Sei sulla pagina 1di 29

Lonely Planet Publications

destinazione

Cambogia

Un impero di templi

La Cambogia contemporanea il successore del possente impero khmer, che, durante


il periodo angkoriano, regn su buona parte
degli odierni Laos, Thailandia e Vietnam.
Ci che rimane di tale impero sono i favolosi
templi di Angkor, monumenti che per dimensioni e maestosit non hanno rivali in
tutto il Sud-est asiatico. Quando lo sguardo
del viaggiatore si posa per la prima volta
sullAngkor Wat, massima espressione del
genio khmer, limpressione che ne deriva
sublime, paragonabile a quella che pochi
altri luoghi del pianeta sanno suscitare
per esempio Machu Picchu o Petra.

La capitale tornata
alla ribalta

Proprio come Angkor ben pi del suo wat,


anche la Cambogia non ha soltanto templi.
Phnom Penh, la caotica ma affascinante
capitale, un crogiolo di intrighi politici,
vitalit economica e dibattito intellettuale,
troppo spesso trascurata dai turisti che
ripartono subito per Angkor durante la visita della regione. Questa citt rinata si sta
finalmente guadagnando una ben meritata
fama grazie alla fantastica posizione sul
fiume, alla rinascita culturale e a una scena
di ristoranti e locali in grado di rivaleggiare
con qualunque altra localit della regione.

STEVE GOLDEN/LONELY PLANET IMAGES

Ascendete al regno degli di


ad Angkor Wat e precipitate
nellinferno dei khmer rossi
a Tuol Sleng. La Cambogia,
con la sua storia tragica
e affascinante, offre uno
straordinario presente ai
viaggiatori avventurosi.
(a sinistra) Monaci ad Angkor Thom, Bayon (p142)
(sotto) Spettacolo di teatro delle ombre alla Sovanna Phum Arts
Association (p76) di Phnom Penh

TOM COCKREM/LONELY PLANET IMAGES

Avventure
nellentroterra

Sebbene Siem Reap e Phnom Penh siano


le localit di maggiore richiamo turistico,
possono deludere il visitatore, avendo poco
in comune con le campagne della Cambogia.
Queste ultime sono il luogo ideale per scoprire il ritmo della vita rurale e i paesaggi
senza tempo delle abbaglianti risaie e delle
palme da zucchero che ondeggiano al vento.
La costa meridionale orlata da isole tropicali, dove si vede solo qualche capanno
sulla spiaggia. Nellentroterra si distendono
i Monti Cardamomi, che fanno parte di un
vasto e selvaggio ambiente tropicale in cui
vivono creature schive e dove sta emergendo
lecoturismo avventuroso. Il possente fiume

Mekong attraversa il paese e ospita gli


ultimi delfini di acqua dolce rimasti nella
regione. La Cambogia nord-orientale, dal
canto suo, rappresenta un mondo a parte,
con le sue montagne impervie dove le minoranze etniche vivono tra una miriade di
bellezze naturali.

Lo spirito cambogiano

Nonostante possa vantare lottava meraviglia del mondo, il vero tesoro della
Cambogia la sua gente. Gli khmer sono
stati allinferno e hanno subito per anni
massacri, miseria e instabilit politica.
Grazie al loro spirito indomito e allinguaribile ottimismo, sono riusciti a conservare
il sorriso e tutti i visitatori ne restano am
mirati e colpiti.

TOP

10

Siem Reap
e i templi di Angkor

Per i templi di Angkor, uno dei luoghi pi


splendidi al mondo, non sono sufficienti
nemmeno i superlativi. Potrete scegliere tra
lAngkor Wat, il pi grande edificio religioso
del mondo; il Bayon, uno dei pi insoliti, con
i suoi immensi volti di pietra; oppure il Ta
Prohm, in cui domina la natura. La vivace
Siem Reap, con i suoi eccellenti ristoranti
e bar, la base di partenza per esplorare i
templi. Nella zona troverete anche i villaggi
galleggianti sul Lago Tonl Sap (p124),
attivit avventurose, come quad e volo
ultraleggero, e passatempi culturali, come
lezioni di cucina e birdwatching. Ta Prohm (p150)

Phnom Penh

La capitale cambogiana una citt


caotica ma affascinante, che si
liberata delle ombre del passato per
abbracciare un luminoso futuro. Con un
lungofiume tra i pi suggestivi della regione,
Phnom Penh in pieno boom economico,
con alberghi alla moda, ristoranti di design,
bar divertenti. Nel bellissimo Museo
Nazionale e nella prigione di Tuol Sleng, che
rappresentano rispettivamente il meglio e
il peggio della storia cambogiana, vivrete
emozioni estreme. Quella che in passato era
definita la Perla dellAsia sta velocemente
riconquistando il proprio splendore.

ANTONY GIBLIN/LONELY PLANET IMAGES

RACHEL LEWIS/LONELY PLANET IMAGES

3
ANDERS BLOMQVIST/LONELY PLANET IMAGES

4
NICK RAY/LONELY PLANET IMAGES

Sihanoukville

Nonostante la fama di meta per


backpacker edonisti, Sihanoukville
affascina soprattutto per le sue spiagge.
Nelle isole vicine, come Koh Rong e Koh
Rong Samloem, i resort hanno unatmosfera
informale. Sulla terraferma, soli 5 km
separano la spiaggia centrale di Sihanoukville,
Occheuteal, da Otres Beach, tranquilla e
sublime nonostante la minaccia incombente
dello sviluppo. Le pi centrali Victory Beach,
Independence Beach, Sokha Beach, e persino
Occheuteal e Serendipity Beach, molto amata
dai backpacker, hanno ciascuna il proprio
fascino e personalit. Serendipity Beach (p185)

Mondulkiri

La distesa a perdita docchio di risaie


e palme da zucchero che caratterizza
il paesaggio cambogiano qui cede il passo
alle dolci colline. Mondulkiri il selvaggio
est, abitato dai coraggiosi bunong, unetnia
che pratica tuttora lanimismo e il culto degli
antenati. Anzich muovervi a dorso delefante,
vi consigliamo di fare visita allElephant Valley
Project (p276), per camminare con il branco.
Aggiungete al quadro tonanti cascate, trekking
nella giungla e lavvistamento dei langur e
avrete come risultato una vacanza veramente
avventurosa.
Villaggio bunong a Mondulkiri (p285)

5
MARK KIRBY/LONELY PLANET IMAGES

6
TOM COCKREM/LONELY PLANET IMAGES

Kampot e Kep

Queste localit di villeggiatura della


costa meridionale sono perfette per
chi desidera allontanarsi dalle spiagge di
Sihanoukville. Nella quieta Kampot potrete
ammirare le magnifiche architetture coloniali,
esplorare in barca o kayak lincantevole
fiume e visitare in giornata il selvaggio Parco
Nazionale di Bokor. La sonnolenta Kep vanta il
famoso Crab Market, le passeggiate nel Parco
Nazionale di Kep e i resort appartati, mentre
le fatiscenti ville antiche testimoniano i tempi
in cui le due cittadine erano mete ambite dei
pochi privilegiati di Phnom Penh.
Villaggio di pescatori nei pressi di Kampot (p200)

Battambang

Ecco la vera Cambogia, molto diversa


dalle destinazioni del jet-set Phnom
Penh e Siem Reap. Distesa lungo le sponde
del fiume Sangker, Battambang una delle
cittadine coloniali meglio conservate del
paese. I vecchi negozi francesi offrono di
tutto un po: dal caff del commercio equo e
solidale alle gite in bicicletta. Nelle campagne
si trovano alcuni templi antichi (p234) che, per
quanto non straordinari come lAngkor Wat,
sono almeno pi tranquilli. Pi oltre si trova la
Riserva Avifaunistica di Prek Toal (p121),
di livello internazionale. Battambang in una
parola? Incantevole.

8
DANITA DELIMONT/GETTY IMAGES

TIM HILL/ALAMY

Cucina khmer

Quasi tutti hanno


assaggiato le specialit
thailandesi e vietnamite prima
di venire in Cambogia, ma non
la meno conosciuta cucina
khmer. La specialit nazionale
lamok (pesce al forno con
citronella, peperoncino e
cocco), ma ci sono molti altri
piatti di pesce e frutti di mare,
tra cui i granchi di Kep al pepe
di Kampot. Non saremmo in
Asia, poi, se non ci fossero le
bancarelle di strada, che in
Cambogia servono spuntini
di ogni genere: da noodles
(mee) e congee (bobor;
porridge di riso) alle tarantole
fritte e ai grilli arrostiti. Grazie
al sapiente uso delle spezie
e delle delicate erbette,
la cucina cambogiana
sorprendente. V. p333 per
maggiori informazioni.

Kratie

Punto di partenza per


vedere le rare orcelle
asiatiche nel Mekong (p271),
Kratie sta diventando
un trafficato crocevia
dellitinerario che si snoda
tra Phnom Penh e la
Cambogia nord-orientale o
il Laos meridionale. Questa
citt vanta un certo fascino
coloniale decadente e
sensazionali tramonti sul
Mekong. La vicina isola di Koh
Trong, che potete visitare in
bicicletta, offre lesperienza
rilassante di un soggiorno
in famiglia. A nord di Kratie
c il Mekong Discovery Trail,
un itinerario avventuroso
lungo il grande fiume, che
prevede soggiorni nei villaggi
ed escursioni in bicicletta e
in barca.

Prasat Preah
Vihear

Capostipite di tutti i
templi di montagna,
il Prasat Preah Vihear si
erge maestoso sui Monti
Dangkrek, formando un
controverso posto di confine
tra Cambogia e Thailandia
(v. p251). Le sue fondamenta
in pietra si estendono fino al
bordo della falesia a picco
sulla pianura, offrendo un
panorama incredibile della
Cambogia settentrionale.
I tre secoli impiegati per
la costruzione del tempio
illustrano le metamorfosi
dellarte scultorea nel
periodo di Angkor, ma il
principale vanto del tempio
la sua posizione.

