Sei sulla pagina 1di 13

Universit degli Studi di Brescia

Facolt di Medicina e Chirurgia


Dipartimento di Medicina Sperimentale ed Applicata
In collaborazione con U.M.A.B.
(Unione Medici Agopuntori Bresciani)

Agopuntura e tecniche correlate


Corso annuale teorico-pratico di perfezionamento

I Cinque punti Shu antichi


( W sh xu)

Materiale didattico fornito da:


Dr. Roberto Favalli (UMAB - Unione Medici Agopuntori Bresciani)

I Cinque Punti Shu Antichi


Sono in numero di cinque per ogni meridiano principale, come il numero dei Cinque
Movimenti.
Vengono denominati,
distale al prossimale:
1:
2:
3:
4:
5:

secondo una analogia con i corsi dacqua, in senso centripeto, dal


Jing distale
Ying
Shu
Jing prossimale
He

pozzo
fonte, torrente
ruscello, trasporto
fiume, passaggio
mare, riunione

Si localizzano tra lestremit distale dellarto (mano e piede) e la prima grande


articolazione in senso prossimale (gomito e ginocchio), dove lenergia scorre pi in
superficie e dove cambia polarit dallo Yin allo Yang e viceversa:
1 punto: Jing distale:
angolo ungueale
2 punto: Ying
distalmente alle articolazioni metacarpo e
metatarso falangee
3 punto: Shu
prossimalmente alle articolazioni metacarpo
e metatarso falangee (con alcune eccezioni)
4 punto: Jing prossimale in prossimit di polsi e caviglie
5 punto: He
in prossimit di gomiti e ginocchia.

1 punto Jing distale, pozzo


Dal pozzo scaturisce lacqua oppure il pozzo riceve lacqua: punto di partenza
dellEnergia nei meridiani Yang degli arti superiori e Yin degli arti inferiori in quanto
centripeti; il punto di arrivo dellenergia nei meridiani Yin arto superiore e Yang arto
inferiore perch centrifughi. E il punto in cui avviene il cambio di polarit Yin/Yang,
quindi lEnergia altamente instabile. Il suo impiego induce un grande effetto dinamico
nella circolazione del meridiano, per cui particolarmente indicato nelle condizioni acute
come la sincope, o il blocco articolare acuto da invasione di fattori patogeni esterni con
coinvolgimento dei Meridiani Tendino-Muscolari e Distinti.

2 punto Ying, Fonte, torrente


In questo punto il Qi assume un movimento vorticoso inducendo una grande accelerazione
nella circolazione del meridiano. E indicato per eliminare fattori patogeni, specie il calore,
sia esterni che interni, come nella cefalea da liberazione di Yang o di Fuoco del Fegato.

3 punto Shu, Ruscello, trasporto


Il questo punto il flusso del Qi, che inizia ad approfondirsi, ampio e robusto e pu
trasportare agevolmente energia, sangue, energia difensiva, e i fattori patogeni.
La stimolazione di questo punto permette il blocco del tragitto delle energie cosmopatogene
ed il richiamo della Wei Qi circolante dai tessuti circostanti.
Molto importanti sono i punti Shu dei meridiani Yin, perch, come si vedr,
corrispondono allElemento Terra, riequilibratore.

4 punto Jing prossimale, Fiume, Passaggio a lato


In questo punto il flusso del Qi ricco, profondo e scorre come in un grande fiume. I fattori
patogeni esterni che sono riusciti a superare i precedenti punti, vengono deviati verso le
articolazioni, le ossa ed i tendini per evitare il loro approfondimento allinterno del corpo.

5 punto He, Mare, Unione


Punto di riunione con la grande circolazione generale. Il Qi si raccoglie, il flusso lento e
diretto verso linterno nei meridiani centripeti, mentre si superficializza nei meridiani
centrifughi.
Il punto He adatto per trattare le patologie profonde del meridiano, dellorgano o del
movimento di appartenenza. Molto importanti sono i punti He dei meridiani Yang, in
quanto punti Terra.

