Sei sulla pagina 1di 2

Le triadi sono di 4 tipi:

perfetta maggiore formata da una terza magg e una 5 giusta


perfetta minore formata da una terza min e una 5 giusta
diminuita 3 minore e 5 diminuita
eccedente 3 maggiore e 5 eccedente

L'intervallo musicale la distanza tra due suoni, si classificano in


semplici e composti, consonanti e dissonanti, melodici e armonici,
cromatici diatonici ed enarmonici.

La scala musicale la successione graduata di suoni. Alla base del


sistema musicale classico la scala diatonica ordinata per toni e
semitoni. Pu essere maggiore e minore. Quella maggiore formata
da 2 toni 1 semitono, 3 toni e 2 semitoni. Quella minore da 1 tono 1
semitono, 2 toni 1 semitono, 2 toni
L'armonia lo studio degli accordi e l'accordo il raggrupamento di
3 o pi suoni. La triade la sovrapposizione di 3 accordi che dista di
terza.
L'accordo si dice in stato fondamentale quando il suono pi basso
il suono fondamentale cio il suono generatore dell'accordo.
L'accordo si dice in rivolto quando al basso non si trova quel suono
ma un altro suono si avranno numeriche dove il numero pari pi
piccolo sta ad indicare il suono fondamentale dell'accordo.
Le parti di un accordo si muovono per moto retto/obliquo/contrario.
Per moto retto quando le parti procedono nella stessa direzione
ascendente o discendente. Obliquo quando una o pi parti stanno
ferme e le altre si muovono. Contrario quando si muovono in senso
contrario.
Gli accordi dissonanti sono la triade di sensibile e di 5 diminuita, di
7 di 9 di 11 e di 13 e tutti gli accordi alterati.

Per modulazione si intende il passaggio da una tonalit ad un altra,


pu essere transitorio se di breve durata e permanente se la nuova
tonalit si afferma con cadenze.
La progressione la riproduzione integrale di accordi fatta pi volte
su altri gradi della scala. Possono essere fondamenteli o derivate,
tonali o modulanti. Quando tutti gli accordi che compongono la
progressione sono in stato fondamentale la progressione detta
fondamentale. Quando uno o pi sono rivoltati detta derivata. Si
dice tonale quando gli accordi si mantengono nella stessa tonalit.
Modulata quando gli accordi modulano. Pu iniziare su qualunque
grado ad eccezione del 7 per la sua natura instabile.
L'imitazione la riproduzione a qualsiasi intervallo di un disegno
melodico riproposto da altre voci.
Le note accidentali sono quelle note che non facendo parte
dell'accordo ci rientrano momentaneamente si dividono in
accidentali melodiche ed armoniche. Quelle melodiche sono
estranee all'armonia quelle armoniche fanno parte dell'accordo
precedente o creano nuovi accordi. Quelle accidentali melodiche
sono quelli di passaggio, l'appoggiatura, l'elisione. Quelle armoniche
sono i ritardi, l'alterazioni ed il pedale.