Sei sulla pagina 1di 12

Aggiornamenti legali e fiscali da Dezan Shira & Associates

Volume X - Numero IX

Le edizioni nelle diverse lingue sono disponibili con servizio di sottoscrizione gratuita sul sito

www.china-briefing.com/it

LE PRINCIPALI CITT
ASIATICHE A CONFRONTO
Bangkok Pechino Nuova Delhi Giacarta
Hanoi Hong Kong Kuala Lumpur Manila
Mumbai Seoul Shanghai Singapore Taipei

In questo numero:

Salari e retribuzioni a confronto


I consumi interni
Affitti
Viaggi e svaghi
I confini cinesi: Russia
China Briefing

Te

200

Benvenuti a questo numero di China Briefing

Celebrating 10 Years 1999-2009


9

n questo numero del China Briefing allarghiamo i nostri orizzonti e guardiamo allAsia emergente. Prendendo come base uno studio realizzato da UBS,
abbiamo estrapolato e aggiunto dati che ci permettono di analizzare le maggiori citt dellAsia, includendo Bangkok, Pechino, Nuova Delhi, Hanoi, Hong
Kong, Giacarta, Kuala Lumpur, Manila, Mumbai, Seoul, Shanghai, Singapore e Taipei. Per quanto riguarda la Cina, i dati dimostrano come sia sempre pi
costoso operare in questo paese, mentre i centri dellIndia e dellAsia sudorientale sono ancora allettanti dal punto di vista economico. Detto questo, in Cina
non crescono solo i costi operativi, ma anche lo standard di vita e con esso le opportunit che laumento dei salari porta agli investitori e alla crescente classe di
consumatori.
Continuiamo inoltre la nostra rubrica mensile sui confini cinesi, occupandoci questa volta del paese confinante pi esteso, la Russia.
Gli articoli di questo numero sono stati redatti con lausilio della societa di consulenza contabile e fiscale Dezan Shira & Associates. Con 16 uffici (9 in Cina, 5
in India e 2 Vietnam) Dezan Shira & Associates presente direttamente sul territorio in gran parte della regione. Per assistenza o per una consulenza in materia
fiscale e legale, vi invitiamo a visitare il sito www.dezshira.com/it o contattare la societ allindirizzo italiandesk@dezshira.com

Distinti saluti dallItalian Desk di Dezan Shira & Associates,


Alberto Vettoretti,
Managing Partner,
China Practice,
Dezan Shira & Associates,
Editore, Asia Briefing

Nello Bosco,
Senior Consultant,
Dezan Shira & Associates

Rosario Di Maggio,
Senior Associate,
Dezan Shira & Associates

Dezan Shira & Associates dispone di un ITALIAN DESK diretto dal dott. Alberto Vettoretti che segue i clienti italiani su base nazionale in tutta la Repubblica Popolare Cinese ed in Italia.
Questo servizio ulteriormente rafforzato dal proprio National Team di avvocati e commercialisti esperti in tutti gli aspetti riguardanti il sistema legale e fiscale cinese e, fra laltro, delle
implicazioni con le controparti italiane. Se siete interessati a contattare il nostro Italian Desk per discutere dei vostri interessi nella Repubblica Popolare Cinese oppure in Italia, non esitate
ad inviarci una email con le vostre domande agli indirizzi del riquadro qui sotto.

Rivista e Blog del CHINA BRIEFING


Visitate il sito www.china-briefing.com

* Nuovo blog della rivista China Briefing dove aggiornarsi continuamente e discutere
delle vicende pi recenti riguardanti gli investimenti in Cina
* Sottoscrizione gratuita alla rivista sulla Home Page
* Accesso agli archivi storici della rivista
* Disponibilit delle edizioni in sei diverse lingue
Entrate nella sezione in italiano e cliccate su Registrati: dopo aver
compilato una breve scheda personale spediremo sulla vostra casella di
posta elettrononica gratuitamente e con scadenza mensile una copia a
colori in formato pdf della nostra rivista!
(i vostri dati personali non verranno rilasciati a parti terze)
Possibilit di sottoscrivere labbonamento gratuito nelle seguenti lingue:

Inglese

Francese

Tedesco

Italiano

Spagnolo

Sono inoltre disponibili online e tramite servizio di sottoscrizione gratuita:

La rivista INDIA BRIEFING


Visitate il sito www.india-briefing.com

La rivista Vietnam Briefing


Visita il sito www.vietnam-briefing.com

La copertina artistica di questo mese


Lopera oggetto della copertina di questo mese, Huan (olio su tela), dellartista originario di Shenyang, Pang Yong. Pang vede la pittura come estensione della sua vita,
rivelando una concentrazione e uno sviluppo dei pensieri raramente presente nei giovani artisti.
Lopera riprodotta per gentile concessione dellartista e della Fellini Gallery. La FELLINI Gallery specializzata in quadri contemporanei, sculture e fotografie di artisti cinesi ed
internazionali. La galleria situata nellantica Concessione Francese al numero 15 di 339 Changle Lu, vicino Xiangyang Lu.
www.fellinigallery.com; info@fellinigallery.com.

Tutto il materiale ed i contenuti sono protetti da 2010 Asia Briefing Ltd.


Nessuna riproduzione, copia o traduzione di materiale permessa senza il consenso delleditore. Contattate: editor@china-briefing.com

Le principali citt asiatiche a confronto


[ a cura di Chris Devonshire-Ellis, Dezan Shira & Associates ]

on lavanzare del XXI secolo, diventa


sempre pi evidente come non sia
solo la Cina a giocare un ruolo trainante
per leconomia mondiale. Lo sviluppo del
paese ha, infatti, stimolato e incoraggiato
lo sviluppo delle altre economie asiatiche
e, di conseguenza, quello che stato
il ruolo della Cina negli ultimi dieci
anni ora dellAsia per esteso. Anche
il ruolo dellASEAN cambiamento
significativamente. Lorganizzazione ora
assiste i paesi membri nella creazione di
un percorso che permetta loro di usare le
proprie forze per adattarsi al meglio allo
sviluppo della regione. Il ruolo della Cina
e dellIndia come potenze confinanti ne
un esempio tipico, in quanto le due potenze
possiedono la capacit di competere e
neutralizzarsi luna con laltra, ma sono
anche in grado di rendersi complementari
e di cooperare allo sviluppo economico.
Negli ultimi diciotto mesi, la Cina
cambiata molto. Dopo oltre 30 anni
di incessante sviluppo economico, ad
esempio, stato dato il via a un periodo di
transizione della politica fiscale alterando
cos i tipi dinvestimento e le opportunit
di cui il paese ha bisogno. Esposta alla crisi
finanziaria mondiale a causa di una crescita
poco equilibrata, la Cina deve ora spostare
la sua enfasi sul commercio globale,
distaccandosi dallindustria manifatturiera a
basso costo al fine di sviluppare l immenso
mercato domestico di consumatori di cui
dispone. Il modello di export manifatturiero
a basso costo, che ha guidato leconomia
cinese nello scorso decennio, ora stato
in parte sostituito da una versione pi
bilanciata, che mira maggiormente sulla
catena di valore aggiunto e sullapertura
del mercato domestico. Il modello fiscale
cinese, in breve, stato ricalibrato e questo
avr un impatto sul tipo dinvestimenti esteri
che ora sono presenti in Cina. Coloro i quali
operano in Cina da lungo tempo potranno
notare come i benefici nel rimanere siano
diminuiti, che le opportunit del mercato
domestico sono cambiate e che per la
prima volta, finalmente, la Cina rappresenta
un mercato a cui indirizzare le proprie
vendite. Una cosa certa: le esportazioni
manifatturiere a basso costo, in alcuni

