Sei sulla pagina 1di 32

Romeno-Italiano Italiano-Romeno

di Gabriela Hanachiuc Poptean


Per comprendere la notevole differenza fra lItaliano e il Romeno, nonostante siano
entrambe lingue neolatine, bisogna considerare che il Romeno non ha avuto le influenze
lessicali delle lingue romanze occidentali e ha subto forti influssi da parte delle lingue
slave (es. obraz, faccia), dellUngherese
(oras, citt), del Turco (baltag, scure) e
,
dellAlbanese (bucurie, gioia).
Il Dizionario Romeno di Gabriela Hanachiuc Poptean contiene le parole della vita
quotidiana, delluso letterario, gli arcaismi di pi ristretta circolazione ma anche i
neologismi pi recenti legati allo sviluppo tecnologico ed economico. stato redatto
secondo le regole stabilite dallAccademia della Romania. Offre a studenti e cultori della
lingua uno strumento efficace per comprendere le realt linguistiche romena e italiana.

Sezione Italiano-Romeno
oltre 16 000 voci
oltre 15 000 accezioni
oltre 2000 locuzioni
Il dizionario arricchito da una rapida guida alluso che permette a chi consulta di
orientarsi facilmente nellopera, da utili appendici relative ai nomi propri, ai nomi
geografici e alle date significative della storia romena, e da una sintetica grammatica che
individua i punti salienti della struttura della lingua romena.

DIZ ROMENO*HANACHIUC

ISBN 88 - 08 - 07763 - 2

9 788808 077639
5 6 7 8 9 0 1 2 3 (10L)

copertina dizionario di romeno

Al pubblico
L. 59 250

30,60

DIZIONARIO
ROMENO ITALIANO
ITALIANO ROMENO

Sezione Romeno-Italiano

oltre 22 000 voci


oltre 19 000 accezioni
oltre 3000 locuzioni

il DIZIONARIO
ROMENO

il Dizionario Romeno

il

DIZIONARIO
ROMENO
DIZIONARIO
ROMENO ITALIANO
ITALIANO ROMENO
di Gabriela Hanachiuc Poptean

il

DIZIONARIO
ROMENO
DIZIONARIO
ROMENO ITALIANO
ITALIANO ROMENO
di Gabriela Hanachiuc Poptean

2
2004, Zanichelli editore s.p.a., Bologna
[7763]

I diritti di elaborazione in qualsiasi forma e in qualsiasi opera, di memorizzazione anche


digitale e su supporti di qualsiasi tipo (inclusi i supporti magnetici e ottici), di riproduzione
e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche) sono riservati per tutti i Paesi.

Redazione: Alessandra Stefanelli, Enrico Lanfranchi


Progetto grafico e impaginazione: Exegi, Bologna
In redazione Exegi: Anna Rita Pasi
Sovraccoperta: Anna Maria Zamboni (progetto grafico), Exegi (realizzazione)
Coordinamento di montaggi, stampa e confezione: Massimo Rangoni, Giovanni Santi

Prima edizione: maggio 2004


Ristampe:
6 5 4 3 2 1

2004 2005 2006 2007 2008 2009

Questo dizionario accoglie anche parole che sono o si pretende che siano marchi registrati, senza che ci implichi alcuna valutazione del loro reale stato giuridico; nei casi
obiettivamente noti all'editore, comunque, il lemma seguito dal simbolo .

Per segnalazioni o suggerimenti relativi a questo libro, lindirizzo a cui scrivere :


Zanichelli editore s.p.a. Redazioni Lessicografiche
Via Irnerio 34 - 40126 Bologna
fax 051 249782 (From abroad: +39 051 249782)
e-mail: lineacinque@zanichelli.it
sito web: www.zanichelli.it/dizionari

Stampa: Grafica Ragno, Ozzano Emilia (Bologna)

Presentazione
Propongo questo dizionario con lintento di colmare una lacuna editoriale e nella convinzione che possa essere un utile strumento di lavoro non solo per traduttori e studiosi, ma anche per coloro che, spinti da curiosit, lo consulteranno.
La mole dellopera notevole con lintroduzione sia dei nuovi termini nati dalle pi
recenti conquiste tecniche e tecnologiche e dei forestierismi ormai entrati nelluso, sia
di vocaboli pi vecchi e di ristretta circolazione, sempre in conformit con le regole
stabilite dallAccademia della Romania e dai criteri lessicografici della casa editrice
Zanichelli.
Ho ritenuto importante arricchire lopera con due brevi appendici di nomi propri,
scelti fra i pi diffusi, e di nomi geografici. Mi infine sembrato utile ricapitolare brevemente alcune date fondamentali della storia della mia patria.
Spero che gli italiani che studiano la lingua romena apprezzeranno la concisione
dellappendice grammaticale in cui ho sintetizzato, pur nel breve spazio disponibile, i
punti salienti della struttura della lingua, della grammatica e della sintassi romena.
Desidero esprimere profonda gratitudine ai collaboratori della casa editrice che hanno contribuito al compimento dellopera. Infine rivolgo un ringraziamento particolare
ai miei familiari e agli amici che mi hanno sostenuto e incoraggiato per tutto il tempo
dellelaborazione.

Prefa
Am propus acest dicionar cu intenia de a completa o lacun editorial i, mai ales,
cu convingerea c va fi o lucrare de mare utilitate la dispoziia nu numai a traductorilor i studenilor, ci i a celor care vor dori s o rsfoiasc din curiozitate.
Dicionarul are un coninut bogat datorit att introducerii neologismelor aprute
n urma recentelor cuceriri tehnice i tehnologice i a cuvintelor strine intrate n uz,
ct i a definiiilor mai vechi de circulaie mai redus, respectnd normele stabilite de
Academia Romn i criteriile lexicografice ale Editurii Zanichelli.
Am considerat interesant s mbogesc lucrarea cu dou apendice, unul cu nume
proprii i cellalt cu denumiri geografice i, de asemenea s recapitulez pe scurt cteva date fundamentale din istoria rii mele de natere.
Sper c italienii care studiaz limba romn vor aprecia compendiul de gramatic
n care am sintetizat, ntr-un spaiu limitat, punctele importante ale structurii, gramaticii i sintaxei limbii romne.
Doresc s exprim mulumiri colaboratorilor Editurii care au contribuit la apariia
lucrrii. n fine, mulumesc n mod special familiei i prietenilor care m-au ajutat i
ncurajat pe toat perioada elaborrii.

maggio 2004

Gabriela Hanachiuc Poptean

Guida alluso

Questo volume stato concepito come ausilio per lo studente e il professionista.


La scelta dei lemmi non stata limitata al criterio della frequenza duso: accanto ai
termini pi comuni trovano posto quelli di utilizzo meno frequente ma interessanti per
lo studioso.
In ambedue le sezioni, ogni lemma (ovvero il titolo della voce) indicato in carattere neretto.
Due o pi lemmi uguali, ovvero omografi in quanto diversi per significato ma scritti
allo stesso modo (ad esempio pesca come frutto e come attivit del pescare), sono trattati come voci separate e sono contraddistinti da un numero tra parentesi tonde posto
subito dopo il lemma: ad esempio ncora (1) e ancra (2).
Se un lemma ha pi categorie grammaticali (ad esempio piano pu essere sia un
aggettivo, sia un sostantivo, sia un avverbio), la voce suddivisa da lettere maiuscole
in carattere neretto: ad esempio piano A s. ... B agg. ... C avv. ...
Le varie accezioni del lemma, cio i suoi significati fondamentali, sono contraddistinte allinterno della singola voce da un numero in neretto (1, 2,...).
Ove necessario eventuali irregolarit grammaticali relative alluso della parola (ad
esempio per la formazione del plurale) sono state indicate tra parentesi.
Dopo il lemma e lindicazione della categoria grammaticale sono elencati i traducenti cio le parole che traducono il lemma nella lingua di destinazione. I traducenti
sono solitamente separati da una virgola; il separatore un punto e virgola se c un
forte cambio di significato, solitamente segnalato anche dalle restrizioni duso.
La fraseologia segue i traducenti: il lemma sostituito dalla lettera iniziale puntata
quando identico, mentre resta svolto quando flesso.
Il segno precede le frasi idiomatiche e le espressioni utili.
Eventuali restrizioni duso sono indicate fra parentesi, in carattere corsivo, per
esteso o abbreviate. Per il significato di queste abbreviazioni e per il significato degli
specificatori grammaticali si veda lelenco alle pagine 7-8.
Lordine alfabetico segue la successione delle lettere nei rispettivi alfabeti ed per
singola lettera: eventuali spazi o segni diacritici non sono considerati nello stabilire
lordine di un certo lemma rispetto agli altri.
Nella sezione italiano-romeno la pronuncia di ogni lemma indicata con un accento
sopra le vocali: se acuto (, ) indica una pronuncia chiusa, se grave (, , , , ) indica
una pronuncia aperta.
Sezione romeno-italiano
Laccento. La pronuncia corretta indicata dallaccento tonico che non va segnato
graficamente. Nelle parole formate da pi sillabe, una di queste si pronuncia con pi
intensit, la cosi detta sillaba tonica e la sua vocale la vocale tonica: ma-ma,
lim-ba, i-ta-lia-n
laccento sulla prima sillaba: dia-vol, har-p, floa-re, a-p, an-co-r, du-p
laccento sulla penultima sillaba: gus-ta-re, di-a-gra-m, man-do-li-n, c-ra-re
laccento sull'ultima sillaba: gu-ra-liv, dez-ro-bi, di-a-mant, har-pon, ro-mn, a-vocat, ju-de-c-tor

5
monosillabi: cui, miel, rea, cuc, stol, ceai, am, ct, bob, sus, hai
Dittonghi: gruppi fonetici di due vocali nella medesima sillaba, pronunciate con
ununica emissione di voce, non si possono separare nella scrittura: a-te-neu, brum-rea (floa-re de toam-n), broas-c, bru, cloa-c, fru-moa-s, al-b-strui, tea-tru,
ru, re-ac-io-na-rio, hai-n, lin-gu-i-toa-re
Iato: due vocali che si pronunciano separatamente, con due distinte emissioni di voce, appartenendo a sillabe diverse: l-u-t, a-ici, po-e-zi-e, con-sti-tu-i-re, ne-u-tru,
ca-u-z, far-fu-ri-e, punc-tu-al, hi-at, re-ac-io-na, o-di-oa-s, o-di-ni-oa-r, r-u-tcioa-s
Trittonghi: gruppi formati da tre vocali che si pronunciano con ununica emissione di
voce; appartenendo alla stessa sillaba, non si separano nella scrittura: miao, miei, viespe-roai-c, zgrip-u-roai-c, mn-c-cioa-s, r-u-t-cioa-s, pln-g-cioa-s, bo-ieroai-c
Lalfabeto della lingua romena formato da 31 lettere, di cui:
23 lettere dell'alfabeto latino (a, b, c, d, e, f, g, h, i, l, m, n, o, p, q, r, s, t, u, v, x, y, z)
3 lettere adottate da altre lingue (j, k, w)
5 lettere caratteristiche (, , , , )
() si scrive solo all'inizio o alla fine della parola.
Gruppi di lettere con pronuncia simile:
gn come wagneriano
gli come glicine, glicerina
gl come gloria, glucosio
Solamente le consonanti c e n si raddoppiano davanti alle vocali e, i, , o: accident, accent, nnbui, nnodare, nnopta, nnourare, nnscut, nnobilat, occident, occipital

Alfabeto della lingua romena


Alfabetul limbii romne
A, a
,
,
B, b
C, c
D, d
E, e
F, f
G, g
H, h
I, i
,
J, j
K, k
L, l
M, m

(a)
()
()
(be)
(ce)
(de)
(e)
(fe)
(ge)
(hache)
(i)
()
(je)
(ka)
(le)
(me)

N, n
O, o
P, p
Q, q
R, r
S, s
,
T, t
,
U, u
V, v
W, w
X, x
Y, y
Z, z

(ne)
(o)
(pe)
(chiu)
(re)
(se)
(, e)
(te)
(tze)
(u)
(ve)
(dublu ve)
(ics)
(ipsilon, igrec)
(zet)

ndrumar

Acest dicionar a fost conceput ca sprijin pentru studeni i profesioniti.


