Sei sulla pagina 1di 8

Che cos' un testo argomentativo

Argomentare: dal latino arguere = dimostrare, porre in chiara luce, far brillare.
Si pu definire "argomentativo" un testo col quale si intende difendere una propria idea.
Un testo argomentativo, infatti, presenta un problema e contiene le prove adatte a
sostenerlo. Sono testi argomentativi gli articoli di fondo e gli articoli di commento, i
saggi, i commenti ai testi letterari, ai film, agli spettacoli teatrali, le recensioni, ecc.
Lo scopo di un'argomentazione essenzialmente persuasivo: chi scrive cio si
propone di influire sul comportamento o sulle idee e convinzioni di chi riceve il suo
messaggio.
Affinch un' argomentazione sia forte, cio abbia effetti persuasivi, essenziale saper
selezionare in modo pertinente le prove. Si distinguono quattro tipi di prove:

prove di fatto (dati certi, indiscutibili);


indizi (dati da cui si pu dedurre qualcosa);
esempi (casi particolari che possono essere generalizzati);
citazioni (opinioni di esperti).

In un discorso argomentativo pu essere presente anche il procedimento retorico della


confutazione in cui si espone la tesi sostenuta da altri e rifiutata da chi scrive con una
serie di argomenti (dati certi, indizi, esempi, citazioni).

Caratteristiche del testo argomentativo


In genere un testo argomentativo ha la seguente struttura:

Si introduce presentando il problema;


Si avanzano delle ipotesi oppure si sostiene una tesi;
Si sostiene l'argomentazione con tutti gli elementi necessari;
Si conclude mettendo in evidenza la validit della nostra tesi.

Connettivi usati nellargomentazione:


Per spiegare una causa, un effetto: poich, perch, dato che, siccome;
Per introdurre una spiegazione: cio, ossia, vale a dire, ovvero, in altri termini, in altre
parole, per esempio;
Per concludere: quindi, perci, pertanto, in conclusione, di conseguenza.
Prima di scrivere un testo argomentativo bisogna aver chiare le seguenti cose:
perch si scrive (convincere, difendere, approvare, criticare, ecc.);
a chi ci si rivolge (persone competenti e informate sui fatti, persone che non sanno
nulla dell'argomento, persone potenzialmente contrarie, ecc.).

Analizziamo un testo argomentativo


Proviamo, per capire meglio, ad analizzare il seguente testo argomentativo:
Quando ero ragazzo si introduceva, gradualmente, una grande
innovazione: il sabato pomeriggio in libert. Di azienda in
azienda si diffondeva l'uso di chiudere gli uffici sabato a
mezzogiorno, e tutti a casa. Lo chiamavano, in omaggio a quel
popolo edonistico dei cinque pasti, il "sabato inglese". Poi la
vacanza si estesa alla giornata intera, e si italianizzata.
Ormai il sabato libero universale. Meno che a scuola.
In molte scuole d'Italia, i ragazzini devono mettere in spalla
quell'enorme fardello di libri e di quaderni anche il sesto
giorno della settimana, e avviarsi ai sudati studi,
lasciando a casa la famiglia libera e spensierata. Secondo me
questo un errore, per varie ragioni.
La pi ovvia che sarebbe preferibile un'assonanza fra il
ritmo di vita dei grandi e quello dei giovani; tanto pi che
i genitori, per i loro impegni di lavoro, stanno sempre meno
coi figli durante la settimana, e se si vedessero per lo
meno alla fine non sarebbe male, n per gli uni n per gli
altri.
Ma c' di pi. La scuola non dovrebbe essere dominata, a mio
parere, da concetti quantitativi. Non vero, in altre parole,
che per ottenere una buona scuola bisogna aumentare
la quantit dei libri che si portano in classe, e il numero delle
materie, e la massa delle cognizioni che si affastellano per ogni
materia. meglio poche cognizioni bene assortite che tante
nozioni superficiali. Anche l'obbligo di presenza a scuola nella
giornata del sabato risponde alla brama, mi sembra, di
sommare alla routine settimanale qualche ora in pi. E
davvero cos importante che i ragazzi apprendano quelle
cognizioni aggiuntive, impartite nella giornata del
sabato?
L'Educazione di un giovane richiede, lo sappiamo,
l'insegnamento delle varie discipline. Ma il suo obiettivo
superiore la formazione della personalit, per il cui
sviluppo utile concedere a ogni ragazzo un certo grado di
libert e autonomia. Se il poveretto deve trascorrere la
sua esistenza con la testa sui libri senza un attimo di
respiro, non credo che il risultato finale sar
entusiasmante.