Corrispondenza dei punti Shu Antichi con i Cinque Movimenti


Il punto Jing distale dei meridiani principali Yin corrisponde al Legno; il punto Jing
distale dei meridiani principali Yang corrisponde al Metallo.
Il punto Ying dei meridiani principali Yin corrisponde al Fuoco; il punto Ying dei meridiani
principali Yang corrisponde allAcqua.
Il punto Shu dei meridiani principali Yin corrisponde alla Terra; il punto Shu dei meridiani
principali Yang corrisponde al Legno.
Il punto Jing prossimale dei meridiani principali Yin corrisponde al Metallo; il punto Jing
prossimale dei meridiani principali Yang corrisponde al Fuoco.
Il punto He dei meridiani principali Yin corrisponde allAcqua; il punto He dei meridiani
principali Yang corrisponde alla Terra.
(Nan Jing, o Classico delle difficolt, difficolt n 64).
3) Legno
Shu

1) Legno
Jing distale

5) Acqua
He

4)Metallo
Jing
pros

2) Fuoco
Ying

3) Terra
Shu

Meridiani principali Yin

2) Acqua
Ying

1) Metallo
Jing distale

4) Fuoco
Jing
pros

5) Terra
He

Meridiani principali Yang

Si pu tentare una spiegazione dellenunciato del Nan Jing utilizzando diversi criteri,
nessuno dei quali, forse, pienamente in grado di soddisfare le esigenze del pensiero
scientifico cartesiano, ma la Medicina cinese pi che studiata e mandata a memoria, va
intuita, meditata ed interiorizzata.

Si gi detto che i punti Shu Antichi si localizzano in quel settore superficiale, iniziale o
terminale a secondo dellandamento centripeto o centrifugo, del meridiano principale ove vi
lo scambio di polarit dallo Yin allo Yang e dallo Yang allo Yin. Essi, inoltre,
rappresentano i Cinque Elementi nel loro ciclo di produzione.
Ai Cinque Movimenti, come sappiamo, vengono ricondotte delle corrispondenze

Yang nello Yin


Yang
Centro
Yin nello Yang
Yin

Legno
Fuoco
Terra
Metallo
Acqua

Primavera
Estate
Interstagione
Autunno
Inverno

Vento
Calore
Umidit
Secchezza
Freddo

Prendiamo ad esempio un meridiano principale Yang come quello del Grosso Intestino (LI),
che, nellambito del ciclo della circolazione dellenergia nutritiva Ying qi, riceve energia dal
meridiano Yin del Polmone (LU). Al primo punto, punto Jing distale, del meridiano di
Grosso Intestino vi una immissione di energia Yin del Polmone nello Yang del Grosso
Intestino, cio di Freddo nel Calore, cos come si verifica, analogicamente, in autunno,
quando i primi freddi (Yin) fanno la loro comparsa nel calore estivo (Yang). LAutunno
corrisponde al movimento Metallo, per cui si pu affermare che il punto Jing distale di un
meridiano Yang corrisponde al Metallo e alla Secchezza.
Il meridiano Yin di Milza (SP) riceve lenergia Yang dal meridiano di Stomaco (ST), per
cui, al punto Jing distale del meridiano di Milza, lo Yang dello Stomaco fa la sua comparsa
nello Yin della Milza, cio il Calore comincia a farsi presente nel Freddo, esattamente come
avviene in Primavera, quando i primi tepori (Yang) iniziano a mitigare il freddo invernale
(Yin). Alla Primavera corrisponde il Legno, per cui si pu affermare che il punto Jing
distale di un meridiano Yin corrisponde al Legno e al Vento.
Tutti gli altri punti, sia sui meridiani Yin che sui meridiani Yang, si trovano in base alla
legge di produzione del Ciclo dei Cinque Movimenti.