Alegerea cuvintelor-titlu nu a fost limitat de criteriul de frecven: alturi de termeni foarte des ntrebuinai se gsesc i termeni mai puin utilizai dar care prezint
interes pentru cel care studiaz.
n ambele pri ale dicionarului, cuvntul-titlu e scris cu caractere negru (aldin)
Dou sau mai multe cuvinte identice, omonime, adic total diferite ca neles dar
identice ca form (de exemplu pesca = fructul piersic i activitatea de a pescui), sunt
traduse separat i sunt marcate cu un numr n parantez pus imediat dup cuvnt:
de exemplu ncora (1) i ancra (2).
Dac un cuvnt aparine mai multor categorii gramaticale (de exemplu piano poate
fi att un adjectiv, ct i un substantiv, ct i un adverb), acestea sunt marcate cu litere majuscule aldine negre: de exemplu: piano A s. ... B agg. ... C avv. ...
Sensurile cuvntului, adic diferitele nelesuri ale acestuia, sunt nsemnate cu un
numr aldin negru (1, 2,...).
n caz de excepii gramaticale (de exemplu forma de plural) acestea sunt indicate n
parantez.
Dup cuvntul-titlu urmeaz categoria gramatical (indicarea prii de vorbire),
apoi sunt enumerate traducerile, adic cuvintele traduse n limba romn sau italian. Cuvintele traduse sunt de obicei desprite de o virgul; punctul i virgula se
utilizeaz n cazul schimbrii semnificaiei, dar, n mod normal, aceasta este indicat
ca restricie de uz.
Frazeologia sau explicaia urmeaz dup cuvintele traduse: cuvntul este abreviat,
adic rmne numai litera iniial cu un punct dac este identic, dac ns acesta se
modific nu se abreviaz.
Semnul precede frazele idiomatice i expresiile.
Eventualele restricii de uz sunt indicate n parantez, n cursiv, cu sau fr abreviere. Lista abrevierilor este prezentat la paginele 6-8.
n partea italiano-romn este indicat accentul: ascuit (, ) indic o pronunare
nchis a vocalei, grav (, , , , ) indic o pronunare deschis a acesteia.
Literele urmeaz fiecare n ordine alfabetic: eventuale pauze sau semne diacritice
nu au fost luate n consideraie n stabilirea poziiei unui cuvnt fa de un alt cuvnt.

Abbreviazioni
Lista abrevierilor
A.
abbr.
aer.
agg.

accusativo / acuzativ
abbreviazione / abreviere
aeronautica / aeronautic
aggettivo, aggettivale / adjectiv,
adjectival
anat.
anatomia / anatomie
arald. araldica / heraldic
arcaico / arhaism
arc.
arch.
architettura / arhitectur
archeol. archeologia / arheologie
art.
articolo, articolato / articol,
articulat
ass.
assoluto / absolut
astronomia, astrologia /
astr.
astronomie, astrologie
attr.
attributivo / atributiv
ausiliare (verbo) / auxiliar
aus.
(verb)
autom. automobilismo / automobilism
avv.
avverbio, avverbiale / adverb,
adverbial
biol.
biologia / biologie
botanica / botanic
bot.
card.
cardinale (numero, aggettivo) /
cardinal (nr/agg)
chim.
chimica / chimie
cinematografia /
cin.
cinematografie
comm. commercio / comer
comp. comparativo / comparativ
compl. complemento / complement
condiz. condizionale / condiional
congiunzione, congiuntivo /
cong.
conjuncie, conjunctiv
cucina / buctrie
cuc.
D.
dativo / dativ
determ. determinato, determinativo /
determinativ
difett. difettivo / difectiv
dim.
diminutivo / diminutiv

dimostrativo / demonstrativ
diritto / drept
economia / economie
edilizia / construcii
elettricit / electricit
elettronica / electronic
enfatico / emfatic
esclamativo / exclamativ
femminile / feminin
familiare / familial, familiar
ferrovia / cile ferate
figurato / figurat
finanza / finan
fisica / fizic
fotografia / fotografie
futuro / viitor
genitivo / genitiv
geografia / geografie
geologia / geologie
geometria / geometrie
grammatica, grammaticale /
gramatic, gramatical
impers. impersonale / impersonal
ind.
indiretto / indirect
indef.
indefinito / indefinit
indet.
indeterminativo /
indeterminativ
inf.
infinito / infinitiv
inter.
interiezione / interjecie
interr. interrogativo / interogativ
intransitivo / intransitiv
intr.
inv.
invariato / invariabil
irr.
irregolare / neregulat
iron.
ironico / ironic
lett.
letterario / literar
locuzione / locuie, locuiune
loc.
m.
maschile / masculin
mat.
matematica / matematic
mecc. meccanica / mecanic
med.
medicina / medicin

dimostr.
dir.
econ.
edil.
elettr.
elettron.
enf.
escl.
f.
fam.
ferr.
fig.
fin.
fis.
foto
fut.
G.
geogr.
geol.
geom.
gramm.

8
metall.
meteor.
mil.
miner.
mus.
N.
n.
naut.
neg.
num.
ogg.
ord.
part.
pass.
pers.
pl.
pol.
pop.
poss.
pred.
pref.
prep.
pres.
pron.

metallurgia / metalurgie
meteorologia / meteorologie
militare / militar
mineralogia / mineralogie
musica / muzic
nominativo / nominativ
neutro / neutru
nautica / nautic
negativo / negativ
numerale / numeral
oggetto / obiect, compl.direct
ordinale / ordinal
participio / participiu
passato / trecut
personale, persona / personal,
persoan
plurale / plural
politica / politic
popolare / popular
possessivo / posesiv
predicato, predicativo /
predicat, predicativ
prefisso / prefix
preposizione / prepoziie
presente / prezent
pronome, pronominale /
pronume, pronominal

psic.
q.c.
qc.
rec.
region.
rel.
relig.
rifl.
s.
scient.
scherz.
sing.
sogg.
spreg.
stor.
suff.
sup.
tecnol.
tel.
tess.
tip.
tr.
TV
v.
V.
volg.
zool.

psicologia / psihologie
qualche cosa / ceva
qualcuno / cineva
reciproco / reciproc
regionale / regional
relativo / relativ
religione / religie
riflessivo / reflexiv
sostantivo / substantiv
scientifico / tiinific
scherzoso / glume
singolare / singular
soggetto / subiect
spregiativo / peiorativ
storia / istorie
suffisso / sufix
superlativo / superlativ
tecnologia / tehnologie
telefonia / telefonia
tessile / textile
tipografia / tipografie
transitivo / tranzitiv
televisione / televiziune
verbo / verb
vocativo / vocativ
volgare / vulgar
zoologia / zoologie

Romn - Italian
Romeno - Italiano

11

a, A
a (1) s. m. inv. (ES: de la a la z dalla alla
zeta, de serie A di serie A)
a (2) prep. 1 (precede linfinito, forma-tipo del verbo) a, ad (ES: ncepu a urla
cominci ad urlare) 2 (esprime un rapporto di paragone, specificazione) di
( ES: miroase a pmnt sa di terra) 3
(costruzioni col G., possesso) a, del, di
(ES: coad a pisicii coda del gatto) 4
(rapporto presuntivo) a, di, per (ES: nu-i
a bine non va bene, vremea e a ploaie
sta per piovere) 5 (introduce un num.)
di, a (ES: trei saci a 10 kg tre sacchi da
10 kg) 6 (locuzioni avverbiali) a, alla
(ES: de-a dreapta alla destra)
a (3) inter. ah (ES: a, iat-te! ah, eccoti!)
abac s. n. pallottoliere m.
abac s. f. (pl. abace) (arch.) abaco m.
abajur s. n. paralume m. , abat-jour m. ,
(est.) schermo m.
abandon s. n. (pl. abandonuri) 1 abbandono m. 2 (est.) ritiro m., rinuncia f. 3 (di
progetti, idee) accantonamento m., messa in disparte loc. 4 (di luogo) evacuazione f., trascuratezza f., degrado m. 5 (di fede) abiura f.
a abandona A v. tr. 1 abbandonare, lasciare, piantare 2 (est.) desistere, tralasciare 3 (fam.) mollare, smettere B v. intr.
desistere, cedere
abandonare s. f. rinuncia, cessione, ritirata
abandonat (-) agg. 1 abbandonato, lasciato, piantato, mollato 2 (di luogo) disabitato, deserto, incolto, desolato 3 (di
cose) incustodito, deposto, trascurato 4
(di idee) accantonato, tralasciato 5 (molto attento) immerso, sprofondato 6 (fig.)

sacrificato, inutilizzato
abanos s. m. (pl. abanoi) ebano
abate s. m. (pl. abai) abate
a abate A v. tr. 1 sviare, deviare, dissuadere, distogliere 2 (est.) portare, chiamare, venire 3 (fig.) scoraggiare, deprimere, rimuovere B v. intr. cambiare direzione, cambiare idea allimprovviso,
piombare C v. rifl. a se abate 1 abbattersi, perdersi danimo, darsi per vinto 2
(capitare per caso) fermarsi, scostarsi,
sviarsi, presentarsi
abatere s. f. allontanamento m., distacco
m., trasgressione f., digressione f. a. de
la regul eccezione
abator s. n. (pl. abatoare) macello m. ,
mattatoio m.
abaie s. f. abbazia
abtut (-) agg. 1 abbattuto, triste, sconsolato, desolato, mesto, mogio, moscio
2 (est.) scoraggiato, depresso, vinto 3
(fig.) abbacchiato, avvilito
abces s. n. ascesso m., bubbone m., flemmone m.
a abdica v. intr. abdicare, dimettersi
abdicare s. f. (pl. abdicri) abdicazione,
rinuncia, dimissione
abdomen s. n. 1 addome m., ventre m. 2
(fam.) pancia f., epa f.
abdominal (- ) agg. addominale, ventrale, epigastrico
aberant (-) agg. 1 aberrante, assurdo,
pazzesco 2 (est.) anormale, spaventoso,
perverso
aberaie s. f. 1 aberrazione f., anomalia
f., elucubrazione f. 2 (est.) deviazione
morale loc., sviamento m., pervertimento
m. a. vizual astigmatismo

abia
abia avv. a stento, appena, poco, quasi,
almeno
abil (-) agg. 1 abile, destro, maestro, sapiente, bravo, capace 2 (fig.) astuto, furbo, accorto, diplomatico, (fam.) dritto
a abilita v. tr. abilitare
abilitat (- ) agg. abilitato, autorizzato,
competente, idoneo
abilitate s. f. 1 abilit, capacit, perizia,
maestria, manualit, attitudine 2 (fig.)
accortezza, diplomazia, predisposizione
3 (di fare) destrezza, facilit, semplicit
abis s. n. abisso m., precipizio m., voragine f., baratro m., profondit f.
abitaie s. f. abitabilit
abitir avv. (nellespressione mai abitir)
meglio, pi adeguatamente, con migliori
risultati
abject (-) agg. abietto, turpe, ignobile,
squallido, fetente, indegno
abjecie s. f. abiettezza, vigliaccheria,
vilt, vergogna
a abjura v. tr. abiurare, rinnegare, sconfessare, ripudiare
abnegaie s. f. 1 abnegazione 2 (est.) rinuncia, sacrificio m., dedizione
a aboli v. tr. abolire, abrogare, annullare,
sopprimere
abolire s. f. abolizione f., annullamento
m., abrogazione f.
aboliionism s. n. abolizionismo m.
abominabil (-) agg. abominevole, nefando, orribile, deplorevole, detestabile
abonament s. n. abbonamento m.
abonat s. m. ( f. abonat ) ( pl. abonai
(-ate)) 1 abbonato (-a) 2 (di utilizzatore)
utente m. e f., sottoscrittore (-trice), fruitore (-trice) 3 al pl. utenza f.
a aborda A v. tr. 1 affrontare, esaminare, trattare 2 (di persona) accostare, abbordare, avvicinare B v. intr. (mar.) accostarsi a
abordaj s. n. abbordaggio m., arrembaggio m., attacco m., assalto m.
aborigen (-) agg. e s. m. aborigeno, autoctono, indigeno, abitante primitivo
abracadabrant (-) agg. strano, bizzarro, sorprendente, straordinario, stupefacente, sbalorditivo
abrazare s. f. (mecc.) rettifica, finitura
abraziune s. f. 1 abrasione, raschiatura
2 (geol.) erosione, corrosione
a abrevia v. tr. abbreviare, accorciare,

