanze vanno presentate
entro il 31 ottobre e la durata del servizio corrisponde
con lanno solare. Su proposta di Sorbello, stato
approvato un emendamento
che prevede la possibilit
di presentare le domande
di iscrizione anche a chi
pu dimostrare che la nascita del bambino avviene
entro il 30 settembre. La
formazione della graduatoria dipende dalle condizioni sociali delle famiglie dei
bambini. Il servizio sociale
comunale valuter prioritarie le situazioni di minori
il cui nucleo familiare presenti una situazione socioambientale di serio pregiudizio per un sano sviluppo
psico-fisico del bambino.

I posti rimanenti vengono


assegnati in base alla situazione lavorativa dei genitori
secondo 4 fasce, con precedenza per quelle famiglie
in cui entrambi lavorano.
Terzo indicatore il reddito Isee: il punteggio pi
alto viene assegnato a chi
guadagna fino a 5.999 euro;
poi, punti a scalare per redditi da 6mila a 10.999 euro,
da 11mila fino a 15mila, da
15.001 euro in su. Il rapporto numerico personale/
bambini mediamente di
uno a otto; nella sezioni per
lattanti il rapporto pu essere di uno a sei e in quelle per
divezzi di uno a 10.
Il regolamento si occupa
anche degli aspetti pedagogici, di quelli sanitari e
di quelli organizzativi. La
gestione di ciascun asilo
affidata a un comitato composto dal coordinatore, da
tre rappresentanti del consiglio di circoscrizione, da
due genitori eletti, da due
rappresentanti eletti del personale e da un rappresentante sindacale. prevista
anche lassemblea delle famiglie che, su proposta di
Sorbello, discute e verifica
il programma degli educatori. Inoltre, d'intesa con il
Difensore dei diritti dell'infanzia, con i servizi sociali del Comune e con l'Asp,
promuove incontri sulle
problematiche educative.
Infine, sempre su iniziativa
di Sorbello, stato introdotto il consiglio di internido,
per un confronto sulle diverse esperienze, composto
dai coordinatori dei comitati, dai rappresentanti degli
educatori e dell'Amministrazione e dal Difensore dei
diritti dell'infanzia. Per l'assessore Schiavo, si tratta di
un regolamento che adegua
ai tempi un servizio fondamentale per le famiglie,
specie di quelle bisognose
e in cui lavorano entrambi
i genitori. La citt dispone,
dopo 35 anni, di un sistema
di regole rispondente alle
nuove esigenze sociali e al
bando di gara sulla gestione
a maggiore tutela dell'infanzia e del personale degli
asili.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 5 marzo 2015, gioved

5 marzo 2015, gioved

AMBIENTE. prosegue linchiesta della procura

Miasmi: i consulenti
alla raffineria Esso

Il pool di periti insieme con il personale del Nictas


e dellArpa in giro per verifiche tecniche

uova linfa alle indagini per le puzze avvertite periodicamente dalla


popolazione
dellarea
industriale siracusana. Il
procuratore capo Francesco Paolo Giordano ha
affidato nelle settimane
scorse formale incarico a
un pool di consulenti che
hanno lo specifico compito di verificare punto per
punto tutta la materia e di
stabilire eventuali responsabilit in merito allemissione nellatmosfera
di sostanze odorigene, che
provocano disagi alle popolazioni quando non veri
e propri malesseri.
Alla fine della scorsa settimana, i periti, accompagnati dal personale
del Nictas dellAsp 8, in
servizio alla sezione di
polizia giudiziaria della Procura di Siracusa, e
dellArpa provinciale si
sono recati presso lo stabilimento della Raffineria
Esso di Augusta. Si tratta
di una delle tante tappe
previste nellindagine a
tappeto che la magistratu-

In foto, la raffineria Esso di Augusta.

ra ha attivato nellintento
di arrivare a una conclusione e che prevede visite alle altre aziende
petrolchimiche dislocate
nel triangolo industriale
siracusano.
Quella che stiamo affrontando una situazione molto complessa ha
detto il procuratore Giordano Non siamo di certo di fronte a un quadro

semplicissimo da leggere.
Ecco perch prevediamo
tempi lunghi per potere
tirare le somme della nostra indagine che riguarda
tutta la zona industriale
siracusana.
Si stanno eseguendo controlli dopo avere ascoltato
i tanti testimoni e le persone informate dei fatti,
presso gli uffici al quinto
livello del palazzo di Giu-

stizia di viale Santa Panagia. In tal senso vanno


inquadrate anche alcune
puntate presso gli uffici
dellex Provincia regionale di Siracusa, presso
lAssessorato del Territorio Ambiente di Palermo
e presso gli uffici del Registro Tumori di Siracusa
da parte degli inquirenti,
i quali hanno sentito tecnici, dirigenti e impiegati,

per il rilevamento dei dati


e lacquisizione di grafici con rilievi inerenti ai
controlli e i riferimenti
analitici dei dati emersi
nel tempo e nei luoghi in
cui stato fatto il campionamento della qualit
dellaria.
Linchiesta sui miasmi
stata avviata da qualche mese ed scaturita
da numerose denunzie e
segnalazioni, tutti i dati
e documenti
acquisiti
dalla Polizia Giudiziaria
presso alcune aziende del
petrolchimico, presso la
Provincia Regionale di
Siracusa,
La documentazione acquisita sotto la lente di
ingrandimento di alcuni
Consulenti Tecnici gi
nominati. Il Procuratore
della Repubblica, Francesco Paolo Giordano,
titolare del fascicolo, ha
provveduto personalmente ad escutere a sommarie informazione dirigenti dellex Provincia
e dellArpa oltre che dei
funzionari della Regione
e del Ministero. La polizia giudiziaria del Nictas
dallavvio delle indagini
monitora, direttamente
dagli uffici della Procura,
i dati provenienti dalle
centraline dislocate sul
territorio, grazie allaccesso diretto al sito Ecomanager. Ci consente
non solo di verificare in
tempo reale tutti i valori registrati ma anche di
analizzare tutti quelli degli anni passati.

Chiesta la condanna per Waldker Albergo per altri due capi dimputazione

l rappresentante della pubblica accusa ha chiuso la requisitoria chiedendo


lassoluzione di Waldker Albergo e di due
suoi figli dai reati pi gravi di estorsione
ai danni dellex titolare di un chiosco di
bibite a Noto.
Lo stesso magistrato della Procura distrettuale antimafia di Catania ha, invece, sollecitato la condanna degli imputati per il
reato di appropriazione indebita e in particolare 2 anni per Concetta Albergo, 8 mesi
per Salvatore e 2 anni e mezzo per Waldker Albergo. Per questultimo, il Pm ha
anche contestato il reato di associazione
mafiosa, chiedendo al Tribunale di infliggergli altri 2 anni e 6 mesi di reclusione
a titolo di continuazione con la sentenza
del processo Nemesi. Il Pubblico Ministero ha chiesto l'assoluzione di Corrado
Albergo e Rosario Montesano dall'accusa
di attentato incendiario dell'auto di Vito
Genova, ex proprietario del chiosco per
la somministrazione di bevande, per non
aver commesso il fatto.
Lindagine stata portata a termine dai poliziotti del Commissariato di Noto, con il
supporto di attivit tecniche, ed stata co-

Estorsione a titolare di chiosco


Le conclusioni del Pm Bonomo
ordinata dalla Dda di Catania. La investigazione stata avviata nellottobre del 2010, a
seguito di un primo danneggiamento seguito da incendio dellautovettura cui proprietario era la vittima del reato di estorsione.
Le conclusioni del rappresentante della pubblica accusa sono la risultante dellistruttoria
dibattimentale, nel corso della quale anche
lo stesso Genova, ha negato di essere stato
sottoposto alla pratica del pizzo n di essere stato costretto con la minaccia a firmare
l'atto di cessione del suo punto vendita alla
famiglia Albergo. Waldker Albergo sostiene
di avere corrisposto 350 mila euro alla presunta vittima per acquistare il suo chiosco.
L'accusa sosteneva che quel chiosco non fu
mai pagato al Genova e che per convincerlo
a non pretendere i soldi per la cessione della sua rivendita, su istigazione di Waldker
Albergo, il figlio, Corrado e Montesano acquistarono da un distributore automatico di

carburanti un quantitativo di benzina per


dare alle fiamme l'autovettura del proprietario del chiosco per intimidirlo.
Quest'accusa, per, si sarebbe rivelata infondata poich, a seguito delle indagini
difensive, emerso che non combacerebbero gli orari e dell'acquisto del carburante e dell'incendio. Secondo i Vigili del
Fuoco di Noto, intervenuti sul posto per
spegnere le fiamme, l'incendio dell'auto
del Genova avvenuto mezzora prima
che i due imputati acquistassero la benzina. l'esponente del clan Trigila e i suoi
figli. stito dalla famiglia di Waldker Albergo. Questultimo ha rilasciato dichiarazioni spontanee con le quali ha ribadito
che la sua famiglia si dedicata allattivit imprenditoriale ormai dal 2007. Attivit che a suo dire ha introiti soddisfacenti,
trovandosi in un sito principale della citt
di Noto.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
I corpi delle
vittime del
ribaltamento
di un barcone
sono stati
trasportati
su nave Dattilo
al porto
commerciale
di Augusta

Nella foto, migranti


clandestini.

