Sei sulla pagina 1di 4

TRIBUNALE DI VARESE

ESECUZIONE IMMOBILIARE N. 120-2011


AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE
Il Dott. Giovanni Golemme, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. con ordinanza del G.E. del 21.09.2012,
avvisa che avanti a se, il giorno 20.01.2015 alle ore 09.30 in Varese presso il proprio studio in Via Orrigoni
n. 8, si proceder alla vendita senza incanto con offerta in busta chiusa e al miglior offerente, dei beni
immobili in calce descritti relativi al giudizio di esecuzione immobiliare n. 120-2011.
***

1) La vendita avr luogo in un unico lotto al prezzo base di . 21.000,00.= (euroventunomila/00) salvo la
facolt del G.E. di sospendere la vendita ai sensi dellart. 586 comma prima, c.p.c.
2) La pubblicit verr effettuata come previsto in ordinanza ed un estratto del presente avviso sar
pubblicato sui quotidiani Il Corriere della Sera, Repubblica, La Prealpina nonch divulgato a mezzo
Postal Target.
Lavviso verr inoltre inserito, unitamente alla relazione di stima, sulla rete internet allindirizzo
www.portaleaste.it.
3) Le offerte di acquisto, indirizzate al professionista delegato, dovranno essere presentate, in busta chiusa,
presso il suo studio in Varese Via Orrigoni n. 8 nei giorni feriali, escluso il sabato, entro e non oltre le
ore 12 del giorno precedente la vendita.
Sulla busta saranno annotate a cura del professionista delegato ricevente, il nome di chi deposita
materialmente lofferta (che pu essere persona diversa dallofferente) previa la sua identificazione, il
nome del professionista delegato e la data della vendita.
A pena di irricevibilit, nessun altra indicazione deve essere apposta sulla busta.
4) lofferta, in bollo da . 16,00.=, dovr riportare:
a) le complete generalit dellofferente, codice fiscale e, se coniugato, lindicazione del regime
patrimoniale nonch il recapito telefonico del soggetto cui andr intestato limmobile (non sar
possibile intestare limmobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive lofferta) il quale dovr
anche presentarsi il giorno fissato per la vendita.
Se lofferente coniugato e in regime di comunione legale dei beni dovranno essere indicati anche i
corrispondenti dati del coniuge.
Se lofferente minorenne, lofferta dovr essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del
Giudice Tutelare.
In caso di offerta proveniente da societ occorre indicare la denominazione o la ragione sociale, il
numero di iscrizione nel Registro delle Imprese, la sede e il nome del legale rappresentante.
b) i dati identificativi del bene per il quale lofferta proposta;
c) lindicazione del prezzo offerto, che non potr essere inferiore al prezzo minimo indicato, a pena di
esclusione della domanda;
d) il termine del pagamento del prezzo e degli altri oneri, compresi quelli tributari, non superiore a 60
giorni.
e) lespressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima.
6) Nella busta chiusa, insieme allofferta di acquisto, dovranno essere inseriti la fotocopia del documento di
identit e del codice fiscale dellofferente e delleventuale coniuge in regime di comunione dei beni,
nonch un assegno circolare non trasferibile intestato al Dott. Giovanni Golemme E.I. 120/2011

Astalegale.net SpA - E' vietata la stampa e la riproduzione dei documenti per fini di carattere commerciale. Pubblicazione eseguita giusta iscriz. elenco Min. della Giustizia PDG 28/10/2009

