Sei sulla pagina 1di 41

Il Gioco dAzza nel medioevo

L'azza un'arma in asta utilizzata dalla met del XIV secolo in risposta al sempre pi diffuso utilizzo di
armature complete, contro le quali le armi "convenzionali" risultavano sempre meno efficaci.
E' costituita da un'asta, a sezione circolare o quadrata, la cui lunghezza poteva variare dal metro e
mezzo al metro e ottanta circa.
Sulla sommit veniva fissata una struttura metallica con tre diverse funzioni:
- una punta pi o meno lunga, nella direzione dell'asta, per tiare colpi di punta come fosse una lancia
- un martello, spesso dentellato
- un becco (dalla parte opposta al martello) con cui agganciare l'avversario o perforarne la corazza;
successivamente il becco verr sostituito con una piccola lama ricurva simile a quella di un'alabarda.
La testa dell'azza era fissata all'asta mediante due bande metalliche pi o meno lunghe, che
contribuivano sia ad aumentare il peso (e quindi la potenza di impatto), sia a proteggere l'asta da urti con
superfici metalliche o lame.
L'estremit opposta, detta pedale, presentava spesso una punta.
Due sono i modi principali di impugnarla:
1) Le mani poste all'altezza del primo terzo dell'asta, piuttosto vicine, per colpi potenti.
2) Le mani poste una a un terzo l'altra a due terzi (circa) per veloci rotazioni dell'arma; le mani possono
essere nello stesso verso, ovvero con le nocche verso l'alto, oppure la mano pi vicina alla sommit con le
nocche verso il basso. E' indifferente se la mano avanzata (portante) sia la destra o la sinistra, ma
chiameremo guardia destra il primo caso e guardia sinistra il secondo.
Questa impugnatura, in caso parata su colpi particolarmente potenti, consente blocchi molto efficaci
utilizzando la porzione dellasta tra le due mani.
In realt, da questa seconda posizione, possibile comunque allungare la portata dellarma e rendere
pi potenti i colpi facendo scorrere (mentre si porta il colpo) la mano avanzata verso quella arretrata; quindi,
mentre si recupera larma, la stessa mano va riportata nella posizione iniziale.
Questo scivolamento della mano avanzata lungo lasta consente inoltre di passare molto rapidamente da
un modo di impugnare lazza allaltro.

Guardie

POSTA BREVE LA SERPENTINA

POSTA DE VERA CROSE

POSTA DI DONNA

DENT DE ZENCHIAR / PORTA DI FERRO MEZZANA

CODA LONGA

POSTA DI FINESTRA SINISTRA

Gioco largo

Sin tira una punta (o un fendente).


Des para sbattendo lazza dellavversario a
terra

Lattaccante accresce con il piede avanzato (dx) mettendolo sopra allestremit dellazza
dellavversario per bloccarla a terra.
Quindi disimpegna la propria azza e colpisce di punta il volto dellavversario, oppure
Dopo aver parato il colpo in Dente di Cinghiale, colpisce di taglio dal basso verso lalto (anche
senza bloccare lazza con il piede) il volto dellavversario, oppure
Da Dente di Cinghiale schiva (verso sinistra) o para di filo falso un fendente e subito risponde
con un fendente o una punta al volto dellavversario.

Sin tira un fendente dritto. Des, da Posta Breve, esegue unuscita in tempo verso destra, parando il
colpo e rispondendo con una punta al petto.

Des tira una punta alle parti basse di Sin. Sin, da Posta Breve, para il colpo e risponde con una
punta al fianco o alla gamba avanzata (sx) dellavversario.

Entrambi da Posta de Vera Crose, Sin colpisce laltro para e lega

Poi ruota lazza in senso orario e colpisce con il pedale la sommit dellazza avversaria
disarmando Sin, quindi lo colpisce di punta con il pedale.

Entrambi da Posta de Vera


Crose:
Sin si prepara a colpire
dellalto, Des si pone nella
guardia bassa atta a deviare il
colpo con una rotazione
dellarma da sinistra verso
destra.

Des devia il colpo e Sin costretto per inerzia a esporre le spalle, quindi Des lo colpisce al fianco
con la punta dellazza.