Meridiani Principali Yang


p. Jing distale
Metallo
Secchezza
p. Ying
Acqua
Freddo
p. Shu
Legno
Vento
p. Jing prossimale
Fuoco
Calore
Umidit
p. He
Terra
Meridiani Principali Yin
p. Jing distale
Legno
Vento
p. Ying
Fuoco
Calore
Umidit
p. Shu
Terra
p. Jing prossimale
Metallo
Secchezza
p. He
Acqua
Freddo

E utile anticipare che i punti Terra, Shu degli Yin ed He degli Yang, hanno una
importanza speciale in clinica.

Utilizzo clinico dei punti Shu antichi


I punti Shu antichi possono essere impiegati secondo diversi criteri, alcuni dei quali portano
ad indicazioni apparentemente contraddittorie. Lo stesso punto, per esempio, pu essere
impiegato sia per tonificare che per disperdere, a seconda del ragionamento seguito. La
raccomandazione , quindi, di utilizzare un solo criterio per volta, mantenendo una coerenza
rigorosa tra le considerazioni di partenza e la scelta terapeutica.
Si approfondiranno, fra le tante, solamente due metodiche di impiego dei punti Shu Antichi:
in base alla loro correlazione con il sistema dei Cinque Elementi
in base al significato energetico intrinseco

1. Utilizzo dei punti Shu Antichi in base alla logica dei Cinque Movimenti
I punti Shu Antichi vengono utilizzati in base a due caratteristiche legate al ciclo dei Cinque
Movimenti:
la legge di Produzione o Generazione
le caratteristiche riferite allenergia cosmica correlata con ogni elemento
Impiego dei punti Shu Antichi secondo la legge di Produzione
La legge di Produzione o di Generazione una delle pi importanti che regolano il sistema
dei Cinque Movimenti.
Ogni elemento genera lelemento che lo segue ed generato dallelemento che lo precede.
Ogni elemento madre del successivo, e figlio del precedente: lAcqua la madre del
Legno e figlia del Metallo, e cos via.
LAcqua produce il Legno, il Legno produce il Fuoco, il Fuoco produce la Terra, la
Terra produce il Metallo, il Metallo produce lAcqua.

Legno

Acqua

Metallo

Fuoco

Terra

In caso di Deficit bisogna tonificare la Madre, in caso di Eccesso bisogna disperdere il


Figlio (Nan Jing, cap. 69)
Ogni punto Shu Antico ha un punto che lo precede, considerato punto madre e quindi punto
di tonificazione, ed un punto che segue, punto figlio, di dispersione. Se il meridiano,