Pechino
Seoul
Shanghai
Delhi
Mumbai

Taipei

Hong Kong
Hanoi
Bangkok

Kuala Lumpur

Manila

Singapore
Jakarta

settori, non fanno pi parte delle opportunit


offerte in Cina. India, Vietnam e altri paesi
dellAsia ne stanno progressivamente
sostituendo il ruolo attraverso ladozione di
nuovi piani studiati per attrarre investimenti
a basso valore aggiunto. La Cina, invece,
sta diventando progressivamente un luogo
dove apportare sempre pi valore aggiunto,
ricerca & sviluppo e servizi.
Tutto ci si riflette anche nel boom
dinvestimenti istituzionali nelle borse
asiatiche, moltiplicatisi esponenzialmente
nelle ultime settimane di ottobre 2009,
dopo avere toccato i minimi in settembre.
Sembra che gli investitori internazionali
si siano finalmente convinti a destinare
una percentuale superiore di denaro nei
fondi asiatici ove lIndia (soprattutto nei
settori delle grandi opere infrastrutturali)
primeggia con circa il 20% del totale. La
Cina si posiziona appena dietro con un 15%,
mostrando come molto sia gi stato fatto nel
settore delle infrastrutture e riconoscendo
unopportunit di riposizionamento che
renda possibili investimenti nello sviluppo
di attivit di vendita, distribuzione e servizi.
Queste statistiche sono, in alcuni casi,
sorprendenti se si analizza quanto la Cina
si sia sviluppata e dove si trovi ora rispetto
al resto dellAsia. Tutto ci ci insegna, per,
una cosa: la Cina non pi lunico mercato
per gli investitori internazionali e una
consapevolezza delle alternative in Asia
un prerequisito per avere successo in questa
area geografica nonch a livello mondiale.

Gran parte dei dati che verranno citati sono


stati tratti da ricerche condotte dal colosso
finanziario UBS. UBS ha recentemente
pubblicato un rapporto globale sui prezzi
comparati di 73 citt, utilizzando New
York come termine di paragone. Abbiamo
estrapolato i dati che UBS ha prodotto
sullAsia, aggiungendo alcuni dati da noi
ricercati, laddove quelli di UBS erano
incompleti, ma prendendo sempre come
termine di paragone New York. Abbiamo
inoltre aggiunto dei commenti provenienti
dagli uffici Dezan Shira & Associates in
Cina, India e Vietnam per cercare di ottenere
una visione pi approfondita circa le
statistiche di UBS e cosa esse effettivamente
implichino. Abbiamo infine diviso la
relazione in diverse sezioni: professioni
e livello dei salari; comparazione delle
remunerazioni orarie; potere dacquisto
domestico; affitti; viaggi e svaghi.
Fra i colleghi interpellati in questa ricerca,
un ringraziamento particolar va a Seema
Rani Bende in India, Hoang Thu Huyen in
Vietnam e Andy Scott in Cina. Tutti i dati
pubblicati da UBS posso essere consultati
al sito internet www.ubs.com.

Livello dei salari


New York

100,0

Hong Kong

42,3

Taipei

35,5

Seoul

32,3

Singapore

31,8

China Briefing

Kuala Lumpur

16,6

Shanghai

16,2

Bangkok

14,2

Pechino

13,8

Hanoi

8,3

Delhi

8,2

Manila

7,3

Giacarta

6,9

Mumbai

6,1

Il livello dei salari stato determinato sulla


base di 14 diverse professioni, a seguito
della deduzione delle tasse e degli oneri di
previdenza sociale. Prendendo New York
come punto di riferimento equivalente a
100, il rapporto indica che i professionisti
in Cina guadagnano in media il 15% dei
professionisti di New York, mentre in India
il rapporto appena al di sopra del 7%. Ci
indica che i professionisti indiani guadagnano
il 50% in meno della loro controparte cinese
e il 93% in meno rispetto ai professionisti
di New York. I grandi centri della finanza
asiatica, Hong Kong, Seoul, Singapore e
Taipei, come prevedibile, si affermano con
autorit e ci aspettiamo che i margini fra loro
e New York si riducano ulteriormente. Anche
Kuala Lumpur, la capitale della Malaysia, si
sta sviluppando velocemente come centro
economico regionale dellAsia. Il costo
della vita a Kuala Lumpur ancora a buon
mercato, ma gi al di sopra di altre citt del
Sudest Asiatico.
Salario orario lordo
(US$)
New York

19,00

Hong Kong

8,00

Taipei

6,70

Seoul

6,10

Singapore

5,90

Kuala Lumpur

3,10

Shanghai

3,00

Bangkok

2,60

Pechino

2,60

Hanoi

1,71

Delhi

1,70

Manila

1,40

Giacarta

1,30

Mumbai

1,20

Anche qui i dati mostrano che in Cina il


compenso orario dei professionisti circa

China Briefing

il doppio rispetto allIndia. La ragione


di questa disparit anche connessa
allinvecchiamento della popolazione che
in Cina sta accelerando, mentre lIndia
mantiene una crescita demografica che
assicura larrivo continuo di giovani nel
mercato del lavoro. I livelli minimi salariali
in Cina sono inoltre rigidamente controllati
rispetto allIndia.
Tassazione e contributi sociali
come % dei salari lordi
New York

28

Shanghai

22

Seoul

21

Pechino

16

Kuala Lumpur

14

Singapore

14

Manila

13

Taipei

12

Giacarta

11

Mumbai

10

Delhi

Hong Kong

Hanoi

Bangkok

Manila

2.032

New York

1.955

Shanghai

1.946

Mentre quadri, impiegati di alto livello e


professionisti sembrano passare lunghe ore
in ufficio a Hong Kong e Seoul, in India e
Vietnam sono gli impiegati di livello basso
e i colletti blu quelli che lavorano di pi.
Ci in parte attribuibile ad una debole
legislazione in materia di orario di lavoro.
Limpatto della recente legge cinese sui
contratti di lavoro (in atto dal gennaio
2008) ha portato invece i lavoratori cinesi
ad avvicinarsi ai livelli americani, grazie
ad una severa applicazione della legge
e ai requisiti legali da soddisfare per gli
straordinari. Il personale a Shanghai detiene
lultimo posto per quanto riguarda le ore
lavorate nellarco di un anno e lavora un
giorno in meno rispetto ai colleghi di Hong
Kong.

