Sei sulla pagina 1di 52

VENERD 6 FEBBRAIO 2015

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821


Roma, Via Campania 59/C - Tel. 06 688281

La visita

Oggi

Tempi
mp
pi
liberii

Michela Proietti

Intesa raggiunta: un vertice


di maggioranza scioglie gli ultimi nodi sullanticorruzione e
definisce un testo da votare in
Parlamento. Stabilite pene pi
severe per corruzione e concussione. Estesa la punibilit
per il falso in bilancio: dal 2002
si poteva procedere solo per
querela di parte, ora si deciso
di procedere sempre dufficio.

IL RETROSCENA

Da Lanzillotta
a Ichino
Scelta civica
trasloca nel Pd

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

Fabrizio Guglielmini

Anticorruzione, accordo nella maggioranza


Norme pi severe per il falso in bilancio

GIANNELLI

di Ernesto Galli della Loggia

di Massimo Franco

alle pagine 6 e 7

alle pagine 8 e 9

Arachi, Fasano

continua a pagina 6

La crisi La mossa di Draghi accelera la ricerca di una soluzione. Il Fondo monetario: evitare il contagio

IL MINISTRO MADIA

A tutte
le auto (blu):
ultima chiamata
Schuble vede Varoufakis e boccia il piano greco. Consiglio europeo il 12 febbraio per i tagli

Atene resta isolata, tempi stretti


Aumenta la pressione sulla
Grecia dopo la decisione della
Bce di non accettare pi i titoli
pubblici di Atene a garanzia dei
prestiti: il ministro tedesco
Schuble boccia la richiesta di
un programma ponte e per il 12
febbraio viene convocato un
Consiglio europeo. Il Fmi: no a
forzature, evitare il contagio.

Vertice Da Putin per un piano di pace. Mobilitazione Nato a est

Merkel-Hollande, missione ucraina

a pagina 22

continua a pagina 23

LE REGOLE
Le condizioni
per avviare
il salvataggio

Ora lOccidente
batte due colpi
di Franco Venturini

Occidente gioca con il Cremlino lantica carta del bastone e


della carota. La Nato pronta a dispiegare nellarea di crisi
una forza di reazione rapida di 5.000 uomini. E mentre lAlleanza
atlantica serra i ranghi, partito un tentativo diplomatico pi
a pagina 13
ambizioso dei mai applicati accordi di Minsk.

di Francesco Daveri

Il rapporto del commissario. DallAntimafia misure di interdizione per 46 imprese


di Fiorenza Sarzanini
MALTEMPO

alle pagine 16 e 17

Giannattasio, Ferrarella

La Grande neve
frena lAutosole
ANSA / GIORGIO BENVENUTI

80% delle procedure di appalto dellExpo di Milano,


dal catering ai servizi, superiori
a 40 mila euro ha subto rilievi. E per quattro gare stato
sollecitato il commissariamento. LAutorit nazionale anticorruzione traccia il bilancio
dellattivit di controllo avviata
nel giugno scorso. Il presidente
Raffaele Cantone: Ce la faremo. LAntimafia: misure di
interdizione per 46 imprese.

l rifiuto della Banca centrale


europea di accettare dalle
banche greche, in cambio di
fondi, titoli di Stato emessi da
Atene non un affronto a un
popolo fiaccato dalla crisi e a
un governo democraticamente
eletto da parte di unistituzione
di burocrati. Indica, invece,
una soluzione possibile: quella
della responsabilit. Da parte
della Ue, che deve vivere quello
greco come un problema suo; e
da parte degli elettori ellenici.

da pagina 2 a pagina 5

Merkel e Hollande in missione a Kiev (nella foto con il presidente ucraino Poroshenko, al centro). Oggi
vedranno Putin per un piano di pace. La Nato si mobilita. alle pagine 12 e 13 Montefiori, Offeddu

di Gian Antonio Stella


ussolini, altri tempi, fu
sbrigativo: Attualmente
risultano in uso 16 vetture: di
esse 13 dovranno dismettersi
entro domani sera.
Marianna Madia non pretende
tanto. Dopo mesi di tira e
molla, per, ha deciso
di dare un ultimatum: entro
dieci giorni tutti i ministeri e
tutte le amministrazioni
pubbliche devono fare
rapporto sulla drastica
diminuzione delle autoblu
decisa dal governo subito dopo
il debutto. Obiettivo
dichiarato: Calare nei
ministeri da 1.600 a 95 auto.
Ambizioso. La stessa
campagna lanciata dal Duce il 7
marzo 1923, con la lettera
inviata agli Interni dal ministro
del Tesoro Alberto De Stefani
(Per preciso ordine ricevuto
dal presidente del Consiglio ho
disposto che rimangano in
servizio presso codesto
ministero 3 auto) non diede
poi i frutti sperati. E proprio il
timore che finisca come altre
volte, con levaporazione giorno
dopo giorno delle buone
intenzioni, deve aver spinto
Matteo Renzi e il ministro della
Pubblica amministrazione a
tentare il braccio di ferro.

Expo, rilievi di Cantone: Ma ce la faremo

9 771120 498008

La corda tesa del premier

di M. Galluzzo e M. Guerzoni

continua a pagina 23

50 2 0 6>

LO SMARCAMENTO DA FORZA ITALIA

atteo Renzi punta a tenere compatto il Pd e


a marcare le distanze da Forza Italia. questo il sottinteso politico dellaccordo sulla legge
anticorruzione raggiunto ieri: un altro pezzo
dello smantellamento del patto del Nazareno.

AFP / MYKOLA LAZARENKO

esignando Sergio
Mattarella,
lassemblea dei
grandi elettori del
presidente della
Repubblica ha scelto senzaltro
una persona degna e
irreprensibile. Non si pu dire
per di pari notoriet. Credo
che fino a sabato scorso,
infatti, ben pochi italiani
avessero idea di chi fosse il
futuro capo dello Stato,
sapessero qualcosa di lui, ne
conoscessero perfino laspetto.
questo, del resto, lovvio
risultato dellaver scelto un
candidato del quale al
momento dellelezione
come ci hanno informato i
giornali non si conosceva
alcuna manifestazione o
dichiarazione pubblica
successiva al 2008 (quindi ben
prima di venir eletto alla
Consulta), salvo una sua breve
intervista a un gruppo di
giovani dellAzione Cattolica.
Alla lunga lista delle sue
singolarit lItalia ne ha
aggiunta cos unaltra: quella
di avere un capo dello Stato
che, pur avendo a norma della
Costituzione il compito di
rappresentare lunit
nazionale, risulta per affatto
sconosciuto alla stragrande
maggioranza dei cittadini per
non dire alla loro quasi
totalit. Cos come del resto
anche la sua prima e pi vera
affiliazione politica quella
al cattolicesimo democratico
rappresentato da Aldo Moro
(un leader politico assassinato
circa quarantanni fa) temo
che non riesca a significare pi
molto per chiunque non faccia
parte di un ristretto gruppo di
seguaci o di addetti ai lavori.
Lo dico con il pi grande
rispetto, non di maniera, per
la persona e per le istituzioni
repubblicane, ma cos: la
presidenza Mattarella reca il
segno, ancor pi di tutte le
altre che lhanno preceduta, di
un frutto esclusivo del sistema
politico-partitico.

Domani

Svizzera o Occitania? Regole di galateo


Un San Valentino
per stare in ufficio
capace di sorprendere con il raffreddore

Accattoli a pagina 23
Vecchi a pagina 21

LA PROVA
CHE ATTENDE
IL PRESIDENTE

ANNO 140 - N. 31

Servizio Clienti - Tel. 02 63797510


mail: servizioclienti@corriere.it

FONDATO NEL 1876

La prima volta
di un Papa
al Congresso Usa

Quirinale

In Italia (con Sette) EURO 2,00

www.corriere.it

Maltempo: nevicate (nella foto, Bologna), temporali (a Cagliari piove da 8 giorni), strade
allagate e forti raffiche di vento.
Code e blocco dei camion sullAutosole, scuole chiuse nel
Modenese e a Cuneo. A Napoli
una ragazza su uno scooter cade
per lasfalto viscido e muore.
a pagina 19 Gramigna

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

2
#

Primo piano Il debito

Tsipras: niente ricatti. Varoufakis: la depressione economica port il nazismo


Renzi: la Bce ha ragione. Il Fmi: evitare il contagio. Linvito di Putin a Mosca

Il no della Germania: Atene sbaglia


DAL NOSTRO INVIATO

Il caso
La teoria dei giochi
e i passi falsi
del ministro
di Danilo Taino

l ministro delle Finanze


greco Yanis Varoufakis
un economista esperto
della Teoria dei giochi. I
suoi studenti che lo
osservano metterla in
pratica nella trattativa di
questi giorni con le
istituzioni europee - un
negoziato il classico
campo dapplicazione della
Teoria - hanno per di che
essere perplessi. Assieme
al primo ministro Alexis
Tsipras stato in tour per le
capitali europee: una
settimana dopo, sembra
essere senza pi carte in
mano.
Ieri, nella sua lettera di
analisi, leconomista
Anatole Kaletsy sosteneva
per esempio che Varoufakis
sta applicando la tattica di
puntarsi la pistola alla
tempia e minacciare di
sparare se non vengono
accettate le sue proposte.

-3,4
per cento
Il calo della
Borsa di Atene
registrato ieri
allindomani
della stretta
della Bce

26
miliardi
di euro
debito che
la Grecia
ha contratto
nei confronti
della Bce

40
miliardi
di euro
debito greco
nei confronti
dellItalia sotto
forma di aiuti
bilaterali

Un giorno di ordinaria
crisi, ieri ad Atene. Per strada,
in fabbrica e in Borsa. Il dramma esiste, basta vedere la disoccupazione galoppante, ma
il panico che qualcuno temeva
non arrivato, almeno per ora.
Nessuna particolare coda in
stile Cipro agli sportelli, come
era invece successo con la crisi
bancaria a Nicosia (anche se, va
aggiunto, molti conti correnti
ellenici sono gi stati liquidati
in passato). Nessun crollo alla
chiusura della Borsa, che dopo
una mattinata pesante ha limitato le perdite al -3,3%, sostanzialmente contenute vista la volatilit.
Il no della Banca centrale europea ad accettare titoli pubblici a garanzia dei prestiti ha agitato soprattutto la politica. La
democrazia greca non intende
ricattare nessuno e non pu essere ricattata, ha detto il premier greco Tsipras nel corso
della prima riunione del gruppo parlamentare di Syriza.
Non chiediamo n compassione, n supervisione ha
aggiunto Abbiamo le nostre
proposte, chiediamo tempo e
anche lEuropa ha bisogno di
tempo. E ancora, in vista dei
prossimi importanti incontri
continentali: Ci chiedono di
implementare le riforme a cui
ci siamo impegnati e noi rispondiamo che rispettiamo le
regole europee ma lavoriamo
per cambiarle. Ma ieri stato
soprattutto il giorno del vertice
berlinese tra il ministro delle
Finanze greco Yanis Varoufakis
e il suo omologo tedesco Wolfgang Schuble. E le differenze
ATENE

sono subito emerse. Il secondo


ha sostanzialmente bocciato il
piano del primo. Non ho potuto nascondere il mio scetticismo ha confessato Schuble
Alcune delle misure non
vanno nella giusta direzione.
Tra gli obiettivi di Atene c
quello di ottenere un programma ponte fino a maggio e, intanto, discutere di una soluzione una volta per tutte per la
crisi di Atene. Un aiuto potrebbe arrivare dalla stessa Bce, che

non ha chiuso il canale di finanziamento degli istituti greci passando per la banca centrale ellenica (attraverso il programma Ela). Qui, secondo voci non confermate, potrebbero
essere a disposizione fino a 5060 miliardi. Resta comunque il
fatto che le tensioni tra Berlino
e Atene rimangono alte, e Varoufakis ieri ha evocato anche il
pericolo del nazismo. Quando stasera torner nel mio Paese, ha detto, trover un parla-

Bundesbank Il presidente

Weidmann: i governi mantengano gli impegni


E importante che i governi aderiscano ai piani di consolidamento che hanno
annunciato, ha affermato il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann a
un convegno a Venezia. Conti pubblici sani assieme a riforme strutturali sono
un pre-requisito per la crescita. E ha aggiunto che lappello per il
consolidamento non viene dal desiderio di punire peccati del passato.
Lobiettivo dovrebbe essere di rendere tutti i Paesi dellarea euro pi forti

mento in cui il terzo partito


non un partito neonazista,
ma nazista.
Sulla questione greca non
sono poi mancati i commenti
italiani. La decisione della Bce
sulla Grecia legittima e opportuna dal momento che mette tutti i soggetti in campo attorno ad un tavolo, ha detto il
premier Matteo Renzi. Sulla
stessa linea il presidente francese Franois Hollande. Ma
insistere, come ha fatto Renzi,
sul rispetto da parte di Atene
del programma della troika
vuol dire condannare la Grecia, ha replicato il deputato
della minoranza Pd Stefano
Fassina. Tuttavia, il peso massimo che entrato sulla scena
della crisi ellenica si chiama
Vladimir Putin. Il presidente
russo ha parlato al telefono con
Tsipras di cooperazione economica tra i due Paesi e ha poi invitato a Mosca il neo premier
per il 9 maggio. Invito accettato
da Atene. Tra chi ha invece difeso i piani internazionali concordati in passato per la Grecia
c il Fondo monetario internazionale, per cui il programma
per Atene fatto per aiutare il
governo greco e il popolo greco. E allo stesso tempo per evitare ogni pericolo di contagio.
Intanto, dal cuore del sistema
finanziario greco, il governatore della banca centrale ellenica
Yannis Stournaras non ha dubbi: i depositi nelle banche del
Paese sono assolutamente al
sicuro. E la stretta della Bce
pu essere rivista con un accordo tra la Grecia e i partner
europei.
Giovanni Stringa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Berlino Schuble e Varoufakis

Un bluff che viene


regolarmente chiamato,
come ha fatto mercoled
sera la Bce davanti a una
proposta greca che avrebbe
fatto incorrere listituzione
in una violazione dei
trattati europei. Il punto
chiave che il governo
greco aveva una carta forte
in mano, il taglio dautorit
del suo debito pubblico.
Avrebbe potuto usarla nei
negoziati e rinunciarvi solo
allultimo minuto, in modo
da costringere gli avversari
a cedere qualcosa di
significativo in cambio.
Invece, Tsipras e Varoufakis
hanno gettato via quasi
subito quellasso, hanno
abbandonato lipotesi:
morta. Ora che le trattative
sono iniziate davvero - a
Francoforte, Berlino e
Bruxelles - il governo di
Atene rimasto con poco
in mano.
Ed probabile che, per
non finire in default, alla
fine sia costretto a
prolungare con o senza
troika - i patti di
salvataggio che scadono il
28 febbraio, possibilit che
finora ha nettamente
escluso. che lincerta
applicazione della Teoria
dei giochi rischiosa: pu
spingere verso la roulette
russa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il viaggio

di Maria Serena Natale

La gente in piazza ritrova lunit


Non siamo una colonia tedesca
La manifestazione nata su Facebook. Nessun assalto ai bancomat

Il piano

DALLA NOSTRA INVIATA

Guardateci, siamo di
nuovo uniti, questo il nostro
Parlamento e questa la nostra
bandiera. Siamo il popolo greco. Se dobbiamo morire di fame, moriremo con orgoglio.
Jeans, giubbino di pelle nera e
una sigaretta tra le dita, Marios
Giannakopoulos guarda la folla
crescere in Piazza Syntagma, il
cuore politico di Atene ai piedi
dellAcropoli e a due passi dal
tempio di Zeus Olimpio. Arrivano in migliaia alla manifestazione nata su Facebook per
esprimere solidariet al governo. Una prima assoluta. Lassedio titola in prima pagina il
quotidiano popolare Ethnos,
Non siamo una colonia della
Merkel dicono i cartelli scritti
a mano, di fretta e con la rabbia
che mescola tutto, Germania,
troika e Bce. I greci lo sentono,
lassedio, e si stringono al loro
leader. Finalmente uno che
tiene testa al Quarto Reich dice Marios non lo lasceremo
solo. Aiutateci, se non ce la fac-

ATENE

Il piano del
premier greco
Alexis Tsipras e
del suo
ministro delle
Finanze Yanis
Varoufakis
prevede di
scambiare una
parte del
debito
detenuto dai
governi
europei
con bond
indicizzati
allandamento
delleconomia
e bond
perpetui,
cio senza
scadenza e
senza rimborso

ciamo noi, non ce la far nessuno. Stasera si radunano anche a


Patrasso, quando il 16 febbraio
si riuniranno quelli dellEurogruppo saremo di pi.
Marios ha 59 anni e due figli
di 18 e 15 anni, Dimitris e Faris.
Gestisce un locale, se la passa
male come tutti, e sono pure
separato. Sotto il bianco-azzurro della bandiera abbraccia
Labros Bakolias, camionista
sessantenne che rilancia: Non
vogliamo padroni e non temiamo ricatti. Marios non si
precipitato in banca a ritirare i
risparmi dopo lannuncio del

Labros
Bakolias e
Marios Giannakopoulos,
camionista e
commerciante,
durante la
manifestazione
di ieri ad Atene

taglio di liquidit deciso mercoled sera dal Consiglio direttivo della Bce, non abbiamo
pi niente da perdere, sbaglia
chi vuol farci la guerra. Stanchi dellausterit, ma anche
della paura. Atene, no panic.
Secondo le stime gli istituti che
si sono gi rivolti al Fondo
demergenza della Banca centrale greca non hanno chiesto
pi di due miliardi di euro.
Nikos lavora in un ufficio di Eurobank, dopo aver staccato (le
banche chiudono alle due del
pomeriggio) si ferma al bancomat per ritirare del contante.
Nessun assalto, niente a che
vedere con lansia del 2012 o dei
mesi scorsi. Sulla strada dello
shopping dedicata a Ermes dio
dei viaggi e del commercio
suona un vecchio organetto,
nellantica Agor ragazzi africani improvvisano un freestyle.
Christina, 23 anni e una laurea
in design dinterni, fa la commessa in un negozio con i saldi
al 50%. Anche la Bce fa politica, vuole farci pressione e mandare un messaggio a chi deve

trattare con noi. Culto del capo, fuga dalla disperazione il


nuovo governo sotto tiro piace
ancora di pi. Prima delle elezioni del 25 gennaio girava una
battuta sulla cricca dei bei tenebrosi di Alexis Tsipras: I comunisti ci ruberanno le mogli. Ora che Tsipras premier
e al suo fianco fa furore il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis, ci ruberanno anche le
madri.
Litsa ha 50 anni, sposata con
un insegnante e mamma di
due ragazzi, fino a sei mesi fa
lavorava nella pubblica amministrazione, ora vende castagne sulla via Syngrou, vicino alla vecchia fabbrica di birra Fix
trasformata in galleria darte e
ancora chiusa. Tsipras non mi
convinceva, adesso s. In Europa credete che siamo tutti ladri, ma chi ha rubato non ha
mai pagato. Vogliamo solo dignit. Sistema le castagne, le
avvolge in un foglio di carta,
non le mangi subito, aspetti
che si raffreddino.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

PRIMO PIANO

3
#

Il debito di Atene

Landamento di ieri della Borsa di Atene

I creditori

I 5 Paesi pi esposti*
848,04

Investitori
privati
55 miliardi

Bce
26 miliardi

60 miliardi

Germania

-3,37%

825,00

46 miliardi

Francia
Banca
centrale
greca
9 miliardi

322
miliardi

40 miliardi

Italia

Spagna

800,00

27 miliardi
775,00

Paesi Bassi
Governi
Eurozona
200 miliardi

12 miliardi
-9%

Fmi
32 miliardi

*Comprende oltre ai prestiti bilaterali, le quote


di partecipazione nei fondi salva-Stati Esm e
Efsf, nella Bce e nel Fmi

750,00

4 am

5 am

6 am

7 am

8 am

9 am

Fonte: Ministero delle Finanze greco, Bloomberg, Thomson Reuters

10.03 am
Corriere della Sera

La mossa di Draghi accelera la svolta


60 miliardi per le banche, poi il rischio crac
Le risorse della Banca centrale greca. Senza finanziamenti prolungare il salvataggio o linsolvenza
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
BERLINO Mercoled sera, a Francoforte, nella sede della Banca
centrale europea, durante la
periodica cena del Consiglio
dei governatori dellEurozona,
Mario Draghi ha relazionato
sullincontro che aveva avuto la
mattina con il ministro delle
Finanze greco Yanis Varoufakis. Lesponente del nuovo
governo di Atene gli aveva
esposto lintenzione di uscire,
con la fine di febbraio, dagli accordi di salvataggio (bailout)
organizzato a favore della Grecia da Ue, Bce e Fondo monetario internazionale (la troika).
Sono quegli accordi in base
ai quali Atene riceve denaro e
in cambio dovrebbe realizzare
gli impegni che si presa: bilanciare i conti pubblici e fare
una serie di riforme strutturali.
Del bailout, Syriza, il partito di
Alexis Tsipras ora al governo,
dice di non volerne pi sapere.
Varoufakis lo ha ribadito a Draghi. Significa che Atene non
avr pi vincoli, riconquister
sovranit, ma non avr nemmeno pi aiuti in denaro. Nel
giro di qualche mese, potrebbe
arrivare linsolvenza, se tra Gre-

Il caso

cia e governi europei non si trover un accordo diverso per andare avanti senza traumi. Varoufakis avrebbe voluto vendere, mentre i negoziati si
svolgeranno, titoli di Stato alle
banche elleniche e incassare
subito: le banche li avrebbero
poi usati come garanzia per ottenere denaro dalla Bce, nel
quadro delle cosiddette Open
market operations.
Il problema che finora le
banche greche hanno potuto
fare queste operazioni grazie a
unagevolazione. Infatti, i titoli

di Stato di Atene sono junkbond, la Bce non li potrebbe accettare come collaterali: lo fa
solo se la Grecia allinterno di
un programma di salvataggio,
cio quello che Tsipras e Varoufakis non vogliono.
Alla cena dei governatori,
dunque, non restava che prendere atto delle intenzioni del
governo di Atene e sospendere
il finanziamento delle banche
elleniche. In altri termini, la
Bce ha chiesto di vedere le carte: se un bluff e non ha altre
fonti di finanziamento, Atene

dovr chiedere di prolungare il


bailout o rischiare di finire insolvente.
A meno che entro fine mese
non trovi un accordo con i partner europei. E qui sta probabilmente il motivo per il quale la
Banca centrale europea intervenuta immediatamente, a tarda sera, e ha deciso di non
aspettare il 28 febbraio per sospendere le operazioni di finanziamento alle banche greche ma di anticiparne la fine all11 febbraio, alla vigilia del
Consiglio straordinario deli ca-

La Bundesbank
Alcuni osservatori
sostengono che sia
stata la Bundesbank a
volere la sospensione
da parte di Francoforte

Gli investimenti azzardati dellhedge fund di Mezvinsky

La scommessa
(persa)
del marito
di Chelsea
Clinton
Il finanziere Marc Mezvinsky
con la moglie Chelsea Clinton

La crisi greca colpisce anche i Clinton. Lhedge fund fondato


Marc Mezvinsky, marito di Chelsea Clinton, ha registrato pesanti
perdite legate ad alcuni investimenti azzardati in Grecia. Lo rivela
il Wall Street Journal, spiegando che un paio di anni fa il genero
di Bill e Hillary Clinton ha in maniera inopportuna
scommesso sulla ripresa di Atene. Calcoli che si sono rivelati
sbagliati e che da due anni costano molto caro al fondo creato e
gestito con due ex colleghi di Goldman Sachs. Eaglevale Partners
LP, lhedge fund di Mezvinsky, ha scritto la scorsa settimana una
lettera ai propri investitori ammettendo di essersi sbagliati
con la Grecia, cosa che sta producendo effetti negativi sui conti
del fondo. E tra gli investitori ci sarebbe anche il ceo di Goldman
Sachs, Lloyd Blankfein.
RIPRODUZIONE RISERVATA

pi di Stato e di governo, che discuter di Grecia.


A quella riunione, Varoufakis sar senza rete, cio senza
consistenti fonti di finanziamento: se non le operazioni di
emergenza che pu effettuare
la banca centrale greca, pare
autorizzata dalla Bce ad arrivare a 59,5 miliardi con i quali dovr sostituire i finanziamenti
ricevuti finora (dietro garanzia
bond greci) che ora deve restituire. Attorno al tavolo, sar colui che ha bisogno di strappare
un accordo. Indebolito.
Per parte sua, Draghi ha
chiarito la posizione legale della Bce che non pu accettare
junk-bond, si fatto da parte e
ha detto che il problema greco
lo devono risolvere i governi e
non la banca centrale, ha stabilito che occorre fare in fretta.
Alcuni osservatori sostengono
che sia stata la Bundesbank a
volere la mossa dura della Bce:
da quel che si capisce, per, in
questo caso non ci sarebbe stata divergenza di opinioni tra
Draghi e il presidente della
banca centrale tedesca Jens
Weidmann.
@danilotaino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Luomo che corresse i numeri vive sotto scorta


Il presidente dellIstat greco Georgiou accusato di aver gonfiato il deficit 2009. Rischia 10 anni di carcere

DALLA NOSTRA INVIATA


ATENE uno dei volti della complicata storia ellenica di questi
anni. Andreas Georgiou, 54 anni, il capo di Elstat, lIstat greco che fino al 2009 era una diramazione del Ministero delle
Finanze e si poi trasformato
in istituto indipendente.
La sua personale odissea comincia nel 2010, quando assume il timone dellistituto. Al
governo c il Pasok di George
Papandreou, erede della dinastia politica che ha guidato la
socialdemocrazia greca negli
ultimi quarantanni. La crisi
solo allinizio. Nel 2013, al termine di unindagine durata
quindici mesi e innescata da
una soffiata dello stesso Consiglio direttivo di Elstat, Geor-

Chi Andreas
Georgiou, 54
anni, il capo di
Elstat, lIstat
greco che fino
al 2009 era una
diramazione del
Ministero delle
Finanze e si
poi trasformato
in istituto
indipendente

giou viene accusato di aver


gonfiato i dati sul deficit greco
del 2009: in sostanza, di aver
fatto lopposto del governo che
ha preceduto Papandreou,
quello guidato da Kostas Karamanlis, peso massimo del partito di centro-destra Nuova Democrazia, che aveva sempre
nascosto lentit del buco di bilancio. Georgiou rischia fino a
dieci anni di carcere.
In gioco non c solo la professionalit di un esperto di
statistica universalmente apprezzato, ma lintero sistema
internazionale di finanziamento che ha reso possibili i piani
per evitare luscita della Grecia
dallEurozona.
In particolare, pesa il passato
di Georgiou, ventanni di lavoro
presso il Fondo monetario di

Washington. Il pacchetto concordato con la troika dei creditori internazionali (Ue, Bce ed
Fmi) stato elaborato sulla base dei dati forniti da Elstat. Il
sospetto che Georgiou possa
aver agito secondo una logica
diversa dallinteresse nazionale
mette in dubbio la credibilit
dellintero processo.
In quei mesi del 2013 si rincorrono le ipotesi pi ardite.
Georgiou avrebbe fatto il gioco
degli americani, oltre che dellEurostat, lagenzia europea di
statistica diretta dai soliti tedeschi. Il tutto nellintento di piegare la Grecia e annientare il
morale della popolazione, per
poi imporre misure di austerit
pi dure, riforme pi radicali,
sacrifici ancora peggiori. Gli
amanti dei complotti si scate-

nano. C anche il sospetto che


lintervento di Georgiou e dei
suoi collaboratori sia stato
commissionato dai socialisti
al governo per compromettere
ulteriormente la posizione dellesecutivo di Karamanlis, in carica dal 2005 al 2009.
Osservatori e opinione pubblica si dividono in schieramenti. Il sindacato dei lavoratori di Elstat arriva a chiedere la
rimozione di Georgiou in attesa di giudizio. Per gli ex colleghi del Fondo monetario internazionale si tratta di un caso
montato ad arte per indicare alla societ greca un capro espiatorio interno e responsabili
esterni - banchieri, speculatori,
creditori
Tra i difensori di Georgiou
da quella che diventa una vera

15,4
per cento
il rapporto
reale deficit/pil
della Grecia nel
2009 dopo la
revisione

168
miliardi
di euro
debito della
Grecia nel
2004. Ora
di 322 miliardi

caccia alle streghe compare anche leconomista Yanis Varoufakis, oggi ministro delle Finanze. Con tutto il suo carico di
ombre e sospetti nei confronti
della comunit internazionale,
per, quel dibattito lascia strascichi. C anche questa sfiducia nellimpasto di rabbia e disincanto che vibra oggi per le
vie di Atene.
Georgiou si sempre detto
innocente, motivando le inesattezze (in particolare il calcolo del deficit non al 6 ma al
15,4% del Pil) con la rigida applicazione delle regole europee. Georgiou, bersaglio di minacce, vive ancora sotto protezione.
M. S. Na
msnatale@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Primo piano LUnione

LEuropa studia il piano di salvataggio

La scadenza dell11 febbraio e lipotesi di utilizzare le risorse del fondo salva Stati . Verso un Eurogruppo
Il rifiuto del governo ellenico della troika e le condizioni per lestensione degli aiuti. Il ruolo di Juncker
Lagenda
Il
programma del
nuovo governo
greco sar
annunciato
formalmente
nel weekend.
LEurogruppo
convocato
subito dopo,
l11 febbraio,
proprio quando
scatta la stretta
alla liquidit
delle banche
greche
annunciata
mercoled dalla
Banca centrale
europea
Il punto
irrinunciabile,
per lEuropa,
sar un nuovo
programma di
assistenza per
Atene. Cui
verr chiesto di
rimangiarsi
alcuni dei punti
del suo
programma su
risanamento
dei conti (ma
concedendo
margini di
flessibilit sul
deficit 2015 e
2016) e sulle
riforme che il
premier greco
Alexis Tsipras
vorrebbe
cancellare
La Germania
non vuole un
taglio del
debito, ma
sarebbe
disponibile a
dare alla Grecia
pi tempo. Lo
swap proposto
da Varoufakis,
che lega i
pagamenti alla
crescita del Pil
greco,
potrebbe
comportare un
haircut
implicito: su
questo sentiero
stretto che si
lavorer
allaccordo

DAL NOSTRO INVIATO


BRUXELLES La

trattativa in Europa parte molto difficile. Le richieste del nuovo governo greco di estrema sinistra, che devono essere inoltrate allEurogruppo dei 19 ministri
finanziari, restano lontane da
quanto la Germania e altri Paesi membri del Nord dichiarano
di poter accettare. Ma le pressioni imposte dallintervento
della Bce di Mario Draghi, che
ha annunciato il depotenziamento dei titoli di Stato greci
(come garanzia collaterale) a
partire dall11 febbraio prossimo, hanno provocato una accelerazione e una esortazione a
decidere entro i cinque giorni
successivi se a Bruxelles esiste lo spazio per un compromesso. Senza un accordo tra i
governi di Atene e di Berlino allEurogruppo formale, in programma per il 16 febbraio, non
passerebbe lestensione del
piano di aiuti Ue alla Grecia,

che scade a fine mese e resta


molto importante per la stabilit della zona euro.
Le pressioni della Bce appoggiano lipotesi di un Eurogruppo straordinario l11 febbraio prossimo. I ministri finanziari potrebbero elaborare
un accordo tecnico da sottoporre al massimo livello politico nel Consiglio dei capi di Stato e di governo dellUe in programma il giorno dopo, dove
previsto il faccia a faccia del
nuovo premier greco di estrema sinistra Alexis Tsipras con
la cancelliera tedesca Angela
Merkel. A questi due incontri a
Bruxelles atteso anche Draghi, che ha pi volte sollecitato
i governi ad assumersi le responsabilit non di competenza della sua Bce. La ratifica delleventuale compromesso allEurogruppo del 16 febbraio,
estendendo i tempi di restituzione dei prestiti e magari aggiungendo miliardi freschi del
fondo salva Stati (Efsf e Esm),

salverebbe il governo greco anche dal rischio di insolvenza


gi in estate.
Ma Tsipras ha vinto le elezioni promettendo la fine delle
misure di austerit imposte
dalla troika (composta da
Commissione europea, Banca
centrale europea e Fondo monetario di Washington), che ha
accusato di essere la causa di
sei anni di recessione e del pesante impoverimento per milioni di greci. Propone cos di
condizionare i futuri pagamenti dei debiti al ritorno alla crescita economica. In ogni caso
vuole eliminare la troika e i
suoi diktat: a partire dal bilancio con avanzo primario del

La proposta
Tsipras chiede di
concordare con Ue
e Germania un piano di
rilancio delleconomia

4,5% del Prodotto interno lordo, che ha definito mostruoso. Ha poi bisogno di miliardi
freschi per rispettare le promesse di aumento dei salari
minimi, riassunzione dei dipendenti pubblici licenziati
durante la crisi e reintroduzione della tredicesima ai pensionati a basso reddito. Le vendite
dei beni dello Stato, che ora avverrebbero a prezzi di saldo, sarebbero bloccate. Come accaduto per il porto del Pireo.
La strategia di aiuti finanziari della troika, che ha favorito le
banche tedesche e degli altri
Paesi esposte in Grecia, verrebbe ribaltata. Tsipras chiede di
concordare con lUe e con la
Germania un piano di rilancio
delleconomia reale con investimenti pubblici. Rispuntano
idee emerse (e abbandonate)
allinizio della crisi, come lassegnazione dell'Olimpiade ad
Atene per 20 anni, stimoli al turismo nordeuropeo della terza
et per allungare la stagione

Strategia
La Bce,
rendendo le
banche greche
dipendenti
dalla bombola
dossigeno dei
prestiti
demergenza
(stimati in ben
60 miliardi),
che autorizza
ogni due
settimane e
pu limitare,
costringe
Atene a
trattare con i
partner europei
con
pragmatismo

dalla primavera allautunno, il


divieto a livello internazionale
delluso dei paradisi fiscali per
le compagnie di navigazione
(principale settore imprenditoriale del Paese).
Per ora Merkel difende la
troika e il rispetto delle misure
di austerit concordate con lex
premier greco di centrodestra
Antonis Samaras. Il punto dincontro potrebbe essere principalmente politico. La fine
della troika per accontentare
Atene e il rispetto dilazionato
nel tempo di molti impegni per
tacitare Berlino.
Il presidente della commissione economica dellEuroparlamento, Roberto Gualtieri del
Pd, ha parlato di un accordo di
superamento della troika gi
preso con il presidente della
Commissione europea JeanClaude Juncker, noto manovratore lussemburghese per conto
della cancelliera.
Ivo Caizzi
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEurogruppo

LEurotower

La Commissione

La Germania

Jeroen Dijsselbloem il presidente


dellEurogruppo, che riunisce i ministri
dellEconomia e delle Finanze degli Stati
che hanno adottato la moneta unica

La Bce, presieduta da Mario Draghi, ha reso


noto che non accetter dalle banche greche
titoli ellenici senza la firma di un nuovo
programma di assistenza

Il vicepresidente della Commissione europea


per il lavoro, la crescita, gli investimenti e la
competitivit Jyrki Katainen. La Grecia chiede
alla Ue di rinegoziare il debito

Il ministro delle Finanze della Germania


Wolfgang Schuble ieri ha incontrato lomologo
greco Yanis Varoufakis: prevalso il disaccordo
e lo scetticismo verso Atene

Le tappe

Capire la crisi greca, in cinque punti


Il primo stadio
Il salvataggio
Il taglio del 2012 Elezioni 2015
Paura del contagio La sforbiciata La trattativa
Autunno 2009,
la realt dei conti e la terapia shock sul debito sovrano anti austerit

Grexit
Torna lincubo
delluscita dalleuro

Nellautunno del 2009 scoppia


la crisi, in modo gi eclatante,
anche se in pochi pensavano che
si sarebbe arrivati a quello che
vediamo in questi giorni, dopo le
elezioni vinte dal raggruppamento di sinistra Syriza, guidato da
Alexis Tsipras. Il partito socialista
Pasok vince le elezioni e subito
denuncia unenorme differenza
tra le previsioni del governo
uscente e la realt dei conti pubblici: il rapporto tra deficit e prodotto interno lordo risulta essere
al 12%, cio il doppio del previsto.
A fine dicembre arrivano i primi
sacrifici predisposti dal nuovo
esecutivo Papandreou: un piano
triennale di risanamento che prevede il ritorno a un deficit al 2,8%
nel 2012 grazie a riduzioni della
spesa, lotta allevasione e nuove
tasse. I salari pubblici vengono
congelati per tutto il 2010 e viene
aumentata let pensionabile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

nei primi mesi dellanno successivo, il 2010, che la crisi della


Grecia, fino a quel momento sostanzialmente confinata al Paese
ellenico, si trasforma in una questione internazionale. Le agenzie
di rating iniziano a tagliare il proprio giudizio sul debito sovrano e
sulleconomia di Atene. I tassi
salgono rapidamente e si diffondono i timori di una crisi del debito che arriverebbe a coinvolgere
buona parte se non tutti i Paesi
periferici delleurozona. Poi, a
inizio maggio, parte il primo maxipacchetto di aiuti internazionali:
il mondo ha paura del contagio.
LEurogruppo d il via libera a un
meccanismo di sostegno finanziario da 110 miliardi di euro. Atene,
da parte sua, annuncia una terapia
shock da 30 miliardi di euro, praticamente un settimo del prodotto
interno lordo del Paese, tra tagli
alla spesa e nuove tasse.

Nel 2012, dopo una nuova tranche di aiuti europei, a marzo scatta anche lhaircut (in gergo finanziaio: taglio, sforbiciata) del debito pubblico: la Grecia non ce la fa
e i detentori di debito ellenico si
vedono ridurre il valore nominale
dei titoli posseduti del 50%, con
un allungamento della loro scadenza. Nel frattempo, per, la crisi
monta, la disoccupazione simpenna e i partiti tradizionali
socialisti e conservatori continuano a perdere consensi a favore
di movimenti pi radicali e contrari allausterit, se non addirittura euroscettici. Fattor comune: la
rabbia nei confronti della troika,
la squadra mista tra Fmi, Bce e Ue,
considerata il simbolo delle politiche di austerit. E a fine gennaio
di questanno gli elettori scelgono
una nuova maggioranza, quella
della sinistra radicale di Syriza,
guidata da Alexis Tsipras.

Nellultima settimana, doppio


colpo di scena, il primo ad Atene e
il secondo a Francoforte. Sul fronte greco comincia a delinearsi un
piano da proporre ai creditori, con
cui il nuovo governo antiausterit
non spinge lacceleratore sulla
cancellazione del debito, ma parla
piuttosto di uno scambio tra i
vecchi bond con nuovi titoli di
Stato legati alla crescita o con obbligazioni perpetue. Non mancano per i dubbi. E poco dopo, la
Banca centrale europea toglie alle
banche elleniche laccesso alle
normali aste di liquidit, con il
nuovo esecutivo greco deciso a
non rinnovare gli impegni con la
troika. Alle quattro principali banche greche resta la liquidit
demergenza fornita tramite il
programma Ela (emergency liquidity assistance) da Francoforte.
Leurogruppo si convoca in via
straordinaria per l11 febbraio.

Cos, mentre continua la serrata


scaletta di incontri tra il nuovo
governo greco e lEuropa, nelle
sale operative della finanza internazionale si torna a parlare con
una certa insistenza di Grexit, la
possibilit che Atene esca dalleuro. uno scenario ancora improbabile. Eppure, rispetto a cinque
anni fa, una cosa non da poco
cambiata: allora una buona fetta
del debito greco era nei portafogli
di investitori privati, mentre oggi
il 60% in mano ai governi, cui va
aggiunta la quota delle istituzioni
internazionali. E ieri, sul quotidiano greco Ekathimerini, un commento titolava Un modo con cui
Atene pu tenere le sue banche in
vita: imporre dei controlli ai movimenti di capitale. Atene chiede
un finanziamento ponte fino a
maggio per poter poi presentare
un piano di rientro alternativo.
testi a cura di Giovanni Stringa

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

PRIMO PIANO

Le previsioni invernali della Ue

2015

2016

Pil
7,1 6,9
1 1,4

1,5 2

3,5 3,6

2,5 3,6

2,3 2,5

0,7

1,1

1 1,6

0,6 1,3

1,4 1,7

0,6 1,5

0,4 0,7

1,1

1,6 1,7

0,8 1,4

1,3 1,9

1,3

1,3

3,2 3,4

1,7 2,1

2,3 2,6

2,6 2,4

1,7 2,1

3,5 3,2

1,3 1,3

Inflazione
0,1

1,1

1,6
0,1

0,3

1,3

Belgio Germania

22,5 20,7

9,6 8,8
Irlanda

0,1

1,1

0,5

Grecia

Spagna

10,4 10,2 12,8 12,6


Francia

ITALIA

13,4 12,6

11,2 10,6

1,4

1,6
0,4

-0,1

-0,3

25 22
4,9 4,8

2,2

1,5

-0,3

Disoccupazione

8,3 8,1

-1

0,5 1

1,6

1,4
0,2

2,5 3
0,6 0,9

-0,1

-0,2

6,6 6,4

5,2 5

8,8 8,3

7,7 7,5

5,6 5,4

9,8 9,3

5,4 4,9

3,7 3,6

- -

Olanda

Austria Portogallo Finlandia Area euro Danimarca Polonia

Svezia

Gran
Bretagna

Eu

Usa

Giappone

Cina

9 8,8

6,5 6,4

Fonte: Commissione Ue

Corriere della Sera

Riforme e debito, ora risposte


Laffondo di Bruxelles sullItalia

Jobs act

Contratti
a termine
non oltre
i due anni

In arrivo una lettera della Commissione a Padoan. Il nodo della disoccupazione


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
BRUXELLES Per otto anni di fila, tutti o quasi han-

no avuto un segno negativo, un meno, inchiodato sul simbolo che indicava il loro tasso di crescita economica: recessione; o, se andava bene,
stallo. Ma ora, per la prima volta dal 2007, gli
stessi Paesi dellUnione Europea si ritrovano tutti con un segno pi, lannuncio di un moderata ripresa. Il trenino, anche se un po a singhiozzo, riparte. E agiscono certo tre fattori di spinta:
il quantitative easing, liniezione di denaro liquido nei mercati garantita dalla Banca centrale
europea che acquista titoli di Stato; il calo del
prezzo del petrolio e il deprezzamento delleuro
nei confronti delle altre maggiori valute.

Migliorano le aspettative
Ci saranno anche altri perch. Ma sia come
sia, ecco la prognosi firmata ieri dalla Commissione europea con le sue previsioni economiche
di inverno: Le aspettative per leconomia europea sono lievemente migliori rispetto allo scorso
novembre premette subito il prudentissimo
commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici; e poi, le cifre: nel 2015 il prodotto interno lordo dovrebbe aumentare dell1,3% nellarea
euro e dell1,7% in tutta lUe. Dunque, vengono ritoccate al rialzo le ultime stime emesse tre mesi
fa (si parlava allora di un +1,1% per leurozona e di
un +1,5% per lintera Ue). Sprazzi di sereno anche

per il 2016, quando la crescita delleurozona dovrebbe accelerare dell1,9% (e non dell1,7%, come
si stimava a novembre) e lintera Ue dovrebbe
toccare un +2,1%.

I dubbi della Ue
LItalia segue la corrente, con una crescita
fragile prevista a quota +0,6% nel 2015, ma poi
pi sicura fino all1,3% nel 2016 e lima anche il
suo deficit nel rapporto con il Pil, fino a ricondurlo al 2,6%. Questo potr aiutarla nel suo esame cruciale, cio il giudizio dappello sul piano di stabilit, che ora stato fissato per il 27
febbraio. Ma la stessa Italia sconta un tasso di disoccupazione di nuovo in risalita (12,8%, circa il
triplo della Germania), una lieve deflazione come il resto delleurozona e soprattutto la zavorra
beffarda del suo debito pubblico, riconfermato
al 133% del Pil come 3 mesi fa, il secondo in tutta
la Ue, e indicato in fase calante (131,9%) solo a
partire dal 2016. A Bruxelles si d per quasi certo
che sia gi partita, o stia per partire, una lettera

Le previsioni
Le stime della Commissione
indicano un aumento del Pil
dell1,3% questanno e dell1,7% il
prossimo in tutta la Ue

della Commissione diretta a Roma: chiederebbe


una risposta netta sulle radici del debito e su come si intenda finalmente affrontarle.

Prudenza nei bilanci


vero che ora Bruxelles condivide la richiesta
di Roma in materia di riduzione del deficit strutturale: nel 2015, questa dovr essere pari allo
0,25% del Pil%, anzich allo 0,5% come gi richiesto dalla Commissione. Ma lItalia ha pur sempre
bisogno, avverte Moscovici, di una miscela di
prudenza nei bilanci e di riforme ambiziose:
non tutto risolto, la vostra sfida principale resta quella dellalto debito pubblico unito a un
basso livello di crescita. Del resto, sempre il
commissario a dirlo, in tutta la Ue ci sono ancora
tensioni geopolitiche, una rinnovata volatilit
sui mercati finanziari, politiche monetarie divergenti fra le maggiori economie e unattuazione incompleta delle riforme strutturali. E come
sempre, il quadro molto frammentato: la Grecia ha il pi alto tasso di disoccupazione (25%) e
il pi alto debito (170,2%), la Germania al polo
opposto per i disoccupati (4,9%) e lEstonia per il
debito (9,6%). La crescita pi bassa tocca alla
Bulgaria (0,2% del Pil), quella pi alta allIrlanda
(+3,5%), che 4 anni fa stava in rianimazione. E
che adesso trotta davanti a tutti, Italia compresa.
Luigi Offeddu
loffeddu@corriere.it

ROMA Mezza marcia indietro

Il nodo
La
Commissione
europea
mantiene alta
la guardia sul
debito pubblico
italiano, visto al
133% del Pil
nel 2015, tanto
da non
escludere la
richiesta di una
ulteriore
manovra
correttiva.
Nelle previsioni
dinverno la
Commissione
stima che il
debito torni a
scendere solo
dal 2016

RIPRODUZIONE RISERVATA

Medicine nei supermercati, la battaglia delle farmacie


Scontro tra ministeri sulla vendita dei prodotti di fascia C e sui prezzi protetti per luce e gas
ROMA Sono tanti gli ostacoli an-

cora da superare nel disegno di


legge sulla concorrenza. A
cominciare dal processo di liberalizzazione delle farmacie.
Su questo punto forte lo scontro tra il ministro dello Sviluppo economico (Mise), Federica
Guidi, e quello della Salute, Beatrice Lorenzin: la prima vorrebbe aprire alla vendita dei
farmaci di fascia C (a carico
del cittadino) anche nelle parafarmacie o, con ricetta, nei supermercati. La seconda, invece,
boccia lipotesi: si metterebbe a
rischio la sicurezza dei pazienti, si andrebbe incontro a un
aumento della spesa farmaceutica, senza contare poi la probabile chiusura delle farmacie
rurali e nei piccoli comuni, che
rappresentano, secondo la Lorenzin, importanti presidi per
la salute sul territorio.
Altro delicato nodo da sciogliere nel disegno di legge che
il governo Renzi sta preparando, quello che riguarda lenergia: il Mise, che ha avanzato
una serie di proposte, ha previsto labrogazione dal 30 giugno
prossimo dei prezzi protetti

del gas (regime di maggior tutela) per le utenze domestiche


e dal 30 giugno 2016 di quelli
dellenergia elettrica casalinga.
Se questa norma passasse sarebbe unautentica rivoluzione:
gli operatori avrebbero campo
libero e potrebbero sfidarsi a
suon di promozioni per accaparrarsi milioni di clienti che
finora hanno scelto di restare
nel regime amministrato dal-

lAuthority. Per questi motivi


sia sulle farmacie che sullenergia il ministro Guidi sta svolgendo un difficile ruolo di mediazione tra fortissimi interessi
consolidati e istanze di liberalizzazione. Comunque il documento, che dovrebbe andare in
Consiglio dei ministri il 20 febbraio, si basa sulle sollecitazioni dellAutorit garante della
concorrenza e del mercato. Del

resto larretratezza dellItalia


cos pesante che le stime del
Fondo monetario internazionale sulle riforme pro concorrenza indicano una potenziale
crescita del prodotto interno
lordo di oltre 4 punti percentuali in 5 anni. Il ministro Guidi, intervenendo ad Agor su
Rai3, precisa che il documento toccher settori come
assicurazioni, trasporti pub-

Che cosa cambia

Farmaci

Gas e luce

Assicurazioni

Nel disegno di legge scontro


tra i ministri Guidi e Lorenzin:
la prima vorrebbe aprire alla
vendita dei farmaci di fascia
C (a carico del cittadino)
anche nelle parafarmacie o,
con ricetta, nei supermercati.
La seconda, invece, boccia
lipotesi: si metterebbe a
rischio la sicurezza dei
pazienti e aumenterebbe la
spesa farmaceutica

Il ministero dello Sviluppo ha


previsto labrogazione dal 30
giugno prossimo dei prezzi
protetti del gas (regime di
maggior tutela) e dal 30
giugno 2016 di quelli
dellelettricit per le utenze
domestiche. Se questa norma
passasse, gli operatori
potrebbero sfidarsi a suon di
promozioni per accaparrarsi
milioni di clienti

Tra le nuove norme allo studio


che riguardano le
assicurazioni, il Mise prevede
sconti significativi ai clienti
che accettino di installare
sullauto meccanismi
elettronici che registrano
lattivit del veicolo,
denominati scatola nera o
equivalenti per raccogliere
dati ai fini tariffari e della
responsabilit negli incidenti

blici locali, farmacie, professioni, energia e gas e poste.


Cercheremo di predisporre
un provvedimento che sia il pi
ampio possibile aggiunge e
che tocchi veramente tutti i settori che noi riteniamo importanti.
Visti gli ambiti e i settori di
intervento, da giorni si stanno
svolgendo febbrili riunioni e
incontri interministeriali per
esaminare le situazioni pi delicate. Al ministero dei Trasporti si stanno vagliando le
norme su porti, autostrade e
taxi. Anche la liberalizzazione
delle professioni sanitarie sul
tavolo del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Le norme
sui notai le sta esaminando il
Guardasigilli, Andrea Orlando.
Non sembrano esserci ostacoli,
invece, per le nuove regole su
assicurazioni, servizi pubblici
locali, telefonia e carburanti:
politici e tecnici hanno trovato
unintesa su come aprire questi
mercati alla concorrenza, con
lobiettivo di abbassare il costo
dei servizi.
Francesco Di Frischia
RIPRODUZIONE RISERVATA

sui contratti a termine. La loro


durata massima, che lo stesso
governo Renzi aveva portato,
per quelli senza causale, da
uno a tre anni nel suo primo
provvedimento importante,
scende adesso a due anni. A
parziale compensazione, per,
viene alzato un altro tetto: se
oggi ogni azienda, sul totale
dei dipendenti, non pu avere
pi del 20% di lavoratori a
termine il limite sar portato
pi in alto, probabilmente al
30%. Mentre nulla cambia sulla
causale, che non dovr essere
indicata dal datore di lavoro.
Dopo una lunga giornata di
riunioni tecniche sembra
questo uno dei punti fermi in
vista del terzo decreto
attuativo del Jobs act, la
riforma del lavoro, che il 20
febbraio dovrebbe arrivare in
Consiglio dei ministri.
La mossa sui contratti a
termine serve a evitare che
questa forma di lavoro, molto
flessibile, possa rendere pi
difficile una buona partenza
del nuovo contratto a tutele
crescenti, che dovrebbe
debuttare dal primo marzo e
sul quale il governo punta
molto, avendo messo sul
piatto incentivi per un
miliardo di euro. Confermate
le altre novit del decreto che
dovrebbe procedere, come
stabilito nel disegno di legge
delega, al disboscamento
delle forme di lavoro pi
precarie. Dovrebbe scomparire
il lavoro a chiamata, che per
potrebbe lasciare il passo a un
ricorso pi facile ed esteso ai
voucher, i buoni per le
prestazioni occasionali.
Possibile il rafforzamento
anche del part time verticale,
cio la possibilit di lavorare
solo in alcuni giorni della
settimana accettando una
riduzione dello stipendio. Si
prevede il graduale
superamento delle
collaborazioni a progetto e una
semplificazione, lennesima,
dellapprendistato. Restano da
definire le nuove regole per le
collaborazioni coordinate e
continuative mentre il capitolo
pi difficile riguarda le
associazioni in partecipazione,
il contratto tipico dei
commessi: il governo vorrebbe
cancellarle del tutto ma i
commercianti le difendono a
spada tratta. In bilico, invece,
lestensione alle partite Iva di
alcune garanzie come la
maternit.
Lorenzo Salvia
@lorenzosalvia
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Primo piano Il governo

Giustizia, svolta su falso in bilancio


e premi ai corrotti che collaborano
Si sblocca limpasse nella maggioranza: il reato sar sempre perseguibile
LAnm: bene, ma serve pi coraggio. Lirritazione di Berlusconi
Laccordo
Sul ddl
anticorruzione
lintesa
arrivata dopo il
vertice di ieri in
via Arenula tra
il Guardasigilli
Orlando (Pd), il
viceministro
Costa (Ncd) e i
principali
esponenti di
Pd, Ncd e di
Scelta civica
delle
commissioni
di Camera e
Senato
Costa ha
assicurato che
Ncd voter i
provvedimenti.
Orlando spera
nellappoggio
di 5 Stelle e Sel
e apre a FI

ROMA Laccordo sulla legge anticorruzione stato raggiunto


allora di pranzo in una stanza
del ministero della Giustizia.
Attorno al tavolo, vicino al
Guardasigilli Andrea Orlando
e al sottosegretario Enrico Costa, i membri del Pd, di Ncd, di
Scelta civica. Un vertice di
maggioranza che ha sciolto i
nodi e ha consegnato un testo
sullanticorruzione da portare
finalmente al voto del Parlamento.
Nel pomeriggio a Montecitorio il ministro Andrea Orlando, che in serata ha ricevuto
una telefonata di congratulazioni dal premier Matteo Renzi, si mostrato piuttosto soddisfatto del risultato: si inaspriscono le pene per la corruzione e per la concussione, ma
si pensato anche ad uno
sconto per chi decide di collaborare con la giustizia: da un
terzo a met della pena. Non
un dettaglio.
Non un dettaglio nemmeno la decisione di estendere la
punibilit per il falso in bilancio. Era dal 2002 che per il falso
in bilancio si poteva procedere
soltanto su querela di parte,
adesso si deciso di procedere

Sorrisi

sempre dufficio. Silvio Berlusconi per non ha digerito la


scelta della maggioranza. Lex
Cavaliere ieri ha sommato questa mossa del governo a quella
delle frequenze tv e non lha
presa bene. convinto, che
con questo pressing Renzi voglia portarlo a miti consigli
sulle riforme.
Da Palazzo Madama ci ha

pensato Francesco Nitto Palma, il presidente forzista della


commissione Giustizia, a cercare di ridimensionare laccordo: Mi sembra che abbiano
aggiunto parecchi elementi rispetto al testo base. Questo
vuol dire che dobbiamo ricominciare da principio con gli
emendamenti e i sub emendamenti. Ovvero che il tempo si

allunga di nuovo. Lomologa


di Nitto Palma a Montecitorio,
la democratica Donatella Ferranti, evidentemente molto
pi ottimista: Abbiamo raggiunto un ottimo accordo che
non dannegger le imprese sane e sar un ottimo strumento
contro la corruzione, soprattutto grazie al ripristino della
punibilit del falso in bilan-

I ministri
democratici
Andrea
Orlando
(Giustizia),
45 anni,
e Maria Elena
Boschi
(Riforme),
34 anni,
parlano e
sorridono ieri
durante
linaugurazione
dellanno
giudiziario
del Consiglio
di Stato.
Dietro di loro, il
ministro
Marianna
Madia
(Funzione
pubblica),
34 anni, del
Partito
democratico
(BenvegnGuaitoli)

cio. Anche gli esponenti del


Movimento cinque stelle intervengono: Noi siamo pronti a
votare le norme della corruzione e del falso in bilancio dal
2013. Vogliamo vedere cosa far davvero il governo.
Sui tempi lo stesso Orlando a fare il punto: La corsia
preferenziale c ed dei nei
fatti, nel senso che il provvedimento gi la settimana prossima sar votato in commissione.
Laccordo di ieri piace ai magistrati. In una nota lAnm non
esita in una nota ufficiale:
Quella imboccata dalla maggioranza una strada giusta e
deve essere percorsa ulteriormente, con coraggio.
Raffaele Cantone, presidente dellautorit anticorruzione,
si sbilancia poco nel contenuto. Dice: Limportante che ci
sia una legge organica che preveda una buona norma sul falso in bilancio. Non ha fretta
Cantone: Il Parlamento forse
si sta prendendo un po di tempo, ma meglio attendere un
mese in pi e avere una buona
legge.
Era stato il presidente della
Repubblica Sergio Mattarella
che nel suo discorso di insediamento aveva sollecitato
norme anticorruzione. Ed
stato davanti a lui, nellinaugurazione dellanno giudiziario
del Consiglio di Stato, che il
presidente Giorgio Giovannini
ha invocato un giudice amministrativo forte, indipendente e autorevole per combattere i fenomeni di corruttela vasti e ramificati che quasi
quotidianamente vengono alla
luce.
Al. Ar.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il commento

La corda tesa del premier


SEGUE DALLA PRIMA

Si tornati al testo iniziale,


proposto dal presidente del
Senato, Pietro Grasso: quello
che contro la corruzione
prevede il falso in bilancio
perseguibile dufficio, e
sconti di pena a chi
collabora. E Ncd lo ha
avallato insieme con il Pd:
forse il primo frutto
dellintesa ritrovata tra
Matteo Renzi e Angelino
Alfano. Si vedr alla fine
quale sar il testo presentato
in Aula. In quanto accaduto
ieri, per, si indovina un altro
passo di Renzi mirato a
tenere compatto il proprio
partito; e a marcare le
distanze da Forza Italia. Dopo
la rottura sul Quirinale, e il
congelamento del patto del
Nazareno da parte di Silvio
Berlusconi, limpressione
che Palazzo Chigi accetti la
sfida; anzi, la esasperi.
Non significa che cerca la
rottura. Pi banalmente,
vuole imporre la sua agenda
a Ncd e FI; e far capire anche
alla minoranza del Pd che
dopo lelezione di Sergio
Mattarella la sua leadership si
rafforzata; e non prevede
negoziati e concessioni.
come se Renzi stesse
costruendo lo schema della
seconda fase del suo
governo, inaugurata con la
scelta del capo dello Stato.
Significa lo smantellamento
progressivo di alcuni di quelli
che potrebbero apparire
addentellati del patto del
Nazareno: dallipotesi di far
pagare le frequenze televisive
a Rai e Mediaset, alla
modifica della riforma

elettorale sui cento capilista


bloccati: di fatto nominati,
come chiede Berlusconi e
come invece non vuole lex
segretario del Pd, Pier Luigi
Bersani.
una sorta di strategia del
filo teso, che sceglie e cerca
di mettere nellangolo
lavversario di turno. E lascia
come opzione soltanto
laccettazione dellagenda del
Pd o uno scarto che potrebbe
portare ad una crisi di
governo. Si tratta di un
metodo che confida in
rapporti di forza sbilanciati a
favore del presidente del
Consiglio. E prepara riforme
che possono diventare, se
necessario, piattaforma
elettorale. In questo schema,
la reazione offesa di
Berlusconi allo sgarbo del
Quirinale, probabilmente
tattica, viene presa sul serio
da Renzi; e trasformata in
unarma che riscrive
unilateralmente il patto del
Nazareno. La logica che chi
ha i voti impone la sua legge.
Ed legittimato anche a
raccoglierli da pezzi
dellopposizione.
significativo il modo in cui il
vicesegretario del Pd, Debora
Serracchiani, definisce
responsabili verso lItalia
quanti voteranno per il
governo provenendo da
partiti al di fuori della
maggioranza. Quando lo
fece il centrodestra, si parl
di trasformismo, con coda
processuale sul voto di
scambio. Speriamo che
allItalia sia risparmiato
almeno questo.
Massimo Franco
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

PRIMO PIANO

Le norme

Csm

Mattarella
riceve Legnini

di Alessandra Arachi

di Marzio Breda
la sua prima uscita
pubblica e Sergio Mattarella
mantiene il profilo di
concentrazione distaccata
dei giorni scorsi. Cos, a
Palazzo Spada, sede del
Consiglio di Stato, si limita a
rare strette di mano e sorrisi
di cortesia, senza
pronunciare una parola. C
mezzo governo, in sala:
Alfano e Orlando, Boschi e
Madia, affiancati da Pietro
Grasso (con Mattarella nella
foto Agf) . Nella richiesta per
la lotta alla corruzione con
cui Giorgio Giovannini apre
lanno giudiziario echeggia
una priorit indicata dal
capo dello Stato
allinsediamento. Perci il
presidente annuisce con
condivisione. Nel
pomeriggio riceve al
Quirinale il suo vice al Csm,
Legnini, per preparare il
delicato plenum di marted.

Sono una decina i punti


salienti dellaccordo che stato raggiunto ieri dalla maggioranza al ministero della Giustizia sulla legge anticorruzione.
Un testo che verr sottoposto
al voto del Parlamento e che
sostanzialmente riprende il
disegno di legge presentato da
Pietro Grasso (poco prima che
venisse eletto presidente del
Senato), con alcune variazioni
e unidea nuova.

ROMA

Il reato
Il falso in
bilancio una
frode contabile
attraverso la
compilazione
di false
comunicazioni
sociali, cio di
un rendiconto
non veritiero di
alcuni
parametri
fondamentali
che vanno
inseriti nel
bilancio di una
azienda
Nellaprile
2002 il
secondo
governo
Berlusconi
depenalizz il
reato: la norma
precedente che
prevedeva
larresto fino a
5 anni venne
modificata
portando la
pena massima
a 2 anni di
detenzione
Ieri sul reato
c stata
lintesa di
maggioranza: il
falso in bilancio
sar sempre
perseguibile
dufficio e viene
estesa larea di
punibilit per il
reato, fermo
restando il
principio che
tiene conto
della
dimensione
dellimpresa e
della rilevanza
del fatto

Pena minima e massima


Oggi per un reato di corruzione la pena minima prevista
di quattro anni di reclusione:
verr aumentata a sei. La pena
massima invece di otto anni:
sar aumentata a dieci. Laumento della pena minima un
inasprimento che verr proposto al disegno di legge presentato da Pietro Grasso con un
emendamento del governo. Si
pensato a fondo a questo aumento: stato deciso affinch
un corrotto finisca per evitare
la galera grazie ad una serie di
attenuanti generiche.

La punibilit dufficio
stata una decisione che ha
fatto discutere quella di accantonare la procedibilit per
querela di parte per il falso in
bilancio e arrivare invece a decidere di procedere dufficio,
sempre. Ma alla fine laccordo
si raggiunto. E si raggiunto
anche laccordo per decidere
di eliminare quella norma che
adesso prevede che il falso in
bilancio non sia punibile
quando riguarda una percentuale fino al 5 per cento.
Lobiettivo di potere stabilire
un reato anche al di sotto di
quella soglia, piccolo magari,
ma non privo di punibilit.

Le pene accessorie
Oggi quando un corrotto
viene condannato pu avere il
divieto di contattare la pubblica amministrazione (di fare
appalti) fino a tre anni. Si deciso di portare questo tetto a
cinque anni.

La concussione
Unaltra stretta anche per
questo reato: la concussione
per induzione oggi punibile
con una pena fino a otto anni

RIPRODUZIONE RISERVATA

Amministratori infedeli,
sar pi facile licenziare 6
Resta il nodo prescrizione
Per perdere il posto baster una condanna a due anni
di reclusione. Per concussione
per induzione si intende quella concussione compiuta da
chi abusa delle sue qualit e
dei suoi poteri per indurre
unaltra persona a dare o promettere indebitamente denaro o altra utilit. Nellaccordo
raggiunto ieri nel ministero di
via Arenula si deciso di aumentare questa pena fino ad
un massimo di dieci anni.

La perdita del lavoro


Con le norme vigenti previsto che per poter perdere il
proprio posto di lavoro, il condannato per corruzione (ma
anche per i reati correlati di
concussione o di peculato)
debba aver avuto una condanna di almeno tre anni di reclu-

sione. Il nuovo accordo prevede che per perdere il posto di


lavoro possa bastare una condanna a due anni di reclusione.

Lo sconto per i pentiti


una norma alla quale il governo e la maggioranza tengono molto: lo sconto di pena
per i corrotti che collaborano
con la giustizia. Aver deciso di
inasprire le pene, vorrebbe in-

Rinvio a Montecitorio
Il dibattito sui tempi
di estinzione del reato
sar accorpato a quello
gi avviato alla Camera

fatti rappresentare un incentivo per chi, finito nelle maglie


della giustizia, decida di mettersi a disposizione degli inquirenti. Ecco perch stato
previsto per i pentiti delle
mazzette uno sconto notevole:
si va dalla riduzione di un minimo di un terzo della pena, ad
un massimo di met.

Si allarga la lista
punibili

anni
Per lintesa di
maggioranza
di ieri sar la
pena minima
per il reato
di corruzione
(ora 4 anni)

10
anni
La pena
massima per il
reato di
corruzione
passerebbe
invece da 8
a 10 anni

qualcosa che succede


spesso nella pubblica amministrazione, mascherato da richiesta ufficiale: lincaricato
di pubblico servizio si rivolge
al cittadino pretendendo, con
violenze e minacce, ci che
non dovrebbe voler pretendere mai. Si parla di medici o di

infermieri, di notai, ma anche


di semplici addetti agli sportelli della pubblica amministrazione. stato deciso di inserire anche loro nella lista dei
punibili per concussione.