10 immigrati morti: la Procura


di Siracusa apre uninchiesta
Fa capo alla Procura A coordinare le indagini il sostituto procuratore
della Repubblica di
Siracusa linchiesta
sulla morte di dieci
migranti, avvenuta
per annegamento a
causa del ribaltamento del barcone su cui
avevano trovato posto insieme con altre
121 persone, tratte in
salvo dai soccorritori
nel Canale di Sicilia.
A coordinare le indagini il sostituto
procuratore Antonio
Nicastro, che presiede il Gruppo interforze contrasto immigrazione clandestina,
il quale ha ipotizzato,
al momento a carico

Antonio Nicastro, che presiede il Gruppo interforze


dignoti, le ipotesi
di reato di naufragio
e omicidio plurimo
come conseguenza di
altro reato.
Ieri sera, allarrivo della nave della Marina Militare
Dattilo, impegnata
nellambito delloperazione Triton, al
porto commerciale di
Augusta, cera anche
il medico legale Orazio Cascio, incaricato
dal magistrato a eseguire una prima ispezione cadaverica sul

corpo degli sfortunati


profughi che speravano di raggiungere
il sogno di una nuova vita scappando
dai paesi dorigine
ma che invece hanno
trovato la morte. I
cadaveri dei dieci migranti sono stati recuperati nel Canale di
Sicilia dal rimorchiatore "Occ Cougar",
dopo che il barcone
su cui viaggiavano
si rovesciato. Le
successive operazioni di soccorso hanno

permesso di mettere
in salvo 121 persone.
Scattato
lallarme,
la nave Dattilo della Guardia costiera,
che ha pattugliato
il luogo in cui avvenuto il naufragio
alla ricerca di altri
superstiti, ha raccolto
tutti i superstiti che
si sono aggiunti altre
309 persone che si
trovavano su un'altra carretta del mare,
per un totale di 439
migranti, sbarcati ad
Augusta e destinati

ai diversi centri daccoglienza, in attesa


di verificare ogni
singola posizione o
eventuale richiesta
del riconoscimento
dello status giuridico
di rifugiato.
Allarrivo in porto,
partita la macchina
dei soccorsi. Forze
dellordine, protezione civile, volontari a
vario genere si sono
dati un gran daffare
per ospitare i profughi, la cui provenienza sar possibile
conoscere con il trascorrere delle ore e
dopo le operazioni di
identificazione.

Rubavano
benzina
da trivella
Arrestati
A

Canicattini Bagni, in contrada


Tradituso, i Carabinieri
arrestato
per furto aggravato
Giancarlo Petrolito
di 29 anni, Daniele
e Sebastiano Garofalo rispettivamente di 22 e 25 anni.
I militari, impiegati in un servizio di
perlustrazione finalizzato alla prevenzione dei reati con
particolare riguardo ai reati contro il
patrimonio, hanno
notato i tre uomini
introdursi allinterno di un terreno
recintato ove era
posteggiata
una
trivella impegnata
in dei lavori di scavo: prima un giro
infruttuoso nella
vicina abitazione
in costruzione poi,
dopo aver rotto
lo sportellino del
carburante, hanno
trafugato circa 50
litri di carburante.
Prima di risalire
in macchina, dopo
aver rotto il vano
porta batteria del
mezzo, i tre hanno
asportato anche la
batteria del veicolo.

E questo lesito di due incidenti stradali avvenuti ieri sera nelle strade siracusane

24enne ricoverata
in elisoccorso
al Cannizzaro

Due incidenti stradali

hanno caratterizzato la
serata di ieri a Siracusa
e nellimmediato hiterland, uno dei quali
grave. E stato necessario lintervento
dellelisoccorso ieri
pomeriggio per il trasporto di una donna,
che ha subito lesioni a
causa di un incidente
stradale. Lepisodio
intorno alle ore 16
alla rotatoria dello
svincolo autostradale
di Belvedere, meglio
nota come via Ioni-

ca. Per cause al vaglio


delle forze dellordine,
una vettura si scontrata frontalmente con
un carro attrezzi che
dal centro abitato della
frazione si stava immettendo nella rotatoria, e
lautomobile sulla quale viaggiava la vittima,
una donna di 24 anni
di origini tedesche, la
piccola di 4 anni e la
madre di 44. Ad avere
la peggio stata la baby
sitter, che ha subito un
grave trauma facciale
che ha consigliato i me-

dici giunti sul posto con


lambulanza del 118, a
fare intervenire lelisoccorso che ha trasportato
la donna allospedale
Cannizzaro di Catania,
dove si trova ricoverata
con la prognosi riservata.
Per la madre e la piccola, invece, le lesioni
riportate non destano
preoccupazioni e sono
state entrambe trasportate al pronto soccorso
dellospedale Umberto
primo di Siracusa. Illeso, invece, il conducen-

In foto, lelisoccorso intervenuto per il trasporto.

te del mezzo pesante.


Come se non bastasse,
proprio nel corso della
serata di ieri si verificato un altro incidente stradale, per fortuna
senza conseguenze fi-

siche per gli occupanti dei due autoveicoli


coinvolti nel sinistro.
Il nuovo episodio avvenuto intorno alle ore
18 nel tratto iniziale
dellautostrada Siracu-

sa-Catania, lungo la
statale 114, allaltezza dello svincolo per
Priolo Gargallo, in
direzione Catania. Per
cause al vaglio della
Polstrada di Siracusa,
una Berlina Bmw s
incastrata sotto un Tir
che la precedeva. Il
conducente dellauto
uscito per fortuna
illeso dallincidente.
E stato necessario
anche lintervento di
una squadra dei vigili
del fuoco per estrarre
il mezzo da sotto il
camion e quindi ripristinare il normale
flusso veicolare sul
tratto in questione
che ha subito un forte
rallentamento a causa
della presenza dei due
mezzi incidentati.

societ 6

Sicilia 5 marzo 2015, gioved

La Digos scava: dalle assunzioni


alla gettonopoli di palazzo Vermexio

uando la Storia
si ferma e torna indietro. Non un titolo di un libro, ma
quello che sarebbe
successo al consiglio comunale di
Siracusa.
La
Gettonopoli
siracusana
ancora
prima delle attenzioni dei Grillini, cui
va il riconoscimento
della pubblica opinione per un lavoro
davvero
sublime,
era gi da qualche
tempo caduta sotto
lattenzione
della
Digos. Gli uomini
della Sezione politica della Questura
di Siracusa, diretti
dal dottor, Vincenzo
Frontera, avevano
captato la formulazione a tratti da
indiscrezioni considerati da qualcuno
segreti della politica al Vermexio, cos
come da alcuni giornalista, per una condizione che a prima
vista non sembrerebbe in regola con la
normale degenza e
il valore del rispetto
che gli uomini della
politica dovrebbero
avere per il denaro
pubblico, oltre che
per la Giustizia, procedendo nellazione
di polizia giudiziaria
collegata allobbligatoriet della notizia criminis; raccolto indiscrezioni e
indizi per sviluppare
la conseguente comunicazione della
notizia di reato alla
competente autorit giudiziaria. Alla
luce del dossier prodotto e reso di dominio pubblico dal
Movimento Cinque
Stelle, cosi come
da tanti atri organi
dinformazione, gli
inquirenti avrebbero
gi acquisito tutta
la documentazione
pubblicata e i relativi
riscontri documentali allegati agli articoli di cronaca, come
da specifica su nomi
e cognomi, somme
percepite, riferimen-

Palazzo Vermexio.

ti contabili per i rimborsi degli emolumenti dichiarati per


il relativo addebito.
Gi la Digos della
Questura di Siracusa,
dirigente dottor Vincenzo Frontera, port a temine con successo unoperazione
complessa che si pu
definire parallela a
quella appena scoppiata,
denominata
Fantassunzioni,
che port nel luglio
del 2013, alla denuncia per truffa aggravata in concorso di
sei consiglieri comunali di Siracusa e di
sette imprenditori; i
consiglieri comunali
i cui fatti si riferiscono alla passata
tornata amministrativa, sono, Sergio
Bonafede,
Adolfo
Formica,
Riccardo De Benedictis,
Riccardo Cavallaro,
Franco Formica e
Piero Maltese, accusati in concorso con
i rispettivi datori di
lavoro, di aver stipulato contratti di
lavoro subordinato
in maniera fittizia e

al fine di ottenere dal


Comune i rimborsi
previsti dalla normativa regionale; imputazioni che portarono
al sequestro della
complessiva somma
di 657.965,22 euro
con provvedimenti
tutti confermati dal
Tribunale del Riesame. Il relativo processo tuttora in
corso.
Nella fattispecie, i
riscontri oggettivi e
obiettivi, per tentare
di dare una chiave
di lettura alla triste
quando
indecente
condizione che si
sviluppata senza limiti nel processo di
putrefazione
della
politica, potrebbero
apparire in una lettura chiara come il sole
del mattino di una
giornata destate; ma
insisterebbero aggravanti di merito, tutti
al vaglio degli inquirenti e ben protetti
dal segreto istruttorio, che non potranno
mai giustificare tale
siffatta condizione in
un comportamento
che sembrerebbe di

primo acchito scientificamente studiato


e organizzato per
lucrare e non solo
per
amministrare
la cosa pubblica.
A ben vede e a ben
sentire, tutta la vicenda pu sembrare
molto pi grave dei
danni assunti verso
i cittadini della citt di Agrigento dal
consiglio comunale
licenziato poco tempo fa, con una forte
protesta popolare;
il danno alle casse
della comunit causato dai consiglieri
comunali siracusani,
apparirebbe a prima
vista di gran lunga
pi oneroso, specie, in alcuni casi,
per la tempistica
della data delle assunzioni, alle commissioni considerati
inutili dai Grillini
e al numero di riferimento logico rispetto alle esigenze sulle
deliberazioni, come
dei componenti di
una consorteria,
dove ognuno tiene il
gioco dellaltro, oltre alle deliberazio-

