Sei sulla pagina 1di 2

Poroshenko costruttiva dichiara che alle aree occupate devono

essere tenute elezioni amministrative in conformit con la


legislazione ucraina. "Accordo di Minsk - che il dialogo
politico", che crea una " possibilita a risolvere i problemi
economici con la creazione di una zona economica libera e la
rinascita del Donbass".
Con questo le possibilit di una soluzione pacifica della
situazione rimangono bassi, perch: 1)Reppublica Popolare di
Doneck il Ucraina riconosciuta organizzazione terroristica, ha
fatto una richiesta di convocare una riunione d'emergenza del
Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a prendere in
considerazione le forze di pace nella parte orientale con la
partecipazione della Russia per fermare una catastrofe
umanitaria e genocidio sociale che la Reppublica Popolare di
Doneck e la Reppublica popolare di Lugansk hanno creato ;
2) ci sono posizioni contrastanti dei leader europei e mondiali
sulle prospettive di risolvere la questione ucraina: a) in
Germania, Polonia, Regno Unito, la Lituania, l'Estonia non
hanno alcun dubbio sulla necessit di mantenimento di una
pressione politica ed economica sulla Russia; b) Ungheria,
Repubblica Ceca, Serbia hanno dichiarato la fallacia di
"isolamento" Russia . Come sempre c'e una retorica
inaccettabile di presidente ceco M. Zeman,che in una
dichiarazione ha chiesto di "lo stato del buffer" e il cosiddetto
"finlandizzazione di Ucraina;
3) c' una intensificazione sostanziale delle relazioni tra NATO e
Russia (dichiarazione J. Stoltenberg su di fallimento della
Russia di "Accordo Minsk")
In Ucraina, attivisti della comunit ha lanciato un progetto di
monitoraggio delle violazioni dei diritti umani in Crimea. Dal 24
febbraio ha registrato le violazioni dei diritti civili e politici
(103), i diritti dei popoli indigeni e delle minoranze nazionali
(70), culturali e religiose (65) e socio-economici diritti (139). In
particolare, si segnala che tali violazioni come adozione forzata
prendere la cittadinanza , divieto alle scuole

ucraine, persecuzione da opposizione-minded media. moschee


in fiamme, azioni penali, ricerche, rapimenti, omicidi e arresti
illegali (fermo pi di 100 persone), che potrebbe configurarsi
come crimini contro l'umanit e un'espressione quasi di
totalitarismo.
Non sono nuovi alla Crimea i problemi economici e
l'impossibilit di autonomia (mancanza di acqua, energia, cibo, e
problemi di telecomunicazione). Russia continua gli sforzi per
creare un gruppo di soldati nella penisola di Crimea e gli usa per
raccogliere informazioni su Donbass.
A causa di all'interazione di fattori esterni ed interni l'economia
ucraina continua a cadere. La produzione industriale scesa del
16%, il deficit di bilancio di 63 miliardi di euro, l'inflazione
attesa al 25% (a causa della diminuzione delle esportazioni e
svalutazione della moneta) e una diminuzione del PIL dell'8%.
Tuttavia, la crisi economica nell'area ATO Donbass non
inferiore al 25%
L'Ucraina dovr ancora acquistare uno stato-aggressore (di) gas
naturale, il carbone e combustibile nucleare. La Banca Mondiale
prevede un leggero miglioramento della situazione economica in
Ucraina e il Governo si propone di avviare l'attuazione di una
riforma economica. Vale la pena notare assistenza energetica
(dalla UE e, a parte l'Ungheria, la Lituania e la Slovacchia alla
questione del gas) e il sostegno internazionale Ucraina in vari
settori (soprattutto in militare ed economica) dei singoli paesi
(Norvegia, Lituania, Stati Uniti d'America, Bulgaria, Polonia
Svezia, Estonia) e internazionali istituzioni (ONU, UE, OSCE,
la NATO, FMI, BERS, l'UNICEF, la Banca Mondiale e la Banca
europea per gli investimenti).