Sei sulla pagina 1di 34

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007

Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Governo e amministrazione pubblica


Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
1

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Il governo della societ si realizza attraverso poteri


differenziati e distribuiti:
potere legislativo produce leggi sui diritti e la
sicurezza degli individui
potere esecutivo attua concretamente delle leggi e
tutela, nei limiti previsti, alcuni interessi generali della
collettivit
potere giudiziario risolve le controversie tra privati
e garantisce il rispetto della legge, punendo chi la viola
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
4

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Charles Luis de Secondat barone di Montesquieu

La tesi fondamentale - secondo Montesquieu - che


pu dirsi libera solo quella costituzione in cui nessun
governante possa abusare del potere a lui affidato. Per
contrastare tale abuso bisogna far s che "il potere
arresti il potere", cio che i tre poteri fondamentali
siano affidati a mani diverse, in modo che ciascuno di
essi possa impedire all'altro di esorbitare dai suoi limiti
e degenerare in tirannia. La riunione di questi poteri
nelle stesse mani, siano esse quelle del popolo o del
despota, annullerebbe la libert perch annullerebbe
quella "bilancia dei poteri" che costituisce l'unica
salvaguardia o "garanzia" costituzionale in cui risiede la
libert effettiva. "Una sovranit indivisibile e illimitata
5
sempre tirannica".

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Governo = in senso generale pu indicare linsieme


dei tre poteri: legislativo, esecutivo, giudiziario
in senso stretto lesecutivo
Parlamento = sede della funzione legislativa eletto
dal popolo
In Italia composto dalla Camera dei deputati (630
membri) e dal Senato (315 pi alcuni senatori a vita):
una legge definitivamente approvata dopo esserlo
stata da entrambe le camere nellidentica forma
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
6

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Vi sono due fondamentali forme di governo:


presidenziale
legislativo e esecutivo sono pi nettamente distinti
il popolo (elettorato) elegge tanto il parlamento
quanto direttamente il presidente, ovvero il capo
dellesecutivo, che a sua volta nomina gli altri membri
= Stati Uniti dAmerica
parlamentare
il popolo elegge il parlamento
il parlamento poi esprime a maggioranza la sua
fiducia a un capo dellesecutivo e al suo governo =
Prof. Sergio Severino
Italia
Universit degli Studi di Enna - KORE
7

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

La funzione giudiziaria, o giurisdizione, che assicura


limparziale attuazione delle leggi in casi concreti,
organizzata da procedure e in uffici distinti, che
assicurano gradi diversi di giudizio
Lautogoverno della magistratura assicura
lindipendenza dellordine giudiziario dagli altri
poteri

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
8

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

magistratura ordinaria
civile riguarda le controversie tra privati
penale riguarda i reati ovvero le violazioni delle leggi
per le quali sono previste pene
giudici speciali
tribunali amministrativi si occupano degli interessi
legittimi dei cittadini, violati dalla pubblica
amministrazione
Contabile competenza in materia di risarcimento del
danno erariale, ovvero di chiunque maneggi pubblico
denaro;
Tributaria competenza in materia di controversie
relative a qualunque tipo di imposta o tassa;
Militare competenza relativa ai reati commessi dai
9
militari.

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Costituzione = la legge fondamentale di uno stato,


che stabilisce i diritti individuali e lassetto dei poteri,
alla quale tutte le altri leggi devono conformarsi
Corte costituzionale
pu abrogare o bloccare lemanazione di una legge,
perch non conforme alla Costituzione
risolve i conflitti fra differenti poteri dello stato
svolge la funzione di controllo sugli altri poteri

10

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Lo spasmodico aumento delle funzioni dello stato ha


prodotto un sostanziale spostamento in seno allo
schema di divisione dei poteri.
Se in passato il fulcro del sistema istituzionale era
costituito dal potere legislativo, oggi il potere esecutivo
diventato il motore della macchina statale.
Questo spostamento si coniuga in maniera diversa a
seconda del modello di governo.
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
11

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Modelli di governo:
Governo parlamentare o parlamentismo:
Gran Bretagna modello Westminster
Svizzera e Belgio democrazia consensuale
Italia bipartitismo imperfetto consociativismo
imperfetto
Presidenzialismo
Stati Uniti
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
12

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Modello Westminster
quasi completa fusione di esecutivo e legislativo (Cabinet-government)
il governo guidato dal leader di un partito di maggioranza, a cui assicurata
lapprovazione delle leggi che propone
al Parlamento restano funzioni di critica, controllo, educazione politica
il partito che ottiene la maggioranza dei seggi acquisisce il potere di indirizzare,
con i suoi uomini, tutta la politica legislativa ed esecutiva (party government)
in pratica sono influenti due soli partiti e quasi mai si ha un governo di coalizione
i partiti sono vincolati al programma presentato agli elettori
il partito esprime una responsabilit collettiva
i collegi elettorali sono uninominali
= stabilit dei governi e chiarezza politica
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
13

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Democrazia consensuale o consociativa


non esclude le minoranze dalle decisioni politiche
grandi coalizioni, nelle quali tutti i maggiori partiti
partecipano al governo
Svizzera: esecutivo e legislativo sono pi indipendenti
e il parlamento ha maggiori possibilit di critica, in
quanto non responsabile della permanenza
dellesecutivo
Belgio: continua contrattazione fra esecutivo e
parlamento
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
14

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Italia
bipartitismo imperfetto (negli scorsi decenni):
debolezza dellesecutivo
sistema elettorale proporzionale (oggi misto 55%
maggioritario) governi di coalizione
polarizzazione attorno a due grandi partiti
Consociativismo imperfetto (anni 70 e 80)

