Sei sulla pagina 1di 3

Gli acidi nucleici: il DNA e l'RNA

Gli acidi nucleici sono polimeri formati da lunghe catene di nucleotidi.


Gli acidi nucleici conservano l'informazione genetica, decodificabile con
il codice genetico.
I nucleotidi sono molecole composte da:
uno zucchero (pentoso - con 5 atomi di carbonio)
una base azotata
gruppo fosfato
Il polimero si forma quando zuccheri e fosfati si legano fra loro;
il singolo nucleotida, caratterizzato dalla base azotata rappresenta la 'lettera'
dell'informazione genetica,
i nucleotidi vengono letti a gruppi di tre (triplette), che rappresentano le 'parole'
dell'informazione genetica:
ogni tripletta infatti codifica per un aminoacido.
Conosciamo due diversi tipi di acido nucleico:
DNA
acido desossiribonucleico
zucchero: desossiribosio
basi: Adenina e Guanina (purine - ad anello doppio) ; Citosina e Timina
(pirimidine - ad anello semplice)
Le basi Guanina-Citosina e Adenina-Timina sono fra loro complementari,
ovvero tendono ad appaiarsi per formare la tipica forma a doppia elica del
doppio filamento di DNA
RNA
acido ribonucleico
zucchero: ribosio
basi: Adenina e Guanina (purine - ad anello doppio) ; Citosina
e Uracile (pirimidine - ad anello semplice)
La complementariet delle basi conservata, ma l'RNA pi spesso
riscontrabile a singolo filamento
Per completezza d'informazione occorre precisare che esistono tre tipi di
RNA:
mRNA: RNA messaggero: Singolo filamento trascritto dal DNA e usato come
stampo nella sintesi proteica.
rRNA: RNA ribosomiale: Componente dei ribosomi.
tRNA: RNA transfer: Molecola d'"interfaccia" tra il filamento di mRNA e
l'aminoacido. Esistono 64 tRNA, tanti quanti i codoni; ognuno caratterizzato
dal diverso anti-codone (tripletta complementare) e aminoacido che trasporta.

La sintesi proteica
La sintesi proteica (o 'traduzione') il processo di costruzione delle catene
peptidiche (lunghe sequenze ordinate di aminoacidi) a partire dall'RNA di
stampo (che contiene copia dell'informazione genetica della cellula).
L'integrit dell'informazione genetica, contenuta nel DNA del nucleo, di
vitale importanza per ogni cellula vivente.
Per questa ragione il DNA non lascia il nucleo, ma viene all'occorrenza copiato
(trascrizione) in mRNA (RNA messaggero) che lascia il nucleo per raggiungere
le sedi della sintesi proteica.
Il processo di traduzione (sintesi proteica) a carico dei ribosomi che si
possono trovare liberi nel citoplasma (sintesi di proteine ad uso interno della
cellula) o, solo nelle cellule eucariote, anche associati a membrana (reticolo
endoplasmatico rugoso - sintesi di proteine da secernere all'esterno della
cellula).
I ribosomi si trovano, nella fase inattiva, separati in due subunit (minore e
maggiore);
quando incontrano un mRNA, si appaiano in corrispondenza della sequenza di
inizio, rappresentata (nella maggior parte dei casi) dalla tripletta AUG.
Il ribosoma cos montato sull'mRNA crea l'ambiente adatto perch i giusti
aminoacidi siano legati fra di loro, seguendo il codice a triplette del gene
trascritto (vediCodice Genetico).
Per espletare la sua funzione aspetta che il giusto RNA di trasporto (tRNA),
che cio contiene la tripletta complementare a quella dell'mRNA, si appai con
il codone da tradurre.
A questo punto il ribosoma trattiene l'aminoacido trasportato dal tRNA,
legandolo al peptide in via di formazione, e poi rilascia il tRNA 'scarico'.
Dopo di che avanza di una tripletta, aspetta il giusto tRNA carico, esegue le
operazioni sopra descritte e poi prosegue di una tripletta... e cos via...
Fino a che il complesso traduzionale incontra una tripletta di stop (UAA , UAG
o UGA) non codificante, dopo la quale le due subunit dei ribosomi si
separano e viene rilasciato il peptide neoformato.

Il codice genetico
Il codice genetico l'insieme delle regole di traduzione del DNA al fine di
sintetizzare i peptidi (catene ordinate di aminoacidi che compongono le
proteine).
Il DNA viene trascritto (dagli enzimi RNA-polimerasi) in copie in RNA che
lasciano il nucleo per raggiungere il citoplasma o il reticolo endoplasmatico
rugoso.
In questi due distretti cellulari i ribosomi lo 'leggono' come una sequenza di

'codoni' (tre basi alla volta), e lo traducono in una sequenza aminoacidica.


La basi dell'RNA sono quattro (Adenina, Citosina, Guanina e Uracile).
Ogni codone codifica per un aminoacido.
Di fronte a 64 diversi codoni ci sono solo 20 aminoacidi codificabili: significa
perci che codoni diversi possono codificare per lo stesso aminoacido; per
questa ragione il codice genetico detto DEGENERATO (o ridondante).
Particolarit:
Non tutto l'RNA trascritto viene tradotto in proteina;
la traduzione, ad opera dei ribosomi, comincia con il CODONE DI START; il
pi noto codone d'inizio AUG che codifica per l'aminoacido METIONINA.
Il processo si ferma in corrispondenza dei CODONI DI STOP
(UAA,UAG,UGA).
Una precisazione: I codoni vengono chiamati anche TRIPLETTE.

Potrebbero piacerti anche