Corrotti a libro paga


Anche questa uneventualit che stata riscontrata
spesso durante le indagini per
corruzioni. Non semplici mazzette di denaro per il corrotto,
bens nomi inseriti direttamente a libro paga delle aziende per corrotti raffinati e decisamente ben oliati. Oggi
con la legge vigente la pena del
corrotto messo a libro paga
pu arrivare fino ad un massimo di cinque anni. Con la nuova norma si vuole innalzare
questo tetto a sei anni.

La prescrizione
Hanno discusso a lungo di
prescrizione ieri al tavolo del
ministero di via Arenula, i
membri della maggioranza. E,
tutti daccordo, alla fine hanno
deciso di non decidere alcunch in proposito. Perch gi
aperta a Montecitorio unampia discussione in tema di prescrizione e cos si pensato
che fosse meglio portare nel
disegno di legge alla Camera
anche questa parte sulla corruzione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nordio: leggi bizantine, va colpito solo chi le mazzette le prende


Il procuratore aggiunto di Venezia: procedibilit non centrale, in passato si agiva dufficio ma i casi erano tantissimi
Chi

Carlo Nordio,
68 anni, gi
protagonista
della stagione
di Mani Pulite
con linchiesta
sulle coop
rosse, il
procuratore
aggiunto di
Venezia

Sono le otto di sera e il procuratore aggiunto di Venezia


Carlo Nordio risponde da
unaula di giustizia.
Ha saputo dellintesa annunciata dal ministro Orlando sul ddl anticorruzione?
Veramente no, sono in
udienza. Intesa su quali punti?.
Per esempio sulla procedibilit dufficio per il falso in
bilancio.
Beh, questo argomento
non mi pare importante. La
prova che fino a pochi anni fa
il falso in bilancio era un reato
punibile sempre dufficio e con
pene molto pi gravi di adesso,
eppure ce nerano a iosa....
Si parla anche di sconti di

pena per chi collabora.


In questo caso la strada sicuramente giusta. Lo schema
ha funzionato con il terrorismo
brigatista e con la mafia, pu
funzionare anche con la corruzione, ma forse sarebbe meglio
una soluzione pi drastica.
E cio quale?
Guardi io la penso cos:
vero che tante volte chi paga le
mazzette le offre, ma anche
vero che spesso lo fa perch
non ha altra scelta per lavorare.
La soluzione? Decidere che
limputato chi le mazzette le
prende, non chi le d. una
scelta processuale. Il concetto
che linfedele corrotto non va
intimidito ma disarmato.

In che senso disarmato?


Dobbiamo togliere dalle
sue mani le armi che usa per
pretendere la mazzetta e queste armi sono le leggi numerose, complicate e bizantine che
abbiamo e che gli consentono
di fare quel che vuole.
Un altro dei punti in discussione lipotesi di estendere le norme anche agli incaricati di pubblico servizio.
La differenza fra pubblico
ufficiale e incaricato di pubblico servizio ha sempre reso incerti molti processi ma siamo
sempre l: non con questi piccoli ritocchi sanzionatori che
eliminiamo la corruzione. Il sistema lo cambiamo eliminan-

Togliamo
dalle mani
del corrotto
larma
delle troppe
norme
che utilizza
per
pretendere
denaro

do il 90% delle leggi stupide e


inutili in vigore.
Ci faccia un esempio.
Anni fa ci siamo trasferiti in
una sede provvisoria del tribunale. Una legge ci diceva che in
ogni tribunale dovesse esserci
una toilette, unaltra diceva che
a Venezia i palazzi storici non si
potevano toccare. Siamo stati
costretti a risolverla allitaliana,
violando la legge... .
Si prevede di estendere
larea della punibilit guardando a rilevanza del fatto e
dimensione dellimpresa.
Mi occupo di corruzione da
pi di ventanni e so che la pena
in s non serve n per impedirla n per ridurla. Ampliare

larea della punibilit non cambier le cose. N vedo differenza fra piccole e grandi imprese:
chi vuole pagare la mazzetta e
soprattutto chi la vuole prendere non pensa al fatto di essere beccato e finire in prigione.
E le possibili modifiche
sulla prescrizione?
Ecco. In effetti la legge sulla
prescrizione va cambiata. Io ho
una mia teoria per arrivare a un
punto dincontro fra le esigenze dello Stato e quelle del cittadino: facciamo decorrere la
prescrizione da quando la persona indagata e non da quando viene commesso il fatto.
Giusi Fasano
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Primo piano Il governo

Operazione Scelta civica, Renzi amplia il Pd


Gi oggi i senatori e parte dei deputati del partito fondato da Monti potrebbero aderire ai dem
Pace fatta anche con Alfano. Ora il leader lavora a nuovi interventi su Rai e liberalizzazioni
La vicenda
Il 4 gennaio
del 2013 Mario
Monti, premier
dimissionario,
presenta il
simbolo di
Scelta civica,
con cui correr
alle Politiche
alleandosi con
lUdc di Pier
Ferdinando
Casini e Fli di
Gianfranco Fini
Le frizioni tra
i montiani e
lUdc iniziano
subito dopo il
voto. A ottobre
2013 Monti
lascia la guida
di Scelta civica.
Nel giro di due
mesi i centristi
lasciano il
gruppo e
fondano i
Popolari per
lItalia

ROMA Una tempesta in un bicchiere dacqua. durato poco


pi di tre giorni il malessere
politico del Nuovo centrodestra nei confronti del governo.
Due giorni fa Angelino Alfano e
Matteo Renzi si sono visti,
lincontro andato molto bene, ha detto ieri mattina il primo, insomma pace fatta, se
mai c stata guerra, e incomprensioni archiviate.
Eppure in Parlamento leco
di quanto successo con lelezione di Sergio Mattarella non si
spegne. Debora Serracchiani,
vicesegretario dem, auspica
maggioranze pi ampie facendo appello al senso di responsabilit di tutti i parlamentari.

113
i senatori
su cui potrebbe
contare il Pd
se ai 108
del gruppo
democratico
si unissero
5 parlamentari
di Scelta civica

Un appello frutto della rottura


degli accordi con Berlusconi,
ma che ovviamente non sta bene proprio al partito di Alfano:
ci siamo noi, la maggioranza
regge e non ha bisogno di altre
stampelle la replica di Maurizio Lupi: Di responsabili il governo Berlusconi morto.
Ma lo schema della maggioranza attuale potrebbe anche
cambiare in modo strutturale,
almeno nel medio periodo. Ieri
sera lo stesso premier ha compiuto unulteriore mossa. Due
giorni fa aveva in qualche modo dileggiato il contributo di
Scelta civica (esiste ancora?),
ieri ha chiarito che forse non si
trattava solo di ironia, espri-

mendo apprezzamento per il


contributo leale arrivato finora, ma soprattutto facendo
presagire uno schema in cui il
Pd ingloba quello che resta del
partito di Mario Monti: La
condivisione pu individuare
un approdo comune e un comune cammino per il cambiamento dellItalia. Gi oggi i
senatori di Sc, e una frazione
dei deputati, potrebbero addirittura annunciare ladesione ai
dem.
Insomma la situazione politica pi che mai fluida, mentre qualcuno pronostica persino defezioni azzurre verso il
Pd. In ogni caso nelle prossime
settimane il governo si trover

ad affrontare una situazione


nuova: la possibile saldatura
fra minoranza dem, che fra le
altre cose vorrebbe modificare
la legge elettorale (blindata
per il premier), e linsoddisfazione crescente in FI. E mentre
Sel e minoranza Pd chiedono
che il patto del Nazareno sia
dora innanzi sostituito dal metodo Mattarella, resta da capire
quale sar latteggiamento futuro dellex Cavaliere.
Assaggi di queste tensioni si
sono scaricati ieri sullintenzione del governo di riformulare i diritti che pagano Rai e
Mediaset allo Stato per le frequenze, sui contenuti dei futuri decreti del Jobs Act, sul pia-

Un caso il canone delle frequenze tv


Forza Italia: un attacco a Mediaset
Annullato (anche per la tv pubblica) lo sconto per lutilizzo dei canali

Suggerirei
di attenersi
ai fatti
e non agli
stati
danimo
una
riforma che
abbiamo gi
annunciato
ad agosto
2014 con
una lettera
allAgcom
Antonello
Giacomelli

RIPRODUZIONE RISERVATA

Arte di strada
Roma, la street
art interpreta
la politica
italiana: su
un muro della
Capitale
comparsa
unopera
raffigurante il
presidente
della
Repubblica
Sergio
Mattarella
come un
cantante del
talent show
The Voice,
mentre il
compito dei
giudici sulle
sedie rosse
stato affidato
al premier
Matteo Renzi e
al leader di FI
Silvio
Berlusconi
(BenvegnGuaitoli-Leone)

Dopo il
deludente
risultato di
Scelta europea
al voto di
maggio 2014
(0,7%), la
formazione
continua a
perdere pezzi:
Andrea
Romano, ex
capogruppo, a
ottobre 2014
passa al Pd

no dellesecutivo per cambiare


le norme sulle banche popolari. Mentre sia Renzi che i suoi
ministri, a cominciare da Federica Guidi, stanno programmando nuovi provvedimenti:
ieri la titolare dello Sviluppo
economico ha annunciato
unimminente intervento in tema di liberalizzazioni (farmaci
da banco, trasporti pubblici,
energia), mentre trapelano alcune indiscrezioni del piano
del premier per la Rai (un ad
con pieni poteri al posto dellattuale diarchia, 5 consiglieri
e non pi 9, sottratti alla nomina parlamentare).
Marco Galluzzo

ROMA La rottura del patto del


Nazareno si materializzata ieri drammaticamente alla Camera dove, nelle commissioni
congiunte Bilancio e Affari costituzionali, Pd e Forza Italia si
sono affrontati a muso duro sul
tema delle frequenze del digitale terrestre e su un presunto
sgarbo a Silvio Berlusconi.
Il casus belli stato un
emendamento del governo allarticolo 3 del decreto Milleproroghe, che era stato approvato poco prima della fine dellanno, e che, rispetto alla formulazione originale,
sembrerebbe penalizzare economicamente Mediaset (ma
anche la Rai). Tanto bastato
per far venire il sospetto ai deputati azzurri che lemendamento, preparato nottetempo
dal governo, sia una ritorsione
allannuncio della fine del patto del Nazareno da parte dei
vertici forzisti.
Nel merito la questione riguarda la norma del Milleproroghe che rinviava alla fine del
2015 la determinazione degli

importi dovuti per luso delle


frequenze del digitale terrestre.
Importi che lAutorit per le
Comunicazioni (Agcom), lo
scorso anno, in assenza di decisioni del governo, aveva fissato
autonomamente con una delibera votata non allunanimit,
oggetto di molte polemiche
politiche anche da parte del Pd.

E che si traduceva per i due


principali operatori tv, Rai e
Mediaset, in uno sconto rispetto al 2013: 13 milioni ciascuno,
anzich 50 in totale, come avveniva quando il canone era
calcolato in base al fatturato.
Ieri mattina per spuntato
un emendamento del governo
che fa saltare il rinvio della de-

Lindagine della Procura di Genova sui rimborsi elettorali

Chiesto il processo per Bossi e Belsito


La Procura di Genova ha chiesto il rinvio a giudizio per Umberto
Bossi e per lex tesoriere della Lega Francesco Belsito per la
presunta truffa sui rimborsi elettorali ai danni dello Stato da
circa 40 milioni di euro, linchiesta che nel 2012 terremot il
Carroccio coinvolgendo il Senatur e i suoi figli e che costrinse il
fondatore alle dimissioni. Oltre a Bossi e Belsito stato chiesto il
rinvio a giudizio anche per tre componenti del comitato di
controllo di secondo livello del partito: Stefano Aldovisi, Diego
Sanavio e Antonio Turci. Linchiesta era stata trasferita nel
capoluogo ligure dopo che il gip milanese aveva dichiarato
lincompetenza territoriale. Per Belsito c anche laccusa di
appropriazione indebita aggravata: si sarebbe impossessato
della somma complessiva di 5,7 milioni di euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

terminazione dei nuovi canoni


e stabilisce che nel breve sar
un decreto del ministero dello
Sviluppo economico a deciderne in modo trasparente, proporzionato allo scopo, non discriminatorio limporto, ma
con lindicazione di mantenere
comunque gli incassi per lerario allo stesso livello del 2013:
dunque circa 50 milioni complessivi.
Suggerirei di tenersi ai fatti
e non agli stati danimo ha
commentato il sottosegretario
con delega alle Telecomunicazioni, Antonello Giacomelli
(Pd) : lemendamento in
questione riporta alla piena titolarit del governo la riforma
delle norme relative al canone
frequenze che abbiamo annunciato gi da agosto 2014, anche
con una lettera scritta ad
Agcom. Per il democratico
Michele Anzaldi, segretario
della commissione di Vigilanza
Rai, che aveva fortemente criticato la delibera dellAutorit,
con la misura del governo si
blocca il pasticcio Agcom.

La vicenda
Niente
maxisconto per
Rai e Mediaset
nel pagamento
dei canoni delle
frequenze tv: lo
ha stabilito il
governo con un
emendamento
allarticolo 3 del
decreto
Milleproroghe,
che sar votato
la prossima
settimana dalle
commissioni
Affari
costituzionali e
Bilancio della
Camera
Neutralizzata
cos la delibera
Agcom del 30
settembre che
riconosceva
uno sconto di
almeno 40
milioni di euro
ai due
operatori

Replica il parlamentare di Forza Italia ed ex giornalista, Augusto Minzolini, su Twitter:


Uno pu pensarla come vuole
ma Gov (governo, ndr) che aumenta a Mediaset costo frequenze di 50 milioni dopo rottura cosiddetto patto sono metodi da Scarface.
Intanto la discussione sullemendamento della discordia
stata congelata, dunque il destino della norma si conoscer
solo la prossima settimana,
quando potrebbe anche saltare
del tutto. Perch tecnicamente
il governo non ha proposto un
emendamento proprio ma una
riformulazione degli emendamenti di alcuni deputati. Dunque perch la nuova versione
passi necessario il consenso
degli stessi alla riformulazione.
In caso contrario il governo,
per andare avanti, dovrebbe intestarsi la misura.
Ma questo non che uno dei
motivi di scontro, certamente il
pi grosso, emerso durante
lesame in commissione del
Milleproroghe che, per sua natura, contenendo le norme pi
disparate, offre innumerevoli
argomenti di conflitto. Pi
che un Milleproroghe il governo sta mettendo in campo un
provvedimento mille inadempienze ironizza il capogruppo di Forza Italia in commissione, Rocco Palese. E siamo ancora allinizio.
Antonella Baccaro
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

PRIMO PIANO

La grande corsa dei Responsabili 16


Chi pu salire sul carro dei dem
Villari assicura: se Verdini vuole, una decina di senatori li muove
I volti

Dallalto,
Domenico
Scilipoti,
57 anni,
senatore di FI,
nel 2010,
quando era
deputato,
lasci lItalia dei
valori, con cui
era stato eletto,
per sostenere il
governo
Berlusconi:
fond allora il
movimento dei
Responsabili
Riccardo
Villari, 58 anni,
senatore di FI,
in Parlamento
dal 2001,
stato prima con
la Margherita,
poi con il Pd
per aderire, nel
2009, al
Movimento per
le autonomie.
Alle Politiche
2013 stato
eletto in Senato
con il Pdl
Antonio
Gentile, 64
anni, senatore
del Nuovo
centrodestra,
ha sostenuto la
candidatura di
Sergio
Mattarella per il
Quirinale

ROMA Consapevolezza e responsabilit. La formula magica questa, questa lesca con


cui i renziani attirano nella rete
del premier i senatori pi inquieti, che non sempre sono i
pi attaccati alla poltrona. La
pesca di nuovi responsabili sta
andando cos bene che i renziani ritengono loperazione
2018 conclusa, prima di iniziare. Troveremo tutti i numeri di cui abbiamo bisogno
rassicura Ettore Rosato, pontiere tra i partiti e Palazzo Chigi.
Se l'Ncd rientra saldamente
in maggioranza e la minoranza
pd non si smarca, Renzi pu
contare su un margine di vantaggio di circa 25 voti. A cui potrebbero aggiungersi una decina di senatori vicini a Denis
Verdini, tre di Sel (si vocifera di

tura che nessuno, nei piccoli


partiti allo sbando come in
Forza Italia, pu permettersi il
lusso di andare al voto anticipato. Adesso che Berlusconi
non pu offrire a nessuno la
certezza di una ricandidatura, i
suoi senatori subiscono il fascino delle sirene renziane. Renato Brunetta si augura che la
bolla speculativa del renzismo scoppi, ma intanto i berlusconiani di ferro di Palazzo
Madama misurano il grado di

empatia tra il capogruppo Paolo Romani e il ministro Boschi.


Racconta Domenico Scilipoti detto Mimmo, re dei Responsabili: Molti miei colleghi vengono avvicinati dai renziani, i quali a volte li mettono
persino in imbarazzo. E lei, ci
sta facendo un pensierino? Io
non mi sono mai pentito e lo
rifarei, ma sulle riforme mi atterr alla linea del partito. Se
alcuni colleghi decidessero di
sostenere Renzi, spero lo fac-

ciano per il bene del Paese e


non per convenienza personale.
Lappello di Debora Serracchiani non cadr nel vuoto, c
da giurarci. La vicesegretaria
pd si rivolge a FI e loda i nuovi
responsabili che volessero
elargire un aiutino sulle riforme: Chi appogger il governo
provenendo da partiti al di fuori della maggioranza non uno
Scilipoti qualsiasi, sono persone consapevoli della responsa-

i fuoriusciti
cinquestelle al
Senato ora nel
gruppo misto.
Altri due ex
sono con Area
popolare e
Autonomie

15
i senatori
del gruppo
Grandi
autonomie
e libert, che
riunisce eletti
nelle liste
di Pdl e Lega

bilit verso lItalia.... Persone


come Riccardo Villari, per citare un azzurro non-oltranzista che discetta di buon senso
tricolore: Non essere arruolati ti d maggiore libert e maggiore responsabilit. Libert
e responsabilit, ecco la chiave
per aprire il forziere dei voti
che servono a blindare la legislatura. I nuovi responsabili
che non saranno arruolati in
pianta stabile in maggioranza,
potranno essere intercambiabili: oggi io, domani tu, in un
valzer di interessi convergenti
con quelli del Paese. Chi voter
la legge elettorale e chi la riforma delle banche popolari.
Verdini? Se Denis vuole, una
decina di senatori li muove, fa
di conto Villari. Solo tre giorni
fa i tormenti di Forza Italia parevano speculari a quelli del
Ncd, dove per i maldipancia
si sono placati in fretta.
Una buona dose di Maalox
lha distribuita metaforicamente il calabrese Antonio
Gentile detto Tonino, che ha
pressato Alfano perch sostenesse Mattarella. Nelle ore
drammatiche in cui il centrodestra andava in pezzi, undici
grandi elettori controllati da
Gentile incontravano in segreto il ministro Boschi e garantivano una preziosa stampella,

I numeri possibili
Oltre a un gruppo di FI
potrebbero essere
in gioco anche alcuni
di Gal, Sel e ex M5S

Gentile
Nelle ore decisive per
Mattarella si sono visti
11 parlamentari
di Gentile e la Boschi

Uras, De Cristofaro, Stefno),


un bel pacchetto di Gal e qualche ex grillino, come Orellana
o Campanella. Dopo lelezione
di Mattarella la forza di attrazione di Renzi tale che Scelta
civica sta per traslocare nel Pd,
dove aspettano ad horas Lanzillotta, Ichino, Susta, Maran,
Della Vedova. Il ministro Giannini non ha deciso se rompere
gli indugi e il suo posto al governo traballa. Alla Camera sarebbero pronte a passare nel
Pd anche Tinagli e Borletti Buitoni. Ma il sottosegretario Zanetti si infuria, ironizza su
Renzi (la classe non acqua)
e lavora per fermare il trasloco:
Domenica Scelta civica va a
congresso. Ognuno faccia quel
che crede, ma entrare nel Pd su
chiamata demenziale.
La vera polizza di assicurazione sulla durata della legisla-

sempre pronta alla bisogna. E


per quanto il ministro Maurizio Lupi ricordi come di responsabili il governo Berlusconi morto, il pallottoliere dei
renziani gira alla velocit della
luce. La maggioranza deve
stare attenta tutti i giorni ai numeri ci va cauto Giorgio Tonini . Ma se ai tempi di Prodi
cerano due blocchi monolitici
contrapposti, oggi le opposizioni sono cinque o sei e questa la vera risorsa di Renzi. Il
senatore Naccarato parla di un
dispositivo che scatta automaticamente in caso di reale
necessit: una rete di stabilizzatori contro beccheggio, rollio e sussulti nella navigazione.
Pi la legislatura rischia, pi i
soccorritori aumentano. E
questo Renzi lo sa benissimo.
Monica Guerzoni

Il colloquio

La svolta
Da sinistra, in una foto darchivio, Pietro Ichino, Linda Lanzillotta e Gianluca Susta, tre dei senatori di Scelta civica che nelle
prossime ore dovrebbero passare al gruppo del Partito democratico. Con loro lex presidente del Consiglio e senatore a vita
Mario Monti, che da tempo ha lasciato la guida del partito. Incerta ancora la posizione del ministro allIstruzione Stefania Giannini

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ruvolo: presto nascer il gruppo del salvapatto


Il senatore del Gal: le telefonate del premier? C chi si vanta, io non sono stato chiamato

Io li chiamo i salvatori
del patto. Quanti salvatori, senatore? Lobiettivo dieci almeno, un numero che consentirebbe di formare un gruppo
al Senato. Impiegato Enel,
Giuseppe Ruvolo detto Peppe
nato a Laterina in provincia di
Agrigento nel 1951 e in Parlamento alla quarta legislatura.
Eletto con il Pdl nel 2013, siciliano ed ex democristiano,
lesponente del Gal non ha fatto
mistero di aver votato entusiasticamente per Mattarella, in
barba alla scheda bianca ordinata da Silvio Berlusconi. E
poich lironia sicula non gli
manca, per far sapere da che
parte stava spediva orgoglioso
il seguente sms: Siciliani e democristiani marciano compatti
e combattenti attraverso tutto
larco costituzionale. Peppe Ruvolo. Il venerd che ha preceduto lelezione di Mattarella era
alla buvette di Montecitorio

ROMA

Chi

Giuseppe
Ruvolo, 63
anni, siciliano,
ex dc, tra i
fondatori
dellUdc che
lascer nel
2010 per
sostenere il
governo
Berlusconi.
Eletto al Senato
con il Pdl
nel 2013
poi passato,
nel novembre
dello stesso
anno, a Gal

con un paio di colleghi del Gal


e cercava un approccio con il
sottosegretario Lotti, al quale
sperava di consegnare una lista
di conterranei azzurri pronti a
votare per il giudice costituzionale.
Vicino a Raffaele Fitto, Ruvolo ha a cuore le sorti della legislatura almeno quanto Renzi:

Il mio file per il premier? Conteneva 137 nomi di Forza Italia


tra Camera e Senato, 37 dei
quali avrebbero votato per Mattarella a prescindere. Il partito
in una fibrillazione tremenda
e alcuni del Gal faranno un passo verso Renzi a sostegno del
governo. Il mio pronostico
che entro due settimane nasce-

r il gruppo dei salvapatto del


Nazareno. Lei ha gi deciso?
Aspetto di sapere cosa vuole
fare Raffaele Fitto, poi far le
mie scelte. Sempre nel bene
dellItalia.
Giorni fa i seguaci dellex
presidente della Puglia, leader
dellopposizione interna a Berlusconi, si sono visti a tavola al

Alla presidenza

Fondazione Ravello, Brunetta contesta il cambio


Renato Brunetta non pi il presidente della
Fondazione Ravello. Ieri il Consiglio di indirizzo
ha votato un nuovo presidente, il sindaco di
Ravello Paolo Vuilleumier: 5 i voti favorevoli, sui
9 aventi diritto, che hanno portato alla nomina.
Assente la Regione Campania che, attraverso il
governatore Stefano Caldoro, aveva manifestato
nei giorni scorsi contrariet allipotesi del
cambio, difendendo la posizione di Brunetta.
Vuilleumier ha accettato lincarico, ribadendo la

volont di essere solo un traghettatore in


attesa che si individui un nome condiviso tra
Provincia e Comune di Ravello, guidati dal
centrosinistra, e la Regione Campania, guidata
dal centrodestra. Per Brunetta la seduta non
valida perch era stata rinviata: lex ministro
aveva chiesto in mattinata una nuova riunione
in tempi rapidi, ma gli altri consiglieri si sono
riuniti subito dopo che lui era andato via e
RIPRODUZIONE RISERVATA
hanno votato Vuilleumier.

ristorante LAngoletto e si
sono contati. Alcuni, come
Vincenzo DAnna e Antonio Milo, sono fieramente schierati
allopposizione del governo, altri invece potrebbero attestarsi
su posizioni pi dialoganti,
preoccupati come sono di dover cedere lo scranno a un
eventuale voto anticipato.
Alla fine, se mai dovesse
avere difficolt con i numeri
fa di conto Ruvolo una decina di responsabili il presidente
del Consiglio li trova, certissimamente. Le risulta che Renzi
stia chiamando uno ad uno i
senatori di Forza Italia? A me
non mi ha chiamato. Per ne
ho sentiti diversi dei miei colleghi vantarsi, girare per Palazzo
Madama raccontando che s,
hanno ricevuto una telefonata
dal presidente in persona.
Chiss se vero....
M.Gu.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

10

Primo piano Le scelte dei partiti

Lotte intestine e mosse del governo


Berlusconi ora si sente sotto assedio
I fedelissimi del leader precisano: mai minacciato di far saltare le riforme o la legge elettorale
Il colloquio

La vicenda

I partiti
sono al capolinea
E Rotondi lancia
il meetup di FI

Mercoled si
riunito
lufficio di
presidenza di
FI: Il patto del
Nazareno
rotto. Questa
la reazione alla
scelta di Renzi
sulla partita del
Quirinale

ROMA Gianfranco Rotondi

grillino? In un certo senso s,


nel senso che sono il primo
politico tradizionale che
riconosce che Grillo ha
ragione. Nel metodo. Per
capire perch, bisogna parlare
del Parlamento virtuale, il
primo meetup non M5S,
messo in piedi dal deputato di
Forza Italia, che si riunisce da
oggi fino a domenica a Roma:
47 mila iscritti, 945
parlamentari virtuali per un
raduno introdotto dallex
presidente della Camera
Luciano Violante e chiuso da
un collegamento telefonico
con Silvio Berlusconi,
domenica alle 11. Secondo
Rotondi, i partiti sono al
capolinea: La Prima
Repubblica era basata su
partiti fondati sul territorio. La
Seconda, sulla comunicazione:
Renzi ha vinto il campionato di
una gara lanciata da
Berlusconi. Ma ora siamo a un

Il consigliere
politico di FI
Toti ha
precisato:
valuteremo di
volta in volta
cosa fare sulle
riforme, senza
vincoli

ROMA Il giorno dopo la dura


presa di posizione dellufficio
di presidenza del partito sul
patto del Nazareno, al quale
non ci sente pi vincolati, in
Forza Italia tempo di cautela e
toni bassi.
La guerra intestina che sta
dilaniando gli azzurri, ormai
spaccati in almeno tre tronconi
(cerchio magico, verdiniani,
fittiani) e con tanti altri non allineati ma carichi di malumore, condiziona le mosse di Berlusconi. Che non si esprime ufficialmente sul patto, e che parler ai suoi gruppi mercoled
prossimo.
Cosa dir, e soprattutto con
quali accenti, non ancora certo. Perch ieri in Forza Italia la
preoccupazione per le ultime
mosse del governo stata forte.
Lemendamento che aumenta
il costo delle frequenze per Mediaset di 50 milioni, nonostante aleggiasse da tempo, presentato proprio il giorno dopo la
denuncia degli accordi del Na-

zareno percepito come un avvertimento, se non come un atto ostile. Questi si arrabbia
Augusto Minzolini sono metodi da Scarface!.
Berlusconi non si aspettava
un clima cos pesante, n una
reazione di Renzi e dei suoi
tanto dura da apparire irridente: quellabbiamo spaccato
Forza Italia pronunciato dal
premier con soddisfazione, i
prossimi provvedimenti
dalla legge anti-corruzione ai
decreti fiscali che verranno varati il 20 febbraio spaventano il leader azzurro. E irritano
parecchio i suoi: Renzi appare
molto nervoso, forse le cose
non stanno andando come

Reazione
Gli uomini di Verdini:
scontata la reazione
di Renzi. Minzolini:
metodi da Scarface

pretendeva lui e forse non


tanto sicuro dei numeri, come
invece dice di essere... Sui numeri al Senato sta bluffando,
replica la portavoce Deborah
Bergamini.
E per, mentre i fedelissimi
di Verdini fanno notare che la
reazione dura di Renzi era
scontata, perch il patto non
andava buttato a gambe allaria, i fedelissimi dellex premier ribadiscono che non si
mai minacciato di far saltare
le riforme o la legge elettorale: le prime perch sostanzialmente condivise, la seconda
perch ormai praticamente
quasi al varo. Luscita di Brunetta, che ha minacciato il no
di FI allItalicum, derubricata
dagli stessi a posizione personale, non del partito.
Insomma, una cosa dichiarare esaurito il Nazareno per
il futuro, altra mettere i bastoni fra le ruote alle riforme.
Non ne abbiamo intenzione
dice Gasparri ma nem-

60
i senatori
nel gruppo
di Forza Italia.
A Montecitorio
la compagine
azzurra
conta 70
parlamentari

384
i giorni
trascorsi
dallincontro
del 18 gennaio
tra i leader di
Pd e FI in cui fu
siglato il patto
del Nazareno

RIPRODUZIONE RISERVATA

La Lega

Salvini apre
la campagna
per il Centro-Sud
Vi veniamo a liberare.
la promessa lanciata agli
abruzzesi da Matteo Salvini,
che ieri ha inaugurato il tour
della Lega al Centro-Sud con
una visita ad Avezzano, dove
ha improvvisato un comizio
in un bar affollatissimo
( foto Agf). Il segretario del
Carroccio andato anche a
LAquila e da piazza Duomo
ha postato una sua foto su
Twitter: Da quando
premier, Renzi non ha mai
trovato il tempo di venirci:
vergogna!. RIPRODUZIONE RISERVATA

Alla Camera
Gianfranco
Rotondi, 54
anni, deputato
di Forza Italia,
ex ministro nel
Berlusconi IV

terzo tempo in cui non c pi


organizzazione e c
unoverdose di comunicazione.
Non c pi mediazione, la
democrazia diretta. Ovvero
lintuizione grillina. Non che le
idee di Rotondi, dc di ferro,
siano cambiate: Resto
democristiano e ho pi volte
detto a Berlusconi: o rifai tu la
Dc o te la rif qualcuno
contro. Rotondi aggiunge:
Resto una delle carte del
mazzo che, se vuole,
Berlusconi potr giocare al suo
rientro in campo l8 marzo. Ma
per un politico importante
rimettere lorecchio a terra, per
non far venire meno la presa
sulla societ. Per questo ha
reclutato questo parlamento
virtuale, che sar distinto in
gruppi che fanno riferimento
alle vecchie culture politiche
(socialisti, dc, comunisti,
destra). Parlamento che
prende origine da un governo
ombra gi operante:
Capisco che qualcuno possa
prendermi per matto:
candidarmi a premier senza
nessuno che mi appoggia e
dopo il governo ombra ora
pure il Parlamento. C materia
per riempire una cartella
clinica. Ma dietro questo mio
agitarmi c un progetto
culturale. E il patto del
Nazareno? La coppia andata
in crisi, ma la prognosi sulle
riforme non cambia: andranno
in porto e segneranno il gong
di inizio partita: ovvero, di fine
legislatura.
Al. T.
RIPRODUZIONE RISERVATA

meno possiamo piegarci ai ricatti di Renzi e tornare sui nostri passi. Piuttosto, pensiamo
a cambiare agenda, a occuparci
di temi concreti, a fare le battaglie di opposizione alle politiche del governo, nel Paese.
Un terreno, quello concreto,
sul quale dice di voler portare il
partito anche Raffaele Fitto.
Che resta molto critico su tutti i
passaggi degli ultimi mesi, ma
che nel mirino non mette Berlusconi: Lui unicona, non si
attacca unicona.
No, la battaglia resta nel partito e, nonostante la giornata di
tregua e silenzio, gli opposti
eserciti restano sulle barricate.
Per capire se si va a una tregua
o alla sfida finale bisogner
aspettare la prossima settimana, quando le riforme approderanno in Aula e andr decisa
una linea: e su quella o sar
unione o ennesima, drammatica spaccatura.
Paola Di Caro

Lintervista

MILANO Ennio Doris stato


spesso collocato fra le colombe
o i prudenti nel ristretto club
degli amici da una vita ascoltati da Silvio Berlusconi sulla
politica. Di rado per il numero
uno del gruppo Mediolanum si
espresso pubblicamente in
relazione alle scelte dellex premier. Questa volta non si tira
indietro. Pur pesando le parole
e preferendo una linea cautamente indiretta di manifestare il proprio orientamento.
Forza Italia ha detto che il
patto del Nazareno rotto.
Cosa ne pensa?
Innanzitutto sono lontano
dalla politica. Comunque il
mio modesto parere che il
patto del Nazareno per le riforme istituzionali sia stato finora
una cosa buona per il Paese.
Perci lei suggerirebbe a
Berlusconi di tornare sui suoi
passi? Di conservare il patto?
Penso che Matteo Renzi e

Doris, ad di Mediolanum:
ma il patto tra Silvio e il premier
una cosa buona per il Paese
Chi

Ennio Doris,
74 anni,
presidente di
Banca
Mediolanum e
ad di
Mediolanum
spa, che ha
fondato nel
1982 insieme
al gruppo
Fininvest

Silvio Berlusconi siano in grado di giudicare e decidere ci


che meglio per il Paese.
Quindi?
Noi li abbiamo eletti. Ora
sta a loro. Di pi Doris non si
sbilancia, ma il segnale lo ha
lanciato in modo chiaro.
Passando al tema che la riguarda da vicino: come giudica le iniziative di Berlusconi
dopo che Bankitalia ha imposto a Fininvest di vendere la
partecipazione oltre il 9,9% di
Mediolanum (circa il 20%)
perch lex premier ha perso i
requisiti di onorabilit?
Non entro nel merito sulla
linea seguita da Berlusconi:
non sono un avvocato. Mediolanum una banca quotata. Ci
muoveremo nel rispetto e coerentemente con le decisioni
delle autorit di vigilanza, di
Bankitalia e della magistratura.
La prima attesa fra qualche
giorno: l11 febbraio davanti al

Tar si terr ludienza sulla sospensiva richiesta da Berlusconi. Aspettiamo le indicazioni.


Certo, mi sinceramente dispiaciuto si sia arrivati a questo
punto. E auspico che Berlusconi trovi il modo di risolvere la
questione. Me lo auguro prima
di tutto per lui: lo stimo molto,
gli voglio bene e gli sar sempre riconoscente perch mi ha
dato carta bianca e ho cos potuto realizzare il mio sogno.
Per Mediolanum comunque un terremoto.
Non direi. Anzi, in ogni caso per noi cambia poco: ho
sempre condotto il gruppo personalmente, ho sempre deciso
io e Fininvest stata un partner
perfetto in quanto socio silente. Per quanto riguarda la governance siamo tranquilli: a
posto. La mia famiglia detiene
oltre il 40% del capitale di Mediolanum ed disposta a salire
anche di qualche altro punto

Fininvest
stata
un partner
perfetto
in quanto
socio
silente
Sarei
felice
se i figli di
Berlusconi
rilevassero
la partecipazione

acquistando se possibile una


parte delle azioni che dovessero essere messe in vendita.
Da quando stata annunciata la decisione di Banca
dItalia, il 10 ottobre 2014, il titolo Mediolanum ha guadagnato il 20%, il doppio dellindice Ftse-Mib di Piazza Affari.
Il gruppo va bene. E c interesse: ho ricevuto manifestazioni da Europa e Stati Uniti per
quote che potrebbero essere
alienate. Importanti operatori
che vorrebbero mettersi al mio
fianco. Penso abbiano chiamato anche Fininvest.
Lei preferirebbe una soluzione familiare, cio che
fossero i figli di Berlusconi a
rilevare la partecipazione?
Ne sarei felice. In questi 33
anni ho sempre detto allamico
Silvio: se puoi tieni la partecipazione, ti dar soddisfazioni.
E cos stato.
Con Berlusconi in Mediolanum c stato un patto al quale avete conferito entrambi il
25% del capitale...
Che ora comunque congelato, sospeso.
Si, ma ne sottoscrivereste
un altro con nuovi partner?
Con oltre il 40% non ne abbiamo bisogno.
Sergio Bocconi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

PRIMO PIANO

11

Grillo cancella il tour: servo al Movimento


In vista delle Regionali, rinuncia a sette delle otto date previste: non il momento di girare il mondo
Le tappe
Doveva
portare Beppe
Grillo sui palchi
internazionali
tra il 13 marzo
e il 14 aprile, il
Rabdomante
tour, ma 7
tappe su 8
sono state
annullate. Si
tratta di quelle
di: New York,
Londra,
Locarno,
Zurigo, Colonia,
Stoccarda
e Monaco

ROMA Voglio star vicino al Mo-

vimento, un tour adesso diventa troppo faticoso e non il caso di andare in giro per il mondo, proprio ora che ci sono le
Regionali. Spiega cos a chi gli
vicino, Beppe Grillo, le ragioni dellimprovviso annullamento di un tour annunciato
da mesi, con otto tappe gi fissate tra il 13 marzo e il 14 aprile.
Lo show internazionale si chiamava Il Rabdomante e per ora
resta in piedi una sola data,
quella del Cirque Royale di Bruxelles, per la quale ancora
possibile prenotare i biglietti
online. Ma le altre New
York, Londra, Locarno, Zurigo,
Colonia, Stoccarda e Monaco
sono state annullate una dopo laltra e non escluso che
venga cancellata anche questa.
Qualcuno ipotizza un flop
delle prevendite, ma non ci so-

no dati disponibili. Lunico riguarda la data di Bruxelles, prevista per il 30 marzo, che aveva
gi circa 200 prenotazioni (biglietti da 29 a 39 euro). Nel
2004 Grillo era tornato al suo
mestiere di comico, sempre
molto contaminato con la politica, con un tour europeo, chiamato Te la do io lEuropa.
Nella presentazione del Rabdomante si leggeva: Rabdomante colui che cerca. Che
coglie i segnali del cambiamento e li anticipa. Tutto quello che sta gi accadendo ora ci

Tensioni e consenso
Il Direttorio non riesce
a sgravare il fondatore
nella guida dei 5 Stelle
e potrebbe allargarsi

Il commento

Quello spot M5S contro leuro


sembra solo un brutto sogno
di Aldo Grasso

Il messaggio
Il video per raccontare
come sarebbe la vita
se tornasse la lira
brutto e dilettantesco
sampietrini che si
intravedono sullo sfondo:
Il Movimento 5 Stelle sta
realizzando il tuo sogno,
uscire dalleuro possibile,
ma abbiamo bisogno del tuo
aiuto, Firma anche tu.
I grillini hanno iniziato la
campagna referendaria per
promuovere luscita del
nostro Paese dalla moneta
unica. Su Internet si vede un
manifesto con due braccia
che strappano una corda;
limmagine accompagnata
dallhashtag
#FUORIDALLURO e dal
claim ora puoi scegliere se
vivere o morire. Seguono

Manifesto La locandina del Rabdomante tour:


la tappa di New York era prevista per il 13 marzo

con nomi nuovi a rotazione,


ma ancora tutto da decidere.
Grillo resta il capo politico
e il garante, assicurano dai
piani alti. Non cambia nulla, ripetono, ma in realt molto sta
cambiando. Per esempio i rapporti con le istituzioni. Grillo
ha chiesto di incontrare il presidente. I toni sono pi morbidi, lapertura verso il Quirinale
non sembra di facciata. Restano le battaglie da fare, con un
Movimento che in Parlamento
sembra sgretolarsi: il video di
Paola Taverna molto sbeffeggiato sui social , con la deputata che miracolosamente
trasforma leuro in lire, annuncia la battaglia sullEuropa. Ma
prima c da pensare alle Regionali, che non si annunciano
sotto i migliori auspici.
Alessandro Trocino
RIPRODUZIONE RISERVATA

COSTA AZZURRA
OTTIME OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO
A PREZZI RIBASSATI
CANNES - LE PALAIS DOXFORD

In scena
La senatrice
del M5S Paola
Taverna e
lattore Daniel
De Rossi nel
finale del video,
dove lei d
al ragazzo
un euro che si
trasforma in
una banconota
da mille lire

e potessi avere mille lire


al mese Aiuto, uno
spot da incubo! Il
Movimento 5 Stelle apre il
libro dei sogni e prova a
immaginare come sarebbe
la nostra vita se al posto
delleuro tornasse la vecchia,
cara lira. Lo fa con uno spot
di rara bruttezza,
dilettantesco, dove, nel
finale, al posto della fata
Turchina, con una vocina
che pareva venisse dallaltro
mondo (Collodi), arriva la
senatrice Paola Taverna, con
una voce che ricorda lo
scalpiccio degli zoccoli sui

sta portando nel futuro. Dalla


robotica, alla genetica, alla politica, tutto sta cambiando e noi
ci siamo dentro. Rabdomante
lo racconta in anteprima. Una
boccata di ossigeno e di ottimismo. Ma si torna in apnea,
perch i tempi non son facili
nel Movimento, tra polemiche,
espulsioni, fuoriusciti e sondaggi che non volano pi come
un tempo. Il direttorio non ha
alleggerito troppo la posizione
di Grillo. E Casaleggio non
sembra in grado di reggere da
solo il peso politico del momento. Che la situazione non
sia leggera si era gi incaricato
di spiegarlo lo stesso Grillo, allatto di nascita del nuovo organismo, quando aveva citato
Forrest Gump: Sono un po
stanchino. Ora, anche per placare gli animi, si preparerebbe
un ampliamento del direttorio,

istruzioni per allestire i


banchetti.
Ma torniamo allo spot.
Una moneta da un euro
gettata nella fontana di
piazza Farnese e un
desiderio: tornare al
passato. Un ragazzo, laria un
po sfigata, prova a sognare
una vita con la lira. Il caff al
bar costa meno, il taglio di
capelli dal barbiere costa
meno (e ci credo, un taglio
orribile!), il libro (le poesie
di Walt Whitman, quello di
capitano, mio capitano)
costa meno, laperitivo con
la ragazza costa meno. E
visto che costa meno, il
ragazzo ci prova: regala il
libro di poesie alla ragazza,
come si faceva da
adolescenti, e cerca di farlo
fruttare. Mano nella mano i
due si avviano verso la lunga
notte che li attende, al
suono di una fastidiosa
musica stile Goran Bregovic
dei poveri.
Ma ecco la sorpresa: al
posto della ragazza appare
Paola Taverna, con la sua
vociona; gli restituisce la
moneta, che si trasforma in
una banconota da mille lire
(fregandolo anche sul
cambio).
Il segreto di ogni spot
consiste non nel
rappresentare cose nuove,
bens nel rappresentarle con
novit. La percezione tutto,
la cosa (i contenuti, gli
argomenti, i temi) niente.
Qui la percezione solo
quella di un brutto sogno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel cuore di un tranquillo quartiere residenziale di Cannes, non


lontano dalla Croisette, in un parco di 7.000 mq ricco di alberi
secolari e di essenze mediterranee, abbiamo realizzato Le Palais
dOxford da un antico hotel di prestigio costruito alla fine del XIX
secolo. Gli appartamenti, forniti completamente arredati, sono
progettati con finiture di lusso, marmi e parquet pregiati sullo spirito
dellepoca, serramenti esterni in massello di rovere, vasche jacuzzi e
impianti di climatizzazione caldo/freddo. Le Palais dOxford dotato
di grande piscina coperta e riscaldata, zona fitness e sauna, garage e
posti auto collegati con ascensore ai piani soprastanti, servizio di
portierato con impianto di sicurezza.

CAP MARTIN
LES TERRASSES SUR CAP MARTIN
Un piccolo residence situato in una zona esclusiva nelle
vicinanze del Principato, dotato di una magnifica vista sul
mare verso Cap Ferrat.
Gli appartamenti, forniti completamente arredati, impreziositi
da ampie terrazze panoramiche e servizi di altissimo livello,
offrono un rapido accesso alle spiagge di Cap Martin e di
Monte Carlo attraverso le Basse Corniche.
Una piscina raggiungibile con una funicolare privata, completa
leccezionale livello di dotazione del complesso residenziale.

MENTONE - LE PALAIS DE LA ROSE


Il Gruppo De Angelis Costruzioni ha realizzato Le Palais de
la Rose, un elegante edificio residenziale con dodici esclusivi
appartamenti, forniti completamente arredati, di altissimo
standard situati in via Saint Michel, principale strada pedonale
di Mentone, a due passi dal mare.
Il recupero di Le Palais de la Rose, allinsegna della
valorizzazione in chiave contemporanea della storicit
delledificio, ha generato appartamenti luminosi, rifiniti
lussuosamente, confortevoli e belli da vivere grazie alla
particolare cura del dettaglio.

CONDIZIONI DI VENDITA Nel prezzo di vendita compreso larredamento a scelta del cliente. Il Gruppo De Angelis
Costruzioni pu finanziare direttamente lacquisto dellimmobile fino al 50% del prezzo di vendita al tasso del 3% fisso annuo
fino ad un massimo di 10 anni e pu essere rimborsato in rate mensili, trimestrali o semestrali comprensive di capitale e di
interesse.
RENDITA GARANTITA Il Gruppo De Angelis Costruzioni pu occuparsi gratuitamente dellaffitto dellimmobile arredato
garantendo allacquirente con fideiussione bancaria una rendita pari al 3 % annuo sul prezzo di vendita e ci per 5 anni,
eventualmente rinnovabili con un nuovo accordo tra le parti.
ACQUISTO CON PERMUTA Siamo disponibili a riprendere in parziale pagamento del prezzo dellimmobile, Vostri
beni immobiliari situati in Italia o allestero o anche beni mobiliari di accertato valore.
SCONTO 10% Qualora lacquirente non intendesse avvalersi delle nostre facilitazioni e volesse acquistare limmobile solo
con mezzi propri, possiamo praticare uno sconto del 10% sul prezzo di listino.

GRUPPO DE ANGELIS COSTRUZIONI


Via dei Monti Parioli, 12 - 00197 Roma Tel. 06 3203421 - 0033 609511534
3 Av. de GRANDE BRETAGNE - MC 98000 (Monaco) - Tel. +377 93308744 Fax +377 93308944
www.gruppodeangeliscostruzioni.com
info@gruppodeangeliscostruzioni.com - azur_services@libello.com

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

12

Esteri

Missione
Il presidente
ucraino Petro
Poroshenko tra
il leader
francese
Franois
Hollande e la
cancelliera
tedesca Angela
Merkel
allincontro di
ieri a Kiev. Il
piano prevede
il rispetto del
cessate il fuoco
(Afp/Mykola
Lazarenko)

Ucraina, il piano di pace Merkel-Hollande


I due leader volano a Kiev e oggi vedranno Putin. Kerry: Usa aperti a tutte le opzioni, pronti a fornire armi
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

A partire da oggi ci sono due opzioni sul tavolo per


lUcraina, dice Franois Hollande nel momento pi importante della sua conferenza
stampa allEliseo. Possiamo
entrare nella logica di armare i
protagonisti: visto che i russi lo
fanno con i separatisti, facciamolo anche noi con gli ucraini. lidea che sta guadagnando consensi nellamministrazione americana, e che agli europei non piace. E poi
continua Hollande c unaltra opzione, che non ha garanzie di riuscita, ma deve essere
tentata: lopzione della diplo-

PARIGI

mazia, del negoziato, che per


non pu essere prolungato allinfinito. Per questo subito
dopo la fine dellincontro con i
giornalisti, ieri intorno alle 13,
il presidente francese partito
per Kiev, dove assieme alla cancelliera Merkel ha presentato al
presidente ucraino Petro Poroshenko un nuovo piano di pace
franco-tedesco. Oggi Hollande
e Merkel voleranno a Mosca
per sottoporlo al presidente
russo Vladimir Putin.
Perch questa iniziativa improvvisa, dopo 10 mesi di un
conflitto che ha fatto oltre cinquemila morti? Perch gli
scontri tra separatisti filorussi
e forze governative filoocciden-

5
mila le vittime
degli scontri tra
esercito
ucraino e ribelli
appoggiati
dalla Russia a
partire dallo
scorso aprile.
Almeno 1,2
milioni hanno
dovuto lasciare
le proprie case

tali si sono fatti pi sanguinosi


nellUcraina orientale, il numero delle vittime civili continua
a crescere, la Russia guadagna
posizioni e per fermarla il segretario di Stato americano
John Kerry si trova gi a Kiev,
pronto a concedere armi allUcraina. In novembre gli Stati
Uniti hanno gi stanziato 118
milioni di dollari in equipaggiamenti non letali, come
radar o forniture mediche;
adesso Washington potrebbe
fornire armi da combattimento, missili anti-carro o droni.
A quel punto la guerra totale
sarebbe inevitabile, ed ci
che Francia e Germania vogliono evitare. Il piano Merkel-Hol-

lande in sostanza una riedizione dellaccordo stipulato a


Minsk in settembre e mai applicato: cessate il fuoco di 15
giorni, ritiro delle armi pesanti, coinvolgimento degli osservatori Osce. Le parti potrebbero
convincersi a metterlo finalmente in pratica perch rappresenta lultima occasione.
Hollande ne sembra cosciente, tanto che annunciando il viaggio con Merkel ha aggiunto almeno si potr dire
che Francia e Germania hanno
tentato tutto il possibile. Le
posizioni sono distanti: il governo ucraino vuole difendere
una vera integrit territoriale,
mentre Putin spera di congela-

re il conflitto e replicare nellEst dellUcraina la stessa situazione di Abkhazia e Ossezia


(Georgia) e Transnistria (Moldavia), territori controllati di
fatto dalla Russia. Francia e
Germania puntano a un compromesso che garantisca alle
zone orientali dellUcraina un
certo grado di autonomia ma
sempre sotto la sovranit di
Kiev. Federica Mogherini, responsabile della politica estera
Ue, ha dato il suo appoggio alliniziativa franco-tedesca:
Non esiste soluzione militare
per la crisi in Ucraina.
Stefano Montefiori
@Stef_Montefiori
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

ESTERI

13

IL DOSSIER LA STRATEGIA
CENTRI DI COMANDO

Il piano
Paesi Nato
con nuove basi
logistiche
Paesi Nato

Base logistica
per la Spearhead

Il commento

Carri armati e artiglieria


pesante

Armi e diplomazia
Il doppio binario
dellOccidente
per fermare Putin

NORVEGIA

Paesi che inviano


truppe

ESTONIA

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

di Franco Venturini
BRUXELLES Questo il pi
grande rafforzamento e riposizionamento della difesa collettiva della Nato fin dai tempi
della Guerra Fredda.
Non la solita frase ad effetto, quella che giunge da Bruxelles. Dietro le parole di Jens
Stoltenberg, segretario generale dellAlleanza Atlantica, ci
sono eventi e cifre che potrebbero entrare presto nei libri di
storia. Mentre Nato, Ue e Usa
si dividono sulla necessit di
armare lUcraina, mentre Angela Merkel e Franois Hollande volano a Kiev per tentare
unultima mediazione, e mentre Vladimir Putin proclama la
mobilitazione dei suoi riservisti per due mesi (succede
ogni anno, ma questanno
successo prima), la Nato annuncia che triplicher o quasi
le sue truppe nellEst-Europa:
quanto prima possibile, porter da 13mila a 30mila i soldati del suo dispositivo di rapido
impiego approvato soltanto
nello scorso settembre.
E con loro, moltiplicher i
loro mezzi: carri armati, artiglieria pesante e leggera, aerei, elicotteri, navi, batterie
lancia-missili, anche forze
speciali di varie nazioni addestrate alla guerriglia. Formalmente, si spiega che questo
servir alla difesa complessiva
dello spazio euro-atlantico
da nord a sud, fino ai confini
meridionali dove preme il terrorismo islamico. Ma intanto,
sei centri di comando e controllo (non basi, si precisa)
verranno istituti quanto prima
in altrettanti Paesi Nato dellEst: Bulgaria, Estonia, Romania e poi Lettonia, Lituania,
Polonia, tutta larea del Baltico.
Le forze che vi faranno capo, schierate di fronte ad analoghe forze russe, potranno e
gi possono entrare in azione
nel giro di 48-72 ore: Stoltenberg non lo ricorda certo a caso, davanti ai ministri della Difesa della Nato riuniti a Bruxelles. Spiega che queste sviluppi strategici, non tattici
si sono resi necessari perch in Ucraina la violenza sta
peggiorando e la crisi si sta
aggravando a causa del ruolo
giocato da Mosca, e questo
un momento molto critico per
la sicurezza dellEuropa e del
mondo.
Le truppe che ora la Nato ha
deciso di triplicare sono la

RUSSIA
LETTONIA

REGNO UNITO

LITUANIA
OLANDA

GERMANIA

POLONIA

Aviazione
UCRAINA

ROMANIA

ITALIA

SPAGNA

Mantenere in Europa
un equipaggiamento
pesante da dispiegare
in caso di crisi

FORZA DI REAZIONE RAPIDA

FORZA SPEARHEAD (punta di lancia)

Passa da 13.000 a 30.000 unit

5.000 Forza di intervento multinazionale capace

A rotazione partecipano Francia, Germania, Italia,


Polonia, Spagna e Regno Unito

di attivarsi in 2 giorni (quella attuale ne impiega 5).


Pronta subito in caso di crisi una formazione
temporanea con il coordinamento di Germania,
Olanda e Norvegia.
Dal 2016 formazione permanente
Corriere della Sera

Subito truppe e basi nellEst


La Nato alza il muro in Europa
Stoltenberg: via al pi grande rafforzamento dalla fine della Guerra Fredda
Lira della Russia, che mobilita i suoi riservisti. Ma lAlleanza spaccata

Mosca
sostiene i
separatisti
con truppe
e centinaia
di armi
avanzate, in
spregio a
tutti i suoi
impegni
Jens Stoltenberg
Segretario Nato

cintura di sicurezza che protegge i suoi Paesi-membri dallincendio fiammeggiante nel


cuore dellEuropa. Una parte
di esse, la brigata multinazionale Punta di lancia forte di
cinquemila unit, nata a dicembre e avrebbe dovuto entrare a pieno regime solo nel
2016. Ma adesso, il suo addestramento stato accelerato al
massimo, secondo un modello operativo provvisorio, e
almeno in parte potrebbe
muoversi anche subito, se la
situazione precipitasse: se
cio uno dei Paesi Nato dovesse essere attaccato dallesercito russo, o esplodere dallinterno per effetto di una rivolta

separatista armata da Mosca,


cos come accaduto in Crimea.
Punta di lancia formata
in gran parte da unit fornite
dalla Germania, dallOlanda e
dalla Norvegia, ma aperta al
contributo di altre nazioni,
Italia compresa. In apparenza,
la scacchiera su cui vaga lincendio ha margini ben segnati: Mosca accusa Kiev di perseguitare la folta minoranza russa, la Nato accusa Mosca di sostenere I separatisti con
laddestramento, le truppe e
centinaia di armi avanzate, in
spregio ai suoi impegni internazionali. Stoltenberg sa bene, e ripete sempre, che
lUcraina non membro del-

La battuta di Cristina Kirchner sui cinesi, tutti liso e petlolio


di Paolo Salom

Presidente
Cristina Kirchner

Una brigata di forze


speciali a rotazione
OBIETTIVO

BULGARIA

Il caso

Munizioni

orse non il momento di Cristina


Kirchner. La presidente argentina, in visita
in Cina mentre a Buenos Aires infuria il caso
Nisman (procuratore suicidato mentre
indagava proprio sullinquilina di Casa
Rosada), si arrischiata in una battuta su
Twitter che rischia di diventare un caso
diplomatico. Inviando un Tweet proprio
mentre, a Pechino, si apprestava a firmare
importanti accordi commerciali, la Kirchner
ha ironizzato sulla pronuncia cinese della r

che, simile a quanto avviene con litaliano,


spesso si trasformano in l. Pi di mille
partecipanti. Sar si domandata che
sono qui tutti soltanto per il liso e il
petlolio?. Dagli ospiti ancora nessun
commento, n ufficiale n ufficioso. Ma
questo non deve stupire: davvero raro, per i
cinesi, entrare nel merito di simili battute. La
politica, dai tempi di Mao, considerata
cosa troppo seria per inquinarla con
polemiche di livello cos basso. Per non si
deve nemmeno pensare che non sia stata
notata: a tempo debito torner alla luce.
RIPRODUZIONE RISERVATA

lAlleanza, che un intervento


militare in suo aiuto del suo
governo sarebbe impossibile:
ma ripete anche che la Nato
sosterr la sovranit politica
e geografica dellUcraina, che
ha il diritto di proteggere se
stessa.
Le armi, aggiunge, non sono della Nato ma dei singoli
governi, tocca a loro decidere. E qui, i pezzi sulla scacchiera si confondono: perch
dagli Stati Uniti giunge lappello ad armare Kiev, anche
con armi offensive e letali. La
prima risposta giunge da Mosca: la Russia considererebbe
una minaccia per i propri vitali interessi linvio di armi allUcraina.
Ma la seconda risposta
giunge da alcuni comandanti
militari della Nato, che mettono in guardia contro una situazione potenzialmente fuori controllo, e da vari Paesi
membri dellAlleanza, che
continuano a invocare una soluzione politica: Italia, Olanda, Germania, Gran Bretagna,
e altri. Pi armi in quella regione non ci avvicinerebbero
a una soluzione avverte il
ministro tedesco della Difesa,
Ursula von der Leyen e non
porrebbero fine alla sofferenza della popolazione. Ma lincendio continua, e porta via
tutte le voci.
Luigi Offeddu
loffeddu@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

2
giorni il tempo
entro il quale la
forza rapida
della Nato
dovr entrare
in azione dopo
un allerta. Sei i
Paesi in prima
linea nella
formazione di
questa taskforce di 5 mila
soldati: Francia,
Germania,
Italia, Spagna,
Polonia e Gran
Bretagna. Sei le
nuove basi
Nato: nei tre
Paesi Baltici,
in Polonia,
Romania e
Bulgaria

ncalzato
dallaggravamento del
conflitto ucraino,
lOccidente gioca con il
Cremlino lantica carta del
bastone e della carota. Al
primo ha pensato ieri la
Nato: come deciso al vertice
di Cardiff, lAlleanza ha
messo a punto una nuova
forza di reazione rapida
composta da 5.000 uomini
e capace di dispiegarsi in 48
ore nellarea di crisi. Si
previsto, anche su
insistenza italiana, che il
pericolo possa venire
dallEst e dal Sud , anche
se alla minaccia russa che
la nuova capacit viene
principalmente rivolta: si
tratta di rassicurare quei
Paesi dellEst che
sospettano ulteriori velleit
espansionistiche da parte
di Putin dopo lannessione
della Crimea. Inoltre, la
Nato creer piccoli centri
di comando in Estonia,
Lituania, Lettonia, Polonia,
Romania e Bulgaria. Il
messaggio a Putin, con
questa che la pi
importante revisione dello
schieramento Nato in
Europa dalla fine della
Guerra fredda, chiaro: noi
rispettiamo limpegno a
non schierare forze
permanenti nei nuovi
alleati prossimi alla Russia,
ma il Cremlino sappia che
siamo pronti ad applicare
lArticolo 5 (immediato
soccorso al socio aggredito)
nel caso i comportamenti
visti in Ucraina si
ripetessero altrove. Il
segretario generale Jens
Stoltenberg ha detto che in
Ucraina la situazione
grave. Ed stato lui, di
certo inconsapevolmente, a
passare dal bastone alla
carota quando ha garantito
il suo sostegno alla
missioni di Merkel e
Hollande. Mentre la Nato
serrava i ranghi, infatti, ieri
partito un tentativo
diplomatico pi ambizioso
dei mai applicati accordi di
Minsk. Merkel e Hollande,
che nei giorni scorsi
avevano ricevuto un dossier
sulle idee di Putin,
hanno redatto una propria
proposta basata sulla
piena sovranit territoriale
dellUcraina (Crimea
compresa? ) e su clausole di
autonomia per la sua parte
orientale, in modo che sia
accettabile per tutti . I
due leader europei sono
stati a Kiev, e oggi saranno
a Mosca dove vedranno
Putin. Anche Kerry stato a
Kiev e il vice presidente
Biden a Bruxelles. Poi ci
sar un incontro per tirare
le somme a Monaco di
Baviera. Previsioni
impossibili. Ma di certo
emerge una nuova volont
politica, se non altro per
evitare che gli alleati si
dividano qualora Obama
decidesse di mandare armi
al governo di Kiev.
RIPRODUZIONE RISERVATA

14

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

ESTERI

Al fronte

Simboli

Unimmagine
diffusa in Rete
di bambini
soldato
reclutati
dallIsis.
Un nuovo
rapporto Onu
denuncia gli
abusi verso
i bambini
nel Califfato

Lideologo qaedista
dellattacco a Charlie
ucciso dai droni Usa
di Guido Olimpio

Crocifissi o sepolti vivi:


il Califfato tortura i bambini
La denuncia choc dellOnu
I bambini delle minoranze
etniche e religiose vengono uccisi sistematicamente dallIsis:
ci sono stati ripetuti casi di esecuzioni di massa, come pure
notizie di decapitazioni, crocifissioni e di minorenni sepolti
vivi. In un nuovo rapporto, il
Comitato Onu sui diritti dellInfanzia denuncia gli abusi cui
sono sottoposti i bambini nei
territori di Iraq e Siria sotto il
controllo del Califfato.
I 18 esperti chiamati a redigere il documento confermano
cos la situazione drammatica
testimoniata nei mesi passati
da inchieste giornalistiche, organizzazioni per i diritti umani, da altre commissioni delle
Nazioni Unite nonch da video
e immagini diffusi sui social
media dagli stessi jihadisti. Le
vittime sono soprattutto le minoranze, come yazidi e cristiani, ma anche sciiti e sunniti,
spiega Renate Winter, una dei
18 membri del Comitato, gi

giudice della Corte speciale per


la Sierra Leone.
Il rapporto denuncia anche
la vendita dei bambini come
schiavi, esposti al mercato
con i cartellini con il prezzo (
stato osservato in passato che il
prezzo pi alto a Mosul riservato a maschi e femmine di et
compresa tra uno e nove anni)
come pure le violenze sessuali
sistematiche (in particolare la
pratica della mutaa, i matrimoni a tempo nellottica di co-

18
gli esperti
del Comitato
Onu sui diritti
dellinfanzia
che hanno
diffuso il nuovo
rapporto sui
crimini dellIsis

La tv americana e i fan estremisti

Fox, braccio della jihad


Fox News stata lunica tv in America a
diffondere (online) il video del pilota arso vivo
(rimosso da YouTube). I seguaci dellIsis hanno
subito condiviso il link (esultando: Non sar
cancellato perch su un network americano).
Duri gli esperti di terrorismo: Fox diventata
letteralmente il braccio mediatico dellIsis.

stringere poi le ragazze alla


prostituzione).
A volte i minorenni vengono
rapiti oppure i genitori sono
costretti a lasciarli nelle mani
dellIsis, ma possono essere anche i familiari jihadisti a coinvolgerli nella violenza. Con le
manine agili fabbricano le
bombe, le stesse con cui poi si
fanno saltare in aria. Abbiamo avuto notizia di bambini,
specialmente bambini disabili,
usati come kamikaze, probabilmente senza che capissero
del tutto ci che stava accadendo afferma Winter. C un video diffuso in Rete che li mostra, piccolissimi, dagli otto anni in gi, mentre vengono addestrati per diventare soldati.
I filmati dellIsis ostentano
spesso lindottrinamento di
questi miniguerrieri con tanto
di fasce da combattenti e kalashnikov. Appaiono accanto
agli adulti non solo come spettatori ma anche come carnefi-

ci: famoso, ma certamente non


unico, il caso di un miliziano
arrivato dallAustralia con il figlio di sette anni, fotografato
questultimo mentre teneva in mano la testa di un uomo decapitato.
LOnu denuncia infine che i
bambini vengono usati dallIsis
come scudi umani contro i
bombardamenti della coalizione a guida americana. Proprio
ieri il Centro di documentazione delle violazioni in Siria
ha diffuso un rapporto (non
confermato dal Pentagono) secondo cui 60 persone (tra cui
diversi minori) sarebbero state
uccise nel nord della Siria il 28
dicembre in un raid su una prigione del Califfato. I 18 esperti
chiedono al governo iracheno
di salvare i bambini, ma di
fatto il loro destino parte di
una realt di violenza sfuggita
al controllo dei singoli Stati.
Viviana Mazza
RIPRODUZIONE RISERVATA

C un video
che li
mostra,
piccolissimi,
dagli otto
anni in gi,
mentre
vengono
addestrati
per
diventare
soldati
Abbiamo
avuto
notizia di
bambini,
a volte
disabili, che
vengono
usati come
kamikaze
dagli
estremisti
dellIsis

n raid di un drone
Usa ha ucciso il 31
gennaio Ghazi al
Nadhari, ideologo di Al
Qaeda nella penisola
arabica. Con lui sono morti
altri tre militanti. Probabile
che il velivolo sia decollato
da una base nel deserto
saudita usata dalla Cia per
la guerra segreta. Lazione,
avvenuta nel sud dello
Yemen, contiene due
aspetti. Il primo: gli Stati
Uniti, nonostante il caos nel
Paese arabo, possono
contare ancora su una
buona intelligence che
permette di individuare
bersagli cos importanti. I
jihadisti, rivelando la
perdita del loro esponente,
hanno sostenuto che
lattacco il frutto della
cooperazione tra Usa e i
rivali sciiti Houthi. Non ci
sono prove, ma non
sarebbe strano se in Yemen
fosse nato un patto non
dichiarato. Una ripetizione
di quanto avviene in Iraq,
dove americani e milizie
sciite sono sullo stesso
fronte anti-Isis. Il secondo
elemento che al Nadhari
era apparso in un video
dove benediceva lattentato
contro Charlie Hebdo,
operazione poi rivendicata
da un altro dirigente
qaedista. Dunque un target
dal valore simbolico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

ESTERI

15
#

Il personaggio

dal nostro inviato


Lorenzo Cremonesi

Il re pilota alla guerra dellIsis


si gioca la faccia (e il trono)

Il Paese

Abdallah di Giordania cavalca lindignazione. Ma non pu sbagliare

La Giordania
retta da una
monarchia che
vede nelle trib
sunnite locali le
strutture
portanti della
corona
Hashemita

pilota nella tenda della veglia


funebre, che, nel pieno rispetto della tradizione beduina,
stata eretta di fronte allabitazione della famiglia. Lagenzia
stampa nazionale Petra nelle ultime ore ribatte le dichiarazioni pi importanti del monarca: Daremo la caccia a
questi criminali, li colpiremo

La famiglia
del pilota arso
vivo dallIsis,
Mouath, faceva
parte
dellinfluente
trib giordana
dei Kasasbeh.
Ieri re Abdallah
ha visitato la
famiglia

AMMAN il momento della verit per re Abdallah II di Giordania. Da leader un poco grigio,
per nulla carismatico e, dalla
sua ascesa al trono nel Duemila, platealmente considerato
il figlio scelto da pap Hussein, potrebbe uscire da questa crisi come la vera guida della nazione, temprato dallesperienza e capace di assumere
decisioni coraggiose. A segnare la differenza potranno essere le scelte che compir nei

Immagine
La propaganda nemica
rappresenta il sovrano
come un burattino
nelle mani dellAmerica
prossimi giorni nei confronti
dello Stato Islamico (Isis). Il
Paese chiede vendetta dopo la
diffusione quattro giorni fa da
parte dei jihadisti di Raqqa (in
Siria) del video dellesecuzione
del giovane pilota Mouath alKasasbeh. Bruciato vivo! E in
una gabbia, come un animale
gridano rabbiose le folle in
manifestazione. difficile trovare nella storia della Giordania momenti di tale unitaria
mobilitazione popolare a favore della guerra.
Le prime mosse del re sembrano in sintonia con gli umori della piazza. Ieri gli F16 del-

Erede Re
Abdallah ha
frequentato
lAccademia
militare in Uk
A destra, la
regina Rania
con i familiari
del pilota ucciso

laviazione hanno sorvolato a


bassa quota i cieli di Amman e
Kerak, la citt natale della trib Kasasbeh, di cui parte importante la famiglia delleroe-martire, come si legge sui manifesti appesi nelle
vie della capitale. Sono gli
stessi tipi di aerei su cui volava

Mouath e tornano da missioni


di bombardamento sulle regioni controllate da Isis in Siria annunciavano nel frattempo i media controllati dal
regime, senza fornire altri dettagli. In quello stesso momento re Abdallah era ripreso in tv
mentre incontrava il padre del

nelle loro stesse case. Combattiamo questa guerra per proteggere i nostri valori, la nostra fede, i nostri principi
umanitari.
Uno dei compiti pi difficili
del re sar per quello di non
compiere il passo pi lungo
della gamba. Un conto riprendere i raid aerei (erano
stati interrotti il 24 dicembre
nella speranza di negoziare
con Isis la liberazione del pilota) in coordinamento con la
coalizione guidata dagli americani che dallestate scorsa
bombarda Isis in Iraq e Siria

La Giordania,
8,5 milioni di
abitanti, fa
parte della
coalizione
internazionale
guidata dagli
Usa che
bombarda con
raid aerei le
postazioni
dellIsis tra Siria
e Iraq

(non escluso che quelli giordani siano aumentati). Un altro mandare truppe di terra a
operare oltre confine. Un passo maldestro, un eventuale
massacro di truppe speciali,
potrebbe trasformare il consenso in rivolta aperta. Non sarebbe la prima volta.
Gli osservatori locali fanno
notare le fragilit storiche della Giordania: tradizionalmente Stato cuscinetto nel cuore di
una regione costellata di crisi
endemiche. Le trib sunnite
della sponda orientale del
Giordano sono da sempre le
strutture portanti della corona
Hashemita. Eppure il loro status dal 1948 costantemente
minacciato dalle masse di profughi palestinesi.
Anche la struttura demografica del Paese desta inquietudini. Ancora nel 1971 i giordani sfioravano a malapena il
milione e mezzo. Oggi sono
quasi otto milioni e mezzo, in
grande maggioranza giovani o
giovanissimi, tanti in cerca di
lavoro, tanti vittime della crisi
economica globale.
La grande preoccupazione
per Abdallah sar quella di
conservare la nuova, e ancora
fragile, immagine di leader interessato al suo popolo pi
che di gregario pronto a soddisfare le richieste Usa. Non a
caso la propaganda di Isis mira a disegnarlo come un burattino al soldo di Washington.
Oggi il suo nuovo carisma
deriva dallautogoal di Isis che,
diffondendo il video del martirio del pilota, si attirato le
ire anche delle trib sunnite
giordane pi conservatrici e
legate a filo doppio a quelle
irachene. Sua preoccupazione
sar dunque quella di rafforzarsi come difensore della patria minacciata dalla barbarie
del nemico alle porte.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

16

Cronache

IL DOSSIER DELLANTICORRUZIONE
di Fiorenza Sarzanini
Gestione del catering,
servizi di vigilanza, allestimento dei padiglioni, lavori di pulizia e manutenzione: l80 per
cento delle procedure di appalto dellExpo di Milano superiori a 40 mila euro ha subito rilievi. E per quattro gare stato
sollecitato il commissariamento. In due casi i decreti sono gi
stati emessi, gli altri due sono
in attesa di decisione. A tre mesi dallavvio dellEsposizione,
lAutorit nazionale anticorruzione traccia il bilancio dellattivit di controllo avviata nel
giugno scorso. La relazione
racconta quanto accaduto in
questi mesi, dopo gli arresti ordinati dai giudici milanesi che
avevano coinvolto alcuni manager chiamati a gestire levento e fatto emergere dubbi sulla
possibilit di far svolgere la
manifestazione che porter in
Lombardia milioni di visitatori.
C ancora molto da fare, ma il
presidente Raffaele Cantone
sicuro: Ce la faremo. La collaborazione con i vertici di Expo
sta funzionando, limportante
recepire in fretta le indicazioni che arrivano dal nostro ufficio. Non sono le uniche. Altre
misure sono state prese per
contrastare le infiltrazioni mafiose che, come risulta dal bilancio del Comitato di sorveglianza delle Grandi Opere del
Viminale, sono soprattutto di
matrice ndranghetista.

