Sei sulla pagina 1di 2

Al Presidente

del Consiglio regionale


Dott. Giuseppe Di Pangrazio
SEDE
Risoluzione urgente
(Istituto tecnico agrario di Alanno)
Il Consiglio regionale
Premesso che
la Regione Abruzzo, con avviso pubblico per la concessione di contributi in c/capitale a carico dei fondi fas
2007-2013 denominato interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici di propriet degli enti locali
abruzzesi di cui alla deliberazione di giunta regionale n 632 del 02/10/2012 pubblicata sul Bura
straordinario n. 58 del 07/11/2012 reiterato con deliberazione G.R. n. 273 del 15/04/2013 denominato
Piano Scuola Abruzzo decreto Chiodi, programmava un intervento migliorativo e di messa in sicurezza con
manutenzione straordinaria dellIstituto di Agraria Cuppari di Alanno (PE) per un importo pari a
1.038.460,00;

rilevato che
lintervento programmato per lIstituto Cuppari di Alanno (PE) era co-finanziato per un importo di euro
270.000,00 quale quota obbligatoria a carico della Provincia di Pescara con il progetto denominato Lavori
di miglioramento sismico del convitto dellIstituto Tecnico Agrario Cuppari di Alanno, quindi per un
importo complessivo di euro 1.038.460,00 (quota regionale pi quota provinciale);

preso atto che


il 24 febbraio scorso si e svolto un vertice con i presidi delle scuole dellhinterland pescarese, organizzato
dalla Provincia di Pescara nella sala Figlia di Iorio dal Presidente della Provincia Antonio Di Marco al quale
hanno preso parte anche la dirigente delledilizia scolastica della provincia di Pescara dott.ssa Nicoletta
Bucco, il neo segretario generale dott. Longiu e alcuni consiglieri provinciali, durante il quale stato redatto
un piano nel quale si prevedono alcuni interventi scolastici con contributo regionale e contributo
provinciale per diversi istituti superiori dellhinterland pescarese. Fra gli istituti superiori emersa la
mancanza del convitto Itas di Alanno (Pe), gi fornito di progettazione e di tutta la documentazione tecnica
necessaria per lavvio del progetto con i fondi fas. A rafforzare questa spiacevole testimonianza, vi una
delibera di giunta provinciale n. 87 del 29/09/2014 nella quale veniva autorizzato il prelevamento della
somma di euro 270.000,00 dal capitolo inerente il contributo di manutenzione straordinaria dellIstituto
Cuppari di Alanno, proprio quello utile al co-finanziamento, per altri interventi in materia di edilizia
scolastica. Allo stato attuale si rischia, dunque, sia di perdere lopportunit di aderire al bando europeo dei
fondi fas sia di perdere lIstituto tecnico agrario pi antico dAbruzzo, in un periodo nel quale gli studi di
agraria stanno toccando a livello nazionale il top da sempre;

considerato che
si parla di un istituto che rappresenta uneccellenza culturale e storica per la nostra regione in quanto la
storia narra che nellestate del 1860 prendeva avvio la realizzazione Orfanotrofio Agrario di Alanno che
poi fu inaugurato nel 1872 come Orfanotrofio-Scuola /Podere , successivamente nel 1876 fu mutato in
Istituto Agrario Zootecnico e nel 1923 fu trasformato in Regia Scuola Agraria Media per poi nascere come
Istituto Tecnico Agrario Statale;

impegna
il Presidente della Giunta (in quanto in possesso delle deleghe alla Cultura e alle
Infrastrutture)
allimmediata istituzione di un tavolo tecnico con i rappresentanti provinciali per verificare lutilit e ancor
pi lesistenza della somma co-finanziata e prendere tutti i provvedimenti del caso per far si che il progetto
si possa concretizzare considerata limminente scadenza dei bandi europei. In questo modo si potranno
evitare i molteplici disagi che i ragazzi dellItas di Alanno vivono da oltre un anno in quanto sono costretti a
vivere in un ostello privo di qualsiasi elemento che rappresenti un normale campus scolastico.

Il Consigliere regionale
Leandro Bracco

Interessi correlati