Da Posta de Vera Crose, Sin colpisce dallalto. Des para il colpo con il pedale della propria azza, in
modo da avere il colpo di risposta gi caricato.

Quindi Des avanza con il piede sx per guadagnare gradi sullavversario e lo colpisce dallalto verso
il basso al collo o alla testa.

Entrambi in Posta Breve, Sin tenta di colpire il piede sx di Des, il quale devia il colpo con il pedale
della propria azza in modo da trovarsi gi caricato il colpo di risposta

Des conclude la propria azione colpendo Sin dallalto verso il basso alla testa o al collo,
eventualmente agganciando il suo collo con il becco della propria azza, al fine di atterrare Sin.

Sin, in Posta de Vera Crose, pronto a colpire dallalto, Des, in Porta di Ferro Mezzana, pronto a
colpire dal basso, entrambi possono eseguire qualunque colpo di punta o da botta.

Sin tira un colpo dallalto, Des tira un colpo dal basso.

Des risponde allattacco di Sin con una parata assimilabile a una parata di filo falso.
Oppure, Sin para con il pedale un colpo dallalto, quindi risponde a sua volta con un colpo dallalto
alla testa di Des.

?????????????

Sin, probabilmente ferito alla spalla o al braccio da una stoccata, risponde con unimbroccata tirata
soltanto con il braccio dx.

Entrambi in Posta Breve, Des tira un colpo rovescio di falso dal basso. Sin para con il pedale (o
con la parte centrale) della propria azza, e eventualmente risponde di punta al piede avanzato (il
dx) dellavversario...

Agganci

Da Posta Breve, o anche da Posta de Vera Crose, Sin accresce colpendo lazza dellavversario
per spostarla verso sinistra e insinua lazza tra larma e la gamba dx di Sin, quindi con il becco
dellazza aggancia il ginocchio di Sin da dietro.

Da Posta Breve, Des tira una punta. Sin dalla posizione in cui era, ruota lazza in senso orario e
urta larma avversaria deviando il colpo. Quindi con lestremit della propria azza, gi verso il
basso, aggancia da dietro il ginocchio di Des.

Molto simile alla


precedente, Sin para
un colpo dal basso e
subito va ad
agganciare da dietro
il ginocchio sx di
Des.

Normalmente
laggancio al
ginocchio si evita
deviando verso
lesterno larma
avversaria con il
pedale della propria
azza.

Sin, probabilmente dopo aver parato un colpo, aggancia con lazza il ginocchio avanzato (sx)
dellavversario.

Sin aggancia da dietro lo stinco sx di Des con il gancio sul pedale della propria azza.

Probabile contromossa fatta su un aggancio da parte di Sin al polso dell'avversario, per poi
strattonarlo come per disarmarlo, poi, quando questi oppone resistenza, Sin partir in avanti con
una punta.
Qui Des, dopo essere stato agganciato prende qualche grado con un affondo obliquo fatto col
piede dx (evitando cos una possibile risposta di punta che scorrerebbe lungo il pettorale) andando
a sua volta a tirare una punta all'interno del braccio dell'avversario nella parte non coperta
dell'armatura, ovvero sotto l'ascella.

Des attacca di punta.Sin para il colpo, probabilmente usando il pedale della propria azza, e
risponde con un colpo dallalto al collo dellavversario, eventualmente agganciando il suo collo con
il becco della propria azza, al fine di atterrarlo

Des tira un colpo dallalto verso il basso, Sin, da Posta Breve, accresce obliquamente verso
sinistra e para il colpo con la parte dellazza tra le proprie mani, quindi fa passare la propria azza
alla sx del collo dellavversario e lo aggancia per trascinarlo a terra.

Sin, in Posta Breve, accresce chiudendo la misura, e nel contempo approfitta del fatto che Des
tenga larma alla presenza per farne passare lestremit tra le sue braccia, quindi chiude le
proprie braccia per bloccare larma avversaria tra il petto e lasta della propria azza. Quasi
contemporaneamente tira un colpo dallalto verso il basso e aggancia il collo dellavversario.

Sin conclude atterrando lavversario e finendolo con un colpo di punta al collo.