lorgano o il viscere correlati sono in deficit indicato utilizzare il punto Shu Antico
madre in tonificazione, mentre se presente un eccesso utile disperdere il punto Shu
Antico figlio.
Ad esempio, se vi un deficit energetico dellorgano Fegato che correlato allElemento
Legno, sul meridiano di Fegato si stimola in tonificazione il punto corrispondente
allAcqua, madre del Legno, mentre se presente un eccesso del Fegato si utilizza in
dispersione il punto Fuoco, figlio del Legno. Essendo il meridiano del Fegato di natura Yin,
il punto Acqua corrisponde al 5 punto Shu Antico, punto He (8 LR-Ququan), mentre il
punto Fuoco il 2punto, punto Ying (2 LR-Xingjian).
Va inoltre considerato, allinterno dei punti Shu Antichi, il punto Ben o punto proprio,
punto che corrisponde allelemento di appartenenza del meridiano in questione. Il punto
Ben del meridiano del Fegato il punto Shu Antico che corrisponde al Legno, e quindi il 1
punto, Jing distale, 1 LR-Dadun, mentre per il meridiano di Vescica Biliare, che pur
appartenendo allo stesso Elemento Legno un meridiano Yang, il punto Ben corrisponde al
3 punto Shu Antico, punto Shu, 41 GB-Zulinqi.
Il punto Ben ha una spiccata azione di riequilibrio sullelemento corrispondente.
Nella stessa logica va infine considerata la funzione del punto Terra nellambito dei punti
Shu antichi (punto Shu dei meridiani Yin, punto He dei meridiani Yang). Nel sistema dei
Cinque Elementi la Terra rappresenta il centro, lequilibrio, il nutrimento, il sostegno:
utilizzare il punto corrispondente allElemento Terra significa apportare tutte queste
funzioni di riequilibrio al sistema interessato, specie nellambito delle patologie interne e di
organo. I punti Terra sono impiegati nella pratica clinica con estrema frequenza.
Impiego dei punti Shu Antichi in base allEnergia cosmica correlata
Ad ogni elemento collegata una stagione con il relativo clima. Si pu stimolare un punto
Shu Antico per sfruttare le caratteristiche di una particolare energia cosmica.
Ad esempio, pungere il punto Legno significa avvalersi delle capacit energetiche del
Vento, correlato alla Primavera ed allElemento Legno: il vento dinamismo,
accelerazione, il vento spazza via. Il punto Legno viene impiegato quando si vuole
mobilizzare un ristagno o disperdere un accumulo: lesempio classico il linfedema degli
arti inferiori, che viene trattato utilizzando i punti Jing distali dei meridiani Yin del piede, 1
SP-Yinbai, 1 LR-Dadun, 1 KI-Yongquan, affiancando eventualmente i punti Shu dei
meridiani Yang del piede, 43 ST-Xiangu, 41GB-Zulinqi, 65 BL-Shugu.
Impiegare un punto Fuoco significa sfruttare le capacit del Calore di scacciare il Freddo,
apportare energia cinetica e forza propulsiva. Sempre nel caso del linfedema, se si sospetta
la genesi da freddo-umidit, si possono utilmente associare ai punti Jing distali dei meridiani
Yin e Shu dei meridiani Yang, corrispondenti al Vento, i punti Ying dei meridiani Yin e i
punti Jing prossimali dei meridiani Yang, corrispondenti al Calore: 2 SP-Dadu, 2 LRXingjian, 2 KI-Rangu e 41 ST-Jiexi, 38 GB-Yangfu, 60 BL-Kunlun.
Una evenienza di frequente osservazione in clinica linvasione di Freddo lungo il
meridiano principale di Vescica Urinaria (BL) e comparsa di cervicalgia, dorsalgia,
lombalgia o sciatalgia acute, sub-acute o croniche riacutizzate. In questi casi, oltre
allimpiego degli aghi e della moxa nei punti locali dolenti, fondamentale lutilizzo del

punto Jing prossimale del meridiano di Vescica, 60 BL-Kunlun, in quanto punto Fuoco in
grado di contrastare il Freddo patogeno.

2. Utilizzzo dei punti Shu Antichi in base al significato energetico


La traduzione dei termini cinesi indicanti i Cinque punti Shu Antichi di due generi: una
letterale, legata al significato del carattere grafico in senso stretto (He=riunione) e una
funzionale collegata alla simbologia con i corsi dacqua, o canali, riferimento che permea
tutta la anatomo-fisiologia della medicina cinese (He=mare).
Un criterio di utilizzo dei punti Shu Antichi fa riferimento proprio alle propriet dei singoli
punti, accostate per analogia al sistema idrico-fluviale.
Il punto Jing distale, ad esempio, in quanto punto pozzo in grado di mobilizzare
fortemente lenergia, sia richiamandola verso di se per redistribuirla, come nel caso
dellEnergia difensiva Wei, che per espellerla, come nel caso di aggressione da parte di
fattori patogeni esterni.
Il Punto Ying, in quanto torrente, ha la capacit di imprimere una grande forza di
accelerazione, di spinta per combattere laccumulo, il blocco, il ristagno nel meridiano.

Applicazioni pratiche dei punti Shu Antichi


Grazie ai criteri illustrati si pu ora analizzare con maggiore appropriatezza le funzioni dei
singoli punti Shu Antichi.