Gli uomini della Sezione politica della Questura di Siracusa, diretti dal dottor, Vincenzo
Frontera, avevano captato la formulazione
a tratti da indiscrezioni considerati da qualcuno segreti della politica al Vermexio,
cos come da alcuni giornalista, per una condizione che non sembrerebbe in regola

ni che a prima vista


si conformerebbero
verso la cognizione
e la costruzione ad
hoc di un regolamento confezionato
su misura da chi potrebbe avere interessi diretti; come dai
risvolti considerativi
dei denuncianti. Un
conflitto dinteressi
nel volgere probatorio dellaccrescimento del proprio
guadagno personale
e collettivo, rispetto alla data naturale
dellelezione
alla
carica di riferimento; ma si parlerebbe
di risvolti ancora pi
gravi rispetto a quelli gi ampiamente
denunciati dal Movimento 5 Stelle a
tutti i livelli, financo
in maniera cautelativa alla Corte dei
Conti di riferimento, cui deve andare
necessariamente il
plauso incondizionato. Una vicenda
che a ben sentire potrebbe avere risvolti
giudiziari a cascata, oltre al fatto che
nellaffaire gettoni
doro si affiancherebbero altri fattori
collegati, e che potrebbero far saltare
il coperchio di una
pentola di acqua
sporca che bolliva di nascosto, con
la possibilit di far
tornare alle urne il
popolo sovrano, per
ripristinare lo stato
dei diritti e dei doveri. Al limite della giurisprudenza,
possiamo
tentare
di allineare il comportamento sofferto
dalla collettivit, e
il livello degli interessi si potrebbe
spostare anche sulle
consulenze, le gare
dappalto e la partecipazione a fatti diametralmente opposti
alle funzioni istituzionali degli amministratori pro tempore di un municipio.
I fatti di questa triste storia di mala

politica, presentano
un aspetto alquanto
infelice, da parte di
quei consiglieri che
da sempre ci hanno
deliziato con denunce ricche di particolari, nomi e cognomi,
ma non ci hanno comunicato che anche
loro avevano partecipato e sottoscritto
le deliberazioni sotto
accusa che, nei fatti pratici, avevano
moltiplicato le spese
a carico dei cittadini
siracusani, gi fortemente
indebitati
dalle conseguenze di
una crisi economica
lunga e profonda e
dagli errori incorsi
nel tempo in licenze
mancate e processi
giudiziari che ci hanno fatto accumulare
debiti per poco meno
di duecento milioni
di lire: Open Land,
Cassoni alla Marina,
Centrale del latte e
via dicendo. E mentre tanta gente muore
di fame e non riesce
a sopravvivere, c
chi si pu a piacimento aumentare le
proprie entrate finanziare, tutti a carico
della povera gente?
Come si potrebbe definire tutto ci? Per
dirla alla Tot: E io
pago!
Per salvare la morale dallimmorale,
diventa obbligatorio
dimettersi dalla carica ricevuta con la
fiducia poi tradita
verso gli elettori ora
indignati, oppure a
provare di seguire
la brillante difesa,
per tentare di giustificare la propria
condotta, dettata da
esigenze di liquidit,
durante il suo interrogatorio di garanzia
del presidente della
Camera di Commercio di Palermo, Roberto Helg, il quale
ha detto al giudice
di merito: Avevo la
casa pignorata e mi
servivano quei soldi.
Concetto Alota

5 marzo 2015, gioved

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

il processo in dirittura darrivo

Droga in via Italia 103


Il Pm sollecita
quindici condanne
Per

il Pm le condanne
inflitte in primo grado
agli imputati al processo
scaturito dalloperazione
antidroga in via Italia 103,
sarebbero tutte da confermare. Il sostituto procuratore generale Gammino alla Corte dAppello
di Catania a carico delle
quindici persone condannate in primo grado con
il rito abbreviato perch
ritenute coinvolte in un
traffico di sostanze stupefacenti nell'ambito dell'operazione antidroga denominata Itaca.
A conclusione
della
requisitoria, il rappresentante della pubblica
accusa ha chiesto la condanna a 18 anni e 8 mesi

Pattuglia della polizia.

Adesso tocca alla Corte dAppello di Catania


decidere sulle sorti di quindici imputati alla sbarra
di reclusione ad Andrea
Cassia; la conferma della
condanna riportata in primo grado a 9 anni e 4 mesi
per Antonio Caccamo; 10
anni e 6 mesi per Carmelo Cassia e Angelo Drago;
10 anni per Piero Di Mari;
6 anni e 6 mesi di reclusione ciascuno li ha sollecitati per Giovanni Di
Mari e Daniele Cassia; 10
anni per Dario Pincio; 6
anni e 10mesi per Vincenzo Bruzzese; 6 anni e 4
mesi per Antonio Sigona;
10 anni di reclusione per
Corrado Greco; 10 anni e
4 mesi per Raffaele Sigo-

na; la conferma della pena


inflittagli in primo grado a
7 anni e 8 mesi per Alessandro Salemi; la pena di
8 anni e 4 mesi per Gaetano Petrolito e la conferma
della condanna riportata
in primo grado a 4 anni e
10 mesi per Francesco Tiralongo.
Dopo la requisitoria, il
presidente Tiziana Carrubba, ha affidato ai legali
della difesa il compito di
svolgere le arringhe. Hanno parlato gli avvocati Junio Celesti e Luca Blasi,
rispettivamente in favore
di Dario Pincio e Daniele

Cassia. Entrambi i penalisti hanno rinunciato ai


motivi di appello in quanto hanno concordato la
pena con il rappresentante della pubblica accusa.
Il processo proseguito
con le arringhe di altri difensori, tra le quali quella
dell'avvocato Matilde Lipari per Antonio Caccamo
e quella dell'avvocato Lucia D'Anna.
Le ultime arringhe difensive verranno illustrate il
30 marzo prossimo. Poi
la Corte o si ritirer in camera di consiglio per deliberare il verdetto oppu-

re decider se rinviare ad
altra udienza la lettura del
dispositivo della sentenza.
L'operazione
antidroga
"Itaca" fu portata a termine dalla Squadra Mobile
con il coordinamento della direzione distrettuale
antimafia di Catania, alla
fine del mese di luglio del
2013. Furono inizialmente coinvolti nella maxi
inchiesta 29 siracusani,
quindici dei quali hanno
poi chiesto di essere processati con rito abbreviato.
Loperazione scattata a
seguito dei riscontri operati dagli investigatori alle
dichiarazioni dei collaboratori di Giustizia Salvatore Lombardo, Giuseppe
Curcio, Massimo Stupore,
Danilo Giuffrida, Luca Sipala.
La contestazione ai ventinove era di associazione
finalizzata al traffico degli stupefacenti con partivolare riferimento alla
cocaina e allhascisc, con
l'aggravante per Andrea
Cassia di essere il promotore e l'organizzatore del
gruppo di via Italia 103. Il
processo di primo grado,
si celebrato dinanzi al
Gup del Tribunale di Catania, Dorotea Catena.

operazione della guardia costiera

Sequestrati tre chili


di aragoste a Melilli

Duplice

impegno ieri per gli uomini


della Capitaneria di Porto di Siracusa
impiegati nella consueta attivit di contrasto alla pesca abusiva ed alla commercializzazione di prodotti della pesca non
conformi alle vigenti normative.
Personale militare ha preso parte a due
distinte operazioni, in mare ed a terra,
che hanno portato alla confisca di due
reti da posta in zona Marina di Melilli
ed al sequestro di oltre 3 kg di aragoste.
Loperazione in mare scattata a seguito
di segnalazione alla sala operativa della
Capitaneria aretusea, che ha fatto scaturire limmediato intervento in zona della

motovedetta CP 764, la quale sorprendeva due unit da diporto in attivit di


pesca con reti da posta. A carico dei due
trasgressori sono stati elevati processo
verbale amministrativo e relativo sequestro dei due attrezzi per un totale di circa
100 metri. Nella medesima serata, personale militare in attivit ispettiva a terra
procedeva invece a contestare, a carico di
un ristoratore, lillegale detenzione di 5
esemplari di aragosta, per i quali fino al
30 aprile vige il fermo biologico e pertanto il divieto di pesca, vendita, detenzione
in tutto il Mediterraneo. Il prodotto ittico
sequestrato, ritenuto idoneo al consumo

Come avevo ampiamente preannunciato e


previsto, entro il 4 marzo non ci sarebbe stato il nuovo progetto approvato sul ponte del
fiume Cassibile. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo. Di conseguenza, credo che sia
necessario riaprirlo immediatamente per dare
la possibilit ai cittadini, con le limitazioni di
carico necessarie, di poterlo percorrere.
Le lentezze della burocrazia, lincapacit a
decidere e la politica dello scarica barile
non possono continuare a pesare sui cittadini.
E dal 2004, quando ero Assessore alla Protezione Civile e alla Ricostruzione, che affrontiamo il tema. In seguito allalluvione del
2004, ha proseguito lOn. Vinciullo, emerse
in tutta la sua drammaticit la necessit di
consolidare il ponte, in quanto lalluvione

umano da personale veterinario dellASP di Siracusa,


stato donato in beneficienza.
La Guardia Costiera ribadisce, ancora una volta, la
necessit di porre attenzione sul rispetto delle norme
a tutela dellecosistema e degli stock ittici in considerazione del grave pregiudizio arrecato dalla pesca
soprattutto in tempi vietati.

lo sostiene il deputato regionale vinciullo

Non c alcun nuovo progetto


alternativo al ponte di Cassibile

che vi era stata aveva tagliato fuori la zona sud


della provincia di Siracusa dal resto del mondo.
Si concord, ricordo, la demolizione e ricostruzione del ponte, e fra Prefettura e ANAS
vi dovrebbero essere anche i verbali di quelle
riunioni. In questo senso si mossa lANAS
e, nonostante le difficolt del momento, sono
state trovate le risorse.
Si sono appaltati i lavori, si chiusa perfino la
strada, ma al momento della demolizione sono

emerse difficolt legate alla storicit del


ponte, che comunque nel 2004 gi dovevano essere ampiamente note a chi si sedette al
tavolo istituzionale organizzato per lemergenza legata alle infrastrutture strategiche
per la provincia di Siracusa.
Da settembre ad oggi, gli agricoltori di Cassibile e Avola sono costretti a subire enormi
sacrifici legati anche allimpossibilit di salire con i propri mezzi sullautostrada.