Sin attende il colpo dallalto in Posta de Vera Crose o Coda Longa.

Sin para il colpo dellavversario con un colpo da sinistra verso destra, ottenendo nel migliore dei
casi un disarmo, quindi subito risponde di punta al fianco dx, scoperto.

Se Sin cerca di evitare la punta fuggendo indietro, Des allunga al massimo la portata dellarma
lasciando lazza con la mano sx e distendendo il braccio dx, effettuando di fatto un cambio mano
(la mano dx diventa quella avanzata). In questo modo pu agganciare il collo dellavversario
mediante il becco dellazza, e, tirando a s, pu provocare latterramento di Sin.

Gioco stretto

Probabilmente su tentativo di presa e proiezione


di Sin, Des pone la gamba sx allesterno delle
gambe di Sin e infila lazza tra le sue gambe.
Contemporaneamente pone la mano sx sulla
celata dellavversario per impedirgli divedere.
Quindi spinge in avanti con la mano sx, o usando
lazza come una leva, per far cadere lavversario.

Des avanza di un passo per chiudere la misura (magari su schivata di una punta da parte di Sin),
quindi con la mano sx afferra la punta della propria azza e con essa alza la celata dellelmo
dellavversario mentre con la dx spinge la punta nel suo volto, oppure, semplicemente usa la mano
sx per alzare la celata.
Sin passa il braccio sx allinterno del braccio dx
dellavversario e lo mette in Chiave di Sotto,
quindi lo colpisce di fendente alla testa.

Sin attacca con un fendente. Se Des para il colpo in sesta, o tira una punta con il pedale dellazza,
Sin esce con un passo obliquo del piede dx verso destra per prendere gradi, lascia lazza con la
mano dx e, con la stessa mano, spinge il gomito sx dellavversario verso sinistra costringendolo a
voltarsi.

Dopo un colpo e parata Sin si libera dal contrasto ruotando lazza in senso orario (ovvero il pedale
verso lalto e la testa verso il basso). Avanzando con il piede sx porta il pedale della propria azza
davanti al collo (o al petto) dellavversario, e la propria gamba sx dietro al suo ginocchio dx. Quindi
compie una rotazione verso sx atterrando Des.

Alla stessa azione si pu arrivare anche per altre vie, ad esempio: Sin tiene larma alla presenza
come nella Posta Breve (o tira un colpo dal basso), Des pone lasta della propria azza sopra quella
avversaria a protezione, e, accrescendo con il piede dx portando la gamba dx dietro a alla sx di
Sin, fa passare la sommit della propria azza davanti al collo (o al petto) dellavversario. Quindi
compie una rotazione verso dx atterrando Sin.

Dalla posizione della prima azione Des (magari con uno sforzo) allontana larma dellavversario
mentre accresce con il piede dx portandolo tra le gambe dellavversario, quindi lascia lazza con la
mano dx e avvolge con il braccio dx il collo dellavversario. Poi compie una rotazione verso sx
proiettando lavversario sopra la propria anca (o bloccandogli le gambe con la propria gamba dx).
Questa azione pu anche derivare dalla precedente, se Des veloce a contrastare la proiezione di
Sin con lazione qui descritta.

Des tira un colpo dallalto. Sin para verso sinistra mentre chiude la distanza avanzando con il piede
sx, quindi, lasciata lazza con la mano sx, passa sotto la propria arma ancora in posizione di parata
(in prima) e contemporaneamente avvolge dallalto verso il basso le braccia dellavversario con il
proprio braccio sx.

Des tira un colpo dallalto. Sin para verso destra mentre chiude la distanza avanzando con il piede
dx, quindi, lasciata lazza con la mano dx, passa sotto la propria arma ancora in posizione di
parata (in settima) e contemporaneamente avvolge dallalto verso il basso le braccia
dellavversario con il proprio braccio dx.

Des tira un colpo dallalto.


Sin para verso destra
(anche con il pedale)
mentre chiude la distanza
avanzando con il piede dx,
quindi, lasciata lazza con
la mano dx, usa la stessa
mano per afferrare larma
avversaria. Des risponde
scattando in avanti e
afferrando a sua volta il
pedale dellazza di Sin con
la mano dx. Quindi
continua a spingere per
sbilanciare lavversario.