9
TOM COCKREM/LONELY PLANET IMAGES

Ratanakiri

Cascata di Kinchaan (p282)

10
NICK RAY/LONELY PLANET IMAGES

10

Ratanakiri, sede
dellaccampamento
del colonnello Kurtz nel film
Apocalypse Now, una
delle province pi remote e
incantevoli della Cambogia,
dove si trovano il Parco
Nazionale di Virachey, una
delle aree protette pi vaste
del paese, e vari trekking
impegnativi. Qui sincontrano
elefanti e gibboni (p279)
e si pu fare il bagno nelle
cascate della giungla e
nel bellissimo lago situato
in un cratere, a breve
distanza dal capoluogo,
Ban Lung (p276). Abitata da
un mosaico di minoranze
etniche, Ratanakiri sembra
lontanissima dalle pianure
cambogiane.

12

Moneta

in breve

La moneta
cambogiana il
riel (r), ma i dollari
statunitensi vengono
accettati ovunque e
rappresentano di fatto
una seconda valuta.

Quando andare

Lingua
Il khmer la lingua
ufficiale, ma linglese
e il cinese sono molto
diffusi nelle zone
urbane.

Budget
giornaliero
Meno di

Siem Reap
novembre-marzo e giugno-agosto

Sen Monorom #
tutto lanno

Sihanoukville #
novembre-giugno

Phnom Penh
tutto lanno

Camera
in guesthouse
economica: US$5-10

Piatti locali
e street food: US$1-2
Autobus locali:
US$2-3 per 100 km

Medio

US$50150

Kep
novembre-luglio

Albergo con aria


condizionata: US$15-50
Pasto di cucina
locale: US$5-10

clima tropicale, stagioni umide e secche

Alta stagione
(nov-marzo)

Media stagione
(lug-agosto)

Bassa stagione
(apr-giu e set-ott)

Clima fresco
e ventilato, con
temperature
quasi sempre
mediterranee; il
periodo migliore
dellanno.

Pioggia nella
maggior parte del
paese, ma anche
panorami color verde
smeraldo.

Caldo torrido in
aprile e maggio,
con temperature
fino a 40C e afa
opprimente.

In questo periodo
la costa meridionale
pu essere invasa
da viaggiatori
occidentali per le
vacanze estive.

Possibili violenti
temporali in
settembre e ottobre.

Prenotate lalbergo
in anticipo durante il
periodo di Natale e
Capodanno.

US$2050

Guida locale: US$25


al giorno

Pi di

US$150
Boutique hotel o
resort: US$50-500

Pasto di buona
qualit con bevande:
US$25-50
Noleggio di un
fuoristrada al giorno:
US$60-120

13

Banche

Visti

I bancomat sono
disponibili in tutti i
principali centri turistici e capoluoghi di
provincia. Gli alberghi e
i ristoranti delle grandi
citt accettano carte di
credito.

Il visto turistico
valido un mese
costa US$20 e viene
rilasciato anche
allarrivo (servono
passaporto e foto
tessera). I visti per
affari costano US$25.

Siti web

Tassi di cambio

Lonely Planet Italia


(www.lonelyplanet
italia.it/cambogia/)
Informazioni sul paese,
forum dei viaggiatori.
Travelfish (www.
travelfish.org) Articoli e
recensioni affidabili.

Telefoni cellulari
Si possono utilizzare
i cellulari europei, ma i
costi del roaming sono
proibitivi. SIM card
locali e cellulari non
bloccati sono in vendita
ovunque.

A causa
dellinfluenza francese,
in Cambogia si guida
a destra, ma in molte
strade non sempre
cos evidente!

Arrivo

Area euro

5.230,90r

Laos

KIP1

0,50r

Stati Uniti

US$1

4.000r

Svizzera

Sfr1

4.326,12r

Thailandia

B1

130,49r

Vietnam

D1

0,19r

Andy Brouwers
Cambodia Tales (blog.
andybrouwer.co.uk)
Per sapere tutto sulla
Cambogia; comprende
un popolare blog.

1000r = 0,19 / US$0,25/ Sfr0,23


Cambio aggiornato al mese di dicembre 2012 con
il dollaro a un valore di 0,76. Per i tassi di cambio
v. www.xe.com/ucc/full/ o www.uic.it.

Khmer Rouge Tribunal (www.cambodia


tribunal.org) Resoconto
dettagliato dei processi
ai khmer rossi.

Dallestero non si digita lo 0 del prefisso.

Phnom Penh Post


(www.phnompenhpost
.com) Il portavoce
ufficiale del governo
cambogiano.

Guida

Phnom Penh
Airport
Taxi per il centro US$9,
circa 30 minuti.
Siem Reap Airport
Taxi per il centro US$7,
15 minuti.
Posti di confine
Con Laos, Thailandia e
Vietnam; i visti cambogiani vengono rilasciati
allarrivo.

Numeri utili
Prefisso di accesso
internazionale

%00

Prefisso di uscita
internazionale

%001 oppure %007

Prefisso del paese

%855

Phnom Penh

%023

Siem Reap

%063

Sihanoukville

%034

(+39 Italia; +41 Svizzera)

Viaggiare in modo responsabile

Nel corso del solo XX secolo la popolazione della Cambogia ha subito guerre, genocidi e
carestie. I seguenti siti internet forniscono informazioni sul turismo sostenibile:
Cambodia Community-Based Ecotourism Network (www.ccben.org)
ChildSafe (www.childsafe-cambodia.org) Ente che lavora per bloccare il turismo sessuale.
ConCERT (www.concertcambodia.org) Promuove la cooperazione tra comunit locali ed
enti turistici.
Mekong Discovery Trail (www.mekongdiscoverytrail.com) Iniziative di turismo sostenibile.
Stay Another Day (www.stay-another-day.org) Suggerimenti su escursioni in giornata e
visite ai progetti in corso di realizzazione.

14

se vi
piace
Templi

La Cambogia vanta alcuni


dei templi pi spettacolari
al mondo. Angkor in assoluto il pi straordinario,
grazie al monumentale
Angkor Wat, allenigmatico
Bayon, alle famose radici
del Ta Prohm e lelenco
potrebbe continuare ancora. Ma nella Cambogia
nord-occidentale si trovano
anche templi dimenticati
nella giungla e capitali del
periodo preangkoriano.
Angkor Wat Questo tempio
unico al mondo mette in ombra
tutti gli altri, e ancora oggi figura
tra le meraviglie del mondo
(p133).
Ta Prohm Suggestive radici allacciate in un robusto abbraccio
con le antiche pietre; il tempio
immortalato nel film Tomb
Raider, dove si aggirava Angelina
Jolie (p150).
Prasat Preah Vihear Il pi
impervio di tutti i templi di
montagna dei khmer maestosamente arroccato sulla parete
rocciosa dei Monti Dangkrek
(p248).
Sambor Prei Kuk La capitale
preangkoriana di Isanapura fu la
prima citt-tempio nella regione
del Mekong e continu a svolgere il ruolo di centro di servizi
sulla strada per Angkor (p256).

Isole e spiagge

La Cambogia meridionale
vanta un litorale lungo e
splendido, con isole idilliache appena al largo della
costa. Non aspettatevi per
uno sviluppo edilizio simile
a quello della Thailandia,
perch le isole sono appena
state scoperte. La bellezza
di questi luoghi analoga a
quella di molte altre localit
del Sud-est asiatico.
Sihanoukville La regina dei
resort balneari della Cambogia
ha un promontorio orlato da una
spiaggia di sabbia bianchissima.
La spiaggia centrale, Sokha
Beach, una vera perla, mentre
Otres Beach ha unatmosfera
pi informale (p184).
Koh Rong e Koh Rong Samloem Lungo la solitaria distesa
di sabbia bianca di queste isole
vicine, a due ore di viaggio da
Sihanoukville, stanno spuntando
numerosi resort (p179).
Koh Kong A Koh Kong Island,
unisola praticamente disabitata, e nel piccolo arcipelago
appena al largo del Parco
Nazionale di Botum Sakor, non
mancano certo le spiagge da
sogno (p176).
Kep La prima localit balneare
della Cambogia fu devastata
dalla guerra, ma negli ultimi anni
resuscitata grazie ai raffinati
resort e alla prelibata cucina di
pesce (p207).

Esperienze
culinarie

Non c modo migliore per


dare un tocco di vivacit
alla vostra vita che unodissea culinaria in Cambogia.
Provate gli innovativi ristoranti khmer della capitale
oppure partecipate a un
corso di cucina cambogiana
nelle province, o magari
datevi al global con un
repertorio di menu da tutto
il mondo cinese, francese,
indiano, italiano, libanese,
messicano e vietnamita,
tanto per citarne alcuni.
Phnom Penh Una cena diversa
dal solito in uno dei molti ristoranti di formazione professionale di Phnom Penh che aiutano le
persone in difficolt (p63).
Siem Reap Fate visita ai vivaci
ristoranti della zona del vecchio
mercato, dove potrete scegliere
tra i barbecue, la moderna
cucina khmer o le bancarelle di
spuntini (p109).
Sihanoukville Assaggiate
lottimo pesce tra cui granchi,
gamberi e seppie cucinati con
il pepe di Kampot della pi
famosa localit balneare del
paese (p192).
Battambang Scoprite le delizie
della cucina cambogiana con
uneconomica e divertente
lezione in questa rilassante
cittadina (p227).