COMPARAZIONE
DEI SALARI
Reddito annuo lordo
di un meccanico (US$)
Reddito

In Cina, i pagamenti obbligatori del welfare


ai dipendenti e il livello dellimposta sul
reddito sono aumentanti e sono in una certa
misura sproporzionati rispetto agli effettivi
benefici che il governo fornisce. I contributi
per la sicurezza sociale indiana sono di
molto inferiori rispetto a quelli cinesi, ma,
sebbene ci si aspetti che aumentino, la
pressione politica li terr probabilmente
bloccati ancora per un certo periodo.
I dati cinesi continueranno a crescere,
poich la nazione necessita di un maggior
risparmio per le pensioni e per laumento
della richiesta di assistenza medica. Con
leccezione di Cina e Corea, gli altri paesi
asiatici sembrano relativamente moderati
in termini di pressione fiscale individuale.
Ore di lavoro allanno
Seoul

2.312

Hong Kong

2.295

Hanoi

2.224

Mumbai

2.196

Giacarta

2.172

Delhi

2.166

Bangkok

2.165

Singapore

2.088

Taipei

2.074

Pechino

2.052

Kuala Lumpur

2.052

Ore lavorate/
settimana

New York

40.700

40

Hong Kong

19.200

48

Taipei

14.900

45

Singapore

12.800

44

Seoul

11.500

48

9.800

48

Shanghai

7.500

40

Bangkok

5.000

48

Pechino

3.300

43

Manila

2.900

46

Giacarta

2.700

49

Delhi

2.100

48

Hanoi

2.050

44

Mumbai

1.600

48

Mumbai

1,600

48

Kuala Lumpur

I lavoratori presi in considerazione hanno


completato un periodo di apprendistato, con
5 anni di esperienza e hanno un et media
di 25 anni. Mentre non sembra sorprendere
che i centri del dinamismo delleconomia
asiatica detengano gli stipendi pi alti; per
quanto riguarda i costi del lavoro, Kuala
Lumpur e Shanghai stanno aumentando
rapidamente rispetto agli altri mercati
asiatici emergenti. I salari a New York sono
13 volte superiori a quelli di Pechino, ma
solo 5.4 volte pi alti di quelli di Shanghai.

Le principali citt asiatiche a confronto


I meccanici di New York guadagnano circa
23 volte di pi dei loro colleghi in India,
nonostante gli indiani lavorino un 20% di
ore in pi. I meccanici di Shanghai passano
le stesse ore al lavoro dei loro colleghi di
New York.
Reddito annuale lordo di
un lavoratore edile (US$)
New York

51.400

Taipei

16.000

Hong Kong

15.400

Seoul

11.100

Singapore

11.000

I lavoratori specializzati presi in


considerazione possiedono un training di
orientamento professionale con 10 anni di
esperienza in una grande azienda nel settore
metallurgico. Hanno unet media di 35 anni
e sono sposati con 2 figli.
La disparit dei lavoratori specializzati in
Cina e India inizia a scomparire, nonostante
Shanghai rimanga, rispetto a Mumbai, pi
cara del 20%. I lavoratori specializzati di
New York guadagnano quasi pi di 12 volte
rispetto ai loro colleghi cinesi e indiani.
Il Vietnam e le Filippine hanno il livello
salariale pi basso nella regione per quanto
riguarda i lavoratori specializzati.

Reddito annuale lordo


di un direttore di produzione (US$)
New York

105.800

Singapore

59.100

Seoul

42.400

Hong Kong

42.200

Taipei

32.700

Bangkok

31.200

Pechino

28.500

Kuala Lumpur

24.200

Shanghai

22.100

Delhi

17.000

Giacarta

10.900

Hanoi

10.400

Manila

9.400

Mumbai

8.500

Shanghai

5.400

Kuala Lumpur

3.900

Pechino

2.500

Manila

2.100

Reddito annuo lordo e ore


di lavoro/settimana
di un ingegnere (US$)

Bangkok

2.000

Reddito

Hanoi

1.400

Giacarta

1.400

New York

87.700

42

Mumbai

1.300

Hong Kong

34.500

48

Delhi

1.300

Singapore

33.900

44

Seoul

29.900

48

Taipei

25.000

42

Bangkok

23.100

48

Kuala Lumpur

17.100

45

Pechino

15.300

40

Shanghai

14.000

40

Giacarta

8.200

40

Delhi

7.700

46

New York

55.200

I lavoratori edili sono definiti come


lavoratori non specializzati o semispecializzati, di 25 anni det e single.
Shanghai due volte pi costosa di
Pechino, ma 10 volte meno cara di New
York. Ci spiega in parte la continua
migrazione di lavoratori dalla Cina e da
altre parti dellAsia verso gli Stati Uniti.
I lavoratori in India sono i meno pagati di
tutta la regione e guadagnano un quarto
dei loro colleghi di Shanghai. Il costo
del lavoro in India si sta dimostrando
significativamente inferiore al costo in
Cina.
Reddito annuale lordo di un
lavoratore specializzato (US$)
New York

74.400

Seoul

33.300

Hong Kong

19.400

Taipei

17.800

Singapore

15.300

Kuala Lumpur

9.500

Giacarta

8.600

Shanghai

7.600

Bangkok

7.500

Pechino

5.600

Delhi

5.500

Mumbai

5.400

Manila

3.500

Hanoi

2.800

Ore lavorate/
settimana

Un direttore di produzione definito da UBS


come impiegato nellindustria farmaceutica,
chimica o alimentare; ricopre una posizione
di middle management, con un diploma
universitario e almeno 5 anni desperienza.
Il campione preso in esame ha circa 35
anni, sposato e senza figli. Un direttore di
produzione cinese guadagna circa due volte
e mezzo in pi del suo collega indiano, ma
meno di un quarto rispetto alla controparte
newyorkese.
Reddito annuale lordo
di un capo dipartimento (US$)
110.300

Hanoi

5.200

44

Seoul

Mumbai

4.700

48

Singapore

53.900

Taipei

51.900

Hong Kong

44.600

Shanghai

35.000

Pechino

32.000

Bangkok

29.800

Kuala Lumpur

26.700

Delhi

13.700

Mumbai

13.200

Hanoi

13.000

Manila

11.900

Giacarta

10.500

Il campione di ingegneri qui preso in esame


possiede un diploma universitario e lavora
nel settore dellingegneria elettronica, ha
meno di 5 anni desperienza e si presume
abbia circa 35 anni, sposato con 2 figli. Il
costo che unazienda deve sostenere per
assumere un ingegnere in Cina il doppio
rispetto allIndia. I dati di Mumbai sono
inferiori rispetto a Delhi, a causa della
grande quantit di lavoratori migranti che
la citt attrae rispetto a questultima. Gli
ingegneri di New York guadagno 6 volte
tanto lo stipendio di un ingegnere cinese.
Detto questo, gli ingegneri cinesi sono
anche coloro che lavorano meno in termini
di ore, ad eccezione di Giacarta, mentre gli
ingegneri di Mumbai, Hong Kong, Bangkok
e Seoul lavorano di pi. Il ridotto numero di
ore di lavoro a Giacarta pu essere dovuto
a fattori religiosi, quali le preghiere serali,
mentre in Cina dovuto alla nuova legge
sul lavoro.

Un capo dipartimento definito qui come


un dipendente incaricato della gestione di
un dipartimento di produzione, con uno
staff di oltre 100 dipendenti, in una societ
medio-grande nel settore metallurgico;
possiede molti anni di esperienza, ha circa
40 anni ed sposato con due figli. Il divario
tra il reddito in Cina e in India continua ad
aumentare e ha superato il rapporto di 3:1,
mentre tra Cina e New York tale rapporto

China Briefing

continua a diminuire. Pi la posizione


manageriale diventa di prestigio, pi le
differenze salariali tra Cina e New York
si assottigliano. Il dislivello di guadagni
fra i manager indiani e americani rimane
piuttosto costante: i manager americani
guadagnano 10 volte tanto i salari dei
manager indiani. In media i manager cinesi
guadagnano due volte tanto i loro colleghi
indiani. Tale fatto piuttosto sorprendente
considerando luso esteso dellinglese in
India ed forse significativo del fatto che
le barriere linguistiche non influenzino le
potenzialit di guadagno dei dipendenti a
questo livello.

