Sei sulla pagina 1di 4

Fausto Branchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Vai a: Navigazione, cerca
Questa voce o sezione di rock ritenuta non neutrale.
Motivo: CV promozionale e POV
Per contribuire, partecipa alla discussione. Non rimuovere questo avviso finch la disputa non
risolta.

Questa voce o sezione di rock non ancora formattata secondo gli standard.
Contribuisci a migliorarla seguendo le convenzioni di Wikipedia.

Il complesso di superiorit di troppi ciarlatani fonte di dann

Se riesci ad intravedere o, meglio ancora, a tradurre la luce dell'


sii onesto con te stesso e con gli altri: non venderti ma,
al contrario, divulga la verit attirandoti pure le ire degli infami
(Critico d'Arte, 1998)

Fausto Branchini
Paese d'origine
Genere
Periodo di attivit
Strumento
Etichetta
Band attuale
Band
Album pubblicati
Studio
Live
Raccolte
Opere audiovisive pubblicate
Gruppi e artisti correlati
Sito ufficiale

Italia
Rock progressivo
1970 2000
{{{strumento}}}

'
5
4
{{{numero opere audiovisive pubblicate}}}
{{{correlati}}}

Si invita a seguire lo schema del Progetto Musica

Fausto Branchini (Lecco, 23 ottobre 1952) un bassista italiano.


Ha pubblicato 4 album con il Biglietto per l'inferno e 5 come cantautore.

Indice

[nascondi]

1 Biografia

2 Discografia

3 Narrativa e saggistica

4 Poesie

Biografia [modifica]
Musicista,bassista dei Biglietto per l'Inferno, cantautore, critico d'arte e scrittore, nasce a Lecco il
23 ottobre 1952 da madre Bolognese e da padre Mantovano. A dodici anni, mosso dalla passione,
acquista la sua prima chitarra, fedele compagna delle sue prime esperienze musicali. Autodidatta,
innamorato dell'arte a trecentosessanta gradi, ha percorso tutti i sentieri tortuosi della musica
imparando a suonare anche il pianoforte, il violino ed il basso, che lo vedr protagonista nel
Biglietto per l'inferno, cult band italiana per eccellenza, come scrive Renzo Arbore nella sua
enciclopedia del rock italiano ponendo la band come anello mancante fra l'heavy rock ed il rock
sinfonico. Usc dal biglietto per l'inferno nella fase finale lasciando il posto per un paio di concerti
al bassista dei Latte e Miele per poi tornare e completare insieme a tutti gli altri componenti della
band in una scuola di Saronno nel febbraio 1976 la serie delle esibizioni e lo scioglimento del
medesimo gruppo. Ha sempre messo al primo posto la ricerca delle varie sonorit come, per
esempio, l'abbinamento delle corde Gibson al basso Fender Telecaster. Ritorna sulla scena nel 1989
e fu molto importante l'incontro, dal quale scatur una duratura collaborazione musicale, con Livio
Gianola, chitarrista di flamenco dalle doti e dal talento noti, gi allora in tutto il mondo. Con
Gianola incise Stelle e Cantanti,avvalendosi anche della collaborazione di Mauro Gnecchi,
batterista del Biglietto per l'inferno, sperimentando un violino a due corde con accordatura non
convenzionale, e partecip ad una tournee nel nord Italia nella quale ripropose alcuni brani del
Biglietto per l'Inferno in versione acustica. Una curiosit: nella predetta tournee invit e
precisamente al 2001 di Erba il cantante del Biglietto Claudio Canali; ne nacque un succoso duetto
con pianoforte e voci che ripropose, fra l'altro, il mitico brano "confessione". Fu girato anche un
video per l'avvenimento che segn, per altro, l'ultima apparizione pubblica del front man prima di
prendere i voti e diventare frate Claudio. Tale video storico non mai stato divulgato nei vari
circuiti. Ci sono poi da segnalare alcune canzoni, in veste di cantautore, incise con la collaborazione
e gli arrangiamenti di Marco Battistini(vincitore di un Sanremo giovani nel 1988 con il brano
"Canta con noi") ed in particolare "Giada" che diventata anche un video trasmesso nel 1991.
Sempre con Battistini ha realizzato un video musicale dedicato al campione olimpionico Antonio
Rossi e proiettato al Teatro della Societ di Lecco, con Bruno Pizzul in veste di presentatore, in
occasione dei festeggiamenti per le due medaglie olimpiche del 1996. C' anche da segnalare, per
un certo periodo, la collaborazione con Garbo(1997) che segn nel giugno del medesimo anno la
sua ultima apparizione in pubblico. L'ultima collaborazione musicale, durata qualche anno, stata
quella in veste di paroliere con Umberto Balsamo. Nel 1997, ispirandosi a temi posti fra filosofia e
mistero, diventato anche scrittore ed ha scritto il suo primo romanzo, saggistico e narrativo, dal
titolo "La botola del silenzio" In seguito ha pubblicato saggi filosofici fra poesia e mistero, un
vademecum per il "critico d'arte"(1998),oltre che una raccolta completa di poesie. C' una novit
assoluta del 2009: ha aderito alla "Chiamata alle Arti" di Franz di Cioccio ed stato inserito nella
lista di artisti che parteciperanno alla carovana di concerti "Insieme per l'Abruzzo" e si
recentemente incontrato in Lecco con lo stesso Di Cioccio proprio per una fattiva