15

La navigazione sui fiumi


unattivit molto popolare
lungo alcuni tratti del
Mekong, e i suoi affluenti
del nord-est offrono avventurose escursioni nella
giungla. Sul Lago Tonl Sap
sorgono bellissimi villaggi
galleggianti e la Riserva
Avifaunistica di Prek Toal,
in cui vivono alcune specie
rare di uccelli acquatici.
Nelle zone pi remote del
nord-est si trovano imponenti cascate e laghi.
Mekong Discovery Trail Vedrete i rari delfini dacqua dolce,
visiterete in bicicletta le isolette
del Mekong o soggiornerete
presso una famiglia del posto (v.
lettura p268).
Lago Tonl Sap Andate alla
scoperta dei villaggi galleggianti, dei grattacieli di bamb, delle
foreste allagate e delle specie
rare di avifauna con unescursione in barca sul grande lago della
Cambogia (p121).
Boeng Yeak Lom Piccolo ma
di forma perfetta, questo lago
situato in un cratere nella
giungla la piscina naturale pi
invitante del paese (p277).
Cascata di Bou Sraa uno dei
pi vasti complessi di cascate
della Cambogia; si trova nella
provincia di Mondulkiri (p290).

Avventure fuori Vita notturna


Per alcuni visitatori, la
dagli itinerari
Cambogia notturna diverpi battuti
tente quanto interessante
Se cercate la classica avventura asiatica siete nel posto
giusto. Qui, infatti, non
avrete che limbarazzo della
scelta fra trekking nei parchi nazionali, incontri con
gli animali nelle giungle
remote, esplorazione delle
grotte carsiche o un giro in
motocicletta lungo le strade
dellantica Angkor.

Elephant Valley Project Per


osservare gli elefanti nel loro
ambiente naturale e passeggiare
con loro nella remota provincia
di Mondulkiri (p276).
Parco Nazionale di Virachey
Perdetevi nelle foreste ricche di
flora e fauna di questo tesoro
naturale nella parte nord-orientale della Cambogia (p284).
Pagode della Grotta di Kampot
Una visita alle pagode nelle
grotte della provincia di Kampot,
perfettamente conservate sin
dal VI secolo (p205).
Monti Cardamomi Penetrate
nelle vaste foreste pluviali di
questa remota regione montuosa (p170).
In motocicletta lungo la
Route 66 fino a Preah Khan
Seguite lantica strada angkoriana da Beng Mealea al tempio
di Preah Khan nella provincia di
Preah Vihear (p251).

la sua versione diurna.


Unitevi allora ai nottambuli
alla scoperta delle birrerie
allaperto, dei minuscoli
pub, dei bar di design e dei
veri locali notturni. Phnom
Penh la capitale della vita
notturna, sempre in movimento 24 ore su 24, mentre
Siem Reap e Sihanoukville
seguono le sue orme.
Phnom Penh Ecco dove vibra la
Cambogia: riscaldate i motori
con la happy hour sul lungofiume, poi fate un giro nella zona
del Wat Langka e terminate la
serata in un locale notturno (p72).
Siem Reap Nei pressi del vecchio mercato ci sono talmente
tanti bar che una via stata
soprannominata Pub Street.
Fate le ore piccole per ammirare
lalba su Angkor (p114).
Sihanoukville Meta di una folla
edonista, i bar sul lungomare di
Serendipity e Occheuteal sono
da tempo la zona pi vivace
della costa (p195).

PIANIFI CARE IL VIAGGI O S E V I P I A C E

Laghi, fiumi
e cascate

Il meglio

16

mese
per
mese
Gennaio

la stagione di punta
in Cambogia: Phnom
Penh, Siem Reap
e la costa meridionale
brulicano di europei
e americani in fuga dal
freddo inverno. Talvolta in
questo mese cade anche
il Capodanno cinese e
vietnamita.

z Chaul
Chnam Chen

(Capodanno cinese)

I cinesi di Cambogia celebrano il loro capodanno tra


la fine di gennaio e met
febbraio per i vietnamiti,
questa festa si chiama Tet.
Dal momento che numerosi
esercizi commerciali di
Phnom Penh sono gestiti da
cinesi, in questo periodo i
negozi sono chiusi e in tutta
la citt si svolgono le danze
del drago. Molti vietnamiti
che vivono in Cambogia
tornano in patria per una
settimana o pi.

Febbraio

Questo mese uno dei


pi apprezzati dai turisti
in quanto vi cade parte
delle celebrazioni del
Capodanno cinese e

Capodanno khmer aprile


Capodanno cinese gennaio/
febbraio
Pchum Ben settembre/ottobre
Bon Om Tuk ottobre/novembre
Angkor International Half
Marathon dicembre

vietnamita. Lentusiasmo
raggiunge il picco con
lapprossimarsi della festa
di San Valentino.

Questo pittoresco evento


annuale, organizzato allo
scopo di raccogliere fondi,
ha luogo a Siem Reap. Le
organizzazioni locali, gli
orfanotrofi e i negozi realizzano insieme dei burattini
giganti a forma di animali,
divinit e personaggi contemporanei, che poi sfilano
lungo il fiume Siem Reap
inscenando una sorta di
Marted Grasso.

me. I cambogiani portano


le loro offerte nei wat,
addobbano le case e si
scambiano doni. Si tratta di un periodo molto
animato in cui visitare il
paese, dato che i khmer si
divertono in campagna:
gruppi di persone si recano ad Angkor, dandosi alla
pazza gioia nella maggior
parte dei templi, perci se
volete apprezzare Angkor
con calma dovreste evitare
questa festa. Tuttavia, se
confrontato con il medesimo evento thailandese
e laotiano, il Capodanno
cambogiano una festa
molto tranquilla.

Aprile

Maggio

dei
z Sfilata
burattini giganti

il mese pi importante
del calendario per i khmer,
in quanto il Capodanno
cade a met aprile. Per i
turisti sarebbe invece un
mese da evitare, poich
la temperatura sfiora
regolarmente i 40C.

A maggio, con larrivo


del monsone, inizia la
bassa stagione turistica,
che dura fino ad agosto.
Il caldo prosegue per
anche oltre questa data,
favorendo la maturazione
dei manghi e di altri frutti.

Preah
Chnam
z Chat
Nengkal
z Chaul
Khmer
(Cerimonia
(Capodanno khmer)

I tre giorni di festa in


occasione del Capodanno
khmer sono una specie
di Natale, Capodanno e
compleanno messi insie-

dellAratura Reale)

Questa cerimonia, officiata


dalla famiglia reale, un
rito che segna per tradizione linizio della coltivazione

del riso e ha luogo nei primi


giorni di maggio davanti al
Museo Nazionale, nei pressi
del Palazzo Reale di Phnom
Penh. Pare che i buoi reali
possano vaticinare se sar
unannata buona o meno
per il raccolto.

Questa festa celebra la


nascita, lilluminazione
e la parinibbana (morte)
del Buddha con eventi
che hanno luogo soprattut
to presso i wat. La festa
cade lottavo giorno della
quarta luna (maggio
o giugno) ed particolarmente pittoresca allAngkor
Wat, dove si svolgono processioni di monaci a lume
di candela.

Settembre

A settembre, di norma
il mese pi umido in
Cambogia, si possono
verificare sporadiche
inondazioni lungo il corso
del Mekong. La seconda
festa pi importante per il
paese, Pchum Ben, cade
spesso in questo periodo.

Ben
z Pchum
(Festa dei
Defunti)

Questa festa corrisponde


grossomodo a Ognissanti,
in quanto si rende omaggio
ai defunti con offerte presso
i wat: denaro di carta, candele, fiori e incenso, oltre a
cibi e bevande, che passano
tutti dalle mani dei monaci.
Il Pchum Ben dura diversi
giorni e i buddhisti devoti
dovrebbero visitare sette
wat in questo periodo. Nel
villaggio di Vihear Sour
nella provincia di Kandal,
situato circa 35 km a nord-

Ottobre

Spesso le piogge
continuano fino a ottobre,
e proprio negli ultimi
anni hanno provocato
gravi inondazioni nella
zona di Siem Reap.
Tuttavia, in questo
periodo le campagne
sono straordinariamente
rigogliose.

Om Tuk
z Bon
(Festa
dellAcqua)

Questa festa celebra lepica


vittoria di Jayavarman VII
sui cham, che occuparono
Angkor nel 1177, e anche
uno straordinario fenomeno naturale, ovvero linversione della corrente nel
fiume Tonl Sap. Si tratta di
uno degli eventi pi importanti del calendario khmer
ed veramente magnifico e
caotico a Phnom Penh e a
Siem Reap. Sui fiumi Tonl
Sap e Siem Reap si svolgono regate di barche ogni
barca ornata da variopinte decorazioni e conta ben
40 rematori. Durante questo evento circa due milioni
di persone invadono la
capitale per divertirsi tutti
insieme: non dimenticate
quindi di prenotare con
un certo anticipo lalbergo. Purtroppo, nel 2010
levento si trasformato
in tragedia quando una
folla disordinata stata
messa in fuga sul ponte
che collega la citt con la
vicina Koh Pich (Isola dei
Diamanti): nella calca sono
rimaste schiacciate ben 350
persone.

Novembre

Novembre porta con s la


stagione secca e ventilata
e segna linizio del periodo
migliore per visitare la
Cambogia (che prosegue
in gennaio e febbraio).
Spesso la festa di Bon Om
Tuk cade in questo mese.

Photo
z Angkor
Festival

Questo festival di fotografia


diventato un appuntamento fisso di Siem Reap.
Fotografi locali e della
regione visitano i templi
insieme ai giovani del posto
per insegnare loro i trucchi
del mestiere e in tutta la
citt vengono organizzate
delle mostre di fotografia.

Dicembre

Natale e Capodanno
segnano il culmine
dellalta stagione di
Angkor e delle principali
localit balneari; preno
tate lalbergo con largo
anticipo. Se volete fare
del bene, iscrivetevi
alla maratona o a
unescursione in bicicletta.