ACQUISTI E SPESA
Potere dacquisto nazionale
New York

100,0

Taipei

58,9

Hong Kong

58,1

Seoul

57,4

Singapore

39,9

Kuala Lumpur

39,5

Bangkok

26,0

Shanghai

24,7

Pechino

23,8

Delhi

23,2

Mumbai

21,8

Manila

18,4

Giacarta

15,3

Hanoi

Nessun dato

Per ottenere questi dati, UBS ha comparato


il livello dei prezzi e dei salari. E stato
selezionato un paniere di prodotti e servizi
a prezzi locali acquistabile per salario medio
annuale, permettendo cosi di comparare il
potere dacquisto dei salari locali. Lo scopo
quello di identificare quanti prodotti e
servizi pu permettersi un lavoratore con
il proprio salario netto. Fissando a New
York un potere di 100, vediamo come i
consumatori cinesi e indiani arrivino ad
un potere dacquisto del valore di circa un
quarto rispetto a quello dei consumatori
newyorkesi e vediamo come il potere
dacquisto dei consumatori cinesi e indiani
rimanga simile. I costi pi elevati nei
centri economici asiatici sono influenzati
anche dai maggiori costi dei terreni e delle
propriet immobiliari in queste citt.

Seoul

89,0

Shanghai

70,9

Taipei

67,9

Bangkok

63,5

Pechino

60,9

Giacarta

60,5

Manila

44,0

Kuala Lumpur

41,5

Delhi

31,2

Mumbai

26,9

Hanoi

Nessun dato

UBS utilizza un paniere di 39 prodotti


alimentari tenendo in considerazione le
variazioni stagionali, i fattori culturali e
climatici, fattorizzandoli usando il prezzo
medio per un valore totale di 385 US$. New
York ha totalizzato un prezzo di 571US$
mentre Pechino ha raggiunto i 348US$
e Shanghai 404US$. Ci sorprendente
considerando che la Cina un importante
produttore di prodotti agricoli con costi
della terra e del lavoro considerati bassi.
LIndia si trova allaltro estremo della
classifica con un paniere medio per gli stessi
beni ad un prezzo di solo 178 US$ a Delhi
e di 153 US$ a Mumbai. Comprare cibo in
India costa circa la met rispetto alla Cina.
Nonostante le considerevoli inefficienze
nel settore agricolo indiano, lIndia
ancora in grado di garantire gli alimenti
ai consumatori a met prezzo rispetto a
quanto accade in Cina. Ci sicuramente
legato allaumento dei costi della filiera di
rifornimento in Cina.
Prezzi Abbigliamento
Uomo & Donna
New York

100,0

Pechino

98,5

Hong Kong

67,4

Shanghai

62,2

Taipei

57,8

Singapore

55,6

Seoul

54,8

Bangkok

42,2

Giacarta

34,8

Delhi

32,6

Mumbai

24,4

Kuala Lumpur

18,5

Manila

17 ,8

Hanoi

13,3

Prezzo Alimentari
New York

100,0

Hong Kong

96,5

Singapore

89,4

China Briefing

I prezzi dellabbigliamento sono calcolati


sulla base di prodotti di buona qualit
provenienti da un grande magazzino, ma
senza etichette di design o marche di moda.

Acquistare un completo da uomo o donna


(giacca, pantaloni/gonna, camicie, intimo
e scarpe) in un grande magazzino, costa in
media 885 US$ a New York, 708 US$ a
Pechino e 550 US$ a Shanghai. Seguono a
una distanza piuttosto vasta le altre citt di
primo livello come Singapore, Taipei e Seoul.
La Cina il centro tessile pi economico
di tutto il mondo, tuttavia i margini di
guadagno sui prodotti finiti sembrano
alti. I costi della distribuzione potrebbero
presentare differenze consistenti. LIndia
il secondo produttore tessile al mondo
ed in grado di portare gli stessi tipi di
prodotti nei negozi ad un prezzo medio di
243 US$, offendo cos un maggiore valore.
Labbigliamento a Mumbai costa quasi un
terzo rispetto a Shanghai.
Elettrodomestici e prodotti elettronici
Hong Kong

130,9

Kuala Lumpur

122,7

Manila

114,6

Taipei

102,3

Pechino

101,4

New York

100,0

Seoul

95,5

Delhi

94,8

Bangkok

93,3

Shanghai

90,2

Hanoi

87,1

Giacarta

85,5

Mumbai

80,2

Il paniere utilizzato in questo caso contiene


vari elettrodomestici ed stato quantificato
globalmente ad una media di 3.210 US$.
La classifica vede New York a quota 2.790
US$, Pechino a 2.830 US$ e Shanghai
a 2.510 US$. Ci significa che lo stesso
prodotto costa di pi a Pechino che a
New York. Questo un dato significativo
soprattutto se si pensa che la maggior parte
di questi prodotti vengono ormai prodotti in
Cina e che per essere venduti a New York
bisogner quanto meno aggiungere i prezzi
di trasporto! E sorprendente inoltre il fatto
che questi prodotti elettronici costino il 30%
in pi a Hong Kong rispetto che a New York
e a Pechino (anche considerato che Hong
Kong non ha ne dazio allimportazione ne
IVA). Limpatto di unenorme crescita delle
spese generali della filiera di fornitura in
Cina, assieme allaumento delle imposte
doganali sulle importazioni di prodotti
fabbricati in zone di lavorazione destinati
allexport, pu essere la spiegazione per
questa apparente anomalia.

Le principali citt asiatiche a confronto


India, Vietnam e Indonesia vantano i prezzi
migliori per questi prodotti, segno che
lindustria manifatturiera si sta trasferendo
dalla Cina verso questi paesi, grazie proprio
agli inferiori costi del lavoro e al fatto che
gli intermediari della catena di rifornimento
non adottino ancora vistosi rialzi sui prezzi.

che lavora 8 ore al giorno a Mumbai,


ha bigono di lavorare 3 settimane per
potersene permettere uno. Un professionista
a Shanghai ha invece bisogno di una
settimana mentre a un professionista di
New York basta un solo giorno e mezzora
di straordinario.

