Sei sulla pagina 1di 4

Sizigie - Roma primavera 2005

07/02/15 17:43

Giancarlo Ufficiale, Sergio Pitzalis

home
sizigie

Novilunio del 10.3.2005 - 9h 11m 26s TU


Roma (+4154, 1229 E)

Il novilunio che precede lingresso del Sole in Ariete si compie nel I Quadrante, e Venere presso i
luminari ed ancora immersa sotto i raggi. Essa ha forti diritti sulla fase (vedi la tabella dei domni),
cos come Giove e Marte, ma a tutti loro noi preferiamo Saturno quale dominatore.

Esso, oltre che a possedere la trigonocrazia delloroscopo che qui langolo che segue la sizigia
, ha uno strettissimo legame (ci si consenta questa definizione, invero poco tecnica) con i luminari,
dacch li testimonia sia con un preciso trigono eclittico, sia con un antiparallelo mondano, che non
lo di meno. Ed inoltre riceve per primo la loro applicazione. pur vero che non si configura
alloroscopo, diversamente dagli altri suoi due dominatori, che tuttavia stabiliscono figure assai
ampie. Poich Venere, che alloroscopo si configura, priva di luce, sia pure in un segno dove ha
forte dignit, le preferiamo appunto il malefico diurno, che daltra parte la testimonia similmente ai
luminari.

Sole,
Luna

HOR
http://www.cieloeterra.it/sizigie/2005.01/roma.html

Dominatori della sizigia


DOM EXA TRI TERM
ASPETTI
Sa (tri+eq)
Ma (exa+eq)
Ju Ve Ve Ma
Ve (con)
Me (dec)
Me

Sa

Ju

Me, Ve (exa)
Ju (tri)
Pagina 1 di 4

Sizigie - Roma primavera 2005

07/02/15 17:43

Ju (tri)
Cerchiamo ora di ricavare come di consueto da questa situazione gli elementi primi del novilunio:
Saturno retrogrado perde buona parte della sua freddezza e produce molto secco;
Saturno nel IV Quadrante genera freddezza e stempera la propria secchezza;
Saturno in segno dacqua guadagna ancora in freddezza e mitiga la sua qualit secca;
lopposizione di Marte aggiunge secchezza e f decrescere il freddo;
la testimonianza di Giove con il quadrato sinistro porta un poco di umidit e riduce di nuovo il
freddo;
Venere sotto i raggi in Pesci e nel I Quadrante umida al massimo grado;
i luminari nel I Quadrante causano calore e umidit;
lesagono sovreminente di Marte nel II Quadrante ai luminari provoca calore e secchezza;
langolo doriente in segno aereo conferisce umidit e calore.
Per quanto sin qui dichiarato la qualit prevalente della stagione connotata da una forte
prevalenza dellumidit, mentre il caldo prevale sul freddo, ma in modo meno determinato.
Una tale sovrabbondanza di umidit non solo confermata, ma vieppi incrementata dagli
asterismi che si presentano nei luoghi stessi della sizigia: la Cascata dAcqua dellAcquario con i
luminari e con Venere (e con essi vi pure la Galassia di Andromeda, M31 secondo il Catalogo
Messier), e le Iadi sono alloroscopo. Ambedue vengono associati alle piogge. E nondimeno queste
saranno non solo abbondantissime, ma anche veementi e perniciose, poich Marte si oppone al
signore della sizigia, testimonia per equidistanza i luminari e Venere, e testimonia pure il signore
del domicilio dei luminari e dei confini delloroscopo, che Giove. E poich Marte orientale
nellepiciclo, rapidissimo, nel segno della sua esaltazione ma contrario allhairesis, dannegger
alquanto. A questo stato di cose contribuiranno gli astri di Giove e di Mercurio in opposizione tra
loro, e ci costituisce unapertura delle porte: i venti pertanto spireranno con impeto e non saranno
di natura benigna, poich Mercurio in un segno di Marte e Giove retrogrado, in segno
peregrino, contrario alla sua fazione diurna, unito a Cauda e attaccato dallo stesso Marte; inoltre
Giove presso il suo ventre, e pertanto non agir con parsimonia. I giorni in cui i venti si
manifesteranno con maggior efficacia sono quelli in cui la predetta apertura delle porte si
perfeziona, e per il moto proprio dei due astri e quando la Luna porta la luce delluno allaltro; e ci
mostrato dalla tabella dedicata allapertura delle porte. Tra gli astri inerranti, oltre agli asterismi di
cui s detto, particolare vigore nel danneggiare avranno le stelle che sono con Saturno la
marziana Polluce, limpetuosa Sirio e Wasat che nellinguine dei Gemelli e possiede natura
saturnia , mentre da Spica, che si unisce a Giove, ci attendiamo almeno un piccolo beneficio.
pianeta
Sol
Luna
Saturnus
Jupiter
Mars
Venus
Mercurius

lat.
00.00
251'
+ 006'
+ 134'
045'
126'
+ 131'

decl.
400'
636'
+ 2158'
511'
2117'
721'
+ 431'