Wat
2 Angkor
International
Half Marathon

Presenza regolare nel calendario di Angkor da ormai 15


anni, questa manifestazione
comprende la mezza maratona di 21 km, una corsa
non competitiva di 10 km e
diverse gare ed escursioni
in bicicletta. Forse non
famosa come le maratone
di Londra o di New York,
ma difficile immaginare
uno sfondo pi suggestivo
degli incredibili templi di
Angkor.

17

PIANIFI CARE IL VIAGGI O M E S E P E R M E S E

Visakha Puja
(Giorno
del Buddha)

est di Phnom Penh, potrete


assistere alle autentiche
gare di corsa senza sella sui
bufali e di lotta libera tradizionale khmer.

18

Che abbiate una settimana o


un mese a disposizione, questi
itinerari intendono offrire
uno spunto per un viaggio
indimenticabile. Per ulteriori
suggerimenti approfittate
del forum dei viaggiatori su
lonelyplanetitalia.it/forum.

itinerari
#
Kbal Spean

# Beng Mealea
#
#
Bayon
# Ta Prohm
Angkor Wat

# Sambor Prei Kuk

# Kompong Thom

# PHNOM
_
PENH

VIETNAM

R Phnom Da

#
Sihanoukville

Kampot
#

# Kep

e
# 00

100 km
60 miles

Due settimane

Istantanee della Cambogia


Litinerario classico comprende templi, spiagge e la capitale. A Phnom Penh visitate
il bellissimo Museo Nazionale e la straordinaria Pagoda dArgento. Per lo shopping
consigliamo Psar Tuol Tom Pong. La vita notturna molto vivace.
Prendete un traghetto veloce per Phnom Da, dirigetevi a sud verso la citt coloniale
di Kampot e visitate poi la stazione climatica di Bokor, la localit balneare di Kep e le vicine
pagode situate nelle grotte. Proseguite a ovest per Sihanoukville per assaggiare il pesce,
fare immersioni lungo la costa o semplicemente prendere il sole, e poi per Kompong Thom,
passando da Phnom Penh, e visitate i templi preangkoriani in mattoni di Sambor Prei Kuk.
Terminate litinerario ad Angkor un luogo straordinario che ha ben pochi rivali grazie
allAngkor Wat, la perfezione tradotta in pietra; al Bayon, dove la pietra si fa incantesimo;
e al Ta Prohm, ovvero il trionfo della natura sulla pietra prima di avventurarvi a Kbal
Spean o nella fitta giungla che avvolge Beng Mealea.
Questo itinerario richiede due settimane a ritmo sostenuto oppure tre senza premura,
ed in massima parte servito da mezzi pubblici.

LAOS

THAILAND

Prasat
Preah Vihear

Boeng Yeak
Lom

_ PHNOM
#

#
Sihanoukville

VIETNAM

PENH

Kirirom National

#
Park

Sen
Monorom

RPhnom Da

Kampot
# Kep
0
e
#0

150 km
80 miles

Un mese

Grand Tour della Cambogia


La Cambogia piccola, e un mese sufficiente per visitare quasi tutte le sue principali
attrattive, considerate anche le condizioni delle strade, che possono rallentare il viaggio.
Partendo dalla capitale Phnom Penh, assaporate la bellezza del nord-est seguendo
litinerario La via delle colline. Per ottimizzare i tempi scegliete fra la provincia di
Ratanakiri e il lago vulcanico di Boeng Yeak Lom, oppure la provincia di Mondulkiri
e loriginale Elephant Valley Project. Le dolci colline di Mondulkiri sono pi adatte a chi
ha un budget limitato, in quanto gli spostamenti via terra sono facili, mentre Ratanakiri
indicata per chi ha in programma un viaggio via terra tra la Cambogia e il Laos. Entrambe
offrono una nuova esperienza: vedere i primati lungo il tragitto.
Puntate poi verso la costa meridionale, seguendo litinerario Istantanee della Cambogia.
Godetevi qualche giorno di tranquillit a Kep, o in una delle isole vicine, e unescursione
in barca da Sihanoukville per esplorare le promettenti isole al largo della costa. Tornando
verso la capitale visitate il Parco Nazionale di Kirirom, dove troverete pinete, orsi bruni
e panorami spettacolari dei Monti Cardamomi.
Dirigetevi poi a nord-ovest verso lincantevole Battambang, una delle cittadine coloniali
meglio conservate della Cambogia nonch la base ideale per andare alla scoperta delle
comunit rurali. Prendete il lento traghetto per Siem Reap, navigando lungo il bellissimo
e sinuoso Sangker, e rivolgete infine la vostra attenzione ai templi di Angkor.
Visitate tutti gli edifici pi importanti del sito e i dintorni, ma ritagliatevi anche un po di
tempo per spingervi nella remota capitale rivale di Koh Ker, immersa nella giungla, o fino
al Prasat Preah Vihear, un tempio precariamente appollaiato in cima a una montagna,
lungo il confine con la Thailandia.
Questo itinerario si pu effettuare anche in senso inverso, partendo da Siem Reap e
lasciando la Cambogia via fiume entrando in Vietnam o in Laos. Arrivando dal Laos, si
devia a est verso Ratanakiri prima di proseguire a sud. Spostarsi via terra semplice, dato
che ci sono autobus in servizio sulle strade principali, taxi su quelle secondarie e barche
lungo i numerosi fiumi.

PIANIFI CARE IL VIAGGI O I T I N E R A R I

Koh Nhek

#
Kratie

Kompong
Cham

Virachey

National Park #
Ban Lung
#

Stung

#
Treng

#
Koh Ker
Temples of
#
Angkor
Siem

Reap
Battambang

19

THAILAND

Koh Nhek

CAMBODIA

Sen Monorom

#
Kratie

PIANIFI CARE IL VIAGGI O I T I N E R A R I

Boeng Yeak
Lom

Koh Kong
Conservation
Kompong
Koh Corridor Thma Bang
Cham
#
Kong City

#Ranger Station

Pream Krasaop
_
#
#
#

Wildlife Sanctuary
PHNOM

#
#Chi Phat
Koh Kong
PENH

#
Andoung Tuek
Island
Botum Sakor
#
National Park
Koh Sdach #

#
Stung Treng

Virachey

National Park #
#
Ban Lung
#

20

La via delle colline


I selvaggi Cardamomi

0
e
#0

Due settimane

I selvaggi Cardamomi
Questo itinerario permette di apprezzare la variet di ecosistemi che caratterizza i Monti Cardamomi seguendo
il Koh Kong Conservation Corridor.
Partite dallantico porto dei contrabbandieri di Koh Kong, una buona base per le
escursioni in giornata alle selvagge foreste
di mangrovie del Peam Krasaop Wildlife
Sanctuary e allIsola di Koh Kong, che vanta ben sette spiagge intatte. Dirigetevi verso
linterno e raggiungete in moto o in barca il
fiume Tatai. Proseguite verso la stazione
delle guardie forestali di Thma Bang per
esplorare gli habitat del fiume Areng.
Continuate a est lungo la NH48 fino ad
Andoung Tuek e risalite il fiume fino a Chi
Phat, oggi sede di un progetto pionieristico
di ecoturismo. Ritornate quindi ad Andoung
Tuek e dedicate la vostra attenzione allArcipelago di Koh Sdach, vicino al Parco Nazionale di Botum Sakor. Troverete alloggio
a Koh Sdach e a Koh Tatong, entrambe
localit eccellenti per lo snorkelling.
In un giorno di barca andrete da Koh
Sdach a Sihanoukville, dove potrete proseguire il viaggio tra le isole nelle popolari
Koh Rong e Koh Rong Samloem oppure
valutare altre opportunit ecoturistiche nel
vicino Parco Nazionale di Ream.

150 km
80 miles

Dieci giorni

La via delle colline


La Cambogia nord-orientale abitata
da varie minoranze etniche. Lasciata
Phnom Penh, passate dalla cittadina
di Kompong Cham, sul Mekong, prima di dirigervi a est verso Sen Monorom,
lincantevole capoluogo della provincia di
Mondulkiri. Qui potete dedicare qualche
giorno alle passeggiate con il branco di elefanti dellElephant Valley Project ed esplorare
i villaggi bunong prima di tornare in riva al
Mekong allaltezza di Kratie.
Risalite il Mekong in direzione nord fino
alla provincia di Stung Treng, dove vengono organizzate diverse escursioni ecoturistiche. A est si trova Ban Lung, capoluogo della
provincia di Ratanakiri e base di partenza
per unavventura memorabile. Da qui potete
raggiungere la pi bella piscina naturale del
paese, a Boeng Yeak Lom, visitare i villaggi
delle minoranze etniche nei dintorni di Voen
Sai, oppure fare un trekking nelle foreste del
Parco Nazionale di Virachey.
Questo itinerario si organizza facilmente
con i taxi o i pick-up collettivi, ma nella stagione delle piogge pu essere problematico.
I motociclisti esperti possono spostarsi tra le
province di Mondulkiri e Ratanakiri passando dal villaggio di Koh Nhek e percorrendo
una delle strade pi infernali della Cambogia.

21

Organizzare
la visita ad Angkor
Quando andare

Novembre-marzo Clima fresco e molti


visitatori.
Giugno-agosto la stagione delle piogge,
con panorami lussureggianti e poca gente.

Il tempio pi bello

Bayon Per le espressioni dei volti statuari.

I bassorilievi migliori
Angkor Wat Quasi 1 km di arte cesellata in
pietra, tra cui lOceano di Latte.

Il tempio nella
giungla pi bello

Ta Prohm Dove la natura regna sovrana.