Tempo di lavoro richiesto


per permettersi di comprare
un Big Mac (minuti)
Giacarta

136

Manila

88

Mumbai

61

Hanoi

53

Delhi

49

Bangkok

45

Pechino

44

Singapore

36

Shanghai

30

Seoul

27

Taipei

20

New York

14

Hong Kong

14

Un professionista medio a Mumbai ha


bisogno di circa unora di lavoro per potersi
permetter un Big Mac, contro i 30 minuti a
Shanghai e 15 minuti a New York. Giacarta
la citt che richiede pi tempo di lavoro
per poter comprare il famoso panino Mac
Donald; In realt, il marchio non molto
competitivo nel Sudest asiatico rispetto agli
ambulanti di strada che rimangono la fonte
dominante di consumo quotidiano di cibo
non cucinato in casa.
Tempo di lavoro richiesto per
permettersi di comprare un
iPod Nano da 8GB (ore)
Mumbai

177

Manila

128,5

Dehli

122,5

Hanoi

100

Giacarta

93

Pechino

73

Bangkok

66

Shanghai

56,5

Singapore

27,5

Taipei

23,5

Seoul

22

Hong Kong

19

New York

LiPod Nano un prodotto standard e


disponibile globalmente. Un professionista

Prezzi di automobili e costi


di mantenimento
Prezzo
Singapore

Tasse

Benzina

39.300

661

1,16

Hanoi

36.650

2.199

0,85

Bangkok

34.900

117

1,25

Shanghai

32.200

441

0,86

Pechino

31.500

190

0,85

Kuala
Lumpur

29.700

77

0,49

Giacarta

25.000

211

0,51

Hong Kong

21.900

719

1,69

New York

21.000

90

0,67

marzo/aprile 2009, quando il petrolio


greggio costava 49 US$ al barile.
Le automobili sono costose a Singapore
a causa di una legislazione che richiede
lutilizzo di modelli nuovi e di alta qualit.
Anche a Hanoi e a Bangkok i prezzi
sono alti, ma il prezzo di vendita dei
nuovi veicoli sorprendentemente alto in
Cina, nonostante il paese abbia unestesa
produzione domestica di auto. I prezzi
a Shanghai per acquistare un veicolo di
simili dimensioni sono il doppio dei prezzi
di Seoul.
La Cina, inoltre, applica tasse piuttosto alte
sulle licenze di nuovi veicoli. Le tasse pi
alte sono a Delhi a causa della restrizione
del traffico voluta dal governo in vista
dei Giochi del Commonwealth del 2010;
mentre i prezzi di acquisto di Mumbai sono i
pi bassi, grazie alla preferenza del governo
per i modelli nuovi ed eco-sostenibili.
I dati in queste comparazioni sono quasi
certamente alterati a causa dellinfluenza
del governo sui fattori di determinazione
del costo del mercato.

Taipei

19.200

327

0,68

Delhi

18.800

752

0,81

Manila

16.000

33

0,66

Seoul

12.400

620

1,09

New York

7.400

23

0,88

Mumbai

A causa della diversit dei modelli di auto


venduti nei diversi mercati, il sondaggio
ha preso in considerazione modelli dauto
simili ma di marca diversa. I modelli
utilizzati nella ricerca sono i seguenti:

Trasporto pubblico (US$)


Metro

Taxi

Treno

10,25

55,5

Shanghai

0,44

2,24

7,90

Mumbai

0,22

1,37

1,31

Pechino

0,20

2,78

7,70

Delhi

0,16

1,63

8,65

Hong Kong

1,19

5,29

12,22

Singapore

1,27

5,41

n/d

Seoul

0,71

2,99

9,83

Shanghai

VW Passat 21

Taipei

0,78

4,91

10,02

Pechino

Honda Accord Sedan

Bangkok

0,84

2,24

5,68

Hanoi

Toyota Corolla Altis 21

Manila

0,24

2,17

1,78

New York

Toyota Corolla

0,48

2,18

5,44

Delhi

Toyota Corolla 1.8 JH

Kuala
Lumpur

Mumbai

Hyundai Santro

Giacarta

0,30

2,11

2,40

Hong Kong

Mazda6 21 Sedan

Hanoi

n/d

2,80

8,90

Singapore

Toyota Corolla Altis 1.6

Seoul

Hyundai Sonata N20

Taipei

Ford Focus Ghia 21

Bangkok

Toyota Camry 21 G

Manila

Toyota Vios 1.51

Kuala Lumpur

Toyota Altis 1.81

Giacarta

Toyota Corolla Altis 1.61

Tutte le vetture sono coup con un


equipaggiamento standard. Il prezzo del
carburante stato calcolato in base al prezzo
aggregato della benzina per il periodo

I mezzi di trasporto utilizzati in questa


comparazione sono cos definiti:
Metro: una corsa di approssimativamente
10 km o almeno 10 fermate;
Taxi: una corsa di 5 km allinterno
della citt;
Treno: un viaggio singolo, con biglietto
di seconda classe, di 200 km.
Le differenze fra Cina e India non sono
molto significative, anche se, ancora una
volta, Shanghai rimane la citt pi cara

China Briefing

ad esclusione dei viaggi in treno. I costi


di viaggio e delle infrastrutture sono
generalmente sovvenzionati dal governo e
soggetti a cambiamento nel corso del tempo.
Per ora, ad ogni modo, i trasporti pubblici
in Cina, India e Sudest asiatico rimangono
a buon mercato per la qualit del servizio
offerto.

430

Delhi

370

Bangkok

300

Manila

260

Kuala Lumpur

220

New York

500

Hanoi

170

Mumbai

370

Singapore

370

Hong Kong

330

Shanghai

325

Taipei

320

Seoul

310

Delhi

270

Bangkok

260

Manila

220

Pechino

190

Hanoi

160

Non sembrano esservi grosse differenze


fra Cina e India nonostante il mercato
immobiliare cinese sia particolarmente
speculativo, irregolare nellandamento e
soggetto a bolle periodiche. Gli affitti a
Mumbai stanno aumentando e si prevede
che questo trend continuer per i prossimi
3-5 anni visto che la domanda sta superando
lofferta. Kuala Lumpur sembra essere
ancora a buon mercato, considerando
anche lalta qualit delle infrastrutture della
citt, mentre i principali centri economici
dellAsia continuano a mostrare prezzi pi
elevati.

Giacarta

140

Kuala Lumpur

140

INTRATTENIMENTO
E VIAGGI

GLI AFFITTI
Affitto appartamento ammobiliato,
4 posti letto, medio livello (US$/mese)
New York

8.330

Hong Kong

7.150

Singapore

3.660

Seoul

3.400

Taipei

2.200

Giacarta

1.820

Shanghai

1.430

Mumbai

1.070

Pechino

1.050

Manila

1.010

Hanoi

1.000

Delhi

930

Bangkok

780

Kuala Lumpur

410

Affitto appartamento non


ammobiliato, 3 letti, medio
livello (US$/mese)
New York

5.200

Hong Kong

4.070

Singapore

2.940

Seoul

2.600

Shanghai

1.230

Mangiare al ristorante US$


Hong Kong

54

950

Singapore

52

Pechino

760

New York

50

Mumbai

720

Shanghai

45

Hanoi

700

Taipei

40

Manila

580

Bangkok

34

Bangkok

550

Seoul

33

470

Pechino

25

330

Giacarta

21

Hanoi

20

Affitto appartamento normale, affitto


locale, medio livello (US$/mese)

Mumbai

20

Manila

19

New York

Kuala Lumpur

17

Kuala Lumpur

3.100

Singapore

1.630

Hong Kong

1.430

Shanghai

Lanalisi si fonda sui prezzi degli affitti


di appartamenti costruiti dopo il 1980;
in questa sede, abbiamo considerato solo
la categoria degli appartamenti di medio
livello.

Giacarta

Delhi

770

Taipei

720

Pechino

600

Giacarta

520

Mumbai

480

China Briefing

India e Sudest asiatico rimangono luoghi


eccellenti per trascorrere una serata di relax.