Lavori
in corso
Gli operai
lavorano
nei cantieri
dei padiglioni
di Expo 2015.
Ormai
mancano
84 giorni
allinaugurazione
dellevento
che avr
Milano per
protagonista
dal 1 maggio
prossimo
fino al 31
ottobre. Sono
attesi per
levento oltre
20 milioni
di visitatori da
tutto il mondo
(Stefano
Cavicchi)

ROMA

Authority
LAutorit
nazionale
anticorruzione
(Anac) nasce
nel 2014 dalla
trasformazione
del Civit
(Commissione
per la
valutazione, la
trasparenza e
lintegrit delle
amministrazioni pubbliche) e
lincorporazione dellAutorit
per la vigilanza
sui contratti
pubblici di
lavori, servizi
e forniture
La funzione
dellAnac la
prevenzione
della
corruzione
nellambito
della pubblica
amministrazione, nelle
societ
partecipate
e controllate,
e lattivit di
vigilanza dei
contratti e degli
incarichi
pubblici
LAutorit
composta da
cinque membri.
Lattuale
presidente,
nominato
ufficialmente
nel luglio
scorso, il
magistrato
Raffaele
Cantone.
Gli altri quattro
componenti, in
carica per sei
anni fino al
2020, sono
Michele
Corradino,
Francesco
Merloni, Ida
Angela Nicotra,
Nicoletta Parisi
LAutorit
ha costituito
ununit
speciale per
Expo 2015
con compiti di
vigilanza e di
controllo sulla
correttezza e la
trasparenza
delle procedure
connesse alla
realizzazione
delle opere
dellEsposizione universale
che sar
inaugurata
a Milano il
prossimo
primo maggio

Bandi e convenzioni
Sotto la lente degli specialisti guidati da Cantone sono finite 93 procedure tra bandi,
accordi transattivi, varianti,
contratti di sponsorizzazione,
convenzioni, nomina di commissioni giudicatrici, aggiudicazioni e controlli a campione, oltre a 10 casi sui quali
sono stati chiesti chiarimenti
alla Stazione Appaltante. I rilievi di legittimit o opportunit hanno riguardato 72 pratiche e finora Expo 2015 ha gi
recepito le indicazioni in 17 casi modificando gli atti di gara.
Le contestazioni riguardano
soprattutto la stesura dei bandi, ma in alcuni casi sono risultate irregolari anche le procedure utilizzate per laffidamento dei servizi, quelle relative ai
contratti di sponsorizzazione,
oppure delle forniture. E cos si
deciso di intervenire chiedendo modifiche urgenti in
modo da ottenere contratti
blindati rispetto alla possibilit che laffidamento dellappalto sia avvenuto in cambio di
soldi o favori.
Non a caso nella relazione si
parla esplicitamente di unattivit di controllo che aveva

Expo, dal catering ai servizi


rilievi per 8 appalti su 10
Ma Cantone: ce la faremo
Le infiltrazioni della ndrangheta. Blindatura dei contratti
Lincognita varianti

quattro obiettivi: Affinare la


trasparenza e laccountability
delle procedure; aumentare la
fiducia da parte degli investitori e di tutti gli attori e portatori
di interesse; identificare le potenziali cause e le eventuali manifestazioni della corruzione in
unottica di prevenzione e contrasto; rafforzare il know-how
in materia di prevenzione e
contrasto alla corruzione.

Cantone appare fiducioso,


ma non nasconde i problemi
legati alle varianti relative ad
appalti gi approvati prima
che la sua Autorit entrasse in
funzione e invece risultati irregolari. Ci sono ancora incognite relative a Piastra e a Palazzo Italia, stiamo lavorando
sulle transazioni e attendiamo
il parere dellavvocatura dello

Stato. Bisogna trovare assolutamente una soluzione. I lavori


stanno comunque andando
avanti e dunque siamo fiduciosi sul fatto che alla fine riusciremo a raggiungere il risultato risolvendo tutti i problemi.
In realt il vero problema secondo il presidente dellAutorit anticorruzione riguarda la
trasparenza. Lo abbiamo detto

Sotto esame
Tipologia

Numero

Con rilievi

In attesa
di risposta

Procedure
e bandi
Commissioni
di gara

Aggiudicazioni

Altro

13

93

TOTALE
Richieste
informazioni

53

65

10

Hanno recepito
i rilievi dellAnac*

42

Totale

93

72

54
6

Ci sono
ancora
incognite
relative
a Piastra
e Palazzo
Italia. Serve
assolutamente una
soluzione,
i lavori
stanno
andando
comunque
avanti

17

25
4

72

*Anac: Autorit nazionale anticorruzione

rilievi
dArco

e ripetuto: abbiamo fatto grandi passi in avanti, ma ci sono


ancora delle criticit che devono essere affrontate. Di tutto
questo si sta occupando il pool
di specialisti della Guardia di
Finanza che collabora con Cantone verificando ogni documento e intervenendo anche
sui contratti di valore inferiore
ai 40 mila euro che potrebbero
per nascondere accordi illeciti.

I controlli Antimafia
Verifiche che spesso si intrecciano con quelle disposte
dal ministero dellInterno per
impedire alle cosche mafiose
di ottenere lavori e incarichi.
Un tentativo non sempre riuscito visto che, come confermano al Comitato di controllo
del Viminale, fino al 31 dicembre 2014, sono state adottate 66
informazioni interdittive antimafia relative a 46 imprese,
coinvolte a vario titolo in opere
essenziali o connesse allo svolgimento di Expo 2015.
I contratti superano il valore di 120 milioni di euro e
questo dato basta a fornire la
dimensione dellaffare che ha
interessato la criminalit organizzata. Questo fiume di soldi
comprende anche i cosiddetti
contratti sotto-soglia, cio di
valore inferiore ai 150 mila euro, che secondo la normativa
non dovrebbero essere assoggettati a controlli antimafia e
rappresentano il 30 per cento
del totale. In particolare sono
subappalti o contratti laterali
nei quali la ndrangheta sembra essere riuscita a ottenere la
fetta pi consistente.
fsarzanini@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

I pm: false attestazioni alle aziende per vincere le gare


Il trucco per ingigantire le proprie capacit produttive. Documenti fittizi per almeno 4 opere
Non si dopano solo
gli atleti per gareggiare alle
Olimpiadi: ci sono anche le
aziende che con fittizie operazioni garantite da false attestazioni, rese da apposite societ
di valutazione delegate dalla ex
Authority degli appalti pubblici, dopano le proprie reali
capacit produttive per gareggiare dove non avrebbero i requisiti e vincere le Olimpiadi
di Expo 2015.
Quattro delle gare dellesposizione universale al via dal 1
maggio hanno visto segmenti

MILANO

84
Giorni Quelli
che mancano
allinizio
di Expo 2015
a Milano:
linaugurazione
avverr
il 1 maggio

di lavori vinti da imprese che,


come anabolizzante per gonfiare i muscoli delle proprie apparenti capacit imprenditoriali (e quindi i punteggi e le
chance di partecipare alle gare
e vincerle), utilizzavano una
particolare droga: acquisizioni di altrui rami dazienda
del tutto fittizie, ma formalmente attestate dalle certificazioni rilasciate da talune
Soa. Cosa sono le Soa? Sono apposite societ di certificazione, autorizzate a operare
dalla disciolta Asvp-Authority

di vigilanza per gli appalti pubblici, che da un lato sono tenute alla terziet in quanto organismi in parte pubblici, ma dallaltro sono votate alla clientela
privata in quanto spa.
A scoperchiare il calderone
delle fittizie attestazioni di acquisizioni di rami dazienda finalizzate al conseguimento di
appalti pubblici altrimenti irraggiungibili stata la Procura
di Roma, da dove laggiunto
Nello Rossi e il pm Giancarlo
Cirielli hanno trasmesso alle
Procure di mezza Italia gli atti

relativi a imprese che hanno


partecipato ad appalti pubblici
con il doping di un know
how esistente solo sulla carta.
Tra essi anche quattro appalti
di Expo 2015, di cui ieri, nonostante la particolare discrezione usualmente raccomandata
sulle indagini Expo dal procuratore milanese Edmondo Bruti Liberati che le coordina con i
pm Luigi Orsi e Antonio DAlessio, si comprensibilmente subito appresa in Expo lesibizione di documenti richiesti dalla
GdF in un fascicolo sinora con-

tro ignoti per le ipotesi di reato


di falso in atto pubblico, truffa,
e turbativa dasta.
Al vaglio sono le gare per
limpiantistica del lotto 1 del
Campo base logistico (cittadella con centinaia di posti letto,
mense e lavanderia per gli operai); parte dei lavori della Darsena; un canale delle Vie dAcqua; e la Passerella tra Expo e la
Cascina Merlata sede delle delegazioni nel semestre.
Luigi Ferrarella
lferrarella@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

Lintervista

di Maurizio Giannattasio

17

CRONACHE

Il futuro dellarea dopo lesposizione


Una Silicon Valley aperta agli atenei
Rocca (Assolombarda): un grande polo con la Statale, ma serve una decisione politica

Ora tocca alla politica.


Mi sembra ci siano tutte le condizioni favorevoli per prendere
una decisione strategica sul futuro di Milano e del Paese. Ma
bisogna fare in fretta perch i
tempi sono stretti. Poi ci si occuper dellaspetto economico
e dei bandi.
Gianfelice Rocca, presidente
di Assolombarda, guarda da
sempre con grande attenzione
e con qualche preoccupazione
al destino futuro e per ora incerto (il bando di gara andato
deserto) delle aree che tra meno di quattro mesi ospiteranno
Expo. Gli stessi confindustriali
lombardi, a loro tempo, avevano presentato un progetto:
Nexpo. Lidea era, ed , quella
di creare per il post Expo un
nuovo polo dellinnovazione e
della scienza, una sorta di Silicon Valley italiana. Adesso
spuntata unaltra proposta.
Quella dellUniversit Statale di
Milano: trasferire nellarea di
Pero-Rho tutte le facolt scientifiche sparse in citt e creare
una cittadella del sapere.
Presidente Gianfelice Rocca, che ne pensa del progetto
della Statale?
una proposta di grande
interesse che si inserisce perfettamente nella nostra chia-

MILANO

Gli spazi a disposizione

Chi

Paderno
Dugnano
Rho

MILANO
Gianfelice
Rocca (foto)
presidente di
Assolombarda
ed alla guida
del gruppo
industriale
Techint, Istituto
Clinico
Humanitas
Nel 2007
viene nominato
cavaliere del
lavoro e nel
2010 riceve
dal presidente
della
Repubblica
Giorgio
Napolitano
il Premio
Leonardo 2009

1 milione di mq
La supercie
complessiva

Cascina
Triulza

Expo
centre

Children
park

Spezie
Frutta e
legumi

440 mila mq

Lake
Arena
Palazzo
Italia

Rozzano

Riso

145
Cluster
Padiglioni

I Paesi che
parteciperanno
a Expo 2015

Caff

Padiglione
zero

Cibo
del futuro

Anteatro

Cacao

ci sarebbe un continuo scambio tra mondo della conoscenza e mondo del lavoro. compatibile anche con la giusta esigenza di mantenere verde
unelevata parte del milione di
metri quadrati dellarea. E integrabile con la proposta di destinare una parte dellarea a esigenze di impianti wellness a finalit collettiva, oltre che dei
lavoratori, ricercatori e studenti impegnati ogni giorno sullarea. Se a questo aggiungiamo
la casa delle start up hi-tech, direi che il ciclo completo.
Tutto bello e affascinante.

340
Milioni di euro
il costo
di ingresso
nell'area di
Expo 2015 per
chi decider
di utilizzarne
gli spazi

Ma c un problema: il costo
dingresso in quellarea di
340 milioni di euro. A cui si
aggiungono i costi per la Statale. Chi pu essere in grado
di affrontare unimpresa del
genere?
Trovo positivo che la Regione con il presidente Roberto
Maroni abbia dato la sua disponibilit a non pretendere la restituzione dei soldi che ha
messo nellacquisire i terreni.
C poi linteresse delle grandi
multinazionali pronte a trasferirsi in uno spazio del genere e
delle stesse banche che finan-

BOLAFFI

Cereali
e tuberi

ziano le start up. Secondo me,


la soluzione finanziaria si trova. C la sensibilit del governo
molto attento al futuro delle
aree Expo. E potrebbe esserci
anche lEuropa con il piano
Juncker. Ma sarebbe sbagliato
ragionare in questi termini.
Perch?
Perch il tema tutto politico. Non bisogna subordinare la
fattibilit alla sfera finanziaria,
ma partire dal progetto e operare una scelta strategica. Le
idee non si delegano mai. E
non si deve invertire lordine
dei fattori: prima ci vuole una

Saperi e imprese
Ununiversit da una
parte e le multinazionali
tecnologiche dallaltra:
unoccasione unica

decisione politica di indirizzo.


E a quel punto si lavora sulla
fattibilit economica seguendo
tutti i criteri di trasparenza necessari.
C il tempo?
Occorre scegliere e decidere al pi presto: Comune di Milano, Regione Lombardia e Fiera di Milano devono accelerare
i tempi, ed evitare un percorso
a ostacoli fatto di affidamenti
di gare per consulenti volti a
selezionare ancora mere ipotesi. Chiediamo che la scelta di
fondo della destinazione sia
sin dora assunta dalla politica,
insieme alle imprese e alle Universit di Milano.

mata alla citt e alla regione per


immaginare il futuro di unarea
strategica per tutto il Paese. la
grande sfida di ripensare la nostra identit spostando le lancette dellorologio al 2025.
Perch?
Perch larea di Expo ha caratteristiche straordinarie dove
si dispiega unintensit tecnologica senza confronti in Italia.
una piattaforma del futuro
anche per quanto riguarda i
collegamenti, sia internazionali sia verso il centro della citt
sia con la zona Nord-Ovest di
Milano cos densa di movimento. vitale utilizzare questarea in forma creativa.
Il progetto di Assolombar-

RIPRODUZIONE RISERVATA

Napoli

RIPRODUZIONE RISERVATA

Isole

dArco

da di realizzare un nuovo polo


dellinnovazione compatibile con la creazione di un campus universitario?
Se immaginiamo il futuro
di Milano come hub della conoscenza e dellinnovazione allora non ci sono dubbi. I due
progetti sono assolutamente
complementari e uno ingloba
laltro. Unarea con una grande
universit da una parte e con le
grandi multinazionali tecnologiche dallaltra, rappresenta
unoccasione unica sia per i
giovani sia per le imprese: la ricerca non rimarrebbe isolata e

Le tappe
Non bisogna subordinare
la fattibilit ai fondi,
ma partire dal progetto e
fare una scelta strategica

accusato di unevasione
fiscale che sfiora i due milioni
di euro Luigi DAmato,
presidente del Cda della
Fratelli DAmato, societ
armatrice, tra le altre navi,
della Enrica Lexie, sulla quale
erano imbarcati i due mar
Salvatore Girone e
Massimiliano Latorre. La
Finanza ha sequestrato alcune
abitazioni nel comune di
Roma, soldi e titoli depositati
in diversi istituti bancari.

Zone
aride

Larea destinata
a parchi e verde

Evasione fiscale
accuse allarmatore
della nave dei mar

Bio
Mediterraneo

ROMA
Hotel Ambasciatori Palace
Via Vittorio Veneto 62

Esperti di arte e antiquariato, latelia, fotograa,


libri antichi, numismatica e vini
saranno a disposizione per stime gratuite.
Gli oggetti pi preziosi potranno essere inseriti
nelle prossime aste.

FIRENZE
Grand Hotel Baglioni
Piazza Unit Italiana 6

Le valutazioni verranno effettuate


dalle ore 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.
Si consiglia di ssare un appuntamento contattando
Alberto Ponti o Chiara Pogliano
presso la Direzione Generale di Torino.

Dopo The Interview

Lascia Amy Pascal


la numero 2
di Sony Pictures
Si dimessa Amy Pascal,
copresidente della Sony
Pictures Entertainment e capo
della Sony Pictures Fil
Business. La manager era alla
Sony dal 2003. Da settimane
era al centro della bufera per la
vicenda del film The Interview,
il film comico sul dittatore
nordcoreano Kim Jong-un, e
dellattacco informatico alla
Sony Pictures. Pascal lancer
una nuova societ di
produzione cinematografica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

18

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

Trattativa Stato-mafia, in aula Forlani


Lipotesi che sia sentito Mattarella

Gioia del Colle

Tangenti sulla gara


delle case popolari
In carcere sindaco,
tecnici e costruttori

Lex premier: la Dc decise il cambio di Scotti. Il presidente nella lista della difesa Mancino
I dissensi per lelezione
del capo dello Stato ci sono
sempre stati, anche nellultima
occasione; nel 92, per esempio, la mia candidatura venne
bocciata racconta Arnaldo
Forlani dallalto dei suoi quasi
90 anni e della lunga esperienza di presidente del Consiglio,
ministro e segretario della Dc.
In tempi di reminiscenze democristiane, anche il processo
sulla presunta trattativa fra Stato e mafia, in trasferta a Roma,
si addentra nella storia della
spartizione delle poltrone tra le
correnti scudocrociate. Sul
banco dei testimoni, Forlani
chiamato a ricordare lavvicendamento al ministero dellInterno tra Vincenzo Scotti e Nicola Mancino, oggi imputato di
falsa testimonianza. Era il 1992,
anno di elezioni politiche e
presidenziali, di cambio di governo (da Andreotti a Giuliano
Amato) e di bombe mafiose;
nonch di contatti occulti tra le
istituzioni e i boss, secondo
laccusa. Per il Quirinale, dopo
la strage di Capaci, prevalse la
scelta istituzionale di votare
Oscar Luigi Scalfaro, spiega
lallora segretario dc impallinato da 70 franchi tiratori.
Quel che per interessa i
pubblici ministeri il ricambio
al Viminale, tra Scotti e Mancino, nel governo Amato varato a
fine giugno 92. Per laccusa
serv a impedire che il primo
continuasse sulla linea dura
antimafia perseguita fino a
quel momento insieme al ministro della Giustizia Martelli,
mentre Forlani ne d una lettu-

ROMA

Testimone
Lex leader
della Dc
Arnaldo
Forlani
arriva
al Tribunale
di Roma
per deporre
al processo
Stato-mafia

ra tutta interna al partito cattolico: Lindicazione di Mancino venne dallufficio politico


composto da me, dal presidente del partito De Mita, dai capigruppo Bianco e Mancino, e
dai vicesegretari Lega e Mattarella, eletto da qualche giorno,
giustamente e meritatamente,
presidente della Repubblica.
Con una punta dorgoglio
lex leader democristiano cita il
nuovo inquilino del Quirinale,
che proprio per il ruolo ricoperto 23 anni fa compare nella
lista testi dellimputato Mancino. Dopo la tanto discussa deposizione di Giorgio Napolitano, dunque, c la concreta
possibilit quando toccher
esaminare le fonti di prova delle difese che la corte dassise
debba tornare sul colle pi alto
per raccogliere la testimonianza di un altro capo dello Stato.

A meno di una rinuncia degli


avvocati di Mancino, su accordo delle altre parti. Ma prematuro fare previsioni.
Le spiegazioni fornite da
Forlani sono fin troppo semplici per i pm: Avevamo introdotto la regola dellincompatibilit tra incarico governativo e
parlamentare, perci chi veniva nominato ministro doveva
lasciare il seggio. Scotti era
contrario, cos al Viminale nominammo Mancino, poi accett di dimettersi da deputato e
gli proponemmo gli Esteri; lui
disse prima di s e poi di no.
Ebbe un atteggiamento un po
contraddittorio, e alla fine si
dimise da ministro. La sola cosa chiara fu la sua volont di
non lasciare la Camera.
Ricostruzione solo politica,
in cui Gava voleva diventare capogruppo al Senato al posto di

Mancino, considerato autorevole e dotato della fermezza e


risolutezza necessarie per fare
il ministro dellInterno. Invano i pm Teresi e Tartaglia evocano lemergenza mafiosa di
quella stagione (il delitto Lima,
gli allarmi di Scotti che Andreotti boll come patacca, le
stragi di Capaci e via DAmelio)
e i provvedimenti di contrasto
in via di approvazione, che
consigliavano di lasciare Scotti
dovera. Fu una decisione normale, presa in assoluta serenit
e concordia insiste il testimone . Il partito aveva deciso
di azzerare i vecchi incarichi
ministeriali in virt della norma sullincompatibilit, ma
questo non significava non
proseguire nella linea del contrasto duro alla criminalit organizzata. Nessuno decise alcun ammorbidimento.
Cos ripete, a dispetto dellipotesi accusatoria, lex Coniglio Mannaro (definizione del
giornalista Gianfranco Piazzesi), che non appare in difficolt
come nella famosa deposizione milanese al cospetto del pm
Di Pietro, ai tempi di Mani Pulite. Pi di ventanni fa. Allora
dovevo difendere i poveri segretari amministrativi della Dc,
oggi la situazione di Mancino
mi sembra pi chiara, commenta dopo tre ore di udienza,
Forlani, quando lex ministro
dellInterno e collega di partito
lo raggiunge per salutarlo.
Ciao Arnaldo, grazie; Ciao
Nicola, stammi bene.
Giovanni Bianconi

BARI Una mazzetta di 100 mila

Chi
Arnaldo
Forlani nato a
Pesaro nel
1925. stato
segretario della
Dc in due
riprese, tra il
69 e il 73 e
dall89 al 92.
Ha ricoperto gli
incarichi di
presidente del
Consiglio,
ministro degli
Esteri e della
Difesa
Si ritirato
dallattivit
politica nel 92
dopo il suo
coinvolgimento
nellinchiesta
sulla tangente
Enimont per la
quale stato
condannato a
due anni e 4
mesi. Ha
scontato
la pena
prestando
servizio
alla Caritas
di Roma

euro in cambio di un appalto


di otto milioni per realizzare
alloggi popolari. la
contestazione della Procura di
Bari nei confronti di Sergio
Povia, sindaco di
centrosinistra di Gioia del
Colle ed ex cognato della
nipote di Napolitano, arrestato
ieri dalla Finanza. Con il primo
cittadino sono finiti in carcere
lex vicesindaco Francesco
Paolo Ventaglini e
limprenditore gioiese Antonio
Posa. Ai domiciliari invece il
responsabile dellufficio
urbanistica Nicola Laruccia, il
responsabile dellufficio
tecnico Rocco Plantamura, la
dipendente dellufficio
urbanistico Rosa Sedora
Celiberti, i professionisti Vito
Antonio Martinelli e Nicola
Bruno e larchitetto Nicola
Manzo. I reati contestati sono
corruzione e turbativa dasta.
Secondo il pm Eugenia
Pontassuglia, le persone
arrestate in cambio della
tangente avrebbero fatto in
modo che limprenditore
Antonio Posa si aggiudicasse
la gara per numerosi alloggi.
Gli indagati avrebbero tenuto
una molteplicit di condotte
collusive sia nella fase
concernente la pubblicazione
del bando di gara, predisposto
dai funzionari comunali
seguendo le direttive indicate
da Posa e contenute in
elaborati tecnici redatti da
professionisti di sua fiducia
(Martielli e Bruno), sia la fase
successiva.
An. Ba.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

UNIVERSITA DEL SALENTO

COMUNE DI SCAFATI (SA)


ESITO DI GARA
Il Comune di Scafati con sede in piazza Municipio 1 - 84018 (SA, sito
web: www.comune.scafati.sa.it - email:appaltiscafati@libero.it ai
sensi degli artt. n. 65, 66 e 124 del D.Lgs. n. 163/2006, avvisa che con
determina del Servizio Gare & Contratti n. 1 del 08.01.2015, previa gara
esperita mediante procedura aperta, sono stati aggiudicati in via definitiva
i lavori di RISTRUTTURAZIONE IMMOBILE DESTINATO A CENTRO
SOCIALE IN LOCALITA MARICONDA - PROGETTO START IN ART
CIG: 5934241297-CUP - G87H13001650006, in favore dellimpresa
CO.M.I. SRL, per limporto di uro 553.039,30 oltre iva; Imprese partecipanti n. 161. Lopera trova copertura finanziaria sulle risorse del POR
FESR Campania 2007/2013, asse VI obiettivo operativo 6.3;
Il resp. del Servizio - dott.ssa Anna Sorrentino

COMUNE DI SCAFATI (SA)


ESITO DI GARA
Il Comune di Scafati con sede in piazza Municipio 1- 84018 (SA, sito web:
www.comune.scafati.sa.it - email:appaltiscafati@libero.it ai sensi
degli artt. n. 65, 66 e 124 del D.Lgs. n. 163/2006, avvisa che con determina del Servizio Gare & Contratti n. 21 del 29.01.2015, previa gara esperita mediante procedura aperta, sono stati aggiudicati in via definitiva i
lavori di LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DI AREEE ESTERNE E DI
QUARTIERE CIG: 5933201859 - CUP G87H14000660003, in favore
dellimpresa VE.GA.L. SRL, per limporto di uro 726.524,70 oltre iva;
Imprese partecipanti n. 137; Lopera trova copertura finanziaria sulle risorse del POR FESR Campania 2007/2013, asse P.B. OPERATIVO 6.1.
Il resp. del Servizio - dott.ssa Anna Sorrentino

RIPARTIZIONE LEGALE, ATTI NEGOZIALI


ED ISTITUZIONALI
AREA AFFARI NEGOZIALI
UFFICIO APPALTI E CONTRATTI
ESTRATTO BANDO DI PROCEDURA APERTA
Codice Cig: 6109371C6D
1. Amministrazione Aggiudicatrice: Universit
del Salento - Area Affari Negoziali - Piazza Tancredi, 7 - 73100 Lecce - telefono: 0832.292319
- Fax: 0832-292345 - Posta Elettronica:
alessandro.quarta@unisalento.it. 2. Denominazione conferita allappalto: PROCEDURA
APERTA PER LA FORNITURA di arredi tecnici e
attrezzature funzionali alla messa in opera della
Clean Room per la produzione di dispositivi
biomedicali nellambito del Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitivit
(PON R&C) 2007 - 2013 - Progetto di potenziamento strutturale PONa3_00354 Center
of Entrepreneurial Engineering - CUP
F81D11000270007- CODICE CIG: 6109371C6D.
3. Importo a base dasta pari ad 450.000,00
oltre IVA. 4. Procedura di aggiudicazione:
Procedura aperta da aggiudicare con il criterio
dellofferta economicamente pi vantaggiosa
ai sensi dellart.83 del D. Lgs. 163/2006.
5. Durata dellappalto o termine di esecuzione:
consegna entro 45 giorni dalla comunicazione
di aggiudicazione definitiva. 6. Documenti contrattuali: i documenti possono essere scaricati
dal sito internet www.unisalento.it. 7. Scadenza fissata per la ricezione delle offerte:
ore 13 del 10/03/2015. 8. Responsabile del
Procedimento: Dott. Alessandro Quarta, tel.
0832-292319 - fax: 0832-292345 - alessandro.quarta@unisalento.it. Per quanto non specificato si rimanda al bando di gara integrale ed
al relativo Capitolato Speciale dAppalto ed
agli altri atti di gara, tutti scaricabili dal sito internet dellUniversit del Salento allindirizzo
www.unisalento.it. Il Bando integrale stato
pubblicato sulla GUCE in data 03/02/2015.
Lecce, 03/02/2015
Il DIRETTORE GENERALE
Avv. Claudia De Giorgi

Tribunale di Velletri
Concordato preventivo n. 2/2012
LAI s. r. l. in Liquidazione
Giudice Delegato Dr. A. P. La Malfa
24.03.2015 asta due lotti presso Cancelleria
Giudice Delegato
A) immobile industriale, opificio - uffici - complessivi mq 5.626,12, Pomezia (RM) via
Pontina Vecchia km 32.800 - p. terra e p.
primo - base 4.000.000,00, oltre residuo
contrattuale locazione 35.000,00 mensili
oltre oneri fiscali e trasferimento.
B) 100% quote societ LaWanda a r. l. socio
unico - prezzo base di 3.520.000,00 oltre
oneri fiscali e trasferimento.
Offerte in buste chiuse, cauzionate con assegno
circolare, intestato procedura, pari al 25% del
prezzo base, da depositare, presso Cancelleria
del Giudice Delegato, entro 23.03.2015 ore 12 apertura buste ed eventuali gare 24.03.2015
presso stessa Cancelleria. Info www.astegiudiziarie.it/ - info cpo2.2012velletri@pecfallimenti.it arturo@studiomascetti.com - 06 3225982
069628443.
I Commissari Liquidatori
Rag. Arturo Mascetti - Avv. Anna Maria Vetere

Tribunale di Novara
Concordato Preventivo N. 9/2013.
Giudice Delegato Dott.ssa Guendalina Pascale
Il liquidatore giudiziale della Procedura in epigrafe rende noto
che il giorno 30 marzo 2015 alle ore 11,00, presso lo Studio
del Notaio Fabio Auteri, in Novara, Corso Garibaldi n. 6, si terr
la vendita del Complesso immobiliare sito in Pozzolo Formigaro
(Al), destinato a Centro Commerciale in attivit, con relativa galleria, realizzato negli anni 90. La consistenza immobiliare la
seguente: - superficie complessiva dellarea: mq 33.600; - superficie utile lorda: mq 12.600; - superficie di vendita: mq 5.712,
di cui 4.200 mq nulla osta regionale grande distribuzione; 1.512 mq negozi di vicinato. Vi sono inoltre 1.120 mq di attivit
accessorie, 818 posti parcheggio e superficie destinata a distributore di carburante per mq 1.157. Il prezzo di vendita ribassato
fissato in Euro 4.500.000,00 e le offerte di acquisto dovranno
essere presentate in busta chiusa indirizzata presso lo Studio
del Notaio incaricato, entro le ore 12.00 del giorno precedente
la vendita, escluso il sabato. Allofferta dovr essere allegato,
a titolo di cauzione, assegno circolare non trasferibile intestato
al concordato preventivo per un importo complessivo pari
al 10% del prezzo offerto: cauzione che sar trattenuta in caso
di rifiuto dellacquisto. E possibile consultare le planimetrie,
foto e perizia di stima del complesso immobiliare nonch il
testo integrale dellavviso di vendita, sul sito del Tribunale di
Novara http://www.tribunali.it/Novara.html nonch sul sito
http://www.astegiudiziarie.it/. Per ulteriori informazioni e per
visite sul posto, indispensabile contattare in orario dufficio il
Liquidatore Giudiziale al numero 0321.393428.
IL LIQUIDATORE GIUDIZIALE - Massimo Melone

CITTA DI
SAN GIORGIO A CREMANO (NA)
Settore Avvocatura
Servizio Gare e Contratti
Esito
Elenco imprese di fiducia art. 61 e ss. Regolamento Contratti artt. 122 e 125 D.Lgs.
163 del 2006 e ss.mm.ii. - Approvazione
elenco. Si comunica che con determina dirigenziale del Settore Avvocatura n. 34
del 30/1/2015 stato approvato lelenco
imprese ditte di fiducia per lavori e
servizi/forniture. Gli atti sono disponibili
sul sito www.e_cremano.it. Informazioni:
Avv. Lucia Cicatiello - P/zza V. Emanuele II,
10 - tel. 081/5654597 fax. 081/5654579.
Il Dirigente Settore Avvocatura
Firm. Avv. Lucia Cicatiello

COMUNE DI SALERNO

Per la pubblicit
legale e nanziaria
rivolgersi a:

RCS MediaGroup S.p.A.


Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

Via Rizzoli, 8
20132 Milano
Tel. 02 2584 6665
Fax 02 2588 6114

Vico II San Nicola


alla Dogana, 9
80133 Napoli
Tel. 081 49 777 11
Fax 081 49 777 12

Via Campania, 59 C
00187 Roma
Tel. 06 6882 8650
Fax 06 6882 8682

C.so Vittorio Emanuele II, 60


70122 Bari
Tel. 080 5760 111
Fax 080 5760 126

SETTORE AVVOCATURA
SERVIZIO APPALTI - CONTRATTI
ASSICURAZIONI - DEMANIO
PATRIMONIO
Il Comune di Salerno pubblica lavviso
per la partecipazione all Asta pubblica
per la vendita, in regime convenzionato, di superfici di solaio edificabile
(QST) - Area Prog_6 - Litoranea Orientale - Campo Volpe di propriet del
Comune di Salerno. Il testo integrale,
con lidentificazione del bene e le modalit di partecipazione, disponibile
sul sito internet www.comune.salerno.it nella sezione Bandi di gara
e contratti, e presso lUfficio Patrimonio - Rione Zevi (tel. 089/662903
e 089/662904). Il termine ultimo per la
presentazione delle offerte scade il
16 marzo 2015 ore 12,00.
Il Dirigente del Servizio
Avv. Domenico Leone

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti


Direzione Generale
per la vigilanza sulle Autorit portuali
le infrastrutture portuali ed il trasporto
marittimo e per vie dacqua interne
AVVISO PER ESTRATTO DEL BANDO DI GARA
E indetta una gara a procedura aperta ai sensi del
D.Lgs 163/2006 per laffidamento del servizio di
collegamento marittimo veloce passeggeri nello
stretto di Messina. - tratte Messina Reggio Calabria. La gara sar aggiudicata secondo il criterio
dellofferta economicamente pi vantaggiosa.
Limporto a base di gara per laffidamento del servizio per tre anni pari ad 21.025.000 IVA
esclusa. Termine di presentazione delle domande
di partecipazione: entro le ore 13 del giorno
30.03.2015. Il testo integrale del bando stato
pubblicato sulla GUCE del 31.01.2015 n. 022036310 e pu essere consultato unitamente al disciplinare di gara presso il sito www.mit.gov.it.
FIRMATO
Il Direttore Generale
Dott. Enrico Maria Pujia

ESTRATTO BANDO DI GARA


Oggetto: Impianto di ISOLA SERAFINI
(PC) Fornitura con posa in opera di dissipatori di carico, gruppi 1 4.
Tipo di procedura: Negoziata.
Criterio di aggiudicazione: Prezzo pi
basso.
Termine per il ricevimento delle
domande
di
partecipazione:
09/03/2015 - ore 12:00.
Testo integrale del Bando: pubblicato
sul supplemento alla Gazzetta Ufficiale
della Unione Europea n. 2015/S 022036870 del 31/01/2015. Il testo integrale inoltre disponibile sul sito
www.acquisti.enel.it.
Riferimento: Enel Green Power S.p.A
Hydroelectric Procurement Tel.
0521/555044 0521/555075.

Avviso di gara per procedura negoziata


in unione dacquisto
Si rende noto che il Servizio Acquisti e Logistica
dellAzienda Usl di Modena con sede in via
S. Giovanni del Cantone 23 a Modena, tel.
059/435900, fax 059/435666, e-mail a.ferroci@ausl.mo.it, sito internet www.ausl.mo.it,
ha attivato procedura negoziata per lassegnazione, in unione dacquisto interregionale, del
servizio annuale di rilevazione dei parametri ambientali di alcune strutture penitenziarie delle Regioni Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e
Calabria. Limporto complessivo non superabile
del servizio ammonta ad 120.000,00. CIG quadro: 6104836E06. Gli operatori economici interessati potranno reperire i documenti di gara
occorrenti per la formulazione dellofferta, che
dovr pervenire entro il termine delle ore 12 del
giorno 2 marzo 2015 al predetto indirizzo, scaricandoli dalla sezione Bandi e Gare del suddetto
sito Internet. La procedura negoziata avr luogo
in seduta pubblica alle ore 11 del giorno 5 marzo
2015 presso la sede del Servizio sopracitata. Il
responsabile del procedimento il dott. Andrea
Ferroci, tel.: 059-435902.
Il Direttore del Servizio Acquisti e Logistica
dellAzienda Usl di Modena capofila
Dott. Andrea Ferroci

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI,


DIRETTA ALLA COSTITUZIONE DI RAPPORTI DI LAVORO
A TEMPO DETERMINATO
In data 30.01.2015, lUniversit degli Studi di Milano ha
pubblicato sul sito Internet dellAteneo http://www.unimi.it
/ateneo/concorsi/1476.htm n. 4 bandi di selezione pubblica per assunzione di personale con rapporto di lavoro a
tempo determinato.
IL CAPO DIVISIONE PERSONALE

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

CRONACHE

19
#

La Grande neve imbianca tutto il Nord Schettino, la difesa


un pirata
Code e blocco dei camion sullAutosole Non
stato ghettizzato
Il processo Concordia

Scuole chiuse nel Modenese e a Cuneo. Una vittima in scooter per la pioggia a Napoli
Sar pure niente di eccezionale (solo una normale fase di
maltempo), come hanno detto ieri i meteorologi, forse per
tranquillizzare i molti italiani
alle prese con forti nevicate,
strade allagate, pioggia (a Cagliari piove da 8 giorni) e raffiche di vento. Ma la Protezione
civile ha emesso numerosi dispacci in cui si avverte di stare
allerta: I fenomeni meteo potrebbero determinare criticit
idrogeologiche e idrauliche. E
sono pi duna le Regioni che
hanno emesso avvisi di criticit per le prossime 36 ore. Allorigine del maltempo di questi giorni c Big Snow, il nome
del ciclone che agisce sullItalia
da pi di 24 ore e che si caratterizza per la sua estensione.
La giornata di ieri iniziata
con forti nevicate un po su tutto il Nord, dal Piemonte al Friuli Venezia Giulia, e nelle zone
appenniniche tra Emilia e Toscana. Nel modenese e nel cu-

Sotto la bufera
Torino si imbiancata
(Ansa/Alessandro Di Marco)

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il fenomeno
Staziona
sulla Penisola
da un giorno
e vi rester
altre 24 ore

Il ciclone stato
chiamato Big Snow
per la sua estensione.
Arriva dalle Baleari
e si sposta verso Est

La durata
Tra domenica
e luned
unirruzione
artica
prender
il posto
di Big Snow

Fonte: il Meteo.it

neese molte scuole sono rimaste chiuse. Lunghe code si sono


formate in alcuni tratti dellautostrada A1, con autotrasportatori imbestialiti contro Autostrade per lItalia per il blocco
della circolazione. Ha tuonato
Daniele Giovannini, presidente
della Cna-Fita (associazione di
imprese del trasporto merci e
persone) dellEmilia Romagna:
Siamo sconcertati dal ripetersi ogni anno di situazioni che
hanno dellinverosimile. Gli
ha fatto eco un autotrasportatore che ha espresso la sua indignazione sulle frequenze di
Isoradio: Arrivo dallAustria
piena di neve. Come mai l nessun blocco?. Replica di Autostrade per lItalia: La viabilit

Corriere della Sera

La protesta
Gli autisti: Sono stati
fermati anche i veicoli
equipaggiati con
dotazioni invernali
In Laguna
Acqua alta a Venezia
Una raffica di vento
ha divelto la copertura
di un vaporetto

GROSSETO innocente
Francesco Schettino? Neppure
la difesa se la sente di chiedere
la piena assoluzione del
comandante della Concordia.
Gli avvocati si batteranno
perch sia assolto da alcuni
reati, tra cui labbandono della
nave, ma chiederanno una
pena mite, nel solco di quella
richiesta di patteggiamento a 3
anni e 4 mesi che scandalizz
il pm. Secondo i legali non
pu essere lui il solo
responsabile ghettizzato nel
processo e dileggiato dalla
Procura. La prima giornata
dellarringa della difesa (oggi
le conclusioni) ha seguito la
tesi dellabnormit della
richiesta (26 anni e 3 mesi) del
pm. Lavvocato Laino tornato
a parlare di Jacob Rusli Bin, il
timoniere che cap male i
comandi (non per laccusa)
impartiti da Schettino: La
vicenda del timoniere il
fulcro sul quale ruota questa
tragedia, tutto poteva essere
salvato in extremis.
M. Ga.

sempre stata garantita per i


veicoli leggeri. La neve caduta anche in Liguria (decretato
lo stato di allerta 1 nel genovese fino alle 13 di oggi), in Sardegna (Barbagia), e sul Piemonte.
In Emilia Romagna la
Coldiretti ha messo a disposizione pi di mille trattori spazzaneve, ma a preoccupare maggiormente sono stati il forte
vento e la pioggia che hanno
provocato allagamenti lungo la
costa: lacqua marina ha bloccato la viabilit a Lido di Savio,
Marina di Ravenna e Porto Corsini. Preoccupazione in Veneto
per il Bacino del Po (lo stato di
attenzione durer fino a domani), lacqua alta e il forte vento a

Il pupazzo di neve
Alcuni amici in posa con un
pupazzo di neve appena fatto
nel centro di Bergamo
(Fotogramma/Sergio Agazzi)

La voragine
In corso di Porta Vercellina,
a Milano, una voragine profonda
circa un metro e mezzo
(Fotogramma/Alberico)

Venezia: alcuni passeggeri sono rimasti senza parole quando una raffica ha divelto una
parte della copertura di un vaporetto, mentre stava partendo
dal terminal del Lido.
La pioggia intensa nel Lazio
ha provocato disagi a Roma
si mobilitato persino il Papa
che ha fatto distribuire 300
ombrelli ai senzatetto che gravitano attorno al Vaticano il
deragliamento di un treno per
fortuna senza passeggeri a bordo (stazione di Manziana, vicino Roma) e allagamenti, frane
ed esondazioni (fiume Marta)
nel viterbese. A causa delle cattive condizioni sugli Appennini, stata necessaria una staffetta tra due velivoli dellaeronautica militare per trasportare
una ragazza di 18 anni in attesa
di unoperazione durgenza
presso il Centro Trapianti di
Ancona. E ancora: a Napoli una
donna di 27 anni morta dopo
aver perso il controllo del motorino a causa dellasfalto bagnato dalla pioggia (travolta da
un autocarro), mentre a Milano
una voragine di un metro e
mezzo ha inghiottito unauto
parcheggiata.
Oggi il quadro meteo non
dovrebbe cambiare: con altre
nevicate al Nord e temporali al
Centro. Poi, da domenica, aria
dallartico colpir lAdriatico e
aree del Sud.
Agostino Gramigna

Limprenditore Nicastri

Truffa allo Stato,


condanna a 4 anni
per il re delleolico
MILANO Limprenditore

trapanese Vito
Nicastri, il re delleolico
ritenuto dagli inquirenti
siciliani in rapporti con il
superlatitante Matteo Messina
Denaro, stato condannato a
Milano a quattro anni di
carcere per omessa
dichiarazione fiscale e truffa ai
danni dello Stato. Su richiesta
del pubblico ministero Luigi
Luzi la III sezione penale ha
condannato a 3 anni Gaetano
Buglisi e Roberto Saja, e
confiscato 10,8 milioni. Nel
2008 secondo laccusa Nicastri
truff lo Stato con una
compravendita di quote
societarie di Windco da parte
della societ lussemburghese
Lunix (di sua propriet).
LAgenzia delle entrate, che si
era costituita parte civile con
lavvocato Gabriella Vanadia, si
vista riconoscere anche il
risarcimento del danno, la cui
quantificazione stata
demandata a un giudizio
separato a carico di Nicastri e
Buglisi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Eterologa senza donatrici, le cliniche estere arrivano in Italia


A Milano lambulatorio di un istituto di Barcellona: Figli in provetta senza dover pi affrontare i viaggi
MILANO I manager della provetta stranieri iniziano a farsi largo in Italia dove a dieci mesi
dalla sentenza della Corte Costituzionale la fecondazione
eterologa non decolla. Il problema lassenza di donatrici.
Un ostacolo che le nostre istituzioni non hanno risolto. Questioni etiche. Per trovare donne
disposte a donare i propri ovuli
(sottoponendosi a pesanti trattamenti ormonali e a un intervento chirurgico per il prelievo), bisognerebbe riconoscere
un premio di solidariet. Un
rimborso in denaro che copra
almeno le giornate perse. Ma la
soluzione contestata da chi
teme di creare, in questo mo-

do, lo sfruttamento delle donne in difficolt economiche.


una situazione di caos che
favorisce le cliniche estere,
pronte ad allargare il business
in Italia. A Milano, in pieno
centro, ha appena aperto un
ambulatorio spagnolo. lInstitut Marqus di via Pallavicino, costola dellomologa clinica di Barcellona, alla quale si ri-

Nel nostro Paese


La mancanza di offerta
di ovociti legata
allassenza di una
forma di rimborso

volgono duemila coppie italiane allanno. Listituto offre un


programma chiamato Just for
transfer, che prevede lo svolgimento a Milano delle visite
mediche, delle ecografie di
controllo e soprattutto del congelamento del campione di seme che viene spedito al laboratorio di Barcellona, dove sar
poi fecondato con gli ovociti
donati dalle spagnole. Cos le
pazienti dovranno recarsi a
Barcellona, solo per poche ore,
per il trasferimento degli embrioni.
Il costo? LInstitut Marqus,
contattato dal Corriere, non ha
risposto alla domanda, ma verosimilmente la cifra si aggira

tra i duemila e i tremila euro, in


linea con i prezzi di mercato
della fecondazione eterologa
fuori dagli ospedali pubblici.
Considera che se esegui il
trattamento nella nostra clinica di Milano puoi viaggiare e
tornare da Barcellona il giorno
del transfer e non c bisogno
di passare la notte in un hotel
si legge sul sito internet .
Secondo i nostri ultimi studi, il
riposo dopo il transfer non
necessario n aumenta le possibilit di gravidanza. Per questo, puoi volare al mattino da
Milano o qualunque altra citt
e tornare comodamente a casa
la sera, con voli diretti a meno
di 100 euro.

Secondo i dati della Societ


europea di riproduzione la
Spagna il Paese nel quale si
realizzano pi donazioni, fatte
soprattutto da studentesse per
pagarsi luniversit. un atto
di solidariet. Ma permesso
un compenso economico, per
coprire le spese di mobilit, assenza dal lavoro, eccetera si
legge sempre online . Noi ri-

La spedizione
Il campione di seme
viene spedito allestero
dove sar fecondato
con gli ovociti spagnoli

conosciamo 900 euro. Le donatrici di ovuli si assegnano in base anche alle caratteristiche fisiche della coppia ricevente.
Con la sentenza del 9 aprile
2014 la Corte costituzionale ha
fatto cadere il divieto di eterologa anche per limitare i viaggi
della speranza allestero, con
lobiettivo di evitare la discriminazione tra chi pu economicamente permetterseli e chi
no. I viaggi, in effetti, non servono pi (o quasi). Ma, forse, il
risultato che la Consulta si augurava non era esattamente
quello di oggi.
Simona Ravizza
@SimonaRavizza
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

Lintervista

di Massimo Sideri

Il nipote e la verit su Majorana:


non si uccise, io credo a Sciascia
Lui in Venezuela? Non escludiamo nulla, aveva capacit enormi

MILANO Non credo che il mio


prozio Ettore Majorana si sia
ucciso, nessuno di noi lo ha
mai pensato. Ha voluto fare
una scelta precisa questa
lopinione in famiglia pi in
linea con le sue capacit intellettuali, i fatti che conosciamo
e anche lopinione delle persone che gli erano pi vicine al
tempo, cio la zia Maria, sua
sorella. Salvatore Majorana,
43 anni nato a Catania dove
quel cognome ancora oggi rappresenta una dinastia (Salvatore Majorana Calatabiano, nonno di Ettore, era stato ministro
dellAgricoltura e dellIndustria
ai tempi di Giolitti) il pronipote del famoso fisico scomparso nel 38 e lavora allIit di
Genova dove guida lufficio di
Technology Transfer. Rassomiglia a Ettore in maniera impressionante.
Come avete reagito alla notizia che secondo la Procura
di Roma Ettore Majorana fosse vivo tra il 55 e il 59 in Venezuela?
Era noto che ci fosse unindagine sulla scomparsa di Ettore ma non pensavo che fosse
ancora aperta e che fosse in
mano alla Procura. Comunque
lipotesi della scomparsa di Ettore era gi circolata da anni e
anche la fotografia non nuova. Ci che nuovo il collegamento della fotografia allamico meccanico, Francesco Fasani, tant che sarei curioso di

In Sicilia Ettore Majorana, il primo da destra, con un gruppo di amici sullEtna innevato

Su Corriere.it
Sul sito online
del Corriere
della Sera
possibile
guardare la
videointervista
a Salvatore
Majorana

vedere il fascicolo.
Veniamo agli elementi probatori. La fotografia: lei rassomiglia moltissimo al suo
prozio. Ritrova i tratti della
sua famiglia in questa foto
scattata in Venezuela?
Non mi ci ritrovo neanche
un po. Ettore era del 1906 dunque nella fotografia avrebbe 49
anni. Anche ipotizzando che
possa avere avuto una vita difficile non trovo in quel volto un
legame con la foto diffusa che

se non ricordo male era quella


del libretto universitario. La
sensazione che ci sia la voglia
di attribuire una soluzione al
confronto.
Per le conclusioni della
Procura sono compatibili con
la vostra convinzione, cio
che Ettore Majorana quel
giorno non si sia ucciso.
Non discuto il risultato finale ma siamo perplessi sul
metodo.
Il cognome Bini, usato se-

(Archivio Rizzoli)

condo Fasani dal suo prozio,


vi dice qualcosa in famiglia?
Su due piedi no.
Altro elemento usato dalla
Procura una cartolina del
1920 di Quirino, zio di Ettore,
altro famoso fisico.
Non trovo plausibile che
avesse quella cartolina in automobile 35 anni dopo.
In famiglia avete cercato
delle prove su cosa possa avere fatto dopo la scomparsa
nel 38 Ettore Majorana?

Chi

Salvatore
Majorana, 43
anni, (sopra)
pronipote del
fisico Ettore,
scomparso
misteriosamente nel
1938. Dirige il
Technology
Transfer
dellIstituto
italiano di
tecnologia (IIT),
dove
responsabile
della protezione della
propriet
intellettuale
della ricerca
scientifica
Secondo la
Procura di
Roma che,
stimolata da un
lungo lavoro di
inchiesta della
trasmissione di
Raitre Chi lha
visto?, sta
indagando sul
caso, Majorana
sarebbe sparito
di sua volont
e, tra il 55 e il
59, avrebbe
vissuto in
Venezuela

Tutti noi in famiglia siamo


sempre stati persuasi delle sue
grandissime capacit di collegare i suoi studi agli eventi bellici. Ricordiamoci che stiamo
parlando degli anni poco prima della Seconda guerra mondiale. I cargo che portavano le
persone in America erano diffusi. In quellepoca se volevi
sparire ci riuscivi anche senza
essere un genio.
Lipotesi di Sciascia era che
potesse essersi ritirato in un
convento della Calabria. Cosa
ne pensa?
Dopo il libro qualcuno and anche a controllare. Dai registri non risultava nulla. Ma
questo, evidentemente, non significa che non ci sia stato. Di
certo Sciascia fece un lavoro di

Il ricordo tramandato
Giocava a calcolare
chi avrebbe vinto una
guerra: un umorismo
para-matematico
inchiesta.
Un testimone ha raccontato di averlo incontrato a Roma, nell81, insieme al fondatore della Caritas romana,
monsignor Luigi Di Liegro.
Sono tutte ipotesi che hanno del verosimile. Mi sembra
strano per che la famiglia non
abbia avuto traccia di una sua
permanenza in Italia.
Un aneddoto che vi tramandate in famiglia?
Faceva giochi matematici
per calcolare come sarebbe andata a finire una guerra sulla
base di cannoni e navi: aveva
un suo umorismo para-matematico.
msideri@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

CRONACHE

21

Il caso

Tunisi, giallo sulla morte


del prof italiano di arabo
trovato ustionato in casa
Ha chiamato da Tunisi unamica, prima di cena.
Un rapido saluto, perch devo sentire
unallieva per una tesi. Poi ha incontrato un po
damici italiani. Alla fine uscito, al ristorante:
una pizza, e l unaltra chiacchierata su Skype
con i parenti in Calabria. Gli ultimi che lhanno
visto, quando rincasato: da solo, mentre
camminava su per la salita di Sidi Bou Said.
Massimo Bevacqua, 42 anni, arabista a Urbino e
alla Sapienza, professore ditaliano alluniversit
di Cartagine, stato ritrovato ieri allalba nella
sua camera da letto, per terra. Il corpo in parte
ustionato, il fumo dun incendio appiccato.
Lappartamento a soqquadro: forse perch
cercavano qualcosa, pi probabile per simulare
una rapina. Quand stato dato lallarme ed
arrivata la polizia tunisina, la prima ipotesi
sembrata la migliore: il professore stato
assassinato. Come, lo dir oggi lautopsia.
Perch, tutto da capire: Gli volevamo bene
tutti spiega una collega , era una persona
Il dono Il Papa riceve la maglia blaugrana del Barcellona con la scritta Papa Francesc e sotto il logo dellUnicef, alla chiusura del IV Congresso mondiale educativo delle Scholas Occurrentes (Ansa)

Francesco sar il primo Pontefice


a parlare al Congresso americano

Vittima
Massimo Bevacqua,
42 anni, stato
trovato morto
nella localit turistica
di Sidi Bou Said,
nel Nord della Tunisia,
nella notte tra
marted e mercoled.
Luomo insegnava
italiano allUniversit
di Cartagine
(Photomasi)

A Washington il 24 settembre. Lettera ai vescovi del mondo: lotta ai pedofili


CITT DEL VATICANO Lannuncio
dello speaker della Camera
John A. Boehner, cattolico,
destinato a fare epoca: Francesco, il 24 settembre, andr a
Washington per parlare al
Campidoglio e sar il primo
Papa nella storia a rivolgere un
discorso a una seduta congiunta del Congresso. La prima
tappa di un viaggio, conferma
padre Federico Lombardi, che
porter poi Bergoglio a New
York dal Palazzo di Vetro dellOnu a Ground Zero e infine
a Filadelfia, per il congresso
mondiale delle famiglie.
La Santa Sede, spiegava ieri
Boehner, ha accolto linvito che
era stato rivolto al Papa lo scorso marzo, dopo la visita in Vaticano di Obama a Francesco.
Siamo commossi che abbia
accettato, ha detto lo speaker:
In un momento di sconvolgimento globale, il messaggio di
compassione e della dignit
umana del Santo Padre ha
commosso persone di tutte le
fedi e origini. I suoi insegnamenti, le preghiere e il grande
esempio ci riportano alle benedizioni di cose semplici e dei
nostri obblighi reciproci.
La visita del Papa arriva in un
momento molto importante
nei rapporti tra Usa e Santa Sede. La sera del 20 gennaio, nel

suo discorso sullo stato dellUnione, il presidente americano aveva chiesto di togliere
lembargo su Cuba e citato
Francesco, che ha avuto un
ruolo fondamentale nel disgelo tra Washington e LAvana:
Come Sua Santit ha detto, la
diplomazia un lavoro fatto di
piccoli passi.
Francesco che il 6 giungo
andr a Sarajevo, a luglio in
America Latina (Bolivia, Ecuador e Paraguay) e a fine anno in
Africa (Repubblica centrafricana e Uganda) atteso come
un leader globale, oltre che religioso, in un Paese dove la
maggior parte dei cattolici latinoamericana come il pontefice. La sua voce si fa sempre pi

importante nei tentativi di risoluzione pacifica dei conflitti


e di dialogo con lIslam moderato. Negli Stati Uniti, tra laltro,
c grande attesa per la prossima enciclica sulla custodia del
creato che Bergoglio intende
pubblicare a giugno, prima
della conferenza di Parigi sui
cambiamenti climatici.
Lesortazione Evangelii Gaudium, con le sue pagine durissime contro leconomia che
uccide, aveva creato polemiche nei settori pi conservatori
della Chiesa e della politica
americane. Ma lepoca della
prevalenza gerarchica dei valori non negoziabili, con relative battaglie concentrate solo sui temi etici , al tramonto.

In gita a Ferrara

Studenti danneggiano Palazzo Diamanti


Alcuni studenti dellIstituto
aeronautico superiore di
Verona in gita a Ferrara hanno
danneggiato il Palazzo dei
Diamanti ( foto). Si sono
arrampicati sui diamanti del
Palazzo provocando un piccolo
cedimento. Individuati,
dovranno risarcire i danni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un segnale di cambiamento
arrivato con la nomina a sorpresa, in settembre, dellarcivescovo Blase Joseph Cupich a
Chicago, attento anche ai temi
sociali, a cominciare dallimmigrazione. Lincontro di Filadelfia, prima del sinodo di ottobre, sar importante per capire a che punto arrivata una
transizione non facile.
La credibilit del Papa negli
Usa sostenuta anche dalla sua
azione contro la pedofilia nel
clero. Oggi torner a riunirsi in
Vaticano la commissione per la
tutela dei minori coordinata
dal cardinale di Boston Sean
OMalley. Ieri Francesco ha inviato una lettera a tutte le conferenze episcopali e agli ordini
religiosi del mondo: Le famiglie devono sapere che la Chiesa non risparmia sforzi per tutelare i loro figli e hanno il diritto di rivolgersi ad essa con
piena fiducia, perch una casa sicura. Non potr, pertanto,
venire accordata priorit ad altro tipo di considerazioni, di
qualunque natura esse siano,
come ad esempio il desiderio
di evitare lo scandalo, poich
non c assolutamente posto
nel ministero per coloro che
abusano dei minori.
Gian Guido Vecchi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il viaggio
Papa
Francesco il 24
settembre alle
11 parler a
Washington ad
una sessione
congiunta del
Congresso
degli Stati Uniti.
Lannuncio,
come vuole la
prassi in questi
casi, stato
dato dalle
autorit Usa
Il Pontefice
visiter
Washington
come prima
tappa del suo
viaggio negli
Stati Uniti. La
seconda tappa
sar a New
York e lultima
a Filadelfia, per
il congresso
mondiale delle
famiglie

colta, piena di humour, premurosa.