DH
2,24
2,38
2,29
3,65
2,11
2,01
3,07

moto
+ 100'
+ 1428'
001'
006'
+ 043'
+ 115'
+ 115'

h. Sole

28,60 E
1,50 E
18,13
W

dom
Ju
Ju
Mo
Ve
Sa
Ju
Ma

exa
Ve
Ve
Ju
Sa
Ma
Ve
So

tri
Ve
Ve
Ve
Sa
Ve
Ve
So

term
Ma
Ma
Ju
Ju
Sa
Ju
Ve

Il primo mese della stagione registrer in via generale temperature medioalte, sebbene saranno
assai incostanti; il secondo mese, che inizia con il novilunio dell8 aprile 2005 (in realt uneclisse
anularetotale di Sole non visibile alle nostre latitudini) sar il pi freddo ed il meno umido dei tre:
domina ancora Saturno, che stavolta nel II Quadrante, mentre i luminari sono nel III; esso non
testimoniato da Marte, ma da Giove, oltre che dai luminari e Venere (ancora sotto i raggi). Il terzo
mese, che inizia con il novilunio dell8 maggio, sar di nuovo umidissimo, le temperature
torneranno a salire sensibilmente anche oltre la media stagionale , e di nuovo i fenomeni si
manifesteranno con una certa veemenza, poich ancora i malfici contrari allhairesis
http://www.cieloeterra.it/sizigie/2005.01/roma.html

Pagina 2 di 4

Sizigie - Roma primavera 2005

07/02/15 17:43

manifesteranno con una certa veemenza, poich ancora i malfici contrari allhairesis
testimoniano i luminari ed il loro signore, che qui Venere. E con i luminari ci sono le umidissime
stelle della Coda dellAriete e con Venere le non meno umide Pleiadi. Non mancheranno, come nel
primo mese, tuoni, grandini e tempeste.
La tabella che segue riporta tutte le aperture delle porte del periodo. L'asterisco (*) nell'ultima
colonna a destra indica quelle che Abenragel considera efficaci, vale a dire quando la Luna,
compiendo tale apertura, disti dal Sole 12, 45, 90, 135, 168, 180, 192, 225, 270, 315 348.
La tradizione vuole che al compiersi di questi fenomeni corrispondano mutamenti dello stato
atmosferico.
Aperture delle porte dal 18.13.2004 al 16.6.2005
Data

TU

Fenomeno

Luoghi

Distanza Sole-Luna

11.3
12.3

18h 08m Luna con Mercurius


6h 36m Luna opp Saturnus

Ari
Ari, Lib

18
24

12.3

13h 14m Luna qua Saturnus

Ari, Cnc

28

Cnc, Ari
Cnc, Lib

105
107

19.3
19.3

5h 04m Luna qua Mercurius


8h 46m Luna qua Jupiter

19.3

17h 54m Luna con Saturnus

Cnc

111

26.3
26.3

8h 51m Luna opp Mercurius


15h 02m Luna con Jupiter

Lib, Ari
Lib

186 (*)
189 (*)

27.3

1h 01m Luna qua Saturnus

Lib, Cnc

193 (*)

2.4

14h 35m Luna opp Saturnus

Cap, Cnc

277 (*)

7.4
8.4

16h 08m Luna con Mercurius


10h 31m Luna opp Jupiter

Ari
Ari, Lib

345
354 (*)

8.4

23h 20m Luna qua Saturnus

Ari, Cnc

1 (*)

12h 37m Sol qua Saturnus

Ari, Cnc

Cnc

85 (*)

Lib, Cnc

168 (*)

10.4
16.4

3h 03m Luna con Saturnus

23.4

10h 52m Luna qua Saturnus

28.4

4h 38m Mercurius opp Jupiter

Ari, Lib

29.4
29.4

3h 53m Luna qua Jupiter


5h 57m Luna qua Mercurius

Cap, Lib
Cap, Ari

242
243

22h 01m Luna opp Saturnus

Cap, Cnc

252

1.5
2.5

21h 21m Luna qua Venus


16h 41m Luna con Mars

Aqr, Tau
Psc

279 (*)
290

5.5
6.5

12h 48m Luna opp Jupiter


7h 46m Luna con Mercurius

Ari, Lib
Ari

325
335

6.5

9h 58m Luna qua Saturnus

Ari, Cnc

336

5h 16m Luna con Venus


19h 25m Luna qua Mars

Tau
Gem, Psc

10 (*)
17

13.5

14h 44m Luna con Saturnus

Cnc

61

17.5
17.5

11h 40m Luna qua Venus


17h 37m Luna opp Mars

Vir, Gem
Vir, Psc

100
103

Lib, Cnc

142

29.4

9.5
9.5

21.5

0 03m Luna qua Saturnus

23.5

1h 22m Venus qua Mars

Gem, Psc

24.5
24.5

20h 03m Luna qua Mars


21h 41m Luna opp Venus

Sgr, Psc
Sgr, Gem

194 (*)
195

Cap, Cnc

168 (*)

9h 40m Luna qua Mars


17h 54m Luna qua Venus

Psc
Psc, Gem

282
286

20h 41m Luna qua Saturnus

Ari, Cnc

313 (*)

27.5
31.5
31.5
2.6

8h 26m Luna opp Saturnus

http://www.cieloeterra.it/sizigie/2005.01/roma.html

Pagina 3 di 4

Sizigie - Roma primavera 2005

2.6

20h 41m Luna qua Saturnus

07/02/15 17:43

Ari, Cnc

313 (*)

appena il caso di notare quanto questi giorni vadano valutati con prudenza e circospezione.
Infatti non rientra in alcuna logica che un mutamento atmosferico debba presentarsi
contemporaneamente in ogni luogo della Terra. Occorre quindi porre attenzione sulla localit dove
essi si generano. Ad esempio, se un tale mutamento si verificasse poniamo in Francia, e se
spirassero venti che li spingono verso l'Italia, inevitabilmente essi perverrebbero a noi uno o anche
due giorni dopo. In tal senso invitiamo i nostri visitatori a considerarli indicativi.

http://www.cieloeterra.it/sizigie/2005.01/roma.html

Pagina 4 di 4