Sei sulla pagina 1di 1

Corriere Adriatico

Corriere Adriatico Pesaro e Fano


(ITA)
(ITA)

Paese:
Paese: it

Tipo media:
media: Stampa locale

Pagina: 12
Pagina:

Autore: n.d.
Autore:

Readership:
Readership: 24448

11 Febbraio 2015

Docente morto,inquirenti sulle tracce di un tunisino


Sono sotto gli occhi di tutti gli effetti di Caino cio la morte e la
distruzione. Su questa terra
quando sembra che il male prevalga la vita pu apparire una
inutile esistenza. Eppure,siamo
tribolati ma non schiacciati. La
nostra vita un mistero, ma il
mistero di Ges Crocifisso che
alla fine risorto". "Questa intorno a te ha detto il fratello
Cataldo la tua Rossano e ti dimostra quanto eri amato. Tu
amavi la vita ed il mondo. Ecco
perch ti sei innamorato di Tunisi. Grazie per averci onorato della tua presenza nelle nostre vite.
Addio Massimo, con amore immenso".

IERI L'ADDIO

Nonostante il massimo riserbo


delle autorit tunisine sulla circostanze della morte di Massimo Bevacqua, il prof di italiano
residente in Tunisia, morto nella notte tra il 3 e il 4febbraio nella sua casa nel villaggio sul mare
non distante dal centro della capitale tunisina, qualche notizia
comincia a filtrare da ambienti
vicini agli inquirenti. Fonti qualificate riferiscono all'ANSA che
esisterebbe la registrazione di
una telecamera di sorveglianza
che ritrae Bevacqua mentre rincasava solo poco prima della
mezzanotte, seguito pi tardi
dall'arrivo nell'ingresso della
sua abitazione di un uomo. Bevacqua sarebbe stato accoltellato, e poi qualcuno avrebbe dato
fuoco all'appartamento. NessuI
na pista di indagine esclusa,
dalla rapina finita male all'omicidio passionale. La polizia sta interrogando amici e conoscenti
della vittima. Il cerchio si sta
stringendo dunque sull'identit
di quel tunisino che sarebbe statovisto salire nell'abitazione
del professore, ma le notizie sono ancora confuse e non ufficiali. Intanto ieri pomeriggio a Ros- La bara di Massimo Bevacqua mentre entra in chiesa
sano si sono svolti i funerali del
professore in un paese attonito
in cui il sindaco ha dichiarato il
lutto cittadino. Alle sue esequie
hanno partecipato anche i colleghi dell'Universit di Urbino.
"Voglio ringraziare la famiglia
di Massimo ha detto nell'omeha il parroco, padre Salvatore
perch sta dando una testimonianza dignitosa della vita e della morte in questo momento cos doloroso. Vivete un momento
di grande dolore e con voilo vive
tutta la comunit che si trova in
un momento di smarrimento.
-

_,,._

Page 1 // 1
This article is intended for
prohibited.
for personal and internal information only.
only. Reproduction or distribution is prohibited.