Inspiegabile. Bevacqua era residente in
Tunisia da sei anni, ma tornava spesso in Italia:
domenica scorsa un cugino lha visto a messa a
Rossano, nel Cosentino, dove vivono la madre e
due dei quattro fratelli. Professore entusiasta
lo descrive il collega Klaus Ehrardt ,
insegnava in varie universit per guadagnare un
po di pi. A Tunisi aveva affittato nel quartiere
gioiello degli artisti, la Sidi Bou Said che gi
streg Paul Klee e Andr Gide, muri bianchi e
porte blu: 40 metri quadri, due piani, a quello
sotto la proprietaria che teneva le chiavi a
scheda magnetica ogni volta che il prof partiva.
Un posto facile da violare, dove i ladri erano gi
entrati due volte per rubargli occhiali e
telefonino. Un vicino dice davere sentito urla e
rumori, verso mezzanotte, ma di non averci
fatto molto caso: preferita da molti europei che
abitano a Tunisi, Sidi Bou Said anche zona
duna discreta movida serale. Escluso al 100% il
movente politico o religioso, come assicurano
fonti tunisine, sindaga fra i conoscenti anche
occasionali del professore. la maledizione
dei vostri connazionali in Tunisia, dice un
investigatore della Gendarmerie: negli ultimi
quindici anni, Bevacqua il settimo italiano che
viene assassinato fra Tunisi e Hammamet.
Pensionati o professionisti, trasferiti per il costo
della vita pi basso. Oppure turisti, come fu nel
1995 per il caso pi clamoroso, quello della
veneta Milena Bianchi, ritrovata morta due anni
dopo la sua scomparsa. I colpevoli, in genere
tunisini, sono stati (quasi) sempre scoperti.
Francesco Battistini
Carlo Macr
RIPRODUZIONE RISERVATA

22

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Le mosse di Draghi Di fronte alle dichiarazioni


del leader greco Tsipras, il presidente della Bce far tutto
ci che serve per preservare leuro: in questo senso va
letto il rifiuto dei titoli a garanzia in cambio di fondi

ANALISI
& COMMENTI

di Marco Del Corona

LA CUPA FANTAPOLITICA
DI HOUELLEBECQ
E LARGINE FEMMINILE
ALLA SOTTOMISSIONE

sottomissione e Sottomissione. Il
romanzo di Michel Houellebecq
fantapolitica forte, si nutre di
dettagli cos riconoscibili da
rendere plausibile il suo scenario: un
Occidente culturalmente spossato e
politicamente devitalizzato che scivola nelle
braccia di un Islam accomodante, in
apparenza benevolo come pu esserlo
davvero soltanto un vincitore totale.
Tuttavia nellimpianto narrativo e dunque
nella tesi di fondo di Sottomissione sembra
aprirsi una piccola falla. In un romanzo con
un unico protagonista, con figure maschili
di contorno ben rilevate e invece con
presenze femminili marginali, sono gli
uomini a cedere alle lusinghe dellIslam
rappresentato da Ben Abbes, leader
musulmano eletto alla presidenza della
Francia. Ottengono quieto vivere, denaro,
prestigio accademico, il sesso garantito da
mogli giovani e laccudimento di mogli pi
mature (senza peraltro rinunciare al vino).
Gli uomini, insomma, si sottomettono
riproducendo su scala individuale pigrizie e
compromessi dellEuropa.
Ma le donne? Chi la sposa quindicenne
che si affaccia e si ritrae a casa del potente
sottosegretario convertito Rediger? Chi la
studentessa del secondo anno che loro
hanno trovato allimpresentabile prof
Loiseleur? Perch le ragazze si sottomettono?
Che cosa trovano di utile, di appagante, di
liberatorio nella loro legittima scelta? O
passano da una sottomissione allaltra?
Ecco la falla narrativa, anzi la faglia che
Houellebecq lascia a noi, perch la
esploriamo da soli. Magari una lettrice
arriva al punto prima di un lettore
improvvidamente titillato dallidea di un
parterre di mogli devote. Tuttavia potrebbe
essere una strategia deliberata dellautore.
Che vuole offrirci, dopo tanto scoramento,
un barlume di speranza: se c un argine alla
sottomissione romanzesca prefigurata da
Sottomissione, pu venire solo dalle donne.
@marcodelcorona
RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Corriere.it
Puoi
condividere sui
social network le
analisi dei nostri
editorialisti e
commentatori:
le trovi su
www.corriere.it

elle stesse ore in cui la Bce toglieva alle banche la possibilit


di usare titoli del governo greco
come garanzia in cambio di
fondi, il presidente della Commissione europea Jean Claude
Juncker accompagnava amichevolmente per mano il premier greco Alexis Tsipras gi
dal palco alla fine di una conferenza stampa congiunta. Le
immagini, tuttavia, ingannano.
E gesti che appaiono rudi possono invece produrre risultati
positivi.
La Grecia ha un debito impossibile da rimborsare. Ma
come insegna la storia dellAmerica Latina, i Paesi vicini
al default spesso eleggono leader politici che promettono soluzioni senza sacrifici. E cos alle recenti elezioni i greci hanno
eletto Alexis Tsipras che ha
promesso di rimanere nelleuro ma senza rispettarne le regole. Richiedendo unimmediata riscrittura di accordi siglati dai suoi predecessori con
la comunit internazionale (la
troika di Bce, Commissione europea e Fondo monetario).
La Grecia, per, non ha fatto
tutto da sola. Quando nel 2010
si scopr che il deficit pubblico
greco non era del 3 ma del 13
per cento, a sbagliare non furono solo i politici locali che, con
laiuto di Goldman Sachs, avevano occultato i veri numeri.
A fallire furono anche le istituzioni europee: prima di tutto
Eurostat, listituto statistico incaricato di bollinare le cifre
fornite dai singoli governi, ma
anche lEuropa politica. UnEuropa che aveva cominciato ad
applicare la sua algebra del 3
per cento e dei suoi decimali ai
deficit pubblici dei vari Paesi
membri, salvo consentire rilevanti deviazioni interpretative
dei trattati a grandi Paesi fondatori come Germania e Fran-

NAPOLITANO E MATTARELLA

DUE PRESIDENTI PER IL SUD


MA I GOVERNI NON AIUTANO
di Carlo Trigilia

l discorso del presidente


Sergio Mattarella ha fatto
emergere una sorta di paradosso. Un altro presidente meridionale dopo il
suo predecessore Giorgio Napolitano sottolinea il ruolo cruciale del Mezzogiorno nello
sviluppo del Paese. Entrambi,
sebbene con un registro diverso, attirano lattenzione su una
questione della quale i governi
negli ultimi anni hanno invece
parlato sempre meno. Entrambi la pongono come una gran-

de questione nazionale e non


come un problema settoriale
che interessa solo i meridionali. Perch questo paradosso? E
perch chi ha avuto responsabilit di governo, specie negli
ultimi anni, ha preferito evitare
il tema o lo ha a volte richiamato in termini rituali piuttosto
che di impegno concreto e coerente?
I motivi di fondo sono due:
affrontare il pi grande nodo
irrisolto dallUnit richiede
tempo per ottenere risultati significativi, mentre costoso
nellimmediato dal punto di vista politico. La politica ha un

orizzonte sempre pi corto.


difficile dunque per i governi
trarre vantaggio in termini di
consenso da unazione coerente e adeguata per promuovere
lo sviluppo, che richiede invece
tempi lunghi. Daltra parte, un
impegno efficace si gioca non
tanto e non solo sulla spesa
pubblica, ma sul modo di usarla. E questo chiama in causa il
rapporto con le classi dirigenti
locali e regionali che sono i
mediatori fondamentali per
tradurre la spesa in realizzazioni che sostengano davvero lo
sviluppo nei territori.
Bisognerebbe allora darsi

CONC

Il corsivo del giorno

LA DOPPIA LEZIONE
AD ATENE E ALLA UE
di Francesco Daveri
cia. Da allora cambiata la
Commissione e sono cambiati i
leader politici nazionali. Ma
malgrado recenti aperture verso una maggiore flessibilit
lEuropa che nella persona del
presidente Juncker offre una
mano formalmente amichevole alla Grecia la stessa entit
oggi incapace di concepire una
strategia di crescita per il futuro che vada oltre un modesto
piano di supporto agli investimenti infrastrutturali.
In mezzo a questo disordine
il rifiuto della Bce di accettare
dalle banche greche titoli greci
in garanzia in cambio di fondi
non come dice qualcuno
un affronto a un governo democraticamente eletto e a un
Paese fiaccato da anni di austerit fiscale da parte di unistituzione di burocrati. solo unaltra manifestazione del mandato della Bce. Lo ha ricordato
spesso Draghi, la banca centrale delleurozona far tutto ci
che serve per preservare leuro,

con un misto di misure convenzionali e non convenzionali. Finora fare ci che serve
ha portato la Bce a tentare di ripristinare un funzionamento
omogeneo del mercato del credito nelleurozona: con finanziamenti a lunga scadenza alle
banche senza condizioni e condizionati alleffettiva concessione di prestiti e con il recente
Quantitative Easing, un massiccio piano di acquisti di titoli
pubblici e privati almeno fino a
fine 2016.
Ma limpegno della Bce a
preservare leuro non finisce
con lo scudo per i Paesi in difficolt. Prevede anche obblighi
convenzionali come il divieto
di finanziare direttamente il
deficit dei Paesi. La Bce pu acquistare e vendere titoli pubblici se questi sono gi sul
mercato. Non pu invece tappare una falla nei bilanci pubblici di questo o quel governo
incapace di finanziare con
mezzi propri la sua spesa pub-

blica. La regola pu essere


cambiata domani. Ma oggi la si
applica.
Attenendosi al proprio mandato, la Bce indica una possibilit per gli attori del melodramma di questi giorni: quella di recitare responsabilmente
la propria parte nella ricerca di
un compromesso. Un compromesso sui tempi della restituzione dei prestiti ricevuti da
Atene, ma anche sui fondi necessari per avviare un possibile
salvataggio. A meno che non si
scelga di abbandonare la Grecia al suo destino. La Bce ricorda allEuropa (al Consiglio europeo del 12 febbraio) che
quello di Atene comunque
un problema europeo. Ma ricorda anche al popolo greco
che il rifiuto della troika seguito da un eventuale intervento
della Ue avranno un costo che
non potr essere per pagato e
scaricato sulle spalle di altri
cittadini europei.

una strategia nazionale per lo


sviluppo (quella sollecitata dai
presidenti della Repubblica),
maturarla con riflessioni e valutazioni adeguate, coinvolgendo certo le classi dirigenti
locali ma attrezzandosi anche a
controllare lutilizzo che fanno
delle risorse pubbliche. E impedire un uso improprio che
spesso favorisce la ricerca del
consenso a scapito dellefficienza. Il rischio per che i
governi finiscano per perdere
consenso in periferia (un consenso di cui hanno grande bisogno), che si inimichino i mediatori di tale consenso senza
aver tempo di beneficiare dello
sviluppo vero. Dunque parlano
sempre meno di Sud e se ne
parlano non agiscono poi con
sufficiente coerenza. Ma cos
facendo non compromettono
solo il futuro del Mezzogiorno,
ma quello dellItalia.
Un nodo insolubile? Non necessariamente. Una strada la

indica lo stesso presidente neoeletto quando richiama limportanza per la coesione nazionale e per lo sviluppo di tutto il
Paese di un coerente impegno
per rendere effettivi alcuni diritti fondamentali sanciti dalla
Costituzione come diritti di cittadinanza: listruzione, la salute, lassistenza. Occuparsi seriamente di sviluppo oggi significa non solo cercare di usare
meglio i tanto invocati fondi
europei. Certo, occorre usarli
meglio e mettere a punto e rendere operativa una strategia
nazionale selettiva e integrata
che finora mancata.
Per creare quel consenso a
breve di cui c bisogno nel
contrastare i mediatori locali
che ostacolano spesso un uso
efficace delle risorse occorre
pensare allo sviluppo anche da
un punto di vista diverso. Impegnarsi per costruire pi asili
e favorire il lavoro delle donne,
per migliorare listruzione, per

fare funzionare le scuole, gli


ospedali, lassistenza agli anziani e ai malati non autosufficienti, per garantire la sicurezza e la giustizia, per contrastare
mafie e corruzione, significa
dare risposte a bisogni fondamentali dei cittadini.
Ma significa anche creare un
ambiente sociale pi favorevole alla crescita economica. Individuare obiettivi, non costosi
economicamente, per i quali
risultati significativi sono raggiungibili anche a breve, e possono essere sostenuti da un
consenso ampio dei cittadini
per unefficace e visibile azione
del governo. Non facile naturalmente, ma potrebbe essere
una strada nuova per governi
consapevoli e capaci di strategia di uscire dalla tenaglia tra
benefici a lungo termine non
appropriabili e costi politici
immediati nel promuovere lo
sviluppo del Mezzogiorno.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

PRIVILEGI

IL DEBUTTO IN USA DEL PAPA


CHE DAR MOLTI FRUTTI

LULTIMA CHIAMATA
PER I TAGLI
DELLE AUTO BLU
di Gian Antonio Stella

La decisione Cinque
il numero massimo
previsto per ministero,
a parte i mezzi usati
dal titolare del dicastero
I tentativi di resistenza
e la stretta decisa
da Marianna Madia
SEGUE DALLA PRIMA

Giurano a Palazzo Chigi che va gi meglio di


un tempo. Che le autoblu messe allasta in varie
tranche su eBay sono andate tutte vendute e
che sono state bruscamente ridotte le macchine
della Presidenza del Consiglio e dei ministri senza portafoglio che intorno alla presidenza gravitano. Le auto, che fino allanno scorso sarebbero
state una quindicina nel cortile e nei parcheggi
annessi pi altre 115 in un autoparco, sono state
ridotte a 11: una per Renzi, tre per i tre ministri, le
altre gestite via via che servono per Graziano
Delrio e gli altri sottosegretari o dirigenti che ne
abbiano bisogno per motivi durgenza. Bastano? S. Si visto che bastano.
Certo la scrematura appena cominciata: allinizio del 2014 le autoblu vere e proprie, che gi
Renato Brunetta aveva fatto censire avviando
quando era ministro la sua campagna di censimento e di riduzione del fabbisogno (c chi
contava come fossero auto di lusso anche la Panda delle guardie forestali che girano per i boschi) risultavano essere 4.273. Adesso, assicurano gli uffici della Madia, sono scese a 3.510, delle quali 2.553 di propriet e le altre in leasing.
Le resistenze, per, sono fortissime. E lo dimostra il tempo passato dalla promessa iniziale
dellex sindaco di Firenze. Dalla fine di marzo
lattesissimo decreto della Presidenza del Consiglio con la Determinazione del numero massimo e delle modalit di utilizzo delle autovetture
di servizio con autista adibite al trasporto persone arrivato solo il 25 settembre. Ed stato
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale altri due mesi
e mezzo dopo, l11 dicembre scorso. Un mese intero, per capirci, se ne sarebbe andato solo per la
domanda e la risposta a un quesito della Corte
dei Conti: ma quando si parla di un massimo di
cinque autoblu per ogni ministero si intende
compresa quella del ministro?
L nel documento, le regole, sono chiare. Eccole: Larticolo 2 d attuazione al comma 2 del
sopra citato articolo 15 del decreto-legge n. 66
del 2014. Il comma 1 prevede che le amministra-

23

COMMENTI
DAL MONDO

zioni centrali dello Stato, anche ad ordinamento


autonomo, ivi comprese le strutture di cui si avvale ciascun Ministro senza portafoglio, le Forze
di polizia, le Forze armate e le Agenzie governative nazionali, comprese le agenzie fiscali, possono disporre, in uso non esclusivo, di un numero
massimo di 5 autovetture di servizio, secondo
determinati criteri, ovvero:
a) 1 autovettura se il numero di dipendenti in
servizio presso lamministrazione inferiore o
pari a 50 unit;
b) 2 autovetture se il numero di dipendenti in
servizio presso lamministrazione compreso
tra 51 e 200 unit;
c) 3 autovetture se il numero di dipendenti in
servizio presso lamministrazione compreso
tra 201 e 400 unit;
d) 4 autovetture se il numero di dipendenti in
servizio presso lamministrazione compreso
tra 401 e 600 unit;
e) 5 autovetture se il numero di dipendenti in
servizio presso lamministrazione superiore a
600 unit.
Unici calcolati a parte, i ministri: In aggiunta
alle autovetture in uso non esclusivo, pu essere
assegnata unulteriore autovettura, in uso esclusivo, al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai
Ministri. Di pi, aggiunge il documento: Al fine di conseguire il massimo risparmio di spesa,
il comma 3 prevede che allinterno del numero
massimo di autovetture concesse a ciascuna amministrazione sono computate anche quelle oggetto di contratto di locazione o noleggio, o a
qualunque altro titolo utilizzate. I commi 4 e 5
prevedono le modalit e i tempi di dismissione
delle autovetture in eccesso.
Va da s che ribadito lobbligo di utilizzare
le auto di servizio solo per singoli spostamenti
ed esclusivamente per ragioni di servizio, il
divieto di utilizzare le autovetture per gli spostamenti tra abitazione e luogo di lavoro, il divieto di assegnare autovetture di servizio in uso
esclusivo a soggetti diversi da quelli indicati.
Una stretta al radicale. Decisa dopo molti anni
in cui perfino alla Croce Rossa, nellottobre 2006,
nonostante la met delle ambulanze avessero
pi di ventanni e fossero state usate per pi
di 250.000 chilometri, cerano a disposizione
della direzione, denunci un dossier, 28 autoblu
nuove. Lussuose. Luccicanti. Un andazzo che andava stroncato. Ma che si sta rivelando, comera
prevedibile, complicato. Fatto sta che, contro le
scadenze graduate sulla dimensione delle diverse amministrazioni venuto gi un diluvio. Telefonate, lettere, email Per chiedere rinvii, rinvii, rinvii Un assedio tale da convincere la Madia a lanciare a tutti lultimatum che dicevamo:
Si richiede con la presente di comunicare ai
miei uffici ogni misura adottata al fine di rispettare le scadenze previste dal decreto. Si resta in
attesa di una risposta entro dieci giorni, al fine di
formulare un documento di sintesi sullapplicazione del DPCM da parte di ciascuna amministrazione, che sar presentato al Consiglio dei
ministri entro la fine del mese.
Sar preso sul serio o sar vissuto da qualcuno
come il solito penultimatum?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il tramonto di Modi
punito (anche)
per Ia sua camicia
indiano Modi

Ilhapremier
fatto convergere
sulla stessa persona, la sua,
la fiducia di ricchi e poveri,
fatto raro nel Subcontinente,
osserva il commentatore
indiano Manu Joseph
sullInternational New York
Times. Ma il voto di domani
per le amministrative di
Delhi potrebbe suggellare
loscuramento della stella
Modi e il ritorno in sella di
Kejriwal, il leader anti
corruzione del partito
dellUomo comune, di
nuovo preferito dai meno
abbienti. Complice anche la
preziosa camicia col nome
ricamato indossata da Modi
nellincontro con Obama...

n Papa in un Parlamento cosa rara e


mai nessun Pontefice aveva messo piede nel Congresso
degli Usa, dove il 24 settembre
Francesco parler ai due rami
riuniti in seduta comune. Si
tratter duna prima volta che
avr un ruolo di levatrice per
visite ad altri Parlamenti, contribuendo al superamento su
scala planetaria di residue pregiudiziali anticattoliche e antipapali. Pare che fino a oggi le
visite di un Papa a un Parlamento siano solo tre e tutte
motivate con ragioni di patria:
Wojtyla parl al Parlamento
polacco nel 1999 e al Parlamento italiano nel 2002 (Italia come
sua nuova Patria), Ratzinger
a quello tedesco nel 2011.
Una ragione di patria stata
invocata dal presidente della
Camera Bassa statunitense
John Boehner nel formulare
linvito al Papa argentino in
quanto primo Papa delle
Americhe. Ma resta un dato di
novit sostanziale: con questa
visita un Papa si indirizza a un
Parlamento senza una titolarit
specifica di appartenenza nazionale, sia nativa sia acquisita.

lecito o no censurare

Dieudonn?
Le Monde
dedica una pagina al caso
del controverso comico
francese accusato di
apologia di terrorismo, con
due pareri che da punti di
vista diversi arrivano alla
stessa conclusione. Ruwen
Ogien, filosofo, distingue tra
loffesa (da non
sanzionare perch non
provoca danni concreti) e il
pregiudizio da
condannare perch ha delle
ripercussioni: nel caso di
Dieudonn, pu alimentare
un antisemitismo violento.
Un altro filosofo, Michel
Terestchenko, fa leva sulla
legge del 1990 su xenofobia
e antisemitismo.

a cura di Alessandra Muglia

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PROVA CHE ATTENDE


IL CAPO DELLO STATO
SEGUE DALLA PRIMA

Il caso Dieudonn ,
tra censura e libert
di espressione

Quanto allinteresse dei Papi


a rivolgersi ai Parlamenti esso
analogo a quello che li ha fatti
ospiti gi per quattro volte dellAssemblea delle Nazioni Unite (Montini 1964, Wojtyla 1979 e
1995, Ratzinger 2008) e per due
volte del Parlamento europeo
(Wojtyla 1988, Bergoglio 2014):
la Chiesa si ritiene esperta in
umanit come disse allOnu Paolo VI e coglie ogni
possibile occasione per proporre il suo messaggio a qualificate rappresentanze di popoli
e dellintera comunit internazionale.
Anche Francesco, il Papa dei
poveri e delle periferie, ha interesse a rivolgersi ai Parlamenti
e alle capitali della politica
mondiale. Andare verso i poveri non significa che dobbiamo diventare una sorta di barboni spirituali ha detto il 17
giugno 2013 parlando alla diocesi di Roma. N ebbe difficolt
il marzo dellanno scorso a celebrare in San Pietro per i nostri parlamentari, svolgendo
una severa denuncia della lontananza dei politici dal popolo.
Luigi Accattoli
www.luigiaccattoli.it

i mediazioni, stratagemmi tattici, inclusioni ed esclusioni,


tutte interne ad esso.
In questo senso essa
reca il segno inevitabile della
massima separatezza tra quel sistema e il Paese, tra la sfera della
politica e la gente comune.
Non si tratta di invocare in alternativa rovinosi plebiscitarismi. Non questo il punto. Si
tratta di convincersi che in un
regime democratico, perch vi
sia un minimo di autoriconoscimento dei cittadini nelle istituzioni auspicabile io aggiungerei necessario che le istituzioni stesse siano rappresentate
da persone in qualche modo note, con il cui volto, con le cui
idee, vi sia da parte degli stessi
cittadini un minimo di familiarit. E del resto non ebbe in mente
precisamente unidea del genere
lo stesso attuale presidente della
Repubblica quando oltre ventanni fa propose, proprio lui,
una legge elettorale (il ben noto
Mattarellum), largamente basata sul collegio uninominale
maggioritario, cio su un rap-

porto immediato e diretto tra


eletto ed elettori?
Sono convinto che proprio
per labito di sobriet che del
suo temperamento, il presidente
Mattarella avr letto con un certo
ironico distacco la valanga di dichiarazioni e di articoli di giornali gonfi di adulazione e di retorica che si rovesciata sulla Penisola e sulla sua scrivania in
questi giorni. Valanga che per
non sar certo servita a nascondere alla sua intelligenza il carattere di separatezza, di forte lontananza dalla pubblica opinione, sotto la cui insegna nata la
sua elezione. E di conseguenza
la necessit di porvi rimedio utilizzando la grande quantit di risorse simboliche di cui il suo incarico dispone. Cominciando
con il parlare superando il suo
naturale ma forse eccessivo
amore per le poche parole e rivolgendosi agli italiani nel modo
in cui chi li rappresenta deve oggi fare: con semplicit, trovando
reale novit daccenti, animando
il loro senso di appartenenza alla
comunit nazionale, suscitando
le loro speranze.
Ernesto Galli della Loggia
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

25

Tempiliberi
Viaggi

Benessere

Food

Moda

Innamorati

Fonte: Boccadamo Lab

Mitici in quanto coppie perfette. Per i giochi di sguardi (50%),


il gesto galante (45%) e la complicit tra gli innamorati (42%).
I pi amati?
Jack e Rose
Edward e Bella
61% Twilight
32%
Titanic (61%)
Johnny e Baby
Shrek e Fiona
53%
29%
Dirty Dancing
Shrek

Design

Tecnologia

Famiglia

Lha conosciuto che aveva 15 anni, insieme hanno avuto 4 figli e ne hanno persa una
Tante cose sono cambiate nella vita dellamericana che scelse la Puglia. Tranne una, forse

Chi
Romina
Power nata a
Los Angeles,
figlia degli
attori Tyrone
Power e Linda
Christian.
Debutta nel
cinema a 13
anni e a 15, sul
set del film Il
Sole, incontra
Albano Carrisi,
gi famoso per
il brano
omonimo. Si
sposano nel
1970 a Cellino
San Marco,
paese di
Albano. La
coppia
diventer un
duo pop
acclamatissimo, con
successi come
Felicit e Ci
sar brano
vincitore del
festival di
Sanremo 1984.
Dal matrimonio
nascono 4 figli:
Ylenia, Yari,
Cristel e
Romina jr. La
primogenita
scomparir nel
1994 a New
Orleans

i quel 26 luglio 1970 ricorda soprattutto il caldo


bestiale. Le sue nozze tra gli ulivi del Salento furono puro anti-romanticismo. Mi tornano in
mente i fotografi con la pance nude e sudate che
si lanciavano i rullini da una parte allaltra. Mia
mamma si era rifugiata sopra una cupola e la nostra auto era spinta a folle per non urtare la gente. Anche il vestito non era quello delle favole.
Lho indossato senza averlo mai visto e provato
prima, ero incinta di 5 mesi e ci siamo sposati
nellunico giorno in cui Al Bano non aveva impegni. La giornata era andata fuori controllo: non
ricordo bene cosa pensassi, ma in una foto ho la
faccia sprofondata nella mano.
Inizia cos il sogno che ha accompagnato per
40 anni gli italiani: Romina, lamericana, e Al Bano, il ragazzo del Sud. Anche ora, il loro ritorno a
Sanremo diventa una scommessa per bookmakers. Credevo che la gente ci avesse dimenticati e invece ancora ci vorrebbero insieme! stato un vero amore, ma non devo spiegare a nessuno se oggi siamo una coppia. Marted prossimo
sar allAriston, con lassistente e il truccatore. I
miei figli rimarranno a casa, lontani dal caos. La
prima volta che ho messo piede sul quel palco
ho bisbigliato ma chi me lha fatto fa, venire in
questa bolgia....
Romina Power si racconta in una terrazza dellhotel Cavalieri Hilton di Roma, la sua casa romana. Il vecchio appartamento diventato un
centro buddhista. Ho scoperto il buddhismo
durante la malattia di mia madre, quando mi sono trasferita negli Stati Uniti per assisterla. difficile vedere un genitore morire: il buddhismo
stata la mia ricompensa, tutte le domande hanno avuto una risposta. Ho sradicato la rabbia, ho
capito che un veleno che non devo ingoiare
pi. Prima andavo negli ashram ma non sentivo
di appartenere a niente. Non ho rinnegato nulla,
il buddhismo non ti chiede di farlo: quando ero
piccola e mi preparavo per la Cresima pensavo di
farmi suora.

Chi davvero Romina


Nel profilo Twitter si descrive cantante, attrice, scrittrice e pittrice. Se la bellezza una
questione di geni, lei ne la prova. I capelli sono stati sempre il mio punto forte, tutti si chiedevano chi se ne prendesse cura: invece me li
spuntavo da sola con le forbicine, nelle notti di
luna nuova, perch ricrescessero pi forti e pi
in fretta. Essere figlia di Tyrone Power e Linda
Christian non le ha precluso nulla, nel bene e
nel male. Ero molto timida e bloccata. Al Bano
era un ragazzo semplice e silenzioso, ci accomunavano tante cose. Non ero mai stata con la maschera sottacqua, lui mi ha insegnato a pescare,
ricordo che passavamo ore in mare.
Quando Romina incontra sul set Al Bano ha
15 anni e un solo compito: fare in modo che
quella strana coppia sia credibile. Il nostro destino era segnato: ci aveva accoppiati Gilberto
Carbone lo stesso che aveva messo insieme
Claudia Mori e Adriano Celentano. Allepoca
lei era fidanzata con Stash Balthus, laristocratico figlio del pittore francese. Lui per era sempre negli ashram, invece con Al Bano ci vedevamo ogni giorno sul set. Con Stash progettavamo
di sposarci in Scozia chiss quando, con Al Bano
limonavo tutti i giorni davanti ai Faraglioni.
Quando ho lasciato Stash, si ritirato su unisola, credo che per lui sia stato un dolore fortissimo. Vivere in Puglia stata una scelta folle e
magica. Lho voluto io, come ho voluto i suoce-

FOTO DI ROMINA CARRISI

Romina Power

Io e Al Bano? La gente ci vorrebbe insieme


Mi ha insegnato a usare la maschera sottacqua
di Michela Proietti
ri in casa. Fingevo di non sapere cucinare e loro
preparavano cose buonissime. Nella coppia
simbolo della felicit coniugale, gli ingranaggi
giravano al contrario: Per strada io mi giravo se
passava un bel ragazzo, facevo anche qualche
apprezzamento. Al Bano si arrabbiava. In quegli anni ha imparato il dialetto pugliese: La prima parola pronunciata stata sciamuni, andiamocene. Quasi una profezia.

La gallina dalle uova azzurre


Oggi vive in una fattoria a 20 km da Los Angeles con 3 cani piccoli (Coc, Jazz e Cutie), due
pesci (Sidney e Meryl) quattro pappagallini e
quattro galline, che chiama the girls. Una
cilena, di razza Araucana, ha le zampe celesti,
una collana di piume e fa uova azzurre eccezionali da cucinare. Con lei c la figlia Romina jr,
che tenta la strada del cinema. Le ho detto di
tentare tutto per inseguire il suo sogno, tranne
accettare horror e porno: ti marchiano la psiche. Da quando la figlia Cristel ha ristrutturato
la casa in Puglia, passa sempre pi tempo in Italia. Poi non so se stare in America mi faccia bene, ricevo pi lettere di complimenti da donne
che da uomini: le americane sono aggressive e i
loro uomini hanno dimenticato come si corteggia. Oggi lamore non viene prima di tutto. I
sentimenti contano, ma importante anche
mantenere la propria individualit. Vedo tante
ragazze che consegnano il potere agli uomini.
Stare vicino alla madre Linda Christian durante la malattia stata una scelta. Diceva che
la televisione era il suo terzo marito: ci passava

I suoceri
Al Bano era un tipo
semplice e silenzioso
Fingevo di non saper
cucinare, cos i miei
suoceri preparavano
cose buonissime
Sotto attacco
Ho scoperto il
buddhismo durante la
malattia di mia madre
Tutto ha avuto una
risposta e ho sradicato
la rabbia

davanti ore perch rivedeva le persone che aveva


conosciuto. La ricorda magnetica, con un forte
lato esoterico. Era capace di fare profezie, anche sulla mia vita. Non le badavo, poi si avveravano. Come lei anche io faccio sogni premonitori. Del padre non ha ricordi, aveva 7 anni quando morto, ma le rimasta impressa una cosa
che diceva: Quello che fa inguaiare le persone
la solitudine. In passato nel suo guardaroba
cera persino un visone, ma oggi vegetariana e
animalista. Sostengo Amnesty, Ocean Conservancy e The Wilderness society. Chi elimina il
cibo di origine animale non si ammala pi. E
poi la carne fa diventare pelati.

Quello che succede in America


Dal 1980 ad oggi in California stata costruita una sola Universit e 22 prigioni. Ecco come
siamo messi.... LAmerica unenigma nel cuore di Romina. Credo nella pace e nella vita. Non
mi piace la maniera che adottano per reclutare
soldati nelle scuole della provincia americana.
Quando ha scelto di tornarci per assistere la madre, ha pensato che fosse un modo per avvicinarsi anche a Ylenia, la figlia scomparsa in Lousiana nel 1994. Quello che accade a New Orleans terribile: ogni anno spariscono 100 ragazze
e tutti coprono questo fatto. Di quello che
successo allora, lei e Al Bano non parlano mai.
Ognuno ha il suo karma, nessuno pu impedire che una cosa accada al proprio figlio. Mia figlia viva, lo so. Ovunque si trovi non se la cava
male, noi donne sappiamo sopportare molto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

TEMPI LIBERI

Viaggi

150 anni

La formula

Luglio 1865: Edward Whymper dalla Svizzera e Jean Antoine


Carrel dallItalia scalano per la prima volta il monte Cervino.
Questanno il 150 anniversario di quella scalata storica
viene festeggiato con manifestazioni culturali e sportive. Al
centro la localit di Breuil-Cervinia Valtournenche. Si parte l8
maggio: serata-evento con Herv Barmasse (lunico, dopo
Walter Bonatti, ad aver aperto una via nuova in solitaria sul

A Cosenza
Arte Le
opere del Mab
(Museo
all'aperto
Bilotti)
nell'isola
pedonale di
Cosenza, sono
il punto di
partenza per la
visita alla citt
calabra. Il
centrale corso
Mazzini ospita
opere di Emilio
Greco, Giorgio
De Chirico e
Pietro
Consagra,
donate dai
collezionisti
Carlo ed Enzo
Bilotti. Per un
soggiorno
abbinato al
benessere Villa
Fabiano
(www.villafabia
no.it) propone
Me & You
weekend
(cena, ingressi
nella spa e due
pernottamenti
da 174 euro a
persona).
In centro
Sette itinerari
(www.cosenzat
urismo.it)
permettono di
visitare la citt,
dal centro
storico al
Castello Svevo,
dal Duomo
al teatro
Rendano.

Cervino in festa: il ricordo delle scalate storiche e il ritorno del Giro dItalia

mprenditrice di ferro del diciannovesimo secolo, a Esther Howland va il merito di aver trasformato in icona pop i biglietti sentimentali di
San Valentino con formati e prezzi abbordabili
per gli americani del 1860. La Howland intu le
enormi potenzialit del business romantico e
150 anni dopo il marchio del 14 febbraio un
immaginario in evoluzione: lamore 2.0 digitale
porta con s i messaggi e le immagini su Twitter,
Facebook e Instagram, mentre nella dimensione
del viaggio il format in coppia sfida lo stereotipo con itinerari metropolitani a Roma e Milano
o in un percorso nella regione francese del Tarn,
nella regione storica dellOccitania. Il rito sentimentale 2015 ha il valore aggiunto del tempismo
con cui SV cade di sabato e trasforma il weekend
del 14-15 febbraio in occasione per partire. Le
idee seguono anche lesigenza di non essere presi in contropiede per i preparativi, con la possibilit di partire allultimo minuto in treno o in
auto.

Cervino) e Reinhold Messner e mostra multimediale sul


monte. Il 29 maggio torner a Breuil-Cervinia il Giro dItalia,
per la terzultima tappa: 5 stelle per difficolt. In estate, la
salita in compagnia delle Guide del Cervino assumer anche
un valore storico. Intanto, spazio agli sci.

C.R.dA.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Milano

Occitania

Cena
per due

Albi

Una scelta fra i ristoranti "in quota"


della citt: "Unico Milano" al 20
piano della WJC Tower; il Ceresio 7
(in foto) Pools & Restaurant
all'ultimo piano del palazzo
Dsquared2 e il Maio, con vista
sul Duomo, (alla Rinascente)

Weekend nel Pays d'Oc.


A 85 chilometri da Tolosa,
Albi uno dei centri principali
della regione. Fra gli hotel
di charme, lHostellerie Saint
Antoine, aperto nel 1734

Terme di Vals, Spa d'autore


Larchitetto Peter Zumthor partito da una fascinazione per le lastre di quarzite, la pietra utilizzata nelle case di tradizione Walser del Canton
dei Grigioni per progettare un impianto termale
in armonia con la montagna: le terme di Vals. Il
villaggio omonimo si trova a 1250 m di altitudine, nella regione di Surselva, a sud di Ilanz. La
sorgente termale a 30 gradi la base di tutti i
trattamenti delle terme in un continuo rimando
fra pietra e acqua. Per la fama di Zumthor le terme sono un luogo di pellegrinaggio anche per
gli appassionati di architettura (www.vals.ch
doppie da 238 euro).

Nella storica Occitania


A 85 chilometri da Tolosa (autostrada A68),
Albi, terra che fu un importante centro per i Catari (gli eretici conosciuti anche come Albigesi),
una delle storiche citt dellOccitania. La citt
natale del pittore Toulouse Lautrec ha lasciato
poche tracce nei suo quadri, ma la famiglia decise di donare alla citt centinaia di dipinti e stampe (museo de la Berbie) esposti nel palazzo storico accanto alla cattedrale. Nel centro storico si
pu pernottare allHostellerie Saint Antoine,
aperto nel 1734 (doppie da 115 euro www.tourisme-tarn.com). Nella regione di Albi sono numerosi i castelli dei Catari ( fra gli altri Montsegur, Puivert) seppur rimaneggiati dopo il 1250.

Benessere sul lago


Hotel vista lago e centri benessere. La Riviera
dei Limoni, sulla sponda bresciana del Garda da
Sal a Gargnano, alterna costa e collina. A Villa

In Europa

Un weekend
amoroso
In Svizzera alle terme ma anche
in Occitania. E perch non a Brescia,
Roma, Milano? Come inseguire
un San Valentino (un po) diverso

di Gargnano lhotel Gardenia al Lago (www.hotel-gardenia.it doppie 70/86 euro a persona)


propone camere in un palazzo affacciato sul lago, mentre il Lefay Resort & SPA si estende su un
parco di 11 ettari (lagodigarda.lefayresorts.com)
e propone uno Spa break ( pernottamento pi
ingresso alla spa, da 210 euro a persona) pensato
per coppie. La zona collinare protetta
(www.cm-parcoaltogarda.bs.it) dal Parco Alto
Garda con sentieri diffusi in nove comuni.

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

Trieste
Carso da scoprire
in bicicletta
Allarrivo la spa

TEMPI LIBERI

La Bora, il Molo Audace, il Bagno alla Lanterna, la Costa


dei Barbari. Trieste non solo questo. Discover Trieste, la
nuova piattaforma turistica online, invita a scoprirne
lanima carsica, quellaltopiano di confine dove si parla
pi sloveno che italiano. Come? In bicicletta, con il
pacchetto Bike & spa sul Carso triestino: tre giorni di
pedalate tra i profumi e i colori del territorio, ma anche
degustazione di vini locali, a cominciare dal Terrano, e
benessere. Questo il programma. Prima giornata libera,
in citt. La mattina successiva ritiro delle biciclette al

Bikeways Point di viale Miramare. E via. Dopo il percorso


che da Opicina arriva a Avalon, vi aspetta il centro
benessere Avalon e il rebechin (spuntino a base di
salumi e formaggi, da provare il prosciutto carsolino) da
Salvia e Rosmarino. Cena allagriturismo Milic di
Zagradec /Sagrado. Libera la terza mattinata: potreste
visitare la Grotta Gigante (allinterno del quale potrebbe
entrare lintera cupola di San Pietro) oppure passeggiare
alla ricerca di erbe e piante del territorio. Dopo pranzo,
trasferimento organizzato al Bike Center di Trieste, dove

27

riconsegnerete le biciclette. La quota di partecipazione


di 165/190 (dipende da quale albergo sceglierete)
comprensivi di bicicletta (la classica mountain bike, ma
se non siete allenati meglio una a pedalata assistita),
una notte in camera doppia con prima colazione,
seconda notte con pensione in agriturismo, spuntino,
ingresso per massimo 4 ore al centro benessere, bus di
rientro per Trieste e assicurazione medica.

Caterina Ruggi dAragona


RIPRODUZIONE RISERVATA

Milano
di Michela Proietti

Brescia

Roma

Lunigiana

Gita
al lago

Tra cene
e musei

Bagnone

Gusti che muovono


il mondo
La Bit diventa
mirata

un laboratorio per la creazione


di maschere a tema marino, la
realizzazione di lavori con la
cartapesta e limmancabile
presenza del trucca-bimbi.
Alle 14, presso il Covo del
Capitano verranno premiate le
tre maschere vincitrici.
Appena due giorni prima, per
San Valentino, Gardaland si
colora di rosa e regala alle
coppie due ingressi al prezzo di
uno. Per le coppie alle 12 e
alle 14 sar organizzata una
speciale presentazione sulle
strategie di corteggiamento
delle specie marine presenti
nellAcquario, come la suadente
danza dei Cavallucci o i
mutamenti di colore dei maschi
delle Castagnole Tropicali.

nche la geografia si
adegua al potere
dei like. La
dittatura dei gusti
modifica la nuova Bit 2015
che per la prima volta,
anzich seguire una mappa
ideale dei luoghi da
visitare, si presenta
seguendo un percorso di
aree tematiche, secondo la
formula all-in-one. La
Borsa Internazionale del
Turismo, alla fiera di Rho
dal 12 al 14 febbraio, respira
laria dellExpo, che
dovrebbe portare nella sola
Lombardia circa 20 milioni
di visitatori. Bit 2015 sar
un welcome al mondo
del turismo, anche in vista
dellExpo: lintenzione
stata sottolineata anche
dallAD di Fiera Milano
Enrico Pazzali. Ma i numeri
dellevento dimostrano
soprattutto la ripresa del
settore del turismo (2000
espositori da 100 paesi e un
+50 % dei buyer rispetto alla
scorsa edizione provenienti
da 70 paesi). La
segmentazione in base ai
temi forti il segnale di
un turismo maturo, non
pi a caccia di occasioni,
ma di emozioni: tra le
tracce da seguire ci sono il
lusso (Leisure World), il
congressuale (MICE world),
il digitale (DigitalTechnology) e sportivo
(Destination Sport). Sul
fronte lusso lItalia cresce
del 60%: e il lusso sar
anche al centro dello studio
dellOsservatorio Bit
Viaggio nel Turismo di
lusso made in Italy, in
programma venerd 13. Ma,
in rappresentanza del
prezzo giusto arriva in
fiera anche Groupon, che
presenter tutte le sue
funzionalit di ricerca per il
settore viaggi ed i trend del
mercato turistico su
internet. Tra le novit da
tenere docchio c quella
della destination sport,
che permetter di scegliere
il proprio punto sulla
cartina a partire dagli sport
da praticare. Nei padiglioni
internazionali saranno
rappresentati i paesi
principali e qualche new
entry come il Ciad
dallAfrica e il Vietnam
dallIndocina. Dopo
qualche anno si
riaffacciano Albania, Per
(uno dei viaggi del
momento, soprattutto per i
gourmet), Sudan,
Azerbaijan e Lituania.
Come sempre laccesso ai
viaggiatori sar ammesso
nellultimo giorno, ma
questanno Bit si allarga di
molto allesterno: dal 6 all8
marzo Bit China
accompagner gli operatori
italiani al GIFT di
Guangzhou, una delle pi
importanti fiere del
turismo cinese.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Riviera dei Limoni sulla sponda


bresciana del Lago di Garda
da Sal a Limone.
Hotel vista lago e trattamenti
benessere a Sal e Gargnano

Visita al Macro - Museo d'Arte


Contemporanea, cena al Testaccio
da Checchino, notte allhotel
Sole Al Pantheon (nella foto)
e colazione alla confetteria
Moriondo e Gariglio

Visita ai borghi medievali


del Bagnone: Iera, Treschietto,
Pastina, Compione, Castiglion
del Terziere (nella foto le Antiche
Dimore del Terziere)

Pparra

Roma, fra centro storico e Testaccio


Fra il centro storico e Testaccio, la capitale offre itinerari a tema per il weekend. Shopping alla cioccolateria Moriondo e Gariglio (Via del
Pie di Marmo, 21/22, fra il Pantheon e via del
Corso) una boutique del cioccolato con arredi
depoca; cena a a Testaccio, dove nella piazza
omonima stata ricollocata la Fontana delle Anfore, allindirizzo storico Checchino (via di
Monte Testaccio 30, tel. 06.57.43.816). LHotel
del Sole (www.hotelsolealpantheon.com) al
Pantheon si autodefinisce a ragione romantico,
per latmosfera delle camere e la posizione. Si
torna a Testaccio per una visita al Macro (negli
spazi dellex mattatoio museomacro.org) dove
fino al 28 febbraio Big Bamb lopera degli
artisti Mike e Doug Starn, installazione site specific con un intreccio di fibre naturali alto 25
metri.

Charme in Alta Provenza


A poca distanza dalla cittadina di Sisteron con
le sue fortificazioni cinquecentesche risalenti a
Enrico IV, la Magnanerie una dimora in alta
Provenza trasformata in hotel di charme. Per San
Valentino ( anche ristorante, menu da 55 euro)
propone un menu per il sabato sera e per il pranzo di domenica(suite da 98 euro la-magnanerie.net fa parte della rete dei www.chateauxhotels.com). Nei dintorni si raggiungono, in venti
minuti d'auto, le terme di Digne Les Bains.

1734
lanno
di apertura
dell'Hostellerie
Saint Antoine,
uno degli
alberghi storici
di Albi, nella
regione
francese
del Tarn.

20
I piani della
Wjc Tower
al Portello
che ospita
il ristorante
Unico Milano
con i piatti
firmati dallo
chef Felice
Lo Basso.

Gardaland

La danza dei Cavallucci


e le maschere ispirate ai fondali
Nellacquario con stelle filanti e
vestiti da supereroi o a
guardare le strategie di
corteggiamento degli abitanti
deli fondali. Non dimentica
nessuno, n grandi n piccoli
Gardaland SEA LIFE Aquarium,
lacquario gardesano che per
Carnevale e San Valentino
diventa lo sfondo di tante
iniziative, per tutte le et
(www.gardalandsealife.it ) Il 16
e 17 febbraio sar addobbato
con un allestimento
carnevalesco di stelle filanti
palloncini e maschere. Per
loccasione in entrambe le
giornate dalle 10 alle 16 tutti i
bambini mascherati con meno
di 12 anni potranno entrare con
una tariffa scontata. Tra le
attivit in programma c anche

Ristoranti nel cielo di Milano

Fra i borghi della Lunigiana

A Milano, le scelte fra centro storico e ristoranti in quota permettono una ricognizione
fra proposte di chef anche stellati: Unico Milano
(unicorestaurant.it tel. 02.39.21.48.47) al ventesimo piano della WJC Tower al Portello propone
i menu firmati da Felice Lo Basso, che ha portato
qui la sua stella Michelin, e la vista sulla citt a
360 gradi. In zona Porta Volta, Ceresio 7 Pools &
Restaurant allultimo piano del palazzo
Dsquared2 (ex Enel) guidato da Elio Sironi con
piatti fra tradizione italiana e slanci creativi. Terzo indirizzo, il Maio (alla Rinascente di piazza
Duomo, 7 piano www.maiorestaurant.com)
propone un menu di specialit italiane (50/60
euro, bevande a parte) e ha il valore aggiunto
della vista sulle guglie del Duomo con un ambiente creato con copertura in vetro e acciaio.

Nella valle del fiume Bagnone nell'Alta Toscana, si susseguono borghi medioevali nella vasta
zona dove stato istituito il Parco naturale e culturale (www.parcovalledelbagnone.it) che valorizza il patrimonio della zona. Lagriturismo C
del Vento (agriturismocadelvento.it autostrada
A15 Parma-La Spezia) permette di scoprire il
borgo di Orturano alle pendici dell'Appennino
tosco-emiliano. Con il centro di Bagnone come
punto di partenza, si sale fino ai borghi di Treschietto e Iera. Durante il Medioevo queste strade erano varianti della Francigena; sempre nei
dintorni Castiglion del Terziere uno dei borghi
meglio conservati della Lunigiana, con uno dei
castelli legati al feudo storico dei Malaspina.
Fabrizio Guglielmini
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

TEMPI LIBERI
Verde

Viaggi

Grandi giardini
Le sei new entry
del circuito

La formula

LOasi Zegna di Trivero (Biella), il labirinto


monumentale ideato e voluto da Franco Maria
Ricci e dalla moglie Laura Casalis a Fontanellato
(Parma), la Collezione Rossini che a Briosco, in
Brianza, accoglie sculture degli anni 50, 60 e 70 del
Novecento, il Parco del Castello di Miradolo a San
Secondo di Pinerolo, nel Torinese, i Giardini
Vaticani e le Ville Pontificie di Castel Gandolfo. Sei i
nuovi ingressi, tutti inseriti negli itinerari 100
Giardini per Expo 2015, nel circuito Grandi

29

Giardini Italiani, una rete di 122 giardini visitabili in


12 regioni che lanno scorso ha accolto otto milioni
di visitatori. Un marchio di qualit, per gli alti livelli
di manutenzione richiesti a chi entra nel network,
che oltrepassa i confini con Gardens of
Switzerland. Visite, convegni e corsi dedicati,
attraverseranno dalla primavera prossima tutta la
confederazione elvetica per promuovere una
migliore conoscenza della storia dellarte dei
giardini e della botanica in Svizzera.

3
Alto Adige

Langolo
nascosto
dove tutto
costa meno

1 Una visione
aerea dellInn
by the Sea di
Cape Elisabeth
nel Maine
(Usa), al primo
posto nella top
10 dei resort di
lusso pi ecosostenibili:
www.innbythes
ea.com
2 Una camera
in una delle 81
ville del Bask
Resort Gili
Meno in
Indonesia, il
beach club che
aprir a aprile
2016 :
www.baskgili
meno.com
3 La facciata
in legno di
larice e vetro
del Vigilius
Mountain
Resort,
disegnato da
Matteo Thun. A
8 km da
Merano, si
raggiunge a
piedi o in
funivia:
www.vigilius.it
4 Un esterno
del Soneva
Fushi
sullisola di Baa,
alle Maldive,
che invita a una
vacanza lenta,
a contatto
diretto
con la natura:
www.soneva.co
m/sonevafushi/

Quando il lusso sostenibile


I nuovi resort (anche in centro citt)
DallIndonesia alle montagne attorno a Merano. Fino a Seattle

sole di felicit. Dove dimenticare lautomobile, e la metropolitana, il telefono, la


mail e WhatsApp. In favore
del rumore del silenzio, lo sciabordare delle onde, il fruscio
delle foglie. Con la garanzia
che, mentre coccolano te, fanno bene anche allambiente. I
resort ecosostenibili si moltiplicano in tutto il mondo.
Lultimo annunciato dovrebbe aprire nellaprile 2016. Si
chiamer BASK Resort Gili Meno e sar il primo 5 stelle sullisola di Gili, in Indonesia, proclamata capitale mondiale
delle tartarughe. Il design delle 81 ville si ispira alle case dei
pescatori, con tetti di paglia e
pareti in bamb. Dalla cucina,
solo piatti biologici locali. Cos
come a base di ingredienti naturali locali saranno i trattamenti estetici. Veicoli a motore
vietati. Niente plastica. Previsti
un sistema avanzato di riciclaggio e un impianto di trattamento dellacqua.
Il successo degli eco-resort
segnale che lattenzione allambiente diventata una tendenza trainante anche per i viaggi
di lusso. Lo conferma Think
with Bit, lOsservatorio di
Bit2015, che ci ha aiutato a selezionare i migliori resort ami-

ci dellambiente. A cominciare
dallInn by the Sea di Cape Elizabeth nel Maine (affacciato
sulloceano, immerso in giardini fioriti con insetti e farfalle
rare) al primo posto nella top10
della Cnn sui resort di lusso
pi eco-sostenibili del mondo.
Seguito dallHyatt at Olive 8 di
Seattle che, pur in pieno centro citt, ha ricevuto un riconoscimento internazionale per il
risparmio energetico. Gli ospiti che arrivano con lauto elettrica non pagano il parcheggio. Solo materiali naturali per
la costruzione dellArthurs
Pass Wilderness Lodge, in
Nuova Zelanda. Campi Ya Kanzi, in Kenya, un campo tendato realizzato da una coppia italiana assieme alla comunit locale.
Dalla fonte di acqua e ai cibi
organici alle attivit proposte
(yoga, surf, mountain bike),
tutte a impatto zero: lHarmony
Hotel Nosara, in Costa Rica, ha
ottenuto il Certificate for Sustainable Tourism. Un boutique hotel immerso nella campagna inglese, Green House
Hotel a Bournemouth, primo
in tema di ecosostenibilit in
Gran Bretagna. E lItalia? Decimo nella classifica della Cnn il
Lefay Resort and Spa di Gar-

gnano sul Lago di Garda, che


ha introdotto diversi sistemi
per il risparmio energetico.
Non lunico nel Belpaese. Pi in
quota, pioniere nel turismo
ecosostenibile il Vigilius
mountain resort, il gioiello di
Matteo Thun a 8 chilometri da
Merano. Si raggiunge solo a
piedi o in funivia. Come un
tronco adagiato sulla montagna, la facciata in legno di larice e vetro in equilibrio con la
natura. Niente gasolio n gas,
lenergia arriva dalla biomassa,
fornita dai contadini locali. Da
nord a sud, restando in Italia,
Borgo Egnazia (Savelletri di Fasano) scommette sulla valoriz-

Tutto del posto


Il design si ispira alle
case del luogo, al
ristorante solo piatti
bio di cucina locale
Impatto zero
Yoga, surf, mountain
bike: tutte le attivit
proposte sono a
impatto zero

zazione del territorio tutto: la


natura, ma anche le tradizioni
pugliesi protagoniste delle attivit proposte con i pacchetti
B.E. Free, in promozione fino al
30 aprile.
Resort eco-nomici? Occhi alle offerte su siti specializzati,
come Jetsetter (jetsetter.com),
Vacationist (vacationist.com),
Voyage Priv (voyage-prive.it)
o Priceoftravel (priceoftravel.com), che per ciascuna delle sue sei migliori destinazioni
di lusso eco (Costa Rica, Thailandia, Australia, Jamaica,
Hawaii, Panama) suggerisce
due indirizzi, con due fasce di
prezzo. In Costa Rica, ad esempio, potreste scegliere tra il
Finca Rosa Blanca e il Rio Magnolia (prezzo medio di una
camera doppia, rispettivamente, 350 e 195 dollari a notte).
Se poi volete regalarvi un sogno senza prezzo volate alle
Maldive. E togliete le scarpe. Al
Soneva Fushi, sullisola di Baa,
il benessere sinonimo di vita
sana. Snorkeling vicino alla
barriera corallina, passeggiate
nellorto botanico e massaggi
allolio di cocco. Il motto No
news, no shoes. Slow life. Godetevi la vacanza, lentamente.
Caterina Ruggi dAragona
RIPRODUZIONE RISERVATA

In rete
Hyatt at
Olive 8, Seattle
olive8.hyatt.
com
Arthurs
Pass, Nuova
Zelanda
wildernesslod
ge.co.nz
Campi Ya
Kanzi, Kenya
maasai.com
Harmony
Hotel Nosara
harmonynosa
ra.com
Green House
Hotel, Uk
thegreenhouse
hotel.co.uk
Borgo
Egnazia,
Savelletri di
Fasano
borgoegnazia.it

C un angolo delle Alpi,


delizioso per una vacanza
sulla neve, che non ti aspetti e
tutto da scoprire. Siamo in
Alto Adige, sulle montagne
comprese tra il fondovalle
della Val Pusteria e la Valle
dIsarco , quella cio che sale
verso il Brennero. Il nome
tedesco del comprensorio
assai ostico da ricordare
(Gitschberg-Jochtal) tant
che per gli ospiti italiani
stato addolcito in Area
vacanze Sci & Malghe a Rio
di Pusteria. In venti minuti
dallautostrada A22, uscita
Bressanone, ci si eleva fino ai
paesi di Maranza e Valles. E
una volta messi gli sci, e saliti
con i modernissimi impianti
che conducono sulle cime, si
in paradiso. Non si pu
immaginare il panorama che
si gode dalla sommit. La
quota non tanto elevata, ma
dalla cime del monte
Gitschberg ( 2510 m) si
abbraccia con lo sguardo un
orizzonte di 500 (500 !) vette
alpine, indicate su una
piattaforma circolare: dalle
Alpi della Zillertal e dello
Stubai in Austria, alle Alpi
Venoste e a tutte le Dolomiti
che sfilano in passerella sul
versante opposto.
Non siamo infatti tra le
Dolomiti, ma di rimpetto, e il
comprensorio sciistico ( 16
impianti per 44 km di piste
perfettamente curate )
comunque inserito in
Dolomiti Superski. Definire la
zona una piccola stazione
sciistica assai riduttivo,
piuttosto una falsa piccola,
dotata di servizi di alto livello
(tra cui 13 hotel 4 stelle) e di
mille occasioni per non
annoiarsi mai oltre lo sci
(dalle ciaspolate alle
fiaccolate, dalle gite in
carrozza alle escursioni a
piedi alle malghe), pur nella
magica tranquillit invernale
di queste vallate. Larea
vacanze (www.gitschbergjochtal.com) perfetta per le
famiglie, e la scuola di sci di
Valles stata giudicata la
migliore per bambini di tutto
lAlto Adige. I prezzi sono
ragionevoli (il 20% in meno
rispetto alla media dellAlto
Adige): per 7 giorni in mezza
pensione in hotel 3 stelle fino
al 14 marzo, si parte da
609,50 euro a persona,
compresi lo skipass,
lattrezzatura completa e il
corso di sci. La localit tutta
da scoprire anche dal punto di
vista gastronomico,
soprattutto nelle baite in
posizione panoramica, dove
vi serviranno canederli allo
speck, SchlutzKrapfen
(mezzelune di spinaci e
ricotta) formaggi di capra e
limmancabile
Kaiserschmarrm (omelette
spezzettata servita con
marmellata di mirtillo rosso).
Imperdibile lescursione di
unora a piedi a Malga Fane,
un villaggio di piccole baite in
legno, per vivere lesperienza
sulla neve in tutto relax,
degustando (si possono
acquistare) le produzioni.

Massimo Spampani
RIPRODUZIONE RISERVATA

30

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

TEMPI LIBERI

Sapori

Fiocchi di neve di mandorla allarancio

& amori

Biscotti alla mandorla, spolverati con lo zucchero a velo,


aromatizzati allacqua di fiori darancio. Ecco lultima ricetta di
Yotam Ottolenghi, 46 anni, israeliano ma ormai trapiantato in
Gran Bretagna, pensata apposta per i lettori della Cucina del
Corriere. La quarta di una serie di otto vere e proprie lezioni di
cucina tenute in esclusiva per noi dallo chef che sul Guardian
cura una rubrica fissa dedicata ai piatti vegetariani e in Italia

Continuano le lezioni dello chef Yotam Ottolenghi


ha da poco pubblicato Plenty (Bompiani). Simili le otto ricette
italiane, come linsalata di avocado e quinoa, ma anche
primi o secondi a base di carne come le polpette di agnello e
melanzane, gli sgombri in scapece e insalata di pane o il curry
di pesce e mango.

I. Fan.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Piastre a 250 gradi, spatole taglienti e filetti di pesce, carne e


verdure. la cucina spettacolo, molto salutare, che in Giappone
(e nel mondo) tiene incollati gli occhi dei clienti al cuoco-maestro

Teppanyaki, il rito
intorno alla griglia

L
In libreria
Sushi e molto
altro nella
Cucina
giapponese di
casa di Harumi
Kurihara (Guido
Tommasi, 25
euro)

e piastre a 250 gradi, i rivoli di fumo densissimo


risucchiati da cappe che sembrano vortici (perch senza una buona aerazione, la missione
impossibile), le spatole cos taglienti capaci di
sminuzzare e subito dopo raccogliere ordinatamene un filetto di kobe o di salmone (pi il pesce grasso, meno asciuga durante la cottura). Il kitchen drama cos lo definisce lIndependent che si consuma in una cucina teppanyaki uno spettacolo che in Giappone ha
una sua storia, ma non certo millenaria e rallentata dal copione del nemo propheta in patria. Pare sia stato un wrestler giapponese figlio
di circensi ed emigrato in America ad imporre a
New York il rito, snobbato in Giappone, di sedersi intorno alla griglia del suo Benihana, oggi
probabilmente la pi grande catena teppanyaki
con 79 ristoranti al mondo.
A met tra uno showcooking (i procedimenti
di cottura tengono incollati gli occhi dei clienti)
e un kaiten-sushi, il celebre nastro (ci si siede
tutti intorno allo stesso perimetro), il teppanyaki
un modo conviviale ed eccellente per condividere la tavola. Gli uomini daffari spesso in giro
per il mondo hanno una loro lista: il Sen Nin
di Londra, il Sazanka di Amsterdam costola del celebre stellato Yamazato , lOmae
XEX di Tokyo o il Wasabi di Mumbai (dentro
lHotel Taj Mahal), al 36 posto nella lista dei 50
Best India. Come successo in America negli anni Sessanta, anche in Italia sono gli chef giapponesi a imporre il nuovo modo di mangiare allorientale: a Milano, lo chef in odore di stella Michelin Wicky Prian aprir la prossima settimana
il suo nuovo ristorante Wickys a due passi dal
Duomo puntando molto sul teppanyaki, ma tenendolo lontano dalla sala.In cucina c un
blocco per il teppanyaki, che per pu essere visto attraverso il vetro. Tra i piatti in lista noodles, pesce, carne, verdure: a sorpresa una cena
teppanyaki anche economica (20 euro, mentre
per la degustazione si arriva a 80 euro) e incontra anche i gusti della clientela matura, perch si
tratta di cibi cotti leggeri.

Per Roberto Okabe, lo chef nippo-brasiliano


che ha tagliato il traguardo dei 10 anni con il suo
ristorante milanese Fingers aperto con Clarence
Seedorf, il teppanyaki uno dei piatti forti del
locale. Innovativo di natura (lo Zen, il suo precedente locale, stato il primo Kaitensushi dItalia), Okabe ha trasportato in cucina le sue due
anime: Hardware giapponese, software brasiliano, come ama raccontarsi.
Per un ottimo teppanyaki bisogna avere due
attrezzi fondamentali: una piastra alta almeno 7
cm che raggiunga un calore di 250 gradi e una
cappa potentissima, in grado di aspirare i vapori
di cottura, spiega Okabe. Il valore aggiunto dei
cibi cucinati nel teppan quello di essere
estremamente salutari. Hanno un valore nutritivo superiore a cibi cucinati in altri modi perch la

Il kitchen drama
Per lIndependent
il vero kitchen drama
La celebrazione del
cibo cucinato in diretta
La catena
A New York
c Benihana,
la catena con 79
ristoranti al mondo

La tendenza

Lanti-chips ?
Con la tapioca
Le patatine fritte
hanno fatto la storia e
soppiantarle non sar
facile, scrive il
Guardian. Ma
ultimamente ci sono
dei candidati papabili.
Come la cassava ( foto
Stockfood), anche nota
come tapioca o
manioca: una pianta
sudamericana la cui
radice, commestibile,
tagliata sottile e fritta
croccante e gustosa
come le chips
originali. Da tenere
docchio. (a.d.m.)

cottura trattiene tutte le propriet: un cotto-crudo, spiega Okabe che a dicembre ha aperto un
ristorante Fingers anche a Megve, in Francia,
proprio sulle piste da sci di Christomet, dove lisola del teppanyaki sempre prenotatissima.
Il metodo salutare anche per i pochi grassi: si
usa un filo dolio doliva, e sempre con olio e Scottex viene pulita la piastra al termine della cottura.
Storicamente basato su carne e verdure, il teppanyaki si presta anche a cotture di pesci e crostacei e
avvalora la tesi di chi crede che sia nato, prima
che altrove, a Kobe. Nella citt affacciata sul mare,
famosa nel mondo per la carne dei suoi wagy (bovini giapponesi), pare che agli inizi del XX secolo
ci fosse lusanza di arrostire il pesce appena pescato in teppan in piazza, per invogliare i clienti. Il trucco consiglia Okabe quello di
procurarsi un pesce abbastanza consistente di
modo che non si rompano le fibre durante la preparazione: perfetto il salmone, ma anche i calamari, le seppie, le aragoste, molluschi e il merluzzo nero leggermente affumicato. In Giappone,
una cena o un pranzo finiscono quasi sempre con
una ciotola di riso saltato o una zuppa calda.
Le porzioni sono sempre piccole, per dare la
possibilit allo chef di maneggiare pi agilmente il cibo e per rendere varia la degustazione. La
ritualit dei gesti molto importante per un maestro Teppanyaki: di solito prima di cucinare lo
chef fa un inchino verso i commensali e brandisce la spatola come una spada. In alcuni casi ci
sono giochi di fiamme, ma leffetto pi raffinato di un flamb. Da Fingers il compito affidato
a Susuki Masashi ( foto a destra), che diluisce il
teatro tipico degli chef teppanyaki con una
meticolosit chirurgica. In Giappone luso delle mani importantissimo spiega Okabe, che
gi da piccolo desiderava imparare a fare il sushi
perch lo vedeva cucinare dalla mamma Maria
. Ma per prepararlo devi aver lavorato almeno
10 anni... puoi toccare il pesce, lavare il riso ma
non puoi fare sushi, una cosa quasi sacra.
Michela Proietti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Racconti di cucina di Angela Frenda

LA FRITTATA
DI PATATE
CON CIPOLLE
E ROSMARINO

pessa e morbida, la tortilla


spagnola di patate e cipolle
un piatto geniale, che trasforma ingredienti umili in un risultato memorabile. Il segreto?
Usare una quantit impressionante di olio doliva (che poi provvederete a filtrare e recuperare). infinitamente migliore, credetemi, se
lasciata riposare per alcune ore. La
tortilla, poi, va sempre girata: armatevi di un coperchio pi grande
della pentola e proteggendo il
braccio con uno strofinaccio, un
colpo secco e il gioco fatto. Ve la
propongo oggi nella mia videoricetta di Racconti di cucina.
Ingredienti: 6 uova, 2 cipolle
bianche (o rosse di tropea), 1 kg di
patate, olio extravergine qb, qualche rametto di rosmarino fresco
da aggiungere alla fine.
Preparazione: affettate molto finemente le due cipolle bianche.

Alcune fasi di
preparazione
della frittata di
patate alla
spagnola (la
tortilla) con
cipolle fresche
e rametti di
rosmarino
(Foto Claudia
Ferri)

Sbucciate e affettate finemente 4


grosse patate (1 kg circa). Intanto
avrete messo sul fuoco un tegame
antiaderente, abbastanza profondo e ampio (30 cm): le patate e le
cipolle devono friggere. Il fuoco
non deve mai essere troppo alto.
Aggiungete 250 ml di olio. Quando ben caldo, immergetevi le
verdure. Mescolatele subito, sollevandole e rivoltandole, usando
spatole di legno. Devono adesso
cuocere a calore moderato per 2025 minuti o finch siano tenere. Le
verdure non devono prendere colore ed importante mescolarle
spesso (sollevandole, altrimenti
romperete le patate).
Adesso, usando una schiumarola, trasferite le verdure in uno
scolapasta, collocato in una insalatiera capace, in modo da recuperare lolio. Tenete da parte 4 cucchiai
dolio per cuocere la tortilla, il re-

sto conservatelo in frigo. Sbattete


6 uova e versateci le verdure. Salate
e pepate. Lasciate riposare per 1015 minuti. Mettete sul fuoco una
padella antiaderente di 28-30 cm e
aggiungeteci lolio che avevate lasciato da parte. La fiamma alta:
attenzione perch lolio potrebbe
schizzare. Quando ben caldo,
versateci le verdure. Contate fino a
10 e abbassate la fiamma al minimo. Cuocete la tortilla per 10-15
minuti. Poi la girate e la cuocete
per almeno altri 5 minuti dallaltro
lato. buona calda, ma anche
fredda o mangiata addirittura il
giorno dopo.
@angelafrenda
RIPRODUZIONE RISERVATA

Racconti di cucina
La rubrica di videoricette
del venerd su
raccontidicucina.corriere.it

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

La rubrica

TEMPI LIBERI

Cosa c di pi appagante di mangiare seguendo il


ritmo delle stagioni? Dellattesa fremente per le
prime ciliegie, i pomodori maturati al sole, le
zucche pi dolci? Mangiare in stagione ci fa
assaporare i frutti della terra quando davvero
sanno di buono e ci incoraggia ad essere creativi
in cucina. Perch quando le materie prime sono
buone non servono ricette complicate, solo pochi
altri ingredienti che vanno ad esaltarne ancora di
pi il sapore. Avendo fatto della stagionalit in

Dal Mercato
alla tavola,
piatti stagionali

Salsa ponzu
con sesamo

Maionese
spicy

Sul canale
Online su
Cucina.corriere.it
le ricette della
rubrica Dal
mercato alla
tavola

cucina un punto fermo, mi ritrovo spesso, anche


qui a Londra, ad andare al mercato e comprare in
modo istintuale. A volte prendo prodotti locali,
altre, in modo un po nostalgico, compro quello che
so essere in stagione in Italia. Poi, una volta a casa,
mi lascio ispirare dai sapori e dei profumi. Mescolo
gli ingredienti al ricordo di un piatto assaggiato, o a
quello di una ricetta letta su uno dei mille libri di
cucina che possiedo. E in poco tempo porto in
tavola qualcosa di nuovo. La mia nuova rubrica sul

31

sito Cucina.corriere.it, Dal Mercato alla Tavola, ha


come punto di riferimento i prodotti di stagione,
scelti in base alla loro originalit ma facile
accessibilit. Le ricette metteranno al centro questi
prodotti, incorniciandoli con pochi altri ingredienti
di qualit, in unottica "less is more", o se vogliamo,
del massimo risultato col minimo sforzo.