12

abstract
diminuire
abreviaie s. f. abbreviazione, abbreviamento m.
abreviere s. f. abbreviazione, (est.) sigla
a abroga v. tr. 1 abrogare 2 (est.) abolire, annullare, revocare
abrogare s. f. abrogazione f. , annullamento m., revoca f.
abrupt (-) agg. precipitoso, ripido, scosceso, dirupato, (est.) inaccessibile
abscons (-) agg. oscuro, incomprensibile
absent (-) agg. (pl. abseni (-te)) 1 assente 2 (fig.) distratto, disattento, assorto, indifferente 3 (est.) latitante, contumace
a absenta v. intr. assentarsi, allontanarsi
absen s. f. 1 assenza 2 (fig.) distrazione, disattenzione, indifferenza 3 (est.)
mancanza, carenza, inesistenza
absid s. f. abside
absolut avv. assolutamente, in assoluto,
decisamente, generalmente
absolut (-) agg. 1 assoluto, illimitato,
incondizionato 2 (fig.) perfetto, completo, matematico
absolutism s. n. assolutismo m., dittatura f.
absolvent s. m. ( f. absolvent ) licenziando (-a), (est.) licenziato (-a), laureato (-a), abilitato (-a)
a absolvi v. tr. 1 (di scuola) terminare,
(di esami) superare 2 (di peccati) perdonare, assolvere 3 (dir.) graziare, prosciogliere, dichiarare innocente
absorbant A agg. (-) 1 permeabile 2
(mecc.) aspirante 3 (fig.) interessante,
accattivante, affascinante B s. n. assorbente m.
a absorbi v. tr. 1 assorbire, succhiare,
inghiottire 2 (est.) ritenere, trattenere,
incorporare 3 (fig.) preoccupare, sedurre, attrarre, impegnare
absorbit (-) agg. assorbito, intento, assorto, raccolto, rapito
absorbie s. f. assorbimento m.
abstinent s. m. (f. abstinent) (pl. abstineni (-ente)) 1 equilibrato, sobrio, temperante 2 astemio (-a)
abstinen s. f. astinenza, rinuncia, dieta, astensione
abstract (-) agg. 1 astratto 2 (est.) indeterminato, immaginario, irreale, teori-

abstracie
co, generico
abstracie s. f. astrazione a face a.
de ignorare
abstracionism s. n. astrattismo m.
absurd ( - ) agg. assurdo, illogico, incongruente, aberrante, insensato prin
a. per assurdo
absurditate s. f. 1 assurdit, aberrazione
2 (controsenso) enormit, stupidaggine,
fesseria
abibild s. n. trasferello m., decalcomania f.
abinere s. f. astensione, rinuncia
a se abine v. rifl. astenersi, guardarsi,
trattenersi
a abunda v. intr. abbondare, eccedere,
traboccare
abundent (-) agg. abbondante, molto,
ricco, lauto, copioso
abunden s. f. abbondanza, opulenza,
ricchezza, (est.) manna
abur s. m. 1 (dacqua) vapore m., nebbiolina f. 2 (est.) soffio m.
a aburca v. intr. arrampicarsi, issarsi
abureal s. f. 1 vapore condensato loc.,
(est.) caligine f. 2 (a scopo terapeutico)
inalazione f., suffumigio m. 3 (est.) esalazione f., odore m., (fig.) soffio m.
a aburi A v. tr. appannare, annebbiare,
velare B v. intr. emettere vapore C v. rifl. a
se aburi appannarsi, annebbiarsi
abuz s. n. 1 abuso m., irregolarit f., illegalit f. 2 (fig.) eccesso m., sfruttamento
m., arbitrio m.
a abuza v. intr. abusare, approfittare, eccedere, sfruttare
abuziv (-) agg. abusivo, illecito, arbitrario, irregolare
ac s. n. (pl. ace) 1 ago m. 2 amo (da pesca) m., spillo m., spillo da balia loc., spillo di sicurezza loc., forcina f., molletta
per capelli loc., ago da calza loc., (tecnol.)
testina f. 3 (indicatore) indice m., asticciola f., indicatore m., lancetta f., ago della bussola loc., ago della bilancia loc. 4
(di animali, di insetti) aculeo m., pungiglione m., (di pianta) spina f., punta f.
acadea s. f. (pl. acadele) zuccherino m.,
confetto m., bonbon m.
academic (-) agg. accademico, di accademia, dottorale, retorico, solenne
academie s. f. accademia
acaju s. m. mogano, acagi

13

accesoriu
acalmie s. f. 1 bonaccia, quiete 2 (fig.)
tregua, pausa, calma
acant s. f. acanto m.
a acapara v. tr. 1 accaparrare, incettare,
monopolizzare 2 (est.) impadronirsi, requisire
acaparare s. f. accaparramento m. , incetta f.
ac s. m. acacia f.
acas avv. a casa
actrii agg. inv. adatto, adeguato, (di
persona) in gamba
a accelera v. tr. accelerare, affrettare,
sveltire
accelerator s. n. (pl. acceleratore) acceleratore m.
acceleraie s. f. accelerazione, (autom.)
ripresa
accent s. n. 1 accento m. 2 (accentuazione) cadenza f., pronuncia f., intonazione
f. 3 (intonazione affettiva) tono m., inflessione f. a pune a. pe ceva mettere
in rilievo q.c., sottolineare
a accentua A v. tr. 1 accentuare, (fonetica) accentare 2 (fig.) sottolineare, marcare, ribadire, valorizzare B v. rifl. a se
accentua accentuarsi, intensificarsi
accentuat (-) agg. 1 tonico 2 (fig.) pronunciato, marcato, evidenziato nas a.
naso pronunciato
accept s. n. cambiale f.
a accepta v. tr. 1 accettare, acconsentire, accogliere, gradire 2 (fig.) approvare,
ammettere, ascoltare
acceptabil (-) agg. 1 accettabile, ammissibile, possibile 2 (est.) soddisfacente, conveniente
acceptare s. f. accettazione, ammissione, approvazione
accepie s. f. 1 accezione f. significato
m., senso m., valore m. 2 (est.) traducente
m., equivalente m.
acces s. n. A (pl. accesuri) accesso m.,
entrata f., ingresso m., adito m., passaggio
m. B (pl. accese) (med.) accesso m., attacco m., crisi f.
accesibil ( - ) agg. 1 accessibile, raggiungibile, praticabile 2 (di persona) affabile, cordiale, comprensivo 3 (di prezzo) modesto, modico, basso, alla portata
di tutti
accesoriu A agg. (-ie) secondario, ausiliare, sussidiario, complementare, ag-

accident
giunto, (est.) superfluo, eccedente B s. n.
(pl. accessorii) 1 accessorio m., guarnizione f. 2 (autom.) complemento m., optional m., autoricambio m.
accident A s. n. (pl. accidente) 1 accidente m., infortunio m., sinistro m., disgrazia f., incidente m., 2 (di terreno)
ineguaglianza f., asperit f. B s. m. (pl. accideni) (mus.) accidente m.
a accidenta v. tr. investire, travolgere,
causare infortunio
accidental (-) agg. 1 accidentale, casuale, occasionale, fortuito, imprevisto,
avventizio 2 (fig.) accessorio, secondario, non necessario, non essenziale
accidentat (-) agg. (di persona) ferito,
(di terreno) irregolare, sconnesso, ondulato, mosso
acefal (-) agg. acefalo
acel, acea agg. dimostr. (pl. acei, acele)
(lontano dal soggetto) 1 (anteposto)
quello, quella, quelli (ES: acel copil quel
bambino, acea cas quella casa) 2 (posposto, acela, aceea) (ES: fetia aceea
quella bambina, casele acelea quelle case)
acela, aceea pron. dimostr. ( pl. aceia ,
acelea ) (lontano dal soggetto) 1 (posposto) quello, quella, esso, essa, colui,
colei, tale, al pl. quelli, essi, coloro, loro,
chi (ES: cine e acela? chi quello?) 2
(esprime paragone) (ES: ca acela come
quello, ca aceea come quella) de aceea per questo/quel motivo, dup aceea
poi, n afar de aceea in pi, inoltre,
drept aceea quindi
acelai, aceeai agg. dimostr. ( pl. aceiai, aceleai ) medesimo, medesima,
stesso, stessa
acerb (-) agg. aspro, acerbo
acest, aceast agg. dimostr. (pl. aceti,
aceste) (vicino al soggetto) 1 (anteposto) questo, codesto, questa, codesta, tale (ES: acest copil questo bambino, acea
cas questa casa) 2 (posposto) presente
(ES: copilul acesta questo bambino, casa aceasta questa casa) n cazul acesta in tal caso, se spune lucrul acesta
lo si dice
acesta, aceasta p r o n . d i m o s t r . ( p l . a cetia , acestea ) (vicino al soggetto)
questo, codesto, costui, questa, codesta,
questi, costoro ( ES: aceasta nu este

14

a aconta
maina mea, este aceea a soiei mele
questa non la mia macchina, quella
di mia moglie) dup aceea poi, n
afar de aceasta in pi, inoltre, cu toate acestea nonostante tutto, eppure
a achita A v. tr. 1 saldare, pagare, estinguere, liquidare, versare 2 (dir.) assolvere, prosciogliere 3 (est.) uccidere, ammazzare, finire B v. rifl. a se achita sdebitarsi
achitare s. f. (pl. achitri) 1 pagamento
m., liquidazione f. 2 (dir.) assoluzione f.
achizitor s. m. (f. achizitoare) acquirente m. e f.
achiziie s. f. acquisizione f., acquisto m.,
compera f.
a achiziiona v. tr. procurare
aci avv. aici
acid A s. m. (pl. acizi) acido B agg. (-)
agro, aspro, acetoso, pungente, inacidito
acidulat (-) agg. acidulo, asprigno, leggermente acido
a aciua A v. tr. accogliere, riparare B v.
rifl. a se aciua rifugiarsi, ripararsi, annidarsi
a aclama v. tr. acclamare
aclamaie s. f. ovazione
a aclimatiza A v. tr. acclimatare B v. rifl.
a se aclimatiza ambientarsi, acclimatarsi
acnee s. f. acne
acolad s. f. graffa, parentesi
acolit s. m. (pl. acolii) seguace, (fam.)
complice, (relig.) accolito
acolo avv. l, laggi pe a./dintr-a./de
a. di l, ce ai a.? che cosa hai (con te)?,
ce faci a. che cosa combini?, fugi de-a.
cosa dici!?
a acomoda A v. tr. conformare, adattare
B v. rifl. a se acomoda acclimatarsi,
adattarsi, arrangiarsi
acomodare s. f. adattamento m.
a acompania v. tr. 1 (mus.) accompagnare 2 (di persone) condurre, guidare,
seguire, scortare
acompaniament s. n. accompagnamento m.
acompaniator s. m. (f. acompaniatoare ) 1 guida f. , cicerone, hostess f. 2
(mus.) accompagnatore (-trice)
acont s. n. acconto m., caparra f., anticipo m.
a aconta v. tr. pagare in anticipo, pagare