Punti Jing distali, pozzo


Caratteristiche energetiche
Richiamo allinterno del meridiano principale di energia, specie difensiva. Essendo
punto di partenza dei meridiani Tendino-Muscolari, che alloggiano lenergia difensiva
e sono coinvolti nelle aggressioni esterne, i punti Jing distali sono utili nel trattare le
patologie acute.
Lazione di mobilizzazione della Wei qi li rende adatti anche a trattare la patologia dei
meridiani Distinti.
Richiamano anche leccesso energetico endogeno, come nel caso di patologie da
pienezza con ansia, insonnia, palpitazioni o la sindrome dello Yang o Fuoco di Fegato.
Sono punti Vento nei meridiani principali Yin e Metallo nei meridiani principali Yang.
Impiego clinico:
Mobilizzazione dellenergia difensiva Wei qi, specie quando la malattia sulla pelle (1
enunciato di Qi Bo).
Trattamento della patologia dei meridiani tendino-muscolari caratterizzata da insorgenza
acuta, dolore, compromissione funzionale fino al blocco del settore osteo-arto-muscolare
colpito.
La terapia generale del coinvolgimento dei MTM volge a mobilizzare lenergia difensiva
Wei Qi, disperdere lenergia patogena esterna, proteggere il meridiano principale per
impedire lapprofondimento della malattia, proteggere gli altri due MTM dello stesso
gruppo e richiede lutilizzo dellapposita formula da memorizzare.

Meridiani tendino-muscolari:
trattamento
1) Mobilizzare Wei Qi

p. Jing distale

2) Disperdere Xie Qi

p. dolenti Ashi

3) Proteggere il
meridiano
principale

p. di tonificazione,
oppure p. He (Terra)
dei meridiani Yang, o
p. Shu (Terra) degli Yin
zona di riunione,
oppure p. Shu o p.Terra
dei MTM associati

4) Proteggere MTM
associati

Richiamo verso lestremit del sovraccarico energetico in alcune patologie da pienezza


endogena. Alcuni suggerimenti terapeutici tratti dai testi classici sono:
9 PC-Zhongchong (irritabilit, insonnia),
9 HT-Shaochong (ansia, fobie, attacchi di panico, agitazione)
1 SP-Yinbai (isteria, insonnia)
1 KI-Yongquan (insonnia)
11 LU-Shaoshang (oppressione toracica, asma da eccesso)
44 GB-Zuqiaoyin (cefalea da eccesso energetico Shao Yang)
45 ST-Lidui (insonnia, confusione mentale)
67 BL-Zhiyin (cefalea da risalita del Qi)
Trattamento della patologia dei medidiani distinti, caratterizzata da unilateralit e
intermittenza dei sintomi. E opportuno limpiego dei punti Jing distali controlaterali
alla sede del processo patologico, associando i punti Shu omolaterali, oppure i punti
Terra o i punti madre di tonificazione.
Trattamento degli edemi, specie se da invasione di freddo-umidit, associando i punti
Fuoco (4 enunciato di Qi Bo).

Punti Ying, fonte, torrente


Caratteristiche energetiche
Imprimono una forte accelerazione alla circolazione energetica nel meridiano,
disperdendo gli accumuli, i blocchi, le ostruzioni di energia cosmopatogena o da eccesso
endogeno. Sono molto impiegati nella terapia di disostruzione dei Livelli Energetici.
Hanno una azione spiccata sul Calore. I punti Ying nei meridiani Yang corrispondono
allAcqua, che modula e inibisce il Fuoco. Nei meridiani Yin corrispondono al Fuoco, e
sono quindi riscaldanti, oppure, se stimolati con tecnica di dispersione, il loro effetto
di purificare disperdere il calore. Si dice che i punti Ying purificano il calore,
indipendentemente dalla natura Yin o Yang del meridiano di appartenenza, in quanto
punti torrente.
Impiego clinico:
Disperdere gli accumuli:
Cefalea e cervicalgia del livello Shao Yang (GB-TE): 2 TE-Yamen, 43 GB-Xiaxi.