Valeria Necchio
@valerianecchio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Barfly

Gomasio

di Marco Cremonesi

lo chef
Susuki
Masashi

Salsa
ponzu

Ricciola,
calamaro,
capesante, gamberi e polipo

Verdure
alla piastra

Le ricette
Teppanyaki di carne
e di pesce

FOTO:Nicolas Tarantino

SALSA PONZU

MAIONESE PICCANTE

INGREDIENTI

INGREDIENTI

100 ml di salsa di soia


100 ml di mirim
100 ml di aceto di riso
100 ml di yuzu
10 gr di katsuobushi
5 gr di alga Kombu
(per ponzu con sesamo)
50 gr di pasta di sesamo
1 gr di aglio tritato

100 gr di maionese
5 gr di aceto di sushi
5 gr di olio di sesamo
5 gr di sriracha

SALSA GOMASIO
INGREDIENTI

SALSA YAKI UDON


INGREDIENTI
100 gr tonkatsu
40 gr di pomodorini
q.b. soia
q.b. sesamo bianco

PREPARAZIONE
unire tutti gli ingredienti
e frullarli

60 gr di pesto di sesamo
70 gr di maionese
10 gr di miso
20 gr di zucchero
20 gr di sake
20 gr di soia
20 gr di aceto di riso
20 gr olio di sesamo

TEPPANYAKI CON CARNE


INGREDIENTI
90 gr di kobe
q.b. germogli di soia

TEPPANYAKI DI PESCE
INGREDIENTI

q.b. spinaci
q.b. yaki udon

PREPARAZIONE
La carne deve essere cotta al sangue,
la temperatura della piastra deve essere
tra i 220 e i 250. Dopo averla scottata
la carne va tagliata e rimessa sulla piastra.
Il tempo di cottura massimo consigliato
di 3 minuti. Le verdure vanno cotte sulla
piastra massimo 1 minuto per restare
croccanti. Gli yaki udon devono essere cotti
in pentola precedentemente e poi
fatti saltare per massimo un minuto
sulla piastra in modo che, grazie al calore,
prendano il sapore della salsa

2 pz di capesante
20 gr di polpo
2 pz di gambero
15 gr di ricciola
10 gr di calamari

q.b. peperoni
q.b. pomodoro
q.b. melanzane
q.b. zucchine
q.b. funghi

PREPARAZIONE
Anche per il pesce la temperatura della
piastra deve essere tra i 220 e i 250,
ma le cotture variano a seconda del pesce:
- capasanta e calamaro vanno scottati
10/15 secondi sono sufcienti
- tonno e ricciola, 1 minuto e 20 secondi
- gambero, 1 minuto e mezzo
Perch le verdure restino croccanti, vanno
cotte sulla piastra per massimo 1 minuto

Il post sbornia?
Curalo (forse)
con lo yoga
O le vitamine

l post sbornia sembra


stia diventando un
problema globale. Da
affrontare con ogni
arma a disposizione. Non
passa settimana senza che
siti e giornali dispensino i
consigli pi stravaganti per
il mattino dopo. Per
esempio, la dottoressa
Deepa Verma consiglia
per curare i postumi di
smodatezze alcoliche di
ricorrere allo yoga. Su The
daily meal suggerisce
anche 12 posizioni che,
dice, possono alleviare
lemicrania assassina e il
disastro gastrico. Posture
facili, sembra, note anche a
chi di yoga sa nulla: da
quella dellalbero a quella
della barca. Per, lo yoga
una cosa seria. Insomma:
pare difficile che chi non lo
ha mai fatto si alzi dopo
una nottataccia e si
automedichi assumendo la
posizione del gatto. C di
buono che lo yoga non far
male a nessuno. Di certo
pi inquietante luso, di cui
parla lIndependent
irlandese, di andare nel
Surrey a farsi iniettare, in
cambio di 260 euro, una
bomba vitaminica. Sarebbe
il rimedio preferito di quei
dirigenti cui tocca il
lavoraccio di intrattenere
clienti di riguardo durante
le loro nottate londinesi.
Alla larga. Se proprio non si
riesce a non conciarsi male,
molto meglio bere pi
acqua possibile prima di
andare a dormire
@M_Cremonesi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sul blog
Altri aneddoti e notizie
online su barfly.corriere.it

Ecco come sono sopravvissuto a Gordon Ramsey


Simone Zanoni, chef del Trianon di Versailles, lunico italiano ad avere due stelle Michelin in Francia

18 anni Simone Zanoni


ha lasciato il lago di Garda e la famiglia per andare a cercare fortuna a Londra,
come migliaia di ragazzi italiani. Abitavo a Kings Cross che
allepoca era una zona malfamata, nel mio palazzo cerano i
pusher e i topi, lavoravo in una
bettola italiana.
Ventanni dopo Simone un
grande chef, lunico italiano
con due stelle Michelin in
Francia, responsabile della cucina allhotel di lusso Trianon
Palace di Versailles.
Che cosa successo in mezzo? Poco dopo il mio arrivo a
Londra ho deciso di imparare a

cucinare sul serio, e mi sono


iscritto a un corso Cordon Bleu.
Poi ho visto un annuncio di
Gordon Ramsey per il suo ristorante LAubergine: mi ha
preso solo per dimostrarmi
che il corso Cordon Bleu non
serviva a niente, per sei mesi
mi ha fatto fare il lavapiatti e
trattato, ovviamente, malissimo. Ma io sono cocciuto.
La cucina di Simone Zanoni
straordinaria, inventiva e rigorosa. Gli piace scherzare,
pu mettere una scatola di uova e della paglia nel piatto, sperimenta abbinamenti sofisticati ma i sapori sono sempre eccezionali e distinguibili: risul-

In cucina Simone Zanoni, 38 anni, dal 2007 chef del ristorante Gordon
Ramsay al Trianon Palace di Versailles (Romeo Balancourt)

tato di anni di esperienza e


delle tradizioni di famiglia, le
domeniche passate ad aiutare
la nonna a fare i tortellini. La
sogliola con gli amaretti e la
mostarda di Mantova, per
esempio, una squisitezza.
Credo di avere saputo prendere il meglio dalle persone
che mi hanno insegnato qualcosa: i miei familiari e Gordon
Ramsey. La capacit di lavorare
anche 20 ore al giorno, la voglia
di migliorarsi sempre.
Lo chef racconta del bullismo patito a Londra, una tradizione importata dallo stesso
Ramsey dalla Francia.
Gordon mi ha raccontato

che quando ha cominciato nella cucina di Jol Robuchon, a


Parigi, una volta ha preparato
una triglia con salsa vinaigrette. Ma al momento di servire, il
piatto era troppo caldo e la salsa si separata. Robuchon gli
ha tirato il piatto addosso urlando.
Violenza, anche fisica, non
rara nellalta cucina. Io ho imparato a lasciarmela alle spalle.
La paura di sbagliare si trasformata in passione e gioia.
Ed questa che fa la grandezza
di un piatto.
Stefano Montefiori
@Stef_Montefiori
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

TEMPI LIBERI
A Milano

Sapori

Identit golose,
oltre 100 cuochi
a convegno

& amori

A febbraio, Milano si riempie di cuochi stellati,


appassionati gourmand, impenitenti foodies. Il
motivo , da 11 anni, la manifestazione Identit
Golose, che questanno celebra una cucina
Golosa e sana. E lo fa in tre giorni, dall8 al 10
febbraio, al MiCo- Milano Congressi, durante i
quali si alternano, in 150 appuntamenti divisi in
nove sezioni, un centinaio di chef. Prende sempre
pi spazio la cucina naturale, non solo vegetariana
e vegana, in Identit Naturali, cos come conquista

un posto di primo piano, Identit di Montagna, che


mette al centro anche le tematiche legate alla
sostenibilit e alla reperibilit del cibo in alta quota.
Debutta Identit Piccanti, che presenta le cucine in
arrivo da sei Paesi, mentre racconta le storie pi
originali Identit Estreme. Si riconferma linteresse
per pasta, pane, pizza e dolci: molti chef del
settore vengono dal Veneto, Regione ospite.

Silvia Frau
RIPRODUZIONE RISERVATA

di Roberto Perrone

ILLUSTRAZIONE DI MICHELE TRANQUILLINI

ome si sta dinverno


sulla neve in montagna
se non si scia (o non ci
si avventura, giovani
fuori tempo massimo, su una
tavola da snowboard)? Si sta un
po l, al rifugio, a controllare
che i figli si attacchino bene gli
sci e abbiano messo il casco e
poi, quando loro si buttano gi
per le piste, si va a buttare gi
qualcosa. Questa una Scorribanda per chi la neve lha vissuta da grande perch, per una
assenza o per laltra soldi,
pazienza, passione non ha
mai imparato a sciare. Il bello
dellItalia che ha tutto, e quindi tante montagne per la settimana bianca e tanti ristoranti.
Negli ultimi venti anni proprio
lass sulle montagne si sviluppata una cucina alta. La provincia di Bolzano per molti anni stata al primo posto per i
ristoranti stellati, ora scesa al
terzo con 19 (3 due stelle, 16 a
una stella).
Mi appropinquo dunque alla
montagna gustosa facendomi
guidare da uno dei filoni di
Identit Golose, il congresso di
cucina dautore (Una sana intelligenza il titolo 2015) giunto allundicesima edizione, che
vedr radunati al centro congressi di via Gattamelata a Milano dall8 al 10 febbraio i migliori cuochi italiani e internazionali. Una delle sezioni della
creatura di Paolo Marchi e
Claudio Ceroni si chiama proprio Identit di Montagna. Si
tratta di identit multiple, di
una cucina particolare, intrigante che coniuga i classici sapori delle vette con la fantasia e
la sperimentazione dei cuochi,
alcuni dei quali si esibiranno
tra i fornelli del congresso, a
cominciare da Norbert Niederkofler del St. Hubertus di San
Cassiano che non ha bisogno
di presentazioni. Per continuare con Antonio Borruso, dellUmami dellhotel Eden di Bormio. Napoletano, Borruso coniuga le sue origini con sapori
montani.
Il pesce sulle vette un grande classico: Franco Zanasi allo
Snowflake di Cervinia regala

Mangiare pesce sulla neve?


Si pu, nei luoghi giusti
Lalta cucina in
montagna un grande
classico. Il caso
del baccal alla pizzaiola

un esaltante baccal quasi alla


pizzaiola con brodo di cipolla e
calamari. Sulla vecchia strada
del Sestriere, a Pinerolo, Christian Milone (Zappatori), cresciuto con Enrico Crippa, prepara gli speciali agnolottini del
plin con il prezioso olio del besucco prodotto da pochi anni
sulle colline pinerolesi. Sono
ristoranti moderni, dove lat-

La ricetta

Risotto con gamberi rossi al pascolo

Chi
Lo chef Antonio
Borruso,
del ristorante
Umami di
Bormio,
lautore
della ricetta

Ingredienti per 4: 360 g riso Carnaroli; 200 g burro; brodo veg.;


100 g Grana Padano; olio evo; 40 g polvere di erba grano; 20 teste
di gambero rosso; 2 l acqua; 250 g perline di tapioca; salsa al
Bitto; 250 g latte; 500 g Bitto; 2 cucchiai fecola di patata.
Procedimento. Sfoglie di gambero: passare alla centrifuga le
teste per una crema ad alta concentrazione. Diluirla con acqua
fino ad ottenere 2 l. Bollire e far cadere a pioggia le perle di
tapioca. Abbassare al minimo e cuocere per 45 mescolando.
Stendere la crema su carta forno; 3 ore in forno a 120. Far
raffreddare e sbriciolare le sfoglie. Crema di Bitto: bollire 500 g
di brodo vegetale con 250 gr di latte. Aggiungere fecola di patate,
Bitto grattugiato, regolare di sale e pepe e frullare per 5 alla
massima velocit. Risotto: farlo nel modo tradizionale,
mantecare con burro, Grana e polvere di erba di grano per un
colore verde brillante. Impiattare con crema al Bitto e scaglie di
gambero rosso.

tenzione ai prodotti locali si


mescola alle nuove tendenze
della cucina. Succede al Molin
di Cavalese, con Alessandro
Gilmozzi che passa dallo speck
della casa, burro di malga, crostini di pane di segala al rocher
di foie gras, lichene di pino e
polline dedera.
Da non mancare al Chimpl
da Tamion gli strangolapreti
alle ortiche con speck, formaggio dalpeggio e nocciole. Spesso questi ristoranti sono abbinati ad hotel o a calorosi agriturismi come el Brite de Larieto
di Riccardo Gaspari che ha tutta la filiera, vitto, alloggio, produzione propria ( anche casel, caseificio). Piatto forte: canederli di rapa rossa su letto di
crema di rafano. Non solo Alpi,
ovviamente.
D u e l u o g h i n e l l a m a to
Abruzzo dove si scia ma soprattutto si mangia benissimo. Si
possono unire le due cose da
Nadia Moscardi di Elodia (Camarda) e da Concezio Gizzi alla
Corniola di Pescocostanzo dove mi attendono gli irrinunciabili spaghettoni cipollotto, ventricina e caciocavallo. E gli altri
sciino pure.
RIPRODUZIONE RISERVATA

la nostra scelta
1) Umami Eden Hotel
Via Funivie 3 Bormio (So)
Tel. 0342-911669
2) El Molin
Piazza Cesare Battisti 11 Cavalese
(Tn) Tel. 0462-340074
3) LChimpl, Strada de Tamion 3
Loc. Tamion Vigo di Fassa (Tn)
Tel. 0462-769108
4) La Tana, piazza Pertile 4
Asiago (Vi) Tel. 0424-462521
5) Trattoria Zappatori
Corso Torino, 34 Pinerolo (To)
Tel. 0121-374158
6) St. Hubertus Hotel Rosa
Alpina, Strada Micur de Ru 20
San Cassiano in Badia (Bz)
Tel. 0471-849500
7) El Brite de Larieto
Loc. Larieto, Strada Passo Tre
Croci Cortina dAmpezzo (Bl)
Tel. 368-7008083
8) Snowflake Hotel Principe
delle Nevi, Strada del Giomein, 46
Cervinia (Ao) Tel. 0166-940992
9) La Corniola
Via dei Maestri Lombardi, 1
Pescocostanzo (Aq) 0864642470
10) Elodia Ristorante e Relais
Via Valle Perchiara, Fraz. Camarda
LAquila Tel. 0862-606830

Un filo dolio, le 28 ricette sentimentali (e siciliane) di Agnello Hornby


Gli anni Cinquanta riannusati dalla scrittrice bambina. La domanda chiave era: che si fa oggi?

undici anni fui ammessa alla tavola


dei grandi. Il cerimoniale della nobilt sicula
rigido e in casa del Barone
Agnello, a Mos, nella campagna (dal nome biblico) fuori
Agrigento, bisogna rispettare
regole e tradizioni. Anche
destate. Con laiuto della sorella Chiara, Simonetta Agnello
Hornby, la scrittrice de La mennulara, imbastisce con Un filo
dolio (in edicola questa settimana per la collana del Corriere Storie di Cucina) un libro di
storie autobiografiche e di
aneddoti familiari che confluiscono, nellultima parte, in 28
ricette sentimentali, quelle assaporate nellinfanzia e desti-

Liniziativa
Ogni gioved dal
29 gennaio in
edicola con il
Corriere un
titolo della
collana di libri
Storie di
cucina curata
da Angela
Frenda (a destra
Simonetta
Agnello Hornby)

nate a rimanere nella memoria


(e non solo) per sempre. Sono i
primi anni Cinquanta rivisti
dagli occhi della bambina e
riannusati dalle sue narici. In
cucina, certo, grazie agli ingredienti dei piatti tipici che ci
vengono raccontati, ma anche
nella campagna, con tutto quel
che produceva di frutta e verdura... E nella stanza della famiata, dove si faceva il pane,
con uno spettacolo di forno circondato dalle donne (Rosalia
era la regina) con figlie e figli, e
da altri bambini ammessi purch non disturbassero.
Che si mangia oggi?, era la
domanda chiave della mattinata, da cui discendeva il buono o
il cattivo umore della giornata

intera. Cerano infiniti modi


di preparare la salsa e non si
raggiunse mai laccordo su
quale fosse il migliore. Con
aglio o con cipolla? E quale cipolla? Quella bianca o quella
rossa? Con battuto di carota e
sedano? Lattivit del cucinare
era qualcosa in pi di un processo chimico, e il filo dolio
una autentica madeleine. Le
belle tovaglie da campagna
ricamate a mano da mamma e
da zia avrebbero accolto pietanze profumate, primi e secondi, dolci (memorabile liniziazione alla preparazione dei
pasticciotti di pasta frolla con
ripieno di amarena).
Un mondo popolato dai contadini e dalle loro mogli, dai

bambini che costruiscono automobili con cassette di legno,


da bambine che si chiamano
Mela e Cettina, dalle domestiche Filomena, Nora, Lina, dalla
sarta Melina, dagli zii e dalle
zie, Giovanni, Mariola, Teresa,
da un vecchio asinello bianco e
nero, dal pescivendolo ambulante che arriva a portare le sarde seguito da un nugolo di gatti. Una corniche di oliveti e trazzere, poche passeggiate per
raggiungere il Villaggio Mos,
dove don Giovannino distribuiva gelati al cioccolato e al limone. Un mondo lontanissimo, ma vivo e soprattutto pieno di sapori.
Paolo Di Stefano
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

Sapori
& amori

TEMPI LIBERI
Lanniversario
Slow food, la guida
alle Osterie
compie 25 anni

La festa di Compleanno andata benone (buon


cibo, musica, canzoni, Carlin Petrini ospite donore)
nello stesso luogo dove tutto era cominciato, 25
anni fa: LOsteria del Treno, a Milano. Patron, il
pirotecnico Angelo Bissolotti. I nostri ricordi di
allora ci rimandano a una conviviale presentazione
di un volume destinato ad avere successo come
Slow Food. E un anniversario importante, che
celebriamo con una Guida che da sempre un
punto di riferimento di molti lettori, dicono i

33

curatori Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, che


firmano ledizione 2015 (copertina gialla). Ma lo
spirito delle Osterie va cercato nel lavoro dei 400
collaboratori che, ogni anno, segnalano le novit, le
chiusure, i locali da provare. Volume dopo volume,
la Guida si arricchita. Nei simboli, per esempio.
Oltre ai soliti, arriva lInsalatiera per il men
vegetariano. O i negozi di alimentari che meritano.

M. Fum.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I vini calibro 9 della Franciacorta

Il luogo
di Marisa Fumagalli

Apre Spazio 7
il ristorante
dove larte
sempre di casa

La cantina
Lo Sparviere,
lazienda in
Franciacorta di
propriet della
famiglia
Gussalli
Beretta, si
estende su 60
ettari di
propriet di cui
20 con viti
Chardonnay e
Pinot nero; 120
mila le bottiglie
lanno. In testa
lExtra Brut, il
Dosaggio Zero
e il Riserva, che
questanno ha
conquistato i 3
Bicchieri del
Gambero rosso
(foto Stefano
Cavicchi)

di Luciano Ferraro

Pietro Gussalli Beretta e le 120 mila


bottiglie lanno. Quattro aziende,
lultima far Barolo. Tutto cominciato
con la mia bisnonna

on ci sono trofei di caccia nel salone affrescato. N armature, antiche scatole da polvere
da sparo, archibugi per la Serenissima, moschetti, doppiette,
carabine, fucili dassalto, pistole a ruota, a pietra focaia, a luminello, a spillo, revolver, semiautomatiche come quella di
James Bond. Tutto ci resta
chiuso nel museo privato degli
armieri Beretta. A poca distanza dal museo e dallo stabilimento robotizzato di Gardone
Valtrompia che produce 1.500
armi al giorno (comprese le pistole usate dalle polizie e dagli
eserciti di mezzo mondo), c il
cuore agricolo della famiglia
Gussalli-Beretta.
Il mondo delle armi svanisce
sulla collina di Monticelli Brusati, in Franciacorta. Non ci sono tracce guerresche, solo vigne e bollicine. Nel salone delle feste sono esposte bottiglie e
bicchieri da tutta Italia. Davanti
al grande camino con lo stemma familiare (uno sparviere

che d il nome alla cantina)


Pietro Gussalli Beretta, 53 anni,
indossa una giacca di taglio austriaco: vuole parlare dei suoi
vini di precisione. Vini calibro 9.
Occhi azzurri, cacciatore
(solo in alta montagna), appassionato di tecnologia, il
rampollo della quindicesima
generazione della dinastia che
arma il mondo dal 1526, descrive affari e nuovi fucili (lultimo
firmato dal designer Marc
Newson), rivoluzionarie centraline che guidano le azioni di

Chi
Pietro Gussalli
Beretta, 53 anni
A poca distanza
dalla cantina, c
lo stabilimento
robotizzato
dove produce
1.500 armi
al giorno

soccorso in gruppo, acquisizioni di imprese di ottiche di precisione. La holding nel 2014 ha


fatturato 630 milioni di euro.
No, questo segreto, risponde Beretta a una domanda su
due.
Il clima si fa pi lieve quando
dallindustria si passa al vino.
Beretta racconta: Qui allo
Sparviere ci sono 20 ettari di
Chardonnay e Pinot nero, produciamo 120 mila bottiglie lanno. In testa lExtra Brut, il Dosaggio Zero e il Riserva, che
questanno ha conquistato i 3
Bicchieri del Gambero rosso.
Tutto cominciato con mia bisnonna. Allinizio cerano il
mais e i vitelli. Mio padre cap
che la zona stava cambiando
osservando i primi passi di
Guido Berlucchi, nostro vicino.
Ricordo i primi assaggi delle
future bollicine Franciacorta.
Allora ci siamo detti: proviamo
anche noi. Cos stata fondata lAgricola Gussalli Beretta.
Ed iniziata la fase espansiva:
Abbiamo acquistato, nel

2003, 50 ettari vitati a Radda,


nel Chianti Classico, con un investimento di 15 milioni.
Lazienda si chiama Castello di
Radda (la Riserva Chianti Classico ha ottenuto anchessa i 3
bicchieri), lultima novit la
Gran Selezione.
Nel 2007 stata la volta, a
Roseto degli Abruzzi, sulle Colline Teramane, della cantina
Orlandi Contucci Ponno (3 milioni per 26 ettari), con vitigni
locali come Montepulciano e
Trebbiano dAbruzzo. Lultimo
acquisto CorteMasso, in Piemonte. Poco pi di 5 ettari a
Monforte dAlba: il Nebbiolo
gi pronto, fra poco andr in
bottiglia la Barbera dAlba, poi
toccher al Barolo. Sono stati
investiti 4 milioni di euro, con
lobiettivo di produrre 40 mila
bottiglie nel 2020. Siamo
pronti ad espanderci ancora
annuncia Beretta non cerchiamo produzioni vaste, ma
piccole aziende di qualit in zone dogc.
Dal casale seicentesco dello
Sparviere, la societ Vintrading
vende, anche sulla Rete, le bottiglie delle aziende di famiglie
e di un gruppo di altre cantine.
La nostra unagricoltura di
precisione, dice Beretta, con il
gergo che si addice al produttore di armi.

n luogo di eccellenza
dellarte
contemporanea apre
allesperienza
gastronomica. Allinsegna
di bellezza, naturalit,
tradizione. Siamo a Torino
nella sede della Fondazione
Sandretto Re Rebaudengo
(nella foto Patrizia
Sandretto Re Rebaudengo)
dove ha preso forma il
progetto Spazio 7 che
accoglie ristorante,
caffetteria e unarea
destinata agli eventi. Luogo
di incontro fra la cucina del
territorio italiano e la
sperimentazione, realizza le
idee del giovane Emilio Re
Rebaudengo che, dopo gli
studi, ha cominciato a
lavorare nel settore
alberghiero a Torino e a
Londra. La gestione di
Spazio 7 affidata a un
altro giovane, lo chef
bresciano Simone Breda,
allopera nelle cucine di
Marchesi e Cedroni. La
squadra si completa con un
gruppo di selezionati under
30. Il progetto della
caffetteria dellartista
Rudolf Stingel, mentre
larchitetto Claudio
Silvestrin firma il
ristorante, con lartista
Amedeo Martegani autore
del wall painting su carta
da parati. Qui la cucina
offre piatti tradizionali in
chiave contemporanea.
Viaggio nei sapori della
Penisola con alcuni omaggi
al Piemonte.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

La California vince la battaglia: gabbie pi ampie per uova pi giuste


Una legge impone di raddoppiare lo spazio dove vivono gli animali: Adesso grande come un iPad
La vicenda
Finora in
California il
pollame ha
vissuto in uno
spazio inferiore
allo schermo di
un iPad
Da gennaio
entrata
in vigore
una legge
che impone il
raddoppio delle
gabbie:
animalisti
contenti, meno
i produttori

na battaglia vinta: per


maggiore libert dei polli. Il primo dellanno
entrata in vigore in California
una legge che impone agli allevatori di allargare, almeno del
doppio, lo spazio dove crescono gli animali scatenando una
battaglia dentro e fuori le fattorie. Il Dipartimento dellagricoltura e del cibo ha deciso che
ogni singolo uovo prodotto
nello Stato deve rispettare criteri pi umani dettando le
esatte misure: ogni animale
dovr poter vivere in uno spazio di almeno 11 metri quadrati,
circa, e avere la possibilit di
alzarsi, sdraiarsi e aprire le ali,
recita il testo della legge. Il colpo sotto il profilo economico

non da poco il bando riguarda anche i prodotti importati dagli altri Stati e gli allevatori dovranno assestarsi: la
California al quinto posto tra i
pi grandi produttori di uova
negli Stati Uniti. Lo stesso Stato
che nel 2012 band il foie gras
(anche se un giudice appena

Sopra delle
uova fresche
appena
confezionate
A destra, galline
nelle gabbie di
allevamento
(Foto
Stockfood)

due giorni fa, ha sospeso il divieto in tribunale giudicandolo


incostituzionale) ha dato vinta
unaltra battaglia per gli ambientalisti e per i consumatori,
anchessi costretti a pagare un
prezzo: il costo delle uova aumenter, si calcola unimpennata tra il 35 e il 70 per cento.
Che sia un segnale per cominciare una filosofia pi cosciente nel consumo di prodotti animali? I californiani non vogliono che gli animali vengano
confinati in gabbie, spiegano
dalla Humane Society degli
Stati Uniti, unorganizzazione
che tutela e vigila sullo stato
dei diritti di tutti gli animali.
La nostra speranza che la
nuova legge inizi a smuovere le

coscienze e a portare i consumatori ad acquistare solo uova


da polli liberi. La legge
frutto di una consultazione
elettorale del 2008 dove gli
elettori decisero di approvare
s alla conversione delle gabbie ha portato allattenzione
pubblica i metodi agghiaccianti con cui si muove il mercato
delle uova: nei casi pi comuni
i polli sono cresciuti in ununica gabbia che pu ospitare fino
a 12 uccelli, dove ciascuno
esemplare vive la propria esistenza in uno spazio inferiore
allo schermo di un iPad. Da oggi la loro vita potrebbe cambiare (almeno un poco).
Viviana Devoto
RIPRODUZIONE RISERVATA

34

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

TEMPI LIBERI

Tecnologie

Privacy

provate

Nel mondo di internet in cui tutto cambia cos velocemente, la


posta elettronica rimasta pi o meno la stessa da sempre.
C chi per, come Amazon, non convinto che ci sia un
bene. E ritiene che gli attuali utilizzatori non siano soddisfatti.
Cos si prepara a lanciare, a partire da aprile, Workmail, un
servizio di posta, destinato alle aziende, che punta a sfidare il
predominio che Microsoft, con Exchange, detiene da anni sul

La mail di Amazon con la geolocalizzazione dei server personalizzata

di Paolo Ottolina

Nfc: trasferire le foto allo


smartphone senza cavi
facilissimo. Per ricaricare la
batteria (lautonomia
migliorabile) usa un cavo
microUsb: va bene
lalimentatore del telefono.
A sorprendere per la
qualit degli scatti (24
Megapixel): il sensore ApsC lavora in modo
convincente anche con
poca luce, almeno fino a
3200 Iso. E poi c
lautofocus, che usa 179
sensori AF di tipo Phase
Detection. Non si
rimpiange una reflex. Non
solo in termini di velocit:
una volta agganciato il
soggetto la A6000 riesce a
tenerlo a fuoco e si pu
scattare una raffica (11 foto
al secondo). Bene anche i
video: ottima la qualit
anche a 1080p e 60 frame al
secondo. Utile il tasto
dedicato. Lottica base
un 16-50 mm con nitidezza
non troppo elevata e il
parco obiettivi inferiore
ad altri marchi. Ma il prezzo
di questa mirrorless
molto interessante.
Sony A6000, 649 euro

OSVR

GOOGLE CARDBOARD

Tra gli outsider ai nastri di partenza


c OsVr di Razer, un progetto orientato
esclusivamente ai videogiochi
e open source. Il software e lhardware
potranno essere modicati dalla
comunit. Il kit per sviluppatori
in vendita online a 199 dollari
(consegna a giugno)

Pu sembrare uno scherzo, invece


lingresso ufciale di Google nella
realt virtuale. Attraverso un caschetto
di cartone con lenti in plastica e magneti.
Allinterno si aggancia uno smartphone
per sfruttare le esperienze virtuali
della CardBoard App

SAMSUNG GEAR VR

Caschetto che sfrutta


un Galaxy Note 4 e lOculus Store
per unimmersione immediata
e senza li nella realt virtuale.
Costa 199 euro
(249 con il gamepad)
e sar disponibile dal 10 febbraio

FOVE

Si chiama Fove ed nato in pochi


mesi da una startup cresciuta
al sole degli investimenti
di Microsoft. Il software legge
il movimento degli occhi
per rendere ancora
pi coinvolgente il tuffo
nella realt virtuale.
In sviluppo

CORTEX

Della canadese Sulon Technologies: il prototipo


dotato di telecamere e sensori capaci di ricreare
il mondo che ci circonda allinterno di quello digitale.
Realt virtuale e aumentata insieme:
il kit in vendita online a 499 dollari
Corriere della Sera / Mirco Tangherlini

a chi lha detto


che per fare
ottime foto serve
per forza una
reflex? Le mirrorless
(senza specchio), ovvero
fotocamere compatte con
obiettivi intercambiabili,
sono sul mercato da anni
ma i modelli pi recenti
hanno raggiunto standard
notevoli. Ci sono ottime
proposte di Panasonic,
Samsung, Fujifilm,
Olympus (oltre a Canon e
Nikon) ma Sony quella
che con migliori risultati
punta su questa fascia. E la
A6000, che abbiamo usato
per molte settimane e in
diversi viaggi, ci ha
decisamente convinti.
leggera, appena 344
grammi (circa la met di
una reflex di pari livello) e
ben costruita, con un
mirino elettronico che
aiuta a superare i limiti di
visibilit dello schermo Lcd
quando scattiamo
allaperto. Il display da 3
pollici non touchscreen e
si inclina solo in verticale.
Lergonomia della A6000
buona anche se molti
pulsanti sono piccoli. Non
manca un flash
incorporato. Ha Wi-Fi e

fronte business. La vera novit del servizio, non sar sul


fronte dellinterfaccia e neanche del prezzo, ma su quello
della privacy. WorkMail offrir, tra le altre cose, anche un
servizio di geolocalizzazione dei server personalizzato. In
pratica ogni azienda potr decidere di immagazzinare le
proprie mail nel Paese a lei pi favorevole nellambito della
legislazione relativa alla privacy (Marco Letizia)

Marted arriva sul mercato il Samsung Gear Vr, primo di una lunga serie
di giocattoli tecnologici che faranno il loro debutto da qui a Natale
Basta indossarlo per entrare in mondi completamente diversi
Da Oculus a Project Morpheus, gli altri pronti sulla rampa di lancio

La recensione
Sony e lalternativa
compatta
alle tradizionali
fotocamere reflex

35

OCULUS RIFT

Lultimo prototipo si chiama


Crescent Bay ed offre
al momento la migliore
esperienza di virtual reality
disponibile. Online si pu
comprare, a 350 dollari,
il kit per sviluppatori che
funziona collegato a un
computer. Non sono noti
la data di lancio del prodotto
nale n il prezzo

PROJECT MORPHEUS

La risposta di Sony
a Oculus-Facebook dal nome
in codice Project Morpheus.
Funziona collegato alla
Playstation 4. Non si hanno
conferme su data e prezzo

Il caschetto che pu
cambiare la realt
P

er ora soprattutto un
giocattolo, il pi bello
su cui al momento mettere le mani, e gli occhi.
In futuro la realt virtuale diventer qualcosa di diverso,
una trasformazione del modo
in cui usufruiamo dellintrattenimento. E non solo. Partite di
calcio vissute a 360 da bordo
campo, film che girano intorno
allo spettatore, videogiochi cos immersivi da superare le trame attuali fatte di sparatorie. E
poi concerti e spettacoli visti
dal palco, viaggi nello spazio
profondo o negli abissi marini.
Ma anche progetti educational
e di formazione avanzati: pensate, per esempio, alla possibilit di effettuare operazioni
chirurgiche simulate ma vere come quelle reali. Si tratta
di un futuro prossimo, perch
lantipasto della rivoluzione
tecnologica arriva in Italia dal
prossimo marted, quando sar
in vendita sullo store online di
Samsung il Gear Vr, il primo
caschetto per la realt virtuale
della serie di quelli che faranno
lesordio sul mercato da qui al
prossimo Natale.
Il nuovo prodotto della serie
Gear del colosso rappresenta
una soglia di ingresso ai mondi
virtuali molto semplice. Il caschetto sfrutta la potenza di
calcolo dello smartphone pi

spinto di Samsung, il Note 4,


che di fatto il motore di tutto
il processo: il phablet viene
inserito sul frontale dei Gear Vr
e attraverso lapp di Oculus d
laccesso a tutto tondo attraverso le lenti che magnificano i
contenuti alla trentina di
esperienze virtuali al momento
disponibili. Cos come recentemente accaduto per gli smartwatch, un wearable device cos come sono concepiti dallindustria tecnologica gli occhiali
per la realt virtuale, Samsung
ha fatto da pioniera nellintroduzione di un gadget tecnologico di nuova concezione. Non
a caso il caschetto si fregia della
dicitura Innovator Edition. La
nostra azienda forse lunica
ad avere la forza di immettere
sul mercato oggetti nuovi. Poi
gli altri ci seguono, ha commentato Riccardo De Franchis,
manager della divisone italiana
della multinazionale. Quello
dei Gear Vr un primo approccio al pubblico: siamo curiosi
di vedere le reazioni della gente, perch parliamo di una tecnologia che offre unesperienza
completamente diversa dalle
attuali.
La strategia di atterraggio
della realt virtuale nelle nostre vite dunque tutta da progettare. E non solo da parte di
Samsung, il cui esperimento

seguito con grande attenzione


da tutti i big. In prima istanza
da Oculus Vr stessa, lazienda
americana a cui i coreani dalle
spalle larghe si sono rivolti non
solo per il software, ma proprio
per larchitettura stessa del Gear Vr. Con sede ora a Palo Alto,
dopo lacquisizione da parte di
Facebook (per due miliardi di
dollari), lex piccola realt di
fatto il capofila della nuova ondata di mondi digitali. Gli
Oculus Rift, il caschetto californiano, dopo anni di prototipi e
sperimentazioni dovrebbero
essere annunciati nei prossimi
m e s i ( p ro b a b i l m e n te a l lElectronic Entertainment
Expo di giugno, a Los Angeles)
e arrivare nei negozi nei mesi
seguenti. Parallelamente si

Cosa ci aspetta
Partite di calcio vissute
da bordo campo, film
che girano intorno allo
spettatore
Il prezzo
Sul prezzo pesa il costo
del telefonino Note 4
che crea la magia
del virtuale

muover quindi Sony con il suo


Project Morpheus, la via giapponese alla virtual reality capace in meno di un anno di arrivare al livello di immersione
digitale proposto dagli americani. Sono questi i due big da
seguire per capire la direzione
che prender il futuro virtuale.
Intanto possiamo goderci il
presente di Samsung, ben consapevoli dei limiti impliciti nei
Gear Vr. Ossia il fatto di sfruttare uno smartphone per creare
la magia del virtuale. Limite
che di natura economica, dato che se il casco ha un costo affrontabile (199 euro), lacquisto
sfiora limpossibile se gi non
si possiede un Note 4 (o si aveva gi intenzione di acquistarlo), telefono dal cartellino intorno ai 700 euro. Il limite invece tecnico, ossia quello di viaggiare in mondi forzatamente
un po pixelati perch originati
da un dispositivo mobile, viene
compensato dalla facilit e
portabilit dellesperienza virtuale proposta. Una volta indossati gli occhiali, basta far
partire unapplicazione per entrare in un nuovo mondo. Anche in treno o in attesa dal dottore, con il solo rischio di sembrare degli alieni.
Federico Cella
@VitaDigitale
RIPRODUZIONE RISERVATA

I mondi
Le app
disponibili sugli
store di Oculus
e Samsung
offrono un
ventaglio di
esperienze
variegato. Molti
i videogiochi,
con nuovi titoli
di peso,
sviluppati
anche da studi
italiani, in
arrivo. Grande
impatto per gli
spettacoli visti
da un nuovo
punto di vista:
Zarkana del
Cirque du
Soleil, per
esempio, o lo
show Live and
Let Die di Paul
McCartney.
Imperdibili poi
le simulazioni:
immersioni
negli abissi con
squali e balene
o viaggi nel
Sistema Solare.
Sul sito del
Corriere il video
con la prova del
Gear Vr e le
reazioni delle
persone a cui lo
abbiamo fatto
provare.

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

36
#

Economia

Il gruppo Usa
Guerra entra nel board di Coach
Da oggi Andrea Guerra membro del board di
Coach, gruppo del lusso con base a New York e 5
miliardi di dollari di ricavi. Lingresso dellex capo di
Luxottica avviene in coincidenza con il salvataggio
dellIlva attraverso la legge Marzano. Segno che il
consulente del premier Matteo Renzi vuole tenere
legami anche fuori da Palazzo Chigi.

Air

La Rivoluzione Sottile

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ilva, Intesa SanPaolo sblocca i fondi

 




 
  %      "'''

  
"'  '
/ &
  !

&$
' !
 00
"' 
%
  !
%%+
'' 
% !0" '! !'
%
'! '
 !
" ' "

0#
0#
0'-#
0#
00#
00#
0#
00#
0#

0,#
0,#
0#
0#

 
.%
.%
.%
.%

 '
!!  ''
'  "
 ' 


& 
 
$

  
 




#   
 
''"  

+ ,-))' " ' '  ' !


+ -,)0)-0  ' ' "' ' 
+ 0)0,),0 ! ''  '  
+ 0)0)( ! "' ! " " "

La Lente

di Stefano Agnoli

Conti e iscritti
Il doppio
bilancio
di Twitter

Via libera alle modifiche del decreto. Eurofer protesta: lUe vigili sugli aiuti
La vicenda
Sommersa
da debiti per
oltre 2,9
miliardi, lIlva
stata dichiarata
insolvente dal
Tribunale di
Milano il 30
gennaio. Il
gruppo stato
cos ammesso
alla procedura
di amministrazione
straordinaria
prevista dalla
legge Marzano.
Ieri sono state
riaperte le linee
di credito
garantite dalle
banche a
partire da oltre
160 milioni
concessi da
Intesa
Sanpaolo

Via libera alle modifiche del


decreto legge sullIlva necessarie per superare gli ostacoli
delle ultime settimane, riapertura delle linee di credito garantite dalle banche a partire
da oltre 160 milioni concessi da
Intesa Sanpaolo, certezza dellarrivo dei 156 milioni che verranno apportati da Fintecna.
Sono questi gli obiettivi raggiunti dal vertice tenuto ieri a
cui hanno partecipato tutti i
protagonisti della vicenda, a
partire da Andrea Guerra, lex
amministratore delegato di Luxottica, regista dei lavori come
consulente di Matteo Renzi,
presente allincontro insieme
al sottosegretario alla presidenza del consiglio Graziano
Delrio, al ministro dellEconomia Pier Carlo Padoan, alla ministra per lo Sviluppo economico Federica Guidi, ai tre
commissari dellIlva e al presidente della Cassa depositi e
prestiti, Franco Bassanini.
Limprimatur di Renzi anche una risposta indiretta alle
grandi manovre partite sul
fronte europee nel tentativo di
bloccare loperazione. Una lettera in particolare, del 23 gennaio scorso, d consistenza al

I numeri

ono andati bene


nellultimo trimestre
2014 i conti di
Twitter, ma i numeri sui
suoi utenti lasciano
ancora dei dubbi. Wall
Street ha festeggiato
laumento dei ricavi (479
milioni di dollari contro
450 previsti) e degli utili
(12 cents per azione
contro i 6 attesi) con un
balzo del titolo del 10%.
Ma lazione era sotto del
37% su un anno prima. Nel
periodo a cinguettare
sono stati 288 milioni di
utenti. Solo l1,4% in pi
del trimestre precedente,
quando erano saliti del
4,7%. Un trend in calo che,
appunto, non convince.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Quadrifoglio Spa - Firenze


ESTRATTO DI BANDO DI GARA
PRATICA N. 420/2013
SERVIZIO DI CARICO, TRASPORTO, SCARICO
E AVVIO A SELEZIONE E TRATTAMENTO
DI RIFIUTI LEGNOSI
E indetta procedura aperta, suddivisa in due lotti aggiudicabili separatamente, per laffidamento in appalto, per 24 mesi, del servizio indicato nel titolo del
presente estratto, da effettuare nel bacino territoriale
servito da Quadrifoglio Spa. Il bando integrale,
inviato il 23/01/2015 per la pubblicazione sulla
G.U.U.E. e trasmesso per la pubblicazione sulla
G.U.R.I., visionabile e scaricabile, insieme agli atti
di gara, sul sito Internet www.quadrifoglio.org 
ACQUISTI GARE E CONTRATTI  link Bandi ed Avvisi di Gare. Valore complessivo massimo dellintero
appalto, compresi oneri per la sicurezza e tutte le opzioni aggiuntive: Euro 398.975,00 oltre IVA. Scadenza
presentazione offerte: entro e non oltre le ore 12,00
del 11/03/2015. Per informazioni Ufficio Gare (fax
0557339345; e-mail: infogare@quadrifoglio.org).
Il Dirigente DAM - Alessandra Morandi

di Francesca Basso

MILANO Nella giornata dei dati


preliminari, migliori delle attese, Enel scivola in Borsa per le
voci sullaccelerazione della
cessione da parte del Tesoro di
unulteriore quota, pari al 5-6%,
da realizzare intorno a met
febbraio. Il titolo ha perso il
2,97%.
Il colosso nazionale dellenergia elettrica ha sofferto,
come le altre grandi utility, della prolungata crisi economica
che si tradotta in un calo della
domanda. A questo scenario va
aggiunto leffetto negativo dei
cambi. Il risultato un calo nei
ricavi del 3,7% a 75,8 miliardi di

CONCORSO ENOLOGICO NAZIONALE


PREMIO DOUJA DOR

Riaperte
le linee
di credito
garantite
dalle
banche
In arrivo
156 milioni
da Fintecna

fuoco di sbarramento. La firma


di Axel Eggert, direttore generale di Eurofer, lassociazione degli imprenditori siderurgici europei. Il destinatario
Alexander Italianer, responsabile della direzione Concorrenza di Bruxelles. La richiesta finale di insistere affinch il
governo italiano si attenga
completamente alle normative
europee sugli aiuti di Stato, soprattutto riguardo alla proibizione di salvataggi e sovvenzioni. Nella parte iniziale del documento Eggert scrive che
lindustria europea estremamente preoccupata e aggiun-

ge che lUnione Europea non


deve tornare agli anni Ottanta e
Novanta quando compagnie siderurgiche private dovevano
operare in un mercato completamente distorto a causa di
concorrenti nazionalizzati o
controllati in larga misura dallo Stato che ricevevano aiuti
pubblici e sussidi. In pi viene fatto riferimento alla sovracapacit produttiva di acciaio
in Europa aggiungendo che la
concessione di aiuti pubblici a
una grande azienda come lIlva
avr un effetto fatale per tutti i
concorrenti e determiner un
precedente totalmente ingiu-

miliardi
Lindebitamento finanziario
netto a fine
2014 di Enel,
sceso di 1,7
miliardi
rispetto ai 39,7
miliardi 2013

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il gruppo siderurgico
La produzione

14.467 i dipendenti Ilva al 31 agosto 2014, di cui:


Genova
Novi
altri Ilva
controllate

1,2
MILIARDI

Dati in milioni di tonnellate

11.434

Taranto

1.716

9.000

778

8.000

539

7.000
6.000

970
Lammontare dei beni sequestrati
alla famiglia Riva dalla Guardia di nanza
a maggio 2013

5.000

03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14

Fonte: audizione in Senato del commissario straordinario Piero Gnudi

dArco

Quota Enel, il Tesoro accelera


Debito 2014 meglio delle attese
38

sto. La lettera di Eggert arrivata dopo unaltra missiva inviata il 29 dicembre scorso al
direttore generale della Concorrenza dal presidente degli
industriali tedeschi dellacciaio, Hansa Jurgen Kerkhoff, di
tenore analogo, che definisce
sussidi illeciti le iniziative
previste dal piano del governo
italiano. Il clima che si respira,
in proposito, di tutta tranquillit, anche in seguito ai
chiarimenti forniti nei in sede
europea dal ministro dellEconomia Padoan.
Fabio Tamburini

euro. Gi anche il margine


operativo lordo, in flessione
del 6% a 15,7 miliardi. Mentre
lindebitamento finanziario
netto sceso a 38 miliardi dai
39,7 miliardi del 2013 (-4,3%).
Dato che ha sorpreso gli analisti, visto che tre mesi fa il gruppo elettrico aveva avvertito che
lanno non si sarebbe chiuso ai
previsti 37 miliardi, ma a 39-40
miliardi. Sulla riduzione pesano gli effetti positivi di alcune
operazioni straordinarie, come
il collocamento del 21,9% di Endesa. Per lamministratore delegato Francesco Starace la
solidit di questi risultati preli-

minari riflette il contributo positivo delle azioni intraprese in


termini di riorganizzazione del
gruppo, di ristrutturazione societaria nella penisola Iberica e
in America Latina e il successo
delle dismissioni gi realizzate, che hanno permesso di
compensare e controbilanciare un contesto macroeconomico ancora sfavorevole,
soprattutto nelle economie
mature di Italia e Spagna.
Il mercato sta guardando
con attenzione alla cessione di
una quota di Enel da parte del
Tesoro, che permetterebbe allo
Stato di incassare circa 2 mi-

Nautica Il polo

-3,7
percento
Il calo dei ricavi
di Enel nel
2014:
ammontano a
75,8 miliardi di
euro rispetto ai
78,7 miliardi
del 2013

liardi di euro, in base alla capitalizzazione attuale. La tempistica non era chiara. A dicembre lesecutivo aveva deciso di
rimandare loperazione a causa
della forte volatilit dei mercati
finanziari. Ieri la notizia di
unaccelerazione, su cui il ministero non ha voluto fare commenti. Secondo il Sole24Ore la
finestra individuata sarebbe
molto vicina: da luned prossimo e per le due settimane successive sarebbe il timing prescelto, con maggiore probabilit tra il 16 e il 20 febbraio. La
modalit individuata sarebbe
un book building accelerato
una procedura per raccogliere
gli ordini dagli investitori istituzionali per poi fissare il prezzo in base a vari criteri con
lobiettivo di realizzare un collocamento lampo da chiudere
in poche ore.
@BassoFbasso
RIPRODUZIONE RISERVATA

SOLLECITAZIONE A MANIFESTARE INTERESSE


PER LA CESSIONE DELL AZIENDA DELLA SOCIETA
PMF SRL (GI PHARMAGEL ENGINEERING SPA) IN CONCORDATO PREVENTIVO
TRIBUNALE DI LODI

La Camera di Commercio di Asti, avvalendosi della sua Azienda Speciale e


dintesa con lO.N.A.V. indice il 43
Concorso Enologico Nazionale Vini a
d.o.c. e a d.o.c.g. - Premio Douja
dOr 2015. Il regolamento disponibile
sul sito www.doujador.it. Segreteria
del Concorso c/o C.C.I.A.A di Asti, tel.
0141/535241 silvana.negro@at.camcom.it. Termine ultimo per la presentazione dei campioni: 15 aprile 2015.
IL PRESIDENTE
Mario Sacco

I motoscafi Bertram passano a Gavio


Inizia a prendere forma il polo della nautica di Beniamino
Gavio. Limprenditore, gi proprietario di Baglietto e Cerri, ha
raggiunto un accordo per rilevare Bertram, uno dei marchi
storici della cantieristica americana, finito nellorbita Ferretti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PROCEDURA N. 10/2013
PMF srl in c.p., societ operante in Lodi nel settore della produzione di macchine incapsulatrici e dei relativi
stampi per capsule di gelatina soffice ad uso medicale denominate softgels, intende vagliare eventuali manifestazioni dinteresse per la cessione dellazienda, costituita dal ramo tecnico commerciale per la produzione e la commercializzazione dei macchinari sopraccitati, dal reparto ricerca e sviluppo finalizzato al
servizio di vendita dei macchinari e degli impianti ed alla preindustrializzazione dei prodotti.
Il prezzo base per la suddetta azienda pari ad euro 730.000 di cui euro 280.000 per il ramo dazienda ed
euro 450.000 per i beni strumentali, oltre allobbligo di acquisto delle rimanenze di magazzino, da quantificarsi allatto dellofferta.
Il pagamento del corrispettivo proposto per il ramo dazienda ed i beni strumentali avverr, salva la parte
di corrispettivo che potr essere corrisposta mediante accollo liberatorio del TFR e dei ratei di ferie e mensilit aggiuntive maturate dai dipendenti sino alla data dellaffitto, in 48 rate mensili di pari importo a far
data dal perfezionamento del contratto, fermo restando che la cessione sar sottoposta alla riserva di propriet di cui allart. 1523 e seguenti c.c. e. pertanto:
I) la parte compratrice diverr proprietaria con il pagamento dellultima rata del prezzo;
II) prima del pagamento integrale del corrispettivo, leventuale rivendita a terzi potr avvenire solo con il
consenso scritto di PMF;
III) il mancato pagamento di almeno tre rate di prezzo, anche non consecutive, dar diritto al PMF, senza
necessit di diffida o di costituzione in mora, di invocare la decadenza dal beneficio del termine, ex art.
1186 c.c., ed esigere limmediato pagamento di tutte le rate, anche non scadute, come, in alternativa,
a ritenere risolto il contratto di compravendita ex art. 1456 c.c., con conseguente obbligo, in capo allacquirente, di immediata restituzione del ramo dazienda a PMF.
Gli interessati dovranno prendere contatto con il liquidatore giudiziale, Dr. Marco Vigna Taglianti, per ottenere maggiori informazioni in merito alla azienda, via fax al n. 02-700421419 o via pec allindirizzo email:
cp10.2013lodi@pecfallimenti.it.
Le eventuali manifestazioni dinteresse, vincolanti ed irrevocabili per linteressato, dovranno pervenire
presso lo studio del liquidatore giudiziale entro le ore 13 del 23 marzo 2015 e dovranno essere garantite
da un assegno circolare intestato a PMF srl in concordato preventivo, del valore pari al 10% del prezzo offerto.
In data 24 marzo verr individuato, presso lo studio del liquidatore giudiziale, in Milano, via Vittor Pisani
7, avanti al Commissario Giudiziale, il migliore offerente e verr richiesta lautorizzazione, al giudice delegato, per dare corso alla cessione dellazienda. Rimane salva la facolt per il Giudice Delegato, in presenza
di gravi e giustificati motivi, di sospenderne le operazioni ovvero di impedirne il perfezionamento qualora
il prezzo offerto risulti notevolmente inferiore a quello giusto tenuto conto delle condizioni di mercato, in
conformit allart. 108 l.f..
Il presente annuncio e la ricezione delle eventuali offerte non comportano alcun obbligo e impegno di
alienazione nei confronti di eventuali offerenti e per essi alcun diritto a qualsiasi titolo (ie. mediazione o
consulenza).

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

ECONOMIA

37

Assicurazioni
Ania, record per le polizze vita a 110 miliardi

Telecomunicazioni
Abertis Telecom a un passo dalle torri Wind

Automobili
Daimler, utile netto a 7,3 miliardi

Una crescita del 30% che ha portato la raccolta vita delle compagnie
assicurative italiane al record storico di 110 miliardi. la
performance realizzata a saldo del 2014 secondo le stime
preliminari anticipate dal direttore generale dellAnia, Dario Focarelli.
Con questi apporti gli investimenti finanziari delle compagnie hanno
toccato 625 miliardi, con una composizione in cui risultano
preponderanti i titoli di stato cresciuti da 243 a 283 miliardi.

Abertis Telecom la spunta sulle offerte concorrenti presentate da EI


Towers e dalla cordata di fondi F2i-Providence nellasta per circa 7
mila torri di trasmissione del segnale mobile messe in vendita da
Wind. La compagnia guidata da Maximo Ibarra e controllata dai russi
di Vimpelcom ha accordato agli spagnoli il diritto di trattare in
esclusiva laffare che vale circa 800 milioni. Wind rester socio di
minoranza della societ delle torri con il 10%.

(b.car.) Dieter Zetsche, ceo di Daimler AG, annuncia i risultati del


gruppo nel 2014: oltre 2,5 milioni di unit , +8% sul 2013 , un
fatturato di 129,9 miliardi, con un utile operativo di 10,1 miliardi.
Lutile netto sceso da 8,7 a 7,3 miliardi ma nel bilancio di due anni fa
erano contabilizzate le vendite di Tesla e di Airbus. Lutile di
competenza salito da 6,8 a 7 miliardi. Il dividendo sar di 2,45 per
azione. I dipendenti riceveranno un bonus di 4.350 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Padoan: Borsa
pi competitiva
con il voto plurimo

Quanto si spende surrogando un mutuo


Tasso sso 6% per 20 anni con debito residuo di 100.000 euro
Stessa durata
e risparmio sulla rata
Rata invariata
e accorciamento della durata
Forte risparmio sulla rata
e allungamento della durata

Rata Durata
Risparmio
Spesa
surroga surroga complessiva

580

20

139.190 32.732

715

15

128.679 43.243

455

30

163.672

8.250
dArco

Fonte: Elaborazione CorrierEconomia

La lettera ai Fondi pronti a lasciare lItalia

La guida

di Irene Consigliere
Non avete comprato ancora la prima casa? O avete
intenzione di investire in unabitazione allestero per le
vacanze o per far fruttare i vostri soldi? Se avete dubbi,
domande su come richiedere un mutuo o un finanziamento
per lacquisto di qualunque altra cosa o anche spunti di
riflessione da proporre, da ora in poi potete consultare il
nuovo canale on-line sul sito www.corriere.it,
Confronta&Risparmia, dove possibile aprire due sezioni,
una dedicata ai mutui per la casa e unaltra per i prestiti
personali, in cui vengono presentati inizialmente dati
aggiornati su quali sono le migliori condizioni offerte al
consumatore sia per acquistare un
immobile sia per esempio un auto
usata:
Le proposte
Dai finanziamenti http://www.corriere.it/economia/
confronta_e_risparmia/index.shtm
per la casa
l realizzato a cura della redazione
a quelli per lauto economica.
Ogni giorno le migliori proposte
per finanziamenti per lacquisto della casa in Italia, anche con
tassi inferiori al 2% o investimenti in immobili per le vacanze
in Spagna o in altre nazioni con dati sulle scelte principali
fatte dagli italiani. Presenti anche contributi sullandamento
del mercato immobiliare sia nel nostro Paese sia allestero e
del settore dei prestiti per la ristrutturazione e per altri scopi.
Il canale vuole diventare inoltre un servizio che intende
fornire una guida per richiedere un prestito o un mutuo, per
ottenere le migliori condizioni, per cogliere lopportunit
dinvestimento migliore. C poi la possibilit ogni volta di
scegliere la proposta pi vantaggiosa, tenendo conto del
capitale, in base ai dati forniti dagli Osservatori Mutuionline o
Prestitionline.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La giornata della mungitura

La protesta della Coldiretti


Mucche in Piazza Affari
contro la concorrenza sleale
ROMA - La manifestazione organizzata da
Coldiretti oggi a sostegno dei produttori di latte
italiani che lamentano di essere sottopagati dallindustria anche per la concorrenza del latte
dellEst Europa, trasformer le principali piazze
italiane in vere e proprie stalle da mungere, con
tanto di ministri e vip dello spettacolo chiamati
a fare gli allevatori per un giorno e a cimentarsi
nella mungitura delle mucche. In particolare a
Roma nella stalla coperta allestita al Campidoglio sar scattata una foto ai ministri Poletti, Lorenzine Galletti mentre intenti nella mungitura
(il ministro Martina sar a Milano e il ministro
Orlando a Palermo) e la foto sar utilizzata come
etichetta nella bottiglia di latte che rimarr come
souvenir. A Milano (in Piazza Affari) ci saranno
anche i bambini. A Torino (Piazza Castello) saranno offerti latte in bottiglia, assaggi di carne
della pregiata razza bovina Piemontese e tomini.
In Veneto lappuntamento della Coldiretti in
bacino San Marco a Venezia dove una stalla galleggiante attraccher al molo Todaro vicino al
Palazzo Ducale. Sulla piattaforma, ci sar un recinto con due mucche e un vitellino con accanto
un esperto casaro e tutto loccorrente per fare il
formaggio tosella dal vivo, mentre a Napoli
(Piazza Dante) saranno distribuiti mozzarelle e
latte e verr fatta un dimostrazione di come si
producono formaggi e latticini.
RIPRODUZIONE RISERVATA

60%
La percentuale
delle grandi
societ in
Piazza Affari
dove il peso dei
fondi
internazionali
sul capitale
presente in
assemblea
pari o superiore
a un terzo

Air. La Rivoluzione Sottile - BTicino. La Rivoluzione Sottile - La Rivoluzione Sottile - sono marchi registrati propriet BTicino.

Qual il mutuo pi conveniente?


Su Corriere.it la guida alla scelta
nel canale Confronta & risparmia

La protesta
Roberto
Moncalvo, 35
anni, il leader
della Coldiretti.
Oggi in tutta
Italia si
svolgeranno
manifestazioni a
sostegno dei
produttori di latte

RIPRODUZIONE RISERVATA

Gentili Signori, in merito


alle preoccupazioni espresse
nella vostra missiva, relative al
dibattito pubblico sulla nuova
disciplina del voto plurimo e
maggiorato, ritengo opportuno fornire alcuni chiarimenti.
Il ministro dellEconomia Pier
Carlo Padoan ha risposto ieri
con una lettera allappello firmato da investitori istituzionali
italiani ed esteri, accademici,
amministratori e societ di
consulenza che hanno chiesto
non venisse prorogata la possibilit, scaduta il 31 gennaio, di
approvare le relative modifiche
statutarie con maggioranza
semplice, invece di quella pari
a due terzi prevista nelle assise
straordinarie.
Niente proroghe, rassicura il
ministro: Il governo non intende proporre ovvero dare parere favorevole a proposte di
proroga considerando il pe-

Tesoro Il ministro dellEconomia Pier Carlo Padoan

riodo transitorio concluso e ritenendo necessario preservare


la certezza delle regole, elemento imprescindibile per la
fiducia degli investitori. Padoan sottolinea poi che le cosiddette loyalty share, le azioni
che rafforzano il voto agli azionisti di lungo periodo (almeno
24 mesi) sono strumenti pre-

Air

visti in molti ordinamenti (fra


cui Francia, Stati Uniti, Paesi
dellEuropa del Nord). Si
dunque ritenuto di dotare anche le societ italiane di strumenti di flessibilit che consentano loro di competere alla
pari con imprese aventi sedi in
altri Paesi. E con specifico riguardo alle azioni a voto maggiorato, si voluto dotare le societ quotate di uno strumento
per incentivare gli azionisti a
investimenti di lungo periodo,
in linea con le indicazioni che
provengono dalle istituzioni
europee.
Precisazioni che evidentemente Padoan ritiene necessarie di fronte alla difesa del principio unazione-un voto alla
base della richiesta dei fondi di
non prolungare il quorum del
51%, agevolazione che rende di
fatto molto pi semplice il s al
voto rafforzato. Dora in poi per
lapprovazione saranno necessari i due terzi. Ma il no dei fondi, praticamente unanime nelle tre assemblee che si sono tenute in gennaio (Astaldi, Amplifon e Campari) potrebbe
rendere difficile la partita. La
lettera di Padoan rappresenta
certo un segnale di attenzione
importante verso gli investitori
internazionali, che negli ultimi
anni hanno mostrato una crescente attenzione verso le nostre societ. E sono diventati
azionisti di primo piano in
banche e imprese industriali.
Sergio Bocconi
RIPRODUZIONE RISERVATA

La Rivoluzione Sottile di BTicino.

SOTTILE COME NESSUNA,


VANTAGGIOSA COME NON MAI.
PROVATE A COPIARLA!

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

38

GENTI - creazione professionale di reti vendita di qualit per aziende clienti.


338.37.66.816
COMMERCIALE estero, arredamento contract ufficio/residenziale. Gestione clienti, scouting, portafoglio
clienti, coordinamento funzioni aziendali, sviluppo prodotti, comunicazione, piani di marketing/vendite. Mobile
345.79.56.127

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali
presso lagenzia:

Milano Via Solferino, 36


tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

ABILE segretaria ufficio commerciale,


inglese, francese, Windows, Mac, data
entry offresi. 331.12.23.422
AIUTO contabile, impiegata commerciale con pluriennale esperienza offresi full/part-time. 340.59.89.168
AMMINISTRATIVO esperto aziende medio piccole, gestione completa
fino al bilancio, trentennale esperienza, esamina proposte anche tenuta
contabilit presso clienti zona Milano
nord. Disponibilit immediata.
339.37.40.496
GEOMETRA esperto conduzione cantieri, tracciatore, contabilit, coordinamento squadre e fornitori offresi.
338.16.24.644 - 039.60.82.209
IMPIEGATA referenziata pluriennale
esperienza vari lavori ufficio uso pc. Disponibilit immediata 333.27.18.984

RAGIONIERE

AUTISTA di fiducia, esperienza ventennale, referenziato, cerca lavoro anche part-time. 333.95.76.523
ELETTROMECCANICO elettricista,
manutentore, magazziniere, buona
manualit, assistente di direzione. Inglese discreto, offresi. 331.24.37.105
FATTORINO, conoscenza approfondita Milano, varie esperienze lavorative (anche recupero crediti) offresi.
340.14.58.303
AIUTO cuoco con esperienza offresi a
Milano.
Referenziato.
Tel.
392.09.33.941
BARISTA con esperienza caffetteria,
ottima conoscenza inglese offresi Milano citt. 340.71.06.042
COLLABORATRICE in agriturismo,
mansioni varie offresi Milano, Brescia
e province. 342.51.25.048
COMMESSA esperta vendita abbigliamento e accessori boutique donna
offresi Milano. Tel: 331.42.49.207
PANETTIERE apprendista offresi, disponibilit immediata. 342.85.46.031
COLLABORATORE domestico srilankese, offresi come badante, autista.
Presenza. Patente B, ottime referenze.
333.23.45.481

ACQUISTIAMO

COPPIA Sri Lanka offresi con alloggio


come badanti. Ottimi cuochi.
328.21.81.261 Roma.

BRILLANTI,

GIOIELLI FIRMATI, orologi marche prestigiose, coralli, argenteria. Il Cordusio


02.86.46.37.85

OPERATORE sanitario diplomato con


referenze disponibile per assistenza
sanitaria. Cell. 340.56.25.973

PUNTO D'ORO
compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi,
moderni, orologi prestigiosi, oro, diamanti. Sabotino
14 - Milano. 02.58.30.40.26

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03

ACQUISTIAMO

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

CANAZEI soggiorno, cucinino due


stanzecompletamente arredato, garage in recente costruzione. Studio Alfa
Bolzano srl. 0471.28.51.11 www.studioalfa.info

ACQUISTARE, vendere aziende, immobili, ricercare soci, joint-venture?


Trentennale esperienza nazionale, internazionale, pagamenti garantiti.
www.cogefim.com - 02.39.26.11.91

ABBANDONA ansia e fatica con i


nostri percorsi bellezza. Info
02.91.43.76.86. www.body-spring.it
RISCOPRI elegantissimo centro estetico e massaggi antistress nel cuore di
Milano. 329.60.42.700

Quota/od.

