Sei sulla pagina 1di 5

STORIA ECONOMICA

Crescita e trasformazione delle economie


Che cosa quantifica come moderno una fase di crescita economica

Crescita:

aumento dellofferta di beni e servizi non


accompagnato da innovazioni tecnologiche o organizzative

Sviluppo:

crescita accompagnata da una serie di


trasformazioni strutturali di carattere qualitativo che investono
anche le forme di organizzazione sociale e la sfera culturale

Cosa da non dimenticare nel processo di crescita il processo di


selezione che fa si che alcuni paesi crescano maggiormente di altri,
oppure allinterno degli stessi.
La crescita pre industriale cambia nel corso del tempo, che contiene
elementi di cambiamento che col tempo tenderanno a radicarsi fino
a diventare indispensabili.
Fenomeno collegato allandamento della demografia e allo sviluppo.
La crescita ci da delle informazioni sul mondo preindustriale nel
quale c stata seppur lenta e graduale accompagnata anche da
rallentamenti li differente intensit. Il commercio fa la differenza in
questa situazione perci emergono lInghilterra lOlanda.
Nel mondo industriale la crescita diventa moderna perch assume
determinate caratteristiche: in primis continua ed continuata dal
1750, ha generato una serie di trasformazioni di passato da un
assetto economico pre-industriale ad un assetto post-industriale che
ha trasformato radicalmente i paesi in cui sono stati coinvolti
soprattutto economicamente e socialmente e demograficamente.
Lo sviluppo economico moderno si caratterizza per:
o Elevati saggi di crescita del pil pro capite e della popolazione
o Aumento della produttivit forte e continuo
o Elevato saggio di trasformazione delleconomia, cambiamento
scalare delle unit produttive e nuove forme societarie,
struttura dei consumi
o Cambiamenti
nelle
strutture
sociali:
urbanizzazione,
secolarizzazione
o Peso crescente del commercio estero (progressiva integrazione
dei mercati,delle merci)

o Maggiore disuguaglianza di reddito e condizioni di vita fra i


paesi sviluppati e no
Per far si che avvenga lo sviluppo economico moderno questi
cambiamenti devono avvenire contemporaneamente. Formalizzate
da Simon Kuznets.
Queste caratteristiche aiutano a definire cosa sia lo sviluppo ma
non spiegano cosa lo inneschi. Questione cruciale ed esclusiva
come prova la mancanza di una convincente teoria da tutti
accettata. Per Kuznets linnovazione epocale alla origine dei due
secoli di intenso sviluppo delle economie occidentali era lestesa
applicazione della scienza ai problemi della produzione e della vita.
Tre lucidi riassuntivi della cronologia.
La rivoluzione industriale
Cronologia: ha una durata secolare che occupa tutto il 700 ma i cui
effetti si iniziano a vedere solo allinizio dell800. Queste innovazioni
vengono percepite in modo diverso a secondo di dove ci si trova
(1760-1830 che oscilla)
Rivoluzione o graduale trasformazione ?? Allinizio non viene
percepita come rivoluzione, il termine viene coniato dopo la
rivoluzione Francese. Avviene in Inghilterra perch il paese
tecnologicamente pi evoluto rispetto allItalia.
un processo che dura molti hanno che rivoluzionario che
trasforma in modo irreversibile le economia del mondo e d vita al
modello urbano e industriale di cui noi siamo figli.
Settori chiave: la manifattura cotone, fusione e raffinamento del
ferro, macchina a vapore ( General- purpose- technology) applicata
in n settori.
Localizzazione geografica: aree allinterno dellInghilterra della
Francia della Germania, ma principalmente in Inghilterra.
Per rivoluzione industriale si intende un complesso di trasformazioni
nel modo di produrre i manufatti, che determin a sua volta un
profondo e irreversibile mutamento dei consumi, nel modo di vita e
nei rapporti sociali.
Determinanti di tali trasformazioni sono:
o La sostituzione del lavoro umano con macchine azionate da
energia inanimate
o Luso di nuove assai abbondanti materie prime di origine
minerale