arte 8

5 marzo 2015, gioved

Sicilia 5 MARZO 2015, GIOVED

di Concetto Gil
Arte Donna il
titolo della collettiva di pittura che
la Galleria Roma
allestir nei propri locali di Piazza San Giuseppe
n.2,in
Ortigia,
dal 7 al 22 marzo
p.v. con il seguente orario : tutti i
gioni dalle ore
17 alle ore 20,15
escluso il luned.
La mostra d'arte
sar curata da Lisa
Barbera, componente del direttivo
della Galleria con
la passione della
pittura.
E' sua la locandina molto creativa, realizzata per
l'occasione con la
rappresentazione
di una figura femminile che viene
fuori da un tubo
di plastica contenente la materia
per creare la nuda
figura con il frutto della disobbedienza nella mano
destra come a volersene
disfare.
La curatrice della
mostra riuscita
a coinvolegere in
questa iniziativa
artistico-culturale
ben diciotto artiste
provenienti dalla
provincia di Enna,
Catania e Siracusa
che esporranno le
loro opere nello
spazio della rinomata Galleria
Roma. E' ormai
tradizione che la
Galleria Roma in
occasione dell'8
marzo promuova
ed organizzi incontri, mostre e
pice teatrali per
ricordare la dolorosa e triste giornata internazionale della Donna
datata 1911 quando, secondo una
leggenda, persero
la vita 134 lavoratrici in una fabbrica di camicie
a New York. Per
l'occasione la sera
dell'8 marzo, con
inizio alle ore 19,

Galleria Roma,
collettiva di pittura
Arte Donna 2015
sempre in Piazza San Giuseppe
n.2, dal palcoscenico del Teatro di
Carta, creato da
Salvatore Zito responsabile artistico della Galleria,
l'attrice Bibi Bruschi interpreter
lo Stupro un
testo drammatico
tratto dal mono-

logo di Dario Fo
e Franca Rame.
Il tema predominante della collettiva non pu che
essere l'universo
femminile nelle
sua completezza
di donna amica,
amante, madre e
compagna di vita,
in grado di regalarci un sorriso e

disegnarci un arcobaleno pieno di


luce e di colori da
illuminare il mondo, ma anche con
le problematiche
scaturite spesso
dalla mancanza
di dialogo e di
cultura con l'altro
sesso, a volte violento e cieco da
procurare danni

irreparabili. Gran
parte delle opere
esposte mostrano
volti
femminili
e corpi che trasmettono
pace,
serenit e tanto
sentimento, quel
tipo di sentimento
che il senso vero
della vita: cio l'amore, la pace e la
speranza per noi

societ

LUfficio
territoriale AllExpo
di Siracusa la replica
d risposte dellAriete
on line en- di Castel
tro 48 ore.
Ne d noti- Maniace
zia il diret- Riceviamo e pubblichiamo
una
tore dott.
lettera
aperta
Enrico Di
Gianfranco dell'avv.
Luciano alla soAntico
vrintendente Be-

La mostra d'arte sar


curata da Lisa Barbera,
componente del direttivo
della Galleria con
la passione della pittura
riuscendo a coinvolegere
in questa iniziativa
artistico-culturale
ben diciotto artiste
provenienti dalla provincia
di Enna, Catania
e Siracusa che
esporranno le loro opere
piccoli e semplici esseri mortali
bisognosi
l'uno
dell'altro.
La presentazione
critica di questa
collettiva stata affidata alla
dottoressa Tiziana Greco persona qualificata ed
esperta nella storia dell'arte.
Nel corso della serata l'attrice siracusana di
adozione
Lalla
Bruschi reciter
alcune poesia di
Giovanna Alecci
e Laura Alessi.
Questi i nomi dei
partecipanti alla
collettiva Arte
Donna
2015
che, ne sono certo,
riceveranno
positivi consensi
da parte dei visitatori per la qualit
delle opere esposte. Adriana Mauceri, Adriana Rossi, Anna Maria
Bialecka, Chiara
Fronterr, Erina
Cameli, Fiorella
Cascieri, Federica
Spada, Francesca
Ferragosto, Francesca Sparacino,
Laura Alessi, Lisa
Barbera,
Maria
Pia
Bartolone,
Marinella Raniolo, Marisa Leanza, Mascia Vasile,
Ornella Gullotta,
Rina Menzo, Stefania Barbagallo.

Sicilia 9

Il Direttore di Siracusa
dellAgenzia
delle Entrate,
dr. Gianfranco Antico

Fisco amico a Siracusa, da oggi


lAgenzia delle Entrate risponde on line
Operativa una

casella di posta
elettronica per
i cittadini, lUfficio territoriale di Siracusa
dellAgenzia
delle entrate,
risposte on line
entro 48 ore. Da
luned il nuovo
servizio on line
d un ulteriore
taglio alla fila
agli sportelli
grazie alla nuo-

Ecco l'indirizzo mail del Fisco Amico di Siracusa:


dp.siracusa.utsiracusa.utentiservitih48@agenziaentrate.it
va casella di
posta elettronica dedicata:
dp.siracusa.utsiracusa.utentiservitih48@
agenziaentrate.it.
Ne d notizia il
direttore Gianfranco Antico
precisando che

a questo indirizzo on line


potranno rivolgersi i cittadini
che vorranno
richiedere informazioni su
novit fiscali,
adempimenti
e servizi che
rientrano nella
sfera di compe-

tenze dellAgenzia. Le richieste avranno una risposta


entro 48 ore
dal ricevimento con risposta diretta agli
interessati. Il
nuovo servizio
gi attivo da
ieri. Ed offre

agli utenti la
possibilit di
mantenere con
lUfficio territoriale dellAgenzia delle
entrate un filo
diretto senza
p e r d o v e re
fare la fila. Fisco amico dunque? Ebbene
s. A volte si
pu. E questo
uno dei casi in
cui si pu.

Nei prossimi giorni un tavolo di crisi

Lassessore Nino Caleca


e lESA intervengono
con interventi urgenti

Lassessore

regionale dell'Agricoltura Nino Caleca insieme al


Commissario dell'Ente di Sviluppo
Agricolo Francesco Calanna a seguito delle richieste e degli incontri
formulate dai sindaci delle aree interessate ai disastri alluvionali degli
scorsi giorni - hanno autorizzato, gi
a partire da venerd 27 febbraio, interventi urgenti in favore dei comuni dell'area del Corleonese e della
provincia di Ribera per ripristinare i
luoghi. In particolare sono stati utilizzati i mezzi meccanici del''ESA e
gli operai specializzati per alleviare
i disagi delle popolazioni interessate

e ripristinare condizioni di normalit nei comuni interessati dalle forti


piogge.
Un tavolo di crisi costituito da tutti
i soggetti a diverso titolo interessati
all'intervento sui luoghi (Assessorati interessati, ESA, Protezione
Civile, Sindaci, Geni Civili, Ufficio Dighe) coordiner i lavori per
restituire ai territori condizioni di
sicurezza e di stabilit.
Ho dato immediata disposizione
agli Istituti Provinciali dell'Agricoltura siciliani di avviare le verifiche per una prima ricognizione
dei danni ha dichiarato l'Assesso-

re Regionale Nino Caleca. Insieme


al Commissario dell'ESA Calanna
abbiamo provveduto ad effettuare i
primi interventi urgenti per garantire
a quanti sono stati danneggiati dalle forti alluvioni dei giorni scorsi la
possibilit di rientrare nelle aziende
in condizioni di maggiore sicurezza
possibile. E questo senza costi aggiuntivi per l'amministrazione che
insieme all'ESA ed agli altri enti
controllati ha messo a punto ormai
da mesi una politica di collaborazione istituzionale con le amministrazioni locali al fine di raggiungere
risultati di utilit collettiva.

atrice Basile e al
primo
cittadino
Giancarlo Garozzo. Il diniego delle Sovrintendenze
ai BB.CC. relative
alle richieste di
prestito da parte
di vari Enti, anche
stranieri, di opere
darte senzaltro
condivisibile tenuto conto del valore
e della delicatezza
delle opere stesse.
Pur tuttavia, lesposizione di dette
opere darte indubitabilmente giova
alle Citt e al Territorio dalle quali
dette opere provengono.
Lultima polemica
riguarda il diniego
della richiesta di
prestito dei Bronzi
di Riace per lExpo.
Ci premesso, mi
permetto sollecitare la Sovrintendenza e lAmministrazione Comunale
di verificare lopportunit di offrire in prestito al
padiglione Sicilia
dellExpo la replica dellAriete di
Castel Maniace fatta realizzare, a suo
tempo, dal Rotary
Club di Siracusa e
donata alla citt.
Va tenuto conto
che la perfezione
di detta replica ha
comportato che la
stessa sia stata inviata recentemente
in Giappone che
chiedeva il prestito
delloriginale custodito al Museo
Archeologico A.
Salinas di Palermo. Con i miei migliori saluti.
Avv. Enrico
Di Luciano

societ 10

Sicilia 5 marzo 2015, gioved

Alla biblioteca Elio Vittorini


presentato le Bibliotechine
Si tratta
del progetto
sperimentale,
a carattere
nazionale,
In Vitro

Circa

Un momento
dellincontro.

quaranta bambini della


scuola
materna
dellIstituto Comprensivo Lombardo Radice di
Siracusa
hanno
partecipato questa
mattina allincontro di lettura ad
alta voce che si
terr alla Biblioteca Provinciale
Elio Vittorini di
via Brenta 41.
Liniziativa rientra nel programma di attivit,
varato dalla Provincia Regionale
di Siracusa, oggi
Libero Consorzio
comunale, in collaborazione con
Comuni, pediatri,
asili nido e biblioteche aderenti al
Sistema Bibliotecario Regionale
(S. B.R.) e che sta
coinvolgendo tutto il territorio provinciale.