acopermnt
la caparra
acopermnt s. n. (pl. acoperminte) 1
coperto m., tetto m., riparo m. 2 copricapo m.
a acoperi A v. tr. 1 coprire, ricoprire, rivestire, velare 2 (di acque) sommergere,
(di vestiti) indossare, vestire, (di carezze) colmare, baciare 3 (mil.) difendere,
proteggere 4 (est.) schermare, nascondere, tenere segreto B v. rifl. a se acoperi
mettersi il cappello, (fig.) ricoprirsi
acoperire s. f. 1 copertura f., rivestimento m. 2 (fin.) garanzia f., cauzione f. 3
(fig.) difesa f., protezione f.
acoperi s. n. 1 tetto m. , riparo m. 2
(est.) casa f., abitazione f.
acoperit (-) agg. coperto, protetto, nascosto
acord s. n. 1 accordo m. 2 (intesa) intesa
f., consenso m., concordanza f. 3 (patto)
patto m., convenzione f., trattato m., concordato m. 4 (comm.) transazione f., accomodamento m. 5 (mus.) tono m., armonia f., dolcezza f. plat n a. stipendio a
cottimo, de a.! va bene!, a fi de a. essere
daccordo
a acorda v. tr. 1 accordare 2 (dare) concedere, conferire, attribuire, dare, prestare, consegnare 3 (dir.) affidare, lasciare in custodia, patteggiare 4 (di opinioni) concordare, armonizzare, conciliare 5 (di prezzi) contrattare, praticare
condizioni di vendita/acquisto 6 (di
strumenti) tarare, verificare, graduare,
(mus.) accordare, intonare 7 (mecc.) regolare, fare il collaudo
acordeon s. n. (pl. acordeoane) fisarmonica f.
acordor s. n. chiave di accordatore loc.
a acosta A v. intr. approdare, attraccare
B v. tr. (di persona) accostare, avvicinare, abbordare
acreal s. f. ( pl. acreli ) 1 acredine,
asprezza, acidit 2 (di stato danimo) disperazione, sfiducia, depressione
a acredita v. tr. 1 (di diplomazia) accreditare 2 (fin.) mettere a credito
acreditiv s. n. lettera di credito loc., apertura di credito loc.
a acri A v. tr. inacidire, inacetire, acidificare B v. rifl. a se acri 1 inacidirsi 2 (di
persona) inasprirsi, irritarsi
acrilic (-) agg. acrilico

15

acuitate
acrior (-oar) agg. acidulo, agretto
acrit ( - ) agg. 1 acetoso, inacidito 2
(fig.) annoiato, inasprito, incattivito, inacerbito
acrobat s. m. (f. acrobat) (pl. acrobai
(-te)) acrobata (-trice), funambolo (-a),
equilibrista (-trice)
acrobaie s. f. (pl. acrobaii) 1 acrobazia
f. 2 al pl. salti mortali loc., ingegnosit f.
acropol s. f. acropoli
acrostih s. n. acrostico m.
acroter s. f. acroterio m.
acru A agg. (acr ) agro, acerbo, acre,
sottaceto, (fig.) acido, aspro, virulento,
crudo, brusco, mordace B s. m. (misura
di superficie) acro
act s. n. 1 atto m., documento m. 2 (fig.)
fatto m., azione f. 3 (di teatro) tempo m.
actinie s. f. attinia, anemone di mare
activ (-) agg. attivo, dinamico, efficiente, intenso, lavoratore, operativo
a activa A v. tr. attivare, avviare, intensificare, rinvigorire B v. intr. fare, agire,
eseguire, adoperarsi
activitate s. f. ( pl. activiti ) attivit,
azione, opera, funzione
a activiza v. tr. attivare, suscitare, stuzzicare, stimolare
actor s. m. (f. actri) attore (-trice), interprete m. e f.
actual (-) agg. attuale, presente, corrente, odierno, (fig.) in atto, effettivo, vigente
actualitate s. f. (pl. actualiti) attualit,
realt, vigore de a. avvenimento presente, dattualit
actualmente avv. attualmente, ora, adesso, oggi, in presente
a aciona A v. intr. agire, operare, azionare B v. tr. attivare, avviare, mettere in
moto, far funzionare
acionar s. m. (f. acionar) (pl. acionari (-e)) azionista m. e f.
aciune s. f. 1 azione 2 (fig.) funzione f.,
opera f., movimento m., impresa f., gesto
m. 3 (dir) querela f., giudizio m., fatto m.,
intrigo m.
acuarel s. f. acquerello m., quadro m.
acuarelist s. m. (f. acuarelist) (pl. acuareliti (-iste)) acquerellista m. e f.
acuitate s. f. acutezza, sottigliezza, perspicacia cu a. imperiosamente, assolutamente necessario

acum
acum avv. ora, adesso, immediatamente,
attualmente, poco fa, finora
a acumula v. tr. accumulare, ammassare, ammucchiare, immagazzinare
acumulare s. f. 1 accumulazione f., cumulo m. 2 (econ.) concentramento m.
acumulator s. n. (pl. acumulatoare) accumulatore m.
acupunctur s. f. agopuntura
acuratee s. f. accuratezza
acustic (-) agg. acustico, sonoro
acustic s. f. acustica
acut (-) agg. 1 acuto 2 (est.) penetrante,
forte, violento, lancinante
a acuza v. tr. accusare, incriminare, incolpare, addebitare, imputare, denunciare, querelare
acuzat s. m. (f. acuzat) accusato (-a),
imputato (-a)
acuzativ s. n. accusativo
acuzator s. m. (f. acuzatoare) (pl. acuzatori (-oare)) accusatore (-trice), (dir.)
attore (-trice)
acuzaie s. f. accusa, recriminazione
acvaforte s. n. acquaforte f., incisione f.
acvamarin s. n. acquamarina f.
acvariu s. n. acquario m.
acvatic (-) agg. acquatico, dacqua, acquatile
acvifer (-) agg. acquifero, irriguo
acvil s. f. aquila
adagio A avv. piano, pianino, lentamente, con calma B s. n. (mus.) adagio m.
adaos s. n. aggiunta f., supplemento m.,
addizione f., annessione f.
a adapta A v. tr. 1 adattare, adeguare,
conformare, ambientare 2 (mecc.) incastrare, montare B v. rifl. a se adapta arrangiarsi, adattarsi, adeguarsi, ambientarsi
adaptare s. f. adattamento m.
a adpa v. tr. abbeverare, dissetare
adpost s. n. 1 riparo m., ricovero m., rifugio m. 2 (mil.) garitta f.
a adposti A v. tr. ospitare, dare rifugio,
riparare B v. rifl. a se adposti annidarsi,
rifugiarsi, ripararsi
a aduga A v. tr. aggiungere, completare, aumentare, sovrapporre B v. rifl. a se
aduga aggiungersi, accludersi, riunirsi, inserirsi
adugit (-) agg. integrato, completato,
aggiornato

16

adesea
adnc A agg. (-) 1 profondo, imo 2 (di
voce, ecc.) basso, grave, solenne, lugubre, cavernoso, rimbombante 3 (di sentimento) vero, vivo, intenso 4 (di sguardo) espressivo, penetrante, acuto, indagatore 5 (di notte) avanzato, inoltrato,
alto 6 (di piatto) fondo 7 (di silenzio) sepolcrale, assoluto, completo, immenso,
totale B s. n. profondit f., fondale m.,
abisso m., (fig.) inferno m. C avv. 1 fondo, addentro, a fondo 2 (est.) profondamente, intimamente, sentitamente 3
(fig.) rispettosamente, con ossequi 4 (assai) intensamente, fortemente, pesantemente din adncul inimii di cuore
a adnci A v. tr. 1 scavare pi profondamente 2 (di idee) sviluppare, dettagliare,
particolareggiare 3 (fig.) approfondire,
studiare, analizzare B v. rifl. a se adnci
1 inoltrarsi, affondare, infossarsi, tuffarsi 2 (fig.) sprofondarsi, lasciarsi assorbire, obliare
adncime s. f. profondit, altezza, (est.)
lontananza, (fig.) intensit
adncit (-) agg. assorto, raccolto, sprofondato
adncitur s. f. cavit, sprofondamento
m., (dellocchio) orbita
addenda s. f. addenda m. pl., aggiunte f.
pl., integrazioni f. pl.
a se adecva v. rifl. conformarsi, adeguarsi, adattarsi
adecvat (-) agg. adeguato, adatto, appropriato, (fig.) consono, accettabile,
apposito
a ademeni v. tr. adescare, allettare, attrarre, lusingare, illudere, sedurre, stregare
ademenire s. f. adescamento m., lusinga
f., esca f.
ademenitor (-oare) agg. seducente, lusinghiero, attraente, invitante, allettante
adept s. m. (f. adept) (pl. adepi (-pte))
addetto (-a), iniziato (-a), affiliato (-a)
a adera v. intr. 1 (seguito dalla prep. la)
aderire 2 (fig.) attaccarsi, appiccicarsi
aderent (-) agg. aderente, (di vestito)
stretto, attillato, sfiancato, calzante,
(fig.) adesivo
aderen s. f. 1 aderenza f. 2 (mecc.)
contatto m., attrito m. 3 (fig.) adesione f.,
coesione f.
adesea avv. frequentemente, spesso

535

Italiano - Romeno
Italian - Romn

537

a, A
a o ad prep. 1 (stato in luogo) la, lng
(ES: essere a due passi da qc. a fi la doi
pai de cineva, abitare a Bucarest a locui la Bucureti) 2 (moto a luogo, direzione) la, ctre, spre (ES: andare a teatro, a Bucarest a merge la teatru, la Bucureti) 3 (termine, si usa con larticolo
determinativo o indeterminativo al dativo) (ES: dai questo libro a Paolo d-i
aceast carte lui Paul) 4 (tempo) la, pe
la, n (ES: a mezzanotte la miezul nopii,
a maggio n mai) 5 (mezzo) cu, de (ES:
scritto a mano scris de mn, dipinto
ad acquerello pictat cu acuarel) 6 (scopo, vantaggio, danno) pe, n, spre (ES: a
proprio rischio pe riscul propriu, pe
propria piele) 7 (distributivo) cte, de
(ES: due volte al giorno de dou ori pe
zi, a uno a uno unu cte unu) 8 (precede
l'infinito) a (ES: cominci a urlare ncepu a urla)
baco s. m. (arch.) abac f. (pl. abace)
abte s. m. abate, stare
abbacchito agg. (fam.) descurajat, deprimat, abtut
abbaglinte agg. orbitor, neltor luci
abbaglianti (autom.) faza lung a farurilor
abbaglire v. tr. 1 a orbi 2 (fig.) a frapa, a
fascina, a ncnta, a vrji
abbglio s. m. 1 orbire f. 2 (fig.) amgire
f., iluzie f., rtcire f.
abbaire v. intr. a ltra, a hmi
abbandonre A v. tr. 1 a abandona, a
prsi (ES: abbandonare la casa a prsi
casa) 2 (rinunciare a) a renuna, a ceda
(ES: abbandonare l'idea a renuna la
idee) B abbandonrsi v. rifl. a se relaxa,