04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

18,625
19,369
4,932
5,094
14,375
14,562
4,853
5,002
16,960
17,203
14,115
14,591
12,271
12,821
21,356
22,099
8,951
8,952
6,622
6,862
4,037
4,190
5,401
5,542
6,276
6,445
22,012
22,429

18,713
19,460
4,851
5,010
14,333
14,520
4,828
4,976
16,915
17,158
14,049
14,522
12,230
12,778
21,215
21,952
8,951
8,952
6,596
6,835
4,040
4,193
5,411
5,552
6,307
6,477
22,124
22,543

Invictus Global Bond Fd


Invictus Macro Fd
Sol Invictus Absolute Return

03/02
04/02
29/01

EUR
EUR
EUR

108,824
71,700
110,755

109,265
72,214
109,522

27,949
7,711
7,288
7,269
6,800
12,841
11,036
11,072
12,357
12,385
11,408
12,063
12,084
10,521
10,518
17,599
7,148
9,345
9,405
6,936
15,797
14,738
19,162
7,966
10,322
32,707
5,427
5,425
5,137
5,438
5,587
4,030
4,063
4,863
5,706
5,783
4,984
5,469
5,615
4,966
5,591
6,038
5,389
5,605
5,163
5,307
5,119
4,894
5,117
4,866
5,719
5,140
5,961
5,464

Outlet

Locali Ristoranti

Quota/pre. Nome

AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89


info@acomea.it

www.azimut.it - info@azimut.it

Saldi Eventi

per promuovere
tutto ci che
ti rende Speciale!

AZ F. Cash 12 Mesi
AZ F. Cash Overnight
AZ F. Carry Strategy ACC
AZ F. Carry Strategy DIS
AZ F. Cat Bond ACC
AZ F. Cat Bond DIS
AZ F. CGM Opport Corp Bd
AZ F. CGM Opport European
AZ F. CGM Opport Global
AZ F. CGM Opport Gov Bd
AZ F. Commodity Trading
AZ F. Conservative
AZ F. Core Brands ACC
AZ F. Core Brands DIS
AZ F. Corporate Premium ACC
AZ F. Corporate Premium DIS
AZ F. Dividend Premium ACC
AZ F. Dividend Premium DIS
AZ F. Emer. Mkt Asia
AZ F. Emer. Mkt Europe
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am.
AZ F. European Dynamic ACC
AZ F. European Dynamic DIS
AZ F. European Trend
AZ F. Formula 1 Absolute ACC
AZ F. Formula 1 Absolute DIS
AZ F. Formula 1 Alpha Plus ACC
AZ F. Formula 1 Alpha Plus DIS
AZ F. Formula Target 2015 ACC
AZ F. Formula Target 2015 DIS
AZ F. Formula 1 Conserv.
AZ F. Global Curr&Rates ACC
AZ F. Global Curr&Rates DIS
AZ F. Global Sukuk ACC
AZ F. Global Sukuk DIS
AZ F. Hybrid Bonds ACC
AZ F. Hybrid Bonds DIS
AZ F. Income ACC
AZ F. Income DIS
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 ACC
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 DIS
AZ F. Institutional Target ACC
AZ F. Institutional Target DIS
AZ F. Italian Trend ACC
AZ F. Italian Trend DIS
AZ F. Lira Plus ACC
AZ F. Lira Plus DIS
AZ F. Macro Dynamic
AZ F. Opportunities
AZ F. Pacific Trend
AZ F. Patriot ACC
AZ F. Patriot DIS
AZ F. Qbond
AZ F. Qinternational
AZ F. QProtection
AZ F. Qtrend
AZ F. Real Plus A-AZ
AZ F. Real Plus B-AZ
AZ F. Renminbi Opport
AZ F. Reserve Short Term
AZ F. Short Term Gl High Yield ACC
AZ F. Short Term Gl High Yield DIS
AZ F. Solidity ACC
AZ F. Solidity DIS
AZ F. Strategic Trend
AZ F. Top Rating ACC
AZ F. Top Rating DIS
AZ F. Trend
AZ F. US Income

Data

Valuta

Quota/od.

03/02
03/02
03/02
03/02
30/01
30/01
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
30/01
30/01
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

5,398
5,290
5,078
5,066
5,342
5,267
6,304
7,013
6,902
5,880
3,367
6,796
5,995
5,955
5,562
5,155
6,145
5,251
7,290
2,763
4,682
5,493
5,450
3,671
5,778
5,714
5,614
5,526
6,274
5,607
5,304
4,595
4,216
5,924
5,658
5,551
5,281
6,357
5,759
4,819
4,401
5,856
5,732
3,677
3,678
5,103
4,713
6,314
5,424
4,692
7,746
6,912
5,466
5,368
5,353
5,343
4,963
4,963
5,241
6,304
5,121
4,919
6,416
5,829
6,461
5,241
5,190
7,207
6,348

27,861
7,624
7,252
7,256
6,804
12,841
11,314
11,345
12,488
12,512
11,404
12,094
12,113
10,560
10,552
17,562
7,227
9,336
9,400
6,919
15,730
Num tel: 178 311 01 00
14,625
www.compamfund.com - info@compamfund.com
18,645
8,097 Active Dollar Bond A
04/02
1482,178
USD
10,318 Active Emerging Credit A
04/02
1644,856
EUR
32,568 Active Emerging Credit B
04/02
1576,500
EUR
04/02
1494,327
Active European Credit A
EUR
5,362 Active European Credit B
04/02
1426,729
EUR
5,360 Active European Equity A
04/02
1440,308
EUR
5,147 Active European Equity B
04/02
1358,470
EUR
5,435 Active Liquid Bond A
04/02
1249,977
EUR
5,566
04/02
1205,248
Active
Liquid
Bond
B
EUR
4,023
03/02
123,380
EUR
4,041 Multiman. Bal. A
03/02
123,491
EUR
4,831 Multiman. Bal. M
28/01
75,016
EUR
5,700 Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A
28/01
78,511
EUR
5,776 Multiman. Eq. Afr. & Mid. East M
28/01
108,473
EUR
4,987 Multiman.Target Alpha A
03/02
1087,108
5,468 SB Bond B
EUR
5,607 SB Equity B
03/02
1267,147
EUR
4,959 SB Flexible B
03/02
1066,570
EUR
5,562
6,035
5,386
5,590
5,149
5,293
5,105
4,884
30/01
4863,610
EUR
5,106 ABSOLUTE RETURN EUROPA
28/11
EUR 808472,743
4,856 BOND-A
31/12
EUR 807321,170
5,716 BOND-B
31/12
EUR 455218,605
5,138 DYNAMIC EQUITY
31/12
EUR 598266,762
5,958 EQUITY- I
5,461 PRINCIPAL FINANCE 1
30/09
EUR 62969,876

Quota/pre. Nome
5,397
5,290
5,078
5,066
5,343
5,285
6,302
6,978
6,899
5,884
3,280
6,782
5,995
5,955
5,554
5,147
6,132
5,240
7,328
2,711
4,653
5,475
5,432
3,641
5,698
5,635
5,606
5,523
6,261
5,596
5,279
4,617
4,236
5,973
5,705
5,543
5,274
6,340
5,743
4,834
4,415
5,857
5,734
3,576
3,577
5,097
4,708
6,316
5,403
4,774
7,713
6,882
5,471
5,383
5,332
5,302
5,000
5,000
5,235
6,304
5,112
4,910
6,414
5,827
6,445
5,240
5,189
7,174
6,405

Data

Valuta

Quota/od.

Quota/pre. Nome
KIS - Multi-Str. UCITS P
KIS - Multi-Str. UCITS X
KIS - Selection D
KIS - Selection P
KIS - Selection X
KIS - Sm. Cap D
KIS - Sm. Cap P
KIS - Target 2014 X

Tel: 848 58 58 20
Sito web: www.ingdirect.it
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02

Dividendo Arancio
Convertibile Arancio
Cedola Arancio
Borsa Protetta Agosto
Borsa Protetta Febbraio
Borsa Protetta Maggio
Borsa Protetta Novembre
Inflazione Pi Arancio
Mattone Arancio
Profilo Dinamico Arancio
Profilo Equilibrato Arancio
Profilo Moderato Arancio
Top Italia Arancio

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

57,190
68,030
61,810
63,380
62,120
64,370
62,460
59,450
56,920
72,130
68,760
63,010
49,250

57,090
67,940
61,760
63,310
61,730
64,250
62,360
59,440
56,530
71,570
68,410
62,880
49,420

La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia


disponibile sul sito www.invesco.it
Invesco Funds
Asia Balanced A
Asia Balanced A-Dis
Asia Consumer Demand A
Asia Infrastructure A
Asian Bond A-Dis M
Balanced-Risk Allocation A
Balanced-Risk Select A
Em. Loc. Cur. Debt A
Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M
Em. Mkt Corp Bd A
Euro Corp. Bond A
Euro Corp. Bond A-Dis M
Euro Short Term Bond A
European Bond A-Dis
Glob. Bond A-Dis
Glob. Equity Income A
Glob. Equity Income A-Dis
Glob. Inv. Grade.Corp. Bd A-Dis M
Glob. Structured Equity A-Dis
Glob. Targeted Ret. A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E-Dis
Greater China Eq. A
India Bond A
India Equity E
Japanese Eq. Advantage A
Pan European Eq. A
Pan European Eq. A-Dis
Pan European Eq. Inc. A-Dis
Pan European High Inc A
Pan European High Inc A-Dis
Pan European Struct. Eq. A
Pan European Struct. Eq. A-Dis
Renminbi Fix. Inc. A
Renminbi Fix. Inc. EUR A-Dis
US Equity A EH
US High Yield Bond A
US High Yield Bond A-Dis M
US Value Equity A

04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02

USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
JPY
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD

24,530
15,670
14,490
14,550
9,973
15,660
10,180
13,852
8,471
12,280
17,599
13,183
11,111
6,241
5,596
59,650
14,850
11,986
45,350
11,310
13,451
12,158
47,320
10,645
44,490
3516,000
19,270
17,390
12,890
19,800
14,180
16,420
15,610
10,370
10,979
14,890
11,709
10,199
32,580

ASIAN OPP CAP RET EUR


ADWISE L/S CAP RET EUR
FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR
HIGH GROWTH CAP RET EUR
ITALY CAP RET A EUR
SELECTED BOND DIS RET EUR
SELECTED BOND CAP RET EUR
ACTIVE SH TERM CREDIT CAP RET EUR

Data

Valuta

Quota/od.

03/02
02/02
03/02
03/02
03/02
04/02
04/02
30/01

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

117,760
118,690
124,010
126,640
126,840
100,720
106,170
97,800

03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

13,661
108,573
115,483
124,435
26,035
5,661
121,889
90,943

Alexander
Biotech A
Biotech E
Biotech I
Emerging Mkt Local Curr Debt A
Emerging Mkt Local Curr Debt B
Emerging Mkt Local Curr Debt F
Orazio Conservative A
Sparta Agressive A

03/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR

1101,550
181,880
114,000
1862,280
1085,990
1094,640
1054,400
105,150
105,580

4874,574
802831,116
808472,743
479099,752
598463,333
62759,815

Kairos Multi-Str. A
Kairos Multi-Str. B
Kairos Multi-Str. I
Kairos Multi-Str. P
Kairos Income
Kairos Selection
KAIROS INTERNATIONAL SICAV
KIS - America A-USD
KIS - America P
KIS - America X
KIS - Bond A-USD
KIS - Bond D
KIS - Bond P
KIS - Bond Plus A Dist
KIS - Bond Plus D
KIS - Bond Plus P
KIS - Dynamic A-USD
KIS - Dynamic D
KIS - Dynamic P
KIS - Emerging Mkts A
KIS - Emerging Mkts D
KIS - Europa D
KIS - Europa P
KIS - Europa X
KIS - Global Bond P
KIS - Italia P
KIS - Italia X
KIS - Key
KIS - Key X
KIS - Liquidity D
KIS - Liquidity P
KIS - Multi-Str. UCITS A USD
KIS - Multi-Str. UCITS D

30/11
30/11
30/11
30/11
04/02
04/02

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

892008,816
581246,653
602744,666
546094,422
6,771
10,776

03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02
03/02

USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR

292,410
206,060
208,010
177,730
126,610
131,420
126,950
134,690
137,540
177,550
123,720
126,220
129,740
127,290
133,880
137,290
138,620
102,840
142,490
141,560
140,410
145,730
102,950
106,620
155,940
114,490

117,390
118,870
123,140
125,750
126,050
100,610
106,060
97,800

13,869
107,979
115,650
122,351
25,803
5,652
121,691
90,906

1079,160
184,670
115,750
1890,800
1086,410
1095,070
1054,810
104,960
105,270

Data

Valuta

Quota/od.

Quota/pre.

Tel: 0041916403780
www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com
04/02
118,340
EUR
04/02
125,160
EUR
04/02
115,440
EUR
04/02
110,630
EUR
04/02
88,680
EUR
04/02
87,030
USD
03/02
104,240
EUR
03/02
108,750
EUR
04/02
116,460
EUR
04/02
164,800
EUR
04/02
123,150
EUR
04/02
102,760
USD
03/02
128,050
EUR
04/02
81,200
EUR
04/02
98,420
EUR
04/02
105,830
EUR
04/02
106,760
EUR
04/02
126,970
EUR
04/02
130,050
EUR
04/02
124,980
EUR
04/02
100,280
USD
04/02
98,390
EUR
04/02
104,650
EUR
03/02
93,360
EUR
03/02
103,750
EUR
03/02
105,920
EUR
03/02
106,200
EUR
03/02
102,550
USD
03/02
115,860
EUR
04/02
104,110
EUR
04/02
98,460
EUR
04/02
113,300
EUR
03/02
114,640
EUR
03/02
117,270
EUR
03/02
112,450
USD

118,130
124,940
115,280
110,470
88,540
86,870
104,470
108,970
116,510
164,500
122,930
102,560
128,130
80,280
98,390
105,310
106,230
126,670
129,730
124,930
100,250
98,310
104,560
94,540
104,200
105,890
106,160
102,540
117,240
104,140
98,480
113,260
115,950
118,610
113,670

PS - Absolute Return A
PS - Absolute Return B
PS - Algo Flex A
PS - Algo Flex B
PS - BeFlexible A
PS - BeFlexible C
PS - Best Global Managers A
PS - Best Global Managers B
PS - Best Gl Managers Flex Eq A
PS - Bond Opportunities A
PS - Bond Opportunities B
PS - Bond Opportunities C
PS - EOS A
PS - Equilibrium A
PS - Fixed Inc Absolute Return A
PS - Global Dynamic Opp A
PS - Global Dynamic Opp B
PS - Inter. Equity Quant A
PS - Inter. Equity Quant B
PS - Liquidity A
PS - Liquidity B
PS - Opportunistic Growth A
PS - Opportunistic Growth B
PS - Prestige A
PS - Quintessenza A
PS - Target A
PS - Target B
PS - Target C
PS - Titan Aggressive A
PS - Total Return A
PS - Total Return B
PS - Valeur Income A
PS - Value A
PS - Value B
PS - Value C

www.pegasocapitalsicav.com

NM Augustum Corp Bd A
NM Augustum Extra Euro High Qual Bd
NM Augustum High Qual Bd A
NM Balanced World Cons A
NM Euro Bonds Short Term A
NM Euro Equities A
NM Global Equities EUR hdg A
NM Inflation Linked Bond Europe A
NM Italian Diversified Bond A
NM Italian Diversified Bond I
NM Large Europe Corp A
NM Market Timing A
NM Market Timing I
NM Q7 Active Eq. Int. A
NM Q7 Globalflex A
NM Total Return Flexible A
NM VolActive A
NM VolActive I

AUGUSTUM EQUITY EUROPE I


876131,658 AUGUSTUM G.A.M.E.S. A
571052,427
591889,167 AUGUSTUM G.A.M.E.S. I
536770,822
6,771
10,782
288,190
203,100
205,020
177,600
126,600
131,410
126,870
134,600
137,460
177,990
124,020
126,530
128,780
126,350
132,520
135,890
137,200
102,680
141,350
140,500
141,630
146,740
102,950
106,620
155,450
114,130

TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA


Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello
Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: 7,92; n. 3 Dirigenti:
7,92; n. 4 Avvisi legali: 5,00;
n. 5 Immobili residenziali compravendita: 4,67; n. 6 Immobili
residenziali affitto: 4,67; n. 7
Immobili turistici: 4,67; n. 8
Immobili commerciali e industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e
rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di
cura e specialisti: 7,92; n. 15
Scuole corsi lezioni: 4,17; n.
16 Avvenimenti e Ricorrenze:
2,08; n. 17 Messaggi personali:
4,58; n. 18 Vendite acquisti e
scambi: 3,33; n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e
investigazioni: 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi: 5,00; n.
22 Chiromanzia: 4,67; n. 23
Matrimoniali: 5,00; n. 24 Club
e associazioni: 5,42.

04/02
106,860
106,900
Strategic Bond Inst. C
EUR
04/02
106,930
106,970
Strategic Bond Inst. C hdg
USD
04/02
105,050
105,090
Strategic Bond Retail C
EUR
04/02
105,210
105,240
Strategic Bond Retail C hdg
USD
04/02
103,380
103,090
EUR
195,100 Strategic Trend Inst. C
04/02
100,900
100,610
Strategic
Trend
Retail
C
EUR
106,250
148,430
142,170
139,770
51,180
76,580
107,940
113,150
www.sorgentegroup.com
116,040
138,420
108,730 Fondo Donatello-Michelangelo Due
30/06
EUR 51342,801 51470,165
110,320 Fondo Donatello-Tulipano
30/06
EUR 47090,100 46691,916
47,740 Fondo Donatello-Margherita
30/06
EUR 28147,209 27926,454
30/06
EUR 59168,415 58259,864
99,350 Fondo Donatello-David
30/06
EUR 426690,595 468728,464
124,770 Fondo Tiziano Comparto Venere
30/06
2423,671
2451,889
EUR
103,360 Caravaggio di Sorgente SGR
104,610

www.newmillenniumsicav.com
Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
29/01
30/01
30/01
04/02
04/02

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

195,250
106,330
148,640
142,330
139,810
51,210
76,320
107,960
113,390
116,290
138,450
109,110
110,720
46,940
98,430
124,690
103,390
104,650

04/02
04/02
04/02

EUR
EUR
EUR

117,400
120,690
161,130

Tel: 02 77718.1
www.kairospartners.com
1483,087
1645,223
1576,869
1493,231
1425,700
1438,570
1356,850
1250,119
1205,396
123,370
123,479
74,091
77,534
108,058
1087,112
1265,509
1066,188

Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport con le edizioni


stampa e digital offrono quotidianamente agli inserzionisti una audience di oltre 8 milioni di lettori,
con una penetrazione sul territorio che nessun altro media in
grado di ottenere.

Quota/pre. Nome

www.multistarssicav.com multistars@pharus.ch
T. +41 (0)91 640 37 80

24,410
15,590
14,510
14,510
9,962
15,650
10,170
13,793
8,434
12,253
17,621
13,200
11,107
6,240
5,581
59,140
14,720
12,013
45,050
11,324
13,462
12,168
47,110
10,685
45,290
3457,000
19,370
17,480
12,940
19,810
14,190
16,540
15,730
10,357
11,080
14,710
11,668
10,164
31,970

MALIZIOSAMENTE
insieme
899.60.44.50. Viziosa 899.60.44.51.
Euro 1,30min/ivato. VM 18. Futura
Madama31 Torino.

RICHIESTE SPECIALI
Data Fissa: +50%
Data successiva fissa: +20%
Per tutte le rubriche tranne la 21,
22 e 24:
Neretto: +20%
Capolettera: +20%
Neretto riquadrato: +40%
Neretto riquadrato negativo: +40%
Colore evidenziato giallo: +75%

agenzia.solferino@rcs.it

AcomeA America (A1)


AcomeA America (A2)
AcomeA Asia Pacifico (A1)
AcomeA Asia Pacifico (A2)
AcomeA Breve Termine (A1)
AcomeA Breve Termine (A2)
AcomeA ETF Attivo (A1)
AcomeA ETF Attivo (A2)
AcomeA Eurobbligazionario (A1)
AcomeA Eurobbligazionario (A2)
AcomeA Europa (A1)
AcomeA Europa (A2)
AcomeA Globale (A1)
AcomeA Globale (A2)
AcomeA Italia (A1)
AcomeA Italia (A2)
AcomeA Liquidit (A1)
AcomeA Liquidit (A2)
AcomeA Paesi Emergenti (A1)
AcomeA Paesi Emergenti (A2)
AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1)
AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A1)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A2)
AcomeA Patrimonio Prudente (A1)
AcomeA Patrimonio Prudente (A2)
AcomeA Performance (A1)
AcomeA Performance (A2)

AZIMUT CAPITAL MANAGEMENT SGR - tel.02.88981


03/02
Azimut Dinamico
EUR
03/02
Azimut Formula 1 Absolute
EUR
03/02
Azimut Formula 1 Conserv
EUR
03/02
Azimut Formula Target 2013
EUR
03/02
Azimut Formula Target 2014
EUR
03/02
Azimut Garanzia
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Crescita
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Crescita Cl. C
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Equilibrato
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Equilibrato Cl. C
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Garantito
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Protetto
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Protetto Cl. C
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Obbli.
EUR
30/12
Azimut Prev. Com. Obbli. Cl. C
EUR
03/02
Azimut Reddito Euro
EUR
03/02
Azimut Reddito Usa
EUR
03/02
Azimut Scudo
EUR
03/02
Azimut Solidity
EUR
03/02
Azimut Strategic Trend
EUR
03/02
Azimut Trend America
EUR
03/02
Azimut Trend Europa
EUR
03/02
Azimut Trend Italia
EUR
03/02
Azimut Trend Pacifico
EUR
03/02
Azimut Trend Tassi
EUR
03/02
Azimut Trend
EUR
AZ FUND MANAGEMENT SA - tel.00352 2663811
03/02
AZ F. Active Selection ACC
EUR
03/02
AZ F. Active Selection DIS
EUR
03/02
AZ F. Active Strategy
EUR
03/02
AZ F. Alpha Man. Credit
EUR
03/02
AZ F. Alpha Man. Equity
EUR
03/02
AZ F. Alpha Man. Them.
EUR
03/02
AZ F. American Trend
EUR
03/02
AZ F. Asia Absolute
EUR
03/02
AZ F. Asset Plus
EUR
03/02
AZ F. Asset Power
EUR
03/02
AZ F. Asset Timing
EUR
03/02
AZ F. Best Bond
EUR
03/02
AZ F. Best Cedola ACC
EUR
03/02
AZ F. Best Cedola DIS
EUR
03/02
AZ F. Best Equity
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2015 ACC
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2015 DIS
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2016 ACC
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2016 DIS
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op ACC
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op DIS
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op ACC
EUR
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op CLD DIS 03/02
EUR
03/02
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op DIS
EUR
03/02
AZ F. Bond Target Giugno 2016 ACC
EUR
03/02
AZ F. Bond Target Giugno 2016 DIS
EUR
03/02
AZ F. Bond TargetSettem.2016 ACC
EUR
03/02
AZ F. Bond TargetSettem.2016 DIS
EUR

BADANTE referenziata, pluriennale


esperienza, brava cuoca, offresi fissa/
giornata/week-end. 333.32.72.649

Viaggi

Corsi
Mostre

Spettacoli

AGENTE plurimandatario componenti elettronici/elettromeccanici zona


Lombardia B2B disponibile valutare
nuovi mandati. Mail:
maxmau2378@vodafone.it

Valuta

BABY-SITTER referenziata, pluriennale esperienza, attestato OSS, offresi


anche altre mansioni. 331.65.40.601
SRILANKESE offresi part-time mattina come baby-sitter, domestica. Esperienza decennale. Referenziata. Diplomata inglese. 327.04.32.598

Temporary Shop

SEGRETERIA back office commerciale, pluriennale esperienza, inglese,


Word Excel. Disponibilit immediata.
340.31.46.044

Data

CONTABILE neopensionato, autonomo fino bilancio, adempimenti/dichiarazioni, offresi contabilit piccola


azienda. 328.68.59.679
CONTABILE pensionato autonomo
fino bilancio, adempimenti/dichiarazioni, reports IFRS, inglese, sufficiente
tedesco/francese offresi part o full time. 339.29.95.573

BADANTE 52enne, moldava referenziata offresi fissa/diurno, anche weekend, libera subito zone Milano, Parma,
Trento. 328.64.32.374

Una nuova vetrina: prima di tutto... prima di tutti!

51enne responsabile amministrativo finanza e controllo offresi anche presso studi


professionali (full/part-time). 388.94.39.149

Nome

COLLABORATRICE familiare, italiana, con esperienza, offresi per lavori


domestici. Tel. 327.57.46.158
COPPIA custodi italiani referenze ventennali, pratici lavori domestici, guardaroba, cucina, giardinaggio offresi.
Telefonare 0546.56.02.03 339.26.02.083
COPPIA srilankese, referenziata, pluriennale esperienza, offresi custodi/
domestici. Cucina. Patente B.
327.42.89.675
DOMESTICO cuoco, pulizie, stiro 24ennale esperienza in Italia, buon inglese ottime referenze offresi.
331.85.55.093
SRILANKESE 36enne, patente, referenziato, esperienza, offresi autista/
custode. Anche per aziende. Giornata.
339.11.96.171

Numero verde 800 124811


www.nextampartners.com-info@nextampartners.com
Nextam Bilanciato
Nextam Obblig. Misto
BInver International A
Cap. Int. Abs. Inc. Grower D
CITIC Securities China Fd A
Fidela A
Income A
International Equity A
Italian Selection A
Liquidity A
Multimanager American Eq.A
Multimanager Asia Pacific Eq.A
Multimanager Emerg.Mkts Eq.A
Multimanager European Eq.A
Strategic A
Usa Value Fund A
Ver Capital Credit Fd A

04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02
04/02

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

7,457
7,962
6,562
6,340
6,760
5,785
5,785
8,449
6,623
5,326
5,845
5,284
4,734
4,873
5,447
6,830
5,634

www.vitruviussicav.com
117,080
120,370
04/02
99,200
98,180
Equity B
EUR
160,690 Asian
04/02
139,250
137,830
Asian Equity B
USD
04/02
446,870
447,330
Emerg Mkts Equity
USD
04/02
436,350
436,800
Emerg Mkts Equity Hdg
EUR
04/02
312,320
310,600
European Equity
EUR
04/02
117,010
117,460
Greater China Equity B
EUR
04/02
166,320
166,950
Greater China Equity B
USD
04/02
77,960
78,030
Growth Opportunities
USD
04/02
85,310
85,390
Growth Opportunities Hdg
EUR
04/02
142,770
140,630
Japanese Equity
JPY
04/02
184,800
182,030
Japanese Equity Hdg
EUR
04/02
132,530
130,800
Swiss Equity
CHF
04/02
99,040
97,740
Swiss Equity Hdg
EUR
04/02
180,690
181,430
US Equity
USD
04/02
198,880
199,720
EUR
7,441 US Equity Hdg
7,959
6,543
6,326
6,756
5,766
5,780
8,422
Tel 0332 251411
6,606
5,326
www.ottoapiu.it
5,805
04/02
6,682
6,694
Eiger
EUR
5,250 8a+
04/02
5,162
5,172
8a+ Gran Paradiso
EUR
4,697 8a+ Latemar
04/02
5,993
5,986
EUR
4,843 8a+ Matterhorn
30/01
EUR 792445,330 773632,842
5,424
6,833
Legenda:
Quota/pre.
=
Quota
precedente;
Quota/od.
=
Quota
odierna
13377BDB www.kneip.com
5,630

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

ECONOMIA/MERCATI FINANZIARI

Piazza Affari

39

Sussurri & Grida

Il tesoro di 9 miliardi della Swatch e il rebus franco svizzero


di Giacomo Ferrari

Luscita di Findim frena Telecom


Rimbalzano Saipem e Tenaris

cchi ancora puntati sulla Grecia, ma il


no della Bce ad accettare titoli
pubblici a garanzia dei prestiti ha
avuto conseguenze limitate sulle Borse.
Anche perch contemporaneamente lUe ha
diffuso stime ottimistiche sul Pil di tutti i
Paesi. Piazza Affari rimasta tuttavia sotto la
media europea, con il Ftse-Mib in calo dello
0,59%. Tra i titoli principali, maglia nera per
Telecom Italia (-3,54%) dopo lannuncio di
Findim sulla riduzione della propria quota.
Gi anche Enel (-2,97%), Enel Green Power
(-2,90%) e Mediobanca (-2,29%). Rimbalzo
invece per i petroliferi, da Saipem (+2,28%) a
Tenaris (+1,91%) ed Eni (+1,69%). Seguono
Finmeccanica (+1,67%), tornata ai massimi
da quasi cinque anni, e Mediaset (+1,35%).
RIPRODUZIONE RISERVATA

(giu.fer.) In attesa degli effetti valutari dopo lo


sganciamento a sorpresa del franco svizzero dalleuro, il ceo di Swatch, Nick Hayek, si consola
con i risultati del 2014, con un fatturato lordo
che per la prima volta ha superato i 9 miliardi di
franchi (circa 8,5 miliardi di euro), in aumento
del 4,6%. Il manager fu il primo a reagire, a caldo,
alla mossa della Banca centrale svizzera definendo leliminazione della soglia di 1,20 tra il franco
e leuro uno tsunami per lindustria che esporta, per il turismo e per lintero Paese. E anche
ieri tornato sulla questione indicando proprio
nel cambio la pi grande incognita per il gruppo
nel 2015. Vedremo un tasso di crescita tra il 7 e
il 9% in valuta locale. Lunico punto interrogativo
il cambio, ha affermato. Nel 2014 invece a pesare sui risultati stata la causa persa contro Tiffany. Cos a fronte di un fatturato netto arrivato a
8,7 miliardi di franchi (+3%), lutile operativo
sceso da 2,3 a 1,75 miliardi, con un margine operativo del 20,1%, per leffetto straordinario del risarcimento danni di oltre 400 milioni al gioielliere americano, causa che ha pesato pure sullutile netto, sceso del 26,6% a 1,4 miliardi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

  


 ,

menti tecnici sulle reti fisse e mobili di nuova


generazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

(f.d.f.) Tra il 2011 e il 2013, in


soli tre anni, si sono dimezzati
i prezzi dei servizi di telefonia
mobile. Cos il consumatore
ha risparmiato in media tra 100 e 240 euro lanno. Lo rileva uno studio di Assotelecomunicazioni-Asstel e Universit di Roma Tor Vergata
che hanno analizzato i dati di Telecom Italia,
Vodafone, Wind e 3. Tra le tariffe di questo studio e quelle Istat, secondo Asstel, c un divario
di circa il 35 punti percentuali perch lIstat non
ha tenuto conto del peso delle offerte a pacchetto. Cosa che ha fatto dal 2013. La ricerca
indica un calo del 45,3% per prezzi dei servizi
voce e sms e del 50,1% per quelli Internet. Riduzioni che hanno determinato risparmi fino a 20
euro al mese per il consumatore medio che utilizza pi spesso il web. Il nostro settore sta
dando tanto in termini di infrastrutture e di valore per i cittadini ricorda il presidente di Asstel, Cesare Avenia (foto) ma il governo non ci
ascolta: da oltre due anni attendiamo i regola-

&%
&%

% 3.*3 *.3  
" $# " $# "/&#

1
!,2
 " 
"/&#  /&#

L!(4) 9L!D2 ,?!(( L!)22 L!((2 ELD!(


L!$($ 9L!L@ 9E!@D L!?2E L!$($ E@?$!4
4L!?(L 94!22 94$!LL $!2LL 4L!?(L EE?4!4
4E!?@L 9(!LE 9E)!$( 4L!EEL 4(!(LL
(D!D
2@!@
4!E?( 9E!LL 94?!2( 4!L@4 4!E?(
4D!LLL 9L!D2 ,L!)@ 4E!@$L 4D!(LL 4EL!?
4!?DE 94@!E) 9()!(L 4!L4L 4!?DE
4?!?
4!$@L ,L!@2 ,4(!@$ 4!?2? E!EL@ ELL!L
E!@(@ ,4!@D ,@!E4 E!D$@ E!$@L 44?!D
L!D$( 94!4$ ,E!L4 L!D(D L!D2)
D(!D
(!)4( ,4!E$ 94L!(4 )!$$) (!)$( 4EDL!@
)!(2L 9E!)@ 94L!L? D!$LL )!(2L 4D@$!@
$!$(L 9L!?) 9(!)$ $!42L $!24( 4?@@!$
%
%
%
%
%
%
4!24E ,L!D@ 9(!L( 4!?@L 4!2DL ))@!$
(!2@L 9D!44 9ED!$@ )!)4L (!2@L ($4!)
EE!24L ,L!4D 94)!$2 42!4(L EE!2)L 4$$24!D
?!($( 94!4D 94$!?2 @!L@L ?!($( 424)!)
44!2?L ,L!DD 9EE!4) 2!)(L 4E!L4L 4L)2!@
4@!4(L ,L!@$ 9E!@L 4)!$2L 4@!D(L
?L!@
E4!@DL ,L!@) 94?!@$ 4?!@)L E4!??L D4L4!2
@!@$L 9E!(D 92!$? (!@?L @!@$L
?E!@
E(!ELL 9L!@) 9$!4( EE!EDL E(!ELL E$22!$
4(!2LL
% 944!@@ 4D!@EL 4(!2LL $(E!?
@!)(L ,L!4( 94(!(2 )!$L) @!)@L DL2)!2
D!@?E 9L!(( 94?!?? E!$)L D!@2L 4@(?!E
4E!D$L ,L!DE 9EL!42 $!24( 4E!)EL ))?)!E
%
%
%
%
%
%
E!(4L ,L!DE 94L!2@ E!EE@ E!(4$ 4(E!@
E!)LL 9L!?@ 9@!2( E!4LL E!)DE E2L!L
%
ED?!$LL 9E!@$ 9EL!L) 42@!?LL E((!(LL
L!L@E 9L!2? 944!E( L!L(( L!L?L @DD!?
4!4)E ,L!?L 9L!?2 4!L2( 4!422
E!2
L!(EE ,4!2? 9E@!E? L!D2( L!()L 42L!L
D!()E ,L!44 9L!L@ D!(E@ D!()@ ((D!)
L!@L$ 9D!$( 9(D!)4 L!D($ L!@4D 4D4!@
L!?@L ,L!EL 9DD!E( L!(D) L!?@4 DDDL!$
%
%
%
%
%
%
L!D2L 94!E? 942!4L L!DL( L!D2D E(2!@
E!D?L ,L!(2 9$!$E E!LDL E!D$) E?2!(
E!D)E 9L!D) 92!LD E!L4E E!D@L
DL!@
@!L$L ,4!4) ,4D!$$ (!24L ?!L@L
%
4L!42L
% 9)!E( 2!@LL 4L!42L
@@!?
L!()4 ,L!@) 9$!EL L!)$( L!((E
?D!)
$E!E
L!)4D ,L!@L 9D!(4 L!D$2 L!)4(
L!?LE 9L!2) 942!(4 L!(@$ L!?LE 4($4!(
4!$)E ,E!(2 ,?!2L 4!$)E E!LLL
4?!?
L!((( ,L!$2 ,E!@D L!(D2 L!(??
)4!?
L!)(L 9L!EE ,)!@E L!)E4 L!)?E
4(!E
4D!4(L ,L!(D 9D?!)4 2!D@L 4D!EEL D(2!2
L!E(( 9L!(( ,(!(2 L!E)$ L!E?(
2!4
%
%
%
%
%
%
E!??L 9D!L( 94!)? E!@L$ E!??L
?4!?
E@!?@L ,L!D) 94?!E? EE!?LL E?!LLL 4(4!(
L!??) ,L!4D ,E!2( L!?(L L!?2?
E2!D
L!$$L
% 9D!4? L!$LL 33
L!$
DE!@$L 9E!D( 94?!)D E@!@(L DE!@$L E4?4!)
L!4L? 94!4) 942!L) L!L$@ L!4L?
$D!(
4$!$$L 9E!LL 9)!@L 4?!L2L 42!2LL 4E?E!?
44!?4L ,E!E( 944!(E 2!@DL 44!2$L 42D)!(
?!42( ,4!?4 94L!@2 (!$$L ?!DEL E2D!D
)!L(L
% 9@!($ D!@4L )!L(L
D@!D
(!$)L 9)!E2 94?!2D )!?4L (!$)L ))2!2
4!D(? 9L!(E ,E!2D 4!DLL 4!D2$
4@!$
E!L)$ ,E!D$ 94L!?L 4!$4L E!L2$ E)$!E
L!2@$ ,(!@( 94E!@2 L!$4L 4!LE@ 4EE!(
@!LDL
% 942!(E )!2DL @!L$L D)2D!@
E!ELL
% ,D!L$ E!4(L E!E?@
EE!4
E!L$$ ,4!L) 92!$2 4!$D4 E!4DE
2@!@
@!$@L 9L!2@ 94?!2? (!(LL @!24( 44$?!L
%
4!2)2 9L!)@ ,L!L( 4!2EE E!L(L
44!(EL ,L!@L 94L!?? 4L!E4L 44!?$L 42@!@
@!42L ,E!2L 94$!D@ )!$$E @!D?( 2$(!(
D!D4@ 9)!2) 9EE!24 E!@$) D!DDE
DD!4
L!E@? ,E!)) 9E4!DE L!EL2 L!E?)
ED!4
(!L2L 9D!2@ 94?!?E )!L)L (!L2L 2?2!4
L!LD2
% 9L!?$ L!LD@ L!LD2
2!?
L!E?$ ,4!@@ 94?!)L L!EDL L!E$D
E(!2
L!ED2 ,L!?4 9)!@L L!E4L L!E)4
)E!2
L!22( 9E!LL 944!L( L!$)? L!22( ?$?!(
L!DD2 ,4!L( 92!)( L!E$@ L!D))
2@!L
@!$EL 9L!)) 9D!(? @!E)( @!$EL 2422!D
L!)$L 9)!2E 94L!2? L!)LD L!)$L DD@!)
%
%
%
%
%
%
L!DLE 9L!)? 9E)!4@ L!ED( L!DL)
4D!2
%
%
%
%
%
%
@!@@L 9L!DL 9(!E4 @!EDL @!24L E42E!@
4!L)@ ,L!D$ 9E?!(@ L!?EL 4!L(L 44(2!D
4!?LL 9L!D( 942!?E 4!D2? 4!?LL
(@!4
L!)$@ 94!E4 9)!)4 L!)DE L!)2D ELD!)
L!L@L ,4!)$ ,4E!LE L!L() L!L@2
%
E!(@E 9E!(@ ,4!$) E!)4) E!@E$
)E!4
4!)L( 94L!44 94E!($ 4!EL( 4!)L( 44E!)
E4!$(L 94!E( 9@!EE EL!L2L E4!2?L $$@!)
4(!4LL 9D!?$ 92!$E 4D!E$L 4(!4LL @LD!)
4L!))L ,L!4L 94?!(? $!$LL 4L!)(L @L$!2
4@!@EL 9E!?E 944!() 4)!?DL 4@!@EL E)?@!E
4!?(@ 9L!L@ 9)!$) 4!@E4 4!?@4 (D?!(
E!LDL 9L!(L 9)!E4 4!$L( E!LDL DLD!(
D(!$$L 94!D@ 9?!L? DD!DDL D(!$$L 422)!D
D!@D) 94!?2 94D!E4 D!LDL D!@D)
(L!L
E!DDL 9@!@$ 94!(? E!L2) E!DDL
D!@
))!)4L 9L!ED 9)!24 )4!D4L ))!))L 4E)L!E
L!$((
% ,L!@) L!$)L L!$@L
2D!$
L!4E2
% ,E(!?E L!4E) L!4?D
(!@
D4!L$L 9L!42 94L!E4 E@!(DL D4!@LL 4)2!(
4!$@L 9L!)2 94L!2$ 4!@@@ 4!$@L 44?!@

 ,

% &22
%
"/&#

0. 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1#/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1#/ =##1 H 8888888888888888888888888888888888888888888867
1#=G-C888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
1*-1##=-1*  888888888888888888888888888888888888888888888888 67
1- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
=*88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=*J 5-C/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
=*J 5-C/ 4@H88888888888888888888888888888888864@7
>5=-1#C  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
F.#"3>88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
F=3C#+ 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
I3=888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
I5=-G- 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
) /. #1#H/#> 88888888888888888888888888886 7
,-C +=J>/#= FC888888888888888888888888888888888 67
#==*03 8888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-"- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-#= -/13 8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-11C-#=- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-1#31.8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-10#1-8888888888888888888888888888888888888888888888888867
 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
F//>-I888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
* #CC- =3888888888888888888888888888888888888888888 67
> /F>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#&=1  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#1#=/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#3I 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=F553 "-C8 <>5=#>>3888888888888888888888888888888888 67
C#+88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
+ #= 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
, =1"- -**-8888888888888888888888888888888888888888 6 7
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/ 3/# E) =#8888888888888888888888888888888888888888888888888886E)7
0 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
00>-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1"F>C=- # 118 888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#. =3F5888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#. =3F5 =1 8888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#=5F05  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1C#> 153/3888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#> 153/3 =18888888888888888888888888888888888886 7
1G#>C # G-/F5538888888888888888888888888888888888888888888886 7
=#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
=#188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
>*=3 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
>*=3 K-31- G-/F553  8888888888888888888888888886 7
   888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
C/#0#1C-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
C/03-/-=#8888888888888888888888888888888888888888888888888888 6  7
C/03-/-=# =1 88888888888888888888888888888888888888888 6  7
 =3F58888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
 =3F5 4@ H==888888888888888888888888888888888888886 7
-
FG#1CF> 888888888888888888888888888888888888888888 6
7
. 881#=*J888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-1#I- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/  3=- 8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1"- #1K3 88888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
K-38888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
FI3CC- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
G#1CF=# =3F5888888888888888888888888888888888888888888886 7
0 -=# #1-031C8888888888888888888888888888888888886 7
1*#0#1C # 8888888888888888888888888888888888888888886 7
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
#"-31C#+88888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
#"->#C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7

L!2LL
D!24@
4!??@
D!?)E
))!4)L
4(!@2L
4L!?2L
L!44L
L!L4E
@!@L(
L!2D?
E!L?)
D@!((L
L!$L2
4!L4L
4E!E@L
E@!D$L
D!E(L
?!DLL
L!?EL
)!2$L
4L!L?L
L!(2@
4!@4?
L!2D2
D!?(L
D!D?L
4$!D2L
E!2$L
4!4?4
4?!D@L
E!4@)
L!(L?
L!?()
L!?((
)L!E2L
L!@(D
L!D2L
L!DD?
L!(2(
4E!?(L
E!(?)
E!E@L
L!)@(
4!$4E
4!LD2
4!@@L
4!D(?
4!?$L
@!((L
ED!22L
4?!D2L
@!(2L
L!4?D
L!EE2
L!$$)
4!LEL
44!()L
4!L)L
L!(44
(E!(LL
L!?E)
E!44$
L!44)
4(!D)L
L!$E@
)!E4)

&%
&%

% 3.*3 *.3  
" $# " $# "/&#

1
!,2
 " 
"/&#  /&#

 ,

%
,E!2?
,E!2L
,E!?(
,4!)?
94!@2
9L!D?
942!()
9D)!?$
9L!2E
,L!DE
,L!$@
9L!L$
,4!D)
,4!$(
,L!?D
,L!?E
9L!L@
9L!E?
,L!L?
94!L4
94!@?
,E!@4
,E!$E
9$!L@
%
,L!$E
,L!2E
94!)D
,4!4$
,L!2?
9L!@(
,4!)@
9L!@?
9E!))
9E!D4
,L!?@
,E!??
,L!24
9L!4?
9E!E(
,4!@4
,L!))
9L!EE
,4!)?
9L!D2
%
94!E?
94@!L)
9L!2E
94!(?
94!4@
,4!@)
,(!)4
,L!D(
9?!?)
9)!)L
9D!4D
,4!L(
9L!22
94!4@
94!?@
9D!?E
94D!((
9L!L?
,L!L@
94!D(

L!2L@ 4)?!D
)!L?$ D@$2D!4
4!$DL $2?4!4
)!42L
@$!D
))!$LL (((!@
4(!@2L (@4D4!D
4L!?2L 4@L)!D
L!44L
4?!)
L!L4)
%
@!@L( D))!E
L!2$L
4?!E
E!42$
?E!2
D@!((L $2$4!@
L!$EL
)E!E
4!LE2 E2?!D
4E!D(L 4(24)!(
E@!(?L ))(D!@
D!E(L
4@!@
?!DLL DL@!L
L!??L 4E4L!4
)!2$L E22?!?
4L!L?L (??(!?
L!@4E E(2!4
4!?EL
4$!E
L!2D2
D$!?
D!$LL 4@@!4
D!D2$
)$!4
4$!?LL E$(2L!L
E!22@ ?@)!)
4!4$( )$(!$
4$!(2L DL@E!$
E!42L DE4$!@
L!(2)
ED!L
L!?@L (@@!D
L!?((
DE!E
)L!E2L 4)?4!$
L!@($ EEL!2
L!)L4
2!4
L!D)) 44?!?
L!(2(
E2!$
4E!?(L 4D??!D
E!@)L )L??)!(
E!E2E EL22!$
L!)$L
E!2
4!$(L
(4!(
4!LD2 4EE4!$
4!@@L
)L!$
4!D(?
4$!$
4!?$L
4D!E
@!((L EE@@!?
ED!22L (EE!2
4?!D2L E$4!2
?!@2L E(D!@
L!E?(
%
L!ED( ED4!)
L!$$)
E$!(
4!LE@
((!2
44!()L D@E!@
4!L$@ 44?!$
L!(4(
D)!@
(E!?(L E(EEE!$
L!?E)
4E!2
E!44$ @)@!?
L!44)
(E!)
4(!(LL 4LEL!(
L!$E@
4(!D
)!E4) )2)D!E

#"-31 88888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 ?!@?(


#"-3/1F088888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 @!))L
#=-"-#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!4EE
-" 1"F>C=J 58888888888888888888888888888888888888888888 6 7
%
-CC#/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4!E$?
3/#>.-1# 88888888888888888888888888888888888888888888888888886  7 4!EEE
3/ #" 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!)?4
31/#= 888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4D!LDL
31""3=- 888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!2D2
31"3 G 888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!D(L
31=-&8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!DE$
31C# >+- -8 88888888888888888888888888888888888888886 7 L!)EL
3G-#0I8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
%
FCF-31/-1# 8888888888888888888888888888888888888888888888886  7 (!L?L
1 -#  888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 E!2$L
3#0/-&#8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 )!@)@
3#0/-&# 4( H== 888888888888888888888888888864(7 L!4LL
3G=# 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!?)L
2 /-"C8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!D??
3 1=-*=3F5  88888888888888888888888888888888888867 4!($L
=0/C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!(E$
=0/C 4(H8888888888888888888888888888888888888886 4(7 4!(LL
-**-38888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 E!$LL
-#==#/88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!?LL
-#==#/ 4EH8888888888888888888888888888888888888888888886 4E7
%
-1-1&=-1888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 D!@$L
-:F"=3 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!@ED
-=#//-  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4E!?LL
-=#//-  8 =18888888888888888888888888888888888888888888888888867 44!?(L
3/-*=8 8F>C-13 888888888888888888888888888888888888888 67 @!4(L
3/-*='- "-C3=-/#88888888888888888888888888888888888886 7 L!E@@
=#/-3>8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!D?L
=#0F" 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!EL)
=-0 1"F>C=-#  8888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4)!$?L
=J>0-18888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4?!L(L
5 8 # #"-- 8888888888888888888888888888888888888888886 7 L!DL2
- J8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 D!)4@
CC-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!)?)
 #"-*=3F5 888888888888888888888888888888888888888888867 4!42(
#3="C- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4D!?LL
#5/J 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 @2!)LL
#C#/-C 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!(@@
->10#1C388888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!44E
3>>>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!EE$
6 & 8588 8888888888888888888888888888888888888888867 44!2(L
#> 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 @!?((
#> =1 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 @!L2L
'/3 =3F58888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4D!42L
-5#0888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 $!?@(
-5#0 =->5888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
%
/-1- 05=#*-/38888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 D!@EE
/-1- 05=#*-/3 =1 88888888888888888888888888888888888 6 7 4L!(LL
=>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!LL2
C888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4D!@(L
G#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4D!?EL
=##1 #=G-#88888888888888888888888888888888888888888888888867
%
#C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!LLD
#C  4@ H== 888888888888888888888888888888888888 64@7
%
#C  = 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4E(!LLL
#=G-K- C/-  8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )!DDL
#=G-K- C/- 4( H== 8888888888888888888888886 4(7 L!E?@
#>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4D!E$L
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 2!4$(
-1C#>-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!L(E
1- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!@4L
10 > 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 )!4$L
3*#' 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!$(E
3/ 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 @!$L(
3=-18888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!4LL
5#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4L!DLL
5# H== 88888888888888888888888888888888888888888888888888867
%
C#&1#/  888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!DL?
C#&1#/ =->5  888888888888888888888888888888888888888888867
%
 -=3#/#C=88888888888888888888888888888888888888888888888886 7 ?!@LL
7 0F=-8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 D!L4L
0F=- 4DH88888888888888888888888888888888888888888886 4(7 L!$$D
88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)D?
#/#30  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!2$E
#/#30  #"-888888888888888888888888888888888888888886 7 4!LE?
#/#30  #"- =18888888888888888888888888888886 7 L!@)L
#/#30  =1 888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!?2E
#1=-> 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4D!D@L
#=1888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 D!$L$
#=1-1#=*-  888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!?D4
#>0# 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!@E@
->/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!L(@
3"<>8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 2E!L(L
=#G- -18 1"888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 D!44L
 #,>3/FC-31 8888888888888888888888888888888888888888888 67 $!@)L
8  1 8888888888888888888888888888888888888888888888886 7 @!D2(
1-=#"-C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 (!)2(
1-=#"-C =->588888888888888888888888888888888888888888888888867 $!LDL
1-53/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )!@L@
1-53/ 5=G 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )!@4L
1-53/-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!)@$
1-53/- =->58888888888888888888888888888888888888888888888867 EDE!(LL
1-53/- =->5  88888888888888888888888888888888888888888867 E!)@E
9 />3- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4(!EDL
-1-1- 1"F>C=- 8888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!EDL
-1-1- G3=- 88888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 (!E(L
-CC3=- >>8 88888888888888888888888888888888888888888888888888 67 2!(LL
: 3=/" FCJ =##8888888888888888888888888888888888867 2!?((
< 33I 8888888888888888888888888888888888888888888888888888867 EL!L)L
= -*1*3 #C=3 888888888888888888888888888888888888888 67 (!(LL
F+- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!L(D
F+- 4) H==8888888888888888888888888888888888888864)7
%
F+- =1888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!4@L

9D!@2
9@!)4
9E!L4
9$!?$
94(!2?
9?!()
94)!@?
942!4@
9D!DD
94E!(E
,)!))
9E)!?2
9@!4@
94(!L$
9@!EL
9E@!?E
9E2!$E
944!@$
94)!@L
,@!(L
9(!L@
9DL!E?
9?!$?
,(!EE
94)!?D
,4!DE
94E!DD
9?!2E
9$!?@
9EL!@@
,@!@E
944!)2
,@!2?
94)!$(
9E$!L?
9$!LE
94$!@)
9?!?4
9L!2L
9L!D)
9@!(E
9)!$2
9?!44
,D!42
94!$(
94E!EL
94)!)$
94L!2@
9EL!$)
9D4!E4
9E@!E@
942!(E
,4L!D)
,4D!(L
9E!@2
94!?D
9E!LL
9DD!4$
9)!$)
9D!@(
94(!$?
9D!$L
94)!@4
9E@!D2
9E!2(
9D!($
9EE!?2

L!$)E
D!))E
4!@D(
D!D)L
D@!$DL
4D!D?L
2!LEL
L!L$?
L!LL$
(!?DL
L!24$
4!@4L
DD!4(L
L!@2@
L!$?)
2!)@(
42!?@L
E!$2)
@!4L(
L!?L@
)!)D$
?!D(L
L!(4@
4!@4?
L!?DL
D!)LL
E!22E
4@!)DL
E!(?E
L!$2D
4@!(DL
4!2E4
L!)2(
L!@)D
L!(@L
D(!E4L
L!()L
L!D44
L!D42
L!(?(
44!)@L
E!E)$
4!2?E
L!)DE
4!?EL
L!$?D
4!D?@
4!E4(
4!)4?
)!($E
4?!D4L
4D!22L
@!(2L
3 3
L!E4$
L!?D(
L!$(E
$!44L
L!2$(
L!)$@
))!24L
L!@?2
4!@E(
L!L$@
4)!E@L
L!?E4
D!4?E

% &22
%
"/&#

% %%
&%
,, %

) 4LL!LLL
DE 22!22@
@) 22!22L
2) 22!2$)
4ED 22!2?4
4(( 22!2(@

,
,
,
,
L!LE
L!L(

RIPRODUZIONE RISERVATA

  

,E!E2
9L!D2
9?!E)
%
9E!4)
94!($
,L!@D
%
9L!L(
9)!))
9E!)?
,4!(?
%
,4!4?
,4!DE
,L!L2
%
,E!@D
,E!DD
94!E$
9L!)L
9L!)?
%
,4!D)
%
,L!)2
,L!)D
9L!)?
9L!)D
,E!D$
9E!()
94!()
,4!L?
,4!D2
94!D4
,4!D)
9L!??
94!)$
94!$$
,4!))
94!4?
%
9(!2(
9L!2L
9L!$)
9D!)(
94!2E
9L!@2
9E!E$
%
,L!?4
%
9E!2@
,L!))
94!((
%
%
%
,L!L$
9L!?)
%
9L!ED
,4!((
,L!(?
9E!@4
,4!E$
94!E$
9L!D?
9L!2@
%
%
94!4(
%
,L!?E
94!L4
94!LD
9@!E@
,D!()
,4!))
9D!2L
,D!(2
94!24
,4!42
,L!$L
,L!(@
,4!?@
9L!4@
9E!?$
,L!$L
,4!D2
,L!?E
94!4D
,4!E)
,L!$@
,L!$$
,L!DL
,4!))
94!@?
,E!??
,L!2)
94!?4
,L!4(
,E!4L
9L!2E
,4!DL
%
,L!D4

2 %

&%
,, %

4)8L$84(
4)8L284(
4)84L84(
4D84484(
4)84E84(
4)8L484@

22!2D$
22!2E)
22!24@
22!$2)
22!$$4
22!$)L

4$@
E4?
E)?
E??
DL$
DD2

1
!,2
 " 
"/&#  /&#

944!$L @!)@( ?!$(( @@@E!D


9EL!4( (!L2L @!))L )?E(!(
9E4!(L L!L2D L!4EE
@!E
%
%
%
%
9@!42 4!4@( 4!E$? 44E!(
9EL!E$ L!22L 4!EEE E(2!$
9)!E2 L!)4) L!)2E 44L!?
94?!?4 4L!@$L 4D!DEL DE@D!D
9?!D4 L!$E( L!2D2 E))!@
9D4!D@ 4!@2( E!D(L
@4!)
94(!(2 L!E?( L!DE$
)$!E
,4E!?D L!)LL L!(E4 E4()!L
%
%
%
%
9@!2@ )!?LL (!4@( EL4!(
944!42 E!@?E D!LEL D)$!)
9E!E) )!)$E )!?@L
D(!L
,ED!L$ 3 33 L!4E?
%
,?!(L L!?)L L!$LL
4L!4
94(!?( L!D42 L!D2E
4E!?
9E)!D4 4!E)( 4!($L
?4!L
9@!EE E!D($ E!(E$ )@L$!$
9$!2D 4!D)@ 4!(L)
%
94@!@? E!D)$ E!$DL 4LED!E
,L!2E L!@$4 L!?4@
DD!4
%
%
%
%
94)!?4 D!L@L D!?)L 44L!$
94L!$@ 4!)4( 4!@?L
$E!4
94)!LL 4L!@$L 4E!?4L @L($!L
94$!L2 2!$@L 44!?(L 4)E!$
9L!2L (!@@L @!DLL
()!?
94?!EE L!EE( L!E@@
D(!(
9D?!(( L!E(L L!D?L 42L!E
9EL!?4 L!4D$ L!EDL
D$!?
9?!4D 4D!)?L 4(!?$L 4((!4
94E!4L 4)!)DL 4?!L(L D@?L!L
94D!42 L!E?4 L!D4D 44(!2
9@!@E D!4@@ D!(LL 2E2!4
9D!L$ E!DEL E!)?)
@?!)
9ED!E@ L!$E? 4!42( @42!D
9)!2L 4E!$(L 4)!@(L E$2@!4
94)!(E (2!L(L @2!)LL @)E!?
,)!D2 L!((? L!(2E
2D!)
94D!ED L!L2D L!44E 422!(
9)!E) 4!4@L 4!E@L
4)!L
9@!2$ 4L!@)L 4E!LLL 4D?!2
92!@@ (!$4L @!?((
2$!?
94?!(? (!LD( @!L2L
))!4
9EL!(? 4L!D2L 4D!EEL $4(!?
,L!4? ?!42L $!?$L D?$)!(
%
%
%
%
94$!L@ E!?)L D!@)$ 4??)!(
9E!2) 2!DLL 4L!(LL
4@!E
9E4!?2 L!?2) 4!LEE 2)@!D
94!$? 4D!L4L 4)!L2L 4D(!4
9E!$( 4D!LDL 4D!?EL ?)2!2
%
%
%
%
,D!DD L!LLE L!LLD 4$D!D
%
%
%
%
9D?!E2 $(!L(L 4DD!4LL
L!2
9?!2$ D!22L )!DDL 4EE!4
,?!24 L!E?L L!DLD
%
9E!2( 4E!)LL 4D!E$L EL@!@
94)!(D ?!$(L 2!DDL EL2?!L
,E!E( L!L(L L!L()
E!E
9E@!L$ 4!E@4 4!@4L 4$)!@
9E!(( D!24L )!D?@ 4)@$(!E
9D(!4? E!L)L E!$(E DD$!L
9E!4L @!@LL ?!4EL @4)!(
92!)D 4!$2L E!4LL 222!@
9?!E2 2!@LL 4L!D)L 4DD!@
%
%
%
%
9E!$( L!E$4 L!DL?
E(!?
%
%
%
%
9E4!22 @!L?L ?!@((
%
94)!@E E!(?) D!L4L )E$!$
9)2!?2 L!((? 3()
%
94@!)L L!DD( L!)@L
4?!4
94E!4L L!$(L 4!LDD 4DD)E!@
9@!E@ L!2() 4!L)D 4L@!D
94L!D) L!(DD L!@@L
D!(
94D!@) L!@$L L!$D? )$4D!?
9?!)$ 44!E(L 4D!(EL
%
94!@@ D!((@ D!2)E ?@$L!?
9EE!L? 4!)4$ 4!?$L
@(!4
9(!2E L!(@( L!@DL
@@!2
9(!$$ L!L(L L!L(? 4L)!D
9E?!?@ @2!)(L 2E!L(L E$L@!E
9?!@2 E!(LL D!44L (L)!?
944!4D ?!D$L $!?4L 4L4!@
9(!L2 (!D4( @!@E( (?@4!?
94!4L )!24L (!?)( DEL44!?
,L!E( ?!?EL $!L(L
42!(
94L!DL D!$D) )!@$L EL)@!?
94L!(( D!$?@ )!@() 4E((!4
94L!4$ E!4EL E!(4L (@DL!E
94$!2D 42E!(LL EDD!ELL E2?!)
94L!44 E!4E@ E!(LL 2D4!L
,4!)2 4)!$$L 4(!)@L 4($!$
9L!$E 4!4@@ 4!E?L
D?!4
,@!E( )!$?L (!@E( EDL!)
9?!D) $!EE( 2!(LL @D$!L
9EL!E4 ?!2@( 2!??L E)?$!D
944!E4 4(!?DL EL!)?L 4E)4!)
9?!@D )!24$ (!(LL )$L!)
94!DD L!L(L L!L((
EL!)
%
%
%
%
,(!)L L!4@L L!4?E
L!@
 -C3/3 55=C#1#1C# / >#*0#1C3 C=8

G/FC / L2,LE,4(

2 %

(f.d.r.) Fedele Confalonieri ha cavalcato il balzo


di Mediaset in Borsa per vendere un po di azioni. Il 30 gennaio, quando i titoli del Biscione sono arrivati poco sopra i 4 euro, valore che non vedevano dal 2011, il presidente di Mediaset ha
venduto 77 mila azioni per 313.413 euro. A leggere le comunicazioni alla Borsa si scopre che anche a dicembre Confalonieri aveva venduto, per
la precisione 200 mila azioni il 12 del mese per
un controvalore di 700 mila euro. Ed era la terza
operazione del 2014. Anche a maggio infatti il
presidente del gruppo di Cologno si era alleggerito vendendo 50 mila titoli per 181.858 euro e ad
aprile ne aveva vendute 250 mila incassando
985.284 euro. Questultima tranche, per, non
era stata negoziata a Piazza Affari ma sulla Borsa
di Londra.

&%
&%

% 3.*3 *.3  
" $# " $# "/&#

C-  F= "#//;*#1K- *-3=1/->C- "-33=8 31#C# F=## 31-1G#>C 8 8 -/13

4D8LE84(
4D8LD84(
4)8L)84(
4)8L(84(
4E8L@84(
4)8L?84(

La mossa di Confalonieri
a Piazza Affari

%# (  ## % # & 


    ##    
    % $$$  # ) %    &%#  % ''' #! 

% &22
%
"/&#

$ 88 30 88888888888888888888888888888888888888888888888867


E88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886E7
#88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3C#/ =3F5 88888888888888888888888888888888888888888888888867
>0,*0888888888888888888888888888888888888888888888888888867
",#=358-=#1K#888888888888888888888888888888888888888886 7
#"#> 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#&&# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
/#=-3188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
0-#1C+#>->8888888888888888888888888888888888888888888888888867
05/-&318888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1-0 3/"-1* 888888888888888888888888888888888888888888886 7
1>/"3 C> 88888888888888888888888888888888888888888888888888 67
=#188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
>35-G#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888867
>C/"-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
C/1C-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
FC3*=-//88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
FC3>C=" 3, -88888888888888888888888888888888888888888888 67
FC3>C="# #=8888888888888888888888888888888888888886 7
K-0FC8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
%  5#.#=>  8888888888888888888888888888888888867
1 #1#=/-888888888888888888888888888888888888888888888867
1 '>  888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1 358 0-/- 888888888888888888888888888888888888867
1 358 31"=-3 888888888888888888888888888888888 67
13 353/=# 88888888888888888888888888888888888888888888888867
13 353/=# H4L888888888888888888888888888864L7
>-1#C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
>C3*-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
 -3C#+  88888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
 =-*# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
 =-*# =88888888888888888888888888888888888888888888888888867
 -11C  8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
 1C#=03-/-=#88888888888888888888888888888888888888886 7
 358C=F=- # K-3 888888888888888888888888888 6 7
 358 -/138888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
 35853/#C3 8888888888888888888888888888888888888888888867
 =3'/38888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
3 #>-3,=-1K8888888888888888888888888888888888888867
3 #>-3,=-1K =188888888888888888888888888867
3 1C1"#=88888888888888888888888888888888888888888888867
3 ="#*1 =188888888888888888888888888888888888888867
## #0 88888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#*+#//-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#1- C-/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#>C 1-31 38 888888888888888888888888888888888888888888888 67
-/#CC- 1"F>C=-# 88888888888888888888888888888888888888888 6 7
-1013 888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-#>># 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-3#=88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
3#=3 =C8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
3/K31-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
318#===#>-88888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3=*3>#>- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3=*3>#>- =1 888888888888888888888888888888888888888888888867
=#03 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=-3>+-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
=F1#//3 F-1#//- 8888888888888888888888888888888888888888867
FKK- 1-#0 8888888888888888888888888888888888888888888888888867
FKK- 1-#0 =1888888888888888888888888888888888888888867
& " C  8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
-=3 3008 8888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/#&' 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/C*-=31# 88888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/C*-=31# "88888888888888888888888888888888888888888888888867
05=-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
5# -G# 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
===388888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
CC3/- >888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#// +#=58888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#0=#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#0#1C-= 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#1C8 CC# 3=-13 8888888888888888888888888888888888888886 7
#=08 -+#CC-888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#=G#"8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
-3/#// 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
-=8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/>> "-C3=- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
 1"F>C=-/88888888888888888888888888888888888888888888886 7
3'"# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3*#0# #C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
31' =#>C-C3<8888888888888888888888888888888888888888888888 67
=#"8 =C-*-13 8888888888888888888888888888888888888888888888867
=#"8 0-/-13 88888888888888888888888888888888888888888888888888867
=#"8 /C#//-1#>#888888888888888888888888888888888888888886 7
>58888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
' <0-3 8888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
<0-3 4@ H== 8888888888888888888888888888888 6 4@7
" 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
0-1- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1-#/-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
1-#/- =1 888888888888888888888888888888888888888888888888888867
C/3*- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#< 31*+- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
# 5-C/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888867
#//-0 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
->3=-1  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-*-C/ =3>  8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
0-/ =3F5  88888888888888888888888888888888888888888888886 7
  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
( "->31 = 888888888888888888888888888888888888888888888888 67
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/818 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7

Telefonia mobile,
costi dimezzati

L!L2
L!L2
L!L2
L!4L
L!L2
L!4)

, /&
3 
C#=/-1 6G87
C#=/-1 6187
C#=/-1 653>C8?)7
=F*#==1"
=#1*3 C/-13
=#1*3 G-KK#=3
=#1*3 =1#>#

& ,,&
E(D!D? E24!)@
E@L!E? E2@!4D
E@L!L) E2@!4D
48L2E!@( 48EL$!@4
EL4!L? EE2!L(
42)!L$ EE$!E?
42D!)2 EE?!E2

&
3 

,,

=3 -/13 6F=3A*=87


=3 31"= 6F>"A31-7

D@!4?
D(!??
48E@D!?( 48E(2!E(

=*#1C3 -/13 6F=3A.*87


/C-13 -/13 6F=3A*=87
//"-3 -/13 6F=3A*=87

''

/&&

,,,
,,,
,,,

&

(L@!(L
D@!)2
ED!E2

&%
%-)3 -)
4 >#CC8 ,L!LDE ,L!LDE
4 0#># L!LLL L!LLL
E 0#>L!LEE L!LEE
D 0#>L!L(4 L!L(E
) 0#>,
,
( 0#>,
,
@ 0#>L!4DE L!4D)

&%
%-)3
? 0#>,
$ 0#>,
2 0#>L!42@
4L 0#>,
44 0#>,
4E 0#>- L!E@E

-)
,
,
L!422
,
,
L!E@@

, ,&0
C/-
F=34?
1"
1-0=
-1/1"-
=1-

33
33
3(3
3
33
33

L!L(
L!L(
L!?(
L
L!L(
L!L(

, ,&0
#=01-
-5531#
88

G#K-

33
3
3.
3

L!L(
L!4
L!(
L!E(
L

  C 09+ B,09* :29 ::* *. 0,,9*  0.9 *.