Si tratta del Progetto


sperimentale, a carattere
nazionale,
In
Vitro, di cui
referente la dirigente del V settore dellEnte di via
Roma, Clelia Corsico, nato da un
protocollo dintesa, sottoscritto tra
Provincia regionale di Siracusa
e Cepell, che si
propone di stimolare alla lettura
sin dallinfanzia,
creando occasioni
di aggregazione e
confronto con genitori e bambini.
Lascolto di fiabe e storie narrate
ad alta voce ha,
infatti, un forte
valore educativo
e formativo per i
bambini, aiutandoli nello sviluppo e nella crescita. Lincontro di
stamane stato

articolato in due
ambienti: la sala
lettura e la sala
adibita ad attivit
ludiche allinterno
della
Biblioteca
Provinciale.
I genitori, che
hanno accompagnato i propri figli, hanno assistito
alla presentazione
del progetto, che
stato illustrato dal
referente territo-

riale del progetto,


Giovanni Vallone
e, successivamente, hanno raggiungiunto i bambini,
insieme ai quali
hanno
assistito
alla lettura ad alta
voce dei libri Il
ciuccio di Nina,
a cura di Marilina
Figura, della biblioteca comunale
di Siracusa e Il
libro, a cura della lettrice Corrada
Di Stefano della
biblioteca provinciale .
Il
programma
della giornata ha
previsto, inoltre,
un saggio di musicoterapia, con animazione musicale
e gioco danza sul
testo Dieci dita
alle mani, dieci
dita ai piedini,
ideato e realizzato da Vincenzo
Spadaro e Carla
De Caro.

5 marzo 2015, gioved

Cassibile:
Viaggio
Quaresimale

Non cediamo al pessimismo a quellamarezza

che il diavolo ci offre ogni giorno (Papa Francesco).


I cristiani uccisi in Libia dallIsis sono morti invocando il nome di Ges, cos come ci testimonia
lAgenzia Fides Anba Aziz Mina, Vescovo copto
cattolico di Giudez. Nel loro grido di morte dunque, hanno affidato a tutti noi un messaggio di vita.
Molti sostengono che i jihadisti siano chiamati
alle armi dal dio petrolio altri parlano di vuoto
mortale: vuoto di dialogo, vuoto di impegno allincontro con laltro, vuoto che da vita agli interessi e
da invece morte ai valori e alluomo. La comunit
internazionale dovrebbe tentare di ramificare i segni del dialogo con lIslam che fortemente diviso
consegnandogli quel ramoscello di ulivo quale segnalatore di una strada verso lunit. La Libia non
cosi lontana da noi, siamo legati ad essa da un
filo di paura che oggi nutre preghiere e suppliche
in ogni comunit cristiana e non solo. Ecco perch, mentre le ceneri sacre depositano sul capo di
noi credenti il segreto del pentimento quaresimale,
i nuovi martiri in Cristo della vicina Libia devono evocare in noi i gesti della pace.Testa, Bocca,
Cuore, Mani e Piedi, questo deve essere il nostro
viaggio di Quaresima ci insegna padre Salvatore
Arnone. In modo instancabile egli continua ad
esortare che se io amo cammino verso laltro, se
io amo se io amo . Se noi amiamo fratelli
cari, non mortificheremo attraverso la nostra bocca laltro con giudizi e pregiudizi, se noi amiamo
apriremo il cuore ai gesti della pace incontrando
laltro a met strada, colmando i vuoti e la lontananza con chi ci nemico, praticando il perdono
e i gesti del perdono, se noi amiamo praticheremo
il conforto con le nostre mani offrendo servizio e
sostegno concreto a chi non ha pi un lavoro, a chi
sfiancato dai dolori martoriali delle malattie, se
noi amiamo diventeremo Quaresima tempo di
riunificazione di cuore e membra come annuncia
padre Salvo. Sotto la sua guida la comunit parrocchiale di Cassibile sta affrontando questo viaggio
quaresimale in modo concreto invitando i cassibilesi a visualizzare i gesti della conversione realizzando: una mostra - creazioni quaresimali, incontri di formazione tra genitori e figli che mirano ad
esternare, capire e poi affrontare le paure e le speranze, raccolta alimenti per coloro che si trovano
in difficolt, soprattutto i bambini che pensano ad
altri bambini magari meno fortunati donando loro
latte e biscotti, una via crucis settimanale alla quale
molte famiglie si sono impegnate a partecipare e
una via crucis che nel mese di marzo verr realizzata dai bambini con laiuto dei catechisti. Nello
stesso tempo entusiasma la preparazione della rappresentazione di alcune delle stazioni della via
crucis da parte di un gruppo di adulti che coinvolger le strade di Cassibile, senza dimenticare
la mostra e i festeggiamenti che sono in corso di
allestimento in occasione dell8 marzo festa della donna, dove il male verr reso visibile e istruttorio sui tanti volti di donne abusate e calpestate.
Questo il programma che pullula nella parrocchia
della piccola chiesa di San Giuseppe a Cassibile.
Perch la Quaresima un tempo di cammino, di un
viaggio attraverso il deserto delle nostre solitudini,
attraverso i nostri dolori apparentemente insolubili,
attraverso le lacrime che asciughiamo dietro molti
dei nostri giorni. La pace non deve essere un idea,
un gesto che lasciamo fare ad altri, ma deve partire
da noi , dal nostro piccolo e deve diventare conquista sempre pi ampia. Un augurio a tutti voi.
Annalisa Amico

Gian Luca Galletti per improvvisi improrogabili impegni istituzionali

Sicilia 11

societ

palazzolo a.

Amp, rinviato il decennale Appello


per le strade
il ministro indisponibile provinciali 23
Il presidente Romano: Organizzeremo un nuovo
e pi ricco appuntamento a respiro nazionale

a giornata dedicata
alla celebrazione dei
primi dieci anni di vita
dellAmp del Plemmirio (istituita con decreto del 15 settembre
2004 del Ministero
dellAmbiente e poi
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.32 del
9 febbraio 2005 ndr)
stata rinviata a data da
destinarsi perch lospite donore, ovvero il
Ministro dellAmbiente Gian Luca Galletti,
ha comunicato ieri la
sua impossibilit a
raggiungere Siracusa
per improvvisi quanto
improrogabili impegni
istituzionali.
Slitta pertanto la giornata organizzata per
domenica 8 marzo che
aveva suscitato larghe
adesioni da parte di numerosi rappresentanti
del mondo istituzionale, di autorit locali
ed esponenti di spicco
provenienti dal mondo
politico, dalle forze
dellordine e da altri
organismi a vario titolo
impegnati nella salvaguardia dellambiente.

Personale dellAMP Plemmirio con i volontari di Sea Sheperd durante unimmersione.

Grande fermento al
Consorzio Plemmirio
che stamani ha dovuto
comunicare la notizia al vasto parterre
di invitati e inviare
centinaia, tra missive,
telefonate e mail, per
scongiurare larrivo
nella sede di qualche
ospite non informato.
Abbiamo deciso in
accordo con il Ministero dellAmbiente
dal momento che il

ministro Galletti tiene molto ad essere


presente in questa occasione afferma il
presidente dellAmp
del Plemmirio Sebastiano Romano di
rinviare ad unaltra
data la celebrazione
del decennale, perch
la giornata organizzata
per domenica ruotava
pressoch interamente
attorno alla figura del
ministro e non era pi

opportuno celebrarla
senza il protagonista. Organizzeremo
un nuovo e pi ricco
appuntamento a respiro nazionale in cui
coinvolgeremo anche
tutte le altre aree marine protette italiane.
Tante le iniziative su
cui lArea Marina
siracusana ha lavorato
in questi mesi e che
saranno illustrate nella
speciale occasione.

Cetty Vinci (Fratelli d'Italia): la tracotanza tipica del modo di fare renziano

Villaggio Miano: lamministrazione


comunale ignora i problemi reali
Si svolto luned, al Villaggio Miano, il primo
incontro pubblico del movimento politico cittadino Fratelli DItalia in merito ai problemi
irrisolti della citt. Presenti la consigliere comunale Cetty Vinci e molti dirigenti della costituente
provinciale e cittadina. Oggetto dellincontro
stata la deprecabile situazione in cui versa la
suindicata zona dal punto di vista della gestione
del deflusso delle acque. Michele Mangiafico,
ha dato il via alla discussione, fornendo ai
partecipanti un breve excursus storico, relativo
alledificazione dellarea avvenuta senza un
preciso piano regolatore (poi in seguito sanata)
e ai disservizi che a partire dagli anni 60 hanno accompagnato la progettazione del sistema
di deflusso delle acque bianche. Ancora oggi,
lacqua che arriva da Scala Greca, dalla Pizzuta
e da Belvedere convoglia tutta in questa zona,

dove non trova uno sfogo adeguato, lasciando la


cittadinanza in una condizione da terzo mondo.
Alessandro Spadaro, portavoce della costituente
provinciale, ha rilevato che mancano i collettori
al canale di gronda che permetterebbero al sistema di funzionare in maniera adeguata, i progetti
esistono ma lAmministrazione guarda ad altre
priorit. Cetty Vinci, con grande rammarico, ha
sottolineato: Qui stiamo parlando della sicurezza
dei cittadini, della loro vivibilit: come al solito
lAmministrazione comunale ignora i problemi
reali con la tracotanza tipica del modo di fare
renziano. Qui ci sono delle persone che non scendono dalle macchine o che scivolano nelle fosse
e continuano ad esporre delle denunce ma cosi
non si risolve nulla. Lincontro si conclude con
la speranza unanime che questopera sia portata a
compimento e il quartiere diventi un luogo sicuro.

e contrada Poi
di Palazzolo

n appello alla deputazione, alla Provincia


e al Dipartimento di
Protezione civile affinch si intervenga sulle
strade di collegamento
da Palazzolo ai Comuni del Ragusano.
A lanciarlo il sindaco
di Palazzolo Carlo
Scibetta in seguito alla
chiusura della strada provinciale Poi,
avvenuta nei giorni
scorsi a causa del cedimento di parte della
carreggiata, provocato
dalle piogge abbondanti. Questa infatti
la seconda strada di
collegamento con il
Ragusano ad essere
chiusa al transito: analogo provvedimento
riguarda la provinciale
23 Palazzolo- Giarratana, chiusa quasi tre
anni fa. Il territorio
totalmente isolato
afferma Scibetta e
per poter raggiungere
i comuni del Ragusano occorre utilizzare
la litoranea oppure
raggiungere Buccheri.
Lancio un appello alla
deputazione, allente
proprietario della strada, al Dipartimento di
Protezione civile affinch si faccia qualcosa.
Queste strade sono
di collegamento e di
fondamentale importanza anche per i proprietari delle aziende
agricole della zona.
Interventi immediati
vanno quindi avviati
sia sulla provinciale
23, chiusa ormai da
quasi tre anni, sulla
strada provinciale Poi
e sulla provinciale 90
per Falabia.

