Sei sulla pagina 1di 1

PRIMA FASE

I - PROSPETTI\'E

Dio interviene mediante l'Aiuto generale.


AZIONE DI DIO

ATTIVIT DELL'ANIMA

I Mamioni
Vira spirituale
quasi
inesistente.

Nessun manifestazione.

Evira il peccato morrale.

lllvlansioni
Sforzo vigoroso
e doloroso
d'ascesa.

Consolazioni sensibili
c aridi tii.

Si applica all'orazione, al raccoglimento,


alla correzione dei difetti, all'organizzazione della vira spirituale mediante un
regolamento e il tlisracco.
Lo sforzo vigoroso c perseverante viene
sosrenuro dalle lerrure, la direzione c
le amicizie.

I!Hvfanswni
Trionfo
dell'attivit
ragionevole.

Facilit di raccoglimento.

l. l llihro delle Mansioni.

IL CRISTO
Studiare
Cristo Ges
nel Vangelo e
legarsi alla sua
Umanit.

2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.

"Voglio vedere Dio".


Conoscenza d i s.
L'orazione.
Il buon Ges.
Ascesi teresiana.
Il demonio.
Spirito rercsiano.
Crescita spirituale.

II. -PRIME TAPPE


l. Le prime Mansioni.

2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
lO.

In una vira di pier ben organizzata,


evira accuratamente il peccato e pratica
le orazioni di semplieir.

Al punto di partenza.
Le prime orazioni.
L'orazione di raccoglimento.
Le le11ure spirituali.
Distrazioni e aridir.
Le amicizie spirituali.
La direzione spirituale.
Vita regolata c orazioni semplifitare.
Sapienza soprannaturale e
perfezione cristiana.

l/1 -CONTEMPLAZIONE

SECONDA FASE

E VITA MISTICA

Dio interviene mediante l'Aiuto partico!<Jre.

Introduzione.

Dio interviene progressivamente nell'anima per mezzo


dei doni dello Spirito s,mro.
L'imade fino alla trasformazione d'amore.

L'anima si pone al passo con Dio, si abbandona a Lui nell'umilt, la pazienza; favorisce lo sviluppo della sua azione con
un'ascesi energica.

Sapienza
d'amore
operativa.

Presenza interiore di Dio manifcstata da una luce abbagliante (Notte), da un influsso


gustoso (raccoglimento passivo, quiete).

Rispellare l'azione di Dio nell'orazione;


completarla: pace. silenzio, attivit motlerara. Fuori dell'ora~ionc, ascesi energica
per distrug!\ere i v1zi capitali spirituali.

Luce del
Verbo
abbagliante.
Sapienza
gustosa.

Presa di possesso abituale tlel-

Fetldt nella fede e nell'obbedienza.

l. La Sapienza t!'amote.
2. l tloni dello Spirito Santo.
3. LI dono di s.
4. L'umilt.
5. li silenzio.
6. Solitudine e comemph1zionc.
7. La contemplazione.
8. Chiamali! alla vira mistica.
9. Teologia e contemplazione.
lO. Fede c contemplazione.

IV - FINOALI.'UNIONc DI VOLONTA

IV Mamiom.
Notte del senso.
Quiete.

V Mansiom.
Unione di
volont.

la volonri, a volre dopo una


11razia d'unione misrica.

VI Mansioni

Dio purifica e arncch1sce me- Abhant!ono e pazienza silenziosa.


No11c t!dlo spirito: dianre i suoi tocchi nello spiri- Povert, speran1.;1 e infanzia spirituale.
fom1azione dd san- to c nelle facolt operative.
ro c dell'apostolo.

VII Mansiom.
Unione trasformanie.

Invasione divina completa, uri- Castit e carit perferre.


!inazione per la Chiesa.
Al servizio ddla Chiesa.

L! Sapienza
prende possesso
t!dla volonta
per realizzare il
suo disegno
eterno: la
Chiesa.

l.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.

Le prime or<lzioni conremplarive.


Dio luce e Dio amore.
Le No11i.
None passiva del senso.
Notte attiva del senso durante l'orazione.
L'aritlitil contemplativa.
Notte arriva fuori dell'orazione.
L'obbedienza.
L'unione di volont.
IO. Il mistero della Chiesa.

V -SA NTITA PER LA CHIESA


l. Arricchimenti di,ini.

2. Favori str<IOrdinari.
Unione a Cristo 3. La notte dello spirito: il dramma.
Salvatore e a
4. La condotta dell'anima: Povert,
Maria rulla
Speranza e Infanzia spirituale.
Madre.
5. Aiuti c modelli: Cristo Salvatore
e la Vcrl(inc Madre.
Unione al Crisro 6. Effetti della no11e.
torale.
7. Fidanzamento e matrimonio spirituali.
8. L'unione trasformante.
9. TI santo nel Crisro totale.

Potrebbero piacerti anche