Edemi e dolori articolari da freddo nei meridiani Yin del piede: 2 SP-Dadu, 2 LRXingjian, 2 KI-Rangu, associati ai Jing distali
Purificare il Calore:
43 GB-Xiaxi e 2 TE-Yamen (cefalea Shao Yang con senso di calore in alto)
44 ST-Neiting purifica il calore allo stomaco (gastrite con pirosi)
8 HT-Shaofu, 8 PC-Laogong purificano il calore al Cuore (ansia, insonnia, palpitazioni).
2 LR-Xingjian purifica il Fuoco del Fegato (cefalea, irritabilit, epistassi).
2 SP-Dadu purifica il calore nelle malattie febbrili, induce la sudorazione.
2 KI-Ranggu purifica il Calore-Vuoto del Rene (febbricola serotina, sudorazioni
notturne, astenia cronica)
10 LU-Shaoshang purifica il calore al Polmone o il Vento-Calore (asma, bronchite
acuta)
Trattamento di calorificazione associati ai punti Jing, distali nei meridiani Yin, punti
Jing prossimali nei meridani Yang:
2 SP-Dadu2 LR-Xingjian2 KI-Ranggu nei piedi freddi
10 LU-Shaoshang8 HT-Shaofu, 8 PC-Laogong nel morbo di Raynaud

Punti Shu, ruscello, trasporto


Caratteristiche energetiche:
A livello dei punti Shu si assiste ad un duplice evento: i fattori patogeni esterni possono
invadere il meridiano principale e, nella stessa sede, lenergia difensiva Wei qi viene
assorbita e distribuita. Sono punti atti a trattare, quindi, le patologie da attacco esterno, in
particolare le malattie reumatiche o Sindromi Ostruttivo-Dolorose (SOD).
Nei meridiani principali Yin corrispondono allElemento Terra, con significato di
nutrizione, sostegno, riequilibrio.
Sempre nei meridiani principali Yin coincidono con i punti Yuan che sono in stretta
relazione con lEnergia Ancestrale. Quindi, i punti Shu dei meridiani Yin, esercitano la
loro funzione sui tre settori dellenergia: lenergia difensiva Wei qi, riferita al triplice
riscaldatore superiore, lenergia nutritiva Ying qi corrispondente al triplice riscaldatore
medio, e lenergia ancestrale Yuan qi, correlata al triplice riscaldatore inferiore.
Nei meridiani principali Yang corrispondono allElemento Legno.
Impiego clinico:
Utilissimi per trattare le Sindromi Ostruttivo-Dolorose (SOD), sia come punti locali
che di comando a distanza.
3 LI-Sanjian, 3 TE-Zhongzhu, 3 SI-Houxi per le patologie reumatiche alle mani, 43 STXianggu per i piedi. Gli stessi punti trovano impiego come punti di comando per
rimuovere le ostruzioni da Vento-Freddo-Umidit lungo tutto il meridiano
corrispondente.
Si associano ai punti Jing distali nelle sindromi dei meridiani tendino muscolari e
distinti, allo scopo di proteggere il meridiano principale.
Si associano ai punti Jing prossimali dei meridiani Yin e ai punti He dei meridiani Yang
per trattare le sindromi dolorose coinvolgenti i muscoli e le ossa.
Si associano ai punti Luo quando la malattia si sta approfondendo, avendo superato la
barriera dei meridiani tendino-muscolari e si sta avvicinando al territorio profondo dei

10

meridiani principali: quando la malattia nel sottocute bisogna usare i punti Shu ed i
punti Luo del meridiano coinvolto (2 enunciato di Qi Bo)

Energia cosmopatogena
Cute Meridiani Tendino-muscolari
Sottocute Meridiani Luo longitudinali
Meridiani principali
Jing distale

Shu

Luo

Nei meridiani principali Yin rappresentano i punti Terra, adatti a riequilibrare lorgano
o il viscere nelle patologie endogene. Per memorizzarli, si pu usare la formula del
numero di telefono 333977 (Di Concetto):
3 SP-Taibai, 3 LR-Taichong, 3 KI-Taixi, 9 LU-Taiyuan, 7 PC-Daling, 7 HT-Shenmen.
Il punto 3 LR-Taichong di notevole importanza in quanto punto barriera dellarto
inferiore, adatto a fronteggiare le invasioni patogene esterne e a mobilizzare il Qi e il
Sangue. Il corrispondente punto barriera dellarto superiore il 4 LI-Hegu.
Il 3 Fegato ed i 4 Grosso Intestino vengono definiti le quattro barriere.