SPECIALE 12

Sicilia 5 MARZO 2015, GIOVED

5 MARZO 2015, GIOVED

L8 MARZO A CASSIBILE UNA VIA CRUCIS AL FEMMINILE

Una mostra fotografica e un video


per dire No al femminicidio!
Per loccasione sar annunciata lapertura a Cassibile di un nuovo sportello
dascolto, affiliato alla Rete Centri Antiviolenza diretta da Raffaella Mauceri

L8 marzo Cassibile ribadisce


il valore e linviolabilit delle
donne e dice No
al femminicidio!
questo il grido
lanciato da donne per le donne,
per squarciare la
cortina di omert
che protegge i
crimini di genere. Questo il
messaggio della
mostra-evento, le loro famiglie Liniziativa, che eucaristica, sar
organizzata per e dalle compo- prender il via caratterizzata da
domenica 8 Mar- nenti dellAsso- alle ore 19.00 una mostra fotozo, su input di
don Salvatore Questo il grido lanciato da donne per
Arnone, parroco
della chiesa di le donne, per squarciare la cortina di
S. Giuseppe a omert che protegge i crimini di genere
Cassibile e realizzato da un ciazione Donna, di domenica, grafica permanutrito gruppo di presieduta da dopo la consue- nente, allestista
catechiste, dal- Patrizia Casella. ta celebrazione in un percorso

Marzo 2015: gli appuntamenti della Rete


antiviolenza di Raffaella Mauceri

Come sempre, il
programma
delle
iniziative marzaiole
della Rete antiviolenza di Raffaella
Mauceri sono varie
e originali e costellano tutto il mese di
marzo. Ne segnaliamo soltanto le pi
notevoli.
1) Venerd 6 marzo:
Nello spiazzale del
Tempio di Apollo alle 10,30 e fino
all8 marzo, esposizione cartellonistica
non-stop La lotta
non finita! con i
nostri slogan poetici-drammatici-ironici, storici e non.
2) Sabato 7 marzo:
Nella sala mutimediale regionale di
via Brenta, 41, con
inizio alle 9,30 conferenza su Decliniamo al femminile
Oltre il maschile In foto, Irene Giacobbe

didattico allinterno della chiesa: dieci foto per


rappresentare i
segni e le conseguenze della violenza di genere,
cos denominata
proprio perch
perpetrata sulle
donne in quanto
tali. Dieci immagini corredate
ciascuna di un
messaggio per
sottolineare che
uscire dalla violenza si pu e si
deve. Un omaggio, quello reso
dalle organizzatrici dellevento,
nel giorno dedicato alle donne
e alle loro mille
abilit e potenzialit, complegrammaticale universale con il patrocinio dellAssostampa, del C.D.S.
e del Corriere delle
Donne.
Dopo il saluto del
segretario Damiano
Chiaramonte,
lintroduzione della
presidente Raffaella
Mauceri
e un breve intervento dellavvocata
Daniela La Runa, la
parola andr allospite donore Irene
Giacobbe, esperta
in tematiche di genere, dal lungo e
prestigioso curriculum:
* Cofondatrice di
Differenza
Donna storico e celebre
centro antiviolenza
di Roma fra i primi
d'Italia e cofondatrice dell'associazione
nazionale Pari o Di-

tato a seguire
dalla proiezione
di un suggestivo
video che riprende e sottolinea il
tema della giornata. Concluderanno la serata gli interventi
del padrone di
casa e promotore
delliniziativa,
don Salvatore
Arnone e della

presidente della Rete Centri


Antiviolenza di
Siracusa, partner della manifestazione, la
giornalista-editrice Raffaella
Mauceri. E sar
proprio lei, femminista storica
ed esperta in Womens studies,
ad annunciare

lapertura a Cassibile di un nuovo sportello dascolto per donne


e bambini vittime di violenza.
La nuova struttura si avvarr
del supporto di
due operatrici
gi formate per
lassistenza e la
prima accoglienza delle utenti,

In foto, Raffaella Mauceri

spare. * Per due volte


presidente dell'AFFI
Associazione Federativa Femminista
Internazionale che
aggregava le 50 associazioni (di medicina, lingua, politica, scienza, poesia
ecc) che hanno
dato vita al progetto
e alla realizzazione
della Casa Internazionale delle Donne
di Roma, e che, attraverso il laboratorio 50&50 hanno
lanciato nel 2006
l'iniziativa politica
sfociata nell'Accordo di azione comune per la Democrazia paritaria - che ha
sostenuto la riforma
e modifica delle leggi elettorali - e la
doppia preferenza
di genere in tutte le
elezioni.
* Presidente dell'as-

sociazione nazionale Power and Gender e vicedirettora


dellomonima testata giornalistica Power & Gender online.
* Dal 2005 ad oggi
cura la formazione
per il Master di "Formatori ed esperti/e
in Pari Opportunit". Fra le mille battaglie che la vedono
in prima fila, spicca
la battaglia sul linguaggio che cancella le donne.
3) Domenica 8 marzo/1: Un documento
dellesordiente Ufficio Legale Regionale sul marasma in
cui versano i centri
antiviolenza siciliani arriver allArs
affinch prenda atto
della gravit del
problema e si impegni a risolverlo in

tempi brevi. E di
appena pochi giorni fa la costituzione
del citato Ufficio
Legale Regionale
delle 26 associazioni che compongono
il Coordinamento
Donne
Siciliane
contro la violenza
di genere. Un organismo unico nel suo
genere composto da
ben 35 legali, la cui
responsabile lavvocata Pilar Castiglia, presidente del
centro antiviolenza
Calipso che opera
su Biancavilla, Catania e Mascalucia.
E un onore per
me aver ricevuto
questincarico ha
detto - e assicuro il
mio impegno come
avvocata e come
donna per portarlo
al successo insieme
a tutte le mie valen-

la citata Patrizia
Casella e lavvocata Selenia
Saragozza e altre
donne cassibilesi
che sono in corso
di formazione.
Sentiamone una
per tutte.
Abbiamo scelto
dieci foto e un
video di forte
impatto emotivo
- spiega Anna De
Grandi - perch
qui sono tante,
troppe, le donne
che subiscono
in silenzio e noi,
invece, vogliamo che sappiano
che la violenza
non un destino,
vogliamo dare
loro la fiducia e
la speranza e dire
che non devono
subire e farsi sopraffare dai propri compagni, fidanzati, mariti.
Un messaggio
forte e chiaro che
la De Grandi ha
lanciato a nome
di tutte le donne
che frequentano
la parrocchia di
San Giuseppe,
da questo piccolo
centro alle porte
ti, numerose, motivatissime colleghe.
E, di fatto, hanno
gi concordato le
azioni da intraprendere per sollecitare
lemanazione
dei
decreti attuativi per
una corretta applicazione della legge
regionale n. 3/gennaio 2012 "Norme
per il contrasto e la
prevenzione della
violenza di genere
affinch lARS proceda ad un controllo
a tappeto dei centri
operanti in Sicilia
nonch alla chiusura dei centri che presentano anomalie di
vario tipo.
Come si ricorder,
la legge fu concepita da Raffaella
Mauceri con il contributo tecnico delle
avvocate della Rete
siracusana, e lancia-

Sicilia 13

speciale

di Siracusa, tristemente entrato


a far parte delle
statistiche nazionali per due recenti fatti di cronaca circa due
donne maltrattate e segregate dai
compagni.
Lorganizzazione di questo
evento ha detto
la De Grandi
la nostra risposta

a quanto accaduto alle nostre


due concittadine. Basta col
silenzio perch
solo se parlano le
donne possono
essere aiutate.
Usciamo dalla
trappola dellomert. Noi ci
crediamo!. E
ci crede anche
padre Arnone,
un prete specia-

le che stima le
donne e sostiene
i loro diritti e,
nella sua parrocchia, ospiter
un evento senza precedenti:
una via crucis al
femminile. Perch tollerare la
violenza - dice il
motto dei centri
non una virt
e ribellarsi un
dovere.

ta al preciso scopo
di arginare il proliferare selvaggio di
centri antiviolenza
privi di titoli, formazione, competenza,
credibilit che arrecano ulteriore violenza alle malcapitate vittime gettando
discredito su tutti i
Centri antiviolenza
siciliani.
3) Domenica 8 marzo/2: Conclusa la 3
giorni del sit-in, alle
19,00 la Rete si sposta a Cassibile, nel
ruolo di partner di
un evento a dir poco
straordinario: la via
crucis al femminile.
Lidea del parroco
Salvo Arnone, prete
coraggioso e sopra
le righe come nessuno in questa citt;
ma la realizzazione
appannaggio di un
folto gruppo di don-

ne
profondamente motivate che ne
hanno fatto un gioiello di solidariet
squisitamente femminile.
Si tratta di una mostra di dieci foto di
forte impatto emotivo e un video da
pugno nello stomaco per gridare basta
al silenzio omertoso
che copre il dolore
delle donne malmenate, segregate
e sopraffatte da un
quotidiano clima di
terrore.
Nelloccasione,
e
dietro esplicito desiderio di Padre
Arnone e di questo
gruppo di donne talentose, sar annunciata lapertura a
Cassibile di un nuovo sportello dascolto, affiliato alla Rete
Centri Antiviolenza

diretta da Raffaella
Mauceri. Lo sportello sar gestito da
due operatrici cassibilesi gi formate, Patrizia Casella,
consigliera di quartiere e presidente
dellAssociazione
Donna e lavvocata
Selenia Saragozza,
cui si aggiungeranno altre socie in
corso di formazione. Numerose altre
iniziative vedranno
le volontarie della
Rete impegnate nei
15 presidi periferici: stand, concorsi,
mostre, dibattiti, riconoscimenti e la
tanto attesa inaugurazione dello sportello di Francofonte.
Insomma una grande gara di appuntamenti alla quale non
ha voluto mancare
nessuna.

