Sei sulla pagina 1di 4

Le donne che leggono sono sempre pericolose di Stefan Bollmann

Prefazione alledizione italiana : Daria Bignardi

Le donne e i libri possono essere passioni divoranti e proibite. Nel corso dei
secoli, le donne che leggono hanno sedotto pittori e fotografi, che le hanno
raffigurate in giardino, sul divano o a letto, con i volti sognanti o
concentrati, nude, in dshabill o magnificamente vestite.
Da Simone Martini a Rembrandt, Vermeer, Fragonard, da Matisse, Heckel e
Hopper fino alla famosa fotografia di Eve Arnold con Marilyn Monroe che
legge lUlisse: questo libro mette in scena una galleria di figure affascinate
e affascinanti.
Attraverso i dipinti, i disegni e le fotografie questo volume racconta la
storia appassionante della lettura femminile dal Medioevo al XXI secolo. Il
tema della lettrice ha affascinato gli artisti di tutte le epoche. Sono stati
tuttavia necessari molti secoli perch alle donne venisse permesso di
leggere ci che volevano. Prima potevano ricamare, pregare, allevare
bambini e cucinare. Ma nel momento in cui esse colgono nella lettura la
possibilit di sostituire langusto mondo della loro casa con il mondo
sconfinato del pensiero, della fantasia e del sapere, diventano una
minaccia. Le donne che leggono sono pericolose perch in questo modo si
sono appropriate (e forse lo fanno ancora oggi) di conoscenze ed
esperienze originariamente non destinate a loro. Queste immagini di
donne che leggono sono piene di bellezza, grazia ed espressivit.

Franz Eybl (1806-1880)


Lesendes Mdchen, 1850
Ragazza che legge
Von der Lektre ist die Junge Frau vllig gefangen. Unbemerkt ist ihre Bluse von
der Schulter herabgeruscht.

La giovane donna presa completamente dalla lettura. Inavvertitamente le


scivola gi la blusa dalla spalla.
Die rechte Hand, die hin und wieder mit dem feinen Halsband spielt, drckt sie
gegen die Brust.
La mano destra, la quale ogni tanto gioca con la collana, preme sul petto.
Das Buch nimmt ihr den Atem weil die Geschichte so spannend ist, dass sie
unbedingt wissen muss, wie sie weitergeht?
Il libro le toglie il respiro, perch la storia tanto interessante, che lei deve
sapere incondizionatamente come essa continua ?
Mag sein, vor allem aber,weil die Lektre ihr Einfhlungsvermgen anregt und
steigert.
Pu essere, sopratutto, perch la lettura stimola e aumenta la sua capacit
dimmedesimazione.
Diese innere Erregung der Leserin spiegelt sich sogar in der Bewegtheit des
Buchschnitts wiede; die umgebltterten Seiten liegen nicht mehr exakt
aufeinander, und ihre feinen Zwischenrume bieten sich dem Spiel des Lichtes
dar.
Lemozione interna della lettrice si riflette persino nel movimento del bordo del
libro : le pagine rivoltate non sono perfettamente le une sulle altre, e i loro
intertizi offrono un gioco di luci.
Das Bild bezieht seinen Reiz aus der Darstellung innerer Bewegung bei
gleichzeitiger usserer Passivitt. Sein Maler, Franz Eybl, der seine Heimatstadt
Wien sein ganzes Leben lang nicht verliess, war in den Kreisen der dortigen
Gesellschaft bestens als Genre- und Portrtmaler eingefhrt
Il ritratto trae il suo fascino dalla rappresentazione dellagitazione (Bewegung,
movimento) interna e dalla contemporaneit della passivit esterna. Il suo
pittore, Franz Eybl, il quale in vita sua non lasci mai Vienna, la sua citt natale,
era molto ben inserito nella societ locale come pittore di genere e di ritratto.
Er hatte einen Hang zu Idyllen aus der Alltagswelt des Biedermeiers. So schildern
seine Bilder weniger Handlungen als Zustandsformen des Innenlebens, deren
Darstellung im 19. Jahrhundert zur grossen neuen Herausforderung der Malerei
wird.
Lui aveva uninclinazione agli idilli del mondo quotidiano dei Biedermeier. Cosi i
suoi quadri illustrano meno azioni che non forme di stato della vita interiore,
rappresentazione della quale divent nel secolo 19. una delle nuove sfide della
pittura.
Wir sehen eine junge Frau, die ergriffen ist von der Lektre. Ihre Gedanken
scheinen so arglos zu sein wie ihr Gesicht anmutig und unschuldig.

Noi vediamo una giovane donna, la quale presa dalla lettura. I suoi pensieri
sembrano essere senza malizia, cosi come il suo viso (sembra essere)
aggraziato e innocente.