Sei sulla pagina 1di 12

La globalizzazione non altro che una forte intensificazione

delle reazioni su scala mondiale,tra le varie parti del


mondo,agevolate dalle nuove tecnologie informatiche,dei
trasporti e delle telecomunicazioni. Alcuni studiosi parlano di
villaggio globale, nel senso che il mondo sta diventando non
solo pi collegato e denso di scambi al proprio interno,ma
anche pi simile nei modi di vivere ect. Ma in realt tutto ci
che riguarda la vita sociale e lattivit economica degli
individui globalizzato, ma solo per certi aspetti perch gli
scambi non avvengono ugualmente in tutte le parti del mondo.

La globalizzazione
delleconomia
Le attivit economiche e la
ricchezza di un Paese oggi
dipendono sempre pi da altri
Paesi. Cos vi una
interdipendenza delle
economie dei singoli Stati,
che una delle principali
caratteristiche e conseguenze
della globalizzazione
delleconomia. Il mondo
economico diventato
sempre pi un sistema unico,
tanto che leconomista
Wallerstein ha coniato il
termine sistema-mondo.

Dopo la seconda guerra mondiale, il mondo conobbe un periodo di


rapida crescita economica. Il PIL cio la ricchezza prodotta, triplic. Il
livello di vita miglior, soprattutto in alcuni paesi.
Dal 1973 al 1990 la crescita economica rallent a causa
dellincremento del prezzo del petrolio.
Dal 1990 ad oggi, nei paesi ricchi, la crescita economica fu lieve,
mentre aument nei paesi in via di sviluppo. Nei paesi poveri,la
crescita economica non ci fu affatto o rest debolissima. Il periodo fu
costellato di crisi economiche mondiali: 1997-1998,2001-2002,20082011.

Lo sviluppo economico,deriva dalla crescita economica,cio laumento del PIL che indica quanto
pesa un paese o una regione nelleconomia mondiale. Negli ultimi decenni si spostata sempre pi
allaspetto qualitativo della crescita. Ad esempio, ci si resi conto che unequilibrata distribuzione di
ricchezza tra i gruppi sociali,comporta minori differenze fra i vari ceti sociali. Nel mondo, sono molto
forti i divari economici: i paesi pi sviluppati e ricchi,con un buon livello di benessere, appartengono
al Nord del mondo, mentre gli stati che sono nettamente inferiori in ricchezza e benessere,
appartengono al Sud del mondo. Ma le diversit di ricchezza, ci sono anche tra gli stati del Nord, ma
esse sono ancora pi accentuate tra gli stati del Sud; per cui, bene suddividere il Sud in due grandi
raggruppamenti: i PAESI IN VIA DI SVILUPPO e i PAESI MENO SVILUPPATI.

I PAESI SVILUPPATI
I paesi sviluppati,sono
concentrati in 3 grandi
aree:STATI UNITI: sono la pi
grande potenza economica e
finanziari al mondo;
EUROPA:in particolare la
parte occidentale,dove
emerge la Germania;
ASIA ORIENTALE: che
comprende il Giappone,
Corea del Sud e
Singapore,che negli ultimi
anni hanno incrementato il
PIL.

PAESI IN VIA DI
SVILUPPO
Possiamo suddividere in 3 gruppi i paesi
in via di sviluppo: un PRIMO GRUPPO,ha
avuto una crescita economica tale per
cui sono stati definiti nuove potenze
economiche(Russia,India,Cina,Brasile e
Sudafrica).
Un SECONDO GRUPPO,che comprende i
paesi petroliferi(Paesi Africani,asiatici,e
americani).Ed infine c un TERZO
GRUPPO che riguarda quei Paesi che
potremmo definire in una generica
situazione di sviluppo economico
intermedio(Filippine,Argentina,Romania,
Egitto ect.).