Il meglio delle
sculture

Banteay Srei Tra le pi belle del mondo.

Il tempio pi remoto
Beng Mealea Soffocato dalla giungla.

Il trekking migliore
Kbal Spean Passeggiata nella foresta
pluviale fino al Fiume dei Mille Linga.

I linga da non perdere


Koh Ker I linga del Prasat Ling.

Da dove iniziare

Abbandonati nella giungla per secoli, i magnifici templi di Angkor si trovano al centro
del primo parco nazionale istituito nella
regione, tra alberi maestosi, in un ambiente
caratterizzato dalla piacevole assenza di edifici moderni tra le audaci architetture antiche.
Con un tale patrimonio di siti spirituali a
disposizione, si pu anche pianificare una
sorta di quieto pellegrinaggio lontano dalle
folle, che di fatto sono intollerabili soltanto in
certi templi e in determinate ore del giorno,
in modo particolare durante lalta stagione.
Alcuni visitatori ritengono che ci si stanchi
in fretta dei templi, ma va detto che la variet degli stili architettonici, assolutamente
diversi da un sovrano-divinit allaltro,
affascinante. Qui vi troverete faccia a faccia
(letteralmente) con il Bayon, uno degli edifici
pi singolari del mondo; sperimenterete
lemozione che devono aver provato i primi
esploratori europei del Ta Prohm, dove la
natura sfoggia tutta la sua potenza; oppure
seguirete il corso del sacro Fiume dei Mille
Linga, come facevano i pellegrini del passato.
La parte pi difficile della vostra visita sar
decidere che cosa vedere. Se uno qualsiasi dei
luoghi di culto minori si trovasse in unaltra
parte della provincia, verrebbe pubblicizzato
con il massimo risalto. Volete trascorrere solo
un giorno ad Angkor? Non pensateci neppure, perch in nessun altro luogo al mondo si
trova una tale concentrazione di capolavori
architettonici.

22

Biglietti

PIANIFI CARE IL VIAGGI O O rgani z z are la visita ad A ngkor

I biglietti dingresso ad Angkor sono relativamente costosi rispetto agli standard


cambogiani. I visitatori possono scegliere
tra il biglietto giornaliero (US$20) e i pass
validi tre giorni (US$40) o una settimana
(US$60). Nel 2009 stato introdotto un
nuovo sistema che consente di utilizzare i
pass validi tre giorni anche in giorni non
consecutivi nellarco di una settimana e i
pass settimanali nellambito di un mese
intero. I biglietti e i pass sono in vendita
presso la grande biglietteria ufficiale
situata sulla strada per Angkor Wat. Secondo le informazioni raccolte durante le
ricerche per questa guida, lAngkor ticket
checkpoint (cartina p122) dovrebbe essere
trasferito vicino al nuovo centro direzionale dellApsara Authority: verificate sul
sito www.autoriteapsara.org/en/visitors
.html. Per i pass necessaria una fotografia
digitale da scattare allingresso, perci
nelle ore di punta si formano lunghe file.
I visitatori che entrano nel sito dopo le 17
possono godersi il tramonto gratuitamente,
dato che il biglietto valido a partire dalla
mattina successiva. I biglietti danno accesso
a tutti i monumenti di Siem Reap ma non
alla montagna sacra di Phnom Kulen n
ai complessi pi lontani di Beng Mealea
e Koh Ker.
Il governo cambogiano ha affidato la
concessione dei biglietti dingresso ai templi di Angkor alla catena alberghiera locale
Sokha Hotels, che fa parte della societ
petrolifera cambogiana Sokimex, che in
cambio dellamministrazione del sito riceve
il 17% degli incassi. AllApsara Authority
(v. lettura p139), ovvero lente responsabile
della salvaguardia e della conservazione dei
templi, spetta il 68% per i costi di gestione,
mentre il 15% viene utilizzato per finanziare
i restauri.
Presso la maggior parte dei templi pi
importanti ci sono guardie in uniforme che
hanno il compito di controllare i biglietti
una misura che ha ridotto i raggiri. Non
necessario possedere un pass per effettuare
escursioni nei villaggi dei dintorni oppure
oltre Angkor, ma dovrete comunque fermarvi al posto di controllo per spiegare alle
guardie i vostri spostamenti.

Itinerari

Quando il turismo in questa zona era agli


albori, il dilemma su che cosa vedere e in
quale ordine fu risolto proponendo due
itinerari di base: il Petit Circuit (Piccolo Circuito) e il Grand Circuit (Grande Circuito),
entrambi indicati sulla cartina dei Templi di
Angkor (p134). Probabilmente nessuno segue
pi alla lettera questi itinerari, ma allepoca
erano parte integrante della visita al sito e
spesso venivano percorsi a dorso delefante.
Per consigli sugli orari pi adatti per la
visita ai templi, sui posti migliori dove ammirare il tramonto e lalba e su come evitare
la ressa, v. lettura p24.

Piccolo Circuito

Il Piccolo Circuito, lungo 17 km, inizia allAngkor Wat e si dirige a nord verso il Phnom
Bakheng, il Baksei Chamkrong e lAngkor
Thom, comprendendo le mura e le porte della citt, il Bayon, il Baphuon, la Corte Reale,
il Phimeanakas, il Preah Palilay, la Terrazza
del Re Lebbroso, la Terrazza degli Elefanti,
i Kleang e il Prasat Suor Prat. Litinerario
esce dallAngkor Thom passando dalla Porta
della Vittoria, situata nel muro orientale,
e prosegue fino al Chau Say Tevoda, al
Thommanon, allo Spean Thmor e al Ta Keo.
Continua poi a nord-est della strada per il
Ta Nei, piega a sud verso il Ta Prohm, poi a
est fino al Banteay Kdei e al Sra Srang, per
tornare infine allAngkor Wat passando dal
Prasat Kravan.

Grande Circuito

Il Grande Circuito, 26 km, unestensione


del Piccolo Circuito: anzich uscire dalla
citt fortificata di Angkor Thom dalla porta
orientale, questo itinerario esce dalla porta
settentrionale e prosegue verso il Preah Khan
e il Preah Neak Poan, poi a est fino al Ta Som,
quindi a sud passando dal Mebon orientale
e raggiungendo infine il Pre Rup. Di qui si
dirige a ovest e poi a sud-ovest per ritornare
allAngkor Wat.

Un giorno

Se avete soltanto un giorno per visitare Ang


kor vi consigliamo di andare allAngkor Wat
allalba per esplorare questo maestoso tempio
prima che arrivi la folla. Da qui proseguite
fino alle radici degli alberi che avvolgono il
Ta Prohm, quindi fate una sosta per il pranzo
e nel pomeriggio visitate i templi allinterno

della citt fortificata di Angkor Thom, ammirando la bellezza del Bayon nella luce del
tardo pomeriggio.

Due giorni

Da tre a cinque giorni

Se avete da tre a cinque giorni a disposizione


per visitare Angkor potete vedere quasi tutti
i siti pi importanti. Unipotesi quella di
visitare il maggior numero di siti possibile
nei primi due giorni (seguendo gli itinerari
consigliati) e poi dedicare gli ultimi ad altri
monumenti, per esempio i templi di Roluos
e il Banteay Kdei. Ancor meglio sarebbe
partire dai monumenti minori per godersi
un crescendo di emozioni fino ai templi
pi spettacolari. Infatti, se si vede lAngkor
Wat gi il primo giorno, sar difficile poi
riuscire ad apprezzare un tempio come il
Ta Keo. Unaltra opzione seguire un ordine
cronologico, cominciando dai templi angkoriani pi antichi e procedendo poi secondo
i periodi storici fino allAngkor Thom, un
percorso che vi dar modo di osservare
levoluzione artistica e architettonica della
civilt khmer.
Vale decisamente la pena di fare anche
una deviazione fino al Fiume dei Mille Linga, che si trova a Kbal Spean, per sgranchirsi
un po le gambe tra le bellezze naturali e i
capolavori creati dalluomo, oppure fino
al remoto tempio di Beng Mealea, un sito
molto vasto e invaso dalla vegetazione.
Entrambe le escursioni si possono anche
abbinare in ununica (lunga) giornata alla
visita del Banteay Srei.

Una settimana

Chi pu trascorrere una settimana ad


Angkor ne sar ampiamente gratificato.
Non soltanto, infatti, avr modo di inserire

23

Ai visitatori privi di biglietto in visita


a uno dei templi principali sar
comminata una multa di US$100.

nellitinerario tutti i templi della zona, ma


potr prendersi dei momenti di pausa per
rilassarsi in piscina, concedersi un trattamento in un centro benessere oppure fare
shopping a Siem Reap. Valutate gli itinerari
proposti per farvi unidea del percorso, ma
assaporate anche lidea che certamente riuscirete a vedere tutto. Potreste anche decidere
di visitare alcuni siti pi remoti, come Koh
Ker, il tempio di Prasat Preah Vihear oppure
Banteay Chhmar.

Tour

La maggior parte dei viaggiatori indipendenti con un budget limitato o medio e che
non visita la zona con un pacchetto tutto
compreso ha modo di visitare i templi secondo i propri ritmi. Tuttavia, chi dispone
solamente di uno o due giorni per vedere
questo incredibile sito forse preferir optare
per una visita guidata organizzata tramite
unagenzia locale.
A Siem Reap si possono contattare guide
ufficiali. La Khmer Angkor Tour Guides
Association (%063-964347; www.khmerangkor
tourguide.com) rappresenta alcune delle guide

autorizzate di Angkor. Si possono ingaggiare


guide che parlano inglese o francese con
tariffe che vanno da US$20 a US$30 al giorno; le guide che parlano altre lingue, come
italiano, tedesco, spagnolo, giapponese e
cinese, essendo meno numerose, chiedono
tariffe pi elevate.
Trovate un elenco di operatori cambogiani consigliati a p369. Ecco un breve elenco di
altre agenzie valide con sede a Siem Reap:
Beyond (www.beyonduniqueescapes.com) Beng
Mealea, Kompong Pluk, escursioni in bicicletta e
corsi di cucina.
Buffalo Trails (www.buffalotrails-cambodia
.com) Ecotour ed escursioni avventurose nei
pressi di Siem Reap.
Grasshopper Adventures (www.grass
hopperadventures.com) Escursioni in bicicletta
nella zona di Angkor o fino al tempio di Beng
Mealea.