Punti Jing prossimali, fiume, passaggio


Caratteristiche energetiche:

Lenergie patogene esterne vengono deviate verso le articolazioni, le ossa ed i tendini.


Ci valido soprattutto per i meridiani Yin, mentre per i meridiani Yang si preferisce
sfruttare le funzioni legate allelemento Fuoco, che permettono o la calorificazione in
caso di invasione da Freddo, o la purificazione del Calore.
Impiego clinico:
Trattamento delle Sindromi Ostruttivo-Dolorose, in associazione ai punti He dei
meridiani principali Yang: Quando la malattia nei tessuti profondi, bisogna usare i
punti Jing prossimali dei meridiani principali Yin ed i punti He dei meridiani principali
Yang (3 enunciato di Qi Bo).
Energia cosmopatogena
Cute Meridiani Tendino-muscolari
Sottocute Meridiani Luo longitudinali

Meridiani principali Yin


Jing distale

Shu

Luo

Jing prossimali

He

11

Energia cosmopatogena
Cute Meridiani Tendino-muscolari
Sottocute Meridiani Luo longitudinali

Meridiani principali Yang


Jing distale

Shu

Luo

Jing prossimali

He

Azione riscaldante e disperdente il Freddo nei Meridiani Yang:


60 BL-Kunlun per lombalgia o sciatalgia Tai Yang da invasione di Freddo
41 ST-Jiexi, 38 GB-Yangfu e 60 BL-Kunlun nei piedi freddi,
5 LI-Yangxi, 6 TE-Zhigou e 5 SI-Yanggu nei disturbi da freddo alla mano e morbo di
Raynaud, associando la moxa.
Azione di accelerazione e spinta sempre nei meridiani Yang, in riferimento alle
caratteristiche dellElemento Fuoco, massimo Yang:
5 LI-Yangxi e 41 ST-Jiexi per accelerare la circolazione energetica nel livello Yang
Ming,
6 TE-Zhigou, per sbloccare la circolazione energetica nel TE in caso di stipsi.
Azione terapeutica sulle Sindromi Ostruttivo-Dolorose, specie per i meridiani Yin:
5 SP-Shanqiu per gonalgia mediale, cruralgia e pubalgia,
4 LR-Zhongfeng per gonalgia mediale, cruralgia, pubalgia, lombalgia e dorsalgia da
interessamento del meridiano del Fegato,
7 KI-Fuliu per gonalgia mediale, cruralgia, pubalgia, lombalgia e dorsalgia da
interessamento del meridiano del Rene.
Azione sulla tosse, lasma e le malattie delle vie respiratorie, specie per i meridiani Yin:
8 LU-Jinqu e 7 KI-Fuliu per la tosse e lasma
5 SP-Shanqiu per la tosse secca
5 LI-Yangxi e 41 ST-Jiexi per accelerare la circolazione energetica nel livello Yang
Ming quando presente faringodinia da Pienezza-Calore.