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
15

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

16

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

17

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Presidenzialismo (modello americano)


il presidente, capo dellesecutivo, eletto
direttamente dal popolo
esecutivo e legislativo sono nettamente divisi
ridimensionamento dei partiti nella vita politica
il presidente mette in piedi una stabile organizzazione,
una sorta di partito del presidente orientato alla sua
elezione, che ne sostiene le decisioni e le proposte
legislative, in riferimento alla percezione degli umori
della popolazione con largo utilizzo dei mass media e di
sondaggi
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
18

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Pubblica amministrazione = burocrazia =


complessa organizzazione, o insieme di
organizzazioni che, attraverso attivit
specifiche, hanno il compito di dare
esecuzione alle decisioni politiche di
governo, traducendo regole generali in
decisioni che riguardano casi singoli

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
19

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

= separazione fra attivit politiche e attivit


amministrative in un rapporto di reciproca
interdipendenza
Nelle societ complesse, altamente differenziate,
la burocrazia tende a divenire un elemento
sempre pi preponderante acquisendo un potere
non solo relativo allesecuzione di decisioni, ma
anche in relazione alla loro preparazione
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
20

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Burocrati = pubblici dipendenti


servitori dello stato tenuti a determinati obblighi di
fedelt alle istituzioni, di indipendenza e di neutralit
rapporto di lavoro pubblico disciplinato in modo
diverso da quello privato
reclutamento: selezione per competenza/selezione
per nomina politica
formazione: cambiano i criteri a seconda dei paesi
(quattro casi: Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia)
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
21

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Le politiche pubbliche riguardano lattivit di


governo della societ.
Il sistema politico riceve dallesterno risorse e
sollecitazioni (gli input del sistema) e produce, a sua
volta, prodotti particolari, utili per lorganizzazione
della societ nel suo insieme: leggi, ordine pubblico,
condizioni di vita per categorie di persone e cos via
(gli output).
Le politiche pubbliche sono output del sistema politico,
attivato e sostenuto da input che provengono dal resto
della societ.
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
22

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

I contenuti delle politiche pubbliche sono molteplici:


politiche istituzionali politica estera, politica
militare, politica della giustizia
politiche economiche politica monetaria, fiscale,
industriale
politiche territoriali politica urbanistica, ambientale
politiche sociali politica sanitaria, delle pensioni

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
23

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Lowi distingue quattro tipi di politiche:


distributive forniscono benefici a categorie
particolari di persone o di operatori economici,
senza riferimento diretto alla fonte dove attingere
le risorse, e dunque a carico della collettivit,
tramite il prelievo fiscale
redistributive stabiliscono quali categorie e
per quale entit devono contribuire alla spesa per
politiche pubbliche

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
24

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

regolative disciplinano determinati campi di


attivit o comportamenti
costituzionali stabiliscono le regole e le procedure
per le decisioni pubbliche

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
25

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Nella formulazione e nella selezione delle politiche


pubbliche sono coinvolti, oltre agli attori istituzionali
(parlamento, governo), altri tipi di attori:
- partiti politici
- sindacati
- burocrazia
- lobbies
che cercano di orientare le decisioni che politici e
amministratori devono prendere
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
26

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Stili decisionali:
impositivo le istituzioni politiche e
amministrative hanno capacit di decidere e
imporre una politica, eventualmente anche
incontrando resistenza da parte degli
interessati pi diretti e organizzati

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
27

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

consensuale la decisione frutto di


mediazioni concordate
anticipatorio definisce e tratta problemi
quando ancora non si sono presentati in
modo difficile da affrontare
reattivo rincorre i problemi quando si
sono manifestati
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
28

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Welfare state
Sistema di politiche sociali che predispongono interventi
e introducono diritti nel caso di eventi prestabiliti,
imponendo anche specifici doveri di contribuzione
finanziaria.
Alla base c lidea che lo stato debba proteggere certi
standard di reddito, alimentazione, salute e sicurezza
fisica, istruzione e abitazione.
I sistemi nazionali di welfare sono notevolmente diversi
tra loro, ma fanno riferimento a due modelli: quello
universalistico e quello occupazionale.
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
29

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Previdenza sociale = insieme di disposizioni protettive


nei confronti di vecchiaia, invalidit, infortuni,
disoccupazione, malattia.
Le pensioni si distinguono in:
invalidit
vecchiaia al raggiungimento di un limite di et, se
si raggiunto un periodo minimo di contribuzione
anzianit non dipende dallet, ma da un periodo
minimo di contribuzione
reversibilit a familiari superstiti
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
30

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Il finanziamento pu essere a:
ripartizione se i contributi versati da tutte le
persone che oggi lavorano servono a pagare tutti
coloro attualmente in pensione
capitalizzazione se un pensionato riceve gli
interessi dei capitali che ha progressivamente
accantonato durante la sua vita lavorativa

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
31

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Le politiche sanitarie seguono tre possibili modelli:


sistema sanitario nazionale, che garantisce uguali
diritti di cura a tutti i cittadini, con prestazione di
servizi organizzati dallo stato stesso
sistemi di assicurazione sociale, in cui esiste
lobbligo per datori di lavoro e lavoratori ad assicurarsi
con una mutua, che un ente di interesse pubblico
che si fa carico delle fasce pi deboli
sistema sanitario privatistico, nel quale sono solo i
privati a erogare servizi sanitari
Prof. Sergio Severino
Universit degli Studi di Enna - KORE
32

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

Prof. Sergio Severino


Universit degli Studi di Enna - KORE
33

Bagnasco, Barbagli, Cavalli, Corso di sociologia, Il Mulino, 2007


Capitolo XXII. Governo e amministrazione pubblica

34