PIANIFI CARE IL VIAGGI O O rgani z z are la visita ad A ngkor

Un itinerario di due giorni vi consentir di


vedere anche altri importanti templi della
zona di Angkor. Potete trascorrere la prima
giornata visitando il piccolo Banteay Srei,
ornato da splendide sculture, e fare una
sosta al Banteay Samr lungo la via del
ritorno. Nel pomeriggio visitate limmenso
Preah Khan, il raffinato Preah Neak Poan
e il Ta Som, avviluppato dalle radici degli
alberi, prima di godervi il tramonto presso
il Pre Rup. Il secondo giorno potete seguire
litinerario suggerito per chi ha un giorno
solo a disposizione, comprendente lAngkor
Wat, il Ta Prohm e lAngkor Thom.

BIGLIETTI DINGRESSO:
ATTENZIONE!

24

EVITARE LA RESSA

PIANIFI CARE IL VIAGGI O O rgani z z are la visita ad A ngkor

Siamo onesti: sappiamo che alcuni di voi manifestano un certo scetticismo riguardo ai
nostri consigli su come evitare gli altri turisti. Ovviamente, moltissimi viaggiatori utilizzano la guida Lonely Planet Cambogia, ma tenete presente che si tratta comunque di una
minima parte rispetto al totale di visitatori. Vietnamiti, sudcoreani e cinesi sono stati circa
580.000 nel primo semestre del 2011, ovvero pi della met del numero totale di visitatori; pochissimi tra loro hanno una guida Lonely Planet, perch in genere visitano i templi in
gruppi formati da 25/75 persone. Seguite attentamente i seguenti consigli.
Angkor ovviamente una delle destinazioni turistiche della Cambogia e sta diventando
sempre pi affollata, ma con una certa pianificazione ancora possibile sfuggire alle orde
di visitatori. importante ricordare, soprattutto per quanto riguarda lalba e il tramonto,
che la fama dei monumenti pienamente meritata, e vale quindi la pena di seguire il gregge almeno una volta.
Si ritiene che, essendo lAngkor Wat rivolto verso ovest, debba essere visitato nel tardo
pomeriggio, mentre per quanto riguarda il Bayon, rivolto a est, il momento migliore sarebbe il mattino. Per il Ta Prohm, la maggior parte dei turisti sembra concorde sul fatto che si
possa visitare anche a mezzogiorno, poich situato allombra degli alberi. Tutto ci ha una
logica, ma, anche invertendo lordine della visita, i templi sono comunque bellissimi e in
compenso eviterete in parte la calca.
Il tempio pi visitato allalba lAngkor Wat. Quasi tutte le comitive dei viaggi organizzati tornano in citt per la prima colazione, quindi rimanendo in zona a quellora potrete
visitare il tempio con la tranquillit e il fresco del mattino, tra le 7 e le 9. Il Bayon molto
meno frequentato dellAngkor Wat nelle prime ore del mattino, mentre lo Sra Srang
solitamente piuttosto tranquillo, e lalba qui pu essere spettacolare grazie al riflesso
del sole nellacqua. Il Phnom Bakheng potrebbe essere un altro monumento da visitare
piacevolmente allalba, perch il sole sorge dietro lAngkor Wat e non c la folla presente
al tramonto di recente stato per posto un limite massimo di visitatori giornalieri. Il Ta
Prohm rappresenta unulteriore alternativa: anche se da qui non si pu ammirare il sole
che sorge, latmosfera comunque magica e misteriosa.
Quanto al tramonto, il posto pi bello il tempio in cima alla collina Phnom Bakheng,
che tuttavia negli ultimi tempi ha subito un assalto incontrollato con frotte di turisti (addirittura un migliaio) arrampicati su questa piccola struttura. Oggi, per, le nuove norme
limitano i visitatori a non pi di 300 contemporaneamente. Di solito meglio visitare il
posto allalba o comunque al mattino presto. Restare nella zona dellAngkor Wat per il
tramonto pu rivelarsi una soluzione molto gratificante, dato che generalmente tranquillo in questo particolare momento della giornata; la maggior parte delle comitive, infatti,
si reca a Phnom Bakheng intorno alle 16.30. Ad alcuni piace ammirare il tramonto dal Pre
Rup, perch si vede il sole calare sopra la campagna, ma anche questa sta diventando una
consuetudine piuttosto diffusa. Meglio ancora il Phnom Krom, un tempio situato in cima
a una collina, dal quale si godono ampie vedute sul Lago Tonl Sap, anche se poi occorre
fare un bel po di strada al buio per tornare in citt. Il sole tramonta sulla sponda orientale
del Baray occidentale, riflettendosi in questo vasto bacino, oppure sullisola del Mebon
occidentale, in genere un luogo tranquillo.
Per quanto riguarda invece i templi pi rinomati, il momento di maggiore quiete per
visitarli sicuramente lora di pranzo. Tuttavia, anche il momento pi caldo della giornata, quindi pu risultare faticoso girare per i templi poco ombreggiati come il Banteay Srei
e il Bayon, mentre non ci sono problemi in quelli coperti come il Ta Prohm, il Preah Khan
e il autoBeng Mealea, oltre che nella zona dei bassorilievi dellAngkor Wat. I momenti di
maggiore affollamento allAngkor Wat vanno dalle 6 alle 7 e dalle 15 alle 17; al Bayon dalle 8
alle 10 e al Banteay Srei a met mattina e met pomeriggio. Invece, per quel che concerne
gli altri templi pi visitati, come il Ta Prohm e il Preah Khan, pi difficile prevedere lafflusso turistico, e nel caso della maggior parte degli altri templi nella regione di Angkor
solo questione di fortuna. Se arrivando in prossimit di un tempio notate che il parcheggio
pieno di autobus, rimandate la visita e spostatevi verso una zona meno affollata. Una
meravigliosa caratteristica di Angkor che c sempre un altro tempio da esplorare.

GUIDA AI TESTI PI INTERESSANTI SU ANGKOR

25

Nel corso degli anni sono stati scritti innumerevoli libri su Angkor e vengono pubblicati
sempre nuovi titoli in conseguenza della rinascita di questo sito come una delle mete
culturali di maggior richiamo al mondo. Eccone alcuni tra i pi interessanti:

Angkor di Tiziano Terzani (Liaison, 2009) Terzani conduce i figli con s ad Angkor
per mostrare loro uno di quei pochi, straordinari luoghi del mondo dove ci si sente
orgogliosi di essere membri della razza umana.
Un pellegrino ad Angkor di Pierre Loti (O barra O edizioni, 2012) Uno dei libri pi
affascinanti scritti su Angkor, ispirato al viaggio compiuto dallautore nel 1910.
Il disegno del cosmo. Larchitettura mandalica di Angkor Vat di Giuseppe
DAcunto (Cortina, 2004) Unutile guida che mette in relazione Angkor Wat con
larchitettura sacra del subcontinente indiano e spiega come la collocazione
del complesso templare sia legata a precisi schemi astronomici.
Memorie di pietra. Viaggio tra le rovine di Angkor di Giuseppe Ripa (Charta, 2006)
il catalogo della mostra che si tenuta a Milano a cavallo tra il 2006 e il 2007.
Angkor. La foresta di pietra di Bruno Dagens (Electa Gallimard, 1995) La storia della
scoperta di Angkor con splendide illustrazioni.
Angkor. Fasto e splendore dellimpero Khmer di Marilia Albanese (White Star,
2002) Guida ai templi principali, tra cui alcuni dei luoghi pi remoti della Cambogia
settentrionale, con bellissime fotografie.
Angkor: Millennium of Glory di autori vari (in inglese) Affascinante introduzione
alla storia, alla cultura, alle sculture e alla religione del periodo angkoriano.
Khmer Heritage in the Old Siamese Provinces of Cambodia di Etienne Aymonier
(in inglese) Aymonier viaggi in Cambogia nel 1901 e visit molti dei templi principali.
The Customs of Cambodia di Chou Ta-Kuan (in inglese) Lunico resoconto esistente
di un testimone oculare: un emissario cinese che trascorse un anno nella capitale
khmer alla fine del XIII secolo.

Sam Veasna Center (cartina p98; www.


samveasna.org) Gite in giornata che abbinano il
birdwatching con la visita ai templi pi lontani.
Terre Cambodge (www.terrecambodge.com)
Escursioni nei siti pi remoti di Angkor, alcune
delle quali in bicicletta, e gite in barca sul Lago
Tonl Sap

Per/da Angkor

I viaggiatori diretti ai templi di Angkor in


pratica quasi tutti coloro che si recano in
Cambogia dovranno valutare il mezzo
pi adatto alle loro esigenze per spostarsi
allinterno del sito. Molti dei templi pi
famosi si trovano a pochi chilometri dalla
citt fortificata di Angkor Thom, situata
a sua volta a soli 8 km da Siem Reap, e si

possono raggiungere con qualsiasi veicolo,


dallautomobile alla motocicletta, o anche
a piedi, indossando un paio di scarponcini
robusti. Per il viaggiatore indipendente ci
sono davvero molte alternative da prendere
in considerazione.
Per unesperienza indimenticabile provate ad abbinare dei tratti in motocicletta,
remork-moto o automobile per raggiungere
i siti pi lontani, la bicicletta per visitare i
templi centrali e una passeggiata per godervi
la pace e la quiete di questi luoghi.
Lescursione ai templi pi lontani, come il
Banteay Srei o il Beng Mealea, costa ovviamente di pi a causa delle maggiori spese
per il carburante.