a se tolni (ES: abbandonarsi a qc. a se


ncrede cu totul n cineva)
abbandno s. m. 1 abandon n. (pl. abandonuri) 2 (trascuratezza) neglijen f.,
delsare f.
abbassamnto s. m. scdere f., coborre
f., diminuare f. a. di voce rgueal
abbassre A v. tr. 1 a cobor, a lsa n
jos 2 (ridurre) a reduce, a micora 3 (far
scendere) a diminua, a descrete B abbassrsi v. rifl. 1 (chinarsi) a se apleca 2
(diminuire) a se micora 3 (fig.) a se
umili, a se njosi C v. intr. (di vento, temperatura, ecc.) a scdea
abbastnza avv. 1 (a sufficienza) destul,
de ajuns, suficient 2 (alquanto) cam,
destul averne a. di qc. a fi stul de ceva, a i se face lehamite
abbttere A v. tr. 1 (atterrare) a pune la
pmnt, a dobor 2 (demolire) a demola,
a drma 3 (di animali) a ucide, a tia, a
sacrifica B abbttersi v. rifl. 1 (cadere) a
se abate, a se prbui 2 (scoraggiarsi) a
se descuraja
abbaza s. f. abaie
abbellre v. tr. a nfrumusea, a mpodobi
abbeverre v. tr. a adpa
abbinte agg. avut, bogat, nstrit
abbigliamnto s. m. mbrcminte f.
negozio d'a. magazin de confecii, magazin de mbrcminte
abbinre v. tr. a mperechea, a potrivi, a
asorta
abboccre A v. tr. a muca, (fig.) a
nha, a nfca B v. intr. 1 (di animali) a
muca 2 (di persone) a se ncrede, a se
amgi
abboccto agg. (di vini) fin, delicat

abbonamnto

538

abbonamnto s. m. abonament n.
abbonrsi v. rifl. (si usa con la prep. la) a
se abona la (ES: abbonarsi a un quotidiano, a teatro a se abona la un cotidian,
la teatru)
abbonto agg. e s. m. (f. -a) abonat (-)
(pl. abonai (-ate))
abbondnte agg. mbelugat, abundent
abbondnza s. f. abunden, bogie
abbottonre v. tr. a ncheia cu nasturi
abbozzre v. tr. a schia, a contura
abbzzo s. m. desen preliminar loc. ,
schi f., schem f.
abbraccire A v. tr. 1 a mbria, a
strnge n brae 2 (comprendere) a
conine, a cuprinde, a include B abbraccirsi v. rifl. rec. a se mbria, a se strnge n brae
abbrccio s. m. mbriare f. ( pl. mbriri)
abbrevire v. tr. a abrevia, a scurta, a
prescurta, a reduce
abbreviazine s. f. abreviaie, abreviere,
prescurtare
abbronzre A v. tr. a bronza B abbronzrsi v. rifl. a se bronza, a se prli
abbronzatra s. f. bronzare
abbrustolre v. tr. (pane, caff) a prji,
(carne) a prpli, a rumeni
abbuffrsi v. rifl. a se ndopa, a se ghiftui,
a se supraalimenta
abdicre v. intr. a abdica
abdicazine s. f. abdicare
aberrnte agg. aberant, ilogic, absurd
aberrazine s. f. aberaie, absurditate
abte s. m. brad
abitto agg. abject, ticlos, josnic, netrebnic
bile agg. 1 abil, dibaci, priceput 2 (idoneo) apt, indicat, potrivit 3 (fig.) mecher
abilit s. f. abilitate, pricepere, ndemnare
abilitre v. tr. a abilita
abilitto agg. abilitat, calificat
absso s. m. 1 abis n., prpastie f. 2 (lett.)
infern n.
abitcolo s. m. cabin f.
abitnte s. m. e f. locuitor (-oare) (pl. locuitori (-oare))
abitre A v. intr. a locui, a tri, a domicilia B v. tr. a popula, a stabili, a statornici
abitazine s. f. locuin f., cas f., domiciliu n.

accampamnto

bito s. m. (da uomo) costum n. de haine,


(da donna) rochie f.
abitule agg. obinuit, uzual cliente a.
client obinuit
abitualmnte avv. de regul, de obicei,
in mod normal
abiture A v. tr. a obinui, a deprinde B
abitursi v. rifl. a se obinui, a se deprinde, a se familiariza, a se deda
abitdine s. f. obinuin f., deprindere f.,
nrav n. come d'a. ca de obicei
abolre v. tr. a aboli, a desfiina, a suprima, a terge
abolizine s. f. abolire, suprimare
abolizionsmo s. m. aboliionism n.
abominvole agg. abominabil, oribil, ngrozitor
aborgeno agg. e s. m. aborigen, indigen,
autohton
aborrre v. tr. a ur, a detesta
abortre v. intr. a eua, (med.) a avorta
abrto s. m. faliment n., (med.) avort n.
abracadbra s. m. inv. hocus-pocus n.
abrasine s. f. abraziune, (med.) escoriaie
abrogre v. tr. a abroga, a anula, a suprima, a revoca
abrogazine s. f. abrogare, anulare, suprimare
bside s. f. (arch.) absid, ni
abusre v. intr. 1 a abuza 2 (approfittare)
a profita
abusivamnte avv. ilicit, ilegal, nelegal
abusvo agg. abuziv, arbitrar, clandestin
accia s. f. salcm m., ac m.
acnto s. m. (bot.) acant f.
cca s. f. (la nona lettera dell'alfabeto
romeno) H inv. non capisce un'a. nu
nelege nimic
accadmia s. f. academie
accadmico agg. academic, universitar
accadre v. intr. a se ntmpla, a interveni, a surveni
accalappiacni s. m. hingher
accalappire v. tr. a captura, a prinde cu
laul, a nela
accalcrsi v. intr. pron. a se nghesui, a se
mbulzi
accaldrsi v. intr. pron. 1 a se nfierbnta
2 (fig.) a se irita, a se nfoca, a se ntrta
accalorrsi v. rifl. a se nflcra, a se entuziasma, a se ambala, a se aprinde
accampamnto s. m. campament n. ,

accampre

539

cantonament n., bivuac n., (di zingari)


atr f.
accampre A v. tr. 1 a caza, a ncartirui 2
(fig.) a invoca, a aduce B accamprsi v.
rifl. a se instala, a se stabili
accanimnto s. m. 1 ndrjire f. , nverunare f. 2 (ostinazione) obstinaie f.,
ncpnare f., ndrtnicie f.
accanrsi v. intr. pron. 1 a se nveruna, a
se ndrji 2 (ostinarsi) a se obstina, a se
ncpna
accanto agg. 1 ndrjit, nverunat, ntrtat 2 (ostinato) obstinat, perseverent,
ndrtnic fumatore a. fumtor nveterat, fumtor nrit
accnto A avv. alturi, aproape B agg.
alturat, nvecinat, de alturi (ES: l'edificio a. cldirea alturat) C prep. a. a
alturi de, lng (ES: essere a. a qc. a fi
alturi de cineva)
accantonre v. tr. 1 a lsa deoparte, a
amna 2 (mil.) a cantona, a ncartirui, a
ncazarma
accaparrre v. tr. a acapara, a monopoliza a. la benevolenza a ctiga bunvoina
accapigliarsi v. rifl. rec. a se prui, a se nciera, a se certa
accappatio s. m. halat n. (pl. halate)
accarezzre v. tr. 1 a alinta, a mngia, a
dezmierda 2 (fig.) a ncnta, a fascina, a
vrji
accartoccire v. tr. a rsuci, a mototoli
accasre A v. tr. a cstori B accasrsi
v. intr. pron. a se cstori
accascire A v. tr. a deprima, a drma,
a mhni B accascirsi v. intr. pron. 1 a pica, a se prbui 2 (fig.) a se descuraja, a
se demoraliza
accattne s. m. ( f. -a ) ceretor (-oare),
vagabond (-oand)
accavallre A v. tr. 1 (incrociare) a ncrucia 2 (sovrapporre) a suprapune 3
(lavoro a maglia) a scdea, a ncrucia B
accavallrsi v. intr. pron. a se nghesui, a
se nvlmi
accecre A v. tr. a orbi B accecrsi v.
intr. pron. e rifl. a-i strica ochii, a-i pierde
vederea lasciarsi a. dall'ira a-i pierde
raiunea
accdere v. intr. 1 a se apropia, a intra, a
face parte 2 (fig.) a fi de acord, a consimi, a susine

acchiappre

accelerre A v. tr. a accelera, a grbi, a


iui B v. intr. a se grbi, a crete viteza
acceleratre s. m. accelerator n.
accelerazine s. f. acceleraie
accndere v. tr. 1 a aprinde, a incendia 2
(interruttore, radio, ecc.) a deschide, a
porni, a da drumul
accendno s. m. brichet f.
accenditre s. m. (dispositivo) aprinztor n. (pl. aprinztoare)
accennre A v. intr. 1 (fare cenno) a gesticula, a face semn 2 (alludere a) a se referi, a face aluzie 3 (dare segno di) a da
semn de B v. tr. a indica, a arta, a schia
accnno s. m. 1 (cenno) semn n., indiciu
n. 2 (allusione) aluzie f., referin f., sugerare f.
accensine s. f. 1 aprindere, ardere,
combustie 2 (autom.) aprindere, injecie
accentre v. tr. a accentua, a intona
accnto s. m. 1 accent n., caden f., pronunare f. 2 (di voce) intonaie f., ton n.
mettere l'a. su a pune accentul pe
accentrre v. tr. a reuni, a centraliza, a
concentra
accenture v. tr. a accentua, a marca, a
sublinia
accerchire v. tr. a ncercui, a nconjura,
a mprejmui
accertre v. tr. 1 a asigura, a confirma, a
adeveri 2 (verificare) a verifica, a controla, a constata
accso agg. 1 aprins, nfocat, nflcrat,
(fig.) nveselit, nviorat 2 (in funzione)
aprins, operant 3 (di colore) intens, cald,
strlucitor
accessbile agg. 1 accesibil 2 (persona)
afabil, cordial 3 (prezzo) rezonabil, convenabil, modic
accsso s. m. 1 acces n. , intrare f. 2
(med.) atac n., acces n., criz f.
accessrio A agg. incidental, cazual,
complementar B s. m. accesoriu n. (pl. accessorii)
acctta s. f. secure, toporic, bard
accettbile agg. acceptabil, satisfctor
accettre v. tr. a accepta, a consimi
accettazine s. f. 1 acceptare, primire,
consimire 2 (ufficio) birou de recepie,
birou de nregistrare
accezine s. f. accepie f., neles n., sens
n., semnificat n.
acchiappre v. tr. a apuca, a prinde, a

accicco

540

nha
accicco s. m. slbiciune f., boal f.
acciaiera s. f. oelrie
acciio s. m. oel n. a. inossidabile oel
inoxidabil
accidentle agg. accidental, cazual, fortuit, neprevzut
accidentto agg. (di strada, terreno) accidentat, plin de obstacole
accidnte s. m. 1 accident n., nenorocire
f. 2 (med.) complicaie, (colpo) apoplexie f., dambla f., paralizie f.
accidnti inter. drace!, la naiba!, fir-ar s
fie!
acciglito agg. serios, ncruntat, posomort
accngersi v. rifl. a se porni, a se pregti,
a se pune n micare
acciottolto s. m. pavaj n. , pietruire f. ,
bttur f.
acciuffre v. tr. a nfca, a apuca de pr
acciga s. f. scrumbie, (di persona) cui
n., scobitoare f. pigiati come acciughe
nghesuii, ca sardelele
acclamre v. tr. a aclama, a aplauda, a
ovaiona
acclimatre A v. tr. a aclimatiza, a adapta B acclimatrsi v. rifl. a se aclimatiza, a
se adapta, a se acomoda
accldere v. tr. a anexa, a altura, a alipi
acclso agg. anexat, alturat
accoccolrsi v. rifl. a se ghemui, a se
strnge
accoglinte agg. confortabil, plcut, comod, (di persona) primitor, cordial
accoglinza s. f. ospitalitate, ntmpinare, primire
accgliere v. tr. 1 (ricevere) a primi, a
ntmpina 2 (accettare) a accepta, a consimi 3 (esaudire) a mplini, a satisface
accollto agg. nchis pn la gt
accoltellre v. tr. a njunghia, a rni cu
cuitul
accomiatre A v. tr. a saluta la desprire
B accomiatrsi v. rifl. a-i lua rmas bun
accomodamnto s. m. aranjament n. ,
acord n., compromis n., (di lite) pacificare f., mpciuire f.
accomodnte agg. conciliant, mpciuitor, docil
accomodre A v. tr. 1 (riparare) a repara, a drege 2 (sistemare) a ndrepta, a rezolva B accomodrsi v. rifl. 1 (sedersi) a

accorgimnto
se aeza 2 (entrare) a pofti nuntru si
accomodi! luai loc!, poftii!

