Sei sulla pagina 1di 1

DallAlluce al Tallone: segni di Ansia, Allergia e Colite...

Un approfondimento dallequipe del centro medico

Questo di cui vi parler un esempio di lavoro svolto in questo


ultimo anno insieme ad Elisa, biologa di 37 anni.
Elisa una donna piuttosto timida e riservata, molto ansiosa ma
evidentemente curiosa e desiderosa di sperimentare: daltronde
una biologa e la sua indole quella di provare per verificare.
SINTOMI PRESENTI ALLINIZIO DEI TRATTAMENTI
Dal nostro colloquio vengono evidenziati diversi disturbi che
le creano un certo disagio nella vita di tutti i giorni: dolore
alla schiena e ai piedi, problemi di allergia che
le provocano rinite continua e lacrimazione agli
occhi, naso chiuso e difficolt di respirazione con
uso frequentissimo di antistaminici. Inoltre indossa
continuamente i plantari per crollo della pianta del
piede, soffre di stipsi e gonfiore addominale. Prendeva
Eutirox per problemi alla tiroide con conseguente
esoftalmo endocrino, ed era solita assumere dei
probiotici per lintestino, ma senza risultati. Nel 2003
era stata operata per unernia al disco, aveva anche
fatto dei cicli di fisioterapia e provato con la tecnica
cranio sacrale con un certo giovamento ma non aveva risolto.
Era andata anche da un osteopata per il dolore permanente ai
piedi, ma i sintomi e i disturbi persistevano.
INIZIO DEL CICLO DI TRATTAMENTI
Decidiamo di fare un percorso insieme e iniziamo con i primi
trattamenti con la promessa di incontrarci una volta a settimana.
I piedi di Elisa si presentavano molto arrossati, caldi e umidi su
tutta la pianta e piuttosto gonfi e rigidi, percepiva molto dolore
anche ad un tocco leggero su quasi tutto il piede, in particolare
nelle zone riflesse linfatiche, sul riflesso della colonna
vertebrale, e soprattutto sulla zona dellintestino. Larea riflessa
della tiroide sul piede risultava caratterizzata da un notevole
ispessimento della cute, ed era molto dolente anche il tallone. Il
riflesso del fegato ogni volta che lo trattavo era molto sensibile
cos come le dita dei piedi specie sul riflesso degli occhi.
REGRESSIONI E REAZIONI
I primi trattamenti le hanno provocato diverse reazioni, che
chiamo regressioni, perch sembra vi sia un peggioramento o

di Lavinio

addirittura riappaiono vecchi sintomi di malattie o difficolt


passate, poich il corpo reagisce e si adatta agli stimoli
ricevuti sul piede: non a caso i primi due giorni dormiva
male e si svegliava facendo fatica a riaddormentarsi, ed era
piuttosto agitata, ma superati appunto i due giorni di reazione
iniziali, si sentita molto meglio e linsonnia ha cominciato
a scomparire. Il dolore alla schiena e ai piedi era importante
e persistente ma nel complesso cominciava a sentirsi un po

contatti: 06 98 13684 | info@elle-di.it


facevano male i muscoli delle gambe e le giunture, lintestino
era completamente bloccato e aveva spesso la bocca amara.
Data la complessit dei disagi ho adottato varie tecniche
riflessologiche per aiutare il fisico prima di tutto a disintossicarsi
e ad essere drenato, per passare successivamente e gradualmente
a mappe riflessologiche pi mirate. Ci sono state durante tutto
il percorso, diverse regressioni con accentuazione di alcuni
dolori che si spostavano dalla schiena alla spalla, o verso il
fianco o il ginocchio, fino a scomparire man mano
che si proseguiva nel lavoro. Durante i trattamenti
raggiungeva un profondo stato di rilassamento e alla
seduta successiva mi riferiva di essere sempre pi
piena di energia, riuscendo ad affrontare serenamente
e con grinta anche diverse situazioni di stress dovuti a
cambiamenti in ambito lavorativo.
SITUAZIONE ATTUALE
Ha affrontato i cambi di stagione critici senza le
solite forme eclatanti di allergia: deve solo stare attenta
allumidit con dei piccoli accorgimenti. Lintestino
si regolarizzato e i gonfiori addominali sono scomparsi,
facendo un po di attenzione allalimentazione; dimagrita e
non si lamenta pi dei dolori diffusi alla schiena, alle anche e
alle ginocchia. I piedi non sono pi dolenti e hanno cambiato
aspetto e colore, si evidenziato larco plantare che prima era
completamente appiattito, tanto da consentirle di indossare
scarpe pi femminili senza problemi e senza dover ricorrere
continuamente al plantare. Ha sospeso la pillola anticoncezionale
da diversi mesi e le cisti ovariche non si sono riformate. Con
tutto questo, nonostante il suo lavoro la impegni per molte ore,
ha avuto anche la voglia e la determinazione di partecipare ad
un concorso molto impegnativo per migliorare la sua carriera
lavorativa. Via via che i cambiamenti si verificavano ha imparato
a riconoscere i propri blocchi di energia riprendendo contatto
con se stessa, assumendosi anche la responsabilit del suo stato
di salute prendendosi pi cura di s e del suo tempo.

...Il quadro clinico allinizio non


era certo incoraggiante: Dolore alla
schiena, allergie che provocavano rinite
e lacrimazione continua, difficolt di
respirazione, stipsi, esoftalmo...
pi serena e pi lucida mentalmente. Senza, per, risultati
apparenti riguardanti i problemi principali. Durante il quarto
trattamento ha iniziato a lasciarsi un po andare emotivamente,
esprimendo il suo dolore per la morte del pap ed riuscita a
rilassarsi completamente. Successivamente ha cominciato
a sentire meno dolore ai piedi e ad avere il naso meno
chiuso. Continuavano per i dolori alla schiena e i problemi
allintestino. Si sono verificati anche dei cambiamenti del
ciclo mestruale e soffriva di cisti ovariche che curava con
la pillola anticoncezionale. Nel frattempo, per, Elisa ha
dovuto sottoporsi ad una scintigrafia e radioterapia che le
hanno provocato ulteriori disagi. Questo evidentemente
ha comportato un prolungamento dei risultati attesi, ma
nel frattempo si sono evidenziati segni di miglioramento
dellumore e dellenergia in generale. Alla ripresa dei nostri
incontri, dopo la pausa forzata dovuta alla radioterapia, la
situazione aveva subito un peggioramento: dolori al collo,
spalle, persino il cuoio capelluto si era sensibilizzato. Le
(ripr. riservata - http://elle-di.it)

Dott.ssa Francesca Fischetto


Operatore in Riflessologia Plantare Integrata