Seoul

Delhi

13

I pasti sono stati calcolati sulla base di una


cena di tre portate, bevande escluse, in un
ristorante di buona qualit. Attualmente
cenare in un ristorante di Shanghai quasi
costoso come cenare in un ristorante di New
York. In generale, i mercati emergenti di

Costo di una notte in hotel a 5 stelle


US$

Costo di una notte in hotel a 3 stelle


US$
New York

240

Hong Kong

230

Bangkok

160

Delhi

140

Singapore

140

Seoul

120

Taipei

120

Manila

110

Mumbai

110

Giacarta

70

Hanoi

65

Shanghai

65

Pechino

60

Kuala Lumpur

60

Il prezzo degli hotel stato calcolato


basandosi su una camera doppia con bagno,
colazione inclusa per due e servizio. In
India, attualmente, vi carenza di hotel di
media qualit e di fascia lusso e ci si riflette
nei prezzi piuttosto elevati delle strutture
presenti. Il costo di una stanza in India
circa due volte maggiore a quello di una
stanza in Cina.
Servizi
New York

100

Singapore

72,5

Shanghai

68,2

Hong Kong

59,7

Taipei

53,1

Bangkok

49,1

Seoul

46,6

Le principali citt asiatiche a confronto


Pechino

44,4

Kuala Lumpur

28,9

Manila

27,5

Giacarta

26,9

Delhi

25,3

Mumbai

23,8

Hanoi

Non disponibile

Nella tabella soprastante viene preso in


esame un paniere di 27 diversi tipi di servizi
quali, ad esempio, taglio di capelli, ricariche
telefoniche, biglietti del cinema e uso di
internet. Molti di questi riflettono i costi
locali del lavoro. Usando New York come
campione di riferimento a 100, vediamo
come il costo dei servizi in Cina vari fra il 50
e il 70% rispetto a New York e sia in media
due volte pi elevato rispetto allIndia. In
questo periodo, ottenere servizi a Shanghai
pi costoso del 20% rispetto a Hong Kong
e la Cina nella sua totalit ha superato
significativamente le sue controparti del
mercato emergente del Sudest asiatico.

CONCLUSIONI
Le statistiche presentate in questa analisi
non sono state alterate dalla crisi globale
dellultimo anno in quanto i dati riportati da
UBS sono il risultato di una ricerca durata
oltre tre anni.
Tuttavia, ci che impressiona maggiormente
il sorprendente differenziale che emerge
fra Cina e India in termini di costi. Ci vale,
per certi aspetti, anche nella comparazione
fra Cina e Sudest asiatico, dove le citt di
Pechino e Shanghai sono constantemente
pi costose rispetto alle loro controparti
regionali. Sebbene si possa sostenere che
le cosiddette citt di seconda fascia cinesi
come Tianjin, Dalian, Ningbo e Xiamen
sono decisamente piu economiche, questo
vale anche per le citt meno importanti di
India, Malesia, Indonesia e Tailandia (che
ospitano diverse citt con prezzi molto
inferiori rispetto alle citt menzionate
nelle statistiche). In altri termini, la Cina
diventata pi costosa e questanalisi
sottolinea la distanza che si aperta fra le
economie di India e Cina.
I salari in Cina si dimostrano essere il
doppio di quelli in India, mentre i prezzi
delle propriet sono aumentati nonostante la

ASIA
Delhi
Mumbai

Pechino

Seoul

Shanghai
Hong Kong
Hanoi
Bangkok

Kuala Lumpur

Taipei
Manila

Singapore
Jakarta

crescita non sia stata elevata. Sorprendente


anche la disparit che vi fra Cina e
India nei costi, in termini di beni di base,
come il tessile e gli alimentari. La Cina,
nonostante abbia il beneficio di possedere
un settore agricolo e unindustria tessile
domestica vasta e di avere un tetto salariale
relativamente basso, ha prezzi comparabili
con quelli europei. Comparativamente,
lIndia riesce a fornire questi beni ad
un prezzo molto piu vantaggioso per la
popolazione. Gran parte di ci ha a che
fare con linvecchiamento demografico.
Lo sviluppo economico della Cina dura da
oltre 25 anni. La politica del figlio unico,
introdotta al tempo delle riforme, ha ridotto
il tasso di crescita della popolazione e ne
ha cambiato le dinamiche. La popolazione
della Cina sta ora invecchiando e il costo
del welfare sta aumentando rapidamente.
LIndia, nel contempo, ha una popolazione
giovane, disposta a lavorare a basso costo
e senza gravare sullo stato in termini di
assistenza sanitaria o di sicurezza sociale.
Al momento, il messaggio per le
multinazionali del manifatturiero sembra
chiaro: la Cina cambiata e non pi
semplicemente la destinazione ideale per
produzione a basso costo di manodopera.
Questo mercato sembra sposarsi verso altri
lidi quali India e al Sudest asiatico. Hanoi,
Giacarta e Manila stanno tutte migliorando le
loro infrastrutture e nonostante vi sia ancora
una certa carenza, nella comparazione
economica regionale, questi paesi sono
ora una destinazione perseguibile per gli
investimenti diretti esteri e aumenteranno
progressivamente il loro grado di attrazione.
Kuala Lumpur sta velocemente diventando
una vera perla asiatica: infrastrutture
eccellenti, alti standard di vita e prezzi
concorrenziali rendono questa citt la pi
equilibrata nella regione. La Malesia non
generalmente riconosciuta, come forse
dovrebbe, a livello di destinazione top per

gli investimenti diretti esteri in Asia e la


sua capitale tende ad essere oscurata da
Bangkok e Shanghai.
Importante per chi opera o pensa di
operare a Shanghai sar tener docchio
i prezzi nel preparare i budget operativi.
Nonostante la citt voglia rispecchiare
gli standard internazionali, essa non pu
pi farlo semplicemente facendo pagare
prezzi internazionali. Se la citt desidera
rimanere competitiva a livello globale,
dovr diminuire il costo di alcune leve
fondamentali, inclusa la fornitura di prodotti
ai consumatori (altrimenti in molti finiranno
per chiedersi dove sia giustificabile un cosi
alto livello dei prezzi in Cina).
Un aspetto rimane costante: la gamma
dei prezzi che esiste in Cina e India di
gran lunga pi estesa rispetto a New York
e ci non riflesso nelle statistiche. Sia
a Shanghai che in qualsiasi altro posto
in Asia, tuttora possibile comperare un
piatto di spaghetti cinesi per un dollaro.
Questa variet di prezzo non esiste a New
York. Il quadro generale mostra una Cina
progressivamente pi costosa. Laumento
dei prezzi pu essere visto come un
vantaggio per coloro che vendono in Cina
poich i margini di profitto possono ora
ampliarsi notevlomente.
Sono oramai in molti a ritenere che il
settore manifatturiero a basso costo in motli
settori industriali continuer a svilupparsi
in India, migliorando anche le capacit
di esportazione e sfruttando lattrattivit
del posizionamento del prezzo. Da questa
breve introduzione alle principali citt della
cosidetta Asia emergente, una cosa chiara:
gli investimenti diretti nella regione hanno
ora molte pi opzioni e opportunit rispetto
a 10 anni fa. Come molti lo hanno gi
definito, il 21esimo secolo sembra destinato
ad essere il Secolo dellAsia.
Dezan Shira & Associates una societ
di consulenza legale, contabile e fiscale
che opera in Cina, a Hong Kong, in India
ed in Vietnam. Per qualsiasi domanda
o assistenza, o per ricevere ulteriori
informazioni vi invitiamo a contattarci
allindirizzo italiandesk@dezshira.com
oppure a visitare il sito www.dezshira.com/it.