Cultura 14

5 marzo 2015, gioved

Sicilia 5 MARZO 2015, GIOVED

Astor Piazzolla
in magna lectio pratica
di Arturo Messina

Un
concerto
tutto dedicato al Tango stato quello
dellA.G.I.M.U.S.
domenica scorsa, non
certo perch volesse
continuare il clima del
Carnevale, ma perch
ha ospitato l Al Cuadrado Quintet, che con
il suo lodevole concerto ha tenuto veramente
una magna lectio pratica su uno dei compositori del Novecento,
Astor Piazzolla, eseguendo un programma
tutto dedicato a lui, che
stato il compositore
che ha rivoluzionato il Tango, facendolo
assurgere da semplice
genere musicale ballabile ad autentica musica da camera dei nostri
giorni, che sicuramente
piace tanto ai giovani
quanto agli anziani.
solo che, purtroppo,
di giovani domenica
scorsa ne abbiamo visto ben pochi, anche se,
purtroppo la sala daudizione del Privitera
era gremita di ascoltatori
Quando si dice <tango>
viene subito in mente
la Comparsita che
il tango pi celebre,
derivato dallHabanera
e da altri ritmi cubani
e africani, che prese
il nome di Milanga,
nome che generalmente
prende anche il locale dove si incontrano
i <milangheri>, come
si chiamano pure i tanghri. Anche a Siracusa
il tango oggi il ballo
preferito: lha ancora
una volta dimostrato la
Maratoneta Tango,
di cui il quotidiano Libert ha scritto lanno
scorso il 18 febbraio in
occasione della venuta
da Milano della Tangoblanco, il famoso
Centro Multidisciplinare di Tamara Blanco
- detto Jnarteama:
Janni e Tamara, Janni
il nome del suo compagno, il giovane pianista
Janni Filoramo, nato a
Vittoria (RG)- che defin il tango una filosofia
pura - non perch lei
stata anche docente di
Filosofia a Siviglia, ma
perch - lunione di
due emisferi.
Oggi il Tango diventato persino terapia:
progetto per malati di

AllIstituto Musicale Giuseppe Privitera lA.G.I.M.U.S. nel secondo concerto


della sua stagione concertistica ha ospitato il Quintetto Al Cuadrado Quintet
Parkinson e non solo
ed entrato a pieno
titolo in ospedale. La
sperimentazione partita dallospedale San
Giuseppe di Milano.
Ne parliamo perch
proprio marted scorso

lo assurgere a musica
da camera di altissimo
livello, le cui composizioni pi significative
ha eseguito in modo
meraviglioso domenica
scorsa lAl Cuadrado
Quintet che ha meritato

no, anzi di quella parte


dItalia che tutti riconoscono la pi musicale!
Infatti Vincente Piazzolla (chiamato nonino dai figli del sommo
musicista) era figlio di
Pantaleone Piazzolla,

si riteneva fosse di origine argentina, invece il


padre della fisarmonica
era nato in Germania.
Quando divenne allievo di Bela Wilda
incominci ad amare Bach, e tale amore

Quando si dice
tango viene
subito in mente
la Comparsita
che il tango
pi celebre, derivato dallHabanera e da altri
ritmi cubani e
africani, che
prese il nome di
Milanga

In alto, chitarrista e presentatore


Filippo Patern;
A fianco, la pianista Giusy Cosentino
e il fisarmonicista Francesco Barberi.
Liber, riferendo lintervista concessaci sulla prossima apertura del
reparto di radioterapia,
ha scritto pure che il
dott. Giovanni Moruzzi, alla presenza della
sua collaboratrice, dott.
ssa Marianna, ha affermato che proprio nel
suo centro lHospes
si pratica la musicoterapia da ben cinque anni.
Eppure Astor Piazzolla
non scrisse alcun Tango
da ballare, ma lo rivoluzion a tal punto da far-

i pi calorosi applausi.
Pu sembrare strano
che il genere musicale
di Astor Piazzolla, anche se incorpora anche
parecchi elementi presi dalla musica jazz, si
accosti tanto alla musica classica, cui egli ha
aggiunto tanto di ritmo,
di colore, di musicalit
che potremmo definire
orecchiabileNon lo
deve se si considera che
egli, s, nacque in Argentina, ma fu di sangue prettamente italia-

un pescatore di Trani (
quindi nellarea della
musicalit napoletana!)
e Assunta Manetti (la
nonina) era oriunda
di Massa Sassorosso,
in Garfagnana, Lucca,
terra anchessa perfettamente musicale, dove
nacque Giacomo Puccini
Il primo strumento che
cominci a studiare ad
appena nove anni Piazzolla fu il bandoneon,
lo strumento pi caratteristico del Tango che

crebbe quando and a


studiare a Parigi con
Nadia Boulanger, una
delle migliori pianiste,
alla quale cerc di nascondere la sua vocazione per il Tango; ma
quando quella gli sent
suonare il suo tango
Triunfal, ebbe a dirgli che se la sua musica
classica era lodevole,
il vero stile era il suo
Tango e gli consigli
di non abbandonarlo
mai. In effetti la musica classica gli rimase

nel sangue, cosicch la


sua musica, che venne
definita Nuovo Tango, Nuova Musica da
Camera, maggiormente ritmica e potremmo
aggiungere pi vicina
ai nostri tempi, pi vicina alla musica jazz e
quindi pi orecchiabile
e gradita sia agli appassionati di musica classica che agli appassionati
di musicasincopata.
E bisogna essere eccellenti strumentisti sia
di musica classica che
di musica jazz se si intende riscuotere il pi
meritato successo esibendosi in concerti di
tal genere, come stato
domenica scorsa.
Ecco perch, ad esempio, la pianista Giusy
Cosentino, diplomata
brillantemente in Pianoforte e in Didattica
della musica, abilitandosi allinsegnamento
delleducazione musicale per gli istituti di I
e di II grado e conseguendo anche la Laurea II livello abilitante
per la formazione dei
docenti di strumento
musicale, ha suscitato
il pi ampio successo
personale pur nellinsolito ruolo di pianista
accompagnatrice alle
voci soliste, quale
stata la fisarmonica di
Francesco Barberi che
ha egregiamente sostituito quello del bandoneon, usato nel Tango
tradizionale come pure
in quello del Piazzola,
e quale stato il clarinetto di Ottavio Brucato, che ha sostituito il
violino solista, mentre
il basso elettrico del
giovanissimo Francesco
Glaconia e la chitarra di
Filippo Patern hanno
svolto il ruolo ritmico
nel modo pi adeguato,
anzi stato proprio il
chitarrista a svolgere la
magna lectio prendendo
la parola dopo lesecuzione del primo brano,
che tanto apparsa opportuna per far meglio
gustare la stupenda
musica. Il famosissimo
Adios Nonino, che
lo stesso Piazzolla soleva suonare spesso con
lincrollabile progenitore della fisarmonica,
stato eseguito alla met
del concerto, il cui bis
stato concesso con laltro pi famoso tango
classico: Libertando

La conquista della Serie D


una lezioncina dal Siracusa
per i tanti politici distratti

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

In una citt come la nostra abituata solo agli scippi e alle


occasioni perdute, si avvicina finalmente il momento
di una piccola conquista: ce la regalano gli azzurri