accompagnamnto s. m. 1 nsoire f. ,
(seguito) cortegiu n. , suit f. 2 (mus.)
acompaniament n.
accompagnre v. tr. 1 a nsoi, a escorta,
(in auto) a duce, a conduce 2 (mus.) a
acompania
accompagnatre s . m . ( f . -t r i c e ) n soitor (-oare), ghid (-), (di musica)
acompaniator (-oare) a. turistico ghid
turistic
accomunre v. tr. a uni, a apropia
acconciatra s. f. pieptntur, coafur
accondiscndere v. intr. a ceda, a consimi
acconsentre v. intr. a consimi, a permite, a ncuviina
accontentre A v. tr. a satisface, a rsplti, a compensa B accontentrsi v. rifl.
a se mulumi
accnto s. m. acont n., arvun f. in a.
(comm.) anticipat, cu anticipaie
accoppiamnto s. m. 1 mperechere f.,
mbinare f. 2 (mecc.) cuplaj n., conexiune f., cuplare f., racord n. 3 (di animali)
ncruciare f., (di piante) hibridare f.
accoppire A v. tr. 1 a cupla 2 (unire) a
uni B accoppirsi v. rifl. 1 (accordarsi) a
se acorda, a se armoniza 2 (di animali) a
se mperechea
accorcire A v. tr. a rezuma, a recapitula,
a reduce, a scurta B accorcirsi v. intr.
pron. a se scurta, a se diminua
accordre A v. tr. 1 (concedere) a concede, a ngdui, a oferi, a conferi 2
(gramm.) a acorda 3 (mus.) a armoniza,
a intona, a acorda un instrument B accordrsi v. rifl. rec. a se nelege C accordrsi v. intr. pron. (armonizzarsi) a se armoniza, a se potrivi
accrdo s. m. 1 (intesa) nelegere f. ,
convenie f., concordie f. 2 (patto) pact
n. , concordan f. , nvoial f. 3 (mus.)
acord n., armonie f. andare d'a. con
qc. a fi de acord cu cineva, essere d'a. a
se nvoi
accrgersi v. intr. pron. 1 (notare) a nota
tr. , a observa tr. , a intui tr. 2 (rendersi
conto) a-i da seama rifl., a nelege tr.
accorgimnto s. m. 1 (accortezza) pricepere f., isteime f., intuire f. 2 (espediente) iretenie f., vicleug n.

accrrere

541

accrrere v. intr. a alerga, a fugi, a goni


accrto agg. abil, priceput, perspicace,
sagace male a. imprudent, nesocotit
accostre A v. tr. 1 a apropia, a pune
alturi 2 (porta, finestra) a ntredeschide, a nchide pe jumtate 3 (persone) a
acosta, a aga B accostrsi v. rifl. a se
apropia
accovaccirsi v. rifl. a se ghemui, a se
cuibri
accozzglia s. f. 1 (di cose) amestectur, aduntur 2 (di persone) mulime,
(spreg.) gloat, turm
accreditre v. tr. 1 (una somma) a acredita, a vrsa, a depune 2 (una notizia) a
confirma, a adeveri 3 (diplomazia) a
acredita
accrscere v. tr. e intr. pron. a (se) mri, a
(se) dezvolta
accrescitvo agg. e s. m. (gramm.) augmentativ
accuccirsi v. rifl. a se ghemui, a se cuibri
accudre v. tr. e intr. a (se) ngriji, a (se)
ocupa
accumulre v. tr. a acumula, a nmagazina
accumulatre s. m. acumulator n.
accuratzza s. f. acuratee, exactitate,
precizie
accurto agg. atent, minuios, scrupulos,
ordonat
accsa s. f. acuzaie, nvinuire
accusre v. tr. a acuza, a nvinui, a nvinovi a. ricevuta (comm.) a confirma
primirea
accusatvo agg. e s. m. (gramm.) acuzativ n.
accusto s. m. (dir.) acuzat, inculpat, nvinuit
accusatre s. m. (f. -trice) (dir.) acuzator
(-oare) (pl. acuzatori (-oare))
acfalo agg. acefal
acrbo agg. 1 acru, necopt 2 (aspro)
acerb, aspru, sever, agresiv, caustic
cero s. m. arar
acto s. m. oet n.
cido agg. e s. m. acid, acru, (di persona)
morocnos, caustic, ursuz
acdulo agg. acrior
cino s. m. bob de strugure n. (pl. boabe
de strugure)
cne s. f. acnee, furunculoz

acto

cqua s. f. ap a. dolce ap dulce, a.


minerale ap mineral, a. piovana ap
de ploaie , a. potabile ap potabil ,
sott'a. sub ap, n ploaie
acquafrte s. f. acvaforte n.
acquamarna s. f. acvamarin n.
acquargia s. f. terebentin
acqurio s. m. acvariu n. Acquario/Acquario (astr.) Vrstor
acquasantira s. f. agheasmatar n.
acqutico agg. acvatic
acquavte s. f. rachiu n. (pl. rachiuri)
acquazzne s. m. ploaie f., avers f.
acquedtto s. m. apeduct n.
cqueo agg. apos, aptos
acquerellsta s. m. e f. acuarelist (-) (pl.
acuareliti (-ste))
acquerllo s. m. acuarel f.
acquirnte s. m. e f. achizitor (-oare),
cumprtor (-oare)
acquisre v. tr. a obine, a dobndi, a
cumpra
acquisizine s. f. achiziie, colectare,
cumprtur
acquistre v. tr. 1 (comprare) a cumpra,
a trgui 2 (ottenere) a obine, a cpta, a
dobndi
acqusto s. m. 1 achiziie f., cumprtur
f. 2 (acquisizione) dobndire f., ctig n.
andare a fare acquisti a merge la
cumprturi
acquitrno s. m. balt f., mlatin f., mocirl f.
acquso agg. apos, bltos, mltinos,
mocirlos
cre agg. acru, aspru, acid
acrlico agg. acrilic
acrtico agg. lipsit de critic
acrbata s. m. e f. acrobat (-) (pl. acrobai (-te))
acrobaza s. f. acrobaie
acrpoli s. f. acropol
acrotrio s. m. acroter f.
acure v. tr. a ascui, a intensifica
acleo s. m. 1 (bot.) spin m., ghimpe m. 2
(zool.) ac n. (pl. ace)
acme s. m. subtilitate f., perspicacitate f.
acstica s. f. acustic
acstico agg. acustic apparecchio a.
cornet acustic, aparat auditiv
acto agg. 1 acut, ascuit 2 (intenso) intens, ptrunztor 3 (perspicace) perspicace, ager, iste 4 (mus.) acut, nalt,

ad

542

ascuit arco a sesto a. arc ogival


ad prep. a
adagire A v. tr. a aeza, a pune B adagirsi v. rifl. 1 a se aeza, a se ntinde 2
(fig.) a se relaxa, a se tolni
adgio (1) A avv. ncet, lent B s. m.
(mus.) adagio n.
adgio (2) s. m. adagiu n., dicton n., maxim f., proverb n.
adattamnto s. m. adaptare f., acomodare f., (est.) punere n scen loc.
adattre A v. tr. a adapta, a potrivi, a
a-justa B adattrsi v. rifl. a se adapta, a se
acomoda C adattrsi v. intr. pron. a conveni
adtto agg. adecvat, potrivit, indicat, corespunztor
addebitre v. tr. 1 a atribui, (fig.) a inculpa, a acuza, a nvinui 2 (comm.) a debita
addbito s. m. debitare f., (fig.) acuzaie f.
addensre A v. tr. a ngroa, a face dens
B addensrsi v. rifl. 1 a se ngroa, a se
ndesi 2 (ammassarsi) a se ngrmdi, a
se nghesui
addentre v. tr. a muca
addentrrsi v. intr. pron. a ptrunde intr., a
penetra intr.
addestramnto s . m . 1 i n s t r u i r e f . ,
an-trenament n. 2 (di animali) dresare f.,
dresaj n.
addestrre A v. tr. a instrui, a nva, a
antrena, (di animali) a dresa B addestrrsi v. rifl. a se cultiva, a se pregti
addtto A agg. destinat, adecvat, potrivit
B s. m. (f. -a) 1 funcionar (-), operator
(-oare), lucrtor (-oare) 2 (in diplomazia) ataat (-) a. stampa ataat de pres
addiccio s. m. arc n., ocol n., (mil.) bivuac n. dormire all'a. a dormi sub cerul
liber
additro avv. napoi, n urm
addo A s. m. 1 salut n. (pl. saluturi) 2 (letter. loc.) cu bine, rmas bun, la revedere
B inter. adio!, servus!
addirittra avv. 1 (direttamente) direct,
de-a dreptul 2 (persino) pn cnd, atta
ct 3 (assolutamente) absolut, neaprat
addrsi v. rifl. a se potrivi
additre v. tr. a indica, a arta cu degetul
additvo agg. e s. m. aditiv n.
addizionre v. tr. a adiiona, a aduna, a
suma

adescre

addizine s. f. adunare
addobbre v. tr. a mpodobi, a gti, a nfrumusea
addbbo s. m. podoab f., ornament n.
addolcre A v. tr. 1 a ndulci 2 (fig.) a mblnzi, a alina, a atenua B addolcrsi v.
rifl. a se calma, a se mblnzi
addolorre A v. tr. a amr, a ndurera,
(fig.) a durea, a arde B addolorrsi v. rifl.
a se ntrista, a se mhni
addme s. m. abdomen n., burt f., pntece n.
addomesticre v. tr. a domestici, a mblnzi
addomesticto agg. mblnzit, domesticit, (est.) familiarizat
addominle agg. abdominal, epigastric
addormentre v. tr. 1 a adormi 2 (anestetizzare) a anestezia, a cloroformiza 3
(intorpidire) a amori, a narcotiza 4 (nel
linguaggio ecclesiastico) a muri
addormentto agg. 1 adormit, (fig.)
amorit, apatic, inactiv, ncet, lene 2
(assonnato) somnoros 3 (nel linguaggio
ecclesiastico) mort
addossre A v. tr. 1 (appoggiare) a rezema, a sprijini 2 (una colpa) a atribui, a
imputa B addossrsi v. rifl. 1 a se sprijini 2 (prendere su di s) a-i asuma
addsso A avv. n spate, n spinare B
prep. a. a 1 asupra, pe, peste 2 (vicino)
alturi de mettere le mani a. a qc. a
bate pe cineva, dare a. a qc. a ataca, a
urmri pe cineva, mettere gli occhi a. a
qc. a pune ochii pe cineva
addrre v. tr. a aduce, a prezenta, a cita
adegure A v. tr. a conforma, a adapta B
adegursi v. rifl. a se conforma, a se
adapta, a se supune
admpiere v. tr. e intr. a (se) sfri, a (se)
ncheia, a (se) mplini
adpto s. m. adept, discipol, neofit, prozelit
adernte agg. 1 aderent, adeziv 2 (di vestito) aderent, mulat, strns lipit
aderre v. intr. 1 (attaccarsi) a adera, a se
altura, a se lipi 2 (acconsentire) a consimi, (a un invito) a participa, (a una richiesta) a se asocia, a colabora 3 (associarsi) a se uni, a conlucra, a coopera
adescamnto s. m. ademenire f., amgire f., seducere f.
adescre v. tr. a atrage, a ispiti, a seduce