2 .   A9*'0 *. #9.(* :B*FF 9*5 >* *  C 09+
090.>0 ''*09.>* ,, 09 @G5GG
*.**

-:> 9- 3 D4555555555555555555555555555&%%?G
9 .> . D5555555555555555555555555555555555555555555%%@"
9AD ,, :) , @G555555555555555555555555555?%%;1/

>0DD A905555555555555555555555555555555555555?&"?@

>0DD A90%G5555555555555555555555555555?&G"/<

>0DD  5555555555555555555555555555555555555555?;@%1

>0DD %G55555555555555555555555555555555?@%@<<
 A90>951GG5555555555555555555555555555@//G;/
0.' 0.' 5555555555555555555555555555@&;<%&/

0(.. :A9' 5555555555555555555555555555 &;;";"<


0.9 31GG45555555555555555555555<"<%/?
9*  D?%55555555555555555555555555551G%?%%G
:,0 02 @% 555555555555555555555555555555555555555%%"%<
*.'209  555555555555555555555555555555555?&G<%"
E. E 3,, 9:45555555555555555555555555%;<%&;
090.>0 3?GG0-24 5555555555555555 1%1?1;1
* .. 3>D455555555555555555555555555555555555@@%??;
A9*'0 3 455555555555555555555555555555555555"%&&?@


6GG/
6?&@
)G@&
)GG1
)G1/
6G11
)G11
)GG<
6G?%
6G?%
6GG/
)G&G
611/
)G?@
6G%%
6G/1
6GG?
)G;&

: , F*0.
    
*:55555555555555555555555555555555555555555555555555555<?<%
,,*.F 555555555555555555555555555555555555555555555555551&";%
E 9 ' 555555555555555555555555555555555555555555555 1@;"G
 * 9:09# 555555555555555555555555555555555555555555555;;%%
-C5555555555555555555555555555555555555555555555555555551G<<%
0-- 9F.+ '555555555555555555555555555555111%
 A>:( .+ . 55555555555555555555555555555555@;1?
 A>:( 0:>5555555555555555555555555555555555555@/?&
 A>:(  , +0- .55555555555555555555555551%"&
> A#>(.: '5555555555555555555555555555555551&@1
A'0 0:: '5555555555555555555555555555555555511&%G
>90 '555555555555555555555555555555555555555555555555@/%?
* - .: . 555555555555555555555555555555555555555555555/<?G
0,+:C' . ' 55555555555555555555555555555555@1@;G

*9 *7A* 55555555555555555555555555555555555555555511?/%
,:>0-55555555555555555555555555555555555555555555555555555@""&
D 55555555555555555555555555555555555555555555555555555@G;@
.255555555555555555555555555555555555555555555555555555555555 &;G1
2  -*.*5555555555555555555555555555555555555555555<%&%
99 #0A9 55555555555555555555555555555555555555555555555@"&%
:*.0 55555555555555555555555555555555555555555555555555555"@"/
9!*> '9*0, 55555555555555555555555555555555555551G"<
.0. 555555555555555555555555555555555555555555555555555%/1@
89!, 555555555555555555555555555555555555555555555555551%"GG
*( ,*.55555555555555555555555555555555555555555555555555"/G/
 A' 0> 55555555555555555555555555555555555555555551??<
 .A,>555555555555555555555555555555555555555555555555555;11@
*.>)0*.555555555555555555555555555555555555555?"//
.0$)E.>( ,555555555555555555555555555555"&%?
0*!>! !.!9, 55555555555555555555555555555555?<"@
0 D(0 ,,*. 5555555555555555555555555555555""G%
0>, 555555555555555555555555555555555555555555555555555555555&"G"
   
-F0. 0- 555555555555555555555555555555555555?;"%G
- 9*. D29 ::555555555555555555555555555555"&;?
22, 0-2 .5555555555555555555555555555555511/"&
>555555555555555555555555555555555555555555555555555555555?&%1
.+ 0# - 9*5555555555555555555555555555555551<GG
0 *.' 555555555555555555555555555555555555555555555555551&;;;
9.*B, 55555555555555555555555555555555555555555555555555&?<"
> 92*,,9 . 55555555555555555555555555555555555555"??/
*:0 E:> -:555555555555555555555555555555555555555@;1"
*>*'90A2 .55555555555555555555555555555555555555555&"%1
0)0, 0555555555555555555555555555555555555555&1<G
0,'> ,-0,*B 555555555555555555555555555555</;1
0C ( -*, 5555555555555555555555555555555555555 &;/G
A0.> 555555555555555555555555555555555555555555555555555;%;/
DD0. 0*,555555555555555555555555555555555555555555/1/<
09 0>09 555555555555555555555555555555555555555555551%"%
 . 9, , >9* 5555555555555555555555555555555555@&&/
 . 9, 0>09:55555555555555555555555555555555555?<@<
0,-. (: 55555555555555555555555555555551"G"%
 C, >>)+95555555555555555555555555555555?"G@
0. EC ,,5555555555555555555555555555555555555555551G@?G
- 555555555555555555555555555555555555555555555555555555551%"@1
.A:>9* >AFF* 255555555555555555555555555551<%
.> , 092 55555555555555555555555555555555555555555555555??"&

0(.:0. 
0(.:0.5555555555555555555555551G@?<

 09'. 555555555555555555555555555555555555555555555%<;/
0+(  9>*.555555555555555555555555555551/?/?
AD0>>* 92 2555555555555555555555555555555<GGG
0.,8:5555555555555555555555555555555555555555555/&11
9+  055555555555555555555555555555555555555555555%""/
*90:0#>555555555555555555555555555555555555555555555555&@?;
0.:.>0 055555555555555555555555555555555555551@G/1
09'. >., E5555555555555555555555555555555555?&//
*+ .5 ,5 5555555555555555555555555555555555555555/@/1
* .>,  >5555555555555555555555555555555555555"@&&
$F 955555555555555555555555555555555555555555555555555555555?@;;
(*,*2 099*:55555555555555555555555555555555555555555"@</
90> 9  -, 555555555555555555555555555555"<%&
.*, B 9 555555555555555555555555555555555555555555&@;@
,> *:. E 5555555555555555555555555555555555555551G@@1
(*9,200, 55555555555555555555555555555555555555555555@1@;;
 90D555555555555555555555555555555555555555555555555555555551?&G
(00 .55555555555555555555555555555555555555555555555&?1/


?* 90A2 5555555555555555555555555555555555555555555555&;&@%
.',0 - 9*.555555555555555555555555555511;@GG
:>9 . 55555555555555555555555555555555555&%@/GG
9,E: , 555555555555555555555555555555555555555@&""G
 5555555555555555555555555555555555555555555555555555555555&%G1G
9*>*:(  , 0-55555555555555555555555555555555&&@GG
A9 99E 90A2 55555555555555555555555555551;"&GG
,D0:-*>(+,*. 5555555555555555555555555551%GG%G
9+:  2 . 955555555555555555555555555555&"1<G
 9:0. ,55555555555555555555555555555555555551?%"GG
9A .>*, 5555555555555555555555555555555555555551<1@GG
0,,: 0E 55555555555555555555555555555555555555555/1/1G
0E,  A. ,,555555555555555555555555555555555&&"/G
0E, + 0# 0>55555555555555555555555555555555?;;;G
(90 9: ,555555555555555555555555555555555@/G"G/
.*, B 9 ,5555555555555555555555555555555555555@"?%GG
0#0. 90A2555555555555555555555555555555@?G%?
 
 :>,!555555555555555555555555555555555555555555555555555555;1@%
0B9>*:55555555555555555555555555555555555555555555555555/G1G


)G@"
)G%;
)1&<
6GG<
)
)G1"
)
)G<<
6G?@
)G;?
6@;"
6@<<
6G"G
61?"

6GG&
)G&1
)1?"
)?</
6G?%
6G1"
61%1
6G@"
6G@G
6GG?
6G/;
)G<G
6111
6G%/
6?<G
)G/1
)
6G</

6?;;
61?&
6G<?
6G@/
61?G
6G?;
6G%1
61;<
61"&
6G@?
)G1/
6G;&
6?<?
6@;"
6G%%
)G1<
61?;
61@G
611<
6G?@
61%&
6G"G
6%;;
6G;G
6G//
6G;?
6G"<
6@@G
6GG<
)G@;
61@;
61%%
6G<?
6G&G
61/;
6@1"
6G;&
6G";
6G"?
6G/@
)G/"
)GG;
)1/&

6G?<
61/1
)??/
6GG@
61G;
6&&/
)G<;
61<<
6G@%
)G""
)G/%
6@G<
)GG;
)G"1
)G/%
)1;G
)@?;

)G<?
)1%"

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

40

Cultura
& Spettacoli

Dibattito
La presentazione
in Sala Buzzati
luned prossimo

Coprono un vasto arco di tempo, pari a


circa un quarto di secolo, gli articoli del
criminologo Cesare Lombroso raccolti
dalla Fondazione Corriere della Sera nel
volume Cesare Lombroso. Scritti per il
Corriere. 1884-1908 (pagine 599,
 16), a cura di Damiano Palano, con
prefazione di Lorenzo Ornaghi. Il libro
sar presentato a Milano luned
prossimo, 9 febbraio, alle ore 18 presso

la Sala Buzzati del Corriere (via Balzan


3). Il dibattito, intitolato Cesare
Lombroso tra scienza, giornalismo e
letteratura, organizzato dalla
Fondazione Corriere. Intervengono
Adriano Favole, Lorenzo Ornaghi,
Damiano Palano, Gian Antonio Stella.
Coordina Antonio Carioti. Ingresso libero
con prenotazione: tel. 02.87387707,
email rsvp@fondazionecorriere.it

Raccolti gli scritti per il Corriere dal 1884 al 1908

Laltro Lombroso:
criticava i professori
e studiava la magia
Non si occupava soltanto di classificare i criminali
di Gian Antonio Stella

on v solo la camorra nel golfo


di Napoli e fra i
cocchieri e i rivenduglioli: purtroppo ve n
pure, e di terribile nel seno delle
Facolt e nelle regioni governative, se non proprio nel Governo, cos forte, in ogni modo, da
forzare a questo la mano.
Lo scrive, scandalizzato per
come vanno in cattedra certi
colleghi universitari, Cesare
Lombroso. il 16 maggio 1901, il
padre dellantropologia criminale da decenni lo scienziato
italiano pi celebre nel mondo e
il Corriere ospita i suoi interventi, non frequentissimi, dando loro il massimo risalto. Anche quando prende a martellate
il mondo dellaccademia.
Certo, scrive lo studioso invocando il pubblico concorso anche per gli straordinari, c
chi dice che questi straordinari hanno solo un incarico provvisorio. Ma non ce n uno poi
che perda il suo posto. Anzi:
Quanto pi scarso di ingegno
e di cultura, tanto pi egli si arrabatta colle arti dellintrigo per
restare nella sua nicchia, per
avere favorevole quella maggioranza della Facolt che non
manca mai agli indotti e agli intriganti, e restare per lo meno a
perpetuit straordinario. Un
secolo fa
Sono pepite doro, a rileggerli
oggi, gli interventi dello scienziato pubblicati dal nostro giornale e raccolti nel libro Cesare
Lombroso. Scritti per il Corriere 1884-1908, edito dalla Fondazione Corriere e curato dal
docente della Cattolica Damiano
Palano, con una prefazione dellex ministro Lorenzo Ornaghi.

Molti articoli, come ovvio,


sono dedicati alla grande passione dello scienziato. E cio,
per dirla con Giorgio Ieran dellUniversit di Trento, allillusione di poter offrire di ogni
aspetto, anche minuto, delluniverso una spiegazione scientifica, la ferma convinzione di poter
misurare quantitativamente
ogni fenomeno. Lombroso era
un utopista che credeva nella
missione redentrice della scienza. Con risultati tragicamente
capovolti, spesso. Al punto desser presi a sostegno delle tesi
pi razziste sui neri, gli zingari,
gli arabi, i meridionali o addirittura gli ebrei come lo stesso
Lombroso
Certo, lascia sbalorditi leggere oggi che il detenuto calabrese
Giuseppe Villella era un criminale perch aveva nel cranio

Lo scienziato

Il medico Marco Ezechia


Lombroso, detto Cesare (Verona,
1835 Torino, 1909), stato il
fondatore dellantropologia
criminale. Il suo lavoro stato
influenzato dalla fisiognomica, dal
darwinismo e dalla frenologia. Da
tempo le sue teorie sui delinquenti
per indole sono considerate
infondate. Nella foto grande: Il
Museo Lombroso di Torino

una fossa occipitale mediana


che dimostrava lappartenenza a
uno stadio evolutivo precedente: Questa particolarit manca
nelle scimmie superiori (antropomorfe) e si vede solo appena
accennata nei platirrini, nei macachi, nei cinocefali e ben distinta nelle pi infime specie
dei lemurini.
Per non dire di certe generalizzazioni: In genere, i ladri
hanno notevole mobilit della
faccia e delle mani, locchio piccolo, errabondo, mobilissimo,
obliquo di spesso, folto e ravvicinato il sopracciglio, il naso torto
o camuso (). Negli stupratori,
quasi sempre locchio scintillante, fisionomia delicata, le labbra e le palpebre tumide, e per lo
pi sono gracili e qualche volta
gibbosi (); gli omicidi abituali
hanno lo sguardo vitreo, freddo,
immobile, qualche volta sanguigno e iniettato, il naso spesso
aquilino o meglio grifagno.
Ma quello, che gi divideva gli
scienziati dellepoca, il Lombroso pi conosciuto.
La raccolta di articoli sul
Corriere preziosa perch recupera anche un altro Lombroso. Curioso di tutto, appassionato a tutto, deciso a dir la
sua su tutto. Dalla vaccinazione
contro il colera allesaurimento
del genio, dove cerca di dimostrare che i grandi genii vivono
s pi a lungo perch Michelangelo e Petrarca vissero fino a
novantanni, Hobbes a 92, Tiziano 99, ma che il meglio lo
diedero da giovani.
E accanto a piccoli e ustionanti saggi sulla criminalit della Barbagia o sui suicidi nelle
carceri dove denuncia la cella
disolamento come il pi atroce e insieme il pi inutile dei
suppliz () perch luomo, essendo un animale socievole, ha

pi bisogno della vita sociale


che del pane; supplizio inutile,
perch, invece di preparare il
delinquente ad una nuova vita,
lo inasprisce nel male, ecco apparire un lungo pezzo sui miliardari americani, dove spiega
che non hanno quasi mai ca-

ratteri del genio ma grande


equilibrio mentale e spirito di
risparmio che va fino allavarizia. O perfino un intervento su
Le stalattiti e larte indiana e
moresca dove afferma che le
origini si possono cercare nellimitazione dei blocchi stalatti-

tici, giacch un sacco di templi


buddisti sono ospitati in grandi
e antiche grotte.
Le chicche, per, sono soprattutto tre pezzi. Nel primo illustra estasiato le invenzioni
delle macchine alleate del pensiero come la macchina per
scrivere, il contometro padre
della calcolatrice, il tachiantropometro costruito per misurare il cranio delle persone Nel
secondo racconta limprovvisa
scoperta della magia: Ora io
che ero cos avverso allo spiritismo da non accettare per molti
anni, nemmeno, di assistere ad
un esperimento, dovetti nel
marzo 1891 presenziarne uno in
pieno giorno, da solo a solo, collEusapia Paladino, in un albergo di Napoli, in cui vidi alzarsi
ad una grande altezza un tavolo
e trasferirsi in aria oggetti pesantissimi; e dallora accettai di
occuparmene.
Rest tanto impressionato
che a un certo punto chiese alla
donna di incontrare sua madre,
che gli parlava in dialetto veneto: Subito dopo vidi ( ) staccarsi dalla tenda una figura alquanto bassa come era quella
della mia mamma, velata, che
fece il giro completo del tavolo
fino a me, sussurrandomi delle
parole da molti udite, non da
me, sordastro; tanto che io quasi fuor di me dalla emozione la
supplicai di ripeterle, ed essa ripet: Cesar, fio mio, Cesare,
figlio mio
Ma come dimenticare gli ambasciatori? La maggior parte
degli uomini che giudica cos
alla grossa sulle cose umane,
vedendo i diplomatici, sempre
in cilindro e frack, carichi come
un cimitero di croci, gravemente sdraiati in cocchi ricchissimi,
accigliati come uomini a cui pesi il pondo di immense responsabilit, tenaci a non sbottonarvisi se non a monosillabi, a parole tronche, a gesti sobr, non
si sognano nemmeno che si
tratti spessissimo, invece che di
genii latenti, di uomini di una
fenomenale leggerezza che
dnno pi importanza alla ricchezza e ai titoli di nobilt che
non alla pi superficiale coltura; n immaginano mai che
quei gravi pensieri da cui pare
debba dipendere il fato degli
umani si risolvano al pi in qual
cavallo sia per vincere al Derby e
quale sar luomo preferito della ballerina X.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

In pagina
Ritorno allo sguardo
per John Berger
di Pierluigi Panza

TERZA PAGINA

tre settimane dallintervento, per


riassumere lesperienza che ha
trasformato il suo modo di
guardare, John Berger dice che
come trovarsi dun tratto in una scena
dipinta da Vermeer. Per esempio, La
lattaia: Osservi gli oggetti e il pane sul
tavolo su cui posata una ciotola; la

Elzeviro

C PASSIONE
(E AFFETTO)
PER I ROMANZI

Segna
libro

fanciulla versa il latte da un bricco e la


superficie di tutto quel che guardi
coperta da una rugiada di luce.
Racconta cos lo scrittore e critico darte
John Berger il suo ritorno alla vista dopo
loperazione alla cataratta. Lo studioso
della visione ha tenuto un diario
fenomenologico del ritorno alla vista,

ANNE, EMILY E CHARLOTTE BRONTE

non affetto, perch, proprio in virt della loro


forza, ci lasciano un senso di disagio, di malessere, di sgomento e squallore.
Si prova, oltre che passione, affetto per lIsola del tesoro o per i racconti dei Mari del Sud
di Stevenson, ma non per il suo Signore di
Ballantrae, perch in questultimo la fortissima rappresentazione del male e del suo trionfo, della sua inaccettabile e irresistibile vittoria
sulla fragilit del bene, lascia un senso di disgusto, di acre e impotente ribellione, come
un altro capolavoro, Cime tempestose di Emily
Bront, in cui la pi cinica brutalit trionfa sul
bene anche nei sentimenti, anche nellamore.
Libri come questi non sono meno grandi n
meno illuminanti di quelli che fanno invece
sentire la grandezza dellumano e la fede in
essa. Quei libri sgradevoli possono essere
amati, ma con una passione oscura e rabbiosa,
devastante e anche indecente, come pu accadere a passioni realmente vissute nella nostra
esistenza. Ma non si pu provare affetto per i
racconti sgradevoli, perch irritano la pelle ed
il cuore, straziano come le unghie delle Erinni;
bruciano le pietose difese e i pietosi autoinganni con cui cerchiamo di proteggerci dal
male e dalla nostra inettitudine ad affrontarlo.
La sgradevolezza pu essere il segno della
grande e spietata poesia, come ad esempio
uno fra i molti i racconti di Flannery OConnor, in cui la fede religiosa la fiamma ossidrica di un assoluto che brucia ogni pur necessario accomodamento e compromesso con
la vita. Questi libri li amiamo, ma non possiamo avere affetto per essi. Perfino il Vangelo
ispira un amore forte, ma difficile sentire
affetto per certe terribili verit, come quando
Ges dice a chi ha sar dato e a chi non ha
sar tolto quel poco che ha.
Forse i libri pi grandi sono quelli che passano attraverso linferno senza tute protettive
ma giungendo alla contemplazione amorosa
di Dio. Non spengono le fiamme n puliscono
lo sterco dellinferno, ma non ne fanno lunico
o il pi vero orizzonte e rendono possibile
chiamare, nonostante tutto, Commedia il
cammin di nostra vita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marilyn forse
la star su cui si
pi scritto in
assoluto,
eppure
Francesca
Brignoli e
Nuccio Lodato
con il loro
Marilyn Monroe
Inganni (Le
Mani, pp. 304,
18) riescono a
offrire nuove
letture,
attraverso
percorsi
tematici (da non
perdere
Donne,
Uomini,
Criticit
italiane,
Tramp) e una
minuziosissima
e sorprendente
cronologia. Oltre
naturalmente
ad analizzare
uno per uno
tutti i film della
sua carriera.

a cura di
Paolo
Mereghetti

RIPRODUZIONE RISERVATA

Porzs, una memoria senza pace


Il nodo resta lambiguit comunista
di Antonio Carioti

Per anni
lOlympia di Leni
Riefenstahl
stato uno dei
grandi tab del
cinema: il film
voluto da Hitler
per esaltare le
olimpiadi di
Berlino
affascinava per
lincontestabile
bellezza delle
immagini, ma
spaventava per
esaltazione
dellideologia
nazista. Con
Olympia
(Mimesis, pp.
200,  19,90),
Massimiliano
Studer ripercorre
la storia della
regista e analizza
lo stile del film
per offrire gli
strumenti di
unanalisi senza
pregiudizi. In
allegato il dvd
del film.

dellautore di Questione di sguardi (1998),


che racconta il suo ritorno alle cose, che
attraversa la riscoperta delle misure. Per
arrivare, infine, a togliere di mezzo
linferriata e registrare la continua
sorpresa delle cose, leterogeneit
dellesistente.

A 70 anni dalleccidio di partigiani bianchi compiuto dai Gap

di Claudio Magris
n unintensa pagina della sua recente Introduzione a me stesso Raffaele La Capria
parla di ci che significa lincontro con i
libri che ci segnano, ci aprono alla comprensione del mondo e di noi stessi e ci accompagnano nella nostra esistenza, intrecciandosi ad essa e svelando, nel corso e nel
mutare della nostra vita, nuovi aspetti e nuovi
volti. Questi libri fondanti sono con noi e li
portiamo con noi non solo con ammirazione
ma anche, scrive citando E. M. Forster, con
affetto, come persone care. Ferito a morte, ad
esempio, per me, come per molti altri, uno
di questi amati compagni di cammino.
Ma altri grandi libri, che ci cambiano anchessi la vita squarciando le quinte del reale e
facendoci scoprire nuovi mondi, destano
grande amore ma non affetto. Questultimo lo
si prova per capolavori in cui scopriamo la vita
dolorosa, drammatica, anche tragica, ma pur
sempre avvolta in una luce di significato e di
amore: si prova passione e anche affetto per
Guerra e pace, perch un libro che anche ci
scalda il cuore e ci vale pure per altri testi
incomparabili con la grandezza poetica di
Guerra e pace. Ma ci sono altri libri per i quali
si prova passione profonda perch ci sconvolgono e illuminano in modo radicale ma

dalla nebbia pre-operatoria alla rugiada


post-operazione. E quel diario stato
pubblicato in italiano dalleditore Gallucci
con disegni del vignettista di Le Monde
Diplomatique Seluk Demirel (John
Berger, Cataratta, traduzione di Maria
Nadotti, pagine 68,  12,50). Il libro si
presenta come un monologo interiore

41

omani saranno settantanni dal giorno in


cui, il 7 febbraio 1945,
partigiani comunisti
dei Gap di Udine presero di mira altri resistenti della formazione friulana Osoppo, di matrice cattolica e azionista, nella
localit montana di Topli Uork,
poi detta comunemente malghe di Porzs dal nome di un
vicino centro abitato. Fu un eccidio a freddo con una ventina
di vittime, il pi cruento caso di
conflitto interno alla Resistenza italiana. Tra gli uccisi, il comandante dellunit osovana,
Francesco De Gregori, zio e
omonimo del noto cantautore,
e Guido Pasolini, fratello del
poeta e regista Pier Paolo.
Inevitabilmente sulla strage
sono state coltivate a lungo memorie contrapposte: i reduci
della Osoppo hanno accusato i
comunisti di aver agito dintesa
con le forze di Tito, in una prospettiva rivoluzionaria che
comportava lannessione del
Friuli orientale alla nascente
Jugoslavia socialista; i partigiani di sinistra dellAnpi hanno
cercato di derubricare la vicenda a tragico incidente, rinfacciando agli osovani una serie di
contatti con i fascisti in funzione nazionalista e anti-slovena.
Con il tempo la ricerca storica ha fatto diversi passi avanti e
si registrato anche qualche
gesto di riconciliazione, tra cui
labbraccio, nellagosto del
2001, tra lex cappellano dellOsoppo, don Redento Bello, e
lex commissario politico comunista Giovanni Padoan, che
aveva chiesto perdono agli eredi delle vittime. Importante anche lomaggio reso ai caduti, il
29 maggio 2012, dal presidente
Giorgio Napolitano, con la denuncia dei feroci ideologismi dai quali deriv il massacro e linvito a sanare le pi
dolorose ferite del passato.
Inoltre le malghe di Porzs sono state dichiarate sito dinteresse storico-culturale.
Tuttavia le divisioni non sono venute meno: a tuttoggi
lAnpi non ha mai preso parte

Vittima
Qui sopra,
Francesco De
Gregori, il
comandante
dellOsoppo
ucciso a Porzs.
A sinistra, una
commemorazione
delleccidio da
parte degli
osovani nel
dopoguerra

alle commemorazioni delleccidio. E in alcuni autori la volont di attribuire genuine credenziali democratiche al Pci di
Palmiro Togliatti finisce per riproporre schemi e pregiudizi
del passato.
Per esempio sulla rivista
Storiografia (Fabrizio Serra
editore), diretta da Massimo
Mastrogregori, apparso di recente un saggio in cui Fabio
Vander critica aspramente gli
autori del libro a pi voci Porzs, edito dal Mulino nel 2012 a
cura di Tommaso Piffer. Pur riconoscendo che gli osovani

Il brano
Lindignazione
di Pasolini
Cos nel 1945 Pier Paolo
Pasolini ricordava Porzs,
dove aveva perso il fratello:
Essendo stato richiesto a
questi giovani, veramente
eroici, di militare nelle file
garibaldino-slave, essi si
sono rifiutati dicendo di
voler combattere per lItalia
e la libert; non per Tito e il
comunismo. Cos sono stati
ammazzati tutti,
barbaramente.

non tradirono la causa della


Resistenza, Vander li taccia a
pi riprese di intelligenza con
il nemico nazifascista, fornendo cos una parziale giustificazione alloperato dei Gap.
Ma soprattutto cerca di rovesciare tutta la responsabilit
delleccidio sugli jugoslavi e di
assegnare al Pci un ruolo di vittima, in quanto portatore di
una linea di unit antifascista
alternativa al classismo di Tito.
E respinge quasi come uneresia la tesi che la posizione togliattiana, peraltro in linea con
le direttive di Stalin e con la
condotta di altri partiti comunisti nellEst europeo, celasse
un notevole margine di ambiguit.
Daltronde, come lo stesso
Vander ammette un po a denti
stretti, risulta da un documento pubblicato molti anni fa dallo storico comunista Paolo
Spriano che nellottobre 1944
Togliatti diede indicazione al
Pci di favorire loccupazione
della regione giuliana da parte
delle forze di Tito. Ci non significava necessariamente approvare lannessione di quelle
terre alla Jugoslavia, ma certo
lavrebbe agevolata, dato che
ben difficilmente la popolazione avrebbe potuto esercitare in
pieno il suo diritto allautodeterminazione in unarea sotto il
controllo delle armi titine.
Il fatto che il confine italo-

jugoslavo fu allepoca teatro di


molti conflitti intrecciati, ideologici, etnici e di classe. E lunit della Resistenza venne minata dallinflusso degli jugoslavi e dalle loro ambizioni di
rivalsa sul nazionalismo italiano, alle quali il Pci non riusc a
opporsi per il richiamo della
solidariet internazionalista.
Le ricerche darchivio di
Matteo Forte, esposte in un articolo che apparir in marzo
sulla rivista Nova Historica,
diretta da Giuseppe Parlato,
mostrano che gli autori della
strage di Porzs avevano stilato
un elenco di altri esponenti
dellOsoppo ritenuti pericolosi o perfino criminali, che
fu allegato alla relazione sulleccidio presentata al comando jugoslavo e al Pci di Udine,
presumibilmente in preparazione di nuove azioni offensive.
Le pulsioni rivoluzionarie
del comunismo italiano, miranti a spazzare via con la violenza ogni ostacolo sulla strada
del potere, vennero sedate a livello nazionale da Togliatti,
ben consapevole che lItalia sarebbe finita nella sfera dinfluenza occidentale. Ma Porzs
dimostra che in condizioni ambientali diverse, sotto lo stimolo dei compagni jugoslavi, la situazione poteva prendere
unaltra piega.
@A_Carioti
RIPRODUZIONE RISERVATA

ArcVision Prize, riconoscimento internazionale del gruppo Italcementi

Larchitettura ventidue volte donna


di Caterina Ruggi dAragona

entidue progettiste provenienti da


diciassette Paesi. Una di loro ricever, tra un mese esatto, larcVision
Prize Women and Architecture, il premio internazionale di architettura istituito nel 2013 dal gruppo Italcementi, che
questanno collabora con We Women for
Expo. Vogliamo portare in primo piano
quella visione femminile dellarchitettura
capace di coniugare tecnologia e ambiente, materiali e forma, stile e efficienza nella rigenerazione delle citt e del territorio, spiega Carlo Pesenti, consigliere delegato di Italcementi.
significativo che sia un grande gruppo a promuovere un premio riservato alle

architette, lunico a livello internazionale:


aiuta le progettiste, ancora poche e poco
conosciute, a avere fiducia in se stesse e
nel loro lavoro, sottolinea larchistar Odile Decq, fin dalla prima edizione nella
giuria composta da dieci donne.
Cinque le architette: Odile Decq, appunto; Yvonne Farrell, cofondatrice dello
studio di Dublino Grafton Architects;
Louisa Hutton, socia fondatrice e direttrice di Suerbruch Hutton e visiting professor alla scuola di design di Harvard; Martha Thorne, direttrice esecutiva del premio Pritzker per lArchitettura e vicepresidente della Scuola di Architettura e
Design IE di Madrid; Benedetta Tagliabue,
lunica italiana, ma attiva a Barcellona. E
cinque professioniste nei settori pi vari:
limprenditrice Shaikha Al Maskari; Vera

Baboun, sindaco di Betlemme; lattrice indiana Suhasini Mani Ratnam; Samia


Nkrumah, prima donna a presiedere un
partito politico nel Ghana; e, ultima arrivata, Daria Bignardi, tra le Ambasciatrici
di We Women for Expo. A loro il compito di valutare limpatto sociale dei progetti in gara. Prima regola: Chiediamo che
almeno una delle opere presentate da ciascuna candidata sia stata realizzata,
spiega Stefano Casciani, direttore scientifico del premio.
Venerd 6 marzo, a Bergamo, la proclamazione della vincitrice, che ricever un
compenso di 50 mila euro e lopportunit
di un workshop nelli.lab, il centro di ricerca e innovazione di Italcementi Group
a Bergamo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

42

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

SPETTACOLI
Oggi in gara
Panahi sfida il regime:
racconto lIran
che vuole censurarmi

lunico film in gara per il quale non si terranno incontri.


La nuda proiezione e basta. Jafar Panahi (foto) non potr
essere oggi a Berlino per accompagnare il suo film, Taxi,
nuovo atto di coraggio nei confronti del regime iraniano.
Secondo lultimo verdetto del tribunale di Teheran, il
regista non pu girare film per ventanni, viaggiare
allestero, n dare interviste. Panahi riuscito comunque
a mandare al festival il suo pensiero: Sono un regista.
Non posso fare altro che girare film. Niente mi pu
impedire dal fare film, come quando vengo spinto negli

angoli finali. Mi connetto al mio io interiore, e in questi


spazi privati, nonostante tutte le limitazioni, la necessit
di creare diventa ancora pi urgente. Il cinema la mia
principale preoccupazione. Questo il motivo per cui
devo continuare a raccontare storie in ogni situazione,
per il rispetto che devo a me stesso e per sentirmi vivo.
Il film la storia di un tassista (lo stesso Panahi) che
attraversa le strade di Teheran parlando con diversi
passeggeri (attori non professionisti), che esprimono il
loro punto di vista sulla societ iraniana. (V. Ca.)

Berlino 2015
La diva francese
apre la rassegna
dominata da
figure femminili

Il commento
Lezioni di talento
in una storia
nata dal ghiaccio
di Paolo Mereghetti

DAL NOSTRO INVIATO


BERLINO Juliette Binoche arriva
con la sua eleganza e il suo
sguardo pieno di leggera inquietudine e mistero: Quando
ho letto la sceneggiatura, ho
pensato a Ingmar Bergman,
che ha mostrato in modo molto bello le donne, senza spaventarsi della sua parte femminile.
E la prima presenza forte alla Berlinale, che in questa edizione far sentire tutto il peso
dei suoi 65 anni: Herzog, Malick, Panahi, Wenders, Greenaway, Larrain Sembra (quasi) di essere a Cannes. Temi
scomodi, secondo tradizione,
attraversati dal filo rosso di
donne forti in situazioni
estreme, come ha detto Dieter
Kosslick, linossidabile direttore dal 2001, e lo sar fino al
2019. Aspettando (oggi) Nicole
Kidman nei panni di una sorta
di Lawrence dArabia al femminile, e la femminilit negata tra
le montagne dellAlbania della
nostra Laura Bispuri in Vergine giurata con Alba Rohrwacher, ecco la diva francese che,
spinta dallamore, cerca di sopravvivere al Polo Nord.
Nadie quiere la noche di Isabel Coixet il film che ieri, accolto con una certa freddezza
che si sposa col clima artico
della storia, ha aperto il festival. Il film Juliette Binoche,
che comincia cos: Noi occidentali viviamo e ci comportiamo come se sapessimo tutto di
questo mondo, non ci manca
niente. Ebbene, le cose non
stanno cos. Che cosa succede
quando ci troviamo in una situazione estrema, a contatto
con la natura pi selvaggia e
brutale? In questo film ho imparato che, in quella condizione, si pu diventare una persona migliore.
Ispirato a una storia vera, si
racconta di una donna che ama
cos disperatamente suo marito da mettersi sulle sue tracce,
verso il Grande Nord. Suo marito Robert Peary, colui che il

Juliette e le donne del Festival:


inquiete, coraggiose, estreme
Binoche in Antartide. Ma sul set bulgaro cera afa, lavoravo con la fantasia

Sguardi
In alto Juliette
Binoche (50
anni) in Nadie
quire la noche.
Qui sopra
lattrice con la
compagna di set
Rinko Kikuchi
(34)

6 aprile 1905 sostenne di aver


raggiunto per primo il Polo
Nord. La donna sar lasciata
sola dalle sue guide, che torneranno indietro con la slitta dei
cani. Lei non fiaccata da tempeste e valanghe, anzi accende
il grammofono e mette la Manon Lescaut. Presto diventa la
storia di due donne che non

potrebbero essere pi diverse,


lei che appartiene allalta borghesia americana, e una hinuit
(Rinko Kikuchi), poco pi che
una ragazzina, incinta di suo
marito. Spinte dalle intenzioni
minacciose della natura pi
brutale, comincia un altro viaggio, umano stavolta.
C una grande evoluzione
dei caratteri, dalla rabbia e la
gelosia si passa alla comprensione fra loro due, dice Binoche, divenuta attrice per compensare antiche carenze, una
specie di angelo che convive
con i propri dmoni, quello
che conta che il regista abbia
una sua visione e sensibilit.
Questa relazione al femminile, dallaltezzosit alla solidariet, induce alcune giornaliste
a far s che la regista catalana
polemizzi con la mascolinit
dellambiente del cinema. Ma
lautrice si libera abilmente da

questo abbraccio di genere, sar che alla sua sesta presenza


alla Berlinale, la prossima volta mi metteranno a vendere i
bigliettiMi basterebbe guadagnare come gli uomini, e che
loro incontrassero le stesse difficolt che incontro io.
Com stato girare in uno dei
posti pi inospitali del mondo,
con meno venti gradi, come ha
detto Isabel Coixet? Juliette sorride guardando la regista con
aria maliziosa: Devo dire la verit o no? E voi, quanta verit
volete? Dovevamo creare il
freddo, e a parte dieci giorni in
Norvegia, per tutte le altre scene, compresa quella nelligloo,
eravamo negli studi cinematografici a Tenerife e in Bulgaria,
dove si moriva dal caldo. Abbiamo lavorato con limmaginazione.
Valerio Cappelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Interpreto
una moglie
in cerca
del marito
esploratore
al Polo:
una storia
di rabbia
e gelosie
che mi ha
fatto
pensare
a Bergman

er inaugurare il Festival
di Berlino, il direttore
Kosslik ha scelto Nadie
quiere la noche (Nessuno
vuole la notte) della
catalana Isabel Coixet dove
Juliette Binoche
Josephine, la moglie
dellesploratore Usa Robert
Peary, decisa ad andare
incontro al marito partito
alla conquista del Polo
Nord. Siamo nel 1908, in
Groenlandia, e la
determinazione di questa
orgogliosa borghese non
guarda in faccia a nessuno,
neanche ai pericoli mortali
che fa correre a chi
laccompagna, cos sicura di
s da voler aspettare il
marito allultimo campo
base, sola con linuit
Allaka (Rinko Kikuchi).
Josephine scoprir ben
presto perch la donna
eschimese pronta a
sfidare larrivo dellinverno
per aspettare Peary, ma
soprattutto dovr fare i
conti con se stessa, capace
di capire le persone ma
non il mondo. E proprio la
Natura-Mondo che
imprigiona le due donne si
rivela il terzo, crudele,
protagonista. La Coixet
molto brava a trarre, dagli
scontri tra le due donne
prima e dallostilit
dellambiente poi, una
tensione che cresce a ogni
scena, che si nutre di
elementi a volte impalpabili
(come il disprezzo-gelosia
di Josephine) altre volte
concretissimi (come il
freddo e la fame).
Riuscendo alla fine a
superare il prevedibile e
didascalico filmmonumento alla donna
decisa e volitiva per scavare
pi a fondo in quel misto di
fragilit e determinazioni
che sa restituire umanit (e
credibilit) a due eroine
per niente eroiche.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

SPETTACOLI

Su Io Donna

Io Donna, in edicola domani con il Corriere, dedica la copertina a Sam


Taylor-Johnson (foto), la regista di Cinquanta sfumature di grigio. Che
racconta: Quando timbarchi liberamente in unavventura sessuale,
decidi cosa ti piace e cosa no. Essere sottomessa per scelta non vuol
dire rinnegare il tuo femminismo. Il film, nelle sale dal 12 febbraio,
tratto dalla famosa trilogia erotica e la regista non ha avuto paura di
esplorare le zone oscure delleros: Al centro della storia c una
donna, la sua sessualit e la sua presa di potere. Nel privato, invece,
la regista sposata allattore inglese Aaron Johnson, di 23 anni pi
giovane. Ma assicura: Siamo una coppia vecchia maniera.

Taylor-Johnson:
Eros e potere
in 50 sfumature

Non solo fiction


Arriva Ray, la piattaforma web per i giovani
Nasce Ray, www.ray.rai.it, la nuova piattaforma web ideata da Rai
Fiction e Direzione Tecnologia e Produzione, dedicata al pubblico
della rete e in particolare ai giovani 15-30 anni. Un progetto ricco di
contenuti esclusivi legati ai brand della fiction e non solo. Un nuovo
modo di vivere le storie, fare community, interagire e contribuire alla
scrittura e alla realizzazione di prodotti per web e tv. Si parte l8
febbraio con contenuti speciali relativi, tra gli altri, a Braccialetti
rossi, Una grande famiglia, sketch-comedy come Il candidato.

Martone salva Carmen


Dramma a lieto fine
Rilettura del regista, debutto allo Stabile di Torino
La carriera

Regista per il
teatro e il
cinema, Mario
Martone nato
a Napoli, il 20
novembre
1959. Il suo
primo film
stato Morte di
un matematico
napoletano,
diretto nel
1992

iamo in epoca femminicida, ma questa volta


Carmen la scampa, non
che vivr felice e contenta, ma almeno non muore. Il
cavaliere che la salva Mario
Martone che, reduce dal trionfo del Leopardi (quasi 7, insperati milioni) riparte da Napoli,
dove finiva il suo Giacomo, per
immergersi di nuovo nelle radici popolari della sua citt.
Ho il testo di Enzo Moscato,
mio compagno di lavoro per
Rasoi, mispiro a Bizet per la
musica suonata dallOrchestra
multietnica di Piazza Vittorio e
offro a unattrice speciale come
Iaia Forte e a Roberto De Francesco, loccasione che meritano in un perfetto miscuglio
emotivo e personale.
Lo scandalo di Carmen inizia
nel 1845 col magnifico racconto di don Jos che parla per voce di Mrime, prosegue nel
1875 con lopera, subisce numerose contraffazioni cinematografiche e continua: Nel
mucchio dei film dice il re-

gista ne scelgo due, la magnifica Carmen burlesque di


Chaplin, ed anche lui la salva; e
quella avvolgente di Rosi.
Lo spettacolo di Martone andr in scena il 23 febbraio allo
Stabile di Torino, produttore
col Teatro di Roma e arriva a
Milano per lExpo allo Strehler
(5-17 maggio), mentre in giugno la Scala riprende anche il
suo cult dittico di Cavalleria e
Pagliacci. Mi piace lidentificazione di Carmen con Napoli,
uneroina in cui si identifica la
citt femminile per eccellenza,
come gi nellAmore molesto,
affondando le radici nel teatro
popolare con lo spirito di una
sceneggiata dove il pubblico
parteggia, rumoreggia, inveisce. Mi viene da pensare che
Carmen somigli alla zarzuela
spagnola, canto e danza, perci
voglio la storia in un continuo
incrocio tra passato e presente,
tra teatro e vita, finzione e realt, parole e musica, vivendo
loggi nella convenzione narrativa di presente naturalistico.

Il caso Bobbi Kristina

Morte cerebrale della figlia


di Whitney Houston
I medici: decida la famiglia
Insieme
Bobbi Kristina
Brown e
Whitney
Houston
durante un
concerto. La
star (morta l11
febbraio 2012
a 48 anni) fu
trovata senza
vita in un hotel.
La ragazza, 21
anni, stava
preparando un
cd dedicato alla
madre
ATLANTA Morte cerebrale per
Bobbi Kristina Brown, la figlia
di Whitney Houston.
Non c pi nulla da fare per
la 21enne che stata ricoverata
sabato scorso in un ospedale di
Atlanta dopo essere stata trovata priva di sensi nella vasca da

Staccare la spina?
Lultima parola
al padre. Trovata
incosciente nella vasca
come la star nel 2012
bagno di casa. Secondo alcune
fonti la polizia avrebbe ritrovato della droga nella sua abitazione.
La ragazza in coma farmacologico indotto ed collegata
a macchinari che la tengono in
vita. Non essendoci pi speranze cliniche, i medici hanno
chiesto alla famiglia di decide-

re se staccare la spina o meno.


La scelta ora nelle mani del
padre perch, nonostante lei lo
chiamasse marito, Kristina non
mai stata sposata al compagno Nick Gordon.
Per TMZ, sito leader nel gossip, Bobby avrebbe rinviato
ogni decisione alla prossima
settimana. Nel frattempo iniziato il pellegrinaggio dei
membri della famiglia verso
lospedale per renderle un ultimo saluto.
A rendere la situazione ancora pi drammatica, lavvicinarsi dellanniversario della
morte di Whitney Houston, anche lei trovata priva di vita in
una vasca da bagno l11 febbraio
2012 . Bobbi Kristina era anche
lunica erede del patrimonio
della madre e aveva in progetto, assieme al padre, un album
tributo con le canzoni di mamma Whitney.
A. Laf.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Voglio
creare
un incrocio
tra passato
e presente,
tra teatro
e vita
Tanti film
sullopera:
scelgo
Rosi e la
versione
burlesque
di Chaplin

Protagonista Iaia Forte, 52 anni, stata scelta per il ruolo di Carmen

Soprattutto Carmen Napoli,


lei una condizione prima che
una donna.
Teatralmente parlando, lo
spettacolo viene per Martone,
direttore dello Stabile di Torino, dopo le Operette morali di
Leopardi e la Serata a Colono
con Cecchi: si sa che gli piace
rovesciare i tavoli, partire ogni
volta daccapo: Cambio registro, faccio cose diverse per in-

43

tenzioni e realizzazioni, amo


muovermi tra le forme con ampio margine di libert. Mi collego se mai ai Dieci comandamenti di Viviani e a un Otello
che feci nell82 con Falso movimento, rielaborazione di Verdi
da parte inglese di Peter Gordon e per la seconda volta metto le mani su unopera per farne qualcosa di contemporaneo. Spettacolo corale con at-

to r i e m u s i c i ( t r a q u e s t i
Giovanni Ludeno, Ernesto
Mahieux, Anna Redi, Francesco di Leva) e in cui leroina sopravvive alle sopraffazioni del
mondo (maschile).
Azzarda Martone: C quasi
un happy end. C una condizione teatrale in cui si finisce
come si comincia, in Mrime
tutto in flash back, in realt
tutto pu ricominciare, leternit del rapporto maschile
femminile e anche quella della
sopraffazione in una citt che
sar per sempre il sud del mondo. Una storia che assume la
forza e la passione di Carmen,
eliminando laffidabile Micaela
che manca in Mrime, inserita da Bizet per ragioni morali,
inutile contraltare alla libert
sessuale della protagonista. Ci
sono una condizione e una forza femminili di Carmen: se si
pensa alla forza felina con cui
lei reagisce alla violenza, diventano un orgoglioso atto damore per il sud del mondo. Qui
sinserisce lorchestra multietnica di Mario Tronco, che aveva
gi affrontato una rielaborazione dellopera di Bizet: la novit
che Carmen non muoia significa la sua dimensione di immanenza al presente, in un perenne stato di crisi comunque vitale. Non sar uno spettacolo sociologico, ma barbarico etnico,
non una considerazione riflessiva ma unaccensione ritmica
tra parola e canto.
Maurizio Porro
RIPRODUZIONE RISERVATA

44

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

45

Risponde Sergio Romano

LE POTENTI PICCOLE CITT


DELLUNIVERSO AMERICANO

Caro Romano, ricordo che una


volta, in occasione della
elezione del nuovo presidente
della Repubblica, il governo in
carica si dimetteva. Tali
dimissioni erano puramente
formali, tanto che il nuovo
capo dello Stato reincaricava il
premier uscente. La procedura
era ritenuta necessaria in
quanto si sosteneva che il
presidente del Consiglio era
stato incaricato dal vecchio
presidente della Repubblica. A
oggi non sento parlare di
dimissioni, anche se formali,
del governo Renzi.

Sul Corriere del 2 febbraio una liceale italiana


che attualmente studia vicino a New York,
afferma di avere sentito nominare il tragico
evento parigino solo una volta e che n la
famiglia in cui vive, n i suoi professori sono a
conoscenza di Expo 2015. La ragazza aggiunge
anche che negli Usa la popolazione vive come se
stesse su un altro pianeta. Ho trovato
lintervento interessante e ben scritto, ma le
chiedo: le cose stanno effettivamente cos?
Maria Traverso
Milano

Le lettere firmate con


nome, cognome e
citt, vanno inviate a
Lettere al Corriere
Corriere della Sera
via Solferino, 28
20121 Milano
Fax: 02-62827579

lettere@corriere.it
www.corriere.it
sromano@rcs.it

PATTO DEL NAZARENO


La rottura
E cos il patto del Nazareno
saltato: questo il prezzo
pagato per la scelta sul nome
del nuovo presidente della
Repubblica. A me, cittadino
comune, non importa chi
abbia provocato la rottura; ma
in essa intravedo un atto
ingeneroso e irriguardoso nei
confronti di Sergio Mattarella.
Quegli applausi corali che si
sono elevati in Parlamento
allatto del giuramento sono
serviti solo il tempo per
salutare la promessa solenne
del nuovo venuto?
Alessandro Prandi

alessandro.prandi51@
gmail.com

RADIO E TV
Presenza di Renzi
Sento che lAgcom ha rilevato
che la presenza esagerata di
Matteo Renzi sui tg sulle
radio e in tv. Eppure non sento
commenti sulleccessivo
presenzialismo del premier.

Cara signora Traverso,


indenhurst, dove Laura Pogliani sta passando un anno scolastico, una cittadina
di 27.000 abitanti nella contea di Suffolk,
vicino alla costa meridionale di Long
Island. Il dato pi interessante il suo profilo urbanistico. Gli abitanti che vivono in un condominio sono il 15,1% della popolazione. Gli altri vivono in case, generalmente a due piani, di cui
sono proprietari. Verosimilmente un luogo
prospero, piuttosto tranquillo e conservatore, simile a centinaia di migliaia di cittadine e villaggi
sparsi sullintero territorio degli Stati Uniti. Se
Laura avesse fatto la sua esperienza americana in
una high school di New York, Boston, Chicago o
San Francisco, avrebbe scoperto un Paese alquanto diverso, molto pi attento agli avveni-

Lorenzo dAlbora

Napoli
Le dimissioni presentate al
nuovo presidente sarebbero il
retaggio di una prassi tipica
delle monarchie costituzionali.
Se non sono inutili, meglio
farne a meno.

di Massimo Gaggi

Lassurda obiezione
sulle vaccinazioni

LETTERE
AL CORRIERE

DIMISSIONI INUTILI
Nuovo capo dello Stato

Visti da lontano

La tua
opinione su

sonar.corriere.it
La guerra in
Ucraina continua
e lUnione
Europea ha
chiesto una
tregua
immediata. Sar
possibile?

SUL WEB

Invece chi in passato ha


parlato della dittatura
mediatica dellex Cavaliere,
dovrebbe ora fare ammenda.
Renata Franchi

Vallebona ( Im )

Risposte
alle 19 di ieri

25%
75%
No

La domanda
di oggi
Grazie a un
accordo tra le
societ,
presto i tweet
compariranno
tra i risultati
delle ricerche
su Google.
una buona
idea?

FARE LE RIFORME / 1
Litania senza fine
Da almeno 20 anni si sentono
a quotidianamente richieste di
riforme, da parte di organismi
internazionali e, in primis,
della Ue. E ci mentre tutti i
governi che si sono succeduti
hanno vantato e vantano
riforme che dicono di avere
portato a termine. A chi
dobbiamo credere? Finir
questa litania prima o poi?
Giordana Franceschi

Sanremo (Im)

FARE LE RIFORME / 2
Richieste della Ue
Forse non ho capito, ma
perch ce la prendiamo con la

menti mondiali e spesso al corrente di ci che


accade in Europa.
Ma le impressioni di Laura Pogliani non sono
infondate. Esiste unAmerica profonda che legge
giornali del posto e guarda programmi televisivi
in cui la maggiore parte dello spazio dedicata
ad avvenimenti locali o strettamente americani.
Si occupa distrattamente di ci che accade nel
mondo perch profondamente convinta che il
suo Paese sia caro al Signore e basti a se stesso. E
quando costretta ad occuparsene perch ritiene che la sua sicurezza sia minacciata (i missili
sovietici durante la Guerra fredda, lattacco alle
Torri gemelle nel settembre del 2001), lo fa sulla
base di rappresentazioni alquanto schematiche
e manichee in cui lAmerica il Bene e il Giusto.
Questa mentalit spiega al tempo stesso lisolazionismo americano e il rifiuto di alleanze o coalizioni di cui gli Stati Uniti non siano la guida.
A breve distanza da Lindenhurst vi New
York, brulicante di idee, geniale, trasgressiva,
impaziente e instancabile. Ma gli abitanti della
piccola citt in cui Laura sta studiando sono
quelli a cui i candidati del Congresso si rivolgono per essere eletti e di cui impossibile, per chi
desidera il potere, ignorare le idee e i sentimenti. Per molti aspetti, cara Signora, la vera politica
americana (con una importante eccezione: la finanza) si fa a Lindenhurst, non a New York.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Unione Europea la quale


dopo avere noi sperperato per
decenni miliardi di euro,
mantenendo in vita migliaia di
enti inutili (cos definiti da noi
stessi) per puri interessi
elettorali, dopo avere lasciato
che la corruzione e il malaffare
si infilassero nei gangli dello
Stato e senza avere mai
attuato una vera e propria
lotta sia contro levasione
fiscale, sia contro la malavita
organizzata si permette di
ricordarci che senza una
politica di rigore politico e
finanziario non si va da
nessuna parte?
Maria Pia Torretta

mariapiatorretta@hotmail.it

PRIMA DELLA CLASSE


Angela Merkel
Pur consapevole di andare
controcorrente, ritengo non sia
corretto laddebito a Angela
Merkel delle crisi di cui
soffrono alcuni Paesi Ue. La

sua colpa quella di essere


la prima in una classe i cui
compagni, anzich sforzarsi di
eguagliarla, le vogliono
imporre di essere meno brava
per essere tutti impreparati
allesame.
Domenico Agostini

docagostini@yahoo.it

TERRENI AGRICOLI
No allImu
Sono figlio di una generazione
di agricoltori che sono sempre
vissuti rompendosi la schiena
dallalba al tramonto ogni
giorno dellanno: prima mio
nonno, poi mio padre, ora io.
LImu sui terreni agricoli un
ulteriore schiaffo a chi lavora
la terra, nonostante
lagricoltura sia stata
dimenticata da tutti. Renzi ha
promesso la rottamazione e la
fine dei diritti acquisiti. Non
dovevamo cambiare verso?
Gustavo Perrotta

osa hanno in comune un conservatore


integralista dei Tea Party e un
progressista seguace della cultura New
Age? Un radicale della destra libertaria e un
liberal nostalgico dei figli dei fiori? Quasi
nulla. Salvo lostilit per lautorit dei governi
e una profonda diffidenza per la scienza. Ma i
103 casi di morbillo denunciati a gennaio,
che fanno tremare lAmerica e minacciano di
compromettere un risultato che sembrava
assodato per sempre come la scomparsa di
molte malattie infettive, sono il frutto della
strana e inconsapevole alleanza di queste due
frange della societ americana.
Quello degli obiettori che rifiutano di
vaccinare i figli un problema anche in
Europa e in Italia. Ma negli Stati Uniti, che
pure sono il Paese del progresso scientifico
per antonomasia, fabbrica inarrestabile di
premi Nobel e di cure mediche
avanzatissime, il fenomeno ormai enorme:
nei sondaggi pi di un quarto dei cittadini
dichiara di rifiutarsi di vaccinare i figli.
Conseguenza proprio della fusione di due
correnti ideologiche estreme che, su questa
materia, vengono alimentate e si estendono a
macchia dolio grazie al successo delle teorie
cospirative, alla disinformazione e anche allo
sciagurato calcolo politico di alcuni
esponenti repubblicani (Rand Paul e Chris
Christie) che, esprimendosi a favore della
libert di scelta delle famiglie e seminando
dubbi su questioni scientifiche ormai risolte,
hanno offerto alibi agli obiettori.
Nessuno, ovviamente, vuole vivere sotto la
cappa di un regime autoritario che obbliga
tutti a vaccinarsi contro tutto. E la profilassi
non sempre funziona: il vaccino
antinfluenzale questanno in America non ha
funzionato per una mutazione genetica del
virus. Ma riaprire le porte di un Paese ormai
immune a una malattia che uccide 150 mila
persone ogni anno in tutto il mondo da
criminali. E tuttavia in America, dove la
libert di espressione assoluta, una ex
coniglietta di Playboy, Jenny McCarthy, pu
diventare una star televisiva del movimento
antivaccini ipotizzando collegamenti tra
immunoprofilassi e autismo, anche se
linfondatezza di questa ipotesi, affacciata da
una rivista scientifica molti anni fa, stata
provata in modo incontrovertibile.
Servono esami di coscienza tanto a destra
(il Wall Street Journal chiede ai conservatori
di non travolgere la verit scientifica nella
loro furia antigovernativa) quanto a sinistra:
solo ora il governatore Jerry Brown si muove
per limitare le esenzioni dai vaccini previste
dalle leggi della California.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Rotello(Cb)

INTERVENTI E REPLICHE
Rai: Majorana e Chi lha visto?
La trasmissione Chi lha visto? ha contribuito
in modo decisivo alla soluzione del caso relativo
alla scomparsa di Ettore Majorana. Purtroppo
leggendo ieri larticolo del Corriere sono rimasto
sorpreso nel non vedere mai citata la nostra
trasmissione grazie alla quale nel 2008 si
tornati a parlare della scomparsa del fisico
italiano. Proprio in quellanno uno spettatore ha
contattato il programma dicendosi convinto di
aver frequentato Ettore Majorana, che per si
faceva chiamare signor Bini. Luomo raccont
di essere partito per il Venezuela nel 1955 e ha
fornito alla redazione della trasmissione una

fotografia che lo ritraeva in compagnia di


Majorana. E proprio quella foto sottoposta a
decine di comparazioni dal Ris di Roma e
confrontata con immagini del padre di Majorana,
Fabio Massimo e del fratello Luciano, ha convinto
il procuratore aggiunto di Roma Pierfilippo
Laviani ad affidare ai carabinieri verifiche
ulteriori in Argentina e Venezuela. Nello scorso
dicembre sono terminati gli accertamenti e la
nostra trasmissione Chi lha visto? ha seguito
negli anni tutti gli sviluppi che hanno portato a
quanto abbiamo letto nellarticolo del Corriere.
Peccato che quel mistero che affascin anche
Sciascia, come ha sottolineato Paolo Giordano
2015 RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI

FONDATO NEL 1876


CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DIRETTORE RESPONSABILE

PRESIDENTE Angelo Provasoli

Ferruccio de Bortoli

VICE PRESIDENTE Roland Berger

CONDIRETTORE

AMMINISTRATORE DELEGATO Pietro Scott Jovane

Luciano Fontana
VICEDIRETTORI

Daniele Manca
Venanzio Postiglione
Giangiacomo Schiavi
Barbara Stefanelli

CONSIGLIERI

Fulvio Conti, Teresa Cremisi, Luca Garavoglia,


Attilio Guarneri, Piergaetano Marchetti,
Laura Mengoni
DIRETTORE GENERALE DIVISIONE MEDIA

Alessandro Bompieri

Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano


Registrazione Tribunale di Milano n. 5825 del 3 febbraio 1962
Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Ferruccio de Bortoli
privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205.8011
COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere
riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione
sar perseguita a norma di legge.
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 Tel. 02-62821
DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A.
Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306
PUBBLICIT
RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicit
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-25846543 - www.rcspubblicita.it

nel suo commento, sia rimasto vivo, sia stato


riaperto e sia stato chiuso anche grazie
allintuizione dei redattori di una trasmissione del
servizio pubblico come Chi lha visto?.
Fabrizio Casinelli, responsabile
Relazioni con i media, Rai

La trasformazione del Quirinale in museo


Ho letto larticolo di Paolo Conti sullidea di
trasformare il Quirinale in un grande museo
(Corriere, 4 febbraio). Vorrei segnalare in
proposito un pamphlet del 2010 del quale sono
lautore Rivoluzione Quirinale, Gaffi editore
che ebbe una buona eco giornalistica e venne

presentato anche alla Camera dei Deputati. La


tesi era che, trasformato in un grande presidio
culturale, il Quirinale si sarebbe trasformato da
costo in una risorsa, come avviene per la Citt
Proibita di Pechino. Questa trasformazione, oltre
a rendere il Quirinale una attrattiva mondiale,
avrebbe contribuito infine a riscrivere quel patto
tra cittadini e istituzioni appena richiamato dal
nuovo presidente Mattarella rendendo
davvero quellimponente monumento,
attualmente riservato a una sola persona, la
casa di tutti gli italiani.
Giuseppe Sangiorgi
g.sangiorgi@hotmail.com

EDIZIONI TELETRASMESSE: RCS Produzioni Milano S.p.A. 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-95.74.35.85 RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma Via Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 RCS Produzioni Padova S.p.A. 35100 Padova - Corso Stati Uniti 23 - Tel. 049-87.00.073 Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l.
70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 Societ Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 LUnione Sarda
S.p.A. Centro stampa 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo, 5 - Tel. 070-60.131 BEA printing sprl 16 rue du Bosquet - 1400 Nivelles - Belgium Speedimpex USA, Inc. 38-38 9th
Street Long Island City - NY 11101 - USA CTC Coslada Avenida de Alemania, 12 - 28820
Coslada (Madrid) - Spagna La Nacin Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires - Argentina
Miller Distributor Limited Miller House, Airport Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 Malta Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia 1300 Nicosia - Cyprus FPS Fernost Presse Service Co. Ltd 44/10 Soi Sukhumvit, 62
Sukhumvit Road, Bang Chark, Phrakhanong - Bangkok 10260 - Thailandia

Corsera + IoDonna + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20. In Campania, Puglia, Matera e
prov., non acquistabili separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. 1,03 +
0,47; m/m/g/d Corsera + CorMez. 1,03 + 0,47; ven. Corsera + Sette + CorMez. 1,03
+ 0,50 + 0,47; sab. Corsera + IoDonna + CorMez. 1,03 + 0,50 + 0,47. In Veneto,
non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorVen. 1,03 + 0,47; ven. Corsera +
Sette + CorVen. 1,03 + 0,50 + 0,47; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. 1,03 + 0,50
+ 0,47. In Trentino Alto Adige, non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. 1,03 + 0,47; ven. Corsera + Sette + CorTrent. o CorAltoAd. 1,03 +
0,50 + 0,47; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAltoAd. 1,03 + 0,50 + 0,47.
A Bologna e prov. non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorBo 0,72 + 0,78;
ven. Corsera + Sette + CorBo 0,72 + 0,50 + 0,78; sab. Corsera + Io Donna + CorBo
0,72 + 0,50 + 0,78. A Firenze e prov. non acquistabili separati: l/m/m/g/d Corsera
+ CorFi 0,72 + 0,78; ven. Corsera + Sette + CorFi 0,72 + 0,50 + 0,78; sab. Corsera
+ Io Donna + CorFi 0,72 + 0,50 + 0,78.

PREZZI: *Non acquistabili separati, il venerd Corriere della Sera + Sette 2,00 (Corriere
1,50 + Sette 0,50); il sabato Corriere della Sera + IoDonna 2,00 (Corriere 1,50 +
IoDonna 0,50). A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + Cor.
Como 1,30 + 0,20; ven. Corsera + Sette + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20; sab.

La tiratura di gioved 5 febbraio stata di 423.945 copie

PREZZI DI VENDITA ALLESTERO: Albania 2,20; Argentina $ 19,00 (recargo envio al interior $ 1,00); Austria 2,20; Belgio 2,20; Canada CAD
3,50; CH Fr. 3,00; CH Tic. Fr. 3,00; (con Sette Fr. 3,50), (quando pubblicato con Style Magazine Fr. 3,50);Cipro 2,20; Croazia Hrk 17; CZ Czk.
64; Francia 2,20; Germania 2,20; Grecia 2,50; Irlanda 2,20; Lux 2,20; Malta 2,20; Monaco P. 2,20; Olanda 2,20; Portogallo/Isole

ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7682 del 18-12-2013

2,50; SK Slov. 2,20; Slovenia 2,20; Spagna/Isole 2,50; Hong Kong HK$ 45; Thailandia THB 190; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 700; U.S.A. USD
5,00. ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti nazionali e per lestero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti
tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815). ARRETRATI: info@servizi360.it. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con Io Donna 3,50; con Style Magazine 4,00; con Living 5,90; con La matematica come un romanzo 9,90; con Piero Angela. Viaggio alla scoperta della Scienza 11,99; con Mila e Shiro 11,99; con Maurizio Pollini 11,90; con Le parole di papa Francesco 7,90; con Disney English 9,99; con Pino Daniele. Blues per sempre 11,90; con Grandangolo 7,90; con Giovannino Guareschi 9,90; con Agatha Christie 8,90; con Agatha Christie Poirot 11,99; con Il cane.
Amarlo capirlo educarlo 11,99; con Il rumore della memoria 12,90; con Anne Frank 11,90; con Espaol da zero 11,99; con Diabolik. Nero su nero 8,99; con Asterix 7,99; con Il teatro di Eduardo 12,90; con I capolavori della danza 12,90; con Storie di cucina 9,90; con I capolavori dellarte 7,90; con Violetta fotostory 4,50; con Jeeg Robot dacciaio 11,99; con Noi e lIslam 9,90; con Come investire nel 2015 7,90; con The Beatles 14,90

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

46

Sport

Infortunio record
Ibarbo rester fuori
un mese e mezzo
La Roma in emergenza

A suo modo, un record. Victor Ibarbo, appena


arrivato alla Roma da Cagliari (2,5 milioni per il
prestito, 12.5 per il riscatto a giugno), out per
40/45 giorni. Il colombiano dopo 22 contro la
Fiorentina marted, nella partita che costata ai
giallorossi leliminazione dalla Coppa Italia, e un
pezzo di allenamento il giorno dopo ha avuto
una ricaduta dellinfortunio al polpaccio destro:
Lesione tra il primo e il secondo grado della
giunzione miotendinea del gemello mediale.