o La concentrazione del lavoro nelle fabbriche ( ampia gamma


settoriale di mestieri del laboratorio artigiano, oppure la
manifattura degli spilli Smith, la dispersione della manifattura
rurale --> disseminate nelle campagne, tutti questo quando si
iniziano ad utilizzare le macchine a vapore si vengono a creare
le fabbriche che comporter nuovi cambiamenti sociali, quindi
significa aumento dei costi fissi)
o Il fortissimo incremento della produttivit e di conseguenza del
reddito in un meccanismo autopropulsivo
Puntando lattenzione sul cotone. Ha messo in relazione modi fra
loro molto lontani, che ha fatto si che essi ne siamo usciti
radicalmente mutati. In Europa nel 600 il cotone era poco
conosciuto, principalmente di usava la lana e il lino, arriva
massicciamente dal lontano Oriente, gli europei commerciano con il
mondo asiatico, principalmente scambio di argento con merci di
loro producevano, inizialmente era effettuato via terra e in seguito
via mare di conseguenza i commerci aumento, le due nazione che si
avvantaggiano da questi ultimo sono lolanda e. Linghilterra che
costituiscono le compagnie delle indie, le prime s.p.a che hanno una
durata secolare, esse commerciano principalmente con lindia e
iniziano a importare le indiane, tessuti che hanno ottenuto un
immediato successo nel mercato europeo, e quindi sono i
commercianti sono portati ad aumentare sempre di pi il
commercio, i vecchio commercianti, quelli della lana, si rivolgono al
governo e chiedo di mettere fuori legge il commercio di queste
nuove materie, e la compagnia delle indie inizialmente inizia a
contrabbandare il cotone ma poi lo inizia a lavorare. Il costo del
lavoro in Inghilterra era maggiore rispetto a quello dellindia e
delleuropa. Poi il cotone inizia ad essere importato dagli Stati del
sud degli Stati Uniti impiantando un nuovo tipo di coltivazione la
piantagione, con lavoro che sfrutta la schiavit.
Esistono quindi 3 mondi collegati lAsia,lEuropa, gli Stati Uniti, man
mano con le esigenze nascono le nuove tecnologie che vengono
adattate alle esigenze. Man mano lIndia viene cancellata da questo
processo, vengono soppresse e sovvertire tutte le caratteristi degli
Stati dove proliferava.
Un prodotto che viene da lontano cambia le abitudini e sovverte il
tutto prepara il grande fenomeno di integrazione dei mercati che
poi si avr nella seconda met dell800.
Le politiche di apertura dei mercati sono favorevoli alla crescita. Se
si studiano i dati aggregati pi attentamente la generale crescita di

pu suddividere in cicli, per capire se le crisi che avvengono alla


fine di ogni ciclo si possono prevedere possibilmente ridurre. Alla
fine non c una teoria finale che spieghi le crisi.
Elemento interessante: se isoliamo i 7 paesi industrializzati si
riscontra che questa grande periodicizzazione comune ai 7 paesi
ma Giappone e uk si comportano in modo diverso.
Il Giappone conosce una crescita esponenziale nel dopoguerra e
riesce a diventare una delle prime potenze del mondo sbaragliando
la concorrenza.
Inghilterra esiste un declino relativo economico dal 1870, con un
rallentamento del tasso di crescita.
Inghilterra del 1851 il paese pi sviluppato del modo, la Maggior
potenza mondiale. La grande depressione, non un declino
assoluto, ma paesi come gli usa ed altri crescono maggiormente
dellInghilterra quindi sussiste un rallentamento in alcuni settori, ma
non nel settore finanziario , la borsa di Londra il cuore finanziario
dellintermediazione dei capitali nel mondo. Come mai non sa
cogliere le occasioni che si profilano ?? Come mai avviene questo
rallentamento ?? Perch non coglie le nuove opportunit che si
profilano ?? ( sviluppo di nuovi settori chimico ecc.. )
Essere pionieri li ha messi nella condizione di vantaggio, ma si paga
lo svantaggio della terza generazione, la sindrome del Budd
Gli inglesi investivano dove era pi conveniente investire, gli
investimenti esteri pi che allinterno; le citt ,lurbanizzazione, una
popolazione raddoppia in un secolo, nel 1844 Manchester diventa
sinonimo della citt industriale, nasce lilluminazione a gas che
arriva nelle citt e nei piccoli borghi, ma quando arriva
lilluminazione elettrica....
Le posizioni non sono date una volte e per sempre, i cambiamenti
sono in qualche modo sempre collegati, quindi si ha nei periodi di
crescita attori che crescono maggiormente rispetto ad altri
favorendo leconomia dei nuovi paesi pionieri, uno tra questi la
Germania.
Fenomeno della concorrenza, che porta alla diffusioni non uniformi
della crescita, che porta al tema della convergenza.
Tema: Arretratezza e convergenza
Il processo tecnico e continuo.
Non vero che il progresso tecnico endogeno al sistema e i paesi
pi avanzati sono quelli che continuano ed essere pi avanzati e
che continuato a svilupparsi.

Reddito e disuguaglianza tema centrale


Il problema posto cruciale.
Il dibattito riv. Industrale e condizioni di vita in Inghilterra
Poi llinteresse si spostato della disuguaglianza fra le nazioni, per
poi il problema ritornato e lo storico kuznetz ha elaborato una
curva a ^: la crescita inizialmente aumenta le disuguagliante a
causa del trasferimento intersettoriale della manodopera, poi
gradualmente le riduce.
Lui dimentica la disuguaglianza di genere, a parit di lavoro c, un
differenziale salariale diverso.