collaborazione.Nel frattempo ha fondato il gruppo Fausto Branchini-Biglietto per l'inferno al fine


di incentivare la sua ricerca prog e Circuito Prog che una gioiosa pista che attraversa l'Italia con
eventi itineranti e sinergici,assolutamente non legati ad alcun tipo di business, e che ha lo scopo di
favorire il rinnovamento della musica italiana agevolando tutti quei musicisti che non hanno mai
potuto mettersi in luce.Per questo ambizioso progetto pu contare sulla collaborazione di alcuni
musicisti degli anni settanta tra i quali spicca il nome di Tony Pagliuca.Ci sono gi in essere in
tutte le regioni i "cantieri della creativit" che hanno lo scopo,attraverso dei seminari di rock
progressivo made in Italy,di incentivare i giovani alla ricerca musicale.Si sta,inoltre,prodigando
per la realizzazione di un'opera prog-rock in tre atti fra musica e mistero.Dopo tanti anni
,dunque,ufficiale il suo ritorno sulla scena della musica italiana;ma,soprattutto, in veste di
ricercatore.In ultima analisi non ha condiviso il progetto di Mauro Gnecchi e Giuseppe Cossa che
aggregati ad altri musicisti hanno arrangiato in chiave folk i brani del "Biglietto" e che comunque
ha dato origine al "Biglietto per l'inferno.folk", proprio per la sua predisposizione alla ricerca e a
tutto ci che progressivo,palesemente agli antipodi con le idee degli ex compagni,oltre ad essere
assolutamente contrario all'utilizzo del nome della band come del resto lo anche il chitarrista
Marco Mainetti.

Discografia [modifica]

Biglietto per l'inferno - Biglietto per l'Inferno - 1974

Biglietto per l'inferno - Il tempo della semina - 1975

Biglietto per l'inferno - Cofanetto del trentennale + live - 2004

Stelle - 1989

Cantanti - 1989

Il nevare(live) - 1989

Eclisse - 1990

Giada(prodotto con video) - 1991

Escariota - 1991

Per chi dorme di pi(prodotto con video) - 1992

S.Giovanni - 1992

Mare tromb - 1993

E se poi capita - 1994

Narrativa e saggistica [modifica]

Il sorriso del buio

L'acqua del sole

L'ultima stella

L'oasi delle tenebre

Loro

Quella polvere sul buio

Riflessioni

Il sosia

La pioggia della verit

Sceriffo in paradiso

Il sepolcro del cielo

Lo scontro delle logiche

La decima impronta

Il frutteto dei pensieri

Lo scontro dei limiti

Ora imboscati il futuro

I muscoli della trascendenza

Il diciannovesimo giorno

L'ultimo plagio

Dopo il cielo

La botola del silenzio

Poesie [modifica]

Criniere di luce (raccolta di cinquanta poesie dal 1997 al 2000)