Il medico sociale del Cagliari, Marco Scorcu, aveva


avvisato la Roma: Con noi non riusciva a fare
nemmeno un allenamento differenziato.
Lemergenza in attacco per domenica, con la Roma
impegnata proprio a Cagliari, assoluta: ceduti
Destro e Borriello, infortunati Iturbe e Ibarbo, in
Coppa dAfrica i finalisti Gervinho e Doumbia.
Restano solo Totti e Ljajic, che da tempo gioca in
condizioni non perfette.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Stelle argentine Higuain e Tevez protagonisti nel Napoli e nella Juve: se n accorta lInter, domani c il Milan

Tango del gol


Lanalisi
Sono le eccezioni
che ci tengono
attaccati agli altri
di Mario Sconcerti

H
Esultanza/1 Gonzalo Higuain, 27 anni, alla sua seconda stagione con la maglia del Napoli (Ansa)

Il comandante Pipita
mix di gol e napoletanit
La fantastica notte del Pipita
ammazzaInter un buon compendio di questo suo secondo
anno napoletano. L c tutto: la
caduta (gol sbagliato in avvio),
la reazione rabbiosa (altre due
chance fallite di poco), il silenzioso nascondersi che prepara
la redenzione e la gloria. Una
notte cos era impensabile il 27
agosto 2014 a Bilbao: quel giorno il Napoli falliva lapprodo in
Champions League, la tragedia
basca si depositava sulle ferite
aperte (morali e atletiche) del
Mondiale e al ragazzo scendeva
la catena. Nervoso, legnoso, fumoso. Si diceva pure che volesse andarsene, perch uno come lui senza Champions come Napoli senza il mare.
Parole. Mentre Gonzalo Higuain, in silenzio, elaborava i
lutti calcistici e preparava i fatti. Dopo due golletti in Europa
League, dallottava giornata di
campionato, 26 ottobre, il figlio 27enne della pittrice e del
difensore (El Pipa) ha ripreso a
segnare a nastro, se non segna
fa segnare, e comunque domina sempre il famoso reparto,
ovunque contro chiunque. La
Supercoppa lha praticamente
vinta lui con doppietta e rigore
decisivo contro la Juventus. E
anche la Coppa Italia, se il Napoli la rivincer, sar molto sua
dopo il pezzo dartista con cui
ha incornato lInter. Rete col
copyright, puro Pipita: per il
pensiero che lha preparata,
per la dinamica e per il momento, un attimo prima dei
supplementari, il peggiore per
gli avversari, il pi dolce per il
San Paolo.
Il suo spirito di comandante
ha conquistato da tempo la citt, che con lui ha sostituito senza fatica Edinson Cavani. Luruguagio era una fantastica macchina da gol (104 in 138 gare,
75% di media contro il 53% di
Gonzalo), ma gi allora il pi
amato era Ezequiel Lavezzi.
Meno gol, pi garra in campo, pi napoletanit dentro.
Proprio il Pocho nellestate del
2013 consigli a Higuain, che
stava al Real Madrid, di andare

18
gol segnati
in stagione
da Gonzalo
Higuain in 32
partite: 12
in campionato
(tutti dall8
giornata), 1 in
Coppa Italia, 2
in Supercoppa,
2 in Europa
League e 1
in Champions.
Lanno scorso
furono 24
in 46 partite

a Napoli perch l il calcio


passione. E proprio Higuain,
appena arrivato, dichiar che
in fondo noi argentini siamo
un po napoletani.... Lerede
del Pocho, insomma, lui.
Uomo riservato, il Pipita ha
costruito la simbiosi con la citt solo attraverso i fatti in campo, perch fuori non si vede
quasi mai. Nella casa di Parco
Matarazzo, ereditata proprio
da Cavani, vive, pare con molte
soddisfazioni, la sua vita da
single giovane e forte. Con i tifosi misurato, anche se li contraccambia sempre: Mi fanno
sentire speciale. E nelle interviste non lo si turba n ricordandogli che una volta Maradona (Qui una divinit) lo
ha definito un mix tra Crespo e
Batistuta (praticamente il bomber perfetto) n osservando
che segnare quanto Cavani sar
unimpresa: Pi dei gol contano i titoli. Lui a Napoli ne ha
gi uno in pi del Matador. E
non sembra finita.
Alessandro Pasini
RIPRODUZIONE RISERVATA

iguain e Tevez
sembrano venire dal
passato, quando
eravamo abituati a giocatori
della loro classe. Higuain
assomiglia a Batistuta, di
cui meno potente. Tevez
appena pi opaco di Baggio
e Del Piero, ma i principi
sono gli stessi. Oggi sono le
due eccezioni che ci
tengono ancora attaccati
agli altri. Inutile tentare un
paragone. Segnano con la
stessa regolarit, hanno un
fisico forte, ma soprattutto
hanno un gioco diverso.
Uno comincia dove finisce
laltro. La cosa migliore
sarebbe averli entrambi.
Nel laboratorio di numeri
dieci che sempre stata
lArgentina, Higuain si
abituato presto a giocare
anche per gli altri. Tevez il
classico mezzo centravanti,
esattamente laltra met di
Higuain. Tira da lontano
come laltro gioca sotto
misura. Metteteli insieme e
avrete la squadra migliore
in Italia e in molte altre
parti dEuropa. Migliori di
loro nei rispettivi ruoli ci
sono solo Ronaldo e Messi.
seducente e pratico
Aguero, lineare ma
imprevedibile Hazard,
finissimo ma estetizzante
Neymar, ancora da
ricostruire Falcao, un
gradino sotto Diego Costa,
ma in generale i nostri
hanno pi leadership, non
fanno soltanto squadra,
sanno anche trascinarla.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Esultanza/2 Carlitos Tevez, 31 anni, da due stagioni attaccante della Juventus (Ansa)

Lappetito dellApache
pronto per le grandi sfide
I compagni lo hanno fatto
cadere nella neve di Vinovo e lo
hanno preso a pallate per i suoi
31 anni: auguri Carlitos, ti congeliamo come si deve, cos magari ti conservi pi a lungo e ci
dai una mano a vincere ancora,
a vincere di pi.
Lascia dellApache ha gi
una data di scadenza: nel giugno 2016 verr riportata a Buenos Aires, al termine del contratto con la Juventus. Ma prima Tevez ha diverse commissioni da sbrigare. E con questo
ritmo 18 gol tra serie A,
Champions e Supercoppa la
sua seconda stagione in bianconero potrebbe anche diventare la migliore di sempre: il record dellargentino di 29 reti
(23 in Premier e 6 in Coppa di
Lega) con il Manchester City
nella stagione 2009-2010.
E dire che rispetto a un anno
fa Tevez stato meno continuo,
alternando partite da autentico
trascinatore ad altre in cui
sembrato troppo lontano dalla
porta o frenetico in zona gol,
come domenica scorsa a Udi-

18
gol segnati
da Carlos
Tevez in questa
stagione in 27
partite: 13 gol
in campionato,
3 in Champions
League (tutti al
Malmoe) e 2 in
Supercoppa
col Napoli. Al
primo anno di
Juve i gol totali
dellApache
erano stati 21
in 48 presenze

ne: forse una delle peggiori


partite di Carlitos assieme a
Llorente, che resta il suo partner preferito per pattugliare le
aree avversarie. Perch con larrivo di Allegri il lavoro dellattacco juventino cambiato: le
due punte giocano pi distanti
rispetto al 3-5-2 di Conte e devono fare movimenti diversi,
con un trequartista in pi e
qualche cross in meno che arriva dalle fasce laterali.
Tevez non segna da due partite (Chievo e Udinese) e aspetta il Milan con lappetito delle
grandi occasioni. Ai rossoneri
lApache ha segnato nelle ultime due partite e in particolare
il tiro da fuori area con cui ha
chiuso la sfida di San Siro di 11
mesi fa (0-2, in gol anche Llorente) rimane tra i suoi gol pi
belli con la Juventus: stato
quello pi emozionante ha
spiegato lui in una chat con i tifosi . Anche perch segnare
al Milan d sempre un gusto
particolare, un grande classico.
E certe serate Carlitos difficilmente le sbaglia, soprattutto
questanno: ha deciso la sfida
di andata contro i rossoneri, ha
segnato due gol su tre alla Roma, ha marcato il territorio con
Lazio e Inter. Non un particolare da poco, perch la scorsa
stagione Tevez si accan soprattutto con le piccole, segnando
appena un gol (alla Fiorentina)
con le prime 5 avversarie del
campionato. Fermo restando il
suo ruolo fondamentale, anche
come leader in campo, questo il bivio che il numero 10
bianconero deve affrontare: essere decisivo nelle grandi sfide,
soprattutto europee. Quattro
gol in due anni, uno al Benfica
in Europa League e tre questanno al Malmoe, sono davvero troppo pochi. Gi con il Borussia Dortmund serve un segnale forte. Perch non solo
una questione di quantit, ma
anche di qualit. La prossima
missione dellApache proprio
questa.
Paolo Tomaselli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

SPORT

47
#

Ciclismo
Viviani sorprende Cavendish al Dubai Tour

Basket
LEA7 Milano si gioca lEuropa contro lEfes

MotoGp
Test a Sepang: il giorno di Lorenzo e Dovizioso

Elia Viviani (team Sky) si aggiudicato in volata la seconda tappa del


Dubai Tour (187 km), davanti a Mark Cavendish e Andrea Guardini. In
classifica resta al comando il britannico, proprio davanti a Viviani.
Oggi terza tappa (su quattro): la pi dura, 205 km.
COPPA DAFRICA Sar Ghana-Costa dAvorio (domenica alle 20 su
Eurosport) la finale della Coppa dAfrica in Guinea Equatoriale. Nella
seconda semifinale il Ghana ha sconfitto 3-0 la nazionale ospitante.
La partita stata sospesa per 25 minuti per invasione di campo.

Solo una vittoria stasera pu rilanciare lEA7 Milano in Eurolega: i


biancorossi ospitano al Forum (ore 21, diretta FoxSports2) i turchi
dellAnadolu Efes Istanbul. Nel gruppo F della Top 16 i milanesi
hanno una sola vittoria e 4 sconfitte, mentre lEfes quarto con 3
successi e 2 k.o.: la formazione di Banchi dovr probabilmente
rinunciare ad Alessandro Gentile (problema muscolare.
SERIE B Oggi alle 20.30 si gioca Carpi-Taranto, anticipo della
venticinquesima giornata (tv Sky e Premium).

La risposta di Lorenzo: nel secondo giorno di test MotoGp a Sepang


lo spagnolo mette tutti in fila dimostrando di essere gi in grande
forma. A 52 millesimi dallo yamahista un ottimo Dovizioso con la
Ducati in costante crescita. Passo indietro invece per Rossi che, dopo
il brillante esordio, ha chiuso sesto a 713 millesimi dietro anche al
duo hondista Marquez-Pedrosa e allaltro ducatista Iannone.
Valentino comunque tranquillo: Ho fatto fatica nel giro secco, ma
sul passo vado meglio. Nella notte italiana partito lultimo turno.

Rinforzi
Dopo il k.o. di Napoli

Da sinistra,
lattaccante
spagnolo Suso
(21 anni),
il difensore
Bocchetti (28),
la punta Destro
(23), il centrale
difensivo
Paletta (29 anni
il 15 febbraio)
e il terzino
sinistro
Antonelli
(28 anni
l11 febbraio)

Inter punita
dai troppi errori
Non ha sbagliato
solo Ranocchia
MILANO Chiss se i giocatori

Galliani chiede spiegazioni a Pippo


Nessun aut aut, ma non capisco il calo: lorganico c. Patto con Barbara

Tecnico
Nessuno
ha detto
che senza
lEuropa
non resta o
che rimane
Italiani
C la
volont
di avere pi
italiani
Ne parler
Berlusconi

MILANO Per tamponare lemergenza infortuni (9 indisponibili), per non rinunciare agli
obiettivi pi ambiziosi, per sostenere un allenatore indebolito da un gennaio orribile, en
passant anche per affrontare
domani sera la Juve (distante 21
punti) con qualche arma in
pi, il Milan ha rifatto mezza
squadra: sei nuovi arrivi, Cerci,
Destro, Suso, Bocchetti, Antonelli, Paletta (contro tre uscite:
Torres, Niang e Saponara). Lex
Atletico Madrid stato il regalo
di Natale, gli altri cinque (presentati ieri a Casa Milan) i rinforzi fortissimamente voluti
(unimmagine su tutte: Adriano Galliani che va a Roma a
suonare il famoso citofono di
casa Destro) ma resi pi urgenti per il moltiplicarsi degli in-

La storia

fermi: Antonelli e Paletta dovrebbero partire subito titolari


domani, mentre Bocchetti e
Destro lo sono gi stati contro
il Parma (lattaccante non far il
bis perch squalificato). Ma al
di l della passerella (Destro il
pi mediatico: Ero incredulo
quando ho saputo che Galliani
era venuto a Roma) e delle dichiarazioni di intenti (Paletta
il pi combattivo: Possiamo
battere la Juve), la campagna
dinverno del Milan rivela le
strategie del club.
Intanto, sempre pi un Milan italiano, per precisa volont
del presidente che vuole un
blocco azzurro (sono una decina i giocatori del giro della Nazionale) per cementare lo spirito di appartenenza. Ne parler
Silvio Berlusconi anticipa

lad certamente non un caso. E forse non un caso che,


a una domanda sulle visite future di Conte (in veste di c.t.)
Galliani sospetti uninsinuazione su Conte possibile sostituto
di Inzaghi. Pippo ora vede la fiducia confermata, ma anche gli
alibi azzerati, perch lorganico
considerato di livello e il calo
resta misterioso. Cos, difficile anche porre obiettivi chiari
al Milan. LEuropa League?
Non sappiamo dove pu arrivare questa squadra ammette
Galliani . Non un problema
dorganico, abbiamo perso con
le piccole. Siamo andati benissimo sino a dicembre, poi non
capisco cosa sia successo a
gennaio. Dovr essere Inzaghi
a dare spiegazioni: Nessuno
ha mai detto che se non arriva

in Europa non resta o che rimane. Intanto ha un contratto per


lanno prossimo, non in discussione. Non c nessun autaut. chiaro per che il Milan
non pu restare senza Europa.
Ma chiss che la cosa pi importante non sia successa prima, al mattino, quando Barbara Berlusconi e Galliani si sono
riuniti per tre ore per parlare
del progetto stadio e anche per
chiarirsi. Non interesse di
nessuno farsi la guerra, il senso
dellincontro, il barometro
tornato al sereno. Sarebbe
meraviglioso vedere dalle finestre di casa Milan il nuovo stadio, un sogno, la dichiarazione al miele di Galliani. nato, forse, il patto dello stadio.
Arianna Ravelli

Obiettivi
Europa
League?
Non si sa
dove pu
arrivare
il Milan
Stadio
Sarebbe
bellissimo
vedere
lo stadio
da Casa
Milan

dellInter sanno che sulla


rimessa laterale non esiste il
fuorigioco. Il dubbio
legittimo, dopo aver visto il
posizionamento della squadra
sulla rimessa di Ghoulam in
Napoli-Inter (1-0), sconfitta
che costata leliminazione
nei quarti di Coppa Italia a 65
dai supplementari: tutti avanti
(Juan Jesus), molti distratti
(Nagatomo e Medel), Higuain
libero, stesso schema gi visto
in Napoli-Cagliari. Cos nato
lerrore di Ranocchia, peraltro
dolorante; cos continua ad
andare in fumo il lavoro che la
squadra riesce a produrre.
Mancini non perdeva tre
partite di seguito dal
novembre 2010 (con il
Manchester City), ma contro
Torino, Sassuolo e Napoli la
squadra che segna poco (un
gol nelle ultime quattro gare)
ha commesso incredibili errori
in fase difensiva. Zanetti ha
provato a rincuorare tutti e
soprattutto Ranocchia, uscito
stravolto dal San Paolo:
Andrea deve stare tranquillo,
successo anche a me. Capita
di sbagliare; latteggiamento
della squadra stato buono.
Ora serve soltanto la vittoria,
per dare una svolta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Le mie tante Italie, il quadrifoglio di Vicini


la rivoluzione di Sacchi, la gente di Prandelli
Valentini, addio alla Figc dopo 27 anni: Trap un ciclone, Zoff serio, la notte pi bella con Lippi

MILANO Antonello Valentini ha


lasciato la Federcalcio da sei
giorni. Aveva cominciato a lavorare in via Allegri nel novembre 1987, dieci giorni dopo
lelezione di Antonio Matarrese, che gli aveva affidato la responsabilit dellufficio stampa. Con Giancarlo Abete diventato direttore generale. I
suoi numeri: 300 partite azzurre, sette Mondiali (un titolo
mondiale, un secondo e un terzo posto), sei Europei (due secondi e un terzo posto), tre
Olimpiadi, quattro presidenti e
otto c.t., con un senso dellistituzione, che lo ha portato a tenere divisi i rapporti personali
da quelli professionali.
La storia cominciata con
Azeglio Vicini: Sono stato catapultato subito nel ritiro azzurro, e l ho trovato un c.t. che
mi ha spalancato le porte. Un
uomo di classe. Era la vigilia di
Italia-Svezia a Napoli, 14 novembre 1987, la partita della
qualificazione allEuropeo
1988, quello del terzo posto.
Quindici giorni dopo, in Nazionale era arrivato Gigi Riva, siamo diventati amici in fretta.
Poche persone hanno il suo carisma, il suo rigore morale, la
sua compostezza, la capacit di
essere un punto di riferimento
per i giocatori. La mia prima

Campioni Antonello Valentini fra Totti e Perrotta a Berlino la notte mondiale del 9 luglio 2006

La vicenda
Antonello
Valentini nato
a Bari 62 anni
fa. Giornalista,
prima di
arrivare in Figc
(1987) ha
lavorato
allagenzia
Italia, al
Corriere della
Sera e alla Rai.
Ha lasciato la
Figc dopo 27
anni, gli ultimi
quattro come
direttore
generale

Italia e Vicini avrebbero meritato il titolo mondiale nel 1990


in casa nostra. Quando eravamo ancora a Coverciano, Boniperti, appena nominato capodelegazione, aveva trovato un
quadrifoglio e laveva regalato
al c.t. Pensavamo fosse il segnale che lItalia sarebbe arrivata fino in fondo, invece la semifinale con lArgentina ci
stata fatale. Vicini non stato
sostituito per quel terzo posto,
ma per aver mancato la qualificazione allEuropeo 1992.
arrivato Arrigo Sacchi.
stata una scelta rivoluzionaria,
perch la federazione ha puntato su un tecnico di club, rompendo con il passato. Ricordo
lincontro segreto al Noga Hil-

ton di Ginevra e il ritorno a Roma con il s di Sacchi. Il suo


modo di lavorare e il suo modello organizzativo hanno
cambiato il ruolo del c.t. e anche lui come Vicini avrebbe
meritato quel titolo nel 1994,
perso ai rigori. Un Mondiale
drammatico, con Baresi che,
dopo essersi fatto operare al
menisco, aveva voluto restare
con noi, fino a giocare la finale.
Negli ottavi, con la Nigeria in
vantaggio e la partita quasi alla
fine mi vedevo gi costretto alla
fuga in Alaska, poi arrivato
Baggio. stato un Mondiale costato a tutti noi cinque anni di
vita; per fortuna cerano Ancelotti, che riusciva a stemperare
le tensioni, e Riva con il suo

equilibrio. Ha detto Sacchi:


Ho sempre avuto una grande
considerazione di Valentini,
della sua seriet, professionalit e competenza. Ha fatto un
grande lavoro e mi spiace molto la sua uscita: era la sintesi fra
esperienza e stile.
toccato a Cesare Maldini
raccogliere leredit di Sacchi
(non era certo un c.t. pane e
salame, anzi, e chiss come sarebbe finita senza la sconfitta ai
rigori nei quarti con la Francia
al Mondiale 1998), prima che
sulla scena irrompesse Zoff:
Una persona serissima e mai
triste. Italia-Francia del 2 luglio
2000 sembrava finita; scendendo dalla tribuna al campo, avevo trovato un addetto dellUefa
che stava incidendo il nome
dellItalia sulla coppa, con i nastri tricolori legati. Invece il gol
di Wiltord ha rotto la magia.
Poi sono arrivati Trezeguet (e
Platini mi ha trascinato nello
spogliatoio della Francia) e gli
attacchi di Berlusconi. Zoff
stato irremovibile e se n andato. Trapattoni stato un ciclone, con il suo entusiasmo, le
sue capacit, la sua forza. stato sfortunatissimo: al Mondiale 2002 larbitro Moreno; allEuropeo 2004 il biscotto fra Svezia e Danimarca, fuori senza
sconfitte. Meritava di pi.

Il Mondiale
negli Usa ci
costato 5
anni di vita,
per fortuna
cerano
Ancelotti
e Riva
Maldini
stato un c.t.
esperto e
preparato:
il suo non
stato un
calcio pane
e salame

stata la volta di Lippi e la


notte di Berlino, 9 luglio 2006,
stata la pi bella della mia avventura in Figc. Era stato bravissimo a isolare il gruppo da
tutto quanto stava accadendo
in Italia con Calciopoli e a far
leva su quella vicenda per moltiplicare le motivazioni del
gruppo. Lui stesso e Cannavaro
avevano rischiato di non partecipare al Mondiale. Invece
Cannavaro ha alzato la coppa e
oggi dice: Valentini mi ha
sempre dato ottimi consigli,
soprattutto nei momenti difficili. E Buffon: Per noi stato
un punto di riferimento; ci ha
sempre difeso con esperienza e
professionalit. Dopo Donadoni e Lippi 2, lultimo selezionatore con il quale Valentini ha
lavorato stato Prandelli: Ha
saputo avvicinare la Nazionale
alla gente, come nessun altro
c.t., portando gli azzurri ad Auschwitz, a Rizziconi, da don
Ciotti. Ci ha fatto sognare allEuropeo; al Mondiale il mix
fra novit ed esperienza non
riuscito Peccato. Prima di lasciare, Valentini ha consegnato
alla Figc la finale di Champions
2016 a Milano e una forte presenza italiana a Euro 2020. Ora
lo aspettano altre sfide.
Fabio Monti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

48

I figli Gianattilio con Alessandra ed i figli Delfina


e Paolo, Maria Beatrice col marito Alessandro Calvi
ed i figli Bona e Filippo, ad eseque avvenute, annunciano che mancata la

baronessa

Bona Villa Graziani Bandiera


dei conti del Bono.- Un particolare ringraziamento
alla cara Lidiya e a Svetlana per la loro affettuosa
assistenza. - Milano, 3 febbraio 2015.
Alberto, Dida ed i figli Lupo, Corinna, Pietro con
le loro famiglie piangono la scomparsa di

Bona
che ha raggiunto i suoi genitori, Paolo e Filippo e
sono molto vicini con il cuore a Plughi e a Tillo.
- Milano, 4 febbraio 2015.
I nipoti Antonella Villa Graziani Bandiera e Giacomo Piscicelli Taeggi con la moglie Enrica, i loro
figli e le loro famiglie prendono parte al lutto dei
cugini Gianattilio e Maria Beatrice per la scomparsa della

baronessa

Bona Villa Graziani Bandiera


- Parigi - Milano - Londra, 3 febbraio 2015.
Gimo con Gloria, Gianf con Caterina e Giugi
con Leone partecipano commossi al dolore di Plughi per la perdita della madre

baronessa

Bona Villa Graziani Bandiera


- Milano, 5 febbraio 2015.
Lo studio Paolo Casati e Figli vicino ai figli Maria Beatrice e Gianattilio nel ricordo della loro
mamma

Bona del Bono


Villa Graziani Bandiera
- Milano, 3 febbraio 2015.

Bona Villa Graziani Bandiera


del Bono

mancato allaffetto dei suoi cari l

Ci ha lasciato

Franco Esposito
Un uomo solare e sempre ottimista riguardo al futuro.- Ne danno lannuncio Gloria, Peter e Gaia
con le famiglie Hefti, Bellini, Faita e Grassi.- I funerali sabato 7 febbraio ore 14.30, cappella Ospedale San Raffaele Milano.
- Milano, 5 febbraio 2015.

Roberto, Sonia, Alessandro, Sara e Tommaso,


partecipano al dolore di Riki, Cristina e Dod per
la perdita del pap

Francesco e Giuliana Bizzarri colpiti dalla scomparsa di

Piergiorgio

Monica Scattini

- Milano, 5 febbraio 2015.


Siamo vicini a Cristina, Riki e Dod per la perdita
del caro pap

Piergiorgio Calegari
e li abbracciamo forte in questo difficile momento.Claudio e Ugo Colombo.
- Lugano - Miami, 5 febbraio 2015.
La sera del 4 febbraio ci ha lasciato

Giancarlo Castelli Gattinara


Lo annunciano con profondo dolore la moglie Paola Forte, la figlia Barbara, le adorate nipotine Valentina, Angelica, Alice e laffezionato Daniel, certi
di ritrovarci tutti in un mondo migliore.- I funerali
avranno luogo sabato 7 febbraio alle ore 14.30
nella chiesa della collegiata ad Anguillara Sabazia.
- Anguillara Sabazia, 4 febbraio 2015.
Bianca Forte, con i figli Maria Donata e Niccol
e le loro famiglie, si stringe alla sorella Paola e alla
nipote Barbara nel loro grande dolore per la scomparsa di

Giancarlo Castelli Gattinara


ricordandone la serenit e la fervida intelligenza.
- Firenze, 5 febbraio 2015.
Adriana, Valentina e Claudio partecipano affettuosamente al dolore di Flavio e Laura per la perdita della cara mamma

abbracciano con affetto Lucilla e sono vicini alla


famiglia in questo doloroso momento.
- Milano, 5 febbraio 2015.

Giuseppina Quaglia Daolio


Cara Pinin ti ricorderemo sempre.- Pierangelo e
Luciana con Federica, Gaia e Stefano.
- Milano, 5 febbraio 2015.

Giancarlo Velati

I figli Michele, Gabriele e Raffaele danno il triste


annuncio della scomparsa dellamato padre

Alberto Fragapane
I funerali si terranno venerd 6 febbraio alle ore 11
presso la parrocchia di Santa Maria Segreta a Milano. - Milano, 5 febbraio 2015.
Annita Pappagallo, Paolo Rubini, Alessandro De
Felice, Emilio Marzotto e tutti gli organi direttivi di
ANRA, Associazione Nazionale Risk Manager e Responsabili Assicurazioni Aziendali partecipano con
grande commozione al dolore della famiglia per la
scomparsa dell

ing. Alberto Fragapane


- Milano, 5 febbraio 2015.
Alessandro De Felice ed i collaboratori della Direzione Risk Management di Prysmian S.p.A. partecipano con profondo cordoglio e commozione al
lutto dei familiari per la scomparsa dellindimenticabile

Dott. Ing. Alberto Fragapane


- Milano, 5 febbraio 2015.
Il 5 febbraio mancato

Napoleone Palvarini
Ne danno il triste annuncio la moglie Carla e la
sorella Annamaria. - Milano, 5 febbraio 2015.
Un ultimo forte e fraterno abbraccio al nostro
carissimo amico di tutta una vita

Napoleone Palvarini
da Moreno, Mariella e Manuela.
- Milano, 5 febbraio 2015.
I condomini di via Fontana, 17/19 Milano e lamministratore partecipano commossi al dolore della
famiglia per la scomparsa del signor

Francesco Farisano
- Milano, 5 febbraio 2015.

Miranda Maestri
Carla, Silvano, Aldo e la signora Ottolino si uniscono al profondo dolore del marito Alberto e della
figlia Chiara per la scomparsa della loro amata Miranda. - Milano, 30 gennaio 2015.
LOrdine degli Avvocati di Milano sentitamente
partecipa al lutto dei familiari per la scomparsa
dell

Avv. Corrado Marzorati


- Milano, 5 febbraio 2015.

Anna Maria Rossato


ringraziano commossi per laffettuosa partecipazione. - Milano, 6 febbraio 2015.

RCS MediaGroup S.p.A. - Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

SERVIZIO
ACQUISIZIONE NECROLOGIE
ATTIVO DA LUNEDI A DOMENICA 13.30-19.30

Maria Giovanna Falcone Tosca


Titti, Annamaria, Marco, Aldo e relative famiglie
ricorderanno sempre con affetto la cara

Adriana Mazzarella Lanzi


lasciando un grande vuoto nei loro cuori, per ricongiungersi con "lamor che move il sol e laltre
stelle".- Per il funerale contattare il numero
346.7044835. - Milano, 5 febbraio 2015.

I familiari dellamata

Gli zii Pina e Ettore con Valeria Paolo Fabio e i ragazzi sono vicini a Giulio nel rimpianto del caro zio
Gianca. - Milano, 5 febbraio 2015.

Tel. 02 50984519

- Milano, 5 febbraio 2015.


Partecipano al lutto:
Giorgio Vigan Srl.
Roberta, Benedetta e Lodovica Vigan.

Paola e Renata Lanzi annunciano che si spenta


la loro "divina mamma"

ing. Piergiorgio Calegari


Ne danno il triste annuncio i figli Riki, Dod e Cristina, con Fiammetta, Maurizio, Giorgio e i nipoti
tutti.- Un particolare ringraziamento al dottore Saita, dottore Magni, allaffezionato Edoardo e ai cari
Dilrouk e Surgiva. - Milano, 4 febbraio 2015.

www.necrologi.corriere.it

zia Nini

e-mail: acquisizione.necrologie@rcs.it

e sono vicini a Laura, Flavio e loro familiari in questo doloroso momento.


- Milano, 5 febbraio 2015.

SI ACCETTANO RICHIESTE VIA WEB, E-MAIL E CHIAMATE DA CELLULARI SOLO DIETRO PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO
Laccettazione delle adesioni subordinata al pagamento con carta di credito

Nereo e Giustina Destro con Andrea, Leopoldo


e Samantha; Vittorio e Tatiana Tabacchi con Massimiliano e Valentina si stringono con grande commozione allimmenso dolore di Federico e di tutta
la famiglia, profondamente rattristati per la perdita
della preziosa e indimenticabile amica

Maria Paola Belloni Regazzo


ricordandone sempre con affetto la profonda umanit, il cuore generoso e le stimate qualit professionali. - Padova, 5 febbraio 2015.
mancato

Adelino (Ade) Capone


Improvvisamente e inaspettatamente si chiuso il
sipario per il nostro collega e amico.- Ci rester
sempre la sua bravura e professionalit insieme alla sua semplicit e gentilezza.- Claudio Brachino,
Fabio Del Corno, Luca Tiraboschi e tutta la testata
Videonews di Mediaset.
- Cologno Monzese, 5 febbraio 2015.
Il giorno 5 febbraio venuta a mancare allaffetto dei suoi cari

Marisa Del Frate


I nipoti Claudio e Marco insieme a Elisabetta e Melina lo annunciano con profondo dolore.- I funerali
avranno luogo oggi alle ore 14.30 presso la parrocchia San Giovanni Crisostomo (via Emilio de
Marchi 40). - Roma, 6 febbraio 2015.

Corriere della Sera


TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :
PER
PAROLA:

Necrologie: 6,50
Adesioni al lutto: 13,00

I testi verranno pubblicati


anche sul sito

TARIFFE ONLINE (Iva esclusa) :


Partecipazioni al lutto online

20

Fotograa

15

Biograa

50

www.necrologi.corriere.it

Abbonamento annuale pagina defunto 60

possibile richiedere servizi


aggiuntivi, disponibili solo on line

Fotograa + biograa +
100
abbonamento annuale pagina defunto

Gazzetta dello Sport

Anniversari e ringraziamenti a modulo

TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :

Corriere della Sera Gazzetta dello Sport

PER
PAROLA:

Necrologie: 2,50
Adesioni al lutto: 5,50

300,00 a modulo

185,00 a modulo

Diritto di trasmissione: pagamento differito 5,00

Servizio sportello:
i necrologi acquisiti presso Via Solferino 36 Milano
(luned-venerd orario continuato 9/17.30)
beneceranno di uno sconto del 20% sulla tariffa

Addolorati per la perdita della loro cara zia

Vittoria Giussani
che nella sua lunga vita ha dimostrato forza interiore e amore per i suoi cari, i nipoti Mariangela,
Pia, Felice Fontana, Angelo e Lia Giussani con i
rispettivi coniugi con rimpianto la ricorderanno
sempre. - Cesano Maderno, 6 febbraio 2015.

Servizio fatturazione necrologie:


tel. 02 25846632 mercoled 9/12.30 - gioved/venerd 14/17.30
fax 02 25886632 - e-mail: fatturazione.necrologie@rcs.it

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

SPORT

Azzurri bloccati nella neve


La vendetta doro di Reichelt

49

Sei Nazioni di rugby

Paris e Marsaglia al 14 posto: Dobbiamo ritrovare il passo per la discesa


DAL NOSTRO INVIATO
BEAVER CREEK Limpresa di Han-

nes Reichelt, il pauroso volo di


Bode Miller che finisce allospedale e forse chiude qui il
Mondiale, la trombatura di
un dominatore, Kjetil Jansrud,
la vittoria morale di Aksel Lund
Svindal, sesto con un tendine
dAchille ricucito a tempo di record, il podio completato da
due outsider, il canadese Dustin Cook e il francese Andrien
Theaux. Infine, il flop degli azzurri.
Il sole di Beaver Creek illumina il superG iridato di virtuosismi ed errori, ma prima
ancora asciuga il manto imbiancato e le nostre speranze in
una delle prove in teoria pi
medagliose: se avevamo una
briscola, ce lhanno divorata.
Lo spiega bene Matteo Marsaglia: Era una neve morta: abbiamo cercato risposte dal terreno, non le abbiamo trovate.
Avremmo dovuto essere sporchi e diretti per accumulare
velocit, invece abbiamo percorso metri in pi per niente.
Christof Innerhofer si allinea:
In queste condizioni va forte
chi sfrutta entrambi gli sci, non
noi italiani che forziamo o sulluno o sullaltro. Avevo la neve
agganciata sotto, ho perso
ovunque.
Queste erano le terre dei cercatori di pepite e magari ci si
dimentica che trovare il filone

Volo Bode Miller ha chiuso il superG a testa in gi (Epa)

Traditi
dal fondo
Facevamo
metri in pi
per niente
Colpa
nostra
Chi vince
veloce
ovunque

giusto, allepoca della corsa alloro, comportava sacrificio.


Dopo questa botta serve prima
di tutto la pazienza, pensando
alla discesa di domani. Ma la
delusione rimane: Marsaglia e
Paris quattordicesimi, Inner diciottesimo, Heel ventiseiesimo. Un bollettino di guerra.
Marsaglia la racconta onesta
(Quelli che vincono sono veloci dappertutto) e Domme
Paris, nonostante il k.o., ci
mette il suo faccione: Sono
andato lungo gi alla seconda
porta. Poi stata la guerra e
non ho fatto la differenza: avrei
dovuto essere pi convinto.
Riavvolgiamo il nastro del
superG. Reichelt consuma la

Cos ieri
superG uomini
1. Reichelt
(Aut) 11568
2. Cook (Can)
a 011
3. Theaux (Fra)
a 024
4. Jansrud
(Nor)
a 027
4. Mayer (Aut)
a 027
6. Svindal (Nor)
a 037
14. Paris (Ita)
a 089
14. Marsaglia
(Ita)
a 089
18. Innerhofer
(Ita)
a 134
26. Heel (Ita)
a 185
Il medagliere
OAB
Austria
200
Canada 0 1 0
Slovenia 0 1 0
Francia 0 0 1
Usa
001
Cos oggi
ore 21.30
discesa donne
(E. Fanchini,
Merighetti,
N. Fanchini,
Schnarf,
F. Marsaglia,
Curtoni)
Cos in tv
RaiSport2
ed Eurosport

propria vendetta dopo una vicenda degna del film Storie


pazzesche. Un anno fa, al mattino vinceva a Kitz e alla sera veniva operato di ernia del disco:
niente Giochi 2014, ma aveva rischiato la paralisi. Ora ha un
oro che lo ripaga. Il giorno dei
grandi ritorni premia invece
Svindal: va in testa e sussurra
allincredibile, poi scivola nella
classifica ma non nella lista degli eroi.
Miller, invece, gela tutti: becca un palo, decolla, fa capriole,
si lacera il polpaccio destro, incassa un colpo a una spalla.
Ciao Bode? Presto lo sapremo.
Anche Jansrud incorna una
porta e cos il mattatore di
unannata scopre che le medaglie di legno non fanno sconti a
nessuno: questa la condivide
con Mayer, colui che a Sochi
neg il titolo della discesa a Innerhofer.
Riflessione: cerano gli scenari perfetti per il colpo. Invece
rimaniamo con il senso di impotenza esternato da Christof
(Saprei come domare questa
neve, ma non trovo mai il modo: se scrivi con la destra, non
diventi mancino) e con la promessa di Paris per domani:
Prover a migliorare la sciata. Vail 2015 per noi nasce male, in linea con gli zero di Vail
1989, quando Tomba gi regnava, e di Vail 1999. Brividi.
Flavio Vanetti
RIPRODUZIONE RISERVATA

In volo Gori allattacco dellIrlanda nel 2013: allora lItalia vinse 22-15 (Ap)

Piccoli e quasi imbattibili


Sono gli irlandesi
i maestri giusti per lItalia

Carlo Del Fava,


ex azzurro,
ha giocato
due stagioni
nellUlster
Le formazioni
I due c.t. hanno
annunciato
i XV che si
affronteranno
domani
a Roma
alle 15.30 nella
1 giornata
del Sei Nazioni
 Italia
15 Masi
14 Sarto
13
Campagnaro
12 Morisi
11 McLean
10 Haimona
9 Gori
8 Parisse
7 Minto
6 Zanni
5 Biagi
4 Furno
3
Castrogiovanni
2 Ghiraldini
1 Aguero
 Irlanda
15 Kearney
14 Bowe
13 Payne
12 Henshaw
11 Zebo
10 Keatley
9 Murray
8 Murphy
7 OBrien
6 OMahony
5 OConnell
4 Toner
3 Ross
2 Best
1 McGrath
Il programma
1 giornata
oggi
 ore 21.05
GallesInghilterra
domani
 ore 15.30
Italia-Irlanda
 ore 18
Francia-Scozia
Cos in tv
dirette Dmax

Non hanno risorse illimitate come lInghilterra


e nemmeno possono paragonarsi alla Francia.
Non sono il Galles dove il rugby religione (e
Gareth Bale uno splendido eretico). Eppure gli
irlandesi sono i migliori dEuropa e solo Nuova
Zelanda e Sudafrica gli stanno davanti nel
ranking mondiale. Nel 2014 hanno perso solo
una volta (a Twickenham, 13-10, ma hanno
comunque vinto il Sei Nazioni), a novembre,
senza pi il totem Brian ODriscoll, hanno
battuto Sudafrica, Australia e domani giocano
contro lItalia allOlimpico.
Il bello che lIrlanda, protagonista del Torneo
dal 1883, prima del nostro arrivo era la meno
vincente e la collezionista numero 1 di cucchiai
di legno. Non a caso, tra il 95 e il 97 lItalia di
Dominguez la batt per tre volte di fila. Poi,
per, gli irlandesi si sono organizzati e hanno
iniziato a produrre giocatori e vittorie (sei volte
campioni dEuropa con i club). Senza fare
miracoli o beneficiando di particolari colpi di
fortuna, semplicemente lavorando tanto e bene.
Trentadue contee, 221 club e quattro province:
Munster, Leinster, Ulster e Connacht. Un budget
superiore a quello della nostra federazione
(69,7 milioni di euro contro 49) ma neppure
paragonabile a quello degli inglesi, 8mila
giocatori senior pi di noi (24mila contro
16mila), 50mila tesserati di differenza (150mila
contro 100mila, senza per contare scuole e asili
irlandesi). I numeri non giustificano una
differenza tanto netta. Sono forti spiega
Carlo Del Fava, 54 presenze in azzurro e due
stagioni con lUlster perch il modello che si
sono dati 12 anni fa perfetto. La federazione
comanda, i club e le 4 franchigie ricevono
finanziamenti ma devono rispettare i
programmi decisi a Dublino, dalle accademie
alle squadre che vincono in Europa, tutto
coordinato. Ai giovani viene fatto seguire un
percorso che li porta a essere pronti gi a 20
anni per la Nazionale. tutto organizzato,
nessun talento viene sprecato.
Dal 2010, in Italia, si cerca di fare qualcosa di
simile con le franchigie di Treviso e Parma. La
differenza sostanziale rispetto allIrlanda che
da noi ognuno fa un po quello che gli pare e i
litigi sono pane quotidiano. Credo riprende
Del Fava che il modello irlandese sia perfetto
per un paese come il nostro, dove il rugby non
il primo sport. Loro lavorano insieme, quelli del
nord e quelli del sud, mettono i giocatori al
centro, hanno unidentit tecnica unica. Il loro
rugby semplice, la differenza la fa la loro
velocit di esecuzione. Gli allenamenti allUlster
erano durissimi e cera sempre unattenzione
maniacale ai dettagli. Tutto partiva dal
giocatore: se cera un problema se ne parlava
con gli allenatori e si trovava la soluzione.
Insomma, filano damore e daccordo, non
buttano via nulla e hanno un allenatore, il
neozelandese Joe Schmidt, che considerato un
genio soprattutto perch, spiega il capitano dei
verdi Paul OConnoll, rende semplici anche le
cose complicate. Domani, dunque, nessuna
speranza? La distanza tanta conclude Del
Fava , ma la prima partita del Torneo e
lItalia di solito parte bene. Servir tanta
attenzione e un po di sana paura: se li lasci fare
ti segnano 50 punti e a casa tua, davanti alla tua
gente, non puoi permetterlo. Poi, se fai tutto
per bene in fondo due anni fa li abbiamo
battuti.
Domenico Calcagno
RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera

50

Tv
TELERACCOMANDO

 

 

 

 

  

 

 

di Maria Volpe

Alex Zanardi
racconta
Dino Zoff

/+%$
/+$$
.+33
(3+33
(3+%$
(3+$$
((+33
((+3$
((+(3
(2+33

  ;;>+(;
 
 ( -!/7,B(/-
   ;;>+(;
   -!/7,4
  -!/7,B(/-
 ( -!/7,B(/-

   -!/7,4
   ;;>+(;
   

/+33
.+$3
"+13
(3+33
((+33
(1+33
(1+13

7(;

(%+33   ;;>+(;


(/+($
 


(1+13  ( -!/7,B(/-
(%+33  (   -!/7,4
(%+3$    

7(;
(%+%3    ,
   

;;>+(;
(/+33
(/+13
("+$3
23+33
23+13

      ;;4
 ( -!/7,B(/-
-  >(B
 ( -!/7,B(/-
 

7(;
2(+($   

ella sua lunga carriera


in maglia azzurra, Dino
Zoff (foto) ha battuto ogni
record. stato il primo
calciatore italiano a
superare le 100 presenze in
Nazionale, lunico a vincere
il Campionato europeo e
quello del mondo, detiene
ancora oggi il record
dimbattibilit in una
squadra nazionale, pi di
1100 minuti senza subire
reti. Il giocatore un
monumento vivente del
calcio italiano. Ma non solo
per le sue grandi parate.
stato un simbolo di lealt,
saggezza e dedizione al
lavoro. Stasera Alex Zanardi
racconter le imprese pi
belle della carriera del
portiere azzurro. Interviste
anche ai suoi compagni di
squadra: Claudio Gentile,
Antonello Cuccureddu,
Antonio Cabrini, Franco
Causio e poi la voce del
telecronista della Nazionale
Bruno Pizzul, friulano come
Zoff e suo amico dinfanzia.
Sfide
Rai3, ore 23.15

Nuzzi, Viero
e il caso Ceste

una settimana
dallarresto del marito
di Elena Ceste, Gianluigi
Nuzzi, con Alessandra
Viero, d conto degli
sviluppi delle indagini
sullomicidio,
sullinterrogatorio e sulle
prime giornate di
reclusione di Michele
Buoninconti. Poi i casi di
Lorys Andrea Stival e Yara
Gambirasio.
Quarto grado
Rete4, ore 21.15

+-;4
/-> ?- +(; /!!++ 77
/5>(/7;8 8( 7%-;/ 
&(++(1 +(21+13  ( /3  -!/7,4
3+3$ . -!/7,B(/-
(+(3  (  -!/7,B(/-
(+%3 
  

-!/7,B(/-
2+1$  ;;>+(;

 
(/+($
(.+3$
(.+$3
(.+$$
("+%3
('+2$
('+1$
23+23
2(+(3


   +"+,

 +"+,
  -!/7,B(/-
 +"+,
 +"+,
  -!/7,B(/-
    !4
    !4
      &
  2
21+33   




(/+33
(/+%$
(.+%$
("+%$
('+%$
2(+(3

   /4



 + 
 /4
     /4
    /4
     /4
  -  
+(;A
21+($
  
3+($   />,-;(
(+($ 
  
     /4

  ;;>+(;



 +"+,
     
 2   -!/7,4
  7(;
 2  -!/7,4
 2  

-!/7,B(/-
(1+$3  2  !   

-!/7,B(/-
+"+,
(.+33
(.+%$
(.+$$
("+33
("+3$
("+23
("+$3
('+%3
23+13
2(+33
2(+(3

  +"+,


  -!/7,4
 2 
+ ++ -!/7,4
  -!/7,B(/-
   -!/7,4
 2 -!/7,B(/-
  +"+,
++ ++ +"+,
 2 -!/7,B(/-
 &* 7(;

  

+"+,4
/-
,8 17
21+1$  2 -!/7,B(/-
21+$3   ;;>+(;
3+23   
 

/,,( 28 =CC.3


(+$3     
  23($  
    

?-;/ 81/7;(?/
2+1$  2 -!/7,B(/-
2+%3 +    -!/7,4

.+33
.+13
"+33
(3+3$
(3+($
((+33
((+$$
(2+33
(2+2$
(2+%$
(1+(3
(%+33
(%+23
(%+$3
($+(3
($+($
(/+33
(/+%3
("+(3
('+33
('+13
23+33
23+($
23+1$
2(+3$

(/%7"/ 2/+ =C0<34


( -7B) )4
  />,-;(
 1    -!/7,4
   -!/7,B(/-
 1 -!/7,B(/-

21+($
2%+33
3+(3
(+33
(+3$  

-!/7,B(/-
(+($ +   

/+$3
.+(3
"+3$
'+13
(3+1$
(3+%$

(2+33     

+"+,

 

+"+,

(/+(3
(.+33
(.+3$
("+33
('+33
('+13
23+13
2(+13
22+1$
3+2$
3+13

('%1 />,-;(
    />,-;(
    />,-;(
    
   

 />,-;(
     
(% />,-;(
    />,-;(
    />,-;(
     

;;>+(;
($+13  +"+,
(/+(3    
 

??-;>7 28 0.$ 3


("+$$  % -!/7,B(/-
('+1$  -

 

('+2$ 
     
   
/,,( 28 =CC934
( 7* +!7(&4
+  &$
('+$$ 
/>,-;( 2 ; =C0=34
( -7 ;;(-;;(4
+  (&
2(+33      
/,,( 28 =CC<34
( /, &A4
+   +
     
/>,-;( 2 ; =C0#34
( -7 ;;(-;;(4
+  (&

   
/77/7 24 =C0C34
( ;;&(8 /-4
+  *
 !  ! 
/,,( 28 =C0C34
( A- >71&A4
+  $$ 
2(+(3  
  
/,,( 2 ; =C0$34
( A-A ((+(4
+  !
 
&7(++7 28 =C0=34
( (&/+8
7*(4
+  &$

  

("+%3   
    * 
('+3$ - 
 * 
('+($     
 * #
23+3$     
 * #
23+3$ - 
 * 
23+(3 
   

 *

2(+33 -    *


2(+33 
  
 * #
2(+33    * 
2(+$3 
   

 *
2(+$$   * #
2(+$$   * 
22+($ 
   

 *
22+%$   *

23+33 

   % + 
23+23   - 
+ 
23+1$  

 #
$+ 
2(+33   
 
$+ 
2(+2$ 
$+ 

    

(3+33
((+33
(1+33
(1+%3
(%+%$

+(;A
(/+23    /1
(.+33    

;;>+(;
("+13  $   -!/7,B(/-
("+%$   # >(B
('+$$  $    

-!/7,B(/-
23+33  $ -!/7,B(/-
23+%3       

/1

3+23     


   

7(;4
/->/-/ B(/ 7%%(/
 -B/ &;;(
(;(/-4
/- 817 117/-(

7(;

       
  -!/7,B(/-
  %B(-
    
       
     
      
  -!/7,B(/-
 + -!/7,B(/-
  -   
  -

3+3$    

7,,;(/ 2 ; =CC.34


( /7;/ >7&(++(4
3+%3 +  -!/7,B(/-
(+($  $  -!/7,B(/-
(+13 +  -!/7,B(/-

/,,( 2 ; =C0=34


( -7(/ -/4
++6(-;7-/ ;/4(;

(/+$$
(.+23
("+23
("+%$
('+1$
23+2$
2(+($
22+3$

   7;/-


     7;/-
  %B(-
   /1
  +"+,
    +"+,
   
+"+,

  
+"+,
21+33     7;/-
3+%3    7;/-

/,,( 28 =CC034


(
,8 4 /%784
++6(-;7-/ ;/4(;
(+(3   

(/+$3
(.+13
("+33
("+13
('+33
('+%3
23+33
23+13
2(+33
2(+13
22+23

  7;/-
   7;/-

    
 7;/-

  - 7;/-
    
     
  

  7;/-
  7;/-
  7;/-

22+33   
  
7,,;(/ 2 87 =CC 34
( 7- (*+(84
+  (&
22+1$ 
  
-;8(-B 21 =C0<34
( ?( 8;/74
+  *
22+%$   
/,,( 2 ; 0.9.34
( 7-/ 8;++-/
+   +
22+$3 
 
/,,( 28 0...34
( &(+(1 1(-*4
+  +

(3+($   
  
& 

(7;; (# $" #&
(1+33 
  


(7;; (# $" #& '
($+33   
   
 & 
(7;;  " #& !
(.+33   
   
 &  
(7;;  " #& !

2(+$3 
  $+

22+23  
$+ 
22+%$   
    * 
21+(3  $+ 
21+23  
$+ 
21+1$ 
 
$+ 

('+13 
'
23+23  
'
23+%$    

'
2(+(3  #   
   

'
22+33   
'
22+$3  
   
'
21+%3   
'



+ 17/%7,, ;/


7/8/1/ 7!"/ /?(
+8&  88%- ;,1
.+$$   -!/7,B(/-
'+%$  

;;>+(;
((+33 -  
  

;;>+(;
(1+13  .

-!/7,B(/-
(%+33  . 


-!/7,B(/-
(%+%3      

+"+,
(/+2$ -   

+"+,
("+3$   

+"+,
('+%$  -!/7,B(/-
23+33  . -!/7,B(/-
23+13   

-!/7,B(/-
2(+(3   



7,,;(/ 28 0..<34


(
/-;&- ,,4
/- /, -*8
21+%$  

+"+,
(+23  . -!/7,B(/-
(+%3    )*

-!/7,B(/-
(+1$   
 

-!/7,B(/-

;;>+(;
2+($   )*

;;>+(;
1+23 -  
   )*

(+$3  >(B

;;>+(;

 
(%+33
($+%3
(/+%3
("+23
("+2$
('+(3
('+23
23+($
21+3$
2%+33

 


((+$3
(%+$3
(.+($
('+($
23+3$
2(+33
21+13

/+33  .   

21+(3       2

 

 
    
  
  
      
 +"+,
& +"+,
    
 


  
(+($     
)  *
2+%$   -!/7,B(/-

23+13 ++ +   +"+,


2(+(3   2    

;;>+(;

 

($+1$
(.+3$
(.+(3
(.+23
('+2$
2(+($
21+(3
(+33
(+(3
(+%3

+(;A

21+13  

-!/7,B(/-
2+2$    +++    
('.' >8(+
2+$$   

 7;/-

  7;/-
-  
   7;/-
    
 +"+,
   -!/7,4
+  -!/7,B(/-
   -!/7,4
   
-    +4
  7;/-
   7;/-
 +"+,

     

  
    +"+,
("+13    -!/7,4
('+33 
    +"+,
('+$$ -   

/+%$
.+(3
.+1$
"+33
"+13
(3+13
(2+2$
(2+$$
(1+33
(1+2$
(1+$$
(%+(3
(%+1$
($+33
($+$3
(/+%3

2(+(3   

B(/- 28 =CC93


2+3$  % 
 

   

+* 8&/@

2(+($  

;;>+(;4
/->/-/ (-+>(%(
>BB(  +88-7 (7/

;;>+(;
 $ -!/7,B(/-
 ;;>+(;
 $ -!/7,B(/-
  /1

(/+(3 -   

/1
23+(3   /1
23+%$  -




('+(3  2 &  


/,,( 28 =C0$3
(
,8 /(-4
+  +
   
-;(,-;+ 28 0..934
( +-- /7/- 7/-4
+  $$ 
('+($   &
     
&7(++7 28 =C0=34
( / /&-4
+  *
('+23   
/,,( 2- =CC934
( (++ 1*4
+   +

-!/7,B(/-
.+$$   -!/7,B(/-
"+%$    

(%+33    

 


(1+$3         
(%+$3    
  ;;>+(;
($+%$      
(.+($    /4
("+(3         
('+(3     
2(+(3    +(;A
21+3$     +4
3+3$     
/>,-;(

/+33    

(1+33     

 
(/+33     /4
("+(3   - 
 />,-;(
("+%$  -

('+%3  +++   />,-;(
23+13   %B(-
23+%3  -  
2(+($       
    
21+($    

+* &/@

 +"+,

 +"+,
   /1
   +"+,
   , ;;4
  -  

;;>+(;
((+13  % -!/7,B(/-

-!/7,B(/-


(/+33   
 +(;A
(/+$3 
 +(;A
(.+(3    
(.+%3  +"+,
("+13      
 +"+,
('+2$   +"+,
23+23    1/7;%
2(+(3    
22+%3     +(;A

     


     
  ;;>+(;
 
    ;;4
   ;;>+(;
 1 -!/7,B(/-
 1 -!/7,B(/-
 1   -!/7,4
   
     
   -!/7,B(/-
 1 -!/7,B(/-
   -!/7,4
  -!/7,B(/-
  2 /1
  /4
 />,-;(
 1 -!/7,B(/-
 1 -!/7,B(/-
   -!/7,B(/-
 7(;
  ;;>+(;
    /1
   -
 

  2 +"+,
 +"+,
  +-/?+
  /;(B(7(/
     /1
  %B(-
  +-/?+
       !4
      /4
     
+"+,

 
($+2$
(.+13
("+33
("+13
('+33
('+13
23+33
23+13
2(+3$
22+%3
21+(3

   ;;>+(;
      
   
 2333 -!/7,B(/-
  

-  
   
 -!/7,B(/-
  - - 
 
  

(.+33

 
  
  & + 
(7;; (# $" #& '
('+33      
23   & 
(7;;  " #& !
('+33     
   
  
(7;;  " #& '
23+13     
 & 
(7;; + " #& !
2(+33     
  &  
(7;;  " #& !


  

2(+33   


     
 $& #+ 
2(+$$ -    
&   #"
22+33 
  
 $& #+ 
22+$$  -  
  
$ )#+ 


(/+$3
(.+%$
("+1$
('+2$
23+1$

  %  /4


    /4
 # /4
    /4
    
&  >%A
2(+3$  /   >%A
22+$$     
&  >%A
21+(3    
   />,-;(


(2+$$  . -!/7,B(/-
(1+33    
 
 +"+,
($+33   
 ;;>+(;
(.+33 +++  +(;A
("+$$  . -!/7,B(/-
('+33 
   
23+3$ 
   +-;
2(+(3 
    
3+$3   
(+$$   



 

('+1$   
+"+, 
('+1$  +"+, &
23+33     
+"+, +
23+2$   
+"+, 
23+2$ 
   
+"+, &
23+$3  
'-@8 +
2(+($ 
 (33
+"+, &
2(+($     
+"+, +
2(+($  (;/, 
22+33    & 

  &   

 &/@ 
22+3$ 
+"+, &
22+3$     
+"+, +
22+($ 2  
(;/, 
22+$3 
+"+, &
21+33  
/1 +

Corriere della Sera Venerd 6 Febbraio 2015

51
Sul web
Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso
Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv

A FIL DI RETE di Aldo Grasso

Glee, epopea dei perdenti che rester nella storia della tv


Vincitori e vinti

i chiusa con un emozionante medley di


Youve Got A Friend di Carole King e You
Learn di Alanis Morissette la nuova puntata di Glee, una delle serie che pi hanno segnato limmaginario televisivo degli ultimi
anni (Sky Uno, venerd, ore 21.10, repliche a seguire,
anche in lingua originale, con i sottotitoli in italiano).
I testi delle due canzoni sono molto simbolici,
perch Glee , al suo cuore, nientaltro che un grande racconto sullamicizia e sulle esperienze della vita, dolorose (su tutte la tragica morte dellattore
Cory Monteith) o felici che siano.
Quella che Sky Uno sta trasmettendo, pratica-

mente in contemporanea con gli Stati Uniti, la sesta e conclusiva stagione della serie creata dal produttore Ryan Murphy, in onda ormai dal 2009.
Proprio perch il finale si avvicina, gli sceneggiatori hanno sentito il bisogno di spostare il racconto
da New York, dove alcuni degli allievi storici del
liceo William McKinley si erano trasferiti per cercare successo a Broadway o in qualche produzione televisiva, per tornare a Lima, in Ohio, America profonda, dove tutto era cominciato.
Il glee club del liceo (unattivit extrascolastica
dove si mettono in pratica canto e ballo) in crisi e
per risollevarne i destini fanno ritorno alcuni dei
suoi membri ormai diplomati: Rachel e Kurt, ma

NAPOLI - INTER
Gonzalo Higuain
Su Rai1 in onda la Tim Cup
con Napoli contro Inter:
6.652.000 spettatori,
22,6% share
SOLO PER AMORE
Antonia Liskova
Su Canale 5 la fiction Solo
per amore: per il prime
time 3.732.000 spettatori,
13,4% di share

 
%+ !!





.$

-7-

-3

-3-

-

anche Santana, Quinn, Brittany e altri ancora.


Glee stato, dallinizio, lepopea della rivincita
dei perdenti, i loser, quelli che nel micro
mondo a volte spietato dei licei non sono popolari
o semplicemente sono, per le pi varie ragioni, diversi. Ecco, Glee rester importante per aver provato
a spiegare che c posto per tutti, che tutti hanno diritto di avere una voce ed esprimere la propria personalit.
Non lha mai fatto con la timidezza di una lezioncina pedagogica, ma con la raffinatezza della scrittura, lintelligenza e divertimento della musica. Meglio perdente che perduto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

 
-7$

-&





-2$

-2-

-3-

+"%#1 !! &-&2 &-22 &-3 &-27 &-& &-3 &-3$ &-2 &-2 &-33

 



  

 4+ 
  







#



 




   ! 
   
     
    

   
  
      
 
 

  

!

#
 
 

'5>>
):

(,$)5$
,15$

( ,$25
,15$



 
 
 
 
 
 
 


 
 

 
 



 


 
 
 



 












 

 
  



 


 
 
  

 


 

















 





' ) '22$# *)51*2 &$


1*)"$
$'(*)5
$(*)
71$2$
*)*' &$
*)5"$)'
) *()$* $ 1>*
) $*(* $ *71)5

 

 
 
  

  
  

  


   
 
 

  
 
 
 




 
 

 
 
 
 



 
 















 
 
 
 
 
 


 
 

 
 
 
 














 

 

 

 
 
 




 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 


 

 
 


 

 
 


 

















  


#

#



 


   
%,1
%+ #%

!#%
+#1%
#6 
+ ,1








#%5
%!%#
 +#6
 +4 
 #%#
 *)4 !

%"
"'%,,%
'%!
 +
 %1#6
 1#6+%










( !+ 
1# 
!+"%
!+%
! +
! 








%!

45%!%

%'+1%

% 

%5, "'%+!

5

 
  
  
%+6 7/2 %+6 / %+6 ./- %+6 /$

 

 
         


'!
!
!(,
'
!!
!2!
'(

"

'

)
*
3
""
"
3
.

""
.
"


#!((!
 ,





'!,!
/!
'2
!0



"

*


"
*


"3



#'


.
".

&%/


"*
")
3

)






((
!
#!



3
".


"





"
.3

"".

'!

"

".
3

)
.


 '
'/





'%% "%,,%
%!1% "%,,%
%!1%  11%

('
(
!,2
$ '

"
.
)
"

""
"



!


3
3
.
"


 !'!
',!



"

'(,

2
'!

""
.
.



 






 
        


(,'
,



+#%

"



"

" '!
. "
.3 '/1(
- .
 % 
 45%!%,%



(,/
!'

"3
.

"'%+!

"



"* '
 !(
%'+1%

"

"
*
#1%


*



'
 

"

3
.
 "
  

%5,

GIOCHI E PRONOSTICI SUDOKU DIFFICILE


Lotto
Estrazioni di gioved 5 febbraio

51
67
48
70
52
50
69
32
78
60
25

BARI
CAGLIARI
FIRENZE
GENOVA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
ROMA
TORINO
VENEZIA
NAZIONALE

25
85
44
56
83
25
55
14
41
62
38

50
14
75
66
21
86
74
36
4
59
9

86
43
25
19
80
29
45
65
51
81
71

63
32
6
86
64
17
40
40
69
5
86

10eLotto
I numeri vincenti
14
56
25
60
32
62
41
67
44
69
48
70
50
75
51
78
52
83
55
85
51 Numero Oro

8
4
9
3

10

45

49

Ai 5 stella:
Ai 4 stella:
Ai 3 stella:
Ai 2 stella:
Agli 1 stella:
Agli 0 stella:
www.corriere.it/giochiepronostici
Ai 6:
Ai 5+
Ai 5:
Ai 4:
Ai 3:

13.671,28
229,51
11,94

341.782,00
22.951,00
1.194,00
100,00
10,00
5,00

1 7 2
8
3
5
7
7
9

9
1 2 4

53

20 Numero Jolly
49 Numero SuperStar
Jackpot indicativo prossimo concorso: 2.100.000,00

1
3

Superenalotto - Combinazione vincente del 5-2-2015


7

,1$
*$* '5*15
*1($*
"$2#'(')*
*'1
*,,*'* # 1*) # 1(* &$
$:$ )*
2$(*
*)5(,$*)
)$: &$
) $(*) # 1(* &$
)5 51$)
(9 # (''* &$
 '$*
 


 

2
8

LA SOLUZIONE DI IERI
4
6
2
9
3
7
8
5
1

7
3
5
1
4
8
6
2
9

9
1
8
5
2
6
3
4
7

2
4
6
7
5
1
9
8
3

1
5
3
2
8
9
7
6
4

8
9
7
4
6
3
5
1
2

6
2
4
3
9
5
1
7
8

3
8
1
6
7
2
4
9
5

5
7
9
8
1
4
2
3
6

Come si gioca
Bisogna riempire la
griglia in modo che ogni
riga, colonna e riquadro
contengano una sola
volta i numeri da 1 a 9
Altri giochi su www.corriere.it

+ "% )4+1%

4%5

&$ ## %

3- ## %

!1 "% )4+1%

#
2 + %

&& + %


  
)5 )*# *)51*2 &$
1722*)# *)51*2 &$
1:$)$
"(,*'7# *)51*2 &$
"(,*1"1
* )
*71(=71
122*)=  1$)$5# *)51*2 &$
122*)= 5
)# *)51*2 &$
 "7$'
$'
*1 )*)

           


           
          !
        
      

 

' # $(,
)'* # $ ''  )''
(,$5''*3 >>$) # *' *''
)>$ # ':1
''(*)5
*')*
*' 1$
*' 1$ # 1$'':
"$$$* 12) # (''* &$
:1*)# $:55
*)) $ (,$ '$*
*) # ', 72$
*)5 *)*)
(, * # 1>>* # 1 )
)1*55 6??6
22* 1**)
22* $
22* :>
*'2 ) ')5$)*
22* ' *)' # (''* &$
22* *''
%*
$)>*'*
*>> $ 22 # '*"#771
) 15$)* $ 251*>>
$ * $ 22 # 1 # $(,$

 
', $ $72$
'5 $
'5 7251$
',$)*
1>>
*1)* ' )*)
7)$:$ ,$&*)
$52"1 # 1)>
'721
71)2
1)* 6???
') # ' 22$1$
')  *1*)2
'*2 # 122)*)
$)2
) $ $'$*
*'
1*$
' 0'5$(*
' 1)
' )'2
'''7) 
$,$5)*
5'2


1 1(*'
'5*,$)* $ 2$ *
71*)>* $271$)
*(,1)2*1$* $:55
*15$) 0(,>>*
'
22$)$
*)5 '*
: '
) $5* $ *1
,,




 

 
 


 


 


 
 
 
  
 
 
  


 
 


 


 

 

 
 
 
 
 


















  
 
  


 
 
 






 
 



 

 
 

 

 






 
 


 

 


  
 
 
 
 
 
 




 
 













 


 
 

 
 
 
 








 
 



 
 





 
 
  
 
  
 


 
 










 
 
 
 

 
 



 
 


 
 
 







 


  

 
 
 
 

 

 
 









  
 

*1)$ $ *,1
:2'55*3*)*')
'' :
1:$2$*
 

5*)
(,* '$#* $ ($*
$(*)
*1)* '' '
*)5 ($5
:$)*'$
22* )$)*
*12*
1($)$''*

"(*)$< *)5#') -  .
$5>25$)"*1) # ,17)
:*2 -.
) '1 $5'$2
1$)';'
<
*)5 ):1 -  .
) $) 5/ *1$5> -  .
1*2 )>1"$ -.
$5>8"' -  .
+') -  .
5/)5*) -  .

52

Venerd 6 Febbraio 2015 Corriere della Sera