adesine

543

adesine s. f. 1 adezivitate, aderen,


priz 2 (fig.) consimire, ncuviinare,
aprobare
adesvo A agg. adeziv, lipicios, aderent
B s. m. adeziv (pl. adezivi)
adsso avv. acum per a. deocamdat,
proprio a. chiar acum, imediat
adiacnte agg. adiacent, limitrof, alturat, vecin
adibre v. tr. a destina, a dedica, a folosi
adirrsi v. intr. pron. a se supra, a se nfuria, a se mnia
dito s. m. acces n., intrare f.
adocchire v. tr. a arunca ocheade, a observa, a zri
adolescnte s. m. e f. adolescent (-),
tnr (-)
adolescnza s. f. adolescen, pubertate
adoperre v. tr. a folosi, a utiliza, a ntrebuina, a uza
adorre v. tr. a adora, a venera, a idolatriza, a iubi
adornre v. tr. a orna, a mpodobi, a nfrumusea
adottre v. tr. a adopta, a nfia, a lua de
suflet
adottvo agg. adoptiv, nfiat, luat de suflet, adoptat
adozine s. f. adopie, adoptare, nfiere
adulre v. tr. a adula, a lingui, a mguli,
a flata
adulazine s. f. adulaie, linguire
adulterre v. tr. a altera, a falsifica
adultrio s. m. adulter n., infidelitate f.,
trdare f.
adlto A agg. crescut, mare, dezvoltat,
(di et) matur B s. m. (f. -a) adult (-)
adunnza s. f. reuniune, adunare, (relig.)
congregaie
adunre v. tr. e intr. pron. a (se) reuni, a
(se) aduna, a (se) strnge
adunta s. f. adunare, reuniune, ntrunire, (mil.) adunare
adnco agg. ncovoiat, coroiat
aerre v. tr. a aerisi, a ventila
aerazine s. f. aerisire, ventilaie
areo A agg. aerian, (di cosa) transparent, diafan, ginga, vaporos, (fig.) inconsistent B s. m. avion n., aeroplan n.,
aeronav f., aeromobil n.
aerbica s. f. gimnastica aerobic loc.
aerbio agg. (biol.) aerob, aerobiotic
aerodinmica s. f. aerodinamic

affettto

aerodinmico agg. aerodinamic


aerofotografa s. f. aerofotografie, fotografie aerian
aeromodllo s. m. aeromodel n.
aeronutica s. f. aeronautic, aviaie
aeronutico agg. aeronautic
aeroplno s. m. aeroplan n., avion n.
aeroprto s. m. aeroport n., aerogar f.,
aerodrom n.
aerosl s. m. aerosol
aerospazile agg. aerospaial
aerova s. f. coridor aerian loc.
fa s. f. zduf n., zpueal f.
affbile agg. afabil, binevoitor, cordial
affaccendrsi v. rifl. a-i face de lucru, a
se ocupa
affaccirsi v. rifl. a se arta, a se nfia
affamto agg. flmnd, nfometat, avid,
hmesit
affannrsi v. intr. pron. 1 a gfi, a respira
cu greutate 2 (darsi da fare) a se agita, a
se frmnta
affnno s. m. 1 gfial f., gfit n., pufit
n. 2 (fig.) nelinite f., anxietate f.
affre s. m. 1 treab f., ndeletnicire f. 2
(comm.) afacere f., tranzacie f., nvoial
f., (vantaggioso) pleac f., chilipir n., lovitur f., specul f. 3 (fam.) (aggeggio)
lucru n. concludere un a. a ncheia o
afacere, fare affari a face afaceri, viaggiare per affari a cltori pentru afaceri
affascinnte agg. fascinant, fermector,
desfttor
affascinre v. tr. a vrji, a delecta, a seduce, a ncnta
affaticre A v. tr. a obosi, a istovi B affaticrsi v. rifl. a se munci, a se trudi
afftto avv. 1 cu totul, de tot, n mod absolut 2 (in frasi neg.) deloc niente a.
nicidecum
affermre A v. tr. a afirma, a declara, a
susine B affermrsi v. rifl. a se impune, a
se remarca, (di moda) a se rspndi
affermatvo agg. afirmativ, confirmativ,
pozitiv
affermazine s. f. 1 afirmaie f., aseriune f. 2 (successo) succes n., victorie f.
afferrre v. tr. a apuca, a nfca, a prinde
affettre (1) v. tr. (tagliare a fette) a tia
felii, a hcui
affettre (2) v. tr. (ostentare) a ostenta, a
simula
affettto (1) s. m. (salumi) felie f., bucat

877

Appendici
Apendice

878

Onomastica
Onomastic
Achille s. m. Achile, Ahil
Agnese s. f. Ines
Agostino s. m. Augustin
Alessandro s. m. Alexandru
Alessandra s. f. Alexandra
Amerigo s. m. Henric
Andrea s. m. Andrei
Andreina s. f. Andreea
Anna s. f. Ana
Annibale s. m. Hanibal
Arrigo s. m. Henric
Basilio s. m. Vasile
Bruto s. m. Brutus
Caio s. m. Caius
Carlo s. m. Carol
Chiara s. f. Clara
Cornelio s. m. Cornel
Costantino s. m. Constantin
Cristo s. m. Hristos, Cristos
Demetrio s. m. Dumitru
Dionigi s. m. Dionisie
Ebe s. f. Hebe
Edmondo s. m. Edmund
Edoardo s. m. Eduard
Elda s. f. Hilda
Elia s. m. Ilie
Elisa s. f. Eliza
Enrico s. m. Henric
Erasmo s. m. Herasmus
Ercole s. m. Hercule
Ermanno s. m. Herman
Erminia s. f. Herminia
Erode s. m. Irod
Ettore s. m. Hector
Fedele s. m. Fidel
Felice s. m. Felix
Filippo s. m. Filip
Fiorenzo s. m. Florin
Francesco s. m. Francisc
Gabriella s. f. Gabriela
Gerolamo s. m. Ieronim
Ges s. m. Isus
Giacobbe s. m. Iacob
Giobbe s. m. Iov
Giona s. m. Iona
Giorgio s. m. Gheorghe, George

Giovanna s. f. Ioana
Giovanni s. m. Ion
Giuda s. m. Iuda
Giuliana s. f. Iuliana
Giuliano s. m. Iulian
Giulio s. m. Iuliu
Giuseppe s. m. Iosif
Guglielmo s. m. Wilhelm
Innocente s. m. Inoceniu
Isotta s. f. Isolda
Lazzaro s. m. Lazr
Maddalena s. f. Magdalena
Maometto s. m. Mahomed
Marcello s. m. Marcel
Margherita s. f. Margareta
Massimiliano s. m. Maximilian
Matteo s. m. Matei
Michela s. f. Mihaela
Michele s. m. Mihai
Nettuno s. m. Neptun
Nicola s. m. Nicolae
Oddone/Ottone s. m. Otto
Onofrio s. m. Onofrei
Orazio s. m. Horaiu
Orsola s. f. Ursula
Ottavio s. m. Octavian
Paola s. f. Paula
Paolo s. m. Paul
Patrizia s. f. Patricia
Pietro s. m. Petru, Petre
Rachele s. m. Raela
Remo s. m. Remus
Romolo s. m. Romul, Romulus
Rosa s. f. Roza
Simeone s. m. Simion
Stefania s. f. tefania
Stefano s. m. tefan
Susanna s. f. Suzana
Terenzio s. m. Terente, Tereniu
Ugo s. m. Hugo
Venere s. f. Venus
Virginio s. m. Virgil
Vittoria s. f. Victoria
Vittorio s. m. Victor
Zaccaria s. m. Zaharia
Zaccheo s. m. Zaheu

879

Toponimia
Toponimia
Alessandria Alexandria
Algeri Alger
Alpi Transilvaniche Carpaii Meridionali
Angi Anjou
Anversa Anvers
Assia Hessen
Augusta Augsburg
Amburgo Hamburg
Baschi (Paesi) ara Bascilor
Basilea Basel, Ble
Bessarabia Bassarabia
Berna Berna
Betlemme Betlehem
Bologna Bolonia
Brema Bremen
Brasile Brazilia
Bucarest Bucureti
Carpazi Carpai
Cina China
Colonia Kln
Cornovaglia Cornwell
Costanza Constana
Danubio Dunrea
Danzica Gdansk
Dardanelli Dardanele
Dobrugia Dobrogea
Egitto Egipt
Firenze Florena
Francoforte Frankfurt
Gerusalemme Ierusalim
Giamaica Jamaica
Giappone Japonia
Giava Java
Gibilterra Gibraltar
Ginevra Geneva
Giordania Iordania, Jordania
Inghilterra Anglia
Jerevan Erevan
La Manica Canalul Mnecii
L'Aia Haga
L'Avana Havana
Linguadoca Languedoc
Lione Lyon

Lipsia Leipzig
Lubecca Lbeck
Lussemburgo Luxemburg
Mar Caspio Marea Caspic
Mar Ionio Marea Ionic
Mar Mediterraneo Marea Mediteran
Mar Nero Marea Neagr
Mar Tirreno Marea Tirenian
Meno Main
Messico Mexic
Moldavia Moldova
Monaco di Baviera Mnchen
Monaco, principato Monaco
Monte Bianco Mont Blanc
Mosca Moscova
Napoli Neapole
Nizza Nisa
Nuova Zelanda Noua Zeenland
Ora Auer
Paesi Bassi rile de Jos
Parigi Paris
Pianura Padana Valea Padului
Po Pad
Polo Nord/Sud Polul Nord/Sud
Portogallo Portugalia
Reno Rin
Romania Romnia
Sardegna Sardinia
Selva Nera Pdurea Neagr
Stoccarda Stuttgart
Stoccolma Stockholm
Svezia Suedia
Svizzera Elveia
Tevere Tibru
Tolosa Toulouse
Tropico del Cancro Tropicul Cancerului
Tropico del Capricorno Tropicul Capricornului
Valacchia Valahia
Varsavia Varovia
Venezia Veneia
Vesuvio Vezuviu
Zurigo Zrich

880

Note storico-geografiche
Note istorico-geografice
ROMANIA - ROMNIA
situata nellEuropa centro-orientale; la sua superficie di 237500 km2; attualmente ha oltre 23000000 di abitanti.
La capitale BUCAREST/BUCURETI
Lunit monetaria circolante in Romania il leu
Geografia
La Romania confina a est e a nord con la Repubblica di Moldavia e lUcraina, a ovest
con Ungheria e Iugoslavia, a sud con la Bulgaria.
La curvatura dei monti Carpazi orientali e meridionali raggruppa allinterno la Transilvania con i Monti Apuseni e le regioni Maramure a nord e Banat a sud-ovest; a sud
dei Carpazi meridionali fino al Danubio situata la Valacchia/Valahia (vecchio nome
storico del principato) formata dalle regioni Oltenia e Muntenia; a est dei Carpazi
orientali fino al fiume Prut si stende la regione moldava. A est della Muntenia, tra il
Danubio e il Mar Nero ci sono i Monti Mcin e la regione chiamata Dobrugia/Dobrogea.
La Romania presenta tutte le forme di rilievo: le montagne (nei Carpazi meridionali
il monte Moldoveanu raggiunge i 2543 m di altezza e lOmul 2655 m), ricche di boschi, di giacimenti metalliferi (ancora oggi nei monti Apuseni si estraggono oro e argento); laltopiano della Transilvania ricco di gas naturali, laltipiano della Dobrogea
che permette la coltura di viti autoctone pregiate; le zone pedemontane grandi produttrici di frutta, patate, mais e barbabietola da zucchero; le pianure del Danubio e della
Moldavia (tra i fiumi Siret e Prut), coltivate a grano; il delta del Danubio, oasi di uccelli migratori e paradiso dei pescatori.
La Romania dispone quindi di risorse agricole; le risorse energetiche (carbone, gas,
petrolio) hanno permesso lo sviluppo industriale nei settori dellestrazione, della meccanica, petrolchimica e metallurgia; sviluppato il turismo nelle zone pedemontane
(Suceava, Borsec, Reghin, Zizin, Vlcea), nelle localit termali e sul Mar Nero (di interesse archeologico Constana, ex Tomis, dove venne esiliato il poeta Ovidio, che vi
mor nel 18 d.C.).
Il clima continentale con inverni molto freddi (il termometro scende fino a -20, -30
C) ed estati con temperature elevate (si arriva facilmente fino a circa +38, +40 C),
ma la mancanza di umidit rende sopportabili queste temperature. Nella regione di Banat, zona Herculane, nonch nella zona Baia-Mare in Transilvania esistono oasi di microclima mediterraneo.
Note sulla storia romena
I primi abitanti dellattuale Romania furono i daci, popolazione agricolo-pastorale di
origine tracica, i cui insediamenti nella regione risalgono al paleolitico. Sottomessi alla dominazione romana, grazie al processo di acculturazione e di assimilazione divennero una popolazione romanizzata. La lingua romena, lingua nazionale dello stato romeno, fa parte del gruppo delle lingue neolatine o romanze, lingue che derivano
dallincontro del latino volgare, portato dai romani nei territori conquistati, con le lingue locali.