Punti He, mare, riunione


Caratteristiche energetiche:
Punti riunione tra lesterno e linterno. Lenergia si approfondisce o si superficializza a
seconda dellandamento centripeto o centrifugo del meridiano: in entrambi i casi i punti
He sono i pi adatti a trattare le patologie profonde. Ci valido in particolar modo per i
punti He dei meridiani Yang, in quanto punti Terra.
Sono in grado di trattare le Sindromi Ostruttivo-Dolorose quando lenergia patogena si
approfondita in ossa, muscoli e articolazioni.
Impiego clinico:
Azione su organi e visceri
36 ST-Zusanli tratta le patologie gastro-enteriche
34 GB-Yanglingquan tratta le patologie della vescica biliare
40 BL-Weizhong tratta il Calore nella Vescica e nellIntestino

12

9 SP-Yinlingquan, 8 LR-Ququan purificano il Calore-Umidit allintestino come nelle


dissenterie.
10 KI-Yingu purifica il Calore nella Vescica e tratta la disuria
Azione sulle Sindromi Ostruttivo-Dolorose:
36 ST-Zusanli per le gonalgie esterne e anteriori
34 GB-Yanglingquan per gonalgia esterna, coxalgia, cruralgia, pubalgia, sciatalgia Shao
Yang
40 BL-Weizhong per gonalgia posteriore, sciatalgia Tai Yang, lombagia acuta
9 SP-Yinlingquan, 8 LR-Ququan, 10 KI-Yingu per le gonalgie mediali.
8 SI-Xiaohai, 10 TE-Tianjing e 11 LI-Quchi per le patologie reumatiche del gomito,
spalla, collo e testa.
Azione sinergica, sui meridiani Yang, ai punti Jing prossimali dei meridiani Yin, per
trattare le sindromi reumatiche di ossa, muscoli e articolazioni (3 enunciato di Qi Bo).
Azione di protezione del meridiano principale, nella terapia dei meridiani tendinomuscolari e distinti, in associazione ai punti Jing distali, per quanto riguarda i meridiani
Yang, in quanto punti Terra.
Azione dermatologica, per i punti He dei meridiani Yang, in quanto liberano lesterno
dalla invasione dei fattori patogeni esterni, specie il Vento-Calore. In particolare
vengono utilizzati i seguenti punti:
8 SI-Xiaohai, 10 TE- Tianjing, 11 LI-Quchi, 40 BL-Weizhong.

Appendice 1
I Cinque Punti SHU Antichi:
Meridiani Principali Yin
Jing
(Legno)
LU.
PC.
HT.
SP.
LR.
KI.

11
9
9
1
1
1

Ying
(Fuoco)

Shu
(Terra)

Jing
(Metallo)

He
(Acqua)

10
8
8
2
2
2

9
7
7
3
3
3

8
5
4
5
4
7

5
3
3
9
8
10

Meridiani Principali Yang


Jing
(Metallo)
L.I.
T.E.
S.I.
ST.
G.B.
BL.

1
1
1
45
44
67

Ying
(Acqua)

Shu
(Legno)

Jing
(Fuoco)

He
(Terra)

2
2
2
44
43
66

3
3
3
43
41
65

5
6
5
41
38
60

11
10
8
36
34
40

13

Appendice 2:
I quattro enunciati di Qi Bo
per limpiego dei punti Shu Antichi nelle patologie da invasione dei fattori patogeni esterni.
1 Enunciato di Qi Bo:
Quando la malattia sulla pelle bisogna utilizzare i punti Jing distali dei meridiani
coinvolti (trattamento dei meridiani tendino-muscolari).
2 Enunciato di Qi Bo:
Quando la malattia nel sottocutaneo bisogna utilizzare i punti Shu ed i punti Luo del
meridiano coinvolto.
3 Enunciato di Qi Bo:
Quando la malattia nei tessuti profondi bisogna utilizzare i punti Jing prossimali dei
meridiani Yin ed i punti He dei meridiani Yang.
4 Enunciato di Qi Bo:
Quando Freddo-Umidit ristagnano nei meridiani Yin bisogna utilizzare i punti Jing distali
associati ai punti Ying (terapia delledema degli arti inferiori).

BIBLIOGRAFIA
1.
2.

Di Concetto G., Sotte L., Pippa L., Muccioli M. Trattato di Agopuntura e Medicina
Cinese Vol. 1-2. Torino: UTET, 1992
Maciocia G. I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese. Milano: CEA-Casa
Editrice Ambrosiana, 1996