Se

la squadra di
Anastasi
vincer il campionato,
come ci auguriamo, lo sapremo
fra qualche domenica
quando
la matematica ci
metter al sicuro
da sempre possibili abbagli.
Quel che invece
riteniamo di sapere per certo quel
qualcosa di inusuale e di straordinario che si sta
registrando
domenica dopo domenica e che va
sotto il nome di
attaccamento alla
maglia e ai colori
sociali da parte di
tutti i tesserati del
Siracusa che senza eccezione alcu-

na stanno dando il
meglio di s stessi.
Cominci Mascara, ancora degno
di ben altri palcoscenici, sposando la causa di un
Siracusa protagonista in negativo
di un caso al limite dellincredibile: promosso sul
campo
in serie
cadetta e precipitato, fra atteggiamenti pilateschi
o di ordinaria
indifferenza, nel
limbo dei dilettanti.
Continu
Gerlando Contino che a trentatre
anni suonati ha
scoperto di averne
dieci
di
meno a giudicare

di come scorazza,
di come le prende e le ricambia
e del terrore che
incute alle difese
avversarie. Imitato dallinsuperabile Pettinato, dal
roccioso Orefice,
dallirriducibile
Arena, da cartepillar
Zappal,
dal sicuro Vitale,
dal funambolico
DAgosta. Per tacere della risposta ampiamente
positiva
degli
under, a cominciare da Liistro
a Santamaria, da
Carpinteri a Palermo, a Petrullo,
tutta gente di cui
sentiremo parlare.
Ecco a tutti questi
protagonisti

di unannata comunque
storica
c da fare tanto
di cappello per il
loro impegno, per
la seriet professionale, ma soprattutto per aver
capito che questa
citt ha bisogno
di fatti e non di
chiacchiere. Ha
bisogno di conquiste e non di
scippi.
Ha bisogno di
aria pulita senza
aspettare il fermo
degli impianti industriali, di strade
che non si aggiustano da sole, di
ponti che si pos-

sono demolire ma
che si devono anche ricostruire, di
una quanto meno
decente vigilanza
municipale sulla
pulizia urbana e
sui rumori molesti
in ore di riposo, di
meno sviste di
pagatissimi funzionari comunali
che sul piano dei
risarcimenti
ci
stanno costando
un occhio della
testa. Ed ha bisogno infine di una
macchina comunale che sovradimensionata cos
com
rispetto
ai servizi che of-

fre, sia in grado,


quanto meno, di
funzionare.
Ci
piace pensare, a
giudicare dal loro
impegno, che almeno Mascara e
compagni
tutto
questo lo abbiano
capito, se nel loro
piccolo ci stanno
preparando la sorpresa di una conquista
sportiva
che per una citt
che non ha niente veramente
tanto, rappresentando un punto di
partenza per traguardi pi importanti.
Armando Galea

Karate, Premier League lavolese Pallanuoto, Albatro-Dorica


Luigi Bus oro a Sharm El Sheikh su Rai Sport il 12 Marzo
Situata sulle rive del Mar Rosso, la
citt egiziana di Sharm El Sheikh ha
ospitato la terza tappa della Premier
League 2015 di karate, dopo quelle
di Parigi (Francia) ed Almere (Olanda). LItalia ha conquistato tre medaglie nel torneo nordafricano, una
doro e due di bronzo.
Il merito del massimo risultato va
tutto all'avolese Luigi Bus, che si
confermato ancora una volta come
uno dei massimi interpreti della categroia 75 kg del kumite. Il ventisettenne siciliano, plurimedagliato
mondiale ed europeo, riuscito ad
avere la meglio di Serkan Yac,
quattro volte sul podio degli Europei sotto la bandiera della Turchia,
ma oramai passato a rappresentare
gli Emirati Arabi Uniti. Per i colori azzurri segnaliamo anche i quinti
posti di Nicole Forcella (kumite 61
kg) e Greta Vitelli (kumite +68 kg)
ed il settimo dell'augustana Laura

Il match Albatro Dorica, valido per la 2^


Pasqua (kumite 61 kg).l medagliere
finale della tappa, che ha visto lItalia chiudere al quarto posto, stato
vinto dai padroni di casa dellEgitto
con sei ori, quattro argenti e tredici
bronzi, davanti a Turchia ed Emirati
Arabi Uniti. Dopo aver dominato le
prime due tappe, la Francia ha preso parte alla prova con una squadra
ridotta, ottenendo comunque il titolo
nel kata maschile a squadre.
Salvatore Cavallaro

giornata della Poule Play-Off del Girone


C, sar il prossimo incontro di Serie A Maschile 1^ Divisione Nazionale trasmesso
su RAI Sport. Il match si disputer gioved
12 Marzo.
Albatro e Dorica si affronteranno al Pala
Lo Bello di Siracusa nel weekend scorso
scenario della Final Eight di Coppa Italia
, con fischio dinizio fissato alle ore 18:00.
Si avvicina, intanto, lapertura della Poule
Play-Off. Gioved 5 Marzo si comincia al
Pala Chiarbola con Trieste Pressano (h
19:00) valida per il calendario del Girone
A. Il match sar trasmesso su RAI Sport 2.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 5 marzo 2015, gioved

Al via la stagione agonistica della


canoa velocit con pi
di 400 atleti
appartenenti
a 54 societ
italiane
In foto, la centro
Irene Buro

Canoa, ai campionati italiani titolo


e primato per Irene Burgo della CC Siracusa
Duemila

metri di
velocit, resistenza ed emozioni per
testare la forma
dei pagaiatoti italiani al termine del
periodo di preparazione invernale.
Il fine settimana
appena
concluso
ha visto protagonista il lago Albano
di Castelgandolfo,
dove sono andati in
scena i Campionati
Italiani Invernali in
campo corto. A dare
il via alla stagione agonistica 2015
sono stati pi di 400
atleti appartenenti a
54 societ italiane.
Siamo partiti in
casa, sul campo

Sul lago Albano di Castelgandolfo, Irene Burgo con il tempo di 8.51.50


bissa il titolo portandosi aa casa anche il primato under 23
di gara di Castel
Gandolfo sede del
nostro Centro Federale, con una ottima partecipazione
di atleti e pubblico.
Un ringraziamento
particolare va doverosamente
alla
Regione Lazio, al
Comune di Castel
Gandolfo, al Comitato Regionale ed
al Personale della
Segreteria Federale, senza il quale
levento non sarebbe stato possibile. commenta a caldo il
Presidente Federale

Luciano Buonfiglio
- Vorrei sottolineare
la puntuale preparazione tecnico-agonistica degli atleti
osservata oggi sul
campo di gara, ed
per questo che mi
sento di ringraziare
soprattutto chi coltiva i nostri talenti,
ovvero tutti i tecnici
societari che permettono lalto livello delle nostre gare,
lavorando in sincronia e dialogando costantemente con lo
staff tecnico. Sono
sicuro che conti-

Calcio, al Milan Accademy quattro


giovani atleti della Rari Nantes
Al Centro Sportivo " Milan Accademy" di Vismara,
quattro giovani calciatori
della Rari Nantes della categoria esordienti, hanno partecipato ad uno stage insieme ad altri affiliati di Milan
Accademy.
Questo stage ha permesso
ai giovani calciatori siracusani di imparare metodologie nuove, relazionarsi con
altri coetanei prescelti e ap-

procciarsi con allenatori di


grande fama. In attesa del
responso da parte di Casa
Milan, la Societ Sportiva
"Rari Nantes" continuer
a collaborare, ancora per
altri anni, con la Societ
Milan Accademy, dando
la possibilit a tutti gli
iscritti di casa Rari Nantes
di partecipare ad altri stage ed eventi da essa organizzata.

nuando sulla strada


intrapresa, riusciremo ad ottenere risultati gratificanti.
Nel K1 senior maschile prima affermazione stagionale
per Matteo Torneo
(CK Sardegna Le
Saline) che sul traguardo in 7.47.50
precede i due ragazzi del Sestese, Mauro Crenna (7.58.50)
e Franceso Balsamo
(7.59.30) rispettivamente argento e
bronzo; lo stesso
Torneo mette al collo anche il Titolo
Italiano Under 23.
Nel C1 Sergiu Craciun (CK Academy)
scatta al traguardo
in 8.55.00 battendo il giovane delle
Fiamme Oro Danilo
Auricchio (9.03.20)
che per si aggiudica il primato tra
gli U23; terzo posto
per Carlo Tacchini (Cus Pavia) che
conclude in 9.09.20.
Al femminile doppia vittoria per la
siciliana delle CC
Siracusa, Irene Burgo, che in 8.51.50
bissa il titolo portandosi a casa anche

il primato Under
23, battendo Stefania Cicali (Fiamme
Azzurre - 9.01.30)
e Anna Alberti (CC
Aniene - 9.05.40).
Domenica
Ciciarelli (Polisporthiva Castelgandolfo)
vince invece nel C1
donne.
Per quanto riguarda gli equipaggi
il potente K2 giallo blu di Federico
Urbani e Davide
Marin (CC Aniene)
a portare a casa il
titolo tricolore in
7.29.90 lasciando
alle spalle il K2 bissolatino di Bacci e
Dal Bianco (Can.
Leonida Bissolati);
al femminile sono
le sorelle Cicali in
forza alle Fiamme
Azzurre, Susanna e
Stefania, ad aggiudicarsi il gradino
pi alto del podio
battendo Francesca
Genzo e Ilaria Ordesi della Canottieri
Ticino Pavia. Nel
C2 la barca di Daniele Santini e Luca
Incollingo a vince il titolo italiano
(Fiamme Oro) lasciandosi alle spalle
di ben 24 secondi
Nicolae Craciun e
Luca Ferraina (CC
Aniene).

Nuoto, la T.C.
Match Ball
Siracusa si fa
largo ai Campionati Regionali con
Nadia Panarisi
N

adia
Panarisi
Campionessa Regionale ai Campionati Regionali
Primaverili Assoluti e di Categoria
(juniores - cadetti) di nuoto che
si sono svolti a
Caltanissetta dal
27 febbraio al 1
marzo 2014, che
ha visto in evidenza per i colori del
T.C.Match Ball di
Siracusa.
L'ondina allenata dal professor
Marco Lappostato,
gi protagonista ai
campionati invernali con i due ori
nei 50 e 100 dorso, si riconferma
fra le pi quotate
dorsiste siciliane
conquistando un
titolo regionale nei
50 dorso assoluti e
cadette con 30.60,
un argento nei 100
dorso categoria cadette con 1.06.61
e contemporaneamente bronzo in
quella assoluti ed
un bronzo nei 200
dorso categoria cadette con 2.25.49.
Nella stessa manifestazione, nonostante le precarie
condizioni fisiche,
Claudio Antonino Faraci stacca
il pass per i Criteria Nazionali, in
programma a fine
marzo a Riccione,
nei 200 farfalla
con 2.17.13 (tempo limite 2.20.01).
In gara anche Marco Inglima che
ottiene nella categoria juniores la
migliore posizione nei 100 misti
giungendo secondo con il tempo di
1.04.33.