per un importo pari al 10% (dieci percento) del prezzo offerto a titolo di cauzione che sar trattenuta in
caso di rifiuto allacquisto.
7) Lofferta presentata nella vendita senza incanto irrevocabile salvo che: a) il Giudice ordini lincanto; b)
siano decorsi 120 giorni dalla sua presentazione ed essa non sia stata accolta.
Lofferta non d diritto allacquisto del bene, restando piena facolt del professionista delegato di
valutare se dar luogo o meno alla vendita, e ci anche nel caso di unico offerente.
8) Limporto degli oneri tributari dovuti sar precisato allaggiudicatario dopo laggiudicazione e dovr
essere versato nello stesso termine del saldo prezzo. In caso di inadempimento, laggiudicazione sar
revocata e laggiudicatario perder quanto versato.
9) In caso di pi offerte valide, si proceder a gara sulla base dellofferta pi alta anche nel caso di offerte
valide superiori di un quinto rispetto al prezzo base. Il bene verr definitivamente aggiudicato a chi avr
effettuato il rilancio pi alto.
Ove nessuno dei partecipanti alla gara formalizzi offerte in aumento, il professionista delegato, fatto
salvo quanto previsto dallart. 572 c.p.c., potr disporre la vendita a favore del maggior offerente oppure
ordinare lincanto.
Nella vendita senza incanto non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione
della gara neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre 1/5 di quello di aggiudicazione.
La cauzione per la vendita senza incanto sar restituita agli offerenti che non saranno divenuti
aggiudicatari del bene subito dopo la formazione del verbale di aggiudicazione.
***
Qualora la vendita senza incanto non abbia esito positivo o non abbia luogo per qualsiasi ragione come
specificato nellart. 569, 2 comma, 2 inciso, c.p.c., il professionista delegato fissa, fin dora, la vendita con
incanto per il giorno 03.02.2015 alle ore 09.30 alle seguenti condizioni:
1. La vendita avr luogo in un unico lotto al prezzo base di . 21.000,00.= (euroventunomila/00).
Il rilancio minimo fissato pari ad . 500,00= (eurocinquecento/00).
2. Per partecipare allincanto ogni offerente dovr far pervenire la domanda di partecipazione, in bollo,
sempre presso lo studio del professionista delegato in Varese Via Orrigoni n. 8, nei giorni feriali,
escluso il sabato, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno precedente lincanto e provvedere
contestualmente al deposito della cauzione pari al 10% (dieci percento) del prezzo base di vendita a
mezzo assegno circolare non trasferibile intestato al Dott. Giovanni Golemme E.I. 120/2011.
Valgono per la domanda di partecipazione allincanto tutte le medesime condizioni e requisiti previsti
per la vendita senza incanto, come sopra riportati.
Se lofferente non diviene aggiudicatario, la cauzione sar immediatamente restituita dopo la chiusura
dellincanto, salvo che lofferente non abbia partecipato allincanto, personalmente o a mezzo di
procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo. In tale caso la cauzione restituita solo
nella misura dei nove decimi dellintero e la restante parte trattenuta come somma rinveniente a tutti gli
effetti dallesecuzione.
3. Le offerte allincanto non sono efficaci se non superano il prezzo base o lofferta precedente nella misura
indicata.
4. Le offerte devono essere fatte personalmente o a mezzo di mandatario munito di procura speciale.
5. Avvenuto lincanto, possono ancora essere fatte offerte di acquisto entro il termine perentorio di 10
(dieci) giorni , ma esse non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di un quinto quello raggiunto
nellincanto.

Astalegale.net SpA - E' vietata la stampa e la riproduzione dei documenti per fini di carattere commerciale. Pubblicazione eseguita giusta iscriz. elenco Min. della Giustizia PDG 28/10/2009

Le offerte si fanno mediante deposito presso lo studio del professionista delegato nelle forme di cui
allart. 571 c.p.c. (offerte in busta chiusa), prestando cauzione per una somma pari al doppio di quella
versata ai sensi dellart. 580 c.p.c.
In tal caso, previa pubblicit di cui allart. 570 c.p.c., si proceder ad un nuovo esperimento di gara fra
laggiudicatario provvisorio e lofferente in aumento.
Possono partecipare alla gara in aumento anche gli offerenti al precedente incanto che, entro il termine
stabilito, abbiano integrato la cauzione nella misura di cui allart. 584, comma 2, c.p.c. pari cio al
doppio di quella versata.
6. Il prezzo (fatta salve, nel caso di insistenza di mutuo fondiario, le facolt e impregiudicati gli oneri di cui
allart. 41, commi 4 e 5, D.Lgs. 385/93) deve essere versato entro 60 (sessanta) giorni
dallaggiudicazione a mezzo uno o pi assegni circolari non trasferibili intestati al Dott. Giovanni
Golemme E.I. 120/2011.
7. Il versamento del prezzo pu avvenire con lerogazione a seguito di contratto di finanziamento che
preveda il versamento diretto delle somme erogate in favore della procedura e la garanzia ipotecaria di
primo grado sul medesimo immobile oggetto di vendita.
CONDIZIONI DELLA VENDITA
Gli immobili vengono posti in vendita a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano,
anche in relazione alla vigente normativa urbanistica, con tutte le pertinenze, accessioni, ragioni e azioni,
eventuali servit attive e passive. La vendita forzata non soggetta alle norme concernenti la garanzia per
vizi o mancanza di qualit n potr essere revocata per alcun motivo. Lesistenza di eventuali vizi o
difformit della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici
derivanti dalla eventuale necessit di adeguamento degli impianti alle leggi vigenti, spese condominiali
dellanno in corso e dellanno precedente, non pagate dal debitore per qualsiasi motivo non considerati,
anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potr dar luogo ad alcun risarcimento, indennit
o riduzione del prezzo, essendosi di ci tenuto conto nella valutazione dei beni.
Si precisa che, al fine di sanare eventuali abusi edilizi, laggiudicatario potr presentare entro 120
(centoventi) giorni dalla data del decreto di trasferimento, a proprie cura e spese, domanda di condono ai
sensi della Legge n. 47/1985 e successive modificazione e/o integrazioni.
Ai sensi dellart. 9 del D. Lgs. 20 giugno 2005 n. 122 (disposizioni per la tutela dei diritti patrimoniali degli
acquirenti di immobile da costruire, a norma della Legge 2 agosto 2004 n. 210) nel caso in cui limmobile
pignorato sia immobile da costruire (ai sensi dellart. 1, lettera d), del decreto devono intendersi gli
immobili per i quali stato richiesto il permesso di costruire e che siano ancora da edificare o la cui
costruzione non risulti essere stata ultimata versando in stadio tale da non consentire ancora il rilascio del
certificato di agibilit) e sia stato consegnato allacquirente e da questi adibito ad abitazione principale per
s o per un proprio parente in primo grado, allacquirente medesimo, anche nel caso in cui abbia escusso la
fideiussione, riconosciuto il diritto di prelazione nellacquisto dellimmobile al prezzo definitivo raggiunto
nellincanto anche in esito alle eventuali offerte ai sensi dellart. 584 c.p.c. Ai fini dellesercizio del diritto di
prelazione, il professionista delegato provvede a dare immediata comunicazione allacquirente, con atto
notificato a mezzo ufficiale giudiziario, della definitiva determinazione del prezzo entro dieci giorni
dalladozione del provvedimento definitivo, con indicazione di tutte le condizioni alle quali la vendita dovr
essere conclusa e linvito ad esercitare la prelazione. Il diritto di prelazione esercitato dallacquirente, a
pena di decadenza, entro il temine di dieci giorni dalla data di ricezione della comunicazione di cui al comma