PREMESSA

TESI

ARGOMENTO 1 e 2

CONFUTAZIONE E ARGOMENTO 3

ARGOMENTO 3

I pessimisti diranno che il sabato a casa sarebbe impiegato


dalla maggioranza dei giovani in modo stupido. Ebbene: il
compito di una buona scuola di insegnar loro a fare
buon uso di quella libert.

CONCLUSIONE E PROPOSTA

Riconoscere le parti di un testo argomentativo 1


Eccovi, di seguito, un semplice testo argomentativo per esercitarvi a capirne la
composizione.
Dovrete aprire una pagina word, costruire una tabella a due colonne e poi copiare i brani
del testo nelle celle di sinistra, in modo da isolare introduzione, tesi, argomentazioni,
confutazioni, conclusione. Nelle colonne di destra invece dovrai annotare il valore dei
singoli blocchi (specificare appunto se si tratta di introduzione, tesi, argomentazione
ecc).
Ecco il testo:
Se ci fosse bisogno di scegliere, come destinazione di un viaggio distruzione
tra Venezia o Roma, sceglierei sicuramente Roma.
La storia di questa citt famosissima e, in molti casi, diventata leggenda e
lascia a testimonianza del suo passato glorioso numerosi elementi volti a
rievocarlo.
La fama di questa citt nel mondo indubbiamente meritata, infatti meta di
migliaia di turisti che la visitano in tutti i mesi dellanno. Bisogna ricordare
Roma come capitale di un immenso impero i cui reperti e opere ricordano questo
suo passato come tra i pi magnifici: il Colosseo, la Colonna Traiana, il Foro
Molte visite si potrebbero effettuare negli splendidi e numerosi musei romani o
organizzare visite guidate in alcune basiliche, altre opere importantissime
della capitale. Solamente con alcuni tour per le strade della citt antica
(larte di questa citt non solo nei musei), una comitiva di studenti potrebbe
avvicinarsi maggiormente alla storia di Roma e comprenderne inoltre meglio
limportanza. Insomma, ogni angolo della citt al quanto meno artistico o di
importanza storica e culturale.
Anche Venezia una citt molto particolare, una delle pi singolari al mondo,
per la sua caratteristica di essere composta da circa un centinaio di isole e di
essere attraversata da canali. Molti musei si trovano anche in questa citt,
anchessa ricca di arte e di storia, e di particolari attrattive turistiche.
Purtroppo, per mia esperienza personale, posso dire che un gruppo di studenti a
Venezia troverebbe una certa difficolt ad arrivare da un luogo allaltro (per
via dei canali), e per fare un completo viaggio distruzione, visitando cio
molti degli infiniti luoghi artistici della citt, impiegherebbe veramente molto
tempo, troppo forse, nonostante sia comunque piacevole camminare in una citt in
cui le strade principali sono costituite da canali. Il problema non si avrebbe
invece a Roma, poich nel suo centro storico (se cos si pu definire, avendo
questa citt frammenti di storia un po in ogni luogo) si trovano condensati i
luoghi di maggior interesse culturale e artistico per gli studenti, cos che non
ci sarebbe bisogno di percorrere lunghe distanze per ammirare la bellezza della
citt (e se ci fosse bisogno di farlo ci sono sempre i pullman). Si potrebbe
pensare, essendo la storia di Venezia sicuramente meno conosciuta di quella di
Roma, di avere la possibilit di ampliare le conoscenze degli studenti in
merito; credo, per, che sia pi semplice per gli studenti essere maggiormente
attratti e colpiti nel vedere luoghi oggetto di studio nellanno corrente.
Sicuramente un viaggio distruzione di cinque giorni a Roma sarebbe veramente
una stupenda esperienza.