PIANIFI CARE IL VIAGGI O O rgani z z are la visita ad A ngkor

Angkor di Maurice Glaize e Suzanne Held (Jaca Book, 2010) La guida pi completa
e aggiornata. La versione in inglese si pu scaricare gratuitamente dal sito
www.theangkorguide.com.

26

A piedi

PIANIFI CARE IL VIAGGI O O rgani z z are la visita ad A ngkor

Perch non dimenticarsi tutti i mezzi di trasporto e non fare semplicemente una bella
passeggiata tra i templi? Naturalmente non
tutti i monumenti si potranno visitare a piedi,
dato che alcuni sono troppo lontani da Siem
Reap. Si pu comunque andare almeno fino
allAngkor Wat e ai templi di Angkor Thom,
una splendida opportunit per incontrare gli
abitanti della zona. Chi desidera allontanarsi
dalle strade dovrebbe optare per la tranquilla
passeggiata lungo le mura di Angkor Thom.
Si tratta complessivamente di un percorso di
circa 13 km, che permette di visitare piccoli
templi isolati e anche di osservare alcune
specie di uccelli. Unaltra bella passeggiata
va da Ta Nei a Ta Keo attraverso la foresta.
Per maggiori informazioni sui trekking nella
zona dei templi v. p145.

Automobile
e motocicletta

Lautomobile un mezzo molto utilizzato


per spostarsi tra i vari templi. Il vantaggio
pi ovvio che offre protezione dagli elementi naturali, ovvero dalla pioggia e dal
sole cocente. Dividendo il costo del noleggio
tra pi viaggiatori, lautomobile pu inoltre
essere una soluzione economica per gli spostamenti. Laspetto negativo che a bordo
di una vettura si in un certo modo isolati
dai monumenti, dai suoni e dagli odori del
luogo. Unautomobile per un giorno di visita
ai templi centrali costa da US$25 a US$35 e
si pu prenotare tramite alberghi, guesthouse
e agenzie della citt.
Attualmente vietato noleggiare motociclette a Siem Reap, ma alcuni viaggiatori
se le portano da Phnom Penh. Se ci riuscite
anche voi, lasciatela sempre in un parcheggio
custodito oppure affidatela al proprietario di
una bancarella fuori dei templi: i furti sono
allordine del giorno.

Bicicletta

La bicicletta un fantastico mezzo per spostarsi tra i templi: non danneggia lambiente
ed utilizzata dalla maggior parte degli
abitanti. Nel sito ci sono poche alture e le
strade sono in buone condizioni, perci non
necessario essere ciclisti esperti. Pedalando
con tranquillit, scoprirete ben presto che
utilizzando questo mezzo si vedono pi cose
che non dal finestrino di unautomobile o
dal sellino posteriore di una moto lanciata
a tutta velocit.

White Bicycles (www.thewhitebicycles.org;


US$2 al giorno) un operatore finanziato da

alcune guesthouse della zona, e i proventi


del noleggio di biciclette vanno a sostegno
di progetti della comunit. Molte guesthouse
e alberghi della citt noleggiano biciclette a
circa US$1 al giorno.
Alcuni operatori, come Trek o Giant, offrono mountain bike di migliore qualit a tariffe
da US$7 a US$10 al giorno. Provate da Travel
Loops (%063-963776; www.cyclingincambodia
.com; Sivatha St, Siem Reap), che affitta bici da

strada Cannondale a US$5 e mountain bike


con caschetto a US$10.

Elefanti

Spostarsi a dorso delefante era il modo


tradizionale di visitare i templi quando ad
Angkor giunsero i primi turisti, agli inizi del
XX secolo. Oggi nuovamente possibile fare
un giro con questi animali tra la porta meridionale di Angkor Thom e il Bayon (US$10)
al mattino, oppure salire in cima al Phnom
Bakheng per ammirare il tramonto (US$15).
Gli elefanti sono propriet del complesso di
resort Angkor Village (www.angkorvillage.com).
Alcuni turisti si sono per lamentati per i
maltrattamenti agli animali.

Elicottero e mongolfiera

Per coloro che non hanno problemi di budget, Helicopters Cambodia (%012 814500;

www.helicopterscambodia.com; 658 Hup Quan St,


Siem Reap) propone voli turistici in elicottero

sullAngkor Wat (US$90) e i templi esterni


di Angkor Thom (US$150), nonch voli
charter fino ai templi pi lontani, come
il Prasat Preah Vihear e il Preah Khan, a
tariffe che partono da circa US$2250 lora.
La compagnia Helistar (%063 966072; www.
helistarcambodia.com; 24 Sivatha St, Siem Reap),
pi recente, una buona alternativa per i
voli panoramici e charter.
Angkor Balloon (cartina p134; %012 759698;
US$15 per persona) offre una veduta a volo

duccello sullAngkor Wat. La mongolfiera


pu trasportare fino a 30 passeggeri;
legata a una corda fissa e si innalza fino
a 200 m.

Minibus

I minibus sono gestiti da diversi alberghi e


agenzie di viaggi della citt. Un minibus da
12 posti parte da US$50 al giorno, mentre
per un autobus da 25-30 posti si spendono
grossomodo da US$80 a US$100 al giorno.

Moto

Remorque-moto

Questi veicoli, chiamati anche remork o tktk, sono motociclette con un piccolo rimorchio e costituiscono un mezzo di trasporto
molto popolare per la visita di Angkor, dato
che i passeggeri possono chiacchierare tra
loro mentre esplorano il sito (cosa impossibile viaggiando sul sellino di una moto);
offrono inoltre un minimo di protezione
dalla pioggia. I conducenti di alcuni remork,
come quelli delle moto, possono rivelarsi
compagni di viaggio molto piacevoli durante
la visita dei templi. Le tariffe vanno da US$10
a US$20 al giorno, a seconda della destinazione e del numero di passeggeri.

27

PIANIFI CARE IL VIAGGI O O rgani z z are la visita ad A ngkor

Molti viaggiatori indipendenti visitano i


templi in moto. I conducenti di questi mezzi
iniziano ad assillare i turisti nel momento
stesso in cui mettono piede a Siem Reap, ma
occorre dire che spesso sono persone esperte
e simpatiche, nonch dei buoni compagni di
viaggio durante la visita ai templi. possibile
farsi portare e venire a prendere dalla stessa
persona, stabilendo luoghi e orari. I conducenti possono anche darvi informazioni sui
templi e molti dei pi bravi diventano poi
guide turistiche autorizzate.

28

Viaggiare
con i bambini
Le localit migliori
Phnom Penh

In questa citt ci sono diverse piscine e


persino una pista per i go-kart. Anche
le escursioni in barca sul fiume dovrebbero piacere, ma lattrattiva migliore
il vicino Phnom Tamao Wildlife Rescue
Centre, con tigri, orsi malesi ed elefanti.

Siem Reap
Il Cambodian Cultural Village offre mongolfiere, voli in elicottero, escursioni in
quad e a cavallo, per citare solo alcune
delle attivit proposte.

Templi di Angkor
I templi possono essere faticosi per i pi
piccoli, mentre i pi grandicelli rimarranno sbalorditi davanti alle radici che avvolgono il Ta Prohm e alle gigantesche porte
con quattro volti dellAngkor Thom.

Costa meridionale
Le spiagge e le isole nei pressi di Sihanoukville e Kep sono fantastiche, mentre
le pagode nelle grotte di Kampot piaceranno agli emuli di Indiana Jones e Lara
Croft.

Cambogia orientale
Il clima mite di Mondulkiri e Ratanakiri
pi adatto ai bambini. Troverete attrattive come fragorose cascate ed escursioni a dorso di elefante.

La Cambogia
per i bambini

A Phnom Penh, Siem Reap e sulla costa


meridionale ci sono moltissime attrattive
turistiche che piaceranno anche ai bambini,
mentre le cittadine di provincia potrebbero
essere un po noiose.
I bambini saranno sempre al centro
dellattenzione in Cambogia e quasi tutti
vorranno giocare con loro affermazione
che vale soprattutto per quelli con un aspetto
esotico da terre lontane. In breve, aspettatevi
che diventino subito delle celebrit, ovunque
andiate.
Di solito i khmer non sono freddi con
i bambini, come dimostrano gli usuali
pizzicotti sulle guance e le delicate pacche
sul sederino. Se il vostro bambino probabilmente tollera un tale trattamento solo da
parte di una vecchia zia che vede ogni tanto,
forse non sar affatto contento di essere
oggetto di queste attenzioni una dozzina di
volte al giorno da parte di gente incontrata
per strada.
Informazioni e suggerimenti utili a chi
viaggia in compagnia dei pi piccoli si trovano nel volume Lonely Planet Viaggiare
con i bambini di Cathy Lanigan (EDT, 2010).
Prima della partenza potete anche consultare
i siti www.babyinviaggio.it e www.quanto
manca.com, con preziosi suggerimenti per
rendere pi gradevole lesperienza dei piccoli
e per intrattenerli con giochi da viaggio e
altro ancora.

Da non perdere
con i bambini
Attivit

Elephant Valley Project, provincia di Mondulkiri


perfetto per i ragazzini, che qui potranno
osservare da vicino i pachidermi e le loro abitudini.

Ratanakiri un bagno nella Yeak Loam, la pi


bella piscina naturale della Cambogia, o una
sgambata tra le cascate nella giungla.