Dezan Shira & Associates premiato come studio professionale pi


attivo sul mercato cinese al China Awards 2009

clicca qui' per ulteriori informazioni

www.dezshira.com/it

I confini della Cina


Con 14 paesi contigui e circa 5000 chilometri di confini, le frontiere cinesi stanno assumendo unimportanza sempre maggiore man
mano che la Cina espande la propria influenza nella regione. Questa rubrica analizza alcune di queste zone di confine, evidenziando i
progressi che stanno avendo luogo e tentando di delineare chi, tra i paesi dellAsia emergente, sta influenzando la Cina e chi, iinvece,
questa influenza la subisce.

RUSSIA

Nome completo: Federazione Russa


Capitale: Mosca
Superficie: 17.098.242 km
Popolazione: 140.041.247
PIL: 1,677 triliardi di U$D
Forma di Governo: Federazione
Importazioni: 302 miliardi di U$D
Esportazioni: 471,6 miliardi di U$D
La Federazione Russa una nazione ubicata
nel mezzo di due aree geografiche e contesti
molto diversi tra loro: lEst e lOvest. Di
gran lunga il paese pi vasto al mondo,
abbraccia il globo estendendosi dallAsia
del nord e occupando circa il 40% del
territorio europeo. Lo stato ha pi di 11
fusi orario, un territorio molto vario (dalle
terre ghiacciate della Siberia a quelle pi
verdi del sud, passando per larida steppa),
una popolazione che supera i 140 milioni
di abitanti e caratterizzata da etnie molto
diverse e dove le principali religioni sono
il Cristianesimo e lIslam.
La Russia rappresenta circa il 20% della
produzione mondiale di petrolio e gas
naturale, potendo cos essere pienamente
autosufficiente ed assumendo il ruolo di
leader globale in termini di fornitore di
energia. Le altre principali esportazioni
russe includono legno e prodotti in
legno, metalli, prodotti chimici, armi ed
equipaggiamento militare.
Con la fine della Guerra Fredda e il
conseguente scioglimento della Unione
Sovietica nel 1991, la Russia dovette

10

China Briefing

affrontare da sola molti problemi inerenti


al collasso della propria economia e
al mantenimento del secondo apparato
militare al mondo, incluso un immenso
arsenale nucleare, il tutto caratterizzato
da una rampante corruzione a tutti i livelli
della societ, mentre gli ex paesi satellite
dellEuropa orientale cercavano aiuto e
supporto ad occidente.
Dopo un decennio di instabilit, la Russia,
sotto la guida di Vladimir Putin, riesce a
ritrovare coesione grazie soprattutto ad una
crescita economica stabile e alla ripresa
degli investimenti. Strategica per la ripresa
economica della Russia stata lapertura
del mercato energetico che ha permesso di
sfruttare appieno le potenzialit del paese.
Lazienda statale Gazprom la pi grande
societa estrattrice di gas metano al mondo e
produce il 60% delle riserve di gas nazionali
e il 90% di tutta la produzione russa,
contribuendo per l 8% del PIL nazionale.
Nel 2006, il Governo Russo ha acquisito
il controllo azionario della compagnia,
permettendo a Gazprom di giovare degli
investimenti esteri senza restrizioni. La
compagnia inoltre possiede il pi grande
gasdotto del mondo (Unified Gas Supply
System of Russia), questa rete si estende
per 156.900 chilometri, distribuendo gas a
32 paesi in Asia e Europa.
La Russia non ha mai nascosto lutilizzo
di questa potenza energetica per vantaggi
politici. I contrasti con lUcraina nel
2006, portarono al blocco dei rifornimenti
energetici, colpendo anche diversi paesi
dellEuropa Occidentale.

Le ambizioni monopolistiche russe hanno


inoltre portato alla riorganizzazione degli
altri produttori di gas. Il Turkmenistan ha
gi stipulato un accordo con la Cina per lo
sviluppo della Central Asia Gas Pipeline,
che dovr fornire al gigante asiatico 30
miliardi di metri cubici di gas metano annui,
per un periodo di 30 anni. Il giacimento
di gas, situato lungo il fiume Amudarya,
aiuter a diminuire, almeno in parte, la
dipendenza della Cina dall energia russa.
La Russia, come la Cina del resto, ha
gi dimostrato un forte interesse verso le
risorse naturali presenti nell Asia Centrale:
particolarmente attraenti sono i giacimenti
di petrolio del vicino Kazakistan e quelli
di gas metano del Turkmenistan. La Russia
ha gi mosso il primo passo per proteggere
i suoi interessi di fronte alle risorse del
Turkmenistan, canalizzando i gasdotti per il
trasporto di questi sul suo territorio. Mentre
la Russia, gi da tempo, ricopre un ruolo
strategicamente importante per il commercio
della regione, la Cina sta gradualmente
recuperando terreno, grazie al prestigio della
sua crescente economia. Una frizione tra le
economie dei due colossi perci inevitabile,
come spiega Fyodor Lukyanov, capo editore
del Moscow Journal: la Russia non accetter
mai di essere il partner regionale minore
rispetto alla Cina.
Pi la Russia continua nel processo di
ripresa dopo gli enormi disordini generati
dal collasso dell Unione Sovietica, pi gli
investitori esteri sono incentivati ad entrare
nel vivace mercato russo, spinti dalla
presenza di nuovi e ricchi consumatori.

I confini della Cina


Nonostante la recente crisi economica,
le credenziali della Russia in materia di
investimento rimango salde e robuste. Il
paese si colloca al terzo posto al mondo per
riserve di valuta estera, continua a registrare
un surplus nella bilancia commerciale e
presenta una crescita, non solo nel numero,
ma anche nel livello di benessere, della
propria classe media superiore a molti
dei suoi confinanti. Il Governo Russo
continua a partecipare attivamente al
rilancio economico tramite il miglioramento
delle infrastrutture: il stabilization fund,
di circa 25 miliardi di US$, servir, nei
prossimi 5 anni, a migliorare le condizioni
delle strade nazionali, i trasporti e le
infrastrutture in genere, con un focus
geografico che privileger le aree al di fuori
delle gradi citt.
Di notevole importanza, date le condizioni
dell economia globale e, pi nello specifico,
i gravi problemi che sta affrontando il
sistema Bancario Americano, la stabilit
garantita dalla Banca Centrale Russa che
possiede sufficienti risorse per sostenere
lintero sistema bancario del paese. Il
giornale The Economist ha stimato che
il PIL russo crescer ad un tasso dell8%
annuo nei prossimi tre anni e che la crescita
del consumo privato si attester intorno al
10% annuo.
Il livello di disoccupazione sembra sotto
controllo (6%) cosi come il debito pubblico
(1% del PIL). Le riserve in valuta estera
sono consistenti (50 miliardi di US$),
altro importante elemento che sembra
confermare la solidit dell economia russa
riserve realizzati dal 2004 al 2009, anni
in cui i tassi di crescita dei profitti delle
aziende russe crescevano del 30% annuo.
Nellultimo periodo tale tasso calato
drasticamente a causa della riduzione della
domanda interna, che comunque rimane
forte.
Ruolo molto importante stato giocato
dai bassi livelli di imposizione fiscale: sia
limposta sul reddito societario (20%), sia
limposta sul reddito delle persone fisiche
(13%), rendono il contesto economico
molto attraente. Attualmente, la crescita
si sta concentrando in diversi settori:
lalimentare, la distribuzione, i beni
di consumo, la finanza, limmobiliare,
ledilizia, le comunicazioni, laerospaziale,
lindustria mineraria, lautomotive, il