Riconoscere le parti di un testo argomentativo 2


Ecco un secondo esercizio da svolgere come il precedente ma individualmente.
Dovrai aprire una pagina word, costruire una tabella a due colonne e poi copiare i brani
del testo nelle celle di sinistra, in modo da isolare introduzione, tesi, argomentazioni,
confutazioni, conclusione. Nelle colonne di destra invece dovrai annotare il valore dei
singoli blocchi (specificare appunto se si tratta di introduzione, tesi, argomentazione
ecc).
Ecco il testo:
Strade assolate, lavori in corso, ingorghi, code ai caselli. E' quello che pu
capitare scappando dalla citt verso le vacanze. In questa situazione meglio
abbandonare le autostrade e cercare dei percorsi alternativi. Percorrere con
calma le strade normali pu trasformare il viaggio in una interessante gita,
scoprendo panorami diversi da quelli consueti. Senza contare che percorrere
altri itinerari significa avere la possibilit di fermarsi a vedere una
cittadina, un castello, un'abbazia che non conosciamo. Inoltre, per i golosi
possibile fare incantevoli soste gastronomiche in trattorie fuori mano e in
piccoli ristoranti tipici che offrono squisite specialit locali a ottimi
prezzi. In questo modo si arriver a destinazione certamente pi tardi ma meno
stressati e gi piacevolmente "in vacanza" a partire dal viaggio.
Secondo alcune persone viaggiare in autostrada sempre la scelta migliore.
Certo viaggiare su strada normale pu costare di pi in tempo e benzina. Ma
basta un ingorgo, un incidente qualsiasi per trasformare l'autostrada in una
trappola e la corsa veloce verso le vacanze in uno snervante bivacco sotto il
sole.
Per questo, nei giorni delle partenze verso le vacanze, preferibile scegliere
strade alternative. Lo dice anche la polizia stradale.

I connettivi
Un testo per essere definito tale deve possedere due fondamentali caratteristiche, deve
essere coerente e coeso. Per ottenere la coesione del testo dobbiamo utilizzare delle
espressioni linguistiche che consentano di legare tra loro le diverse parti del testo
stesso.
Tali espressioni linguistiche possono essere di natura diversa:
uso di un pronome
La vita di Mazzini fu molto movimentata. Egli dedic tutte le sue energie alla causa
dellunit dItalia.
ripetizione di un parola chiave
Ora potete osservare il quadro di Leonardo. Questo quadro importante perch ...
uso di una espressione che sintetizza lidea espressa precedentemente
Loratore si era preparato con cura il discorso per la circostanza. Le sue parole furono
estremamente efficaci.

uso di espressioni di transizione


Antonio era molto triste per quanto successo. Inoltre era addolorato per altri pensieri.
Da un punto di vista logico due parti di testo consecutivo possono essere tra loro legate
dai connettivi i quali possono introdurre a frasi coordinate tra loro (e, o, n, ecc.) o
subordinate.
Ecco lelenco dei connettivi pi in uso
Connettivi temporali : indicano ordine cronologico
anteriorit: prima, in precedenza, qualche giorno fa, allora, anticamente, una volta,
a quei tempi, proprio allora;
contemporaneit: ora, adesso, mentre, nel frattempo, intanto che, a questo punto, in
questo momento, in questo istante;
posteriorit: alla fine, successivamente, dopo molto tempo, dopo vari anni, poi, in
seguito, quindi.
Connettivi spaziali: indicano i rapporti spaziali secondo cui sono costruite le descrizioni
o si sviluppano le azioni
dove, l, l, sopra, sotto, verso, in direzione di , a destra, a sinistra, fino a,
allinterno, allesterno.
Connettivi logico-causali : indicano una successione
in cui la causa precede leffetto: ne deriva che, di conseguenza, quindi, dunque,
pertanto, perci, da ci si deduce che, cos che;
o leffetto precede la causa: dato che, siccome, poich, perch, dal momento che
Connettivi dimportanza: indicano limportanza delle varie informazioni e stabiliscono
tra esse una gerarchia
In primo luogo, anzitutto, prima di tutto, a questo punto, inoltre, si aggiunga il fatto
che, oltre a questo, oltre a ci, oltre a quanto stato detto, in primo luogo, in
secondo luogo, in terzo luogo, poi, infine, non ci resta che, e, anche, pure, nello
stesso modo, in sintesi, in conclusione, insomma, comincer
Connettivi di spiegazione: introducono una spiegazione o unesemplificazione
cio, infatti, ad esempio, in altre parole, per quanto riguarda, tra laltro, in sintesi
Connettivi di opposizione: introducono unopposizione a quanto si detto prima
ma, invece, ciononostante, malgrado ci, tuttavia, pure, nondimeno, eppure,
mentre, al contrario
Connettivi di ipotesi: introducono una supposizione
se vero che, ammettendo che, nel caso in cui, partendo dal presupposto che,
ipoteticamente, poniamo il caso che
Anche i due punti hanno la funzione di un connettivo: stanno al posto di cio, infatti, ad
esempio, introducono la causa o la conseguenza di un fatto.
Esercizio: scrivi una frase per ogni tipologia di connettivo sopra riportata.
5