Astalegale.net SpA - E' vietata la stampa e la riproduzione dei documenti per fini di carattere commerciale. Pubblicazione eseguita giusta iscriz. elenco Min. della Giustizia PDG 28/10/2009

2, offrendo con atto notificato a mezzo ufficiale giudiziario al professionista delegato, condizioni uguali a
quelle comunicategli.
escluso in ogni caso il diritto di riscatto nei confronti dellaggiudicatario.
Limmobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Eventuali
iscrizioni saranno cancellate a spese e cura della procedura; gli onorari per la cancellazione saranno a carico
dellaggiudicatario.
Il Professionista Delegato avverte gli aggiudicatari che, qualora fosse necessario il certificato
energetico (APE), dovranno provvedere a richiedere, a propria cura e spese, detto certificato a sensi
del DGR 8745 del 22.12.2008 prima della sottoscrizione del decreto di trasferimento.
La liberazione dellimmobile sar effettuata a cura del custode giudiziario.
Ogni onere fiscale derivante dalla vendita a carico dellaggiudicatario.
Tutte le attivit che, a norma dellart. 571 e seguenti c.p.c., devono essere compiute in Cancelleria o davanti
al Giudice dellEsecuzione o dal Cancelliere, sono effettuate dal professionista delegato presso il proprio
studio.
Gli offerenti possono usufruire di mutuo ipotecario prestato da istituto bancario convenzionato come da
direttiva ABI del 28.01.2003.
Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente avviso si applicano le vigenti norme di Legge.
Limmobile posto in vendita potr essere visionato dagli interessati con lassistenza, come custode e/o
ausiliario del giudice ai sensi dellart. 68 c.p.c., dellIstituto Vendite Giudiziarie G.I.V.G. di Varese, Via
Valgella n. 11 (tel. 0332/335510/332099 fax 0332/335425 e-mail: segreteria.va@givg.it sito:
www.givg.it).
***
Descrizione dellimmobile
Appartamento che si compone di ingresso, bagno, locale con parete attrezzata a cucina e balcone cos
identificato catastalmente:
Comune di Varese Via Petracchi, 8
Catasto Fabbricati
Sezione

foglio

particella

sub.

cat.

cl.

consistenza

rendita (.)

propriet

MA

2782

19

A/2

1,5 vani

143,32

1/1

***
Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.astefallimentivarese.net, oppure rivolgersi al
delegato alla vendita Dott. Giovanni Golemme, Via Orrigoni n. 8 Varese tel. 0332/830740 fax
0332/830751 e-mail: segreteria@studiogolemme.it.
Varese, 31.10.2014

Il Professionista Delegato
(Dott. Giovanni Golemme)

Astalegale.net SpA - E' vietata la stampa e la riproduzione dei documenti per fini di carattere commerciale. Pubblicazione eseguita giusta iscriz. elenco Min. della Giustizia PDG 28/10/2009