farmaceutico e lIT stanno tutti attraendo


Investimenti Diretti Esteri nel paese. Detto
questo, preoccupazioni rimango in merito
a trasparenza e corporate governance e
nei confronti delleconomia sommersa. Il
problema della corruzione risulta essere la
piaga principale della Russia di oggi. Uno
studio sulla corruzione condotto dalla ONG
russa Against Corruption, ha estimato
che un quarto dei fondi destinati alle spese
governative viene dirottato altrove, mentre
il 28% delle aziende russe afferma di essere
in qualche modo entrato in contatto con il
fenomeno.
Secondo quanto riportato dalle Nazioni
Unite, la popolazione della Russia sta
diminuendo; dal 1993 calata di 7 milioni di
persone e ci si aspetta un ulteriore calo di 11
milioni entro il 2025. Con una popolazione
attuale di circa 142 milioni di persone, il
calo pronosticato potrebbe generare una
riduzione della forza lavoro che a sua volta
potrebbe causare un rallentamento della
crescita economica di lungo periodo e far
aumentare gli oneri previdenziali statali
(invecchiamento medio della popolazione).
Alcune aree della Russia rurale stanno
gia affrontando il problema della depopolazione che, anche se nel breve periodo
non ha causato conseguenze negative grazie
ai flussi migratori verso la Russia dai paesi
confinanti, potrebbe avere un impatto
negativo nel lungo periodo. Dal canto suo, il
governo sta portando avanti una campagna
tesa a migliorare gli stili di vita, che ha
come obbiettivo la promozione della salute
e riduzione di problemi sociali radicati quali
lalcolismo e lalto tasso di mortalit.
Il governo, inoltre, sta diminuendo
drasticamente il numero delle Imprese a
Propriet Statale, in passato tanto amate
quanto inefficienti, e sta incoraggiando
la riqualificazione e la riassunzione
dei lavoratori nelle imprese di nuova
generazione. Il Ministro dello Sviluppo
Economico Russo, Elvira Nabiullina, ha
annunciato il mese scorso il piano di vendita
dellazionariato nelle circa 450 aziende
statali e di altre partecipazioni azionarie
nel settore dei trasporti; ci si aspetta quindi
un forte interesse da parte del capitale
privato, specialmente per lindustria navale
e portuaria del sud che serve lEuropa.
Altro fenomeno molto profittevole,
sviluppatosi di recente, consiste

nellacquisto e nella ristrutturazione delle


aziende agricole comunali. stato stimato
che, entro la fine del 2009, tutte le principali
terre coltivabili del paese saranno state
vendute. La produttivit della terra rimane
ancora bassa (in media 1.85 tonnellate
per ettaro), ma, grazie alle pi avanzate
tecniche di coltivazione e allaumento degli
investimenti nel settore, ci si aspetta una
crescita del 100% nei prossimi due anni.
Le esportazioni di grano raggiungeranno i
25 milioni di tonnellate, rispetto agli attuali
15 milioni.
Si presume che anche lassetto politico
interno continuer ad evolversi di pari
passo con lambiente economico e sembra
certo che le dinamiche politiche, soprattutto
quelle connesse alla stabilit sociale,
continueranno a migliorare. Questa visione
ottimistica sembra avvalorata dal grado di
rischio politico di breve periodo (shortterm political risk ratings STPR) della
Russia, che ultimamente migliorato
notevolmente. Lambiente economico
russo ostacolato dalla obsolescenza delle
sue infrastrutture, dal crescente spirito
protezionista nel settore dell energia e dal
debole sviluppo istituzionale.
Come tutti i mercati emergenti, la Russia
presenta le proprie specifiche difficolt
nel processo di sviluppo economico del
paese. Tuttavia, grazie ad una giovane e
determinata classe dirigente, sebbene con
una limitata conoscenza e applicazione della
democrazia, il paese potrebbe sostenere in
futuro elevati tassi di crescita economica,
soprattutto grazie ad un miglioramento delle
infrastrutture e alla nuova classe media. La
Russia rimane una destinazione attraente sia
per gli investimenti che vogliono sfruttare
la crescita della domanda interna, sia per
le aziende manifatturiere che vogliono
vendere in Europa occidentale e nei mercati
ex sovietici.
La guida regionale Chinas Neighbors
fornisce una visione approfondita dei 14
paesi confinanti con la Cina e comprende
unanalisi completa su chi, tra i paesi
dellAsia emergente, sta influenzando
la Cina e chi invece questa influenza
la subisce. La guida (in lingua inglese)
disponibile per lacquisto in forma
cartacea o in formato PDF allindirizzo:
www.china-briefing.com/store.

Nuova Guida "China's Neighbors"


Potete ordinarla scrivendo a: sales@china-briefing.com
(DISPONIBILE SOLO IN INGLESE)

ASIA BRIEFING

I VOSTRI CONSULENTI
DI FIDUCIA IN CINA
Fondata nel 1992, siamo la pi grande societ di consulenza contabile e fiscale a partecipazione italiana
in Cina. Con nove uffici ed oltre 150 professionisti sul territorio, siamo lalternativa affidabile per la
gestione della vostra contabilit, dei sistemi di controllo interni, della reportistica finanziaria, delle
buste paga e della revisione dei bilanci. Vi invitiamo a contattare uno dei nostri uffici elencati qui sotto
o il nostro ufficio in Italia per maggiori informazioni sui nostri servizi di assistenza agli investimenti
diretti esteri in Cina. La nostra societ opera inoltre anche in India e Vietnam, per maggiori
informazioni visitare www.dezshira.com/it

UFFICIO DI PECHINO
Regional Partner: Sabrina Zhang
E: beijing@dezshira.com
T: +86 10 6566 0088

UFFICIO DI DALIAN
Senior Associate: Adam Livermore
E: dalian@dezshira.com
T: +86 411 6299 0101

UFFICIO DI HANGZHOU
Manager: Helen Ye
E: hangzhou@dezshira.com
T: +86 571 5685 9956

UFFICIO DI NINGBO
Manager: Lily Wang
E: ningbo@dezshira.com
T: +86 574 8733 8682

UFFICIO DI SHENZHEN
Managing Partner: Alberto Vettoretti
E: shenzhen@dezshira.com
T: + 86 755 8366 4120

UFFICIO DI ZHONGSHAN
Manager: Lisa Qian
E: zhongshan@dezshira.com
T: +86 760 8826 9592

UFFICIO DI SHANGHAI
Regional Manager: Olaf Griese
E: shanghai@dezshira.com
T: +86 21 6358 8686
UFFICIO DI CANTON
Senior Associate: Rosario DiMaggio
E: guangzhou@dezshira.com
T: +86 20 3825 1526

UFFICIO DI HONG KONG


Manager: Joe Sze
E: hongkong@dezshira.com
T: +852 2376 0334

UFFICIO IN ITALIA:
Senior Consultant: Leonello Bosco
E: italiandesk@dezshira.com
Via Castagnole, 20/M (centro Edison),
31100 Treviso - Italy
T: +39 0422 264026
Cell. +39 335 245057

italiandesk@dezshira.com
www.dezshira.com/it