Riconoscere le parti di un testo argomentativo 3


Il raid e il riscatto
(da Il Corriere della Sera del 22 ottobre 2004)
Il delitto stato molto probabilmente preterintenzionale, nel senso che i
quattro studenti che si sono autoaccusati di aver aperto il rubinetto al Parini
molto probabilmente non immaginavano quale disastro stavano preparando. Cretini,
perci, in primo luogo. E comunque, il delitto era premeditato e studiato nel
dettaglio, per cui non soltanto cretini. In pi, il tutto avvenuto per paura
di un compito di greco. Cretineria aggravata, dunque, per i quattro.
Nulla di nuovo: la malattia, si sa, diffusa tra i sedicenni, anche tra quelli
che in teoria dovrebbero fare parte di una doppia lite, una culturale, in
quanto il classico tradizionalmente la scuola per chi ha pi voglia di
studiare, e una sociale, considerato che il Parini lo storico liceo del centro
pi centro di Milano.
Di nuovo e di felicemente sorprendente c' che i quattro si sono autodenunciati
con una lettera al preside. L'avranno fatto perch si sono resi conto di aver
esagerato, perch convinti dai genitori o perch all'interno della scuola i nomi
circolavano sulla bocca di tutti, resta che, facendosi avanti, si sono
riabilitati. Adesso sono da compiangere soprattutto i padri e le madri ai quali,
presumibilmente, toccher dividersi le non indifferenti spese di
ristrutturazione.
Questione chiusa? Purtroppo no. Resta, infatti, la domanda di fondo, il perch i
ragazzi detestino tanto l'istituzione scuola, infierendo sugli edifici che la
ospitano.
Una parte della responsabilit per simili comportamenti ce l'hanno sicuramente
le famiglie che si dimenticano di educare; volendo ci possiamo mettere anche la
famosa societ che non ha valori e che, soprattutto, non pu difendersi; e
aggiungiamo pure una certa parte di insegnanti che sarebbero forse pi portati
per altre professioni. Per forza di cose, tuttavia, un po' del marcio deve stare
anche nel manico, nella scuola stessa, nel suo spirito, nei suoi programmi,
incapaci di trasmettere un minimo di orgoglio per la cultura, o, in subordine,
di suscitare nei ragazzi un po' di fierezza per il fatto di frequentare un
istituto piuttosto che un altro.
Paradossalmente, non escluso che l'allagamento del Parini porti a una non
piccola svolta positiva. L'indignazione e la rabbia serpeggiate in questi giorni
tra gli studenti per l'attentato alla sicurezza della loro scuola fanno pensare
che forse, chiss, si sta sviluppando un nuovo, salutare, spirito di corpo che
potrebbe portare a volerla rispettare di pi.
Isabella Bossi Fedrigotti