Templi

Bayon, Angkor volti misteriosi e magnifici che


ispireranno i giochi con i Lego o il meccano.
Ta Prohm, Angkor qui, dove la natura regna
sovrana, i bambini potranno far finta di essere
Indiana Jones o Lara Croft.

Spiagge

Sihanoukville la pi bella, con soffice sabbia,


tranquille isole appena al largo della costa
e tantissimi alberghi con piscina.
Kep splendidi resort con divertenti piscine,
sullo sfondo della giungla e a breve distanza dalle
isole.

Pianificare il viaggio

In Cambogia praticamente non esistono


le strutture e gli articoli appositamente
studiati per i bambini come i seggiolini
per le automobili oppure i servizi igienici
pubblici attrezzati per cambiare i pannolini.
In certi casi si pu prenotare un seggiolino
per un tour nella regione organizzato tramite
unagenzia di alto livello, ma negli altri casi i
genitori dovranno ingegnarsi a trovare delle
soluzioni di fortuna.
I lettini sono disponibili negli alberghi
di categoria media ed elevata con standard
internazionali, ma non nelle altre sistemazioni. Tuttavia, in molti alberghi non ci sono
problemi, pagando un piccolo supplemento,
ad aggiungere un letto o un materasso in camera. Se viaggiate in localit meno turistiche,
valutate la possibilit di portare con voi una
o due robuste amache per bambini.

Salute e sicurezza
Invitate i bambini a lavarsi le mani spesso.
Fate attenzione a che cosa i pi piccoli si
mettono in bocca (dissenteria, tifo ed epatite sono
purtroppo malattie molto diffuse).
Fate bere molti liquidi ai bambini.
Applicate spesso la crema solare.
Non lasciateli mai giocare con gli animali,
in modo particolare cani e scimmie. La rabbia
presente in Cambogia, e spesso le scimmie
mordono.
Al tramonto usate del repellente per le zanzare
adatto ai bambini e fateli dormire sotto una
zanzariera nelle localit pi remote, in modo
particolare durante la stagione delle piogge.
State attenti ai pappataci in spiaggia. I loro
morsi, se si infettano, possono provocare vari
disturbi; coprite la ferita con un cerotto e dite ai
bambini di usare i polpastrelli, anzich le unghie,
per grattarsi.
Le citt possono essere opprimenti per i
bambini. Prima di uscire dallalbergo accertatevi
che abbiano capito bene come comportarsi,
perch potrebbe essere difficile dare loro
istruzioni nel rumore del traffico.
Fate molta attenzione ai giochi in spiaggia e
in mare, perch nella stagione delle piogge la
corrente pu essere molto forte.
Tenete bene a mente che in alcune zone della
Cambogia rurale i campi sono disseminati di mine
e di altri ordigni inesplosi.

PIANIFI CARE IL VIAGGI O V iaggiare con i bambini

Laghi e cascate

Latte in polvere e pannolini si trovano in


vendita nei negozi ben forniti e nei super- 29
mercati delle grandi citt, mentre la crema
per le irritazioni cutanee e il dentifricio sono
reperibili nelle farmacie. Allattare al seno in
pubblico unabitudine piuttosto diffusa.
Il trasporto dei piccoli pu essere invece
piuttosto complicato. Marciapiedi e percorsi
pedonali sono spesso troppo affollati per
spingere un passeggino, soprattutto quelli
pi ingombranti. Consigliamo piuttosto un
modello pieghevole, con il quale riuscirete a
passare in mezzo alla gente e tra le bancarelle
di noodles, e che inoltre potrete caricare a
bordo di un remork.

30

primo
piano
Phnom Penh, la risorta capitale
della Cambogia, il posto
giusto in cui prendere contatto
con la realt del paese. Siem
Reap, porta di accesso ai
maestosi templi di Angkor,
con i suoi ristoranti raffinati,
i bar alla moda e le eleganti
boutique sta iniziando a dare
del filo da torcere alla capitale.
Angkor, dichiarata Patrimonio
dellUmanit dallUNESCO,
vanta alcuni dei templi pi
spettacolari del mondo.
Lungo la costa meridionale
si trovano diversi promettenti
resort balneari e alcune isole
tropicali, poco sviluppate
turisticamente rispetto a
quelle dei paesi vicini. La
provincia di Battambang, nella
Cambogia nord-occidentale,
ospita roboanti cascate e
delfini dacqua dolce.

Phnom
Penh

Siem Reap

Ristoranti PPP
Bar PPP
Shopping PP

Ristoranti PPP
Shopping PP
Attivit PPP

Ristoranti
I bistr francesi
abbondano e gli eccezionali ristoranti
fusion sanno combinare il meglio dei
sapori cambogiani
ed europei. Gli
onnipresenti barbecue cambogiani
offrono unesperienza pi tipicamente locale.

Ristoranti
Piccante cucina di
strada khmer, ottimi piatti francesi e
molto altro, nonch
la leggendaria Pub
St: eccovi a Siem
Reap.

Bar
Iniziate nelle prime
ore della sera da un
vivace bar affacciato sul Mekong, poi
dirigetevi in uno
dei tanti locali con
musica dal vivo, e
concludete ballando fino allalba in
una leggendaria
discoteca.

Shopping
Le boutique eleganti hanno fatto
la loro comparsa
in grande stile, con
iniziative di moda
e artigianato per
aiutare i bisognosi.
In cima allelenco
figurano sciarpe di
seta e riproduzioni
di sculture e rilievi
dei templi, ma per
i malati dello shopping le opportunit
sono infinite.

Shopping
Portatevi una borsa in pi per i regali, scelti nei pittoreschi mercati, dove
farete buoni affari
con abiti di marca,
sete e artigianato,
oppure nelle fantastiche collezioni di
diversi stilisti locali e stranieri.

Attivit
In mongolfiera,
ultraleggero o elicottero per vedere
Angkor da una diversa prospettiva.
I segreti dei piatti
cambogiani svelati
da un corso di cucina. Troppo faticoso? Concedetevi un
massaggio in una
delle tante spa.

p34

p94

31

Cambogia
Costa
nordCambogia
meridionale occidentale orientale

Templi PPP
Vita rurale PP
Quiete PP

Spiagge PPP
Attivit PPP
Ristoranti PP

Templi PPP
Citt PP
Gite in barca PP

Natura PPP
Cultura PP
Vita fluviale PP

Templi
Molti visitatori
pensano che esista
soltanto lAngkor
Wat. Questa citttempio uno dei
luoghi pi emblematici al mondo,
ma nei suoi pressi
si trovano i volti
enigmatici del
Bayon, il tempio
nella giungla di Ta
Prohm e le suggestive sculture del
Banteay Srei.

Spiagge
A differenza delle spiagge della
Thailandia, affollatissime, quelle
della Cambogia
offrono distese di
sabbia finissima
poco frequentate e
tranquilli bar sul
lungomare.

Templi
Ne avete abbastanza dellAngkor Wat?
Visitate la capitale
preangkoriana di
Sambor Prei Kuk,
prima citt-tempio
della regione, o i
templi nella giungla della provincia
di Preah Vihear.

Attivit
Parchi nazionali
e riserve protette
sono presenti in
tutta la regione.
Offrono trekking,
mountain bike,
kayak, arrampicata
su roccia e kitesurf.

Citt
Battambang ospita alcuni edifici
francesi tra i meglio conservati del
paese e molti ristoranti e si trova in
una bella posizione
sul fiume. Kompongs Chhnang e
Thom sono ben lontane dagli itinerari
turistici e offrono
uno spaccato della
vera Cambogia.

Natura
Avvistate i rari delfini dacqua dolce
nei pressi di Kratie,
andate a passeggio
con gli elefanti a
Mondulkiri o ammirate i primati
durante i nuovi
trekking nelle foreste di Mondulkiri o
Ratanakiri.

Vita rurale
La campagna
intorno ai templi
rimasta legata
a uno stile di vita
tradizionale. Esplorate le stradine in
bicicletta, visitate i
villaggi galleggianti sul Lago Tonl
Sap e osservate le
specie rare di uccelli acquatici.
Quiete
Sfuggite alla folla
nei templi minori:
una passeggiata
fino al Kbal Spean,
la salita al Beng
Mealea o lantica
capitale Koh Ker.
p126

Ristoranti
Ogni cittadina
costiera ha la sua
specialit. A Kep
il granchio, delizioso e a prezzi
molto modici. A
Takeo laragosta.
A Kampot qualunque piatto con
il famoso pepe.
Sihanoukville offre
unesperienza pi
cosmopolita.
p164

Cultura
La Cambogia
nord-orientale
abitata da varie
minoranze etniche.
Qui incontrerete gli
amichevoli bunong
di Mondulkiri o
potrete avventurarvi sui fiumi nella
giungla verso i
remoti cimiteri tribali di Ratanakiri.

Gite in barca
Una delle pi memorabili collega
Battambang a
Siem Reap lungo
il fiume Sangker,
passando da Kompong Luong, il pi
grande villaggio
galleggiante del
Lago Tonl Sap.

Vita sul fiume


Il Mekong attraversa il cuore della
regione. Lungo
gran parte del suo
corso si snoda il
Mekong Discovery
Trail, uniniziativa
che promuove soggiorni nei villaggi
e attivit avventurose.

p217

p258

PIANIFI CARE IL VIAGGI O P R I M O P I A N O

Templi
di Angkor

Lonely Planet Publications Per agevolarne lutilizzo, questo capitolo non ha restrizioni
digitali. In cambio pensiamo che sia giusto chiedere che sia utilizzato esclusivamente a scopi
personali e non commerciali. In altre parole, per favore non caricare questo capitolo su siti
di peer-to-peer, non inviarlo via email a tutti quelli che conosci e non rivenderlo. Guarda i
termini e le condizioni sul nostro sito per leggere la formula estesa di quanto detto sopra.