883

note grammaticali
note de gramatic
MORFOLOGIA (morfologia)
IL NOME/IL SOSTANTIVO (substantivul)
LARTICOLO (articolul)
- larticolo determinativo (articolul hotrt)
- larticolo indeterminativo (articolul nehotrt)
- larticolo possessivo (articolul posesiv sau genitival)
- larticolo dimostrativo o aggettivale (articolul demonstrativ sau adjectival)
IL PRONOME (pronumele)
- il pronome personale (pronumele personal)
- il pronome personale di cortesia (pronumele personal de politee)
- il pronome indefinito (pronumele nehotrt) e laggettivo pronominale indefinito (adjectivul
pronominal nehotrt)
- il pronome dimostrativo (pronumele demonstrativ) e laggettivo pronominale dimostrativo
(adjectivul pronominal demonstrativ)
- il pronome possessivo (pronumele posesiv) e l'aggettivo pronominale possessivo (adjectivul pronominal posesiv)
- il pronome riflessivo (pronumele reflexiv)
- il pronome rafforzativo (pronumele de ntrire) e l'aggettivo pronominale rafforzativo (adjectivul pronominal de ntrire)
- il pronome interrogativo (pronumele interogativ) e l'aggettivo pronominale interrogativo (adjectivul pronominal interogativ)
- il pronome relativo (pronumele relativ) e l'aggettivo pronominale relativo (adjectivul pronominal relativ)
- il pronome negativo (pronumele negativ) e l'aggettivo pronominale negativo (adjectivul pronominal negativ)
LAGGETTIVO (adjectivul)
LAVVERBIO (adverbul) e le locuzioni avverbiali (locuiunile adverbiale)
IL VERBO (verbul)
- le 4 coniugazioni
- il verbo ausiliare a avea (avere)
- il verbo ausiliare a fi (essere)
- i verbi a vrea e a voi (volere)
- la coniugazione dei verbi - diatesi attiva (diateza activ) - diatesi riflessiva (diateza reflexiv)
- coniugazione dei verbi accompagnati dal pronome riflessivo in accusativo (conjugarea verbelor
cu pronumele reflexiv la acuzativ)
- la coniugazione dei verbi con il pronome riflessivo al dativo (conjugarea verbelor cu pronumele
reflexiv la dativ - diatesi passiva (diateza pasiv)
- verbi impersonali e verbi unipersonali (verbe impersonale e unipersonale)
- locuzioni verbali (locuiunile verbale)
LA PREPOSIZIONE (prepoziia) e le locuzioni preposizionali (locuiuni prepoziionale)
LA CONGIUNZIONE (conjuncia) e le locuzioni con funzione di congiunzione (locuiuni
conjuncionale)
LINTERIEZIONE (interjecia) e lONOMATOPEA (onomatopea)
IL NUMERALE (numeralul)
SINTASSI (sintaxa)
Lordine delle parole nella proposizione (topica sau ordinea cuvintelor n propoziie)

884

MORFOLOGIA (morfologie)
IL NOME / IL SOSTANTIVO (substantivul)
Il nome la categoria grammaticale che definisce oggetti, esseri viventi, piante, stati fisici
e psichici, azioni, avvenimenti, relazioni tra soggetti, fenomeni naturali. Il nome si pu
flettere e pu essere accompagnato da parti determinanti quali larticolo o laggettivo nonch sostituito da pronomi.
I nomi sono:
comuni, denominano nomi dello stesso tipo: biat m. (ragazzo), fat f. (ragazza), ora
n. (citt)
propri, denominano oggetti ed esseri viventi che si debbano distinguere dagli altri
dello stesso tipo: Maria, Elena, Bucureti (Bucarest), Romnia (Romania)
Il nome ha le seguenti categorie grammaticali:
a) 3 GENERI: maschile, femminile e neutro
b) 2 NUMERI: singolare e plurale
c) 5 CASI: Nominativo (N), Genitivo (G), Dativo (D), Accusativo (A), Vocativo (V)
Maschile m. (masculin) singolare/pl. N: biat/biei (ragazzo), brbat/brbai (maschio), copil/copii (bambino), cal/cai (cavallo), pom/pomi (albero), gardian/gardieni (sorvegliante), stpn/stpni (padrone)
Femminile f. (feminin) singolare/pl. N: fat/fete (ragazza), femeie/femei (donna), copil/
copile (bambina), poam/poame (frutta), uimire/uimiri (meraviglia), puc/puti (fucile),
main/maini (macchina)
Neutro n. (neutru) singolare/pl. N: corp/corpuri (corpo), sistem/sisteme (sistema), ou/ou
(uovo), scaun/scaune (sedia), animal/animale (animale), car/care (carro), bust/busturi
(busto, tronco), tractor/tractoare (trattore)
I nomi comuni e i nomi propri possono essere:
semplici: elev (allievo), pisic (gatto), Maria, Ion (Giovanni), Cluj
complessi: floarea-soarelui (girasole), Trgu-Neam, tefan cel Mare (Stefano il
Grande)
Nomi difettivi di plurale, solo con forma singolare: secar (segala), var (calce), fasole (fagioli), foame (fame), sete (sete), aur (oro), miere (miele)
Nomi difettivi di singolare, solo con forma plurale: tieei (tagliatelle), Carpai (Carpazi)
Nomi con pi forme di plurale di significati diversi:
cap pl. capete s. n. testa, la parte superiore del corpo umano e animale
pl. capi s. m. capo, dirigente, principale
pl. capuri s. n. (geogr.) punta, estremit
col pl. coluri s. n. angolo
pl. coli s. m. zanna, canino
corn solo al sing. s. n. 1 corno, cheratina, materia ossea, tessuto epidermico corneo 2
(mus.) corno, strumento a fiato
pl. coarne s.n. corno, protuberanza, escrescenza rigida sul capo di Mammiferi
pl. cornuri s. n. tipo di panino con estremit appuntite
solo al pl. corni s. n. travi di sostegno del tetto di una casa
cot
pl. coate, s. n.: gomito, articolazione tra braccio e avambraccio
pl. coturi, s. n. ansa, meandro, curva
pl. coi s. m. unit di misura uguale alla distanza dal gomito alla punta del medio

911
la ripartizione della quantit. Si forma dal numerale cardinale preceduto dallavverbio
cte: cte unu/una (uno alla volta), cte doi/dou (a due), cte trei ( a tre), cte patru (a
quattro)
se accompagna un sostantivo si comporta da aggettivo:
cte o strof
una strofa alla volta
il numerale avverbiale (numeralul adverbial) determina verbi o avverbi. Si forma dal
numerale cardinale
- o e il sostantivo dat o dat (una volta)
- preceduto dalla preposizione de e seguito dal sostantivo ori
de dou ori (due volte), de trei ori (tre volte), de zece ori (dieci volte)
Ortografia: il numerale avverbiale o dat si scrive sempre con due parole separate. Non si
deve confondere con lavverbio odat che si scrive in unica parola:
el citete o dat (numerale avverbiale) lui legge una volta
odat el citea fumos (avverbio)
una volta lui leggeva bene

SINTASSI (sintaxa)
Come in italiano, nella lingua romena lordine delle parole nella proposizione (topica
sau ordinea cuvintelor n propoziie) in base alla loro funzione sintattica non imposto da
regole fisse. Normalmente, conformemente al pensiero logico nellesposizione dei fatti si
considera la dipendenza che esiste tra le differenti parti morfologiche e la sintassi per dare
alle parole una disposizione logica, tenendo per conto anche del significato del messaggio che si vuole trasmettere, secondo le funzioni che le parole svolgono nel contesto, utilizzando determinate relazioni sintattiche.
1
2
3
4

sosirea primverii aduce mare bucurie


a primverii sosire mare bucurie aduce
mare bucurie aduce sosirea primverii
aduce mare bucurie sosirea primverii

larrivo della primavera porta grande gioia


larrivo della primavera grande gioia porta
grande gioia porta larrivo della primavera
porta grande gioia larrivo della primavera

Nel primo esempio, con lordine nella proposizione pi comune, si sottolinea il soggetto
(soggetto + attributo + predicato + complemento diretto), nel secondo esempio (attributo
+ soggetto + complemento + predicato), la posizione del predicato allultimo posto nella
proposizione d un effetto stilistico speciale, di versificazione. Anche nel terzo esempio
dove laccento si mette sul complemento diretto (complemento diretto + predicato + soggetto + attributo) si trasmette leffetto di aumentata carica del complemento. Nel terzo
esempio lazione si sottolinea tramite il posizionamento del predicato al primo posto e si
ottiene proprio questo speciale effetto dellaspetto stilistico.

Romeno-Italiano Italiano-Romeno
di Gabriela Hanachiuc Poptean
Per comprendere la notevole differenza fra lItaliano e il Romeno, nonostante siano
entrambe lingue neolatine, bisogna considerare che il Romeno non ha avuto le influenze
lessicali delle lingue romanze occidentali e ha subto forti influssi da parte delle lingue
slave (es. obraz, faccia), dellUngherese
(oras, citt), del Turco (baltag, scure) e
,
dellAlbanese (bucurie, gioia).
Il Dizionario Romeno di Gabriela Hanachiuc Poptean contiene le parole della vita
quotidiana, delluso letterario, gli arcaismi di pi ristretta circolazione ma anche i
neologismi pi recenti legati allo sviluppo tecnologico ed economico. stato redatto
secondo le regole stabilite dallAccademia della Romania. Offre a studenti e cultori della
lingua uno strumento efficace per comprendere le realt linguistiche romena e italiana.

Sezione Italiano-Romeno
oltre 16 000 voci
oltre 15 000 accezioni
oltre 2000 locuzioni
Il dizionario arricchito da una rapida guida alluso che permette a chi consulta di
orientarsi facilmente nellopera, da utili appendici relative ai nomi propri, ai nomi
geografici e alle date significative della storia romena, e da una sintetica grammatica che
individua i punti salienti della struttura della lingua romena.

DIZ ROMENO*HANACHIUC

ISBN 88 - 08 - 07763 - 2

9 788808 077639
5 6 7 8 9 0 1 2 3 (10L)

copertina dizionario di romeno

Al pubblico
L. 59 250

30,60

DIZIONARIO
ROMENO ITALIANO
ITALIANO ROMENO

Sezione Romeno-Italiano

oltre 22 000 voci


oltre 19 000 accezioni
oltre 3000 locuzioni

il DIZIONARIO
ROMENO

il Dizionario Romeno

il

DIZIONARIO
ROMENO
DIZIONARIO
ROMENO ITALIANO
ITALIANO ROMENO
di Gabriela Hanachiuc Poptean