Paesi meno sviluppati


I paesi meno sviluppati, sono circa una sessantina e sono distribuiti
in tutti i continenti,ma la loro presenza maggiore nellafrica
centrale. In America latina,una parte dei piccoli paesi hanno
condizioni economiche molto basse, la stessa cosa per l Oceania
. Gli abitanti dei PMS hanno un reddito per abitante molto basso e
lanalfabetismo molto elevato, lindustria praticamente assente,
mentre il commercio interno basato su scambi monetari(baratto).
In pratica, questi sono paesi chiusi verso il resto del mondo.

Lo sviluppo economico e
lambiente

Buona parte della popolazione di questi Stati,ha migliorato


molto il tenore di vita ed incrementato i consumi di beni,ma
le industrie dei PVS utilizzano molte risorse naturali, che in
alcuni casi, cominciano a scarseggiare sul
pianeta;contemporaneamente,si assiste ad un
cambiamento climatico. A questo punto, c una
rivalutazione dello sviluppo economico,per cercare di
renderlo sostenibileper il Pianeta perch c i gioco il
futuro del mondo. Limpronta ecologica, utilizzata per
misurare la richiesta umana nei confronti della natura. Nel
dettaglio, misura larea biologicamente produttiva di mare
e di terra. Le citt sono le grandi consumatrici di risorse
della natura, quindi servirebbe pi di un pianeta terra per
sostenere lumanit.

La globalizzazione ha portato vantaggi ma ha dato


origine a nuovi problemi. Con la globalizzazione vi
un maggiore rischio di crisi. Un altro problema di
tipo ambientale. I vari Paesi che hanno migliorato la
propria economia, hanno incrementato le
produzioni inquinanti e il consumo di risorse
naturali. Le imprese multinazionali con il loro forte
peso economico, condizionano le scelte dei governi
e operano nel mondo senza controlli.

Nellepoca
contemporanea, ci
si trova spesso a
rapportarsi con le
altre culture,ci
avviene a causa dei
pi frequenti
spostamenti delle
persone e viene
definito scambio
culturale.

Industrie farmaceutiche
Molte sono le multinazionali farmaceutiche boicottate perch sfruttano gli
animali negli esperimenti. Fra i nomi importanti: Bayer, Henkel, Johnson &
Johnson, L'Oreal
Colgate-Palmolive, Reckitt Banck e Johnson Wax.
Nel caso della Bayer citiamo poi il caso Lipobay. 52 persone decedute.
Recentemente stata inoltre aperta un'inchiesta contro la Glaxo per un
farmaco antidepressivo, lo Seroxat.
Segnaliamo invece come buona notizia la concessione della Roche al governo
Walt
Disney
brasiliano
di ridurre del 40% il prezzo di un farmaco anti-aids.
Ad Haiti possiede una delle maggiori industrie del mondo di abbigliamento.
Migliaia di lavoratori poco pi che quindicenni, pagati 450 lire all'ora.
Lavorano dalle 10 alle 12 ore al giorno. Il rumore all'interno degli stabilimenti
assordante, non si pu andare in bagno pi di due volte al giorno e la pausa
pranzo dura 10 minuti. Si calcola che per guadagnare la cifra che
l'amministratore delegato della Disney guadagna in un ora, un'operaia
haitiana
lavorare 101 anni, per 10 ore tutti i giorni!
Chiquitadovrebbe
- Alimentari
E' coinvolta in tutto. Intrighi internazionali, scioperi repressi nel sangue,
corruzione, scandali e colpi di stato. Utilizza massicce quantit di
pesticidi, erbicidi e insetticidi. Approfitta della sua posizione di potere
per imporre prezzi molto bassi delle aziende agricole da cui si rifornisce.
Nel 1994 il sindacato SITRAP ha denunciato l'esistenza di squadre
armate all'interno delle piantagioni in Centro America e in Ecuador. I
lavoratori sono sottopagati, senza alcuna assistenza medica. Le attivit
sindacali sono represse talvolta con la forza