Riconoscere le parti di un testo argomentativo 4


Anche in questo caso dovete distinguere le varie parti del testo.
Fate molta attenzione perch la tesi non mai esplicitata direttamente e quindi dovete
ricavarla dal contenuto dell'articolo.
Le bravate dei 'giovin signori'
di Marcello D'Orta
Non ho nessuna esperienza di scuole in quartieri 'bene' della citt; sia da
alunno che da insegnate ho frequentato scuole di quartieri 'male', anzi
malissimo, che pi male non si pu, anzi s, nel Bronx. E in queste scuole m
capitato di vedere tutto: custodi che schiaffeggiavano maestri, bidelli che
insultavano primi cittadini, mamme di alunni che gettavano in faccia al capo
distituto piatti di pasta e fagioli (la scena si svolse nella mensa scolastica,
e nel piatto che volava cerano i vermi), alunni che mettevano a ferro e fuoco
una segreteria (e guai a chi fiatava, con quei mammasantissima dei genitori che
li spalleggiavano. Io fiatavo lindispensabile per non soffocare).
Fino a pochi anni fa credevo che cose del genere capitassero, appunto, solo
nelle scuole degradate. Ma poi ho dovuto ricredermi.
Due anni fa, il liceo Umberto di Napoli, che sorge in una delle strade pi chic
della citt (via Chiaia), balzato agli onori della cronaca per alcuni
fattacci, degni del quartiere Secondigliano. La sera prima, gli studenti-chic
avevano organizzato unassemblea sulla pace. La maggior parte era ritornata a
casa, un gruppo era rimasto dentro. E l aveva distrutto porte, divelto
telefoni, versato acido muriatico, svuotato sui pavimenti il contenuto degli
estintori.
Tempo dopo, un altro baldo studente della scuola, colpevole di aver scippato il
telefonino a una ragazzina di undici anni, al rientro in classe, era stato
accolto con applausi dai compagni (non perch approviamo quello che ha fatto,
ma per esprimergli la nostra solidariet). Listituto si rese protagonista
anche di una occupazione cosiddetta selvaggia, sbloccata dalla camorra.
Sissignori, proprio dalla camorra, in particolare dagli spacciatori di eroina,
decisi a riaprire la scuola per riprendere la vendita al dettaglio.
Quando si parl di installare fuori e dentro ledificio, telecamere, scoppi il
putiferio, e sarebbero volate mazzate (e telecamere) se qualcuno avesse osato
mettere piede a scuola con lintenzione di allestire un civico Grande
Fratello.
Lequivalente milanese del liceo Umberto il liceo Parini. Parini famoso per
avere scritto Il Giorno, satira della vita fastosa e fatua dei nobili, fra
lezioni di ballo e incipriature, riti della vestizione e pranzi, visite mondane
e passeggiate in carrozza. Anche al liceo Parini, devo supporre, cresca la
meglio giovent meneghina, ragazzi dalla faccia pulita e dalle belle speranze.
Ebbene, apprendo che in questo luogo dorato, quattro giovin signori hanno
allagato i locali (rendendo inagibile per giorni la scuola) per evitare un
compito in classe di greco. Poi in una lettera-confessione si sono dichiarati
colpevoli del gesto, anche se cos affermano- non si aspettavano tali
conseguenze. Pare che siano scappate anche otto lacrimucce (due per ogni occhio
degli allagatori).
Il preside si molto arrabbiato, il professore di greco ha parlato (in
italiano) con linguaggio montessoriano (Non sono dei mostri, stata una
bravata) ma i pi incazzati sono i compagni di scuola, che si dichiarano offesi
e indignati. Qualcuno auspica addirittura che i responsabili siano radiati.
Ai miei tempi, quando uno voleva evitare un compito in classe, faceva
semplicemente filone, ossia marinava la scuola. Oggi la scuola la si allaga.
Ai genitori-bene di questi ragazzi, dico solo una cosa: abbiate cura dei vostri
figli, soffrono un grande disagio. E il disagio della pancia piena. Una bella
educazione a base di clisteri morali sar indispensabile, se non volete che
prima o poi la vostra casa faccia la fine di Longarone.

Testo argomentativo: "L'ignoranza"


Oggi i ragazzi si dedicano sempre di pi al
divertimento, trascurando quindi, lo studio.
Perci se i ragazzi continueranno a ignorare la cultura
e lo studio ben presto il futuro sar pieno di ignoranti.
Ad esempio un fatto certo, che oggi alluniversit ci
sono sempre pi iscritti ma pochi riescono a laurearsi.
Questo perch o abbandonano per la difficolt
incontrata o perch semplicemente non riescono a
superare gli esami e ci non gli permette di proseguire
verso la laurea.
Un altro fattore che causa il disinteressamento verso
lo studio, che sempre pi spesso essi si iscrivono ad
attivit sportive che tolgono tempo ai doveri
scolastici.
Ma non sempre cos. Infatti, molti giovani
abbandonano la scuola appena dopo aver terminato
lobbligo scolastico, per iniziare subito una carriera
lavorativa. Ma purtroppo senza un titolo di studio sar
ben difficile trovare un lavoro gratificante.
In conclusione, bisogna ricordare che un buon grado di
preparazione scolastica favorisce lingresso nel mondo
del lavoro. Quindi ragazzi studiate!!

PREMESSA
TESI

ARGOMENTO 1

ARGOMENTO 2

ARGOMENTO 3

CONCLUSIONE E PROPOSTA

2. Di seguito viene elencato un problema: precisa la tua opinione a riguardo ed esponi gli argomenti
a sostegno della tua tesi. Limmigrazione un fenomeno che va accettato e capito?
Ti vengono suggerite alcune idee e indicazioni:
- Individuare le motivazioni che spingono una persona ad emigrare
- Problemi connessi con lemigrazione/immigrazione
- Difficolt che un emigrante incontra
- Necessit di manodopera straniera
- Possibili soluzioni