Des avanzando infila l'asta nello


spazio tra le mani del paziente e
(notare la sua mano sx) avendo
impugnato l'asta con il palmo vero
l'esterno esercita una torsione in
senso antiorario per disarmare
l'opponente.
Riveste particolare importanza la
posizione della gamba dx
dell'agente che va a bloccare il
paziente in maniera tale da
limitarne il movimento durante la
torsione.

Dalla posizione della prima azione Des repentinamente accresce con un passo obliquo del piede
dx e contemporaneamente ruota la propria azza in senso antiorario, colpendo con il pedale il
gomito o lomero sx dellavversario, il quale costretto a girare su se stesso esponendo il fianco
sx.

Sin esegue la contraria: lascia andare la propria azza mentre compie un intero giro su se stesso in
senso orario, fino a trovarsi in corrispondenza del fianco dx di Des, quindi, proseguendo la
rotazione, passa il proprio braccio dx dietro al collo dellavversario e, facendo passare il braccio dx
tra le sue gambe, con la mano sx gli afferra la coscia dx. Continuando la rotazione ottiene una
proiezione.

Lotta

Des si prepara a colpire dallalto, Sin lascia (o perde) la propria azza e proteggendo la testa con la
mano dx e linguine con la sx, si lancia sullavversario per entrare in lotta.

Quindi conclude: fa passare il braccio dx dietro alla vita dellavversario, e afferra con la mano sx la
sua coscia sx, la solleva e, compiendo una rotazione verso dx, atterra lavversario.

Des afferra lazza di Sin mettendo le mani allesterno delle sue.


Quindi compie una mezza volta verso destra ruotando contemporaneamente lazza in senso orario
per disarmare lavversario.

Molto simile alla precedente: dalla parata con il pedale da parte di Des, Sin si difende lasciando la
propria azza (o banalmente si rompe o gli cade), chiudendo la distanza, e afferrando lazza di Des.
Quindi la ruota per tentare un disarmo.

Sin si getta sullavversario per atterrarlo: il braccio dx a cingere le braccia di Des e la sua vita, la
mano sx sotto la sua coscia dx per sollevargli la gamba e proiettarlo a terra.

Oppure afferra con entrambe le mani il polso sx di Des, chiudendo con il petto il suo braccio dx,
che si trova tra le braccia di Sin. Esercitando una pressione in basso e verso destra Sin pu
atterrare lavversario.

Dopo aver disarmato lavversario (o aver reso vana ogni reazione), Sin circonda con il braccio dx il
collo di Sin e pone la gamba dx davanti alle sue gambe. Quindi effettua una rotazione verso sx
proiettando a terra lavversario.

Sin effettua la contraria della precedente: stende il braccio sx davanti al collo (o al petto) di Des e
contemporaneamente afferra da dietro la sua coscia dx con la mano dx. Quindi, effettuando una
rotazione verso sx pu atterrarlo.

Proiettato lavversario si pu procedere alla lotta a terra: Sin avvolge con il braccio dx il collo di
Des e con il ginocchio dx preme sul suo stomaco.
Una volta atterrato lavversario Des lascia lazza e impugna la daga. Si scaglia sullavversario
bloccandogli il polso sx con la mano sx, il braccio dx con il ginocchio sx e premendo con il
ginocchio dx sul suo sterno o sullo stomaco. Infine lo colpisce alla gola con la daga.

Riuscito latterramento, Sin, in qualche modo blocca il polso sx dellavversario afferrandolo con la
mano sx, e lo colpisce al volto con la daga.

Una volta atterrato lavversario, colui che ha effettuato la proiezione si siede sopra il suo petto e,
afferrato con la mano sx il suo polso dx, lo colpisce al volto con la daga.

Fonti
Flos Duellatorum Fiore de Liberi 1409
Codex Gotha - Kampfbuch Hans Tallhoffer 1443
Manoscritto 1825 Univ. Bologna Paulus Kal 1458
Das Fechbuch des Hans Tallhoffer Hans Tallhoffer 1467
De Arte Gladiatoria Dimicandi Filippo Vadi 1482

A cura di
Andrea Morini